DISCIPLINARE BAR CAFFETTERIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISCIPLINARE BAR CAFFETTERIA"

Transcript

1 DISCIPLINARE BAR CAFFETTERIA Smministrazine di bibite, caffè, panini, tramezzini, briches, tast, piadine e prdtti similari ciè alimenti che richiedn una minima attività di maniplazine ed un eventuale riscaldament 1

2 Intrduzine I criteri di tteniment del marchi sn stati suddivisi in prerequisiti e requisiti: i prerequisiti sn cndizini relative all applicazine della nrmativa cgente all avvi del prcess di richiesta del marchi; i requisiti indican invece le richieste che le strutture devn sddisfare per ttenere il ricnsciment (si tratta di cndizini di cui le strutture sn già in pssess che devn ancra essere acquisite). Il sddisfaciment dei requisiti da parte delle diverse realtà è descritt nel sistema dcumentale (schede tecniche) di cui gni struttura si dta e che può essere cnsiderat cme un integrazine alla dcumentazine relativa all Hazard Analysis and Critical Cntrl Pints (HACCP). Tale dcumentazine cntiene le mdalità di sddisfaciment dei requisiti del marchi e cstituisce inltre il presuppst per la stesura della Carta dei Servizi. Quest ultima, infatti, riprta le ntizie maggirmente utili per i clienti: infrmazini sull fferta gastrnmica, sul cntrll dei prcessi prduttivi, sull accglienza e sulla cmunicazine al cliente ltreché sulla tutela dell ambiente. Il titlare e/ il gestre dell esercizi presenta dmanda di utilizz del marchi di qualità direttamente alla Regine Piemnte sttpnend a valutazine la dcumentazine richiesta debitamente cmpilata, nnché la Carta dei Servizi. Nel cas in cui l esercizi dichiari nell insegna due attività distinte è predispsta un appendice che indica le parti aggiuntive da rispettare per l attività indicata cme nn prevalente e per il sl requisit della tipicità. Durante la visita, il verificatre è tenut a valutare la veridicità della dichiarazine effettuata dall esercente sulla base del menu e della visita alla struttura. Al termine di gni requisit sn predispsti due bx (distinti da grafica diversa), cntenenti rispettivamente il cmpit del gestre dell esercizi e le indicazini per facilitare il verificatre nell attività di cntrll. Cn riferiment alla smministrazine di cibi e bevande idnei ai sggetti intlleranti al glutine, ciè celiaci, si rimanda a quant indicat nella Nrma Tecnica, cmpatibilmente cn l stat di predispsizine dei relativi percrsi infrmativi tenuti da AIC (Assciazine Italiana Celiachia Piemnte Valle d Asta Onlus -AIC) per le diverse tiplgie di Disciplinare. 2

3 Di seguit sn indicati i prerequisiti e i requisiti per l acquisizine del marchi da parte del bar caffetteria. Prerequisiti e Requisiti I presuppsti necessari per l tteniment del marchi sn rappresentati da: rispett della nrmativa cgente; presenza dell autrizzazine sanitaria; attuazine del prtcll igienic-sanitari previst dalla nrma HACCP (Pacchett igiene Reglamenti CE n. 852, 853, 854 del 2004); rispett di bune prassi igieniche in tutt il prcess di smministrazine di cibi e bevande e nella gestine della struttura; bblig della gestine, nel cas in cui quest sia pssibile (Decret del Ministr dei Lavri Pubblici n. 236/1989, art. 7.5), di attuare gni strategia per il superament delle barriere architettniche di access ai lcali e ai servizi. Al mment della presentazine della dmanda, chi fa richiesta di utilizz del marchi dvrà indicare l asslviment dei presuppsti spra riprtati. Alcuni dei criteri riprtati nel paragraf successiv (sicurezza alimentare, rintracciabilità, riduzine dei rischi alimentari) sn ritenuti cndizini indispensabili per l tteniment del marchi in quant strettamente legati alla nrmativa cgente; sn segnalati pertant cn la dicitura prerequisit. I prerequisiti, esplicati in md cmplet nella Nrma Tecnica, per facilità di lettura, verrann sltant richiamati all intern del presente Disciplinare. Al verificatre verrà richiest un cntrll dcumentale delle evidenze che attestin l esecuzine delle prcedure frmali di legge. 3

4 A) VALORIZZAZIONE DELLA QUALITÀ DEI PRODOTTI ALIMENTARI UTILIZZATI I. Sicurezza alimentare prerequisit La garanzia della sicurezza alimentare è una cndizine essenziale nell attività di smministrazine di cibi e bevande; a livell cmunitari, il Reglament CE n. 178/2002 stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazine alimentare (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). Cmpiti del gestre Requisit di sicurezza alimentare Cmpiti del verificatre Requisit di sicurezza alimentare Rispettare il pian aziendale di autcntrll igienic - sanitari Cntrll dcumentale delle evidenze che attestin l esecuzine delle prcedure frmali di legge attravers l effettiva presenza del Pian/Prtcll HACCP elabrat in md specific per gni attività tale da permettere il cntrll dei rischi igienic sanitari. prerequisit La rintracciabilità di un aliment deve permettere di ricstruire il percrs a ritrs cmpiut dall aliment stess in tutte le fasi attraversate lung la filiera; è disciplinata a livell cmunitari dal Reglament CE n. 178/2002 all art. 18, il cui cmma 2 recita: Gli peratri del settre alimentare e dei mangimi devn essere in grad di individuare chi abbia frnit lr un aliment, ( ) qualsiasi sstanza destinata atta a entrare a far parte di un aliment ( ). A tal fine detti peratri devn disprre di sistemi e di prcedure che cnsentan di mettere a dispsizine delle autrità cmpetenti, che le richiedan, le infrmazini al riguard (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). II. Rintracciabilità Cmpiti del gestre Requisit di rintracciabilità Cmpiti del verificatre Requisit di rintracciabilità Registrazine delle infrmazini e cnservazine della dcumentazine Verifica della presenza delle infrmazini e dell effettiva cnservazine della dcumentazine 4

5 requisit (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). Il legame cn il territri viene evidenziat, all intern del marchi, attravers due diverse valutazini: 1. la presenza di un determinat numer di prdtti tradizinali nell fferta del bar/caffetteria; 2. la presenza di ingredienti caratterizzanti tipici tradizinali (Allegat II_ Ingredienti) che cnntan le preparazini del bar caffetteria. Per ingrediente caratterizzante s intende l element che risulta essere essenziale al fine di caratterizzare una preparazine gastrnmica e distinguerla rispett ad altri prdtti similari. Cncretamente: 1. l fferta del bar caffetteria deve cmprendere un numer minim di prdtti tradizinali appartenenti alle seguenti categrie: III. Tipicità dei prdtti lcali reginali DOLCI E FRIVOLEZZE Almen 2 tra i seguenti: Acsenti Amaretti Antic dlce della cattedrale Asiant Baci di Cherasc Baci di dama di Trtna Bambin d sucher Bavarese Biccilani Bisctti della duchessa Bisctti della salute Bisctti Gilitti Biscttini di Nvara Bnet Brttie Brut e bn Canestrelli Canestrelli biellesi Canestrelli di Nvi Ligure Caramelle classiche dure Caritn Castagnacci Cici d capdan Cicclatin alpin Cicclatin cremin Cicclatin grappin Cpete e cppette di S. Antni Cppi di Langa Crcanti del ciavarin 5

6 Fiacà Fincchini Fcaccia di Susa Fgassa d la befana Fugascina di Mergzz Gianduitt Krumiri Krussli La duchesse Lse glse Mantvane di Cssat Margheritine di Stresa Marrn glacé di Cune Mustaccili Nccilini di Chivass Ossa da mrdere Pan d Orpa Pan della marchesa Pan dlce di Cannbi Pane di San Gaudenzi Pane dlce di meliga e mele Panettne bass glassat alle nccile Panna ctta Paste di meliga Pasticceria mignn della tradizine trinese Pastiglie della tradizine trinese Pesche Ripiene Plenta dlce biellese Plentina astigiana Praline al rhum Praline cri cri Quaquare di Genla Sangirgini di Pissasc Tartufata Tigrini Tirà Tirulen Trcetti Trrne di nccile Trta del buscajet Trta del pali Trta di Arignan Trta di castagne Trta di Mntanar Trta di nccile Trta di pane Trta matsafam Trta palpitn 6

7 Vilette candite Zest di Carignan Altre preparazini che cntengn prdtti tipici, tradizinali e lcali cme ingrediente caratterizzante (vedi Allegat II_ Ingredienti) BEVANDE ALCOLICHE E ANALCOLICHE REGIONALI E VINI Almen 5 tra le seguenti: Acque minerali piemntesi Amar alle erbe alpine Arquebuse Bicerin Birre piemntesi Genepy delle Vallate Occitane Grappa piemntese Liquri di erbe alpine Ratafià Rsli Vermut Vini DOC e DOCG (DOP e IGP) piemntesi. 2. L fferta gastrnmica del bar caffetteria deve inltre essere cstituita da almen 2 preparazini (ve presenti) distinte da un ingrediente caratterizzante, divers per gni singla preparazine. L ingrediente caratterizzante deve essere cmpres tra quelli elencati nell Allegat II_ Ingredienti: carni e salumi frmaggi pane, grissini, fcacce e trte salate prdtti rtfrutticli, cereali e lr trasfrmati. Per la verifica di tale requisit sarann presi in cnsiderazine dal valutatre gli strumenti di infrmazine (vedere Requisit C I Trasparenza) frniti ai clienti nnché l effettiva presenza degli ingredienti indicati all intern dell esercizi. N. B. Le preparazini gastrnmiche, gli ingredienti caratterizzanti e gli elenchi dei prdtti tipici e tradizinali sn stati estratti da numerse pubblicazini (vedi bibligrafia) e pssn essere aggirnati e mdificati peridicamente dalla Regine Piemnte. 7

8 Cmpiti del gestre Tipicità dei prdtti lcali reginali Cmpiti del verificatre Tipicità dei prdtti lcali reginali Almen 2 tra dlci e frivlezze Almen 5 bevande Almen 2 preparazini distinte da un ingrediente caratterizzante Cntrll dell sservanza dei limiti numerici attravers gli strumenti di infrmazine per la clientela e il cntrll basat sull effettiva presenza dei prdtti/ingredienti requisit In quest requisit sn inclusi, cme da definizine (per apprfndimenti, vedi Allegat I_ Definizini): 1. la valrizzazine della filiera crta e l utilizz di prdtti a Km 0 ; 2. l us dei prdtti ttenuti cn metd di prduzine bilgic. (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). Cncretamente: 1. Valrizzazine della filiera crta e utilizz di prdtti a Km 0 Quest requisit è cmpst da due elementi crrelati che devn essere cnsiderati cngiuntamente per evitare di incrrere in situazini paradssali (prduttre lntan ma dirett ppure prdtt ttenut in lc ma giunt a destinazine dp numersi passaggi intermedi). Il requisit può essere sddisfatt attravers l applicazine di un criteri numeric relativ agli ingredienti ed ai frnitri/prduttri. In particlare il prprietari/gestre deve dimstrare che almen 3 ingredienti da lui utilizzati sn prdtti nel territri reginale e di questi almen 1 deve essere apprvviginat tramite filiera crta. All intern della definizine di filiera crta, è ammessa la presenza di un peratre tra il prduttre/frnitre e il cnsumatre (gestre del bar caffetteria) e ciè l intermediari cmmerciale (GDO, grssisti etc ). Cn l indicazine di filiera crta, si fa riferiment prevalentemente a prdtti lattier-caseari ed rtfrutticli. È fatt bblig di dimstrare la prvenienza dei prdtti attravers idnea dcumentazine 1. Anche gli esercizi che nn ffrn preparazini, pssn sddisfare il requisit attravers altri prdtti 2. IV. Bass caric ambientale 1 ad esempi può essere cstituita da etichettatura del prdtt autcertificazine del frnitre. 2 ad esempi latte, prdtti per l aperitiv, pasticceria secca cnfezinata etc. 8

9 2. Us dei prdtti ttenuti cn metd di prduzine bilgic Dimstrare la presenza di almen 1 prdtt certificat in us prveniente da agricltura bilgica certificata. Cmpiti del gestre Requisit di bass caric ambientale Cmpiti del verificatre Requisit di bass caric ambientale Almen 3 ingredienti prdtti nel territri reginale Almen 1 ingrediente a filiera crta Almen 1 prdtt bilgic certificat Cntrll dell sservanza dei limiti numerici e della dcumentazine attestante la prvenienza degli ingredienti/prdtti e delle relative certificazini, ve richieste 9

10 B) QUALITÀ DELLE STRUTTURE E DEI PROCES PRODUTTIVI I. Organizzazine aziendale e gestine delle strutture requisit È necessari dare indicazine del rispett dei punti seguenti giustificazine del mancat asslviment: 1. Presenza di un rganigramma di massima (cmpiti e respnsabilità) 2. Definizine di prcedure per curare e mantenere pulita ed accgliente la struttura che riguardin: 2.1. Ambiente Estern: - il lcale è ben segnalat e le aree esterne sn dtate di illuminazine; - le aree esterne del lcale devn essere mantenute pulite ed rdinate; - un adeguat numer di psti aut nelle vicinanze del lcale, ve pssibile Ambiente Intern: L ambiente intern deve presentarsi cnfrtevle e accgliente. Nel cas in cui si effettui l attività di aperitiv, le preparazini alimentari e le strutture utilizzate per la lr presentazine devn essere tali da evitare rischi di cntaminazine. Nell specific sn valutati i seguenti parametri: tempi di espsizine degli alimenti; altezza dei tavli e dei piani di appggi; psizinament dei tavli all intern del lcale. Sn definiti e mantenuti parametri relativi a: - illuminazine (lcali illuminati in md adeguat, secnd l ambiente che si vule ricreare); - rumre (assenza di rumri imprvvisi e mlesti; se presente musica nn deve risultare fastidisa); - temperatura adeguata a cnsentire il benessere delle persne che permangn all intern della struttura 1 ; - dri (assenza di dri sgradevli inpprtuni); - arredi e stviglie in bun stat di cnservazine e puliti La manutenzine dei lcali deve essere eseguita peridicamente secnd un prgramma predefinit e sulla base delle attrezzature a dispsizine del lcale stess, cme previst dalla nrmativa igienic-sanitaria. L esercente deve cmpilare in gni sua parte la scheda tecnica Organizzazine aziendale e gestine delle strutture (fac-simile di seguit riprtat), relativa agli aspetti spracitati, in cui dichiara quant è stat attuat all intern dell esercizi. Per pter verificare tale requisit, è necessari valutare la cerenza cn quant dichiarat dall esercente attravers la scheda e tramite altri strumenti quali la 1 ad esempi, attravers la crretta dispersine. 10

11 Carta dei Servizi, il materiale pubblicitari e quant effettivamente è sservabile all intern e all estern del lcale. Sarà cmpit del valutatre, sulla base delle prprie cnsiderazini, esprimere un giudizi favrevle cntrari all asslviment del requisit. Cmpiti del gestre Requisit di rganizzazine aziendale e gestine delle strutture Cmpiti del verificatre Requisit di rganizzazine aziendale e gestine delle strutture Cmpilazine della scheda tecnica Verifica della veridicità dei cntenuti della scheda tecnica 11

12 FAC-MILE SCHEDA GESTORE Tiplgia di esercizi SCHEDA GESTORE Pagina 1 di 1 REQUITO: ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E GESTIONE DELLE STRUTTURE Organigramma indicazine di cmpiti e respnsabilità (indicare se è stat redatt un rganigramma di massima ed allegarl alla scheda) Struttura ambiente estern segnalazine, illuminazine pulizia, rdine n. psti aut adeguat (ve pssibile) ambiente intern illuminazine adeguata cntrll delle fnti di rumre temperatura adeguata 2 dri (assenza di dri sgradevli inpprtuni) arredi e stviglie in bun stat di cnservazine e pulizia manutenzine lcali peridica e prgrammata, secnd la nrmativa igienic-sanitaria Rul cmpilatre MODALITÀ DI ATTUAZIONE / OSSERVAZIONI DELL'ESERCENTE 1 1 se sn già presenti all intern della dcumentazine tenuta dal gestre per asslvere a requisiti di legge, è pssibile farvi riferiment. 2 ad esempi attravers la crretta dispersine. 12

13 prerequisit Il legislatre, attravers l emanazine del Reglament CE n. 178/2002, ha intrdtt il cncett dell analisi del rischi e delle sue tre cmpnenti: valutazine, gestine e cmunicazine. (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). II. Riduzine dei rischi alimentari Cmpiti del gestre Requisit di riduzine dei rischi alimentari Cmpiti del verificatre Requisit di riduzine dei rischi alimentari Rispettare il pian aziendale di autcntrll igienic - sanitari Cntrll della presenza effettiva della dcumentazine del pian aziendale di autcntrll igienic - sanitari III. Gestine dei rifiuti e rispett dell ambiente requisit (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). Per quant riguarda l sservanza di quest requisit, è pprtun il rispett della maggir parte dei seguenti accrgimenti, riprtand le mdalità di attuazine all intern della scheda tecnica: 1) attuare una crretta racclta differenziata, infrmand il persnale e la clientela al riguard; se nn viene attuata una racclta differenziata cmunale cgente, si prcede ad un crrett smaltiment dei rifiuti, differenziandli cme vetr, carta, lattine, plastica ed indifferenziat negli appsiti cntenitri psti in strada ad utilizz di tutti gli abitanti dell area; 2) prediligere nell acquist prdtti cn un minr cntenut di imballaggi 1 ; 3) mettere in att accrgimenti quali cntrll dei rubinetti e degli scarichi, intervenend tempestivamente al fine di evitare perdite e sprechi in cas di malfunzinamenti; 4) cntrllare l spegniment delle lampade nei mmenti di nn utilizz, attravers l espsizine di cartelli infrmativi; 5) verificare la chiusura di prte e finestre in md da evitare scambi termici dall intern vers l estern e viceversa 2. Oltre a quant elencat, per cnsiderare sddisfatt quest requisit, è necessari rispettare almen 1 delle seguenti prassi: 1) impieg esclusiv di lampade a bass cnsum (classe A); 1 cn il minim imballaggi preferibilmente senza; cn imballaggi fatt di materiale riciclat/ riciclabile; cn imballaggi cstituit da un sl materiale; cnfezini cn un numer di pezzi elevat. 2 Infissi recenti nuvi (ad alt rendiment energetic), us di gmmini antispiffer similari, esclusa prta di ingress. 13

14 2) acquist di almen 2 prdtti per le pulizie cn marchi ambientale; 3) acquist esclusiv di carta igienica cn marchi ambientale; 4) almen 1 elettrdmestic a risparmi energetic (classi di cnsum energetic A++, A+); 5) adzine di sensri per l spegniment autmatic delle luci dei servizi igienici; 6) adzine di un asciugatre elettric per le mani; 7) impieg esclusiv di carta asciugamani cn marchi ambientale; 8) risciacqu WC cn pulsantiera differenziata; 9) utilizz di un impiant di riscaldament dtat di reglazine autmatica e termstatica. Tutte le misure adttate nel rispett dell ambiente vann cmunicate alla clientela, cntribuend csì alla sensibilizzazine ambientale, all intern della Carta dei Servizi. Inltre, l esercente, deve indicare il rispett del requisit attravers la cmpilazine della scheda tecnica Gestine dei rifiuti e rispett dell ambiente (fac-simile di seguit riprtat). Cmpiti del gestre Requisit di gestine dei rifiuti e rispett dell ambiente Cmpiti del verificatre Requisit di gestine dei rifiuti e rispett dell ambiente Cmpilazine della scheda tecnica Verifica della veridicità dei cntenuti della scheda tecnica 14

15 FAC-MILE SCHEDA GESTORE SCHEDA GESTORE Pagina 1 di 1 Tiplgia di esercizi REQUITO: GESTIONE DEI RIFIUTI E RISPETTO DELL'AMBIENTE indicare quali tra i seguenti accrgimenti vengn seguiti racclta differenziata Indicare la mdalità di attuazine acquist di prdtti cn un minr cntenut di imballaggi 1 cntrll dei rubinetti e degli scarichi spegniment delle lampade nei mmenti di nn utilizz (espsizine di cartelli infrmativi) chiusura di prte e finestre 2 Indicare quale prassi viene rispettata per la sddisfazine del requisit: Rul cmpilatre 1 cn il minim imballaggi preferibilmente senza; cn imballaggi fatt di materiale riciclat/ riciclabile; cn imballaggi cstituit da un sl materiale; cnfezini cn un numer di pezzi elevat. 2 Infissi recenti nuvi (ad alt rendiment energetic), us di gmmini antispiffer similari, esclusa prta di ingress. 15

16 C) RAPPORTI TRA SOGGETTO EROGATORE E UTENTE I. Trasparenza requisit (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ) Nell ttica di garantire un bun livell di trasparenza nei cnfrnti dei clienti, risulta fndamentale la chiarezza cn cui cmunicare le prpste in termini di prezzi e di ingredienti. Oltre alle infrmazini bbligatrie previste per legge, l fferta gastrnmica deve essere accmpagnata dall indicazine esplicita degli ingredienti utilizzati per la sua realizzazine. Ogni prdtt deve essere accmpagnat da relativa cmpsizine che può essere riprtata in un cartell vicin ad gni singla preparazine, nei pressi della vetrina espsitiva cn qualunque altr metd che permetta un facile ed intuitiv cllegament tra singl prdtt ed indicazine dei rispettivi ingredienti; la scelta della frma viene lasciata all esercente 1. È auspicabile che le infrmazini sian frnite anche in un altra lingua, attravers il persnale altr supprt. Cmpiti del gestre Requisit di trasparenza Cmpiti del verificatre Requisit di trasparenza Indicazine esplicita degli ingredienti Verifica dell effettiva indicazine degli ingredienti II. Accglienza, infrmazine e cnntazine di tip territriale requisit Accglienza All ingress deve essere presente persnale ricnscibile e prepst all accglienza della clientela. In alternativa, il cmpit di svlgere accglienza clienti deve rientrare sistematicamente nelle mansini del persnale addett. È auspicabile che il persnale assegnat sia prprzinat al numer di psti a sedere quant men, al numer dei presenti, in base al servizi minim che si intende garantire. Infrmazine e cnntazine di tip territriale Il titlare un addett devn essere in grad di frnire infrmazini relative ai lughi circstanti, agli aspetti strici ed agli eventuali aneddti, legati all esercizi alla zna. Tramite intervista alla persna prescelta, si può verificare se effettivamente tali infrmazini sian state apprese. 1 esempi: lista panini cn relativ cntenut, cartellini a fianc del singl panin cn indicazine ingredienti. 16

17 Sarebbe pprtun che l eventuale materiale turistic-infrmativ distribuit da enti pubblici e privati del territri fsse dispnibile all intern dell esercizi. Cmpiti del gestre Requisit di accglienza, infrmazine e cnntazine di tip territriale Cmpiti del verificatre Requisit di accglienza, infrmazine e cnntazine di tip territriale Adeguata frmazine del persnale relativamente all accglienza clienti. Acquisizine di infrmazini relative al territri Verifica delle mdalità di accglienza. Intervista al persnale identificat su infrmazini relative al territri requisit Una crretta infrmazine rappresenta un criteri determinante nelle scelte dei cnsumatri (Vedi Nrma tecnica, DGR 20/07/09 n ). Per garantire il sddisfaciment di tale requisit, che richiama il diritt all infrmazine nel cas in cui vi sian raginevli mtivi per sspettare che un aliment pssa cmprtare un rischi per la salute, il titlare ( chi per ess) deve dimstrare di essere a cnscenza: degli ingredienti utilizzati per la preparazine dei prdtti fferti; dell rigine dei prdtti e degli ingredienti, nel cas in cui pssan rivestire imprtanza 1. Tali infrmazini devn essere supprtate da un adeguat sistema di cmunicazine tra gli addetti alla maniplazine e gli addetti alla sala. La verifica di quest passaggi deve essere attuata, da parte del verificatre, tramite intervista al titlare ( chi per ess) su ingredienti impiegati ed rigine dei prdtti e degli ingredienti presenti nel menu del girn della verifica. III. Infrmazine sull aliment Cmpiti del gestre Requisit di infrmazine sull aliment Cmpiti del verificatre Requisit di infrmazine sull aliment Adeguata frmazine del persnale Intervista al persnale per appurare l effettiva cnscenza relativa ad ingredienti e prdtti 1 ad esempi per dentare un particlare legame cn il territri. 17

18 D) PROMOZIONE E SOSTEG DELL ATTIVITÀ I. Pubblicizzazine requisit La pubblicizzazine dell esercizi viene valutata, al fine dell acquisizine del marchi, attravers l esecuzine di almen 1 delle seguenti attività: realizzazine ed aggirnament di un sit internet dedicat, sul quale sian reperibili la carta dei servizi e le principali ntizie; pubblicità cnvenzinale 1 ; predispsizine di biglietti da visita cn eventuale pssibilità di istituire strumenti di fidelizzazine 2. Cmpiti del gestre Requisit di pubblicizzazine Cmpiti del verificatre Requisit di pubblicizzazine Scelta e realizzazine di una mdalità di pubblicizzazine Verifica della veridicità di quant dichiarat dal gestre II. Tutela della tradizine e delle caratteristiche degli esercizi requisit Attravers quest requisit viene valrizzata la tradizine del lcale dal punt di vista stric (tradizine vera e prpria) e le cnntazini che permettan di distinguere la struttura interna da altri lcali analghi (caratteristiche degli esercizi). Nel cas in cui il lcale presenti un rilevante aspett stric, l acquisizine del requisit avviene attravers la sua valrizzazine ggettiva (richiam e recuper di elementi stric-tradizinali). Nel cas in cui, invece, la struttura dell esercizi nn permetta una rivalutazine strica, il requisit può essere sddisfatt attravers la presenza di particlarità strutturali significative interne al lcale (design, arredi, cura del particlare, ). L esercente deve prdurre un dcument nel quale vengn descritte dettagliatamente le caratteristiche spracitate. Tali infrmazini devn essere riprtate anche nella Carta dei Servizi. 1 cme carta stampata, qutidiani peridici lcali, radi, 2 quali ad esempi tessera caffè (10 caffè + 1 gratuit) tessera clazine (10 cappuccini/10 briches/ 10 spremute + 1 clazine gratuita). 18

19 Cmpiti del gestre Requisit di tutela della tradizine e delle caratteristiche degli esercizi Cmpiti del verificatre Requisit di tutela della tradizine e delle caratteristiche degli esercizi Redazine del dcument cntenente le caratteristiche peculiari del lcale Verifica della veridicità di quant dichiarat dall esercente nel dcument redatt e cerenza cn quant sservabile 19

20 Di seguit viene riprtat un fac-simile di scheda di verifica per il valutatre. LOCALE TIPOLOGIA Sicurezza alimentare SCHEDA VERIFICATORE VALUTAZIONE OSSERVAZIONI Rintracciabilità Tipicità dei prdtti lcali reginali Bass caric ambientale Organizzazine aziendale e gestine delle strutture Riduzine dei rischi alimentari Gestine dei rifiuti e rispett dell ambiente Trasparenza Accglienza, infrmazine e cnntazine di tip territriale Infrmazine sull aliment Pubblicizzazine Tutela della tradizine e delle caratteristiche degli esercizi 20

21 APPENDICE Valutazine delle eventuali attività nn prevalenti Nel cas in cui l esercizi svlga attività nn prevalenti, di seguit le indicazini per la valutazine delle stesse (vedi Intrduzine). Attività di ristrazine L fferta gastrnmica del ristrante deve essere cstituita da almen 2 preparazini distinte da un ingrediente caratterizzante, divers per gni singla preparazine. L ingrediente caratterizzante deve essere cmpres tra quelli elencati nell Allegat II_ Ingredienti. Attività di pizzeria L fferta gastrnmica della pizzeria deve essere cstituita da almen 2 preparazini da frn distinte da un ingrediente caratterizzante, divers per gni singla preparazine. L ingrediente caratterizzante deve essere cmpres tra quelli elencati nell Allegat II_ Ingredienti. 21

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Appendice I - Prodotti tipici da somministrare tal quali o come ingredienti di ricette tipiche

Appendice I - Prodotti tipici da somministrare tal quali o come ingredienti di ricette tipiche I RISTORANTI DEL BUON VINO Marchio OSPITALITA ITALIANA della Ristorazione Tipica Astigiana Appendici I, II, III al Disciplinare per la qualificazione dei ristoranti tipici della provincia di Asti Appendice

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se

delle qualifiche professionali in favore dei soggetti provenienti da fuori Regione Piemonte che se FAQ REQUISITI PER IL COMMERCIO D: La pratica svolta per 2 anni negli ultimi 5, in qualità di coadiuvante in un attività di commercio al dettaglio di alimentari, può essere riconosciuta valida, ai fini

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G.

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. Ministero della Salute RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. ANNO 2014 2 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PUBBLICI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

PUBBLICI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE PUBBLICI ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE Per esercizi di somministrazione di alimenti e bevande si intendono le attività commerciali in cui i prodotti vengono venduti per poter esser

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Il gelato artigianale proprio come lo vuoi tu. E tanto altro ancora...

Il gelato artigianale proprio come lo vuoi tu. E tanto altro ancora... Impianti Carpigiani per Artigianale a Norme HACCP Tutte le macchine Carpigiani sono progettate e realizzate per rispettare appieno le norme internazionali di sicurezza ed igiene. Il Gelatiere professionista

Dettagli