Arquitectura y Arqueología Itálica: la memoria y el turismo, el paisaje y el tiempo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Arquitectura y Arqueología Itálica: la memoria y el turismo, el paisaje y el tiempo"

Transcript

1 Arquitectura y Arqueología Itálica: la memoria y el turismo, el paisaje y el tiempo workshop-tirocinio-viaggio studio in Andalusia e a Siviglia (marzo-aprile 2010) Clasa-ClasARCH-ClaMARCH Docente: Anno Accademico 2009/2010 Semestre: 2 CFU: 9 per studenti Clasa CFU: 9 per studenti ClasARCH-ClaMARCH Tipologia di crediti:f CFU: 4 per gli studenti Clasa-ClasARCH-ClaMARCH Tipologia di crediti:d promosso da Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Sevilla Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura Clasa-ClasARCH-ClaMARCH patrocini di Istituto Andaluz del Patrimonio Histórico e Dirección del Conjunto Arqueológico de Itálica responsabilità scientifica e coordinamento, Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura Antonio Tejedor con Andrés López, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Sevilla contributi didattici di Giulia Bordignon, Giacomo Calandra di Roccolino, Monica Centanni, Alberto Ferlenga, Giuseppina Passanisi, Alessandra Pedersoli, Giovanni Tortelli, Margherita Vanore tutores Davide Lorenzato, Giulio Testori con la collaborazione della Associazione culturale Villard con il contributo di ClassicA - Centro studi Architettura Civiltà Tradizione del Classico con il supporto di ProViaggiArchitettura premessa In un momento storico in cui gli studi e le ricerche sull architettura della città condotti da Aldo Rossi possono essere riletti alla luce di una distanza critica che ne può mettere in evidenza potenzialità in parte ancora inespresse, può assumere un certo valore didattico ripercorrere con gli studenti alcuni luoghi e tappe dei seminari internazionali e dei viaggi personali di questo docente Iuav. In una recente intervista Guillermo Vásquez Consuegra afferma che La presenza di Rossi è stata fondamentale soprattutto in Andalusia [ ] Era affascinato da grandi artefatti architettonici come l Alhambra a Granada e la Mezquita di Cordoba e realizzò una serie di conferenze nelle città andaluse, riunioni con architetti, studenti o professionisti di costruzioni, lasciando la sua traccia indelebile nella cultura architettonica della regione. Intrecciare le esperienze di viaggio di Aldo Rossi con la conoscenza dei luoghi dai lui attraversati, rinvenire le

2 tracce del suo sguardo verso la storia delle città andaluse nei progetti degli architetti spagnoli e nelle attività di enti territoriali e di tutela locali, affrontare attraverso un workshop alcune tematiche legate al rapporto tra architettura e archeologia tanto caro a Rossi costituiscono insieme le premesse, le tappe e gli intenti da cui trae origine l itinerario del viaggio e il programma del tirocinio di seguito proposti. Il seminario, in particolare, promosso dalla Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Sevilla (ETSAS) e dall Università Iuav di Venezia facoltà di Architettura, persegue l intento di promuovere lo scambio di esperienze educative e di nuove metodologie di insegnamento tra Siviglia e e Venezia. L'iniziativa intende incoraggiare un approccio all insegnamento che, com è nella tradizione delle due scuole, non si pone come finalità la semplice elaborazione di un "buon progetto", ma intende fornire agli studenti uno strumento metodologico che consenta loro di affrontare con chiarezza e organicità il complesso processo di conoscenza della realtà che presuppone il fare architettura. obiettivi Attraverso le lezioni introduttive al periodo di viaggio-tirocinio, la successiva visita a luoghi e opere della storia dell architettura andalusa dall epoca romana ai giorni nostri, il workshop presso l Istituto Andaluz del Patrimonio Histórico e la settimana conclusiva di confronto critico allo Iuav si intende mettere in atto un esperienza che consenta ai discenti di capire nella maniera più diretta come l architettura si definisca attraverso la prefigurazione di nuovi, possibili paesaggi fatti di concatenazioni, successioni spaziali, stratificazioni temporali strettamente intrecciate al contesto reale che il progetto stesso contribuisce a rivelare, a interpretare e, talora, a reinventare. In particolare, la visita ad alcuni siti archeologici andalusi e lo studio dei rapporti col paesaggio aperto o con il tessuto urbano in cui sono collocati, le lezioni di progettisti circa le più avanzate modalità di intervento ai fini della fruizione del bene archeologico, i seminari presso enti locali preposti alla salvaguardia e valorizzazione dei resti della storia romana e medievale andalusa finalizzati a far comprendere le principali strategie atte al potenziamento di un turismo culturale sostenibile, costituiscono le tappe di apprendimento critico e di acquisizione di consapevolezza circa complessità e potenzialità del progetto di architettura in contesti storicamente sensibili. La stesura di un progetto volto alla valorizzazione del sito archeologico del Conjunto Arqueológico de Itálica, situato in Santiponce, a pochi chilometri da Siviglia, con la partecipazione diretta dei docenti delle università coinvolte (le due promotrici e quelle della rete Villard) e dei rappresentanti degli enti territoriali e di tutela andalusi, costituirà un momento in cui il discente riorganizza le conoscenze acquisite negli anni di formazione universitaria rispetto ai tempi e alle modalità dettate da un contesto reale (ove per contesto si intende l insieme di questioni legate al luogo, al programma funzionale, alle esigenze del vivere contemporaneo). Il viaggio-tirocinio a Venezia-Sevilla si configura dunque per gli studenti come un momento di apprendimento, discussione e confronto con i principali enti e le principali figure coinvolte nella tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio archeologico andaluso e con professionisti impegnati in quest ambito. contenuti generali Il programma si struttura attraverso la cooperazione dei docenti dell Universita IUAV di Venezia e della Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Sevilla (ETSAS) e la condivisione di obiettivi didattici per gli studenti di entrambe le scuole: - una settimana di lezioni e partecipazione ad alcune attività istruttorie volte a costruire il campo di conoscenze necessarie ad affrontare con consapevolezza i luoghi toccati dal viaggio e le tematiche oggetto del workshop; le attivita istruttorie potranno essere svolte in aula o in biblioteca; - una settimana di viaggio in Andalusia attraverso i principali luoghi della archeologia, della storia moderna e dell'architettura contemporanea andalusa; - una settimana di workshop a Sevilla comprendente: sopralluoghi alle aree progetto, attività seminariali con gli Uffici territoriali preposti al governo, alla salvaguardia e alla valorizzazione dei siti archeologici, attività progettuali presso l Istituto Andaluz del Patrimonio Histórico a Sevilla; - una settimana di attività laboratoriali finali è volta alla chiusura e alla stesura degli elaborati di progetto (già in parte approfonditi presso le proprie sedi universitarie) e alla presentazione e discussione degli esiti progettuali allo Iuav di Venezia con la partecipazione di tutte le scuole coinvolte della rete Villard attraverso un seminario pubblico ed una eventuale mostra didattica; si ipotizzano durante il workshop due conferenze di uno o due docenti spagnoli di chiara fama e competenti per tema.

3 contenuti progettuali Il tema progettuale condiviso con la scuola sivigliana e con la Dirección del Conjunto Arqueológico de Itálica riguarda il rapporto tra il sito archeologico di Itálica, il suo recinto e il contesto urbano circostante. Fondata da Scipione l Africano nel 206 a.c., Itálica divenne all apogeo dell impero romano una delle città più importanti della penisola iberica. Essa diede i natali agli imperatori Traiano, Adriano, Teodosio e costituisce quindi un luogo di straordinaria valenza simbolica, oltre che archeologica. Il progetto di architettura, in particolare, è chiamato a proporre miglioramenti sostanziali nell integrazione tra area archeologica, tessuto urbano e paesaggio. Alla migliore fruizione delle vestigia di Itálica, alle esigenze di recinzioni appropriate e di spazi informativi legati alla conoscenza del bene archeologico si rivolge l attenzione progettuale del workshop. Tre aree prossime al sito archeologico saranno oggetto di studio con l'obiettivo di affrontare un progetto che permetta di risolvere le relazioni del recinto principale con l'area del teatro romano e delle terme minori. Gli accessi alle aree archeologiche e le relazioni con l intorno si presentano oggi non strutturati, privi di connessioni e carenti di qualità spaziale e con aspetti tipici di aree marginali non risolte. A partire dall'analisi territoriale e urbana, il progetto si concreterà attraverso lo sviluppo di un programma di usi destinato a risolvere le carenze individuate e a diventare elemento generatore di nuove dinamiche urbane. Potrà materializzarsi in un centro di accoglienza per i visitatori, in un centro didattico informativo, in una sequenza di spazi pubblici di nuova fattura costituiti da aree verdi, camminamenti pedonali, etc. Le tre aree fondamentali di studio sulle quali si potrà sviluppare il progetto finale sono le seguenti: I. area di accesso attuale al sito archeologico II. area di connessione con il teatro romano III. area delle terme minori In quest ottica gli studenti che interverranno al viaggio-tirocinio studio saranno indirizzati: se studenti Clasa, iscritti almeno al terzo anno di corso, ad approfondire questioni inerenti la progettazione di manufatti atti ad ospitare centri di accoglienza e spazi didattico-espositivi; se studenti ClasARCH-ClaMARCH a strutturare strategie di valorizzazione delle relazioni tra recinto archeologico e contesto urbano contermine. programma 1 settimana: 8-12 marzo 2010 La prima settimana didattica si struttura attraverso lezioni ex-cathedra e partecipazione ad alcune attività istruttorie volte a costruire il campo di conoscenze necessarie ad affrontare con consapevolezza i luoghi toccati dal viaggio e le tematiche oggetto del workshop; le attivita istruttorie potranno essere svolte in aula o in biblioteca. Nel corso della settimana sono già state fissate le seguenti lezioni e attività istruttorie per complessive 35 ore: Lunedì 8 marzo Itálica: la memoria y el turismo, el paisaje y el tiempo Monica Centanni Per un archeologia della visione Giulia Bordignon, Giacomo Calandra di Roccolino, Alessandra Pedersoli Adriano Imperatore: storia, letteratura, architettura Italica: impronte di una città Martedì 9 marzo Archeologia e città Mercoledì 10 marzo Progetti per Pompei Giuseppina Passanisi Progetti di valorizzazione di siti archeologici in relazione a contesti urbani e paesaggistici

4 Giovedì 11 marzo Alberto Ferlenga Tra i muri del tempo Giovanni Tortelli Esperienze progettuali in contesti archeologici Margherita Vanore Archaeology s places and contemporary uses Erasmus Intensive Programme Venerdì 12 marzo Tematizzazioni del progetto archeologico 2 settimana: marzo 2010 La settimana sarà impegnata dal viaggio in Andalusia attraverso i principali luoghi della archeologia, della storia moderna e dell'architettura contemporanea andalusa. Le città visitate saranno Granada, Almeria, Malaga, Cadice, Siviglia, Cordoba. Oltre ai principali monumenti storici e alle vestigia archeologiche durante il viaggio saranno visitate opere di Alberto Campo Baeza, Antonio Cruz e Antonio Ortiz, Zaha Hadid, Rafael Moneo, Juan Navarro Baldeweg, Alvaro Siza, Guillermo Vazquez Consuegra, etc. 3 settimana: marzo 2010 La settimana di workshop a Sevilla comprende: sopralluoghi alle aree progetto, attività seminariali con gli Uffici territoriali preposti al governo, alla salvaguardia e alla valorizzazione dei siti archeologici, attività progettuali presso l Istituto Andaluz del Patrimonio Histórico a Sevilla e la Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Sevilla (ETSAS). 4 settimana: aprile 2010 La settimana di attività laboratoriali finali è volta alla chiusura e alla stesura degli elaborati di progetto (già in parte approfonditi presso le proprie sedi universitarie dopo la terza settimana e prima del 14 aprile) e alla presentazione e discussione degli esiti progettuali allo Iuav di Venezia con la partecipazione di tutte le scuole coinvolte della rete Villard attraverso un seminario pubblico ed una eventuale mostra didattica; si ipotizzano durante il workshop due conferenze di uno o due docenti spagnoli di chiara fama e competenti per tema. Studenti ammessi a partecipare all iniziativa Possono partecipare alla selezione gli studenti IUAV iscritti almeno al terzo anno del Corso di Laurea in Scienze dell Architettura, e tutti gli studenti del Corso di laurea Specialistica e Magistrale in Architettura. La partecipazione a tutte le fasi dell esperienza darà diritto a 4 crediti formativi della tipologia d + 9 crediti formativi della tipologia f. Modalità di partecipazione alla selezione La partecipazione all iniziativa avviene attraverso una procedura selettiva il cui bando è disponibile nel sito web dell università a cui si accede presentando un portfolio in formato A4 del proprio curriculum vitae et studiorum (con l indicazione del grado di conoscenza della lingua inglese ed eventualmente della lingua spagnola), un estratto degli esiti degli esami sostenuti nel triennio e nel biennio con i relativi voti, il volto di laurea (per gli studenti iscritti al biennio) e una lettera di motivazione. Il frontespizio del portfolio dovrà riportare i propri dati anagrafici, l indirizzo e un eventuale numero telefonico del candidato. Il portfolio, contentuto in una busta chiusa, andrà consegnato presso la portineria del cotonificio (Dorsoduro 2196, Venezia) entro le ore del 2 marzo La busta andrà indirizzata all attenzione del prof., con la seguente dicitura: Selezione per il workshop internazionale Arquitectura y Arqueología. Itálica: la memoria y el turismo, el paisaje y el tiempo. I risultati dei lavori di selezione della Giuria, composta dai docenti Alberto Ferlenga, Enrico Fontanari e, saranno resi noti il 4 marzo 2010 mediante affissione sulla bacheca del dpa e pubblicazione sul sito Gli studenti ammessi al seminario sono venti.

5 Modalità d esame L esame si svolgerà con l esposizione, da parte degli studenti, del lavoro di progetto, portato avanti durante le visite in situ, le ore di attività seminariale svolte a Siviglia e nella propria sede universitaria. Tutti i materiali elaborati andranni consegnati su cd. bibliografia essenziale di riferimento BELTRÁN FORTES, JOSÉ; RODRÍGUEZ HIDALGO, JOSÉ MANUEL. Itálica: espacios de culto en el anfiteatro. Universidad de Sevilla, ISBN BLANCO FREIJEIRO, ANTONIO. Mosaicos romanos de Itálica. (I) mosaicos conservados en colecciones públicas y particulares de la ciudad de Sevilla. Madrid, Instituto Español de Arqueología Rodrigo Caro, ISBN CABALLOS RUFINO, ANTONIO. Itálica y los italicenses. Consejería de Cultura, ISBN CABALLOS RUFINO, ANTONIO. Itálica arqueológica. Antonio Caballos Rufino, Jesús Marín, José Manuel Rodríguez Hidalgo. Sevilla: Universidad, ISBN CABALLOS, ANTONIO; LEÓN, PILAR (eds.). Jornadas del 2200 Aniversario de la Fundación de Itálica (1994. Sevilla) Itálica MMCC: actas de las Jornadas del 2200 Aniversario de la Fundación de Itálica (Sevilla, 8-11 noviembre 1994) Sevilla: Consejería de Cultura, D.L ISBN CARO, RODRIGO. La canción a las ruinas de Itálica. Bogotá, CEBALLOS, FERNANDO, FR. La Itálica. Fr. Fernando de Zevallos. Sevilla: Colegio Oficial de Aparejadores y Arquitectos Técnicos de Sevilla, (Reprod. facs. de la ed. de: Sevilla: Imp. y Lit. de José Mª Ariza, 1886). COLLANTES VIDAL, ESTEBAN. El municipio de Itálica y la colonia de Hispalis en la romanización de la Bética. Sevilla, Diputación, CORTINES, JACOBO. Itálica famosa: aproximación a una imagen literaria. Sevilla, Diputación, ISBN CORZO SÁNCHEZ, RAMÓN. El Teatro. Granada, Proyecto Sur, ISBN / vol. CORZO SÁNCHEZ, RAMÓN. Las ruinas de Itálica. Sevilla, Caja San Fernando, FERNÁNDEZ GÓMEZ, FERNANDO. Las excavaciones de Itálica y Don Demetrio de los Ríos, a través de sus escritos. Córdoba: Obra Social y Cultural CajaSur, GALI LASSALETTA, AURELIO. Historia de Itálica: municipio y colonia romana; S. Isidoro del Campo: sepulcro de Guzmán El Bueno, Santiponce, Sevilla. Sevilla: Signatura, D.L (Reprod. facs. de la ed. de: Sevilla: Tipografía y Encuadernación de Enrique Bergali, 1892). ISBN GARCÍA Y BELLIDO, ANTONIO. Colonia Aelia Augusta Italica. Madrid, CSIC, ISBN GARCÍA Y BELLIDO, ANTONIO. Andalucía monumental: Itálica. Sevilla: Editoriales Andaluzas Unidas, [1985]. ISBN GIL DE LOS REYES, MARÍA SOLEDAD. Itálica: guía oficial del conjunto arqueológico. Textos, María Soledad Gil de los Reyes, Antonio Pérez Paz. Sevilla: Consejería de Cultura, ISBN Itálica en el Museo Arqueológico de Sevilla [catálogo]. Sevilla: Fundación El Monte, ISBN LEÓN, PILAR. Traianeum de Itálica. Sevilla, Monte de Piedad y Caja de Ahorros, ISBN

6 LEÓN, PILAR. Arte Romano de la Bética. Arquitectura y urbanismo. Sevilla, FOCUS, LUZÓN NOGUÉ, JOSÉ Mª. Sevilla la vieja: un paseo histórico por las ruinas de Itálica. Sevilla, FOCUS, LUZÓN NOGUÉ, JOSÉ Mª. Breve guía para una visita a las ruinas de Itálica LUZÓN NOGUÉ, JOSÉ Mª. La Itálica de Adriano. Sevilla, Diputación, ISBN MATUTE Y GAVIRIA, JUSTINO. Bosquejo de Itálica o apuntes que juntaba para su historia. Sevilla: Portada Editorial, (Reprod. facs. de: Sevilla: Imprenta de Mariano Caro, 1927). ISBN PALENCIA CORTÉS, FRANCISCO... [et al.]. Roma en Hispania. II, Itálica. ISBN PARDO DE FIGUEROA, JOSÉ. Breve disertación sobre la fundación, nombre y antigüedad de la ciudades de Sevilla o Hispalis e Itálica. (reproducción facsímil del original de 1732). Mairena del Aljarafe, Extramuros, ISBN ROBLEDO CASANOVA, ILDEFONSO. Itálica: la Nova Urbs de Adriano. En: Arte y Arqueología, nº p RODRÍGUEZ GUTIÉRREZ, OLIVA. El teatro romano de Itálica: estudio arqueoarquitectónico. Madrid, Universidad Autònoma, Fundación Pastor de Estudios Clásicos; Sevilla, Diputación, Cultura y Deportes, ISBN VV.AA. Itálica (Santiponce, Sevilla). Excavaciones Arqueológicas en España, número 121. Ministerio de Cultura, Dirección General de Bellas Artes y Archivos. Madrid, orario e modalità di ricevimento Sarà concordato con il docente durante il seminario e via (indirizzo:

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni Generali Ideato e realizzato

Dettagli

mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova

mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova mantova Unesco Chair Pianificazione e Tutela architettonica nelle citta patrimonio mondiale dell umanita polo territoriale di mantova chair holder: prof. federico bucci 2012 2013 SINTESI DELLE ATTIVITA

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Lettere e Filosofia CLASSE DELLE LAUREE IN ARCHEOLOGIA (LM-2) CLASSE DELLE LAUREE IN STORIA DELL ARTE (LM-89) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN ARCHEOLOGIA

Dettagli

Università Europea degli Studi di Roma Ufficio Relazioni Internazionali

Università Europea degli Studi di Roma Ufficio Relazioni Internazionali Università Europea degli Studi di Roma Ufficio Relazioni Internazionali BANDO PER PROGRAMMA DI SCAMBI INTERNAZIONALI A. A. 2012-2013 CON PAESI EUROPEI ED EXTRA-EUROPEI Nel quadro della cooperazione universitaria

Dettagli

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE

Master ANNO ACCADEMICO 2002 2003 BANDO DI AMMISSIONE Master Gestione e controllo degli interventi di assetto e riqualificazione delle aree urbane nei PVS Prima Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni Via Antonio Gramsci, 53-00197 Roma ANNO ACCADEMICO 2002

Dettagli

Coordinatore del corso di studi: Prof. Antonella di Luggo antonella.diluggo@unina.it

Coordinatore del corso di studi: Prof. Antonella di Luggo antonella.diluggo@unina.it info dipartimento: www.diarc.unina.it info dipartimento: www.diarc.unina.it TEST DI INGRESSO iscrizione al test http://www.universitaly.it Corso di Studi triennale in Scienze dell Architettura www.scienzearch.unina.it

Dettagli

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO

VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO PROPOSTA DI PROGETTO DIDATTICO Anno scolastico 2014/2015 VIVERE LA STORIA DELL XI MUNICIPIO (PROPOSTA INTERATTIVA SCUOLA-TERRITORIO ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DIRETTA DEI MONUMENTI ) Discipline: Storia/Arte

Dettagli

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di. Laurea triennale. Servizio orientamento. Milano a.a. 2013-2014. www.unicatt.it. Percorsi Formativi. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Psicologia XXXXX Servizio orientamento FOTO Milano - Largo A. Gemelli, 1 Scrivi a servizio.orientamento@unicatt.it Telefona al numero 02 72348530 da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PIANIFICAZIONE TERRITORIALE, URBANISTICA E PAESAGGISTICO-AMBIENTALE. (PTUPA) Spett.le UNITEL Alla c.a. del Presidente Egr. Arch.

Dettagli

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN

SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI STORICO-ARTISTICI DIPARTIMENTO DELLE ARTI VISIVE, PERFORMATIVE E MEDIALI PRESENTAZIONE La Scuola di Specializzazione in Beni

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II info dipartimento: www.architettura.unina.it direttore: Prof. Mario Losasso Corso di Studi in Scienze dell Architettura anno accademico

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DEI CONTRIBUTI UTILI ALLA VISITA ALLA INTERNATIONAL SCHOOL OF AMSTERDAM (ISA) A.A. 2014-2015

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DEI CONTRIBUTI UTILI ALLA VISITA ALLA INTERNATIONAL SCHOOL OF AMSTERDAM (ISA) A.A. 2014-2015 Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Studi Umanistici Corso di Laurea in Scienze dell Educazione e della Formazione (corso di laurea triennale) Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria

Dettagli

Facoltà di Scienze della formazione

Facoltà di Scienze della formazione Percorsi Formativi Facoltà di Scienze della formazione Laurea magistrale Brescia a.a. 2011-2012 www.unicatt.it 1 2 INDICE Scienze della Formazione 4 Laurea magistrale in Progettazione 6 pedagogica e formazione

Dettagli

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte

CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte BIBBIA E CULTURA EUROPEA I testi biblici come fonte del pensiero filosofico e teologico, della letteratura e dell arte Master universitario di primo livello Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso.

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso. U.S.R. DECRETO N. 4009 lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.); il decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; il Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei Corsi

Dettagli

Si comunica l elenco degli studenti della SDS ammessi a partecipare al workshop.

Si comunica l elenco degli studenti della SDS ammessi a partecipare al workshop. DESIGNING HERITAGE TOURISM LANDSCAPES international workshop of architecture I.U.A.V. Venezia 18/26 Settembre 2015 Si comunica l elenco degli studenti della SDS ammessi a partecipare al workshop. NOME

Dettagli

Architettura Pianificazione Design

Architettura Pianificazione Design POLITECNICO DI TORINO 31 gennaio - 1 febbraio 2014 Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, Torino ingresso libero Architettura Pianificazione Design Per riferimenti: tel. 011 090 6254 orienta@polito.it

Dettagli

Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali

Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali Facoltà: Scienze e Tecnologie Architettura Classe 41:Tecnologie per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali Guida 2008/2009 del corso di laurea in: Tecnologie per la Conservazione e il Restauro

Dettagli

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione

Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4. Quadro generale delle attività formative p. 5. Struttura didattica e sistemi di valutazione Sommario Caratteri e finalità del corso Obiettivi formativi p. 3 Definizione delle conoscenze richieste per l accesso p. 4 Ambiti professionali tipici p. 4 Prospettive formative successive p. 4 Quadro

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE U Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A ALLE VENDITE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E TECNOLOGIE PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO DEI BENI CULTURALI (LM-11

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO Università degli Studi di Cagliari - Facoltà di Lettere e Filosofia CLASSE DELLE LAUREE IN BENI CULTURALI (L-1) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN BENI CULTURALI REGOLAMENTO DIDATTICO È attivato presso la Facoltà

Dettagli

OPERATORE ELETTRONICO

OPERATORE ELETTRONICO CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE.

FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Corso di aggiornamento professionale FOTOGRAFIE E ARCHITETTURE. Dispositivi visivi e rappresentazioni dello spazio a cura di: Antonio Di Cecco, Marco Introini, Peppe Maisto, Alessandra Chemollo, Davide

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO IN PROGETTI EUROPEI E SISTEMI E-LEARNING-- MASTER EU-LEARN Università Ca Foscari di Venezia Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Centro di Eccellenza Interateneo per la Ricerca, l Innovazione e la Formazione Avanzata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN --ESPERTO

Dettagli

Art.2 Requisiti per l ammissione

Art.2 Requisiti per l ammissione Primo Bando di Concorso Parchi cum laude - Una tesi per i parchi edizione 2007 per l assegnazione di 6 premi per tesi di laurea (brevi o specialistiche) e di dottorato aventi ad oggetto aspetti ambientali,

Dettagli

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative

Mattinate FAI per la scuola, in collaborazione con il MIUR. Obiettivi delle iniziative Iniziative didattiche Delegazione di Roma a.s. 2012/2013 Obiettivi delle iniziative Ampliare la conoscenza del FAI e delle sue iniziative attraverso un coinvolgimento diretto di studenti e corpo docenti.

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015

LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015 LINEE GUIDA PER ESAME FINALE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO, A.A. 2014-2015 ATTENZIONE: le informazioni riportate nel presente documento potranno essere oggetto di successive integrazioni. Date esami finali:

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI AREA FORMAZIONE POST LAUREAM GV/mldb Decreto Rettorale del 20/04/2005 Rep. n. 738-2005 Prot. n. 13730 Oggetto: Bando concernente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni V edizione A.A. 2013/2014 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08

Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Linee guida per la redazione della tesi di laurea Corsi di laurea specialistica e magistrale A.A. 2007/08 Indice Presentazione 4 Norme per il Corso di laurea specialistica in Disegno industriale del prodotto

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA

CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA CORSO DI OPERATORE/TRICE ADDETTO/A AI SERVIZI AMMINISTRATIVI D IMPRESA Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, gestito da un consorzio di Comuni che

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni

MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni dipartimento di scienze politiche MASTER UNIVERSITARIO di II livello in Gestione del Lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni VI edizione A.A. 2014/2015 Nota: per le modalità concorsuali, si prega cortesemente

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 Art. 1 Attivazione Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali per l A.A. 2014/2015 è attivato, in conformità a quanto

Dettagli

Facoltà di Musicologia

Facoltà di Musicologia Facoltà di Musicologia La nuova riforma universitaria Con l'anno accademico 2009-2010 l Università di Pavia attua il regolamento in materia di autonomia didattica degli atenei stabilito dal decreto n.

Dettagli

Guida all elaborazione della Tesi

Guida all elaborazione della Tesi Università degli Studi di Torino Scuola di Medicina Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche Corso di Laurea in Infermieristica Sedi Torino (Città della Salute, TO2, TO4) Guida all elaborazione

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione

Facoltà di Scienze della Formazione Facoltà di Scienze della Formazione Corso di laurea magistrale in Management delle Politiche e dei Servizi Sociali LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DELLO STAGE Il percorso formativo del CdLM in Management

Dettagli

LABORATORIO Professione psicologo

LABORATORIO Professione psicologo Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Psicologia Corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche LABORATORIO Professione psicologo AA. 2010-2011 2011-1 - UNO SPUNTO PROVOCATORIO Siamo

Dettagli

Con il contributo di

Con il contributo di Con il contributo di Bando di selezione per il conferimento di una borsa di studio per il progetto di ricerca Prima guerra mondiale: la grande trasformazione Ambito della ricerca: Didattica della storia

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Laurea in Scienze e Tecnologie dell Informazione Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA di SCIENZE DELLA FORMAZIONE ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN: FORMAZIONE DI OPERATORI TURISTICI Classe L15 Art. 1 - Premesse 1. Il corso

Dettagli

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7)

REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA (cf Regolamenti art. 82 7) PONTIFICIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELL EDUCAZIONE «AUXILIUM» via Cremolino, 141-00166 ROMA tel. 06.61564226 fax. 06.61564640 e-mail: segreteria@pfse-auxilium.org ALLEGATO 1 REGOLAMENTO DI DOTTORATO DI RICERCA

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

Decreto n. 65468 (997) Anno 2011. Il Rettore

Decreto n. 65468 (997) Anno 2011. Il Rettore Area dei Servizi alla Didattica e alla Ricerca Ufficio Convenzioni e Rapporti con le Istituzioni e con il Territorio Il Rettore Decreto n. 65468 (997) Anno 2011 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Rapporto di Riesame Iniziale relativo all a.a. 2011/12 Denominazione del Corso di Studio: Scienze Forestali e Ambientali Classe: LM73 Sede: Potenza Gruppo di Riesame:

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

Master europeo in Storia dell Architettura

Master europeo in Storia dell Architettura Area Servizi per gli studenti e relazioni con il pubblico. Divisione segreterie studenti Master europeo in Storia dell Architettura Bando 2008-2009 Il Rettore visto l art. 3 del D.m. 509/99, ora integrato

Dettagli

CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica)

CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica) MASTER DI PRIMO LIVELLO IN CRITICA GIORNALISTICA (Teatro Cinema Televisione Musica) a.a. 2014/2015 B A N D O U F F I C I A L E Art. 1 Per l anno accademico 2014/2015, è istituito, presso l Accademia Nazionale

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

REGOLAMENTO INERENTE LA TESI DI LAUREA, L ESAME FINALE DI LAUREA,

REGOLAMENTO INERENTE LA TESI DI LAUREA, L ESAME FINALE DI LAUREA, LE MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL LABORATORIO DI TESI DI LAUREA del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura U.E. Nuovo Ordinamento CdCS del 20-10-2010, 03-11-2010, 10-11-2010,

Dettagli

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore:

Art. 3 PROGRAMMA DEL CORSO Il Corso è suddiviso in cinque moduli secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore: Corso annuale di Perfezionamento e di Aggiornamento Professionale (Legge 19/11/1990 n. 341 art. 6, co. 2, lett. C ) in METODOLOGIE PER LA DIDATTICA DELLA LINGUA INGLESE (1.500 ore 60 Crediti Formativi

Dettagli

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello

Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Facoltà di Economia Sede di Latina Master Diritto e Ingegneria delle Imprese Aereo Spaziali D.I.A.S. Master Universitario di primo livello REGOLAMENTO Anno

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE LETTERE E BENI CULTURALI Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici MANIFESTO DEGLI STUDI A.A.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE LETTERE E BENI CULTURALI Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI UDINE LETTERE E BENI CULTURALI Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/16 Posti per l anno accademico 2015/16: 20 Durata del corso:

Dettagli

OPERATORE GRAFICO MULTIMEDIA

OPERATORE GRAFICO MULTIMEDIA CONSORZIO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE E PER L EDUCAZIONE PERMANENTE Il Consorzio per la Formazione Professionale e per l Educazione Permanente è un Ente Pubblico, che organizza, in diversi settori

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALI SUL CURRICULUM E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALI SUL CURRICULUM E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI, FACOLTÀ DI ECONOMIA, AREA

Dettagli

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale)

Università degli Studi di Bari Lingua e Traduzione inglese : 6 CFU Classe A (Cultura lett. Dell Antichità-Cultura Teatrale) Università degli Studi di Bari Dipartimento di Lettere, Lingue Arti. Italianistica e Letterature Comparate Corso di Laurea in Lettere (triennale) Lingua e Traduzione inglese Prof.ssa Rosalba De Giosa a.a.2013-2014

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

Laurea Magistrale in Linguistica Teorica, Applicata e delle Lingue Moderne. Tirocini già attivati e docenti di riferimento

Laurea Magistrale in Linguistica Teorica, Applicata e delle Lingue Moderne. Tirocini già attivati e docenti di riferimento Laurea Magistrale in Linguistica Teorica, Applicata e delle Lingue Moderne Tirocini già attivati e docenti di riferimento Ciascuno dei tirocini proposti è valevole ai fini del riconoscimento dei 6 CFU

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Psicologia Scolastica e dell'educazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO

CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) REGOLAMENTO 1 CENTRO INTERDISCIPLINARE LAIKOS (CIL) Esistenza cristiana ed etica pubblica REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio Direttivo in data 12 marzo 2010 Art.1 Natura e fine di Laikos 1. Il Centro Interdisciplinare

Dettagli

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori )

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA (Curriculum Traduzione e Interpretazione)

Dettagli

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV

Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie. a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Master annuale di secondo livello Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie a.a. 2011-2012 IUAV - ARPAV Obiettivi del master Migliorare il grado di percezione, interpretazione, gestione e comunicazione

Dettagli

PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione

PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione PON Lingua letteratura e cultura in una dimensione europea: Lingue straniere corsi brevi Guida all attuazione Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione

Dettagli

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE

Università degli Studi di Firenze. Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE Università degli Studi di Firenze Laurea Magistrale in STORIA DELL'ARTE D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Manifesto annuale degli studi ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Offerta formativa Il Corso di Laurea in Ottica

Dettagli

SECONDO ANNO. Le attività del secondo anno si articolano in:

SECONDO ANNO. Le attività del secondo anno si articolano in: ANNO ACCADEMICO 2015/2016 SECONDO ANNO PROGRAMMAZIONE Inizio dei corsi e canali Attività Le lezioni, in aula, iniziano: il primo canale martedì, 29 settembre 2015; il secondo canale giovedì, 1 ottobre

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca Servizio Assistenza Disabili

Università degli Studi di Milano-Bicocca Servizio Assistenza Disabili SCHEDA DI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE PRESSO L UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA Ente PARTE I 1. Ente proponente il progetto: UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

Dettagli

LINGUE E CULTURE MODERNE

LINGUE E CULTURE MODERNE CORSO DI LAUREA TRIENNALE LINGUE E CULTURE MODERNE Classe di Laurea L 11 DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICHE, POLITICHE E DELLE LINGUE MODERNE PRESIDENTE DEL CORSO DI LAUREA Prof.ssa Benedetta Papasogli

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015

PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015 PROGETTO ORIENTAMENTO FORMATIVO A.A. 2015-2016 PRESENTAZIONE 1 ottobre 2015 Prof.ssa Anita Tabacco Vice Rettore per la Didattica Il progetto COS È Un attività formativa per la preparazione iniziale di

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI

ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015. DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI ISTITUTO COMPRENSIVO CEPAGATTI a. s. 2014-2015 DIPARTIMENTI per AREE DISCIPLINARI e/o per ASSI CULTURALI Composizione I Dipartimenti sono composti dai docenti, raggruppati per aree disciplinari e/o per

Dettagli

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio Allegato A) Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio A.1 Settore economico A.2 Settore tecnologico Il presente allegato è stato redatto con riferimento alle

Dettagli

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria

Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria Scuola di Architettura e Design Eduardo Vittoria corso di laurea (I livello) Disegno industriale e ambientale L-4 3 anni crediti complessivi da acquisire: 180 www.unicam.it/sad Presentazione del corso

Dettagli

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Consiglio di Facoltà dell Luglio 200 Modificato nel CdF 22 maggio 2002 Modificato nel CdF 3 marzo 200 Modificato nel CdF del 2 gennaio 2006 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI BENI

Dettagli

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori )

Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) Scuola Superiore Universitaria per Mediatori Linguistici Palermo ( già Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori ) CORSO DI LAUREA IN MEDIAZIONE LINGUISTICA (Curriculum Traduzione e Interpretazione)

Dettagli

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04)

Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L-11 [Lingue e culture moderne] (D.M. 270/04) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA DIPARTIMENTO DI STUDI UMANISTICI Corso di laurea interclasse in LINGUE E LETTERATURE MODERNE Classe L- [Lingue e culture moderne] (D.M. 70/04) DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. IV edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2014/2015. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia IV edizione Anno Accademico 2014/2015 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione ALLEGATO N. Regolamento della Classe Unificata L-15 Classe delle lauree in Scienze del Turismo LM-49 Classe

Dettagli

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe)

Liceo linguistico REGINA MUNDI. «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) Liceo linguistico REGINA MUNDI «Chi non conosce le lingue straniere, non conosce nulla della propria» (Johann Wolfgang von Goethe) OBIETTIVI DEL LICEO LINGUISTICO Il percorso del liceo linguistico è indirizzato

Dettagli

Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa I tappa Marocco

Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa I tappa Marocco Cos è Le voci dall Africa? Le voci dall Africa è un programma internazionale di viaggio, studio e tirocinio promosso dallo IUAV e dall ENA di Rabat e aperto ai corsi di studio in architettura di questi

Dettagli

Master Universitario annuale di I livello in

Master Universitario annuale di I livello in Master Universitario annuale di I livello in EDUCATORE MUSICALE PROFESSIONALE: Esperto in didattica musicale per la scuola primaria e secondaria di primo grado II EDIZIONE (1.500 ore 60 Crediti Formativi

Dettagli

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016

VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 VALUTARE NELLA SANITÀ E NEL SOCIALE LIVELLO II - EDIZIONE III A.A. 2015-2016 Presentazione In considerazione dell'ampio spettro dei corsi di laurea che possono dare accesso al master, le lezioni cominceranno

Dettagli

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO

IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO PROPOSTA DI TIROCINIO FORMATIVO CURRICOLARE PER L A.A. 2013-2014 IL METODO DELL ORECCHIO ACERBO la ricerca nelle scuole come strumento per lo sviluppo futuro della città e dei suoi cittadini Il progetto

Dettagli

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali UNIVERSITA` DEL SALENTO Facolta` di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Regolamento didattico del Corso di Laurea di I livello in OTTICA e OPTOMETRIA Il Regolamento Didattico specifica gli aspetti

Dettagli

QQUALITÀ&IMPEGNO COLTIVA IL TUO TALENTO AL POLITECNICO DI TORINO!

QQUALITÀ&IMPEGNO COLTIVA IL TUO TALENTO AL POLITECNICO DI TORINO! icon il Progetto Giovani Talenti ti garantiamo: La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l opportunità LUCIO ANNEO SENECA COLTIVA IL TUO TALENTO AL POLITECNICO DI TORINO! QQUALITÀ&IMPEGNO

Dettagli

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA

L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA L UNIVERSITA DEGLI STUDI GIUSTINO FORTUNATO TELEMATICA in CONVENZIONE CON L IPSEF SRL Ente accreditato al MIUR per la formazione al personale della scuola istituisce ed attiva il Corso di Perfezionamento

Dettagli

Corso di Laurea in Fisica

Corso di Laurea in Fisica OBIETTIVI FORMATIVI Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra M. Melloni Corso di Laurea in Fisica Laurea di I livello nella Classe L-30 Scienze e Tecnologie Fisiche

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE REGOLAMENTO DI TIROCINIO *******

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE REGOLAMENTO DI TIROCINIO ******* [Regolamento di Tirocinio del Corso di Laurea Magistrale in 1 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali (LM87) REGOLAMENTO DI TIROCINIO La declaratoria

Dettagli

REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE CORSI DI LAUREA IN: SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA

REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE CORSI DI LAUREA IN: SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE CORSI DI LAUREA IN: SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il Piano di studi dei Corsi di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche (Classe L

Dettagli

MOVE FOR THE FUTURE. IIS L.Da Vinci a.s. 2013-2014

MOVE FOR THE FUTURE. IIS L.Da Vinci a.s. 2013-2014 MOVE FOR THE FUTURE English by Doing IIS L.Da Vinci a.s. 2013-2014 IN PARTNERSHIP CON Università degli Studi di Padova Corso di Laurea in Progettazione e Gestione del Turismo Culturale REGIONE VENETO Fondo

Dettagli