MANITOWOC. Oggetto: Norme relative all Insider Trading per direttori, funzionari e dipendenti chiave

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANITOWOC. Oggetto: Norme relative all Insider Trading per direttori, funzionari e dipendenti chiave"

Transcript

1 MANITOWOC Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Norme relative all Insider Trading per direttori, funzionari e dipendenti chiave Bollettino originale Sostituisce il bollettino 112 datato 1 Settembre 2000 N.: Dicembre 2002 SCADE: Quando viene sostituito EMESSO DA: Ufficio Segreteria FIRMATO: Maurice D. Jones APPROVATO: Terry D. Growcock I documenti firmati sono archiviati presso la Segreteria Esecutiva del Presidente del Consiglio d Amministrazione e Direttore Generale. Le copie firmate hanno la precedenza in ordine di importanza sulle politiche stampate e visualizzate sull intranet della società. Norme di Condotta Aziendale Questo documento contiene le sezioni seguenti: 1.0 Principio generale 2.0 Interdizione relativa all Insider Trading 3.0 Operazioni effettuate secondo i piani aziendali 4.0 Nulla-osta preventivo per le operazioni relative a titoli 5.0 Integrazione della Sezione 16, Regola 144 e Norme relative all Insider Trading 6.0 Certificazioni 1.0 Principio generale Questo documento contiene le politiche di Manitowoc Company, Inc. (la "Società") relative all insider trading da parte di direttori, funzionari e altri dipendenti chiave della Società, il cui lavoro potrebbe metterli a rischio di violazioni alle normative relative all insider trading. Tutti i riferimenti alla Società contenuti in questa Norme comprendono la Società e le sue divisioni e sussidiarie, a meno che il contesto non specifichi diversamente. Queste Norme di condotta impongono degli standard specifici ai direttori, ai

2 Pag. 2 funzionari e ad altri dipendenti chiave (chiamati collettivamente Persone regolamentate ). Queste Norme di condotta sono molto importanti e devono essere rispettate dai dipendenti per i quali sono valide. La necessità di avere queste Norme di condotta. La fiducia continuata nell equità e nell integrità dei mercati finanziari è critica per il successo futuro della Società e per il successo futuro dei suoi clienti. L Insider Trading (cioè l acquisto o la vendita di titoli utilizzando informazioni che non sono di pubblico dominio) danneggia i mercati finanziari e riduce la fede del pubblico nelle politiche di equità essenziale. La Securities and Exchange Commission ("SEC") ed altri enti normativi perseguiscono fermamente e da diversi anni coloro che violano le leggi relative all insider trading. Il Governo americano ha reso pubblica la propria decisione di eliminare questo tipo di operazioni e tutti gli altri abusi del mercato azionario promulgando l Insider Trading and Securities Fraud Enforcement Act nel 1988 (la Legge ). La Legge ha aiutato gli sforzi contro l insider trading grazie a diverse nuove misure. Oltre all aumento delle pene per insider trading, una delle misure che ha spettro più ampio contenuta nella Legge è la creazione di una responsabilità maggiore da parte delle Persone regolamentate i datori di lavoro e altri che possono influenzare o controllare le attività di un altra persona, tra cui i manager e i supervisori. Per di più, nel 1990, il Governo americano ha conferito alla SEC dei poteri aggiuntivi per implementare le normative federali relative a titoli azionari. Inoltre, le linee guida federali per l applicazione delle pene per le società (adottate nel 1991) hanno fornito un incentivo ulteriore per le società per adottare degli standard necessari alle prevenzione e alla rilevazione di eventuali violazioni della legge. In modo da poter assistere nella lotta contro l insider trading e per assicurare che le Persone regolamentate siano a piena conoscenza dell importanza di queste normative, la Società ha adottato le presenti Norme di condotta. Oltre a rispondere a questi sviluppi, stiamo adottando queste Norme relative all Insider Trading per evitare persino una possibile parvenza di possibilità di condotta impropria da parte delle Persone regolamentate. Da anni lavoriamo insieme per creare una reputazione di integrità e di condotta etica e non possiamo certo permettere che venga danneggiata. Pertanto, intendiamo superare i limiti minimi richiesti dalla legge. Le conseguenze. Le conseguenze delle violazioni alle normative relative all insider trading sono veramente pesanti. Persone che conducono operazioni basandosi su informazioni privilegiate (o forniscono dette informazioni ad altri) possono essere soggetti a: a. Una sanzione secondo il codice civile del valore di tre volte il guadagno ottenuto o la perdita evitata;

3 Pag. 3 b. Una multa con valore criminale (che non tiene conto del valore del guadagno ottenuto) di fino a $ ; c. Un periodo d incarcerazione fino a dieci anni; e d. Un ordine del tribunale che sancisce il divieto di servire come funzionario o direttore di una società pubblica. Una società (e possibilmente anche chiunque rivesta una carica di supervisore) che non prenda le misure necessarie a prevenire operazioni illegali di scambio di titoli può essere soggetta alle seguenti sanzioni: a. Una multa aumentata secondo le linee guida federali per l applicazione delle pene perchè non era stato implementato un programma valido di prevenzione; b. Una sanzione civile pari a $ o tre volte il guadagno ottenuto o la perdita evitata, a seconda di quale sia la più alta; e c. Una sanzione penale di fino a $ Oltre a queste possibili sanzioni federali, una persona regolamentata che viola queste Norme di condotta verrà sottoposta ad azioni disciplinari, tra cui anche il licenziamento. È ovvio, pertanto, che le conseguenze di cui sopra o persino un procedimento investigativo senza sanzioni civili o penali sono sufficienti a rovinare la reputazione di un individuo e a danneggiare irreparabilmente la sua carriera. Persone regolamentate. Oltre ai direttori ed ai funzionari della Società, le altre persone coperte da queste Norme di condotta sono quei dipendenti chiave che possono essere designati di tanto in tanto dalla Società come a rischio di potenziali violazioni della politica relativa all insider trading perchè hanno accesso a materiale contenente informazioni che non sono di pubblico dominio. Se siete un dipendente chiave che è soggetto a queste Norme di condotta, la vostra copia del presente documento vi viene consegnata con un avviso scritto che vi identifica come tale. 2.0 Divieto di Insider Trading Le Persone regolamentate (e i loro familiari, parenti o co-inquilini) non possono acquistare o vendere titoli della Società basandosi su informazioni che non sono di pubblico dominio, né possono avvalersi in qualsiasi altro modo di tali informazioni. Tantomeno, tali persone potranno rivelare ad altri materiale contenente informazioni che non sono di pubblico dominio ad esclusione di coloro che possono aver bisogno di conoscere dette informazioni in modo da poter eseguire i propri compiti professionali per conto della Società. Inoltre, questa proibizione è valida anche per quelle operazioni basate

4 Pag. 4 su informazioni che non sono di pubblico dominio relative a qualsiasi altra società, tra cui le società nostre clienti, e che sono state acquisite durante l esecuzione dei propri compiti professionali. Le operazioni che possono essere necessarie o giustificabili per ragioni indipendenti (come la necessità di creare una liquidità di fondi per spese d emergenza) non sono eccezioni a quanto determinato da queste Norme di condotta. È necessario evitare anche la possibile sembianza di un operazione di natura compromettente per poter preservare la nostra reputazione di rispetto degli standard più elevati di condotta. Qualsiasi comportamento che contravviene a questa Normativa ricade nell inaccettabile secondo lo scopo dell attività lavorativa presso la Società. Rivelazione di informazioni a terzi. La Società deve, secondo la Normativa FD della legge federale, evitare la rivelazione selettiva di materiale non di pubblico dominio. La Società ha procedure ben stabilite per la rivelazione di materiale informativo in modo da ottenere la disseminazione pubblica e ad ampio raggio delle informazioni non appena vengono pubblicate. Pertanto, non è possibile rivelare informazioni a persone esterne alla Società, tra cui familiari e amici, in maniera che non sia conforme a quanto determianto da queste procedure. Inoltre non è consentito discutere la Società o le sue attività in una "chat room" o in un forum simile su internet. Informazioni materiali Per informazioni materiali si intende qualsiasi dato o notizia che un investitore finanziario può considerare importante nel prendere una decisione di acquistare, tenere o vendere titoli o altri valori azionari. In breve, qualsiasi informazione che possa avere un effetto qualsiasi sul prezzo dei titoli o di altri valori azionari. Le informazioni devono essere considerate materiali" qualora siano relative, tra l altro, a quanto qui elencato: a. Aumenti o diminuzioni dei dividendi; b. Stime degli utili o dati finanziari attuali; C. Cambiamenti in stime degli utili pubblicate in precedenza; d. Espansione o riduzione significative delle operazioni; e. Aumenti o riduzioni significative degli ordini; f. Proposte o accordi di fusione o di acquisizione; g. Nuovi prodotti o scoperte significative; h. Finanziamenti straordinari; i. Dispute; j. Problemi di liquidità; k. Sviluppi di gestione straordinari; 1. Acquisti o vendite di beni; m. Dichiarazione di un frazionamento delle azioni; n. Offerta di titoli aggiuntivi. Sia le informazioni positive che quelle negative possono essere considerate materiali.

5 Pag. 5 Quali sono le informazioni di pubblico dominio. Le informazioni non sono di pubblico dominio se non sono state communicate al pubblico. Le informazioni sono invece considerate come di pubblico dominio quando sono state pubblicate sui giornali, o comunicatre tramite altri mezzi d informazione o sono state oggetto di un comunicato stampa. Tuttavia, non è corretto che una persona regolamentata esegua un operazione su titoli immadiatamente dopo un annuncio pubblico di informazioni materiali, tra cui anche i dati relativi agli utili, effettuato dalla Società. Vedere Periodi di proibizione qui di seguito. Siccome agli azionisti della Società ed al pubblico degli investitori deve essere consentito di ricevere le informazioni e di agire di conseguenza, come regola generale, non sarà possibile eseguire un operazione azionaria fino al primo giorno dopo la rivelazione delle informazioni ed in ogni caso non prima di ventiquattr ore dopo che le informazioni sono state rivelate. Per esempio, se un annuncio è stato reso pubblico alle 15 di un Lunedì, non si potranno eseguire operazioni fino alle 15 del Martedì. Se un annuncio viene reso pubblico un Venerdì, non si potranno eseguire operazioni fino al Lunedì seguente. Operazioni eseguite da familiari. Tutte le restrizioni delineate in questa Normativa aziendale sono valide anche per i vostri familiari e per tutti coloro che abitano insieme a voi. Le Persone regolamentate sono responsabili per il comportamento dei loro familiari e di coloro con i quali condividono l abitazione. Rivelazione delle informazioni a terzi. Qualora le informazioni sono privilegiate e relative alla Società o sono informazioni che possono avere un impatto sul prezzo dei nostri titoli azionari, le Persone regolamentate (e i componenti della loro famiglia e co-inquilini) non devono passare dette informazioni a terzi. Le sanzioni di cui sopra sono valide sia che vengano ottenuti dei guadagni o meno dalle azioni di terzi. Operazioni a breve termine su titoli. In modo da evitare l apparenza di un uso possibile di informazioni non di pubblico dominio, le Persone regolamentate (e i componenti della loro famiglia e co-inquilini) non devono eseguire operazioni a breve termine sui titoli azionari della Società. Indipendentemente da quanto stabilito da questa normativa aziendale, ai direttori e ai funzionari esecutivi non è consentito eseguire operazioni a breve termine e e sono soggetti a possibile responsabilità qualora eseguano compravendite a breve termine secondo la Sezione 16 del Securities Exchange Act del 1934 ("Sezione 16"). Le Persone regolamentate non devono eseguire operazioni di compravendita a breve termine, operazioni di garanzia di margine e la costituzione di pegno dei titoli azionari comuni della Società come collaterale per un prestito i cui proventi servono per acquistare valori azionari della Società. Le Persone regolamentate non devono eseguire operazioni in contratti a premio di opzione per le azioni della Società, qualora dovessero diventare disponibili. In modo da evitare qualsiasi implicazione per le Persone regolamentate in operazioni azionarie di speculazione, tutti i titoli della Società acquistati sul mercato libero devono essere tenuti per almeno sei mesi, o meglio ancora per un periodo superiore. Periodi di proibizione, In modo da evitare ogni supposizione di irregolarità in relazione alle informazioni finanziarie correnti che possono essere disponibili all interno dell azienda prima

6 Revisionata 2 Dicembre 2002 Pag. 6 e dopo la fine di un trimestre o di un periodo finanziario ma che non sono state ancora rivelate pubblicamente, la Persone regolamentate (e i componenti della loro famiglia e coinquilini) non devono eseguire acquisti o vendite di titoli azionari della Società durante il periodo che inizia il 15 dell ultimo mese di un qualsiasi trimestre di calendario e che finisce il primo giorno lavorativo dopo la presentazione dei risultati trimestrali o annuali, ma in nessun caso una Persona regolamentata potrà eseguire un operazione su titoli prima di ventiquattr ore dopo tale presentazione. Di tanto in tanto, la Società potrà informare le Persone regolamentate dell esistenza di altri periodi di proibizione risultanti da informazioni materiali non di pubblico dominio. 3.0 Operazioni secondo i piani della Società Esercizi di titoli azionari. Le Norme di condotta relative all insider trading non sono applicabili all esercizio di titoli azionari di un dipendente, o all esercizio di un diritto di trattenuta fiscale. Tuttavia, le norme sono valide per le vendite di azioni tramite un intermediario per l esercizio senza contanti di un opzione, o qualsiasi altra vendita allo scopo di generare liquidità necessaria per pagare il prezzo d esercizio di un opzione. Piano di pensionamento 401(k). Le Norme di condotta relative all insider trading non sono valide in relazione agli acquisti di titoli azionari della Società nell ambito del piano di pensionamento 401(k) risultanti dal contributo periodico di somme di denaro a seguito delle detrazioni dallo stipendio. Tuttavia, le norme sono valide per certe detrazioni secondo il piano di pensionamento 401(k), tra cui (a) una decisione di aumentare o ridurre la percentuale dei contributi periodici che vengono allocati al fondo azionario della Società, (b) una decisione di eseguire un trasferimento tra piani di un saldo di un conto esistente in entrata o in uscita dal fondo azionario della Società, (c) una decisione di prendere denaro in prestito utilizzando il piano di pensionamento 401(k) come collaterale, qualora il prestito abbia come risultato la liquidazione di parte o di tutto il saldo del fondo azionario della Società, e (d) una decisione di pre-pagare un prestito, qualora detto pre-pagamento abbia come risultato l allocazione dei proventi del prestito al fondo azionario della Società. Piano per i dipendenti di acquisto dei titoli azionari della Società. Le Norme di condotta relative all insider trading non sono valide in relazione agli acquisti di titoli azionari della Società nell ambito del piano per i dipendenti e risultante dal contributo periodico di somme di denaro al piano secondo quanto deciso all iscrizione al piano stesso. Inoltre, le norme non sono valide per quanto riguarda gli acquisti di titoli azionari della Società risultanti da contributi in somma forfettaria al piano, purché si sia deciso di partecipare in tal modo al piano al momento dell iscrizione. Le norme non sono relative alla decisione di partecipare al piano per un qualsiasi periodo d iscrizione e alle vendite di titoli azionari della Società acquistati nel merito del piano stesso. Piano di rinvestimento dei dividendi. Le Norme di condotta relative all insider trading non sono valide in relazione agli acquisti di titoli azionari della Società nell ambito del piano di rinvestimento dei dividendi e risultante dal rinvestimento dei dividendi pagati sui titoli azionari della Società. Tuttavia, le norme sono valide per gli acquisti volontari di titoli

7 Pag. 7 azionari della Società risultanti da contributi al piano e dalla decisione di partecipare al piano o di aumentare il livello di partecipazione al piano stesso. Queste norme, inoltre, sono valide per le vendite di titoli azionari della Società acquistati secondo il piano stesso. Retroattività. Va ricordato che, quando le operazioni su titoli azionari vengono esaminate, verranno giudicate con retroattività. Pertanto, prima di eseguire qualsiasi operazione sui titoli azionari, va considerato attentamente come le autorità di regolamentazione valuteranno le operazioni su titoli azionari, alla luce di avvenimenti che possono aversi verificati poco dopo. 4.0 Approvazione preventiva di tutte le operazioni su titoli azionari Per fornire assistenza volta ad evitare che si verifichino operazioni involontarie di insider trading e violazioni della Sezione 16 e per evitare persino la percezione di una possibile operazione illecita (che può succedere, per esempio, qualora una Persona regolamentata esegua un operazione di compravendita di titoli senza sapere che si sta per verificare uno sviluppo importante e inaspettato), implementiamo la procedura seguente: Tutte le operazioni su titoli azionari della Società (acquisizioni, vendite, trasferimenti, ecc.) eseguite da Persone regolamentate (e dai loro coinquilini) devono essere pre-approvate dall Ufficio di Segreteria. Pertanto, qualora si dovesse pensare di eseguire una tale operazione, va contattato l Ufficio di Segreteria in anticipo. Questa regola non è applicabile agli acquisti regolari e costanti dei titoli azionari della Società che risultano dalla partecipazione continuata ai piani aziendali creati per i propri dipendenti che la Società o i suoi agenti amministrano. l Ufficio di Segreteria sarà in grado di confermare qualora vi fossero, al momento prescelto per l esecuzione delle operazioni di compravendita, degli sviluppi relativi alla Società che possano costituire, secondo quanto determinato dalla Società stessa, informazioni materiali non di pubblico dominio. Inoltre, l Ufficio di Segreteria sarà in grado di rispondere a qualsiasi domanda in relazione alle Norme sull Insider Trading. Tuttavia, convalidando queste Norme sull Insider Trading, la Società non intende approvare né disapprovare specifiche operazioni di compravendita di titoli azionari, ad eccezione di quelle transazioni che sono senza dubbio alcuno in violazione della legge. La responsabilità finale relativa al rispetto di questa normativa e all evitare operazioni illegali è vostra. È assolutamente necessario usare buon senso, anche dopo aver ottenuto informazioni e consigli dall Ufficio di Segreteria. Nel caso in cui la Società dovesse venire a conoscenza di una violazione di questa normativa, la Società stessa può informare le autorità competenti per ottenere una riduzione delle sanzioni o per evitare di venire implicata in un azione illecita.

8 Pag Integrazione della Sezione 16, Regola 144 e Norme relative all Insider Trading I direttori ed i funzionari sono soggetti ad un Programma separato di Aderenza in relazione alla Sezione 16 Regola 144 che impone restrizioni ulteriori sui tempi di esecuzione di operazioni su titoli azionari e sulla compilazione di report da presentare alla SEC. Qualora la normativa relativa alla Sezione 16 e Regola 144 sia più restrittiva della normativa presente, per i direttori ed i funzionari esecutivi, la normativa relativa alla Sezione 16 e Regola 144 avrà il sopravvento. 6.0 Certificazioni Di tanto in tanto, a tutte le Persone regolamentate potrà essere richiesto di certificare la loro comprensione delle presenti Norme relative all Insider Trading e la loro intenzione di rispettarla.

MANITOWOC. Bollettino Norme di condotta aziendale. Oggetto: Norme e programma di aderenza alla Sezione 16 e regola 144

MANITOWOC. Bollettino Norme di condotta aziendale. Oggetto: Norme e programma di aderenza alla Sezione 16 e regola 144 MANITOWOC Norme di condotta N. 111 Pag. 1 Bollettino Norme di condotta aziendale Oggetto: Norme e programma di aderenza alla Sezione 16 e regola 144 Bollettino originale Sostituisce 111 1 Settembre 2000

Dettagli

A. Persone soggette alla politica ( Gli individui coperti )

A. Persone soggette alla politica ( Gli individui coperti ) Ottobre 2014 Pagina 1 di 8 I. SCOPO La presente Politica sull Insider Trading ( Politica ) fornisce le linee guida per quanto riguarda le operazioni in titoli di Modine Manufacturing Company (la Società

Dettagli

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale MANITOWOC Norme Globali di Etica N. 103 Pag. 1 Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Etica Bollettino Originale Sostituisce 103 Datato 22 Settembre 1999 N.: 103 2 Dicembre 2002 SCADE: Quando

Dettagli

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale. Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana

MANITOWOC. Bollettino Norme di Condotta Aziendale. Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana MANITOWOC Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Relazioni Internazionali Pratiche e Operazioni Corrotte con Persone di Nazionalità Non Americana Bollettino Originale 0 Sostituisce il bollettino

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL

CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL CODICE DI CONDOTTA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL E NOTA PER GLI ELEVATI PRINCIPI ETICI CUI SI ATTIENE NELLA GESTIONE DELLA SUA ATTIVITA. E IMPORTANTE CHE TUTTI

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Stimato fornitore di Colgate, nel corso degli anni Colgate-Palmolive Company ha costruito la sua reputazione fondata su processi aziendali

Dettagli

Politica anticorruzione

Politica anticorruzione Politica anticorruzione Introduzione RPC Group Plc (l'"azienda") dispone di una politica a tolleranza zero nei confronti degli atti di corruzione nelle operazioni commerciali a livello globale, sia nel

Dettagli

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi dovranno conformarsi sotto tutti gli aspetti al testo

Dettagli

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Stimato fornitore di Colgate, nel corso degli anni, Colgate-Palmolive Company ha costruito la sua reputazione di organizzazione che ha utilizzato

Dettagli

Norme in materia di corruzione

Norme in materia di corruzione Norme in materia di corruzione 1 Introduzione 1.1 Obiettivo L obiettivo delle presenti norme è quello di garantire che Ebiquity e i suoi dipendenti agiscano in conformità alle politiche e alla buona prassi

Dettagli

Codice di comportamento. FIDIA S.p.A.

Codice di comportamento. FIDIA S.p.A. FIDIA S.p.A. Codice di Comportamento diretto a disciplinare le c.d. "operazioni rilevanti" ai sensi degli Articoli 2.6.3 e 2.6.4 del Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana S.p.A.

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi

Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi Il presente testo è la traduzione di un documento in lingua inglese e viene fornito esclusivamente per agevolare la consultazione. Diritti e obblighi dovranno conformarsi sotto tutti gli aspetti al testo

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO DURATA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI QUESTIONARI PRESTAZIONI IN CASO DI VITA DELL ASSICURATO (capitale a scadenza) PRESTAZIONE IN CASO DI DECESSO DELL

Dettagli

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale

Cari Colleghi, Libertà di scelta della tipologia di investimento. Che cosa è il comparto? La definizione del piano previdenziale Cari Colleghi, dopo un lungo periodo di analisi e discussioni, ci troviamo a confrontarci concretamente al pari di molti altri Fondi Pensione - con la possibilità di decidere direttamente le caratteristiche

Dettagli

A. Principi di Condotta

A. Principi di Condotta Introduzione Il Gruppo Oerlikon (di seguito denominato Oerlikon ) detiene una posizione unica di leader mondiale nella fornitura di tecnologie, prodotti e servizi all avanguardia. I nostri prodotti e le

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 24. Informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate

PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 24. Informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate PRINCIPIO CONTABILE INTERNAZIONALE N. 24 Informativa di bilancio sulle operazioni con parti correlate SOMMARIO Paragrafi Finalità 1 Ambito di applicazione 2-4 Scopo dell informativa di bilancio sulle operazioni

Dettagli

PARTE SPECIALE Settima Sezione. Reati di abuso di mercato

PARTE SPECIALE Settima Sezione. Reati di abuso di mercato PARTE SPECIALE Settima Sezione Reati di abuso di mercato INDICE PARTE SPECIALE - Settima Sezione Pag. 1. Le fattispecie dei reati di abuso di mercato...3 1.1 Art. 184 D.Lgs. 58/1998: Abuso di informazioni

Dettagli

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti,

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti, ASCOPIAVE S.p.A. Via Verizzo, 1030 Pieve di Soligo (TV) Capitale Sociale Euro 234.411.575,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Treviso n. 03916270261 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL

Dettagli

MODULO DI ADESIONE - Parte integrante e necessaria della Nota Informativa

MODULO DI ADESIONE - Parte integrante e necessaria della Nota Informativa N Iscrizione Albo: 10 Spett.le Intesa Sanpaolo Previdenza SIM S.p.A. Viale Stelvio 55/57 20159 - Milano MODULO DI ADESIONE - Parte integrante e necessaria della Nota Informativa DATI RELATIVI ALL ADERENTE

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO DURATA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI QUESTIONARI PRESTAZIONE IN CASO DI VITA DELL ASSICURATO (capitale a scadenza) PRESTAZIONE IN CASO DI DECESSO DELL

Dettagli

Comunicazione del nostro CEO

Comunicazione del nostro CEO Comunicazione del nostro CEO Coltivare e conservare la fiducia nei nostri rapporti professionali e perseguire i massimi standard etici rimangono due aspetti fondamentali dei valori chiave della nostra

Dettagli

La nuova disciplina in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 30.6.2003 n. 196) Principali novità

La nuova disciplina in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 30.6.2003 n. 196) Principali novità La nuova disciplina in materia di tutela della privacy (D.Lgs. 30.6.2003 n. 196) Principali novità INDICE 1 Il nuovo Codice sulla privacy... 2 2 Ambito di applicazione... 2 3 Soggetti coinvolti dal trattamento

Dettagli

MANITOWOC. Bollettino originale 0 Sostituisce 115A 1 Ottobre 2002 Norme di condotta 115A e 115B sostituiscono le Norme di condotta 115

MANITOWOC. Bollettino originale 0 Sostituisce 115A 1 Ottobre 2002 Norme di condotta 115A e 115B sostituiscono le Norme di condotta 115 MANITOWOC Bollettino Norme di Condotta Aziendale Oggetto: Commercio internazionale - Importazioni Bollettino originale 0 Sostituisce 115A 1 Ottobre 2002 Norme di condotta 115A e 115B sostituiscono le Norme

Dettagli

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO

Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori DOCUMENTO DI LAVORO PARLAMENTO EUROPEO 2009-2014 Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori 26.10.2009 DOCUMENTO DI LAVORO relativo alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE

REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE REGOLAMENTO DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FP ACTIONS EMERGENTES ********************* TITOLO 1 ATTIVO E QUOTE Articolo 1 QUOTE DI COMPROPRIETA I diritti dei comproprietari sono espressi

Dettagli

CONVENZIONE SULLA CESSAZIONE DELLA RELAZIONE DI LAVORO AD INIZIATIVA DEL DATORE DI LAVORO, 1982 1

CONVENZIONE SULLA CESSAZIONE DELLA RELAZIONE DI LAVORO AD INIZIATIVA DEL DATORE DI LAVORO, 1982 1 Convenzione 158 CONVENZIONE SULLA CESSAZIONE DELLA RELAZIONE DI LAVORO AD INIZIATIVA DEL DATORE DI LAVORO, 1982 1 La Conferenza generale dell Organizzazione Internazionale del Lavoro, Convocata a Ginevra

Dettagli

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio Preambolo Le linee guida che seguono sono intese come applicabili alle relazioni di private banking. Altri settori del mercato possono

Dettagli

CODICE ETICO. Politiche

CODICE ETICO. Politiche CODICE ETICO Innospec Inc. ritiene che una condotta commerciale onesta, etica e trasparente sia d importanza vitale per il successo continuo della nostra Società. Questo Codice Etico riflette i valori

Dettagli

Assicurazioni RC Professionali

Assicurazioni RC Professionali Proposta di assicurazione R.C. per gli Amministratori, Dirigenti e Sindaci di Società. TAILOR MADE La seguente Proposta di assicurazione è in relazione ad un polizza claims made. Essa copre esclusivamente

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE

I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE I - INFORMAZIONI SULLA BANCA EMITTENTE - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni - Sede legale e Direzione Generale: Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma - Tel +390647021 http://www.bnl.it - Iscritta

Dettagli

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda.

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda. Codice Etico Premessa Il Codice Etico STIMA S.p.A. individua i valori aziendali, evidenziando l insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano nella

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE CONVENZIONATE Chiarimenti sulla disciplina fiscale del d. lgs. n. 252/2005 (c.d. Testo Unico della previdenza complementare) Circolare dell

Dettagli

REGOLAMENTO DI DUE DILIGENCE

REGOLAMENTO DI DUE DILIGENCE l Unità NUOVA INIZIATIVA EDITORIALE SpA In liquidazione Sede Legale: Via Ostiense, 131/L 00154 Roma REGOLAMENTO DI DUE DILIGENCE Il presente documento stabilisce i termini e le procedure della due diligence

Dettagli

2 SOGGETTI RILEVANTI E PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AI SOGGETTI RILEVANTI

2 SOGGETTI RILEVANTI E PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AI SOGGETTI RILEVANTI CODICE DI INTERNAL DEALING Procedura relativa all identificazione dei soggetti rilevanti e alla comunicazione delle operazioni da essi effettuate, aventi ad oggetto azioni emesse da Bioera S.p.A. (la Società

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA BORSA. VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni;

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA BORSA. VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni; Delibera n. 16839 Ammissione delle prassi di mercato previste dall art. 180, comma 1, lettera c), del D. Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 inerenti: a) all attività di sostegno della liquidità del mercato,

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA BORSA. VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni;

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA BORSA. VISTA la legge 7 giugno 1974, n. 216, e le successive modificazioni e integrazioni; Delibera n. 16839 Ammissione delle prassi di mercato previste dall art. 180, comma 1, lettera c), del D. Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 inerenti: a) all attività di sostegno della liquidità del mercato,

Dettagli

Contratti per differenza (CFD)

Contratti per differenza (CFD) Avvertenza per gli investitori 28/02/2013 Contratti per differenza (CFD) Messaggi chiave I CFD ( contracts for difference ) sono prodotti complessi e non sono adatti a tutti gli investitori. Non investite

Dettagli

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR Politica per la gestione dei conflitti d interesse di GENERALI INVESTMENTS EUROPE

Dettagli

A chi partecipa a un panel realizzato dalla nostra società, garantiamo la tutela di tutte le informazioni personali forniteci.

A chi partecipa a un panel realizzato dalla nostra società, garantiamo la tutela di tutte le informazioni personali forniteci. VISION CRITICAL COMMUNICATIONS INC. REGOLE AZIENDALI SULLA PRIVACY DESCRIZIONE GENERALE Per noi della Vision Critical Communications Inc. ("VCCI"), il rispetto della privacy costituisce parte essenziale

Dettagli

Codice Nestlé di Condotta Aziendale

Codice Nestlé di Condotta Aziendale Codice Nestlé di Condotta Aziendale Introduzione Dalla sua fondazione, Nestlé ha adottato prassi aziendali rette da integrità, onestà, correttezza e dal rispetto di tutte le leggi applicabili. I dipendenti

Dettagli

NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC.

NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC. NORME COMPORTAMENTALI E CODICE ETICO PER DIPENDENTI, FUNZIONARI E DIRETTORI DI MOHAWK INDUSTRIES, INC. Enti in Europa e in Asia OBIETTIVO Gentili dipendenti della Società, funzionari e dirigenti: Il presente

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE DESTINAZIONE DEL TFR MATURANDO A PARTIRE DALL 01.01.2007 IN APPLICAZIONE DELL ART. 8 COMMA 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 5 DICEMBRE 2005 N. 252 Ogni lavoratore del settore

Dettagli

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company

Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Codice di Condotta dei Fornitori della Colgate-Palmolive Company Stimato fornitore di Hill s, Hill s Pet Nutrition incarna una tradizione di cura della salute degli animali che iniziò nel 1939 grazie all

Dettagli

Codice deontologia professionale AXA Assistance Italia

Codice deontologia professionale AXA Assistance Italia Codice deontologia professionale Italia Il Gruppo AXA s impegna ad esercitare le proprie funzioni in base a rigorose norme deontologiche ed etiche. Una di queste norme è stata la diffusione di un codice

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing

CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing CODICE DI COMPORTAMENTO Digital Bros S.p.A. Internal dealing 1. Premessa In coerenza con quanto stabilito dal Regolamento dei Mercati organizzati gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A. il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

L Utente principale sarà il nostro primo contatto. Se avete un rappresentante, come ad esempio un parente, amico o avvocato, completare la pag. 5.

L Utente principale sarà il nostro primo contatto. Se avete un rappresentante, come ad esempio un parente, amico o avvocato, completare la pag. 5. Modulo di reclamo Spedire a: Credit and Investments Ombudsman Case Management Fax: 02 9273 8440 Indirizzo postale: PO Box A252, Sydney South NSW 1235 Questo modulo ci permetterà di raccogliere e utilizzare

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE. ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l.

CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE. ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l. CODICE DI COMPORTAMENTO PER IL PERSONALE COINVOLTO NELL ATTIVITA DI DISTRIBUZIONE E MISURA DEL GAS NATURALE ACSM-AGAM Reti Gas Acqua S.r.l. Approvato dal CdA del 15 ottobre 2010 2 INDICE Preambolo...4

Dettagli

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club

RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club ITALIANO (IT) RISORSE MEMORANDUM D INTESA DI CLUB Guida all implementazione del Memorandum d intesa di club La presentazione della domanda di sovvenzione globale del tuo club dimostra il suo impegno ad

Dettagli

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 62 FISCAL NEWS. Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte 08.02.2012. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 62 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 08.02.2012 Circolazione del contante: il rimborso delle trasferte Categoria

Dettagli

Traduzione in lingua italiana del documento Common Principles for bank accounts switching dello European Banking Industry Committee-EBIC.

Traduzione in lingua italiana del documento Common Principles for bank accounts switching dello European Banking Industry Committee-EBIC. Traduzione in lingua italiana del documento Common Principles for bank accounts switching dello European Banking Industry Committee-EBIC Giugno 2010 DOCUMENTI 2010 INDICE 1. AMBITO DI APPLICAZIONE... 3

Dettagli

All. 3 Termini per l utilizzo del servizio web e Allegato Tecnico per l accesso al Mercato Elettronico e suo utilizzo

All. 3 Termini per l utilizzo del servizio web e Allegato Tecnico per l accesso al Mercato Elettronico e suo utilizzo All. 3 Termini per l utilizzo del servizio web e Allegato Tecnico per l accesso al Mercato Elettronico e suo utilizzo Termini e condizioni per l utilizzo del servizio A. Accettazione dei Termini e Condizioni

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti 50 I Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla situazione lavorativa (lavoratore

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

NOTA TECNICA E NORMATIVO PRODOTTO AFFITTO SERENO

NOTA TECNICA E NORMATIVO PRODOTTO AFFITTO SERENO DIREZIONE OPERATIVA venerdì 13 settembre 2013 NOTA TECNICA E NORMATIVO PRODOTTO AFFITTO SERENO OGGETTO DELLA COPERTURA Affitto Sereno è una polizza che rientra nel ramo ministeriale 16 (perdite pecuniarie)

Dettagli

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO

INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO PASSIONE PER L'INTEGRITÀ INTEGRITÀ IN AZIONE - CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO LA CONFORMITÀ NEL SETTORE SANITARIO È RESPONSABILITÀ DI TUTTI DePuy Synthes è nota come leader mondiale per soluzioni neurologiche

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO

FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO FOGLIO INFORMATIVO/REGOLAMENTO 03/07/2006 35(67,722%%/,*$=,21$5,2³&5(',72%(5*$0$6&2 VHULH=HURFRXSRQJLXJQR±JLXJQR VHULHULVHUYDWDDGLQYHVWLWRULSURIHVVLRQDOL &RGLFH,VLQ,7FRGLFHLQWHUQR '$7$',&+,8685$,032572&2//2&$72

Dettagli

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella. Via Marconi, 28 13900 Biella. Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato

Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella. Via Marconi, 28 13900 Biella. Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato Depositato / Pervenuto il Ammesso il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Biella Via Marconi, 28 13900 Biella Istanza di ammissione al Patrocinio a spese dello Stato Il / La sottoscritt nat a prov./naz.

Dettagli

PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME

PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME Il presente foglio informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell art. 1336 Cod.Civ. PEGNO SU STRUMENTI FINANZIARI TITOLI CARTACEI BENI O CREDITI VALORE DELL INSIEME Sezione I - Informazioni

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

PARTE VI CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI

PARTE VI CRITERI DI VALUTAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI ALLEGATO PARTE VI ECONOMICO-FINANZIARIA DELLE IMPRESE PER L AMMISSIONE DELLE OPERAZIONI Si esplicitano i criteri adottati, in via generale, dal Gestore per la presentazione delle proposte di delibera al

Dettagli

I mercati finanziari. Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse

I mercati finanziari. Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse I mercati finanziari Obiettivi: cosa determina il tasso di interesse come la Banca centrale influenza i tassi di interesse Le attività finanziarie Due attività: Moneta non frutta interessi serve per le

Dettagli

Condizioni per lo scoperto DEGIRO

Condizioni per lo scoperto DEGIRO Condizioni per lo scoperto DEGIRO Indice Condizioni per lo scoperto... 3 Art. 1. Definizioni... 3 Art. 2. Rapporto contrattuale... 3 2.1 Accettazione... 3 2.2 Centrale dei rischi... 3 2.3 Ulteriori informazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288

Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288 Contratto tra Euroricambi Bus S.r.L., con sede legale in via Ugo Foscolo, 28/30, Vigonza (PD) ITALIA partita IVA e codice fiscale 04253170288 e il cliente che usufruisce del servizio e-commerce. Premesse

Dettagli

TE WIND S.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING

TE WIND S.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING TE WIND S.A. PROCEDURA DI INTERNAL DEALING Documento approvato dal Consiglio di Amministrazione di TE Wind S.A. in data 7 ottobre 2013-1 - Premessa In applicazione dell art. 11 combinato con l art. 17

Dettagli

XTRADE CFD TRADING ONLINE

XTRADE CFD TRADING ONLINE XTRADE CFD TRADING ONLINE INFORMATIVA SUL CONFLITTO DI INTERESSI 1. Introduzione Questa informativa contiene una sintesi delle Politiche ( le Politiche ) relative alla gestione del Conflitto di Interessi

Dettagli

Regolamento per la gestione delle segnalazioni di illeciti da parte dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano e della relativa tutela

Regolamento per la gestione delle segnalazioni di illeciti da parte dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano e della relativa tutela Regolamento per la gestione delle segnalazioni di illeciti da parte dei dipendenti dell Università degli Studi di Milano e della relativa tutela Art. 1 Finalità e oggetto 1. Il presente Regolamento è emesso

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO OGGETTO Con la sottoscrizione del presente contratto Lei richiede di essere abilitato all utilizzo dei servizi di prenotazione alberghiera resi dalla 2B4 S.r.l. (d ora

Dettagli

COMUNE DI ALTOPASCIO

COMUNE DI ALTOPASCIO COMUNE DI ALTOPASCIO PROVINCIA DI LUCCA C.A.P. 55011 tel. 0583 / 216455 c.f. 00197110463 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO per affidamento incarico del servizio di brokeraggio assicurativo 1 INDICE ART.1 Oggetto

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI. Trento. (artt.78,79 e 124 D.P.R. n.115/02)... sottoscritt..., nat.. a... il... e residente in.. cap...

CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI. Trento. (artt.78,79 e 124 D.P.R. n.115/02)... sottoscritt..., nat.. a... il... e residente in.. cap... CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI Trento ISTANZA PER L AMMISSIONE AL GRATUITO PATROCINIO A SPESE DELLO STATO (1)(2) (artt.78,79 e 124 D.P.R. n.115/02)... sottoscritt...., nat.. a... il... e residente

Dettagli

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY 28 NOVEMBRE e 12 DICEMBRE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDE GENERALI Che cos è il Btp day? Il BTP-day è una iniziativa che ha l obiettivo di agevolare temporaneamente i

Dettagli

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro

COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro COMUNE DI SAN MANGO D AQUINO Provincia di Catanzaro Regolamento per l istituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 30

Dettagli

Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato: Regolamento per l istituzione e la tenuta

Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato: Regolamento per l istituzione e la tenuta Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato: Regolamento per l istituzione e la tenuta Approvato con delibera C.C. n. 61 del 17.12.2004 Art. 1 - Finalità 1. Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti I Fondi pensione aperti I scheda Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla

Dettagli

DUAL D&O INFORMAZIONI GENERALI QUESTIONARIO. 1. La Società ha modificato la propria ragione sociale negli ultimi 5 anni?...

DUAL D&O INFORMAZIONI GENERALI QUESTIONARIO. 1. La Società ha modificato la propria ragione sociale negli ultimi 5 anni?... D&O LINE - tailor made DUAL D&O Edizione 1209 Proposta di assicurazione R.C. per gli Amministratori, Dirigenti e Sindaci di societa. Include coperture di RC patrimoniale per la società. La seguente proposta

Dettagli

Principi Guida per i Fornitori

Principi Guida per i Fornitori Principi Guida per i Fornitori Coca-Cola HBC SA e le sue controllate e partecipate (qui di seguito Coca-Cola Hellenic o collettivamente la Società ), quale organizzazione molto attenta al rispetto dell

Dettagli

Punti all ordine del giorno per l Assemblea generale straordinaria del 19 novembre 2015

Punti all ordine del giorno per l Assemblea generale straordinaria del 19 novembre 2015 CREDIT SUISSE GROUP AG Paradeplatz 8 Telefono +41 844 33 88 44 Casella postale Fax +41 44 333 88 77 CH-8070 Zurigo media.relations@credit-suisse.com Svizzera Il presente materiale non deve essere distribuito

Dettagli

Il Modulo di adesione è parte integrante e necessaria della Nota informativa.

Il Modulo di adesione è parte integrante e necessaria della Nota informativa. Fondo Pensione per il Personale della Deutsche Bank S.p.A. Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 1056 MODULO DI ADESIONE (inviare una copia a DB Consortium HRS - P.za del Calendario 5 Milano e

Dettagli

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia LETTERA D INCARICO D AGENZIA 1 In relazione alle intese intercorse, vi confermiamo, con la presente, l incarico di promuovere stabilmente, per nostro conto, la vendita dei prodotti

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI

Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI Libretto di Garanzia e Manutenzione AUTOMOBILI TUTELA DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL Art. 13 D.Lgs. 196/03 I dati personali acquisiti verranno trattati da Suzuki Italia S.p.A. in forma scritta

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

AVVISO DI ERRATA CORRIGE

AVVISO DI ERRATA CORRIGE Milano, 12 dicembre 2014 AVVISO DI ERRATA CORRIGE relativo al PROSPETTO DI BASE relativo al programma di offerta al pubblico e/o quotazione degli investment certificate denominati AUTOCALLABLE BORSA PROTETTA

Dettagli

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE

INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE INFORMATIVA PRIVACY & COOKIE Il presente documento sulla privacy policy (di seguito, Privacy Policy ) del sito www.fromac.it (di seguito, Sito ), si conforma alla privacy policy del sito del Garante per

Dettagli

Comunicato stampa. Una seconda misura, non condizionata all approvazione della prima misura, descritta sopra, da

Comunicato stampa. Una seconda misura, non condizionata all approvazione della prima misura, descritta sopra, da CREDIT SUISSE GROUP AG Paradeplatz 8 Telefono +41 844 33 88 44 Casella postale Fax +41 44 333 88 77 CH-8070 Zurigo media.relations@credit-suisse.com Svizzera Il presente materiale non deve essere emesso,

Dettagli

I Fondi pensione negoziali

I Fondi pensione negoziali I Fondi pensione negoziali 45 I Fondi pensione negoziali sono forme pensionistiche complementari la cui origine, come suggerisce il termine negoziali, è di natura contrattuale. Essi sono destinati a specifiche

Dettagli

Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007

Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007 Benefici della Certificazione Sicurezza OHSAS 18001:2007 Premessa Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle

Dettagli

Domande / Risposte 1) Qual è lo scopo del sito web L'OREAL Ethics Open Talk?

Domande / Risposte 1) Qual è lo scopo del sito web L'OREAL Ethics Open Talk? Domande / Risposte 1) Qual è lo scopo del sito web L'OREAL Ethics Open Talk? In base alle condizioni descritte alla domanda 2 che segue, il sito web L'OREAL Ethics Open Talk serve per segnalare gravi violazioni

Dettagli

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. DURC telematico e semplificato: le modifiche del DL 34/2014 di prossima attuazione

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l. DURC telematico e semplificato: le modifiche del DL 34/2014 di prossima attuazione News per i Clienti dello studio del 6 Giugno 2014 Ai gentili clienti Loro sedi DURC telematico e semplificato: le modifiche del DL 34/2014 di prossima attuazione Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto

G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto G T O N I O L O I m p i a n t i e L a v o r i E d i l i S o c. C o o p C o d i c e E t i c o P a g i n a 1 G. TONIOLO Impianti e Lavori Edili Soc. Coop. Via Siria n 57 58100 Grosseto 00 02/04/2010 Prima

Dettagli

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito.

Oggetto: Procedura negoziata per pronti contro temine. Lettera d invito. Settore Bilancio, Programmazione Economica e Tributi Resp. Procedimento: Dott. Luca Pontiggia Resp. Istruttoria: Dott.ssa Mariagrazia Matera Spett.le Intermediario Finanziario Fax n.. Monza, Oggetto: Procedura

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n.

VISTO il Regolamento (CE) n. 546/2009 del Parlamento e del Consiglio del 18/06/2009, che modifica il Regolamento (CE) n. ACCORDO TRA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI E LA REGIONE LAZIO PER L ATTUAZIONE COORDINATA DELLE AZIONI RIFERIBILI AL PROGRAMMA DI INTERVENTI A COFINANZIAMENTO FEG EGF/2012/007 IT/VDC

Dettagli

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Sommario Premessa 0.1 Obiettivi 0.2 Adozione 0.3 Diffusione 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento Sezione I Rapporti con l esterno 1.1 Competizione

Dettagli

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A.

Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Estratto del patto parasociale ai sensi dell art. 122 del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 MONCLER S.P.A. Premesse In data 16 dicembre 2013, Ruffini Partecipazioni S.r.l.( Ruffini Partecipazioni ), ECIP

Dettagli