IL DIRETTORE GENERALE. VISTO il codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003);

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL DIRETTORE GENERALE. VISTO il codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003);"

Transcript

1 ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2015 Deliberazione n del 26/11/ Atti U.O. Risorse Umane Oggetto: Concessione dei permessi per il diritto allo studio (150 ore) al personale dipendente del Comparto con contratto di lavoro a tempo indeterminato- Anno Accademico e Scolastico 2015/2016. IL DIRETTORE GENERALE VISTO il codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003); RICHIAMATO il DPR 62/2013 relativo al codice di comportamento dei pubblici dipendenti, nonché le norme in materia di incompatibilità e rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione; RICHIAMATI: l art. 10 della Legge 300/70 riguardante i lavoratori studenti ed i permessi giornalieri retribuiti per lo studio; l art. 22 del CCNL integrativo per il personale del Comparto Sanità il quale regolamenta le modalità di concessione ed utilizzo del diritto allo studio per il personale dipendente, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato nella misura massima di 150 ore individuali annue e nel limite del 3% del personale in servizio a tempo indeterminato; il testo dell Accordo/Regolamento sottoscritto in data 26/4/2004 tra l Azienda delegazione trattante di parte pubblica e l RSU, riguardante il Regolamento applicativo per il diritto allo studio; PRESO ATTO del Decreto DGS 8397 del 13/10/2015 avente come oggetto Assegnazione con contestuale impegno del finanziamento di parte corrente del FSR per l esercizio 2015 alle Aziende ospedaliere, alle Fondazioni Ircss di diritto pubblico, all I.N.R.C.A. di Casatenovo e all Areu, a seguito delle procedure di assestamento, modifica ed integrazione dei Decreti 985 del 11/02/2015 e 838 del 06/02/2015 la cui scheda di assegnazione-assestamento contiene le indicazioni dei valori di costo e di ricavo individuati quali limiti insuperabili per l esercizio VISTA: inoltre la Circolare n. 12/2011 della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica, avente ad oggetto la formazione di livello universitario nelle pubbliche amministrazioni ed i permessi per il diritto allo studio, ove è ribadita l importanza della formazione universitaria, che si deve intendere non preclusa alla frequenza delle lezioni presso le università telematiche, ma comunque subordinata alla presentazione di documentazione giustificativa, tra cui la certificazione dell avvenuto collegamento all università telematica durante l orario di lavoro; DATO ATTO che e l ARAN negli Orientamenti interpretativi, indica che: I permessi per motivi di studio possono essere fruiti solo per le lezioni e corsi di studio, espressamente indicati, il cui svolgimento sia previsti in concomitanza con l orario di lavoro. Si tratta di previsioni finalizzate a garantire il beneficio al lavoratore, nel rispetto tuttavia delle esigenze organizzative dell ente e secondo modalità tali da evitare ogni forma di abuso nella fruizione, a danno sia dell amministrazione sia degli altri lavoratori che potrebbero avere interesse ; inoltre la Circolare n. 12/2011 della Funzione Pubblica rammenta, vista anche la giurisprudenza in merito (Cass. Sez. lav. n /2008), quanto segue :.le ore di permesso possono essere utilizzate per la partecipazione ad attività didattiche o per sostenere esami che si svolgano durante l orario di lavoro, mentre non spettano per attività di studio ; Pag.: 1/6

2 ATTESO che, in merito all effettuazione dei tirocini, previsti nei piani di studio, l art. 22 comma 9 CCNL 20/9/2001, dispone che l Amministrazione potrà valutare con il dipendente - nel rispetto delle incompatibilità e delle esigenze di servizio- modalità di articolazione della prestazione lavorativa che facilitino il conseguimento del titolo di studio; VISTA inoltre la Direttiva n.14 del 22/12/2011 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e della semplificazione - Presidenza del Consiglio dei Ministri - interpretativa dell art. 15 della L. 183/11, riguardante le dichiarazioni sostitutive di certificazioni e di atti di notorietà, le certificazioni tra pubbliche amministrazioni e controlli sulle autocertificazioni; ACCERTATO che per, l anno scolastico/accademico 2015/2016, il numero di dipendenti aventi diritto alla fruizione del diritto allo studio 150 ore pari al 3% del personale in servizio a tempo indeterminato nell anno 2015, è di n. 42 unità di personale; DATO ATTO che: sono pervenute domande per la fruizione del beneficio di che trattasi, per l anno accademico/scolastico 2015/2016, da parte di n. 34 dipendenti entro il (termine stabilito dall Azienda per la presentazione delle domande con avviso del prot.n.10992); secondo i criteri previsti dall art. 22 commi 2 e 4 CCNL integrativo 20/9/2001 e dall Accordo aziendale del 26/4/2004, i permessi sono concessi per la partecipazione a corsi destinati al conseguimento di titoli di studio: universitari, post universitari, di scuola di istruzione primaria, secondaria e di qualificazione professionale, statali, pareggiate o legalmente riconosciute, comunque abilitate al rilascio di titoli di studio o legali o attestati professionali; RICORDATO che come disposto dall art. 22 comma 4 CCNL integrativo 20/9/2001, la concessione dei permessi diritto allo studio è riconosciuta con il seguente ordine di priorità: a) ai dipendenti che frequentino l ultimo anno del corso di studi e, se studenti universitari o post universitari, abbiano superato gli esami previsti dai programmi relativi agli anni precedenti; b) dipendenti che frequentino per la prima volta gli anni di corso precedenti l ultimo e successivamente quelli che, nell ordine frequentino, sempre per la prima volta, gli anni ancora precedenti escluso il primo, ferma restando per gli studenti universitari e post universitari, la condizione di cui alla lettera a); c) dipendenti ammessi a frequentare le attività didattiche che si trovino nelle condizioni di cui alle lettere a) e b); d) nell ambito di ciascuna fattispecie la frequenza è accordata, nell ordine, ai dipendenti che frequentino corsi di studio della scuola media inferiore, della scuola media superiore, universitari o post universitari, sulla base di un adeguata ripartizione tra i dipendenti dei vari ruoli; e) a parità delle condizioni sono ammessi al beneficio i dipendenti che non abbiamo mai usufruito dei permessi relativi al diritto allo studio per lo stesso corso e, in caso di ulteriore parità secondo l ordine decrescente di età/ ed in percentuale equamente distribuiti; DATO ATTO che la frequenza di corsi presso le Università telematiche è possibile anche con la registrazione delle lezioni ed è pertanto meno vincolante la presenza rispetto ai corsi di laurea tradizionali, con obbligo di frequenza e presenza in aula; ACCERTATO che i dipendenti per sostenere gli esami, in alternativa ai permessi retribuiti per il diritto allo studio, potranno richiedere ed utilizzare i permessi di cui all art 21 comma 1 CCNL 1/9/95; Pag.: 2/6

3 VISTA la graduatoria, come da documento Allegato 1), allegato e parte integrante della presente per la concessione dei permessi retribuiti per il diritto allo studio; RITENUTO di dover riconoscere il beneficio del diritto allo studio sino al 31 dipendente indicato nella graduatoria e di non ammettere, alla fruizione del beneficio i sotto indicati dipendenti, per le motivazioni a fianco indicate: Sig.ra Claudia Scolaro Collaboratore-Prof.San.Esperto, per la frequenza al Corso terapista Ayurveda da frequentarsi presso la Scuola di Ayurveda di Milano; in quanto è relativo ad attività di formazione a professione non attinente alla normativa di riferimento per la concessione del beneficio di che trattasi; Sig. Agostino Milazzotto Assistente Amministrativo, per la frequenza al Corso di inglese per adulti livello intermedio B1 da frequentarsi presso la British Council di Milano; in quanto è relativo a un corso di 45 ore, non attinente alla normativa di riferimento per la concessione del beneficio di che trattasi; Sig.ra Giuseppina Mastro Collaboratore-Prof.San. Infermiere- in quanto la domanda è pervenuta il 09/11/2015, oltre il termine utile di presentazione della richiesta per la fruizione del beneficio di che trattasi; DATO ATTO che i dipendenti in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale, fruiranno del beneficio in interesse in proporzione all orario di servizio e che il beneficio delle 150 ore verrà proporzionato, per gli eventuali corsi di durata inferiore all annualità scolastica, alla durata dell impegno formativo; RITENUTO opportuno procedere nel merito; ACQUISITI i pareri favorevoli del Direttore Amministrativo e del Direttore Sanitario. D E L I B E R A 1. per quanto indicato in premessa, la concessione dei permessi retribuiti per il diritto allo studio nella misura massima di 150 ore annue individuali, per l anno accademico e scolastico 2015/2016, ai dipendenti dell Azienda del Comparto, con contratto di lavoro a tempo indeterminato; 2. che i benefici per il diritto allo studio sono concessi per la frequenza ai corsi richiesti, come da - Allegato 1), allegata e parte integrante della presente, sino al 31 dipendente; indicato nella graduatoria; 3. di stabilire che il beneficio delle 150 ore verrà proporzionato all orario di servizio per il personale a part- time e per gli eventuali corsi di durata inferiore all annualità scolastica, alla durata dell impegno formativo; 4. che i dipendenti per sostenere gli esami, in alternativa ai permessi retribuiti per il diritto allo studio, potranno richiedere ed utilizzare i permessi di cui all art. 21 comma 1 CCNL 1/9/95; 5. che l Azienda è tenuta a verificare l autenticità delle dichiarazioni sostitutive rilasciate dai dipendenti ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/00 con le modalità di cui all art. 15 Legge 12 novembre 2011 n. 183; Pag.: 3/6

4 6. di non ammettere al beneficio di che trattasi, per le motivazioni a fianco indicate, ai seguenti dipendenti: Sig.ra Claudia Scolaro Collaboratore-Prof.San.Esperto, per la frequenza al Corso terapista Ayurveda da frequentarsi presso la Scuola di Ayurveda di Milano; in quanto è relativo ad attività di formazione a professione non attinente alla normativa di riferimento per la concessione del beneficio di che trattasi; Sig. Agostino Milazzotto Assistente Amministrativo, per la frequenza al Corso di inglese per adulti livello intermedio B1 da frequentarsi presso la British Council di Milano; in quanto è relativo a un corso di 45 ore, non attinente alla normativa di riferimento per la concessione del beneficio di che trattasi; Sig.ra Giuseppina Mastro Collaboratore-Prof.San. Infermiere- in quanto la domanda è pervenuta il 09/11/2015, oltre il termine utile di presentazione della richiesta per la fruizione del beneficio di che trattasi; 7. di precisare che i dipendenti a cui è stato concesso il beneficio oggetto della presente, frequentanti scuole pubbliche, sono tenuti al termine dei corsi ad autocertificare l effettiva iscrizione al corso, la partecipazione agli stessi, ovvero gli esami sostenuti, anche con esito negativo; i dipendenti frequentanti invece scuole private sono tenuti a presentare idonee ed analoghe certificazioni come sopra indicate; 8. come disposto dall art 22 CCNL integrativo 20/9/2001, nel caso di mancata presentazione delle certificazioni, di cui al punti 2 della presente, i permessi già utilizzati verranno considerati come aspettativa senza assegni per motivi personali o, a domanda, come ferie o riposi compensativi per straordinario già effettuato, fatte salve le responsabilità per false dichiarazioni; 9. che la presente, ai sensi ai sensi dell art. 22 comma 7 CCNL 20/9/2001 integrativo del CCNL 7/4/99, è oggetto di informativa sindacale; 10. di dare atto che il presente provvedimento è assunto su proposta del Direttore ad interim dell U.O. Amministrazione Risorse Umane e che la sua esecuzione è affidata al medesimo in qualità di Responsabile del Procedimento; 11. che il presente atto, ai sensi dell art. 18 comma 9 della L.R. 33/09, non è soggetto a controllo, immediatamente esecutivo e verrà pubblicato sul sito aziendale alla voce Amministrazione Trasparente ai sensi della Legge 190 del e D.lgs 33 del Pag.: 4/6

5 Documento firmato digitalmente da: Direttore Amministrativo Dott. Sergio Tadiello, Direttore Sanitario Dott. Mauro Moreno, Direttore Generale Dott. Enzo Umberto Brusini ai sensi delle norme vigenti D.P.R. n.513 del 10/11/1997, D.C.P.M. del 08/02/1999, D.P.R. n. 445 del 08/12/2000, D.L.G. Del 23/01/2002 Pratica trattata da: Massimiliano D'Alelio Dirigente/Responsabile proponente: Dott. Sergio Tadiello Il presente atto si compone di n. 6 pagine, di cui n. 1 pagine di allegati che costituiscono parte integrante e sostanziale. Pag.: 5/6

DI R I T T O A L L O S T U DI O

DI R I T T O A L L O S T U DI O AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA DI R I T T O A L L O S T U DI O ANNO SOLARE 2014 In conformità a quanto previsto dall art. 22 del C.C.N.L. Comparto Sanità integrativo del

Dettagli

AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA

AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AVVISO AL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO DEL COMPARTO SANITA D I R I T T O A L L O S T U D I O 150 ORE ANNO SCOLASTICO/ACCADEMICO 2014/2015 In conformità a quanto previsto

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II I S T I T U T O DI R I C O V E R O E C U R A A C A R A T T E R E S C I E N T I F I C O Viale Orazio Flacco, 65-70124 Bari ITALIA Prot. n. Bari AVVISO A TUTTO IL PERSONALE

Dettagli

Regolamento per l esercizio del Diritto Allo Studio del Personale Non Dirigente del Comparto Sanità dell Area Vasta Pordenonese

Regolamento per l esercizio del Diritto Allo Studio del Personale Non Dirigente del Comparto Sanità dell Area Vasta Pordenonese Regolamento per l esercizio del Diritto Allo Studio del Personale Non Dirigente del Comparto Sanità dell Area Vasta Pordenonese Art. 1 Premessa Normativa 1. Il presente Regolamento disciplina, con le precisazioni

Dettagli

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI

Regione Calabria ARPACAL. Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI Regione Calabria ARPACAL Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente della Calabria ALLEGATO ALLA DELIBERA N 1233/2010 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Dettagli

DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO PER L UNIONE ED I COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA

DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER MOTIVI DI STUDIO PER L UNIONE ED I COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA AREA PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Servizio Amministrazione del Personale Corso Garibaldi, 62 48022 Lugo Tel. 0545 38311 Fax 0545 38442 marinid@unione.labassaromagna.it DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE AUTONOMA FRIULI-VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 3 ALTO FRIULI REGOLAMENTO AZIENDALE DIRITTO ALLO STUDIO PERSONALE DI COMPARTO Art. 1- PERMESSI RETRIBUITI

Dettagli

- l art. 21 del C.C.N.L. Area del Comparto dell 1/9/95; - l art. 22 del C.C.N.L. Area del Comparto del 21/09/01;

- l art. 21 del C.C.N.L. Area del Comparto dell 1/9/95; - l art. 22 del C.C.N.L. Area del Comparto del 21/09/01; $&&25'2 GHO/8*/,2 75$/ $00,1,675$=,21((/(25*$1,==$=,21,6,1'$&$/, $5($'(/&203$572 5(*2/$0(1723(5/ $&&(662$/ ',5,772$//2678',2! /(3$57, 9,67, - l art. 21 del C.C.N.L. Area del Comparto dell 1/9/95; - l art.

Dettagli

U.O.C. Risorse Umane Regolamento PERMESSI RETRIBUITI (150 ORE) REV.: /// PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 REGOLAMENTO

U.O.C. Risorse Umane Regolamento PERMESSI RETRIBUITI (150 ORE) REV.: /// PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 REGOLAMENTO PER DIRITTO ALLO STUDIO PAG.: 1 di 9 Allegato alla deliberazione n. 1217 del 22 ottobre 2015 REGOLAMENTO PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI RETRIBUITI PER DIRITTO ALLO STUDIO (150 ORE) COMPARTO SANITÀ Rev.

Dettagli

fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t

fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t fxüä é É ftç àtü É até ÉÇtÄx exz ÉÇx TâàÉÇÉÅt YÜ âä ixçxé t Z âä t AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI VERBALE DI CONCERTAZIONE NR. 2/2006 1 In data novembre 2006, alle ore presso la sede

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE. VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003);

IL DIRETTORE GENERALE. VISTO il Codice in materia di protezione dei dati personali (D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003); ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2015 Deliberazione n. 0001366 del 17/12/2015 - Atti U.O. Ufficio Tecnico Oggetto: Adeguamento alla normativa antincendio, adeguamento impianti di condizionamento Blocco

Dettagli

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO AREA DEL COMPARTO SANITA Redazione a cura di G. De Foresta Verifica a cura di G. D Angeli, F. Luvarà Riferimenti legislativi: - Legge 20.05.1970, n. 300, art. 10 lavoratori

Dettagli

Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio

Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio Disposizioni applicative inerenti i permessi retribuiti per motivi di studio Ai sensi dell art. 3 del D.P.R. 23/8/88 n. 395 e dell art. 22 del CCNL integrativo del 20 settembre 2001, al fine di garantire

Dettagli

AZIENDA U.L.S.S. N. 16 DI PADOVA

AZIENDA U.L.S.S. N. 16 DI PADOVA REGIONE DEL VENETO AZIENDA U.L.S.S. N. 16 DI PADOVA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 1328 del 15/10/2015 OGGETTO: Permessi retribuiti per motivi di studio anno scolastico / accademico 2015/2016.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2015 Deliberazione n. 0001345 del 17/12/2015 - Atti U.O. Provveditorato Oggetto: Presa d'atto dell ordinanza del T.A.R. per la Lombardia n. 01567/2015 e contestuale

Dettagli

C I T T À DI SURBO Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi

C I T T À DI SURBO Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi C I T T À DI SURBO Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi REGOLAMENTO SUL DIRITTO ALLO STUDIO - approvato con Deliberazione G.C. n. 239 del 27.11.2009 - modificato con Deliberazione

Dettagli

Oggetto: Diritto allo studio anno 2013 - art. 32 C.C.N.L Comparto Università del 16/10/2008 e seguenti.

Oggetto: Diritto allo studio anno 2013 - art. 32 C.C.N.L Comparto Università del 16/10/2008 e seguenti. DIRITTO ALLO STUDIO Criteri e modalità di assegnazione Oggetto: Diritto allo studio anno 2013 - art. 32 C.C.N.L Comparto Università del 16/10/2008 e seguenti. Sono aperti i termini per richiedere i permessi

Dettagli

REGOLAMENTO SULL'ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI - ALLEGATO D - I PERMESSI PER MOTIVI DI STUDIO.

REGOLAMENTO SULL'ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI - ALLEGATO D - I PERMESSI PER MOTIVI DI STUDIO. REGOLAMENTO SULL'ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI - ALLEGATO D - I PERMESSI PER MOTIVI DI STUDIO. mod. RegolamentoEnte.dot Versione 3.10 del 25.10.2011 PAG.1 DI 6 INDICE SISTEMATICO Art.1 - Criteri

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SEGRETERIA DIREZIONE GENERALE DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo DR/2015/3592 del 21/10/2015 Firmatari: De Vivo Arturo U.S.R. IL RETTORE VISTO l'art. 9 del D.P.R. 3/8/1990, n. 319; VISTO il D.Lgs. 30/3/2001 n. 165; VISTO il vigente CCNL relativo al personale del Comparto

Dettagli

ACCORDO IN TEMA DI PERMESSI STUDIO

ACCORDO IN TEMA DI PERMESSI STUDIO ACCORDO IN TEMA DI PERMESSI STUDIO sottoscritto l 11.12.2007 in Roma 1 Le delegazioni sottoscrivono la seguente ipotesi di accordo: PER L INPS Il Presidente della delegazione trattante Avv.Gian Paolo SASSI

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE IN MATERIA DI DIRITTO ALLO STUDIO

REGOLAMENTO AZIENDALE IN MATERIA DI DIRITTO ALLO STUDIO REGOLAMENTO AZIENDALE IN MATERIA DI DIRITTO ALLO STUDIO A.S.P. FIRENZE MONTEDOMINI Approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. del Azienda Pubblica di servizi alla persona Montedomini Sant

Dettagli

Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014

Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014 Compilare in stampatello, in modo chiaro e perfettamente leggibile DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2014 Termine di scadenza di presentazione della domanda al Dirigente scolastico:

Dettagli

Provincia di Ferrara. SETTORE II Affari Generali, Pubblica Istruzione, Personale, Contenzioso e Assicurazioni Servizio Personale

Provincia di Ferrara. SETTORE II Affari Generali, Pubblica Istruzione, Personale, Contenzioso e Assicurazioni Servizio Personale SETTORE II Affari Generali, Pubblica Istruzione, Personale, Contenzioso e Assicurazioni Servizio Personale REGISTRO DELLE DETERMINE E ATTI ASSIMILATI CIRCOLARE N. 1349 DEL 21/07/2015 OGGETTO: DIRITTO ALLO

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO. Regolamento per la disciplina del diritto allo studio

PROVINCIA DI PRATO. Regolamento per la disciplina del diritto allo studio PROVINCIA DI PRATO Regolamento per la disciplina del diritto allo studio Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n. 265 del 08.11.2011 e successive modifiche ed integrazioni approvate con Deliberazione

Dettagli

Comune di Bariano Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO

Comune di Bariano Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Comune di Bariano Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Approvato con delibera G.C. n. 27 del 14.03.2009 La procedura per la concessione dei permessi

Dettagli

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO

REGOLAMENTO DIRITTO ALLO STUDIO UO Formazione e Qualità P.zza Santa Maria Pietà 5-00135 Roma tel. 06 33062832, fax 063062785 REGOLMENTO DIRITTO LLO STUDIO (rt. 22 CNNL 20.09.2001 D.P.R. 384/90 D.P.R. 395/98) Il presente regolamento si

Dettagli

COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI FARRA D ALPAGO Provincia di Belluno COPIA Deliberazione n. 2 del 15.1.2014 Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO DELLA GIUNTA COMUNALE SUL DIRITTO DI FRUIZIONE

Dettagli

Art. 2 (Frequenza corsi)

Art. 2 (Frequenza corsi) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI PERMESSI RETRIBUITI PER LA FREQUENZA A CORSI LEGALI DI STUDIO DI CUI ALL ART. 15 DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE DEL COMPARTO REGIONI E AUTONOMIE

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola SOMMARIO Art. 1 Beneficiari del diritto Art. 2 Finalità

Dettagli

Criteri generali di concessione e modalità di utilizzo dei permessi per motivi di studio per l anno 2012.

Criteri generali di concessione e modalità di utilizzo dei permessi per motivi di studio per l anno 2012. Roma 26.10.2011 prot. 0067795 pos. Ai Signori Presidi di Facoltà Ai Direttori di Dipartimento Ai Direttori Biblioteche Centrali di Facoltà Ai Direttori dei Centri Interdip. Interunivers. Ai Direttori Centri

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N.4 MEDIO FRIULI DETERMI NAZIONE DEL DIRIGENTE DELEGATO DEL CENTRO DI RISORSA PERSONALE N. 63 DEL 30/01/2014 O G G E T T O Diritto

Dettagli

Ufficio Atti Normativi

Ufficio Atti Normativi Ufficio Atti Normativi NORME DISCIPLINANTI LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO (Emanato con D.R. n. 198/Uff. Pers. del 27.02.1999, pubblicato nel Bollettino Ufficiale

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO (modificato con decreto rettorale 22 ottobre 2007, n. 1027) INDICE Articolo 1 (Criteri

Dettagli

OGGETTO: CONCESSIONE BENEFICIO DIRITTO ALLO STUDIO (150 ORE) ANNO SCOLASTICO E/O ACCADEMICO 2014/2015: PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI.

OGGETTO: CONCESSIONE BENEFICIO DIRITTO ALLO STUDIO (150 ORE) ANNO SCOLASTICO E/O ACCADEMICO 2014/2015: PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. DELIBERAZIONE N. DEL OGGETTO: CONCESSIONE BENEFICIO DIRITTO ALLO STUDIO (150 ORE) ANNO SCOLASTICO E/O ACCADEMICO 2014/2015: PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. L anno 2014, giorno e mese sopraindicati Il sottoscritto

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale - Ufficio V Ambito Territoriale Provinciale di Cosenza Corso Telesio, n. 17, 87100 - COSENZA - Tel. 0984 894111 Prot. n 8950 Cosenza, lì 20 ottobre 2015 Ai Dirigenti Scolastici di ogni

Dettagli

Direzione Generale PREMESSO

Direzione Generale PREMESSO CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE COMPARTO SCUOLA Il giorno 9 dicembre 2008 in Bologna presso l Ufficio

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

E-mail: segreteria@martini-schio.it sito internet : www.martini-schio.it

E-mail: segreteria@martini-schio.it sito internet : www.martini-schio.it ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. MARTINI - SCHIO sede amministrativa : Via Pietro Maraschin, n 9-36015 SCHIO (Vicenza) - ITALIA 0445 / 523118 fax 0445 / 525132 - C.F. 92002080247 E-mail: segreteria@martini-schio.it

Dettagli

A.OSP.SAN.PAOLO (MI) AZI MOD 195 Ed00 3 U.O. AMMINISTRAZIONE RISORSE UMANE UNI EN ISO 9001:2000

A.OSP.SAN.PAOLO (MI) AZI MOD 195 Ed00 3 U.O. AMMINISTRAZIONE RISORSE UMANE UNI EN ISO 9001:2000 A.OSP.SAN.PAOLO (MI) AZI MOD 195 Ed00 3 AVVISO INTERNO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI DI COORDINAMENTO PER LA SEGUENTE UNITA OPERATIVA: OSTETRICIA RADIOLOGIA PSICHIATRIA EST

Dettagli

BIENNIO 2014 2015. Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013

BIENNIO 2014 2015. Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013 Allegato alla Circ. n. 9 del 6 novembre 2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135

Dettagli

Le Delegazioni di Parte pubblica e di Parte sindacale. premesso che

Le Delegazioni di Parte pubblica e di Parte sindacale. premesso che CONTRATTO INTEGRATIVO del 14.11.2003 IN MATERIA DI 150 ORE DIRITTO ALLO STUDIO decorrente dall anno 2004 (ai sensi dell art. 3- comma 7- del DPR 23.8.88, n. 395 e dell art. 9 del DPR 3.8.90 n. 319) Le

Dettagli

COMUNICATO N. 081. Treviso, 12/11/2014. A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. Sede

COMUNICATO N. 081. Treviso, 12/11/2014. A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. Sede Istituto di Istruzione Superiore Via Tronconi, 22-31100 Treviso tel. 0422.430310 fax 0422.432545 C.F. 80011740265 mail: pallad@tin.it dirigente@palladio-tv.it pec: tvis019001@pec.istruzione.it url: www.palladio-tv.gov.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 49. OGGETTO: Diritto allo studio anno 2015. Concessione di permessi straordinari retribuiti.

CIRCOLARE N. 49. OGGETTO: Diritto allo studio anno 2015. Concessione di permessi straordinari retribuiti. Présidence de la Région Presidenza della Regione Al Segretario generale della Regione e del Consiglio regionale Réf n - Prot. n. U.P Al Capo di Gabinetto e Vice Capo di Gabinetto Al Capo Ufficio stampa

Dettagli

PREMESSO VIENE SOTTOSCRTTO

PREMESSO VIENE SOTTOSCRTTO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE COMPARTO SCUOLA Il giorno 20 del mese di novembre 2012

Dettagli

Ai Docenti Al personale ATA. Oggetto: Permessi diritto allo studio anno 2015 - Contratto integrativo regionale e fac-simile di domanda.

Ai Docenti Al personale ATA. Oggetto: Permessi diritto allo studio anno 2015 - Contratto integrativo regionale e fac-simile di domanda. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESTARI - RIGHI Borgo San Giovanni, 12/A - 30015 Chioggia (VE) Tel. 041.4967600 Fax 041.4967733 Cod. Mecc. VEIS02200R C.F. 91021780274 e-mail: veis02200r@istruzione.it

Dettagli

IL COORDINATORE UNICO S.C. LIBERA PROFESSIONE E MARKETING

IL COORDINATORE UNICO S.C. LIBERA PROFESSIONE E MARKETING ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2016 Deliberazione n. 0000281 del 09/03/2016 - Atti U.O. SC Libera Professione e Marketing Oggetto: RINNOVO CONVENZIONE CON L AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA GOLGI

Dettagli

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61

LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Il passato del futuro LICEO CLASSICO G.D. ROMAGNOSI dal 1860-61 Viale Maria Luigia, 1-43125 Parma - Tel. 0521.282115 - Fax. 0521.385159 www.liceoromagnosi.org - ssromagn@scuole.pr.it - codice MIUR PRPC010001

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE AVVISO, INTERNO E RISERVATO, DI MOBILITA VOLONTARIA, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO CATEGORIA C, DA ASSEGNARE ALL U.O. ASSISTENZA OSPEDALIERA ACCREDITATA. Art. 1 Generalità

Dettagli

IL COORDINATORE UNICO S.C. AFFARI GENERALI

IL COORDINATORE UNICO S.C. AFFARI GENERALI ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2016 Deliberazione n. 0000172 del 18/02/2016 - Atti U.O. Direzione Strategica Oggetto: DONAZIONE DELLA SOMMA DI 10.000,00 DA DESTINARE AL U.O. DI ONCOLOGIA PRESIDIO

Dettagli

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE

AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA AZIENDA PER L ASSISTENZA SANITARIA N.4 FRIULI CENTRALE DECRETO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N. 198 DEL 28/08/2015 O G G E T T O Comparto Sanità. Costituzione provvisoria

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio XI Ambito Territoriale di Napoli Prot. n.2859 Napoli, 31 ottobre 2012 Uffici Ruolo AI DIRIGENTI

Dettagli

Deliberazione N.: 1254 del: 21/12/2015. Oggetto : APPROVAZIONE DEL CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE IV TRIMESTRE 2015

Deliberazione N.: 1254 del: 21/12/2015. Oggetto : APPROVAZIONE DEL CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE IV TRIMESTRE 2015 Deliberazione N.: 1254 del: 21/12/2015 Oggetto : APPROVAZIONE DEL CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE IV TRIMESTRE 2015 Pubblicazione all Albo on line per giorni quindici consecutivi dal: 21/12/2015 al: 05/01/2016

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. 163/2006 1. OGGETTO E FINALITA Ai sensi e per gli effetti dell art. 125, comma 11,

Dettagli

Deliberazione N.: 1180 del: 11/12/2015

Deliberazione N.: 1180 del: 11/12/2015 Deliberazione N.: 1180 del: 11/12/2015 Oggetto : CONCESSIONE BENEFICIO DIRITTO ALLO STUDIO ( 150 ORE ) ANNO SCOLASTICO E/O ACCADEMICO 2015/2016: PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI. Pubblicazione all Albo on line

Dettagli

COMUNICATO N. 0234. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016.

COMUNICATO N. 0234. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. COMUNICATO N. 0234 A TUTTI I DOCENTI AL PERSONALE A.T.A. Oggetto: PERMESSI RETRIBUITI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. Si fa presente che il 15 novembre 2015 scade, per il Personale docente, educativo

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. MARTINI - SCHIO

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. MARTINI - SCHIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. MARTINI - SCHIO sede amministrativa : Via Pietro Maraschin, n 9-36015 SCHIO (Vicenza) - ITALIA 0445 / 523118 fax 0445 / 525132 - C.F. 92002080247 E-mail: segreteria@martini-schio.it

Dettagli

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione:

Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale. giustificarsi al rientro in servizio con idonea documentazione: TUTTO SUI PERMESSI NEL GRUPPO INTESASANPAOLO- AGGIORNATO 2013 Permessi retribuiti per motivi familiari /di carattere personale 1) Al Personale possono essere concessi permessi retribuiti, da giustificarsi

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 Roma, 02/11/2015

CIRCOLARE N. 65 Roma, 02/11/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I. C. Via D Avarna RMIC8FY006 - Distretto 24 - Via D Avarna 9/11 00151 Roma - C.F. 97714020589 Tel. /

Dettagli

Circ. n. 99. A tutti i Docenti Al personale Ata. Sito web. Oggetto: permessi per il diritto allo studio anno solare 2015

Circ. n. 99. A tutti i Docenti Al personale Ata. Sito web. Oggetto: permessi per il diritto allo studio anno solare 2015 Circ. n. 99 A tutti i Docenti Al personale Ata Sito web Oggetto: permessi per il diritto allo studio anno solare 2015 Vista la circolare dell Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, emessa in data 11.11.2014

Dettagli

MPI AOOUSPRM.Registro Ufficiale Roma, 20/10/2014 prot. n. 28217 - USCITA -

MPI AOOUSPRM.Registro Ufficiale Roma, 20/10/2014 prot. n. 28217 - USCITA - Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio X - Ambito territoriale per la provincia di Roma Via Luigi Pianciani, 32 00185 Roma - sito:

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO ALL.B REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO (Anno scolastico/accademico

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 43 SETTORE Settore Affari Generali e Innovazione NR. SETTORIALE 12 DEL 27/01/2015 OGGETTO: SIG. - OMISSIS -, DIPENDENTE COMUNALE A TEMPO INDETERMINATO

Dettagli

REGOLAMENTO. Concessione permessi retribuiti

REGOLAMENTO. Concessione permessi retribuiti REGOLAMENTO Concessione permessi retribuiti ART. 1 Oggetto Il presente regolamento, in conformità con quanto disposto dall art.21 del C.C.N.L. 01/09/1995 del Comparto Sanità e dagli artt.22 e 23 del C.C.N.L.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 75 DEL 27/01/2014 OGGETTO: Risoluzione rapporto di lavoro, per

Dettagli

Circ. n. 60 San Bonifacio, 10 Novembre 2015 rv. OGGETTO: Permessi per il diritto allo studio anno solare 2016

Circ. n. 60 San Bonifacio, 10 Novembre 2015 rv. OGGETTO: Permessi per il diritto allo studio anno solare 2016 Liceo Statale Guarino Veronese Via Cavalieri di Vittorio Veneto, 28 37047 San Bonifacio (VR) tel. 0457610190 C.F. 83002170237 vris008006@istruzione.it vris008006@pec.istruzione.it www.guarinoveronese.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ELENCO TELEMATICO DI OPERATORI ECONOMICI DI CUI ALL ART. 125 DEL DLG. 163/06 Determinazione del Direttore Generale n. 25 del 5 marzo 2013 REGOLAMENTO PER

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento e per le frequenze volontarie

Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento e per le frequenze volontarie C onoscenza R esponsabilità E quità A ppartenenza R elazione E ccellenza S icurezza A mbiente L egalità U manità T rasparenza E fficienza Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento

Dettagli

FAC-SIMILE DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. Il/la sottoscritto/a. nato/a a il. codice fiscale

FAC-SIMILE DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016. Il/la sottoscritto/a. nato/a a il. codice fiscale FAC-SIMILE DOMANDA CONCESSIONE PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SOLARE 2016 La compilazione del presente modulo di domanda avviene secondo le disposizioni previste dal D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1

UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI G. d ANNUNZIO - FACOLTA DI SCIENZE MANAGERIALI REGOLAMENTO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CREDITI 1 Art. 1 - Riconoscimento dei crediti universitari. Art. 2 - Competenza. 1 ART. 23 Regolamento

Dettagli

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione Dispositivo n. 29-2010 del 29 novembre 2010 Prot. n. 1949-2010 del 29 novembre 2010 La Preside della VISTO il DPR 11 luglio 1980, n 382, in particolare gli artt. 9, 100 e 114, e successive modificazioni

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola

CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il Diritto allo Studio Personale della scuola SOMMARIO Art. 1 Beneficiari del diritto Art. 2 Finalità

Dettagli

CIRCOLARE N. 76 Breganze, 08 novembre 2012 A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. TEMPO INDETERMINATO TEMPO DETERMINATO

CIRCOLARE N. 76 Breganze, 08 novembre 2012 A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. TEMPO INDETERMINATO TEMPO DETERMINATO CIRCOLARE N. 76 Breganze, 08 novembre 2012 A TUTTO IL PERSONALE DOCENTE E A.T.A. TEMPO INDETERMINATO TEMPO DETERMINATO BREGANZE - BASSANO OGGETTO: Permessi per il diritto allo studio anno solare 2013.

Dettagli

Decreto Dirigenziale del responsabile della struttura 'Gestione Risorse Umane' nr. 12 del 02/02/2015

Decreto Dirigenziale del responsabile della struttura 'Gestione Risorse Umane' nr. 12 del 02/02/2015 Decreto Dirigenziale del responsabile della struttura 'Gestione Risorse Umane' nr. 12 del 02/02/2015 Proponente: Alessandra Bini Carrara Gestione Risorse Umane Pubblicità/Pubblicazione: Atto soggetto a

Dettagli

IL DIRETTORE. Protocollo N 31694 -VII.1 Rep. n 831/2014. Data 18.12.2014. Coordinamento Amministrativo Responsabile Dott.

IL DIRETTORE. Protocollo N 31694 -VII.1 Rep. n 831/2014. Data 18.12.2014. Coordinamento Amministrativo Responsabile Dott. Protocollo N 31694 -VII.1 Rep. n 831/2014 Data 18.12.2014 Coordinamento Amministrativo Responsabile Dott. Matteo Di Trani Settore Alta Formazione, Didattica e Servizi agli Studenti Responsabile Dott. Tommaso

Dettagli

Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione.

Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Numero data Oggetto: Assunzione a tempo determinato di n.1 CPS Infermiere categoria D per sostituzione. Esercizio 2015 Conto -----------------------------------------

Dettagli

Prot. N. 4581 C/02 Vairano P., 26.04.2014

Prot. N. 4581 C/02 Vairano P., 26.04.2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE "G. MARCONI" IPSIA I.T.E. - I.T.T. - I.P.S.E.O.A.

Dettagli

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A SCADENZA: 16/07/2009 REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A BANDO DI AVVISO PUBBLICO Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 534 del 19/05/2009 è

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE U.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE U. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE U. Bombieri di SCUOLA dell INFANZIA, PRIMARIA e SECONDARIA di 1 grado Via Ferrazzi, 6 - VALSTAGNA TEL. 0424-99532 FAX 0424-980042 Codice Scuola VIIC84900X Codice Fiscale 82002990248

Dettagli

Nel rimandare al nostro sito per uno speciale completo

Nel rimandare al nostro sito per uno speciale completo I PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Quando possono essere richiesti secondo alcuni recenti orientamenti di ARAN e Funzione Pubblica Nel rimandare al nostro sito per uno speciale completo (riservato agli

Dettagli

LICEO STATALE SANDRO PERTINI

LICEO STATALE SANDRO PERTINI / LICEO STATALE SANDRO PERTINI - Liceo Linguistico - Liceo delle Scienze Umane (con Opzione Economico-Sociale) Genova Liceo Musicale e Coreutic Novembre o Sez. Musicale Via C. Battisti 5, 16145 Genova

Dettagli

CIRCOLARE N. 40. OGGETTO: permessi straordinari retribuiti per diritto allo studio (150 ore) per l anno 2016.

CIRCOLARE N. 40. OGGETTO: permessi straordinari retribuiti per diritto allo studio (150 ore) per l anno 2016. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico Tito Lucrezio Caro 35013 CITTADELLA (PD) - Via Alfieri, 58 tel. 049 5971313 - fax 049 5970692

Dettagli

UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA

UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO L AQUILA CONTRATTO COLLETTIVO REGIONALE INTEGRATIVO RELATIVO AI CRITERI PER FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO [Art. 4 -comma 2 lett. a)- CCNL]

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Statale d Istruzione Superiore V. Floriani

Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Statale d Istruzione Superiore V. Floriani Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Statale d Istruzione Superiore V. Floriani Circolare n. 82 Data A 03 Novembre 2015 PERSONALE DOCENTE e ATA interessato Sito web scuola Oggetto PERMESSI

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE NORME PER I TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL'AZIENDA USL 1 di MASSA e CARRARA. approvato con delibera n.

REGOLAMENTO RECANTE NORME PER I TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL'AZIENDA USL 1 di MASSA e CARRARA. approvato con delibera n. REGOLAMENTO RECANTE NORME PER I TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL'AZIENDA USL 1 di MASSA e CARRARA approvato con delibera n. 22 del 30/01/013 1 Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente disciplinare

Dettagli

TRIENNIO 2013 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO

TRIENNIO 2013 2015 TRA PREMESSO VIENE SOTTOSCRITTO CONTRATTO COLLETTIVO INTEGRATIVO REGIONALE CONCERNENTE I CRITERI PER LA FRUIZIONE DEI PERMESSI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO DEL PERSONALE DEL COMPARTO SCUOLA. TRIENNIO 2013 2015 Il giorno 15 novembre 2012

Dettagli

Dipartimento di Giurisprudenza Via Matteotti, 1-61029 Urbino (PU) Tel. +39 0722 303220-303222 Fax +39 0722 2955 http://digiur.uniurb.

Dipartimento di Giurisprudenza Via Matteotti, 1-61029 Urbino (PU) Tel. +39 0722 303220-303222 Fax +39 0722 2955 http://digiur.uniurb. ACCORDO tra L Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Pesaro e Urbino e il dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo visto - la Legge 11 gennaio 1979, n. 12 recante Norme per l ordinamento

Dettagli

Bando n. 60/2015 È INDETTA

Bando n. 60/2015 È INDETTA Bando n. 60/2015 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI n. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DELLA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA.

Dettagli

Accordo Sindacale. Visto il CCNL 2002-2005, I biennio economico - d.d. 27.01.2005 ed in particolare l art. 12 e l art. 34;

Accordo Sindacale. Visto il CCNL 2002-2005, I biennio economico - d.d. 27.01.2005 ed in particolare l art. 12 e l art. 34; Accordo Sindacale Regolamento Lavoro Straordinario: durata minima lavoro straordinario e limite individuale ore/anno liquidabili nonché norme di utilizzo flessibilità modificative dell attuale regolamento

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como

Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO. Via Pessina, 6-22100 Como Regione Lombardia AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI COMO Via Pessina, 6-22100 Como In attuazione della deliberazione del Direttore Generale n. del è indetto CONCORSO PUBBLICO, per titoli ed esami,

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011 OGGETTO: Assunzione con contratto a tempo

Dettagli

IL DIRETTORE. Foggia, 13.01.2015. Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin

IL DIRETTORE. Foggia, 13.01.2015. Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015. Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Protocollo n. 485 VII.1 REP. DIP. 18/2015 Foggia, 13.01.2015 Il Direttore del Dipartimento Marcello Marin Il Coordinatore Amministrativo Rocco Rosa Settore Ricerca e Alta Formazione Vito Ruberto Oggetto:

Dettagli

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1

SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 SEZIONE PRIMA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER L INSEGNAMENTO SECONDARIO DELL UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE ART. 1 Per conseguire le finalità di cui all art. 4, secondo comma, della legge 19 novembre

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Specialista gestione Risorse Umane - Profilo professionale Specialista gestione Risorse Umane Cat. D 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA DIDATTICA ED IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO NEI CORSI DI LAUREA, LAUREA MAGISTRALE E DI SPECIALIZZAZIONE Capo I

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 642/2015 ADOTTATA IN DATA 16/04/2015 OGGETTO: Rinnovo della convenzione con l Università Cattolica del Sacro Cuore, con sede legale in Milano, per lo svolgimento di tirocini di formazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Foggia, 5 gennaio 2012 Prot. n. 174 VII.1 Rep. n. 10/2012 Il PRESIDE la Legge 30 dicembre, n. 240/2010 Norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento, nonché

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Assistente gestione Risorse Umane - Profilo professionale Assistente gestione Risorse Umane Cat. C 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli

DETERMINAZIONE Numero del U.O.C. PROPONENTE : GESTIONE RISORSE UMANE

DETERMINAZIONE Numero del U.O.C. PROPONENTE : GESTIONE RISORSE UMANE DETERMINAZIONE Numero del U.O.C. PROPONENTE : GESTIONE RISORSE UMANE Oggetto: Dipendente Dott. ANCONA Carlo, Dirigente Medico, Area: Medica e delle Specialità Mediche Disciplina: Medicina Interna. Presa

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli