BIOETICA e BIOPOLITICA Le staminali cordonali punto di incontro tra due mondi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BIOETICA e BIOPOLITICA Le staminali cordonali punto di incontro tra due mondi"

Transcript

1 BIOETICA e BIOPOLITICA Le staminali cordonali punto di incontro tra due mondi Roma, 4 giugno 2007 Casina Valadier Piazza Bucarest, Villa Borghese (RASSEGNA STAMPA)

2 ADSKRONOS - SALUTE 01/06/2007 STAMINALI: SU CELLULE CORDONALI MEDICI E POLITICI IN CONVEGNO A ROMA OBIETTIVO FARE IL PUNTO SU ORDINANZA TURCO E DDL IN ESAME AL SENATO Milano, 1 giugno (Adnkronos Salute) - Diffondere un'informazione corretta e scientificamente valida sui possibili impieghi terapeutici delle staminali da cordone ombelicale, e promuovere una cultura della donazione e della ricerca nel rispetto dei valori etici. Questo l'obiettivo della tavola rotonda dal titolo "Bioetica e biopolitica Le staminali cordone) punto d'incontro tra due mondi", promosso dalla presidente di M3V Onlus, Federica Marchini, e in programma lunedl 4 giugno alla Casina Valadier di Villa Borghese a Roma. All'evento Interverranno medici e politici. Il tema della donazione e conservazione del cordone ombelicale sia fatta per se stessa che a fini solidaristici - sottolineano gli organizzatori in una nota - non ponendo alcun problema di natura etica legata alta distruzione degli embnoni, è un punto di incontro tra bioetica e biopolitica. Il confronto partirà da una sintesi dell'attuale situazione legislativa. Sono infatti quattro i dsegni, di legge sulle staminali cordonali in esame alla commissione Igiene e sanità del Senato. Ddl molto simili tra loro pur proposti da diverse correnti politiche. In attesa di una legge unica che sia del Parlamento, e non del Governo, un'ordinanza firmata il 4 maggio dal ministro della Salute Livia Turco conferma la normativa vigente in Italia, vietando la donazione autologa e la creazione di banche private e promuovendo invece la donazione in una delle 15 banche pubbliche italiane. Il ministro ha anche aperto uno spiraglio di compromesso sulla dibattuta scelta tra donazione autologa e donazione pubblica affermando che la legge potrebbe prevedere entrambi i tipi di donazione IL GENETISTA - NO A DONAZIONE IN BANCHE ESTERE PREZZI ALTI E MENO GARANZIE Le banche italiane per la raccolta del cordone ombelicale sono strutture di ottima qualità - ricorda a questo proposito il genetista Bruno Dallapiccola membro del Comitato nazionale per la bioetica (Cnb) - Oggi sono 22 mila i campioni conservati, e una parte viene anche donata per i trapianti all'estero. "Bisogna combattere la tendenza di moltissime coppie italiane dirichiedere la conservazione delle staminali cordonali all'estero - e l'appello dello specialista - in banche private a prezzi altissimi, dove però le conservazione spesso non viene effettuata correttamente. Inoltre. alcune di queste banche promettono la guarigione di ogni 2

3 malattia, dall'alzheimer alle cardiopatie grazie alle staminali cordonali, ma in vanta la ricerca non è ancora giunta e tali risultati", precisa. Le malattie contro cui possono rivelarsi utili le staminali cordonali, citano gli esperti. sono alcune leucemie, i linfomi, la talassemia le malattie causate da gravi carenze del sistema immunitario. Inoltre, nei trapianti le staminali cordonali possono essere usate efficacemente invece del midollo osseo Anche di queste promesse si parlerà alla tavola rotonda romana, che sarà aperta alle 9 dall'onorevole Mariapia Garavagila, cui seguiranno gli interventi di Marchini e delle senatrici più impegnate sul tema: Anna Serafini, Paola Binetti, Emanuela Baio Dossi. Parteciperanno poi Ignazio Marino, presidente della commissione Sanità del Senato, Luca Marini, vice presidente Cnb, Dallapiccola, e Melania Rizzoli, vice presidente Ail (Associazione italiana contro le leucemie) Moderatrice sarà Lucia Annunziata. 03/06/2007 Le donazione delle "staminali" Domani alla Casina Valadier incontro tra esponenti del mondo politico e medico sulla donazione a fini terapeutici del sangue del cordone ombelicale, oggi possibile in 15 banche pubbliche italiane. L'incontro è promosso da Fedenca Marchini di M3V onlus. CASINA VALADIER. Piazza Bucarest (Villa Borghese). Domani ore 9:00 3

4 04/06/2007 STAMINALI: BAIO DOSSI, ENTRO L'ANNO VOTO SENATO A DDL SU CORDONALI E ADULTE Roma, 4 giu. Sarà "presumibilmente votato entro la fine dell'anno in Senato" il disegno di legge sull'uso a fini di ricerca delle cellule staminali da cordone ombelicale e adulte "Le uniche che hanno dimostrato di poter essere usate a scopo terapeutico con risultati scientificamente evidenti". Lo assicura la senatrice Emanuela Baio Dossi, prima firmataria del testo insieme alla collega dell'ulivo Paola Binetti. Entrambe hanno partecipato questa mattina a Roma alla Tavola rotonda 'Bioetica e biopolitica', organizzata dall'associazione M3V Onlus Il Ddl recepisce, spiega la senatrice, "molte delle indicazioni contenute nell'ordinanza del ministro della Salute Livia Turco. Compresa una residuale possibilità delle donne di conservare il sangue del cordone ombelicale del proprio figlio per un futuro uso autologo. Nonostante - ribadisce Baio Dossi all'adnkronos SALUTE - a tutt'oggi le probabilità di un proficuo utilizzo per sé delle staminali prelevate dal cordone sono molto remote". Altro aspetto messo in chiaro dal Ddl é la "costituzione di soli tre centri in Italia, uno al Nord, uno al Centro e l'altro al Sud, per la ricerca e la conservazione di queste staminali. Centri che - sottolinea Baio Dossi - in quanto pubblici devono poter accedere a fondi stabiliti a livello nazionale dal Servizio sanitario". Il testo stabilisce anche che il personale di queste tre strutture, medico e sanitario, dovrà essere formato ad hoc. "Speriamo entro la legislatura di approvare la legge - dice l'esponente della Margherita - Il Ddl è pronto e c'è già stata anche la discussione della collega Anna Serafini in Commissione Igiene e sanità. Il testo - conclude - non dovrebbe incontrare particolari intoppi perché non ci sono particolari contrarietà dei diversi gruppi politici. Anche perché non riguarda in alcun modo le cellule staminali embrionali, che abbiamo voluto escludere per un principio di cautela". STAMINALI: BINETTI, SPERO CHE RISULTATI SU CORDONALI 'SPENGANO' INTERESSE SU EMBRIONALI Spero che la sperimentazione sulle cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale, e i risultati ottenuti, spengano l'interesse degli scienziati nei confronti delle staminali embrionali". Paola Binetti, senatrice dell'ulivo e ferma oppositrice dell'uso delle cellule prelevate dagli embrioni per fini di ricerca, non tace la sua speranza. 'So però - spiega nel corso di una Tavola 4

5 rotonda questa mattina a Roma - che ci sono lobby e Paesi che la pensano in altro modo. Ognuno porterà avanti la propria battaglia. Non è detto che vinca io o che vincano loro". La senatrice è intervenuta anche in quanto prima firmataria, assieme alla collega della Margherita Emanuela Baio Dossi, di un disegno di legge per l'uso delle cellule staminali da cordone e adulte, "ma non di quelle embrionali". Per Binetti "è necessaria una legge che non declini solo la libertà individuale dei cittadini, ma lo metta in relazione con la responsabilità sociale". Per questa ragione il Ddl presentato in Commissione Igiene e sanità del Senato recepisce le indicazioni dell'ordinanza del ministro della Salute Livia Turco, che stabilisce come "il sangue cordonale sia una donazione prevalentemente riservata a un uso autologo Senza negare la possibilità, ancorché remota - ribadisce Binetti - che le staminali cordonali possano essere usate anche da chi, nei fatti, le ha donate alla nascita" STAMINALI: IL GENETISTA, BASTANO 3 CENTRI IN ITALIA PER CONSERVARE CORDONE "Bastano tre centri, uno al Nord, uno al Centro e l'altro al Sud, per conservare le cellule staminali prelevate dal sangue del cordone ombelicale". li genetista Bruno Dallapiccola, professore di Genetica medica all'università di Roma La Sapienza e componente del Comitato nazionale di bioetica, taglia corto e critica l'ipotesi di un proliferare di centri per la conservazione delle staminali cordonali Intervenuto questa mattina a Roma alla Tavola rotonda 'Bioetica e biopolitica: le staminali cordonali, punto di incontro tra due mondi', l'esperto precisa "La qualità delle Banche italiane che conservano questo materiale è eccellente, tanto che oltre il 50% del cordone donato è finito all'estero. Ma 15 strutture sono troppe. Ne bastano una per il Nord, un'altra al Centro e una al Sud. Purtroppo - polemizza - questo risultato è difficile da raggiungere per colpa della devoluzione, una tragedia per il Paese". Dallapiccola critica la devolution che assegna la competenza sanitaria a ciascuna Regione, "anche su ambiti dove mancano le opportune professionalità", e suggerisce un profondo ripensamento "anche per razionalizzare la spesa e i costi del Ssn". 5

6 04/06/2007 STAMINALI:DONAZIONE DA CORDONE, TUTTI D'ACCORDO SU LEGGE La donazione del sangue del cordone ombelicale va promossa e sostenuta, perché non comporta alcun problema di natura etica e allo stesso tempo è di grande importanza per la ricerca. E' quanto è emerso da un convegno sul tema organizzato dalla M3V onlus, a cui hanno partecipato esponenti del mondo politico e della bioetica. Attualmente sono quattro i disegni di legge sulla donazione in esame al Senato. Pur essendo stati presentati da esponenti di diverse parti politiche sono molto simili tra loro, a testimonianza dell'ampia convergenza di vedute su questo tema. In attesa del ddl unico auspicato dal ministro della Salute Livia Turco, vale l'ordinanza che prevede la possibilità della donazione solo nelle strutture pubbliche e solo ai fini di ricerca. ''L'ordinanza è intelligente - ha detto l'organizzatrice Federica Marchini, presidente dell'associazione - ma bisogna promuovere la donazione, perché le cellule sono utilissime alla ricerca e non vanno buttate via.'' Dello stesso parere il senatore Ignazio Marino, che ha però sottolineato come, anche se non coinvolti nella donazione del cordone, anche sugli embrioni congelati si deve trovare una soluzione condivisa:''bisogna trovare un momento in cui l'embrione non può più dare vita a un bambino - ha sostenuto Marino - e a quel punto decidere se utilizzarlo per la ricerca o no. Al convegno, oltre ai politici come lo stesso Marino e le senatrici Paola Binetti, Emanuela Baio Dossi e Anna Serafini, erano presenti anche due 'first lady', la attuale Clio Napolitano e la precedente Franca Ciampi, e alcuni membri del comitato di Bioetica, fra cui Bruno Dallapiccola, che ha messo in guardia su alcuni comportamenti 'pericolosi': ''La donazione altruistica del cordone ombelicale è di grande importante e valore - ha sostenuto l'esperto - ma è necessario fare capire che il gioco non vale la candela quando si parla di conservarlo per uso proprio perché per il momento non esistono le ragioni scientifiche che giustifichino questo uso.'' 6

7 04/06/ ore 13:20 28 MINUTI - Intervista di Barbara Palombella a Melania Rizzoli BARBARA PALOMBELLI:" In chiusura un'informazione importante che riguarda la bioetica e la biopolitica, ce la dà proprio in 3 minuti, perché tanto ci resta, la dottoressa Melania Rizzoli che è vice presidente dell'ail e medico chirurgo. Buongiorno dottoressa Rizzoli." MELANIA RIZZOLI:" Buongiorno a voi e grazie dell'invito." PALOMBELLI:" Cosa c'è di nuovo contro le leucemie, i linfomi e mielomi?" RIZZOLI:" Si è appena concluso questo convegno organizzato dalla M3V qui a Roma alla Casina Valadier della dottoressa Federica Marchini proprio per promuovere la donazione del cordone ombelicale e il sangue del cordone ombelicale ricco di staminali che noi sappiamo che curano per ora tutte le malattie del sangue ma soprattutto per stimolare la politica, erano presenti infatti molti esponenti del nostro mondo politico quale la senatrice Binetti o il presidente Ignazio Marino della Commissione Sanità proprio per promuovere l'accelerazione se così vogliamo parlare della legge sulla donazione del sangue del cordone ombelicale che molto può fare per tanti pazienti che hanno bisogno." PALOMBELLI:" Oggi cosa si può fare? Cioè se chi è in ascolto ha appunto magari un parto imminente in famiglia cosa può fare?" RIZZOLI": Bisogna parlare oggi con il proprio ginecologo affinché organizzi la donazione del sangue del cordone che è ancora affidata ai centri trasfusionali; se invece si fa una legge in tempi brevi come io penso si possa fare l'organizzazione è che vengano istituite 3 banche principali, una del nord una del centro e una del sud, per la raccolta nazionale di questo sangue del cordone." PALOMBELLI:" Cioè si raccoglie a prescindere dalla volontà della partoriente o della sua famiglia?" RIZZOLI:" A prescindere no, ci vuole sempre la volontà della partoriente perché si può anche scegliere di non donarlo però anziché donarlo e come oggi buttarlo credo che la maggior parte delle donne cerca di donarlo." PALOMBELLI:" E quindi è una battaglia molto importante, la dottoressa Rizzoli è stata ospite qui da noi in trasmissione e ci ha raccontato il suo percorso di cura con le sue cellule staminali ma naturalmente questo è possibile solo quando le cellule del midollo osseo della persona malata non sono state intaccate dal tumore." RIZZOLI:" Esattamente e l'ho raccontato anche oggi durante questo convegno..." PALOMBELLI:" Mentre invece con quello delle cellule staminali si potrebbe comunque sempre avere una terapia pronta anche ove mai qualcuno fosse già infettato. Io ringrazio Melania Rizzoli per il suo impegno, noi siamo vicini a questa associazione, l'ail, che è l'associazione Italiana contro le leucemie, e cercate di esserlo anche voi perché una delle possibili destinazioni del 5 per mille." 7

8 04/06/ ore 20:30 TGLAZIO - Servizio di L. Possati GIORNALISTA: "Della donazione e della conservazione a fini terapeutici del cordone ombelicale, si è parlato a Roma nel corso di un incontro tra esponenti del mondo politico e medico. È emersa soprattutto l'esigenza di una informazione corretta sul tema delle staminali del cordone ombelicale, il cui uso a differenza di concorrenti modalità terapeutiche non pone problemi di natura etica, come ci spiega Leonardo Fossati. POSSATI: "A lanciare l'allarme è il genetista Bruno Dallapiccola, il business attorno alle cellule del cordone ombelicale, se non controllato a dovere, rischia di rastrellare importanti risorse della sanità pubblica e delle famiglie. La donazione altruistica del cordone ombelicale, è di grande importanza e valore, ha sottolineato Dallapiccola, ma è necessario far capire che il gioco non vale la candela quando si parla di conservarlo per uso proprio, perché per il momento non esistono le ragioni scientifiche che giustificano questo uso. Durante il convegno svoltosi oggi a Roma, proprio sulle staminali da cordone ombelicale è emerso un altro importante rischio, quello riguardante le forti pressioni commerciali che vi sono attorno a questa nuova frontiera della scienza. Ogni mese in Italia, 400 persone chiedono di consegnare il cordone del proprio figlio in una struttura privata, pagando di tasca propria migliaia di euro. Di fronte a questo stato di cose, dalla tavola rotonda si è messa in luce la necessità di una legge che regolamenti la creazione delle banche e la loro gestione. Secondo gli esperti del nostro paese basterebbe crearne 3 pubbliche, una al Nord, una al Centro e una al Sud, collegate fra di loro, insieme potrebbero rispondere adeguatamente alle richieste, senza creare discriminazioni e soprattutto senza andare ad alimentare un business che non ha motivo di essere e cioè, quello delle banche private. E sempre dal convegno di oggi alla Casina Valadier, è arrivata un'altra interessante notizia, sarà presumibilmente votato entro la fine dell'anno in Senato, il disegno di legge sull'uso a fini di ricerca, delle cellule staminali da cordone onibelicale e adulte. Ad assicurano è la senatrice della Margherita Enianuela Baiodossi, prima firmataria del testo insieme alla collega dell'ulivo Paola Binetti." 05/06/2007 Cellule staminali Idee a confronto Promuovere la donazione e la conservazione delle cellule staminali da cordone ombeilcale: è il tema di un convegno che si è svolto ieri alla Casina Valadier. Su un tema cosi controverso come la natura dell'embrione, questo può diventare un punto di incontro tra bioetica e biopolitica. La donazione può essere fatta sia per se stessi, sia per fini di ricerca. 8

9 05/06/2007 Napolitano e Ciampi. First ladies a convegno sulla bioetica di MARIA SERENA PATRIARCA Incontro fra first ladies: nell'elegante cornice della Casina Valadier. ieri mattina, Clio Napoletano, moglie del presidente della Repubblica, ha salutato con un sorriso la signora Franca Ciampi, che l'ha preceduta nel ruolo di consorte del capo dello Stato. Entranibe in tailleur, sedute vicine, donna Napolitano e donna Clampi hanno seguito attentamente il convegno sulla donazione e l'utilizzo a fini terapeutici del sangue del cordone ombelicale, con grande soddisfazione della promotrice dell'evento, Federica Marchini, presidente di M3V Onlus. Bioetica e biopolitica al centro dell'attenzione per l'intera mattinata, soprattutto per evidenziare che in Italia esistono 15 banche pubbliche per la conservazione delle cellule staminali cordonali, con cui si possono curare tantissime malattie, come ha sottolineato il proftssor Bruno Dallapiccola del Comitato Nazionale per la Bioetica. A seguire un raffinato lunch, momento di scambio di saluti e convenevoli tra gli ospiti del parterre de roi, come Joaquin Navarro Valls, Paola Binetti, Maddalena Letta, Milly Marchini, Maria Camilla Pallavicini, Mara Venier, Scintilla Craxi, Melania rizzoli, Federico Mazzuoli, e Livia Azzariti. 05/06/2007 Staminali da cordone, bene da donare di GIANNI SANTAMARIA Se volete conservare Il cordone ombelicale, siete pregata di partorire il venerdì prima delle l7o aspettare lunedì. ore 8". Il surreale cartello potrebbe apparire nelle nostre maternità visto che sono spesso difficoltà organizzative come a ostacolare un gesto pieno di solidarietà e di futuro. Le ha evidenziate ieri a Roma - intervenendo all'incontro "Bioetica e biopolitica, le staminali cordonali punto di incontro" - Emanuela Baio Dossi. La senatrice diellina ha firmato con Paola Binetti uno del 4 ddl depositati sulla conservazione delle cellule derivate da sangue cordonale, che si ripromettono di promuovere l'uso solidaristico di queste staminali, la ricerca che le riguarda e le strutture che le debbono ricevere e conservare. Ne dovrà venire un testo unico, che la diessina Anna Serafini, la relatrice, assente per un impegno improvviso, auspica venga discusso presto. "Una legge subito" è stata invocata da Melania Rizzoli, medico e vicepresidente dell'associazione italiana leucemie, testimone sulla propria pelle del fatto che tali staminali curano e a volte guariscono malattie del sangue, come tumori o anemia 9

10 mediterranea, e servono soprattutto a chi ha il midollo osseo compromesso, in alternativa al trapianto. Un argomento che solleva pochi dubbi etici. Ieri alla Casina Valadier la politica ha allora leggermente preso il sopravvento nel confronto, moderato da Lucia Annunziata e organizzato dalla onlus M3V che coniuga un approccio umanistico alla scienza con interventi concreti. In sala c'erano Clio Napoletano, Franca Ciampi, Mara Venier e Joaquin Navarro Valls. Anche la platea si è fatta sentire, con richieste di maggiore attenzione a un settore trascurato. La Binetti ha parlato di un'etica che non si esaurisce nella difesa dell'embrione, ma si riverbera anche sugli aspetti organizzativi. Pure il genetista Bruno Dallapiccola ha notato - l'aveva accennato in apertura il vicesindaco dl Roma, Maria Pia Garavaglia-come i 15 centri di raccolta italiani, pur di eccellenza, tanto che hanno donato il50% di sangue da cordone all'estero, possano essere ridotti a tre (Nord, Centro. Sud), per razionalizzare i costi. Il professore ha, poi spiegato come sia sostanzialmente inutile tenere il sangue da cordone per sé "Lo si utilizza solo in un caso su 20mila. il gioco non vale la candela". Il senatore Ignazio Marino (Ds) ha sottolineato la "responsabilità della verità", che ha la scienza nel non alimentare illusioni. Una recente ordinanza del ministro Livia Turco ha limitato l'uso "autologo" in favore della 'donazione", dando l'esclusiva della conservazione al settore pubblico. Ma molto resta da fare, ha sottolineato il giurista Luca Marini, vicepresidente del Comitato nazionale di bioetica. Tale "riserva" per il pubblico, ha prefigurato, potrebbe però cadere di fronte alla normativa europea. 07/06/2007 Prospettive staminali di ANNA MARULLO Una domanda ricorre spesso quando si parla di cellule staminali del cordone ombelicale: quali e quante malattie possono guarire? Non esiste una risposta precisa. perché quello sulle cellule cordonali è un settore di ricerca in continua evoluzione. Di sicuro queste staminali, al contrario di quelle embrionali, hanno dato ottimi risultati nella cura delle patologie ematologiche. Solo nel 2oo6. infatti. i trapianti sono stati Nel nostro paese il numero dei cordoni che ogni anno vengono donati è insufficiente. Per ottenere una copertura ottimale delle caratteristiche genetiche, infatti, si dovrebbe triplicare il numero di quelli disponibili nelle banche per donazione altruistica (oggi circa ). In questo senso va il provvedimento voluto dal ministro della Salute Livia Turco che cambia il regime per la donazione e conservazione dei cordoni. Fino ad oggi, la conservazione era permessa solo per fini solidaristici e per bambini o famiglie a rischio di malattie genetiche. Con la nuova ordinanza invece verrà autorizzata anche per fine autologo (ovvero per uso privato), pure a coloro i quali non hanno 10

11 bambini o parenti potenzialmente a rischio di malattie genetiche. Inoltre, secondo il testo, che sarà presto convertito in proposta di legge, presentato alle Camere, una quota del cordone ombelicale conservato per uso privato dovrà essere contestualmente donato per fini solidaristici (allogenico). Anche se non c'è nessuna evidenza scientifica che le cellule staminali ad uso autologo siano efficaci, non è detto che in futuro le cose non cambino. La proposta vuole, quindi, prevenire questa eventualità. Ancora da stabilire le modalità di conservazione. Di sicuro i costi della quota di cordone destinato a fini allogenici saranno coperti dallo Stato, mentre quella per uso privato sarà a carico del cittadino. Ulteriore nodo da sciogliere è quello legato alle banche di conservazione che per ora sono 15 e tutte di proprietà pubblica. 10/06/2007 La medicina incontra il sociale ALLA Casina Valadier si è tenuto l'incontro tra esponenti del mondo politico e medico sul tema della donazione e dell'utilizzo ai fini terapeutici del sangue del cordone ombelicale. Ha aperto i lavori l'on. Mariapia Garavaglia, cui sono seguiti gli interventi della d.ssa Federica Marchini, presidente di M3V Onlus e promotrice dell'evento, delle senatrici maggiormente impegnate sul tema: Anna Serafini, Paola Binetti, Emanuela Baio Dossi, dei senatore Ignazio Marino, presidente della Commissione Sanità del Senato e dei professori Luca Marini, vice presidente del Comitato nazionale per la bioetica e Bruno Dallapiccola, componente del Comitato Nazionale per la Bioetica e di Melania Rizzoli, vicepresidente Ail. Il dibattito è stato moderato dalla giornalista Lucia Annunziata. La finalità del dibattito era legata alla necessità di diffondere un'informazione corretta e scientificamente valida sul tema delle staminali del cordone ombelicale e soprattutto promuovere una cultura della donazione e della ricerca nel rispetto dei valori etici. Il tema della donazione e conservazione del cordone ombelicale sia fatta per se stessi che come donazione con fini solidaristici non ponendo alcun problema di natura etica legata alla distruzione degli embrioni, è un punto di incontro tra bioetica e biopolitica. Fra i presenti alla Casina Valadier: la signora Clio Napolitano, la signora Franca Ciampi, Joaquin Navarro Valls. Maddalena Letta, Maria Camilla Pallavicini, Scintilla Craxi, Irene Ghergo Pierluigi Diaco, Mara Venier, Federico Fazzuoli, Livia Azzariti, Annamaria Ranucci, Rosanna Lambertucci, Gianna Mancino, l'ambasciatore Leoncini Bartoni, Rita e Laura Melidoni, Monsè Manzella, Daniela Traldi. li convegno è stato organizzato per permettere un confronto partendo da una sintesi dell'attuale situazione legislativa. Infatti sono quattro i disegni di legge in corso di esame alla 12' commissione 11

12 permanente del Senato (Igiene e Sanità) sul tema delle staminali cordonali. In attesa della Legge, l'ordinanza del Ministro della Sanità Livia Turco firmata il 4 maggio scorso, conferma la normativa vigente in italia vietando la donazione autologa e la creazione di banche private per la conservazione a pagamento delle cellule staminali cordonali e promuovendo, invece, la donazione presso una delle 15 banche pubblicheitaliane. Il Ministro ha anche aperto uno spiraglio di compromesso sulla dibattuta scelta tra la donazione autologa e la donazione pubblica. affermando che la legge futura potrebbe prevedere la possibilità di effettuare entrambi i tipi di donazione. Le malattie per le quali possono essere utilizzate le staminali cordonali sono: alcune leucemie, i linfonomi, la talassemia e le malattie causate da gravii carenze del sistema immunitario. Inoltre nei trapianti le cellule staminali cordonali possono essere usate efficacemente al posto del midollo osseo. 12/06/ ore 19:30 ZAPPING - Intervista di A. Forbice al Professore Bruno Dallapiccola FORBICE: "Abbiamo un nuovo ospite che adesso presenterò. Nei giorni scorsi si è svolta a Roma una tavola rotonda per fare il punto sul tema della donazione del cordone ombelicale che contiene, come si sa, cellule staminali utili per la cura di alcune importanti malattie. Ecco, si è esaminata l'attuale legislazione, lo stato della ricerca e poi insomma quello che oggi esiste in campo anche d'informazione perché spesso c'è, è diffusa molta disinformazione su questo argomento. Allora, le staminali nel cordone ombelicale possono servire per curare alcune leucemie e linfomi, la talassemia e alcune malattie causate da gravi carenze del sistema immunitarìo. Inoltre, le staminali cordonali possono essere usate nei trapianti al posto del midollo osseo. Adesso ne parliamo con il professor Bruno Dallapiccola che è ordinario di genetica medica all'università La Sapienza di Roma e componente della Commissione Nazionale di Bioetica. Buonasera, professore." DALLAPICCOLA: "Dottore, buonasera." FORBICE: "Allora, insomma oggi i cordoni ombelicali vengono conservati dalle banche pubbliche, no?" DALLAPICCOLA: "Si. In Italia c'è un discreto numero di banche, ce ne sono più di una quindicina di banche pubbliche. In giro per il mondo, un censimento che è stato fatto lo scorso anno, su 21 paesi c'erano ben cordoni congelati disponibili. Però va subito detto il divario che esiste fra quello che sta in banca e quello che viene utilizzato, di quei solo 6000 sono stati donati e in Italia si parla su circa cordoni che sono congelati circa 620 sono stati utilizzati, ma cosa importante la metà sono stati donati all'estero. E questo per sottolineare subito la grande posizione che ha in questa attività che molto spesso è un'attività di donazione, attività altruistica, il nostro paese che è considerato un paese che è nell'eccellenza di questo tipo di 12

13 trattamento di cellule." FORBICE: "Insomma, per capire meglio, i cordoni ombelicali non si possono donare in Italia secondo la legge?" DALLAPICCOLA: "No. Dunque secondo la legge e soprattutto secondo l'ordinanza uscita nell'ultimo mese da parte del ministro Turco i cordoni possono e anzi noi vorremmo dire debbono essere donati ed è soprattutto stimolata la donazione altruistica per altre persone che ne possono bisognare e per aver bisogno, e direi che questo è veramente un qualche cosa su cui tutti dobbiamo essere fortemente impegnati. C'è una novità nell'ordinanza del ministro Turco che apre la possibilità di conservare una parte dì questo campione per se stessi e quindi di poterlo donare anche a futura memoria per se stesso. E forse su questo va però fatto un momentino di chiarezza perché su questo ci gioca anche tutto l'equivoco del mercato che c'è dietro il cordone ombelicale." FORBICE: "Perché ci sono anche delle truffe, diciamo." DALLAPICCOLA: "Beh, diciamo più che truffe ci sono delle illusioni. In Italia ogni mese ci sono circa 400 richieste di conservare su una banca straniera, cioè di portare all'estero0 il proprio cordone per uso personale. Allora, va innanzitutto precisato che il numero di cellule staminali che sono in questi cordoni spesso sono basse, quindi non tutti i cordoni necessariamente sono poi utilizzabili per veramente una donazione. Allo stato attuale ci sono ricerche molto importanti che indicano che queste poche cellule possono con qualche artificio diciamo di laboratorio essere espanse, cioè rese numerose, cioè l'amplificazione di queste cellule, e naturalmente la speranza che tutti hanno, ma sottolineo al momento è una speranza, è che queste cellule possono essere transdifferenziate. Che vuoi dire? Che in questo momento sono utilizzabili soprattutto per curare malattie del sangue, come lei giustamente ha ricordato all'inizio, e viceversa si spera che, e i modelli del topo lo indicano, si possa di questo tenere cellule che danno anche altri tessuti che possono essere fegato, piuttosto che il sistema nervoso, muscolo o quant'altro, ma queste sono soltanto speranze." FORBICE: "Ecco, perché la ricerca professor Dalla Piccola mi pare che in questo campo sia ancora insomma abbastanza lontana." DALLAPICCOLA: "Sì, però anche su questo siamo un momentino ottimisti. In tutto il mondo ogni anno si donano più di campioni di cellule staminali emopoietiche, cioè orientate in senso sangue esattamente come quelle del cordone ombelicale, e questa è una tecnica che è fortemente ben acquisita, è già disponibile, è gia una risorsa terapeutica." FORBICE: "Però le staminali cordonali diciamo possono essere utilizzate anche per l'alzheirner e le patologie del cuore?" DALLAPICCOLA: "Dunque, assolutamente no. E io vorrei sottolineare che la base biologica dell'alzheimer è tale per cui ci sono in questo momento poche speranze che le cellule staminali siano una risorsa migliore per curare l'alzheimer. Diversa è la prospettiva di curare forse alcune malattie più limitate come lesioni come potrebbe essere il Parkinson, ma siamo sempre a livello di una prospettiva e di una speranza e non di una certezza, e questo voglio sottolinearlo. Sul cuore ci sono dei dati molto interessanti ma molto ambigui, nel senso che la cura dell'infarto, insomma della vigilazione (?) del cuore, è stata tentata in più di mille casi in tutto il mondo ma i risultati alcune volte sono stati sufficientemente incoraggianti, altre volte deludenti, probabilmente bisogna 13

14 cambiare il tipo di cellula starminale che viene utilizzata per questo intervento." FORBICE: "Per quanto riguarda invece la legislazione sappiamo che vi sono 4 disegni di legge che stanno per essere esaminati dalle Commissioni appunto del Senato, ma secondo lei questi 4 disegni più o meno poi si somigliano, ma quale potrebbe essere la legge ottimale?" DALLAPICCOLA: "La legge ottimale è quella che prevede la possibilità di utilizzare cellule staminali di adulto che sono cellule che oggi sono veramente ad effetto terapeutico. Quindi dobbiamo separare il concetto delle cellule staminali dell'adulto da quelle embrionali che in questo momento tra l'altro non sono utilizzate nel nostro paese e che peraltro diciamolo in questo momento non hanno ancora prodotto a livello mondiale nessun effetto terapeutico. Va però detta una cosa importante, e questo fa eco alla notizia degli ultimi giorni, che probabilmente prima che qualcuno riesca ad utilizzare le cellule staminali dell'embrione con finalità terapeutiche si riuscirà a rendere staminali con caratteristiche embrionali le cellule dell'adulto, è quello che abbiamo sentito nei giorni scorsi pubblicato con grande enfasi anche dalla stampa italiana, e cioè cellule dell'adulto di topo rese staminali embrionali attraverso la loro manipolazione con i geni, e questo naturalmente supererebbe anche il problema di tipo etico. Quindi questo è un qualcosa a cui guardiamo con molto ottimismo." FORBICE: "Certo. Professore, io la ringrazio moltissimo, le faccio tanti auguri e la ringrazio anche per la chiarezza con cui lei ha esposto un tema che non è così chiaro, non è così conosciuto." DALLAPICCOLA: "La ringrazio perché questa è una opportunità per stimolare la donazione altruistica del cordone. Grazie a lei, dottor Forbice." FORBICE: "Grazie a lei. Buona serata.". 14

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE 1 di 10 07/02/2013 13:12 MINISTERO DELLA SALUTE DECRETO 10 ottobre 2012 Modalita' per l'esportazione o l'importazione di tessuti, cellule e cellule riproduttive umani destinati ad applicazioni sull'uomo.

Dettagli

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO

E-MAIL: mail@studiotosato.it Avv. DEBORAH NASTI Avv. NICOLA LUCIFERO Prof. Avv. GIAN LUIGI TOSATO 00187 ROMA Avv. GIULIO R. IPPOLITO VIA SALLUSTIANA, 26 Prof. Avv. ANDREA NERVI TEL. 064819419 Avv. MARIA CARMELA MACRI FAX: 064885330 Avv. NATALIA DEL OLMO GUARIDO E-MAIL:

Dettagli

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale?

Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Il Dibattito sul Sangue del Cordone Ombelicale: a chi e a che cosa serve la conservazione privata del sangue cordonale? Licinio Contu Presidente Federazione Italiana ADOCES Cagliari 25 agosto 2011 Il Dibattito

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003

CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 CONFERENZA STATO REGIONI SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2003 Repertorio Atti n. 1770 del 10 luglio 2003 Oggetto: Accordo tra Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA

INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA INDAGINE LAST CMR (COMMUNITY MEDIA RESEARCH) PER LA STAMPA L epoca in cui viviamo, caratterizzata dalla velocità e dall informazione, vede limitate le nostre capacità previsionali. Non siamo più in grado

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali

Guida alle attività. Tutto sulle cellule staminali Guida alle attività è un attività da usare con studenti dagli 11 ai 14 anni o con più di 16 anni. Consiste in un set di carte riguardanti le conoscenze basilari sulle cellule staminali e sulle loro applicazioni

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

1 di 2 04/10/2012 10:12

1 di 2 04/10/2012 10:12 http://fe-mn-andi.mag-news.it/nl/n.jsp?6o.vp.a.a.a.a 1 di 2 04/10/2012 10:12 Numero 4 - Novembre 2010 Il potere degli eletti : come lo interpretano alcuni e cosa ne penso io. Uno dei temi che sicuramente

Dettagli

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi

Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Una Scelta in Comune Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi Le Linee-Guida Operative per l attivazione del servizio

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento

1. Come si svolgono gli accertamenti a Firenze e a chi vengono fatti? 2. Qual è l iter di accertamento Continuiamo con la nostra serie di interviste ad operatori che si occupano dell'applicazione delle attuali leggi sui consumi di sostanze Oggi incontriamo il dr. Francesco Ruffa - Medico Chirurgo, referente

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA)

SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA) SVILUPPO EMBRIONALE (PARTE PRIMA) Lo sviluppo embrionale è il processo che, per successive mitosi porta dallo zigote all'individuo completo. Lo sviluppo embrionale comprende in realtà vari aspetti, che

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Un'altra difesa è possibile

Un'altra difesa è possibile Un'altra difesa è possibile Campagna per il disarmo e la difesa civile. Se vuoi la PACE prepara la PACE... fiscale in sede di dichiarazione dei redditi. Obiettivo L obiettivo è quello della costituzione

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it

Prof. Francesco D. Capizzi - www.chirgastrolaparomaggiore.it FRANCESCO DOMENICO CAPIZZI IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione medico-malato IL MALATO HA SEMPRE RAGIONE? Informazione e consenso informato: la comunicazione

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si

È senz altro riduttivo definire il libro di Antonello Ciervo come un saggio introduttivo. Si Università degli studi di Roma La Sapienza, Dipartimento di Economia e Diritto, 17 dicembre 2013. Seminario organizzato nell ambito del Dottorato di Diritto pubblico dell economia dell Università degli

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA DEGLI ASSOCIATI ANIOS PER IL TRIENNIO 2014-2016. Articolo 1 Formazione professionale continua 1. Il socio ha l'obbligo di mantenere e aggiornare la

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261

Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 Decreto Legislativo 20 dicembre 2007, n. 261 "Revisione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 191, recante attuazione della direttiva 2002/98/CE che stabilisce norme di qualita' e di sicurezza per

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli