Documento n aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Documento n. 2 21 aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA"

Transcript

1 Documento n aprile 2007 LE IMPOSTE CANTONALI E COMUNALI IN SVIZZERA 1

2 26 CANTONI Argovia, Appenzello Interno, Appenzello Esterno, Berna, Basilea Campagna, Basilea Città, Friburgo, Ginevra, Glarona, Grigioni, Giura, Lucerna, Neuchàtel, Nidvaldo, Obvaldo, San Gallo, Sciaffusa, Soletta, Svitto, Turgovia, Ticino, Uri, Vaud, Vallese, Zugo, Zurigo A) IMPOSTE SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA E ALTRE IMPOSTE DIRETTE B) IMPOSTE SUL POSSESSO E SUL DISPENDIO 1) Imposta sul reddito e sulla sostanza 2) Imposta personale 3) Imposta sull utile e sul capitale 4) Imposta sulle successioni e donazioni 5) Imposta sui proventi da concorsi, pronostici e simili 6) Imposta sugli utili immobiliari 7) Imposta immobiliare 1) Imposta di circolazione 2) Imposta sui cani 3) Imposta sugli spettacoli 4) Imposta di bollo cantonale 5) Tassa sulle lotterie e manifestazioni analoghe 6) Imposta sugli impianti idraulici 7) Altri tributi 8) Tassa di mutazione 9) Tassa cantonale sulle case da gioco 2

3 Va detto innanzitutto che il numero complessivo dei Comuni della Svizzera è soggetto a costante diminuzione a causa delle fusioni che vengono portate avanti in diverse zone del Paese: nel 2005 erano 2.867, molti di più rispetto ad altri Stati europei di dimensioni analoghe. Circa il 40% di essi ha meno di 500 abitanti, il numero di abitanti medio di un Comune svizzero ammonta a circa Quanto al sistema di imposizione, i Cantoni sono autorizzati a prelevare le imposte che non competono in modo esclusivo alla Confederazione. Diversamente, i Comuni possono riscuotere imposte solo entro i limiti dell autorizzazione accordata loro dai Cantoni (sovranità fiscale delegata). Nella maggior parte dei casi, i Comuni prelevano la loro imposta sotto forma di supplemento all imposta cantonale (coefficiente d imposta comunale, moltiplicatore) o partecipano al gettito fiscale cantonale. La Città di Basilea non riscuote nessuna imposta comunale poiché il diritto di riscuotere le imposte spetta unicamente al Cantone. Per contro, i Comuni di Bettingen e Riehen prelevano imposte comunali sotto forma di complemento alle imposte cantonali sul reddito e sugli utili immobiliari, per le quali essi possiedono i loro propri moltiplicatori annui, espressi in percento dell imposta cantonale dovuta. Ne consegue che dagli abitanti di questi due Comuni rurali il Cantone preleva soltanto il 60% dell imposta cantonale sul reddito e il 50% dell imposta sugli utili immobiliari. Le imposte prelevate dai Comuni sono stabilite in alcuni Cantoni nei regolamenti comunali, mentre in altri Cantoni, nelle leggi cantonali. Nel Cantone Grigioni anche i circondari dispongono di una sovranità fiscale. 3

4 In quasi tutti i Cantoni, le Parrocchie delle tre Chiese nazionali (protestante, cattolica romana e cattolica cristiana) prelevano un imposta di culto presso i loro membri e nella maggior parte dei casi anche presso le persone giuridiche assoggettate nel Cantone. Il Cantone Vaud non preleva un imposta di culto separata, poiché le spese di culto sono finanziate con il gettito delle imposte ordinarie. Nel Cantone Vallese, dove queste spese sono incluse nel preventivo del Comune, l imposta di culto è riscossa solo in alcuni Comuni. Per le persone fisiche il pagamento dell imposta di culto è facoltativa nei Cantoni Ticino, Neuchàtel e Ginevra. Per le persone giuridiche il pagamento dell imposta di culto è facoltativa nei Cantoni Ticino e Neuchàtel. I Cantoni Basilea Città, Sciaffusa, Appenzello Esterno, Argovia e Ginevra, non prelevano alcuna imposta di culto presso le persone giuridiche. Il Ticino è fra i tre Cantoni in cui si pagano mediamente meno imposte. Se in Svizzera il carico medio è di 100 franchi, in Ticino lo stesso è infatti soltanto di 71,7. Le società svizzere ordinarie pagano imposte ad aliquote variabili, a seconda della loro attività e ubicazione. In certe circostanze, le società svizzere possono pagare tasse molto basse, in genere intorno al 9% del reddito. Questo vale soprattutto per le multinazionali e le società commerciali che limitano la propria attività al di fuori del territorio svizzero e hanno posto la sede legale in Cantoni fiscalmente molto favorevoli. Il Ticino rappresenta sicuramente un buon punto di riferimento per gli investitori stranieri. Il Cantone Ginevra, ad esempio occupa uno dei ranghi peggiori. 4

5 Rango Cantoni INDICE GLOBALE DEL CARICO FISCALE Persone fisiche Media Svizzera = 100 Persone Globale Globale Circolazione giuridiche Zugo Svitto Ticino Nidvaldo Argovia Zurigo Ginevra Appenzello interno Basilea campagna Turgovia Vaud San Gallo Appenzello esterno Sciaffusa Berna Grigioni Soletta Glarona Basilea città Lucerna Neuchâtel Vallese Friburgo Giura Uri Obvaldo A determinare dunque l attraente posizione del Ticino è soprattutto il basso livello di imposizione delle persone fisiche, inferiore di un quinto rispetto alla media. In pratica, in Ticino le tasse sono inferiori del 20% rispetto alla media 5

6 Svizzera. La riduzione delle tasse ed in particolare di un altro mezzo punto dell'aliquota sul capitale, nonché la progressiva abolizione dell imposta di bollo dovrebbero contribuire a tenere ancora più bassa della media la pressione fiscale sulle persone giuridiche. Non a caso, in determinati Cantoni svizzeri, sono registrate più società che non persone fisiche, proprio a motivo dell evidente convenienza fiscale che la piazza d affari elvetica loro offre. Venendo all esame delle singole tipologie d imposta, si distinguono: A) IMPOSTE SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA E ALTRE IMPOSTE DIRETTE Le imposte sul reddito e sulla sostanza sono prelevate periodicamente, ragion per cui la loro riscossione avviene sulla base di una delimitazione temporale. Il periodo fiscale costituisce il lasso di tempo per il quale è dovuta l imposta. Ai fini del calcolo dell imposta e della tassazione riveste inoltre importanza il periodo di computo (periodo in cui è conseguito il reddito determinante per il calcolo dell imposta). Tutti i Cantoni calcolano l imposta secondo il sistema postnumerando che si basa sul reddito attuale. Il periodo di computo coincide quindi con il periodo fiscale (anno fiscale). Di regola queste imposte sono accertate annualmente sulla base di una dichiarazione d imposta che il contribuente deve compilare e trasmettere all Amministrazione delle contribuzioni. Nella maggior parte dei Cantoni l ammontare dell imposta si compone di due parti, l aliquota d imposta fissata dalla legge e il coefficiente stabilito periodicamente. I fattori imponibili (ad es. reddito imponibile, sostanza imponibile, o utile imponibile) moltiplicati per l aliquota d imposta danno 6

7 l imposta cantonale semplice. Per determinare l imposta effettivamente dovuta, occorre in seguito moltiplicare quest ultimo importo per un determinato coefficiente, fissato generalmente ogni anno dal Legislativo. Per l imposta sul reddito e sulla sostanza delle persone fisiche, i Comuni ricorrono di regola alle stesse basi di calcolo e alla stessa tariffa applicate dai Cantoni. I Comuni prelevano le loro imposte quale multiplo della tariffa cantonale di base, ossia dell imposta cantonale semplice o come percentuale dell imposta cantonale effettivamente dovuta (moltiplicatore). Di norma, questo sistema vale anche per le imposte comunali sull utile e sul capitale delle persone giuridiche. 1) L IMPOSTA SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA DELLE PERSONE FISICHE Tutti i Cantoni e i Comuni applicano attualmente il sistema dell imposta generale sul reddito con un imposta complementare sulla sostanza. Per la sua struttura, l imposta sul reddito è simile all imposta federale diretta delle persone fisiche. In tutti i Cantoni è tassato il reddito complessivo, senza distinzione dei singoli elementi che lo compongono né della loro fonte. Le persone fisiche devono quindi dichiarare il loro reddito da attività indipendente o dipendente, i guadagni accessori di ogni genere, nonché i proventi della sostanza immobiliare e mobiliare, ecc. Come per l imposta federale diretta, vale il principio dell imposizione della famiglia, in base al quale i redditi dei coniugi non separati legalmente e di fatto vengono cumulati. 7

8 Dal reddito lordo complessivo, in tutti i Cantoni possono essere dedotte le spese necessarie a conseguire il reddito (ad es. spese professionali). Sono inoltre concesse deduzioni generali e sociali. L ammontare di queste deduzioni, nonché la concessione di ulteriori deduzioni sociali, variano notevolmente da Cantone a Cantone. In tutti i Cantoni le tariffe dell imposta sul reddito sono strutturate in modo progressivo, vale a dire che l aliquota d imposta cresce con l aumentare del reddito fino a un determinato limite. Le conseguenze della progressività variano da Cantone a Cantone. Tutti i Cantoni tengono conto della situazione familiare in quanto, in luogo o in aggiunta alla deduzione per coniugati, applicano una doppia tariffa oppure il c.d. sistema dello splitting, rispettivamente relativo alle unità di consumo. Tutti i Cantoni tassano alla fonte (imposta alla fonte) il reddito del lavoro di cittadini stranieri che non sono in possesso di un permesso di domicilio e che esercitano un attività in Svizzera solo temporaneamente. Il Cantone di Ginevra tassa alla fonte anche il reddito di figli minorenni indipendentemente dalla loro nazionalità. L imposta alla fonte copre le imposte sul reddito della Confederazione (imposta federale diretta), del Cantone e del Comune (compresa l eventuale imposta di culto). In tutti i Cantoni i cittadini stranieri che soggiornano o dimorano in Svizzera, ma non vi esercitano né vi hanno mai esercitato un attività lucrativa, possono scegliere tra il pagamento di un imposta accertata in via ordinaria (con la presentazione di una dichiarazione d imposta) e il pagamento di un imposta calcolata in una procedura semplificata secondo il dispendio. In quest ultimo caso l imposta è di solito calcolata in base al dispendio annuo del 8

9 contribuente e della sua famiglia. Essa non può però essere inferiore alle imposte accertate in via ordinaria sugli elementi del reddito e della sostanza di fonte svizzera. Tutti i Cantoni e i Comuni prelevano un imposta sulla sostanza delle persone fisiche che è tassata ogni anno contestualmente all imposta sul reddito (una sola dichiarazione d imposta per entrambe le imposte). Oggetto di questa imposta è di regola il patrimonio complessivo, che comprende tutti i beni e i diritti di cui il contribuente è proprietario o usufruttuario. La sostanza è valutata generalmente al valore commerciale. Si tratta in particolare dei beni mobili (titoli, averi bancari, autoveicoli, ecc.) ed immobili, le assicurazioni sulla vita e di rendita suscettibili di riscatto, nonché la sostanza investita in un azienda commerciale o agricola. Il mobilio domestico e gli oggetti di uso personale non vengono tassati. La base di calcolo è la sostanza netta. Possono essere operate speciali deduzioni che variano da Cantone a Cantone. Nella maggior parte dei casi le tariffe dell imposta sulla sostanza sono strutturate in modo progressivo. Molti Cantoni prevedono inoltre l esenzione della sostanza che non supera un determinato importo (minimo esente da imposta). I cittadini stranieri che pagano l imposta secondo il dispendio saldano in tal modo anche l imposta cantonale sulla sostanza. 2) L IMPOSTA PERSONALE Questa imposta cantonale e/o comunale, di regola fissa, è dovuta nei Cantoni di Zurigo, Lucerna, Uri, Nidvaldo, Friburgo, Soletta, Sciaffusa, Grigioni, Ticino, Vaud, Vallese e Ginevra, dalle persone maggiorenni o che 9

10 esercitano un attività lucrativa. Essa è riscossa oltre all imposta sul reddito e il suo importo è modico. Nei Cantoni di Friburgo, Grigioni e Vaud, solo i Comuni sono autorizzati a prelevare questa imposta e in ogni caso non esiste nessun obbligo (imposta comunale facoltativa ). 3) L IMPOSTA SULL UTILE E SUL CAPITALE DELLE PERSONE GIURIDICHE Come per l imposta federale diretta, anche per le imposte cantonali e comunali vale il principio secondo cui le persone giuridiche devono pagare le imposte nel luogo in cui hanno la loro sede o amministrazione o in virtù della loro appartenenza economica. Per le società di capitali e le società cooperative, tutti i Cantoni e Comuni, ad eccezione di Basilea Città (qui le persone giuridiche non soggiacciono all imposta comunale), prevedono un imposta sull utile netto e un imposta sul capitale azionario o sociale. L imposta è fissata per ogni periodo fiscale corrispondente all esercizio commerciale. Le imposte sull utile netto sono spesso proporzionali (aliquota fissa), a volte tuttavia anche progressive, ossia calcolate secondo un aliquota minima e una massima. Entro questi limiti, l aliquota, espressa in percentuale, è commisurata all intensità del rendimento o della rendita. Aliquota proporzionale: Zurigo, Lucerna, Uri (imposta comunale); Obvaldo, Nidvaldo, Basilea Campagna (imposta comunale); 10

11 Appenzello Esterno, Appenzello Interno, Ticino, Vaud, Ginevra, Giura; Friburgo (tariffa preferenziale supplementare a due livelli per utili inferiori a franchi); Svitto, Glarona, Zugo, Soletta, Vallese (tariffa ridotta per gli utili che non superano una soglia molto modesta di poche decine di migliaia di franchi); Tariffa progressiva: Basilea Campagna (imposta cantonale secondo l intensità del rendimento); Sciaffusa, Grigioni, Neuchàtel (secondo l ammontare dell utile); Sistema misto (le diverse aliquote sono combinate a seconda dell intensità del rendimento e dell ammontare dell utile): Berna, Uri (imposta cantonale); Basilea Città, San Gallo, Argovia; Turgovia. L imposta sul capitale, espressa in permille, è in quasi tutti i Cantoni proporzionale. Nel Cantone Vallese la tariffa è invece leggermente progressiva (aliquota doppia). Le società di capitali i cui redditi provengono in tutto o in parte da partecipazioni svizzere ed estere (società holding pure e società di partecipazione) beneficiano in tutti i Cantoni di riduzioni fiscali. In questo modo, dovrebbe essere evitata una multipla imposizione. Sulle società holding i Cantoni riscuotono solo un imposta ridotta sul capitale. 11

12 Anche le società di amministrazione (quelle che hanno soltanto la loro sede nel Cantone, ove non esercitano nessuna attività economica vera e propria, o ne esercitano una secondaria, in quanto le loro attività sono svolte quasi esclusivamente all estero) godono parimenti di un trattamento fiscale speciale. Il loro ricavo da partecipazioni è esente da imposta, mentre gli altri proventi ottenuti in Svizzera sono interamente assoggettati alla tariffa ordinaria. Per quanto riguarda l imposta sul capitale, la maggior parte dei Cantoni applica tariffe ridotte simili o anche identiche a quelle previste per le società holding. I Cantoni possono inoltre, per via legislativa, concedere alle società di nuova costituzione, che favoriscono gli interessi economici del Cantone, agevolazioni sotto forma di esenzioni totali o parziali per un periodo massimo di dieci anni. L imposizione dell utile delle altre persone giuridiche (associazioni, fondazioni, ecc.) avviene in modo analogo a quello delle società di capitali. Spesso viene però applicata una tariffa specifica che può essere commisurata a quella prevista per le società di capitali e in qualche caso a quella per le persone fisiche. Alcuni Cantoni assoggettano alcune persone giuridiche a un imposta minima calcolata sugli introiti lordi, sulla proprietà fondiaria o sul capitale investito: Lucerna, Obvaldo, Nidvaldo, Friburgo, Basilea Città, Sciaffusa, Appenzello Esterno, Appenzello Interno, San Gallo, Argovia, Turgovia, Ticino, Vaud, Vallese. 12

13 4) L IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI Le imposte sulle successioni e donazioni sono prelevate unicamente dai Cantoni e non dalla Confederazione. In pochi Cantoni la facoltà di prelevare tali imposte spetta anche ai Comuni. La maggior parte di questi non preleva però direttamente, ma partecipa solo al gettito dell imposta cantonale. Mentre la maggior parte dei Cantoni sottopone a imposta sia le successioni che le donazioni, il Canton Lucerna non assoggetta a imposizione le donazioni (le donazioni effettuate negli ultimi cinque anni prima della morte del de cuius vengono tuttavia incluse nel calcolo dell imposta sulle successioni). Il Canton Svitto non riscuote questo tipo di imposte. L imposta sulle successioni è quasi ovunque un imposta sulle quote ereditarie, per cui è prelevata sulla parte di ogni erede o legatario. Un imposta sulla massa successoria (ossia sull insieme della successione di una persona defunta prima della divisione) è inoltre riscossa nei Cantoni Soletta e Grigioni e i Comuni di quest ultimo possono prelevare in aggiunta un imposta sulle quote ereditarie. Esenzioni fiscali, deduzioni personali o importi esenti da imposta differiscono notevolmente da Cantone a Cantone: il coniuge superstite è esonerato in tutti i Cantoni, ad eccezione del Giura (deduzione franchi); 13

14 gli eredi diretti sono esonerati dall imposta nella maggior parte dei Cantoni, ad eccezione di Berna (deduzione franchi), Appenzello Interno (deduzione franchi), Grigioni (minimo esonerato franchi), Vaud (esenzione per i primi franchi, in seguito deduzione decrescente che scompare a franchi), Neuchàtel (deduzione franchi), Giura (deduzione franchi); gli ascendenti diretti sono invece esonerati solo in alcuni Cantoni (Uri, Obvaldo, Zugo, Friburgo, Appenzello Esterno, Ticino, Vallese, Ginevra). Le tariffe d imposta, che nella maggior parte dei Cantoni sono identiche per le due imposte, sono pressoché tutte strutturate secondo il principio della progressione. L onere fiscale tiene conto generalmente del grado di parentela e/o del valore della devoluzione. Per quanto riguarda le successioni, la tassazione è commisurata alle risultanze dell inventario successorio. L imposta sulle donazioni si fonda su una dichiarazione d imposta che nella maggior parte dei Cantoni deve essere consegnata dal beneficiario della disposizione. 5) L IMPOSTA SUI PROVENTI DA CONCORSI, PRONOSTICI E SIMILI Le vincite alle lotterie, allo Sport-Toto e a concorsi analoghi (es. scommesse sulle corse di cavalli, ecc.) sono tassate in tutti i Cantoni. 14

15 In alcuni Cantoni (Berna, Svitto, Ticino, Vallese e Giura) queste vincite vengono tassate separatamente dagli altri redditi secondo un aliquota o tariffa speciale. In tutti gli altri Cantoni tali vincite soggiacciono congiuntamente al rimanente reddito all imposta ordinaria sul reddito. Molti Cantoni tassano queste vincite solo a partire da un determinato importo. 6) L IMPOSTA SUGLI UTILI IMMOBILIARI Innanzitutto va segnalato che gli utili da sostanza mobiliare, conseguiti con l alienazione di sostanza mobiliare privata (come titoli, dipinti, ecc.) non sono tassati né dalla Confederazione, né dai Cantoni. Ai fini dell imposta federale diretta, gli utili in capitale conseguiti con l alienazione di sostanza immobiliare privata sono espressamente esenti da imposta. Per contro, tutti i Cantoni prelevano un imposta sugli utili da sostanza immobiliare conseguiti sia da persone fisiche che da persone giuridiche. Si tratta di un imposta esclusiva, per cui gli utili soggiacciono esclusivamente a questa imposizione e non sono sottoposti ad altra tassazione. 7) L IMPOSTA IMMOBILIARE Oltre alle imposte sulla sostanza e sul capitale, più della metà dei Cantoni preleva anche un imposta sulla proprietà fondiaria. Questa imposta immobiliare periodica è riscossa annualmente. Si tratta essenzialmente di un imposta comunale. Nei casi in cui è solo cantonale, il Comune interessato partecipa in misura cospicua al suo gettito. 15

16 Tutti i Comuni dei Cantoni di Lucerna, San Gallo, Ticino, Vallese, e Giura prelevano un imposta comunale sugli immobili di proprietà di persone fisiche e giuridiche situati nel Cantone, mentre nei Cantoni di Berna, Friburgo Appenzello Interno, Grigioni e Vaud, i Comuni possono prelevare un imposta simile, ma non ne esiste un obbligo (imposta comunale facoltativa ). Nei Cantoni di Turgovia e Ginevra l imposta immobiliare è riscossa solo dal Cantone (nessuna imposta comunale). Oltre all imposta comunale, i Cantoni Friburgo, Ticino e Vallese, prelevano anche un imposta cantonale sugli immobili di proprietà di persone giuridiche. Il Cantone Vaud preleva inoltre un imposta supplementare cantonale e comunale facoltativa, ma solo su immobili che costituiscono un investimento in capitale delle persone giuridiche. Il Canton Neuchàtel riscuote solo questo tipo di imposta sugli immobili delle persone giuridiche. Sono sempre esentati gli immobili che le persone giuridiche utilizzano a scopi commerciali o industriali. L immobile è tassato nel luogo in cui si trova, pertanto il domicilio del contribuente non riveste alcuna importanza. La base di imposta è data dal valore di stima ufficiale o venale, mentre per gli immobili agricoli e forestali l imposta viene commisurata al valore di reddito. L imposta è sempre proporzionale ed eventuali debiti gravanti sull immobile non valgono a fini di deduzione. L aliquota è espressa in permille e varia tra lo 0,3 e il 3,0 per mille del valore di stima ufficiale o venale rispettivamente del valore di reddito. Dieci Cantoni (Lucerna, Obvaldo, Basilea Città, Sciaffusa, Appenzello Esterno, Appenzello Interno, San Gallo, Argovia, Turgovia e Ticino), 16

17 prelevano oltre all eventuale imposta immobiliare anche una c.d. imposta minima sugli immobili delle persone giuridiche, qualora quest ultima sia superiore alla somma dell imposta sull utile e sul capitale rispettivamente superiore all imposta minima sugli introiti lordi. Il Cantone di Obvaldo prevede un imposta simile anche per gli immobili di persone fisiche. I Cantoni di Zurigo, Uri, Svitto, Nidvaldo, Glarona, Zugo, Basilea Campagna e Soletta non prelevano nessuna imposta immobiliare. 8) LA TASSA DI MUTAZIONE Si tratta di un imposta sulle operazioni nell ambito della circolazione giuridica e grava su tutti i trasferimenti di proprietà dei beni immobili siti nel Cantone o nel Comune. Oggetto di questa tassa è quindi il passaggio di proprietà in quanto tale. E prelevata in quasi tutti i Cantoni, generalmente è riscossa dal Cantone stesso ed è calcolata sul prezzo d acquisto. Se è solo il Cantone a prelevare questa tassa, i Comuni generalmente partecipano al suo gettito. I Cantoni di Zurigo, Uri, Glarona, Sciaffusa e Argovia, non prelevano una vera e propria tassa sui trasferimenti di proprietà, ma unicamente tasse d iscrizione al registro fondiario o emolumenti amministrativi. Salvo diverso accordo, la tassa è pagata dall acquirente dell immobile. Nei Cantoni di Obvaldo e Basilea Campagna, senza accordo contrario, è sopportata in parti eguali da acquirente e venditore. Le tariffe d imposta sono normalmente proporzionali (aliquote d imposta fisse) e nella maggior parte dei Cantoni e Comuni variano tra l 1% e il 3% del prezzo di acquisto. 17

18 9) LA TASSA CANTONALE SULLE CASE DA GIOCO Tutti i Cantoni con un casinò in possesso di concessione B hanno adeguato la loro normativa tributaria e introdotto tale imposta sulle case da gioco, prelevata sul prodotto lordo dei giochi, che non può comunque superare il 40% della tassa complessiva sulle case da gioco spettante alla Confederazione. I Cantoni che hanno ottenuto una concessione B sono: Berna, Svitto, Friburgo, Sciaffusa, San Gallo, Grigioni, Ticino, Vallese, Ginevra e Giura. 10) LA TASSA PROFESSIONALE I Comuni del Cantone di Ginevra sono autorizzati a prelevare questa tassa presso le persone fisiche e giuridiche che esercitano un attività lucrativa indipendente, un azienda commerciale, artigianale o industriale, o posseggono uno stabilimento d impresa o una filiale sul loro territorio. Le aziende agricole non vi sono assoggettate. La tassa è calcolata sulla base di coefficienti applicabili alla cifra d affari annua, ai canoni di locazione annui dei locali commerciali e all effettivo numero di dipendenti dell impresa. B) IMPOSTE SUL POSSESSO E SUL DISPENDIO 1. L IMPOSTA DI CIRCOLAZIONE Tutti i veicoli a motore e i rimorchi il cui luogo di stazionamento è la Svizzera devono essere regolarmente immatricolati. Il rilascio dei titoli di immatricolazione e delle targhe di controllo sono di competenza dei Cantoni. 18

19 Questi veicoli a motore e rimorchi soggiacciono ad un imposta di circolazione che viene riscossa annualmente in tutti i Cantoni. Il detentore dei veicolo, a nome del quale sono rilasciate la licenza di circolazione e le targhe di controllo, è tenuto al pagamento dell imposta. L ammontare dell imposta dipende dal genere del veicolo e i criteri di calcolo si fondano su caratteristiche tecniche che variano da Cantone a Cantone (ad es. numero di cavalli fiscali, cilindrata, carico utile, ecc.). I Cantoni nei quali esiste un imposta sulle imbarcazioni tassano i battelli a motore, i battelli a vela e le navi da carico. Queste imbarcazioni devono essere immatricolate presso la competente autorità cantonale. 2. L IMPOSTA SUI CANI Tutti i Cantoni e/o i Comuni prelevano ogni anno un imposta sui cani che in alcuni Cantoni può variare a seconda della taglia o del peso del cane. All interno dello stesso Cantone l ammontare dell imposta può talvolta variare da Comune a Comune. Sono previsti in alcuni casi sgravi o esenzioni (es. cani da salvataggio, cani guida per ciechi, ecc.). 3. L IMPOSTA SUGLI SPETTACOLI Si tratta di un imposta sugli spettacoli di pubblico interesse che viene prelevata con la vendita dei biglietti di entrata includendola nel prezzo del biglietto (di regola il 10% del prezzo di entrata) o sotto forma di una tassa globale. Essa è prelevata nei Cantoni di Lucerna, Friburgo, Soletta, Appenzello Esterno, San Gallo, Grigioni, Ticino (solo sugli spettacoli cinematografici), Vaud, Neuchàtel e Giura, come imposta cantonale o comunale (in questo caso di solito facoltativa). 19

20 4. L IMPOSTA DI BOLLO E LE TASSE D ISCRIZIONE Oltre alle tasse di bollo federali, cinque Cantoni (Basilea Città, Ticino, Vaud, Vallese e Ginevra) prelevano anche imposte di bollo cantonali. Oggetto di questa imposta sono documenti (sentenze, patenti ed autorizzazioni, estratti da registri, ecc.) rilasciati da autorità giudiziarie o amministrative a privati, atti o allegati (istanze, ricorsi, ecc.) inoltrati da privati ad autorità amministrative o documenti relativi a negozi giuridici di ogni genere (contratti per scrittura privata, atti notarili, cartelle ipotecarie, appalti, testamenti, ricevute, ecc.). Il Cantone Vallese preleva inoltre l imposta di bollo sulle carte da gioco. Il Cantone Ginevra riscuote tasse d iscrizione, simili all imposta di bollo, prelevate sull iscrizione, obbligatoria e facoltativa, di documenti pubblici e privati in un registro ufficiale. Ai sensi dell art. 134 Cost., non possono comunque essere gravati da imposte di bollo o da tasse d iscrizione cantonali o comunali i documenti che la legislazione federale assoggetta secondo l art. 132 alla tassa di bollo federale o che dichiara esenti. 5. LA TASSA SULLE LOTTERIE E MANIFESTAZIONI ANALOGHE In quasi tutti i Cantoni l organizzazione di lotterie o simili è soggetta a una c.d. tassa di autorizzazione che viene nella maggior parte dei casi prelevata dal Cantone e in rari casi dal Comune. Spesso comunque i Comuni partecipano ai proventi riscossi. 20

21 I singoli Cantoni stabiliscono in modo differente quali siano le manifestazioni da assoggettare alla tassa e l importo dovuto. In generale, l imposta dipende dalla quantità dei biglietti venduti (applicando un aliquota fissa decrescente o progressiva) o da altri criteri (ad es. le dimensioni della sala dove si svolge la manifestazione). 6. L IMPOSTA SUGLI IMPIANTI IDRAULICI In quattro Cantoni (Nidvaldo, Glarona, Grigioni e Vallese) i titolari di impianti idraulici al beneficio di una concessione cantonale versano una tassa pubblica specifica. Da questa imposta va distinta la tassa dell acqua potabile che è riscossa in base alla facoltà di disporre delle acque e che rappresenta un indennizzo per il consumo d acqua. 7. ALTRI TRIBUTI La maggior parte dei Cantoni preleva una tassa di soggiorno (tassa sui pernottamenti) la cui riscossione ha luogo di regola per il tramite dei locali Enti del turismo. Il Cantone Uri assoggetta a un imposta speciale le affissioni pubblicitarie a scopo lucrativo, le proiezioni cinematografiche e le rappresentazioni sonore (imposta cantonale). 21

22 I Comuni del Canton Vaud possono riscuotere su tutte le pigioni percepite su fondi situati nel comprensorio comunale un imposta pari al massimo al 3%, dovuta dal locatario o dal proprietario che vive nel proprio immobile. Per pigioni non commerciali la legge sulle imposte comunali prevede una deduzione a titolo di oneri familiari. Patrizia Bisinella Fonti: Commissione intercantonale d informazione fiscale Ufficio d informazione fiscale - AFC Dipartimento federale delle finanze 22

Fonte: Il sistema fiscale svizzero, Conferenza fiscale svizzera, Commissione Informazione.

Fonte: Il sistema fiscale svizzero, Conferenza fiscale svizzera, Commissione Informazione. Obiettivo di valutazione 1.1.2.1.2 Compiti dello Stato Obiettivo di valutazione 1.1.2.2.1 Compiti principali dello Stato Obiettivo di valutazione 1.1.2.2.2 Competenze Obiettivo di valutazione 1.1.2.2.3

Dettagli

Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte)

Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte) di: Roberto Lenzi Avvocato, Lenzi e Associati Comprare casa in Svizzera: guida fiscale all acquisto (prima parte) A quali forme di tassazione si va incontro comprando una casa in Svizzera? Ecco la prima

Dettagli

Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione

Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione Ordinanza sul finanziamento dell assicurazione contro la disoccupazione (OFAD) 837.141 del 31 gennaio 1996 (Stato 12 marzo 2002) Il Consiglio federale svizzero, visto l articolo 109 della legge del 25

Dettagli

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994)

Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) 10.2.1.1.1 IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto l articolo 322 della Legge tributaria del 21 giugno 1994 (LT); d e c r

Dettagli

10.2.1.1.1. Regolamento della legge tributaria. (del 18 ottobre 1994)

10.2.1.1.1. Regolamento della legge tributaria. (del 18 ottobre 1994) 10.2.1.1.1 Regolamento della legge tributaria (del 18 ottobre 1994) Commisurazione del dispendio per l imposizione globale (art. 13 LT) Spese deducibili degli immobili appartenenti alla sostanza privata

Dettagli

Legge fiscale del Comune di Poschiavo

Legge fiscale del Comune di Poschiavo (basata sulla legge sulle imposte comunali e di culto del Cantone dei Grigioni, approvata dal popolo il 1 giugno 2008) 72.10 1 I. Disposizioni generali Art.1. Il Comune di Poschiavo riscuote le seguenti

Dettagli

Donatella Ferrari. Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano

Donatella Ferrari. Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano Donatella Ferrari Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI), Lugano 1 Art. 3 Federalismo Cost. Fed. I Cantoni sono sovrani per quanto la loro sovranità non sia limitata dalla Costituzione federale

Dettagli

Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni

Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni Indipendenti Sommario 1. Obbligo di contribuzione 2 1.1 In generale 2 1.2 Contributi AVS/AI/IPG

Dettagli

Comune di Selma. Legge fiscale

Comune di Selma. Legge fiscale Comune di Selma Legge fiscale INDICE Art. Pag. I. Disposizioni generali Oggetto 1 4 Diritto sussidiario 2 4 II. Diritto materiale 1. IMPOSTE SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA Tasso fiscale 3 5 2. IMPOSTA SUL

Dettagli

Comune di Braggio. Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE

Comune di Braggio. Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE Comune di Braggio Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE INDICE I. DISPOSIZIONI GENERALI...3 Art. 1 Oggetto...3 Art. 2 Diritto sussidiario...3 II. DIRITTO MATERIALE...4 Imposte sul reddito e sulla sostanza...4

Dettagli

1 / 20 Analisi statistiche Rapporto annuale 2014, analisi relativa a tutta la Svizzera Informazioni e moduli di richiesta: www.ilprogrammaedifici.

1 / 20 Analisi statistiche Rapporto annuale 2014, analisi relativa a tutta la Svizzera Informazioni e moduli di richiesta: www.ilprogrammaedifici. 1 / 20 Analisi statistiche Rapporto annuale 2014, analisi relativa a tutta la Svizzera Informazioni e moduli di richiesta: www.ilprogrammaedifici.ch 2 / 20 05.01.2015 Centro nazionale di prestazioni, Ernst

Dettagli

Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE DEL COMUNE DI MESOCCO

Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE DEL COMUNE DI MESOCCO Comune di Mesocco Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE DEL COMUNE DI MESOCCO 1 I. DISPOSIZIONI GENERALI...3 ART. ART. 1 OGGETTO...3 2 DIRITTO SUSSIDIARIO...3 II. DIRITTO MATERIALE...3 1. IMPOSTE SUL REDDITO

Dettagli

Legge fiscale del Comune di Bregaglia

Legge fiscale del Comune di Bregaglia Legge fiscale del Comune di Bregaglia REVISIONE PARZIALE (ART. 7 c) VOTAZIONE PER URNA DEL 9 GIUGNO 2013 INDICE I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Oggetto Art. 2 Diritto sussidiario II. DIRITTO MATERIALE

Dettagli

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni LIG 89, 92 Le società holding ai sensi dell art. 89 cpv. 1 LIG sono persone giuridiche il cui scopo consiste principalmente nella gestione permanente di

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazioni

Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni Direttive della Cassa pensioni (CPS) sul finanziamento di abitazioni Requisiti per la promozione della proprietà di abitazioni con i mezzi della previdenza professionale

Dettagli

18 Finanze pubbliche. Introduzione

18 Finanze pubbliche. Introduzione 8 Finanze pubbliche Introduzione 3 Panorama 3 Le finanze del Cantone Ticino 4 Entrate e uscite del Cantone per categoria 4 Debito pubblico e altri indicatori del Cantone 5 Indicatori finanziari del Cantone

Dettagli

Comune di Lostallo. Cantone dei Grigioni. Legge fiscale

Comune di Lostallo. Cantone dei Grigioni. Legge fiscale Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni Legge fiscale Indice I. Disposizioni generali art. 1 Disposizioni generali art. 2 Diritto sussidiario II. Diritto materiale 1. IMPOSTE SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA

Dettagli

Guida per il futuro contribuente

Guida per il futuro contribuente Guida per il futuro contribuente CONFERENZ A SVIZZERA DELLE IMPOSTE COMMISSIONE INFORMA ZIONE Guida per il futuro contribuente 2014 La tassazione del reddito e della sostanza in Svizzera Edizione 2014

Dettagli

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza privata e limitazione della deduzione degli interessi passivi

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza privata e limitazione della deduzione degli interessi passivi Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle contribuzioni AFC Divisione principale imposta federale diretta, imposta preventiva, tasse di bollo Imposta federale diretta Berna,

Dettagli

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni

Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni Prassi Amministrazione delle imposte dei Grigioni Reddito da partecipazioni: attenuazione della doppia imposizione economica LIG 39 cpv. 4; 64 cpv. 3 1. ESPOSIZIONE DEL PROBLEMA Con la revisione parziale

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

Legge federale sull armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni

Legge federale sull armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni Legge federale sull armonizzazione delle imposte dirette dei Cantoni e dei Comuni (LAID) 642.14 del 14 dicembre 1990 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N.

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N. Allegato alla Delib.G.R. n. 63/2 del 15.12.2015 SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE NORME DI ATTUAZIONE ART. 8 DELLO STATUTO DELLA REGIONE SARDEGNA - LEGGE COSTITUZIONALE 26 FEBBRAIO 1948, N. 3 Articolo

Dettagli

Legge fiscale COMUNE DI GRONO CANTONE DEI GRIGIONI LEGGE FISCALE COMUNE DI GRONO DAL 01 GENNAIO 2017 APPROVATO CON VOTAZIONE POPOLARE IL

Legge fiscale COMUNE DI GRONO CANTONE DEI GRIGIONI LEGGE FISCALE COMUNE DI GRONO DAL 01 GENNAIO 2017 APPROVATO CON VOTAZIONE POPOLARE IL CANTONE DEI GRIGIONI COMUNE DI GRONO Legge fiscale LEGGE FISCALE COMUNE DI GRONO DAL 01 GENNAIO 2017 APPROVATO CON VOTAZIONE POPOLARE IL APPROVATO DAL GOVERNO CON DECRETO NO... COMUNE DI GRONO PROGETTO

Dettagli

Il 30% dei neonati ha una madre di 35 anni o più

Il 30% dei neonati ha una madre di 35 anni o più DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Comunicato stampa Embargo: 04.07.2013, 9:15 1 Popolazione N. 0352-1306-60 Movimento naturale della popolazione 2012 Il 30% dei neonati

Dettagli

Argomenti Pro 13.107. Dokumentation Documentation Documentazione

Argomenti Pro 13.107. Dokumentation Documentation Documentazione Parlamentsdienste Services du Parlement Servizi 13.107 del Parlamento Servetschs dal parlament Argomenti Pro Tassare le eredità milionarie per finanziare la nostra AVS (Riforma dell imposta sulle successioni).

Dettagli

Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI CASTANEDA

Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI CASTANEDA Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI CASTANEDA 1 I. DISPOSIZIONI GENERALI 3 ART. 1 OGGETTO 3 ART. 2 DIRITTO SUSSIDIARIO 3 II. DIRITTO MATERIALE 3 1. IMPOSTE SUL REDDITO

Dettagli

UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA

UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA UN ESEMPIO DA VALUTARE: LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI E DEI BENI DELLA SVIZZERA Nel n. 118, 1977 di questa rivista, avevamo riprodotto il modulo utilizzato nel Canton Ticino per la dichiarazione non solo

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Imposta federale diretta Periodo fiscale 2001/2002

Imposta federale diretta Periodo fiscale 2001/2002 Divisione principale imposta federale diretta, imposta preventiva, tasse di bollo Eidgenössische Steuerverwaltung ESTV Administration fédérale des contributions AFC Amministrazione federale delle contribuzioni

Dettagli

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza commerciale e da partecipazioni dichiarate come sostanza commerciale

Imposizione parziale dei proventi da partecipazioni della sostanza commerciale e da partecipazioni dichiarate come sostanza commerciale Dipartimento federale delle finanze DFF Amministrazione federale delle contribuzioni AFC Divisione principale imposta federale diretta, imposta preventiva, tasse di bollo Imposta federale diretta Berna,

Dettagli

LEGGE FISCALE. Basata sulla legge imposte comunali e di culto (LImpCC) del Cantone dei Grigioni del 31 agosto 2006 I. DISPOSIZIONI GENERALI

LEGGE FISCALE. Basata sulla legge imposte comunali e di culto (LImpCC) del Cantone dei Grigioni del 31 agosto 2006 I. DISPOSIZIONI GENERALI -1- LEGGE FISCALE Basata sulla legge imposte comunali e di culto (LImpCC) del Cantone dei Grigioni del 31 agosto 2006 I. DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 1 Il Comune di Santa Maria in Calanca riscuote le seguenti

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI ROVEREDO

LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI ROVEREDO LEGGE SULLE IMPOSTE DEL COMUNE DI ROVEREDO 1 I. DISPOSIZIONI GENERALI 3 ART. 1 OGGETTO 3 ART. 2 DIRITTO SUSSIDIARIO 3 II. DIRITTO MATERIALE 3 1. IMPOSTE SUL REDDITO E SULLA SOSTANZA 3 ART. 3 TASSO FISCALE

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

0.672.963.62. Traduzione 1. (Stato 9 gennaio 1952)

0.672.963.62. Traduzione 1. (Stato 9 gennaio 1952) Traduzione 1 0.672.963.62 Convenzione tra la Confederazione Svizzera e il Regno dei Paesi Bassi intesa a evitare i casi di doppia imposizione in materia di imposte sulle successioni Conclusa il 12 novembre

Dettagli

Traduzione 1. (Seguono i nomi dei plenipotenziari) Art. 1

Traduzione 1. (Seguono i nomi dei plenipotenziari) Art. 1 Traduzione 1 0.672.959.82 Convenzione tra la Confederazione Svizzera e il Regno di Norvegia intesa a evitare i casi di doppia imposizione in materia di imposte sulle successioni Conchiusa il 7 dicembre

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest

Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest Regolamento concernente la promozione della proprietà di un abitazione della Tellco Pensinvest valevoli dal 24.07.2012 Tellco Pensinvest Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Imposta utili. Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni

Imposta utili. Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Imposta utili sugli immobiliari Istruzioni alla compilazione della dichiarazione Dipartimento delle finanze e dell'economia Divisione delle contribuzioni Edizione valida per i trasferimenti a partire dal

Dettagli

Comune di Calanca. Legge fiscale. Cantone dei Grigioni (STEMMA NUOVO ANCORA DA ELABORARE)

Comune di Calanca. Legge fiscale. Cantone dei Grigioni (STEMMA NUOVO ANCORA DA ELABORARE) Comune di Calanca Cantone dei Grigioni (STEMMA NUOVO ANCORA DA ELABORARE) Legge 1 Legge comunale di Calanca I. DISPOSIZIONI GENERALI 3 II. DIRITTO MATERIALE 3 1. Imposte sul reddito e sulla sostanza 3

Dettagli

Comune di Cauco. Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE COMUNALE DI CAUCO

Comune di Cauco. Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE COMUNALE DI CAUCO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni LEGGE FISCALE COMUNALE DI CAUCO 1 Legge comunale di Cauco I. DISPOSIZIONI GENERALI 3 II. DIRITTO MATERIALE 3 1. Imposte sul reddito e sulla sostanza 3 2. Imposta sul

Dettagli

Legge tributaria (del 21 giugno 1994)

Legge tributaria (del 21 giugno 1994) Legge tributaria (del 21 giugno 1994) 10.2.1.1 IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visti il messaggio 13 ottobre 1993 n. 4169 del Consiglio di Stato e il rapporto 26 aprile 1994 n. 4169

Dettagli

Legge fiscale comunale di Arvigo

Legge fiscale comunale di Arvigo Legge comunale di Arvigo I. DISPOSIZIONI GENERALI 2 II. DIRITTO MATERIALE 2 1. Imposte sul reddito e sulla sostanza 2 2. Imposta sul Trapasso di Proprietà 2 3. Imposta sugli Immobili 2 4. Imposta sulle

Dettagli

AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM. Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW)

AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM. Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW) AIRENTI & BARABINO WWW.AIRENTIEBARABINO.COM Immobili in Italia e all estero: aspetti tributari internazionali e monitoraggio (Quadro RW) Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Ivrea-Pinerolo-

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione

va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione va presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione Indicare l Ufficio Territoriale della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era l ultima residenza del defunto. In caso di

Dettagli

Il Modello UNICO per persone fisiche

Il Modello UNICO per persone fisiche Immacolata Di Rienzo (Commercialista in Caserta) Il Modello UNICO per persone fisiche Persone fisiche non esercenti attività di lavoro autonomo Persone fisiche esercenti attività di impresa o di arti e

Dettagli

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE

Capitolo III IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE 1. IMPOSTA IPOTECARIA IMPOSTE IPOTECARIA E CATASTALE Vi sono soggette le formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari. Per quanto riguarda

Dettagli

PANORAMICA DEL SISTEMA FISCALE SVIZZERO

PANORAMICA DEL SISTEMA FISCALE SVIZZERO PANORAMICA DEL SISTEMA FISCALE SVIZZERO 10 10.1 Imposizione delle persone giuridiche... 109 10.2 Onere fiscale nel confronto internazionale... 112 10.3 Imposizione delle persone fisiche... 113 10.4 Imposta

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DELLE LIQUIDAZIONI IN CAPITALE MODALITA D IMPOSIZIONE. (Art. 37 e 38 LT e 38 LIFD)

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DELLE LIQUIDAZIONI IN CAPITALE MODALITA D IMPOSIZIONE. (Art. 37 e 38 LT e 38 LIFD) 5.2.3 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, luglio 2009 CIRCOLARE N. 3/2009 Modifica la circolare n. 3/2006 del gennaio 2006 MODALITA D IMPOSIZIONE DELLE LIQUIDAZIONI IN CAPITALE (Art. 37 e 38 LT e

Dettagli

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Art. 1 devoluzione ai comuni della fiscalità immobiliare In attuazione

Dettagli

DFF Documentazione. Nuova impostazione della deduzione per coniugi con doppio reddito per attenuare la penalizzazione del matrimonio

DFF Documentazione. Nuova impostazione della deduzione per coniugi con doppio reddito per attenuare la penalizzazione del matrimonio 23 settembre 2005 Nuova impostazione della deduzione per coniugi con doppio reddito per attenuare la penalizzazione del matrimonio La disparità di trattamento esistente nella legge federale sull imposta

Dettagli

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU La Tasi ci costerà almeno 4 miliardi ===========================================

Dettagli

Doppia imposizione intercantonale (art. 127 cpv. 3 Cost.) Proposta di una nuova regolamentazione a livello di legge

Doppia imposizione intercantonale (art. 127 cpv. 3 Cost.) Proposta di una nuova regolamentazione a livello di legge Doppia imposizione intercantonale (art. 127 cpv. 3 Cost.) Proposta di una nuova regolamentazione a livello di legge con considerevoli semplificazioni amministrative l articolo 127 capoverso 3 della Costituzione

Dettagli

Perché bisogna rifiutare l iniziativa popolare. «Basta privilegi fiscali ai milionari (Abolizione dell imposizione forfettaria)»

Perché bisogna rifiutare l iniziativa popolare. «Basta privilegi fiscali ai milionari (Abolizione dell imposizione forfettaria)» LA FINE DELLA PROSPERITA SVIZZERA!! Perché bisogna rifiutare l iniziativa popolare «Basta privilegi fiscali ai milionari (Abolizione dell imposizione forfettaria)» Il doppio obiettivo dell iniziativa I

Dettagli

Cassa pensione e proprietà abitativa/

Cassa pensione e proprietà abitativa/ Promozione della proprietà abitativa (PPA) Cassa pensione e proprietà abitativa/ Prelievo anticipato e costituzione in pegno di fondi del 2 pilastro Sommario Reperimento di capitale per l acquisto di un

Dettagli

Documento n. 1 21 aprile 2007 LE IMPOSTE DELLA CONFEDERAZIONE SVIZZERA

Documento n. 1 21 aprile 2007 LE IMPOSTE DELLA CONFEDERAZIONE SVIZZERA Documento n. 1 21 aprile 2007 LE IMPOSTE DELLA CONFEDERAZIONE SVIZZERA 1 La Svizzera è considerata un paradiso fiscale per alcune categorie di residenti ed una determinata tipologia di società. Per i privati

Dettagli

Contenuto in sintesi ----------

Contenuto in sintesi ---------- DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 77 05.07.2012-77/FS/om TITOLO: Imposta sul valore degli immobili situati all estero e sul valore delle attività finanziarie detenute all estero Circolare

Dettagli

Leggi, ordinanze e circolari

Leggi, ordinanze e circolari Informazioni specifiche Fiscalità negli investimenti collettivi di capitale Dicembre 2009 I Introduzione Gli aspetti di diritto fiscale svolgono un ruolo chiave per tutti coloro che operano sul mercato

Dettagli

IVA e imposte indirette L istituto della sostituzione fedecommissaria. uno strumento di pianificazione fiscale?

IVA e imposte indirette L istituto della sostituzione fedecommissaria. uno strumento di pianificazione fiscale? IVA e imposte indirette L istituto della sostituzione fedecommissaria può rappresentare uno strumento di pianificazione fiscale? 19 Vittorio Primi già capo dell Ufficio imposte di successione e donazione

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE BYBLOS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DELLE AZIENDE ESERCENTI L INDUSTRIA DELLA CARTA E DEL CARTONE, DELLE AZIENDE GRAFICHE

Dettagli

Le imposte in Svizzera Dossier per docenti

Le imposte in Svizzera Dossier per docenti Le imposte in Svizzera Dossier per docenti Autrice: Vera Friedli, Berna Sommario Possibile programma delle lezioni... 3 Fondamenti: le imposte in Svizzera... 4 Introduzione... 4 A cosa servono le imposte?...

Dettagli

Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale. Edizione 2013 Consigli e suggerimenti

Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale. Edizione 2013 Consigli e suggerimenti Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale Edizione 2013 Consigli e suggerimenti 2 Promozione della proprietà di abitazione e previdenza professionale Informazioni generali Informazioni

Dettagli

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro

Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro Regolamento concernente la promozione della proprietà d abitazioni della cassa pensione pro validi dallo 01.01.2011 cassa pensione pro Bahnhofstrasse 4 Casella postale 434 CH-6431 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86)

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) 1 L imposta di registro appartiene alla famiglia delle imposte indirette. DEFINIZIONE: le

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE NORMATIVA FISCALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Tassazione delle società a Singapore Le società registrate a Singapore (Private Limited Companies, Sole Proprietorships e Partnerships)

Dettagli

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE

STUDIO DUCOLI DOTTORI COMMERCIALISTI REVISORI CONTABILI INDICE Circolare n.9 del 5 Dicembre 2006 Tassazione dei trasferimenti per successione e donazione Novità del DL 3.10.2006 n. 262 convertito nella L. 24.11.2006 n. 286 INDICE 1 Nuova tassazione delle successioni

Dettagli

AXA progetto pensione più

AXA progetto pensione più AXA progetto pensione più PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE allegato alla nota informativa edizione 2015 AXA Assicurazioni S.p.A. AXA progetto

Dettagli

Legge fiscale del Comune di Poschiavo

Legge fiscale del Comune di Poschiavo (approvata dal popolo il 24 novembre 2002 con modifiche del 27 novembre 2005) I. Introduzione Art.1. In applicazione di questa legge il Comune di Poschiavo riscuote le seguenti imposte: - un imposta sul

Dettagli

2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA')

2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA') Pagina 1 di 5 2. IL PASSAGGIO DEI BENI PER SUCCESSIONE (EREDITA') Dal punto di vista giuridico, la successione e' l evento attraverso il quale uno o piu' soggetti (successori) subentrano in tutti i rapporti

Dettagli

LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009

LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009 LIUC-Facoltà di Economia Corso di Scienza delle Finanze I Esercitazione: testo e soluzioni A.A. 2008-2009 Esercizio 1 Il sig. A, senza figli e sposato con la signora B la quale non percepisce alcun tipo

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO UNIPOL INSIEME. 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

FONDO PENSIONE APERTO UNIPOL INSIEME. 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE APERTO UNIPOL INSIEME DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) I fondi pensione, istituiti in

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO DI PREVIDENZA MARIO NEGRI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DI AZIENDE DEL TERZIARIO, DI SPEDIZIONE E TRASPORTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della

Dettagli

Istruzioni sul modo di compilare la dichiarazione d imposta

Istruzioni sul modo di compilare la dichiarazione d imposta PG Istruzioni sul modo di compilare la dichiarazione d imposta Imposta cantonale 2013 Persone giuridiche con sede o (in caso di sede all estero) domicilio fiscale principale svizzero in un altro Cantone

Dettagli

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia.

Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale. assegni famiglia. Assicurazioni sociali e lavoro a tempo parziale importanti per tutti coloro che lavorano a tempo parziale e allevano figli o assistono familiari. sull AVS, l AI, la previdenza professionale, nonché sull

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (A) Regime fiscale applicabile agli iscritti a partire dal 1 gennaio 2007ed ai contributi versati dal 1 gennaio 2007dai lavoratori già iscritti 1. I Contributi 1.1 Il regime

Dettagli

Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere

Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere Ecco come pagano le fatture le aziende svizzere Quasi la metà delle fatture vengono pagate in ritardo. Differenze fra i diversi cantoni anche per quanto riguarda ildenaro: gli svizzeri occidentali sono

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

Comunicato. I ticinesi campioni svizzeri nella tutela del clima

Comunicato. I ticinesi campioni svizzeri nella tutela del clima Comunicato I ticinesi campioni svizzeri nella tutela del clima Zurich Svizzera www.zurich.ch Zurigo Compagnia di Assicurazioni SA Zurigo Compagnia di Assicurazioni sulla Vita SA Media Relations Thurgauerstrasse

Dettagli

Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni

Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni Informazioni sull obbligo di contribuzione e di conteggio, sulla riscossione dei contributi e sulle prestazioni Indipendenti e datori di lavoro Sommario 1. Obbligo di contribuzione 2 1.1 In generale 2

Dettagli

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art.

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art. Legge concernente il promovimento, il coordinamento e il finanziamento delle attività a favore delle persone anziane (LAnz) (del 30 novembre 2010) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO 6.4.5.1

Dettagli

IRPEF: concetti teorici

IRPEF: concetti teorici Anno Accademico 2008-2009 Struttura della lezione La scelta dell unitá impositiva Tassazione individuale e familiare pura Quoziente familiare e Tassazione individuale con deduzioni e detrazioni per carichi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N. 25/E. Con istanza di interpello, concernente la corretta tassazione di rinunzia al diritto di usufrutto è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2007 OGGETTO: Istanza di Interpello. Atto di rinunzia abdicativa. art. 13 della legge n. 383 del 2001 come modificato dall

Dettagli

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco

com Plan Informazione Promozione della proprietà d abitazione 1.1 Limiti temporali / periodi di blocco Informazione Promozione della proprietà d abitazione com Plan La Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) vi consente di utilizzare il vostro denaro

Dettagli

La disciplina fiscale dei lavoratori dipendenti stranieri in Svizzera

La disciplina fiscale dei lavoratori dipendenti stranieri in Svizzera 1 La disciplina fiscale dei lavoratori dipendenti stranieri in Svizzera Convegno Università di Novedrate 9 ottobre 2013 Sabina Rigozzi, Collaboratrice scientifica SUPSI 2 Sommario 1 Una panoramica dei

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO AURORA PREVIDENZA. 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione)

FONDO PENSIONE APERTO AURORA PREVIDENZA. 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) Allegato alla Nota Informativa FONDO PENSIONE APERTO AURORA PREVIDENZA DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della forma pensionistica complementare (fondo pensione) I fondi pensione, istituiti

Dettagli

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso

Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Tra le proprie quattro mura. Come realizzare il sogno dell abitazione propria: istruzioni per l uso Pronti per il futuro. Il sogno delle proprie quattro mura risale agli albori dell

Dettagli

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Esercizi L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Capitolo III, Lezione 1 Le aliquote e le detrazioni dell Irpef Capitolo III, Lezione 1 SCALA DELLE ALIQUOTE redditi 2007 Scaglioni Al.legalelegale EURO (%) 0-15.000

Dettagli

DISLOCAZIONE DELLA RESIDENZA IN SVIZZERA: OPZIONE E OPPORTUNITÀ

DISLOCAZIONE DELLA RESIDENZA IN SVIZZERA: OPZIONE E OPPORTUNITÀ Steimle & Partners Consulting Sagl Tax & Legal Consultants Via Pretorio 22 CH-6900 Lugano Tel. +41 91 913 99 00 Fax +41 91 913 99 09 e-mail: info@steimle-consulting.ch www.steimle-consulting.ch DISLOCAZIONE

Dettagli

La popolazione della Svizzera

La popolazione della Svizzera 01 Popolazione 801-1200 La popolazione della Svizzera 2012 Neuchâtel, 2013 L essenziale in breve La popolazione residente permanente contava, a fine 2012, 8 039 060 persone, ovvero l 1,1% in più rispetto

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

DOCUMENTO FISCALE. Sede legale: Piazza Cola di Rienzo n.80a 00192 Roma C.F. 97151420581 tel. 0636006135 0636086392 fax 063214994 fondapi@fondapi.

DOCUMENTO FISCALE. Sede legale: Piazza Cola di Rienzo n.80a 00192 Roma C.F. 97151420581 tel. 0636006135 0636086392 fax 063214994 fondapi@fondapi. FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ASSOCIAZIONE RICONOSCIUTA D.M. LAVORO 5.6.2001 - ISCRIZIONE ALBO FONDI PENSIONE N 116 DOCUMENTO FISCALE

Dettagli

Allegato alla nota informativa. La fiscalità della previdenza complementare. Bergamo, 24 Novembre 2008

Allegato alla nota informativa. La fiscalità della previdenza complementare. Bergamo, 24 Novembre 2008 Allegato alla nota informativa. La fiscalità della previdenza complementare " La fiscalità della nuova previdenza complementare" INTRODUZIONE La legge di riforma della previdenza complementare (D.Lgs.252/2005

Dettagli

del 14 dicembre 1990 (Stato 1 gennaio 2013)

del 14 dicembre 1990 (Stato 1 gennaio 2013) Legge federale sull imposta federale diretta (LIFD) 642.11 del 14 dicembre 1990 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 41 ter e 42 quinquies della

Dettagli

REVISIONE PARZIALE LIG: ENTRATA IN VIGORE L'1.1.2008 PANORAMICA

REVISIONE PARZIALE LIG: ENTRATA IN VIGORE L'1.1.2008 PANORAMICA Amministrazione delle imposte Capo del servizio giuridico Nota interna REVISIONE PARZIALE LIG: ENTRATA IN VIGORE L'1.1.2008 PANORAMICA 1. Premesse Il 17 ottobre 2006, il Gran Consiglio ha approvato la

Dettagli

Quoziente familiare. 1 Legge 19 maggio 1975 n 151 2 Legge 1975 n 576 3 Sentenza della Corte Costituzionale del 15 luglio 1976 n 179

Quoziente familiare. 1 Legge 19 maggio 1975 n 151 2 Legge 1975 n 576 3 Sentenza della Corte Costituzionale del 15 luglio 1976 n 179 Quoziente familiare Nel corso dei dibattiti si sente molto spesso parlare di quoziente familiare, ma di cosa si tratta? Con questo termine ci si riferisce a una particolare modalità di tassazione del reddito

Dettagli

Dal 1990 le imprese pagano sempre più imposte

Dal 1990 le imprese pagano sempre più imposte SCHEDA D INFORMAZIONE N 3: QUESTIONI SULLA RIDISTRIBUZIONE Dal 1990 le imprese pagano sempre più imposte Parlare della riforma dell imposizione delle imprese significa anche affrontare i timori relativi

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

L imposta sul reddito delle persone fisiche

L imposta sul reddito delle persone fisiche L imposta sul reddito delle persone fisiche IRPEF 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 Irpef 1 Schema di determinazione dell Irpef Reddito complessivo= Somma delle singole categorie

Dettagli