ECOGRAFIA OMBELICALE. Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ECOGRAFIA OMBELICALE. Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano"

Transcript

1 ECOGRAFIA OMBELICALE Massimo Magri dvm Clinica Veterinaria Spirano

2 PATOLOGIE OMBELICALI Le patologie della regione ombelicale sono relativamente diffuse nelle prime quattro settimane di vita. Non sempre sono accompagnate da segni clinici rilevabili all ispezione ed alla palpazione come negli esempi riportati. L indagine ecografica rappresenta la modalità d elezione per identificarle.

3 PATOLOGIE OMBELICALI Queste sono le patologie ombelicali identificabili ecograficamente: Ernia ombelicale Infezione della vena ombelicale Infezione dell uraco Infezione delle arterie ombelicali Emorragia ombelicale Pervietà dell uraco Rottura della vescica È frequente la presenza di più patologie contemporaneamente. Per tanto è sempre indicato eseguire un esame completo della regione ombelicale, anche quando si è gia rilevato una patologia.

4 INDICAZIONI L ecografia della regione ombelicale è indicata nei seguenti casi: Presenza di essudato sull ombelico ( ombelico( umido ) Tumefazione dell ombelico Sepsi neonatale Sindrome da maladattamento neonatale Ipertermia di qualsiasi origine Addome disteso Alterazioni degli esami ematologici (granulocitosi, aumento del fibrinogeno, aumento della siero amiloide A) In generale in qualsiasi patologia neonatale

5 CARATTERISTICHE Esame indispensabile per una corretta diagnosi L interpretazione richiede una certa esperienza Non è sostituibile da altri metodi di diagnostica per immagini Facile da eseguire per la vicinanza delle strutture in esame alla parete addominale (profondità media cm.)

6 ATTREZZATURE Configurazione ottimale: Ecografo con sonda lineare ad alta frequenza (10-12 MHz) Configurazione standard: Ecografo con sonda lineare endorettale utilizzata per ginecologia (5-7,5 MHz)

7 PREPARAZIONE DEL PAZIENTE La condizione ottimale è rasare la porzione mediana dell addome, in corrispondenza della linea alba, dall apofisi apofisi xifoidea al pube e bagnare con acqua calda e alcool. Applicare un abbondante quantità di gel. In alternativa è possibile bagnare abbondantemente il pelo con alcool e proteggere adeguatamente la sonda per un primo esame e rasare solo le parti con immagini significative.

8 TECNICA D D ESAME In piedi Posizionarsi posteriormente al puledro con un aiutante che lo contiene all altezza altezza della spalla. In decubito Posizionarsi dietro la schiena, con un aiutante che contiene il puledro alla testa. La sedazione non è solitamente necessaria Cercare comunque di limitare lo stress da contenimento

9 TECNICA D D ESAME Tenere il cordone ombelicale con una mano e la sonda con l altra l per estendere la pelle e facilitare il contatto tra pelle e sonda. La scansione più semplice da eseguire è la trasversale, ma tutte le strutture andrebbero visualizzate anche in scansione longitudinale.

10 ANATOMIA L ombelico è costituito da cinque strutture: Residuo ombelicale Vena ombelicale Uraco N 2 arterie ombelicali Esternamente Cranialmente Caudalmente

11 ANATOMIA

12 VENA OMBELICALE Si dirige cranialmente fino al fegato, dopo la nascita si atrofizza trasformandosi nel legamento rotondo, parte del legamento falciforme del fegato. Giace a stretto contatto con la parete addominale, in corrispondenza della linea alba fino alla parte craniale dove si dirige in profondità.

13 VENA OMBELICALE REPERTO ANATOMICO Vena ombelicale Ombelico

14 VENA OMBELICALE REPERTO ANATOMICO Vena ombelicale Fegato

15 VENA OMBELICALE Caratteristiche ecografiche: Adiacente alla parete addominale, in corrispondenza della linea alba. Struttura ovale od ellittica, con parete sottile, ecogena,, centro con varia ecogenicità Diametro = o < 10 mm vicino all ombelico, tende a diminuire dirigendosi cranialmente PUNTI DI REPERE Muscoli addominali e linea alba

16 VENA OMBELICALE

17 VENA OMBELICALE Muscoli addominali Linea alba Muscoli addominali 10 mm Vena ombelicale 7 mm Vicino all ombelico

18 VENA OMBELICALE Vicino allo sterno 5 mm

19 VENA OMBELICALE Vicino allo sterno Vena ombelicale

20 URACO Struttura tubulare con parete sottile che si unisce alla vescica senza una netta distinzione. È costituito da uno spazio virtuale senza fluido all interno, localizzato tra le due arterie ombelicali. Si trasforma nel legamento vescicale medio.

21 URACO Vena ombelicale Arteria ombelicale Vescica Uraco Ombelico Arteria ombelicale

22 URACO Caratteristiche ecografiche: È posto subito caudalmente al residuo ombelicale. Tra le due arterie ombelicali. Difficilmente identificabile nel puledro sano essendo uno spazio virtuale

23 URACO Uraco Arteria ombelicale Arteria ombelicale

24 ARTERIE OMBELICALI Decorrono ai lati dell uraco, a stretto contatto, per poi continuare attaccate alla parete della vescica. Dopo la nascita si atrofizzano dando origine ai legamenti vescicali laterali.

25 ARTERIE OMBELICALI Arteria ombelicale Vescica Arteria ombelicale

26 ARTERIE OMBELICALI Caratteristiche ecografiche: Due strutture tondeggianti dotate di parete spessa, iperecoica, frequentemente asimmetriche. Contenuto ecogenico con possibile variabilità trattandosi di un coagulo. Dimensioni Cranialmente all apice apice della vescica, il complesso arterie-uraco misura al massimo 25 mm. Ai lati della vescica le arterie hanno un diametro massimo di 12 mm.

27 ARTERIE E URACO: dimensioni 22 mm. Sezione trasversale

28 URACO E ARTERIE OMBELICALI Arteria ombelicale Arteria ombelicale Uraco e collo della vescica Sezione anatomica trasversale

29 ARTERIE OMBELICALI Arteria ombelicale Arteria ombelicale Vescica Sezione trasversale

30 ONFALITE Infezione a carico del residuo ombelicale extra addominale

31 ONFALITE Segni ecografici Aumento di dimensioni del residuo ombelicale Fluido ipo o iper-ecogeno ecogeno Eventuale presenza di echi iperecogenici in caso di presenza di gas

32 ONFALITE Residuo ombelicale Parete addominale

33 ONFALITE

34 ONFALOFLEBITE Infezione a carico della vena ombelicale

35 ONFALOFLEBITE Segni ecografici Aumento delle dimensioni della vena ( >10 mm) Ispessimento della parete Contenuto ipoecogeno in caso di raccolta di liquido, iperecogeno con echi in caso di presenza di gas (anaerobi) Sede di infezione più rara ma potenzialmente più grave

36 ONFALOFLEBITE Quadro normale Vena omb. infetta Sezione trasversale

37 ONFALOFLEBITE: reperto intraoperatorio

38 ONFALOFLEBITE: reperto intraoperatorio Sezione trasversale

39 ONFALOFLEBITE: reperto intraoperatorio

40 INFEZIONE DELL URACO

41 INFEZIONE DELL URACO Segni ecografici Aumento di dimensioni ( > 25 mm con le arterie) Contenuto variabile ma più frequentemente ecogenico Possibile presenza di echi iperecogeni Nei casi pregressi si ha un notevole ispessimento della parete Struttura più frequentemente coinvolta

42 INFEZIONE DELL URACO Uraco infetto Art. omb. Art. omb. 27 mm Quadro normale Sezione trasversale

43 INFEZIONE DELL URACO Infezione uraco Sezione longitudinale

44 INFEZIONE DELL URACO Infezione uraco

45 ONFALOARTERITE Infezione a carico di una o entrambe le arterie ombelicali

46 ONFALOARTERITE Segni ecografici Aumento delle dimensioni ( > 13 mm) Parete edematosa iso o ipo-ecogena Lume disteso con contenuto di ecogenicità varia a seconda del materiale contenuto Tendono a normalizzarsi scorrendo lungo la vescica

47 ONFALOARTERITE Arteria omb. infetta Arteria omb. normale

48 ONFALOARTERITE Cute Parete addominale Tratto extra addominale Parte infetta dell art. ombelic. Vescica Parte normale dell art. ombelic.

49 EMORRAGIA OMBELICALE Segni ecografici Edema dei vasi ombelicali Coaguli all interno dei vasi Emorragia loculata nei tessuti perivascolari Controllare sempre la vescica Massa ecogenica di forma irregolare, all interno della vescica (coagulo)

50 EMORRAGIA VESCICALE Coagulo Vescica

51 MONITORAGGIO In caso di scelta terapeutica di tipo medico, il monitoraggio frequente delle patologie ombelicali consente di valutare la risposta alla terapia e l eventuale l necessità di intervento chirurgico.

52 INDICAZIONI ECOGRAFICHE PER L INTERVENTO L CHIRURGICO Raddoppio delle dimensioni della struttura interessata Coinvolgimento di più strutture Presenza di infezioni in altre parti dell organismo

53 GRAZIE A TUTTI PER L ATTENZIONE

Tecnica di scansione in ecografia e punti di repere ecografici

Tecnica di scansione in ecografia e punti di repere ecografici 4 e punti di repere ecografici Federica Rossi PREPARAZIONE DEL PAZIENTE Per facilitare l esame ecografico dell addome vanno presi i seguenti accorgimenti. Digiuno Antimeteorici Acqua Contenuto fecale nel

Dettagli

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione

Parete Addominale Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Muscoli Fasce - Vascolarizzazione Cute Fascia superficiale (di Camper) Tessuto sottocutaneo Aponeurosi o fascia dei m. retti Fascia trasversale dell addome Tessuto adiposo preperitoneale Foglietto parietale

Dettagli

03/05/14 ERASMO DI MACCO SCUOLA DI ECOGRAFIA GENERALISTA SIEMG - FIMMG

03/05/14 ERASMO DI MACCO SCUOLA DI ECOGRAFIA GENERALISTA SIEMG - FIMMG 03/05/14 La patologia dei grossi vasi addominali Vibo Valenzia 01-03 maggio 2014 La patologia dei grossi vasi addominali Lo studio dei vasi addominali costituisce parte integrante dello studio ecografico

Dettagli

Ernioplastica. sec. Lichtenstein. www.slidetube.it

Ernioplastica. sec. Lichtenstein. www.slidetube.it Ernioplastica sec. Lichtenstein Rete presagomata in polipropilene Punto di ancoraggio della rete al tubercolo pubico Punti in polipropile tra la rete e il legamento inguinale Punti in polipropile tra la

Dettagli

dichiara che negli ultimi due anni NON ha avuto rapporti diretti di finanziamento con soggetti portatori di interessi commerciali in campo sanitario

dichiara che negli ultimi due anni NON ha avuto rapporti diretti di finanziamento con soggetti portatori di interessi commerciali in campo sanitario Il sottoscritto Valentina Basile ai sensi dell art. 3.3 sul Conflitto di Interessi, pag. 17 del Reg. Applicativo dell Accordo Stato-Regione del 5 novembre 2009, dichiara che negli ultimi due anni NON ha

Dettagli

L a G a t s ros o c s h c i h si D tt t. t ssa a A. De D e La L zzari

L a G a t s ros o c s h c i h si D tt t. t ssa a A. De D e La L zzari Università degli Studi di Padova Dipartimento di Scienze Ginecologiche e della Riproduzione Umana Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia Direttore Prof. Giovanni Battista Nardelli La Gastroschisi

Dettagli

Il problema delle calcificazioni. Este 29.11.2013

Il problema delle calcificazioni. Este 29.11.2013 Il problema delle calcificazioni Este 29.11.2013 il tratto extracranico delle arterie carotidi si presta in maniera ottimale allo studio mediante eco-color-doppler I miglioramenti tecnologici apportati

Dettagli

L ECOGRAFIA TRANSRETTALE NELLA PATOLOGIA ANO-RETTALE G. Panzironi, M. De Vargas Macciucca, A. Casale

L ECOGRAFIA TRANSRETTALE NELLA PATOLOGIA ANO-RETTALE G. Panzironi, M. De Vargas Macciucca, A. Casale L ECOGRAFIA TRANSRETTALE NELLA PATOLOGIA ANO-RETTALE G. Panzironi, M. De Vargas Macciucca, A. Casale L ecografia transrettale è una metodica che permette, attraverso l impiego di ultrasuoni, la diagnosi

Dettagli

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico

Obiettivi. Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche. Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico CAPITOLO 6 Obiettivi Identificare le emergenze ostetrico/ ginecologiche Assistere la donna durante la fase di travaglio e parto fisiologico Assistere il neonato Assistere la donna con complicanze da parto

Dettagli

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo)

Epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) L APPARATO DIGERENTE Tubo digerente (dalla bocca all ano) e ghiandole annesse; epitelio di origine endodermica (tranne i tratti ectodermici iniziali e terminali del proctodeo e dello stomodeo) Epitelio

Dettagli

UNA STRANA MASSA ADDOMINALE

UNA STRANA MASSA ADDOMINALE UNA STRANA MASSA ADDOMINALE Uomo di 50 anni Altezza 1,70m Peso 88 kg Professione impiegato Coniugato Due figli Anamnesi patologica remota 1997 Ernioplastica ombelicale Obesita Ipertensione arteriosa bolderline

Dettagli

Malformazioni fetali

Malformazioni fetali Malformazioni fetali Indagine morfologica precoce Via transaddominale Sonde a elevata risoluzione Via transvaginale Epoca gestazionale 11-14 settimane Translucenza nucale Indagine morfologica precoce Strutture

Dettagli

Ernie addominali. NON rientrano quindi in questa definizione: Laparocele Eviscerazione. Congenite. Si distinguono in. Acquisite. Ombelicali Inguinali

Ernie addominali. NON rientrano quindi in questa definizione: Laparocele Eviscerazione. Congenite. Si distinguono in. Acquisite. Ombelicali Inguinali ERNIE ADDOMINALI Ernie addominali Per ERNIA si intende la fuoriuscita di un viscere o parte di esso dalla cavità addominale, attraverso un orificio anatomicamente preformato. Laparocele Eviscerazione NON

Dettagli

GYMNASIUM DI ECOGRAFIA 112 Congresso Nazionale SIMI Roma, 23 ottobre 2011. L ecografia dell addome in un caso di anemia sideropenica

GYMNASIUM DI ECOGRAFIA 112 Congresso Nazionale SIMI Roma, 23 ottobre 2011. L ecografia dell addome in un caso di anemia sideropenica GYMNASIUM DI ECOGRAFIA 112 Congresso Nazionale SIMI Roma, 23 ottobre 2011 L ecografia dell addome in un caso di anemia sideropenica Gabriella Carnevale Maffè Clinica Medica I - Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico

Dettagli

Scritto da Franco Lisi Venerdì 11 Marzo 2011 07:53 - Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Febbraio 2014 11:10

Scritto da Franco Lisi Venerdì 11 Marzo 2011 07:53 - Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Febbraio 2014 11:10 ENDOMETRIOSI E FERTILITA articolo redatto dal dott. Piero Carfagna pierocarfagna@gmail.com L endometriosi è una malattia associata ad infertilità che ha il suo periodo di massima incidenza nella fase di

Dettagli

IL TRAUMA ADDOMINALE-PELVICO

IL TRAUMA ADDOMINALE-PELVICO Corso di Laurea in Infermieristica Didattica 2013/2014 INFERMIERISTICA CLINICA IN AREA CRITICA Medicina Urgenza e Rianimazione IL PAZIENTE CON TRAUMA ADDOMINALE Sommario IL TRAUMA ADDOMINALE-PELVICO...

Dettagli

Itinerario di ecografia addominale

Itinerario di ecografia addominale Itinerario di ecografia addominale Con il patrocinio dell Ordine dei Medici Veterinari di Terni Primo livello: Ecografia base Venerdì 17 Sabato 18 Domenica 19 Ottobre 2014 Terni DIRETTORE CORSO Dott. Paolo

Dettagli

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO

ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO ADDOMINOPLASTICA: CORREZIONE CHIRURGICA DELL'ADDOME RILASSATO ED ADIPOSO L addominoplastica comprende tutte le varie tipologie di intervento di chirurgia plastica dell addome. Si basa sulla rimozione chirurgica

Dettagli

LE ERNIE. nomenclatura. Tipi di ernia. Fisiopatologia dell ernia. Il canale inguinale ERNIE INGUINALI

LE ERNIE. nomenclatura. Tipi di ernia. Fisiopatologia dell ernia. Il canale inguinale ERNIE INGUINALI LE ERNIE Il termine ernia deriva dal greco Hernios (gemma, germoglio). ERNIA = fuoriuscita di viscere o di una parte di esso dalla cavità naturale che normalmente lo contiene. Porta erniaria Sacco erniario

Dettagli

L ultrasonografia: un opportunità nell assistenza infermieristica. Panero Noemi Infermiera Pediatrica

L ultrasonografia: un opportunità nell assistenza infermieristica. Panero Noemi Infermiera Pediatrica L ultrasonografia: un opportunità nell assistenza infermieristica Panero Noemi Infermiera Pediatrica Utilizzo degli ultrasuoni in ambito clinico-assistenziale Approccio rapido e non invasivo al paziente

Dettagli

Ecografia. scheda 01.04 Diagnostica per immagini

Ecografia. scheda 01.04 Diagnostica per immagini scheda 01.04 Diagnostica per immagini Cos è L ecografia è un sistema di indagine diagnostica per immagini che utilizza ultrasuoni e non comporta l esposizione a radiazioni. Il funzionamento dell ecografia

Dettagli

IL CAVALLO IN COLICA: terapia medica o chirugica? Come gestirlo in campo.

IL CAVALLO IN COLICA: terapia medica o chirugica? Come gestirlo in campo. Dott. Massimo Magri Clinica Veterinaria Spirano Ordine Medici Veterinari Napoli App4horse IL CAVALLO IN COLICA: terapia medica o chirugica? Come gestirlo in campo. LIVELLO DI SERVIZIO 1. Capacità personali

Dettagli

MASSAGGIO CONNETTIVALE

MASSAGGIO CONNETTIVALE MASSAGGIO CONNETTIVALE ESECUZIONE MANUALE Per effettuare la trazione del connettivo si appoggiano sulla cute il polpastrello del dito medio e dell anulare o del medio e dell indice prima a piatto, poi

Dettagli

Ambulatorio di Ecografie

Ambulatorio di Ecografie via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Ecografie Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale C.U.P.

Dettagli

ASP Catanzaro Presidio Ospedaliero di Lamezia Terme U.O. Neonatologia e TIN Direttore: dott. S. A. Canepa Relatore: Filomena Cuda Catanzaro, 07/06/2008 Bambino nelle prime quattro settimane di vita extra-uterina.

Dettagli

Neurologia. Applicazioni della Risonanza Magnetica. dott. Mario Ricciardi DVM, MS (DICG)

Neurologia. Applicazioni della Risonanza Magnetica. dott. Mario Ricciardi DVM, MS (DICG) Applicazioni della Risonanza Magnetica dott. Mario Ricciardi DVM, MS (DICG) Neurologia La risonanza magnetica (RM) è oggi l'esame d elezione per l imaging del sistema nervoso centrale e periferico. L alta

Dettagli

Report Analitico "RICAVI" per Prestazioni Intermedie 2013

Report Analitico RICAVI per Prestazioni Intermedie 2013 RADIOLOGIA MONTEFIASCONE AREA DELLA RIABILITAZIONE 88.77.2 ECO(COLOR)DOPPLERGRAFIA DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DIST 4,0 43,90 175,60 88.76.1 ECOGRAFIA ADDOME COMPLETO GASTROENTEROLOGIA - CHIRURGIA

Dettagli

ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli

ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli 1. Introduzione ANGIOMA EPATICO Autori: Prof. A.L. Gaspari, Dott. G.S. Sica, Dott. E. Iaculli Mentre un tempo la valutazione chirurgica degli angiomi epatici era limitata agli interventi in urgenza per

Dettagli

Consenso informato relativo all intervento di Addominoplastica

Consenso informato relativo all intervento di Addominoplastica Consenso informato relativo all intervento di Addominoplastica L intervento di addominoplastica prevede la rimozione del tessuto adiposo in eccesso al fine di tendere la parete addominale. Insieme con

Dettagli

www.slidetube.it Addominoplastica

www.slidetube.it Addominoplastica Addominoplastica Autori: Fabio Santanelli, Professore Associato, Titolare Cattedra di Chirurgia Plastica, Direttore Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Università di Roma, Responsabile Unità

Dettagli

Ecocolordoppler. scheda 01.03 Diagnostica per immagini

Ecocolordoppler. scheda 01.03 Diagnostica per immagini scheda 01.03 Diagnostica per immagini Cos è L ecocolordoppler è l esame di prima scelta per la diagnosi di patologie dei vasi sanguigni arteriosi e venosi. I vantaggi di questa metodica sono rappresentati

Dettagli

INFORMAZIONI SULL INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE COS E ILPICC

INFORMAZIONI SULL INSERIMENTO DI PICC E MIDLINE COS E ILPICC REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE RIETI Via del Terminello 42 02100 RIETI Tel. 0746 2781 Codice Fiscale e Partita IVA 00821180577 UNITA OPERATIVA SEMPLICE DIPARTIMENTALE TERAPIA ANTALGICA Responsabile

Dettagli

CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA DELLE CARDIOPATIE CONGENITE DEL CANE

CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA DELLE CARDIOPATIE CONGENITE DEL CANE CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA DELLE CARDIOPATIE CONGENITE DEL CANE www.clinicaveterinariagransasso.it www.veterinaryechocardiography.eu TRATTAMENTO DEL DOTTO ARTERIOSO PERVIO (PDA) Patent Ductus Arteriosus

Dettagli

Università degli Studi di Catania MORBO DI CROHN. U.O. di Chirurgia Laparoscopica A.O.U. Policlinico G.Rodolico - Catania Direttore: Prof. V.

Università degli Studi di Catania MORBO DI CROHN. U.O. di Chirurgia Laparoscopica A.O.U. Policlinico G.Rodolico - Catania Direttore: Prof. V. Università degli Studi di Catania MORBO DI CROHN U.O. di Chirurgia Laparoscopica A.O.U. Policlinico G.Rodolico - Catania Direttore: Prof. V. Minutolo Crohn nel 1932 definì ILEITE TERMINALE un affezione

Dettagli

Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame

Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame Preparazione per esame ecografico ADDOME COMPLETO da eseguire tre giorni prima dell esame 1) Evitare l assunzione di frutta, verdura e legumi (cibi ricchi di scorie); 2) Mangiare cibi digeribili e ingerire

Dettagli

Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini

Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini Corso di Formazione nel Trattamento Manuale Globale del Tessuto Connettivo e dei Tendini CE.S.TE.M. Centro Studi in Terapia manuale Via Dora 7 00198 Roma www.cestem.it cestem@fastwebnet.it In fase di accreditamento

Dettagli

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è

Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è Premesse Il trattamento ortodontico può diventare una fonte di rischio quando non è stata elaborata una corretta diagnosi. La diagnosi ortodontica è la formulazione di ipotesi in modo sistematico, diretto

Dettagli

TEST ECM IX CORSO NAZIONALE CONGIUNTO PER INFERMIERI PROFESSIONALI E TECNICI DI NEUROFISIOPATOLOGIA BERTINORO, 4 APRILE 2009.

TEST ECM IX CORSO NAZIONALE CONGIUNTO PER INFERMIERI PROFESSIONALI E TECNICI DI NEUROFISIOPATOLOGIA BERTINORO, 4 APRILE 2009. TEST ECM IX CORSO NAZIONALE CONGIUNTO PER INFERMIERI PROFESSIONALI E TECNICI DI NEUROFISIOPATOLOGIA BERTINORO, 4 APRILE 2009. DIAGNOSTICA AD ULTRASUONI DEI VASI CEREBRALI E DEGLI ARTI INFERIORI NEI LABORATORI

Dettagli

Quali sono le malattie reumatiche più importanti?

Quali sono le malattie reumatiche più importanti? Quali sono le malattie reumatiche più importanti? L ARTROSI, una patologia legata alla degenerazione delle cartilagini e del tessuto osseo nelle articolazioni, è la malattia reumatica più frequente. Il

Dettagli

Radiazioni e gravidanza

Radiazioni e gravidanza Treviso 24.11.2011 Radiazioni e gravidanza G.Bracalente gbracalente@ulss.tv.it Unita Operativa Semplice DIAGNOSI PRENATALE ED ECOGRAFIA OSTETRICA Dir. Dott.ssa G.Bracalente Unità Operativa Complessa GINECOLOGIA

Dettagli

Screening del Piede Diabetico Classi di Rischio e Prevenzione

Screening del Piede Diabetico Classi di Rischio e Prevenzione Screening del Piede Diabetico Classi di Rischio e Prevenzione Inquadramento del paziente e Gestione Multidisciplinare Dott.ssa Mattei Paola PIEDE DIABETICO OMS Infezione, ulcerazione e/o distruzione dei

Dettagli

GRAVIDANZA GEMELLARE

GRAVIDANZA GEMELLARE DOTT. DOMENICO MOSSOTTO SPECIALISTA IN OSTETRICIA E GINECOLOGIA GRAVIDANZA GEMELLARE La gravidanza gemellare è un evento che avviene per ovulazione multipla (vedi caso A, illustrato successivamente), o

Dettagli

POSIZIONAMENTO ECO-GUIDATO DI PICC E MIDLINE

POSIZIONAMENTO ECO-GUIDATO DI PICC E MIDLINE 2. Vene Brachiali Seconda scelta Vicine all arteria brachiale Vicine al nervo brachiale Aspetto a mickey mouse Vena brachiale Arteria brachiale Vena brachiale Vena basilica 2. Vene Brachiali Seconda scelta

Dettagli

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI CISTI: una cavità patologica rivestita da epitelio PSEUDOCISTI: una cavità patologica non rivestita da epitelio Neoformazione cistica asportata Cisti Odontogene C.O.

Dettagli

Anatomia eco-topografica dell addome superiore. Vibo Valenzia 1-3 maggio 2014 Dott. Erasmo Di Macco

Anatomia eco-topografica dell addome superiore. Vibo Valenzia 1-3 maggio 2014 Dott. Erasmo Di Macco Anatomia eco-topografica dell addome superiore Vibo Valenzia 1-3 maggio 2014 Dott. Erasmo Di Macco Anatomia eco-topografica! e non ecografica - Perchè la scarsa panoramicità e le differenti scansioni muteranno

Dettagli

Il Paziente Ortopedico

Il Paziente Ortopedico Il Paziente Ortopedico Fratturato - Fratture vertebrali - Fratture di femore - Fratture di spalla In elezione - Protesi d anca - Protesi di ginocchio - Protesi di spalla Le fratture CAUSE Le fratture vertebrali

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

SLIDE SEMINAR CITOLOGIA DELLE VIE URINARIE

SLIDE SEMINAR CITOLOGIA DELLE VIE URINARIE SLIDE SEMINAR CITOLOGIA DELLE VIE URINARIE CASO N 1 STORIA CLINICA SINTESI ANAMNESTICA: maschio, 69 aa., follow-up in paziente con diagnosi di neoplasia uroteliale papillare a basso grado di malignità.

Dettagli

Capitolo 8 P-BLS. Paediatric Basic Life Support. RegioneLombardia 2006

Capitolo 8 P-BLS. Paediatric Basic Life Support. RegioneLombardia 2006 Capitolo 8 P-BLS Paediatric Basic Life Support RegioneLombardia 2006 Obiettivi Acquisire conoscenze teoriche, abilità pratiche e schemi di comportamento Prevenire i danni cerebrali da mancanza di ossigeno

Dettagli

Anatomia dei vasi utilizzati per il posizionamento dei C.V.C. e FAV

Anatomia dei vasi utilizzati per il posizionamento dei C.V.C. e FAV Anatomia dei vasi utilizzati per il posizionamento dei C.V.C. e FAV Corso per I.P. ASL To4 Ivrea Dott. Marco Francisco ANATOMIA E SEMEIOTICA ECOGRAFICA DEI VASI VENOSI CENTRALI Vene Giugulari Interne e

Dettagli

LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE

LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE LIQUIDO LIBERO INTRA-ADDOMINALE Materiale e-learning per la preparazione al corso di ecografia d urgenza 2014 Manuel Weibel FMH medicina interna Medico d urgenza SGNOR/SSMUS Certificato di ecografia addominale

Dettagli

COLECISTI E VIE BILIARI

COLECISTI E VIE BILIARI COLECISTI E VIE BILIARI ANATOMIA ECOGRAFICA NORMALE Scuola di Ecografia Generalista FIMMG 1 Scuola di Ecografia Generalista FIMMG 2 REGOLA SANITARIA SALERNITANA DE MUSTO Impedit urinam mustum, solvit cito

Dettagli

La biopsia prostatica

La biopsia prostatica La biopsia prostatica LA PROSTATA La prostata è una ghiandola situata nella parte più profonda del bacino, posta al di sotto della vescica ed è attraversata dall uretra (il canale che porta l urina dalla

Dettagli

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di

esami sono stati eseguiti ed interpretati con una tecnica di studio ecografico non perfettamente idonea. Scopo di questa presentazione è quello di L ecografia delle anche: una review Giuseppe Atti Centro Marino Ortolani per la diagnosi e la terapia precoce della Lussazione Congenita delle Anche Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara email:

Dettagli

Per vincere la paura del tumore al seno. Pianeta Donna

Per vincere la paura del tumore al seno. Pianeta Donna POLIAMBULATORIO Per vincere la paura del tumore al seno Pianeta Donna DIAGNOSTICA FISIOTERAPIA RADIOLOGIA Pianeta Donna Iter senologico preventivo-diagnostico, terapeutico e riabilitativo del tumore al

Dettagli

PARADIGM SPINE. Impianto Interspinoso

PARADIGM SPINE. Impianto Interspinoso PARADIGM SPINE Impianto Interspinoso Stabilizzazi Non Fusion La tendenza che sta prendendo piede nella comunità scientifica di spostarsi dalle tecniche chirurgiche di fusione verso tecniche di non-fusione

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore SEZIONE RADIODIAGNOSTICA casa di cura san rossore casa di cura san rossore risonanza magnetica La nuova apparecchiatura consente lo studio delle strutture vascolari e l esecuzione di indagini funzionali

Dettagli

Manuale di riabilitazione cardiologica

Manuale di riabilitazione cardiologica CARDIOLOGIA Manuale di riabilitazione cardiologica Divisione di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE S.p.A. Divisione di Riabilitazione Cardiologica Manuale di Riabilitazione Cardiologica SAN RAFFAELE

Dettagli

Radiologia Interventistica Informazioni per il Paziente

Radiologia Interventistica Informazioni per il Paziente Radiologia Interventistica Informazioni per il Paziente Radiologia Interventistica: l alternativa alla chirurgia Negli ultimi venti anni la Radiologia Interventistica si è guadagnato il prezioso ruolo

Dettagli

- Durante la gravidanza a causa di un aumento di ritenzione di liquidi può presentarsi una tenosinovite.

- Durante la gravidanza a causa di un aumento di ritenzione di liquidi può presentarsi una tenosinovite. LE TENOSINOVITI Rientrano nel capitolo delle infiammazioni extra articolari. Si tratta di infiammazioni dolorose che colpiscono le guaine tendinee ovvero il rivestimento sinoviale dei tendini, da qui la

Dettagli

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali ********** Capitolato Tecnico I prodotti oggetto della presente procedura devono essere conformi alle normative

Dettagli

Nuovo Centro di Fisioterapia Riabilitativa in acqua. anni

Nuovo Centro di Fisioterapia Riabilitativa in acqua. anni Nuovo Centro di Fisioterapia Riabilitativa in acqua 50 1964 2014 anni Il Centro di Terapia in Acqua di Villa Maria Il Centro di Fisioterapia Riabilitativa in Acqua (idrochinesiterapia) di Villa Maria è

Dettagli

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA

Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad intervento di CHIRURGIA IMPLANTARE OSTEOINTEGRATA Dott. Alberto Coccia Piazza Matteotti, 2 80053 Castellammare di Stabia (NA) www.albertococcia.it info@dentistacoccia.it Tel. 081.8712242 081.8711439 Dichiarazione di ricevuta informazione e consenso ad

Dettagli

High Tech endometriosi ed infertilità Diagnostica di immagine. R. F. Grasso Università Campus Biomedico Roma r.grasso@unicampus.it

High Tech endometriosi ed infertilità Diagnostica di immagine. R. F. Grasso Università Campus Biomedico Roma r.grasso@unicampus.it High Tech endometriosi ed infertilità Diagnostica di immagine R. F. Grasso Università Campus Biomedico Roma r.grasso@unicampus.it Imaging dell Endometriosi Tessuto endometriale che risponde agli stimoli

Dettagli

MS 12784 Supple Peri Guard CE IFU:12784.qxd 7/26/2012 3:52 PM Page 16

MS 12784 Supple Peri Guard CE IFU:12784.qxd 7/26/2012 3:52 PM Page 16 MS 12784 Supple Peri Guard CE IFU:12784.qxd 7/26/2012 3:52 PM Page 16 DEFINIZIONI DEI SIMBOLI: Non congelare Limite di temperatura inferiore 0ºC/32ºF Non riutilizzare Fare riferimento al paragrafo Istruzioni

Dettagli

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Il presente documento ha lo scopo di informarla e di fornirle, in maniera il più possibile semplice e comprensibile, tutte le notizie circa la sua

Dettagli

Termine d iscrizione 10.09.2015 Il corso è a numero chiuso, con un massimo di 20 partecipanti per Anno Accademico.

Termine d iscrizione 10.09.2015 Il corso è a numero chiuso, con un massimo di 20 partecipanti per Anno Accademico. Terapia Funzionale Globale Tematiche Anatomia funzionale e meccanica articolare dei vari distretti dell apparato di movimento Anatomia palpatoria finalizzata alla conoscenza dei punti di repere principali

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore SEZIONE RADIODIAGNOSTICA casa di cura san rossore casa di cura san rossore apparecchiature: - ECOGRAFIA, ECOCOLORDOPPLER - RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE - RISON MAGN ARTICOLARE - TAC MULTISLIDE 64 - DIAGNOSTICA

Dettagli

Rieducazione Posturale Globale - Case Report:

Rieducazione Posturale Globale - Case Report: Rieducazione Posturale Globale - Case Report: Trattamento di una sindrome degli scaleni con edema e sintomatologia dolorosa in una paziente in età pre puberale. Daniela Saccà, Emiliano Grossi - Roma La

Dettagli

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO

APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO CARDIOCIRCOLATORIO APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO TURBE del SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI APP. CARDIOCIRCOLATORIO OBIETTIVI Cenni di ANATOMIA e FISIOLOGIA dell APP. CARDICIRCOLATORIO il

Dettagli

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento

Malattia di Behçet. Cosa il paziente deve conoscere. Sintomi,, Cause e Trattamento Malattia di Behçet Cosa il paziente deve conoscere Sintomi,, Cause e Trattamento Che cosa è la Malattia di Behçet I sintomi di questa malattia sono stati descritti per la prima volta nel 500 prima di Cristo

Dettagli

Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite

Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite Lezione su Abrasione, Contusione,Trauma Cranico,Fratture e Ferite ABRASIONE In campo medico l'abrasione è una leggera escoriazione della pelle o delle mucose o una lesione della parte più esterna della

Dettagli

LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER

LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER LE APPLICAZIONI DI PAINMASTER Il cerotto Painmaster MCT si presta a numerosi utilizzi in diversi distretti del corpo, garantendo risultati ottimali e in piena sicurezza. Sfrutta la terapia alle micro correnti,

Dettagli

La prevenzione delle lesioni da pressione. a cura di Eleonora Aloi Coord. Inf. Lungodegenza

La prevenzione delle lesioni da pressione. a cura di Eleonora Aloi Coord. Inf. Lungodegenza La prevenzione delle lesioni da pressione a cura di Eleonora Aloi Coord. Inf. Lungodegenza Le lesioni da pressione: Sono aree localizzate di danno della cute e del tessuto sottostante che si realizzano

Dettagli

COSA FARE DOPO UNA ARTERIOPATIA PERIFERICA

COSA FARE DOPO UNA ARTERIOPATIA PERIFERICA Lega Friulana per il Cuore COSA FARE DOPO UNA ARTERIOPATIA PERIFERICA Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche

Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche Unità didattica 4: Igiene personale: abilità pratiche In questa unità didattica verranno appresi alcuni consigli e alcune tecniche per lavare i soggetti disabili e gli aiuti tecnici disponibili per eseguire

Dettagli

Addominoplastica. Dr. Sebastiano Montoneri. Definizione. Obiettivi e principi

Addominoplastica. Dr. Sebastiano Montoneri. Definizione. Obiettivi e principi Addominoplastica Questa scheda informativa è la traduzione di quella concepita dalla Société française de chirurgie plastique reconstructrice et esthétique (SOFCPRE), da utilizzare come complemento alla

Dettagli

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE

L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE L ESAME RADIOLOGICO DEL BACINO E DELLE ANCHE PROIEZIONE STANDARD ANTERO- POSTERIORE Indicazioni: traumatologia, neoplasie, alterazioni flogistiche e degenerative delle articolazioni. Posizione del paziente:

Dettagli

Caso clinico traslocazione criptica t (1;10) U.O. Neonatologia TIN Azienda Ospedaliera BologninI Seriate (BG) Direttore Dott.ssa A.

Caso clinico traslocazione criptica t (1;10) U.O. Neonatologia TIN Azienda Ospedaliera BologninI Seriate (BG) Direttore Dott.ssa A. Caso clinico traslocazione criptica t (1;10) U.O. Neonatologia TIN Azienda Ospedaliera BologninI Seriate (BG) Direttore Dott.ssa A. Auriemma INTRODUZIONE La monosomia distale del braccio corto del cromosoma

Dettagli

Anatomia e fisiologia. Identificare le emergenze ostetrico ginecologiche

Anatomia e fisiologia. Identificare le emergenze ostetrico ginecologiche CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Provinciale di Bergamo - EMERGENZE OSTETRICHE - ASSISTENZA AL PARTO EXTRAOSPEDALIERO - EMERGENZE GINECOLOGICHE Ostetrica Monica Vitali Lallio, 14 Aprile 2009 1 Obiettivi Identificare

Dettagli

INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO LATERO-CERVICALE

INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO LATERO-CERVICALE UNITA OPERATIVA COMPLESSA DI OTORINOLARINGOIATRIA Direttore: Carlo Alicandri Ciufelli NOTA ORL 35 Revisione 1 del 09.09.2010 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI MEDICHE PER L INTERVENTO CHIRURGICO DI SVUOTAMENTO

Dettagli

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO.

IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. V I A G G I A I N O R A R I O, F A I L A D I A G N O S I I N T E M P O IL TUMORE DELLA PELLE SI VEDE. SCOPRILO IN TEMPO E POTRAI CURARLO. LOCAL SPONSORS EUROPEAN SPONSORS: CAMPAIGN PARTNER: WITH SUPPORT

Dettagli

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO

AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO AVVISO URGENTE DI SICUREZZA SUL CAMPO Cateteri per arteria/vena ombelicale in poliuretano a lume singolo Argyle Codice prodotto Descrizione del prodotto 8888160325 CATETERE OMBELICALE IN URETANO DA 2,5

Dettagli

L esame morfologico precoce: mito o realtà? Silvia Sansavini

L esame morfologico precoce: mito o realtà? Silvia Sansavini L esame morfologico precoce: mito o realtà? Silvia Sansavini L esame morfologico precoce: mito o realtà? Silvia Sansavini Modena 29 marzo 2012 Ecografia del I trimestre: 11-14 w Ecografia nel I trimestre

Dettagli

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia

I traumi addominali sono la terza causa di morte per trauma nei paesi industrializzati Vengono suddivisi in traumi chiusi e traumi aperti L anatomia Trauma addominale: ruolo dell infermiere nel Trauma Team Dott.ssa Maria Lombardi Coordinatrice attività infermieristiche Dipartimento Area Critica A.O.U. S. Govanni di Dio E Ruggi d Aragona SALERNO 1 Note

Dettagli

Approvate dalla Commissione Linee Guida della Federazione delle Malattie Digestive il 9.04.2000 LINEE GUIDA PER IL CORRETTO USO DELL ECOGRAFIA ADDOMINALE IN GASTROENTEROLOGIA ED EPATOLOGIA PREMESSA Un

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE AMNIOCENTESI E VILLOCENTESI ECOGUIDATA

PROCEDURA GESTIONE AMNIOCENTESI E VILLOCENTESI ECOGUIDATA AZIENDA OSPED ALIERA UN IVERSITA DI PADOVA PROCEDURA GESTIONE AMNIOCENTESI E VILLOCENTESI ECOGUIDATA Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità

Dettagli

COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV -

COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV - COLONSCOPIA VIRTUALE - stato dell arte - Dr. P. QUADRI Dip. Diagnostica per Immagini Ospedale S.Paolo - SV - La TC spirale multistrato consente di ottenere un volume di dati dell intero addome in una unica

Dettagli

Un riscontro inusuale durante un ecografia addominale di

Un riscontro inusuale durante un ecografia addominale di Un riscontro inusuale durante un ecografia addominale di routine: Una rara Doppia Colecisti Lucio Borges and Marcelo N. Araujo Ultrasound Department Clínica Delfin Itaigara- Salvador Bahia/Brazil Phone:

Dettagli

CHIRURGIA DELLA MANO

CHIRURGIA DELLA MANO CHIRURGIA DELLA MANO INDICE pag. Sindrome del canale carpale 1 Dido a scatto 2 Malattia di de Quervain 3 Rizoartrosi 4 Cisti del polso 5 Frattura 6 Malattia di Dupuytren 8 Artroscopia del polso della mano

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI - INDAGINI DIAGNOSTICHE

INFORMAZIONI GENERALI - INDAGINI DIAGNOSTICHE INFORMAZIONI GENERALI - INDAGINI DIAGNOSTICHE A cura del Dr.G.Antonini RIASSUNTO In questo capitolo sarà trattato in maniera sintetica lo stato dell arte delle indagini diagnostiche impiegate per lo studio

Dettagli

DIABETE DI TIPO 2: PREVENZIONE E GESTIONE DEL PIEDE DIABETICO

DIABETE DI TIPO 2: PREVENZIONE E GESTIONE DEL PIEDE DIABETICO IBETE I TIPO 2: PREVENZIONE E GESTIONE EL PIEE IBETICO ELEMENTI CHIVE I GESTIONE Gestione generale Per avere cure efficaci è necessaria la collaborazione tra pazienti e professionisti, e tutte le decisioni

Dettagli

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore

manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore iquaderni della iriabilitazione manuale di autobendaggio per linfedema di arto inferiore Struttura Complessa di Cure Palliative (Terapia del Dolore - Riabilitazione) Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale

Dettagli

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO

L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO L IMPORTANZA DELLA FISIOTERAPIA DOPO INTERVENTO CHIRURGICO AL SENO Femme à l ombrelle di C. Monet Opuscolo a cura di: Ft. Laura Airoldi Ft. Antonella Manna Fisioterapia U.O. Riabilitazione Specialistica

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico del Nodulo Tiroideo

Percorso Diagnostico Terapeutico del Nodulo Tiroideo GENOVA PP.OO. Voltri e Castelletto PROGETTO TIROIDE Percorso Diagnostico Terapeutico del Nodulo Tiroideo Sintesi Condivisa con i Medici di Medicina Generale Distretto Ponente a seguito del Convegno : Il

Dettagli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli

La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli La diagnostica del carcinoma prostatico Girolamo Morelli Ricercatore presso l Università di Pisa U.O. di Urologia Universitaria Generalità Neoplasia non cutanea più frequente nel maschio Malattia a lenta

Dettagli

PSA Totale-Free...pag 8. Ecografia Internistica...pag 10. Ecocolor Doppler Carotideo...pag 12. Ecocolor Doppler dell Aorta Addominale...

PSA Totale-Free...pag 8. Ecografia Internistica...pag 10. Ecocolor Doppler Carotideo...pag 12. Ecocolor Doppler dell Aorta Addominale... PREVENZIONE UOMO SOMMARIO Prevenzione Uomo...pag 4 Sangue Occulto nelle Feci...pag 6 PSA Totale-Free...pag 8 Ecografia Internistica...pag 10 Ecocolor Doppler Carotideo...pag 12 Ecocolor Doppler dell Aorta

Dettagli

GRUPPO INTEGRATO OSPEDALE TERRITORIO (D.G.R. N. 3535/2004) Raggruppamenti di Attesa Omogenei RADIOLOGIA

GRUPPO INTEGRATO OSPEDALE TERRITORIO (D.G.R. N. 3535/2004) Raggruppamenti di Attesa Omogenei RADIOLOGIA GRPPO INTEGRATO OSPEDALE TERRITORIO (D.G.R. N. 3535/2004) Raggruppamenti di Attesa Omogenei RADIOLOGIA ECOGRAFIA ADDOME SPERIORE NELL ADLTO 3 gg Colica reno-ureterale. Macroematuria Colica biliare con

Dettagli