PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA IV SETTORE - "POLITICHE STRATEGICHE" FAQ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROVINCIA REGIONALE DI SIRACUSA IV SETTORE - "POLITICHE STRATEGICHE" FAQ"

Transcript

1 Oggetto: Pubblico Incanto per l affidamento, ai sensi del decreto legislativo n. 163/06 e s.m.i., dell appalto dei servizi e di fornitura dei vettori energetici, di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti elettrici di MT e BT, di pubblica illuminazione, termici, di climatizzazione E/I, elevatori, di sicurezza, antincendio, reflui, idrici e di gestione globale integrata ventennale mediante tecniche di efficientamento energetico e/o di ottimizzazione dei consumi negli edifici patrimoniali e scolastici di proprietà e/o di pertinenza dell Ente. Servizio del 10/12/2010 Importo complessivo stimato (48mesi): Importo complessivo stimato (1 anno) : importo stimato dell'investimento a totale carico del concorrente: ,00 Pubblicazione FAQ ,96 + IVA di cui ,42 + IVA non soggetti a ribasso, per oneri per la sicurezza ,74 + IVA di cui ,85 + IVA non soggetti a ribasso, per oneri per la sicurezza FAQ Siamo a chiedere conferma della Ns interpretazione per cui al fine di rendere uniformi i criteri di cui al capo II rilievi dello stato attuale del sistema edificioimpianto e degli impianti oggetto dell'appalto, ed in particolare i sub criteri a1, a2,b,c, si debba assegnare un punteggio max di 3 punti anzicché 4 al sub criterio cmentre vada assegnato un punteggio max di 3 punti anzicché 2 al criterio V (proposte di massima per interventi aggiuntivi sul sistema edificio-impianto e sugli impianti oggetto dell'appalto. relativamente ai criteri di aggiudicazione dell'offerta tecnica ed in particolare per i capisaldi II e V della valutazione dell offerta, si conferma la distribuzione, per così come già espresso, dei pesi e sottopesi relativi ai criteri e sub criteri formulati negli atti di gara e di competenza dell'ente e non si ritiene di apportare variazioni. Nei criteri di aggiudicazione dell'offerta economica, 20 punti dei 35 totali a disposizione vengono assegnati in base all'investimento offerto e si afferma che: "l'offerente ammortizzerà l'investimento mediante il conto energia" ( da citazione dell'errata corrige). Inoltre al capitolo 53 del CSA, a pag. 48 si afferma che " la remunerazione dell'investimento offerto dall'appaltatore in sede di gara avverrà con il recupero delle somme del conto energia fatto salvo il 20% di minimo garantito sui risparmi conseguiti, in favore della Stazione Appaltante. Vi chiediamo conferma di interpretare come un refuso di versare tale quota di proventi da conto energia a beneficio della Stazione appaltante e che quindi il

2 ricavato da conto energia sia totalmente in carico all'appaltatore al fine di armonizzare gli investimenti offerti. Relativamente ai "benefici da conto energia e per quanto espresso negli atti di gara e successiva ERRATA CORRIGE si ritiene che nessun refuso risulta presente negli stessi atti. Confermasi che la remunerazione dell investimento offerto dall appaltatore in sede di gara avverrà con il recupero delle somme dei risparmi ottenuti dall efficientamento energetico, dal conto energia per le applicazioni fotovoltaiche e da ogni altra applicazione energetica che possa apportare ulteriori benefici economici. Si conferma inoltre, che per gli interventi fotovoltaici, dovrà garantirsi in favore della stazione appaltante, una percentuale del 20% di minimo garantito sui risparmi conseguiti per ogni intervento, così come specificato negli atti di gara. Per quanto agli impianti fotovoltaici esistenti, si chiede se sia corretto considerare che, nel caso in cui l'ente sia il beneficiario delle tariffe di conto energia, anche tali benefici saranno girati dall'ente a vantaggio dell'appaltatore rientrando quindi, negli importi messi a disposizione per il contratto di Global Service. Inoltre, si chiede di fornire i dati corretti relativi al numero complessivo di impianti fotovoltaici istallati e alle dimensioni degli stessi, espressi in KWp istallati per ogni sito. Per quanto al punto 3 impianti fotovoltaici esistenti si conferma che alcuni istituti sono già interessati dalla realizzazione di impianti fotovoltaici, volturati in capo ai dirigenti degli istituti scolastici di riferimento al fine di poter avere accesso all incentivazione prevista per legge. Pertanto, questi impianti resteranno in capo ai dirigenti scolastici e le relative manutenzioni, ivi inclusa quella della cabina MT/BT di riferimento, non faranno parte dell appalto in oggetto. Gli istituti già dotati di impianti FV sono: ITC INSOLERA SIRACUSA- 87,36KW (attivato); ITIS E. FERMI SIRACUSA- 71,04KW (attivato); IPSIA CALAPSO SIRACUSA- 79,92KW (attivato); LICEO Scientifico L. da VINCI FLORIDIA- <48,84KW (attivato); LICEI CLASSICO E SCIENTIFICO AUGUSTA- 35,52KW (in corso d'attivazione); LICEO SCIENTIFICO DI ROSOLINI - 31,08KW(in corso d'attivazione); Si citano poi, di seguito N.15 altri impianti fotovoltaici costruiti, su altrettanti edifici,ai fini didattici ed ancora non allacciati alla rete: 1. ITIS CARLENTINI - 1,2KW; 2. ITIS AUGUSTA - 1,2KW; 3. NERVI LENTINI - 1,2KW; 4. IPSSCT SR - 1,2KW;

3 5. SCIENTIFICO SR - 1,2KW; 6. GAGINI SR - 1,2KW; 7. PRINCIPE DI NAPOLI - 1,2KW; 8. ITG SR - 1,2KW; 9. NAUTICO SR - 1,2KW; 10. NAUTICO PLESSO II - 1,2KW; 11. ITC AVOLA - 1,2KW; 12. ITIS ROSOLINI - 1,2KW; 13. SCIENTIFICO ROSOLINI - 1,2KW; 14. ITIS PACHINO - 1,2KW; 15. LICEO PACHINO - 1,2KW; Questi ultimi impianti, in atto, non sono inseriti in alcun ciclo di manutenzione e, pertanto, si ritengono ricompresi tra gli impianti relativi alla gara di cui alle premesse. Si chiede di specificare la proprietà degli immobili oggetto dell'appalto per ogni edificio in: di proprietà dell'amministrazione provinciale; in locazione da enti pubblici; in locazione da privati. Nell evidenziare che non abbiamo remore nell esprimere la titolarità degli immobili interessati dagli interventi indicati in oggetto, pur tuttavia, l intervento di manutenzione di cui alla gara dovrà garantirsi a tutti gli immobili di proprietà e non, interessati da attività istituzionali dell Ente Provincia. La specificità della Proprietà non è pertanto essenziale per il seguito di competenza dell iter della gara in oggetto ai fini della proposta d'offerta. Comunque, gli elenchi già agli atti di gara sono stati aggiornati con le specifiche richieste e sono visionabili presso questi Uffici. Si chiede di sostituire la frase di pagina 15 III capoverso del CSA con la seguente: " I reali consumi di KW elettrici e termici da corrispondere all'assuntore si determineranno dai consuntivi di fine anno." Le offerte di tutti i candidati saranno valutate prendendo a riferimento i parametri e i dati pubblicati negli atti di gara. Alla consegna dei lavori sarà effettuato un Censimento di consegna nel rispetto di quanto indicato negli stessi atti di gara.

4 dal rigo 14 di pagina 47 "esse saranno..." fino a rigo 17 del csa, siamo a chiedere se la precedente dicitura sia inappropriata in relazione a quanto affermato dal dlgs 163/06 in relazione alla revisione prezzi degli appalti e sia in realtà inaccettabile considerare l'alea del 20% per la revisione Prezzi. dal rigo 1 del capitolo 54 di pagina 48 fino al rigo 10 di pagina 48, si chiede se la indicizzazione biennale sia inappropriata in relazione a quanto affermato dal dlgs n. 163/2006 in relazione alla revisione prezzi degli appalti e sia in realtà da considerarsi annuale. Inoltre, si chiede conferma del fatto che il riferimento al 2011 come valore medio annuo di riferimento per l'istat sia anch'esso un refuso in quanto il Q.E. messo a base d'asta dalla stazione appaltante si riferisce al triennio Pertanto, il valore più corretto da considerare per l'effettuazione della Revisione Prezzi sia il valore medio dell'indice Istat relativo al triennio Per quanto al primo quesito, si significa che trattasi dell'applicazione del principio del quinto d'obbligo alle variazioni della consistenza degli edifici in gestione che possono intervenire nel corso dell'appalto. In riferimento al secondo quesito, confermasi che, in generale, saranno applicabili le variazioni ISTAT. Per il settore elettrico, per comprovate necessità, ove le variazioni avranno valore scarso o inattendibile, potrà farsi riferimento alle variazioni AEEG. In conclusione, sempre con riferimento al secondo quesito, riteniamo che l'indicizzazione biennale così come proposta sia appropriata e il relativo aggiornamento ISTAT così come integrato dall'errata CORRIGE, di cui al medesimo punto 6, può avere cadenza biennale. Per quanto ancora alla data di riferimento per l applicazione dell indicizzazione riteniamo che la data del 2011 sia appropriata in relazione allo svolgimento della gara tal che a quella data le partecipanti dichiareranno che le offerte sono congrue e remunerative. Si chiede quale sia corretta durata dell'appalto ed in caso si tratti di durata ventennale di adeguare le basi d'asta complessive. Si conferma che l appalto è di durata ventennale e che, ai sensi dell art. 29 del D.L.vo n. 163/2006 e s.m.i, se la durata è maggiore di 48 mesi, l importo stimato dovrà calcolarsi su base 48 mesi. Relativamente al contenuto del Bando del servizio indicato in oggetto, si chiede: Essendo la durata del servizio di 20 anni, al fine di una corretta valutazione dell incidenza dell importo massimo dell investimento(a totale carico

5 dell aggiudicatario)rispetto all importo che verrà riconosciuto allo stesso per l esecuzione dei servizi, si chiede a codesta spettabile amministrazione di chiarire quale importo annuo, sarà riconosciuto all aggiudicatario per la restante durata dell appalto oltre l importo di ,96 (riferito ai primi 4 anni) e sia corretto presumere che tale ulteriore importo sarà comunque non inferiore a circa ,00/anno (base d asta) L ammortamento delle relative somme per la riqualificazione energetica e/o impiantistica di cui al punto 18 III e IV del disciplinare di gara che l aggiudicatario sosterrà integralmente a suo carico, avverrà attraverso i risparmi conseguibili dai lavori effettuati ed attraverso il conto energia. In tal senso, comunque, nulla sarà dovuto dall Ente oltre la rata di cui sopra stabilita dal contratto e che sarà accettata dall aggiudicatario con la sottoscrizione dello stesso. Relativamente alla richiesta di referenze bancarie di cui al punto 18c) lettera d2 pagina 8 del Bando di gara si chiede di confermare la necessità di inserire in questa fase di gara, a pena di esclusione, almeno una referenza bancaria che contenga l'impegno ad aprire a favore dell'offerente, in caso di aggiudicazione, una linea di credito dedicata all'appalto pari ad ,00. In caso affermativo si chiede di chiarire i criteri che hanno portato al calcolo dell'importo. E stato richiesto l impegno a favore dell offerente, in caso di aggiudicazione, di una linea di credito dedicata pari ad ,00. L impegno dovrà decorrere dalla data di partecipazione alla gara ed esibito in sede di presentazione dell offerta poiché altrimenti, a gara effettuata, nessun obbligo incomberebbe sul partecipante. La linea di credito dovrà essere attivata dalla data di aggiudicazione e preliminarmente alla stipula del contratto. I criteri di calcolo si riferiscono alla disponibilità creditizia che l offerente deve possedere per far fronte agli impegni almeno su base annuale. Tra i pagamenti a carico dell'aggiudicatario, nel corso dell anno figurano, infatti, quelli dei vettori energetici che debbono essere onorati periodicamente dallo stesso, pena il distacco e conseguente blocco dell attività interessata. Ai fini della partecipazione alla gara, si chiede di confermare che in caso di partecipazione in RTI, il sopralluogo previsto potrà essere effettuato da una qualsiasi delle Imprese partecipanti al medesimo raggruppamento.

6 In riscontro alla Vs pervenuta per fax in data 9 agosto 2011, si conferma che le ricognizioni nei luoghi, previste negli atti di gara di cui all appalto, possono essere effettuate da una qualsiasi delle Imprese del RTI che parteciperà alla gara purché venga avanzata apposita richiesta e vengano specificati i nominativi dei tecnici che dovranno effettuare i sopralluoghi. Si richiedono i seguenti chiarimenti: A pag. 47 del C.S.A. : viene riportata la frase Esse saranno prese a riferimento per ogni variazione non inferiore al 20% del valore originario che interverrà nel corso dell appalto omississ si chiede se tale frase è un refuso ed è da intendere solo come l applicazione del principio del quinto d obbligo alla variazioni della consistenza e degli edifici in gestione che possano intervenire nel corso dell appalto. A pag.48 del C.S.A: viene riportata la frase La remunerazione dell investimento offerto dall appaltatore in sede di gara avverrà con il recupero delle somme dal Conto Energia fatto salvo il 20% minimo garantito sui risparmi conseguiti, in favore della Stazione appaltante omississ Si chiede se tale frase è un refuso ed è da intendersi che tutto il periodo si riferisca solo alla quota da restituire all Amministrazione per la parte relativa alle eventuali installazioni fotovoltaiche a titolo di contributo per l utilizzo delle superfici. A pag. 48 del C.S.A. art.54 : vengono riportati come indici di prima rivalutazione del prezzo L indice ISTAT, ed il prezzo di mercato dei combustibili per la fornitura di energia termica Poiché non è esplicitamente indicato quale indice si dovrà usare per l adeguamento del canone relativo alla fornitura di energia elettrica si chiede di sapere se so dovrà usare l indice ISTAT dei prezzi alla produzione dei prodotti per il settore di attività economica (energia elettrica, gas ed acqua) oppure le rilevazioni mensili dei prezzi fornite dall AEEG e se l adeguamento verrà applicato ad ogni variazione di questi indici. Nel C.S.A è chiaramente indicato che l obiettivo dell appalto è il servizio di efficientamento energetico e l ottimizzazione degli impianti al fine dell ottenimento del risparmio energetico e della riduzione dell impatto ambientale. Nel conto economico, infatti, sono riportate tutte le spese storiche energetiche e di manutenzione degli impianti energivori mentre non sono riportate le spese storiche di manutenzione di impianti che nulla hanno a che fare con la gestione dell energia (impianti elevatori, impianti idrici e reflui, impianti antincendio). In considerazione di ciò si chiede di sapere se su tali impianti bisogna effettuare la conduzione manutenzione ordinaria all interno dell importo a canone, o se l elencazione di tali impianti nell oggetto e nel corpo del capitolato vanno considerati come refusi o come mera possibilità di intervenire a guasto con interventi di manutenzione straordinaria

7 Per quanto al 1 quesito, trattasi dell applicazione del principio del quinto d obbligo alle variazioni della consistenza degli edifici in gestione che possono intervenire nel corso dell appalto. Per quanto al 2 punto confermasi che la remunerazione dell'investimento offerto dall'appaltatore in sede di gara avverrà con il recupero delle somme dai risparmi di efficienza energetica e dal Conto energia, per applicazioni fotovoltaiche. Per tali interventi fotovoltaici, dovrà garantirsi una percentuale del 20% di minimo garantito sui risparmi conseguiti, per ogni intervento, in favore della Stazione Appaltante, di cui al punto 2 dell'offerta economica del disciplinare di gara. Per quanto al 3 punto confermasi che, in generale saranno applicabili le variazioni ISTAT. Per il settore elettrico, per comprovate necessità, ove le variazioni avranno valore scarso od inattendibile, potrà farsi riferimento alle variazioni AEEG per l elettrico. Per quanto al 4 punto, si da atto che nel Conto Economico non sono citati gli impianti fognari ne sono evidenziate spese per le relative manutenzioni. Pertanto, tale tipologia d impianto non sarà oggetto di manutenzione ripetitiva ed ordinaria a canone. Al punto c) del bando di gara, pag. 8 è richiesto per la partecipazione alla gara il possesso del titolo ESCO specificando poi che, in caso di ATI, il suddetto titolo debba essere posseduto da una delle associate. Invece, successivamente, alla pag. 13 del disciplinare di gara, punto 11), si afferma che in caso di ATI, il titolo ESCO debba essere posseduto almeno dal Capo gruppo. Si chiede di specificare se in caso di partecipazione in ATI il titolo ESCO debba essere posseduto da una delle associate oppure dal capo gruppo. Si chiede inoltre di specificare quale sia l'importo effettivo di lavori rientrante nella OG9), ossia se per la partecipazione é espressamente necessaria la classifica V oppure se é sufficiente la classifica IV, con l'aumento del 20% come per legge. Si chiede se in caso di partecipazione in ATI, la ricognizione dei luoghi sia sufficiente da parte di una qualunque delle partecipanti. Per quanto al 1 quesito formulato, s intende che deve essere il Capo gruppo a possedere il titolo di ESCO. Per quanto al 2 punto rientrano la categoria OG9 fa riferimento alla costruzione di nuovi impianti, a lavori di manutenzione straordinaria etc... La spesa per la costruzione di nuovi impianti é pari almeno all importo inizialmente stimato per gli investimenti pari ad ,00; Tale importo potrebbe subire diminuzioni od aumenti, a seconda dell'offerta dell'appaltatore. Per la Manutenzione Straordinaria la previsione annuale di spesa é di ,00 quale media triennale ma quale media biennale sarebbe pari ad.

8 ,84, così come si evince dall Allegato C; La classifica IV +20% non è pertanto sufficiente. Per quanto al 3 quesito, si evidenzia che la ricognizione dei luoghi potrà essere effettuata da una qualunque delle società appartenente all ATI purché nell istanza si specifichi il Raggruppamento rappresentato che non potrà più variare e si specifichino i nominativi dei tecnici che effettueranno i sopralluoghi. In merito agli Errata Corrige - Modifiche dei documenti di gara, pubblicati pagina 1 ultimo capoverso, si richiede di chiarire i seguenti capitoli di assegnazione punteggi: " 1 punto per ogni 3% di CO2 in meno emessa su base annua (la quantità dovrà essere calcolata con la seguente formula..." Consumo KWh annuo x 0,531: é da intendersi il consumo annuo totale in KWh di tutti i carichi elettrici(edifici + illuminazione pubblica)? Consumo KWh annuo x 0,015x298: a quale consumo annuo di energia (KWh) é riferito? Si chiarisce che la formula indicata è stata proposta dal Ministero dell Ambiente per il calcolo della CO2 emessa nell ambiente relativamente ad un progetto in itinere. Essa fa riferimento a due termini di cui il primo è riferito al consumo elettrico, nella fattispecie complessivo (edifici+ illuminazione pubblica), il secondo invece, alla tipologia della fonte di provenienza dell energia elettrica. Si chiede di voler pubblicare un elenco aggiornato degli immobili che sono effettivamente utilizzati dalla Provincia di Siracusa. Tutti gli immobili e gli impianti che nelle more dell'espletamento della gara sono stati dismessi, alcune volte con il cambio dell'immobile, saranno oggetto di apposita attenzione nella redazione del Verbale di consegna e di censimento degli impianti da gestire. L'eventuale rimodulazione del prezzo di riferimento non potrà che avvenire nel rispetto di quanto indicato negli atti di gara. il dirigente:

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili.

Gara pubblica europea Servizio di conduzione e manutenzione impianti e manutenzione strutture edili. QUESITO 1): Si richiede di specificare che cosa è da considerarsi incluso nella quotazione di gara per la sede di Roma, via del Campo Boario; inoltre si richiede di specificare che cosa è da considerarsi

Dettagli

L applicazione nel settore pubblico

L applicazione nel settore pubblico L applicazione nel settore pubblico Gli obiettivi di efficienza energetica nel settore pubblico sono individuati dal capo IV del Decreto Legislativo 115/2208 che all art.12 individua nella persona del

Dettagli

C O M U N E D I M E N T A N A (Città Metropolitana di Roma Capitale) Centrale Unica di Committenza

C O M U N E D I M E N T A N A (Città Metropolitana di Roma Capitale) Centrale Unica di Committenza C O M U N E D I M E N T A N A (Città Metropolitana di Roma Capitale) Centrale Unica di Committenza "Gestione e riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione e semaforici del Comune

Dettagli

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012

Chiarimenti richiesti via fax in data 29 novembre 2012 pervenuti il 30.11.2012 CHIARIMENTI RICHIESTI RELATIVAMENTE ALLA PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE IN REGIME DI OUTSOURCING DEL SISTEMA INFORMATIVO INFORMATICO AZIENDALE. Chiarimenti richiesti via

Dettagli

C O M U N E D I V E C C H I A N O

C O M U N E D I V E C C H I A N O C O M U N E D I V E C C H I A N O Provincia di Pisa II Settore: Pianificazione, Sviluppo e Servizi sul Territorio U.O. Gare e Contratti BANDO DI GARA Procedura aperta di project financing per l affidamento

Dettagli

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI BANDO DI GARA Appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione lavori mediante procedura ristretta, art.53 comma 2 lett. b) del Codice dei contatti pubblici CIG 55550658A6 CHIARIMENTI 1. La gara si suddivide

Dettagli

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia Quesito n. 1 Con riferimento all art. 35.2 del Capitolato Speciale (Variazione del prezzo unitario per quota energia), si chiede di confermare che le variazioni del costo dell energia dovute alle componenti

Dettagli

Risposte quinta parte

Risposte quinta parte A.R.T.E. AZIENDA REGIONALE TERRITORIALE PER L EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI GENOVA 16121 GENOVA, Via Bernardo Castello 3 - Tel. 010/53901, Fax 010/5390317 - C.F. 00488430109 Ufficio del Registro delle Imprese

Dettagli

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Prot. n. 12715 BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI COMUNALI CON FINANZIAMENTO A MEZZO LEASING IMMOBILIARE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

settore Opere per il Territorio e l Ambiente

settore Opere per il Territorio e l Ambiente www.comune.paderno-dugnano.mi.it settore Opere per il Territorio e l Ambiente segreteria.llpp@comune.paderno-dugnano.mi.it OGGETTO: PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE NEL TERRITORIO

Dettagli

Codice CUP n. B58I14000110009 Codice CIG n. 6179003295. FAQ E QUESITI aggiornata al 22.04.2015

Codice CUP n. B58I14000110009 Codice CIG n. 6179003295. FAQ E QUESITI aggiornata al 22.04.2015 Servizio di realizzazione delle attività di impostazione metodologica e redazione di diagnosi energetiche su edifici pubblici, redazione di Attestati di Prestazione Energetica, analisi e integrazione di

Dettagli

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A.

Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: EUR S.p.A. Indirizzo postale: Largo Virgilio Testa 23 Punti di contatto:

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it

CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE IX Decoro urbano, manutenzione e gestione infrastrutture C.so Italia, 72 - Tel. 0932 676730 Fax 0932 676557 E-mail: carmelo.licitra@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI

COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI COMUNE DI NOCI PROVINCIA DI BARI prot. n. 19199 28/12/2012 BANDO DI GARA PROJECT FINANCING A GARA UNICA PER AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE AVENTE AD OGGETTO LA GESTIONE, LA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA

Dettagli

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI)

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) Sommario 1. Canone per attività manutentive e gestionali:...3 1.1. Canone per quota assistenza, gestione e manutenzione impianti di climatizzazione e FER...3 1.2. Canone per quota assistenza, gestione

Dettagli

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI)

COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) COMUNE DI FIAMIGNANO P.ZZA G. D Annunzion. 2, Fiamignano (RI) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO OGGETTO: Procedura aperta per la progettazione, fornitura e installazione di impianti solari termici e fotovoltaici,

Dettagli

COMUNE DI VENTOTENE BANDO DI GARA

COMUNE DI VENTOTENE BANDO DI GARA COMUNE DI VENTOTENE BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DI FORNITURA E INSTALLAZIONE DI OPERE ED IMPIANTI A COMPLETAMENTO DELLA SALA POLIVALENTE, NELL AMBITO DEL FINANZIAMENTO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE BANDO FONTI

Dettagli

I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161. Bando di gara. Servizi

I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:78161-2013:text:it:html I-Bergamo: Servizi di assicurazione di proprietà 2013/S 048-078161 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI)

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI) RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI SINO AL 2 OTTOBRE 2014, Q1: Si chiede di voler confermare che in sostituzione delle categorie OS3, OS28, OS30 si possa partecipare con la categoria OG11 classifica VIII così

Dettagli

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I)

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I) POLITECNICO DI MILANO AREA CONTRATTAZIONE APPALTI DISCIPLINARE DI GARA PER LA PARTECIPAZIONE ALL'ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL POLITECNICO DI MILANO PERIODO DAL 01.01.2004

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari l COMUNE di ASSEMINI Provincia di Cagliari AREA TECNICA Servizi Manutentivi, Patrimonio e Igiene urbana manutentiva@comune.assemini.ca.it servizitecnici@pec.comune.assemini.ca.it ambientale@comune.assemini.ca.it

Dettagli

CHIARIMENTI - n.2 RISPOSTE A DOMANDE PERVENUTE

CHIARIMENTI - n.2 RISPOSTE A DOMANDE PERVENUTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ENERGIA E TECNOLOGICO PER GLI IMPIANTI DI PERTINENZA DEL COMUNE DI PISTOIA CHIARIMENTI - n.2 1. Nonostante siano state ricevute alcune richieste di proroga

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Programmazione Economico finanziaria U.O.Va Servizi finanziari e Acquisti Ufficio Finanza e Investimenti CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER

Dettagli

Elenco quesiti e risposte

Elenco quesiti e risposte Elenco quesiti e risposte Appalto per le pulizie dell aerostazione passeggeri e delle aree esterne dell Aeroporto di Catania e movimentazione carrelli porta bagagli CIG:31272017E5 1. In riferimento all'allegato

Dettagli

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2014/S 146-263168. Avviso di gara Settori speciali. Forniture

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2014/S 146-263168. Avviso di gara Settori speciali. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:263168-2014:text:it:html Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2014/S 146-263168 Avviso di gara Settori speciali Forniture

Dettagli

All attenzione di: arch. Loredana Balzaretti

All attenzione di: arch. Loredana Balzaretti SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI DENOMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Comune di Ceriano Laghetto Indirizzo postale: Via Roma,

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

************ ************ ************

************ ************ ************ Procedura aperta per la conclusione di un Accordo Quadro, ai sensi dell art. 59 commi 5 e 8 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i, sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici per l esecuzione di opere

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DELL'AREA TECNICA

AVVISO PUBBLICO IL DIRIGENTE DELL'AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO PER L'AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA, LA REALIZZAZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SOLARE NELL AMBITO DELLA VALORIZZAZIONE DELLE

Dettagli

I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:164091-2010:text:it:html I-Roma: Servizi di riparazione e manutenzione di riscaldamenti centrali 2010/S 108-164091 BANDO DI GARA Servizi

Dettagli

Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93

Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93 , COMUNE DI SAN MAURO PASCOLI Provincia di Forlì Cesena Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93 Quesiti dell'11.08.2015

Dettagli

Sulla busta va indicata, oltre all oggetto, la data di scadenza di presentazione dell offerta.

Sulla busta va indicata, oltre all oggetto, la data di scadenza di presentazione dell offerta. RISPOSTE AI QUESITI PROGETTO DEFINITIVO DI RECUPERO DELLA FUNICOLARE DI ROCCA DI PAPA, RESTAURO DELLA STAZIONE DI VALLE E DI MONTE, PARCHEGGIO DI SCAMBIO E NUOVA VIABILITA DI COLLEGAMENTO CON VIA DI FRASCATI.

Dettagli

I-Latina: Moduli fotovoltaici solari 2011/S 50-080924

I-Latina: Moduli fotovoltaici solari 2011/S 50-080924 GU/S S50 12/03/2011 80924-2011-IT Stati membri - Lavori - Informazioni complementari - Procedura aperta 1/1 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:80924-2011:text:it:html I-Latina:

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

*** II TRANCHE CHIARIMENTI

*** II TRANCHE CHIARIMENTI Oggetto: Gara a procedura aperta per l affidamento di un Multiservizio Tecnologico Integrato con Fornitura di Energia per gli Edifici, in uso, a qualsiasi titolo, alle Pubbliche Amministrazioni Sanitarie,

Dettagli

COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO

COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO COMUNE DI GELA PROVINCIA DI CALTANISSETTA Settore Urbanistica Edilizia Patrimonio -------------------------------- BANDO ESPLORATIVO OGGETTO: Bando di gara esplorativo per concessione in comodato d uso

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un

CCNL vigente per dipendenti da Istituti e Imprese di vigilanza privata e, pertanto, si tratta di un Q : Con riferimento a quanto indicato all ultimo capoverso dell art. 1 parte I del Capitolato di gara si chiede di precisare se la procedura di cambio appalto debba essere attivata obbligatoriamente sia

Dettagli

BANDO DI GARA 3) LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:

BANDO DI GARA 3) LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, ONERI PER LA SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI: BANDO DI GARA Prot. n. 0081/19 del 09 Gennaio 2008 BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO PER LAVORI DI REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA PARI A 80 kwp CON IMMISSIONE IN RETE TRIFASE ENEL

Dettagli

Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:374437-2014:text:it:html Italia-Milano: Servizi di pulizia 2014/S 211-374437 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle.

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle. U.O.C. GESTIONE ATTIVITA TECNICHE PRESIDI EXTRA-OSPEDALIERI Via Enrico Fermi, 15 01100 Viterbo tel. 0761.237692 Fax 0761-237307 PEC prot.gen.asl.vt.it@legalmail.it CENTRALINO 0761 3391 OGGETTO: Appalto

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono 081-5710410/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 E-mail: naee15100r@istruzione.it

Dettagli

AREZZO. La gestione energetica del patrimonio immobiliare della AUSL 8 di Arezzo VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO

AREZZO. La gestione energetica del patrimonio immobiliare della AUSL 8 di Arezzo VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO AREZZO VALDARNO CORTONA BIBBIENA SANSEPOLCRO (Nelle foto i 5 stabilimenti ospedalieri dell Azienda USL 8 di Arezzo) L Azienda U.S.L. n 8 di Arezzo n 5 Ospedali Arezzo Bibbiena Cortona Valdarno Sansepolcro

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A.

Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Procedura aperta per l affidamento di servizi Agenzia regionale per gli investimenti e lo sviluppo Sviluppo Lazio S.p.A. Servizio di consulenza specialistica, assistenza tecnica, formazione per la realizzazione

Dettagli

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO

COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO COMUNE DI PALAZZOLO ACREIDE PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO TECNICO In esecuzione alla Determina del Dirigente del 4 Settore LL.PP. e Servizi Ufficio Tecnico - del Comune di Palazzolo Acreide n. 187 del

Dettagli

DOMANDA Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto

DOMANDA Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto Servizio di Informatizzazione con caratteristiche analoghe a quelle

Dettagli

I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA. Servizi

I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:10388-2011:text:it:html I-Roma: Servizi di pulizia di edifici 2011/S 7-010388 BANDO DI GARA Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

Dettagli

COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI

COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI Prot. 3924 del 22.04.2014 COMUNE DI BADESI (PROV. OLBIA - TEMPIO) AREA SERVIZI SOCIALI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA PISCINA COMUNALE SCOPERTA In esecuzione della determinazione

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010

Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010 Si forniscono i seguenti chiarimenti: Quesito n.1. Rubrica Chiarimenti del 2.07.2010 Risposta n.1 Gli importi di gara per l acquisto di O 2 liquido / gassoso, considerate anche le quantità richieste, derivano

Dettagli

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto. COMUNE DI TRIESTE Servizio Appalti, Contratti e Affari Generali QUESITO n. 1 1) Si chiede cortesemente di chiarire se il servizio di lavanderia della biancheria degli Ospiti può essere oggetto di subappalto.

Dettagli

BANDO DI GARA. Codice identificativo gara (CIG) 3958896852. Codice unico del progetto (CUP) H55F12000000007

BANDO DI GARA. Codice identificativo gara (CIG) 3958896852. Codice unico del progetto (CUP) H55F12000000007 BANDO DI GARA Codice identificativo gara (CIG) 3958896852 Codice unico del progetto (CUP) H55F12000000007 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI DI CONTATTO Denominazione

Dettagli

Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano)

Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano) Città di Melegnano (Città Metropolitana di Milano) Area Governo del Territorio PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI STUDIO TECNICO RELATIVO ALLA INDIVIDUAZIONE E QUANTIFICAZIONE PRELIMINARE

Dettagli

Quesito n. 1 Casa delle Pareti Rosse Risposta: Quesito n. 2 Casa del Marinaio Casa di Sirico Casa dei Dioscuri Casa delle Pareti Rosse

Quesito n. 1 Casa delle Pareti Rosse Risposta: Quesito n. 2 Casa del Marinaio Casa di Sirico Casa dei Dioscuri Casa delle Pareti Rosse Quesito n. 1 26 luglio 2012 Con riferimento alla gara d appalto relativa alla Casa delle Pareti Rosse si chiede, in merito al sistema di aggiudicazione, se si procede all esclusione automatica della gara

Dettagli

Avviso di gara Settori speciali. Lavori

Avviso di gara Settori speciali. Lavori 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:278435-2013:text:it:html Italia-Bari-Palese: Lavori di costruzione di edifici per i trasporti aerei 2013/S 159-278435 Avviso di gara

Dettagli

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2015/S 105-191758. Avviso di gara Settori speciali. Forniture

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2015/S 105-191758. Avviso di gara Settori speciali. Forniture 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:191758-2015:text:it:html Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2015/S 105-191758 Avviso di gara Settori speciali Forniture

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia, igiene ambientale, minuta manutenzione e facchinaggio interno per la sede dell AGCOM di Via Isonzo n. 21/B 00198 Roma Risposte a quesiti:

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI

COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Prot. n 15788 del 4 ottobre 2010 COMUNE DI SAN MARTINO DI LUPARI Provincia di Padova 3ª AREA - Lavori Pubblici e Urbanistica Responsabile: Geom. Adriano Sbrissa Largo Europa n. 5 35018 San Martino di Lupari

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) Settore IV LL.pp GARA CON PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2016/S 076-134861. Avviso di gara Settori speciali. Forniture

Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2016/S 076-134861. Avviso di gara Settori speciali. Forniture 1 / 5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:134861-2016:text:it:html Italia-Firenze: Erogazione di energia elettrica 2016/S 076-134861 Avviso di gara Settori speciali Forniture

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

Denominazione ufficiale: Roma Convention Group

Denominazione ufficiale: Roma Convention Group BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Roma Convention Group Indirizzo postale: Viale della pittura, 50 Punti di

Dettagli

ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA

ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzo amministrazione aggiudicatrice, punti di contatto: Associazione Apriticielo Strada Osservatorio

Dettagli

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona

Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio. Ing. Luigi Corona Il contributo di CEV al bilancio dell Ente Socio Ing. Luigi Corona 1 PRODUZIONE DA FONTI RINNOVABILI: PROGETTO 1000 TETTI FOTOVOLTAICI SU 1000 SCUOLE Nel 2008 CEV ha promosso il Progetto 1000 tetti fotovoltaici

Dettagli

COMUNE DI CUCCARO VETERE

COMUNE DI CUCCARO VETERE COMUNE DI CUCCARO VETERE Comune del Provincia di Salerno Via Convento n 13 - C.A.P. 84050 - Tel e fax 0974.953050 e-mail comune.cuccarovetere@asmecert.it UFFICIO TECNICO ED URBANISTICA BANDO DI GARA PROCEDURA

Dettagli

Comune di Roccarainola Provincia di Napoli

Comune di Roccarainola Provincia di Napoli Comune di Roccarainola Provincia di Napoli C.A.P. Telefono Fax Sito Web 80030 081.829.34.49 081.511.84.14 www.comune.roccarainola.na.it Prot. n.6914 del 30/09/2013 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto

Dettagli

Regione Piemonte Settore Sviluppo Energetico Sostenibile - Filippo BARETTI

Regione Piemonte Settore Sviluppo Energetico Sostenibile - Filippo BARETTI Workshop E.S.Co. ed efficientamento energetico degli edifici: un opportunità per gli operatori pubblici e privati Trieste, 13 febbraio 2014 AREA Science Park Campus di Padriciano Centro Congressi I contratti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI LEASING IMMOBILIARE FINALIZZATO ALL ACQUISTO DELL IMMOBILE PROVANA S.P.A. DESTINATO A NUOVA SEDE UFFICI COMUNALI. (leasing immobiliare

Dettagli

COMUNE DI MORES Provincia di Sassari

COMUNE DI MORES Provincia di Sassari COMUNE DI MORES Provincia di Sassari Piazza Padre Paolo Serra n 1- C.A.P. 07013 C.F./P.IVA 01822380901 - Tel. 079/707900 - Fax 079/7079045 BANDO DI GARA AD EVIDENZA PUBBLICA OGGETTO: SERVIZIO DI LOCAZIONE

Dettagli

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA

ASSESSORADU DE SOS ENTES LOCALES, FINÀNTZIAS E URBANÌSTICA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE E URBANISTICA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PRODOTTI HARDWARE, SOFTWARE E SERVIZI FINALIZZATI ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO SISTEMA INFORMATIVO DELLA CENTRALE DI COMMITTENZA REGIONALE INTERVENTO SI-CC CIG 59373307B5

Dettagli

A V V I S O D A S T A P U B B L I C A

A V V I S O D A S T A P U B B L I C A A V V I S O D A S T A P U B B L I C A per la locazione di immobile attrezzato costituito da: edificio albergo-ristorante formato da un unico corpo di fabbrica a tre livelli fuori terra con a piano terra

Dettagli

Italia-Roma: Lavori di costruzione di parcheggi 2015/S 246-446417. Bando di gara. Lavori

Italia-Roma: Lavori di costruzione di parcheggi 2015/S 246-446417. Bando di gara. Lavori 1 / 5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:446417-2015:text:it:html Italia-Roma: Lavori di costruzione di parcheggi 2015/S 246-446417 Bando di gara Lavori Direttiva 2004/18/CE

Dettagli

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2

PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 PROCEDURA APERTA N.1/2011 - CIG: 069502726C CHIARIMENTI 2 Con riferimento alla procedura in oggetto, si comunicano i quesiti pervenuti da parte di alcuni operatori economici. Le risposte, secondo le modalità

Dettagli

COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale

COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale RELAZIONE PROGETTO PRELIMINARE E ANALISI ECONOMICA PER LA GESTIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E SEMAFORICI

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

PROCEDURA APERTA - DISCIPLINARE DI GARA SEZIONE 1^ - INFORMAZIONI GENERALI ==================================

PROCEDURA APERTA - DISCIPLINARE DI GARA SEZIONE 1^ - INFORMAZIONI GENERALI ================================== C O M U N E D I B O R D I G H E R A ( I M ) Ufficio legale e contratti Via XX Settembre, 32 - cap 18012 - tel. 0184 272209 - fax 0184 260144 - sito internet www.bordighera.it APPALTO DEI SERVIZI DI MENSA

Dettagli

AVVISO DI RETTIFICA : Capitolato speciale d appalto (file capitolato formato pdf) pag. 35 a pag. 38 di 78, i seguenti punti vengono così rettificati.

AVVISO DI RETTIFICA : Capitolato speciale d appalto (file capitolato formato pdf) pag. 35 a pag. 38 di 78, i seguenti punti vengono così rettificati. AVVISO DI RETTIFICA : Capitolato speciale d appalto (file capitolato formato pdf) pag. 35 a pag. 38 di 78, i seguenti punti vengono così rettificati. Vista la determina dirigenziale n. 370 del 02/09/2010

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI relativi al pubblico incanto per il rifacimento della stazione autostradale e del Centro di Servizio per la Sicurezza Autostradale di San Michele all Adige (TN) (ultimo aggiornamento

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a

PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a. Appalto per l affidamento dei servizi relativi a PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA II DIPARTIMENTO 4 Servizio AMBIENTE ENERGIA POLIZIA PROVINCIALE PROTEZIONE CIVILE CENTRO DIREZIONALE NUOVALUCE COD. FISC. 00397470873 Appalto per l affidamento dei servizi

Dettagli

Come specificato nell allegato 1B del capitolato tecnico, in merito al personale della ditta uscente specifichiamo

Come specificato nell allegato 1B del capitolato tecnico, in merito al personale della ditta uscente specifichiamo Come specificato nel DISCIPLINARE DI GARA a pag. 7 - paragrafo 4.2 riportiamo in forma anonima le richieste di chiarimenti e/o eventuali ulteriori informazioni pervenute in merito alla presente procedura

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N. PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN UNICO LOTTO, DEI SERVIZI DI PULIZIA DI ALCUNI IMMOBILI DELLA S.I.TO S.p.A - CIG N. 6385255F1A Quesito n. 1) ricevuto in data 15.09.2015 - Protocollato con n. 3227

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Concessione del diritto d uso di aree d immobili comunali da destinare alla installazione di impianti fotovoltaici

AVVISO PUBBLICO Concessione del diritto d uso di aree d immobili comunali da destinare alla installazione di impianti fotovoltaici SETTORE URBANISTICA AVVISO PUBBLICO Concessione del diritto d uso di aree d immobili comunali da destinare alla installazione di impianti fotovoltaici Premesso: - che è intendimento del comune di Francofonte

Dettagli

COMUNE DI VAIANO CREMASCO Provincia di Cremona Piazza Gloriosi Caduti, 5 26010 Vaiano Cremasco Telefono 0373/278015 Fax 0373/278041

COMUNE DI VAIANO CREMASCO Provincia di Cremona Piazza Gloriosi Caduti, 5 26010 Vaiano Cremasco Telefono 0373/278015 Fax 0373/278041 COMUNE DI VAIANO CREMASCO Provincia di Cremona Piazza Gloriosi Caduti, 5 26010 Vaiano Cremasco Telefono 0373/278015 Fax 0373/278041 LETTERA DI INVITO Procedura ristretta (art. 122 comma 7 bis e art. 57

Dettagli

COMUNE DI BISCEGLIE PROVINCIA DI BARI

COMUNE DI BISCEGLIE PROVINCIA DI BARI COMUNE DI BISCEGLIE PROVINCIA DI BARI Bando di asta pubblica a termini abbreviati per appalto servizio di assistenza tecnica server in dotazione ai Servizi Demografici. Importo a base d'asta 1.200,00*

Dettagli

PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA PROGETTAZIONE, FORNITURA CON POSA IN OPERA, E GESTIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI. LOTTO I e LOTTO II

PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA PROGETTAZIONE, FORNITURA CON POSA IN OPERA, E GESTIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI. LOTTO I e LOTTO II PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA PROGETTAZIONE, FORNITURA CON POSA IN OPERA, E GESTIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI. LOTTO I e LOTTO II 1. OGGETTO E FINALITÀ DELLA CONCESSIONE L'Ente si propone

Dettagli

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE

QUESITI E RELATIVE RISPOSTE Procedura aperta n. 73/2015 ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., per l acquisizione di crediti CO 2 sul mercato volontario internazionale al fine di compensare quota parte delle emissioni

Dettagli

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925. Bando di gara. Servizi

Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:377925-2015:text:it:html Italia-Trento: Servizi di pulizia 2015/S 208-377925 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione I: Amministrazione

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unita' Sanitaria Locale di Ferrara Dipartimento interaziendale attivita' tecniche e patrimoniali

SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unita' Sanitaria Locale di Ferrara Dipartimento interaziendale attivita' tecniche e patrimoniali HOME Avviso di rettifica Errata corrige PERMALINK TORNA AL SOMMARIO TORNA ALL' ELENCO SERVIZIO SANITARIO REGIONALE Azienda Unita' Sanitaria Locale di Ferrara Dipartimento interaziendale attivita' tecniche

Dettagli

Domande più frequenti sulla partecipazione agli appalti:

Domande più frequenti sulla partecipazione agli appalti: UFFICIO CONTRATTI E APPALTI APPALTO FACILE F.A.Q.- Frequently Asked Questions Pubblichiamo alcune tra le più frequenti domande che vengono poste per la partecipazione alle gare d appalto. Queste pagine

Dettagli

Frequently Asked Questions (FAQ) (Aggiornato al 28/09/2012)

Frequently Asked Questions (FAQ) (Aggiornato al 28/09/2012) Frequently Asked Questions (FAQ) (Aggiornato al 28/09/2012) Domanda: In relazione agli avvisi di rettifica e proroga dei termini pubblicati sul sito della regione Sardegna, la società ha già inviato entrambi

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

Italia-Cosenza: Servizi aziendali vari 2015/S 205-372530. Bando di gara. Servizi

Italia-Cosenza: Servizi aziendali vari 2015/S 205-372530. Bando di gara. Servizi 1/5 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:372530-2015:text:it:html Italia-Cosenza: Servizi aziendali vari 2015/S 205-372530 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

BANDO DI PROCEDURA APERTA (ART.55 D.Lgs 163/2006)

BANDO DI PROCEDURA APERTA (ART.55 D.Lgs 163/2006) Prot. N. 15676 Ns. Rif. /UT/LLPP/BS/IM Noventa Vicentina, 12/08/2015 BANDO DI PROCEDURA APERTA (ART.55 D.Lgs 163/2006) PER L AFFIDAMENTO, AI SENSI DELL'ART. 153 DEL D. LGS 163/2006, DELLA CONCESSIONE AVENTE

Dettagli