Dallo studio di fattibilità all efficienza gestionale: Reingegnerizzazione dei processi per applicazioni RFId

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dallo studio di fattibilità all efficienza gestionale: Reingegnerizzazione dei processi per applicazioni RFId"

Transcript

1 Dallo studio di fattibilità all efficienza gestionale: Reingegnerizzazione dei processi per applicazioni RFId Ing. Fabio Polizzi - Amministratore Mizar Consulting Mizar Consulting S.r.l. 01/37

2 Presentazione Mizar Consulting I tre Anelli per l implementazione Il potenziale di innovazione delle tecnologie RFId La misura del valore Principali ambiti applicativi - Largo consumo - Logistica e trasporto merci - Identificazione delle persone - Abbigliamento/Lusso/Moda Progetto T.R.A.M.A. Mizar Consulting/RFId Lab Convenienza applicativa - Costo dei componenti - Ritorna l investimento? Mizar Consulting S.r.l. 02/37

3 Mizar Consulting: Ingegneria di Processo Mizar Consulting S.r.l. 03/37

4 Chi Siamo Mizar Consulting è una società di ingegneria specializzata nell'adozione della tecnologia a radio frequenza RFId, utilizzata per migliorare i processi aziendali di aziende che necessitano di una gestione più efficiente lungo tutta la "catena del valore. Mizar Consulting è specializzata nella progettazione e realizzazione di soluzioni "chiavi in mano" in grado di rispondere alle specifiche esigenze di un cliente. Tali esigenze sono analizzate in un contesto di fattibilità dell'implementazione, avvalendosi, dove necessario, di prove di campo per definire l'applicazione della tecnologia rispetto al luogo in cui vuole essere inserita e quindi valutando le eventuali interferenze presenti nell'ambiente di riferimento. Mizar Consulting S.r.l. 04/37

5 RFID: I tre anelli per l implementazione Il modo migliore per implementare una tecnologia RFId presso la propria realtà produttiva o distributiva, è comprendere la tecnologia RFId (Anello1) al fine di toccare con mano le diverse possibilità che offre, una volta consapevoli dei benefici che può apportare, il passo successivo è quello di effettuare la valutazione dell impatto che tale tecnologia genera sui processi coinvolti e dunque avere il quadro dei costi di investimento e dei costi correnti in relazione ai benefici di efficacia ed efficienza attesi, ciò si ottiene attraverso la fase di progettazione (Anello2), infine si passa all implementazione esecutiva, ovvero all istallazione di Hw, Sw e supporto di consulenza, che può concretizzarsi in una implementazione ad hoc (Anello3) o di un pilota. La Tecnologia Rfid La Progettazione L implementazione Mizar Consulting S.r.l. 05/37

6 RFID: I benefici lungo la Supply Chain La tecnologia RFId, ed è riscontrato in tutto il mondo, ha la sua massima potenzialità e soddisfa i maggiori bisogni se applicata lungo tutta la filiera, come casi noti si può citare Wal-Mart negli USA e Metro in Europa, questo si può realizzare presupponendo un forte potere contrattuale da parte del Produttore. Diversamente è difficile (ma accadrà certamente in breve tempo) che volontariamente i singoli attori si dotino della tecnologia RFId, è altresì noto come l atteggiamento prudente ed attendistico nei confronti di un innovazione, sia essa tecnologica od organizzativa, si è sempre rivelata perdente; ad ogni modo ogni singolo attore può già ora giovarsi dei vantaggi che la tecnologia offre, deve solo comprendere quali benefici otterrà. PRODUTTORE DISTRIBUTORE Deposito Stabilimento Stabilimento Ce.Di. Punto Vendita Mizar Consulting S.r.l. 06/37

7 RFId: I benefici della progettazione Il vero problema in questo contesto è comprendere e far comprendere la valutazione dei benefici ottenibili a fronte degli investimenti necessari e quindi motivare e giustificare un intervento in tecnologia a radio frequenza presso la propria realtà, sia essa produttiva che distributiva. La tecnologia RFId consente applicazioni duttili, adattabili alle esigenze specifiche e fortemente connesse alle tipologie del contesto nel quale si inserisce (processi coinvolti, attività impattate). Nasce quindi la necessità di suddividere il percorso che conduce all implementazione di una soluzione Rfid in due macro fasi: la Progettazione e la Realizzazione operativa. La progettazione, attraverso la verifica di tutti i parametri coinvolti, conduce alla definizione dei costi di investimento, dei costi annuali ed alla valutazione del ritorno dell investimento in termini di benefici di efficienza (benefici ottenuti rispetto ai costi sostenuti) e di efficacia (obiettivi raggiunti rispetto a quelli attesi). Mizar Consulting S.r.l. 07/37

8 RFId: Applicazioni pratiche La realizzazione operativa scaturisce dalla corretta esecuzione progettuale e può essere preceduta dall esecuzione di un progetto pilota in riferimento all applicazione in uno specifico processo/attività (ad esempio allo stoccaggio di una sola categoria merceologica). In cosa consiste la PROGETTAZIONE La progettazione di un applicazione RFId consente di effettuare la valutazione dell impatto che tale tecnologia genera sui processi coinvolti e dunque fornisce il quadro dei costi di investimento e dei costi correnti in relazione ai benefici di efficacia ed efficienza attesi, un sistema RFId consta di quattro componenti principali: Il tag - Il lettore - le antenne - l infrastruttura sw Per ogni processo coinvolto bisogna valutare la numerosità delle componenti in gioco, la progettazione avrà dunque, bisogno delle seguenti 3 fasi Mizar Consulting S.r.l. 08/37

9 RFId: Progettazione Fase 1 Il percorso che conduce ad una efficace implementazione RFId trae origine dal recepire, analizzare e valutare i bisogni da soddisfare, contestualizzandoli in relazione alla struttura della Supply Chain di riferimento e agli scenari di applicazione della tecnologia. Le attività connesse alla FASE 1 consentono, dunque di definire: la Supply Chain di riferimento il numero e la tipologia di nodi coinvolti (produttori, magazzini centrali, punti vendita ecc.) i processi coinvolti per ciascuno dei nodi la complessità dei processi attraverso l identificazione delle attività svolte le tipologie dei materiali gestiti i punti di criticità, in relazione ai materiali gestiti e alle condizioni ambientali, per una corretta pianificazione dei test Mizar Consulting S.r.l. 09/37

10 RFId: Progettazione Fase 2 La FASE 2 ha due obiettivi: analizzare in profondità i processi coinvolti ed apportare le modifiche necessarie all introduzione della tecnologia RFId raccogliere i dati necessari al calcolo del ritorno dell investimento A tal fine è necessario: Modellizzare le attività coinvolte Effettuare i test Definire i parametri che caratterizzano le diverse attività e raccogliere i dati di input Modellizzare i costi In questo modo è possibile progettare la soluzione RFId e valutare i benefici di efficienza introdotti grazie all ottimizzazione delle attività di processo coinvolte. L output di fase fornirà: Le planimetrie del sistema RFId progettato I costi di investimento Hw, le funzionalità principali e le relative schede tecniche Le funzionalità dell infrastruttura Sw, i requisiti tecnici e i costi di investimento Gli investimenti nella gestione del progetto ed i costi annuali di manutenzione Mizar Consulting S.r.l. 10/37

11 L applicazione della tecnologia RFId consente di ottenere un miglioramento sia in termini di efficienza che di efficacia, la loro valutazione è l obiettivo della FASE 3. Tra i miglioramenti di efficienza maggiormente riscontrati nei diversi case history troviamo in modo ricorrente: un aumento della produttività delle risorse una ottimizzazione della qualità dei processi un incremento dei ricavi nel caso in cui le risorse liberate possano essere impiegate per aumentare i volumi di vendita. La valutazione dei benefici di efficienza possono essere suddivisi: Per nodo (produttore, magazzino centrale ecc) Per tipologia di attività RFId: Progettazione Fase 3 e considerati nella totalità delle operazioni svolte lungo tutta la Supply Chain Mizar Consulting S.r.l. 11/37

12 RFId: Progettazione Fase 3 Allo stesso modo è possibile valutare i benefici di efficacia, che risultano essere più difficilmente quantificabili, tale utilità si riscontra in termini di: Un più efficace controllo delle attività Maggiore soddisfazione di clienti con conseguente aumento dell immagine aziendale Una risposta più rapida ai cambiamenti che avvengono sul mercato Un aumento dei dati a disposizioni delle diverse funzioni aziendali che si rendono disponibili rapidamente La valutazione puntuale dei benefici ottenuti in funzione dell investimento da sostenere avviene tramite l utilizzo di uno strumento che calcola il ROI atteso, un valido strumento che consente la visione dei dati complessivamente per tutta la Supply Chain o disaggregati per attività o nodo. Mizar Consulting S.r.l. 12/37

13 RFId: Realizzazione del Test in azienda I test in azienda, realizzati durante la progettazione, si pongono l obiettivo di valutare l impatto RFId sull attività d impresa, si svolgeranno effettuando: Test di laboratorio con le unità logistiche dell azienda implicate nell analisi Installazione nel sito aziendale dell equipaggiamento RFId, verifica delle performance e delle necessarie dimostrazioni. I test consentiranno di: Valutare il potenziale uso dell RFId nel contesto logistico dell azienda. Stimare le effettive performance dell RFId secondo i requisiti operativi e di processo in cui questa tecnologia verrà impiegata. Sarà possibile vedere come lavora esattamente la tecnologia RFId nella realtà aziendale, valutando tra l altro la visuale grafica del miglior posizionamento dei tag sui propri prodotti/contenitori, calcolando le distanze minime e massime di lettura, studiando i campi radio delle frequenza reali con tag reali e lettori reali etc. Mizar Consulting S.r.l. 13/37

14 RFId: Realizzazione del Test in azienda Viene fatto un check in tempo reale delle performance di lettura del prodotto attraverso il portale RFId come: Ottimizzazione dell'angolazione delle antenne Monitoraggio e miglioramento delle performance di lettura Mizar Consulting S.r.l. 14/37

15 Perchè l RFId: Potere di innovare La principale fonte di vantaggio competitivo di un impresa su un arco temporale lungo è nella capacità di cambiamento continuo La possibilità per un impresa di mantenere prestazioni superiori rispetto ai concorrenti dipende esclusivamente dalla capacità di cambiare, adattare e ripensare continuamente le componenti di business quali Prodotti Processi Modelli Risorse Competenze Conoscenze Il Potere dell innovazione diventa effettivo e si tramuta in vantaggio competitivo se il management dell impresa è in grado di comprenderlo e tradurlo nella realtà Esattamente come per applicazioni RFId Mizar Consulting S.r.l. 15/37

16 RFId: Potere di innovare Bisogna saper valutare l impatto delle tecnologie RFId sui Processi Aziendali Quindi: Chiarire le opportunità dei sistemi RFId rispetto a tradizionali sistemi di identificazione, misura e localizzazione Valutare le potenzialità innovative in funzione dell ambito applicativo Valutare i benefici e la complessità dell applicazione Comprendere il processo decisionale che porta alla valutazione ed adozione della tecnologia Mizar Consulting S.r.l. 16/37

17 RFId: La misura del valore Applicazioni RFId Fattore Positivo Il valore positivo più importante riscontrato nelle applicazioni reali è la riduzione dei costi: Si migliora la produttività delle risorse Si riducono gli effetti della non qualità dei processi Fattore Negativo Il valore negativo più importante riscontrato in fase di valutazione di convenienza economica è la difficoltà a stimare quantitativamente i benefici Difficoltà a comprendere una corretta valutazione della tecnologia RFId Difficoltà a valutare benefici intangibili quali miglioramento dell immagine e del Brand e dei rapporti con i clienti e/o con i fornitori Mizar Consulting S.r.l. 17/37

18 RFId: Principali ambiti applicativi Largo consumo Food: Fresco Secco Beverage No Food: prodotti persona prodotti casa elettrodomestici Sistema Italia notevolmente frazionato sia a livello Produttori che a livello logistica/distribuzione Efficacia di implementazioni RFId solo se le applicazioni sono a livello di filiera (standard GS1) Mizar Consulting S.r.l. 18/37

19 Largo consumo: Situazione italiana RFId: Principali ambiti applicativi Supporto alle operations - Logistica di magazzino - Gestione ciclo di vita prodotti Es. Utilizzo dei Tag su pallet in applicazione a ciclo chiuso per identificazione dei prodotti tra reparti Es. Utilizzo dei Tag per tracciabilità dei prodotti e per tutela dell origine del marchio (origine territoriale, anticontraffazione) Es. Utilizzo dei Tag per identificare le unità in movimentazione (problemi liquidi e metalli) Mizar Consulting S.r.l. 19/37

20 Logistica e trasporto merci RFId: Principali ambiti applicativi Applicazioni RFId molto interessanti per: 1. Aumento del livello di automazione nello scambio di informazioni nella Supply Chain porta incremento di tracciabilità delle merci 2. Decentralizzazione delle informazioni può far ridurre i costi dei sistemi informatici 3. Gestione integrata di filiera (informazioni viaggiano come le merci) 4. Domanda di servizi aggiuntivi oltre gestione e trasporto merci es: controllo catena del freddo, sostenze pericolose, tracciabilità delle unità di carico anti furto Tendenza: possibilità di passare da circuito chiuso ad aperto Limite: Particolare frammentazione della distribuzione italiana e costi unitari percepiti ancora elevati per applicazioni su singoli colli Mizar Consulting S.r.l. 20/37

21 Logistica e trasporto merci RFId: Principali ambiti applicativi Tendenza: possibilità di passare da circuito chiuso ad aperto ovvero passaggio a progetti di filiera Limiti: 1. Particolare frammentazione della distribuzione italiana ovvero mancanza di leader (es. Wal-Mart e Metro) 2. Costo unitario Tag elevato per applicazioni a ciclo aperto su prodotti di basso valore, problema superato se è necessario automatizzare i processi o prodotti di alto valore tipo settore moda, elettrodomestici etc. Mizar Consulting S.r.l. 21/37

22 Logistica e trasporto merci RFId: Principali ambiti applicativi Trasporti su strade, ferrovie e porti Applicazioni: Identificazione del materiale rotabile (vagoni, locomotori) Identificazione mezzi di trasporto su gomma Controllo accessi Sicurezza trasporto intermodale Situazione italiana: scarse applicazioni, limitato peso intermodale nel trasporto per arretratezza infrastrutturale del sistema ferroviario e intermodale nonostante la strategica posizione geografica italiana Mizar Consulting S.r.l. 22/37

23 RFId: Principali ambiti applicativi Identificazione delle persone Controllo Accessi Ticketing Pagamenti Tramite carte contactless nei luoghi di lavoro o di divertimento Es. biblioteca, ridisegnare i processi non solo identificazione ma anche gestione prestito Campo di applicazione molto promettente es. carte di credito contactless a garanzia di chi paga e chi è pagato Utilizzo dei Tag consolidato es: stazioni sciistiche oppure trasporto pubblico (smart card contactless per gli abbonamenti) Mizar Consulting S.r.l. 23/37

24 RFId: Principali ambiti applicativi Abbigliamento/Lusso/Moda Caratterizzazione: Prodotto percepito come unico (per qualità, per rarità, per riproducibilità) Ruolo dell RFId a favore delle aziende a salvaguardia di queste caratteristiche Brand Protection (valorizzazione) Logistica Anticontraffazione (mercati paralleli) Mizar Consulting S.r.l. 24/37

25 RFId: Principali ambiti applicativi Abbigliamento/Lusso/Moda Applicazioni incisive delle tecnologie RFId Snellire le attività di identificazione e registrazione dei capi di abbigliamento I S C N U H T P A E P I R L N A Y Applicazione del Tag direttamente sugli articoli Supporto alla Produzione Supporto Gestione punti vendita Supporto ai trasporti Supporto alla Logistica (inbound e outbound) Antitaccheggio nel punto vendita Anticontraffazione & mercati paralleli Mizar Consulting S.r.l. 25/37

26 RFId: Principali ambiti applicativi Abbigliamento/Lusso/Moda Complessità: Enorme varietà di articoli Forme diverse Dimensioni Diverse Abbigliamento Scarpe Borse Accessori Orologi Profumi Necessita di impiegare Tag opportuni Frequenze opportune Distanze di lettura opportune Infrastruttura opportuna Mizar Consulting S.r.l. 26/37

27 RFId: Principali ambiti applicativi Abbigliamento/Lusso/Moda Integrazione con i Processi Introduzione dei Tag nei processi Produttivi Sollecitazioni: Meccaniche (Pressioni per diverse Atm) Fisiche (Temperatura oltre 100 ) Chimiche (Tinture, solventi, trattamenti) Sfida e opportunità, trovare soluzioni tecnologiche ed economicamente sostenibili per creare una barriera contro la contraffazione Mizar Consulting S.r.l. 27/37

28 RFId: Principali ambiti applicativi Abbigliamento/Lusso/Moda Modus Operandi Progettazione ad hoc Analizzare tutte le dinamiche Fornitore/Cliente approvvigionamenti, supply chain dal punto di vista dei Processi Testare Tag ed altro Hw nelle diverse sollecitazioni, analizzando interferenze e % di letture per il caso analizzato Rilascio di una soluzione personalizzata Processi Tag Infrastruttura (Hw+Sw) dalla Produzione (o Distribuzione) al Punto Vendita per la rintracciabilità di filiera Mizar Consulting S.r.l. 28/37

29 Mizar C. & RfidLab: Progetto T.R.A.M.A. T.R.A.M.A. Tracciabilità RFId A supporto della Moda italiana e per l Anticontraffazione Mizar Consulting ha sviluppato congiuntamente con il C.A.T.T.I.D., tramite il RfidLab, un progetto RFId nel settore Tessile & Moda, finalizzato a snellire la logistica lungo tutta la supply chain, attraverso l utilizzo della tecnologia a radio frequenza ed a tutela del marchio Made in Italy, contribuendo alla lotta contro la contraffazione. Obiettivo del Progetto "Strategie di innovazione nei processi aziendali:l'impatto della tecnologia RFId nel settore della Moda. Applicazioni e ritorni di investimento per item ad alto valore aggiunto", è quello di portare i benefici dalla tecnologia RFId in un team di imprese che operano nel settore del fashion, che siano attori di spicco della realtà italiana come produttori identificabili in brand di notevole importanza, piccoli produttori che eccellono in settori specializzati, distributori rappresentanti del Made in Italy. Mizar Consulting S.r.l. 29/37

30 RFId: convenienza applicativa Bisogna valutare attentamente la convenienza di un applicazione RFId perché da alcuni anni guru, santoni e riviste specializzate promettono e descrivono applicazioni che nella realtà non hanno trovato riscontro (e quasi certamente mai lo troveranno) Perché grazie ad una notevole (dis)informazione i potenziali utilizzatori hanno in un primo tempo creduto di poter risolvere tutti i loro problemi con l RFId, ponendo l attenzione SOLO sul costo del tag senza considerare invece SE la tecnologia fosse applicabile nel loro ambito operativo e senza valutare i costi accessori ma NECESSARI per l inserimento di una nuova tecnologia nell ambito aziendale Mizar Consulting S.r.l. 30/37

31 RFId: convenienza applicativa Tutto questo, dopo l euforia iniziale, ha portato il mercato ad una sorta di scetticismo Anche questo atteggiamento, come il precedente è sbagliato: non dobbiamo considerare la tecnologia RFID come la manna dal cielo che risolve tutti i nostri problemi ma più semplicemente come UNA DELLE TECNOLOGIE di identificazione automatica che può, nei modi e nelle condizioni giuste, portare dei notevoli benefici al nostro processo, ma solo se affrontata e valutata nel modo corretto. Codice a barre monodimensionale Codice a barre bidimensionale Tag RFId Mizar Consulting S.r.l. 31/37

32 RFId: convenienza applicativa Altro mito d sfatare, i Tag costano/costeranno a brevissimo 5 centesimi di dollaro (o meno) e l RFID sostituirà il Barcode questo lo si diceva, anzi lo si leggeva già nel Ad oggi, con la tecnologia attuale, il costo non potrà mai essere comparabile a quello di un codice a barre, e comunque i 5 centesimi (di dollaro) rimangono al momento un traguardo molto distante; di fatto tag e barcode coesisteranno per moltissimi anni, l importante è usarli al meglio per ottenerne i maggiori vantaggi possibili, Il famoso prezzo del tag si riferisce (quasi) sempre alla sua forma più economica che in molti casi non si adatta alle necessità del cliente, è simile al prezzo delle auto: poi bisogna fare i conti con gli optional. Mizar Consulting S.r.l. 32/37

33 RFID: Costo dei componenti L'Hardware RFID ha costi che variano in base alle caratteristiche. Il prezzo della soluzione finale è determinato dalla complessità del sistema. Il costo del tag è solo uno degli elementi che contribuiscono alla composizione del prezzo finale. Tag Passivi 0,10 to 0,20 Lettori Stampanti Gate Middleware to to to Software + Consulenza =??? (dipende dalla complessità dell implementazione) Mizar Consulting S.r.l. 33/37

34 RFId: Ritorna l investimento? Ultimo rapporto dell Osservatorio ICT & Management "Rfid: Alla ricerca del valore" [ ] Il tema dei costi della tecnologia Rfid é un tema molto articolato, in primo luogo le tecnologie Rfid sono molteplici e molto diverse tra loro. A questo proposito, solo nel caso di tecnologie passive, è possibile esprimere qualche considerazione di carattere generale, mentre per le tecnologie attive, solitamente pensate per applicazioni di identificazione, misura o localizzazione molto peculiari, non è possibile esprimere alcuna indicazione generalmente valida, se non che il costo di un tag attivo può variare anche fortemente (da una decina fino a diverse decine di euro). In secondo luogo è bene ricordare come il costo dell'hardware Rfid rappresenta solo una parte, talvolta neppure la più significativa, di un progetto Rfid. In tutte le applicazioni di limitata scala e laddove il tag non sia a perdere, il puro costo della tecnologia è largamente inferiore ai costi per le attivita di consulenza sui processi ed il loro ridisegno, l'integrazione dei dispositivi sul campo, lo sviluppo e l'integrazione con i software applicativi, per non menzionare i costi indotti sulle infrastrutture. In pratica, gli ambiti in cui il costo della tecnologia è la variabile determinante per la decisione di implementazione si riducono a tutte le applicazioni passive con tag a perdere su larga scala (si può a tal proposito usare la soglia "psicologica" del milione di tag/anno). Mizar Consulting S.r.l. 34/37

35 RFId: Ritorna l investimento? Da quanto detto scaturisce che il costo dell'infrastruttura di lettura (antenna e reader) non è quasi mai un fattore condizionante nella decisione, e questo per due motivi. Da un lato, il costo dell'infrastruttura e ammortizzabile su più anni, mentre il costo del tag a perdere è un costo ricorrente che si sostiene in ogni periodo di esercizio; dall'altro in quanto l'entità assoluta dei due costi è molto spesso diversa di almeno un ordine di grandezza. Ne consegue che investire sul miglioramento delle prestazioni dell`hardware di lettura, usando ad esempio reader piu flessibili nella gestione delle antenne o aumentando il numero delle antenne, può consentire di ottenere le stesse prestazioni adottando tag meno performanti ed ottimizzando significativamente il costo complessivo dell'applicazione. Se il costo del tag sembra essere il fattore critico in questa categoria di applicazioni (passive su larga scala con tag a perdere), il costo del puro tag Rfid è una frazione minoritaria del costo del tag in configurazione "usabile', ovvero inserito in una carta servizi, in un biglietto o in un`etichetta autoadesiva, per non menzionare il caso dei tag annegati in gusci plastici utilizzati, ad esempio, in grandi volumi nelle lavanderie industriali. Infine, come per ogni prodotto manifatturiero, il prezzo di vendita é strettamente dipendente dalle prestazioni tecniche della tecnologia che si acquista (ovvero dalla qualità costruttiva, dalla forma dell'antenna, dalla capacità di funzionamento in ambiente non "RF-friendly", dalla capacità di memoria, ecc.) così come ovviamente dai volumi di acquisto, con scontistiche significative che si possono "spuntare" su ordini di grandi dimensioni. Mizar Consulting S.r.l. 35/37

36 RFId: Ritorna l investimento? Il trend di riduzione dei costi viene abilitato da due fattori priricipali: lo sfruttamento delle economie di scala legate ai crescenti volumi produttivi, da un lato, e l'utilizzo di nuovi processi di produzione, dall'altro. Da questo punto di vista, per quanto riguarda i tag HF è ragionevole pensare che non vi saranno altre sensibili riduzioni di costo; dal momento che i volumi produttivi già oggi raggiunti sono molto elevati e non sembra immediato individuare un miglioramento radicale nella velocità del processo o nel suo grado di automazione; diversamente, essendovi una certa varietà nella veste "finale" in cui il tag viene impiegato (etichette o tessere forrnato card, in gusci plastici, ecc.) si può supporre che vi sia ancora dello spazio per ridurre i costi del processo di trasformazione del tag. Per i tag UHF, invece, é ragionevole attendersi ancora una progressiva discesa del costo, legata al fatto che i volumi produttivi attuali sono ancora lontani dai volumi raggiunti degli HF, e comunque dal reale potenziale di questa tecnologia qualora essa si diffondesse nel settore del largo consumo [ ]. Mizar Consulting S.r.l. 36/37

37 Contatti Mizar Consulting S.r.l. 37/37

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA IL RUOLO STRATEGICO DELLE AZIENDE COME ACCELERATORI DEL SISTEMA ECONOMICO E DELL OCCUPAZIONE: IL CASO " LA CREAZIONE DI VALORE CONDIVISO SI FOCALIZZA SULL

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali

Tiziano Bettati, Maria Teresa Pacchioli Centro Ricerche Produzioni Animali Il Divulgatore n.10/2002 Sicurezza alimentare PARTENDO DALLA DOP Tr@ce.pig è un progetto di tracciabilità della filiera del suino pesante utilizzato come materia prima per i Prosciutti di Parma a Denominazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Manufacturing Execution Systems

Manufacturing Execution Systems Manufacturing Execution Systems Soluzioni per la gestione della produzione FAST SpA, azienda leader nel settore dell automazione industriale dal 1982, è in grado di affiancare alla fornitura di sistemi

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Energy risk management

Energy risk management Il sistema di supporto alle tue decisioni Energy risk management Un approccio orientato agli attori M.B.I. Srl, Via Francesco Squartini 7-56121 Pisa, Italia - tel. 050 3870888 - fax. 050 3870808 www.powerschedo.it

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Business Process Redesign

Business Process Redesign Business Process Redesign I servizi offerti da Nòema 1 Riorganizzare le strutture organizzative significa cercare di conciliare l efficienza delle attività con le aspettative delle persone che costituiscono

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Aprile 2005 Definire un nuovo prodotto: Metterne a fuoco il concept, ovvero

Dettagli

MODULO MONITORAGGIO E VALUTAZIONE. Gli indicatori. G. VECCHI esperto del team scientifico di supporto del Centro Risorse Nazionale CAF 1

MODULO MONITORAGGIO E VALUTAZIONE. Gli indicatori. G. VECCHI esperto del team scientifico di supporto del Centro Risorse Nazionale CAF 1 MODULO MONITORAGGIO E VALUTAZIONE 4. Gli indicatori G. VECCHI esperto del team scientifico di supporto del Centro Risorse Nazionale CAF 1 Cosa sono gli indicatori Gli indicatori sono strumenti in grado

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza PROCESS MAPPING (2) Approcci: 2- Identificazione del processo Esaustivo (o dei processi) da analizzare Mappatura a largo spettro (es.: vasta implementazione di un ERP) In relazione al problema ad es. i

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Business Process Management applicato ai flussi della PA

Business Process Management applicato ai flussi della PA tecnologie vicine Business Process Management applicato ai flussi della PA Antonio Palummieri Resp. Area Mercato Luciano Sulis - BPM Solution Specialist Milano, 24 novembre 2011 Popolazione comuni: Italia

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

La valutazione della formula imprenditoriale

La valutazione della formula imprenditoriale La valutazione della formula imprenditoriale Come si apprezza e si analizza il grado di successo di un impresa A cura di : Ddr Fabio Forlani Premessa Nel governo strategico delle imprese la valutazione

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli