IL BAZAR DEL PRIMO TRAMONTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL BAZAR DEL PRIMO TRAMONTO"

Transcript

1 Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il corso d apprendistato, mi ha motivato a coltivare l amore per la scrittura e a lottare per le cose in cui credo. Angelica Balbo Definizione chiara e coerente degli obiettivi generali del progetto ( identificano il risultato che si vuole raggiungere con l intervento, la ricerca che si sta progettando) Ia favola che ho scritto contiene una forte morale: che nonostante il buoi che si cela nel modo che ci circonda, l importante è saper preservare la luce che è dentro ognuno di noi. Fasi / Procedura del progetto. Individuazione del tema. Definizione dei nostri obiettivi. Elaborazione del materiale specifico. Progettazione della veste editoriale. Metodologia ( tempi, contenuti/argomenti, obiettivo specifico, metodi strumenti, risorse strutturali) Tempi: la durata del secondo modulo professionalizzante del corso di apprendistato. Contenuti/argomenti: IL BAZAR DEL PRIMO TRAMONTO Il mio lavoro comprende una storia di fantasia, con elementi magici e significativi. Metodi: l elaborazione scritta delle idee. Strumenti :sistemi multimediali per l editazione del lavoro. Risorse strutturali : la biblioteca d aula, le nostre ricerche personali e l aula trasformata in laboratorio. Durata e termine : febbraio/marzo 2010 Pagina 2 12

2 La leggenda narra che in un tempo ormai lontano, ai piedi del Grande Bianco, in direzione delle montagne; sorgeva un singolare luogo chiamato Il Bazar del primo tramonto. Questo luogo prese questo nome poiché i vecchi abitanti delle montagne narrarono che al tramontare del primo sole di tutti i tempi, dalla luce generata dall incontro tra dì e notte fosse magicamente nato questo luogo. L accesso per questo Bazar prendeva forma in uno stretto cunicolo abbracciato dalle montagne, non appena l ultimo raggio di sole baciava con delicatezza il sottile strato di ghiaccio che faceva da manto a quella maestosa cornice innevata. Elementi del Project Work Le motivazioni cui il progetto è chiamato a rispondere. Dimostrare che le fiabe, interpretate nel giusto modo, rappresentano a pieno la nostra vita. L obiettivo generale che concretizza l idea e la soddisfa. E il nostro lavoro descrittivo progettato in forma di opuscolo. Procedendo attraverso quell angusto cunicolo ci si trovava di fronte ad un imponente entrata cesellata d oro zecchino dove sorgeva una grossa porta. Non a tutti era permesso varcarla, molti curiosi ci provarono ma furono respinti da una forza misteriosa, che proibiva di rivelare ad esseri dotati di un anima la propria identità e nome. Argomento. IL BAZAR DEL PRIMO TRAMONTO All interno di questo misterioso luogo prendeva vita un vero e proprio mercato, dove si commercializzavano le cose più rare: le doti più ambite, i talenti più virtuosi, capacità e strani sortilegi. Questo luogo era abitato da esseri avidi e privi di anima, poiché forse anche quella si erano giocati in quel posto stregato. Questi uomini, la cui umanità era celata in qualche parte ormai remota del loro cuore, venivano chiamati gli Dei della notte ; per loro ogni giorno era lo stesso, ogni settimana, ogni mese e tristemente ogni anno. Questo Bazar aveva il potere di impoverirli a tal punto che nemmeno il sollievo della vecchiaia e della morte era concesso. Definizione dell argomento del progetto. È la proiezione di una favola nella vita reale. Motivazioni. Ragioni del progetto. Il motivo che ci ha guidati in questo lavoro è stato di proiettare il mondo magico delle favole nella vita e nei problemi che ogni giorno ci circondano. 11

3 . Ma se solo avessero posseduto ancora la loro debole anima umana, forse, sarebbero riusciti a scappare allo sguardo vigile dell innominabile, e una volta fuori da quegl inferi il tempo sarebbe ritornato a scorrere proprio dal punto in cui li aveva lasciati. In quel luogo l accesso era vietato anche al tempo, quindi una volta scampati alla truce immortalità sarebbero stati ricompensati con il dolce ultimo respiro della morte. Nel Bazar del primo tramonto tutto poteva succedere, anche di trovare persone ancora legate alla propria anima, poveri sciagurati intrappolati in questo inferno, a volta addirittura merce in vendita, oggetti di inestimabile valore. Questo mercato era composto da veri e propri chioschi, con tanto di vetrine per esporre la merce in vendita. Nonostante le temperature artiche presenti dove sorgeva, al suo interno regnava uno strano tepore, quasi innaturale. Era un luogo celato nella penombra, senza alcun spiraglio di luce. Ogni chiosco era proprietà di un Dio della notte. La leggenda narra che all interno di uno di questi chioschi veniva tenuta prigioniera una magnifica fanciulla dotata di un anima purissima, il cui solo nome trasmetteva quiete e bellezza: Persefone. Persefone era una fanciulla bellissima, aveva lunghi capelli color del rame e grandi occhi verdi, speranzosi di una luce che forse non avrebbe mai più rivisto. Aveva un fisico snello e un portamento fiero, ogni passo sembrava il volteggiare leggero di una candida farfalla. La sua grazia totalmente ultraterrena sembrava donatagli dagli Dei o Dagl angeli. Ma che ci faceva un angelo in un tale inferno? Pagina 4 Persefone era nata molti decenni prima, forse troppi per ricordarne il numero esatto, in un villaggio situato ad est del Grande Oceano.

4 Era finita in quel posto maledetto quando ebbe compiuto i suoi primi vent anni. Non si sapeva bene come ma le voci dicevano che Elazar, questo era il nome del suo Dio della notte, che impressionato dalla sua bellezza ultraterrena, l aveva raccolta dal gelo di quelle montagne che poco dopo avrebbero custodito avidamente la sua giovinezza. Elazar l aveva allevata con rispetto e venerazione, nella speranza di averla come compagna per il resto dell eternità. Ma la fanciulla se pur molto grata al suo salvatore, provava disgusto e ribrezzo per quel luogo ormai diventato la sua indesiderata dimora eterna. La povera sciagurata viveva in modo malinconico quel suo soggiorno maledetto. Ogni giorno si trovava addosso milioni di sguardi indiscreti di mostri irriverenti. Persefone ad ogni sguardo si sentiva profanata, violentata nell essere donna dotata di una bellezza ultraterrena di dea. Le mancava la luce abbagliante del sole, il verde dei prati, il cinguettare degli uccelli, la carezza di una mano materna. Tutti ricordi ormai troppo affievoliti nei suoi ricordi per poterne godere a pieno il gusto. Ma l amore per la vita era il ricordo che più le mancava, poiché in quel luogo si annullava del tutto, e veniva sostituito dalla voglia irrefrenabile di pace eterna. Molto spesso quando i deboli ricordi prendevano il sopravvento, per scacciarli nuovamente nel profondo del suo cuore pulsante, Persefone decideva di camminare lungo tutto l interminabile Bazar. Improvvisamente sentì dei passi, sempre più vicini e più forti. Ed ecco un giovane, dall aspetto magnifico e fiero; che le sorrideva dolcemente. D un tratto lo sconosciuto le si avvicinò, la osservò intensamente, avvicinò la sua grossa mano al viso della giovane e le accarezzò lo zigomo, con una tale dolcezza e grazia, tanto che la ragazza ne rimase perplessa. Quel gesto, quello sguardo.. quella voce, calda e persuasiva! Era lui, l uomo che gia un tempo ebbe clemenza e le aprì quel maestoso varco, scomparendo poco dopo: era l innominabile. Persefone sorpresa e felice di ritrovare il suo salvatore; timidamente lo guardò e le sorrise dolcemente. Lui ricambiò il suo sorriso innocente e puro, con la certezza che le sarebbe appartenuto per l eternità.. o quasi. fine Quel dì la malinconia e il disprezzo per quei mostri era così forte e insistente che non le bastò marciare lungo il solito tratto di strada. D un tratto si trovò a sorpassare milioni di vetrine, milioni di sguardi; più era osservata più si sentiva privata della sua dignità, e il suo disprezzo aumentava incontrollabile. Pagina 6 9

5 La luce iniziò a sostituire la penombra, la dolce brezza si fece strada tra quello strano torpore innaturale, la sabbia dorata che fino ad ora aveva ricoperto quel luogo si tramutò in un manto di erba fresca e i chioschi erano scomparsi lasciando spazio a maestosi alberi. la giovane aprì gli occhi ignara di ciò che era successo; si ritrovò davanti un paesaggio meraviglioso, e a poco a poco capì la causa di quel cambiamento: LEI. Grazie all evasione di quel giorno, Persefone, era riuscita a godere così intensamente di quell attimo, tanto che la sua anima si era cibata della luce che l aveva abbracciata con amore. Anche solo il minimo e dettagliato ricordo di quel dì era riuscito a suscitare in lei una voglia così intensa di luce, tanto che il suo corpo era diventato fonte della stessa. Liberando il Bazar da quella spada di Damocle che pendeva sulla testa dei suoi ignari abitanti. Stupita e sopresa dell accaduto iniziò a correre felice cercando di godersi a pieno la tanto attesa libertà. Ma che fine avevano fatto gli Dei della notte? D un tratto di accorse che il manto verde sotto i suoi piedi era ricoperto di fiori, meravigliosi e variopinti. Persefone capì che i mostri un tempo avidi e insaziabili, erano stati liberati dalla maledizione, insieme al Bazar anche la loro avidità era svanita nel nulla. E grazie alla clemenza di madre natura erano stati tramutati in magnifici fiori. Uno in particolare attirò l attenzione di Persefone; un timido bocciolo color dell oro, era Elazar, il suo Dio della notte, finalmente ricompensato con una compagna Pagina 8 per la vita, la terra stessa. I passi si facevano veloci, il respiro affannoso; le sue gambe non obbedivano al richiamo della coscienza, << FERMATI!!!>> urlava, ma le sue gambe, ormai come giunchi piegati dal vento, erano decisi a non fermarsi, procedevano quasi d inerzia. La sua coscienza ormai disperata e afona non poteva più niente sui suoi instancabili arti. Ma quale forza così inarrestabile impediva alla coscienza di aver la meglio? La sua anima. La sua anima era ormai stanca di quel buio, di quegli sguardi, di quel mondo che non le apparteneva. Persefone apparteneva alla luce, ai fiori, ai prati e alla vita. Quel luogo di dannazione non era bastato a tagliare quell invisibile cordone ombelicale che la univa alla sua vera madre. Era ormai molto, forse troppo, che le sue gambe non si fermavano; se solo fosse stato concesso tempo all ingresso in quel tugurio, facilmente sarebbero passate parecchie ore, da quando si era allontanata dal suo Dio della notte. D un tratto le sue gambe si fermarono, forse per la sorpresa di ciò che si trovarono davanti. Non molti metri più in là, sorgeva un imponente portone; sembrava cesellato d oro zecchino, era magnifico e del tutto inadeguato a quell inferno. La giovane, per la prima volta dopo troppi secoli, si sentì pervasa da un inatteso entusiasmo, che presto scemò. Ma che ci faceva una porta in un luogo dove era impossibile la fuga? Forse era una semplice storiella che Elazar si era inventato per dissuadere dall idea di fuga la giovane Persefone. O forse quella porta non portava a nulla, forse era solo una piacevole illusione di poter evadere da lì. Persefone si avvicinò a quel inaspettato tesoro, iniziò ad esaminarla con curiosità con la speranza di trovare un qualche accesso per la libertà. Ad un tratto la giovane sentì uno strano rumore, per timore si allontanò dalla porta.

6 Dal nulla comparve una sagoma, era un uomo con un lungo mantello color della pece, subito Persefone provò a scorgerne il viso ma era impossibile poiché un grosso cappuccio le copriva completamente il volto. La ragazza, sorpresa di se stessa, non ebbe alcun timore di quella sagoma scura; quindi rimase immobile in attesa della sua sorte. L essere misterioso le si avvicinò, la osservò con curiosità. In quel momento Persefone capì che quell essere era il custode del varco. Quindi non era solo un leggenda quella dell innominabile; custode indiscusso di quell incubo; colui che giudicava chi poteva entrare rinunciando alla sua vita e chi invece era troppo puro per sprecarla in quel luogo. L uomo aveva una voce calda e persuasiva, non sembrava affatto un mostro, ma semplicemente uno sciagurato costretto a passare l eternità a giudicare quei mostri, un tempo uomini, disposti a vendere la propria anima in cambio di una vita longeva e ricca di sfarzo. L uomo le si avvicinò con una strana umanità, la osservò intensamente con i suoi occhi color del fuoco; d un tratto il custode del Bazar folgorato dalla bellezza di quella Dea ultraterrena le accarezzò lo zigomo, con una tale dolcezza e grazia, tanto che la ragazza ne rimase perplessa, dopodichè fece un passo indietro e scomparve. Come per magia la grossa porta d oro Zecchino, che poco prima sembrava invalicabile, si aprì dinnanzi al lei. Persefone sorpresa e intimorita, vide nascere un timido raggio di luce davanti a lei, fece un passo in avanti e subito la luce la cinse con il suo caldo abbraccio. Era fantastico sentiva il suo cuore battere a mille, l adrenalina le saliva lungo tutto il corpo; si sentì pervasa da un calore che sembrava ormai dimenticato. La luce ambrata le illuminava il volto e la rendeva ancora più divina di quello che già fosse. Ma il suo entusiasmo non durò molto. Ben presto si sentì cingere con forza i suoi fianchi: qualcosa la stava risucchiando in quel baratro oscuro. La porta si chiuse violentemente davanti ai suoi occhi increduli e umidi. Vide Elazar, aveva uno sguardo furioso e deluso, <<INGRATA!!!!>> le urlò. Persefone era troppo sconvolta dalle lacrime per poter rispondere. Una volta giunti nella sua casa, la giovane era distrutta, il ricordo di quel sole caldo e inebriante la distruggeva più di quanto la uccidesse il ricordo di non vederlo mai più. Il tempo passava lento e doloroso, e la giovane continuava a vivere nel sogno di quel flebile attimo dove i suoi occhi avevano rivisto la luce. Un dì Persefone mentre cercava di scacciare quel sogno piacevole, le sembrò di vedere una leggiadra farfalla volare intorno a lei. Subito pensò che fosse un miraggio o una qualche assurda fantasia legata alla sua incontrollabile voglia di libertà. Ma ben presto si rese conto che la variopinta farfalla era reale, d un tratto fu avvolta da milioni di ricordi, particolari e sensazioni legati a quei pochi istanti di vita mortale. D un tratto dal suo corpo prese vita una splendida luce ambrata, inizialmente debole e man mano sempre più intensa e accecante. Ben presto tutto il Bazar venne pervaso da quel raggio di luce divina Persefone si sentì come dentro un vortice di luce sempre più intenso; era una sensazione così umana e nuova. Tutto intorno a lei iniziò a mutare.

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante

Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Senza tanti perchè, bevo caffè e annaffio le piante Francesco Chiarini SENZA TANTI PERCHÈ, BEVO CAFFÈ E ANNAFFIO LE PIANTE poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesco Chiarini Tutti i diritti

Dettagli

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI per tutte le occasioni SeBook Simonelli electronic Book Tre pensieri prima dei sogni: il primo per i tuoi occhi dolci, il secondo per il tuo viso delicato, il terzo per

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

L innamoramento. L innamoramento che duri un minuto, una notte, una intera vita, trasforma la vita quotidiana in una fiaba.

L innamoramento. L innamoramento che duri un minuto, una notte, una intera vita, trasforma la vita quotidiana in una fiaba. L innamoramento L innamoramento si dice che è un sogno quando lo si vive, una magica sintonia che fa palpitare il cuore, fa sentire un attrazione fortissima che dà crampi allo stomaco e scombussola il

Dettagli

Il coraggio di cambiare ciò che non era

Il coraggio di cambiare ciò che non era Il coraggio di cambiare ciò che non era Riccobono Stefania IL CORAGGIO DI CAMBIARE CIÒ CHE NON ERA racconto Alle persone che amo... con immenso amore. Prologo arrivo a New York, Luglio Una calda mattina

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Atto di fede, Luciano Ligabue

Atto di fede, Luciano Ligabue Atto di fede, Luciano Ligabue Ho visto belle donne spesso da lontano ognuno ha il proprio modo di tirarsele vicino e ho visto da vicino chi c'era da vedere e ho visto che l'amore cambia il modo di guardare

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI

IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI IL CAPPELLO MAGICO RITA SABATINI Da quando il signor Bartolomeo aveva perso tutti i suoi capelli era diventato molto triste. Dapprima i capelli erano diventati grigi e avevano iniziato a diradarsi. Poi

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

L amore è un granello di sabbia

L amore è un granello di sabbia L amore è un granello di sabbia Erika Zappoli L AMORE È UN GRANELLO DI SABBIA romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Erika Zappoli Tutti i diritti riservati A Serena e Samuel con la sola vostra

Dettagli

LA STELLA DEL DESTINO

LA STELLA DEL DESTINO Dai miei ricordi LA STELLA DEL DESTINO T anto tempo fa, in un paese lontano, viveva una fanciulla dolcissima, dai capelli biondi come il grano e dagli occhi azzurri e profondi come il mare, che si chiamava

Dettagli

NOTE DI PRODUZIONE. Anna Godano e Franco Bocca Gelsi produttori

NOTE DI PRODUZIONE. Anna Godano e Franco Bocca Gelsi produttori Il viaggio con cui Renato conquista la metropoli insieme al suo gregge un migliaio di pecore in piazza Duomo, è il sogno realizzato dall ultimo pastore nomade di Lombardia mi porta a pensare che l utopia

Dettagli

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi

Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi LABORATORI PER L APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITAIANA E INTEGRAZIONE SOCIALE PER RAGAZZI STRANIERI (PROG.

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Cordelia. Di Maria Luisa Chiarenza. Opera distribuita sotto Licenza Creative Commons

Cordelia. Di Maria Luisa Chiarenza. Opera distribuita sotto Licenza Creative Commons Cordelia Di Maria Luisa Chiarenza Anno 1864, in un paesino sperduto tra le montagne, in una villa di una ricca famiglia, sul balcone centrale, lei stava lì, fasciata dal suo vestito di raso rosso, dal

Dettagli

Le Energie Rinnovabili

Le Energie Rinnovabili Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il progetto è uno studio personale svolto durante il corso di apprendistato, pertanto il format scelto è stato

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Poesie di Rolando Toro Araneda

Poesie di Rolando Toro Araneda Poesie di Rolando Toro Araneda Tratte da Lo imposible puede suceder Edicion Oasis Oaxaca, Mexico, 1995 TUTTI SIAMO UNO La forza che ci conduce È la stessa che accende il sole Che anima i mari E fa fiorire

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

(a partire dal 15 Dicembre, ogni sera un racconto...)

(a partire dal 15 Dicembre, ogni sera un racconto...) La Casa di Natale Per raccontare il vero Natale ai bambini (a partire dal 15 Dicembre, ogni sera un racconto...) www.cantogesu.it La Casa di Natale Per raccontare il vero Natale ai bambini (a partire dal

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

La Felicità con gli occhi di

La Felicità con gli occhi di La Felicità con gli occhi di Di Paolo Sichel, Giorgia Zanierato e Sidney Fontana Classe 4 BSU Indice Felicità: Con la spensieratezza di un bambino Con la grinta dell adolescente Con la serenità di un adulto

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

che ancora avvertivo in me e nell aria. Quanto visto continuava a punteggiare il nero delle palpebre e della stanza: forse impressioni nervose la cui

che ancora avvertivo in me e nell aria. Quanto visto continuava a punteggiare il nero delle palpebre e della stanza: forse impressioni nervose la cui Arturo Lini LUCI La casa dove da tanti anni abito è posta sulle prime pendici di una delle molte colline che fiancheggiano e si aprono sul paesaggio versiliese fatto di diverse cittadine, una accanto all

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

Per capire il gioco come modo di essere immaginiamo che qualcuno si metta

Per capire il gioco come modo di essere immaginiamo che qualcuno si metta Piero Ferrucci. Introduzione alla psicosintesi. Roma: Edizioni Mediterranee, 2010. Per capire il gioco come modo di essere immaginiamo che qualcuno si metta giocare a ping-pong, o a briscola, o a qualsiasi

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

Vento e batticuore. Prof. Silvia Facchetti. Il vento ispira poesie e pensieri

Vento e batticuore. Prof. Silvia Facchetti. Il vento ispira poesie e pensieri Vento e batticuore In primavera mi comporto da pantera prendo la corriera e torno a casa la sera Entro in un bar, apro la porta e mi vedo arrivare una cameriera con la gonna corta! Dalla finestra sento

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

gioia felicità HAPPY MOMENTS Valenti materiali pregiati decorazioni preziose raffinata ricerca estetica stilistica Nascite battesim comunioni

gioia felicità HAPPY MOMENTS Valenti materiali pregiati decorazioni preziose raffinata ricerca estetica stilistica Nascite battesim comunioni Ogni evento della nostra vita si colora di emozioni intense e indimenticabili. Ogni emozione si esprime attraverso un gesto d amore, uno sguardo di complicità, un dono speciale offerto a chi ha il piacere

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

L Amore immortale : da Shakespeare ai giorni nostri. Il sogno di Romeo e Giulietta.

L Amore immortale : da Shakespeare ai giorni nostri. Il sogno di Romeo e Giulietta. Alcune studentesse delle classi seconde ad indirizzo MODA, frequentanti l Istituto Einaudi Scarpa di Montebelluna (sede SCARPA) hanno deciso di partecipare al concorso nazionale Piazza dei Mestieri (sezione

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno

DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno DI MARIO LODI Analisi e rielaborazione del libro BANDIERA Realizzato dall insegnante Micheletti Angela e dagli alunni di 2 A e B LA FONTE anno scolastico 2013/14 LA STORIA Questa storia comincia il primo

Dettagli

PER MANO NEL MONDO DI OZ

PER MANO NEL MONDO DI OZ PER MANO NEL MONDO DI OZ BALLO INIZIALE base 1 NARRATORE: C era una volta una bambina di nome _SARA : Mirella! NARRATORE: No...la bambina si chiamava _CHIARA : Maria Pia! NARRATORE: No, si chiamava TUTTI:

Dettagli

E d i z i o n i L i m i t a t e

E d i z i o n i L i m i t a t e E d i z i o n i L i m i t a t e qualità invece di quantità, disegnamo e produciamo arredamenti esclusivi ed edizioni limitate. ogni pezzo viene firmato, numerato e fornito di Certificato di Autenticità.

Dettagli

Laura Virgini IL VIAGGIO

Laura Virgini IL VIAGGIO Il Viaggio Laura Virgini IL VIAGGIO romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A mia madre, senza la quale non sarei qui, ora, e non sarei quella che sono.

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

L angelo ribelle 3. 4. 5. Pensieri 2

L angelo ribelle 3. 4. 5. Pensieri 2 L angelo ribelle 3. 4. 5 Pensieri 2 Giovanni Rainone L ANGELO RIBELLE 3. 4. 5 PENSIERI 2 racconti www.booksprintedizioni.it Copyright 2011 Giovanni Rainone Tutti i diritti riservati Raccolta di racconti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Citazioni & Frasi I. Analìa Scarpone. L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore.

Citazioni & Frasi I. Analìa Scarpone. L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore. Citazioni & Frasi I Analìa Scarpone L'amore è la forza che ha permesso la creazione, non è mai troppo quel che si da con amore. Prova per un attimo ad essere semplicemente felice, sciogli il passato, vivi

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente

Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente Notte di Capodanno Eventuali riferimenti a nomi, cose, fatti o persone, sono puramente casuali Nicola Gargano NOTTE DI CAPODANNO racconto A mia moglie Amore, una piccola parola che racchiude un universo

Dettagli

Il viaggio di Stella

Il viaggio di Stella Il viaggio di Stella Laboratorio di narrazione collettiva Classi II C e IV B Anno scolastico 2011/2012 Primo Circolo Didattico di Poggibonsi, Scuola Primaria"Vittorio Veneto" Nota dell insegnante Chiunque

Dettagli

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere

VIAGGI NELLE STORIE. Frammenti di cinema. per narrare. L incontro. Percorso di italiano L2 per donne straniere VIAGGI NELLE STORIE Frammenti di cinema per narrare L incontro Percorso di italiano L2 per donne straniere Claudia Barlassina e Marilena Del Vecchio Aprile Maggio 2009 VIAGGI NELLE STORIE I PARTE GUARDA

Dettagli

NEL TEMPO ESSERE. Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo. Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica)

NEL TEMPO ESSERE. Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo. Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica) NEL TEMPO ESSERE Performance multimediale simbolica di Patrizia Tummolo Nei Giardini Baltimora (Giardini di plastica) 1 Progetto Artistico Culturale: performance multimediale e mostra fotografica e documentaristica

Dettagli

La nostra distanza. www.michelefranceschini.net

La nostra distanza. www.michelefranceschini.net 1. LA vita 2. IL VIAGGIO 3. LA FORZA DELLA VITA 4. GIORGIA 5. DIARIO 6. GIOVANE AMORE 7. RESTO SOLO 8. UNA STORIA SENZA TE 9. LA NOSTRA DISTANZA 10. TE NE VAI La nostra distanza Scritto e ideato da Michele

Dettagli

Il Vecchio. Il vecchio

Il Vecchio. Il vecchio 1 Il vecchio l fresco vento primaverile soffiava da ovest sospingendo le bianche nubi nel cielo di un azzurro intenso. Le stridule grida dei gabbiani che volavano sopra il mare riempivano l aria. Le barche

Dettagli

La classe 2 della Scuola Primaria. presenta. sfoglia

La classe 2 della Scuola Primaria. presenta. sfoglia La classe 2 della Scuola Primaria presenta sfoglia Le filastrocche Le filastrocche sono componimenti in rima e seguono sempre un ritmo. Uno dei poeti che più ci è piaciuto è Giuseppe Pontremoli, autore

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Porto dentro di me una grande sollecitudine, ed è una sollecitudine per voi

Porto dentro di me una grande sollecitudine, ed è una sollecitudine per voi Card. Stanisław Ryłko Presidente Pontificio Consiglio per i Laici Città del Vaticano GIOVANNI PAOLO II: AMICO DEI GIOVANI Porto dentro di me una grande sollecitudine, ed è una sollecitudine per voi 1.

Dettagli

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo

Alice Walker. Non restare muti. Traduzione di Silvia Bre. nottetempo Alice Walker Non restare muti Traduzione di Silvia Bre nottetempo 1. Tre anni fa Tre anni fa ho visitato il Ruanda e il Congo Orientale. A Kigali ho reso omaggio alle centinaia di migliaia di neonati,

Dettagli

La Musica nel grembo

La Musica nel grembo La Musica nel grembo Un concerto di beneficenza per le mamme del mali martedì 16 giugno alle ore 20.30 Villa foscarini Rossi - stra Un evento organizzato da: Programma I bambini piccoli, compresi i neonati,

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

AUTORE: Lyman Frank Baum. TRADUZIONE E ADATTAMENTO: E. Tarascio. DISEGNI: Cattaneo PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0980-0

AUTORE: Lyman Frank Baum. TRADUZIONE E ADATTAMENTO: E. Tarascio. DISEGNI: Cattaneo PAGINE: 160 PREZZO: 7,00 ISBN: 978-88-472-0980-0 dai7anni SERIE i classi c i scuola primaria Il Mago di Oz CLASSICO Travolta da un ciclone, la piccola Dorothy si ritrova sbalzata dalla sua tranquilla e grigia fattoria nel Kansas al magico e misterioso

Dettagli

L intuizione. E una consapevolezza col sorriso, mi dici, Un dialogo silenzioso e segreto di intimità. Anima-corpo misconosciuti

L intuizione. E una consapevolezza col sorriso, mi dici, Un dialogo silenzioso e segreto di intimità. Anima-corpo misconosciuti L intuizione E una consapevolezza col sorriso, mi dici, Un dialogo silenzioso e segreto di intimità Anima-corpo misconosciuti col primato dell oscurità In un magro perpetuo da cuore a cuore Nel silenzioso

Dettagli

Mirella Bolondi, Terra di silenzi

Mirella Bolondi, Terra di silenzi C'è sempre una prima volta a cura di CHIARA BERTAZZONI Mirella Bolondi, Terra di silenzi di CHIARA BERTAZZONI Quando la diversità diventa una ricchezza Con l'appuntamento di questo mese nel nostro salotto

Dettagli

Picasso a modo mio. Scuola dell infanzia di #Canneto S. Oglio

Picasso a modo mio. Scuola dell infanzia di #Canneto S. Oglio Picasso a modo mio Scuola dell infanzia di #Canneto S. Oglio Il laboratorio ha avuto come tema il quadro mazzo di fiori del grande maestro #Picasso e la scoperta delle emozioni che questo suscita nel bambino.

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pagnacco Scuola Secondaria di primo grado G. B. Tiepolo Via Freschi, 6 33010 Pagnacco (UD)

Istituto Comprensivo di Pagnacco Scuola Secondaria di primo grado G. B. Tiepolo Via Freschi, 6 33010 Pagnacco (UD) Istituto Comprensivo di Pagnacco Scuola Secondaria di primo grado G. B. Tiepolo Via Freschi, 6 33010 Pagnacco (UD) DISCIPLINA CLASSE ATTIVITÀ OBIETTIVI FASI DELL ATTIVITÀ (tempo: 2 ore) Prof.ssa Frieda

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 alla Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 IL CALENDARIO DELL AVVENTO Collaborando con la Città dei Bambini, ogni sezione ha preparato su

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Ho viaggiato da sola tre mesi in un altro Afghanistan, a piedi,

Ho viaggiato da sola tre mesi in un altro Afghanistan, a piedi, PORTFOLIO FOTOGRAFICO di Monika Bulaj Ho viaggiato da sola tre mesi in un altro Afghanistan, a piedi, a cavallo, su asini, yak, camion, in autostop e con taxi improvvisati, in mondi invisibili: sufismo,

Dettagli

DISEGNI AFRICANI DALL ANGOLA PER VIVERE LA MATEMATICA

DISEGNI AFRICANI DALL ANGOLA PER VIVERE LA MATEMATICA Scuola dell infanzia Andersen 1 circolo Spinea anno sc.2008-09 ESPERIENZE DI LETTURA E SCRITTURA PER I BAMBINI DI 5 ANNI Ins:Anna Aiolfi Marika Quaglietta Documentazione a cura di Anna Aiolfi DISEGNI AFRICANI

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia

FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia FUNNEL POETICO - Un regalo stupendo ad una persona speciale Vortice di Mini ebook di Poesia Sauropoesie.com Sauro Pappi Tutti i diritti di questo mini ebook sono riservati a Sauro Pappi Ma sei libero di

Dettagli

VINO ROSSO TACCO 12. La Perdita

VINO ROSSO TACCO 12. La Perdita VINO ROSSO TACCO 12 Edito da CAIRO Editore Un estratto da La Perdita Arriva un momento in cui capiamo che un capitolo della nostra vita finisce. Un capitolo si chiude e la vita cambia, inesorabilmente.

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006 Aula Magie Mi sento così Progetto sulla consapevolezza emotiva Anno scolastico 2005/2006 Scuola provinciale dell infanzia Rione Sud ROVERETO (TRENTO) Quest'anno abbiamo deciso di aderire, come scuola,

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

La vicenda si svolge in Genova, in due vicoli e due strade - al giorno d oggi - in pieno inverno e con uno scarto temporale di 7 anni.

La vicenda si svolge in Genova, in due vicoli e due strade - al giorno d oggi - in pieno inverno e con uno scarto temporale di 7 anni. Sinossi: Un barbone viene aiutato da una sconosciuta accompagnata da un infante. Poco dopo la donna muore in un incidente. Il barbone si prende cura della piccola cambiando completamente vita. SOGGETTO:

Dettagli

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO Un amore nascosto Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO racconto A Mario, per ringraziarlo di avermi fatto scoprire cos'è l'amore. s ei e trenta in punto: lo squillo della sveglia non poteva essere che

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli