Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo"

Transcript

1 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Per conquistare l attenzione dei clienti, sempre più impermeabili ai messaggi pubblicitari, è fondamentale che le aziende interagiscano con loro, al fine di renderli ambasciatori spontanei del brand e spingerli ad alimentare passaparola virali Busacca & Associati S e in passato il cliente era un soggetto passivo, destinatario di messaggi da parte dell azienda oggi desidera essere attivo e partecipe, e cerca nel brand e nel prodotto/servizio non solo la soddisfazione di un bisogno, ma un esperienza con cui esprimere la propria personalità e, se possibile, divertirsi. Il marketing ha risposto a tale necessità di intrattenimento, coinvolgimento e informazione affiancando sempre di più all approccio tradizionale finalizzato a convincere i clienti, un approccio non convenzionale basato sul loro ruolo attivo di ambasciatori spontanei di un brand o di un prodotto presso la propria rete sociale e quindi presso altri clienti o potenziali clienti. Questo nuovo approccio si basa su modelli e strumenti che consentano all azienda di sfruttare il potenziale relazionale e la rete sociale dei propri clienti al fine di innescare e alimentare passaparola positivi sui propri prodotti/servizi. 1

2 Busacca & Associati Come è cambiato il modo di acquistare Tre macro-trend hanno portato ad una profonda evoluzione del processo di acquisto: lo sviluppo e la diffusione dei mezzi di comunicazione e di informazione, il graduale passaggio dal possesso all uso e la crescita di importanza del servizio nel mix di offerta di qualunque prodotto. Prima di ogni cosa è cambiato il modo in cui i clienti si informano sui prodotti/servizi e valutano tali informazioni ai fini dell acquisto. La crescita dell informazione dovuta alla diffusione di Internet, il proliferare di messaggi pubblicitari 1 e la confusione che ne deriva, fanno sì che il cliente non cerchi più l informazione in sé, ma chi di questa si fa garante in modo imparziale. I clienti considerano sempre meno credibile un messaggio che proviene da una fonte tradizionale, come l azienda, o da un mezzo classico, come la pubblicità in televisione o sulla carta stampata. Per il consumatore il messaggio è più credibile se arriva spontaneamente da una fonte simile e vicina, ossia amici, colleghi o altri clienti: chi deve acquistare un cellulare non si affida alla pubblicità vista in TV o ai consigli del venditore, piuttosto tiene conto delle raccomandazioni di amici e conoscenti o delle opinioni scambiate via web da clienti che hanno già acquistato e utilizzato quel particolare modello. Si è evoluto inoltre il ruolo che oggi i clienti ricoprono nel processo di comunicazione: questi non si accontentano di ricevere un messaggio pubblicitario in maniera passiva, vogliono interagire. In precedenza una campagna di comunicazione, per portare al successo un brand o un prodotto doveva innanzitutto essere innovativa e diffusa tramite mass media, la TV prima su tutti. Era quindi fondamentale che la pubblicità di un prodotto o servizio rispondesse a due precisi requisiti: avere un gingle che si ricordi facilmente o un claim particolarmente originale: ricordiamo l indimenticabile Una telefona allunga la vita di Telecom Italia, claim finalizzato a ridurre il senso di colpa legato 1 In base a una ricerca realizzata di recente in USA, i clienti sono raggiunti da una media di messaggi pubblicitari al giorno e il 65% delle persone si ritiene bombardato costantemente dalla pubblicità. 2

3 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo all uso quotidiano del telefono in un periodo in cui si telefonava ancora in maniera sporadica e parsimoniosa. essere divulgata tramite mezzi di comunicazione di massa capaci di assicurare un ampio reach (numero di clienti o potenziali clienti raggiunto) e un alta frequenza (numero di volte in cui un cliente viene raggiunto da uno stesso messaggio). Tuttavia negli ultimi anni i mass media tradizionali hanno visto notevolmente ridursi la loro capacità di coinvolgere i consumatori e influenzarli. Oggi, affinché una campagna di comunicazione sia efficace deve essere in grado di coinvolgere, stupire e divertire i clienti in modo tale da spingerli a parlare di un brand o di un prodotto, innescando in maniera spontanea un passaparola virale. Il passaparola esiste da sempre, ma solo di recente è diventato in grado di influenzare sostanzialmente il successo di un prodotto. Tutto ciò grazie a due fenomeni: l eco data da Internet alla voce di ogni singolo cliente. I clienti hanno a disposizione strumenti di massa di pubblicazione (Facebook, MySpace, YouTube) o di valutazione dei brand e dei prodotti/servizi (Yahoo Answers, Ciao, blog e forum in genere). Una valutazione negativa o positiva diffusa tramite Internet può influenzare positivamente la diffusione di nuovi prodotti o servizi oppure determinarne il fallimento. la crescita di importanza dei servizi rispetto ai prodotti. Un prodotto, per esempio un autovettura o una poltrona, può essere valutato abbastanza facilmente sia in termini di estetica sia in termini di qualità e funzionalità. Un servizio viceversa può essere valutato solo dopo l uso e quindi dopo il suo acquisto. Di conseguenza, l opinione espressa da un cliente relativamente ad un albergo, una compagnia aerea o sull investimento in fondi o su un mutuo conta di più dell informazione aziendale, spesso valutata come una pubblicità poco attendibile e chiaramente di parte. 3

4 Busacca & Associati Come si è evoluto il marketing Secondo una ricerca condotta di recente negli Stati Uniti, solo il 14% dei consumatori si fida della pubblicità, il 54% evita di acquistare prodotti dei quali viene fatta un eccessiva promozione e il 69% è interessato a prodotti/ servizi che aiutino a bloccare la pubblicità. Questi numeri evidenziano la graduale perdita di efficacia del marketing tradizionale, che fa sì che solo il 18% delle campagne pubblicitarie tradizionali mostri un ROI positivo a fronte degli investimenti necessari 2. Il marketing convenzionale, in un rapporto unidirezionale azienda-cliente, punta a persuadere i consumatori distraendoli dai momenti di intrattenimento o informazione da essi cercati e voluti (si pensi all interruzione pubblicitaria durante un film o, nel caso delle riviste, alla difficoltà che spesso si incontra nel trovare gli articoli tra una pubblicità e un altra). Di contro cresce di efficacia un marketing non convenzionale il quale, sfruttando le nuove tecnologie (Internet in primo luogo ma anche il cellulare), punta a coinvolgere i clienti e in particolar modo quelli ad alto potenziale relazionale, con lo scopo di farli sentire in qualche modo protagonisti, stimolare la loro conversazione e innescare i meccanismi di diffusione virale cliente-cliente e cliente-prospect. Marketing tradizionale versus marketing non convenzionale MARKETING TRADIZIONALE MARKETING NON CONVENZIONALE Comunicazione di massa che punta a raggiungere direttamente il più alto numero di clienti Rapporto unidirezionale azienda-cliente Approccio di promozione e di vendita che tende a "distrarre" il cliente per catturare la sua attenzione Attività promozionali che usano il passaparola online e offline tra le persone come media Coinvolgimento dei clienti ad alto potenziale relazionale Forte spinta al passaparola grazie a fattori quali intrattenimento/ironia/competizione/solidarietà. 2 Elaborazioni Busacca & Associati su dati Connected Marketing di J. Kirby e P. Marsden, Forrester Research e siti Internet, dati riferiti al mercato USA. 4

5 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Le azioni di marketing non convenzionale consentono di ottenere, a costi sensibilmente ridotti rispetto alle azioni di marketing tradizionale, importanti risultati come l incremento della brand awareness, il successo di azioni promozionali, l acquisizione di dati anagrafici e comportamentali dei clienti o il coinvolgimento diretto del cliente nella pianificazione e nel lancio di nuovi prodotti o di campagne promozionali. In relazione agli obiettivi da raggiungere e al tipo di prodotto/servizio da promuovere possono essere adottati strumenti differenti di marketing non convenzionale. Viral Marketing. Si tratta di azioni di promozione di un marchio, un prodotto o un servizio attraverso un messaggio che si diffonde in maniera rapida ed esponenziale tra i consumatori sfruttando le potenzialità di Internet ( , video, giochi online, blog, minisiti interattivi, quiz promotion). Esempio significativo è il video viral con cui Coca Cola e Mentos hanno sfruttato a loro favore un possibile passaparola derivante dalla scoperta della reazione chimica tra la Coca Cola e le caramelle Mentos: il video in questione è stato visto cinque milioni di volte, ha registrato oltre 800 emuli facendo registrare un esposizione mediatica del brand Mentos quantificata in circa 10 milioni di dollari 3. WoM (word of mouth marketing). Si tratta di campagne costruite per spingere i clienti a diventare ambasciatori di un prodotto/servizio presso i componenti del loro network sociale (seeding trial, member-getmember, friends & family, product recommendations, peer-to-peer marketing). A tal proposito un esempio importante è la creazione da parte di P&G di Tremor, una community di adolescenti che in cambio di campioni gratuiti e sconti svolge un ruolo attivo nello sviluppo di prodotti, idee e campagne di comunicazione, esprimendo opinioni e fornendo suggerimenti. In questo modo, dando voce in capitolo agli adolescenti opinion leader, Tremor crea un senso di appartenenza e partecipazione che trasforma gli aderenti alla community in veri e propri early adopters e vocal word of mouth advocates : negli USA si è registrato in poco tempo un incremento medio del 10-30% delle vendite dei prodotti discussi nella community 4. 3 Fonte: mymarketing.it. 4 In Italia una community simile, anche se multibrand, è zzub.it i cui componenti, in base ai loro interessi e hobby, testano prodotti e servizi in anteprima, esprimendo la propria opinione agli altri componenti della community e direttamente ai brand. 5

6 Busacca & Associati Buzz Marketing. Consiste in iniziative particolarmente originali ed estranee alle normali caratteristiche, in genere circoscritte a una città e a particolari luoghi frequentati dalla clientela target, che fanno sì che le persone parlino dell iniziativa e quindi del brand e del prodotto e che i media trattino spontaneamente l evento (public relation, guerrilla marketing). Esempio interessante è l evento guerrilla organizzato da Kenwood a Milano, Roma e Palermo in cui, in luoghi di grande affluenza, è stata collocata un auto bruciata ma con l autoradio Kenwood perfettamente funzionante e alcune ragazze, abbigliate e truccate come se avessero appena avuto un incidente, distribuivano del materiale informativo. L iniziativa ha generato grande interesse, testimoniato sia dalla diffusione in rete di filmati amatoriali che riprendevano l evento sia dalla eco ottenuta sui media locali e nazionali. Se usati in maniera adeguata e rispondente alle esigenze e alle aspettative del target di riferimento, gli strumenti del marketing non convenzionale risultano due volte più efficaci rispetto a una campagna pubblicitaria tradizionale e possono costare fino a sette volte meno. Da un indagine condotta lo scorso anno in Gran Bretagna in cui si chiedeva ai clienti quanto si fidassero dei diversi mezzi di comunicazione, è emerso che: circa il 90% dei clienti si fida ciecamente del passaparola; solo il 45% si fida dei messaggi pubblicitari trasmessi in TV. Livello di fiducia nei diversi mezzi di comunicazione 100% 75% 50% 25% 0% Passaparola Sito web istituzionale Opinioni clienti online Quotidiani Giornali Radio TV Brand sponsor Search engine ads Cinema Product Placement Banner online Pubb. su cellulare Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su dati Forrester Research.. 6

7 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Gli strumenti del marketing non convenzionale risultano, inoltre, più efficienti delle forme di comunicazione classica. Il media utilizzato è il passaparola, che va a sostituire i costosi mezzi di comunicazione di massa: se il costo medio di una campagna pubblicitaria realizzata per un mese tramite affissioni si aggira attorno ai 450 mila euro, il lancio di video viral richiede un investimento medio pari a 40 mila euro. Costo netto delle campagne di marketing valori in migliaia di euro Telepromo (evento) Telepromo (2 sett.) Affissione (1 mese) Stampa (50 pag) Radio (1 mese) Performer-to-peer Evento guerrilla Viral movies online Promo su blog Mini sito interattivo Gioco online Fonte: elaborazioni Busacca & Associati su fonti diverse. Modelli e strumenti per ottenere risultati di successo Il viral marketing è come Hollywood: tutti gli attori vogliono andarci e sfondare, ma solo pochi ci riescono. Tutte le aziende moderne ed orientate al successo vorrebbero avere una diffusione globale, ed essere sulla bocca di tutti i clienti, ma solo poche ci riescono davvero. Il successo di una campagna non convenzionale non risiede solo nella sua originalità ed ironia. Risiede nella pianificazione accurata delle azioni: 7

8 Busacca & Associati le aziende hanno bisogno di strumenti efficaci che le supportino a strutturare al meglio e ad ottimizzare le azioni di marketing e comunicazione. Al contrario del marketing tradizionale, un operazione di viral marketing si caratterizza per due elementi: coinvolge individui ad alto potenziale relazionale, ossia connessi ad un ampio numero di persone, grazie a legami sociali diversi che vanno dalla conoscenza casuale ai rapporti di lavoro, ai vincoli familiari; veicola il messaggio in modo che le persone siano incoraggiate a condividerlo con gli altri, spingendo su fattori quali l intrattenimento, l ironia, la competizione, una ricompensa o concetti di solidarietà. Il marketing non convenzionale si basa su un concetto fondamentale: il cliente appartiene ad un network sociale sostanzialmente allineato per valori e comportamenti e di conseguenza anche per scelte di acquisto. Sulla base di tale presupposto l azienda, a partire dalla rete sociale dei propri clienti, può raggiungere i prospect e ampliare la propria base di interlocutori. Va da sé, dunque, che l obiettivo deve essere quello di individuare nella propria customer base i clienti che abbiano un potenziale relazionale più sviluppato di altri, ossia che possiedano un ampia area di legami forti (parenti, amici), ma soprattutto una fitta rete di legami deboli (colleghi, conoscenti, componenti di una community, di un associazione, ). Struttura di un network sociale Potenziale relazionale Area dei legami forti 1 legami deboli 8

9 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Il Social CRM è lo strumento che, partendo da questo assunto, fornisce una serie di leve finalizzate a valorizzare i network sociali dei clienti e la loro propensione a condividere opinioni ed esperienze con amici e conoscenti. Il modello si basa sulla costruzione di tre set di indici: Dati e indici descrittivi. Comprendono sia i dati che fanno riferimento a caratteristiche oggettive e proprie di ciascun cliente (dati sociodemografici) sia gli indici comportamentali che descrivono i comportamenti di acquisto e uso dei prodotti/servizi in questione (indici di frequenza d uso, spesa media, ecc ). Indici predittivi. Si tratta di indici che forniscono indicazioni sui possibili comportamenti futuri dei singoli clienti, tipicamente in termini di fedeltà e valore per l azienda (propensione all acquisto, rischio di abbandono, Life Time Value, ecc ). Indici di potenziale relazionale. Sono indici che riassumono la capacità relazionale dei propri clienti, consentendo di individuare i potenziali iniziatori e sostenitori di passaparola quali i clienti attivi in associazioni, circoli, club o partiti. Quest ultimo insieme di informazioni è sicuramente quello critico per il successo delle strategie di marketing virale: è fondamentale riuscire a individuare i clienti con la più alta capacità relazionale, quei soggetti cioè immersi in una rete di relazioni fitta e diversificata, da utilizzare come chiave di accesso ai potenziali prospect e come veicoli dell informazione di prodotto. Essi sono i divulgatori, gli ambasciatori consapevoli delle qualità dell offerta. Se questi clienti ne rimangono soddisfatti, saranno i primi a diffondere tali impressioni all interno della propria rete di contatti. Il Social CRM si basa sull ipotesi che i clienti attuali rappresentino i migliori benchmark di segmentazione per individuare prospect e per realizzare azioni di sviluppo; esistono infatti due dinamiche: da una parte i clienti esistenti hanno nel proprio network persone che tendono ai medesimi comportamenti; dall altra i prospect si rivolgono agli elementi della propria rete sociale che presumibilmente hanno avuto la stessa esperienza in fase di valutazione e acquisto di un prodotto/servizio. 9

10 Busacca & Associati Partendo da tale presupposto il Social CRM si muove seguendo tre step successivi: 1. rileva e ricostruisce progressivamente il social network dei clienti; 2. stima e attribuisce metriche di social networking ai singoli clienti (potenziale relazionale e potenziale commerciale); 3. utilizza questi indici per dare priorità nelle azioni di marketing. Inoltre un azione di marketing non convenzionale di successo non può prescindere da sei passi fondamentali: Definire con chiarezza l obiettivo della campagna. Occorre focalizzare da subito la principale esigenza che l azienda intende soddisfare, che può consistere nella necessità di raccogliere dati e feedback da parte di clienti e prospect, nell esigenza diretta di incrementare le vendite con una promozione, nella necessità di far conoscere un concept o un marchio o nel bisogno di incrementare la fedeltà o la fidelizzazione dei clienti. Definire le metriche di misurazione dei valori target. In base all obiettivo della campagna, è fondamentale definire quali metriche misurare, approntare adeguati strumenti di misura e stimare i risultati a cui puntare. In questo modo è possibile monitorare in maniera continua le performance della campagna e, se necessario, ricorrere a correttivi e contromisure. Scegliere con attenzione gli strumenti e i canali da utilizzare. In relazione al tipo di prodotto o servizio, agli obiettivi da raggiungere e alla clientela target, occorre utilizzare la tecnica potenzialmente più efficace e il canale più utilizzato dai clienti. Se il target è rappresentato dalle casalinghe e il prodotto da promuovere è un prodotto private label di una catena di supermercati, molto probabilmente si opterà per azioni di guerrilla marketing all interno dei principali punti vendita piuttosto che per azioni viral via web. 10

11 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Tecniche di marketing non convenzionale per obiettivo e canale ONLINE OFFLINE GUERRILLA MARKETING PUBLIC RELATIONS PERFORMER-TO-PEER MKTG QUIZ PROMOTION MINISITI INTERATTIVI GIOCHI VIDEO FRIENDS & FAMILY MEMBER-GET- MEMBER SEEDING TRIAL COMMUNITY MARKETING PRODUCT BRAND BLOGGING RECOMMENDATIONS AWARENESS ACQUISIZIONE FIDELIZZAZIONE VIRAL MARKETING WOM MARKETING BUZZ MARKETING Coinvolgere i clienti a più elevato potenziale. Favorire l adesione all iniziativa dei clienti a più elevato potenziale, ripetendo le attività di sensibilizzazione più volte nell arco della campagna e tramite differenti canali. Nel caso si voglia, ad esempio, lanciare un video e coinvolgere i clienti target attraverso una promozione su siti web e blog, tale promozione dovrà essere graduale e rinnovata nel tempo: si inizierà contattando il core target e gli opinion leader per i quali il contenuto ha un alto potenziale di rilevanza, al fine di offrire loro l anteprima e l esclusività. poi si amplierà la promozione ai siti più generalisti e di intrattenimento fino ad arrivare al seeding in siti commerciali di file sharing per massimizzare la diffusione del video ed estenderne la copertura, il buzz e la visibilità globale. Focalizzarsi su comportamenti, desideri e passioni comuni. È importante dare ai clienti una forte motivazione affinché parlino del brand, del prodotto o servizio con amici e conoscenti e ciò è possibile solo puntando su specifici aspetti che accomunano i componenti di un network sociale e che consentano di incitare, direttamente o indirettamente, la condivisione e la conversazione riguardo a un brand o a un prodotto. 11

12 Busacca & Associati Pianificare una campagna scalabile. Se si offre un determinato prodotto/servizio occorre riuscire a far fronte ad un potenziale aumento esponenziale delle richieste. In caso contrario l esperienza negativa dei clienti vanificherebbe ogni effetto virale potenzialmente positivo sul brand o prodotto/servizio. Conclusioni Oggi un marketing di successo è fortemente influenzato dalla comunicazione verbale e non verbale fra componenti dello stesso network sociale e si basa esplicitamente o, più spesso, implicitamente, sul network sociale dei propri clienti. Partendo da questo presupposto è fondamentale per le aziende: incentivare direttamente o più spesso indirettamente l attività di passaparola; far leva sui cosiddetti user generated content, ovvero contenuti generati dal cliente sotto forma di recensioni, esperienze, opinioni, o semplicemente ironia, quali strumenti per fidelizzare i clienti, stabilire con loro una relazione e integrare i suggerimenti ricevuti nel processo di definizione di nuovi prodotti e servizi. Lanciare campagne di marketing non convenzionale richiede alle aziende uno sforzo in più in quanto comporta un approccio totalmente diverso a questo nuovo tipo di cliente. Tuttavia le trasformazioni radicali in atto nella società, nei media e nei mercati stanno rendendo tale approccio sempre più importante per fidelizzare i clienti e per attrarre nuovi prospect. Alle aziende non resta che strutturarsi per affrontare al meglio questa nuova sfida e sfruttare le leve offerte dall innovazione tecnologica e dal mutamento dei comportamenti sociali. 12

13 Marketing non convenzionale, modelli e strumenti per il successo Lo Sporting Portugal, avendo registrato un calo nella vendita di abbonamenti, aveva l esigenza di richiamare i tifosi allo stadio. Per promuovere la campagna abbonamenti del 2007 ha quindi lanciato un video che i tifosi potevano inoltrare agli amici personalizzandolo con il nome e il numero di telefono dei destinatari: chi riceveva il video e lo visualizzava, riceveva una chiamata dal coach che lo invitava personalmente a supportare lo Sporting andando allo stadio. Obiettivi: Promuovere la campagna abbonamenti 2007; incrementare le vendite. Risultati: DUE ESEMPI DI CAMPAGNE DI VIRAL MARKETING: SPORTING PORTUGAL E SHELL ITALIA telefonate del coach in due giorni; visite al minisito in due settimane; nuovi abbonamenti; buzz e visibilità su media locali e nazionali. La campagna viral Sporting Portugal 13

14 Busacca & Associati Shell aveva l esigenza di supportare la promozione della campagna Shell-Ducati con una comunicazione efficace e a basso costo che innescasse il passaparola tra clienti e prospect. Ha quindi lanciato un minisito non brandizzato che ospita un video viral ironico e personalizzabile (con due nomi), che i clienti possono inoltrare agli amici per prenderli simpaticamente in giro. Il video enfatizza gli elementi chiave della promozione Shell- Ducati: il cappellino e la t-shirt Shell-Ducati che i clienti possono acquistare nei punti vendita Shell dopo un rifornimento di carburante; la moto Ducati personalizzata V-Power, che i clienti Shell possono vincere partecipando ad un concorso a estrazione. Alla fine del video il cliente viene poi indirizzato su fermatiallashell.it, un minisito brandizzato Shell V-Power che spiega in dettaglio la meccanica della promozione e consente ai clienti Shell l iscrizione all estrazione della moto Ducati. Obiettivi: Incrementare l awareness della campagna Shell Ducati; confermare la leadership di Shell nell innovazione; testare una practice da replicare in futuro in Italia e negli altri mercati; raccogliere un ampio patrimonio di informazioni su clienti e prospect. Primi risultati: visualizzazioni del video viral nella prima settimana. La campagna viral salta in moto di Shell Italia 14

15 Sviluppare la customer satisfaction Contatti Per ulteriori informazioni su come applicare questa metodologia nella vostra azienda potete chiamarci al numero oppure inviare un a Potete inoltre visitare il nostro sito internet: I 15

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Ecco come farsi ascoltare dai clienti

Ecco come farsi ascoltare dai clienti Ecco come farsi ascoltare dai clienti L 80% dei clienti non guarda la pubblicità, il 70% rifiuta le chiamate di vendita, il 44% non apre le email: il cliente ha chiuso la porta. La soluzione al problema

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

DISPENSA N. 18 MARKETING

DISPENSA N. 18 MARKETING 1 E PIANIFICAZIONE Per marketing si intende l'insieme di attività che servono per individuare a chi vendere, che cosa vendere e come vendere, con l'obiettivo di soddisfare í bisogni e i desideri del consumatore,

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

professionisti nel far crescere le aziende

professionisti nel far crescere le aziende professionisti nel far crescere le aziende web / information technology marketing strategico direct marketing social media marketing marketing non convenzionale strategie mobile eventi e ufficio stampa

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA SOMMARIO PREMESSA... 5 PRINCIPI E FASI DEL MARKETING... 6 BISOGNI, DESIDERI, DOMANDA... 6 VALORE, COSTO E SODDISFAZIONE...

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 La gestione del portale e la promozione on-line Nicola Grassetto Time2marketing Srl Bibione Online Cos è oggi Bibione.com Operatori presenti 5 Strutture open air

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Laura Cavallaro Osservatorio Mobile Marketing & Service School of Management del Politecnico di Milano Con il patrocinio di Pordenone, 10 Giugno

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA E GESTIONE DELLE IMPRESE TESI DI LAUREA LA PUBBLICITA E LA SUA EFFICACIA: UNA RASSEGNA. RELATORE: PROF.SSA

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

DISPENSA SULLA GESTIONE DELLE RELAZIONI CON LA CLIENTELA di Gennaro Iasevoli

DISPENSA SULLA GESTIONE DELLE RELAZIONI CON LA CLIENTELA di Gennaro Iasevoli DISPENSA SULLA GESTIONE DELLE RELAZIONI CON LA CLIENTELA di Gennaro Iasevoli Cap. 21 del testo, Marketing. Il Management orientato al mercato, A. Mattiacci & A. Pastore, HOEPLI, 2013 G. Iasevoli Indice

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson Le Tecnologie della Relationship Management e l interazione con le funzioni ed i processi aziendali Angelo Caruso, 2001 Relationship Management Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ).

1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ). REGOLAMENTO Concorso 10 anni di pieni 1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ). 2. Denominazione 10 anni di pieni 3. Ambito territoriale

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET Per circa il 70% dei consumatori e degli imprenditori i negozi tradizionali tra dieci anni avranno ancora un ruolo importante, ma solo se

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Manuale per entrare con successo nei social media

Manuale per entrare con successo nei social media Social Media for Active Regional Transfer Manuale per entrare con successo nei social media www.smart-regio.eu Pagina 1 Informazione legale Proprietario ed editore: TIS innovation park, via Siemens 19,

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

L email marketing per negozi e negozianti

L email marketing per negozi e negozianti EMAIL MARKETING GURU 13 L email marketing per negozi e negozianti Attrezzi e consigli per entrare nel digitale dal bancone Prefazione a cura di Gianluca Diegoli di www.minimarketing.it Cosa c è nell ebook?

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli