RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RISPOSTA Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito."

Transcript

1 Tra le modalità di presentazione è prevista anche mediante agenzia di recapito: deve essere autorizzata o possiamo mandare anche un semplice pony di agenzie di recapito private? Il disciplinare di gara non contiene alcuna prescrizione in ordine alla natura dell agenzia di recapito. Se, in caso di non possesso della categoria OS18, è possibile subappaltare interamente la suddetta categoria e nel caso se già in fase di gara è necessario indicare il nominativo dell impresa subappaltatrice o basta indicare che il soggetto sarà qualificato. Si, la categoria OS18 è subappaltabile al 100%. Il disciplinare non prevede l indicazione dell Impresa subappaltatrice in fase di gara. Avendo formalizzato contatti con societa' di progettazione che risponde ai requisiti dei punti 4 a), b) e c, e che possiede inoltre parzialmente quanto richiesto al punto 4 d), soltanto unita' di professionisti pari a 15, pertanto in difetto di 5 unita' si richiede se sia possibile colmare tale deficit con il personale tecnico abilitato della societa' mandataria in possesso di soa per la progettazione ed esecuzione per lavori pubblici cat. illimitata. Il soggetto deputato allo svolgimento dell attività di progettazione deve possedere tutti i requisiti economico finanziari e tecnico organizzativi richiesti dal disciplinare di gara, eventualmente anche mediante ricorso all avvalimento. SI RICHIEDE IN MERITO AL PUNTO 4 D) "... e i collaboratori a progetto in caso di soggetti non esercenti arti e professioni", SE IN TALE CATEGORIA SONO INCLUSI ARCHITETTI ISCRITTI AL RELATIVO ALBO PROFESSIONALE. Rientrano nella categoria i professionisti citati qualora operino come collaboratori e non come progettisti incaricati firmatari di elaborati progettuali. In riferimento alla gara d'appalto appurato che le categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria OS4 e OS18 possono essere subappaltate se non direttamente possedute, a soggetti in possesso della relativa qualificazione, codesta Impresa, partecipando in ATI Verticale, richiedere con la presente se le seguenti indicazioni di suddivisione delle quote di partecipazione e di subappalto sono corrette, considerando che L'Impresa Capogruppo possiede solo la Categoria OG1 - VIII e l'impresa Mandante possiede solo la Categoria OG11 - VI La dichiarazione di cui al punto 2 del Disciplinare di gara, alla lettera cc) richiede: "le categorie e le relative lavorazioni, con le indicazioni delle quote che intende subappaltare a terzi sono le seguenti:" L'impresa Capogruppo dichiarerà: - Opere rientranti nella categoria OG1 (Quota di subappalto max 30%)

2 L'impresa Mandante dichiarerà: - Opere rientranti nella categoria OG11 (Quota di subappalto max 30%) Sempre la stessa dichiarazione, alla lettera c), nel caso di raggruppamento costituendo, richiede: "che le parti dell'appalto che saranno eseguite da ciascuna Impresa sono le seguenti (indicare le relative categorie e percentuali): Entrambe le Imprese dichiareranno: - Impresa Capogruppo: Categoria OG1-100% - Impresa Mandante: Categoria OG11-100% Inoltre, dovrà essere redatta una dichiarazione comune di subappalto, in cui i rappresentanti di entrambe le Imprese dovranno dichiarare le altre Categorie oggetto dell'appalto che dovranno per forza subappaltare perchè non possedute, quindi: Di voler eventualmente subappaltare le seguenti opere e quote: - Categoria prevalente OG1 - Max 30% - Categoria scorporabile OG11 - Max 30% - Categoria scorporabile OS4-100% (a soggetti in possesso della relativa qualificazione) - Categoria scorporabile OS18-100% (a soggetti in possesso della relativa qualificazione) - Categoria scorporabile OS6-100% Nell'Impegno in A.T.I., come dovranno essere indicate le quote di partecipazione sull'importo totale dell'appalto di entrambe le Imprese, se possiedono rispettivamente solo le categorie OG1 e OG11 e non possiedono nessuna delle Categorie scorporabili OS4 - OS18 e OS6? E conforme al disciplinare di gara la prospettata configurazione del RTI in cui la mandataria possiede la OG1 VIII la mandante la OG11 VI. Pertanto, la mandataria potrà eseguire la OG1 100% e la mandante la OG %. Le categorie OS 4 e OS 18 sono a qualificazione obbligatoria. Pertanto se non possedute dal concorrente, questi dovrà o subappaltarle al 100% o costituire un RTI verticale. La categoria OS 6 è a qualificazione non obbligatoria e, pertanto, potrà anche essere ricoperta dalla mandataria in possesso della OG 1 100%, in quanto la classifica posseduta lo consente. In riferimento all oggetto, con il presente si chiede un chiarimento su quanto richiesto all Art. 5 punto 2.r) del bando di gara e precisamente se, in caso di consorzio stabile di cui all art. 34 c.1 lett. c) del DLgs 163/06 e s.m.i., in merito alla dimostrazione della cifra d affari, trova applicazione l art. 36 comma 6, del DLgs 163/06, che recita ai fini della partecipazione del consorzio stabile alle gare per l'affidamento di lavori, la somma delle cifre d'affari in lavori realizzate da ciascuna impresa consorziata, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, è incrementata di una percentuale della somma stessa. Tale percentuale è pari al 20 per cento nel primo anno; al 15 per cento nel secondo anno; al 10 per cento nel terzo anno fino al compimento del quinquennio. Si, è ovviamente applicabile l'art. 36 co. 6 D.Lgs.163/2006 ss.mm. e ii. In merito all art. 5-Modalità di presentazione dell offerta punto 4 lettera c), chiediamo cortesemente chiarimenti sulla interpretazione della dicitura IMPORTO TOTALE : l importo richiesto per

3 ciascuna classe e categoria deve essere coperto da ogni singolo servizio o dalla somma dei due servizi? L importo richiesto per ciascuna classe e categoria deve essere coperto dalla somma dei due servizi di progettazione esecutiva. per quanto riguarda i due servizi di punta svolti del decennio dai progettisti, nel disciplinare di gare c è scritto di servizi analoghi per dimensione e caratteristiche tecniche a quelli dell oggetto dell affidamento. Quindi è corretto interpretare che possono essere vantati solo lavori indirizzati ad opere scolastiche o possono essere vantati anche lavori di opere sanitarie Il concorrente potrà dichiarare tutti i servizi di progettazione svolti, così come definiti e caratterizzati dalle categorie e classifiche indicate nel disciplinare di gara (Legge 2/3/1949 n. 143). 1) Abbiamo intenzione di partecipare in ATI Verticale, per cui l'impresa Capogruppo possiede la Categoria OG1 - VIII illimitata e la Mandante la Categoria OG11 - VI. E' giusto indicare le quote di partecipazione all'ati nel seguente modo, considerando che le Categorie scorporabili, sia a qualificazione obbligatoria che non, saranno tutte ricoperte dalla Capogruppo con la Categoria prevalente illimitata OG1: Impresa Capogruppo: - OG1-100% - OS4-100% - OS18-100% - OS6-100% = 66% del totale dell'appalto Impresa Mandante: - OG11-100% = 34% del totale dell'appalto Le categorie a qualificazione obbligatoria ( nel caso di specie OG 11, OS4 e OS 18) devono essere necessariamente possedute dal concorrente. Le suddette categorie non potranno, pertanto, essere coperte dalla categoria prevalente (OG1). Individueremo una Società di Progettazione esterna, che nel compilare l'allegato di pertinenza (caso previsto dalla'rt. 5 punto del DdG), chiede un chiarimento: La dichiarazione di cui al punto 4 lettera a) del DdG, che chiede di indicare il fatturato globale della Società per servizi di progettazione esecutiva espletati negli ultimi 5 anni, è quella indicata alla lettera p) dell'allegato, che chiede però l'importo di servizi di progettazione esecutiva dell'ultimo quinquennio?

4 Si, infatti il fac-simile domanda e dichiarazione di cui all art. 5 punto alla lett.p) contiene il riferimento agli ultimi cinque esercizi antecedenti la pubblicazione del bando. la cifra d affari di , ex art. 3 c.6 DPR 34/2000, dovrà essere comprovata da un consorzio stabile (art.34 c. 1 lett. c) D.LGS. 163/06, partecipante alla procedura in qualità di singolo operatore economico, mediante i bilanci del solo consorzio stabile o al raggiungimento della predetta cifra d affari concorrono i bilanci di tute le singole consorziate? Il requisito in argomento, in quanto di natura economico-finanziaria, in caso di consorzio stabile, deve essere posseduto dal consorzio concorrente. Partecipando la scrivente come ATI verticale tra 2 imprese e dichiarando di affidare la progettazione ad un raggruppamento temporaneo di professionisti. Vi chiediamo cortesemente se nella busta B OFFERTA ECONOMICA di cui ai punti 13 e 14 (dichiarazione sottoscritta dell offerta crono programma) le stesse debbano essere sottoscritte firmate e timbrate, oltre che dalla costituenda ATI, anche da tutti i progettisti che figurano nelle dichiarazioni, poiché nel disciplinare non è specificato. L art. 5 punto 13 del disciplinare di gara prescrive che In caso di RTI o consorzio ordinario di concorrenti o GEIE costituendi la dichiarazione dovrà essere sottoscritta, pena l esclusione, da tutti i rappresentanti legali delle Imprese partecipanti agli stessi. Pertanto, il modello di offerta deve essere sottoscritto anche dai progettisti se gli stessi sono parte del RTI. Con riferimento al punto r) della dichiarazione sostitutiva di cui al punto 2 della DOCUMENTAZIONE da allegare nella busta A, si domanda quanto di seguito: QUESITO N 1 L importo della cifra di affari ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta pari a tre volte l importo posto a base di gara richiesto di ,00 potrebbe risultare errato in quanto riferito all importo complessivo dell appalto indicato in prima istanza pari ad ,71. Infatti ,71x3= ,00 Si legge sulle Vostre risposte su quesiti posti che l importo totale è invece di ,71. Pertanto l importo pari a tre volte quello posto a base di gara, quale requisiti di attività diretta ed indiretta deve essere non inferiore a: ,71x 3 = ,13. Si domanda conferma di ciò. Il requisito della cifra d affari per lavori è parametrato sull importo dei lavori. L importo di Euro ,71 indica, infatti, il valore totale dell appalto ed è la somma dell importo dei lavori e dell importo della progettazione esecutiva. Pertanto risulta corretto l importo di Euro ,00. Si chiede se come riportato sul medesimo punto r) della dichiarazione sostitutiva di cui al punto 2 della DOCUMENTAZIONE da allegare nella busta A, la cifra di affari ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta debba essere pari a tre volte l importo posto a base di gara per

5 come richiesto dal disciplinare, oppure come enunciato all art. 61 comma 6 del DPR 207/2010 che qui riportiamo interamente: Per gli appalti di importo a base di gara superiore a euro ,00 l'impresa, oltre alla qualificazione conseguita nella classifica VIII, deve aver realizzato, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, una cifra di affari, ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta, non inferiore a 2,5 volte l'importo a base di gara; il requisito è comprovato secondo quanto previsto all'articolo 79, commi 3 e 4, ed è soggetto a verifica da parte delle stazioni appaltanti. 2) Ai sensi dell art. 357 co. 16 D.P.R. 207/2010, le disposizioni del D.P.R. 34/2000 si applicano per 365 gg. successivi alla data di entrata in vigore del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice dei contratti pubblici (8/6/2011). Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare al punto 5) ultimo capo verso del disciplinare di gara, che testualmente recita "Nel caso in cui il soggetto individuato o associato o da associarsi quale progettista sia un raggruppamento temporaneo di cui all'art. 90 co. 1lett. g) del D.Lgs. 163/06 e ss.mm. e ii., i requisiti di cui al punto 4. lett. a), b) e d), devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento, con una misura minima per le mandatarie del 40% e comunque in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti. Il requisito di cui al punto 4. lett. c) deve essere posseduto per intero da almeno uno dei componenti il raggruppamento temporaneo ", ed inoltre con riferimento al Vostro chiarimento inerente un quesito su tal punto SI FORMULA IL SEGUENTE QUESITO: Vero è che il DPR 207/2010 all'art. 261 comma 7 prevede che la stazione appaitante possa richiedere nel bando che la mandataria soddisfi i requisiti richiesti per una percentuale minima a scelta della stessa "che comunque non può essere stabilita in misura superiore al 60%" e che in ogni caso sempre la mandataria possegga i requisiti in maniera maggioritaria rispetto alle mandanti; vero è che l'ultimo capoverso del succitato comma prescrive che la mandataria, ove sia in possesso di requisiti superiori alla percentuale prevista dal bando di gara, partecipi alla gara per una percentuale di requisiti pari al limite massimo stabilito; è anche vero che nel disciplinare non è mai stabilito alcun limite massimo di percentuale ammissibile per la partecipazione della mandataria (ma, ripetiamo, solo il limite minimo). A tal fine chiediamo conferma che sia ammesso a partecipare un raggruppamento di progettisti in cui la mandataria soddisfi anche il 1 00% (e quindi superiore al 40% dei requisiti - prima condizione imposta dal disciplinare) e le mandanti soddisfino solo una minima percentuale, essendo quelli della mandataria maggioritari rispetto alle mandanti (seconda condizione imposta dal disciplinare). 1)Ai sensi dell art. 5 punto 5. del disciplinare di gara, nel caso di RTI, la mandataria deve possedere almeno il 40% dei requisiti finanziari e tecnici di cui al punto 4. lett. a), b) e d) dello stesso disciplinare. La mandataria deve, inoltre, possedere i suddetti requisiti in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti. Ai sensi dell art. 261 co. 7 2 periodo DPR 207/2010, qualora, come nel caso di specie, il bando preveda il possesso, da parte della mandataria, di una percentuale minima di requisiti, la stessa percentuale non può essere stabilita in misura superiore al 60%. L art. 261 sopraccitato al co. 7 ultimo periodo, prescrive che la mandataria, ove sia in possesso di requisiti superiori alla percentuale prevista dal bando di gara, partecipa alla gara per una percentuale di requisiti pari al limite massimo stabilito.

6 La mandataria, dunque, deve possedere almeno il 40% dei requisiti, ma non può partecipare al raggruppamento in misura superiore al 60%, come previsto per legge (ed il restante 40% deve essere posseduto dalle mandanti). Inoltre, la mandataria deve partecipare in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti. Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare al punto 4) lettera a) del disciplinare di gara, che testualmente richiede il possesso di "un fatturato globale, non inferiore ad ,00, per servizi di progettazione esecutiva di cui ali 'art. 252 DP R 207/10, espletati negli ultimi cinque esercizi antecedenti la pubblicazione del bando SI FORMULA IL SEGUENTE QUESITO: L'Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici con deliberazione n. 74/2006, ha fornito la seguente interpretazione del contenuto del requisito relativo al fatturato globale di cui alla letto a) del comma 1 dell'articolo 66 del D.P.R. n. 554/1999: "Altra ragione per cui si propende per un 'interpretazione letterale rispetto a quella restrittiva che porta a considerare solo i servizi aventi identica natura di quello posto in gara, ai fini della determinazione del fatturato globale, deriva dall 'esigenza di uniformità interpretativa delle norme in materia di affidamento di servizi attinenti l'ingegneria e l'architettura. In questa materia, infatti, il legislatore (v. art. 17 legge 109/94), in considerazione del carattere essenzialmente omogeneo di tali servizi (progettazione e altri servizi tecnici connessi alla progettazione, nonché attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione), ogniqualvolta ha dettato la disciplina di riferimento lo ha fatto in maniera unitaria, riferendosi ai servizi in modo onnicomprensivo. Pertanto il requisito in argomento non può essere inteso nel senso di limitare il fatturato ai soli servizi specificamente posti a base di gara". Visto il suddetto parere espresso dall' Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici il requisito in merito al fatturato per servizi di progettazione è riferibile ai servizi in modo omnicomprensivo e, quindi, non limitato alla sola progettazione esecutiva? 2) Ai sensi del disciplinare di gara, il fatturato per servizi di progettazione è riferibile ai servizi di progettazione esecutiva. è stato effettuato un sopralluogo da parte di una ditta che inizialmente avrebbe partecipato come capogruppo la stessa ditta ora dovrebbe partecipare in ati ma in qualità di associata. La presa visione può essere valida lo stesso? o va fatta una nuova presa visione dalla impresa capogruppo attuale? Il disciplinare di gara non contiene regole specifiche nè in un senso, nè in un altro. in caso di RTI tutti i partecipanti debbano possedere la SOA per progettazione e lavori ovvero se può bastare che la possieda anche la mandante per ovviare all'associazione o indicazione di progettista esterno.

7 Come recita il disciplinare di gara all art. 5 punto 3., occorre possedere le attestazioni SOA, o per progettazione e costruzione, o per sola esecuzione, per tutte le categorie e le relative classifiche indicate. Il disciplinare di gara indica, altresì, analiticamente tutti i requisiti che debbono essere posseduti dai concorrenti nei due casi alternativi. Qual è il termine ultimo per effettuare il sopralluogo preliminare? Occorre fissare un appuntamento? - Per il ritiro del Progetto definitivo su supporto informatico il versamento di Euro va effettuato direttamente all Ufficio Economato oppure può essere fatto tramite versamento postale entro quale termine? - Il disciplinare di gara non prevede alcun termine ultimo per effettuare il sopralluogo. L'art. 4 dello stesso disciplinare indica quale referente per il sopralluogo preliminare obbligatorio l'ing. Zori da contattare telefonicamente o via mail. - il versamento di 15,00 deve essere effettuato direttamente all'ufficio Economato. Anche in questo caso non è previsto alcun termine ultimo. in caso di RTI verticale composto da Capogruppo con OG1 illimitata la cui nascita risale ad acquisizione di ramo d'azienda nel 2008, che quindi negli ultimi 5 anni ha una cifra d'affari per la OG1 pari a circa e Mandante con OG11 illimitata con cifra d'affari superiore a , può ritenersi validamente soddisfatto il requisito relativo alla cifra d'affari ex DPR 34/00? - può ritenersi validamente oggetto di avvalimento la SOA in categoria OG1 illimitata? Il requisito della cifra d affari in lavori, come espressamente previsto all art. 5 lett. r) del disciplinare di gara, nel caso di RTI verticale deve essere posseduto, secondo le misure previste all art. 92 co. 3 DPR. 207/10. Pertanto la composizione prospettata non si ritiene compatibile con il dettato normativo. La SOA in categoria OG1 illimitata può ritenersi oggetto di avvalimento. in riferimento all'appalto in oggetto vorremmo sapere se, in fase di giustificazioni, l'ente Appaltante ci fornirà un prototipo di scheda da compilare o possiamo liberamente utilizzare il software PRIMUS per giustificare le eventuali voci da Voi richieste? In merito al quesito posto l'amministrazione, specifica che: considerati gli artt. 118 e 121 del D.P.R. 207/2010 ss. mm. e ii., nonchè gli artt. 82, 86, 87, 88 e 89 del D.Lgs 163/2006 e ss. mm. e ii; procederà con la richiesta di tutti gli elementi utili e le giustificazioni relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l'importo complessivo offerto come indicato nei disposti

8 normativi. L'impresa chiamata a fornire tali giustificazioni o chiarimenti potrà avvalersi degli strumenti che riterrà più idonei per formulare le risposte nel modo più chiaro, esaustivo e sintentico. Con riferimento alla dichiarazione di cui all art. 5 punto 5 del disciplinare di gara si chiede se, nel caso di soggetti di cui all art. 90 del d.lgs. 163/2006 individuati dall Impresa per la prestazione di progettazione, il requisito di cui al punto 4 lett. a), trattandosi di soggetti che svolgono esclusivamente servizi di ingegneria ed architettura, debba essere riferito al fatturato globale dei servizi svolti riportato nelle dichiarazioni IVA e/o bilanci oppure si debba riportare il fatturato relativo a servizi di sola progettazione esecutiva: in tal caso si chiede come comprovare tale requisito e se la progettazione di perizie di variante sia includibile. 1) Il requisito di cui all art. 5 punto 4. lett. a) del disciplinare di gara, qualora non possa essere comprovato mediante i bilanci, potrà essere comprovato mediante altri documenti quali ad es. fatture e relativi contratti. Tale facoltà risulta avallata dall art. 41 co. 3 D.Lgs. 163/2006 ss.mm. e ii. 2) E richiesto che il fatturato si riferisca all attività di progettazione esecutiva, a prescindere che questa sia esercitata nell ambito di un contratto principale o di un atto aggiuntivo. a presente per richiedervi chiarimento in merito al punto r) della "Dichiarazione di cui al punto 5 punto 2 del Disciplinare": r) di aver realizzato, ai sensi dell art. 3 co. 6 DPR 34/00, nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, una cifra d affari, ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta, pari a ; Si richiede se tale cifra deve ammontare a 3 volte l'importo complessivo dei lavori posti a base di gara e se in caso di RTI verticale ciascun componente deve possedere esclusivamente una cifra d'affari pari a 3 volte l'importo dei lavori di propria afferenza. Il DISCIPLINARE DI GARA all'art. 5 punto 2 lettera r) risponde pienamente a quanto richiesto. Dalla lettura del disciplinare pag. 12 di 23 punto 5 si legge: Nel caso in cui il soggetto individuato o associato o da associarsi quale progettista sia un raggruppamento temporaneo di cui all art. 90 co. 1 lett. g) del D.Lgs. 163/06 e ss.mm. e ii., i requisiti di cui al punto 4. lett. a), b) e d), devono essere posseduti cumulativamente dal raggruppamento, con una misura minima per le mandatarie del 40% e comunque in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti. Il requisito di cui al punto 4. lett. c) deve essere posseduto per intero da almeno uno dei componenti il raggruppamento temporaneo.

9 Nel nostro caso l RTP di progettisti indicati dal concorrente coprono i requisiti secondo il seguente prospetto: REQUISITI Importo richiesto (Euro) CAPOGRUPPO MANDANTE Fatturato ,00 85% 15% Ic ,00 85% 15% IIIa ,00 100% 0% IIIb ,00 100% 0% IIIc ,00 100% 0% Personale 20 unità 50% 50% Il requisito di cui al punto 4 lettera c) è posseduto dal capogruppo. Si chiede di sapere: a) se tale distribuzione dei requisiti è compatibile ai fini della soddisfacimento della partecipazione ai requisiti di progettazione; b) se ai fini delle distribuzione delle attività di progettazione è possibile la seguente distribuzione: categorie e classi di progettazione Importo richiesto (Euro) CAPOGRUPPO MANDANTE Ic ,00 90% 10% IIIa ,00 90% 10% IIIb ,00 90% 10% IIIc ,00 90% 10% 1. Ai sensi dell art. 5 punto 5. del disciplinare di gara, nel caso di RTI, la mandataria deve possedere almeno il 40% dei requisiti finanziari e tecnici di cui al punto 4. lett. a), b) e d) dello stesso disciplinare. La mandataria deve, inoltre, possedere i suddetti requisiti in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti. Ai sensi dell art. 261 co. 7 2 periodo DPR 207/2010, qualora, come nel caso di specie, il bando preveda il possesso, da parte della mandataria, di una percentuale minima di requisiti, la stessa percentuale non può essere stabilita in misura superiore al 60%. L art. 261 sopraccitato al co. 7 ultimo periodo, prescrive che la mandataria, ove sia in possesso di requisiti superiori alla percentuale prevista dal bando di gara, partecipa alla gara per una percentuale di requisiti pari al limite massimo stabilito. La mandataria, dunque, deve possedere almeno il 40% dei requisiti, ma non può partecipare al raggruppamento in misura superiore al 60% (ed il restante 40% deve essere posseduto dalle mandanti). Inoltre, poiché la mandataria deve partecipare in misura maggioritaria percentuale superiore rispetto a ciascuna delle mandanti, anche la prospettata configurazione del RTI mandataria 50% e mandante 50% non è conforme a quanto sopra esposto. 2. La prospettata distribuzione delle attività di progettazione non è ammissibile in quanto non rispecchia la necessaria corrispondenza tra i requisiti di partecipazione e requisiti di esecuzione.

10 Con riferimento al punto 4.a. Di pag 10 del disciplinare di gara si chiede conferma del fatto che, facendo riferimento ai servizi di cui all art 252 dpr 207/10, concorrono al conseguimento del suddetto monte fatturato tutti i servizi previsti dal suddetto articolo 252 e non solo quelli di progettazione esecutiva. Tale precisazione si rende necessaria per ricondurre il tema al dettato dell art. 263 comma 1 lettera a) del predetto DPR e per consentire, in sede di comprova requisiti, l utilizzo dei necessari documenti (bilanci delle Società di Ingegneria) ove, nostro malgrado, non emergerebbe la differenza tra fatturato per progetti esecutivi ed altri servizi di cui al suddetto articolo ed ivi previsti. Quesito 2) Con riferimento a quanto previsto al paragrafo 5 del Disciplinare di gara pag 12, ed in particolare in merito a Il requisito di cui al punto 4. lett. c) deve essere posseduto per intero da almeno uno dei componenti il raggruppamento temporaneo.. Si chiede conferma del fatto che Per intero è da intendersi che UNO dei componenti del costituendo raggruppamento deve possedere, per ogni classe e categoria prevista, almeno 2 servizi il cui importo lavori sommato sia uguale o superiore all importo previsto per nel bando per quella classe e categoria. Si risponde nell ordine ai quesiti posti: 3) Il requisito di cui all art. 5 punto 4. lett. a) del disciplinare di gara, qualora non possa essere comprovato mediante i bilanci, potrà essere comprovato mediante altri documenti quali ad es. fatture e relativi contratti. Tale facoltà risulta avallata dall art. 41 co. 3 D.Lgs. 163/2006 ss.mm. e ii. 4) Si, si conferma. - il totale dei computi metrici estimativi sviluppa un complessivo lavori di ,84: - nei computi metrici estimativi non è riportata alcuna voce inerente gli oneri della progettazione; - se vengono sommati, a detto importo, gli oneri della sicurezza otteniamo la cifra di ,71 (importo complessivo dell appalto) a. ritengo che l importo dei lavori ( ,84) sia già comprensivo degli oneri della progettazione? b. In sede di offerta (vedi disciplinare pag. 17 punto 13) si deve esprimere un ribasso unico da applicare all importo unico di ,84 (in quanto già comprensivi degli oneri della progettazione) e non come erroneamente indicato un unico ribasso percentuale da applicare all importo di ,84 + IVA per lavori ed all importo di ,00 + IVA per progettazione esecutiva? si comunica che per mero errore materiale, nel disciplinare di gara è stato riportato un totale di ,71 anziché ,71, come indicato nel capitolato speciale d appalto. Si precisa, comunque, che gli importi parziali la cui somma è di ,71, sono indicati correttamente in tutti gli atti di gara.

11 Per la categoria OG11 di importo ,12 dove richiedete la classifica VI, è possibile eseguire un ATI tra due imprese in questo modo: 1^ Impresa in possesso della categoria OG11 Classifica V ,99 2^ Impresa in possesso della categoria OG11 Classifica IV ,50 ============= Totale ,49 Incremento di 1/5 come per legge ,70 Totale generale ,19 Per quanto sopra evidenziato, volevamo sapere se la partecipazione in ATI per la categoria OG11 è corretta per la partecipazione al presente appalto? L importo di ciascuna categoria scorporabile può essere coperto anche da un associazione temporanea di tipo orizzontale purchè almeno uno dei componenti l associazione stessa sia qualificato per una classifica pari almeno al 40% dell importo della categoria scorporabile ed i restanti componenti per una classifica pari almeno al 10% dello stesso importo, fermo restando la necessità che l associazione, nel suo complesso, risulti qualificata con riferimento all intero importo della categoria scorporabile. Pertanto la sub associazione orizzontale, così come proposta appare conforme a quanto sopra esposto, senza la necessità dell incremento del quinto. nel disciplinare di gara si parla di associazione, avvalimento o individuazione dei progettisti. Si chiede quindi se con il termine individuazione si intende l indicazione dei progettisti e quindi non è necessario costituire l associazione o partecipare in avvalimento Con il termine individuazione si intende l indicazione per la progettazione di uno dei soggetti di cui all art. 90 co. 1 lett. d),e),f) e f-bis), g) e h) del DLgs. 163/2006 ss.mm. e ii. Nella suddetta ipotesi non sarà necessario costituire un associazione o ricorrere all avvalimento. L Impresa in possesso di cat. OG1 VIII ed OG11 IV può partecipare alla presente gara come impresa singola dichiarando il subappalto della restante categoria OG11? Come specificato nel disciplinare di gara, la categoria OG11 ( ,12 classifica VI) è a qualificazione obbligatoria, scorporabile o subappaltabile nei limiti di cui all art. 118 co. 2 terzo periodo DLgs. 163/2006 ss.mm. e ii.. Pertanto, il concorrente, per ricorrere al subappalto, dovrà possedere almeno il 70% della categoria in argomento. Nel caso di specie, il 70% dell importo è pari ad ,984. Il suddetto importo non risulta coperto dalla classifica IV.

12 viste le determinazioni dell Autorità Lavori Pubblici n. 30 del 13 Novembre 2002 e quella n. 5 del 27 luglio 2010, ai fini della dimostrazione del possesso dei requisiti progettuali, chiediamo se è possibile considerare, a copertura dell importo relativo alla classe/categoria Ic, lavori che rientrano nella classe/categoria Id. In merito al quesito posto l'amministrazione, specifica che: considerato che la categoria Ic riguarda "Gli edifici di cui alla lettera b) quando siano di importanza maggiore, scuole importanti ed istituti superiori, bagni e costruzioni di carattere sportivo, edifici di abitazione civile e di commercio, villini semplici e simili", considerato che la categoria Id riguarda "Palazzi e case signorili, ville e villini signorili, giardini, palazzi pubblici importanti, teatri, cinema, chiese, banche, alberghi edifici provvisori di carattere decorativo, serre ornamentali, ed in genere tutti gli edifici di rilevante importanza tecnica ed architettonica. Costruzioni industriali con caratteristiche speciali e di peculiare importanza tecnica. Restauri artistici e piani regolatori parziali", ritenuto valido quanto deliberato dall'autorità di Vigilanza in merito, in particolare: "...omissis... Da ultimo, sulla individuazione delle classi e delle categorie cui si riferiscono i servizi da affidare, l'autorità ha rilevato (determinazione dell 8 novembre 1999, n. 7) che: a) la tariffa professionale dei tecnici attua una suddivisione delle opere in classi e categorie in funzione del grado di affinità oggettuale e funzionale delle opere stesse; b) per quanto riguarda la tariffa degli ingegneri ed architetti le classi individuano nove differenti tipi di interventi mentre le categorie rappresentano una specificazione dettagliata delle caratteristiche degli interventi compresi nella classe; c) ogni classe individua, quindi, un insieme di interventi oggettualmente e funzionalmente della stessa natura; d) le categorie, invece, costituiscono una suddivisione dell'insieme degli interventi compresi in ogni classe in sottinsiemi caratterizzati ognuno da uguale complessità funzionale e tecnica (da a in poi); e) il sottoinsieme che presenta la più elevata complessità è quello con collocazione più elevata nell ordine alfabetico e, logicamente, vi corrisponde la percentuale più elevata fra quelle previste, a parità di importo, nella classe. Sulla base di queste indicazioni, emerge l importanza della prescrizione regolamentare (articolo 63, comma 1, lett. c), e art. 67, comma 1, del d.p.r. 554/1999) che impone di indicare nel bando di gara la classe e categoria o le classi e le categorie dell intervento, in quanto ciò serve a prestabilire quale percentuale si applicherà, a gara ultimata ed a progetto redatto, per determinare il corrispettivo. La prescrizione è funzionale anche per la dimostrazione dei requisiti minimi di partecipazione o della indicazione dei requisiti da impiegare, nel caso che la procedura di gara sia la licitazione privata, per la selezione dei concorrenti cui inviare la lettera di invito a presentare offerta. I lavori cui si riferiscono detti requisiti devono, infatti, appartenere alla classe e categoria (o alle classi e categorie) dell intervento cui si riferisce il bando. In questi casi è evidente che vanno considerati gli interventi appartenenti non solo alla classe e alla categoria (o alle classi e categorie) dell intervento cui si riferisce il bando ma anche alla classe ed alle categorie la cui collocazione nell ordine alfabetico sia pari o più

13 elevata a quella stabilita nel bando, in quanto questi interventi sono della stessa natura ma tecnicamente più complessi....omissis... ", ritiene accettabile, ai fini della qualificazione per la procedura, al posto del requisito di fatturato per categoria Ic considerare l'importo cumulativo relativo ai progetti di categorie Ic e Id. Restano escluse le altre categorie (Ia, Ib), in quanto non attinenti alle opere da realizzarsi. Vorremmo sapere se, nell eventualità ci fossero delle offerte anomale, l Ente Appaltante richiede schede di giustificazione prezzi su tutte le voci dei vari computi metrici estimativi o fornirete un elenco di voci più significative? In merito al quesito posto l'amministrazione, specifica che: considerato l'art. 121 del D.P.R. 207/2010, considerata l'impossibilità di prevedere a priori il numero e le caratteristiche delle eventuali offerte anomale, si riserva di procedere con la richiesta di tutti gli elementi utili e le giustificazioni relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l'importo complessivo offerto nelle modalità previste dal Codice degli Appalti e dal relativo Regolamento di Attuazione. In merito alla procedura di gara indetta dalla Vostra Amministrazione relativa alla progettazione esecutiva e riqualificazione funzionale, ristrutturazione e adeguamento normativo ec Centro meccanografico Poste S. Lorenzo, con la presente siamo a chiedere cortesemente conferma che il sopralluogo possa essere effettuato da un soggetto munito di delega conferita dal Legale Rappresentante del nostro consorzio. Si. Confermiamo. il requisito della cifra d'affari ottenuta con lavori svolti mediante attivita' diretta e indiretta deve essere comprovato ai sensi dell'art. 18 commi 3 e 4 in sede di gara o in sede di verifica ai sensi dell'art. 10 comma 1 -quater della legge. Il requisito della cifra d'affari ottenuta con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta, deve essere comprovato ai sensi dell'art. 18 commi 3 e 4 DPR 34/2000 e sarà oggetto di verifica, qualora il concorrente venga sorteggiato, ai sensi dell'art. 48 co. 1 D.Lgs. 163/06 e ss.mm. e ii, ovvero ai sensi dell'art. 48 co. 2, stesso Decreto, se risulterà aggiudicatario o secondo e non sia stato precedentemente sorteggiato. Le categorie OS4 e OS18 sono subappaltabili al 100%.

14 Non essendone in possesso possiamo subappaltare al 100% dichiarandolo e coprendo il loro importo con la prevalente? Le categorie OS4 e OS18 sono a qualificazione obbligatoria. Se il concorrente non le possiede deve necessariamente costituire un RTI o subappaltarle a soggetto qualificato. RIP. III AA.PP. Sett. IV Partecipando come consorzio stabile( art. 34 lettera c) in ati con altre imprese la cifra d'affari di ,00 viene calcolata globalmente tra il consorzio e le altre imprese facenti parte del raggruppamento? La stessa cifra deve averla realizzata il consorzio stesso o si puo' raggiungere facendo il totale della cifra d'affari delle consorziate? Se il concorrente si presenta in Raggruppamento Temporaneo di Imprese il requisito di cui all art. 5 lettera r) del disciplinare di gara (globale in caso di raggruppamenti, di consorzi ordinari di concorrenti o GEIE), deve essere posseduto: nelle misure previste all art. 92 co. 2 del DPR 207/10, per Raggruppamenti di tipo orizzontale e all art. 92 co. 3 dello stesso DPR, per il tipo verticali, come peraltro espressamente specificato nel disciplinare di gara. si richiede un chiarimento sulle categorie scorporabili e subappaltabili OS4 e OS18, i cui importi corrispondono rispettivamente al 1% e al 9% dell'importo complessivo posto a base di gara. Essendo queste categorie a qualificazione obbligatoria, per partecipare, è obbligatorio costituire un'ati verticale o è sufficiente indicarle come oggetto di subappalto se i loro importi sono ricoperti dalla categoria prevalente OG1? Le categorie a qualificazione obbligatoria possono essere eseguite dall Impresa concorrente solo se la stessa è in possesso della relativa qualificazione. Diversamente l Impresa deve alternativamente subappaltarle (a soggetti in possesso della qualificazione) o costituire un ATI verticale. Per la categoria OG11 di importo ,12 dove richiedete la classifica VI, è possibile eseguire un ATI tra tre imprese in questo modo: IMPRESA 1 OG11 CLASSIFICA V ,99 IMPRESA 2 OG11 CLASSIFICA IV ,50 IMPRESA 3 OG11 CLASSIFICA III ,80 TOTALE ,29 INCREMENTANDO DI 1/5 COME PER LEGGE ,45 TOTALE FINALE ,74 (CLASSIFICA VI)

15 E corretta un operazione del genere per la categoria OG11? L importo di ciascuna categoria scorporabile può essere coperto anche da un associazione temporanea di tipo orizzontale purchè almeno uno dei componenti l associazione stessa sia qualificato per una classifica pari almeno al 40% dell importo della categoria scorporabile ed i restanti componenti per una classifica pari almeno al 10% dello stesso importo, fermo restando la necessità che l associazione, nel suo complesso, risulti qualificata con riferimento all intero importo della categoria scorporabile. Pertanto la sub associazione orizzontale, così come proposta appare conforme a quanto sopra esposto, senza la necessità dell incremento del quinto. In riferimento alla gara in oggetto, richiedo chiarimento in merito alle categorie che deve possedere il progettista incaricato in collaborazione con una società che si occuperà della sola costruzione. I requisiti richiesti al progettista sono espressamente indicati nel disciplinare di gara ai punti 4., 4.1, , e 5. Non si comprende, dalla formulazione della domanda, quali siano le perplessità al riguardo.

DOMANDA RISPOSTA DOMANDA RISPOSTA DOMANDA RISPOSTA DOMANDA

DOMANDA RISPOSTA DOMANDA RISPOSTA DOMANDA RISPOSTA DOMANDA in caso di RTI tutti i partecipanti debbano possedere la SOA per progettazione e lavori ovvero se può bastare che la possieda anche la mandante per ovviare all'associazione o indicazione di progettista

Dettagli

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI BANDO DI GARA Appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione lavori mediante procedura ristretta, art.53 comma 2 lett. b) del Codice dei contatti pubblici CIG 55550658A6 CHIARIMENTI 1. La gara si suddivide

Dettagli

FAQ DOMANDA: RISPOSTA:

FAQ DOMANDA: RISPOSTA: FAQ 1) requisiti di capacità tecnica progettisti punti c2.1 c3.1: viene richiesto l espletamento di servizi relativi ad opere analoghe a quelle oggetto della procedura di gara (piazze storiche categoria

Dettagli

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture PROCEDURA APERTA PER APPALTO DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DEFINITIVA DEI TRATTI DI S.R. N. 325 INTERESSATI DA EVENTI FRANOSI (C.I.G. 549945884D) F.A.Q. RISPOSTE

Dettagli

Quesito n. 1: Risposta a quesito n. 1: Quesito n. 2 Risposta al quesito n. 2 Quesito n. 3 Risposta al quesito n. 3 Quesito n. 4

Quesito n. 1: Risposta a quesito n. 1: Quesito n. 2 Risposta al quesito n. 2 Quesito n. 3 Risposta al quesito n. 3 Quesito n. 4 Oggetto: Appalto integrato per la progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori e delle forniture necessarie per la realizzazione dell'acquedotto del Sinni - III lotto. Con riferimento alle gare, mediante

Dettagli

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle.

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle. U.O.C. GESTIONE ATTIVITA TECNICHE PRESIDI EXTRA-OSPEDALIERI Via Enrico Fermi, 15 01100 Viterbo tel. 0761.237692 Fax 0761-237307 PEC prot.gen.asl.vt.it@legalmail.it CENTRALINO 0761 3391 OGGETTO: Appalto

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI. 02 - Quesito Si richiedono informazioni in merito a:

RISPOSTE AI QUESITI. 02 - Quesito Si richiedono informazioni in merito a: RISPOSTE AI QUESITI ALLA PROCEDURA APERTA PER APPALTO DI LAVORI DI BONIFICA PER RIMOZIONE DELLE LASTRE ONDULATE DI CEMENTO-AMIANTO (TIPO ETERNIT) E LA SUCCESSIVA POSA IN OPERA DI UN NUOVO MANTO DI COPERTURA

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI

RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI relativi al pubblico incanto per il rifacimento della stazione autostradale e del Centro di Servizio per la Sicurezza Autostradale di San Michele all Adige (TN) (ultimo aggiornamento

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Quesiti ricevuti in data 09 novembre 2011

Quesiti ricevuti in data 09 novembre 2011 GARA PER APPALTO OPERE DI URBANIZZAZIONE PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE LOTTIZZAZIONE SACELIT ITALCEMENTI (C.U.P. I19D09000150007 - C.I.G. 3392214F88)

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Si chiede se pur essendo iscritti all albo fornitori del Vs. spettabile ente, è possibile presentare richiesta di invito.

Si chiede se pur essendo iscritti all albo fornitori del Vs. spettabile ente, è possibile presentare richiesta di invito. Quesito n. 1 Si chiede di fornire il codice fiscale e/o partita IVA della stazione appaltante. Risposta: : il Codice Fiscale della Stazione Appaltante è il seguente: 95102760634. Quesito n. 2 Posto che

Dettagli

RISPOSTA a concorrente può correttamente partecipare alla gara nel modo indicato.

RISPOSTA a concorrente può correttamente partecipare alla gara nel modo indicato. ci occorreva sapere se alla cauzione provvisoria deve essere allegata una autodichiarazione circa i poteri di firma oppure occorre necessariamente l'autentica notarile Alla cauzione provvisoria rilasciata

Dettagli

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG)

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITO N. 1 Si chiede di ricevere la documentazione relativa al bando

Dettagli

Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi.

Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. RISPOSTE A QUESITI QUESITO N.16

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA APPALTO INTEGRATO

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA APPALTO INTEGRATO Strada Vecchia per Bosco Marengo 15067 NOVI LIGURE (Alessandria) Tel. 0143 744516 - Fax 0143 321556 - E-mail: srtspa@srtspa.it Codice Fiscale/Partita IVA: 02021740069 - R.E.A. n 219668 BANDO DI GARA MEDIANTE

Dettagli

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE Procedura aperta ad unico e definitivo incanto per l affidamento, con il criterio dell OEPV, di: CONTRATTO APERTO TRIENNALE PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI MANUTENZIONE DI TIPO ELETTRICO, TELEFONICO, TRASMISSIONE

Dettagli

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Quesito 1 In riferimento al Bando per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria biennale LOTTO 2 - " lavori SOA I e II classifica" (interventi manutentivi

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

PROCEDURA APERTA CIG 6042708862 - Ristrutturazione della cabina elettrica di trasformazione MT/BT Edificio RM049 Palazzo Baleani FAQ

PROCEDURA APERTA CIG 6042708862 - Ristrutturazione della cabina elettrica di trasformazione MT/BT Edificio RM049 Palazzo Baleani FAQ PROCEDURA APERTA CIG 6042708862 - Ristrutturazione della cabina elettrica di trasformazione MT/BT Edificio RM049 Palazzo Baleani FAQ 28 DOMANDA A seguito dell'avviso di rettifica del bando e proroga del

Dettagli

FONDAZIONE MILANO CIG. 4483870E90

FONDAZIONE MILANO CIG. 4483870E90 Procedura aperta sotto soglia per l affidamento delle opere e i lavori di manutenzioni e riparazioni immobili, edili, elettriche e dati per le sedi di FONDAZIONE MILANO CIG. 4483870E90 con aggiudicazione

Dettagli

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi.

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. -QUESITO N: 1 RISPOSTE A QUESITI

Dettagli

BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE

BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE BANDO DI GARA APPALTO INTEGRATO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA SEDE MUNICIPALE AGGIUDICAZIONE TRAMITE PROCEDURA APERTA E CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA. IPOTESI DI

Dettagli

FAQ AVVISO IMPORTANTE

FAQ AVVISO IMPORTANTE INTERPORTO CENTRO ITALIA ORTE S.p.A. OGGETTO: Procedura competitiva ad evidenza pubblica da svolgersi tramite procedura aperta, ai sensi degli artt. 53 comma 2 lett. a) e 55 del D.Lgs. n. 163 del 2006,

Dettagli

ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA. nato a... il... residente nel Comune di...(...) Stato... via..

ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA. nato a... il... residente nel Comune di...(...) Stato... via.. ALLEGATO 1 - DICHIARAZIONE DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA Codice CUP: E29D09000100007 Codice CIG: 0985907C2E (1) Il /la sottoscritto/a...... nato a...... il... residente nel Comune di......(...)

Dettagli

Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93

Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93 , COMUNE DI SAN MAURO PASCOLI Provincia di Forlì Cesena Bando di gara d appalto per la realizzazione del nuovo polo scolastico Via Villagrappa 1 Stralcio- Procedura aperta - CIG 6345664F93 Quesiti dell'11.08.2015

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1 Con riferimento alla gara in oggetto, sono pervenuti i seguenti quesiti: per la seguente gara puo' essere applicato quanto previsto dall'articolo

Dettagli

costruzione muro di contenimento e ricostruzione corpo stradale dalla progr. Km. 1+700

costruzione muro di contenimento e ricostruzione corpo stradale dalla progr. Km. 1+700 Spett.le PROVINCIA di TORINO Via Maria Vittoria, 12 10123 TORINO Oggetto dell'appalto: S.P. n. 118 di Sciolze - Diramazione per Vernone. Lavori di costruzione muro di contenimento e ricostruzione corpo

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI Torino Nuova Economia S.p.A., via Livorno 60-10144 Torino (presso Environment Park Palazzina B2 Uffici) APPALTO DEI LAVORI INERENTI LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE E CONSORTILI NELLA ZONA

Dettagli

D. Si chiede se per l appalto in progetto, sia previsto un sopralluogo/presa visione con rilascio attestato. R. Come riportato al punto 1.

D. Si chiede se per l appalto in progetto, sia previsto un sopralluogo/presa visione con rilascio attestato. R. Come riportato al punto 1. D. Si chiede se per l appalto in progetto, sia previsto un sopralluogo/presa visione con rilascio attestato. R. Come riportato al punto 1.11 lettera c di pagina 26 del Disciplinare di gara, l operatore

Dettagli

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera

Stazione Appaltante Procedura di gara: Luogo di esecuzione, descrizione dei lavori e sistema di realizzazione dell opera INSULA S.p.A. Società per la manutenzione urbana di Venezia indirizzo: Venezia - Dorsoduro 2050 telefono: 041/2724.354 - telefax: 041/2724.244 Internet: http://www.insula.it e-mail: appalti@insula.it BANDO

Dettagli

QUESITI E CHIARIMENTI

QUESITI E CHIARIMENTI COMUNE DI BUTTIGLIERA ALTA PROVINCIA DI TO RINO v i a R e a n o, 3 1 0 0 9 0 B u t t i g l i e r a A l t a ( T O ) P. I V A / C. F. 0 3 9 0 1 6 2 0 0 1 7 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI)

GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI) RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI SINO AL 2 OTTOBRE 2014, Q1: Si chiede di voler confermare che in sostituzione delle categorie OS3, OS28, OS30 si possa partecipare con la categoria OG11 classifica VIII così

Dettagli

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420

Punti di contatto: ufficio gare Telefono: 06-47841490. Posta elettronica: bandidigara@grandistazioni.it Fax: 06-47885420 BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZO E PUNTI DI CONTATTO Denominazione Ufficiale: Grandi Stazioni S.p.A. Indirizzo postale: Via Giovanni Giolitti n.34 Città:

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

Ristrutturazione Campanile di Castiglione

Ristrutturazione Campanile di Castiglione DISCIPLINARE DI GARA Ristrutturazione Campanile di Castiglione Il presente disciplinare costituisce integrazione al bando di gara relativamente alle procedure di appalto, ai requisiti e modalità di partecipazione

Dettagli

Comune di Gravina in Puglia

Comune di Gravina in Puglia Comune di Gravina in Puglia c.a.p. 70024 Partita Iva 0036498722 Codice Fiscale PROVINCIA DI BARI DISCIPLINARE DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO VISITA E DI UNA RETE SENTIERISTICA NEL SIC BOSCO

Dettagli

Restando in attesa di un Vs. gentile riscontro, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

Restando in attesa di un Vs. gentile riscontro, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti. QUESITO N. 1 Sono un professionista singolo che fa parte di uno Studio Associato formato da me e da un Professore dell Università degli Studi di Firenze a tempo definito. Si richiede quanto segue: 1) Visti

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI Oggetto della procedura: Bando di gara per l affidamento della progettazione esecutiva e esecuzione dei lavori di movimentazione, pronto intervento

Dettagli

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3.

QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. QUESITO N. 1: E stato chiesto se la percentuale di ribasso da applicare al lotto 1 rimarrà tale anche per i lotti 2 e 3. Ciascun concorrente può presentare la propria offerta, relativamente a uno o più

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI D.: Si chiedono delucidazioni sulla richiesta di cui al punto 13 dell All. A1 punto a) e precisamente, cos è e dove si trova la copia cartacea del modello unificato INAIL-

Dettagli

COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano

COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano COMUNE DI CARPIANO Provincia di Milano APPALTO INTEGRATO DISCIPLINARE DI GARA dei lavori di Ampliamento Scuola d Infanzia Importo a base di gara euro 697.000,00 + IVA, così suddiviso: a) importo lavori

Dettagli

LE ASSICURAZIONI DI ROMA MUTUA ASSICURATRICE ROMANA

LE ASSICURAZIONI DI ROMA MUTUA ASSICURATRICE ROMANA LE ASSICURAZIONI DI ROMA MUTUA ASSICURATRICE ROMANA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DI PALAZZO

Dettagli

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II.

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Quesito n. 1: La scrivente impresa avendo acquistato

Dettagli

DOMANDA Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto

DOMANDA Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto Che cosa si intende per Ente Privato? -Che tipo di Software applicativo/gestionale si tratta? Cosa si intende, per contratto, ad oggetto Servizio di Informatizzazione con caratteristiche analoghe a quelle

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA FAC-SIMILE - MOD. A Al S.I.O.R. - SISTEMA INTEGRATO OSPEDALI REGIONALI Associazione Aziende USL progetto NUOVI OSPEDALI 4Prato-3Pistoia-2Lucca-1Massa e Carrara c/o ASL 4 Prato - Viale della Repubblica,

Dettagli

PRG30 - ADEGUAMENTI SICUREZZA E UMANIZZAZIONE DEGENZE. Lavori e Progettazione Esecutiva CIG 5306236C75 CUP J41I12000020002.

PRG30 - ADEGUAMENTI SICUREZZA E UMANIZZAZIONE DEGENZE. Lavori e Progettazione Esecutiva CIG 5306236C75 CUP J41I12000020002. Tel 02 2394 2325 Fax 02 2394 2359 gare.tecnico@istituto-besta.it ATTI 35/ 2013 PRG30 - ADEGUAMENTI SICUREZZA E UMANIZZAZIONE DEGENZE. Lavori e Progettazione Esecutiva CIG 5306236C75 CUP J41I12000020002

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE. Sono pervenuti i seguenti quesiti:

QUESITI E RISPOSTE. Sono pervenuti i seguenti quesiti: Gara di appalto per lavori di sostituzione copertura esistente in cemento e amianto su immobili della società siti in: Perugia Strada S. Lucia; Gualdo Cattaneo Bastardo (PG) Z.I. Villarode; Città della

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.62 del 28-30/4/2015 PREC 29/15/S Autorità Nazionale Anticorruzione OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n), del d.lgs. 163/2006 presentata

Dettagli

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO

COMUNE DI ROMANO D EZZELINO Prot. 1618 BANDO DI GARA per l appalto dei lavori di: RESTAURO DI VILLA NEGRI PER LA REALIZZAZIONE DELLA BIBLIOTECA COMUNALE" indetto con determinazione del responsabile del settore LL.PP. N. 13 del 26/01/2009

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 122 COMMA 7, E ART. 57, COMMA 6 DEL D.LGS. N. 163/06 E S.M.I - PROGRAMMA

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1. Si richiede cortesemente di rendere disponibile la documentazione di gara in formato CAD/DWG R.1. La documentazione in formato CAD/DWG è stata

Dettagli

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica

Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Azienda Policlinico Umberto I Roma Area funzionale di Coordinamento Patrimonio, Servizi e Forniture Bando di gara a procedura aperta Asta pubblica Amministrazione aggiudicatrice: Azienda Policlinico Umberto

Dettagli

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI:

3. LUOGO, DESCRIZIONE, IMPORTO COMPLESSIVO DEI LAVORI, SICUREZZA E MODALITA DI PAGAMENTO DELLE PRESTAZIONI: BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA RELATIVA AL SEGUENTE INTERVENTO: COMPLETAMENTO DELL ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA SCUOLE MATERNE, ELEMENTARI E MEDIE DI VIA CARDUCCI CUP C28I07000020002 CIG

Dettagli

ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale

ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale ASL Brescia Azienda Sanitaria Locale Viale Duca degli Abruzzi, 15-25124 - Brescia Lavori di Ristrutturazione Edificio 1 presso la sede aziendale di Brescia, con corrispettivo parziale mediante cessione

Dettagli

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0

LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA NUOVA SCUOLA MATERNA DI ROVERA CIG n 61655840E0 RISPOSTE AI QUESITI POSTI Quesito n 1 : Si chiede se il sopralluogo inerente gara di cui CIG in oggetto, può essere effettuato

Dettagli

COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico

COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico COMUNE di PRESICCE Città degli Ipogei PROVINCIA DI LECCE Ufficio Tecnico CAP.73054 via Roma, 161 telefono 0833-726405 fax 0833-726170 Sito internet : www.comune.presicce.le.it e-mail: utc@comune.presicce.le.it

Dettagli

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460.

OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DELLA CASSA DI ESPANSIONE SUL TORRENTE GRAVA. CIG 5539088803, GARA 5395460. Risposta ai questi posti dalle ditte concorrenti (art. 4.1

Dettagli

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati:

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati: Protocollo OGGETTO: Appalto Concorso per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di realizzazione di un laboratorio chimico presso la sede di Via Tiburtina 1250 Roma - Con riferimento

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA Lungotevere Tor di Nona n. 1-00186 Roma C.F. 00410700587 e P.I.V.A. 00885561001 Tel. 06.68842216 - Fax. 06.68842386 - Sito internet:

Dettagli

Denominazione ufficiale: Roma Convention Group

Denominazione ufficiale: Roma Convention Group BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DEMINAZIONE INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Roma Convention Group Indirizzo postale: Viale della pittura, 50 Punti di

Dettagli

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente Risposte ai quesiti Oggetto: Bando di gara n. 02/15 - Lavori di completamento del IV Sporgente e della Darsena Ovest del IV Sporgente, con annessa rete impiantistica, e sistemazioni ambientali e paesaggistiche

Dettagli

DI GARA A PROCEDURA APERTA AGGIORNAMENTO MASTERPLAN AEROPORTO DI CATANIA FONTANAROSSA 2013-2030 CIG : 56366495E6

DI GARA A PROCEDURA APERTA AGGIORNAMENTO MASTERPLAN AEROPORTO DI CATANIA FONTANAROSSA 2013-2030 CIG : 56366495E6 S.A.C. Società Aeroporto Catania S.p.A. BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA AGGIORNAMENTO MASTERPLAN AEROPORTO DI CATANIA FONTANAROSSA 2013-2030 CIG : 56366495E6 SEZIONE I - ENTE AGGIUDICATORE I.1 Denominazione,

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI Servizio Opere di Competenza Regionale e degli Enti Cagliari - appalto per la costruzione dell archivio di deposito generale dell amministrazione

Dettagli

C O M U N E DI CAPPADOCIA

C O M U N E DI CAPPADOCIA Prot. n. del Raccomandata A. R. Spett.le Impresa UFFICIO UNICO CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA Comuni di: CAPPADOCIA ORICOLA - PERETO ROCCA DI BOTTE OGGETTO : Invito alla gara Procedura Negoziata. O.P.C.M.

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it.

1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it. POLITECNICO BARI Avviso di gara lavori ristrutturazione fabbricati ex Scianatico. 1. STAZIONE APPALTANTE: Politecnico di Bari, Via Amendola n. 126/B Tel. 080 59625 18, Fax 080 5962520; sito internet: www.poliba.it.

Dettagli

SERVIZIO DI PORTIERATO

SERVIZIO DI PORTIERATO QUESITO n. 1 Siamo con la presente a richiedere se, per quanto attiene la capacità economica e finanziaria delle società partecipanti, nel caso in cui il concorrente (sia esso in solitaria o in RTI) non

Dettagli

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1 QUESITO NR. 1 Si chiede se un partecipante in possesso di attestazione SOA nella categoria OG1 class. V e OG11 Class. II possa partecipare all appalto come impresa singola qualora indichi la volontà di

Dettagli

- ing. o arch. Capo gruppo del gruppo di progettazione e incaricato all integrazione delle varie figure specialistiche;

- ing. o arch. Capo gruppo del gruppo di progettazione e incaricato all integrazione delle varie figure specialistiche; DOMANDA N. 19 Il disciplinare di gara a pag. 11 cita I concorrenti che non possiedono adeguata qualificazione per prestazione di progettazione e costruzione devono incaricare o associare per la redazione

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G

BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G BANDO DI GARA D APPALTO - AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE ROMA G Via Tiburtina, 22/a 00019 TIVOLI tel.0774.3164063 fax 0774.3164056. 2 Indizione gara a licitazione privata ai sensi degli art. 21 comma 1

Dettagli

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I)

un plico sigillato indirizzato a: POLITECNICO DI MILANO - UFFICIO PROTOCOLLO Piazza Leonardo da Vinci n. 32 - MILANO (I) POLITECNICO DI MILANO AREA CONTRATTAZIONE APPALTI DISCIPLINARE DI GARA PER LA PARTECIPAZIONE ALL'ASTA PUBBLICA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL POLITECNICO DI MILANO PERIODO DAL 01.01.2004

Dettagli

C O M U N E D I D E R U T A

C O M U N E D I D E R U T A C O M U N E D I D E R U T A PROVINCIA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE ATTRAVERSO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE DI N. 20 OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLA PROCEDURA

Dettagli

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233

Comune di Oppeano. Provincia di Verona C.F. 80030260238 P.IVA 01536590233 Prot. n. 12715 BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLA COPERTURA DEGLI EDIFICI COMUNALI CON FINANZIAMENTO A MEZZO LEASING IMMOBILIARE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE

Dettagli

AVVISO DI GARA. www.trenitalia.it

AVVISO DI GARA. www.trenitalia.it Direzione Acquisti Acquisti Industriali, di Staff e Marketing Il responsabile Prot. N. TRNIT-DACQ.AISM/P/2013/0044682 Data 30/08/2013 AVVISO DI GARA STAZIONE APPALTANTE: Trenitalia S.p.A. Direzione Acquisti-

Dettagli

Bando di gara a procedura aperta

Bando di gara a procedura aperta Bando di gara a procedura aperta Denominazione, indirizzo, punti di contatto Autorità Portuale di Catania - Via Cardinale Dusmet 2/Piazzale Circumetnea 95131 Catania Tel.: 095.535888 - Fax: 095.7463594

Dettagli

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo

Descrizione: opere di adeguamento della ferrovia a cremagliera Principe - Granarolo AZIENDA MOBILITA E TRASPORTI S.p.A. - GENOVA BANDO DI GARA PER PROCEDURA RISTRETTA SETTORI SPECIALI LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FERROVIA A CREMAGLIERA PRINCIPE - GRANAROLO Ente Aggiudicatore: Azienda Mobilità

Dettagli

FAQ BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI "INTERVENTI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E IL

FAQ BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI INTERVENTI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E IL FAQ BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA, PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI "INTERVENTI PER L'EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E IL MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENBILIA AMBIENTALE DEL PALAZZO DE TROIA - P.ZZA NOCELLI"

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila

CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila CONSIGLIO REGIONALE DELL ABRUZZO Via M. Jacobucci n. 4, 67100 L Aquila Procedura aperta per il servizio di vigilanza armata fissa nelle sedi del Consiglio Regionale dell Abruzzo, ampliamento, manutenzione

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

D. 37, 11 118, 2, 163/06 30%. I

D. 37, 11 118, 2, 163/06 30%. I "Con riferimento alla gara in oggetto, a seguito di richieste di chiarimenti da parte di imprese, si estendono a tutti i partecipanti le seguenti precisazioni: Domanda n. 1: In merito alla partecipazione

Dettagli

Direzione Interregionale per il Lazio e l Abruzzo Distretto di Roma Servizio Acquisti e Contratti Via Carucci 71, 00143 Roma

Direzione Interregionale per il Lazio e l Abruzzo Distretto di Roma Servizio Acquisti e Contratti Via Carucci 71, 00143 Roma Direzione Interregionale per il Lazio e l Abruzzo Distretto di Roma Servizio Acquisti e Contratti Via Carucci 71, 00143 Roma BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: aperta art. 3, comma 37 e

Dettagli

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA

Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Università degli Studi di Udine RIPARTIZIONE TECNICA Oggetto: "pubblico incanto per la costruzione di un impianto fotovoltaico al polo scientifico dei Rizzi " Stazione Appaltante: Università degli Studi

Dettagli

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA.

IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. LAVORI DI RIMOZIONE ETERNIT PRESSO PRESSO IL PARCO MEZZI CINGOLATI DI LENTA (VC) MAPPALE: COMUNE DI LENTA (VC) FOGLIO 26 PARTICELLA 16 CAPANNO 2 IMPORTO A BASE DI GARA: 71.970,80 IVA COMPRESA. L APERTURA

Dettagli

COMUNE DI FONNI. Provincia di Nuoro AREA TECNICA

COMUNE DI FONNI. Provincia di Nuoro AREA TECNICA COMUNE DI FONNI Provincia di Nuoro AREA TECNICA Via San Pietro, 4 08023 Fonni (NU) - Codice Fiscale n.: 00169690914 - Tel. n. 0784/591346 Fax n. 0784/591319 INTERNET : www.comune-fonni.it - E-Mail : utcfonni@hotmail.it

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso COMUNE DI SAUZE D OULX Via della Torre, 11-10050 Sauze d Oulx (Torino) Tel. 0122 850380 Fax 0122-858920 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Appalto Integrato Complesso Modalità di affidamento: appalto

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Luogo principale di svolgimento della prestazione: Comune di Pordenone

Luogo principale di svolgimento della prestazione: Comune di Pordenone BANDO DI GARA per l'affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria per la progettazione preliminare e definitiva. la direzione lavori, misura, assistenza di cantiere, contabilità, e assistenza al

Dettagli

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo;

I. 1 Indirizzo al quale inviare le offerte: Comune di Monte Sant Angelo Protocollo Generale Piazza Roma n. 2, 71037 Monte Sant Angelo; 71037 Monte Sant Angelo Piazza Roma n. 2 Telefono 0884/566244 0884/566242 0884/566220 - Telefax 0884/566212 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI Procedura: aperta

Dettagli

ERRATA CORRIGE. A. L ultimo capoverso del par. 4.1 ( Condizioni di partecipazione ) del Disciplinare di gara, il quale recita:

ERRATA CORRIGE. A. L ultimo capoverso del par. 4.1 ( Condizioni di partecipazione ) del Disciplinare di gara, il quale recita: Gara per l affidamento dei servizi di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili, per gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado e per i centri di

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2010 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI RELATIVI AL DISASTER RECOVERY DEI SISTEMI INFORMATIVI PRIMARI DEGLI ISTITUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INTERESSATI (INPS, INAIL, INPDAP)

Dettagli