GLI STILI DI INVESTIMENTO NEL MERCATO AZIONARIO EUROPEO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI STILI DI INVESTIMENTO NEL MERCATO AZIONARIO EUROPEO"

Transcript

1 GLI STILI DI INVESTIMENTO NEL MERCATO AZIONARIO EUROPEO Monca Bllo Unversà Ca' Foscar e GRETA Veneza Robero Casarn GRETA Veneza Clare Meu CREST Parg Domenco Sarore

2 GLI STILI DI INVESTIMENTO NEL MERCATO AZIONARIO EUROPEO I. - Inroduzone al conceo d sle azonaro Lo sle azonaro può essere defno come un gruppo d ol azonar ce anno caraersce e rendmen sml rconoscu da amp grupp d nvesor. Le caraersce a cu s fa rfermeno sono gl ndcaor fondamenal d cascun olo : Prce/Cas Flow (P/CF) Prce/Earnng (P/E) Prce/Book Value (P/BV) Dvdend Yeld (DY) Reurn On Equy (ROE) Earnng Grow (EG) Bea Capalsaon. Il conceo d sle azonaro s dffonde negl Sa Un d Amerca negl ann 8 presso gl nvesor suzonal ed assume un ruolo cenrale nella gesone ava del porafoglo. Per poer realzzare delle sraege d gesone ava (per esempo roazone degl sl rblancameno del porafoglo nersezone degl sl) basae sugl sl azonar è necessaro ndvduare prevenvamene ol apparenen a cascuno sle e sudarne l comporameno economco. Gl obev del presene lavoro sono la cosruzone de porafogl d sle a lvello europeo l calcolo de rendmen d sle e lo sudo delle relazon economce essen ra sl azonar e varabl macroeconomce e d macromercao. Quesa anals economca è una fase prelmnare al processo d nvesmeno e consene d creare una dscplna d allocazone del porafoglo ra dvers sl e fornsce degl srumen economc e prevsv ce permeono d movare le sraege d nvesmeno adoae. I.2 - I da dsponbl per la realà fnanzara europea Non essendo un mercao azonaro regolamenao a lvello europeo s è fao rfermeno ad un mercao deale cosuo da prncpal ol provenen dalle borse de dvers paes europe. In parcolare s è consderao l unverso MSCI 5 (Morgan Sanley Capal Inernaonal per 5 merca fnanzar europe) del daabase Daasream. S raa d 56 ol azonar per ogn uno de qual dsponamo de prezz mensl dal 3/2/988 al 3/3/998. Da ques prezz sono sa calcola rendmen pur coè dervan dalle varazon logarmce de prezz : P R log( ) con ed P( ) R : rendmeno puro per l mese del olo -esmo ; P : prezzo azonaro per l mese del olo -esmo ; P ( ) : prezzo azonaro per l mese - del olo -esmo. Osservamo ce rendmen pur non sono qund comprensv de dvdend. La scela d escludere dvdend dal calcolo d rendmeno è obblgaa vso l rardo con cu l nformava d blanco vene resa dsponble soprauo quando s parla d da raccol a lvello europeo. Per l calcolo degl excess reurns de porafogl d sle l bencmark d rfermeno a lvello europeo è l ndce MSCI-5. Ance per esso vene calcolao l rendmeno n ermn d dfferenze logarmce nel modo sopra ndcao. Nel graf.i. vene descro l unverso MSCI-5 ndcando l numero d ol consdera per cascun paese. Osservamo sn da ora la presenza d un rlevane numero d ol del mercao nglese crca 23% dell unverso ol percé queso spega ance le for relazon sasce ra porafogl d sle e le prncpal 2

3 varabl macroeconomce della Regno Uno. Graf. I. Numero d ol azonar per ogn paese Sere AUT BEL DEN FIN FRA GER IRE ITA NET NOR POR SPA SWE SWI UKI L unverso ol analzzao vene descro qu d seguo ance alla luce de dvers valor fondamenal consdera. Per ogn olo sono sa consdera da fondamenal (fone OECD) con frequenza semesrale per l perodo 3/6/988-3/2/997. La prma sere d mcromercao è quella degl Earnngs per Sare (EPS) dalla quale vene rcavao l Earnngs Grow nel seguene modo : EPS EPS( ) EG con ed EPS EPS : Earnngs per Sare rfer al semesre ed al olo -esmo ; EPS ( ) : Earnngs per Sare rfer al semesre - ed al olo -esmo ; EG :Earnngs Grow rfero al semesre ed al olo -esmo. S consdera nolre la sere del Marke Value (capalzzazone d mercao) ce verrà ulzzaa per cosrure porafogl marke weged e ce dà una dmensone economca dell unverso ol consderao. La abella evdenza le capalzzazon oal ed l range della varable. La dmensone dell unverso MSCI è caramene nferore a quella del mercao saunense ma rsula apprezzable l fao ce ol a maggore capalzzazone non superno l 346% del valore oale d mercao dao ce dmosra un suffcene grado d dversfcazone nel mercao europeo. Il graf. I.2 presena nvece la composzone seorale dell unverso MSCI. S osserva la fore presenza del seore fnanzaro e de servz ce nduce ad escludere ques seor dall anals condoa con l crero P/CF. Graf. I Secor composon oal n. socks: energ a maer e prme ben d'nve sme no ben d cons umo servz fnanz aro soce à d poraf oglo Vengono nfne ulzzae le sere MSCI relave a Prce o Earnngs (P/E) Prce o Cas Flow (P/CF) Prce o Book Value (P/BV) Dvdend Yeld (DY) Reurns On Equy (ROE) 3

4 ed nfne Marke Bea. Esse sono alla base de crer d cosruzone de porafogl d sle. In base alla esperenza acqusa s è renuo opporuno elmnare durane la creazone de porafogl que ol con valor del P/E superor a o nferor a percé non renu sgnfcav. I.3 - Una meodologa per la cosruzone de porafogl d sle Nella creazone de porafogl d sle è necessaro soosare a delle condzon sulla ulà delle qual la maggor pare degl sudos sembra essere d accordo. Una prma condzone è la denfcablà coè la performance de ol apparenen a cascun syle porfolo deve essere smle a quella degl alr ol d quel porafoglo. Per quesa ragone la meodologa svluppaa n seguo consdera de porafogl pur coè compos da ol con caraersce d sle marcae. S raa de porafogl d e d 5 qunle. La condzone d regolarà mpone ce la performance degl equy syle sa regolare e non casuale cosà ce verrà verfcaa nel corso dello sudo. Per una applcazone degl sl d nvesmeno nella gesone ava del porafoglo è d grande mporanza la condzone d semplcà secondo la quale solo un numero lmao d sl caramene defn può essere effcacemene rcercao n un mercao azonaro. Trovamo ancora la condzone d conssenza degl sl secondo cu ol apparenen ad uno syle porfolo devono essere relavamene sabl rspeo a quesa classfcazone. Ques ulmo aspeo vene consderao nel presene lavoro con grande neresse percé consene d capre la effeva realzzablà d nvesmen d sle reera nel empo. La varable ce quanfca la conssenza è l asso d urn over. E evdene ce qualora ale asso sa roppo elevao a causa de cos d gesone del porafoglo non sarebbe pù convenene nvesre con ecnce d sle azonaro. La condzone d arbublà mplca ce la performance d ogn porafoglo possa essere descra n ermn d combnazon d equy syle. Quesa condzone ben noa n leeraura a coloro ce anno sudano o applcao la syle analyss vorrebbe ce u gl nvesor sceglessero ol dell unverso MSCI ; oppure ce ale unverso fosse comprensvo d u ol negoza e non negoza ne merca fnanzar uffcal. S osserva per conro ce l unverso MSCI comprende que ol europe n grado d ben approssmare l andameno de merca uffcal de rspev paes d provenenza e s è renuo ce cò consensse d soddsfare n modo approssmao ance la condzone d arbublà. La condzone d unversalà rcede ce u ol debbano essere classfcabl sulla base d almeno uno de crer d sle. Infne s menzona la condzone d esclusvà una delle pù dbaue n leeraura. V sono a proposo due scuole d pensero 2 ce adoano dvers crer per la cosruzone de porafogl : classfcare ol sulla base d una varable fondamenale (generalmene l P/B deo ance B/M coè Book Value o Marke Value) oppure sulla base d un ampo nseme d crer. Il prmo modo d classfcazone vene adoao dalla Frank Russell Company da Sandard & Poor s / BARRA e consse nel ordnare ol n modo crescene rspeo all ndcaore fondamenale e nel rparrl n due class muuamene esclusve e ce rappresenno ognuna l 5% dell unverso ol n ermn d valore d mercao (Marke Value). Il secondo modo d procedere ce vene La syle analyss è una ecnca d assegnazone ssemaca d uno sle azonaro o d un mx d sl azonar ad un nvesore. Essa s basa sul confrono del rendmeno del porafoglo geso con un numero d ndc d sle predermnao. 2 Cfr. M. R. Brown e C. E. Mo [995]. 4

5 ulzzao dalla Wlsre Assocaes e da Prudenal Secures consse nel ordnare ol n modo crescene rspeo ad ognuno de faor fondamenal a dsposzone nel rparre la lsa ordnaa n cenl e nel consderare ol apparenen al prmo % e all ulmo %. Nauralmene se l ndcaore fondamenale è l ROE l prmo % ndvdua ol value e l ulmo % ol grow menre se l ndcaore è l Dvdend Yeld l prmo % ndvdua ol grow e l ulmo % ol value. In queso modo non s esclude ce un olo azonaro classfcable come value secondo un crero (es. P/BV) possa rsulare non value o addrura grow secondo un alro crero (es. P/CF). Non s è renuo opporuno mporre alcuna condzone d esclusvà seguendo le movazon d Scwob e Golya [997] secondo qual un olo azonaro od un fondo geso possono essere classfca n pù sl propro per le caraersce nrnsece rspevamene dell azenda e degl nvesmen effeua. Inolre sud economc condo da Goldman Sacs per l mercao saunense dmosrano ce l orgne degl exra-rendmen degl sl d nvesmeno value e grow dervano propro dalla presenza d mprese ce anno sa spccae caraersce d cresca (es. : g ROE) sa spccae caraersce d valore (es. : low P/E). I 56 ol dell unverso MSCI sono sa qund ordna n modo decrescene rspeo a cascun crero. La lsa è saa po rpara n cnque quanl con rfermeno al valore d mercao de ol. La seguene fgura rappresena l procedmeno ulzzao. Fg. I. Lsa d ol ordna n modo crescene rspeo all ndcaore quanle 2 quanle } 2% della capalzzazone oale dell unverso ol 3 quanle 4 quanle 5 quanle I.4 - Gl ndc d sle Una vola forma per cascun semesre dal 3/6/988 al 3/2/997 porafogl d sle ne sono sa calcola rendmen mensl. Ques vengono denomna equy syle ndexes e sono sa cosru secondo dverse confgurazon. Il prmo po d ndce è l absolue weged reurn ndex ce rsula dalla meda pesaa de rendmen mensl de ol d cascun porafoglo con pes da dalla capalzzazone d mercao d cascun olo : Np ( R W) SIW con 2... Np e con Np W SI W : Syle Index mensle pesao per valore d mercao d cascun olo ; 5

6 W : peso della meda ponderaa dao dal valore d mercao (Marke Value) del olo - esmo ; R : rendmeno del olo -esmo per l mese -esmo; N p : numerosà del porafoglo d sle d cu s calcola l rendmeno. L ndce d sle pesao è sforunaamene soggeo alla dsorsone generaa dalla capalzzazone de ol. Per queso n leeraura vene suggero un alro ndce deo equally weged ndex n cu cascun olo a lo sesso peso nella meda mensle de rendmen. Inolre porafogl d sle vengono cosru ordnando l nseme ol n base ad un ndcaore fondamenale e po rpara n quanl n base al numero d ol (e non pù n base alla capalzzazone cumulaa). L ndce vene po così calcolao : Np R REW con 2... Np e con 2... Np R EW : rendmeno dell ndce equally weged per l mese -esmo ; R : rendmeno del olo -esmo per l mese -esmo ; N p : numerosà de ol del porafoglo d sle consderao. A ques due ndc corrspondono ance due dverse sraege d nvesmeno. Un ndce pesao n base alla capalzzazone corrsponde ad una sraega buy-and-old e l aumeno del valore d un olo ne provoca un maggor peso nel porafoglo d sle. Un ndce equally weged corrsponde nvece alla sraega dea d rebalancng. Un modo d procedere approssmavo ma frequenemene ulzzao da gesor è quello d fare rfermeno alla capalzzazone d mercao de ol e d nvesre n ess n base a queso paramero. Alre movazon soendono quesa scela 3 dfa gl ndc marke-weged consenono l confrono delle performance con quelle degl ndc del mercao azonaro europeo (ndc MSCI ed FT) ce sono u marke-weged. Inolre gl ndc weged consenono d prendere n consderazone un ampo campone d ol senza ce l effeo Small-sze domn rsula n ermn d rendmen. Ulma ma non meno mporane è la possblà offera esclusvamene dagl ndc weged d operare aggusamen per seor o per paese sugl ndc sess (per cd. Secor or Counry Adjused ndex). Lavorando n ambo europeo è saa consderao opporuno un aggusameno per paese. Il Counry Adjused ndex è cosruo normalzzando rspeo a cascun paese l ndcaore fondamenale e rordnando successvamene ol n base all ndcaore fondamenale normalzzao. Per ogn semesre s a : IFS k N k IF k ( IF Nk IF k k IF k ) 2 con k IF k : è l ndcaore fondamenale (P/B P/CF...) per l paese k-esmo per l olo -esmo ; 3 R. Scwob [997]. 6

7 k N IF k IF k : è la meda dell ndcaore fondamenale per u ol del paese k- N k esmo ; N k : numero d ol apparenen al paese k-esmo. Ulzzando quesa ecnca dea degl scores del faore fondamenale s ene cono della poszone ce ogn olo assume rspeo a ol del propro paese. In base a quese poszon relave 56 vengono ordna n modo decrescene. In queso modo l confrono ra ol vene depurao dalla dsorsone causaa dalla dfferene dmensone (rspeo a cascun faore) de 5 merca europe. La fg. I.2 mosra l procedmeno d aggusameno del porafoglo ce può essere applcao ance per seor economc. Il comporameno de porafogl vene espresso n ermn d rendmen mensl ma per sudare la relazone ra porafogl e le prncpal varabl macroeconomce sono sa ulzza rendmen cumula. Il cumulo de rendmen è calcolao sa con una ecnca d expandng-wndow coè consderando u rendmen passa e quello del mese correne sa con una ecnca d rollng-wndow coè consderando u rendmen rfer agl ulm 36 mes nlcuso l mese correne. Quesa ulma ecnca vene suggera n leeraura per ndvduare l comporameno degl sl azonar nel breve perodo. La movazone rsede nella necessà d consderare un perodo suffcenemene ampo per ndvduare caramene l comporameno degl sl. Una fnesra pù lunga rscerebbe d non evdenzare l comporameno degl sl ce nel lungo perodo endono al rendmeno medo d mercao menre una fnesra pù cora non consenrebbe d ndvduare l comporameno degl sl a causa della ala varablà ce caraerzza rendmen azonar. Fg. I.2 Anals sandard Anals aggusaa per paese Tol ordna per ogn paese P P2 P4 P5 I rendmen assolu cumula sono sa calcola n base alla seguene formula : T CAR T ( SI) con T 2... SI : rendmeno dell ndce d sle per l mese -esmo. 7

8 E sao nolre calcolao ed a queso s farà rfermeno nel proseguo l ndce d rendmeno n eccesso rspeo al rendmeno d mercao. Esso vene defno excess reurn rspeo al bencmark d rfermeno ce per l Europa è l ndce MSCI-5 e vene così calcolao : T ( ( SI R ) CER T benc con T 2... SI : rendmeno dell ndce d sle per l mese -esmo ; R benc : rendmeno del bencmark per l mese -esmo. I.5 - I Rsula oenu su porafogl d sle Da grafc 3- presena n appendce a queso capolo s evnce un comporameno comune ra rendmen de porafogl Low ( s qunle)p/b Low P/E Low P/CF Hg (5 qunle) DY Low ROE Low EG. I porafogl value sono comunemene cosru solano sulla base de prm quao crer ndca essendo consdera rmanen due solo come crer ce ndvduano ol a basso conenuo d cresca. Paern sml s osservano ance ra porafogl Hg P/B Hg P/E Hg P/CF Low DY Hg ROE Hg EG. I porafogl grow sono generalmene cosru sulla base degl ulm due crer essendo prm quaro consdera come ndcaor de ol a basso conenuo d valore. Un alro elemeno caraerzzane porafogl d sle e ce rmane una cosane n u rsula d quesa anals sugl sl d nvesmeno è l essenza d un conrapposzone n ermn d rendmen ra sl grow e value ; ra sl small e large ed nfne ra sle dfensvo ed aggressvo. La conrapposzone dvene nea quando s consderano l prmo ed l quno quanle d ogn ndcaore fondamenale. Queso avvene percé s raa d porafogl con caraersce pure. Ess sono endenzalmene cosu da azon con sole caraersce d cresca (grow) o con sole caraersce d valore (value) da azon d mprese a capalzzazone esremamene bassa (small) o da azon a capalzzazone esremamene ala (large) rspeo a quella d mercao. L anals è condoa con un ndce cumulao per 36 mes (CER-36) n quano esso mosra ques comporamen con maggore carezza. La omale dmensone della fnesra moble (Movng wndow sze) ce gl sud gà essen n maera ndcano essere d 3 ann consene d affermare con cerezza l essenza d sl azonar per l mercao europeo. Dalle sasce descrve (ab. 4) relave al CER-36 rsula con maggore carezza ce rendmen n eccesso sono sgnfcavamene dvers da zero ad un lvello d sgnfcavà del %. La -sasca assume valor come per 3 rd BETA -933 per 4 P/B per 2 nd P/CF -286 per 2 nd P/E -458 per 5 DY -688 per s EG -39 per s ROE ed nfne SIZE. Queso sgnfca ce rendmen med d sle sono sgnfcavamene superor a quello medo del bencmark d mercao. Ance le dfferenze ra rendmen d ogn quanle sono sgnfcavamene dverse da zero con spread ra rendmen med annualzza ce raggungono ance l 387% per ( s -5 q.) P/E l -584% per ( s -5 q.) ROE. Queso sgnfca ce c è suffcene opposzone ra sl azonar dvers ed mplca ce sraege d rblancameno del porafoglo porebbero avere successo n ambo europeo. Il rblancameno s oene assumendo conemporaneamene una poszone lunga su ol a basso conenuo d sle ed una poszone cora su ol ad alo conenuo d sle. Nel caso d sraege Long-Sor Overlay d po grow s assume una poszone lunga per l porafoglo 8

9 EG 5 ed una poszone cora per uno degl alr porafogl EG s EG 2 nd EG 3 rd EG 4 generando n queso modo quaro possbl sraege Long-Sor Overlay. In modo del uo smle s può procedere per le sraege d po value. La fg. I.3 ne da una vsualzzazone grafca. Fg. I.3 Sraega Long-Sor Overlay per crero P/E Poszone lunga Poszone cora P/E s s 5 5 Inolre s rleva ce ance nel mercao europeo è presene l effeo small sze. La dfferenza meda ra rendmen cumula a 36 mes de porafogl d prmo (ol small) e quno (ol large) quanle per l crero sze è d -698% (con una -sasca d -7) ed è la pù ala dfferenza (n valore assoluo) ra le dfferenze nerquanl per l crero sze. Per ndvduare l porafogl pù neressan è saa ulzzaa ance una la percenuale s rendmen posv per l perodo camponaro. Il 5 P/CF con 7895% l s P/CF con 5263% l 5 P/B con 5395% l s P/E con l 75% l 5 ROE con l 4868% ed nfne l 5 SIZE con 32 89% sono sa porafogl mglor secondo quesa sasca descrva ed è propro su ques porafogl ce s svlupperà l anals economca ed economerca de capol successv. Nelle ab. 4 s rleva ance la sosanzale equvalenza n ermn d rendmen ra l anals Sandard e quella Counry adjused. 9

10 GRAFICI E TABELLE DELLA PARTE I Descrzone della capalzzazone del mercao Tab. 3 (Anals della capalzzazone dell unverso MSCI) Semesre Cap.o. Cap.max (%) Cap.mn (%) 3/2/ % % 3/6/ % 449 5% 29/2/ % % 29/6/ % % 3/2/ % % 28/6/ % 29 2% 3/2/ % % 3/6/ % % 3/2/ % % 3/6/ % % 3/2/ % 67 4% 3/6/ % % 3/2/ % % 3/6/ % % 29/2/ % % 28/6/ % % 3/2/ % 494 6% 3/6/ % % 3/2/ % % Cumulave Excess Reurn per 36 mes de 5 porafogl d sle Graf. 3 CER36 - BETA 5 s qunle -5 dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle - 5 qunle -5-2

11 Graf. 4 CER36 - PB.5..5 s qunle Dec-9 May-92 Oc-92 Mar-93 Aug-93 Jan-94 Jun-94 Nov-94 Apr-95 Sep-95 Feb-96 Jul-96 Dec-96 May-97 Oc-97 Mar-98 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle 5 qunle Graf. 5 CER36 - PC dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 s qunle 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle 5 qunle

12 Graf. 6 CER36 - PE s qunle 2nd qunle -5 dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 3rd qunle 4 qunle 5 qunle Graf. 7 CER36 - DY 5 s qunle -5 dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle - 5 qunle

13 Graf. 8 CER36 - EG dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 s qunle 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle 5 qunle Graf. 9 CER36 - ROE 5-5 dc-9 mag- 92 o-92 mar- 93 ago-93 gen-94 gu-94 nov-94 apr-95 se-95 feb-96 lug-96 dc-96 mag- 97 o-97 mar- 98 s qunle 2nd qunle rd qunle 4 qunle 5 qunle Graf. 3

14 CER36 - SIZE Dec-9 May- 92 Oc-92 Mar-93 Aug-93 Jan-94 Jun-94 Nov- 94 Apr-95 Sep-95 Feb-96 Jul-96 Dec-96 May- 97 Oc-97 Mar-98 s qunle 2nd qunle 3rd qunle 4 qunle qunle Sasce descrve de rendmen cumula a 36 mes Tab. 4 Sasc BETA PRICE TO BOOK ER36 s 2nd 3rd 4 5 s 2nd 3rd 4 5 Ann.Av.Re. -55% -42% -38% -45% -79% -7% -68% -32% -255% 6% S.dev. of Av 37% 48% 28% 44% 72% 48% 77% 5% 39% 77% -sa.(av) -448* -878* -3924* -976* -736* * -85* -933* 6 Ann. s.dev. 85% 24% 4% 22% 36% 747% 387% 253% 94% 389% Pos. re. (%) IN36 m2 m3 m4 m5 m2 m3 m4 m5 Ann.Av.Re. 33% 427% 9% 244% -4% 226% 85% -9% S.dev. of Av 86% 73% 8% 34% 25% 53% 2% 274% -sa.(av) 47* 822* 539* 562* * 268* -24 Ann. s.dev. 374% 32% 472% 583% 545% 669% 92% 93% Pos. re. (%) Sasc PRICE TO CASH FLOW PRICE TO EARNING ER36 s 2nd 3rd 4 5 s 2nd 3rd 4 5 Ann.Av.Re. 2% -49% -3% -98% 277% 42% -293% -6% 76% -223% S.dev. of Av 8% 44% 63% 65% 97% 93% 3% 63% 4% 64% -sa.(av) * -396* -894* 876* * -5* 567* -22* Ann. s.dev. 595% 22% 35% 328% 49% 467% 53% 36% 23% 322% Pos. re. (%) IN36 m2 m3 m4 m5 m2 m3 m4 m5 Ann.Av.Re. 479% 396% 296% -374% 455% 226% 9% 387% S.dev. of Av 76% 45% 7% 226% 75% 6% 42% 23% -sa.(av) 858* 852* 536* -478* 87* 43* 2 565* Ann. s.dev. 766% 633% 745% 986% 762% 7% 69% 93% Pos. re. (%) Sasc DIVIDEND YIELD EARNINGS GROWTH ER36 s 2nd 3rd 4 5 s 2nd 3rd 4 5 Ann.Av.Re. -5% -62% -47% -27% -32% -497% -26% -223% 55% -48% 4

15 S.dev. of Av 7% 82% 4% 43% 62% 84% 52% 58% 3% 59% -sa.(av) -639* -585* -53* * -688* -724* -23* * Ann. s.dev. 352% 42% 27% 26% 33% 423% 259% 294% 658% 297% Pos. re. (%) IN36 m2 m3 m4 m5 m2 m3 m4 m5 Ann.Av.Re. % 5% -33% 23% -428% -363% -7% -479% S.dev. of Av 48% 37% 9% 98% 25% 8% 26% 2% -sa.(av) * 665* -986* -972* -76* -38* Ann. s.dev. 643% 598% 476% 428% 544% 47% 39% 524% Pos. re. (%) Sasc ROE SIZE ER36 s 2nd 3rd 4 5 s 2nd 3rd 4 5 Ann.Av.Re. -46% -246% -6% -7% -7% -579% -59% -324% -386% -55% S.dev. of Av % 67% 32% 39% 96% 69% 3% 8% 45% 36% -sa.(av) -39* -79* -467* -29* * -475* -875* -2452* -453* Ann. s.dev. 56% 336% 64% 95% 482% 853% 57% 54% 228% 82% Pos. re. (%) IN36 m2 m3 m4 m5 m2 m3 m4 m5 Ann.Av.Re. -299% -43% -444% -584% -4% -38% -258% -698% S.dev. of Av % 33% 26% 296% 2% % 24% 275% -sa.(av) -787* -93* -68* -559* -9-8* -37* -7* Ann. s.dev. 482% 58% 9% 29% 524% 48% 887% 98% Pos. re. (%) (*) Il rendmeno medo (Average reurn) vene calcolao come meda de rendmen dell ndce d sle (weged syle ndex) n eccesso rspeo al bencmark: AR ( SIW Benc) ER menre l rendmeno medo annualzzao (Annualzed Average Reurn) s oene nel seguene modo : 3 AAR ( AR) / per rendmen cumula a 36 mes. Relavamene all AAR sono ndcae la devazone sandard (s. dev.) e la devazone sandard annualzzaa (ann. s. dev.) calcolae nel seguene modo : SD ( ER AR) 2 ed ASD SD 2. La -sasca è oenua dvdendo l rendmeno medo per la sua devazone sandard e l poes ce l rendmeno medo non sa dverso da zero vene rfuaa all % d sgnfcavà ne cas conrassegna con *. Le sasce per rendmen assolu (Absolue Reurn) e per gl spread ra rendmen nerquanl (Inerqunle spread) sono oenue n modo 5

16 ANALISI ECONOMICA DEGLI INDICI DI STILE II. - Le varabl macroeconomce ulzzae Nell ordne emporale secondo l quale s è svola queso lavoro d rcerca l prmo nseme d faor economc (da mensl OECD dal 3/2/99-3/3/998) d cu s suda l legame con rendmen d sle europe è l seguene : Produzone ndusrale per l Europa (asso d cresca anno su anno 4 ) ; L ndce europeo OECD è oenuo aggregando da d cascun paes medane una meda ponderaa n cu pes sono basa sul GDP oo dal seore ndusrale e sulla Parà d Poere d Acquso del GDP. Produzone ndusrale del Regno Uno (asso d cresca annuale dff. sag. ( 2) ) ; Per uzone ndusrale s nende l ndce ce msura le varazon mensl d uzone d dvers seor d avà defne ndusral secondo l ssema d classfcazone SIC 92 con esclusone del seore mmoblare e de lavor pubblc. L ndce è calcolao con formula d Laspeyres con ponderazone basaa sul valore agguno a coso de faor. Base 99. Produzone ndusrale della Germana (asso d cresca annuale dff. sag. ( 2) ) ; Per uzone nd. s nende l ndce ce msura la varazone d uzone rapporaa alle quanà fsce d ben o per le ndusre esrave manfaurere uzone e dsrbuzone d elercà acqua e gas. S raa d ndce d Laspeyres con ponderazone basaa sulla uzone nea. Base 99. Vende al deaglo per l Europa (asso d cresca anno su anno) ; E un ndce mensle oenuo dalla meda d quell europe. Meda pesaa sulla base della spesa prvaa per consum e sulla Parà del Poere d Acquso della spesa prvaa per consum. Vende al deaglo per l Regno Uno (asso d cresca anno su anno) ; Indce d varazone mensle delle vende al deaglo. Vende al deaglo per la Germana (asso d cresca anno su anno) ; Indce d varazone mensle con base 99 esclude l IVA sulle vende a parre dal 994. Tasso d nerese a 3 mes aggregao per l Europa ; Tasso d neresse a 3 mes per la Germana ; Frankfur Inerbank Offered rae (FIBOR) a re mes. E oenuo come meda non ponderaa de ass gornaler con refca 365/36 gg. I da s rferscono alla Germana unfcaa. Tasso d neresse a ann aggregao per l Europa ; Tasso d neresse a ann per la Germana ; 4 S osserva ce l asso d cresca anno su anno d una varable x per la quale s dspone d osservazon mensl è l seguene: x x x 2 2 ed opera una desagonalzzazone parzale ce rsula evdene rscrvendo la precedene espressone ( 2 ) x x 2 con ( 2 ) operaore dfferenza sagonale. 6

17 Tasso d rendmeno delle obblgazon del seore pubblco rao dal mercao secondaro. Il asso annuo rsula dalla meda gornalera non ponderaa de ass d rendmeno. Tasso pron conro ermne per la Germana (Repo rae); Tasso d cambo US$ ed Euro ; Tasso d cambo US$ e DM. II.2 - L mporanza de leadng ndcaor nel processo prevsvo Il secondo nseme d varabl è deo Leadng ndcaor coè varabl ancparc del cclo economco e l loro nsermeno ne modell a lo scopo d mglorare le prevson. La scela d al varabl avvene sulla base de crer sugger dall OECD 5 ra cu mporane è la propreà d conformà al cclo secondo la quale l ndcaore è alamene correlao con la sere d rfermeno (nel presene lavoro sono le sere de rendmen d sle). L anals prelmnare è vola a verfcare soprauo quesa propreà per le seguen varabl : Offera d monea (asso d cresca anno su anno) aggregao M2 per la Germana ; Comprende l aggregao M ( bgle n crcolazone e deenu dalle bance la rserva obblgaora ed depos a vsa) e depos comporan un preavvso da un mese a quaro ann deenu per l seore nerno non bancaro. Offera d monea (asso d cresca anno su anno) aggregao M2 per l Regno Uno ; Comprende la dsponblà n bgle del seore prvao n emsson delle bance e delle soceà d credo mmoblare n depos n serlne su con a vsa presso le bance. Dal 992 l aggregao comprende ance le dspomblà su con assegn. Offera d monea (asso d cresca anno su anno) aggregao M ed M3 per l Europa ; Tasso d uvà (asso d cresca anno su anno dell ndce d uvà) per la Germana. II.3 - Le varabl d macromercao Le varabl d macromercao nascono come varabl mcroeconomce ce rguardano l mercao azonaro ed sngol ol ce lo compongono e spesso sono rae dalla dmensone azendale come l Reurn On Equy l Reurn On Asses le Vende (Sales) l ndebameno fnanzaro (o Leverage) alre nvece nascono dalle caraersce specfce del olo come l Bea la varanza la capalzzazone d mercao ec. Quese varabl assumono rlevanza non solo per l sngolo olo ma per l nero mercao azonaro o addrura per l nera economa dopo un processo d aggregazone ce le rende qund sml a varabl macroeconomce. Il grafco II. mosra l andameno sorco della varable d mercao Earnng Momenum. Quesa varable è l asso d cresca anno su anno degl ul aggrega d mercao ed esprme la scarsà o l abbondanza d ul coè d quel bene economco ce vene scambao nel mercao azonaro. Rspeo a quesa varable cascun sle azonaro a un propro comporameno. Le azon value sono caraerzzae da bass rappor P/E P/BV P/CF e da al DY sono emesse da soceà generalmene maure ce non cosuscono una parcolare arava durane la fase recessva del cclo dell Earngng Momenum menre dvengono araen durane la fase espansva del cclo percé sono n grado d urre eleva ul. Le azon grow caraerzzae da al ROE sono negavamene correlae al cclo economco dell Earnng Momenum. Le prospeve d cresca degl ul relave a quese azon sono elevae al puno ce gl nvesor le 5 Cfr. R. Nlsson Les ndcaeurs avancés de l OCDE OCDE pubblcaon 987 pp

18 percepscono come un bene d rfugo durane la fase recessva del cclo. Durane la fase espansva quando la prospeva d cresca degl ul è generalzzaa quese azon sono meno araen ed l loro valore dmnusce. L andameno del cclo dell Earnng Momenum è rappresenao n fg. II.. Graf. II..5 Indce MSCI Earnngs Momenum Dec-9 Apr-92 Aug-92 Dec-92 Apr-93 Aug-93 Dec-93 Apr-94 Aug-94 Dec-94 Apr-95 Aug-95 Dec-95 Apr-96 Aug-96 Dec-96 Apr-97 Aug-97 Dec EARNMSCI -.4 Fg.II. Sellng Value HIGH Value manager ce opera n presenza d ala cresca degl ul azonar Buyng Value RISING Earnngs grow cycle FALLING Buyng Grow Grow manager ce opera n presenza d bassa cresca degl ul azonar LOW Sellng Grow 8

19 I Rsula dell anals prelmnare delle varabl macroeconomce (*) Sere e Sere 2 s rferscono rspevamene a prmo e quno quanle (**) Anals d correlazone semplce Graf. 28 BETA PORTFOLIO Sere Sere R2.2. Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro Graf. 29 PRICE TO BOOK PORTFOLIO Sere Sere2 R Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro Graf. 3 PRICE TO CASH PORTFOLIO Sere Sere Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro R2 9

20 Graf. 3 R PRICE TO EARNINGS PORTFOLIO Sere Sere2 Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro Graf. 32 DIVIDEND YIELD Sere Sere Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro R2 Graf. 33 R EARNING GROWTH PORTFOLIO Sere Sere2 Eur nd Uk nd Ger nd Eur re sales uk re sales Ger re sales Eur 3m rae Eur y rae Ger 3m rae Ger y rae Ger repo rae exc. rae us-dm exc. rae us-euro 2

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali POCESSI CASUALI POCESSI CASUALI Segnal deermnsc e casual Un segnale () s dce DEEMIISICO se è una funzone noa d, coè se, fssao un qualunque sane d empo o, l valore ( o ) assuno dal segnale è noo con esaezza

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE at RISK (VaR) Chara Pederzol - Costanza Torrcell Dpartmento d Economa Poltca - Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Marzo 999 INDICE Introduzone. Il concetto

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO Fisica generale, a.a. /4 TUTOATO 8: ALO EFFC &CCUT N A.C. ALOE EFFCE DEL OLTAGGO 8.. La leura con un mulimero digiale del volaggio ai morsei di un generaore fornisce + in coninua e 5.5 in alernaa. Tra

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE Durane un erreoo, le oscillazioni del erreno di fondazione provocano nelle sovrasani sruure delle oscillazioni forzae. Quando il erreoo si arresa, i ovieni della sruura

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

Gestione della produzione MRP e MRPII

Gestione della produzione MRP e MRPII Sommario Gesione della produzione e Inroduzione Classificazione Misure di presazione La Disina Base Logica Lo Sizing in II Inroduzione Inroduzione Def: Gesire la produzione significa generare e sfruare

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. IL MODELLO ECONOMETRICO PER LA STIMA DEGLI STOCK SETTORIALI... 3 Foni... 3 Meodologia... 3 La formulazione

Dettagli

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica.

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica. ppunt per l corso d Laboratoro d Fsca per le Scuole Superor rgoent Msure d corrente elettrca contnua, d dfferenza d potenzale e d resstenza elettrca. Struent d sura: prncp d funzonaento. Coe s effettuano

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico Il condensaore IASSUNTO: apacia ondensaori a geomeria piana, cilindrica, sferica La cosane dielerica ε r ondensaore ceramico, a cara, eleroliico Il condensaore come elemeno di circuio: ondensaori in serie

Dettagli

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Il sistema AVA e la VQR: la Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Lecce, 19.02.2014 La

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

7 I convertitori Analogico/Digitali.

7 I convertitori Analogico/Digitali. 7 I converiori Analogico/Digiali. 7 1. Generalià Un volmero numerico, come si evince dal nome, è uno srumeno che effeua misure di ensione mediane una conversione analogicodigiale della grandezza in ingresso

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI

CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 356/2013/R/IDR CONSULTAZIONE PUBBLICA IN MATERIA DI REGOLAZIONE TARIFFARIA DEI SERVIZI IDRICI Documeno per la consulazione nell ambio del procedimeno avviao con la deliberazione

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI Alma Maer Sudiorum Universià di Bologna FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Maemaica Maeria di Tesi: Maemaica per le applicazioni economiche e finanziarie MODELLI PER

Dettagli

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/9/2) ECONOMIA E POLITICA DEL SETTORE ITTICO 1.INTRODUZIONE. LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE (una applcazone ad un contesto

Dettagli

Esercizi svolti di teoria dei segnali

Esercizi svolti di teoria dei segnali Esercizi svoli di eoria dei segnali Alessia De Rosa Mauro Barni Novembre Indice Inroduzione ii Caraerisiche dei segnali deerminai Sviluppo in Serie di Fourier di segnali periodici Trasformaa di Fourier

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 19 a. Conversione elettromeccanica dell'energia Trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 19 a. Conversione elettromeccanica dell'energia Trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica Principi di ingegneria elerica Lezione 19 a Conversione eleromeccanica dell'energia Trasmissione e disribuzione dell'energia elerica acchina elerica elemenare Una barra condurice di lunghezza l immersa

Dettagli

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO NUMERO 2 del 23.04.08 COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature Numero 2 del 23-04-08 APPLICAZIONI APPARECCHIAURE E IMPIANI LE VARIE SOLUZIONI SARANNO ELENCAE NEL MODO PIÙ SINEICO POSSIBILE. ROVAA LA

Dettagli

Liste di specie e misure di diversità

Liste di specie e misure di diversità Lte d pece e mure d dvertà Carattertche delle lte d pece I dat ono par, coè hanno molt valor null (a volte la maggoranza!) La gran parte delle pece preent è rara. I fattor ambental che nfluenzano la dtrbuzone

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati Capolo 3 Il raameo sasco de da 3. - Geeralà Nel descrere feome, occorre da u lao elaborare de modell (coè delle relazo maemache fra le gradezze, che coseao d descrere e preedere l feomeo) e dall alro dars

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus 13, Seembre 10 Lampade: Plus Lampade ai vapori di sodio ad ala pressione di ala qualià realizzae con ecnologia PIA (Philips Inegraed Anenna). Vanaggi La ecnologia PIA aumena l'affidabilià e riduce il asso

Dettagli

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici

seguendo un trend di costante crescita, ciò grazie ad un assiduo impegno nella progettazione, nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici OTORI A ORRENTE ONTINUA OTORIDUTTORI W W W.DAGU.IT cerificazioni Dagu s.r.l. è un azienda che si è sviluppaa negli anni con discrea rapidià, seguendo un rend di cosane crescia, ciò grazie ad un assiduo

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto anno tra contenuti e attività

Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto anno tra contenuti e attività XXXII CONVEGNO UMI-CIIM IL VALORE FORMATIVO DELLA MATEMATICA NELLA SCUOLA DI OGGI dedicato a Federigo Enriques Livorno, 16-18 ottobre 2014 Una proposta per la matematica del Secondo Biennio e per il quinto

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset 8a resentazone della lezone 8 /6 Obettv come s tene conto della lmtazone d ampezza e d veloctà come s tene conto della lmtazone d reqenza come s tene conto degl oset 8a saper preved. col calcolo l nlenza

Dettagli

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI UT D MPEGO DE DOD addrzzare ad na seonda. l crcto pù seplce, che pega l dodo coe raddrzzatore d na tensone alternata, è rappresentato n Fg.. n esso n generatore deale d tensone alternata l c valore stantaneo

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A.

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A. Eserciio ( es le La marice è diagonaliabile: verificare, rovando la marice diagonaliane, che è simile a. Esisono re auovalori: mol.alg(- dim V - ; mol.alg( dim V ; mol.alg(- dim V -. Esise una marice simile

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

Nadia Garbellini. L A TEX facile. Guida all uso

Nadia Garbellini. L A TEX facile. Guida all uso Nada Garbelln L A TEX facle Guda all uso 2010 Nada Garbelln L A TEX facle Guda all uso seconda edzone rveduta e corretta 2010 PRESENTAZIONE L amca e brava Nada Garbelln, autrce d questa bella e semplce

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

La do&rina del precedente

La do&rina del precedente La do&rina del precedente I Stare Decisis Lo stare decisis è invece una tecnica decisionale elaborata dai giudici per garan6re stabilità, una sorta di «gerarchia» tra le fon6 giurisprudenziali. Esprime

Dettagli

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI Fltraggo d un segnale EABORAZIOE DI SEGAI E IAGII. Bertero P. Boccacc bertero@ds.unge.t boccacc@ds.unge.t Al ne d glorare la qualtà d un segnale dgtale una tecnca d prara portanza è l ltraggo. Con l quale

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile Agenza Nazonale per le Nuove Tecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Ottmzzazone termofludodnamca e dmensonamento d uno scambatore d calore n controcorrente con

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO INEMTI DE ORPO RIGIDO o tudo della geometra degl potament de punt d un tema materale potzzato come rgdo rentra n quella parte della Meccanca laca che è la nematca. a cnematca tuda pobl movment d un corpo

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices

Product Overview. ITI Apps Enterprise apps for mobile devices Product Overview ITI Apps Enterprise apps for mobile devices ITI idea, proge2a e sviluppa apps per gli uten6 business/enterprise che nell ipad, e nelle altre pia2aforme mobili, possono trovare un device

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali

15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali Informa(on and Communica(on Technology supply chain security 15 Aggiornamento Circolare 263/2006: Esternalizzazione di funzioni aziendali Luca Lazzaretto Rosangela D'Affuso Padova, 29 aprile 2015 1 15

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma.

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma. D: 382320 MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 CRCOLARE N. 21 Roma.._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ DPARTMENTO DELLA RAGONERA GENERALE DELLO STATO SPETTORATO GENERALE PER GL ORDNAMENT DEL PERSONALE UFFCO V

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto , PREFAZIONE d Guseppe Berto RICORDO DEL TERRAGLIO Quand'ero govane, e la vogla d grare l mondo m spngeva n terre lontane, a ch m chedeva notze del mo paese, rspondevo: l mo paese è una strada. In effett,

Dettagli

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione Raduno precampionato 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat Il referto di gara Indicazioni per la corre1a compilazione Il referto di gara Il referto di gara rappresenta il documento che completa l incarico arbitrale:

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto

Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Abano Terme, 27 29 Aprile 2007 Il clima degli ultimi 50 anni in Veneto Adriano Barbi, Alessandro Chiaudani, Irene Delillo ARPAV Centro Meteorologico di Teolo Sabato 28 Aprile 2007 In collaborazione con

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI ANALISI DEGLI INVESTIMENTI INDUSTRIALI testo di riferimento: Analisi inanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill, 2001 cap. 10. Indice Introduzione I criteri tradizionali di valutazione degli investimenti

Dettagli

6 DINAMICA DEI SISTEMI DI PUNTI MATERIALI

6 DINAMICA DEI SISTEMI DI PUNTI MATERIALI 6 DINAMICA DEI SISTEMI DI PUNTI MATERIALI Consdeao un sstea d n unt ateal con n > nteagent ta loo e con l esto dell unveso. Nello studo d un tale sstea sulta convenente scooe la foza agente ( et) sull

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Corso di Economia Aziendale II modulo Capitolo 4 Lo scambio monetario e i valori scaturenti da esso 1 Stru%ura del corso Introduzione

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Circuiti del primo ordine

Circuiti del primo ordine Circuii del primo ordine Un circuio del primo ordine è caraerizzao da un equazione differenziale del primo ordine I circuii del primo ordine sono di due ipi: L o C Teoria dei Circuii Prof. Luca Perregrini

Dettagli

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti

Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità. Cristiana Brocchetti Hedge Fund: stili di gestione e peculiarità Cristiana Brocchetti Milano, 17 dicembre 2012 1 Tradizionale o Alternativo? Due le principali aree che caratterizzano le tipologie di investimento: Tradizionali

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono Buon appeio comunicazione Cosa desidera? Vorrei solo un primo Che cosa avee oggi? Prende un caffè? Scusi, mi pora ancora un po di pane? Il cono, per coresia È possibile prenoare un avolo? grammaica I verbi

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione

SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Structured Products Italia 1/11 Ottobre 26 SANPAOLO ASSET MANAGEMENT Fra tradizione e innovazione Alberto Castelli - Direttore Commerciale, Marketing e Prodotti Gianluigi Fusar Poli - Responsabile Gestioni

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

I regolamenti europei EMIR e REMIT

I regolamenti europei EMIR e REMIT I regolamenti europei EMIR e REMIT Implementazione pratica per un azienda NFC- Sommario I. L EMIR ed i suoi obblighi II. REMIT e i suoi obblighi III. EMIR: l implementazione pratica in azienda Che cos

Dettagli

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5

Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 5 Rimini, 26 aprile 2006 1 The Inter temporal Effects of International Trade Valore in $ del consumo di beni oggi G D F H 1/(1+r) G Valore

Dettagli