Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti"

Transcript

1 Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti

2

3 comunicare dati ambientali oggettivi, accurati e scientificamente dimostrati sui propri prodotti; monitorare gli impatti ambientali connessi al ciclo di vita dei prodotti mediante metodologia LCA; migliorare le prestazioni ambientali dei prodotti mediante eco-design, in sinergia con gli obiettivi di politica ambientale; attivare partnership con i propri clienti e fornitori allo scopo di ottenere informazioni sulle prestazioni ambientali dei prodotti durante le varie fasi della filiera e valutare le possibilità di miglioramento; orientare le parti interessate attraverso specifiche iniziative, verso una conduzione responsabile della loro attività dal punto di vista ambientale, e aggiornare i dipendenti sulle questioni ambientali più rilevanti.

4

5 Peso DIN EN ISO 29073/1 g/m / / /- 30 Spessore DIN EN ISO 5084 mm 1,10 +/- 0,10 1,10 +/- 0,10 1,05 +/- 0,12 Larghezza UNI EN 1773 mm Resistenza a trazione DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Resistenza a trazione (dopo 2h in acqua) DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Resistenza a trazione (dopo 3 cicli ISO 105 B06) DIN EN ISO 13934/1 N L 500 T 200 Allungamento a rottura massima DIN EN ISO 13934/1 % Resistenza allo strappo DIN EN ISO 13937/2 N Resistenza all abrasione con Martindale DIN EN ISO N di cicli Resistenza all abrasione con Martindale (dopo 1ciclo ISO 105 B06) DIN EN ISO N di cicli Solidità del colore alla luce (Ci 4000, 3 cicli) DIN EN ISO 105-B06(set of conditions n 3) Grey scale ISO 105-A02 3/4 3/4 3/4 Solidità del colore allo sfregamento DIN EN ISO 105-X12 Grey scale ISO 105-A03 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Dry 4 Wet >4 Dark Colour 3/4 Solidità del colore al sudore (alcalino) DIN EN ISO 105-E04 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Solidità del colore al sudore (acido) DIN EN ISO 105-E04 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Solidità del colore all acqua DIN EN ISO 105-E01 Grey scale ISO 105-A02/03 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Change in color: 4/5 Stain pes/co: 4 Fogging DIN (metodo A) Fogging scale Specifiche del ritardante di fiamma FMW SS 302 Velocità (mm/min.)

6 Bottiglie in PET Uniformi Vestiti/indumenti Banner pubblicitari Scarti di produzione from cradle to grave

7 Negli ultimi anni, Miko ha ricevuto due importanti riconoscimenti che dimostrano un apprezzamento per la sua filosofia aziendale e di prodotto da parte di esperti in ambito ambientale. Nel luglio 2013 Miko ha vinto come Campione Nazionale all European Business Awards sono state le aziende che hanno mandato la loro candidatura al premio, ma solo 551 sono stati selezionati tra le migliori in Europa, tra cui Miko grazie ai progressi compiuti all interno dell azienda in termini di fatturato e impegno ambientale (certificazioni, sistemi avanzati, prodotti innovativi). Nel marzo 2011 Miko ha vinto il primo premio al concorso Premio Impresa Ambiente nella categoria Miglior Prodotto dell anno. Le prestazioni ambientali del prodotto Dinamica sono state valutate mediante la metodologia di analisi del ciclo di vita LCA (Life Cycle Assessment), a partire dall estrazione delle materie prime fino ad ottenere il prodotto finito. Lo studio e stato condotto in conformità con la serie di norme ISO 14040, seguendo le regole per la categoria di prodotto (PCR), approvate dal comitato tecnico dell International EPD System: PCR 2011:06 NONWOVENS FOR CLOTHING, PROTECTIVE CLOTHING AND UPHOLSTERY. L unità funzionale è rappresentata da 1 m2 di tessuto non tessuto Dinamica avente un peso di: 330 g/m 2 per Dinamica Auto, Auto Pure e Auto Stretch 295 g/m 2 per Dinamica Wide I confini del sistema, presentati in Figura 2.1, comprendono le fasi di pre-produzione e produzione del tessuto non tessuto Dinamica. La definizione dei confini del sistema rispetta le regole definite dal documento PCR di riferimento EPD Microfibra in PET riciclato

8 Estrazione e lavorazione delle materie prime; Produzione dei materiali di input per la produzione del tessuto non tessuto greggio; Produzione dei prodotti chimici per la tintura, il finissaggio e il trattamento acque; Produzione del packaging per il non-tessuto e per il prodotto finito; Trasporto di rifiuti per la produzione di PET riciclato. UPSTREAM Confini del sistema ESTRAZIONI E LAVORAZIONE MATERIE PRIME Rifiuti in PET Trasporti Energia PRODUZIONE SEMILAVORATI PRODOTTI CHIMICI PACKAGING Produzione del tessuto non tessuto greggio; Processi di tintura e finissaggio; Trattamento delle acque di processo; Trasporto dei materiali di input per la produzione del tessuto non tessuto greggio; Trattamento rifiuti e acque di processo CORE Trasporti PRODUZIONE NON TESSUTO GREGGIO Trasporti TINTURA E FINISSAGGIO NON TESSUTO Trasporti Trasporti Processo di riciclo rifiuti Trasporto dei prodotti chimici per la tintura, il finissaggio e il trattamento acque; Trasporto del tessuto non tessuto greggio; Trasporto e trattamento dei rifiuti prodotti nelle diverse fasi. DOWNSTREAM USO FINE VITA

9 Petrolio g 220,00 186,19 406,19 Carbone g 323,95 699, ,55 Gas naturale g 222,21 792, ,06 Uranio g 0,01 0,03 0,04 Ghiaia g 145, , ,01 Cloruro di sodio g 298,23 4,18 302,41 Calcite g 67,25 161,82 229,08 Argilla g 23,77 53,28 77,05 Ferro g 23,73 52,81 76,54 Altro g 34,18 18,96 53,14

10 Idroelettrico MJ 0,614 2,305 2,919 Biomassa MJ 1,072 0,346 1,418 Riscaldamento globale kg CO 2 eq. 1,38 4,28 5,66 Riduzione dell ozono kg CFC-11 eq. 9,92E-08 4,75E-07 5,74E-07 Eolico MJ 0,062 0,090 0,152 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 0,0012 0,0020 0,0031 Solare MJ 0,001 1,575 1,577 Acidificazione kg SO 2 eq. 0,0061 0,0138 0,0199 Eutrofizzazione kg PO 4 3- eq. 0,0026 0,0057 0,0083 Legno g 8,44 0,00 8,44 Cartone g 43,56 0,00 43,56 Riciclaggio g 23,23 Discarica g 81,76 Acqua litri 79,08 904,38 983,46

11 Idroelettrico MJ 0,590 2,303 2,893 Petrolio g 151,79 186,37 338,16 Carbone g 301,10 698,76 999,86 Gas naturale g 180,97 792,77 973,75 Biomassa MJ 1,038 0,345 1,383 Eolico MJ 0,054 0,089 0,144 Solare MJ 0,002 1,575 1,577 Uranio g 0,01 0,03 0,04 Legno g 8,44 0,00 8,44 Ghiaia g 131, , ,14 Cartone g 43,56 0,00 43,56 Cloruro di sodio g 297,97 4,18 302,16 Calcite g 64,61 161,70 226,30 Argilla g 22,68 52,73 75,41 Ferro g 19,32 53,24 72,56 Acqua litri 73,71 904,32 978,03 Altro g 33,42 18,95 52,37

12 Riscaldamento globale kg CO 2 eq. 1,20 4,28 5,48 Riduzione dell ozono kg CFC-11 eq. 8,59E-08 4,75E-07 5,61E-07 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 0,0010 0,0020 0,0029 Acidificazione kg SO 2 eq. 0,0056 0,0138 0,0194 Eutrofizzazione kg PO 4 3- eq. 0,0024 0,0057 0,0081 Petrolio g 242,18 211,94 454,12 Carbone g 350,47 811, ,48 Gas naturale g 243,58 916, ,40 Uranio g 0,01 0,03 0,04 Riciclaggio g 23,23 Discarica g 81,76 Ghiaia g 159, , ,33 Cloruro di sodio g 336,96 4,83 341,79 Calcite g 77,42 188,07 265,49 Argilla g 26,64 61,97 88,60 Ferro g 26,90 61,07 87,96 Altro g 38,71 21,96 60,66

13 Idroelettrico MJ 0,661 2,669 3,330 Biomassa MJ 1,179 0,401 1,580 Riscaldamento globale kg CO 2 eq. 1,50 4,94 6,44 Riduzione dell ozono kg CFC-11 eq. 1,11E-07 5,47E-07 6,58E-07 Eolico MJ 0,069 0,104 0,172 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 0,0013 0,0022 0,0036 Solare MJ 0,001 1,818 1,819 Acidificazione kg SO 2 eq. 0,0067 0,0157 0,0224 Eutrofizzazione kg PO 4 3- eq. 0,0028 0,0065 0,0094 Legno g 9,74 0,00 9,74 Cartone g 45,33 0,00 45,33 Riciclaggio g 26,81 Discarica g 94,50 Acqua litri 86, , ,56

14 Petrolio g 212,17 187,62 399,79 Carbone g 307,10 718, ,79 Gas naturale g 215,29 812, ,94 Idroelettrico MJ 0,584 2,366 2,949 Biomassa MJ 1,070 0,355 1,425 Eolico MJ 0,060 0,092 0,152 Solare MJ 0,001 1,611 1,613 Uranio g 0,01 0,03 0,04 Ghiaia g 141, , ,82 Legno g 8,64 0,00 8,64 Cartone g 43,82 0,00 43,82 Cloruro di sodio g 294,73 4,28 299,02 Calcite g 68,64 166,69 235,33 Argilla g 23,53 54,93 78,46 Ferro g 23,86 54,10 77,95 Acqua litri 77,05 932, ,41 Altro g 34,77 19,46 54,23

15 Riscaldamento globale kg CO 2 eq. 1,32 4,38 5,70 Riduzione dell ozono kg CFC-11 eq. 9,96E-08 4,85E-07 5,84E-07 Formazione di ossidanti fotochimici kg C 2 H 4 eq 0,0012 0,0020 0,0032 Acidificazione kg SO 2 eq. 0,0059 0,0139 0,0198 Eutrofizzazione kg PO 4 3- eq. 0,0025 0,0058 0,0083 Riciclaggio g 23,76 Discarica g 83,77

16

17 Sono stati utilizzati i dati specifici relativi all anno 2013; Il profilo ambientale del prodotto è ora conforme all ultima versione del documento PCR; Sono stati aggiunti i profili ambientali di Dinamica Auto Stretch e Dinamica Wide; Il paragrafo 1.3 è stato aggiornato con le informazioni relative all approccio Life Cycle Thinking, alle azioni volte a migliorare le prestazioni ambientali dell azienda e le responsabilità d impresa; É stato aggiunto il paragrafo 1.7 sui premi ambientali.

18 Miko makes use of Fedrigoni X-Per paper, ecological and recyclable paper.

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti. 2015 - EPD Microfibra in PET riciclato

Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti. 2015 - EPD Microfibra in PET riciclato Il primo EPD Process certificato per i tessuti-non-tessuti 2015 - EPD Microfibra in PET riciclato Miko S.r.l. nasce nel 1997 a Gorizia come produttrice di tessuti-non-tessuti per il settore arredo. Il

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL

Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL Dichiarazione Ambientale di Prodotto Scatole in Cartone Ondulato CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 15-10-2012 CONVALIDA N. S-P-00368 VALIDA FINO AL L Azienda L Azienda 1 Lean Six Sigma : Combining Six Sigma

Dettagli

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra

La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra La valutazione del Carbon Footprint del cuoio: Il caso della lavorazione delle pelli ovine nel Distretto di Solofra Biagio Naviglio a, Massimiliano Fabbricino b, Anna Cozzolino b a. Stazione Sperimentale

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II

Università degli Studi di Napoli Federico II Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Edile, Civile e Ambientale Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Abstract

Dettagli

GreenBoxX & GreenTray

GreenBoxX & GreenTray DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER GreenBoxX & GreenTray SCATOLE E VASSOI IN CARTONE ONDULATO CPC CODE: 32153 REVISIONE 1 DEL 13-02-2012 CONVALIDA N. S-P-00221 VALIDA FINO AL 10/1/2014 PRESENTAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO (EPD) DI PRODOTTI PER LA PULIZIA E L IGIENE DI CODICE CPC 35322 GRUPPO CODICE CPC 35 PCR PCR 2011:10 DETERGENTS AND WASHING PREPARATIONS, VERSION 1.0, 2011 08 30 NUMERO

Dettagli

Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale

Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale Life Cycle Assessment Analisi del ciclo e Valutazione dell Impatto Ambientale Sviluppo sostenibile Lo sviluppo è sostenibile quando soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle

Dettagli

IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI VERDI Life Cycle Assessment

IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI VERDI Life Cycle Assessment Forum Internazionale degli Acquisti Verdi terza edizione - Fiera di Cremona, 8-10 ottobre 2009 www.forumcompraverde.it IL Green Public Procurement DALLA A ALLA Z SEMINARI A CURA DEL Gruppo Di Lavoro ACQUISTI

Dettagli

Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi

Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi Applicazione della metodologia LCA e delle Etichette di tipo III al settore delle costruzioni Adriana Del Borghi CE.Si.S.P. Centro per lo Sviluppo della Sostenibilità dei Prodotti Università costituenti:

Dettagli

ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO

ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO ISOLAMENTO TERMICO DEGLI EDIFICI: COMPARAZIONE TRA INSUFFLAGGIO CON FIBRA DI CELLULOSA E ISOLAMENTO CLASSICO A CAPPOTTO P.I. Luciano Sonda Amm. Delegato di ISOLARE srl 78 Isolamento termico degli edifici.

Dettagli

GreenboxX & GreenTray

GreenboxX & GreenTray ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO GreenboxX & GreenTray SCATOLE E VASSOI IN CARTONE ONDULATO CPC CODE: 32153 REVISIONE 0 DEL 10-01-2011 CONVALIDA N. S-P-00221 VALIDA

Dettagli

La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato

La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato La Certificazione della sostenibilità a supporto dell integrato Fabrizio Piva e Giuseppe Garcea - CCPB srl Bologna fpiva@ccpb.it ggarcea@ccpb.it Chi Siamo Bologna 1988 Bologna 2004 Certificazione Prodotti

Dettagli

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO

ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO ETICHETTE PER PRODOTTI VERDI E SISTEMI DI CERTIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE IMPRESE: COME VALORIZZARE IL PROPRIO IMPEGNO DI SOSTENIBILITA SUL MERCATO Giuseppe Bitonti Product Manager Lo scenario socio economico

Dettagli

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl

I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Logo azienda/università I Sistemi di Gestione dell'energia per migliorare l efficienza e ridurre i costi Gian Piero Zattoni EQO Srl Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting

Dettagli

Strumenti per ottimizzare i processi e valorizzare i prodotti. Life-Cycle Assessment e ISO 14064 per la gestione del Carbon Footprint

Strumenti per ottimizzare i processi e valorizzare i prodotti. Life-Cycle Assessment e ISO 14064 per la gestione del Carbon Footprint Centro Studi Qualità Ambiente c/o Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università di Padova tel +39 049 8275539/5536 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Responsabile: Prof. Antonio Scipioni Relatore:

Dettagli

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI

LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI LCA DEL SISTEMA RICICLO: RICICLO vs SMALTIMENTO, MONOUSO RICICLABILI vs LAVABILI 28/10/2014 Duccio Bianchi, Ambiente Italia Ambiente Italia, istituto indipendente di analisi e ricerca ambientale, ha analizzato

Dettagli

La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing

La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing Convegno La sostenibilità come leva di marketing: la comunicazione oltre il greenwashing Milano, 14 aprile 2011 Comunicare l innovazione ambientale attraverso il green marketing: la Environmental Product

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 2 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione LCA: applicazione ai componenti di involucro vetrato di Anna Bogliolo Relatore: Gabriella

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO DI FERALPI SIDERURGICA S.p.A.

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO DI FERALPI SIDERURGICA S.p.A. ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO DI FERALPI SIDERURGICA S.p.A. CPC 4124 CERTIFICAZIONE N. S-P-00256

Dettagli

rev. 2 del 30/08/2012 Codice CPC: 24410 "Waters" Data approvazione: 30/08/2012 n. registrazione: S-P-00394

rev. 2 del 30/08/2012 Codice CPC: 24410 Waters Data approvazione: 30/08/2012 n. registrazione: S-P-00394 Dichiarazione Ambientale di prodotto dell acqua minerale effervescente naturale Lete, in bottiglie di PET 0,5 l -1,5 l e, dell acqua minerale naturale oligominerale Sorgesana, in bottiglie PET 2 l rev.

Dettagli

Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa. Andrea Ivaldi Sotral S.p.A.

Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa. Andrea Ivaldi Sotral S.p.A. Innovazione ed ambiente quali fattori di competitività dell impresa Andrea Ivaldi Sotral S.p.A. Due Linee di Business Consulenza sui temi ecologici della ristorazione: ricerca e sviluppo di sistemi di

Dettagli

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI

LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI LA CARBON FOOT PRINT NEL MONDO DELL OLIO EXTRAVERGINE: LA CASE HISTORY MONINI Temi della presentazione 1. Politica Ambientale e Certificazioni 2. Studio LCA sui prodotti Olio Extra Vergine di Oliva 3.

Dettagli

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Piacenza, 22 Novembre 2013 Agricoltura e Sostenibilità Perchè l agricoltura ha la necessità

Dettagli

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim

LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim LO STUDIO LCA DEL SUGHERO CORKPAN Numeri ed indicatori ambientali che confermano l'elevata eco-sostenibilità del sughero tostato Amorim PREMESSA Negli ultimi anni il settore delle costruzioni è stato interessato

Dettagli

Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile?

Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile? Latte fresco in Trentino: vuoto a rendere o vuoto a perdere? Qual è la soluzione più sostenibile? Prima di rispondere a questa domanda esponendo i risultati di uno studio scientifico effettuato sulla problematica

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA Environmental Product Declaration DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA Revisione 1 del 31/07/2006 Convalida N. S-P-00111

Dettagli

www.eambiente.it www.eenergia.info

www.eambiente.it www.eenergia.info www.eambiente.it www.eenergia.info Progetto CARBOMARK Monitoraggio delle emissioni e metodi di approccio al mercato Dr. Federico Balzan eambiente srl Castellavazzo, 21 marzo 2011 LCA Come si crea l eccellenza

Dettagli

Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali

Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali Come quantificare la sostenibilità ambientale di nuove soluzioni industriali Assunta Filareto, Life Cycle Engineering - 4 Dicembre 2013 - 2 Chi siamo Life Cycle Engineering (LCE) è una società di INGEGNERIA

Dettagli

VALUTAZIONE LCA ED EPD DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

VALUTAZIONE LCA ED EPD DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI Ciclo di convegni SOSTENIBILITA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO EDILIZIO VALUTAZIONE LCA ED EPD DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI 18 giugno 2014 Organizza In collaborazione con Con il patrocinio di In cooperazione

Dettagli

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni

EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni EcoDesigne Sistemi di Gestione dell Energia Gian Piero Zattoni Workshop Chi Siamo EQO S.r.l. da oltre 10 anni riunisce professionisti provenenti da diversi settori e con differenti esperienze professionali,

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di prodotto delle UOVA FResCHE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA

Dichiarazione Ambientale di prodotto delle UOVA FResCHE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA Dichiarazione Ambientale di prodotto delle UOVA FResCHE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA CPC code Revisione n. Registrazione n. Valida fino al Anno di riferimento dei dati Area geografica di riferimento 030 Hen

Dettagli

Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio

Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio Esperienza metodologica: servizio di gestione mense scolastiche Scuola elementare "G.Bombonati" di Ferrara Applicazione dell'lca Ferrara, 5 maggio 2004 Nicola Praderio L Analisi del Ciclo di Vita L Analisi

Dettagli

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI.

Strumenti di eco-innovazione. Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Strumenti di eco-innovazione Il processo di eco-innovazione nelle imprese. Gli strumenti ENEA per l eco-innovazione nelle PMI. Francesca Cappellaro Laboratorio LCA&Ecodesign Bologna, 28 aprile 2010 Contesto

Dettagli

Riduzione di emissioni di gas serra nel settore residenziale

Riduzione di emissioni di gas serra nel settore residenziale Riduzione di emissioni di gas serra nel settore residenziale Marco Piana WWW.AIPE.BIZ 1 Consumi di energia ed emissioni di co2 in Europa 2 Consumi di energia all anno anno per abitazione media 3 Emissioni

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare EXECUTIVE SUMMARY

Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare EXECUTIVE SUMMARY Life Cycle Assessment (LCA) comparativo di stoviglie per uso alimentare Piatti monouso in PP, PS, PLA, polpa di cellulosa e piatti riutilizzabili in porcellana Bicchieri monouso in PP, PS, PLA, cartoncino

Dettagli

Valutazione della sostenibilità ambientale della produzione di bioetanolo di II generazione

Valutazione della sostenibilità ambientale della produzione di bioetanolo di II generazione Valutazione della sostenibilità ambientale della produzione di bioetanolo di II generazione Barberio Grazia Convegno della Rete Italiana LCA Padova 22 aprile 2010 La metodologia LCA: approccio proattivo

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint di Prodotto: il processo di normazione ISO 14067

La gestione del Carbon Footprint di Prodotto: il processo di normazione ISO 14067 Centro Studi Qualità Ambiente c/o Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università di Padova tel +39 049 8275539 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Ing. Alessandro Manzardo alessandro.manzardo@unipd.it

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) delle materie prime seconde o aggregati di origine industriale

Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) delle materie prime seconde o aggregati di origine industriale Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) delle materie prime seconde o aggregati di origine industriale Rev. 01 - Marzo 2013 Numero di registrazione: S-P-00427 Data approvazione: 25 marzo 2013 Periodo

Dettagli

Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza

Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza Le prime esperienze di Life Cycle Analysis nel mondo della detergenza 7 Conferenza Annuale Responsible Care Giuseppe Abello ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità per l Industria

Dettagli

Analisi LCA di Elemento laterizio Bio-term setti sottili 20x30x19 c45 ST della Vincenzo Pilone S.p.A.

Analisi LCA di Elemento laterizio Bio-term setti sottili 20x30x19 c45 ST della Vincenzo Pilone S.p.A. 0 PROGETTO MARIE PA 3.2 Task 5 DOCUMENTO Analisi LCA di Elemento laterizio Bio-term setti sottili 20x30x19 c45 ST della Vincenzo Pilone S.p.A. RESPONSABILE DI SETTORE STEFANO DOTTA RESPONSABILE DI PROGETTO

Dettagli

Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale

Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione ambientale Torino, 18 Aprile 2012 Arch. Stefano Dotta Banca dati dei materiali di riferimento per costruzioni ad elevata prestazione

Dettagli

APPLICATA ALLA PRODUZIONE DEL POLISTIRENE ESPANSO SINTERIZZATO (EPS)

APPLICATA ALLA PRODUZIONE DEL POLISTIRENE ESPANSO SINTERIZZATO (EPS) 1 ANALISI LCA APPLICATA ALLA PRODUZIONE DEL POLISTIRENE ESPANSO SINTERIZZATO (EPS) Presentazione del progetto e dei risultati principali Life Cycle Engineering, Torino 2005 Life Cycle Engineering: Chi

Dettagli

Pelli per abbigliamento, arredamento, calzatura, pelletteria, accessori ed interior design

Pelli per abbigliamento, arredamento, calzatura, pelletteria, accessori ed interior design Dichiarazione Ambientale di Prodotto Pelli per abbigliamento, arredamento, calzatura, pelletteria, accessori ed interior design Distretto Conciario dell Ovest Vicentino Progetto finanziato e coordinato

Dettagli

OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ

OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ OLITALIA SRL VIA ANTONIO MEUCCI, 22/A - FORLÌ DICHIARAZIONE DI VERIFICA (ISO 14064-3) 23 febbraio 2015 Copia controllata del presente documento è solamente quella elettronica disponibile on-line sulla

Dettagli

EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION. RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna

EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION. RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna EPD ENVIRONMENTAL PRODUCT DECLARATION Il ruolo del certificatore RINA Services S.p.A. Barbara Cavanna 9 Aprile 2010 Che cos è l EPD? Foto L EPD è un etichetta di tipo III Dichiarazione Ambientale di Prodotto

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI

RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI RISPARMIO ENERGETICO, ENERGIA RINNOVABILE E RIDUZIONE DELLE EMISSIONI di Fabrizio Piva CCPB srl Bologna fpiva@ccpb.it BIOENERGY Verona 04.02. 2010 1 SOMMARIO CHI SIAMO LA SITUAZIONE A LIVELLO EUROPEO GLI

Dettagli

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto

Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria. Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Impronta Climatica di Prodotto L esperienza operativa di una conceria Arzignano 18 novembre 2011 Convegno AICC Veneto Il Gruppo Dani 2010 Profilo aziendale Fatturato Addetti Struttura produttiva 120 milioni

Dettagli

Distretto delvetro Artistico di Murano

Distretto delvetro Artistico di Murano Nicola Favaro Distretto delvetro Artistico di Murano 260 aziende, di cui 30 industriali 1200 addetti Fatturato di 100 milioni di Euro Produzione di Oggetti artistici Lampadari Specchi Oggetti al lume Novembre

Dettagli

Torino, 16 aprile 2013. Andrea Loro Piana Falpi Srl. associato AFIDAMP dal 1987

Torino, 16 aprile 2013. Andrea Loro Piana Falpi Srl. associato AFIDAMP dal 1987 Torino, 16 aprile 2013 Andrea Loro Piana Falpi Srl associato AFIDAMP dal 1987 IL CAM PULIZIE CRITERI AMBIENTALI MINIMI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA O PER LA FORNITURA DI PRODOTTI PER L IGIENE

Dettagli

Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment)

Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment) Sistemi di riscaldamento domestico a biomassa: applicazione della metodologia LCA (Life Cycle Assessment) Dr. Daniele Cespi Dr. Fabrizio Passarini Dr. Luca Ciacci Dr. Ivano Vassura Prof. Luciano Morselli

Dettagli

Confronto tra veicoli elettrici, veicoli tradizionali, ibridi ed ibridi

Confronto tra veicoli elettrici, veicoli tradizionali, ibridi ed ibridi Tavolo degli Esperti Analisi del ciclo di vita dei veicoli well to wheel Milano 12 Aprile 2012 Confronto tra veicoli elettrici, veicoli tradizionali, ibridi ed ibridi plug-in tramite LCA P.Girardi Introduzione

Dettagli

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy

La gestione del Carbon Footprint a livello di organizzazione: competitività di impresa nella low-carbon economy Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Processi Chimici dell Ingegneria Università degli Studi di Padova 049 8275536-9 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Prof. Antonio Scipioni Ing. Alessandro Manzardo

Dettagli

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale

Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Il nostro Impegno per la sostenibilità Ambientale Impronta Ambientale Siamo tra le 95 imprese italiane selezionate per l analisi dell impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo.

Dettagli

Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche

Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche Kick off meeting Progetto VIS Vivaismo Sostenibile Analisi ambientale ed economica delle produzioni vivaistiche F. P. Nicese G. Lazzerini Attività previste Task 1 Razionalizzazione dell irrigazione e della

Dettagli

CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE. Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato

CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE. Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato CONVEGNO AGRICOLTURA INTEGRATA E SOSTENIBILITA AMBIENTALE Il Ruolo della Certificazione per valorizzare la sostenibilità nell integrato Fabrizio Piva - Amministratore Delegato - CCPB srl Bologna e mail:

Dettagli

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da

Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio. Commissionata da Relazione LCA Comparativa Infissi in Legno, PVC ed Alluminio Commissionata da Dicembre 2012 Sommario Elementi del Sistema...3 Infisso in Legno...8 Risultati...9 Infisso in PVC...13 Risultati...14 Infisso

Dettagli

Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto tra batterie usa e getta e ricaricabili

Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto tra batterie usa e getta e ricaricabili Rifiuti e Life Cycle Thinking Per un uso sostenibile delle risorse ed una gestione virtuosa dei rifiuti Milano, 24-06-2015 Analisi del ciclo di vita di scelte di consumo potenzialmente sostenibili: confronto

Dettagli

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0

Carbon Footprint. A. Contin - Gestione Ambientale VII - 0 Carbon Footprint VII - 0 Gestione delle emissioni di gas serra Settore cogente Settore volontario VII - 1 L impronta climatica Carbon Footprint Carbon Footprint di di azienda azienda Carbon Footprint di

Dettagli

Progetto IGAN ECO-POT

Progetto IGAN ECO-POT Misura 124 del PSR 2007-2013 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Bando PIF fase 2 Misura 124 Filiera Florovivaismo

Dettagli

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio

Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione Aziendale. Clicca qui per l avvio Titolo intervento Ambiente e sostenibilità per la tua Azienda sono un costo?.noi lo trasformiamo in ricchezza. Relatore: : Gian Piero Zattoni Consulenza di Direzione Ambiente & Innovazione Sistemi di Gestione

Dettagli

Valutazione del ciclo di vita LCA. Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206

Valutazione del ciclo di vita LCA. Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Valutazione del ciclo di vita LCA Piercarlo Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Life Cycle Analysis UNI EN ISO 14040-2006: LCA è un procedimento oggettivo di valutazione dei carichi energetici

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA Environmental Product Declaration DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER IL SERVIZIO DI LOGISTICA DISTRIBUTIVA DI PASTI NELLA RISTORAZIONE COLLETTIVA Revisione 2 del 04/03/2008 Convalida N. S-P-00111

Dettagli

Indice. Copyright 2007 UPPER Spa - 2 -

Indice. Copyright 2007 UPPER Spa - 2 - Indice 1. rganizzazione 3 2. Descrizione prodotto 3 3. Unità diachiarata 6 4. Confine del sistema 6 5. Parametri ambientali 7 6. Dichiarazione di riciclaggio 7 7. Ente di certificazione 7 8. Bibliografia

Dettagli

CARBON FOOTPRINT. project 2013

CARBON FOOTPRINT. project 2013 1 descrizione del progetto La decisione di partecipare al bando del Ministero dell ambiente e della tutela del territorio e del mare per l accesso al finanziamento (ai sensi del D.M. 468 del 19.05.2011)

Dettagli

Dichiarazione Ambientale di prodotto del latte DA Agricoltura Biologica Parzialmente scremato confezionato in pet*

Dichiarazione Ambientale di prodotto del latte DA Agricoltura Biologica Parzialmente scremato confezionato in pet* Dichiarazione Ambientale di prodotto del latte DA Agricoltura Biologica Parzialmente scremato confezionato in pet* * Confezione da 1 litro CPC code Revisione n. Registrazione n. Valida fino al Anno di

Dettagli

A PROPO SITO DELL AMBIE NTE

A PROPO SITO DELL AMBIE NTE 07/2015 07/2014 A PROPO SITO DELL AMBIE NTE La prestazione ambientale di un prodotto consiste nell impatto delle fasi del suo ciclo di vita. Se la fase di design è fondamentale, anche tutte le altre, dalla

Dettagli

CARTA D'IDENTITA' AMBIENTALE DELL'IMBALLO IN CARTA E CARTONE

CARTA D'IDENTITA' AMBIENTALE DELL'IMBALLO IN CARTA E CARTONE CARTA D'IDENTITA' AMBIENTALE DELL'IMBALLO IN CARTA E CARTONE Rigamonti Lucia, Grosso Mario Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, sezione ambientale CONTENUTI 2 Motivazioni

Dettagli

Etichettatura ambientale di prodotto: la proposta di Kyoto Club per qualificare e certificare i prodotti o servizi virtuosi per l'ambiente

Etichettatura ambientale di prodotto: la proposta di Kyoto Club per qualificare e certificare i prodotti o servizi virtuosi per l'ambiente + Etichettatura ambientale di prodotto: la proposta di Kyoto Club per qualificare e certificare i prodotti o servizi virtuosi per l'ambiente Annalisa Corrado - Coordinatrice Gruppo di Lavoro Multietichetta

Dettagli

RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI

RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI RICERCA, CONSULENZA E PROGETTAZIONE PER LA SOSTENIBILITÀ SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO PER LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE LAVANDERIE INDUSTRIALI AMBIENTE ITALIA IN SINTESI Ambiente Italia è un azienda

Dettagli

La certificazione ambientale

La certificazione ambientale La certificazione ambientale Vi sono due forme di certificazione: la certificazione di un organizzazione, cioè delle sue attività e dei suoi processi; la certificazione di un prodotto o servizio offerto

Dettagli

INNOVAZIONE, AMBIENTE & ICT QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA

INNOVAZIONE, AMBIENTE & ICT QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA INNOVAZIONE, AMBIENTE & ICT QUALI FATTORI DI COMPETITIVITA DELL IMPRESA Maurizio Mariani Sotral Spa Torino 19 Marzo 2009 IL CAMBIO GENERAZIONALE Dal 1982 al 2003 GESTIONE FAMILIARE, I FONDATORI INIZIANO

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO DELL ACQUA MINERALE NATURALE CERELIA IMBOTTIGLIATA IN:

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO DELL ACQUA MINERALE NATURALE CERELIA IMBOTTIGLIATA IN: DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO DELL ACQUA MINERALE NATURALE CERELIA IMBOTTIGLIATA IN: PET DA 1,5l E VETRO DA 1l CODICE CPC 24410 GRUPPO CODICE CPC 24 BEVERAGES PCR WATERS (INCLUDING MINERAL WATERS

Dettagli

sistemi di propulsione tradizionale

sistemi di propulsione tradizionale I vantaggi dei veicoli a trazione elettrica rispetto ai sistemi di propulsione tradizionale La metodologia WTW per l analisi li i delle alternative, ti potenzialità e limiti iti delle tecnologie disponibili

Dettagli

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto

GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto GREEN TOOLS Armando Romaniello Direttore Marketing Industry Management e Certificazione di prodotto Mantova, 25 novembre 2015 Consumatore e mercato globale: ogni giorno più esigenti - Sicurezza (conditio

Dettagli

Un azienda sostenibile

Un azienda sostenibile Un azienda sostenibile I combustibili fossili (greggio, gas e carbone) sono ancora oggi le fonti energetiche più utilizzate, contribuendo per oltre l 80% al consumo mondiale di energia. Il loro indiscusso

Dettagli

Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale:

Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale: LCA Food Lazio Sostenibilità della filiera agroalimentare regionale: le aziende del Lazio verso l EXPO Milano 2015 Fondo Euorpeo Agricolo per lo sviluppo: L Europa investe nelle zone rurali Regione Lazio

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

BEST UP Design Library

BEST UP Design Library BEST UP Design Library Parametri e certificazioni: come rendere la sostenibilità più accessibile a imprese e designer LCA come strumento strategico nello sviluppo di prodotti ecocompatibili 11 dicembre

Dettagli

Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale

Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale Orientarsi tra gli strumenti di valutazione e comunicazione ambientale Paolo Masoni Responsabile Laboratorio LCA ed Eco-Progettazione, ENEA Presidente Associazione Rete Italiana LCA Gli Strumenti di Valutazione

Dettagli

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali.

Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta. Aula 8 Base performance ambientali. MODALITA' AREA TEMATICA COD TITOLO CONTENUTI DURATA ORE TIPOLOGIA FORMATIVA N. LAVORATORI IN FORMAZIONE Il corso intede fornire le informazioni di base per la corretta 1 applicazione di un Sistema di Gestione

Dettagli

Analisi del ciclo di vita della mela in busta: carbon footprint

Analisi del ciclo di vita della mela in busta: carbon footprint Alessandra Fusi, Riccardo Guidetti alessandra.fusi@unimi.it Analisi del ciclo di vita della mela in busta: carbon footprint Introduzione all analisi LCA La metodologia LCA è definita come il procedimento

Dettagli

La filiera degli imballaggi compostabili

La filiera degli imballaggi compostabili IV Forum Interregionale sul Compostaggio 5 marzo 2008 Torino La filiera degli imballaggi compostabili Werner Zanardi Focus qualità dell ammendante compostato il problema delle plastiche nella FORSU standard

Dettagli

LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO Estrapolato dal bilancio di sostenibilità 2013 IL PROGETTO CARBON FOOTPRINT LA DESCRIZIONE DEL PROGETTO La partecipazione al bando per l accesso al finanziamento (ai sensi del D.M. 468 del 19.05.2011)

Dettagli

Mini corso: Storia ed esempi LCA (15 ) BEST UP

Mini corso: Storia ed esempi LCA (15 ) BEST UP Mini corso: Storia ed esempi LCA (15 ) BEST UP settimana milanese del design 18-23 aprile 2007 Leo Breedveld Esperto LCA Tel: 041-5947937 - breedveld@to-be.it Uno dei primi studi di LCA Life Cycle Assessment

Dettagli

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI PROCESI INDUSTRIALI

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI PROCESI INDUSTRIALI UN AZIENDA CON MENO INFORTUNI, MENO INQUINAMENTO, PIU RISPARMIO ENERGETICO SOSTENIBILITA' E BUSINESS LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEI PROCESI INDUSTRIALI Prof. Ing. Cesare Saccani DIEM - Università degli

Dettagli

FORUM RIFIUTI : dalle emergenze alle opportunità. Roma, 18 giugno 2014

FORUM RIFIUTI : dalle emergenze alle opportunità. Roma, 18 giugno 2014 FORUM RIFIUTI : dalle emergenze alle opportunità Roma, 18 giugno 2014 VISCOLUBE Viscolube è l azienda leader in Europa nel settore della ri-raffinazione degli oli usati e in Italia ha due stabilimenti

Dettagli

ETICHETTATURA AMBIENTALE: STRUMENTO ED OPPORTUNITÁ PER LA PROMOZIONE DELLA SOSTENIBILITÁ DEL SISTEMA ALIMENTARE

ETICHETTATURA AMBIENTALE: STRUMENTO ED OPPORTUNITÁ PER LA PROMOZIONE DELLA SOSTENIBILITÁ DEL SISTEMA ALIMENTARE : STRUMENTO ED OPPORTUNITÁ PER LA PROMOZIONE DELLA SOSTENIBILITÁ DEL SISTEMA ALIMENTARE Marco Trevisan Istituto Chimica Agraria e Ambientale Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza Paola Riscazzi

Dettagli

LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010).

LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010). LCA dell Acqua Minerale Naturale Oligominerale San Benedetto in bottiglie di PET da 0,5 l. - 1,5 l. - 2 l (2009/2010). Relazione interna e confidenziale 6 luglio 2011 1 Indice Premessa... 3 1. L azienda

Dettagli

Come risparmiare energia in un processo produttivo: l esempio dell ANALISI DEL CICLO DI VITA DELL EPS

Come risparmiare energia in un processo produttivo: l esempio dell ANALISI DEL CICLO DI VITA DELL EPS FEDERCHIMICA - 15 MARZO 2011-5 workshop T.A.C.E.C. Come risparmiare energia in un processo produttivo: l esempio dell ANALISI DEL CICLO DI VITA DELL EPS Ing. Marco Piana ANALISI LCA APPLICATA ALLA PRODUZIONE

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

La Kyoto DAP. Forum PA Nuova Fiera di Roma 12 maggio 2008. Dr Andrea Moretto. Responsabile Area Prodotto Ambiente Italia

La Kyoto DAP. Forum PA Nuova Fiera di Roma 12 maggio 2008. Dr Andrea Moretto. Responsabile Area Prodotto Ambiente Italia La Kyoto DAP Forum PA Nuova Fiera di Roma 12 maggio 2008 Dr Andrea Moretto Responsabile Area Prodotto Ambiente Italia Che cosa è la Kyoto-DAP? Strumento: Dichiarazione Ambientale di Prodotto (DAP o EPD)

Dettagli

Gli impegni ambientali di BTicino

Gli impegni ambientali di BTicino i Presso la Vostra consueta Agenzia Commerciale. Sito: Questo documento si basa sulla norma ISO 14020 relativa ai principi generali delle dichiarazioni ambientali e sul rapporto tecnico ISO TR/14025 relativo

Dettagli

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO. Environmental Product Declaration

DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO. Environmental Product Declaration DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO PER TONDO IN ACCIAIO IN BARRE E ROTOLI PER CALCESTRUZZO ARMATO Environmental Product Declaration CPC 4124 CERTIFICAZIONE N.S-P-00254 REVISIONE 1 DEL 16/07/2012 VALIDA

Dettagli

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI

Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Le attivitàdi prevenzione nel settore degli imballaggi: l esperienza di CONAI Roberto Magnaghi Responsabile Area Tecnica Treviso, 25 novembre 2010 1 Chi siamo L attività di prevenzione e CONAI Il Dossier

Dettagli

Aldo Iacomelli E-Cube srl. Presentazione dell analisi e del calcolo della Carbon Footprint dei chiusini KIO

Aldo Iacomelli E-Cube srl. Presentazione dell analisi e del calcolo della Carbon Footprint dei chiusini KIO Aldo Iacomelli E-Cube srl Presentazione dell analisi e del calcolo della Carbon Footprint dei chiusini KIO COSA ABBIAMO FATTO Fornitura dati Carbon footprint di prodotto Certificazione ISO (TS) 14067:2013

Dettagli

LCA E PREVENZIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI METODOLOGICI Ing. Lucia Rigamonti, PhD Ricercatrice al Politecnico di Milano - DICA Sezione ambientale E-mail:

LCA E PREVENZIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI METODOLOGICI Ing. Lucia Rigamonti, PhD Ricercatrice al Politecnico di Milano - DICA Sezione ambientale E-mail: LCA E PREVENZIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI METODOLOGICI Ing. Lucia Rigamonti, PhD Ricercatrice al Politecnico di Milano - DICA Sezione ambientale E-mail: lucia.rigamonti@polimi.it Tel.: 02-2399-6415 COSA E'

Dettagli

ARCA 3.00 VERSO UN MERCATO SOSTENIBILE IL SOFTWARE LCA-ARCA IL GARNI DI LENZUMO (TN) Ing. MARIA CRISTINA GRILLO Consulente LCA per ARCA

ARCA 3.00 VERSO UN MERCATO SOSTENIBILE IL SOFTWARE LCA-ARCA IL GARNI DI LENZUMO (TN) Ing. MARIA CRISTINA GRILLO Consulente LCA per ARCA ARCA 3.00 VERSO UN MERCATO SOSTENIBILE Venerdì 10 Ottobre 2014 Palazzo della ricerca e della conoscenza Fondazione Edmund Mach San Michele all Adige (TN) IL SOFTWARE LCA-ARCA IL GARNI DI LENZUMO (TN) Introduzione

Dettagli