Humans aren't rational, as the recent economic crisis shows. So why should financial theories assume that they are? Are markets rational?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Humans aren't rational, as the recent economic crisis shows. So why should financial theories assume that they are? Are markets rational?"

Transcript

1 NEWS FOCUS ECONOMICS: Crazy Money Science 12 December 2008: Vol no. 5908, pp Humans aren't rational, as the recent economic crisis shows. So why should financial theories assume that they are? Are markets rational? 18 september september i283.photobucket.com /albums/kk292/ kathys_comments/ Comments/Fantasy/ fanskycastle.jpg 1

2 1. Sistema 1 e Sistema 2 Abbiamo milioni di anni di evoluzione dei primati prima di noi. Cervelli deputati a trovare rifugio, a sfamarsi, a scappare dai pericoli. L'homo sapiens ha solo anni. Non né una sorpresa che per i nostri antichi cervelli difficile gestire la sfida degli investimenti finanziari! Fig.1 8 Economia L economia neoclassica muove dal presupposto che le decisioni individuali siano razionali Tradizionalmente il protagonista dei modelli economici è un agente dotato di un dato e stabilito ordinamento di preferenze sulle alternative a disposizione e capace di formare delle credenze (o aspettative) probabilistiche sugli stati del mondo e sugli effetti delle sue azioni. Egli è anche in grado di elaborare l informazione a disposizione secondo il calcolo della probabilità. Tecnicamente, in condizioni di incertezza, l agente economico è un massimizzatore dell utilità (soggettiva) attesa. Grazie soprattutto a Friedman e Savage (1948) e Friedman (1953) è corrente l interpretazione secondo la quale gli esseri umani si comportano come se facessero i calcoli necessari per comportarsi in modo razionale. Psicologia non si accontenta di studiare le decisioni razionali come se queste descrivessero le scelte reali. Essa scoperchia la scatola nera del processo decisionale per analizzare la concreta capacità della mente umana di codificare ed elaborare l informazione e di risolvere problemi. La tradizione cognitiva in psicologia riconosce che gli esseri umani sono sistemi capaci di giudizi e di scelte razionali. E accetta pertanto che quella offerta dalla teoria economica possa essere una buona approssimazione rispetto al comportamento reale. Ma, per quanto approssimativamente buona, è una teoria fortemente incompleta e irrealistica 9 Normativo, descrittivo, prescrittivo (i) la teoria normativa che ci dice come le persone devono giudicare; (ii) la teoria descrittiva che ci dice come le persone giudicano di fatto; e (iii) la teoria prescrittiva, che ci dice come le persone potrebbero (meglio) comportarsi se tenessero conto dei propri limiti cognitivi e degli errori che commettono in modo sistematico. 10 Economia cognitiva & finanza comportamentale mira ad accrescere il potere esplicativo dell economia dotandola di basi cognitive più realistiche, importando nella teoria economica gli aspetti procedurali delle decisioni individuali no dimostrazione della irrazionalità umana La cosiddetta Rational economics continua infatti a costituire il punto di riferimento teorico, in virtù della sua plausibilità normativa; e quello metodologico, in virtù della sua trattabilità e generalità. per generare nuovi e più plausibili modelli teorici, migliori predizioni e scelte di politica economica più efficaci. 11 Tuttavia, invece di considerare non falsificabile la teoria neoclassica, l economia cognitiva rivendica la fertilità delle confutazioni empiriche in prospettiva di una nuova sintesi quasi- razionale 12 2

3 Introduzione a Heuristics&Bias Nelle scelte economiche di tutti i giorni spesso ci inganniamo. Non diversamente da Charlie Brown che rimane confuso e interdetto quando incontra la ragazzina dai capelli rossi, anche la nostra testa spesso è calda e stupida. Quando si tratta di spendere, risparmiare o investire non siamo cioè quei razionali, fulminei e infallibili calcolatori di utilità che popolano i modelli matematici dei libri di economia. Anzi, il particolare computer (cervello) che mi porto a spasso tra le orecchie ha un processore molto lento, poca memoria - anche questa poco affidabile -, e più disk failures di quanto siamo disposti ad ammettere. Non solo, ma nella vita quotidiana, amiamo, soffriamo, proviamo gioia, 13 paura, rabbia, senso di ingiustizia, e altri sentimenti che condizionano le nostre scelte in modo poco calcolato

4 I tunnel della mente Illusioni ottiche e illusioni cognitive Sbagliamo tutti allo stesso modo. Nella stessa direzione. Sbagliamo in modo sistematico In che senso errori? Le scorciatoie del pensiero Spesso tuttavia risolviamo i nostri problemi a braccio. Ignoriamo le Regole Auree e prendiamo delle scorciatoie. Ci infiliamo in tunnel (della mente). Spesso siamo COSTRETTI a farlo. Siamo limitati e fallibili. Quando seguiamo un percorso mentale di questo tipo crediamo di avere operato un vero ragionamento crediamo che la nostra soluzione sia quella giusta Euristiche e bias Tversky e Kahneman (Nobel 2002) A volte le scorciatoie funzionano. Altre no. Quando non funzionano ci troviamo di fronte ad errori (sistematici). Gli studiosi della decisione chiamano questo scorciatoie EURISTICHE. E i loro prodotti BIAS (illusioni, pregiudizi, tunnel, errori sistematici)

5 The money-pump circle Credit card people 26 PUZZLE 65% dei soggetti è pronto a scommettere su B!!!!!! Prendi un normale dado da gioco con 4 facce verdi e 2 facce rosse. Agitalo e gettalo ripetutamente sul tappeto. Immagina che escano queste due sequenze. (A) RVRRR (B) VRVRRR SU QUALE SEQUENZA TI SENTIRESTI DI SCOMMETTERE? (R=Rosso; V=Verde) ILLUSIONE dello scommettitore Perché sbagliamo? più tipico più probabile Esempio i-pod

6 Linda Linda ha trentun anni, è single, schietta e molto intelligente. È laureata in filosofia. Da studentessa si era occupata intensamente di problemi relativi ai diritti umani e di giustizia sociale e aveva partecipato a manifestazioni pacifiste. 85% dei soggetti sceglie la (2)!!!! (inclusi gli esperti ) Ordina dalla meno probabile alla più probabile le seguenti opzioni: Linda è un attivista nel movimento femminista Linda è un impiegata di banca Linda è un impiegata di banca e un attivista nel movimento femminista (f) (b) (b&f) Tversky e Kahneman hanno rilevavano che la maggioranza delle persone (nel loro esperimento originale, l 88% di un totale di 173 partecipanti) giudica l asserzione f (femminista) più probabile di b (bancaria); ma colloca b&f in una posizione intermedia fra le due. In questo modo, la condizione b&f viene considerata più probabile di b. Questo fenomeno è noto come fallacia della congiunzione Perché sbagliamo? Chi vi fa più paura? Euristica della rappresentatività 33 Strack et al. (1988) Sappiamo veramente cosa preferiamo? How happy are you? How many dates did you heve last week? Corr:.12 How many dates did you heve last week? How happy are you? Corr:.66 6

7 Do Defaults Save Lives?, Science, 2003 Eric J. Johnson* and Daniel Goldstein Stati uniti: dal ,000 morti per mancanza di organi 85% sono favorevoli a donare organi ma solo 28% garantisce l espianto firmando una donor card Scegliere e rifiutare Per quale candidato voteresti / non voteresti? CANDIDATO A è un uomo d affari della tua città ha fatto volontariato durante gli anni dell università, è laureato in giurisprudenza, ha due figli che vanno alla scuola elementare di quartiere, é sposato con una casalinga. CANDIDATO B è stato vice-presidente del consiglio, ha organizzato la raccolta di fondi per realizzare il locale ospedale per bambini, ha conseguito un Mba in una nota università americana è stato coinvolto in un giro di tangenti negli anni passati, ha divorziato varie volte e la sua attuale compagna è una nota pornostar. Votare per Non votare per (rifiutare) (scegliere) A 79% 8% B 21% 92% 21% + 92% = 113 per cento!!!!! 21 8 = 13%!!!! Ma le nostre vere preferenze le esibiamo quando scegliamo o quando rifiutiamo? Quando non tutti gli euro valgono uguale Conti mentali Immagina di andare in un negozio per comperare un cellulare che desideravi da tempo. Il cellulare è in vendita per 60 euro. Mentre lo stai acquistando, un amico ti dice che in un altro negozio, a pochi minuti da lì, lo stesso cellulare costa 50 euro. Cosa fai? Ti incammini verso l altro negozio dove costa meno? continua Adesso immagina di recarti in un negozio per comperare una nuova macchina fotografica digitale. La macchina fotografica è in vendita per euro. Il solito amico ti informa che in un altro negozio, a pochi minuti da lì, la stessa macchina fotografica costa euro. Cosa fai? Ti incammini verso l altro negozio dove costa meno? 7

8 Esperimento Conti mentali e finanza comportamentale Allocazione portafoglio Pensa alle ultime due cifre del tuo numero di telefono continua Scrivi accanto a ciascun articolo le ultime due cifre del tuo numero di telefono Scrivi sì se sei disposto ad acquistare l articolo a quel prezzo; no in caso contrario. Scrivi accanto ad ogni articolo la CIFRA MASSIMA che saresti disposto a pagare Risultati EFFETTO ANCORAGGIO In media una ancora del tutto ARBITRARIA influenza dal 20% al 30% il prezzo che sareste disposti a pagare!!!!! a quale temperatura ghiaccia la vodka? - 16 gradi - 29 gradi 8

9 Attenzione alle esche!!! Scelte ragionate Violazione del principio di regolarità A >B Aggiungo nuova opzione C (che non viene scelta) B>A Morale: tutto è relativo Raramente le persone scelgono le cose in termini ASSOLUTI Non abbiamo uno strumento incorportato che misura quanto valgono le cose in sé. Valutiamo qui e ora in base al contesto. Ogni misura è relativa. Non sappiamo neppure bene cosa vogliamo. Le preferenze sono determinate dal paragone. Quello che i consumatori sono disposti a pagare può essere facilmente manipolato 9

10 Il valore atteso = il payoff moltiplicato per le probabilità di ottenerlo. Risultati Se si adotta il programma A, si salvano 2000 vite umane 72% B. Se si adotta il programma B, c è una probabilità di 1/3 di salvare 6000 vite umane e 2/3 di non salvarne nessuna. 28% C. Se si adotta il programma C, moriranno certamente 4000 vite umane 22% D. Se si adotta il programma D, c è una probabilità di 1/3 che nessuno muoia e di 2/3 che muoiano 6000 persone. 78% Guadagni, perdite e punti di vista Guadagni, perdite e punti di vista Alternativa A Alternativa B Alternativa A Alternativa B 50% di probabilità di vincere 200 vincere 100 di sicuro 50% delle probabilità di perdere 200 perdere 100 di sicuro 50% di probabilità di non vincere nulla 80% 50% delle probabilità di non perdere nulla 80%

11 TRAPPOLA - Overconfidence Spesso cadiamo nella trappola di sovrastimare la nostra capacità di governare la varietà e la complessità delle informazioni. Serie storiche, trend, analisi tecniche, prezzi, volumi di scambio, notizie, consensi, raccomandazioni, forum e così via ci rendono fatalmente iper-attivi. Crediamo di avere una notizia utile, quando invece non abbiano notizia alcuna. Due economisti finanziari dell università della California, hanno esaminato per cinque anni il comportamento di seimila investitori arrivando alla conclusione che chi compra e vende azioni più frequentemente ottiene rendimenti peggiori. Quel 20 per cento che ogni anno aveva un turnover del 250 per cento del portafoglio, e che quindi comprava e vendeva più degli altri, aveva infatti ottenuto una media del 7 per cento di ritorni netti in meno rispetto al gruppo con il profilo di turnover più basso. Il che non era dovuto necessariamente a scelte di investimento sconsiderate, ma ai costi di commissione che accompagnano ciascuna transazione. Trading on line Illusione del controllo E chi sono le persone che comprano e vendono sopra la media? Evidentemente coloro che considerano le proprie abilità di investitori sopra la media, e che credono di poter dominare il caso facendo tesoro delle informazioni che raccolgono. Fra costoro ci sono, curiosamente, più uomini che donne, ma soprattutto i traders on line. Come se poter gestire il proprio portafoglio con un click del mouse e poter accedere a una smisurata quantità di informazione grazie a Internet, potenziasse l illusione di controllo, mostrando tutta l evidenza dell equazione: overconfidence + trading on line = minori profitti. e.g.: YOU VE GOT THE POWER La ricchezza è migliore della povertà, se non altro per ragioni economiche. Woody Allen Ma gestire questi soldi una volta che li abbiamo in tasca può generare ansia e paura. Per difendersi dall angoscia dell incertezza c è una sorta di sostegno psicologico che la nostra mente mette in atto: tendiamo a sovrastimare le nostre capacità predittive e ci illudiamo di controllare gli eventi. Purtroppo si tratta di un tipico caso in cui il rimedio è peggiore della malattia. Esempio Familiarità Ci sono migliaia di titoli in Italia, decine di migliaia in Europa, decine e decine di migliaia negli Stati Uniti, in Giappone e in giro per il mondo. Ebbene, come li scegliamo? Analizziamo correttamente il ritorno atteso e il rischio di ogni investimento e ogni investimento in relazione a ogni altro? No, compriamo le azioni delle società sotto casa. Il 93 per cento degli investimenti americani sono in azioni USA. Il 98 per cento di quelli giapponesi in azioni giapponesi; quelli inglesi per l 82 per cento in azioni U.K. La sede madre della Coca-Cola è ad Atlanta, Georgia. E chi detiene il 16 per cento delle azioni della multinazionale Coca-Cola? Gli abitanti di Atlanta. continua IN TRAPPOLA Semplicemente investiamo i nostri soldi nelle società che ci sono più familiari. E le società che crediamo di conoscere meglio sono quelle più vicine a noi, le quali per misteriose ragioni di quartiere sono quelle di cui ci fidiamo di più. Ma la familiarità non ha nulla a che fare con la valutazione razionale della relazione rischio-rendimento di un titolo. È solo una tipica scorciatoia che prende il nostro cervello, sostituendo un unica variabile alle tante che dovrebbe tenere in considerazione, così illudendoci di trovarci esposti a meno rischi di quelli che si stiamo realmente correndo. Il caso Parmalat insegna. 11

12 intuizione & ragione Quando sbagliamo e perché? (Kahneman Nobel Lecture: Mappe di razionalità limitata) Sistema 1 veloce automatico e in parallelo associativo relativamente difficile da controllare o modificare richiede uno sforzo mentale minimo Sistema 2 lento deliberato seriale basato su regole richiede maggior impegno di attenzione e di memoria Che cosa ci insegna questa anatomia dell errore? È difficile pensare in modo diverso dal modo in cui pensiamo Imparare a decidere meglio Autocontrollo delle proprie decisioni Autoconsapevolezza della propria vulnerabilità Investire Investire significa necessariamente prendere decisioni in condizioni di incertezza Per farlo in modo razionale occorre gestire il rischio Cosa significa gestire il rischio? Non significa prevedere il futuro Non significa scommettere Non significa neppure conformasi a una astratta teoria della razionalità (homo oeconomicus) Significa conoscere i limiti della nostra razionalità; quindi essere in grado di stimare con sufficiente certezza le proprie incertezza Per farlo occorre non solo conoscere i mercati, ma conoscere meglio noi stessi, il modo in cui ragioniamo e funzioniamo, e le trappole che si presentano in modo SISTEMATICO Perché il PAC? Trasformare i nostri limiti in altrettanti punti di forza NEUROFINANZA 12

13 Il gioco dell incorniciamento. evidenza neurologica Aree del cervello di interesse economico (Benedetto De Martino, UCL, Science 6 agosto 2006) Sistema 1 (processi automatici, emozioni, ricompensa) Regioni subcorticali; sistema limbico, amigdala, corteccia insulare, corpo striato etc.) Sistema 2 (controllo, deliberazioni) Regioni della corteccia prefrontale (anteriore e dorsolaterale) Dictator game & anterior insula dorsolateral prefrontal cortex Alan Sanfey 2004 n = 20, p < 0.01 n = 20, p < 0.01 similar region of anterior insula active for unfair offer in dictator game dlpfc not active in dictator game no decision to make, therefore no goal to keep in mind ACC not active no conflict to mediate! 13

14 Continua E giusto attivare la leva? E giusto spingere giù l estraneo che ti è accanto? Competizione tra emozione e cognizione Johsua Greene e Johnatan Cohen, Centre of Brain, Mind and Behavior, Princeton University, Science, 2001 Damasio, Hauser Nature 2007 Damage to the prefrontal cortex increases utilitarian moral judgements 14

15 Per saperne di più 15

Cognitive biases and heuristics. Lumsa 18 maggio 2015

Cognitive biases and heuristics. Lumsa 18 maggio 2015 Cognitive biases and heuristics Lumsa 18 maggio 2015 Homo oeconomicus Razionalità delle decisioni: massimizzazione dell utilità attesa, updating bayesiano, aspettative razionali. Psicologi (ed economisti

Dettagli

Percezione Memoria Linguaggio Categorie Schemi Attribuzioni Euristiche Semplificare il mondo mettendo insieme cose simili

Percezione Memoria Linguaggio Categorie Schemi Attribuzioni Euristiche Semplificare il mondo mettendo insieme cose simili Problemi e soluzioni Troppe informazioni Semplificare Percezione Memoria Linguaggio Poche informazioni Completare Selezione Organizzazione Categorie Schemi Attribuzioni Euristiche Inferenza Armonizzazione

Dettagli

Giudizio Probabilistico

Giudizio Probabilistico Giudizio Probabilistico COME LE PERSONE NON ESPERTE VALUTANO GLI EVENTI INCERTI Fondamenti di Psicologia Generale Cap. 20 Dott.ssa Stefania Pighin - stefania.pighin@unitn.it Psicologia del Pensiero Come

Dettagli

Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo

Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo - DPSS - Università degli Studi di Padova http://decision.psy.unipd.it/ Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo Corso di Psicologia del Rischio e della Decisione Facoltà di

Dettagli

ESPERIMENTO PSICOLOGIA E INVESTIMENTI ETICI

ESPERIMENTO PSICOLOGIA E INVESTIMENTI ETICI - DPSS - Università degli Studi di Padova http://decision.psy.unipd.it/ ESPERIMENTO PSICOLOGIA E INVESTIMENTI ETICI Corso di Psicologia Cognitiva (Prof. Lorella Lotto) Facoltà di Lettere e Filosofia Corso

Dettagli

Giudizio, decisione e violazione degli assiomi di razionalità

Giudizio, decisione e violazione degli assiomi di razionalità - DPSS - Università degli Studi di Padova http://decision.psy.unipd.it/ Giudizio, decisione e violazione degli assiomi di razionalità Corso di Psicologia del Rischio e della Decisione Facoltà di Scienze

Dettagli

Limitazioni cognitive e comportamento del consumatore (Frank, Capitolo 8)

Limitazioni cognitive e comportamento del consumatore (Frank, Capitolo 8) Limitazioni cognitive e comportamento del consumatore (Frank, Capitolo 8) RAZIONALITÀ LIMITATA Secondo Herbert Simon, gli individui non sono in grado di comportarsi come i soggetti perfettamente razionali

Dettagli

LAUDATIO PRONUNCIATA IN OCCASIONE DEL CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM A DANIEL KAHNEMANN Trento, 14 ottobre 2002

LAUDATIO PRONUNCIATA IN OCCASIONE DEL CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM A DANIEL KAHNEMANN Trento, 14 ottobre 2002 LAUDATIO PRONUNCIATA IN OCCASIONE DEL CONFERIMENTO DELLA LAUREA AD HONOREM A DANIEL KAHNEMANN Trento, 14 ottobre 2002 RINO RUMIATI Il Prof. Daniel Kahneman è nato a Tel Aviv e si è laureato in Psicologia

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Docente: Enrico Maria Cervellati

Docente: Enrico Maria Cervellati Docente: Enrico Maria Cervellati 2 Euristiche Ancoraggio Disponibilità Euristica dell affetto Rappresentatività Ancorarsi a un valore di riferimento (e.g., prezzo d acquisto) e non aggiustare le proprie

Dettagli

COMUNICARE LA SALUTE Le emozioni ed il framing come leve persuasive. Giorgia Paleari Università di Bergamo

COMUNICARE LA SALUTE Le emozioni ed il framing come leve persuasive. Giorgia Paleari Università di Bergamo COMUNICARE LA SALUTE Le emozioni ed il framing come leve persuasive Giorgia Paleari Università di Bergamo 1 Immagina che l Italia si sta preparando ad affrontare l arrivo di una malattia asiatica molto

Dettagli

La Finanza Comportamentale

La Finanza Comportamentale La Finanza Comportamentale (Certo che sono disposto a rischiare. A patto che non si vedano mai delle perdite.) Gli stupidi esistono, sostiene Larry Summers, dell università di Harvard. Gli investitori

Dettagli

EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI

EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI EFFICIENZA DEI MERCATI FINANZIARI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@units.it DEAMS Università di Trieste ARGOMENTI L ipotesi di mercato efficiente Evidenze empiriche pro e contro l EMH Altre

Dettagli

LE DECISIONI. Fondamenti di Psicologia Cognitiva AA 2013-14

LE DECISIONI. Fondamenti di Psicologia Cognitiva AA 2013-14 LE DECISIONI Fondamenti di Psicologia Cognitiva AA 2013-14 1 La scelta razionale Dove mi iscrivo: Arti o Design? Probabilità che diminuisca il mercato del lavoro nei prossimi X anni Arti Design... 2 La

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

WERNER GÜTH Max Planck Institute of Economics Jena, Germany INTERSEZIONI DI: INFORMAZIONI INCOMPLETE, RAZIONALITÀ LIMITATA E SUGGERIMENTI ESTERNI

WERNER GÜTH Max Planck Institute of Economics Jena, Germany INTERSEZIONI DI: INFORMAZIONI INCOMPLETE, RAZIONALITÀ LIMITATA E SUGGERIMENTI ESTERNI WERNER GÜTH Max Planck Institute of Economics Jena, Germany INTERSEZIONI DI: INFORMAZIONI INCOMPLETE, RAZIONALITÀ LIMITATA E SUGGERIMENTI ESTERNI 1. Problemi di informazione 2. Tipi di incertezza 3. Avere

Dettagli

Una scelta medica. Trattamento A: 90% pazienti salvati Trattamento B: 80% pazienti salvati Scelgo il trattamento A

Una scelta medica. Trattamento A: 90% pazienti salvati Trattamento B: 80% pazienti salvati Scelgo il trattamento A Decisioni (2) 1 Una scelta medica Trattamento A: 90% pazienti salvati Trattamento B: 80% pazienti salvati Scelgo il trattamento A Trattamento A: 10% pazienti non salvati Trattamento B: 20% pazienti non

Dettagli

La decisione. Claudia Casadio Logica e Psicologia del Pensiero Laurea Triennale - Indirizzo Gruppi A.A. 2004-05. Contents First Last Prev Next

La decisione. Claudia Casadio Logica e Psicologia del Pensiero Laurea Triennale - Indirizzo Gruppi A.A. 2004-05. Contents First Last Prev Next La decisione Claudia Casadio Logica e Psicologia del Pensiero Laurea Triennale - Indirizzo Gruppi A.A. 2004-05 Contents 1 Dimensioni della decisione................................... 3 2 Modalità della

Dettagli

1. Il metodo scientifico

1. Il metodo scientifico Psicologia generale Marialuisa Martelli Metodi di Ricerca 1. Il metodo scientifico! Il metodo scientifico: processo fondato sulla raccolta attenta delle prove attraverso descrizioni e misurazioni precise,

Dettagli

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA Secondo la terapia cognitiva, l uomo possiede la chiave della comprensione e soluzione del suo disturbo psicologico entro il campo della sua coscienza. I problemi dell individuo

Dettagli

LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Cosa fa un bullo? Sai cos è il BULLISMO?

LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Cosa fa un bullo? Sai cos è il BULLISMO? LEGGI QUESTE PAGINE, POTRANNO ESSERTI UTILI A CAPIRE E RICONOSCERE IL BULLISMO... Ehi, ti è mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza? Cosa fa un bullo? Prende a calci e

Dettagli

TRADING, EMOZIONI E DECISIONI Come migliorare la performance ed evitare gli errori più comuni

TRADING, EMOZIONI E DECISIONI Come migliorare la performance ed evitare gli errori più comuni TRADING, EMOZIONI E DECISIONI Come migliorare la performance ed evitare gli errori più comuni Introduzione Parte 1 Antonio Lengua IL TRADING CONSAPEVOLE CAPITOLO 1 LA NASCITA DI UNA NUOVA PROFESSIONE 1.1

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

EMH E FINANZA COMPORTAMENTALE

EMH E FINANZA COMPORTAMENTALE EMH E FINANZA COMPORTAMENTALE Il materiale di questa ultima parte del corso è tratto da: Inefficient Markets. An Introduction to Behavioral Finance, Andrei Shleifer, Oxford University Press (2000), cap.

Dettagli

Le scelte di investimento in ambito previdenziale con la Finanza Comportamentale

Le scelte di investimento in ambito previdenziale con la Finanza Comportamentale Le scelte di investimento in ambito previdenziale con la Finanza Comportamentale R e l a t o r e : E n r i c o M a r i a C e r v e l l a t i P r o f e s s o r e d i F i n a n z a a l l U n i v e r s i

Dettagli

La matematica del gioco. Il gioco della matematica

La matematica del gioco. Il gioco della matematica . Il gioco della matematica Viterbo 2 Maggio 2015 May 16, 2015 Sommario Giochi matematici Il gioco dell intelligenza Il gioco della matematica La matematica è un gioco Giochi matematici Teoria matematica

Dettagli

Judgment. Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement.

Judgment. Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement. Judgment Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement.com 2014 Hogan Assessment Systems PERSONALITÀ E DECISIONI I problemi

Dettagli

GIOCHI E SCOMMESSE - DOCUMENTO DI DISCUSSIONE

GIOCHI E SCOMMESSE - DOCUMENTO DI DISCUSSIONE GIOCHI E SCOMMESSE - DOCUMENTO DI DISCUSSIONE il giocatore reale non è razionale la rilevanza delle euristiche l euristica della rappresentatività Nel corso del terzo incontro in tema di scienze cognitive

Dettagli

Differenze uomo donna

Differenze uomo donna Differenze uomo donna Una vastissima letteratura documenta che in numerosi domini, soprattutto nella sfera economica, donne e uomini differiscono sistematicamente. Dibattito intenso sul perché 1. Perché

Dettagli

Psicologia Sociale A.A. 2011/12. Le Euristiche. Dr.ssa Francesca Riccardi Dr.ssa Francesca G. Naselli

Psicologia Sociale A.A. 2011/12. Le Euristiche. Dr.ssa Francesca Riccardi Dr.ssa Francesca G. Naselli Psicologia Sociale A.A. 2011/12 Le Euristiche Dr.ssa Francesca Riccardi Dr.ssa Francesca G. Naselli Decisione & Incertezza A 3 gruppi di studenti venne chiesto di immaginare di dover sostenere un esame

Dettagli

Università Ca Foscari Venezia. Consob - Luiss - 4 Giugno 2010

Università Ca Foscari Venezia. Consob - Luiss - 4 Giugno 2010 La percezione del rischio Ugo Rigoni Università Ca Foscari Venezia Il rischio nella prospettiva della finanza classica Prerequisiti Un ipotesi statistica: rendimenti distribuiti normalmente Un ipotesi

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ELEMENTI DI LOGICA PROBABILISTICA 29

ELEMENTI DI LOGICA PROBABILISTICA 29 ELEMENTI DI LOGICA PROBABILISTICA 29 3.1. Lo schema delle scommesse di de Finetti. La nostra analisi della logica probabilistica si è fino a qui basata su due assunzioni. La prima è che la logica dei gradi

Dettagli

24/04/2014. = Requisito fondamentale per interagire efficacemente con l ambiente. - Che ore sono?

24/04/2014. = Requisito fondamentale per interagire efficacemente con l ambiente. - Che ore sono? - Che ore sono? - Quanto ho speso? - Quanti grammi di pasta butto? Capacità di gestire e manipolare questo tipo di informazione = Requisito fondamentale per interagire efficacemente con l ambiente L intelligenza

Dettagli

LE MOTIVAZIONI INDIVIDUALI DEI COMPORTAMENTI ECONOMICI: Verifiche sperimentali e ipotesi teoriche

LE MOTIVAZIONI INDIVIDUALI DEI COMPORTAMENTI ECONOMICI: Verifiche sperimentali e ipotesi teoriche Dipartimento di Scienze Economiche LE MOTIVAZIONI INDIVIDUALI DEI COMPORTAMENTI ECONOMICI: Verifiche sperimentali e ipotesi teoriche Intervento di RAIMONDELLO ORSINI LE MOTIVAZIONI: INTERNE Vs. ESTERNE

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA. Anno regolamento: 2011 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 101507 - ECONOMIA APPLICATA Corso di studio: PE002 - SCIENZE POLITICHE Anno regolamento: 2011 CFU:

Dettagli

PSICOLOGIA ED ESPERIMENTI IN ECONOMIA

PSICOLOGIA ED ESPERIMENTI IN ECONOMIA Capitolo primo PSICOLOGIA ED ESPERIMENTI IN ECONOMIA di Matteo Motterlini e Francesco Guala 1.1. PSICOLOGIA IN ECONOMIA 1.1.1. Comportamento razionale e comportamento reale L economia neoclassica muove

Dettagli

Variabili situazionali e differenze individuali nei processi decisionali

Variabili situazionali e differenze individuali nei processi decisionali Seconda Università di Napoli Facoltà di Economia - Dipartimento di Diritto ed Economia Facoltà di Psicologia - Dipartimento di Psicologia 20 e 21 maggio 2010 Economia cognitiva e sperimentale: decisioni

Dettagli

La finanza comportamentale e le scelte di investimento dei risparmiatori. Implicazioni per la vigilanza

La finanza comportamentale e le scelte di investimento dei risparmiatori. Implicazioni per la vigilanza La finanza comportamentale e le scelte di investimento dei risparmiatori. Implicazioni per la vigilanza Nadia Linciano Roma, 4 giugno 2010 Il ruolo delle Autorità di vigilanza: la chiave di lettura comportamentale

Dettagli

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO PERCEPIRE IL PROBLEMA, AVENDO BEN CHIARA LA DIFFERENZA

Dettagli

Capitolo 7 2 LE PRATICHE QUOTIDIANE DI VALUTAZIONE. Negli Stati Uniti si considera che ogni ragazzo abbia delle abilità diverse rispetto gli altri, e

Capitolo 7 2 LE PRATICHE QUOTIDIANE DI VALUTAZIONE. Negli Stati Uniti si considera che ogni ragazzo abbia delle abilità diverse rispetto gli altri, e Capitolo 7 2 LE PRATICHE QUOTIDIANE DI VALUTAZIONE. Negli Stati Uniti si considera che ogni ragazzo abbia delle abilità diverse rispetto gli altri, e siccome la valutazione si basa sulle abilità dimostrate

Dettagli

Private Banker Edoardo Momini

Private Banker Edoardo Momini Private Banker Edoardo Momini Chi sono? Edoardo Momini Private Banker di Banca Fideuram I MIEI NUMERI: 31 Gli anni dedicati alla mia professione 150 Nuclei famigliari 60 Milioni di portafoglio Agricoltura

Dettagli

PSICOLOGIA DELL APPRENDIMENTO DELLA MATEMATICA

PSICOLOGIA DELL APPRENDIMENTO DELLA MATEMATICA PSICOLOGIA DELL APPRENDIMENTO DELLA MATEMATICA Dott.ssa Martina Valente Psicologa master II livello in Psicopatologia dell Apprendimento s.a Psicoterapia cognitivo comportamentale per l infanzia e l adolescenza

Dettagli

Che cosa c entrano i miei soldi con uno psicologo, mica sono matto?

Che cosa c entrano i miei soldi con uno psicologo, mica sono matto? MoneyExpert.it Diario di Bordo 6 aprile 2013 Che cosa c entrano i miei soldi con uno psicologo, mica sono matto? In questo Diario di Bordo parliamo di Il senso (comune) del risparmiatore per l investimento

Dettagli

Il metodo ACT applicato al sostegno psicologico nella relazione di cura

Il metodo ACT applicato al sostegno psicologico nella relazione di cura Il metodo ACT applicato al sostegno psicologico nella relazione di cura Psicologo Psicoterapeuta Dott. Giuseppe Deledda giuseppe.deledda@sacrocuore.it Coordinatore Servizio Psicologia Clinica Ospedale

Dettagli

Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo

Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo - DPSS - Università degli Studi di Padova http://decision.psy.unipd.it/ Teoria del Prospetto: avversione alle perdita, framing e status quo Corso di Psicologia del Rischio e della Decisione Facoltà di

Dettagli

Richiami di microeconomia

Richiami di microeconomia Capitolo 5 Richiami di microeconomia 5. Le preferenze e l utilità Nell analisi microeconomica si può decidere di descrivere ogni soggetto attraverso una funzione di utilità oppure attraverso le sue preferenze.

Dettagli

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT

MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT MY PERSONAL BRANDING SOFIA SCATENA SOFIA@MYPERSONALBRANDING.IT CHE COS È IL MARKETING BRANCA DELL ECONOMIA CHE UNISCE PRODUTTORI CONSUMATORI PER UNO SCAMBIO RECIPROCAMENTE VANTAGGIOSO E IL MARKETING MIX

Dettagli

L avversione al rischio e l utilità attesa

L avversione al rischio e l utilità attesa L avversione al rischio e l utilità attesa Kreps: "Microeconomia per manager" 1 ARGOMENTI DI QUESTA LEZIONE In questa lezione introdurremo il modello dell utilità attesa, che descrive le scelte individuali

Dettagli

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO

IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO IL METODO DI STUDIO PAOLA BRUNELLO APPRENDIMENTO L apprendimento è un processo attivo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze in un contesto di interazione dei ragazzi con gli insegnanti, i

Dettagli

CON LE OPZIONI BINARIE IN MODO SEMPLICE

CON LE OPZIONI BINARIE IN MODO SEMPLICE COME GUADAGNARE CON LE OPZIONI BINARIE IN MODO SEMPLICE Semplice manuale per fare trading con le opzioni binarie realizzato dagli autori del sito faresoldidacasa.com Indice Introduzione 2 Come fare trading

Dettagli

Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori. 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti

Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori. 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti Educare alle emozioni: il Ruolo dei genitori 21 Novembre 2014 Comune di Villa Guardia Dott.ssa Valerie Moretti In passato non era necessario che i padri e le madri favorissero lo sviluppo emotivo dei bimbi.

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

Domande frequenti sull elaborazione del lutto

Domande frequenti sull elaborazione del lutto Domande frequenti sull elaborazione del lutto La situazione in cui ti trovi è straordinaria e probabilmente molto lontano da qualsiasi esperienza tu abbia avuto prima. Quindi, potresti non sapere cosa

Dettagli

Teoria del Prospetto. (Cap. III di Bowles) 1) Auto interesse: non interagiamo (i.e. no reciprocità, altruismo, ).

Teoria del Prospetto. (Cap. III di Bowles) 1) Auto interesse: non interagiamo (i.e. no reciprocità, altruismo, ). Teoria del Prospetto (Cap. III di Bowles) Mio piccolo prologo: Nelle precedenti lezioni abbiamo visto che nell analisi del comportamento umano il paradigma standard ASSUME (in modo eroico, ma per fini

Dettagli

Capitolo 2 : LA GESTIONE STRATEGICA NELLA REALTA

Capitolo 2 : LA GESTIONE STRATEGICA NELLA REALTA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI URBINO Carlo Bo FACOLTA' DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Capitolo 2 : LA GESTIONE STRATEGICA NELLA REALTA GIORGIO BAIOCCHI

Dettagli

Le 7 Leggi della Ricchezza

Le 7 Leggi della Ricchezza Maurizio Fiammetta Le 7 Leggi della Ricchezza Un percorso in sette tappe per realizzare nella propria vita gli eterni principi per il tuo benessere mentale, materiale e spirituale 7 DISPENSA CORSO ON LINE

Dettagli

I SISTEMI DI NUMERAZIONE

I SISTEMI DI NUMERAZIONE Istituto di Istruzione Superiore G. Curcio Ispica I SISTEMI DI NUMERAZIONE Prof. Angelo Carpenzano Dispensa di Informatica per il Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate Sommario Sommario... I numeri...

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13

INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13 INDICE INTRODUZIONE 7 PREMESSE 13 PRIMA PARTE - La comunicazione tra uomini e donne Capitolo 1 - Pensiero lineare e pensiero intrecciato 19 Capitolo 2 - Messaggi diretti e segnali sottintesi 23 Capitolo

Dettagli

CAPIRE E COMUNICARE CON PARTI IN CONFLITTO

CAPIRE E COMUNICARE CON PARTI IN CONFLITTO ASPETTI DA VALUTARE CAPIRE E COMUNICARE CON PARTI IN CONFLITTO LE PERSONE Gli interessi in gioco I vantaggi Introduzione agli aspetti comportamentali per la gestione dei negoziati e delle controversie

Dettagli

Economia Pubblica Rischio e Incertezza

Economia Pubblica Rischio e Incertezza Economia Pubblica Rischio e Incertezza Giuseppe De Feo Università degli Studi di Pavia email: giuseppe.defeo@unipv.it Secondo Semestre 2011-12 Seconda parte del corso di Economia Pubblica I problemi dell

Dettagli

ECONOMIA POLITICA. R.H. Frank, B.S. Bernanke, M. McDowell e R. Thom, Principi di Economia, McGraw-Hill, Milano, Terza Edizione, 2010

ECONOMIA POLITICA. R.H. Frank, B.S. Bernanke, M. McDowell e R. Thom, Principi di Economia, McGraw-Hill, Milano, Terza Edizione, 2010 ECONOMIA POLITICA TESTO R.H. Frank, B.S. Bernanke, M. McDowell e R. Thom, Principi di Economia, McGraw-Hill, Milano, Terza Edizione, 2010 (capp. 2,3,4,5,6,7,8,9,12,13,14,16,17,20,23) introduzione alla

Dettagli

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento a cura della Dott.ssa Donata Monetti Gli elementi di base della dinamica insegnamento - apprendimento LA PROGRAMMAZIONE DEGLI

Dettagli

Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman. Recensione a cura di Anna Lisa Pani

Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman. Recensione a cura di Anna Lisa Pani Lavorare con intelligenza emotiva. Come inventare un nuovo rapporto con il lavoro di Daniel Goleman Recensione a cura di Anna Lisa Pani Daniel Goleman, ha sviluppato il lavoro avviato nel libro Intelligenza

Dettagli

Didattica del numero e dei problemi

Didattica del numero e dei problemi Scienze della Formazione Primaria Livorno 8-3-2010 Didattica del numero e dei problemi Pietro Di Martino dimartin@dm.unipi.it www.dm.unipi.it/~dimartin Emerge che Spesso chi ha grosse difficoltà in matematica

Dettagli

L E T T U R E. Le distorsioni cognitive nel processo decisionale

L E T T U R E. Le distorsioni cognitive nel processo decisionale L E T T U R E Le distorsioni cognitive nel processo decisionale Humanities S.r.l. Via Appia Nuova 103, 00183 Roma Tel./Fax 06 70496457 web: www.hxo.it e-mail: info@hxo.it } IL PROCESSO DECISIONALE Il processo

Dettagli

PREFAZIONE Capitoli 1 Capitolo 4 Capitolo 5 Ca- pitolo 2 Capitolo 2 Capitolo 5 XIV

PREFAZIONE Capitoli 1 Capitolo 4 Capitolo 5 Ca- pitolo 2 Capitolo 2 Capitolo 5 XIV Prefazione Comprendere la natura di un libro chiama in causa in primo luogo la comprensione del relativo titolo. Nel presente caso è questo doppiamente vero. La scelta del titolo, infatti, denuncia un

Dettagli

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche prof.ssa Antonietta Curci Che cos è la psicologia? Che cos è la psicologia? Scienza del comportamento Osservazione Scienza

Dettagli

TABBY PLAYS ISTRUZIONI

TABBY PLAYS ISTRUZIONI TABBY PLAYS ISTRUZIONI INDEX REQUISITI TECNICI... 2 REGISTRAZIONE... 2 LA TUA STANZA... 3 STATUS... 3 LA CITTA... 4 SOCIAL NETWORK... 4 INTERAZIONI... 6 SFIDE... 6 NEGOZI... 7 ATTI DI BULLISMO... 7 LA

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

1. CHE COSA È LA PSICOLOGIA COGNITIVA? COSA SONO I PROCESSI COGNITIVI?

1. CHE COSA È LA PSICOLOGIA COGNITIVA? COSA SONO I PROCESSI COGNITIVI? introduzione 5 1. CHE COSA È LA PSICOLOGIA COGNITIVA? COSA SONO I PROCESSI COGNITIVI? Con il termine psicologia si può intendere, genericamente, la scienza del pensiero e del comportamento umano; proprio

Dettagli

gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini

gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini gruppo skema consulenza d azienda skema investment srl progetti di investimento Responsabile: Franco Bulgarini vers 17092013 Questo documento è stato utilizzato come supporto ad una presentazione orale.

Dettagli

Possiamo calcolare facilmente il valore attuale del bond A e del bond B come segue: VA A = 925.93 = 1000/1.08 VA B = 826.45 = 1000/(1.

Possiamo calcolare facilmente il valore attuale del bond A e del bond B come segue: VA A = 925.93 = 1000/1.08 VA B = 826.45 = 1000/(1. Appendice 5A La struttura temporale dei tassi di interesse, dei tassi spot e del rendimento alla scadenza Nel capitolo 5 abbiamo ipotizzato che il tasso di interesse rimanga costante per tutti i periodi

Dettagli

A Cognitive Dimensions Questionnaire Optimised for Users

A Cognitive Dimensions Questionnaire Optimised for Users A Cognitive Dimensions Questionnaire Optimised for Users Alan F. Blackwell, Cambridge University, UK Thomas R.G. Green, University of Leeds, UK Lorella Gabriele, Università della Calabria, IT - Translator

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

Utilità scontata (US) attiene alla scelta/allocazione tra oggi e domani (i.e. risparmio ottimo). Elemento psicologico: propensione alla parsimonia.

Utilità scontata (US) attiene alla scelta/allocazione tra oggi e domani (i.e. risparmio ottimo). Elemento psicologico: propensione alla parsimonia. Richiami essenziali: Utilità scontata (US) attiene alla scelta/allocazione tra oggi e domani (i.e. risparmio ottimo). Elemento psicologico: propensione alla parsimonia. Tasso di sconto intertemporale soggettivo

Dettagli

Educhiamoci ad educare

Educhiamoci ad educare Educhiamoci ad educare Percorso per genitori ed insegnanti dei ragazzi della scuola secondaria con la dott.ssa Katia Guerriero, educatrice professionale Scopriamo l'abc delle nostre emozioni Vezzano, 4-11

Dettagli

Psicologia dello sviluppo

Psicologia dello sviluppo 3. Lo sviluppo emotivo 1 Lo sviluppo emotivo Psicologia dello sviluppo Oltre allo sviluppo cognitivo, che viene spesso associato alle capacità intellettive, è importante comprendere il grado di competenza

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Calendario Corso Aspetti cognitivi e comportamentali delle decisioni amministrative e delle politiche pubbliche (Nudge) Edizione Roma

Calendario Corso Aspetti cognitivi e comportamentali delle decisioni amministrative e delle politiche pubbliche (Nudge) Edizione Roma Calendario Corso Aspetti cognitivi e comportamentali delle decisioni amministrative e delle politiche pubbliche (Nudge) Edizione Roma EDIZIONE ROMA ARGOMENTI I giorno 27 gennaio 2015 COGNIZIONE, EMOZIONE

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

Trovare il lavorochepiace

Trovare il lavorochepiace Trovare il lavorochepiace Perché a molti sembra così difficile? Perché solo pochi ci riescono? Quali sono i pezzi che perdiamo per strada, gli elementi mancanti che ci impediscono di trovare il lavorochepiace?

Dettagli

Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it

Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it Intervento a scuola: trattamento cognitivo-comportamentale e gestione delle emozioni Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it Bassa autostima Depressione Ansia Ostilità Problematiche emotive frequentemente

Dettagli

Cosa Vedrai, Udrai, Sentirai, Percepirai quando li avrai Raggiunti?

Cosa Vedrai, Udrai, Sentirai, Percepirai quando li avrai Raggiunti? - Fermati un Momento a Riflettere sulla Direzione in cui stai Procedendo e Chiediti se proprio in quella Vuoi Andare. Se la tua Risposta è Negativa, Ti Propongo di Cambiare. - Se Fossi Sicuro di non poter

Dettagli

Simona Bernardini Centro Medico di Foniatria Padova

Simona Bernardini Centro Medico di Foniatria Padova Chivasso 25-26 Novembre 2011 Simona Bernardini Centro Medico di Foniatria Padova simona_bernardini@libero.it REBT La REBT è una metodica d intervento d per la soluzione dei problemi psicologici basati

Dettagli

Le Performance del nostro portafoglio non le fanno i mercati le fanno i nostri comportamenti. RIFLESSIONI DI FINANZA COMPORTAMENTALE

Le Performance del nostro portafoglio non le fanno i mercati le fanno i nostri comportamenti. RIFLESSIONI DI FINANZA COMPORTAMENTALE Le Performance del nostro portafoglio non le fanno i mercati le fanno i nostri comportamenti. RIFLESSIONI DI FINANZA COMPORTAMENTALE Immagine tratta da Freud, la finanza e la follia Economist 22 gennaio

Dettagli

Decisioni in condizioni di rischio. Roberto Cordone

Decisioni in condizioni di rischio. Roberto Cordone Decisioni in condizioni di rischio Roberto Cordone Decisioni in condizioni di rischio Rispetto ai problemi in condizioni di ignoranza, oltre all insieme Ω dei possibili scenari, è nota una funzione di

Dettagli

Politica Economica Istituzioni e Efficienza

Politica Economica Istituzioni e Efficienza Politica Economica Istituzioni e Efficienza 2 Introduzione al concetto di Istituzioni Le istituzioni riducono il tasso di incertezza creando delle regolarità nella vita di tutti i giorni. Sono una guida

Dettagli

Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva)

Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva) Intelligenza Artificiale (lucidi lezione introduttiva) Prof. Alfonso Gerevini Dipartimento di Elettronica per l Automazione Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Brescia 1 Che cosa è l Intelligenza

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

PSICOLOGIA DEL DENARO

PSICOLOGIA DEL DENARO PSICOLOGIA DEL DENARO PREMESSA Chiunque vede con chiarezza l importanza che il denaro ricopre nella vita di ognuno, ma pochi si rendono conto che diventare ricchi è possibile e spesso per farlo è sufficiente

Dettagli

Metodi e Modelli per le Decisioni

Metodi e Modelli per le Decisioni Metodi e Modelli per le Decisioni Corso di Laurea in Informatica e Corso di Laurea in Matematica Roberto Cordone DI - Università degli Studi di Milano Lezioni: Giovedì 13.30-15.30 Venerdì 15.30-17.30 Ricevimento:

Dettagli

Indice. Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11. FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima)

Indice. Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11. FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima) Indice Presentazione 7 Introduzione 9 Il metodo 11 FAVOLA 1 Il bruco Matteo 17 (L autostima) FAVOLA 2 La rana Susanna 29 (La paura del giudizio degli altri) FAVOLA 3 Il cavallo Riccardo 41 (Il dover essere

Dettagli

Pensiero e ragionamento

Pensiero e ragionamento Pensiero e ragionamento Problem solving = insieme di processi di elaborazione cognitiva orientati a raggiungere una determinata meta da una situazione di partenza in assenza di metodi ordinari già noti

Dettagli

1. INTRODUZIONE 1.1 Una questione di metodo

1. INTRODUZIONE 1.1 Una questione di metodo 3 1. INTRODUZIONE 1.1 Una questione di metodo Lo studio del cervello presenta indubbiamente notevoli difficoltà. Una di queste, se non la principale, è la scelta del formalismo di indagine più appropriato.

Dettagli

Economia del Lavoro 2010

Economia del Lavoro 2010 Economia del Lavoro 2010 Capitolo 6-3 Il capitale umano -Il modello dell istruzione 1 Il capitale umano Il modello dell istruzione L istruzione, come abbiamo visto, è associata a tassi di disoccupazione

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli