GREEN 2nd Local Training Session. Le nanotecnologie e la tutela ambientale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GREEN 2nd Local Training Session. Le nanotecnologie e la tutela ambientale"

Transcript

1 GReening business through the Enterprise Europe Network GREEN 2nd Local Training Session Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto 26 aprile 2011 Le nanotecnologie e la tutela ambientale Dott. Francesco CHISSO European Commission Enterprise and Industry

2 GReening business through the Enterprise Europe Network Argomenti della presentazione: trattamento aria trattamento acque catalizzatori nanosensori isolamento termico packaging fotovoltaico beni culturali energia

3 TRATTAMENTO ARIA Filtri attivi per condizionatori Sistemi con TiO 2 anatasio nanoparticellare fotocatalitico La sua caratteristica principale è costituita dall attività fotocatalitica stimolata dalla luce solare o da lampade. Le nanoparticelle emettono cariche elettronegative sulla superficie delle sue particelle quando queste sono stimolate dai raggi UV o luce diretta. L elettronegatività di superficie promuove l ossidazione (fotocatalisi) delle sostanze organiche, e non, che si trovano in prossimità della superficie. Coassorbe lo sporco dopo la ossidoriduzione superficiale, depurando l aria circostante. Tale azione rimane perennemente attiva.

4 TRATTAMENTO ARIA Cemento anti-smog TX Active è un principio attivo fotocatalitico per prodotti cementizi in grado di abbattere gli inquinanti organici e inorganici presenti nell aria, la cui efficacia è stata a lungo testata e quindi certificata da importanti centri di ricerca indipendenti (CNR, ARPA, Centro Ricerche di Ispra). In una grande città come Milano, i ricercatori hanno calcolato che - sulla base delle evidenze sperimentali - rivestire con prodotti contenenti TX Active il 15% delle superfici urbane a vista consentirebbe di ridurre l inquinamento di circa il 50%. DIVES MISERICORDIA di Richard Meier

5 TRATTAMENTO ACQUA RECAM (REactive CArbon Material) e un nuovo nanostrutturato cristallino ed altamente reattivo caratterizzato da piani grafenici che assumono all interno del materiale una particolare struttura e conformazione conferendo al materiale proprieta uniche in termini di capacita di rimozione dei contaminanti e proprieta energetiche. Rimuove contaminanti organici portandoli alla completa mineralizzazione

6 CATALIZZATORI Catalizzatori per auto Mazda Motor Corporation ha sviluppato la prima marmitta catalitica per autovetture impiegando nanotecnologie, creando una struttura di materiali catalitici che riduce sostanzialmente la quantità dei metalli preziosi che vengono utilizzati come ad esempio il platino e il palladio. Il nuovo sviluppo permetterà Mazda di ridurre la quantità di questi materiali dal 70 al 90 per cento, senza modificare le prestazioni per quanto riguarda il trattamento dei gas di scarico né la durata rispetto le marmitte catalitiche convenzionali. La single nanotecnologia è la tecnologia in grado di controllare particelle ancora più piccole della nanotecnologia.

7 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale Monitoraggio in situ di inquinanti inorganici come i metalli pesanti da eseguirsi in continuo o ad intervalli discreti con successiva trasmissione del dato mediante rete informatica in tempo reale. Il nanosensore sviluppato presso i laboratori Nanofab, permette di effettuare delle analiisi elettrochimiche in situ con un limite di rilevazione simile a quello utilizzato con apparecchiatura in laboratorio. Strutture d oro generate all interno dei nanopori

8 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale Sensore elettrochimico nanostrutturato per la determinazione di Arsenico nelle acque Metodi tradizionali di analisi: Campionamento Analisi di laboratorio ICP-OES ICP-MS 0.2 ppb < DL < 2 ppb Sensore nanostrutturato: Non necessita campionamento Analisi in situ, ad es. ASV, AS-DPV (Differential Pulse Voltammetry) Obiettivo DL < 1 ppb standard di qualità del DM 367/03 5 ppb (2008); 2 ppb (2015)

9 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale Migliorato rapporto signal/background Semplicità e rapidità di utilizzo Adatti per applicazioni in situ Economici Dispositivo usa e getta Immagine del primo elettrodo sperimentale NNE NanoFAB - CIVEN

10 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale La tecnologia del DNA microarray L applicazione della tecnologia microarray alla diagnostica microbica rientra in un settore dinamico e di particolare interesse, tuttora in corso di sviluppo: i microarrays sviluppati per applicazoni microbiologiche, noti in letteratura con il nome di MDMs - Microbial diagnostic microarrays. Presso i laboratori ECSIN e NANOFAB di Veneto Nanotech sono in corso progetti di ricerca per la realizzazione e messa a punto di una piattaforma microarray adatta ad analisi microbiologiche di campioni per il monitoraggio ambientale.

11 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale La piattaforma microarray creata mostra un elevato grado di specificità nelle reazioni di ibridazione effettuate e la sensibilità della piattaforma è in linea con i dati di letteratura (dell ordine di 10 4 copie genomiche utilizzando FRAMMENTO KLENOW della DNA Pol I di E.coli). La piattaforma microarray creata è quindi idonea per l identificazione, anche contemporanea, di diverse specie di patogeni: negli esperimenti effettuati sono infatti stati identificati sia BATTERI che VIRUS. Anche per PARASSITI sono presenti specifiche sonde nella piattaforma, qualora fossero disponibili all analisi tali campioni. I risultati di ibridazione sono stati validati tramite PCR e CURVE DI MELTING. Nel complesso, i risultati ottenuti dimostrano le notevoli potenzialità della piattaforma microarray creata per il MONITORAGGIO AMBIENTALE.

12 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale Obiettivo delle ricerche è lo studio della contaminazione biologica dei liquami ed aerosol di impianti di depurazione utilizzando metodologie molecolari classiche e standardizzate, quali PCR e Real Time PCR, accanto ad un altro metodo altamente innovativo rappresentato dai microarray a DNA, che consentano di analizzare contemporaneamente una serie di generi, specie, ceppi microbici, in termini sia qualitativi che quantitativi.

13 NANOSENSORI Monitoraggio ambientale Incremento della sensibilita` mediante l uso l di nanoparticelle luminescenti di silice come marcatori per DNA microarray 9pM Concentrazione di DNA marcato 0.9 nm Fluorescence (arb. units) Experimental Fitted 2 x Background line y = 88 Background line y = 44 Limite di rilevabilità: nanoparticelle luminescenti Detection limit ~ 20 pm 1E-12 1E-11 1E-10 1E-9 1E-8 Labeled DNA concentration

14 ISOLAMENTO TERMICO Nanogel Con le nanotecnologie è possibile realizzare sistemi di pannelli in policarbonato lucernario trasparente riempito con aerogel. I pannelli sono resistenti e di risparmio energetico impatto, multi-parete di fogli di vetro che caratterizzano un trattamento di superficie di proprietà che forniscono quasi totale resistenza agli effetti degradanti della luce UV. La combinazione di nanogel e policarbonato permette ad un duplice aumento quasi in modo significativo le prestazioni termiche, senza compromettere la trasmissione della luce e crea il primo pannello in policarbonato resistente alla condensa. Questo a sua volta permette la flessibilità sia orizzontale e verticale parete allineamento aggiungendo alla libertà di progettazione generale.

15 PACKAGING Nanofilm barriera Nanofilm barriera per packaging alimentare riciclabile, è possibile raggiungere con un monomateriale le stesse caratteristiche di film compositi

16 BENI CULTURALI Restauro e conservazione Trattamenti al plasma di pulizia NANOCALCE l uso della nanocalce consente di ovviare ad una serie di inconvenienti tipici dei trattamenti a base di calce convenzionali appena citati, quali l incompletezza del processo di carbonatazione, la scarsa profondità di penetrazione raggiungibile, l eccessivo quantitativo di acqua apportato alle pietre e l alterazione cromatica delle superfici.

17 FOTOVOLTAICO Processi di produzione roll-to-roll Il rivoluzionario pannello fotovoltaico della NanoSolar deve il suo bassisimo costo all adozione di celle basate su una miscela di elementi chimici detta CIGS (C = rame, I = indio, G = gallio, S = selenio) che garantiscono un rendimento del tutto paragonabile a quello delle celle al silicio, ma a costi molto inferiori, talmente inferiori che la NanoSolar ha introdotto i suoi nuovi pannelli sul mercato americano a 99 centesimi di dollaro/watt. Un altra innovazione dei pannelli NanoSolar è il sistema di produzione delle celle, la miscela CIGS viene infatti stampata sotto forma di inchiostro su un materiale flessibile.

18 ENERGIA Sistema di stoccaggio di energia Grazie alle nanotecnologie, si potrebbe riaprire alla grande la partita dei veicoli elettrici. Protagoniste due imprese, l'altair Nanotechnologies e la Phoenix Motorcars. L'oggetto del desiderio sarà un tanto vituperato (dagli ecologisti) Suv, un quattro ruote piuttosto pesante, anche con pianale di carico, adatto più alle flotte aziendali e a compiti di servizio che alle spensierate gite da fuoristrada. Però sarà un Suv, secondo gli annunci delle due aziende, del tutto rivoluzionario. Completamente elettrico, quindi con costi di manutenzione ridotti di un ordine di grandezza sui suoi simili a benzina, avrà un'autonomia di 160 chilometri con velocità massima di 150 chilometri orari. Non solo: si ricaricherà, nelle stazioni di servizio, in soli dieci minuti (su prese industriali da 480 volts), mentre con la spina di casa ci vorranno 5-10 ore.

19 ENERGIA Sistema di stoccaggio di energia Evonik s flexible ceramic membrane SEPARION, is an outstanding example of an innovation that would not have been possible without nanotechnology. This product improves the safety, performance and lifetime of large-scale lithium-ion batteries. At the end of 2008 Evonik and Daimler set up a strategic alliance to drive forward the development and production of lithium-ion battery cells and systems for the automotive industry.

20 ENERGIA MAS nuovo sistema tetto Costruzione di un edificio pilota con Pannelli Modulari in Materiale Composito che sarà il primo esempio di sfuttamento dell energia rinnovabile solare, per avere un bilancio energetico positivo con costi comparati con le attuali migliori tecnologie di costruzione, Integrazione delle tecnologie di sfruttamento dell Energia Solare Termica e Fotovoltaica.

21 Grazie per l attenzione! Veneto Nanotech S.c.p.A. NANOFAB Laboratory Torre Hammon Via delle Industrie, Marghera Venezia - Italy Dott. Francesco Chisso Technology Transfer

Sensori Nanostrutturati per il Monitoraggio delle Acque

Sensori Nanostrutturati per il Monitoraggio delle Acque Sensori Nanostrutturati per il Monitoraggio delle Acque Dott. Francesco Chisso NANOFAB S.c.a.r.l.. Argomenti della presentazione NanoFAB Sensori nanostrutturati per il monitoraggio As delle acqua Ricerca

Dettagli

LA FRIZIONE È UN APPARATO CHE SI INTERPONE TRA MOTORE E CAMBIO E PERMETTE DI PORRE PROGRESSIVAMENTE IN CONTATTO IL MOTORE, GIÀ ACCESO, CON GLI ORGANI DI TRASMISSIONE. LA FORZA ESERCITATA SUL PEDALE DAL

Dettagli

La chiesa Dives in Misericordia a Roma

La chiesa Dives in Misericordia a Roma La chiesa Dives in Misericordia a Roma I materiali cementizi fotocatalitici: architettare la sostenibilità Gian Luca Guerrini CTG Italcementi Group - Bergamo FAST Milano 10 Giugno 2009 Fotocatalisi Sfruttando

Dettagli

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy Pisa, 26 Maggio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici rispetto

Dettagli

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici

Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici "Focus su sicurezza d'uso e nutrizionale degli alimenti" 21-22 Novembre 2005 Applicazione dei metodi rapidi alla microbiologia alimentare: Real Time PCR per la determinazione dei virus enterici Simona

Dettagli

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011

Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati. Roma, 2 Febbraio 2011 Audizione Enel presso le Commissioni riunite IX e X della Camera dei Deputati Roma, 2 Febbraio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici

Dettagli

Le nuove tecnologie per il PROF.SSA ANNUNZIATA SANSEVERINO DIEI-UNICLAM

Le nuove tecnologie per il PROF.SSA ANNUNZIATA SANSEVERINO DIEI-UNICLAM Le nuove tecnologie per il fotovoltaico PROF.SSA ANNUNZIATA SANSEVERINO DIEI-UNICLAM Celle solari di prima generazione Diffusionei Detengono l 85 % del mercato. Materiali Si basano sull utilizzo dei wafer

Dettagli

La ricerca eni sull energia solare

La ricerca eni sull energia solare La ricerca eni sull energia solare Roberto Fusco Istituto eni Donegani Novara 16 Workshop T.A.C.E.C.: Efficienza Energetica e Tecnologie Chimiche nelle Produzioni Elettriche e Energetiche Milano, 23/05/2013

Dettagli

DEPURA. Pavimento DEPURA. Con TX Active. Pulisce l ARIA di casa tua. contro l inquinamento investi in salute!

DEPURA. Pavimento DEPURA. Con TX Active. Pulisce l ARIA di casa tua. contro l inquinamento investi in salute! Pavimento Con TX Active Pulisce l ARIA di casa tua 1 contro l inquinamento investi in salute! La tua SALUTE è nell aria che respiri Figure Figura1: 1 : le aree le aree in rosso in rosso indicano indicano

Dettagli

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA

Piano Lauree Scientifiche a.s. 2014/15 Formazione docenti - CHIMICA Titolo modulo formativo 03: Chimica dell ambiente e dei beni culturali Docenti: Proff. Fabrizio Ruggieri, Antonio Arcadi, Giorgio Cerichelli. Modalità di erogazione: 3 incontri pomeridiani (ora inizio

Dettagli

H 2. Ecoplan. progetto per un area produttiva industriale a bassa emissione di gas serra

H 2. Ecoplan. progetto per un area produttiva industriale a bassa emissione di gas serra progetto per un area produttiva industriale a bassa emissione di gas serra H 2 Info: Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova galleria Spagna, 35 35127 Padova tel 049 8991811 fax 049 761156

Dettagli

PIÙ PULITO, PIÙ SANO, PIÙ SICURO

PIÙ PULITO, PIÙ SANO, PIÙ SICURO PIÙ PULITO, PIÙ SANO, PIÙ SICURO HEALTHCARE Pulizia e sicurezza, in ambiente sanitario per pazienti, medici e operatori. Affidati all esperienza di professionisti delle macchine per la pulizia, sapremo

Dettagli

Pulizia professionale di pannelli fotovoltaici

Pulizia professionale di pannelli fotovoltaici Pulizia professionale di pannelli fotovoltaici ECOCOMPATIBILE: Pulizia delicata ed efficace con acqua pura e il sistema nlite di Unger nlite è il sistema di pulizia che non usa alcun prodotto chimico,

Dettagli

SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8

SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8 SUB-ALLEGATO 3 INTEGRAZIONE ALL ALLEGATO B GRUPPO DI MISCELAZIONE NPP8 Integrazione all Allegato B - gruppo di miscelazione NPP8 GRUPPO NPP8 solidi di natura prevalentemente inorganica Tipologie da miscelare:

Dettagli

ALTA QUALITÀ BY CAPPELLO ALLUMINIO VELOCE E AFFIDABILE SI MONTA RAPIDAMENTE GRAZIE AD UNA STRUTTURA IN PROFILI DI ALLUMINIO AD INCASTRO

ALTA QUALITÀ BY CAPPELLO ALLUMINIO VELOCE E AFFIDABILE SI MONTA RAPIDAMENTE GRAZIE AD UNA STRUTTURA IN PROFILI DI ALLUMINIO AD INCASTRO ALTA QUALITÀ BY CAPPELLO ALLUMINIO VELOCE E AFFIDABILE SI MONTA RAPIDAMENTE GRAZIE AD UNA STRUTTURA IN PROFILI DI ALLUMINIO AD INCASTRO Velocità ed affidabilità grazie alla elevata qualità dei componenti,

Dettagli

TUTELA ED UTILIZZO DELLE RISORSE IDRICHE IN AMBITO PRODUTTIVO : GESTIONE DI UN REFLUO INDUSTRIALE Verona, 22 Ottobre 2009 Relatore: dott.ssa Bacuzzi Lorena ... CHI SIAMO opera nel settore della depurazione

Dettagli

INDICE. Premessa, XII

INDICE. Premessa, XII INDICE Premessa, XII 1. Prestazioni dei materiali e progetto, 3 1.1 Comportamento meccanico, 6 1.2 Azione dell ambiente, 6 1.3 Vita di servizio e durabilità, 11 1.4 Prevenzione del degrado, 16 1.5 Restauro,

Dettagli

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE PRINCIPALI LAMPADE UTILIZZATE NELL ILLUMINAZIONE DI FABBRICATI NON RESIDENZIALI, FABBRICHE,

Dettagli

Materiali per l energia solare: la ricerca eni

Materiali per l energia solare: la ricerca eni Materiali per l energia solare: la ricerca eni Roberto Fusco Istituto eni Donegani 3 a Conferenza Nazionale su Chimica & Energia: Milano, 17/10/2012 Record di efficienza delle celle fotovoltaiche R&D eni

Dettagli

Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici

Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici Preparazione e caratterizzazione di nanocompositi polimerici attraverso precursori organo-silanici Ezio Amerio Politecnico di Torino, Dipartimento di Scienza dei Materiali ed Ingegneria Chimica C.so Duca

Dettagli

CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare

CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare Chimica delle antocianine Energia solare Materiali semiconduttori Introduzione Esperimento CELLE SOLARI Antocianine: catalizzatori naturali per l energia solare Drogaggio Celle fotovoltaiche Bibliografia

Dettagli

SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO

SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO SPERIMENTAZIONE DI TECNOLOGIE DI BIORISANAMENTO SARA BORIN DIPARTIMENTO DI SCIENZE PER GLI ALIMENTI, LA NUTRIZIONE E L AMBIENTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Sara.borin@unimi.it GRUPPO DI MICROBIOLOGIA

Dettagli

KILOMETRO ROSSO - L INNOVATIVO CENTRO I-LAB DI ITALCEMENTI

KILOMETRO ROSSO - L INNOVATIVO CENTRO I-LAB DI ITALCEMENTI Parco Scientifico Tecnologico KilometroRosso di Bergamo KILOMETRO ROSSO - L INNOVATIVO CENTRO I-LAB DI ITALCEMENTI KILOMETRO ROSSO - L INNOVATIVO CENTRO I-LAB DI ITALCEMENTI Edificio ECO-sostenibile: NUOVI

Dettagli

Riduzione Odori e Grassi UV SMELL RK

Riduzione Odori e Grassi UV SMELL RK UV SMELL RK UV SMELL RK Apparecchio a Raggi UV-C + Ozono + TiOX per l abbattimento dei cattivi odori e dei grassi nelle cappe e soffitti aspiranti di grandi cucine. UV-SMELL-RK è un modulo emettitore UV-

Dettagli

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA L E N E R G I A C H E T I R I S P E T TA SISTEMI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI L E N E R

Dettagli

TECNOPOLO TALKS Il Tecnopolo della provincia di Ravenna si racconta

TECNOPOLO TALKS Il Tecnopolo della provincia di Ravenna si racconta TECNOPOLO TALKS Il Tecnopolo della provincia di Ravenna si racconta Programma pilota per lo sviluppo sperimentale di tecnologie ad idrogeno per i primi mercati e la decarbonizzazione Laboratorio di Ricerca

Dettagli

Mission aziendale. Know how tecnologico. Descrizione della tecnologia

Mission aziendale. Know how tecnologico. Descrizione della tecnologia Mission aziendale MetEnergia si configura come una licensing company il cui scopo è la commercializzazione della proprietà intellettuale sviluppata nel campo dello stoccaggio reversibile di gas. Il mercato

Dettagli

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti

Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il progetto PVTRAIN: obiettivi e risultati raggiunti Il PVTRAIN PhotovoltaicTrain - è un progetto pilota della durata di 3 anni (iniziato il 1 Novembre 2002 e terminato il 31 Ottobre 2005) realizzato dalla

Dettagli

Riutilizzo dei Reflui dei Depuratori di Cecina e Rosignano, Riciclati a fini Industriali nello Stabilimento Solvay di Rosignano

Riutilizzo dei Reflui dei Depuratori di Cecina e Rosignano, Riciclati a fini Industriali nello Stabilimento Solvay di Rosignano PROGETTO ARETUSA Riutilizzo dei Reflui dei Depuratori di Cecina e Rosignano, Riciclati a fini Industriali nello Stabilimento Solvay di Rosignano GENERALITÀ 1.1 Finalità ed Ubicazione dell impianto Aretusa

Dettagli

Riduzione Odori e Grassi UV-SMELL-RK

Riduzione Odori e Grassi UV-SMELL-RK UV-SMELL-RK UV-SMELL-RK Apparecchio a raggi UV-C + Ozono + Tiox per l abbattimento dei cattivi odori e dei grassi nelle cappe aspiranti delle cucine. UV-SMELL-RK è un modulo emettitore che può essere equipaggiato

Dettagli

La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie

La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie La tecnologia di nuova generazione per il trattamento delle acque di pozzo e di superficie Riduce TDS, Durezza, Metalli e Sali e produce Acqua adatta al consumo umano conforme agli standard WHO Ridotti

Dettagli

TRASPARENZA del VETRO

TRASPARENZA del VETRO TRASPARENZA del VETRO LA REALTA DISATTENDE LE ASPETTATIVE? CHE FARE? TRASPARENZA del VETRO Il vetro dei pannelli perde la sua trasparenza e limita l attività delle celle fotovoltaiche. I principali imputati

Dettagli

Il car-fluff:ultimo anello del percorso di smaltimento degli autoveicoli a fine vita. Il caso della discarica controllata Faeco

Il car-fluff:ultimo anello del percorso di smaltimento degli autoveicoli a fine vita. Il caso della discarica controllata Faeco Montichiari, 14 Settembre 2007 Il car-fluff:ultimo anello del percorso di smaltimento degli autoveicoli a fine vita. Il caso della discarica controllata Faeco Ing., Amministratore Delegato Il Car-Fluff

Dettagli

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca

Le attività di ricerca dell Enel sul solare. Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca Le attività di ricerca dell Enel sul solare Gioacchino Bellia Enel Ingegneria e Innovazione Area tecnica ricerca 1 Agenda Il contesto tecnologico Il ruolo specifico di ENEL Highlights tecnologiche Il ruolo

Dettagli

risparmio, utilizzo, produzione di energia

risparmio, utilizzo, produzione di energia Produzione e utilizzo efficiente di energia, risparmio energetico e riduzione delle dispersioni. Sono temi fortemente d attualità, sia per la nuova costruzione che per la ristrutturazione che oggi possono

Dettagli

Le Nanotecnologie applicate ai materiali

Le Nanotecnologie applicate ai materiali Nanotecnologie: una piccola grande rivoluzione Padova Fiere, 5 marzo 2005 Le Nanotecnologie applicate ai materiali Massimo Guglielmi Università di Padova Dipartimento di Ingegneria Meccanica Settore Materiali

Dettagli

Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009

Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009 Risultati più rilevanti ottenuti dal MIT nell ambito del Solar Frontiers Program 2008-2009 I moduli fotovoltaici attualmente disponibili sono lastre di vetro rigide che incapsulano fragili wafer di silicio,

Dettagli

Marianna Villano, Federico Aulenta *, Mauro Majone. Dipartimento di Chimica Sapienza Università di Roma * IRSA-CNR

Marianna Villano, Federico Aulenta *, Mauro Majone. Dipartimento di Chimica Sapienza Università di Roma * IRSA-CNR Celle di elettrolisi microbica Evidenze a scala di laboratorio e potenziali applicazioni per la depurazione di acque reflue con minima produzione di fanghi e con recupero di energia Marianna Villano, Federico

Dettagli

ITAS Elena di savoia Bari Lorusso Patrizio 4 Bbio

ITAS Elena di savoia Bari Lorusso Patrizio 4 Bbio ITAS Elena di savoia Bari Lorusso Patrizio 4 Bbio Cambia le vecchie lampadine ad incandescenza con delle nuove lampadine a risparmio energetico. Io l ho fatto si risparmia veramente e si inquina anche

Dettagli

Schede descrittive progetti di ricerca e tecnologie innovative. Centro di Ricerca

Schede descrittive progetti di ricerca e tecnologie innovative. Centro di Ricerca Centro di Ricerca Istituto per la Sintesi Organica e la Reattività del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-ISOF) Area della Ricerca Via P. Gobetti 101 40129 Bologna, Italy Tel. + 39 051 639 9774 fax/mess.

Dettagli

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA

SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA SCIENZA DEI MATERIALI E SCIENZE DELLA VITA OBIETTIVI CONVERGENTI NELLA NANOMEDICINA EUGENIO TONDELLO Dipartimento di Scienze Chimiche - Università di Padova Consorzio INSTM e CNR DPM-ISTM Bressanone, 21

Dettagli

CELLE A COMBUSTIBILE PER COGENERAZIONE CON

CELLE A COMBUSTIBILE PER COGENERAZIONE CON CELLE A COMBUSTIBILE PER COGENERAZIONE CON L UTILIZZO DI BIOMASSE Tema di ricerca 5.2.5.11 - Sviluppo di tecnologie innovative per le applicazioni stazionarie cogenerative delle celle a combustibile anche

Dettagli

Parametro Valore Unità misura

Parametro Valore Unità misura Parametro Valore Unità di misura Dimensione lotto 268.660 m 2 Potenza elettrica lorda 16,8 MWe Potenza elettrica netta 14,0 MWe Producibilità media lorda annua 126 GWh/anno Tensione di rete 150 kv Potenza

Dettagli

Biogas Leachate Recovery. Progetto Life+ 2009

Biogas Leachate Recovery. Progetto Life+ 2009 S.p.A. www.gaia.at.it Biogas Leachate Recovery Progetto Life+ 2009 PROGETTO BIOLEAR : costruzione, coltivazione, chiusura e recupero ambientale della discarica Progetto BioLeaR: idea, obiettivi e risultati

Dettagli

ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica)

ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica) SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI ARIOLI Spa Gerenzano VA STAZIONE SPERIMENTALE DELLA SETA DI COMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA (Dipartimento di Fisica) ID75/2003 PROGETTO R&S Trattamento

Dettagli

ARPA Valle d Aosta Sezione ARIA ed ENERGIA Ing. Giordano Pession Ing. Ivan Tombolato. RIGENERGIA12, Aosta 26 maggio 2012 ARPA VdA

ARPA Valle d Aosta Sezione ARIA ed ENERGIA Ing. Giordano Pession Ing. Ivan Tombolato. RIGENERGIA12, Aosta 26 maggio 2012 ARPA VdA ARPA Valle d Aosta Sezione ARIA ed ENERGIA Ing. Giordano Pession Ing. Ivan Tombolato Uniformare gli strumenti e i sistemi di monitoraggio della qualità dell aria. Potenziare le misure di tutela (es. Piani

Dettagli

FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA

FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA & FACCIATA FOTOVOLTAICA FACCIATA FOTOVOLTAICA Caratteristiche generali: Il Building Integrated Photovoltaic (BIPV) é il futuro dello sviluppo delle tecnologie fotovoltaiche. Protagonista di questo settore

Dettagli

MISURE DI POTERE CALORIFICO E COMPOSIZIONE

MISURE DI POTERE CALORIFICO E COMPOSIZIONE MISURE DI POTERE CALORIFICO E COMPOSIZIONE Potere calorifico dei combustibili: bomba calorimetrica e calorimetro di Junkers Composizione: gascromatografia Composizione dei gas combusti: o Sonda λ o Strumenti

Dettagli

NAOHG LIVING WATER www.naohg.com

NAOHG LIVING WATER www.naohg.com NAOHG LIVING WATER www.naohg.com LE GRANDI TRASFORMAZIONI ECONOMICHE DELLA STORIA AVVENGONO QUANDO UNA NUOVA TECNOLOGIA DI COMUNICAZIONE CONVERGE CON UN NUOVO SISTEMA ENERGETICO www.naohg.com COMPANY Registrata

Dettagli

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici PROGETTO PVRENEW Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici Impianti PV (*) e Eco-sotenibilità/1 Le Installazione PV mondiali sono stimate in oltre 100 GW, risparmiando all atmosfera, ogni anno, ben 70 milioni

Dettagli

www.acqueweb.com www.acqueweb.com Filtri In Linea Contenitori a Riempimento Per conoscere i prezzi e i relativi sconti contattateci

www.acqueweb.com www.acqueweb.com Filtri In Linea Contenitori a Riempimento Per conoscere i prezzi e i relativi sconti contattateci INDICE Filtri In Linea Contenitori a Riempimento... 1 Filtri in Linea Integratori di sali minerali post osmosi... 2 Filtri in linea sedimento... 4 Filtri in linea carbone attivo... 7 Filtri In Linea Contenitori

Dettagli

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA

PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA PIANO DIDATTICO SCIENZA DEI MATERIALI PER LA CONVERSIONE FOTOVOLTAICA Celle solari: dai mirtilli agli spaghetti CONVERSIONE FOTOVOLTAICA: L ENERGIA DEL FUTURO v Energia inesauribile e rinnovabile v Non

Dettagli

Fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative Titolo III D.M. 05/05/2011 - quarto conto energia

Fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative Titolo III D.M. 05/05/2011 - quarto conto energia IL FOTOVOLTAICO di domani Fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative Titolo III D.M. 05/05/2011 - quarto conto energia EnergicAmbiente 13-14 aprile 12 ore 9.30 Silvano Rometti Ass. all Ambiente

Dettagli

Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità

Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità Comune di Piacenza Settore Territorio Servizio Ambiente e Viabilità RAPPORTO SULLA QUALITA DELL ARIA DELLA CITTA DI PIACENZA 23-24 Con il Rapporto sulla qualità dell aria della città di Piacenza 23-24

Dettagli

index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13

index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13 index azienda / profilo / pag 1 prodotti / pag 2 realizzazioni / interni / pag 6 realizzazioni / esterni / pag 10 ricerca e sviluppo / pag 13 azienda / profilo L impresa Trapletti Pittori con sede a Coldrerio

Dettagli

Sistemi di controllo catalitico dell inquinamento atmosferico per la rimozione di sostanze organiche volatili (VOCs)

Sistemi di controllo catalitico dell inquinamento atmosferico per la rimozione di sostanze organiche volatili (VOCs) Sistemi di controllo catalitico dell inquinamento atmosferico per la rimozione di sostanze organiche volatili (VOCs) Bietigheim-, 02.08.2010 I metodi catalitici per trattare gli inquinanti atmosferici

Dettagli

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93

L azienda. La società è stata creata per realizzare e gestire il Parco Scientifico e Tecnologico, con il supporto di Fondi EU FESR 2081/93 Tecnologie innovative per il settore biomedicale 23 maggio 2014 dr. Domenico D Angelo Senior Specialist SMART CITY 2014 L azienda Environment Park è una società privata con soci pubblici. Fondata a Torino

Dettagli

Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese

Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese Responsible Care 2010 Come l industria Energetica può supportare l efficienza energetica delle imprese Daniele Agostini Roma, 23 giugno 2010 Obiettivi al 2020 per l Europa Gas serra - 20% rispetto al 1990

Dettagli

Processi e Tecnologie per l Energia da Fonti Rinnovabili. Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche

Processi e Tecnologie per l Energia da Fonti Rinnovabili. Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche Processi e Tecnologie per l Energia da Fonti Rinnovabili Istituto di Ricerche sulla Combustione Consiglio Nazionale delle Ricerche Utilizzo Differito Immediato Integrato CONTESTO DI RIFERIMENTO Fonti Rinnovabili

Dettagli

Spettroscopia atomica

Spettroscopia atomica Spettroscopia atomica La spettroscopia atomica è una tecnica di indagine qualitativa e quantitativa, in cui una sostanza viene decomposta negli atomi che la costituiscono tramite una fiamma, un fornetto

Dettagli

ENERGIE RINNOVABILI PRESENTAZIONE DI: BUSSETTI TAGLIABUE

ENERGIE RINNOVABILI PRESENTAZIONE DI: BUSSETTI TAGLIABUE ENERGIE RINNOVABILI PRESENTAZIONE DI: BUSSETTI & TAGLIABUE 1 LE ENERGIE RINNOVABILI La definizione di energia rinnovabile è spesso legata al termine ecologia. Infatti vengono spesso definite come energie

Dettagli

Realizzazione di un sistema di abbattimento dei Composti Organici Volatili (COV) in un refluo gassoso conciario. nanoparticellare

Realizzazione di un sistema di abbattimento dei Composti Organici Volatili (COV) in un refluo gassoso conciario. nanoparticellare 40 CONVEGNO NAZIONALE RAVELLO 15 GIUGNO 2012 Realizzazione di un sistema di abbattimento dei Composti Organici Volatili (COV) in un refluo gassoso conciario attraverso fotocatalisi attivata da materiale

Dettagli

Dimentica le pulizie tradizionali

Dimentica le pulizie tradizionali Dimentica le pulizie tradizionali Una pulizia compromessa Un aspirapolvere dovrebbe adattarsi ai diversi compiti di pulizia, essere semplice da utilizzare in tutta la casa e in altri posti, come ad esempio

Dettagli

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill

GHERL. GreenHouse Effect Reduction from Landfill LIFE ENVIRONMENT PROJECT LIFE05-ENV/IT/000874 GreenHouse Effect Reduction from Landfill Dipartimento di Energetica "Sergio Stecco", Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Scienze e Tecnologie

Dettagli

INQUINAMENTO IDRICO. Belotti, Dander, Mensi, Signorini 3^A

INQUINAMENTO IDRICO. Belotti, Dander, Mensi, Signorini 3^A INQUINAMENTO IDRICO Belotti, Dander, Mensi, Signorini 3^A L inquinamento idrico è la contaminazione dei mari e delle acque interne superficiali (fiumi e laghi) e di falda tramite l immissione, da parte

Dettagli

LE CAPPE DI SICUREZZA BIOLOGICHE

LE CAPPE DI SICUREZZA BIOLOGICHE LE CAPPE DI SICUREZZA BIOLOGICHE USO IN SICUREZZA, VERIFICHE E MANUTENZIONI PERIODICHE Incontro con il Dipartimento di Medicina Sperimentale 24 aprile 2008 Settore Prevenzione e Protezione Classificazione

Dettagli

IMMAGAZZINARE ENERGIA: GLI ACCUMULATORI ELETTROCHIMICI Prof. Nerino Penazzi

IMMAGAZZINARE ENERGIA: GLI ACCUMULATORI ELETTROCHIMICI Prof. Nerino Penazzi IMMAGAZZINARE ENERGIA: GLI ACCUMULATORI ELETTROCHIMICI Prof. Nerino Penazzi Di cosa parleremo questa sera: Cos è un accumulatore di energia elettrica Pile e altro Comportamento di un buon accumulatore

Dettagli

PFC inside Power factor correction

PFC inside Power factor correction NITTY-GRITTY s.r.l. - Via dei Marmorari, 36-41057 Spilamberto (Modena) Italia Tel. (+39) 059 78 52 10 - Fax (+39) 059 78 61 612 - VAT IT02316620364 Web: www.nitty-gritty.it - E-mail: info@nitty-gritty.it

Dettagli

CORSO SULLA TECNOLOGIA DEL SOLARE FOTOVOLTAICO

CORSO SULLA TECNOLOGIA DEL SOLARE FOTOVOLTAICO Nel dimensionamento di massima di un impianto fotovoltaico si deve tenere conto diduedue aspetti: - la superficie utile disponibile, dalla quale dipende la potenza massimainstallabile; -il fabbisogno elettrico

Dettagli

VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it

VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it VIPCLEAN Via Goretta 96/A Mappano di Caselle (TO) Tel 011.2207783 Fax 011.2207927 e- mail info@vipclean.it INTRODUZIONE VIP Clean, acronimo di Very Important Purewater, è l'esclusiva ed innovativa linea

Dettagli

PREPARAZIONE DELLE SUPERFICI E MODALITÀ DI SCELTA PER LE DIVERSE APPLICAZIONI

PREPARAZIONE DELLE SUPERFICI E MODALITÀ DI SCELTA PER LE DIVERSE APPLICAZIONI PREPARAZIONE DELLE SUPERFICI E MODALITÀ DI SCELTA PER LE DIVERSE APPLICAZIONI (parte seconda) Continua la pubblicazione del testo realizzato da Condoroil per il corso di formazione per gli addetti al trattamento

Dettagli

Emissioni inquinanti. Derivati della combustione e del raffreddamento dei fumi

Emissioni inquinanti. Derivati della combustione e del raffreddamento dei fumi Depurazione fumi Emissioni inquinanti Derivati della combustione e del raffreddamento dei fumi Macroinquinanti (g m -3 o mg m -3 ) Microinquinanti (µg m -3 o ng m -3 ) rganici (es. PCDD/F) Inorganici Es.

Dettagli

The Solaire L ESEMPIO

The Solaire L ESEMPIO L ESEMPIO The Solaire The Solaire, situato nella Battery Park City di New York, su un area nella parte occidentale di Manhattan, direttamente adiacente a Ground Zero, è il primo edificio progettato in

Dettagli

FILM SOTTILE QUALI I VANTAGGI? Le differenze tra la tecnologia > FV TESTATI E PROVATI PER VOI

FILM SOTTILE QUALI I VANTAGGI? Le differenze tra la tecnologia > FV TESTATI E PROVATI PER VOI > FV TESTATI E PROVATI PER VOI FILM SOTTILE QUALI I VANTAGGI? A CURA DI GABI FRIESEN E IVANO POLA ISAAC QUANTUNQUE OCCUPI ANCORA UNA PICCOLA FETTA DI MERCATO, LE PREVISIONI INDICANO UNA FORTE CRESCITA

Dettagli

Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1)

Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1) UNA MANIFESTAZIONE DI IN CONTEMPORANEA CON Innovation for GreeN Energy and exchange in Transportation I PRIMI RISULTATI (SAL n 1) Laura Andaloro Istituto di Tecnologie Avanzate per l Energia Dipartimento

Dettagli

Depurazione acque reflue. Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE

Depurazione acque reflue. Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE Depurazione acque reflue Depuratori e impianti in polietilene con marchio CE : la soluzione di ISEA per la depurazione dei reflui conforme alla norma europea EN 12566-3 Prodotti certificati a marchio

Dettagli

SCIENZA DEI MATERIALI E INNOVAZIONE TECNOLOGICA

SCIENZA DEI MATERIALI E INNOVAZIONE TECNOLOGICA KLIMAHOUSE 2013 CONVEGNO CASA CLIMA MATERIALI E TECNOLOGIE DEL FUTURO SCIENZA DEI MATERIALI E INNOVAZIONE TECNOLOGICA Relatore: Prof. Ida Maria Catalano 1 Scienza dei Materiali DISPOSITIVI INNOVATIVI MICROELETTRONICA

Dettagli

Inquinamento indoor: definizione di una strategia di approccio al problema

Inquinamento indoor: definizione di una strategia di approccio al problema SEMINARIO Contaminazione indoor: sicurezza, ambiente e sostenibilità Inquinamento indoor: definizione di una strategia di approccio al problema BRUNO MARCHESINI 3 maggio 2011 S a l a B o l e r o Ambiente

Dettagli

Partner Programs Il Titolo III del IV Conto Energia Ing. Andrea Tomasella Univ. di Padova

Partner Programs Il Titolo III del IV Conto Energia Ing. Andrea Tomasella Univ. di Padova Il Titolo III del IV Conto Energia Ing. Andrea Tomasella Univ. di Padova Tipologie di impianto Nuova costruzione, rifacimento totale o potenziamento, riconducibili a 4 categorie specifiche: IMPIANTI SOLARI

Dettagli

Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di. SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458

Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di. SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458 Cicli di finitura per interno con principi attivi resistenti alla crescita di SOLUZIONI CERTIFICATE SECONDO LE NORME EUROPEE EN 15457 e 15458 UMIDITà = MUFFA Nell aria e sulle pareti interne delle abitazioni

Dettagli

Sistemi di Depurazione Fumi SCR DPF - OXICAT

Sistemi di Depurazione Fumi SCR DPF - OXICAT FLAMEPROOF CONVERSIONS OF ELECTRIC AND DIESEL POWERED INDUSTRIAL VEHICLES EXHAUST FUMES PURIFICATIONS SYSTEMS Sistemi di Depurazione Fumi SCR DPF - OXICAT MIRETTI S.r.l Sede Commerciale, amministrativa

Dettagli

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale

Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Power conversion system per fotovoltaico ed energy storage residenziale Giordano Torri Nidec-ASI Fondazione Megalia. Convegno su L uso razionale dell energia negli edifici civili e nel terziario. Milano,

Dettagli

Sistema di generazione di potenza elettrica a gel fotovoltaico. Ing. Alessandro Cariani R&D Modutech S.r.l.

Sistema di generazione di potenza elettrica a gel fotovoltaico. Ing. Alessandro Cariani R&D Modutech S.r.l. Sistema di generazione di potenza elettrica a gel fotovoltaico Ing. Alessandro Cariani R&D S.r.l. Primo test funzionale Gel fotovoltaico Problema: Come realizzare un sistema di generazione di energia rinnovabile

Dettagli

STAY COOL, ALKORBRIGHT

STAY COOL, ALKORBRIGHT ALKORBRIGHT STAY COOL, ALKORBRIGHT Il team di RENOLIT ha sviluppato la membrana per tetti ALKORBRIGHT, creando un ulteriore soluzione ecologica e a risparmio energetico per l impermeabilizzazione dei

Dettagli

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA

TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA Green Update Dicembre 2009 TREND: GLI AMBIENTI CHE SOGNI NEL RISPETTO DEL PIANETA A poco più di un anno dal lancio dell Eco-philosophy, TREND GROUP presenta i primi, importanti risultati frutto della nuova

Dettagli

Pirelli Ambiente Tecnologie SpA. Come ridurre le emissioni tipiche dei motori diesel: carburanti e tecnologie. Ing. Carlo A.

Pirelli Ambiente Tecnologie SpA. Come ridurre le emissioni tipiche dei motori diesel: carburanti e tecnologie. Ing. Carlo A. Pirelli Ambiente Tecnologie SpA Come ridurre le emissioni tipiche dei motori diesel: carburanti e tecnologie Ing. Carlo A. Bertoglio X Expert Panel Emissioni da trasporto su strada S. Donato Milanese,

Dettagli

"Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE

Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE "Idrometano, innovazione e trasferimento tecnologico" Luca Bartoletti - Resp. Innovazione Sostenibile - CISE Azienda Speciale della Camera di Commercio di Forlì - Cesena: costituita nel 1996 come braccio

Dettagli

Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto

Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto Fiera di Cremona, venerdì 17 aprile 2009 Controllo microbiologico degli alimenti: metodi a confronto Valerio Giaccone Facoltà di Medicina veterinaria Università di Padova Dal 1 gennaio 2006 è entrata in

Dettagli

Tecnologie innovative di trattamento di fanghi di depurazione per la produzione di ammendanti compostati misti

Tecnologie innovative di trattamento di fanghi di depurazione per la produzione di ammendanti compostati misti PROGRAMMA DI MASSIMA DELL ATTIVITA DI DOTTORATO DI RICERCA IN TECNOLOGIE CHIMICHE ED ENERGETICHE INQUINAMENTO E DEPURAZIONE DELL AMBIENTE XXIII CICLO Dottoranda: Titolo dell attività di dottorato di ricerca:

Dettagli

MOTORE ALIMENTATO AD AMMONIACA

MOTORE ALIMENTATO AD AMMONIACA CONVEGNO Dalle autostrade alle Neostrade : quale auto/strada prendere? MOTORE ALIMENTATO AD AMMONIACA Un progetto Toscano per una mobilità sostenibile Pontedera, Auditorium Museo Piaggio 13 ottobre 2015

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SUI TEST DELLE EMISSIONI

DOMANDE E RISPOSTE SUI TEST DELLE EMISSIONI ANFIA, in qualità membro di ACEA, supporta e condivide il contenuto di questo documento. DOMANDE E RISPOSTE SUI TEST DELLE EMISSIONI 1. Come ha reagito ACEA di fronte alla situazione VW?... 1 2. Come funziona

Dettagli

Trattamenti fotocatalitici antismog

Trattamenti fotocatalitici antismog 9 CONVEGNO Aeroporti: esperienze operative e innovazioni tecnologiche 30 ottobre 2014 - Aeroporto Malpensa Nuove tecnologie per ambiente sicurezza e monitoraggio in aeroporto: Chiara Panceri - Impresa

Dettagli

La mobilità a miscela metano/idrogeno Il progetto MyGas della Regione Lombardia

La mobilità a miscela metano/idrogeno Il progetto MyGas della Regione Lombardia La mobilità a miscela metano/idrogeno Il progetto MyGas della Regione Lombardia Silvana Di Matteo Bolzano- Fiera Klimamobility 23 settembre 2011 Perché le miscele metano/idrogeno Le miscele metano-idrogeno

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

Misura e Analisi di Ossigeno

Misura e Analisi di Ossigeno Misura e Analisi di Ossigeno Soluzioni per la sicurezza sul processo, la riduzione dei costi e il miglioramento della qualità www.michell.com Misura e Analisi di Ossigeno Un ampia gamma di analizzatori

Dettagli

Rifiuti da pile e accumulatori: la disciplina per il riciclaggio

Rifiuti da pile e accumulatori: la disciplina per il riciclaggio l I produttori devono farsi carico in maniera complessiva di tutti gli oneri Rifiuti da pile e accumulatori: la disciplina per il riciclaggio La direttiva europea 2006/66/CE, recepita dal D.Lgs. n. 188/2008,

Dettagli

La linea Platinum Pro comprende una gamma di 11 oli da motore che soddisfano i più recenti standard qualitativi in conformità ad API e ACEA.

La linea Platinum Pro comprende una gamma di 11 oli da motore che soddisfano i più recenti standard qualitativi in conformità ad API e ACEA. Doppia Filtrazione PLATINUM PRO La linea Platinum Pro comprende una gamma di 11 oli da motore che soddisfano i più recenti standard qualitativi in conformità ad API e ACEA. I prodotti hanno ottenuto innumerevoli

Dettagli

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CRITERI EDILIZI 1. Involucro Componenti dell involucro dotati di caratteristiche atte alla limitazione degli apporti solari estivi

Dettagli

Come nasce MaranoSolar

Come nasce MaranoSolar APPROCCIO ECOSISTEMICO L approccio di MaranoSolar alle tecnologie per le fonti rinnovabili intende offrire ai nostri partner il miglior punto di equilibrio tra salvaguardia dell ambiente e sviluppo economico

Dettagli