TRaining MAterial in Creativity and InnovaTion for EurOpean R&D Organisations & SMEs

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRaining MAterial in Creativity and InnovaTion for EurOpean R&D Organisations & SMEs"

Transcript

1 TRaining MAterial in Creativity and InnovaTion for EurOpean R&D Organisations & SMEs MATERIALE DI FORMAZIONE SULLA CREATIVITÀ E L INNOVAZIONE PER LE ORGANIZZAZIONI DI R&S E LE PMI EUROPEE

2

3 INDICE INDICE 3 INTRODUZIONE 1. Introduzione al Manuale e al Portale di TRACTORS 9 2. A chi è rivolto questo manuale? Che obiettivo ha questo manuale? Descrizione del manuale Ringraziamenti Partecipanti 14 TEORIA DELLA CREATIVITÀ A. ESSENZIALI 1. Introduzione e definizioni Perché la creatività è importante Creatività: risoluzione dei problemi e contesto Il processo creativo Tre modelli interessanti di processo creativo Le caratteristiche delle creatività Come valutare o misurare la creatività? Come sviluppare la creatività? 31 II FATTORI DI SUCCESSO 1. Introduzione L origine individuale, psicologica e socio-culturale della creatività La creatività individu-ale: le caratteristiche di una persona creativa La creatività in un organizzazione La creatività nei gruppi 44 3

4 INDICE 6. Il ruolo dei leader Le barriere e i fattori che inibiscono la creativi-tà: studio di un caso 50 C. DOMANDE 53 D. BIBLIOGRAFIA 55 E. GLOSSARIO 57 TECNICHE DELLA CREATIVITÀ A. Lista degli Attrbuti 61 B. Cerchio delle Opportunità 67 C. Analisi del Campo di Forze 73 D. Visualizzazione Mentale 79 E. Mappe Mentali 85 F. Metodo Phillips G. Tecnica di Inversione 97 H. Sei Cappelli per Pensare 103 I. Rotazione dei Ruoli 111 J. Cosa Accadrebbe Se...? 117 K. La Tecnica del Vorrei Che

5

6

7

8

9 INTRODUZIONE 1. Introduzione al Manuale e al Portale di TRACTORS Il rinnovamento continuo è una necessità per le organizzazioni e le aziende che devono puntare su creatività e innovazione per mantenersi competitive. Creatività e innovazione non sono quindi attributi semplicemente auspicabili, ma indispensabili, come evidenziato dal contesto socio-economico e politico attuale. Ma cos è la creatività? Può essere definita e gestita in modo rigoroso? E ancora, stabilendo dei modi per essere creativi si libera o si imbriglia il potenziale creativo? E la creatività può essere valutata e misurata? In questo manuale vengono affrontati e discussi tutti questi aspetti della creatività e molti altri. Il tema della creatività è molto ampio, ma questo manuale si concentra essenzialmente sulla creatività in ambito lavorativo: infatti è stato dimostrato che alcuni fattori possono potenziare la creatività di chi lavora, mentre altri possono esservi di ostacolo o addirittura inibirla. I casi di seguito evidenziano come la creatività possa essere applicata in pratica: Introducendo un programma di innovazione la multinazionale Toshiba ha risparmiato 3 miliardi di sterline a livello globale e oltre 10 milioni di sterline alla Toshiba Information Systems, la sua grossa filiale britannica. Più i dipendenti sentono di poter partecipare al processo decisionale dell azienda, più tende ad aumentare il loro impegno verso di essa. E quando le innovazioni proposte dal personale consentono di risparmiare milioni, o di creare dei prodotti che generano reddito per l azienda, ci sono ottimi motivi per incoraggiare l innovazione a tutti i livelli afferma Susan Stevens, Responsabile delle Risorse Umane alla Toshiba. Inoltre, continua Susan Stevens, L azienda, che sin dal 94 si è conformata ai criteri stabiliti dal governo del Regno Unito nell ambito del Programma Investor in People, utilizza anche il metodo della cross-pollination (o fertilizzazione incrociata) per aumentare il livello di innovazione, lanciando dei progetti creativi che vedono la partecipazione di più divisioni dell azienda o che fondono elementi di prodotti diversi, mettendo in pratica il principio secondo il quale i servizi più innovativi spesso risultano da persone e prodotti che apparentemente hanno poco in comune. Utilizzando la cross-pollination, la Toshiba ha cominciato ad analizzare i modi per integrare i suoi prodotti, con l obiettivo di creare nuovi servizi e di aprirsi nuovi mercati. 9

10 INTRODUZIONE Il progetto è stato guidato da un gruppo composto dalle menti più brillanti delle divisioni informatica e marketing che, sorprendentemente per qualcuno, lavorano benissimo insieme e condividono la stessa passione per le possibilità offerte dalle nostre tecnologie. Dalla sua creazione, il gruppo ha già trovato un modo nuovo di utilizzare il network di hotspot-wireless della Toshiba per fornire servizi di telefonia via Internet ai clienti, consentendo loro di risparmiare una fortuna sui costi delle chiamate con i cellulari. Susan Stevens pensa anche che i risultati debbano essere ricompensati e che questo è essenziale per incoraggiare l innovazione: La motivazione è sicuramente importante per stimolare la creatività del personale: tuttavia, come ben sanno molti dirigenti, le motivazioni non sono una cosa statica, nel senso che quando si crede di avere la ricetta giusta, capita improvvisamente che quelle che sembravano idee originali vengano recepite come roba vecchia dai dipendenti. Il fatto è che anche i manager devono sapere essere innovativi nelle loro strategie motivazionali. E infine conclude: In un ambiente ultra-competitivo come quello nel quale si muovono le aziende ai giorni d oggi, ci si basa sempre di più sul personale, e non solo sui quadri, per trovare dei modi nuovi e creativi di operare 1. In genere, quando la creatività è presenta a livello del sistema, si diffonde dalla base verso l alto e trasversalmente a tutte le funzioni: le persone e i team propongono idee nuove che si trasformano in processi, servizi o prodotti di successo. Inoltre la creatività sistemica non riguarda solo le grosse multinazionali: nelle aziende ogni giorno si producono migliaia di idee valide di per sé e utili per generare una base che stimola ulteriori picchi di creatività. Il presente materiale, sviluppato nel contesto del progetto transnazionale TRACTORS, in parte finanziato dal Programma Leonardo da Vinci della Commissione Europea, vuole essere una guida messa a punto per sensibilizzare manager e dipendenti e per offrire loro degli strumenti flessibili e innovativi per sostenere la gestione della creatività e dell innovazione nelle PMI e nelle organizzazioni del settore pubblico. Gestire positivamente la creatività aiuta le organizzazioni ad attingere a quelle risorse nascoste che servono ad accrescere e a migliorare la propria competitività. Sul portale del progetto (www.train4creativity.eu) sono disponibili ulteriori aggiornamenti sul tema della creatività, ma la presente guida è stata messa a punto per garantire la miglior diffusione possibile del materiale del progetto. 2. A chi è rivolto questo manuale? La presente guida è rivolta a PMI, organizzazioni che si occupano di R&S, istituti per la formazione professionale, università, associazioni di categoria e altri enti potenzialmente interessati. Il materiale non è pensano in particolare per esperti o professionisti con esperienza nel campo, quanto per il personale delle PMI (come quadri, dipendenti e corsisti), ovverosia per delle persone che non conoscono nell insieme le variegate sfaccettature della gestione della creatività e dell innovazione, ma che desiderano approfondire questo tema o che ne hanno la necessità. Anche chi si occupa di formazione continua può trovare utile questo manuale, usandolo come una guida per i vari aspetti correlati alla gestione della creatività e dell innovazione. Inoltre per i consulenti aziendali può rappresentare un ulteriore strumento da offrire ai clienti, anche per consentire loro di acquisire una visione globale delle questioni in gioco in questo ambito 1 Toshiba sparks a wave of innovation - New structures and incentives stimulate employee creativity, 2006, Human Resource Management International Digest, 16(4) 10

11 3. Che obiettivo ha questo manuale? L obiettivo è di mettere a disposizione delle aziende e delle organizzazioni di R&S del materiale di formazione sulla gestione della creatività basato sulla letteratura e che offra un contesto pratico per l applicazione di alcune metodologie. Le PMI in Europa, che spesso lamentano la mancanza di capacità innovative, possono usare delle tecniche e degli strumenti volti a potenziare la creatività nelle loro normali attività. Il sostegno della creatività a livello di sistema è il presupposto per lo sviluppo dell innovazione. Il presente manuale sulla creatività si basa su una revisione di 445 articoli, 65 libri e 30 siti web relativi alla gestione della Creatività & dell Innovazione (C&I). Per chiunque sia interessato è possibile accedere a queste risorse nella biblioteca elettronica (E-library) della versione web del manuale (www.train4creativity.eu). E anche possibile scaricare i contenuti del manuale e gli altri prodotti del progetto dal sito web (rassegna sulla letteratura relativa alla C&I, analisi del fabbisogno formativo in sei paesi europei, ecc.) dove è anche disponibile un test di auto-valutazione online sulla gestione della creatività. INTRODUCCIÓN Il materiale contiene delle informazioni teoriche di base sulla gestione della C&I e propone alcune tecniche che possono essere messe in pratica, ciascuna con la sua logica, il suo obiettivo e il metodo di applicazione, in modo da poter scegliere la metodologia più adatta in funzione della propria organizzazione e degli obiettivi che si hanno in mente. Ogni tecnica è corredata di esempi e studi di casi per facilitarne la comprensione e illustrarne le applicazioni pratiche. Alla fine della maggior parte dei moduli è anche disponibile una bibliografia di approfondimento, insieme ad un glossario e alle parole chiave. Inoltre, con la sezione finale di domande e risposte, è possibile verificare la propria comprensione delle questioni fondamentali contenute nel modulo. Le informazioni che corredano i diversi strumenti del progetto ne consentono un applicazione immediata, ed integrano degli esempi e dei collegamenti ad ulteriori fonti di approfondimento. Dopo aver letto i contenuti, sarà possibile prendere una decisione informata sugli strumenti più utili per favorire la creatività in funzione dei propri obiettivi e del proprio ambiente di lavoro. Speriamo che questa guida sia veramente utile per chi vorrà utilizzarla per cercare di migliorare la competitività e lo sviluppo delle risorse umane nella propria organizzazione. Per il project team di TRACTORS questo sarebbe un risultato davvero positivo. Tuttavia, dato che è sempre possibile migliorare, chiediamo ai nostri lettori di inviare i loro commenti e suggerimenti, sempre molto apprezzati, ad uno dei partner del progetto. Come accennato sopra, è disponibile anche un portale(www.train4creativity.eu) che contiene riferimenti e link per chi fosse interessato ad un approfondimento, insieme ad un glossario e una biblioteca con le fonti più importanti e alcuni casi di studio. Vi auguriamo di divertirvi utilizzando questo manuale sulla creatività e un grande successo nelle vostre attività! Il project team di TRACTORS 11

12 INTRODUZIONE 4. Descrizione del manuale Il manuale è diviso in due sezioni: Sezione I Nella prima sezione si presentano i principali elementi della creatività, essenzialmente secondo una prospettiva teorica. Vengono quindi illustrati i concetti e le definizioni di base, le fasi del processo creativo, i meccanismi della creatività e i fattori che sembrano influenzarla, gli aspetti relativi alla valutazione o misurazione della creatività, le caratteristiche di un ambiente creativo, ecc. Inoltre si portano degli esempi reali presi dal contesto aziendale che servono a sottolineare l importanza di liberare la creatività nell ambiente di lavoro, in modo che le organizzazioni riescano a stimolare la generazione di idee nuove e originali, di servizi e procedure più creativi, produttivi ed efficaci. Gestire la creatività consente alle aziende di diventare più competitive e può trasformare la creatività individuale o di gruppo in un vantaggio competitivo. In conclusione, questa sezione offre una panoramica sulla creatività al lavoro, e ha l obiettivo di creare una consapevolezza comune sulla gestione della creatività e dell innovazione. Sezione II La seconda sezione ha un taglio pratico e include 11 tecniche sulla creatività. Ciascuna spiega in cosa consista la metodologia, perché applicarla (obiettivo), chi può metterla in pratica (potenziale gruppo target), i fattori di successo e il processo di implementazione (il come), insieme a degli esempi pratici, alle parole chiave, ad un glossario e alle domande di verifica con le relative risposte. Le tecniche possono essere utilizzate individualmente o in gruppo e variano a seconda della fase del processo creativo alla quale sono correlate. Con una tecnica, ad esempio, si può stimolare la produzione di idee nuove (una fase del processo creativo), mentre con un altra si possono valutare queste stesse idee (un altra fase del processo creativo). Questi moduli sono stati sviluppati essenzialmente per la sezione online del progetto TRACTORS ma possono essere utilizzati anche per dei seminari di formazione. Le informazioni fornite sui vari strumenti consentono di applicarli e provarli immediatamente, con il supporto di esempi pratici (studio di casi) e di link per ulteriori approfondimenti. Questo prodotto si presta quindi a essere utilizzato sia come uno strumento di apprendimento che di lavoro. 12

13 5. Ringraziamenti Sostegno del Progetto Il Progetto TRACTORS gode del sostegno del Programma Leonardo da Vinci della Commissione Europea. INTRODUZIONE Leonardo da Vinci è un programma dell Unione Europea volto a sostenere le strategie di formazione nazionali tramite il finanziamento di una serie di progetti di partenariato transnazionale con l obiettivo di migliorare la qualità, stimolare l innovazione e promuovere la dimensione europea della formazione professionale. Leonardo sponsorizza dei progetti pilota come TRACTORS, perché rappresentano uno strumento per migliorare la qualità e promuovere l innovazione nel campo della formazione professionale e sviluppano prodotti tangibili avvalendosi, se del caso, delle nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione. Gli obiettivi dei progetti pilota includono, fra gli altri: la promozione della progettazione, dello sviluppo, della valutazione e diffusione di prodotti, strumenti, strategie e metodi innovativi per la formazione professionale, rivolti anche alla formazione dei formatori e ai consulenti dell orientamento; lo sviluppo di nuovi strumenti, servizi e prodotti per la formazione professionale che si avvalgono di tecnologie dell informazione e della comunicazione (ICT) e che promuovono l accesso alla formazione professionale stessa; il sostegno alla creazione di reti per la formazione professionale che siano aperte, transnazionali e per l apprendimento a distanza, al fine di rendere disponibili al pubblico il maggior numero possibile di strumenti e metodi di formazione innovativi. Agenzia spagnola del Programma Leonardo In Spagna il Ministero dell Istruzione, la Politica sociale e lo Sport rappresenta l agenzia nazionale per la gestione del programma Leonardo da Vinci. Il Ministero cura la partecipazione della Spagna al Programma per il Lifelong Learning dell Unione Europea attraverso l OAPEE (Ente Autonomo per i Programmi di Educazione in Europa) e partecipa anche a numerose iniziative europee come Comenius, Erasmus, Grundtvig. Il Ministero è anche membro RIINEE (Rete latino-americana per la formazione di persone con bisogni educativi speciali) e RIEJA (Rete latino-americana per la formazione di giovani e adulti). L utilizzo delle ICT a fini formativi, l attenzione alla diversità nella formazione (bisogni educativi speciali, guida alle risorse per gli studenti con disabilità, elevate capacità intellettive, inserimento tardivo nel sistema di istruzione spagnolo, compensazione delle disparità e equità nel settore dell istruzione) e la formazione a distanza sono altri temi di competenza del Ministero in questa sfera. 13

14 INTRODUZIONE 6. Partecipanti Mirari Zaldua LABEIN Tecnalia Parque Tecnológico de Bizkaia, Edificio 700, c/ Geldo, E SPAGNA T: F: E: W: Mando Karveli, Nikos Katsiadakis TTP/MDC S.A. 6 th Km Harilaou-Thermis, 57001, Thermi, Thessaloniki GRECIA T: F: E: W: Ioanna Garefi ATLANTIS CONSULTING S.A 9th Klm Thessaloniki-Thermi, Terra of Innovation 57001, Thessaloniki, GRECIA T: F: E: W: Ultan Faherty Business Development Centre Letterkenny Institute of Technology Port Rd., Letterkenny, Co. Donegal, IRLANDA T: F: E: W: 14

15 Johann Laister, Brigitte Zörweg MERIG Multidisciplinary European Research Institute Graz Dreierschützengasse 37, 8020 Graz, AUSTRIA T: F: E: W: INTRODUZIONE Yiannis L.Bakouros, University of Western Macedonia Management of Technology Research Lab (MATERLab) Sialbera & Bakola Str., Kozani, GRECIA T: F: E: W: Tomas Cernevicius, KTU Regional Science Park Studentu str. 65, LT Kaunas, LITUANIA T: F: E: W: Elisa Tachis, Paolo Martinez Firenze Tecnologia-Special Agency of the Chamber of Commerce of Florence Volta dei Mercanti Florence, ITALIA T: F: E: W: 15

16

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

Strumento di auto-valutazione della creatività & metodologia. Versione: Finale Data: 08 August 2008

Strumento di auto-valutazione della creatività & metodologia. Versione: Finale Data: 08 August 2008 Strumento di auto-valutazione della creatività & metodologia Versione: Finale Data: 08 August 2008 Partner Firenze Tecnologia Authors Elisa Tachis Sommario Introduzione... 3 Le finalità della valutazione

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

CREATIVE. Newsletter Numero 04 HANDMADE THINKING. Contenuto:

CREATIVE. Newsletter Numero 04 HANDMADE THINKING. Contenuto: Newsletter Numero 04 Contenuto: È iniziata la fase di divulgazione finale Un frammento del nostro manuale L opinione degli esperti I Partner del Progetto È iniziata la fase di divulgazione finale Siamo

Dettagli

il modello Nokana e Takeuchi

il modello Nokana e Takeuchi www.librishop.it il modello Nokana e Takeuchi Considerazioni sul processo di creazione e condivisione della conoscenza indice il processo di creazione e condivisione il modello di creazione e condivisione

Dettagli

LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 LearnIT project PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il sesto numero della newsletter LearnIT. In questo numero spiegheremmo lo sviluppo del i corsi LearnIT, la selezione dei

Dettagli

Percorsi per l Innovazione L Innovazione come vantaggio competitivo: metodi, strumenti e tecniche per promuovere l Innovazione in Azienda

Percorsi per l Innovazione L Innovazione come vantaggio competitivo: metodi, strumenti e tecniche per promuovere l Innovazione in Azienda Percorsi per l Innovazione L Innovazione come vantaggio competitivo: metodi, strumenti e tecniche per promuovere l Innovazione in Azienda Perchè innovare Innovare significa acquisire la capacità di adattarsi

Dettagli

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5.

NEWSLETTER. Edizione 3, Aprile 2014. 2. Panoramica sui contenuti. 3. Partnership di successo. 4. Prossime tappe. 5. NEWSLETTER Edizione 3, Invecchiamento Attivo, fatelo voi! La Comunità di Apprendimento per l Invecchiamento Attivo @Learn è un progetto multilaterale Grundtvig che riunisce le organizzazioni partner da

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

ATLEC. Assistive Technology Learning Through A Unified Curriculum. Analisi preliminare del contesto Sintesi. Numero WP Ricerca e analisi dei Titolo WP

ATLEC. Assistive Technology Learning Through A Unified Curriculum. Analisi preliminare del contesto Sintesi. Numero WP Ricerca e analisi dei Titolo WP ATLEC Assistive Technology Learning Through A Unified Curriculum Analisi preliminare del contesto Sintesi Numero WP WP2 Ricerca e analisi dei Titolo WP bisogni formativi Stato Draft 2 Inizio progetto 01/01/2012

Dettagli

COMPETENZE TRASVERSALI

COMPETENZE TRASVERSALI GESTIRE IL CAMBIAMENTO STILI DI LEADERSHIP FACILITARE LA COMUNICAZIONE GESTIRE LE SITUAZIONI DI CRISI CREATIVITÀ E PROBLEM SOLVING GESTIONE EFFICACE DEL TEMPO PROJECT MANAGEMENT IN PRATICA FORMARE IL PROPRIO

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

#CosaVuoiFareDaGiovane? ERASMU

#CosaVuoiFareDaGiovane? ERASMU #CosaVuoiFareDaGiovane? Il nuovo Programma SCEGLI europeo. per l Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020 Urbino, 16 aprile 2014 ERASMU a cura dell Ufficio comunicazione, informazione

Dettagli

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA

STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA STUDIARE IN EUROPA: I PROGRAMMI PER LA MOBILITA Quali sono gli obiettivi dell Unione nel realizzare i programmi per la mobilità? Questi programmi rientrano all interno della politica di istruzione, formazione

Dettagli

ALCE 4 a Newsletter. Settembre 2014

ALCE 4 a Newsletter. Settembre 2014 ALCE 4 a Newsletter Settembre 2014 Seminario di divulgazione del progetto ALCE: il manuale pedagogico e l innovazione nelle metodologie educative (Kaunas, Lituania) Il seminario di divulgazione sul progetto

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260

Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260 Ref: 2013-1-ES1-LEO05-66260 Buone pratiche nell uso di ambienti di apprendimento collaborativo quali strumenti per favorire la creatività ed identificazione di modelli di successo nel settore metalmeccanico

Dettagli

Comparazione dei Risultati dell Indagine

Comparazione dei Risultati dell Indagine Comparazione dei Risultati dell Indagine DOCTAE (Agr. nr. 2007-1983 001/001) Questo progetto è stato finanziato con il supporto della Commissione Europea. Questo documento riflette unicamente il punto

Dettagli

PER RIVISTO 18/03/05. Che cos è la International Children s Library (ICDL - Biblioteca Internazionale Digitale per Bambini)?

PER RIVISTO 18/03/05. Che cos è la International Children s Library (ICDL - Biblioteca Internazionale Digitale per Bambini)? FAQ SULLA ICDL PER EDITORI, AUTORI, ILLUSTRATORI ED ALTRI DETENTORI DI DIRITTI RIVISTO 18/03/05 Che cos è la International Children s Library (ICDL - Biblioteca Internazionale Digitale per Bambini)? Chi

Dettagli

Introduzione. Perché è stato scritto questo libro

Introduzione. Perché è stato scritto questo libro Introduzione Perché è stato scritto questo libro Sul mercato sono presenti molti libri introduttivi a Visual C# 2005, tuttavia l autore ha deciso di scrivere il presente volume perché è convinto che possa

Dettagli

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici

Il programma Europa Creativa. Perché Europa Creativa? Obiettivi generali. Obiettivi specifici EUROPA CREATIVA (2014-2020) Sottoprogramma Cultura Invito a presentare proposte EAC/S16/2013 Progetti di cooperazione europea Scadenza: 5 marzo 2014 Scadenza presentazione all URI 21 febbraio 2014 Il programma

Dettagli

e-commerce per i prodotti tradizionali donne 50+

e-commerce per i prodotti tradizionali donne 50+ PROGRAMMA EUROPEAN PROGRAMME EUROPEO LLP - Leonardo da Vinci - Trasferimento per l Innovazione e-commerce per i prodotti tradizionali donne 50+ Progetto: 2009-1-GR1-LEO 05-01858 www.e50plus.eu ISTRUZIONI

Dettagli

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI?

Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Scheda n. 3 PER COSA SARANNO UTILIZZATI I FONDI? Il piano di investimenti per l Europa consisterà in un pacchetto di misure volte a sbloccare almeno 315 miliardi di euro di investimenti pubblici e privati

Dettagli

DOCUMENTAZIONE. Portale italiano dei giovani

DOCUMENTAZIONE. Portale italiano dei giovani DOCUMENTAZIONE Rapporto Istruzione e Formazione nell'europa 2020 Pubblicato dalla Rete Eurydice, il rapporto presenta un analisi comparativa delle risposte nazionali alle priorità dell Europa 2020 nel

Dettagli

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it il contesto www.cfmt.it Ormai abbiamo capito tutti che questa non è una crisi ma una transizione, sfidante ma al contempo fonte di opportunità. Bisogna però avere coraggio e determinazione. Occorre anticipare

Dettagli

CREAZIONE DI NUOVI MODELLI DI COLLABORAZIONE E DI STRUMENTI DI ANALISI PER FAVORIRE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PMI

CREAZIONE DI NUOVI MODELLI DI COLLABORAZIONE E DI STRUMENTI DI ANALISI PER FAVORIRE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PMI CREAZIONE DI NUOVI MODELLI DI COLLABORAZIONE E DI STRUMENTI DI ANALISI PER FAVORIRE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE PMI Lavoriamo insieme troviamo soluzioni pratiche Ambiente di collaborazione Living Lab

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

PROMUOVERE L ACCESSIBILITA DELLE INFORMAZIONI PER UN APPRENDIMENTO PER TUTTO L ARCO DELLA VITA

PROMUOVERE L ACCESSIBILITA DELLE INFORMAZIONI PER UN APPRENDIMENTO PER TUTTO L ARCO DELLA VITA PROMUOVERE L ACCESSIBILITA DELLE INFORMAZIONI PER UN APPRENDIMENTO PER TUTTO L ARCO DELLA VITA L accesso all informazione è un diritto fondamentale di ogni studente, con o senza disabilità e/o specifiche

Dettagli

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione.

Mission. Filosofia di intervento. Soluzioni. Approccio al Training. Catalogo Training. Modello di Training. Targetizzazione. Mission Filosofia di intervento Soluzioni Management Consulting Training & HR Development Approccio al Training Catalogo Training Modello di Training Targetizzazione Contatti 2 MISSION Future People offre

Dettagli

Perché un altra pubblicazione sulla gestione di progetti?

Perché un altra pubblicazione sulla gestione di progetti? 4 Perché un altra pubblicazione sulla gestione di progetti? Nell agosto 2000, facendo una ricerca in Internet sulla gestione di progetti uno dei principali motori di ricerca ha individuato 579.232 siti

Dettagli

TECNICHE. J. Cosa Accadrebbe Se...? 1. Cos è l analisi Cosa accadrebbe se...?

TECNICHE. J. Cosa Accadrebbe Se...? 1. Cos è l analisi Cosa accadrebbe se...? TECNICHE J. Cosa Accadrebbe Se...? 1. Cos è l analisi Cosa accadrebbe se...? L analisi What if? ( Cosa accadrebbe se...? ) è una tecnica che ha l obiettivo di stimolare la formulazione di idee e che si

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Roma 18 19 settembre 2014 Open Day Lab: avvio Laboratori di Co-progettazione

Roma 18 19 settembre 2014 Open Day Lab: avvio Laboratori di Co-progettazione Roma 18 19 settembre 2014 Open Day Lab: avvio Laboratori di Co-progettazione 2 ERASMUS + Programma dell UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Come nasce? Erasmus+ è il

Dettagli

5 Orientamento all Europa Marina Silverii 1

5 Orientamento all Europa Marina Silverii 1 5 Orientamento all Europa Marina Silverii 1 Idocumenti ufficiali della Commissione Europea relativi all istruzione e alla formazione a partire dal 1996 (anno europeo del lifelong learning), ribadiscono

Dettagli

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione.

PEOPLE CARE. Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. La Compagnia Della Rinascita PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si prendono cura dello sviluppo delle RISORSE UMANE della vostra organizzazione. PEOPLE CARE Un equipe di professionisti che si

Dettagli

Presentazione Generale

Presentazione Generale Presentazione Generale Milano, Maggio 2015 info@svreporting.com Servizi Se vuoi cambiare il modo di pensare di qualcuno, lascia perdere; non puoi cambiare come pensano gli altri. Dai loro uno strumento,

Dettagli

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004

Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Raccomandazione n. 195 sulla valorizzazione delle risorse umane, 2004 Allegato La Conferenza generale dell Organizzazione internazionale del Lavoro, convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

GUIDA VELOCE PER TRAINER

GUIDA VELOCE PER TRAINER GUIDA VELOCE ~ 6 ~ GUIDA VELOCE PER TRAINER Perché usare il toolkit di EMPLOY? In quanto membro del personale docente, consulente di carriera, addetto al servizio per l impiego o chiunque interessato ad

Dettagli

Formative Assessment: Improving Learning in Secondary Classrooms. Valutazione formativa: migliorare l apprendimento nella scuola secondaria

Formative Assessment: Improving Learning in Secondary Classrooms. Valutazione formativa: migliorare l apprendimento nella scuola secondaria Formative Assessment: Improving Learning in Secondary Classrooms Summary in Italian Valutazione formativa: migliorare l apprendimento nella scuola secondaria Riassunto La valutazione fa parte integrante

Dettagli

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti 2 CHE COS È BOB? BOB è la prima Banca Internazionale del Capitale Intellettuale per Giovani Menti. 3 CHE COS È BOB? La Banca BOB ha due casseforti, una per le business ideas e una per i profili professionali

Dettagli

Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari

Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari Collaborazione: gli entusiasti ed i ritardatari Obiettivi di apprendimento Sono sempre di più le aziende interessate ad approfondire la conoscenza degli strumenti di collaborazione per migliorare la propria

Dettagli

Perché una technology agency.

Perché una technology agency. Perché una technology agency. Creatività Strategia UX design Seo WEB PROJECT Partner layer CMS abstract Un progetto web moderno è composto da elementi diversi come creatività, strategia e business che

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

progetto NECOBELAC le domande per capirlo NECOBELA

progetto NECOBELAC le domande per capirlo NECOBELA progetto NECOBELAC le domande per capirlo NECOBELA IT partner NECOBELAC Testi della Unità di Coordinamento dell ISS, revisionati dagli altri partner di progetto. Traduzione italiana di Anna Maria Rossi

Dettagli

Check List per la gestione della salute in azienda

Check List per la gestione della salute in azienda DIPARTIMENTO DI IGIENE E SANITA PUBBLICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Check List per la gestione della salute in azienda Strumento di promozione della salute nei luoghi di lavoro Lamberto Briziarelli,

Dettagli

SPORTELLO EUROPA COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO

SPORTELLO EUROPA COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO SPORTELLO EUROPA Comune di Fonte Nuova COMUNE DI FONTE NUOVA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO I nostri uffici si trovano in via Palombarese 225 presso la delegazione del Comune di Fonte Nuova e sede del Centro

Dettagli

PROGETTO DAISS LEONARDO DA VINCI TRASFERIMENTO DELL INNOVAZIONE

PROGETTO DAISS LEONARDO DA VINCI TRASFERIMENTO DELL INNOVAZIONE PROGETTO DAISS LEONARDO DA VINCI TRASFERIMENTO DELL INNOVAZIONE PROJECT REFERENCE NO: UK/11/LLP-LDV/TOI-472 (2011-2013) DAISS: UN PROGETTO INNOVATIVO PER CHI CERCA LAVORO E PER CHI UN LAVORO LO OFFRE PERCHE

Dettagli

Master On Line in Digital Storytelling e Comunicazione di I/II livello Articolazione didattica

Master On Line in Digital Storytelling e Comunicazione di I/II livello Articolazione didattica Master On Line in Digital Storytelling e Comunicazione di I/II livello Articolazione didattica A cura dello staff Il Master online in Digital Storytelling e Comunicazione (DSC) è un master di I/II livello

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing LEZIONE N. 3 di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso di Marketing OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE COMPRENDERE IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE, IMPLEMENTAZIONE E CONTROLLO DI

Dettagli

EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo

EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo EURES: strumento per favorire e migliorare la mobilità del lavoro europeo Puntare sul futuro Vivere e lavorare in un altro paese è un opportunità molto interessante per i cittadini europei di tutte le

Dettagli

Come sviluppare e migliorare l insegnamento e l apprendimento delle scienze

Come sviluppare e migliorare l insegnamento e l apprendimento delle scienze Giuseppe Carcano 1 Come sviluppare e migliorare l insegnamento e l apprendimento delle scienze Dal 5 al 10 aprile ho avuto la bella opportunità di partecipare ad una visita di studio CEDEFOP (European

Dettagli

Bavutti Paolo Consulting Come ridurre le scorte al minimo

Bavutti Paolo Consulting Come ridurre le scorte al minimo Bavutti Paolo Consulting Come ridurre le scorte al minimo Presentiamo una soluzione totalmente diversa da altre offerte sul mercato. Un vero e proprio strumento operativo capace di far ridurre in modo

Dettagli

Che cosa sono gli ebook

Che cosa sono gli ebook Che cosa sono gli ebook Per capire meglio che cosa sono gli ebook proviamo ad attivare una discussione preliminare sulle caratteristiche e i significati di questa nuova tecnologia del libro. Questo stesso

Dettagli

Team coaching e sviluppo

Team coaching e sviluppo new program Team coaching e sviluppo TERRENUOVE CENTRO DI RICERCA INTERPERSONALE E INTERCULTURALE Cooperativa sociale Onlus Intact presenta il nuovo programma: Team coaching e sviluppo t e a m c o a c

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

POSitivitiES Psicologia Positiva nelle Scuole Europee GUIDA PER INIZIARE EL CORSO

POSitivitiES Psicologia Positiva nelle Scuole Europee GUIDA PER INIZIARE EL CORSO POSitivitiES Psicologia Positiva nelle Scuole Europee GUIDA PER INIZIARE EL CORSO POSitivitiES Positive Psychology in European Schools PositiviES è un progetto europeo Comenius multilaterale che si prefigge

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

GRUPPO REGIONALE TOSCANA

GRUPPO REGIONALE TOSCANA GRUPPO REGIONALE TOSCANA Project Management e Risorse Umane La metodologia progettuale a supporto dei processi di sviluppo del Capitale Umano SPONSOR Da 25 anni TPC&JOIN opera nell'area del Personale proponendo

Dettagli

Team development program

Team development program Industrial Management School Percorso Team development program Crescere lavorando in gruppo Percorsi area Human Resources & Skills Percorso Team development program La mappa Lavorare in gruppo 1 Valorizzare

Dettagli

LLP-LDV/TOI/2007/PT/12

LLP-LDV/TOI/2007/PT/12 Project Number LLP-LDV/TOI/2007/PT/12 WP3 Curriculum formatori Partner responsabile: Business and Development Center, ul. Wieniawskiego 56b/5 35-603 Rzeszow - PL Contatto: Magdalena Malinowska tel +48

Dettagli

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design come elemento di user centered design Fondazione la Fornace di Asolo 21 aprile 2009 Asolo, 21 aprile 2009 1 Treviso Tecnologia: Innovazione come missione Treviso Tecnologia èl Azienda Speciale per l innovazione

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

INCONTRI OBBIETTIVO INNOVATION MANAGEMENT Il 9 giugno presso la Fornace di Asolo, il gruppo di ricerca YEAM (Young European Avantgarde Minds), con la produzione di Giulia Multimedia ed in collaborazione

Dettagli

La qualità nella gestione dei partenariati strategici. Monitoraggio e valutazione dei progetti. Firenze, 26 novembre 2014

La qualità nella gestione dei partenariati strategici. Monitoraggio e valutazione dei progetti. Firenze, 26 novembre 2014 La qualità nella gestione dei partenariati strategici Monitoraggio e valutazione dei progetti Firenze, 26 novembre 2014 Monitoraggio vs. Valutazione Monitoraggio Controllo degli aspetti salienti del progetto

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO LEONARDO DA VINCI AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: DISCIPLINE TURISTICHE AZIENDALI Classe: V C - TURISMO Data

Dettagli

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento.

Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Unità Formativa 2.2: Definizione degli obiettivi dell intervento. Una volta realizzata l analisi del contesto di riferimento e dei fabbisogni formativi che esso esprime (vedi UF 2.1), il progettista dispone

Dettagli

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica

Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Quadro di Riferimento PISA per la Literacy Scientifica Il testo che segue è una sintesi della prima parte dello Science Framework di PISA 2006. Il testo definitivo sarà pubblicato dall OCSE entro il mese

Dettagli

Talent Management 2020. Scenari e prospettive futuri

Talent Management 2020. Scenari e prospettive futuri Talent Management 2020 Scenari e prospettive futuri INTRODUZIONE Le funzioni delle Risorse Umane (Human Resources-HR) non solo forniscono molti servizi interni, come la selezione del personale, il sostegno

Dettagli

Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill

Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill Ciò che Pensi determina ciò che Ottieni. Napoleon Hill ThinkGet S.r.l. nasce con una mission molto chiara: Sostenere gli individui e le organizzazioni nella realizzazione del successo desiderato. Costituita

Dettagli

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi

L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi L alternanza scuola lavoro Dott.ssa Eleonora Grossi Neuroscienze e Riabilitazione neuropsicologica Psicologia dello sviluppo e dell educazione Potenziamento cognitivo Metodo Feuerstein L alternanza scuola

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Il contributo del Programma Leonardo da Vinci al Lifelong Learning e le prospettive per la nuova fase di programmazione

Il contributo del Programma Leonardo da Vinci al Lifelong Learning e le prospettive per la nuova fase di programmazione From the Lifelong Learnig Programme to Erasmus for All Investing in high quality education and training Istituto di Istruzione Superiore Crescenzi Pacinotti di Bologna 24 maggio 2013 Il contributo del

Dettagli

Provider esclusivo in Puglia e Calabria di

Provider esclusivo in Puglia e Calabria di Provider esclusivo in Puglia e Calabria di Prof. Piera Schiavone 1 PER FORMARE I DOCENTI E PROGETTARE L INNOVAZIONE A SCUOLA Animatore digitale Formazione interna: stimolare la formazione interna alla

Dettagli

MEDIA INNOVATION & CHANGE

MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA INNOVATION & CHANGE MEDIA E DIGITAL COMMUNICATION Programma di sviluppo continuo dell innovazione MEDIA INNOVATION & CHANGE COMUNICAZIONE E CONFUSIONE COMUNICARE OGGI SIGNIFICA POTER SFRUTTARE OPPORTUNITÀ

Dettagli

EUROPEAN OSTEOPATHIC UNION L ITER FORMATIVO

EUROPEAN OSTEOPATHIC UNION L ITER FORMATIVO Capitolo 3 L ITER FORMATIVO Il programma di formazione degli osteopati ha la responsabilità di creare figure professionali del più alto livello. Il livello di preparazione dell osteopata professionista

Dettagli

Click toeditmaster titlestyle

Click toeditmaster titlestyle LifelongLearningProgramme: opportunità per vivere l Europa Servizio istruzione, università e ricerca Centro risorse per l istruzione e l orientamento Punto di diffusione per il FVG delle rete Euroguidance

Dettagli

Aumentare la consapevolezza formativa come fattore chiave di un invecchiamento attivo

Aumentare la consapevolezza formativa come fattore chiave di un invecchiamento attivo Aumentare la consapevolezza formativa come fattore chiave di un invecchiamento attivo 1. Rilevanza del progetto Il progetto SLIC enfatizza il ruolo della formazione degli adulti come uno dei fattori fondamentali

Dettagli

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

Il Programma europeo per l Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020

Il Programma europeo per l Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020 Il Programma europeo per l Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020 Settembre 2015 Dal 1 gennaio 2014 per il settennio 2014-2020 è entrato in vigore il Programma Unico grande programma

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009

Intensive in. Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Intensive in Mediazione dei conflitti in azienda Le vie alternative (A.D.R.) I edizione 21-22 Aprile 2009 Codice Z3055 La maggior parte dei professionisti in azienda non ha ricevuto una formazione specifica

Dettagli

Il Programma LLP - Leonardo da vinci e il nuovo Programma Erasmus for All (2014 2020) Relatore: Franca Fiacco

Il Programma LLP - Leonardo da vinci e il nuovo Programma Erasmus for All (2014 2020) Relatore: Franca Fiacco Il Programma LLP - Leonardo da vinci e il nuovo Programma Erasmus for All (2014 2020) Relatore: Franca Fiacco Fonte: Comunicazione Commissione europea al Parlamento, al Consiglio, al Comitato economico

Dettagli

Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020)

Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2013 Un Programma unico per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Fonte: Comunicazione Commissione europea al Parlamento, al Consiglio, al

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini

PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

EXPORT PROGRAM. Risk management

EXPORT PROGRAM. Risk management EXPORT PROGRAM Risk management 2 PUNTI DI FORZA Fattori distintivi dell'executive Export Program 1 TEAM DI ANALISTI ESPERTI 2 CONOSCENZA DEL MERCATO executive export program L'Executive Export Program

Dettagli

L'architettura di un blended e-learning efficace (parte 2)

L'architettura di un blended e-learning efficace (parte 2) L'architettura di un blended e-learning efficace (parte 2) Nel precedente approfondimento è stata evidenziata l'importanza di definire un'architettura per un percorso di blended e-learning (bl-el): questo

Dettagli

TAKE CARE BOOKLET Indice Il Partenariato... 1 Che cos'è il progetto TAKE CARE... 2 Risultati Chiave... 3 Toolkit in-formativo... 4 M-Game... 4 Competenze per gli Health Care Manager... 5 Attività... 5

Dettagli

U Linee per un Progetto: Erasmus Placement for students coming to Sardinia

U Linee per un Progetto: Erasmus Placement for students coming to Sardinia Università degli Studi di Sassari Ufficio Relazioni Internazionali Camera di Commercio Del Nord Sardegna Provincia di Sassari U Linee per un Progetto: Erasmus Placement for students coming to Sardinia

Dettagli

Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Faenza, 20 marzo 2012

Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Faenza, 20 marzo 2012 Il programma Lifelong Learning: un ventaglio di opportunità per una scuola in dimensione europea Pietro Michelacci Agenzia nazionale Lifelong Learning Programme Italia Faenza, 20 marzo 2012 1 Gli obiettivi

Dettagli

SOFT SKILLS. Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane

SOFT SKILLS. Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane SOFT SKILLS Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane SOFT SKILLS Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori,

Dettagli

e-learning e Social Network: e gli ambiti di applicazione

e-learning e Social Network: e gli ambiti di applicazione Gianluca Gigante e-learning e Social Network: il modello, le tecnologie e gli ambiti di applicazione Collana Risorse digitali per l e-learning e il knowledge management 03 Gianluca Gigante, e-learning

Dettagli

COACHING CREATIVO. la metodologia per liberare soluzioni

COACHING CREATIVO. la metodologia per liberare soluzioni COACHING CREATIVO la metodologia per liberare soluzioni La metodologia per liberare soluzioni Il Coaching Creativo è la metodologia che abbiamo elaborato in anni di ricerca e sviluppo per progettare e

Dettagli