Corsi di taglio basic su argomenti consolidati, frutto di un esperienza pluri-ventennale maturata sul campo in ambito GMP.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corsi di taglio basic su argomenti consolidati, frutto di un esperienza pluri-ventennale maturata sul campo in ambito GMP."

Transcript

1 BASIC TRAINING 2014 La FORMAZIONE è l elemento su cui si basa la garanzia della QUALITÀ AZIENDALE e rappresenta il mezzo per poterne curare il CONTINUO AGGIORNAMENTO.

2 BASIC TRAINING Corsi di taglio basic su argomenti consolidati, frutto di un esperienza pluri-ventennale maturata sul campo in ambito GMP. I DESTINATARI Gli Operatori dell Industria Farmaceutica, Chimica, Sanitaria Quality Assurance Validation IT Compliance Quality Control Technical Services Advanced Therapies Manufacturing Maintenance Regulatory Affairs Engineering Logistics Research & Development SEDE DEI BASIC TRAINING I corsi si terranno presso la sede di CTP TECNOLOGIE DI PROCESSO S.P.A. Località Salceto, Poggibonsi (SI) Tel INFOClick Per informazioni sui corsi e la loro organizzazione: NIKOLETA FOTIADOU Tel Mob.: W W W. C T P S Y S T E M. C O M

3 BASIC TRAINING POGGIBONSI 2014 CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE Poggibonsi, 21/01/2014 Si definisce ambiente a contaminazione controllata (camera bianca, clean room), un ambiente tale da garantire che l aria, con cui il prodotto stesso viene o può venire a contatto, abbia un contenuto di agenti inquinanti (microrganismi o particelle inerti) inferiore ad un determinato numero per unità di volume. Tale risultato può essere ottenuto attraverso l adozione di sistemi progettuali, realizzativi e gestionali adeguati. Il corso si propone di analizzare i vari aspetti relativi ai processi di riempimento in asepsi. Dopo una breve trattazione sul quadro normativo di riferimento. Sarà analizzata la tematica relativa alla gestione dei monitoraggi microbiologici ambientali in locali a contaminazione controllata degli stabilimenti farmaceutici e soprattutto la definizione di un piano di campionamento basato su un Risk Assessment che identifichi i punti critici di campionamento. Come posizionare i campionatori in continuo per non avere problemi di lettura. Le EU GMP stabiliscono che bisogna mettere in atto misure tali da evitare la contaminazione anche nelle aree di campionamento e dispensing. Analizziamo che accorgimenti utilizzare. Uno degli argomenti di maggior controversia riguarda il layout, la classificazione e, di conseguenza, la gestione delle strutture architettoniche adibite alla comunicazione fra ambienti operativi con diverso grado di classificazione, cioè gli airlocks, utilizzati sia per il trasferimento di materiali e apparecchiature, sia per il passaggio del personale, il corso aiuta a capire come effettuare la scelta corretta. Infine analizzeremo che tipologie di verifiche debbano essere eseguite in Cleanroom in accordo a ISO Quadro Normativo di riferimento Campionamenti e Piano di campionamento: identificazione dei punti critici in base ai requisiti espressi dall Annex 1 e della Guidance FDA Aspetti della contaminazione particellare e microbica: i campionamenti in continuo Prevenzione della Cross Contamination nelle aree di campionamento e dispensing L equivoco dell Air-Lock: quando si rischia l overquality Verifiche in Cleanroom: Test secondo ISO INGEGNERIA FARMACEUTICA Poggibonsi, 04/02/2014 CTP conosce approfonditamente quanto siano importanti i requisiti GMP da applicare in campo farmaceutico e dell healthcare in generale. La migliore soluzione per la progettazione nell Industria Farmaceutica è per noi quella che unisce il rispetto delle normative alle disponibilità di risorse, puntando all obiettivo del livello di qualità del prodotto finale. Affrontare un nuovo progetto, sia esso un nuovo reparto, un revamping di uno esistente, oppure un nuovo stabilimento, ha nell Industria Farmaceutica peculiarità che derivano non solo dalla tipologia di produzione o di controllo qualità, ma anche dalla necessità di garantire il rispetto delle Good Engineering Practices e delle Good Manufacturing Practices. Questo concetto è valido tanto per l industria del prodotto finito, quanto per quella del principio attivo. La corretta gestione degli aspetti GMP, oltre a soddisfare gli obblighi legislativi, si rivela fin dalle prime fasi del progetto come un modo per controllare efficacemente le tempistiche, evitando possibili ritardi, causa a loro volta di perdite economiche. Good Engineering Practices e progettazione in qualità per una buona attività di commissioning/qualifica La DQ e la revisione del progetto, viste come fasi per l'ottimizzazione dei costi di ingegneria HVAC e Layout: Si analizzeranno esempi di Layout, tenendo in considerazione gli accessi del personale e dei materiali alle aree produttive per evitare fenomeni di contaminazione Progettazione e Revamping di un reparto in area già edificata AUTOMAZIONE DI UN LAB CQ: UNA NECESSITÀ DI MIGLIORAMENTO Poggibonsi, 18/02/2014 Il crescente interesse verso l automazione del laboratorio, in termini di gestione centralizzata del dato analitico, scaturisce dalla consapevolezza dei vantaggi ad essa associati. Questi vanno dalla maggiore garanzia di sicurezza ed integrità del dato centralizzato, alla semplificazione del processo di convalida e delle attività di mantenimento, e non ultimo alla possibilità di incremento della capacità di tali sistemi in relazione alle variate necessità del laboratorio. Scopo di questo corso è analizzare i possibili livelli di automazione a partire da sistemi di centralizzazione di strumenti quali HPLC e GC (LDAS) o strumenti non cromatografici, fino al quaderno di laboratorio elettronico. Il corso procederà attraverso la presentazione, insieme ai principali leader di mercato, di case studies diversificati in termini di tempi e costi di implementazione in base a diverse esigenze aziendali. Automazione del laboratorio: una necessità per garantire l integrità del dato Automazione del laboratorio nella visione delle GAMP5 e dell Annex 11 Qualifica dell'infrastruttura all interno del laboratorio Mantenimento dello stato di convalida: implicazioni e benefici dell automazione Aggiornamenti e nuovi panorami per la qualificazione di Strumenti da Laboratorio

4 CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ PRIMA GIORNATA Le Good Manufacturing Practice (GMP) sono definite come That part of Quality Assurance which ensures that products are consistently produced and controlled to the quality standards appropriate to their intended use. Con 3 giornate da svolgere insieme oppure partecipando ad una singola giornata CTP ha pensato di illustrare nell ambito del suo programma formativo di base (Basic Training) ) 3 aspetti fondamentali per un Sistema di qualità. Prima giornata: Un analisi critica del Volume IV delle GMP Poggibonsi, 11/03/2014 Il Capitolo 1 indica i requisiti minimi, in termini di filosofia lavorativa da seguire, di corretto comportamento da tenere durante la produzione di un medicinale da parte di un titolare autorizzato. Il Capitolo 2 indica che il concetto di qualità ed il suo rispetto si basa sulle persone e sul grado di qualifica ed esperienza che si riesce a dare loro. Il Capitolo 3 dà informazioni sul grado qualitativo che devono possedere i locali e le apparecchiature nella produzione farmaceutica. Il Capitolo 4 spiega come una buona documentazione costituisce una parte essenziale del sistema di gestione qualità. La documentazione scritta in maniera chiara e leggibile impedisce il verificarsi di errori dovuti alla sola comunicazione verbale e consente la tracciabilità dei lotti Il Capitolo 5 spiega le fasi del processo di produzione devono seguire procedure chiaramente definite ed essere conformi ai principi delle GMP (Good Manufacturing Practice), per ottenere prodotti con definiti standard di qualità e conformi alle autorizzazioni di fabbricazione e di mercato Il Capitolo 6 spiega la funzione del Controllo Qualità in accordo alle GMP. Il Capitolo 7 indica i requisiti minimi, in termini di filosofia lavorativa da seguire, di corretto comportamento da tenere da parte di un datore ed un accettore di attività critiche per la qualità nella produzione di farmaci. Il Capitolo 8 indica i requisiti minimi, in termini di filosofia lavorativa da seguire, di corretto comportamento da tenere in casi di Reclami o Richiami di Prodotto. Il Capitolo 9 indica i requisiti minimi, in termini di filosofia lavorativa da seguire, per effettuare le Auto-Ispezioni presso i vari dipartimenti della propria Azienda. Le auto-ispezioni sono anche chiamati Audit Interni. CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ SECONDA GIORNATA Poggibonsi, 25/03/2014 Seconda giornata: La gestione dell errore: errore umano o alterazione del dato? L errore dell operatore è una delle cause più frequenti per giustificare deviazioni di processo o procedure che avvengono nelle industrie farmaceutiche o affini. L azione correttiva che ne consegue è spesso sottovalutata fino al sorgere di gravi problematiche dovute all alterazione del dato. Il corso riportando l esperienza di CTP nel settore vuole aiutare a definire aspetti, comportamenti e modalità di gestione della problematica al fine di ridurre la possibilità di errore. : Errore umano o alterazione del dato Supporto Informatico per la riduzione degli errori Comportamenti da correggere, errori da evitare Errore ricorrente e randomico CAPA: come intervenire sull organizzazione per prevenire l errore sistematico. Discussione su Case Studies CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ TERZA GIORNATA Poggibonsi, 15/04/2014 Terza giornata: Preparazione all ispezione Le Industrie Farmaceutiche che puntano a un Sistema di Qualità che risulti adatto ed efficace per le proprie produzioni, devono effettuare Audit, al duplice scopo di assicurarsi che tutto proceda come previsto e che si sia in grado di individuare i punti deboli del sistema, nonché le opportunità potenziali per un miglioramento. Il Corso si pone come obiettivo quello di analizzare nella sua totalità il concetto di Audit, la filosofia che lo guida e che ne definisce la corretta esecuzione, le attività documentali che sono necessarie, l approccio degli organi governativi in materia di ispezione. : La conduzione tipica di un Audit visto da chi subisce l Audit La conduzione tipica di un Audit visto da chi esegue l Audit Audit Interni Preparazione e Gestione della Documentazione interna prima, durante e dopo una ispezione Gli Audit delle Autorità ispettive: Il punto di vista dell Ispettore; il comportamento del personale

5 CLEANING VALIDATION: TEORIA ED APPLICAZIONE NEL FARMACEUTICO Poggibonsi, 13/05/2014 Chi si trova ad affrontare le problematiche relative alla Cleaning Validation deve risolvere molti quesiti: Quando un attrezzatura o sistema diventano puliti? Che cosa vuol dire visivamente pulito? Quando si rende necessaria la pulizia manuale? Che cosa comporta la pulizia manuale rispetto all utilizzo di un sistema di pulizia automatizzato? Quanto variabili sono i processi di pulizia manuali da batch a batch e da prodotto a prodotto? Qual è il più appropriato solvente di risciacquo? Qual è il più appropriato detergente? Esistono differenti procedure di pulizia per differenti prodotti a contatto con la stessa attrezzatura? Quante volte è necessario applicare un processo di pulizia per assicurare un adeguata pulizia dell attrezzatura? Il corso si propone di dare un ampia risposta ai quesiti sopracitati portando l esperienza che abbiamo acquisito durante l attività svolta a fianco dell Industria farmaceutica nel corso di questi anni. Cleaning Validation degli impiantiianti di produzione: stato dell arte e orientamenti normativi Analisi per la definizione dei Punti e dei metodi di campionamento Gli impianti multiuso come considerare l approccio worst case e definire i criteri di accettazione in modo consistente Gli impianti dedicati metodi, problematiche e definizione degli Holding Times Sviluppo ed implementazione dei metodi analitici per la Cleaning Validation QUALITY RISK MANAGEMENT: QUANDO LA TEORIA LASCIA IL PASSO ALLA PRATICA Poggibonsi, 27/05/2014 L obiettivo principale che l industria farmaceutica moderna deve raggiungere - al fine ottimizzare le attività produttive e al tempo stesso soddisfare i più recenti requisiti regolatori - è garantire che l intero ciclo di vita del farmaco, dalla progettazione alla produzione, sia completamente sotto controllo. Questo presuppone l essere in grado di individuare e prevenire tutti i possibili eventi in grado di alterare la qualità del farmaco, che determinerebbero perdite economiche per l azienda e nel peggiore dei casi - avere effetti negativi sulla salute dell utilizzatore. Tali esigenze hanno spinto anche gli enti regolatori e normativi a cambiare il loro modo di operare, per quanto riguarda le modalità di verifica della adeguatezza dei sistemi di controllo attuati dalle aziende farmaceutiche per garantire la conformità dei loro prodotti. In particolar modo La Part III delle GMP ha incluso la guideline ICH Q9 sul Quality Risk Management all interno del proprio documento, facendolo così diventare parte integrante delle GMP. Quality risk management is a systematic process for the assessment, control, communication and review of risks to the quality of the medicinal product. It can be applied both proactively and retrospectively (EU-GMP). È in questo scenario che Il Quality Risk Management consente di rendere oggettivo e strutturato un processo decisionale se basato su un metodo condiviso a priori e che coinvolge varie figure aziendali. L analisi dei rischi rappresenta infatti uno strumento capace di guidare l utente nello studio approfondito del sistema che si trova a gestire, mettendolo nelle condizioni di prevedere le possibili situazioni di pericolo alle quali il sistema potrebbe andare incontro e di mettere in atto le precauzioni più appropriate per salvaguardare la qualità del prodotto finale, ottimizzando le risorse in funzione dei costi-benefici. L analisi multidisciplinare, che questo approccio impone, offre, inoltre, all azienda la possibilità di discutere le varie problematiche in un ambito di incontro tra le diverse funzioni aziendali, facilitando il confronto e il raggiungimento di un linguaggio comune, che tenga conto delle esigenze di tutti i reparti coinvolti. Lo scopo di questo corso è proprio quello di far luce sia sull atteggiamento degli enti regolatori nei confronti dell applicazione di queste metodologie che sulle modalità di applicazione delle principali tecniche di analisi conosciute e soprattutto di presentare esempi concreti di applicazione alle problematiche più note dell industria farmaceutica Il corso, dopo aver illustrato le metodologie di Analisi di Rischio, si propone di trattare dei Casi Reali relativi alla: definizione degli User Requirements con attenzione alla Qualità e alla Sicurezza definizione dei Parametri di Processo definizione e ristrutturazione di Piani di Manutenzione e Metrologia definizione Test di convalida dopo l applicazione di un Change Control Gestione di un programma di CAPA

6 LE UTILITIES CRITICHE NEL FARMACEUTICO. PROGETTARE, QUALIFICARE E MANUTENERE Poggibonsi, 10/06/2014 Questi Impianti sono sempre da considerare critici in quanto essi vengono effettivamente o potenzialmente in contatto, diretto o indiretto, con il prodotto. Devono essere progettati e costruiti considerando le esigenze di qualità del prodotto ed in modo da prevenire qualsiasi tipo di contaminazione. Metodi costruttivi non adeguati possono lasciare residui sulla superficie interna delle apparecchiature o delle tubazioni che possono essere causa di contaminazione del fluido distribuito e, di conseguenza, del prodotto. Per questi motivi è spesso importante adottare un grado di finitura delle superfici molto spinto, o metodologie di costruzione specifiche, o sistemi di pulizia e di conservazione in grado di fornire il livello necessario di protezione contro la contaminazione. L obiettivo del corso è fornire ai partecipanti una formazione aggiornata,, basata sull esperienza e sul know-how dei relatori, selezionati fra le figure più qualificate di CTP Tecnologie di Processo, al fine di trasmettere ai partecipanti le informazioni relative alla progettazione e funzionamento degli impianti di acqua e vapore in ambiente farmaceutico, con particolare riferimento agli accorgimenti adottati per il rispetto delle GMP e la spiegazione del perché. Tratteremo anche l argomento dei gas compressi che possono essere sia prodotti medicali che utilities ad impatto diretto sulla qualità del prodotto. La documentazione tecnica a corredo delle utilities farmaceutiche Gli impianti di produzione e distribuzione delle acque - Aspetti ingegneristici e parametri critici Le problematiche relative alla crescita microbiologica all interno dei sistemi di produzione e distribuzione acque Parametri critici del vapore pulito -- HTM 2010 e normativa cogente I Gas compressi nel mondo farmaceutico Progettazione finalizzata alla Manutenzione L offerta formativa continua. Per saperne di più consulta on-line il CALENDARIO GLOBALE di GxP Training alla sezione dedicata del sito e conoscerai in anteprima tutti gli appuntamenti.

7 MODALITÀ D ISCRIZIONE - BASIC TRAINING L iscrizione ai Corsi è on-line, accedendo alla sezione appositamente dedicata del sito: SEDE DEI CORSI I Corsi si terranno presso la sede di CTP Tecnologie di Processo S.p.A. Loc. Salceto, POGGIBONSI Le iscrizioni sono riservate a un numero limitato di partecipanti. Per ragioni organizzative, Vi preghiamo di compilare la scheda di iscrizione entro 3 gg. lavorativi dalla data di ogni Corso. Ci riserviamo di non accettare ulteriori iscrizioni qualora sia già stato raggiunto il numero massimo di partecipanti. Eventuali annullamenti devono essere comunicati almeno 5 gg. lavorativi prima dell evento. Il mancato rispetto di tale termine comporta l addebito dell intera quota d iscrizione. È comunque consentita la sostituzione dell iscritto con un altra persona dallo stesso indicata. QUOTE DI PARTECIPAZIONE CONTROLLO DELLA CONTAMINAZIONE : 250,00 + IVA INGEGNERIA FARMACEUTICA: 250,00 + IVA AUTOMAZIONE DI UN LAB CQ: UNA NECESSITÀ DI MIGLIORAMENTO: 250,00 + IVA CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ PRIMA GIORNATA : 250,00 + IVA CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ SECONDA GIORNATA : 250,00 + IVA CORSO SU ASSICURAZIONE QUALITÀ TERZA GIORNATA : 250,00 + IVA CLEANINIG VALIDATION: TEORIA ED APPLICAZIONE NEL FARMACEUTICO: 250,00 + IVA QUALITY RISK MANAGEMENT: QUANDO LA TEORIA LASCIA IL PASSO ALLA PRATICA: 250,00 + IVA LE UTILITIES CRITICHE NEL FARMACEUTICO. PROGETTARE, QUALIFICARE ED ESERCIRE: 250,00 + IVA Sono previsti sconti per chi acquista 2 o più giornate formative: 1 giorno: 250,00 + IVA 2 giorni: 450,00 + IVA 3 giorni: 650,00 + IVA 4 giorni: 800,00 + IVA Ogni quota comprende: partecipazione ai moduli del Corso documentazione e attestato di partecipazione colazioni di lavoro coffee break È previsto lo sconto del 10% per ogni iscrizione successiva alla prima della stessa azienda. Il pagamento dovrà essere effettuato anticipatamente a mezzo BONIFICO BANCARIO. Coordinate Bancarie per il bonifico: IT 05 O Emissione fattura a fine mese. Per ulteriori informazioni relative a Corsi e organizzazione, contattare: NIKOLETA FOTIADOU tel fax mob Ai sensi del D.Lgs 196/2003, le informazioni fornite verranno trattate per finalità di gestione amministrativa dei Corsi (contabilità, logistica, formazione elenchi). I dati potranno essere utilizzati per la creazione di un archivio ai fini dell invio di proposte per corsi e iniziative di studio future. Qualora non si desideri la diffusione dei dati personali, barrare la casella:

8 Il continuo aggiornamento è garanzia di qualità. Per conoscere le risposte a tutte le domande. LA FORMAZIONE. Passione, innovazione e spirito di squadra. GxP Training è l agenzia formativa di CTP SYSTEM

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA

FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA FARMACI DI IMPORTAZIONE PARALLELA Anna Rosa Marra, Ugo Santonastaso (Ufficio Valutazione e Autorizzazione, Agenzia Italiana del Farmaco) Cosa significa farmaco di importazione parallela Il farmaco, come

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa

L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa L attività di Internal Audit nella nuova configurazione organizzativa Massimo Bozeglav Responsabile Direzione Internal Audit Banca Popolare di Vicenza Indice 1. I fattori di cambiamento 2. L architettura

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

GETINGE DA VINCI SOLUTION

GETINGE DA VINCI SOLUTION GETINGE DA VINCI SOLUTION 2 GETINGE DA VINCI SOLUTION SOLUZIONE ALL AVANGUARDIA, VALIDATA E PREDISPOSTA PER LA CHIRURGIA ROBOTICA Da oltre un secolo, Getinge fornisce costantemente prodotti a elevate prestazioni

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE

GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE 1 GESTIONE DEL RISCHIO NEI DISPOSITIVI MEDICI: DALLA CLASSIFICAZIONE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE Ing. Enrico Perfler Eudax s.r.l. Milano, 23 Gennaio 2014 Indice 2 Il concetto di rischio nei dispositivi medici

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

La nuova normativa di Farmacovigilanza

La nuova normativa di Farmacovigilanza La nuova normativa di Farmacovigilanza 1 Due nuove disposizioni in materia di farmacovigilanza Pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale Europea L 348 del 31 Dic 2010: Regulation (EU) 1235/2010 of the European

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Parc Hotel Villa Immacolata

Parc Hotel Villa Immacolata SEMINARIO di presentazione del corso: USO EFFICIENTE DELLE RISORSE ENERGETICHE: L AZIENDA E L ENERGY MANAGEMENT Pescara, 13 Marzo 2009 Segreteria organizzativa Centro Congressi Strada Comunale San Silvestro,

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Medical devices -------

Medical devices ------- Master in discipline regolatorie Medical devices ------- 1 a edizione Presentazione Il mercato dei dispositivi medici risulta sempre piu complesso e richiede alle aziende che operano nel settore di possedere

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class L evoluzione della Qualità Dall ispezione alla world class Di cosa parleremo Cos è la Qualità? 1 Le origini della Qualità 2 Ispezione, Controllo statistico Affidabilità e Total Quality Control 3 Assicurazione

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA EDIFICI CON STRUTTURA IN CONGLOMERATO CEMENTIZIO ARMATO «Quello Quello che per un uomo è "magia", per un altro è ingegneria». Robert Anson Heinlein ORDINE DEGLI INGEGNERI DELL A PROV INCI A DI RIMINI AS SOCI AZIO NE CONGENIA Corso di aggiornamento sulle Norme

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia

PREMESSA. La GIUNTA della Camera di Commercio di Brescia DISCIPLINARE TECNICO E AMMINISTRATIVO VERIFICAZIONE PERIODICA DI ESECUZIONE DELLA PREMESSA L art. 11 del T.U. delle leggi sui pesi e sulle misure, approvato con R. D. 23 agosto 1890 n. 7088, stabilisce

Dettagli

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei

La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei La center multi service srl è una società europea che dal 1998 opera nel settore dei meetings e congressi, nella comunicazione integrata e nei rapporti business to business. I settori di azione spaziano

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Misure di temperatura nei processi biotecnologici

Misure di temperatura nei processi biotecnologici Misure di temperatura nei processi biotecnologici L industria chimica sta mostrando una tendenza verso la fabbricazione di elementi chimici di base tramite processi biotecnologici. Questi elementi sono

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli