CENTRO RICERCHE FIAT CONSORZIO MEDIS POLITECNICO DI BARI UNIVERSITA DI BARI ALLEGATO: PROGETTO DI FORMAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CENTRO RICERCHE FIAT CONSORZIO MEDIS POLITECNICO DI BARI UNIVERSITA DI BARI ALLEGATO: PROGETTO DI FORMAZIONE"

Transcript

1 CENTRO RICERCHE FIAT CONSORZIO MEDIS POLITECNICO DI BARI UNIVERSITA DI BARI ALLEGATO: PROGETTO DI FORMAZIONE 1

2 1) DATI SALIENTI SUL PROGETTO Prima parte - Proposta di capitolato tecnico Titolo o QUALIFICAZIONE AVANZATA DI N 8 LAUREATI E 12 DIPLOMATI IN MATERIE SCIENTIFICHE PER LO SVILUPPO, PROGETTAZIONE E SPERIMENTAZIONE DI COMPONENTI MECCATRONICI NEI SETTORI AUTOMOTIVE E MEZZI DI PRODUZIONE. o Titolo del progetto in lingua inglese: Advanced qualification of 8 researchers (graduate) and 12 technicians (undergraduate) specialised in engineering and testing of mechatronic components and systems in automotive and manufacturing equipments. o Soggetti proponenti: CENTRO RICERCHE FIAT, CONSORZIO MEDIS, POLITECNICO DI BARI, UNIVERSITÀ DI BARI. o o Sintesi del progetto di formazione: Il tasso di competizione sempre più elevato e la necessità di saper rispondere velocemente ai cambiamenti imposti dal mercato nel comparto automotive e in particolare in quello della meccatronica, obbligano le imprese che vi operano a dotarsi di figure professionali di prim ordine, che devono possedere conoscenze di base ottime oltre ad eccellenti conoscenze nelle materie specialistiche. Scopo del presento progetto formativo è, quindi, quelle di colmare le lacune formative tra istruzione scolastica e preparazione richiesta dalle imprese che operano sui mercati globali. Il Programma di Formazione è finalizzato allo sviluppo di Laureati (Ricercatori Qualificati - Obiettivo n. 1) e Diplomati (Ricercatori Obiettivo n. 2), nel settore della Ricerca Applicata. La scelta di non limitare la formazione ai soli laureati ma estendere il progetto formativo anche a tecnici diplomati rientra nel disegno di soddisfare i fabbisogni delle aziende, in particolare delle PMI, che oltre a ricercatori laureati, in grado di trasformare un idea in progetto ed in prototipo, spesso necessitano di tecnici capaci di operare efficacemente nella sperimentazione e nella realizzazione di componenti innovativi. Sintesi del progetto di formazione in lingua inglese (max carattere): The increasingly high rate of competition and the need to be able to respond quickly to changes required by the market in the automotive sector and particularly in the area of mechatronics, require the active companies to acquire professional experience who must have excellent basic knowledge as well as excellent specialized knowledge in subjects. The purpose of this training project is therefore to bridge the gap between school education and knowledge required by enterprises operating in global markets. The aim of this program is to train graduates (skilled researchers - Objective 1) and undergraduates (Researchers - Objective 2) in the field of applied research. The choice to extend the training project to technical undergraduates meet the needs of businesses, particularly SMEs, which in addition to graduate researchers, often require technicians to operate effectively in testing and implementation of innovative components. 2

3 Obiettivi Il Programma di Formazione è finalizzato allo sviluppo delle seguenti figure professionali nel settore della Ricerca Applicata: o Ricercatore altamente qualificato (Laureati - Obiettivo n. 1) o Ricercatore (Diplomati Obiettivo n. 2) o Ricercatore altamente qualificato (Laureati - Obiettivo n. 1) N di unità di personale da formare: 8 Questa figura professionale, al termine del percorso formativo, avrà conoscenze specialistiche nel campo dello sviluppo, progettazione, sperimentazione e validazione di componenti con specifiche avanzate nei settori automotive e mezzi robotizzati di produzione, con la capacità di programmazione, gestione, valutazione e organizzazione di progetti di ricerca applicata, in grado di operare con sufficiente autonomia, sulla base dell esperienza acquisita in ambito tecnologico e scientifico. o Ricercatore (Diplomati Obiettivo n. 2) N di unità di personale da formare: 12 Questa figura professionale, al termine del percorso formativo, avrà conoscenze specialistiche nel campo della progettazione, prototipazione e sperimentazione di componenti con specifiche avanzate nei settori automotive e mezzi robotizzati di produzione, in grado di operare con sufficiente autonomia sulla base dell esperienza acquisita in ambito tecnologico e scientifico. Modalità di selezione o reclutamento dei partecipanti Obiettivo n. 1 I formandi da avviare all iter formativo saranno otto laureati, di età inferiore a 32 anni, con laurea in Ingegneria Meccanica / Elettronica / Materiali / Informatica, o in Fisica, non titolari di alcuna forma di rapporto di lavoro. I candidati saranno individuati attraverso bando di concorso per l assegnazione di otto borse di studio aventi una durata di 18 mesi (+1 di ferie). 3

4 Al fine di assicurare la massima partecipazione di candidati, il bando relativo alle borse di studio che si intendono attribuire, assieme al relativo regolamento di attuazione, verrà portato a conoscenza delle persone potenzialmente interessate, mediante esposizione dello stesso nelle Università / Politecnici, attraverso pubblicazione sulla rivista dell'associazione Tecnica dell'automobile (ATA) e su uno o più quotidiani a tiratura nazionale. I formandi avranno un rapporto di borsista con il C.R.F. S.C.p.A.. La domanda di ammissione al concorso dovrà contenere esplicita dichiarazione del candidato alla disponibilità al trasferimento ed alla permanenza continuativa presso le strutture di formazione per l intera durata dell iter formativo. Una apposita Commissione esaminatrice e di verifica, nominata dal Responsabile del progetto di Formazione, esaminerà le domande, effettuerà una graduatoria preliminare, convocherà i candidati, selezionerà i formandi in base ai criteri definiti nel regolamento di attuazione, ad eventuali prove scritte ed a colloquio ed assegnerà le borse di studio. La Commissione accerterà non solo le attitudini dei candidati sotto gli aspetti tecnicoscientifici e gestionali, ma anche l interesse degli stessi ai percorsi formativi per loro previsti ed alla tipologia complessiva del corso di formazione. A colloqui completati, la Commissione stilerà un Bilancio delle Competenze dei formandi con riferimento ai contenuti dei percorsi formativi per una eventuale conseguente revisione/riorganizzazione degli stessi percorsi. Se necessario, ad esempio, si includeranno nel percorso formativo lezioni di inglese tecnico o di omogeneizzazione di matematica, per consentire a tutti i formandi di partire da basi omogenee nella prosecuzione del programma. Le ore di lezione aggiuntive saranno sottratte ad altre attività che si riterranno mene necessarie. La stessa Commissione affiancherà il Responsabile del Progetto di Formazione nella fase di valutazione dei formandi, sia in itinere sia in sede finale. Le attività di formazione saranno intervallate da valutazioni periodiche, utili alla valutazione del livello di apprendimento raggiunto. Al termine si terrà una valutazione finale attestante l idoneità del candidato a svolgere le mansioni prospettate dal profilo professionale progettato. 4

5 Obiettivo n. 2 I formandi da avviare all iter formativo saranno dodici diplomati, di età inferiore a 27 anni, con Diploma di Perito Meccanico / Elettrotecnico / Elettronico / Informatico o con Maturità Scientifica con frequenza di corso universitario ad indirizzo tecnico/scientifico, non titolari di alcuna forma di rapporto di lavoro. I candidati saranno individuati attraverso bando di concorso per l assegnazione di dodici borse di studio aventi una durata di 18 mesi (+1 di ferie). Al fine di assicurare la massima partecipazione di candidati, il bando relativo alle borse di studio che si intendono attribuire, assieme al relativo regolamento di attuazione, verrà portato a conoscenza delle persone potenzialmente interessate, mediante esposizione dello stesso negli Istituti Tecnici Industriali e nei Licei Scientifici e su uno o più quotidiani a tiratura nazionale. I formandi avranno un rapporto di borsista con il C.R.F. S.C.p.A.. La domanda di ammissione al concorso dovrà contenere esplicita dichiarazione del candidato alla disponibilità al trasferimento ed alla permanenza continuativa presso le strutture di formazione per l intera durata dell iter formativo. Una apposita Commissione esaminatrice e di verifica, nominata dal Responsabile del progetto di Formazione, esaminerà le domande, effettuerà una graduatoria preliminare, convocherà i candidati, selezionerà i formandi in base ai criteri definiti nel regolamento di attuazione, ad eventuali prove scritte ed a colloquio ed assegnerà le borse di studio. La Commissione accerterà non solo le attitudini dei candidati sotto gli aspetti tecnicoscientifici, ma anche l interesse degli stessi ai percorsi formativi per loro previsti ed alla tipologia complessiva del corso di formazione. A colloqui completati, la Commissione stilerà un Bilancio delle Competenze dei formandi con riferimento ai contenuti del percorso formativo per una eventuale conseguente loro revisione/riorganizzazione. Se necessario, ad esempio, si includeranno nel percorso formativo lezioni di inglese tecnico o di omogeneizzazione di matematica, per consentire a tutti i formandi di partire da basi omogenee nella prosecuzione del programma. Le ore di lezione aggiuntive saranno sottratte ad altre attività che si riterranno mene necessarie. 5

6 La stessa Commissione affiancherà il Responsabile del Progetto di Formazione nella fase di valutazione dei formandi, sia in itinere che in sede finale. Le attività di formazione saranno affiancate, inoltre, da valutazioni periodiche del livello di apprendimento raggiunto, nonché da una valutazione finale dell idoneità del candidato a svolgere le mansioni prospettate dal profilo professionale progettato. Durata del progetto complessivo (in mesi) a partire dal (data) La durata del percorso formativo sarà di 25 mesi, di cui 5 per attività di selezione formandi e pianificazione/organizzazione piano formativo, 18 per specifici percorsi formativi, intervallati da 1 mese di ferie, ed 1 per le valutazioni finali, a partire dal 1 Ottobre del Pertanto, in base alle attuali previsioni, avremo i seguenti riferimenti temporali: - data avvio progetto: 01/10/2012; - data avvio attività formative: 01/02/2013; - data avvio valutazioni finali: 01/10/2014; - durata percorso formativo: 25 mesi; - durata attività formative: 18 mese intervallati da 1 mese di ferie (18+1); - durata delle valutazioni finali: 1 mese; - data conclusione percorso formativo: 31/09/2014. Responsabile del progetto Responsabile del progetto di Formazione è il dr. Mario RICCO. La scheda del profilo professionale del responsabile del progetto formativo con cenni sulle sue esperienze nel campo della ricerca applicata, dello sviluppo industriale e della formazione, è riportata in allegato 1. Diagramma temporale lineare del progetto Diagramma temporale lineare del progetto di formazione Obiettivi/Attività 1 Anno 2 Anno 3 Anno Selezione dei formandi Obiettivo n 1 Obiettivo n 2 Valutazione finale 6 = Interruzione per ferie

7 2) ATTIVITA' E COSTI RELATIVI A CIASCUN OBIETTIVO Programma relativo all Obiettivo n 1 Il programma dell obiettivo formativo n 1 sarà foc alizzato fondamentalmente sui seguente argomenti: o Approfondimento conoscenze specialistiche - fondamenti di Termo-Fluido dinamica e di Controlli - fondamenti di Sistemi Robotizzati per Mezzi di Produzione e Tecnologie dei Materiali - introduzione a strumenti informatici per attività di R&S. o Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. - Progettazione e sperimentazione di componenti auto motive - Progettazione e sperimentazione di sottosistemi servo attuatori e sensori per mezzi di produzione robotizzati e sistemi diagnostici. o Apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione ed organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. - Approfondimento tecniche di gestione progetti di ricerca Struttura responsabile dell obiettivo C.R.F. S.C.p.A.. Durata (in mesi) a partire dal (data) La durata del programma formativo dell obiettivo 1, sarà di 18 mese, intervallati da 1 mese di ferie (18+1), a partire dal primo febbraio del Ore di formazione, programma di attività e diagramma temporale articolato in tre moduli: modulo A - Approfondimento conoscenze specialistiche modulo B - Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. modulo C - Apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione e organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. 8

8 Le ore complessive di formazione sono (pari a ore per ciascun formando) così ripartite : - Modulo A : ore (pari a ore per ciascun formando per 8 formandi) - Modulo B : ore (pari a ore per ciascun formando per 8 formandi) - Modulo C : 320 ore (pari a 40 ore per ciascun formando per 8 formandi) modulo A - Approfondimento conoscenze specialistiche L obiettivo del modulo consiste nel fornire ai formandi conoscenze teoriche che stanno alla base del comportamento dei motori ad accensione comandata e per compressione, dell analisi, della modellazione e della simulazione di sistemi complessi e conoscenze che stanno alla base della progettazione di architetture di controllo applicate alla gestione dei servomeccanismi presenti in un sistema di controllo motore e nei sistemi robotizzati dei mezzi di produzione, delle tecnologie riguardanti materiali innovativi e la loro applicazione in campo meccatronico, delle tecnologie laser e dei principali strumenti informatici per attività di Ricerca e Sviluppo. Il modulo si articolerà nei seguenti sub-moduli. sub-modulo MA1 : fondamenti di Termo-Fluido dinamica e di Controlli L obiettivo specifico consiste nell approfondimento delle discipline fondamentali che concorrono alla conoscenza della Termo-Fluido dinamica del motore e della controllistica. 480 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : BARI Politecnico - Apporti delle strutture obbligatorie : lezioni teoriche ed esercitazioni - Apporti delle altre strutture esterne : N.N. - Principali attività formative : corsi in aula ed esercitazioni riguardanti la Termodinamica, la Fluidodinamica, l introduzione ai sistemi di controllo, lo studio di sistemi di controllo avanzato, le applicazioni pratiche della teoria dei controlli, l analisi funzionale di sistemi complessi, la simulazione di sistemi complessi, nozioni di elettronica di sistemi combinatori e sequenziali. n 8 unità 9

9 sub-modulo MA2 : fondamenti di Sistemi Robotizzati per Mezzi di Produzione e Tecnologie dei Materiali L obiettivo specifico di questo sub-modulo è quello di approfondire le discipline fondamentali che concorrono alla conoscenza intrinseca di sensori, attuatori, tecnologie laser, tecnologie dei materiali e controllistica nella loro possibile applicazione in campo meccatronico. 480 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : Università di Bari - Apporti delle strutture obbligatorie : lezioni teoriche ed esercitazioni - Apporti delle altre strutture esterne : N.N. - Principali attività formative : corsi in aula ed esercitazioni riguardanti la Combustione, la Meccanica strutturale applicata ai motori ed ai componenti automotive, i problemi di Tribologia, le metodologie di qualità, l analisi affidabilistica. n 8 unità sub-modulo MA3 : introduzione a strumenti informatici per attività di R&S. L obiettivo specifico di questo sub-modulo è quello di fornire le conoscenze dei principali strumenti informatici e dei codici di calcolo oggi disponibili per una attività di Ricerca & Sviluppo nel campo delle applicazioni meccatroniche. 320 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : Politecnico di Bari 260 ore di formazione Università di Bari 60 ore di formazione. n 8 unità 10

10 modulo B - Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. L'obiettivo consiste nell'applicazione pratica, all'interno di progetti reali di sviluppo, dei principi appresi durante l approfondimento e lo sviluppo di conoscenze specialistiche. Si arriverà alla conoscenza pratica di: - sistema di iniezione del motore in relazione all ottimizzazione dei componenti del sistema e quindi dei parametri di iniezione in relazione al contenimento di emissioni e consumi e massimizzazione delle prestazioni; - sensori, attuatori ed algoritmi di controllo per i sistemi robotizzati di produzione; - applicazioni industriali della tecnologia laser. Ciascun formando sarà affiancato da ricercatori senior, particolarmente esperti, impegnati su specifici progetti in corso che comportino lo sviluppo di attività di Ricerca Applicata. I ricercatori senior avranno la funzione di tutor e contribuiranno alla formazione dei giovani laureati seguendoli nell iter formativo, guidandoli in particolare nell applicazione on the job delle conoscenze specialistiche interiorizzate nonché nell acquisizione di esperienze più vaste nel campo della verifica sperimentale di ipotesi teoriche. Il modulo si articolerà nei seguenti sub-moduli: sub-modulo MB1 : progettazione e sperimentazione di componenti automotive Familiarizzazione con le tecniche di progettazione e sperimentazioni. 500 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : C.R.F. - Valenzano (BA) o altra Sede del C.R.F., ovvero altre strutture di eccellenza nel comparto della meccatronica individuate di volta in volta in funzione dello specifico profilo di specializzazione che si riterrà più idoneo per i vari formandi. - Apporti delle strutture obbligatorie : lezioni - Apporti delle altre strutture esterne : lezioni ed esercitazioni pratiche - Principali attività formative : training on the job presso una struttura operativa di progettazione e sperimentazione. Per svolgere proficuamente un'attività di formazione del tipo "training on the job", ogni formando, assistito dal tutor, verrà inserito in un "team" di ricercatori impegnati in attività di ricerca e sviluppo ed operanti su progetti diversi ma secondo approcci simili e con finalità comuni. 11

11 n 8 unità sub-modulo MB2 : Progettazione e sperimentazione di sottosistemi servo attuatori e sensori per mezzi di produzione robotizzati e sistemi diagnostici. Familiarizzazione con sperimentazioni di servo attuatori in vera scala ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento: C.R.F. - Valenzano (BA) o altra Sede del C.R.F., ovvero altre strutture di eccellenza nel comparto della meccatronica individuate di volta in volta in funzione dello specifico profilo di specializzazione che si riterrà più idoneo per i vari formandi. - Apporti delle strutture obbligatorie : N.N. - Apporti delle altre strutture esterne : sperimentazione su banchi prova per componenti automotive. Principali attività formative : training on the job presso strutture operative di eccellenza. Le attività riguarderanno impostazione di programmi sperimentali per lo sviluppo di sensori ed attuatori per sistemi meccatronici e nell applicazione di tecnologie laser per tecnologie di processo avanzate e sistemi diagnostici. n 8 unità modulo C - Apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione ed organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. L'obiettivo consiste nell apprendimento di conoscenze gestionali e di programmazione interfunzionale applicate ai progetti di ricerca. Il modulo si articolerà nel seguente sub-modulo. sub-modulo MC1 : approfondimento tecniche di gestione progetti di ricerca 12

12 Elementi fondamentali che regolano lo svolgimento di progetti di ricerca e sviluppo che, coinvolgendo diverse unità operative ed essendo finalizzati allo studio di prodotti innovativi, richiedono gestione complessa e spiccati caratteri di interfunzionalità. 40 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : C.R.F. - Valenzano (BA) - Apporti delle strutture obbligatorie : N.N. - Apporti delle altre strutture esterne : lezioni, esercitazioni e stages - Principali attività formative : corsi ed esercitazioni riguardanti i principali criteri di progettazione e gestione dei progetti di ricerca a carattere industriale ed interfunzionale (economia aziendale, tecniche della qualità, project management, redditività sviluppo iniziative, innovazione, marketing strategico e innovazione di prodotto, specifiche requisiti prodotto, metodologie sviluppo prodotto, brevetti e banche dati, metodologie numeriche di ottimizzazione prodotto). n 8 unità Diagramma temporale lineare dei moduli componenti il percorso formativo. Diagramma temporale lineare dei moduli componenti il percorso formativo relativo all'obiettivo 1 Modulo Sub-modulo Primo anno formazione Secondo anno formazione MA A1 A2 A3 MB MC B1 B2 C1 = Interruzione per ferie 13

13 Programma relativo all Obiettivo n 2 Il programma dell obiettivo formativo n 2 sarà fon damentalmente articolato nel seguente modo: o Approfondimento conoscenze specialistiche - componenti per sistemi di iniezione per motori a combustione interna; - sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati; - principali strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. o fondamenti dei principi di funzionamento dei sistemi di iniezione per motori a combustione interna. - approfondimento delle tecniche progettuali e delle tecnologie dei materiali per lo sviluppo e la sperimentazione dei sistemi di iniezione. o fondamenti di sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati. - sensori di grandezze fisiche; - attuatori avanzati utilizzati per applicazioni robotiche; - tecnologie laser per applicazioni industriali. o introduzione a strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. - conoscenze dei principali strumenti informatici oggi disponibili per una attività di progettazione e sperimentazione. o Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo (training on the job) che fornirà una conoscenza pratica di: - sistema di iniezione del motore in relazione all ottimizzazione dei componenti del sistema e quindi dei parametri di iniezione in relazione al contenimento di emissioni e consumi e massimizzazione delle prestazioni; - applicazioni di sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati; - principali strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. o Training on the job per progettazione e sperimentazione componenti - Familiarizzazione con le tecniche di progettazione e sperimentazione di componenti di impianti di iniezione in vera scala. 14

14 o Training on the job per progettazione e sperimentazione di, sistemi diagnostici e di mezzi robotizzati di produzione - Familiarizzazione con sperimentazioni in vera scala di sensori, attuatori e tecnologie laser per sistemi diagnostici e mezzi robotizzati di produzione. o Apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione ed organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. - Approfondimento tecniche di gestione progetti di ricerca - Struttura responsabile dell obiettivo C.R.F. S.C.p.A.. - Durata (in mesi) a partire dal (data) La durata del programma formativo dell obiettivo 2 sarà di 18 mese intervallati da 1 mese di ferie (18+1), a partire dal primo febbraio del Ore di formazione, programma di attività e diagramma temporale articolato in tre moduli: modulo A - Approfondimento conoscenze specialistiche modulo B - Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. modulo C - Apprendimento di conoscenze in materia di programmazione, gestione strategica, valutazione e organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. Le ore complessive di formazione sono (pari a ore per ciascun formando per 12 formandi) così ripartite : - Modulo A : ore (pari a ore per ciascun formando per 12 formandi) - Modulo B : ore (pari a ore per ciascun formando per 12 formandi) - Modulo C : 480 ore (pari a 40 ore per ciascun formando per 8 formandi) modulo A - Approfondimento conoscenze specialistiche L obiettivo del modulo consiste nel fornire ai formandi conoscenze teoriche che stanno alla base del funzionamento di: - componenti per sistemi di iniezione per motori a combustione interna; 15

15 - sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati; - principali strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. Il modulo si articolerà nei seguenti sub-moduli: sub-modulo MA1 : fondamenti dei principi di funzionamento dei sistemi di iniezione per motori a combustione interna. L obiettivo specifico consiste nell approfondimento delle tecniche progettuali e delle tecnologie dei materiali per lo sviluppo e la sperimentazione dei sistemi di iniezione. 480 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : BARI Politecnico - Apporti delle strutture obbligatorie : lezioni teoriche ed esercitazioni - Apporti delle altre strutture esterne : N.N. - Principali attività formative : corsi in aula ed esercitazioni riguardanti Pregettazione Meccanica, Calcolo Strutturale, Tecnologie dei Materiali, Strumentazione di Laboratorio, DOE (Design Of Experiments), nozioni di base relative a Tecnologie Laser. n 12 unità sub-modulo MA2 : fondamenti di sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati. L obiettivo specifico di questo sub-modulo è quello di approfondire le discipline fondamentali che concorrono alla conoscenza intrinseca di: - sensori di grandezze fisiche; - attuatori avanzati utilizzati per applicazioni robotiche; - tecnologie laser per applicazioni industriali. 480 ore di formazione 16

16 Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : Università di Bari - Apporti delle strutture obbligatorie : lezioni teoriche ed esercitazioni - Apporti delle altre strutture esterne : N.N. - Principali attività formative : corsi in aula ed esercitazioni riguardanti: o sensori di grandezze fisiche; o attuatori avanzati utilizzati per applicazioni robotiche; o tecnologie laser per applicazioni industriali. n 12 unità sub-modulo MA3 : introduzione a strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. L obiettivo specifico di questo sub-modulo è quello di fornire le conoscenze dei principali strumenti informatici oggi disponibili per una attività di Progettazione e sperimentazione. 320 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : Politecnico di Bari 260 ore di formazione Università di Bari 60 ore di formazione. n 12 unità modulo B - Esperienze operative in affiancamento a personale impegnato in attività di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo (training on the job) L'obiettivo consiste nell'applicazione pratica, all'interno di progetti reali di sviluppo, dei principi appresi durante l approfondimento e lo sviluppo di conoscenze specialistiche. Si arriverà alla conoscenza pratica di: - sistema di iniezione del motore in relazione all ottimizzazione dei componenti del sistema e quindi dei parametri di iniezione in relazione al contenimento di emissioni e consumi e massimizzazione delle prestazioni; - applicazioni di sensori, attuatori e tecnologie laser utilizzate per il controllo di sistemi diagnostici e per mezzi di produzione robotizzati; - principali strumenti informatici per attività di Progettazione e Sperimentazione. 17

17 Ciascun formando sarà affiancato da ricercatori senior, particolarmente esperti, impegnati su specifici progetti in corso che comportino lo sviluppo di attività di Ricerca Applicata. I ricercatori senior avranno la funzione di tutor e contribuiranno alla formazione dei giovani Diplomati seguendoli nell iter formativo, guidandoli in particolare nell applicazione on the job delle conoscenze specialistiche interiorizzate nonché nell acquisizione di esperienze più vaste nel campo della sperimentazione. Il modulo si articolerà nei seguenti sub-moduli: sub-modulo MB1 : Training on the job per progettazione e sperimentazione componenti Familiarizzazione con le tecniche di progettazione e sperimentazione di componenti di impianti di iniezione in vera scala. 500 ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : C.R.F. - Valenzano (BA) o altra Sede del C.R.F., ovvero altre strutture di eccellenza nel comparto della meccatronica individuate di volta in volta in funzione dello specifico profilo di specializzazione che si riterrà più idoneo per i vari formandi. - Apporti delle strutture obbligatorie : N.N. - Apporti delle altre strutture esterne : lezioni ed esercitazioni pratiche - Principali attività formative : training on the job presso una struttura operativa di progettazione e sperimentazione. Per svolgere proficuamente un'attività di formazione del tipo "training on the job", ogni formando, assistito dal tutor, verrà inserito in un "team" di ricercatori impegnati in attività di ricerca e sviluppo ed operanti su progetti diversi ma secondo approcci simili e con finalità comuni. Il formando seguirà direttamente le fasi di progettazione di specifici componenti prototipali per apparati di alimentazione motore, sino alla definizione delle specifiche tecniche ed alla realizzazione del disegno costruttivo. Seguirà le fasi realizzative dei particolari stessi presso fornitori esterni e quindi le fasi di controllo, verifica funzionale e collaudo con l' ausilio di sofisticati strumenti di laboratorio sino alla caratterizzazione e validazione sul banco prova. n 12 unità 18

18 sub-modulo MB2 : Training on the job per progettazione e sperimentazione di, sistemi diagnostici e di mezzi robotizzati di produzione Familiarizzazione con sperimentazioni in vera scala di sensori, attuatori e tecnologie laser per sistemi diagnostici e mezzi robotizzati di produzione ore di formazione Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : C.R.F. - Valenzano (BA) o altra Sede del C.R.F., ovvero altre strutture di eccellenza nel comparto della meccatronica individuate di volta in volta in funzione dello specifico profilo di specializzazione che si riterrà più idoneo per i vari formandi. - Apporti delle strutture obbligatorie : N.N. - Apporti delle altre strutture esterne : sperimentazione con strumentazione di laboratorio e con l ausilio di sistemi dimostrativi di vari tipi di sensori, attuatori e delle potenziali applicazioni delle tecnologie laser per sistemi diagnostici e mezzi robotizzati di produzione. n 12 unità modulo C - Apprendimento di conoscenze di base in materia di programmazione, gestione, valutazione ed organizzazione operativa dei progetti di ricerca industriale e/o sviluppo precompetitivo. L'obiettivo consiste nell apprendimento di conoscenze gestionali e di programmazione interfunzionale applicate ai progetti di ricerca. Il modulo si articolerà nel seguente sub-modulo. sub-modulo MC1 : approfondimento tecniche di gestione progetti di ricerca Elementi fondamentali che regolano lo svolgimento di progetti di ricerca e sviluppo che, coinvolgendo diverse unità operative ed essendo finalizzati allo studio di prodotti innovativi, richiedono gestione complessa e spiccati caratteri di interfunzionalità. 40 ore di formazione 19

19 Modalità di attuazione - Sede di svolgimento : C.R.F. - Valenzano (BA) - Apporti delle strutture obbligatorie : N.N. - Apporti delle altre strutture esterne : lezioni, esercitazioni e stages - Principali attività formative : corsi ed esercitazioni riguardanti i principali criteri di progettazione e gestione dei progetti di ricerca a carattere industriale ed interfunzionale (economia aziendale, tecniche della qualità, project management, redditività sviluppo iniziative, innovazione, marketing strategico e innovazione di prodotto, specifiche requisiti prodotto, metodologie sviluppo prodotto, brevetti e banche dati, metodologie numeriche di ottimizzazione prodotto). n 12 unità Diagramma temporale lineare dei moduli componenti il percorso formativo. Diagramma temporale lineare dei moduli componenti il percorso formativo relativo all'obiettivo 2 Modulo Sub-modulo Primo anno formazione Secondo anno formazione MA A1 A2 A3 MB MC B1 B2 C1 = Interruzione per ferie 20

20 3) VERIFICA DELL'ESITO DELLA FORMAZIONE Verifica finale Al termine dei moduli è previsto un colloquio, una prova scritta e una prova pratica, mirati a valutare le competenze teorico-pratiche acquisite da ciascun formando. Il formando esporrà in forma scritta e/o orale al proprio tutor gli argomenti interiorizzati. La crescita professionale di ogni formando sarà valutata in itinere dal responsabile del Progetto di Formazione anche attraverso colloqui specifici. Al termine del periodo formativo, sarà richiesto a ciascun formato la redazione di una tesi breve sugli argomenti studiati e sulle esperienze pratiche effettuate. A dimostrazione del risultato conseguito, verrà fornito un rapporto tecnico illustrativo delle attività di formazione sviluppate attestante il livello raggiunto da ciascun formato in termini di crescita scientifico/tecnologica e gestionale che verrà evidenziato in apposite schede separate. Le schede, oltre alle singole attività svolte, riporteranno le strutture coinvolte nel processo formativo. Ad ulteriore dimostrazione del risultato conseguito verrà allegata la relazione della Commissione giudicante. Le verifiche dei conseguimenti dei risultati contrattuali prevedono, oltre all esame della documentazione cartolare, anche l effettuazione di colloqui diretti con personale in formazione da tenere eventualmente anche presso il Ministero. La verifica comparativa fra l'impegno previsto ed il programma effettivamente svolto sarà effettuata altresì dall'esame degli appositi registri tenuti per documentare la presenza di ciascuno dei formandi e dei docenti, le attività svolte ed il numero di ore di formazione e di docenza effettivamente erogate. 21

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA

MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA Allegato 1 al bando di gara SCUOLA TELECOMUNICAZIONI FF.AA. CHIAVARI REQUISITO TECNICO OPERATIVO MASTER UNIVERSITARI CORSI di PERFEZIONAMENTO CORSI di FORMAZIONE AVANZATA MASTER DI 2 LIVELLO 1. DIFESA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Tirocini: uno sguardo all Europa

Tirocini: uno sguardo all Europa www.adapt.it, 18 luglio 2011 Tirocini: uno sguardo all Europa di Roberta Scolastici SCHEDA TIROCINI IN EUROPA Francia Spagna Lo stage consiste in una esperienza pratica all interno dell impresa, destinata

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO

OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO OPERATORI TECNICI ALTA SCUOLA TECNICI ALTA SCUOLA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO 1 GENERALITA L Alta Scuola nasce in Italia nel XV sec. I tra i grandi maestri, i più noti ci sono: Giambattista Pignatelli,

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE

IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE Il POLITECNICO di BARI Dipartimento di Scienze dell Ingegneria Civile e dell Architettura promuove ed organizza IL CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA AMBIENTALE (istituito ai sensi

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia

ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia ISTITUTI TECNICI SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia L indirizzo Meccanica, meccatronica ed energia ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

IPOTESI DI TRA PREMESSO

IPOTESI DI TRA PREMESSO IPOTESI DI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE INTEGRATIVO CONCERNENTE LE UTILIZZAZIONI E LE ASSEGNAZIONI PROVVISORIE DEL PERSONALE DOCENTE, EDUCATIVO ED A.T.A. PER L ANNO SCOLASTICO 2015/16. L'anno 2015 il

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata

REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata REPUBBLICA POPOLARE CINESE Ambasciata Ufficio Istruzione dell Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese nella Repubblica Italiana Indirizzo: Via Armando Spadini 9, 00197, Roma Tel: 06-32629872 Fax:06-32502846

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato IL DIRETTORE GENERALE Premesso che: Puglia Sviluppo S.p.A. è

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 Concorso di idee per iniziative imprenditoriali innovative Che cosa è Valore Assoluto è un iniziativa della Camera di Commercio di Bari, giunta al terzo anno di attività e finalizzata

Dettagli

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015.

CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014. Si trasmette, in allegato, il piano delle attività per l a. s. 2014-2015. CIRCOLARE N. 9 Ravenna, 13 settembre 2014 Ai Docenti Agli Studenti Al Personale A.T.A. Alle Famiglie Al D.S.G.A. Oggetto: Piano delle attività a.s. 2014-2015 Si trasmette, in allegato, il piano delle attività

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli