Attenzione e concentrazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attenzione e concentrazione"

Transcript

1 Attenzione e concentrazione Claudio Robazza Università degli Studi G. d Annunzio - Chieti-Pescara Scienze dell Educazione Motoria

2 Quali sono alcuni problemi comuni degli atleti?

3 Problemi comuni degli atleti Mantenere alti livelli di prestazione Stabilire obiettivi efficaci di allenamento e gara Prepararsi mentalmente per controllare pensieri ed emozioni Gestire le energie

4 problemi comuni degli atleti Innalzare/mantenere la fiducia e le motivazioni Mantenere la concentrazione Innalzare la coesione e migliorare la comunicazione

5 Attenzione Meccanismo a capacità limitata che indirizza in modo selettivo la percezione e l elaborazione degli stimoli Consente di cogliere e trattare gli stimoli rilevanti e di trascurare gli stimoli irrilevanti

6 Concentrazione Capacità di: Controllare i processi di pensiero Focalizzare l attenzione nel tempo Filtrare stimoli esterni ed interni

7 Mental skills for athletes and coaches (Vealey, 2007) Foundation Skills Performance Skills Personal Development Skills Team Skills Achievement Drive Self-Awareness Productive Thinking Self-Confidence Perceptual-Cognitive Skill Attentional Focus Energy management Identity Achievement Interpersonal Competence Leadership Communication Cohesion Team Confidence

8 Quiet eye (Vickers, 2007) Avviene prima e dura di più in atleti di élite; Dura più a lungo nella prestazione di successo; È allenabile e contribuisce a migliorare la prestazione in molti sport.

9 Moore, Vine, Cooke, Ring, & Wilson (2012)

10 Moore et al. (2012)

11 Quiet eye Elaborazione automatizzata delle informazioni (Vickers 2007) Prevenzione reinvestimento sull azione grazie a focus attentivo esterno (Masters, 1992) Focus attentivo esterno associato a prestazione superiore (Wulf, 2007) Auto-regolazione per stabilire e mantenere un focus attentivo ottimale (Singer, 2002)

12 Relazione attenzione arousal

13 The influence of anxiety on visual attention in climbing Nieuwenhuys, Pijpers, Oudejans, & Bakker (2008)

14 The influence of anxiety on visual attention in climbing Nieuwenhuys, Pijpers, Oudejans, & Bakker (2008)

15 The influence of anxiety on visual attention in climbing Nieuwenhuys, Pijpers, Oudejans, & Bakker (2008)

16 The influence of anxiety on visual attention in climbing Nieuwenhuys, Pijpers, Oudejans, & Bakker (2008)

17 Decision Training - Joan N. Vickers Paradosso ricerca apprendimento motorio (metodologia, feedback, istruzioni) Behavioral Training forme tradizionali insegnamento/allenamento Efficaci a breve termine Inefficaci a lungo termine e in condizioni di stress

18 Fasi processo insegnamento/allenamento (adattato da Lavallee, Kremer, Moran, & Williams, 2004) Modalità insegnamento Implicito vs. esplicito Prescrittivo vs. scoperta guidata Trasmissione informazioni Struttura attività Feedback (1) (2) (3) - Dimostrazione - Istruzioni verbali - Variabilità - Interf. contestuale - Precisione - Frequenza - Timing

19 Caratteristiche behavioral training e decision training Behavioral training (fisico, tecnico, non-cognitivo) Decision training (fisico, tecnico, cognitivo) Vickers (2011)

20 Caratteristiche behavioral training e decision training Behavioral training (fisico, tecnico, non-cognitivo) Istruzioni Decision training (fisico, tecnico, cognitivo) (1) Allenamento part-to-whole Esercitazioni da semplice a complesso Istruzioni iniziali facili Enfasi sulla tecnica Istruzioni con focus interno Scarso uso modelli visivi Allenamento tattico-globale Situazioni simili alla gara Istruzioni iniziali difficili Enfasi sulla tattica Istruzioni con focus esterno Alto uso modelli visivi Vickers (2011)

21 Caratteristiche behavioral training e decision training Behavioral training (fisico, tecnico, non-cognitivo) Pratica Decision training (fisico, tecnico, cognitivo) (2) Pratica costante o poco variabile Pratica bloccata Pratica variabile Pratica random Vickers (2011)

22 Caratteristiche behavioral training e decision training Behavioral training (fisico, tecnico, non-cognitivo) Feedback Decision training (fisico, tecnico, cognitivo) (3) Feedback abbondante Basso uso di questioning Basso uso di video feedback Atleta - rilevamento e correzione errori: bassi Bandwidth feedback Alto uso di questioning Alto uso di video feedback Atleta - rilevamento e correzione errori: alti Vickers (2011)

23 Caratteristiche behavioral training e decision training Behavioral training (fisico, tecnico, non-cognitivo) Complessivamente Decision training (fisico, tecnico, cognitivo) Vickers (2011) Basso impegno cognitivo Alto impegno cognitivo

24 Decision-training drill in the freestyle jump (Vickers, 2011) Sciatore Take off per salto X Tempo di reazione Allenatore 1) L allenatore chiede all atleta atleta di scegliere un salto doppio e, allo stesso tempo, di tenere a mente un salto singolo 2) L atleta dichiara il doppio salto e tiene a mente il singolo 3) Durante la discesa, sotto pressione, se al punto X l allenatore chiama «singolo» l atleta cambia 4) Il tempo di reazione cambia in funzione del livello di abilità 5) Dopo il salto l atleta l ritorna al punto di partenza

25 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making

26 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making

27 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making 2) Pianifica un esercitazione o una progressione per allenare la presa di decisione in un ambiente realistico. Identifica un trigger cognitivo 7 trigger cognitivi Cue sull oggetto, cue spaziali, quiet eye, cue di memoria, tempi di reazione, cue cinestesici, cue per self-coaching

28 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making 2) Pianifica un esercitazione o una progressione per allenare la presa di decisione in un ambiente realistico. Identifica un trigger cognitivo 7 trigger cognitivi Cue sull oggetto, cue spaziali, quiet eye, cue di memoria, tempi di reazione, cue cinestesici, cue per self-coaching

29 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making 2) Pianifica un esercitazione o una progressione per allenare la presa di decisione in un ambiente realistico. Identifica un trigger cognitivo 3) Seleziona uno o più strumenti di decision training e allena la presa di decisione in una varietà di situazioni competitive 7 trigger cognitivi Cue sull oggetto, cue spaziali, quiet eye, cue di memoria, tempi di reazione, cue cinestesici, cue per self-coaching 7 strumenti di decision training Pratica variabile, pratica random, bandwidth feedback, questioning, video feedback, hard-first instruction e modeling, istruzioni con focus esterno

30 Decision training (Vickers, 2011) 1) Seleziona un abilità o tattica e stabilisci una decisione da prendere in gara. Identifica un abilità cognitiva. 7 abilità cognitive Anticipazione, attenzione, riconoscimento pattern, focus e concentrazione, memoria, problem solving, decision making 2) Pianifica un esercitazione o una progressione per allenare la presa di decisione in un ambiente realistico. Identifica un trigger cognitivo 3) Seleziona uno o più strumenti di decision training e allena la presa di decisione in una varietà di situazioni competitive 7 trigger cognitivi Cue sull oggetto, cue spaziali, quiet eye, cue di memoria, tempi di reazione, cue cinestesici, cue per self-coaching 7 strumenti di decision training Pratica variabile, pratica random, bandwidth feedback, questioning, video feedback, hard-first instruction e modeling, istruzioni con focus esterno

31 Grazie per l attenzione.e per la concentrazione

Problemi comuni degli atleti

Problemi comuni degli atleti La preparazione mentale e l incremento della prestazione negli sport individuali e di squadra 0-6-25-3 marzo 205 Concezioni ingenue su intervento in psicologia dello sport È dominio esclusivo dello psicologo

Dettagli

La preparazione fisica e mentale negli sport di precisione. La preparazione mentale

La preparazione fisica e mentale negli sport di precisione. La preparazione mentale Scuola Regionale dello Sport delle Marche La preparazione fisica e mentale negli sport di precisione Ancona - Sabato 11 aprile, 2015 La preparazione mentale Claudio Robazza Università degli Studi G. d

Dettagli

Corso Allenatori III livello. La Preparazione Mentale nel Tiro a Segno

Corso Allenatori III livello. La Preparazione Mentale nel Tiro a Segno Corso Allenatori III livello La Preparazione Mentale nel Tiro a Segno INTRODUZIONE LA PREPARAZIONE MENTALE NEL TIRO A SEGNO La preparazione mentale nello sport svolge un ruolo di primaria importanza nell

Dettagli

COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? PERCHE NASCE?

COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? PERCHE NASCE? COS E LA PSICOLOGIA DELLO SPORT? Una disciplina scientifica giovane PERCHE NASCE? Perché risulta importante per la prestazione: alcuni atleti hanno risultati migliori di altri, nonostante un minor talento

Dettagli

L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013

L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013 L INFORTUNIO NELLO SPORT DI ALTO LIVELLO: RISPOSTE E GESTIONE PSICOLOGICA Pisa, 19-20 Gennaio 2013 Marisa Muzio Via Bronzetti 11, 20129 Milano, Italia Mobile: +39 3395070433 Phone: 02 78621901 Fax: +39

Dettagli

come migliorare la PRESTAZIONE

come migliorare la PRESTAZIONE .... BIOFEEDBACK E SPORT:. come migliorare la PRESTAZIONE Ogni stimolo, ogni situazione scaturisce in noi una risposta a livello fisiologico, mentale ed emozionale. Questa risposta influenza il nostro

Dettagli

CHI SIAMO. I valori fondanti di MFG Consulting sono Integrità, Responsabilità, Flessibilità e Concretezza.

CHI SIAMO. I valori fondanti di MFG Consulting sono Integrità, Responsabilità, Flessibilità e Concretezza. CHI SIAMO MFG Consulting è una società di consulenza strategica in ambito Risorse Umane, Organizzazione e Comunicazione che, grazie all esperienza maturata nella gestione di delicate situazioni di discontinuità

Dettagli

COME SI ALLENA L ATTENZIONE NEL GIOCO DEL CALCIO? Lo sport è considerato da tempo fonte di salute mentale e fisica. Esso non è soltanto

COME SI ALLENA L ATTENZIONE NEL GIOCO DEL CALCIO? Lo sport è considerato da tempo fonte di salute mentale e fisica. Esso non è soltanto COME SI ALLENA L ATTENZIONE NEL GIOCO DEL CALCIO? Lo sport è considerato da tempo fonte di salute mentale e fisica. Esso non è soltanto l attività di educazione fisica scolastica o di palestra, comunque

Dettagli

Formazione interaziendale 2014 CATALOGO MANAGEMENT, SVILUPPO E RISORSE UMANE

Formazione interaziendale 2014 CATALOGO MANAGEMENT, SVILUPPO E RISORSE UMANE 2014 Formazione interaziendale 2014 CATALOGO MANAGEMENT, SVILUPPO E RISORSE UMANE Vers. 18 marzo 2014 Pag. 1 2014 INDICE INDICE... 2 INFORMAZIONI GENERALI... 3 Interaziendale... 3 Corso CO1... 4 COMUNICAZIONE

Dettagli

Sistemi per la valutazione del recupero

Sistemi per la valutazione del recupero Giovani, sport e montagna - 7 convegno nazionale di Formazione - Carichi di allenamento e recupero Predazzo, 9 maggio 2015 Sistemi per la valutazione del recupero Alessandra Galmonte v Dipartimento di

Dettagli

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT

FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT FAQ PSICOLOGIA DELLO SPORT Che cos è la psicologia dello sport? È una branca della psicologia che si occupa di studiare il comportamento umano legato all attività sportiva, intervenendo sugli aspetti psicologici,

Dettagli

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento

Chi Siamo motivazione partecipazione attiva prove esperienziali verificando l apprendimento Chi Siamo ADM Advanced Development of Mind svolge la sua attività nell ambito del Miglioramento Personale, della Formazione Aziendale, della Consulenza e del Coaching. Fondata nel 1997 da Andrea Di Martino,

Dettagli

Stili attentivi e prestazione sportiva

Stili attentivi e prestazione sportiva Stili attentivi e prestazione sportiva Mario Lipoma 1, Donatella Di Corrado 2, Santo Di Nuovo 3, Vincenzo Perciavalle 4 1 Ricercatore di Psicologia generale, Facoltà di Scienze della Formazione, Università

Dettagli

COACHING & TEAM COACHING

COACHING & TEAM COACHING Non lasciare che i tuoi ricordi siano più grandi dei tuoi sogni Doug Ivester Coachingemotion di Raffaella Rognoni Socia ICF Italia (Federazione Italiana Coach) DEFINIZIONE COACHING & TEAM COACHING DI COACHING:

Dettagli

Co-evoluzione positiva della relazione genitori-bambini: come fronteggiare lo stress competitivo. Vincent Kenny

Co-evoluzione positiva della relazione genitori-bambini: come fronteggiare lo stress competitivo. Vincent Kenny Co-evoluzione positiva della relazione genitori-bambini: come fronteggiare lo stress competitivo Vincent Kenny GENITORE DEL TENNISTA: UN MESTIERE CHE SI IMPARA Conferenza organizzata nell ambito del torneo

Dettagli

IL PESO DELLE CAPACITA NELL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DISTINTIVE

IL PESO DELLE CAPACITA NELL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DISTINTIVE IL PESO DELLE CAPACITA NELL ESERCIZIO DELLE COMPETENZE DISTINTIVE cristina.andreoletti@praxi.com www.ideamanagement.it I www.praxi.com I www.khc.it www.ideamanagement.it I www.praxi.com 1 PREMESSA PREMESSA

Dettagli

chi siamo SPORT GUIDELINES: PSICOLOGIA E COACHING AL SERVIZIO DELLO SPORT E DELLE AZIENDE

chi siamo SPORT GUIDELINES: PSICOLOGIA E COACHING AL SERVIZIO DELLO SPORT E DELLE AZIENDE chi siamo SPORT GUIDELINES: PSICOLOGIA E COACHING AL SERVIZIO DELLO SPORT E DELLE AZIENDE La psicologia ed il coaching si incontrano per assistere a 360 atleti, società sportive e aziende. SPORT GUIDELINES

Dettagli

MANAGEMENT & COMUNICAZIONE D IMPRESA LA COMUNICAZIONE INTERNA

MANAGEMENT & COMUNICAZIONE D IMPRESA LA COMUNICAZIONE INTERNA MANAGEMENT & COMUNICAZIONE D IMPRESA LA COMUNICAZIONE INTERNA I LEZIONE C. Bonasia DID YOU KNOW? Traduzione inglese italiano 27 10 07.mpg PROGRAMMA LEZIONI IL PIANO DELLA COMUNICAZIONE INTERNA Lezione

Dettagli

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY SPORT PEAK PERFORMANCE

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY SPORT PEAK PERFORMANCE BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY SPORT PEAK PERFORMANCE Gestire le risorse cognitive per ottimizzare i risultati Il meccanismo neuroscientifico di base che supporta l allenamento mentale è la plasticità

Dettagli

La psicologia dello sport, un contributo necessario alla crescita dell atleta anche nel triathlon

La psicologia dello sport, un contributo necessario alla crescita dell atleta anche nel triathlon La psicologia dello sport, un contributo necessario alla crescita dell atleta anche nel triathlon di Barbara Rossi La psicologia e lo sport hanno un minimo comune denominatore che è la persona, condividono

Dettagli

Experiential Training Activity

Experiential Training Activity Experiential Training Activity L EXPERIENTIAL TRAINING ACTIVITY È un modo di fare formazione che va da semplici tecniche all'aperto fino a progetti molto complessi. L Experiential Training Activity è una

Dettagli

Leadership 17-2. Leadership Influenzare i collaboratori a perseguire volontariamente i traguardi organizzativi.

Leadership 17-2. Leadership Influenzare i collaboratori a perseguire volontariamente i traguardi organizzativi. Leadership Leadership 17-2 Leadership Influenzare i collaboratori a perseguire volontariamente i traguardi organizzativi. 2 Leadership 17-2 Teorie dei tratti sulle differenze personali tra leader e follower

Dettagli

Process Counseling Master

Process Counseling Master Process Counseling Master MODELLI E STRUMENTI DI COUNSELING SPORTIVO Il percorso Per chi si occupa di sport a livello professionistico, dilettantistico e giovanile (atleti e allenatori, dirigenti sportivi

Dettagli

CUS BARI BASKET DNA 2012/2013

CUS BARI BASKET DNA 2012/2013 CUS BARI BASKET DNA 2012/2013 Quale professionista? Dott. La Forgia Victor Psicologo e Formatore Coach Giovanni Putignano Allenatore Nazionale Basket Mental Coach Professionista Regole del nostro gruppo

Dettagli

L ARTE DI REALIZZARE L IMPOSSIBILE

L ARTE DI REALIZZARE L IMPOSSIBILE MAGIC WORKOUT L ARTE DI REALIZZARE L IMPOSSIBILE Nasce un nuovo modo di intendere la formazione dalle menti creative di tre grandi professionisti: un neuropsichiatra, un illusionista ed un mental coach.

Dettagli

57 CONGRESSO NAZIONALE SIGM VENERDI 10 MAGGIO 2013 GENOVA AC HOTEL (SALA B)

57 CONGRESSO NAZIONALE SIGM VENERDI 10 MAGGIO 2013 GENOVA AC HOTEL (SALA B) 57 CONGRESSO NAZIONALE SIGM VENERDI 10 MAGGIO 2013 GENOVA AC HOTEL (SALA B) UPDATING E PROGETTI DEL CONI LIGURIA Processi motivazionali e prevenzione dell abbandono sportivo giovanile Francesca Vitali

Dettagli

PSICOLOGIA E SPORT. DR MIRCO TURCO Psicologo Specializzato in Ipnosi Master Prepar. Atletica Sport Combattimento Tecnico Difesa Personale

PSICOLOGIA E SPORT. DR MIRCO TURCO Psicologo Specializzato in Ipnosi Master Prepar. Atletica Sport Combattimento Tecnico Difesa Personale PSICOLOGIA E SPORT DR MIRCO TURCO Psicologo Specializzato in Ipnosi Master Prepar. Atletica Sport Combattimento Tecnico Difesa Personale Psicologia e SPORT Fin dai primi giochi olimpici ateniesi era ben

Dettagli

STRATEGIE E PROCEDURE DI APPRENDIMENTO :

STRATEGIE E PROCEDURE DI APPRENDIMENTO : STRATEGIE E PROCEDURE DI APPRENDIMENTO : UN APPROCCIO NEOCOGNITIVISTA A cura di Fabrizio M. Pellegrini 09.2014 Qualsiasi movimento volontario e finalizzato è sempre eseguito secondo un programma appreso

Dettagli

La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD. Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico

La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD. Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico Perché parlare di gestione emotiva? ADHD è un disturbo che colpisce

Dettagli

LA PROPOSTA FORMATIVA

LA PROPOSTA FORMATIVA LA PROPOSTA FORMATIVA FORMIAMO PERSONE, PRIMA DI FORMARE MANAGER E UOMINI DI AZIENDA IL METODO VALORIZZAZIONE DELLE ESPERIENZE PROFESSIONALI E CULTURALI TRASFERIBILITÀ DI QUANTO APPRESO AL CONTESTO LAVORATIVO

Dettagli

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento a cura della Dott.ssa Donata Monetti Gli elementi di base della dinamica insegnamento - apprendimento LA PROGRAMMAZIONE DEGLI

Dettagli

Comer Academy. La sede

Comer Academy. La sede Comer Academy Nata nel 2008 per sostenere il processo di cambiamento dell azienda, Comer Academy è il centro per la diffusione della cultura dell eccellenza alla base del modello di business di Comer Industries.

Dettagli

La valutazione qualitativa nell apprendimento motorio

La valutazione qualitativa nell apprendimento motorio La valutazione qualitativa nell apprendimento motorio Obiettivi, contenuti, modalità della valutazione del movimento Prof. Mancini Roberto Valutare gli aspetti qualitativi del movimento Considerare con

Dettagli

Dipartimento Dipendenze. Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING

Dipartimento Dipendenze. Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING Dipartimento Dipendenze Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING Perché un intervento preventivo dell uso ed abuso di sostanze nella classe prima media? Le ricerche dimostrano che si sta

Dettagli

Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING

Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING Dipartimento Dipendenze Progetto regionale di prevenzione LIFE SKILLS TRAINING 26-29 29 settembre 2011 Life Skills Training (SLT) Il Life Skills Training (LST) è un programma di prevenzione triennale di

Dettagli

AREA human resources. La selezione del personale 3. L assessment e la valutazione del potenziale 4. Gli strumenti 5. L analisi di clima 7

AREA human resources. La selezione del personale 3. L assessment e la valutazione del potenziale 4. Gli strumenti 5. L analisi di clima 7 AREA human resources La selezione del personale 3 L assessment e la valutazione del potenziale 4 Gli strumenti 5 L analisi di clima 7 AREA management & behavioral training La formazione del personale 9

Dettagli

TRAINING & DEVELOPMENT

TRAINING & DEVELOPMENT TRAINING & DEVELOPMENT SALES & MKTG www.salesline.it page 1 DEVELOPMENT Sales Line supporta le aziende nella progettazione e realizzazione di programmi di training mirati per l organizzazione commerciale,

Dettagli

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale.

I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale. I tempi turbolenti richiedono una leadership efficace e creativa. Sviluppa il tuo potenziale Ovunque nel mondo

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

Indice Prefazione. Coltivare e mantenere al meglio le proprie capacità: da responsabilità personale a impegno verso le persone.

Indice Prefazione. Coltivare e mantenere al meglio le proprie capacità: da responsabilità personale a impegno verso le persone. Indice Prefazione. Coltivare e mantenere al meglio le proprie capacità: da responsabilità personale a impegno verso le persone. Del Generale Flaviano Godio, Esercito Italiano* 11 1. Lavorare sul potenziale

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

L autoregolazione. Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento. Azioni orientative in aula dell apprendimento

L autoregolazione. Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento. Azioni orientative in aula dell apprendimento MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA L autoregolazione Azioni orientative in aula dell apprendimento Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento IL QUADRO DI RIFERIMENTO La nostra

Dettagli

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali

GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali GYM & COACHING 4 BUSINESS il luogo di incontro tra manager, coach e specialisti di competenze manageriali Per sviluppare competenze manageriali... Per riflettere su alcuni temi caldi Per sentirsi meno

Dettagli

Indice del catalogo: Area dell Innovazione o Problem solving creativo o Tecniche d innovazione o Pensiero Strategico

Indice del catalogo: Area dell Innovazione o Problem solving creativo o Tecniche d innovazione o Pensiero Strategico Indice del catalogo: Area della Comunicazione o Comunicazione ecologica o Ascolto attivo o Abc delle emozioni o Public Speaking o Charisma training o Media training Area della Gestione delle risorse umane

Dettagli

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse

Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Presenza ai Raduni Regionali Estivi a Schio ed Asiago Motivazione e Atletica Leggera: la consapevolezza delle proprie risorse Nel corso del raduno estivo 2010 si è idealmente proseguito il lavoro dell

Dettagli

L educazione motoria nella scuola primaria

L educazione motoria nella scuola primaria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Abruzzo Direzione Generale Progetto Scuola in Movimento L educazione motoria nella scuola primaria Claudio

Dettagli

DevOnD. Development On Demand. Coaching

DevOnD. Development On Demand. Coaching DevOnD Development On Demand Coaching Introduzione Cos e' l Individual Coaching? Il termine coach deriva dall inglese coche e allude all idea di trasporto. È una tecnica che facilita la realizzazione di

Dettagli

Indice. 2.2. Deferenza, contegno, cortesia 44 2.3. Le linee di conversazione 46

Indice. 2.2. Deferenza, contegno, cortesia 44 2.3. Le linee di conversazione 46 Indice 1. Dall incomunicabilità alla comunicazione costruttiva 11 1.1. La comunicazione che funziona vs. l incomunicabilità: le ripercussioni sulle performance aziendali e sui rapporti personali 12 Esercitazione

Dettagli

AREA SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA

AREA SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA AREA SCIENZE UMANE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Insegnamento di PSICOBIOLOGIA Corso Avanzato SSD M-PSI/02 CFU 9 - A.A. 2013-2014 Docente: FRANCESCO PELUSO CASSESE Ph.D. M.Sc. Professore Associato

Dettagli

ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO

ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO VALTER SARRO 2004 VALTER SARRO 2004 ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO PRESTAZIONE vs PARTECIPAZIONE Giochi a somma zero = competizione Vincere a tutti i costi ha finito per coinvolgere anche i

Dettagli

LEADERSHIP & SPORT. Essere Campioni in azienda

LEADERSHIP & SPORT. Essere Campioni in azienda FONDIRIGENTI 1/2011 Piano Formativo Innovation Leader LEADERSHIP & SPORT DESCRIZIONE EVENTO I tre Training Days sviluppano il tema della leadership attraverso le metafore dello sport, da intendersi quale

Dettagli

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Titolo e presentazione del progetto La trasformazione strutturale delle organizzazioni, la necessità di incrementare la competitività attraverso

Dettagli

Tra il dire e il fare. Fabio Lucidi Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione

Tra il dire e il fare. Fabio Lucidi Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione Tra il dire e il fare Fabio Lucidi Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione Cominciamo con un esempio: prevenire l Obesità è un obiettivo strategico di molte istituzioni e

Dettagli

L uso del biofeedback elettrodermico nello sport di Erik Peper e Andrea B. Schmid

L uso del biofeedback elettrodermico nello sport di Erik Peper e Andrea B. Schmid L uso del biofeedback elettrodermico nello sport di Erik Peper e Andrea B. Schmid Un programma Biofeedback che ha aiutato i componenti della squadra americana di Ginnastica Ritmica a dare il massimo rendimento

Dettagli

DOF SPECIALS. Progetti e strumenti innovativi per facilitare il miglioramento continuo e lo sviluppo di organizzazioni e comunità

DOF SPECIALS. Progetti e strumenti innovativi per facilitare il miglioramento continuo e lo sviluppo di organizzazioni e comunità DOF SPECIALS Progetti e strumenti innovativi per facilitare il miglioramento continuo e lo sviluppo di organizzazioni e comunità DOF CONSULTING DOF Consulting aiuta le organizzazioni a crescere e rinnovarsi

Dettagli

la crescita è la chiave

la crescita è la chiave AREA LEADERSHIP PROFESSIONALE IL COACHING Lo strumento di manutenzione dell uomo LeadershipLab Training Gubbio (Perugia) N.Verde 800.960.318 la crescita è la chiave MARCO MERANGOLA Tel 366 37.72.330 Fax

Dettagli

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Obiettivo: Fornire conoscenze relative alla comunicazione tra istruttore e allievo e strategie funzionali

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI PRESENTAZIONE DELL AZIENDA GRUEMP nasce nel 1993 come conseguenza di un percorso di formazione personale e professionale dei titolari e ispiratori del progetto, Claudio e Damiano Frasson, che hanno saputo

Dettagli

La valutazione degli aspetti percettivi e mentali. Ansia e resilienza

La valutazione degli aspetti percettivi e mentali. Ansia e resilienza Convegno Giovani, sport e montagna - V Edizione La valutazione negli sport della montagna: tra prassi consolidate e nuove frontiere La valutazione degli aspetti percettivi e mentali. Ansia e resilienza

Dettagli

Gestione e Fidelizzazione del Cliente

Gestione e Fidelizzazione del Cliente Gestione e Fidelizzazione del Cliente Obiettivi Formativi Il percorso, nell ottica del lifelong learning, nasce con l obiettivo di fornire ai Tecnici Ascensoristi le skills per: Punto di partenza di ogni

Dettagli

Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment

Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment Executive Coaching un percorso per il Self Empowerment 0 Executive Coaching Executive Coaching: per trovare il Coach e l approccio più adatti a migliorare alcuni aspetti della propria leadership, gestire

Dettagli

DI APPRENDIMENTO: GLI STILI E LE MODALITA DI

DI APPRENDIMENTO: GLI STILI E LE MODALITA DI La progettazione formativa e didattica GLI STILI E LE MODALITA DI DI APPRENDIMENTO: dalle dalle conoscenze alla alla interiorizzazione dei dei comportamenti organizzativi 1 IL IL PERCORSO DELL APPRENDIMENTO

Dettagli

LE POSSIBILITA DELL ASSERTIVITA Dott.ssa Monica Monaco e-mail : menteviva.eu@libero.it siti web: www.menteviva-eu.com

LE POSSIBILITA DELL ASSERTIVITA Dott.ssa Monica Monaco e-mail : menteviva.eu@libero.it siti web: www.menteviva-eu.com LE POSSIBILITA DELL ASSERTIVITA Dott.ssa Monica Monaco e-mail : menteviva.eu@libero.it siti web: www.menteviva-eu.com www.centroaspen.it www.titania.ct.it www.benessere.com L assertività: dalle origini

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

Ambiente di apprendimento. generativo - Generative. Learning Environment

Ambiente di apprendimento. generativo - Generative. Learning Environment Ambiente di apprendimento generativo - Generative Learning Environment di Paolo Giordani 1 Nel loro articolo del 1995, intitolato Rich environments for active learning: A definition, Grabinger e Dunlap

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

WORKSHOP INTERAZIENDALI Settembre- Dicembre 2013

WORKSHOP INTERAZIENDALI Settembre- Dicembre 2013 1 WORKSHOP INTERAZIENDALI Settembre- Dicembre 2013 WORKSHOP INTERAZIENDALI Corsi brevi ed intensivi che si rivolgono ai singoli professionisti e alle aziende e che rispondono alle esigenze di sviluppo

Dettagli

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING Il biofeedback consiste nella retroazione di un processo fisiologico, rilevato su una persona, che normalmente si svolge fuori

Dettagli

SOFT SKILLS IN LINGUA

SOFT SKILLS IN LINGUA AREA TEMATICA SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE SOFT SKILLS IN LINGUA Interpersonal communication & Problem solving 1 Presenting with influence 2 Working across cultures 3 Technical & report writing skills

Dettagli

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione

La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione La semplicità di formare i lavoratori in somministrazione un catalogo di offerta formativa multimediale MiFORMOeLAVORO è il progetto, lanciato da Adversus in collaborazione con Skilla, che ha l obiettivo

Dettagli

MODULO 2 LEZIONE 19 IL GRUPPO SPORTIVO (SECONDA PARTE)

MODULO 2 LEZIONE 19 IL GRUPPO SPORTIVO (SECONDA PARTE) MODULO 2 LEZIONE 19 IL GRUPPO SPORTIVO (SECONDA PARTE) CONTENUTI Leadership Scale for Sports 5 dimensioni del comportamento del leader Soddisfazione dei membri Significatività della leadership 4. Coesione:

Dettagli

1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Asse* LINGUAGGI Materia SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE COORDINATORE/I MAROTTA ROBERTO VINCENZO 1. COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA Da acquisire al

Dettagli

PROJECT WORK SVILUPPO DELLE ABILITÀ PSICOLOGICHE PER IL GIOVANE TENNISTA DI ALTA PRESTAZIONE

PROJECT WORK SVILUPPO DELLE ABILITÀ PSICOLOGICHE PER IL GIOVANE TENNISTA DI ALTA PRESTAZIONE 2 CORSO PER TECNICI NAZIONALI DELLA FIT CON VALORE DI ALLENATORE DI QUARTO LIVELLO EUROPEO CONI - FIT Anni 2004/2005 PROJECT WORK SVILUPPO DELLE ABILITÀ PSICOLOGICHE PER IL GIOVANE TENNISTA DI ALTA PRESTAZIONE

Dettagli

SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO

SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO SPUNTI DI RIFLESSIONE per TECNICI DI CALCIO Casalmaiocco, 04 MARZO 2013 Marco prof. Manzotti E-mail: m.manzotti@alice.it IL GIOCO DEL CALCIO SPORT DI SQUADRA SPORT DI CONFRONTO SPORT CON ATTREZZO SPORT

Dettagli

EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO

EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO EVOLUTION4COACHES: LO STRUMENTO Dopo uno studio e una sperimentazione sul campo durata più di 4 anni, abbiamo realizzato un applicazione per tablet (inizialmente per ipad, ma con progetti futuri di sviluppo

Dettagli

L avvistamento del pedone nei contesti urbani:

L avvistamento del pedone nei contesti urbani: Tesi di Laurea di: Daniela Ippolito Relatore: Chiar.ma Prof.ssa Maria Rita CICERI L avvistamento del pedone nei contesti urbani: percepire il movimento alla guida di un autoveicolo, un confronto fra experienced

Dettagli

TERZO INCONTRO LABORATORIALE : Curriculum Disciplinare; Curriculum Trasversale; Costruzione Curriculum; Strategie e tecniche per l Inclusività; Casi

TERZO INCONTRO LABORATORIALE : Curriculum Disciplinare; Curriculum Trasversale; Costruzione Curriculum; Strategie e tecniche per l Inclusività; Casi PROGETTO LISSONE TERZO INCONTRO LABORATORIALE : Curriculum Disciplinare; Curriculum Trasversale; Costruzione Curriculum; Strategie e tecniche per l Inclusività; Casi CURRICULUM DISCIPLINARE Le materie

Dettagli

Randstad HrUp shaping the world of work

Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp shaping the world of work Randstad HrUp striving for perfection Per migliorare la performance, la soddisfazione e la crescita delle aziende e dei loro dipendenti, sviluppiamo progetti eccellenti

Dettagli

Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE

Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Educazione fisica COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Consapevolezza ed espressione culturale riguarda l importanza dell espressione creativa di idee, esperienze ed emozioni in un ampia varietà di mezzi di comunicazione,

Dettagli

I NUOVI SCENARI DELLE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Questa Disciplina fonda la sa azione sui saperi motori, i quali rappresentano beni irrinunciabili nel processo formativo dell alunno, in quanto finalizzati

Dettagli

E-learning e teorie sull apprendimento

E-learning e teorie sull apprendimento Istituto Nazionale Previdenza Sociale Gestione Dipendenti Pubblici E-learning e teorie sull apprendimento E-Learning per la Pubblica Amministrazione - Teorie sull apprendimento Apprendimento Cambiamento

Dettagli

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale.

IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA. Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. IL MANAGER COACH: MODA O REQUISITO DI EFFICACIA Nelle organizzazioni la gestione e lo sviluppo dei collaboratori hanno una importanza fondamentale. Gestione e sviluppo richiedono oggi comportamenti diversi

Dettagli

Lezione 6. La microstruttura organizzativa. Il job design e la motivazione

Lezione 6. La microstruttura organizzativa. Il job design e la motivazione Lezione 6 La microstruttura organizzativa Il job design e la motivazione 1 Un modello di progettazione organizzativa d impresa Ambiente Cultura Obiettivi e strategia Macro Struttura 1. Formalizzazione

Dettagli

Apprendimenti motori e sviluppo psicofisico. Prevenire l abbandono. Francesca Vitali. CeRiSM - Università degli Studi di Verona

Apprendimenti motori e sviluppo psicofisico. Prevenire l abbandono. Francesca Vitali. CeRiSM - Università degli Studi di Verona Apprendimenti motori e sviluppo psicofisico Prevenire l abbandono Francesca Vitali CeRiSM - Università degli Studi di Verona DROPOUT Abbandono prematuro della carriera sportiva (prima che un atleta abbia

Dettagli

Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia

Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia Sviluppare l attenzione nella scuola dell infanzia L esperienza della Rete Ricerca Infanzia di Treviso Treviso, 25 Marzo 2011 Beatrice Caponi Università di Padova Rete Infanzia Treviso Coinvolgimento di

Dettagli

Anteprima Estratta dall' Appunto di Trade e marketing e business

Anteprima Estratta dall' Appunto di Trade e marketing e business Anteprima Estratta dall' Appunto di Trade e marketing e business Università : Università degli studi di Bologna Facoltà : Economia Indice di questo documento L' Appunto Le Domande d'esame e' un sito di

Dettagli

SEMINARI FEDERMANAGER ACADEMY AREA ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE

SEMINARI FEDERMANAGER ACADEMY AREA ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE SEMINARI FEDERMANAGER ACADEMY AREA ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE PUBLIC SPEAKING E COMUNICAZIONE STRATEGICA Alberto Solieri esperto di comunicazione strategica, giornalista e consulente in progetti di

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Il progetto TEAM SAILING pone le proprie basi sull esperienza e professionalità dello storico brand

Il progetto TEAM SAILING pone le proprie basi sull esperienza e professionalità dello storico brand TopActive è un team di professionisti che lavora da più di vent anni con Entusiasmo e Creatività alla realizzazione di progetti attraverso attività di Incentive e di Formazione Esperienziale. Nato da un

Dettagli

Dizionario delle competenze

Dizionario delle competenze Dizionario delle competenze Competenze comportamentali Il Manuale dei profili professionali di competenza Indice COMPETENZE COMPORTAMENTALI... 1 AREA EMOZIONALE... 1 Consapevolezza di sé e autoefficacia...

Dettagli

Durata del corso: 48 ore (sei giornate). È possibile la formulazione basic (due giornate) o specialist (quindici giornate).

Durata del corso: 48 ore (sei giornate). È possibile la formulazione basic (due giornate) o specialist (quindici giornate). N.T.S. Non Technical Skills percorso di sviluppo per l Autoefficacia personale Il presente percorso ha la finalità di valorizzare, sviluppare, arricchire e consolidare le Competenze Non Tecniche del Compliance

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

CORSO DI ALTA FORMAZIONE CORSO DI ALTA FORMAZIONE TITOLO DEL CORSO Project Manager TIPOLOGIA FORMATIVA DEL PROGETTO Formazione professionale PROFILO PROFESSIONALE Il Corso di Alta Formazione è rivolto a coloro che intendono acquisire

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE

CORSO DI ALTA FORMAZIONE CORSO DI ALTA FORMAZIONE TITOLO DEL CORSO Project Manager TIPOLOGIA FORMATIVA DEL PROGETTO Formazione professionale PROFILO PROFESSIONALE Il Corso di Alta Formazione è rivolto a coloro che intendono acquisire

Dettagli

La formazione vola alto.

La formazione vola alto. ALCUNI TRA I MIGLIORI Il vostro viaggio formativo HUMANFORM, FORMAZIONE SU MISURA Humanform è una società di formazione e consulenza aziendale certificata UNI ISO 9000:2008 EA 37 e accreditata Forma.Temp,

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1. Comprendere le principali caratteristiche distintive dei gruppi di lavoro 2. Conoscere i fattori che incidono sul funzionamento dei gruppi di lavoro 3. Acquisire conoscenze

Dettagli

EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME

EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME SETTORE GIOVANILE E MINIBASKET EASY BASKEY : DALLA SCUOLA AL MINIBASKET UN NUOVO PROGETTO PER CRESCERE INSIEME 1 CI RICORDIAMO I PRINCIPI FONDANTI DELL EASY BASKET. IL GIOCO CRITERI BASE PARTECIPAZIONE

Dettagli

LEADERSHIP E MANAGEMENT NEI SERVIZI ALLA PERSONA

LEADERSHIP E MANAGEMENT NEI SERVIZI ALLA PERSONA in collaborazione con CORSO DI ALTA FORMAZIONE LEADERSHIP E MANAGEMENT NEI SERVIZI ALLA PERSONA L intero percorso d aula è accreditato ECM a livello nazionale per tutte le professioni sanitarie e rilascia

Dettagli