UNA BREVE INTRODUZIONE ALLA IPNOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNA BREVE INTRODUZIONE ALLA IPNOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE"

Transcript

1 UNA BREVE INTRODUZIONE ALLA IPNOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE COS E L IPNOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE? L ipnoterapia cognitivo comportamentale (Cognitive Behavioural Hypnotherapy) può essere considerata uno dei modelli principali di psicoterapia basata sull ipnosi ( Ipnopsicoterapia ). Consiste nell integrazione dell ipnosi con i principi e le tecniche della terapia cognitivo comportamentale (TCC). Sebbene diversi libri e articoli abbiano cominciato a parlare nello specifico di ipnoterapia cognitivo comportamentale negli anni 80, le tecniche cognitivo comportamentali hanno sempre avuto un ruolo centrale nell ambito delle terapia basta sull ipnosi. Per esempio, Braid e Bernheim, due esponenti di spicco della terapia ipnotica tradizionale del XIX secolo, da una prospettiva più attuale possono essere di diritto considerati di orientamento cognitivo e comportamentale. Terapia basata sull ipnosi e Terapie Comportamentali Le terapie che enfatizzano il ruolo del condizionamento (classico e operante) nell ambito delle teorie dell apprendimento sono generalmente considerate di orientamento comportamentale. Importante notare che una delle tecniche fondanti della terapia comportamentale la Desensibilizzazione Sistematica (DS) sembra per molti aspetti derivare dall ipnoterapia comportamentale. Wolpe, ideatore della DS, l aveva inizialmente definita desensibilizzazione ipnotica. Lo stesso Salter, co-fondatore della terapia comportamentale, pioniere del training di Assertività, aveva una solida formazione sull ipnosi.

2 L ipnoterapia basata sulle evidenze scientifiche fa ampio uso del training sulle abilità ipnotiche e le tecniche di rilassamento. Il meccanismo fisiologico del rilassamento risulta centrale sia nella terapia comportamentale che nella ipnoterapia. Nella desensibilizzazione sistematica, la risposta di rilassamento è utilizzata sistematicamente per inibire la risposta ansiosa in relazione a stimoli attivatori specifici. Questo è un presupposto centrale in molte terapie basate sull ipnosi, soprattutto quelle appartenenti al filone di Emile Couè che fondò la Nuova Scuola di Nancy nel Un principio terapeutico simile può essere identificato nell ambito della Neuroipnologia di Braid (1845), il primo libro pubblicato sull ipnotismo, dove il neuro-ipnotismo ( sonno-cerebrale ) è utilizzato soprattutto per contrastare gli stati di tensione fisica e l attivazione nervosa. Terapia Ipnotica e Terapie Cognitive Le terapie Cognitive vengono in genere definite come quelle terapie che enfatizzano il ruolo della mediazione cognitiva nei processi di apprendimento. La mediazione cognitiva spiega come le modalità di pensiero dell individuo, le sue credenze e le valutazioni, determinino il modo in cui reagisce a stimoli e situazioni specifiche. Le due forme più influenti di terapia cognitiva sono la Terapia Razionale Comportamentale Emotiva (REBT) di Albert Ellis e la Terapia Cognitiva (CT) di Aaron Beck. Hanno avuto origine alla fine degli anni 50, ma sono salite alla ribalta più lentamente della terapia comportamentale di Wolpe per poi dare origine a un integrazione che corrisponde a quella oggi conosciuta come Terapia Cognitivo Comportamentale. Il vecchio modello stimolo risposta del comportamentismo ha lasciato il posto al modello stimolo-cognizione-risposta. Tale modello ricorda lo schema input-processo-output utilizzato nel modello computazionale della mente. Ellis spiega la nozione di mediazione cognitiva tramite il famoso modello ABC. Molti di noi tendono ad agire e sentire come se esistesse una relazione di causa-effetto tra un evento attivante (A) e le nostre reazioni emotive e comportamentali (Cconseguenze),es.: Piango perché qualcuno mi rimprovera. In realtà, le nostre risposte a una situazione sono il risultato di come noi stessi leggiamo la situazione e la interpretiamo e sono quindi mediate dal nostro sistema di credenze (B). Piango perché qualcuno mi rimprovera e io penso che sia umiliante; una persona che ritenga la situazione ironica,

3 riderebbe invece che piangere. Molti problemi emozionali derivano dall incapacità di riconoscere il ruolo della mediazione cognitiva, sostenendo una relazione di tipo A-C invece che A-B-C. Molti libri sulla terapia Cognitivo Comportamentale illustrano il modello della mediazione cognitiva di Ellis che corrisponde a un principio chiave della filosofia Stoica di Epitteto le persone non sono disturbate dai fatti, ma dall interpretazione che danno alle cose. (Enchiridion, 5). Il ruolo della suggestione nella terapia ipnotica è simile a quello della cognizione nella terapia cognitiva. Nella Nuova Scuola di Nancy fondata da Couè, il vecchio concetto di idee fisse si evolve ponendo l accento sul ruolo dell autosuggestione negativa come base della psicopatologia. Nel 1980 Daniel Araoz rese popolare il concetto di Autoipnosi negativa che è divenuto centrale negli ambiti dell ipnoterapia Cognitivo Comportamentale, Psicodinamica ed Ericksoniana. Il concetto di autoipnosi negativa o autosuggestione nella terapia ipnotica è molto simile ai Pensieri Automatici Negativi di Beck nella terapia cognitiva. La teoria Cognitivo Comportamentale dell'ipnosi Come ogni ipnotista sa, il dibattito teoretico principale nell'ambito della storia dell'ipnosi si è incentrato sulla possibilità di classificare l'ipnosi come uno stato particolare, talvolta denominato trance ipnotica. La controversia è tradizionalmente conosciuta come stato contro non stato. I sostenitori della posizione non stato che è cresciuta in popolarità tra i ricercatori negli ultimi decenni, la descrivono come teoria socio-cognitiva o cognitivo comportamentale dell'ipnosi. Questo dibattito è stato alimentato da una confusione semantica. I teorici dello stato hanno sostenuto che gli effetti delle procedure ipnotiche possono essere meglio spiegate come risultato di uno speciale stato neuropsicologico. Hilgard, con l'ipotesi della neodissociazione che definisce la trance ipnotica come uno stato di dissociazione psicologica indotto artificialmente, fornisce una descrizione credibile della teoria dello stato speciale. Dall altra parte, i teorici del non stato sostengono l idea che

4 l ipnosi non sia altro che la manifestazione di un certo numero di stati psicologici comuni: un profondo stato di concentrazione, aspettativa e immaginazione. Un corollario della posizione del non stato è la nozione che l ipnosi può essere meglio spiegata utilizzando concetti relativamente familiari estrapolati da altre branche della psicologia come la teoria del ruolo (Sarbin). I teorici dello stato invece hanno cercato di costruire teorie specifiche per spiegare l ipnosi stessa senza peraltro trovare ampio supporto nell ambito della psicologia accademica. È ormai opinione riconosciuta che la suggestionabilità può essere realisticamente indotta attraverso tecniche ipnotiche senza fare ricorso alle routines ipnotiche tradizionali. Questo e altri dati empirici offrono sostegno alla teoria cognitiva comportamentale dell ipnosi. Più di recente, sono stati trovati dati a sostegno dell idea che alcune tipologie di risposte ipnotiche possono essere favorite da doti genetiche o tratti quali la capacità di direzionare pienamente l attenzione. Sebbene questi dati sostengano il ruolo dello stato neuropsicologico, come l assorbimento immaginativo, non è chiaro quanto sia essenziale per la responsività all ipnosi o quanto sia una caratteristica peculiare dei soggetti ipnotizzabili. Tali fattori vengono ritenuti fondamentalmente compatibili con la teoria del non stato. È importante sottolineare che la teoria cognitivo comportamentale dell ipnosi e l ipnoterapia cognitivo comportamentale sono due cose diverse. Nondimeno entrambe fanno riferimento a dati della ricerca contemporanea e utilizzano i concetti e la terminologia della teoria dell apprendimento socio cognitivo. Non è un mistero che i terapeuti cognitivo comportamentali hanno spesso sostenuto la teoria del non stato dell ipnosi. Quali sono i dati a sostegno della Cognitive Behavioural Hypnotherapy? Le ricerche sulle prove di efficacia forniscono dati a sostegno delle terapie cognitive e comportamentali e in qualche modo anche della terapia ipnotica, più che di altre forme di psicoterapia.

5 Smith et al. (1980) hanno condotto uno degli studi più influenti sul confronto tra i risultati delle varie forme di psicoterapia. Dalla meta analisi condotta su 475 studi controllati in cui sono stati coinvolti decine di migliaia di partecipanti, hanno raccolto dati per confrontare diversi tipi di trattamenti dando inizio a una nuova era di ricerca sull efficacia delle psicoterapie. Le misure sugli effetti delle diverse forme di terapia hanno mostrato che solo quattro categorie sono risultate più performanti rispetto alla media. Nello specifico le terapie, cognitivo comportamentali, cognitive, l ipnoterapia e la desensibilizzazione sistematica hanno fornito maggiori prove di efficacia (Smith et al.) L ipnoterapia ha ottenuto una verifica di efficacia doppia rispetto alla psicoterapia psicodinamica tradizionale. Nel tempo molti ricercatori hanno osservato che l ipnoterapia in combinazione alla terapia cognitivo comportamentale poteva avere effetti sinergici. Fin dai primi anni 80, diversi studi controllati multifattoriali e ben eseguiti condotti da Donald Tosi e colleghi hanno stabilito la superiorità dell ipnoterapia combinata con la Terapia Cognitivo Comportamentale rispetto alle due modalità singole. Infine negli anni 90 ulteriori evidenze sono state fornite da una meta analisi su 18 studi controllati, su 577 soggetti, pubblicata da Irvin Kirsch. Il 70% degli individui sottoposti a terapia cognitivo comportamentale hanno registrato maggiori benefici quando veniva utilizzata in combinazione con l ipnosi come nel caso dell ipnoterapia. Le meta analisi hanno evidenziato che psicoterapie diverse hanno risultati diversi. Le terapie cognitivo comportamentali sono significativamente più efficaci rispetto alle terapie psicodinamiche e tale superiorità aumenta in relazione ai risultati a lungo termine misurati con i follow up. L ipnosi aumenta l efficacia delle terapie cognitivo comportamentali e questo risulta particolarmente evidente nei risultati a lungo termine registrati per il trattamento dell obesità. (Kirsch, Montgomery & Sapirstein, 1995) In conseguenza a questi studi, l ipnoterapia cognitiva comportamentale è stata riconosciuta dall American Psychological Association (APA) come un trattamento supportato empiricamente per l obesità, unico ambito in cui l ipnoterapia ha soddisfatto i rigidi criteri utili al riconoscimento dell efficacia delle psicoterapie.

6 Cos è l eclettismo supportato empiricamente? L eclettismo tecnico è una corrente di psicoterapie che adotta tecniche specifiche sulla base delle prove di efficacia più che per ragioni teoretiche. Non fa quindi riferimento a una specifica teoria, ma forma le basi per la Terapia Multimodale (MMT) di Lazarus. Lazarus appoggia profondamente l eclettismo tecnico a discapito del modello di integrazione delle psicoterapie che tenta di coniugare diversi concetti teorici. Sostiene che le psicoterapie integrative portano spesso alla costruzione di teorie ingombranti e incoerenti e a una pratica legata a dogmi. L eclettismo fornisce un approccio più empirico alla terapia in quanto seleziona le tecniche sulla base dell evidence based più che per ragioni teoriche. Anche la comunità scientifica attuale tende a favorire un approccio basato sulle prove sperimentali. Con l evoluzione di un corpus di ricerche sull efficacia delle psicoterapie, gli studi moderni sono in grado di formulare ipotesi sulla base di ricerche precedenti, favorendo un approccio alle terapie meticoloso, tecnicamente eclettico e verificato sperimentalmente. L ipnoterapia ha la caratteristica, rispetto alle altre psicoterapie, di potersi definire come un cluster di tecniche più che come un assunto teorico. Gli ipnoterapisti prendono spunto da diversi approcci teorici: alcuni sono psicodinamici, altri cognitivo comportamentali e altri ancora umanisti (o una combinazione degli stessi). Si ritiene dunque che l ipnoterapia sia di per sé, storicamente, una forma di terapia eclettica. L ipnoterapia basata sulla ricerca sperimentale, che incorpora tecniche derivanti da diverse scuole di psicoterapia, può quindi costituire una branca specifica dell eclettismo tecnico (evidence based.) Gli strumenti della terapia cognitivo comportamentale Molte delle tecniche tradizionali utilizzate nell ipnoterapia possono essere classificate come interventi cognitivo comportamentali. Weitzenhoffer e altri hanno fatto notare che numerosi strumenti cognitivo comportamentali derivano da tecniche già utilizzate per molti anni nell ipnoterapia. Molte tecniche ipnotiche utilizzate per la dipendenza dal fumo o il controllo del dolore traggono spunto da

7 protocolli di intervento che sono prevalentemente di orientamento cognitivo comportamentale. L elenco riportato di seguito mostra una serie di interventi utilizzati nell ambito dell ipnoterapia cognitivo comportamentale, derivati nella maggior parte dei casi dalle ricerche sull efficacia delle psicoterapie. 1. Training di autoipnosi 2. Esercizi di rilassamento/respirazione 3. Training su ipnosi e autosuggestione 4. Registrazione in seduta (CD auto-ipnosi, ecc ) 5. Ipnosi vigile 6. Terapia di desensibilizzazione ipnotica (desensibilizzazione sistematica / desensibilizzazione in regressione) 7. Terapia aversiva/ sensibilizzazione covert 8. Training di Assertività ( Terapia del riflesso condizionato ) 9. Suggerimenti terapeutici diretti e Immaginazione di risultati positivi 10. Ripetizione mentale delle strategie di coping 11. Terapia di Esposizione in immaginazione e Prevenzione della risposta 12. Arresto del Pensiero e controcondizionamento ( Habit Reversal ) 13. Ripetizione mentale di affermazioni positive 14. Mindfulness (Body Scan) e individuazione pensieri (Gestalt) 15. Automonitoraggio ( tipi di pensieri, ecc. ) 16. Inchiesta socratica e messa in discussione dei pensieri ( degli errori di pensiero e cognizioni negative ) 17. Shaping (modellaggio) del comportamento mediante rinforzo positivo di approssimazioni successive 18. Rafforzamento del sé / autoefficacia tramite suggestioni e immaginazione 19. Assessment strutturato del cliente 20. Psico -educazione/ istruzioni sul modello teorico di riferimento della terapia 21. Controllo della tensione / rilassamento muscolare progressivo 22. Biofeedback Training

8 23. Controllo delle emozioni mediante segnali ("ancoraggio") 24. Induzione cognitiva dello stato emotivo / Immaginazione razionale emotiva 25. Training alla Resilienza & prevenzione delle ricadute 26. Training linguistico (Semantica Generale) 27. Agire "come se" / role-taking 28. Role modeling in immaginazione 29. Affermazioni incoraggianti per i momenti di crisi/ Suggestione Simbolica 30. Role - Playing / Psicodramma comportamentale (in Training su Autosuggestione) 31. Esercizi di Accettazione / Perdono 32. Immaginazione evocativa & terapia di regressione cognitiva 33. Terapia sull immagine di sé 34. Tecniche immaginative di proiezione nel tempo / valutazione delle conseguenze 35. Pratica Negativa / intenzione paradossa 36. Auto - Rinforzamento Covert 37. Compiti Comportamentali / Esperienze correttive 38. Biblioterapia ( prescrizione libri Auto-Aiuto)

9 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI Hilgard, E. R., (1977), Divided Consciousness: Multiple Controls in Human Thought & Action, New York, Wiley Kirsch, I., Montgomery, G., & Sapirstein, G., (1995), Hypnosis as an adjunct to cognitive behavioral psychotherapy: A mete-analysis. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 63: Lazarus, A.A., (1981), The Practice of Multimodal Therapy, Baltimore: John Hopkins University Press. Perussia, F., (2012), Manuale Completo di Ipnosi, Psicotecnica, Milano Robertson, D., (2013), The Practice of Cognitive Behavioural Hypnotherapy. A Manual of Evidence Based Clinical Hypnosis, London, Karnac Books Ltd Sarbin, T.R., (1950), Contribution to role-taking theory: I. Hypnotic Behavior. Psychological Review, 57: Smith, M.L., Glass, G.V., & Miller, T.I. (1980). The benefits of psychotherapy. Baltimore, Md.: Johns Hopkins University Press. Tosi, D.J., & Baisden, B.S., (1984), Cognitive-experiential therapy and hypnosis. In: W.C. Wester & J. Alexander H. Smith (Eds), Clinical Hypnosis: A Multidisciplinary Approach (pp ). Philadelphia: J.B. Lippincott Weitzenhoffer, A.M., (2000). The Practice of Hypnotism (Second ed.), New York: John Wiley & Sons

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare:

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: PSICOTERAPIE COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: - una SINDROME CLINICA di tipo PSICOPATOLOGICO

Dettagli

PSICOTERAPIA COGNITIVA QUALE INTEGRAZIONE

PSICOTERAPIA COGNITIVA QUALE INTEGRAZIONE PSICOTERAPIA COGNITIVA QUALE INTEGRAZIONE POSSIBILE? IL CAMPO DELLE TERAPIE COGNITIVE -Terapia Razionale - Emotiva -Terapia Cognitiva (classica) -Terapia Cognitivo-Comportamentale -Terapia Cognitivo-Sociale

Dettagli

PROSPETTO GENERALE. Primo anno (500 ore)

PROSPETTO GENERALE. Primo anno (500 ore) PROSPETTO GENERALE Primo anno (500 ore) 1. Metodologia, Psicologia generale e Psicologia dello Sviluppo I principali indirizzi psicoterapeutici 48 ore 2. Teorie e tecniche comportamentali e cognitive 168

Dettagli

Cos è la Psicoterapia

Cos è la Psicoterapia Cos è la Psicoterapia La psicoterapia è una forma di trattamento dei disturbi psichici e della sofferenza umana. Esistono varie forme di psicoterapia, dalla psicoanalisi alla psicoterapia cognitiva e comportamentale.

Dettagli

Educazione Emotiva. Dott.ssa Antonella De Luca Psicologa Psicoterapeuta - Ipnoterapeuta PhD Psicologia e Clinica dello Sviluppo Università di Roma TRE

Educazione Emotiva. Dott.ssa Antonella De Luca Psicologa Psicoterapeuta - Ipnoterapeuta PhD Psicologia e Clinica dello Sviluppo Università di Roma TRE Educazione Emotiva Dott.ssa Antonella De Luca Psicologa Psicoterapeuta - Ipnoterapeuta PhD Psicologia e Clinica dello Sviluppo Università di Roma TRE REBT = Rational Emotive Behavior Therapy Ideata da

Dettagli

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche

Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche Psicologia Generale Corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche prof.ssa Antonietta Curci Che cos è la psicologia? Che cos è la psicologia? Scienza del comportamento Osservazione Scienza

Dettagli

DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING

DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING DEFUSING, DEBRIEFING e STRESS INOCULATION TRAINING DEFUSING E una tecnica di pronto soccorso emotivo, si tratta di un intervento breve(20-40 minuti) che viene organizzato per le persone (6-8) che hanno

Dettagli

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti

Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento. a cura della Dott.ssa Donata Monetti Tecniche strategie e metodologie del processo di insegnamento-apprendimento a cura della Dott.ssa Donata Monetti Gli elementi di base della dinamica insegnamento - apprendimento LA PROGRAMMAZIONE DEGLI

Dettagli

Valutare l efficacia della Psicoterapia

Valutare l efficacia della Psicoterapia Valutare l efficacia della Psicoterapia Premessa: Le sempre più limitate risorse economiche (da parte di enti pubblici e privati) e l esigenza di un giudizio di impatto economico per ogni specifico intervento

Dettagli

DOTT.SSA VALENTINA BIMBI PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA COGNITIVO COMPORTAMENTALE TERAPEUTA EMDR REFERENTE GRUPPO MIP CREMONA

DOTT.SSA VALENTINA BIMBI PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA COGNITIVO COMPORTAMENTALE TERAPEUTA EMDR REFERENTE GRUPPO MIP CREMONA DOTT.SSA VALENTINA BIMBI PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA COGNITIVO COMPORTAMENTALE TERAPEUTA EMDR REFERENTE GRUPPO MIP CREMONA ASSERTIVITA ETIMOLOGIA: Assertività deriva dal latino assèrere. Il significato

Dettagli

L ipnosi come comunicazione

L ipnosi come comunicazione 1 Corso di Ipnosi Online - Lezione 2 L ipnosi come comunicazione La cosa più giusta che possiamo dire è che l'ipnosi è comunicazione, e che la comunicazione è ipnosi. La misura della comunicazione è l'effetto

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

Apprendimento. Dispositivo universale degli animali, supportato da una struttura nervosa.

Apprendimento. Dispositivo universale degli animali, supportato da una struttura nervosa. Apprendimento Dispositivo universale degli animali, supportato da una struttura nervosa. Esempio dell ameba: Risponde a stimoli nuovi (adattabilità) Identifica risposte adattive per prove ed errori (acquisizione

Dettagli

01 Il sistema nervoso centrale 2

01 Il sistema nervoso centrale 2 VI Sommario Parte prima La mente e le sue funzioni nel ciclo di vita Pensare, imparare, conoscere se stessi e gli altri, farsi un idea dell ambiente che ci circonda, reagire agli stimoli che continuamente

Dettagli

LA TERAPIA PSICO- COMPORTAMENTALE. Gian Marco Marzocchi Università di Milano-Bicocca

LA TERAPIA PSICO- COMPORTAMENTALE. Gian Marco Marzocchi Università di Milano-Bicocca LA TERAPIA PSICO- COMPORTAMENTALE Gian Marco Marzocchi Università di Milano-Bicocca PANORAMICA Scopi e obiettivi del trattamento Ridurre i sintomi dell ADHD Ridurre i sintomi in comorbidità Ridurre il

Dettagli

Professional Practitioner Hypnotherapy Training Course

Professional Practitioner Hypnotherapy Training Course in collaborazione con organizza in Italia il Professional Practitioner Hypnotherapy Training Course professional course validated by the Essex Institute Inizio corso 8 febbraio 2014 Aversa (CE) Responsabile

Dettagli

Scuola di Counselling in Ipnosi Costruttivista

Scuola di Counselling in Ipnosi Costruttivista AERF AERF Scuola di Counselling in Ipnosi Costruttivista Cos e il counselling? Il counselling secondo la visione proposta dalla Scuola di Ipnosi Costruttivista e dall AERF Torino, si traduce in una relazione

Dettagli

INDICE GENERALE PARTE PRIMA IPNOLOGIA GENERALE

INDICE GENERALE PARTE PRIMA IPNOLOGIA GENERALE .qxd 12/07/2010 17.38 Pagina XXIX INDICE GENERALE PARTE PRIMA IPNOLOGIA GENERALE Capitolo I ASPETTI DELLA MENTE, DINAMICHE MENTALI E GENERALITÀ SULL IPNOSI....3 1. Introduzione.........................................................

Dettagli

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO PERCEPIRE IL PROBLEMA, AVENDO BEN CHIARA LA DIFFERENZA

Dettagli

Integrazioni Complementari durante i Trattamenti Psicoterapeutici (PNL e Scienze Cognitive )

Integrazioni Complementari durante i Trattamenti Psicoterapeutici (PNL e Scienze Cognitive ) Integrazioni Complementari durante i Trattamenti Psicoterapeutici (PNL e Scienze Cognitive ) a cura di Salvatore La Fata 1 Alla luce dei principi della PNL e delle Scienze Cognitive la Personalità è un

Dettagli

LE STRATEGIE DI COPING

LE STRATEGIE DI COPING Il concetto di coping, che può essere tradotto con fronteggiamento, gestione attiva, risposta efficace, capacità di risolvere i problemi, indica l insieme di strategie mentali e comportamentali che sono

Dettagli

Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS.

Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS. RESILIENZA PER GENITORI RESILIENTI Valeria Destefani Psicologa Psicoterapeuta Fondazione Istituto Neurologico Nazionale C. Mondino IRCCS. 13/02/2014 - V. Le dimensioni psico-sociali della resilienza: i

Dettagli

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria)

LE PSICOTERAPIE. A cura del Dr. Daniele Araco. (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) LE PSICOTERAPIE A cura del Dr. Daniele Araco (tratte dal trattato italiano di Psichiatria) IL PROBLEMA DELLA PSICOTERAPIA COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA

Dettagli

Precontemplazione. Mantenimento Contemplazione

Precontemplazione. Mantenimento Contemplazione LA RUOTA DEL CAMBIAMENTO (Prochaska J., Di Clemente C., 1980) Precontemplazione Mantenimento Contemplazione Azione Determinazione o Preparazione TEORIA DEGLI STADI DEL CAMBIAMENTO (Prochaska J., Di Clemente

Dettagli

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA

PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA PRINCIPI DI TERAPIA COGNITIVA Secondo la terapia cognitiva, l uomo possiede la chiave della comprensione e soluzione del suo disturbo psicologico entro il campo della sua coscienza. I problemi dell individuo

Dettagli

Lezione 6: Il comportamentismo di Skinner

Lezione 6: Il comportamentismo di Skinner Lezione 6: Il comportamentismo di Skinner Stefano Ghirlanda Email docente: stefano.ghirlanda@unibo.it Mailing list: stefano.ghirlanda.storiapsico@studio.unibo.it Ricevimento: Cesena: mer 14:30 16:30 (a

Dettagli

MODELLI TEORICI E SPECIFICITA DEGLI INTERVENTI TERAPEUTICI-RIABILITATIVI. www.slidetube.it

MODELLI TEORICI E SPECIFICITA DEGLI INTERVENTI TERAPEUTICI-RIABILITATIVI. www.slidetube.it MODELLI TEORICI E SPECIFICITA DEGLI INTERVENTI TERAPEUTICI-RIABILITATIVI UNA PROFESSIONALITA EMERGENTE: IL TECNICO DELLA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA La Riabilitazione Psichiatrica vede il coinvolgimento

Dettagli

L autoregolazione. Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento. Azioni orientative in aula dell apprendimento

L autoregolazione. Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento. Azioni orientative in aula dell apprendimento MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA L autoregolazione Azioni orientative in aula dell apprendimento Patrizia Neerman UST Verona Sezione Orientamento IL QUADRO DI RIFERIMENTO La nostra

Dettagli

paradosso, forzatura semantica, o? o

paradosso, forzatura semantica, o? o paradosso, forzatura semantica, o? o Nebbiuno, 9 ottobre 2014 dr. Massimiliano Mazzarino Casa di Cura San Giorgio, Viverone Revisione della Rete delle Case di Cura Neuropsichiatriche Tavolo Tecnico Tavolo

Dettagli

Mindfulness training

Mindfulness training Vittorio Demetrio Mascherpa Formazione Umana Globale Mindfulness training La conoscenza che migliora la vita Mindfulness: lo stato della piena coscienza Illustrazione tratta da: La macchina del tempo,

Dettagli

FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA

FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA FONDAMENTI E DIDATTICA DELLE SCIENZE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA giuseppina.rinaudo@unito..rinaudo@unito.itit SFP 2006 - "Introduzione al corso" V. Montel, M. Perosino, G. Rinaudo 1 Impostazione del corso

Dettagli

UN PARAGONE TRA MODELLI ABA E RDI

UN PARAGONE TRA MODELLI ABA E RDI curiousmindsbc.com/assets/2/.../therapy_comparison and_.pdf UN PARAGONE TRA MODELLI E Terapia contro Stile di vita In genere con l i genitori assumono uno staff che lavori con il proprio bambino. Questi

Dettagli

CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata

CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata CONVITTO NAZIONALE G. LEOPARDI Piazza Marconi, 3 Macerata Centro Regionale A.I.D.A.I. per le Marche 0733 239338 3381449353 - aidai.marche@libero.it Psicologa: Dott.ssa Federica Fini (n iscrizione Albo

Dettagli

Cos è Auto-Therapy. PARTE 1

Cos è Auto-Therapy. PARTE 1 Cos è Auto-Therapy. PARTE 1 1 Indice. Auto-Therapy è... Pag. 3 A chi si rivolge. Pag. 6 Percorso metodologico. Pag. 7 2 Dueinuno, Elaborazione al computer. 2009 Auto-Therapy è... Il sito propone una metodica

Dettagli

Lo stile di comando. teoria degli stili comportamentali. teoria contingente. teorie di processo. Corso di E. A. 1

Lo stile di comando. teoria degli stili comportamentali. teoria contingente. teorie di processo. Corso di E. A. 1 Lo stile di comando teoria degli stili comportamentali teoria contingente teorie di processo Corso di E. A. 1 Lo stile di comando La leadership può essere definita come il processo attraverso il quale

Dettagli

1. Psicolinguistica: caratteri generali. 2. Psicolinguistica: apprendimento del linguaggio

1. Psicolinguistica: caratteri generali. 2. Psicolinguistica: apprendimento del linguaggio Sommario LEZIONE 8 1. Psicolinguistica: caratteri generali 2. Psicolinguistica: apprendimento del linguaggio 3. Neurolinguistica Che cosêè la psicolinguistica...compito della psicolinguistica (o psicologia

Dettagli

MASTER IN IPNOSI CONVERSAZIONALE

MASTER IN IPNOSI CONVERSAZIONALE MASTER IN IPNOSI CONVERSAZIONALE Docente: Dott. Matteo Sinatti DESTINATARI E FINALITÀ DEL MASTER Chiunque desideri migliorare il proprio livello di persuasione e carisma attraverso l uso del linguaggio

Dettagli

Il metodo comportamentale 1

Il metodo comportamentale 1 Il metodo comportamentale 1 Il comportamentismo pone come oggetto di studio l interazione tra il comportamento e gli eventi dell ambiente. Queste interazioni si basano sull associazione tra stimolo, risposta

Dettagli

ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO

ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO VALTER SARRO 2004 VALTER SARRO 2004 ABITARE LA MENTE: L ATTEGGIAMENTO SPORTIVO PRESTAZIONE vs PARTECIPAZIONE Giochi a somma zero = competizione Vincere a tutti i costi ha finito per coinvolgere anche i

Dettagli

INTERVENTI SUL CONTESTO CHILD TRAINING SESSIONE: TERAPIA

INTERVENTI SUL CONTESTO CHILD TRAINING SESSIONE: TERAPIA ADHD: per una condivisione dei percorsi diagnostico-terapeutici Milano, 29 maggio 2013 INTERVENTI SUL CONTESTO CHILD TRAINING SESSIONE: TERAPIA Azienda Ospedaliera SPEDALI CIVILI BRESCIA Silvia Merati,

Dettagli

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé Assertività Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi Presenza di Affinate Abilità interpersonali Assenza Di paure o Inibizioni sociali Buona immagine di sé Privata e professionale ESSERE

Dettagli

I mali che fuggi sono in te. Seneca

I mali che fuggi sono in te. Seneca www..ansiiasociialle..iitt ANSIA SOCIALE,, TIMIDEZZA,, VERGOGNA,, ASSERTIVITÀ I mali che fuggi sono in te. Seneca L ANSIA SOCIALE consiste nella paura eccessiva e immotivata di trovarsi esposti al giudizio

Dettagli

L insegnamento del Laboratorio di Fisica. Alcune considerazioni didattiche

L insegnamento del Laboratorio di Fisica. Alcune considerazioni didattiche L insegnamento del Laboratorio di Fisica Alcune considerazioni didattiche La Fisica nasce come scienza sperimentale, ma è spesso insegnata in modo soltanto teorico. Senza il supporto del laboratorio, si

Dettagli

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA...

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA... INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA............................................1 1.1 Nascita della Psicologia attuale................................................1 1.2 Correnti

Dettagli

Psicologia dello Sviluppo

Psicologia dello Sviluppo Psicologia dello Sviluppo DESCRIVE i cambiamenti dell essere umano nei comportamenti e nelle competenze (motorie, percettive, sociali, emotive, comunicativo-linguistiche, cognitive) in funzione del trascorrere

Dettagli

SCHEMA THERAPY nel trattamento

SCHEMA THERAPY nel trattamento seminariodi due giorni SCHEMA THERAPY nel trattamento dei DISTURBI DELL ALIMENTAZIONE RELATRICE Vartouhi Ohanian Consultant Clinical Psychologist In collaborazione con Schema Therapy UK Un organizzazione

Dettagli

Che cos è la psicologia?

Che cos è la psicologia? 1 Che cos è la psicologia? La psicologia può essere definita come lo studio scientifico del comportamento e dei processi mentali 2 Che cos è la psicologia? Comportamento Azioni fisiche osservabili compiute

Dettagli

[Digitare il testo] Pagina 1

[Digitare il testo] Pagina 1 [Digitare il testo] Pagina 1 Il concetto di gruppo si sviluppa a partire dal 1895 con Gustave Le Bon e la Psicologia delle folle, in cui i gruppi vengono considerati come forme pericolose ed irrazionali;

Dettagli

11dicembre QUI: Ipnosi Clinica. Venerdì11 *GRATUITO. Medici 18 Psicologi 20. ericksoniana bioetica. 1 livello CREDITI ECM

11dicembre QUI: Ipnosi Clinica. Venerdì11 *GRATUITO. Medici 18 Psicologi 20. ericksoniana bioetica. 1 livello CREDITI ECM Venerdì11 11dicembre QUI: Psicologi 20 Bari 11,12 e13 Dicembre 2OO9 Ipnosi L ipnosi = gèniosi Psicologi 2O Dicembre 2OO9 Bari 11 (ore 15.3o Sala Murat (ore 15.3o- 19.oo) P.zza del Ferrarese 12 e 13 (ore

Dettagli

AUTO-IPNOSI. Siamo quello che siamo e dove siamo perché prima lo abbiamo immaginato. (Donald Curtis) AUTO-IPNOSI

AUTO-IPNOSI. Siamo quello che siamo e dove siamo perché prima lo abbiamo immaginato. (Donald Curtis) AUTO-IPNOSI AUTO-IPNOSI Siamo quello che siamo e dove siamo perché prima lo abbiamo immaginato. (Donald Curtis) AUTO-IPNOSI E una tecnica terapeutica molto efficace, può essere applicata per risolvere alcuni disturbi

Dettagli

PARLARE CON I BAMBINI E GLI ADOLESCENTI

PARLARE CON I BAMBINI E GLI ADOLESCENTI PARLARE CON I BAMBINI E GLI ADOLESCENTI Educare per l autonomia 20 maggio 2013 Elena Giudice l assistente sociale deve parlare con i bambini? Non si tratta di fare un buon lavoro, ma di fare un lavoro

Dettagli

La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD. Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico

La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD. Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico La gestione della sfera emotiva e delle relazioni sociali per i bambini e ragazzi con ADHD Dott.ssa Francesca Potena Pedagogista clinico Perché parlare di gestione emotiva? ADHD è un disturbo che colpisce

Dettagli

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009

Servizio Sociale e Ricerca 20 e 27 novembre 2009 Università degli Studi di Firenze Facoltà di Scienze Politiche Corso di Laurea Magistrale in Disegno e Gestione degli Interventi i Sociali Corso di Biografia, Cultura e Servizio Sociale Servizio Sociale

Dettagli

Alcune domande fondamentali

Alcune domande fondamentali PSICOLOGIA DEI GRUPPI sabina.sfondrini@unimib.it Testi: Boca, Bocchiaro, Scaffidi Abbate, Introduzione alla Psicologia sociale, Il Mulino, Bologna. Tutti i capitoli tranne il 3 Speltini, 2002, Stare in

Dettagli

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE

DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE PSICOTERAPIA E COMPETENZE SOCIALI: DAI SOCIAL SKILLS TRAINING ALLE TERAPIE DI TERZA GENERAZIONE Luigi Gastaldo, Antonella Bressa, Romina Castaldo, Viola Galleano, Elvezio Pirfo Dipartimento di Salute Mentale

Dettagli

La Terapia Cognitivo Comportamentale in Caso di Diabete. Dott. Alessandro Carmelita Istituto di Scienze Cognitive Srl WWW.VICINOATE.

La Terapia Cognitivo Comportamentale in Caso di Diabete. Dott. Alessandro Carmelita Istituto di Scienze Cognitive Srl WWW.VICINOATE. La Terapia Cognitivo Comportamentale in Caso di Diabete Dott. Alessandro Carmelita Istituto di Scienze Cognitive Srl WWW.VICINOATE.COM Quello che pensiamo e quello che sentiamo Spesso pensieri ed emozioni

Dettagli

C.H. Cooley (1902) considera Sé come prodotto (passivo) delle interazioni con gli altri.(looking-glass self). Il concetto dell Io come specchio

C.H. Cooley (1902) considera Sé come prodotto (passivo) delle interazioni con gli altri.(looking-glass self). Il concetto dell Io come specchio AUTOSTIMA I primi riferimenti all autostima come dimensione psicologica emergono dalle considerazioni sul sé di William James (1890). James ha sostenuto l esistenza di tre costituenti principali del Sé:

Dettagli

Daniele Tuzi ILLUSIONE REALE

Daniele Tuzi ILLUSIONE REALE Illusione reale Daniele Tuzi ILLUSIONE REALE manuale www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Daniele Tuzi Tutti i diritti riservati Dedicato a coloro che sanno come camminare nell Inferno di questi giorni

Dettagli

La ricerca empirica in educazione

La ricerca empirica in educazione La ricerca empirica in educazione Alberto Fornasari Docente di Pedagogia Sperimentale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione Il ricercatore ha il compito di trovare relazioni

Dettagli

15-gen-16 9.30-12.30 APPLICAZIONI PRATICHE Tecniche ed analisi di induzione. 14.00-17.00 PSICODIAGNOSTICA Bresadola Test clinici: Rorschach (1 )

15-gen-16 9.30-12.30 APPLICAZIONI PRATICHE Tecniche ed analisi di induzione. 14.00-17.00 PSICODIAGNOSTICA Bresadola Test clinici: Rorschach (1 ) SCUOLA EUROPEA DI PSICOTERAPIA IPNOTICA - AMISI ANNO ACCADEMICO 2015/'16 PRIMO BIENNIO SECONDO SEMESTRE 15-gen-16 14.00-17.00 PSICODIAGNOSTICA Bresadola Test clinici: Rorschach (1 ) 16-gen-16 9.30-12.30

Dettagli

Autostima Amica-Nemica

Autostima Amica-Nemica Autostima Amica-Nemica come influenza le nostre scelte Dott.ssa Gioia Negri Psicologa, Psicoterapeuta Dottore di Ricerca in Neuroscienze Cognitive cos è l Autostima? Definizione «psicologica» «il processo

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo

APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo APPRENDIMENTO COOPERATIVO E METODO DELLA RICERCA DI GRUPPO. 5.1. La ricerca di gruppo La ricerca di gruppo è un metodo attraverso il quale gli studenti collaborano tra di loro a piccoli gruppi per esaminare

Dettagli

KIT PER STIMOLARE LO SVILUPPO DELL AUTOREGOLAZIONE

KIT PER STIMOLARE LO SVILUPPO DELL AUTOREGOLAZIONE APPRENDERE L AUTOREGOLAZIONE PER APPRENDERE KIT PER STIMOLARE LO SVILUPPO DELL AUTOREGOLAZIONE Dott.ssa Laura Traverso Psicologa lauratraverso4@gmail.com AUTO-REGOLAZIONE? Con il termine autoregolazione

Dettagli

LE TECNICHE UTILIZZATE

LE TECNICHE UTILIZZATE STUDIO DI PSICOLOGIA PESCARA DR. LUCA DI VENANZIO PSICOLOGO Il benessere è un tuo diritto! LE TECNICHE UTILIZZATE! ! Lo studio psicologico del Dr. Di Venanzio si occupa degli interventi di sostegno psicologico

Dettagli

Indice. Presentazione. Parte I - Gli aspetti teorici 1 Franco Baldini. 1. Gli homework nella psicoterapia 3

Indice. Presentazione. Parte I - Gli aspetti teorici 1 Franco Baldini. 1. Gli homework nella psicoterapia 3 02Indice(V-X) 4-05-2004 10:49 Pagina V Indice Autori Presentazione Prefazione Ringraziamenti XI XIII XVII XXI Parte I - Gli aspetti teorici 1 Franco Baldini 1. Gli homework nella psicoterapia 3 2. La tradizione

Dettagli

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto.

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto. GUIDA AL COUNSELING. In 40 regole fondamentali cosa fare e non fare per costruire un buon rapporto d aiuto di Scott T. Meier e Susan R. Davis - Franco Angeli, 1994 Recensione a cura di MONICA MILANI Questo

Dettagli

SPC s.r.l. Scuola di Psicoterapia Comparata Fondata da Patrizia Adami Rook

SPC s.r.l. Scuola di Psicoterapia Comparata Fondata da Patrizia Adami Rook TECNICHE CREATIVE PER IL CAMBIAMENTO Informazioni sintetiche Titolo: Tecniche creative per il cambiamento Ore formative: 80 (da 60 min. cad.) Accreditamento AssoCounseling: 80 crediti di aggiornamento

Dettagli

DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE

DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE DIDATTICA ELENCO ATTIVITÀ DISTINTE PER ANNO CON DENOMINAZIONI DELLE DISCIPLINE E NUMERO DI ORE Primo anno (503 ore) 1. Insegnamenti teorici: Materie psicologiche di base (183 ore) Psicologia generale (15

Dettagli

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Che cos è Dolquest? E uno strumento che favorisce e

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione Psicologia Generale A.A. 2013-2014 Docente: prof.ssa Tiziana Lanciano t.lanciano@psico.uniba.it

Dettagli

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 RETE LOMBARDA DELLE SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE CORNICE METODOLOGICA (PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 PREMESSA Il presente documento è il frutto di un percorso di elaborazione a cui hanno partecipato

Dettagli

La comunicazione del rischio nelle legionellosi. Mauro Palazzi Dip. Sanità Pubblica AUSL di Cesena

La comunicazione del rischio nelle legionellosi. Mauro Palazzi Dip. Sanità Pubblica AUSL di Cesena La comunicazione del rischio nelle legionellosi Mauro Palazzi Dip. Sanità Pubblica AUSL di Cesena la comunicazione del rischio è lo scambio di informazioni e di valutazioni sul rischio tra gli esperti,

Dettagli

SOFT SKILLS. Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane

SOFT SKILLS. Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane SOFT SKILLS Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori, al Management, alle Risorse Umane SOFT SKILLS Programma di Formazione per lo Sviluppo Personale rivolto agli Imprenditori,

Dettagli

Psicoterapie cognitivo-comportamentali

Psicoterapie cognitivo-comportamentali Psicoterapie cognitivo-comportamentali Negli ultimi decenni le differenze nell operatività dei clinici di orientamento comportamentale e di orientamento cognitivo si sono sempre più stemperate, sia perché

Dettagli

I disturbi d ansia nel bambino. La fobia sociale ed il mutismo selettivo dott.ssa Federica Trivelli

I disturbi d ansia nel bambino. La fobia sociale ed il mutismo selettivo dott.ssa Federica Trivelli I disturbi d ansia nel bambino La fobia sociale ed il mutismo selettivo dott.ssa Federica Trivelli Fobia Sociale Disturbo internalizzante Paura marcata, persistente e irrazionale relativa a situazioni

Dettagli

Clinical Practise Guidelines Against ABA approach. Da pag 20 a pag 22 Le linee guida sull autismo pubblicate nel 2000 e emesse dall ICDL Clinical Practice Guidelines Workgroup dedicano una parte del documento

Dettagli

IPNOSI 3. Come utilizzare i fenomeni ipnotici in terapia,modelli di psicoterapia ipnotica, Tecniche di rinforzo dell IO. Prof. R.

IPNOSI 3. Come utilizzare i fenomeni ipnotici in terapia,modelli di psicoterapia ipnotica, Tecniche di rinforzo dell IO. Prof. R. IPNOSI 3 Come utilizzare i fenomeni ipnotici in terapia,modelli di psicoterapia ipnotica, Tecniche di rinforzo dell IO Prof. R. Weilbacher 9 febbraio 2013 (ore 8.30-13.00) COME UTILIZZARE I FENOMENI IPNOTICI

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO ANCHISI. Via Ploto, 4 28100 NOVARA. roberto.anchisi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO ANCHISI. Via Ploto, 4 28100 NOVARA. roberto.anchisi@alice.it ESPERIENZA LAVORATIVA roberto.anchisi@gmail.com Cellulare 335 1204883 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ROBERTO ANCHISI Via Ploto, 4 28100 NOVARA Telefono 335 1204883 Fax E-mail

Dettagli

GLI ASPETTI EMOTIVO- RELAZIONALI CARATTERISTICI DEL SOGGETTO BALBUZIENTE

GLI ASPETTI EMOTIVO- RELAZIONALI CARATTERISTICI DEL SOGGETTO BALBUZIENTE GLI ASPETTI EMOTIVO- RELAZIONALI CARATTERISTICI DEL SOGGETTO BALBUZIENTE dott. Michele Borghetto Psicologo e psicoterapeuta Ass. La Nostra Famiglia IRCCS E.Medea Conegliano (TV) Quali possono essere gli

Dettagli

PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA

PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA PROGETTI MIUR PON F 3 REGIONE CAMPANIA Preside Prof PAOLA CARRETTA Coordinatrice dei progetti di rete di EIP CAMPANIA Membro del Gruppo di Direzione e Coordinamento PON F3 PROGETTO INSIEME E POSSIBILE

Dettagli

Scienze e Tecniche Psicologiche dello Sviluppo della Salute in Età Evolutiva

Scienze e Tecniche Psicologiche dello Sviluppo della Salute in Età Evolutiva Scienze e Tecniche Psicologiche dello Sviluppo della Salute in Età Evolutiva ANNO ACCADEMICO 2007-2008 ROBERTO BAIOCCO Università degli Studi di Roma Sapienza Il corso offre una panoramica delle principali

Dettagli

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DSM: Manuale Diagnostico e Statistico delle malattie mentali APA *DSM IV : DISARMONIE COGNITIVE DELLO SVILUPPO *DSM-5: DISTURBO DEL NEUROSVILUPPO *DISTURBO NEUROBIOLOGICO

Dettagli

SUPERARE 2014 INSIEME SI PUO FARE. Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste)

SUPERARE 2014 INSIEME SI PUO FARE. Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste) SUPERARE 2014 INSIEME SI PUO FARE Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese (Unione delle Chiese Valdesi e Metodiste) La Sclerosi Tuberosa è una malattia genetica rara: 1 caso

Dettagli

La Mindfulness nella psicoterapia cognitivo comportamentale

La Mindfulness nella psicoterapia cognitivo comportamentale La Mindfulness nella psicoterapia cognitivo comportamentale Dott.ssa Beatrice Corsale Psicologa Psicoterapeuta La terapia cognitivo comportamentale Terapia comportamentale Nasce negli anni 50 Gli oggetti

Dettagli

Carta dei Servizi. Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Carta dei Servizi. Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale Carta dei Servizi Centro di psicologia e Psicoterapia Cognitivo Comportamentale Pagina 2 ISTITUTO WOLPE L istituto Wolpe è un centro di psicologia e psicoterapia cognitivo comportamentale, integrato in

Dettagli

PAROLE E FRASI EVOCATIVE

PAROLE E FRASI EVOCATIVE Continuiamo con il nostro viaggio nella comunicazione che ipnotizza ed attrae. Quante volte magari vi siete soffermati a d ascoltare qualcuno che parlava perché diceva qualcosa di interessante? E quante

Dettagli

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com

Super Memoria Copyright Oreste Maria Petrillo e Fabio Santoro www.successo3x.com Note legali Le strategie riportate in questo documento sono il frutto di anni di studi, quindi non è garantito il raggiungimento dei medesimi risultati. L autore si riserva il diritto di aggiornare o modificarne

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

Parlare della Diagnosi. Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile

Parlare della Diagnosi. Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile Parlare della Diagnosi Dr.ssa Chiara Pezzana Neuropsichiatra Infantile Sarà Autismo? Il sospetto della diagnosi a volte nasce a scuola: Nelle situazioni a basso funzionamento o con gravi problemi di comportamento

Dettagli

CORSO PER EDUCATORI CINOFILI

CORSO PER EDUCATORI CINOFILI CORSO PER EDUCATORI CINOFILI La Voce del Cane S.S.D.r.l., in collaborazione con il Comitato Regionale CSEN (Ente CONI) Cinofilia Campania organizza per la quinta volta consecutiva, un corso di formazione

Dettagli

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica

IDI IRCCS Roma. CRESCERE con l EB. Elisabetta Andreoli. Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica IDI IRCCS Roma CRESCERE con l EB Elisabetta Andreoli Servizio di Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicosomatica EB: patologia organica che interessa l ambito fisico e solo indirettamente quello psicologico

Dettagli

Ospedale Senza dolore

Ospedale Senza dolore Ospedale Senza dolore La multifattorialità del dolore Aspetti Psicologici, etici e culturali Ospedale Senza Dolore - Psicologo 1 1 Concetto di cultura La cultura è il mezzo con cui l infinita complessità

Dettagli

Parent training per l ADHD

Parent training per l ADHD Lab.D.A. Laboratorio sui Disturbi dell Apprendimento Galleria Berchet, 3 Padova Direttore: Prof. Cesare Cornoldi Parent training per l ADHD Programma CERG: sostegno cognitivo, emotivo e relazionale dei

Dettagli

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING

BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING BRAIN WELLNESS SPECIAL NEEDS ADVISORY BIOFEEDBACK E NEUROFEEDBACK TRAINING Il biofeedback consiste nella retroazione di un processo fisiologico, rilevato su una persona, che normalmente si svolge fuori

Dettagli

LO5.2.: SESSIONE 2 - Analisi con la vittima e il gruppo

LO5.2.: SESSIONE 2 - Analisi con la vittima e il gruppo 1. Analizzare l evento: con la vittima da sola con altri che sono coinvolti con tutto il gruppo con gli educatori LO5.2.: SESSIONE 2 - Analisi con la vittima e il gruppo BREVE DESCRIZIONE DELL ATTIVITÀ

Dettagli

Università Vita-Salute San Raffaele. Via Olgettina, 58 20132 Milano www.unisr.it

Università Vita-Salute San Raffaele. Via Olgettina, 58 20132 Milano www.unisr.it Università Vita-Salute San Raffaele Via Olgettina, 58 20132 Milano www.unisr.it La psicologia al San Raffaele viene concepita come disciplina scientifica che ha come oggetto il funzionamento della mente

Dettagli

Emozioni in classe. Part - 2 -

Emozioni in classe. Part - 2 - Part - 2 - Le emozioni nel corpo: I correlati fisiologici Gesti Postura Prossemica Il valore del rilassamento : ABC Alla ricerca dei pensieri che mi fanno sentire l emozione le connessioni A-B-C Di Pietro,

Dettagli