Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili dal SSR.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili dal SSR."

Transcript

1 Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili dal SSR. Rinofaringe TNM/AJCC 2010 T4 N2 N3a N3b Rinofaringe Tumore con estensione parafaringea Invasione di strutture ossee e/o dei seni paranasali Estensione intracranica, coinvolgimento dei nervi cranici, della fossa infratemporale, dell ipofaringe, dell orbita Metastasi monolaterali in linfonodi 6 cm, al di sopra della regione sovraclaveare Metastasi bilaterali in linfonodi 6 cm, al di sopra della regione sovraclaveare In regione sovraclaveare Carcinoma del rinofaringe (1,03 su ) ca non cheratinizzante (8072/3) ca squamoso cheratinizzante (8071/3) ca squamoso basaloide (8083/3) Standard Individualizzato Sperimentale ERT: IMRT I ERT: IMRT cct/imrt II, IVA, IVB (-2abN2; N0-2; T4N0-N2; ogni T N3) cct/imrt CT > cct/imrt Recidiva in T Re-irradiazione (3D IMRT stereotassi) su T + CDDP/Carbo Brachiterapia su T Chirurgia + Recidiva o persistenza regionale operabile Chirugia di N polichemioterapia contenente platinanti Chirugia di N + reirradiazione + polichemioterapia contenente platinanti Recidiva locoregionale non operabile e/o malattia metastatica Polichemioterapia contenente platinanti + RT (su lesioni ossee sintomatiche) Polichemioterapia contenente platinanti + RT se M + ossee singole anche se asintomatiche M viscerali singole terapie locoregionali Segnalazione immunoterapia

2 Malattia locoregionale e/o malattia metastatica (già trattata con chemioterapia) Polichemioterapia non cross resistente + RT (su lesioni ossee sintomatiche) Eventuale 3 linea BSC IMRT sequenziale o SIB CT > = Chemioterapia neoadiuvante contenente platino (CDDP/CARBO + FU; CDDP/CARBO + ADM/epiADM; CDDP/CARBO + FU + Taxani) cct/rt Chemioradioterapia concomitanti con CDDP/Carbo Polichemioterapia contenente platinanti (CDDP/CARBO+ FU; CDDP/CARBO + ADM/epiADM; CDDP/CARBO + TAXOLO) Polichemioterapia non cross resistente: (TAXOLO; ADM/epiADM; IFO; GEM, CP1) Immunoterapia

3 Orofaringe TNM/AJCC 2010 T4a T4b 2 cm > 2 fino a 4 cm > a 4 cm o estensione alla superficie linguare dell epiglottide Invasione della laringe, muscolatura profonda /estrinseca della lingua, muscolo pterigoideo mediale, palato duro, mandibola Invasione muscolo pterigoideo laterale, lamine pterigoidee, parete laterale del rinofaringe, base cranica, ingloba arteria carotide N2 N2a N2b N2c N3 Linfonodo omolaterale 3 cm Metastasi in linfonodo singolo omolaterale di dimensione compresa tra 3 e 6 cm; o in linfonodi multipli omolaterali di dimensione a 6 cm; o in linfonodi bilaterali o controlaterali di dimensione a 6 cm Linfonodo omolaterale 3-6 cm Linfonodi multipli omolaterale 6 cm Linfonodi bilaterali, controlaterali 6 cm Carcinoma dell orofaringe (2 su ) Presentazione Standard Individualizzato Sperimentale I (N0) ERT: /IMRT da preferire ERT: /IMRT da preferire Chirurgia + cct/rt se HR Chirurgia + cct/rt se HR II, IVA (,N0; -3; T4a N0-2; -3N2) cct/ert/imrt da preferire CET/ IMRT- da preferire TPF > cct/imrt da preferire TPF > IMRT da preferire TPF> CET/IMRT da preferire Chirurgia + RT + cct se HR EORTC ( ) VB T4b ogni N, ogni TN3 Persistenzarecidiva locale operabile già trattata con RT cct/imrt preferita Chirurgia T + N CET/ IMRT- da preferire TPF > cct/imrt da preferire TPF > IMRT da preferire TPF> CET/IMRT da preferire Re-irradiazione GSK EGF EORTC ( )

4 Persistenzarecidiva regionale operabile già trattata con RT Recidiva locoregionale (T+N) non operabile e/o malattia metastatica Chirugia su N Chemioterapia + RT su lesioni ossee sintomatiche H3E-MC- JMHR GENMAB ( ) HR = ECS, R1 o close cct= carbo + FU; CDDP Mono Ct : Mtx, Carbo Taxolo, Blm, Cetuximab polict: CDDP+FU+CET TPF: Taxotere; platino fluorouracile (dosi EU)

5 IpofaringeTNM/AJCC 2010 T4a T4b < 2 cm e limitato ad una sottosede >2 cm fino a 4 cm o esteso a più di una sottosede > 4 cm o con fissazione della laringe Invasione cartilagine tiroidea o cricoidea, osso ioide, tiroide, esofago, tessuti molli del collo Invasione della fascia prevertebrale, ingloba arteria carotide, strutture del mediastino N2 N2a N2b N2c N3 Linfonodo omolaterale 3 cm Metastasi in linfonodo singolo omolaterale di dimensione compresa tra 3 e 6 cm; o in linfonodi multipli omolaterali di dimensione a 6 cm; o in linfonodi bilaterali o controlaterali di dimensione a 6 cm Linfonodo omolaterale 3-6 cm Linfonodi multipli omolaterale 6 cm Linfonodi bilaterali, controlaterali 6 cm Carcinoma dell ipofaringe (1 su ) Presentazione Standard Individualizzato Sperimentale ERT: 3DCRT/IMRT Chirurgia (solo se non demolitiva su laringe) + cct/rt se HR I (N0) ERT: 3DCRT/IMRT Chirurgia (solo se non demolitiva su laringe) + cct/rt se HR II, IVA (,N0; -3; T4a N0-2; -3N2) cct/3dcrt/imrt Chirurgia + RT Chirurgia + cct/rt se HR TPF > cct/3dcrt/imrt TPF > 3DCRT/IMRT TPF > CET/3DCRT/IMRT CET/3DCRT/IMRT EORTC ( ) GSK EGF VB (T4b ogni N, ogni TN3) cct/3dcrt/imrt TPF> cct/3dcrt/imrt TPF > 3DCRT/IMRT TPF > CET/3DCRT/IMRT CET/3DCRT/IMRT EORTC ( ) Recidiva locale e/o regionale operabile e non Persistenza o recidiva locale e/o regionale Chirurgia cct/rt Chirurgia + cct/rt

6 operabile già Recidiva locoregionale non operabile già e/o malattia metastatica Chemioterapia + RT su lesioni ossee sintomatiche HR = ECS, R1 o close cct= carbo + FU; CDDP Mono Ct : Mtx, Carbo Taxolo, Blm, Cetuximab polict: CDDP+FU+CET TPF: taxotere, cisplatino, fluorouracile (dosi EU) H3E- MC-JMHR GENMAB ( )

7 Ghiandole salivari TNM/AJCC2010 T4a T4b 2 cm senza estensione extraparenchimale* > 2 fino a 4 cm senza estensione extraparenchimale* > 4 cm e/o estensione extraparenchimale* Invasione della laringe, muscolatura profonda /estrinseca della lingua, muscoli pterigoidei mediali, palato duro, mandibola Invasione muscoli pterigoidei laterali, lamine pterigoidee, parete laterale del rinofaringe, base cranica, arteria carotide *per estensione extraparechimale si intende estensione macroscopica di tessuti molli o nervi, eccetto quelli che fanno T4, l infiltrazione microscopica non costituisce invasione extraparenchimale. N2a N2b N2c N3 Linfonodo omolaterale 3 cm Linfonodo omolaterale 3-6 cm Linfonodi multipli omolaterale 6 cm Linfonodi bilaterali, controlaterali 6 cm Carcinoma ghiandole salivari (0.68 su ) Presentazione Standard Individualizzato Sperimentale I, III, IVA (N0;,N0; -3; T4a N0-2; -3N2) VB (T4b ogni N, ogni TN3) Persistenza o recidiva locale e/o regionale operabile e non Persistenza o recidiva locale e/o regionale operabile già Recidiva locoregionale e/o malattia metastatica (non AR esprimente o resistente a BAT) Recidiva locoregionale e/o malattia metastatica (AR esprimente) Chirurgia Chirurgia + RT Chirurgia + RT Chirurgia 3DCRT-IMRT Chirurgia + RT 3DCRT-IMRT Chemioterapia + RT su lesioni ossee sintomatiche Eventuale Chirurgia delle mets polmonari BAT Chemioterapia + RT su lesioni ossee sintomatiche + RT per fattori di rischio: margini R1, R2, istotipo (adenoidocistico, mucoepidermoide alto grado, adenocarcinoma NAS alto grado, salivare duttale, carcinoma oncocitico, carcinoma ex adenoma pleomorfo invasivo, carcinosarcoma, spinocellulare, carcinoma a piccole cellule, carcinoma a grandi cellule, carcinoma linfoepiteliale) Chemioterapia: CDDP + ADM + EDX; ADM + TAXOLO (taxolo non per ACC); Vinorelbina; Carboplatino; FU

Faringe (inclusi base della lingua, palato molle e ugola)

Faringe (inclusi base della lingua, palato molle e ugola) Faringe (inclusi base della lingua, palato molle e ugola) (Escluse le neoplasie non epiteliali, come quelle del tessuto linfoide, dei tessuti molli, dell osso e della cartilagine) C01.9 Base della lingua,

Dettagli

Inquadramento clinico e stadiazione

Inquadramento clinico e stadiazione Allegato A CARCINOMI DEL CAVO ORALE Tab. A1 Inquadramento clinico e stadiazione Visita clinica, fibroscopia VADS Biopsia Imaging testa-collo con mdc: MRI > TC TC torace con mdc (se clinicamente indicato)

Dettagli

Ghiandole salivari maggiori (parotide, sottomandibolare e sottolinguale)

Ghiandole salivari maggiori (parotide, sottomandibolare e sottolinguale) 7 Ghiandole salivari maggiori (parotide, sottomandibolare e sottolinguale) C07.9 Ghiandola parotide C08.0 Ghiandola sottomandibolare C08.1 Ghiandola sottolinguale C08.8 Lesione sovrapposta delle ghiandole

Dettagli

SVUOTAMENTO LATEROCERVICALE - NECK DISSECTION -

SVUOTAMENTO LATEROCERVICALE - NECK DISSECTION - SVUOTAMENTO LATEROCERVICALE - NECK DISSECTION - Con svuotamento laterocervicale - neck dissection - si intende la rimozione dei linfonodi e del tessuto adiposo ad essi circostante nei vari compartimenti

Dettagli

Classificazione e cenni istopatologici. Dr.ssa Paola Re

Classificazione e cenni istopatologici. Dr.ssa Paola Re Classificazione e cenni istopatologici Dr.ssa Paola Re Laringite cronica iperplastica Leucoplachia (cheratosi) Iperplasia pseudoepiteliomatosa Iperplasia verrucosa laringea Displasia lieve, moderata,

Dettagli

Tiroide RIASSUNTO DELLE MODIFICHE

Tiroide RIASSUNTO DELLE MODIFICHE Tiroide C73.9 Tiroide RIASSUNTO DELLE MODIFICHE La stadiazione tumorale (T) è stata rivista, e le categorie sono state ridefinite. T4 ora è suddiviso in T4a e T4b. La stadiazione linfonodale (N) è stata

Dettagli

Laringe. (Escluse le neoplasie non epiteliali, come quelle del tessuto linfoide, dei tessuti molli, dell osso e della cartilagine)

Laringe. (Escluse le neoplasie non epiteliali, come quelle del tessuto linfoide, dei tessuti molli, dell osso e della cartilagine) 5 Laringe (Escluse le neoplasie non epiteliali, come quelle del tessuto linfoide, dei tessuti molli, dell osso e della cartilagine) C10.1 Superficie anteriore (linguale) dell epiglottide C32.0 Glottide

Dettagli

Appendice Classificazione TNM secondo AJCC Cancer Staging Manual, 7th edition 2010

Appendice Classificazione TNM secondo AJCC Cancer Staging Manual, 7th edition 2010 Appendice Classificazione TNM secondo AJCC Cancer Staging Manual, 7th edition 2010 Rinofaringe T - Tumore primitivo TX T0 Tis T1 T2 T3 T4 Tumore primitivo non definibile Tumore primitivo non evidenziabile

Dettagli

Introduzione alle sedi della testa e del collo

Introduzione alle sedi della testa e del collo 2 Introduzione alle sedi della testa e del collo RIASSUNTO DELLE MODIFICHE Per tutte le sedi della testa e del collo è stata raccomandata una descrizione uniforme riguardo ai tumori in stadio avanzato;

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO ANNO 2012 TUMO GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO TUMORI DELL IPOFARINGE A cura di: Mauro Magnano 1 TUMORE DELL IPOFARINGE Storia Naturale Il carcinoma a cellule squamose dell' ipofaringe è meno frequente

Dettagli

Labbra e cavità orale

Labbra e cavità orale 3 Labbra e cavità orale (Escluse le neoplasie non epiteliali, come quelle del tessuto linfoide, dei tessuti molli, dell osso e della cartilagine) C00.0 Labbro superiore esterno C00.1 Labbro inferiore esterno

Dettagli

Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili dal SSR.

Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili dal SSR. LINEE GUIDA PER LA PRATICA CLINICA NEL MESOTELIOMA PLEURICO Revisione - Dicembre 2010 Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE MESOTELIOMA: PLEURICO

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE MESOTELIOMA: PLEURICO LINEE GUIDA TERAPEUTICHE MESOTELIOMA: PLEURICO Data di aggiornamento: aprile 2012 Sono indicati in rosso e in corsivo i farmaci off-label alla data di aggiornamento della Linea Guida e pertanto non rimborsabili

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DEL PENE

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DEL PENE LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DEL PENE Data di aggiornamento: febbraio 2013 Trattamento del T Tis Applicazioni topiche di pomata 5-Fu (superficiale: plesioterapia) Ta Ta (lesioni vegetanti). Chemioterapia

Dettagli

LA REGISTRAZIONE DEI TUMORI DEL DISTRETTO TESTA-COLLO

LA REGISTRAZIONE DEI TUMORI DEL DISTRETTO TESTA-COLLO LA REGISTRAZIONE DEI TUMORI DEL DISTRETTO TESTA-COLLO Francesco Cuccaro Registro Tumori Puglia Sezione ASL BT XVI Corso di aggiornamento AIRTUM per operatori dei Registri Tumori Salerno, 12-13 ottobre

Dettagli

Tomoterapia a Candiolo: prime esperienze

Tomoterapia a Candiolo: prime esperienze Tomoterapia a Candiolo: prime esperienze Pietro Gabriele Michele Stasi, Elisabetta Garibaldi, Sara Bresciani, Antonia Salatino Dipartimento Alte Tecnologie D.O. Radioterapia IRCC Candiolo (Torino) Bard,

Dettagli

Dalla complessa anatomia della regione, con presenza di strutture ad elevato significato funzionale, con la conseguente necessità di puntare sia alla

Dalla complessa anatomia della regione, con presenza di strutture ad elevato significato funzionale, con la conseguente necessità di puntare sia alla I tumori maligni della sfera ORL La complessità dell approccio terapeutico dei tumori maligni della sfera ORL dipende: Dalla complessa anatomia della regione, con presenza di strutture ad elevato significato

Dettagli

ALGORITMI E PERCORSI TERAPEUTICI CARCINOMI DEL POLMONE NON-MICROCITOMA (NSCLC)

ALGORITMI E PERCORSI TERAPEUTICI CARCINOMI DEL POLMONE NON-MICROCITOMA (NSCLC) ALGORITMI E PERCORSI TERAPEUTICI CARCINOMI DEL POLMONE NON-MICROCITOMA (NSCLC) Data di aggiornamento: Luglio 2014 Indicazione a supporto cure palliative senza terapia oncologica specifica in pazienti con

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE ADENOCARCINOMA GASTRICO

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE ADENOCARCINOMA GASTRICO LINEE GUIDA TERAPEUTICHE ADENOCARCINOMA GASTRICO Data di aggiornamento: aprile 2013 Dr. Bidoli Paolo Dr. Cestari Renzo Dr. Cozzaglio Luca Dr.ssa Huscher Alessandra Dr. Leporini Alberto GianLuigi Dr. Repici

Dettagli

A cura di Marchese Rita

A cura di Marchese Rita A cura di Marchese Rita Abstract Obiettivo L ASTRO ha prodotto delle linee guida sulla radioterapia nel carcinoma squamoso dell orofaringe rilevanti anche per l ASCO che, dopo averle vagliate, ha optato

Dettagli

GRUPPO INTERDISCIPLINARE CURE TESTA E COLLO. AO Mauriziano TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO. Percorso diagnostico terapeutico (PDTA) condiviso

GRUPPO INTERDISCIPLINARE CURE TESTA E COLLO. AO Mauriziano TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO. Percorso diagnostico terapeutico (PDTA) condiviso GRUPPO INTERDISCIPLINARE CURE TESTA E COLLO AO Mauriziano TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO Percorso diagnostico terapeutico (PDTA) condiviso Responsabile del GIC testa e collo: Guido Bongioannini Il GIC

Dettagli

Tumore del rinofaringe

Tumore del rinofaringe Tumore del rinofaringe Inviato da Administrator lunedì 12 novembre 2007 Ultimo aggiornamento lunedì 12 novembre 2007 Tumore del rinofaringe 1. INFORMAZIONI GENERALI 1.1 Che cos'e' la malattia e come si

Dettagli

Algoritmi e percorsi terapeutici dei Carcinomi del Polmone

Algoritmi e percorsi terapeutici dei Carcinomi del Polmone Algoritmi e percorsi terapeutici dei Carcinomi del Polmone Standard Individualizzata Sperimentale Stadio Ia/Ib T1-2a N0 M0 radicale) CHIR con resezione sub-lobare, solo stadio Ib CHIR con VATS campionamento

Dettagli

II SESSIONE: TERAPIA DELLA MALATTIA IN FASE PRECOCE LA RADIOTERAPIA COMPLEMENTARE ALESSANDRO GAVA RADIOTERAPIA ONCOLOGICA TREVISO

II SESSIONE: TERAPIA DELLA MALATTIA IN FASE PRECOCE LA RADIOTERAPIA COMPLEMENTARE ALESSANDRO GAVA RADIOTERAPIA ONCOLOGICA TREVISO II SESSIONE: TERAPIA DELLA MALATTIA IN FASE PRECOCE LA RADIOTERAPIA COMPLEMENTARE ALESSANDRO GAVA RADIOTERAPIA ONCOLOGICA TREVISO RUOLO RADIOTERAPIA INDICAZIONI ALLA RADIOTERAPIA RADIOTERAPIA DOPO CHIRURGIA

Dettagli

Anatomia e vie di diffusione del rinofaringe. Francesco Miccichè

Anatomia e vie di diffusione del rinofaringe. Francesco Miccichè Anatomia e vie di diffusione del rinofaringe Francesco Miccichè FARINGE: INDICE Forma e limiti Anatomia topografica Vascolarizzazione Drenaggio Linfatico http://www.bartleby.com/107/242.html 28/9/02 FARINGE:

Dettagli

I tumori da HPV. Daniele Farci

I tumori da HPV. Daniele Farci I tumori da HPV Daniele Farci S.C. Oncologia Medica Ospedale Oncologico Businco - Cagliari Consigliere Nazionale AIOM Consigliere Ordine Medici Cagliari Nuove diagnosi di tumore nel 2017 Stimati 369.000

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO ANNO 2012 TUMO GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL TESTA-COLLO TUMORI DELLA LARINGE A cura di: Mauro Magnano 1 TUMORE DELLA LARINGE Storia Naturale Il carcinoma della laringe è uno delle forme neoplastiche maligne

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DELLA PROSTATA

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DELLA PROSTATA LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORE DELLA PROSTATA Data di aggiornamento: novembre 2013 TERAPIA PRIMARIA RISCHIO MOLTO BASSO: (previa biopsia) T1a Follow-up urologico Chirurgia RISCHIO MOLTO BASSO: T1c e Gleason

Dettagli

Linee guida multidisciplinari AIOCC-AIRO-AIOM TUMORI DELLA TESTA E COLLO Algoritmi diagnostico-terapeutici versione 2 (aprile) 2012

Linee guida multidisciplinari AIOCC-AIRO-AIOM TUMORI DELLA TESTA E COLLO Algoritmi diagnostico-terapeutici versione 2 (aprile) 2012 Linee guida multidisciplinari AIOCC-AIRO-AIOM TUMORI DELLA TESTA E COLLO Algoritmi diagnostico-terapeutici versione 2 (aprile) 2012 in nero: gli algoritmi delle Linee Guida AIRO-AIOM 2008, integrate con

Dettagli

APPROPRIATEZZA IN PATOLOGIA TIROIDEA: medici di medicina generale e specialisti a confronto.

APPROPRIATEZZA IN PATOLOGIA TIROIDEA: medici di medicina generale e specialisti a confronto. APPROPRIATEZZA IN PATOLOGIA TIROIDEA: medici di medicina generale e specialisti a confronto. Il parere del chirurgo ORL Dott. Roberto Bianchini Belluno 30 settembre-1 ottobre 2011 LA CHIRURGIA TIROIDEA

Dettagli

Aspetti relativi ai criteri di inclusione dei casi nel registro tumori naso-sinusali. Lucia Giovannetti (ISPO, Firenze)

Aspetti relativi ai criteri di inclusione dei casi nel registro tumori naso-sinusali. Lucia Giovannetti (ISPO, Firenze) Aspetti relativi ai criteri di inclusione dei casi nel registro tumori naso-sinusali Lucia Giovannetti (ISPO, Firenze) ReNaTuNS - COR TOSCANO CRITERI DI INCLUSIONE Sono inclusi nel Registro regionale tutti

Dettagli

Domande relative alla specializzazione in: Radioterapia

Domande relative alla specializzazione in: Radioterapia Domande relative alla specializzazione in: Radioterapia Domanda #1 (codice domanda: n.611) : Rispetto a un tessuto ipossico, in un tessuto molto ossigenato gli effetti dannosi delle radiazioni sono: A:

Dettagli

Neoplasie Laringee: diagnosi e trattamento Malattia recidivata/metastatica: trattamento standard

Neoplasie Laringee: diagnosi e trattamento Malattia recidivata/metastatica: trattamento standard Neoplasie Laringee: diagnosi e trattamento Malattia recidivata/metastatica: trattamento standard 22 Maggio 2015 Laura Berretta S.C. Radioterapia Recidiva dopo CT-RT: Se possibile la prima scelta è la Chirurgia

Dettagli

Carcinoma differenziato della Tiroide: dalla diagnosi al follow up- Questioni aperte e risposte possibili. Bologna Dott.

Carcinoma differenziato della Tiroide: dalla diagnosi al follow up- Questioni aperte e risposte possibili. Bologna Dott. Carcinoma differenziato della Tiroide: dalla diagnosi al follow up- Questioni aperte e risposte possibili. Bologna 21.03.2009 Dott. Fabio Monari 1 2 3 4 5 6 STADIO T4 o N1b, G3, R1 O R2, ca. papillifero

Dettagli

Mesotelioma pleurico

Mesotelioma pleurico 20 Mesotelioma pleurico (Esclusi i tumori metastatici alla pleura e i tumori del polmone che si sono estesi alle superfici pleuriche) C38.4 Pleura NAS RIASSUNTO DELLE MODIFICHE L AJCC ha adottato il sistema

Dettagli

Il Carcinoma Avanzato della Tiroide. Livio Presutti; Daniele Marchioni; Angelo Ghidini

Il Carcinoma Avanzato della Tiroide. Livio Presutti; Daniele Marchioni; Angelo Ghidini Il Carcinoma Avanzato della Tiroide Livio Presutti; Daniele Marchioni; Angelo Ghidini Incidenza della invasione neoplastica delle strutture laringotracheali e faringoesofagee da parte dei Ca differenziati

Dettagli

231 STADIO I E II 233 STADIO IIIA-C 237 STADIO IV, PS 0-1, ETÀ 70 ANNI,

231 STADIO I E II 233 STADIO IIIA-C 237 STADIO IV, PS 0-1, ETÀ 70 ANNI, NSCLC - algoritmi 231 STADIO I E II 232 STADIO IIIA RESECABILE 233 STADIO IIIA-C 234 STADIO IV, ONCOGENE-ADDICTED? 235 STADIO IV, NON ONCOGENE-ADDICTED, PD-L1 50% 236 STADIO IV, PS 0-1, ETÀ < 70 ANNI,

Dettagli

TUMORI DELL OROFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico

TUMORI DELL OROFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico GRUPPO DI STUDIO TUMORI TESTA COLLO TUMORI DELL OROFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico A cura di: Guido Bongioannini Antonella De Stefani Paolo Aluffi Valletti 1 I carcinomi orofaringei

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Data di aggiornamento: ottobre 2011 0 (Tis N0 M0) Isterectomia extrafasciale IA1 (T1a1 N0 M0) per via laparoscopica o laparotomica IA1 (T1a1 N0

Dettagli

VALUTAZIONE DOSIMETRICA DEI PIANI DI CURA IN IMRT CON BOOST SIMULTANEO INTEGRATO PER IL TRATTAMENTO DI NEOPLASIE DEL RINOFARINGE LOCALMENTE AVANZATE

VALUTAZIONE DOSIMETRICA DEI PIANI DI CURA IN IMRT CON BOOST SIMULTANEO INTEGRATO PER IL TRATTAMENTO DI NEOPLASIE DEL RINOFARINGE LOCALMENTE AVANZATE VALUTAZIONE DOSIMETRICA DEI PIANI DI CURA IN IMRT CON BOOST SIMULTANEO INTEGRATO PER IL TRATTAMENTO DI NEOPLASIE DEL RINOFARINGE LOCALMENTE AVANZATE ^A.Errico, ^^R.D'Agostino, ^A. Natuno, ^D.Di Cosmo,

Dettagli

Tumore del rinofaringe

Tumore del rinofaringe Tumore del rinofaringe Inviato da Administrator lunedì 12 novembre 2007 Ultimo aggiornamento lunedì 12 novembre 2007 Tumore del rinofaringe 1. INFORMAZIONI GENERALI 1.1 Che cos'e' la malattia e come si

Dettagli

La classificazione ICD-O-3:

La classificazione ICD-O-3: La classificazione ICD-O-3: struttura e regole ROMA 16-18 marzo 2016 Ivan Rashid ICD-O-3 Topografia C. sede sottosede Esempio C50.2 SEDE Mammella, quadrante supero-interno Morfologia / istologia compor-

Dettagli

AJCC & UICC 2002 (6th Ed) CRITERI PER LA STADIAZIONE DEL CARCINOMA DELLA TIROIDE

AJCC & UICC 2002 (6th Ed) CRITERI PER LA STADIAZIONE DEL CARCINOMA DELLA TIROIDE NOVITA AME AME NEWS N 2 Aprile 2003 Cari Amici, Enrico Papini ed i suoi collaboratori hanno preparato un ottimo elaborato sulla nuova stadiazione TNM del carcinoma della tiroide. Proseguiamo pertanto con

Dettagli

ABLAZIONE DEL RESIDUO TIROIDEO: CHI ABLARE? CHE ATTIVITA SOMMINISTRARE?

ABLAZIONE DEL RESIDUO TIROIDEO: CHI ABLARE? CHE ATTIVITA SOMMINISTRARE? ABLAZIONE DEL RESIDUO TIROIDEO: CHI ABLARE? CHE ATTIVITA SOMMINISTRARE? Elena Pomposelli SC Medicina Nucleare San Martino-IST, Genova Classificazione TNM 2010 T1 T2 Tumore di 2 cm o meno nella sua dimensione

Dettagli

Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015

Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015 Sesto San Giovanni, 26 settembre 2015 TUMORI DELLA MAMMELLA: TERAPIA MEDICA Dr. Claudio Vergani U. O. di Oncologia P. O. Città di Sesto Sesto S. Giovanni - Milano TERAPIA MEDICA Adiuvante: - in fase postoperatoria

Dettagli

CLASSIFICAZIONE CLINICA Sistema TNM TUMORE LINFONODI METASTASI

CLASSIFICAZIONE CLINICA Sistema TNM TUMORE LINFONODI METASTASI STADIAZIONE Per stadiazione si intende la valutazione dell estensione della malattia mediante esami clinici e strumentali. Tale estensione viene poi tradotta nel sistema TNM che attraverso la definizione

Dettagli

LINEE GUIDA DI FOLLOW-UP NEOPLASIE CERVICO FACCIALI RINO / ORO / IPOFARINGE / CAVO ORALE / FOSSA NASALE / SENI PARANASALI / GHIANDOLE SALIVARI

LINEE GUIDA DI FOLLOW-UP NEOPLASIE CERVICO FACCIALI RINO / ORO / IPOFARINGE / CAVO ORALE / FOSSA NASALE / SENI PARANASALI / GHIANDOLE SALIVARI LINEE GUIDA DI FOLLOW-UP NEOPLASIE CERVICO FACCIALI RINO / ORO / IPOFARINGE / CAVO ORALE / FOSSA NASALE / SENI PARANASALI / GHIANDOLE SALIVARI Data di aggiornamento: Aprile 2012 Premessa Le seguenti linee

Dettagli

CASI EMBLEMATICI. Daniela Boggiani U.O.C. Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Martedì dell' Ordine Parma, 15 Maggio 2018

CASI EMBLEMATICI. Daniela Boggiani U.O.C. Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Martedì dell' Ordine Parma, 15 Maggio 2018 CASI EMBLEMATICI Daniela Boggiani U.O.C. Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma Martedì dell' Ordine Parma, 15 Maggio 2018 Caso Clinico (1) Giugno 2017: donna di 36 anni con autoriscontro

Dettagli

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P.

Baracco M, Bovo E, Dal Cin A, Fiore AR, Greco A, Guzzinati S, Monetti D, Musumeci S, Rosano A, Stocco CF, Tognazzo S e Zambon P. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI IN PROVINCIA DI BELLUNO Registro Tumori del Veneto

Dettagli

Dr.ssa A. Montalto. Cattedra di Radioterapia Università La Sapienza Dir: Prof.R.Maurizi Enrici

Dr.ssa A. Montalto. Cattedra di Radioterapia Università La Sapienza Dir: Prof.R.Maurizi Enrici Trattamento del carcinoma del rinofaringe in stadio avanzato con tecnica IGRT-IMRT (sia con sovradosaggio integrato che sequenziale): analisi sull importanza della dose escalation, la sopravvivenza e la

Dettagli

Documento Aiom TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO. Coordinatore AIOM: Adriano Paccagnella. M. G. Ghi L. Licitra M. Merlano E. M.

Documento Aiom TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO. Coordinatore AIOM: Adriano Paccagnella. M. G. Ghi L. Licitra M. Merlano E. M. 09S0364_NOVAR_LINEE guida 15-09-2009 14:21 Pagina 235 TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO Coordinatore AIOM: Adriano Paccagnella Estensori AIOM: Coordinatore AIRO Estensori AIRO: M. Benasso M. G. Ghi L. Licitra

Dettagli

Registro Tumori del Veneto RTV.

Registro Tumori del Veneto RTV. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 1 DI BELLUNO 199-22 Registro Tumori del

Dettagli

Registro Tumori del Veneto RTV.

Registro Tumori del Veneto RTV. REGIONE DEL VENETO Assessorato alle Politiche Sanitarie ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IRCCS Registro Tumori del Veneto ANALISI DELL INCIDENZA DEI TUMORI NELL ASL 2 DI FELTRE (199-22) Registro Tumori del

Dettagli

ONCOLOGIA E CHIRURGIA un rapporto in costante evoluzione

ONCOLOGIA E CHIRURGIA un rapporto in costante evoluzione ONCOLOGIA E CHIRURGIA un rapporto in costante evoluzione Giovanni Battista Grassi Direttore Scientifico U.O. Chirurgia Generale, Oncologica e d Urgenza Policlinico Casilino di Roma 19. 12. 2018 Roma Neurochirurgo,

Dettagli

Canale anale. (La classificazione si applica soltanto ai carcinomi; melanomi, tumori carcinoidi e sarcomi sono esclusi)

Canale anale. (La classificazione si applica soltanto ai carcinomi; melanomi, tumori carcinoidi e sarcomi sono esclusi) 13 Canale anale (La classificazione si applica soltanto ai carcinomi; melanomi, tumori carcinoidi e sarcomi sono esclusi) C21.0 Ano, NAS C21.1 Canale anale C21.2 Zona cloacogenica C21.8 Lesione sovrapposta

Dettagli

TAbELLA 1. TNM VIII Edizione [1-3] Indici Sottogruppi Definizione T T Tumore primitivo

TAbELLA 1. TNM VIII Edizione [1-3] Indici Sottogruppi Definizione T T Tumore primitivo APPENDICE TNM 482 CRITERI DEI LIVELLI DI EVIDENZA 485 481 TAbELLA 1. TNM VIII Edizione [1-3] Indici Sottogruppi Definizione T T Tumore primitivo Tumore TX Il tumore primitivo non può essere definito, oppure

Dettagli

Principi generali di Radioterapia Oncologica

Principi generali di Radioterapia Oncologica Principi generali di Radioterapia Oncologica Storia naturale di un tumore Fase in situ Fase di invasività locale Fase di disseminazione metastasi linfonodali regionali metastasi ematogene Tempi evolutivi

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE Data di aggiornamento: Giugno 2012 Premesse: Il carcinoma midollare della tiroide (MTC) è una neoplasia maligna delle cellule parafollicolari

Dettagli

Biella ICD10 sede Totale

Biella ICD10 sede Totale Biella 98-02 INCIDENZA - Numero di casi INCIDENCE - Number of cases Maschi ICD10 sede 00-04 05-09 10-14 15-19 20-24 25-29 30-34 35-39 40-44 45-49 50-54 55-59 60-64 65-69 70-74 75-79 80-84 85+ Totale C00

Dettagli

Il carcinoma polmonare

Il carcinoma polmonare Il carcinoma polmonare 1 Statistiche Nuovi casi stimati e morti da carcinoma polmonare negli Stati Uniti nel 2009 Nuovi casi 219.440 Morti: 159.390 Periodo 1995-2001 Probabilità di sopravvivenza a 5 anni

Dettagli

LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA

LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA IL TUMORE DELLA MAMMELLA: CONOSCERE PER DECIDERE LA TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA Chiara Saggia SCDU Oncologia AOU Maggiore della Carità, Novara Torino, 8 marzo 2011 IL CARCINOMA MAMMARIO METASTATICO

Dettagli

Scaricato da www.sunhope.it

Scaricato da www.sunhope.it GHIANDOLE SALIVARI ELEMENTI DI ANATOMIA DELLA PAROTIDE Funzioni principali : Lubrificazione Digestione Protezione da infezioni Protezione dentaria sierosa sieromucosa mucoide 1 2 Eterotopie salivari PATOLOGIA

Dettagli

CARCINOMA MAMMARIO. I TRAGUARDI RAGGIUNTI E LE NUOVE SFIDE Benedetta Conte, MD. Roma, 27 ottobre 2018

CARCINOMA MAMMARIO. I TRAGUARDI RAGGIUNTI E LE NUOVE SFIDE Benedetta Conte, MD. Roma, 27 ottobre 2018 CARCINOMA MAMMARIO I TRAGUARDI RAGGIUNTI E LE NUOVE SFIDE Benedetta Conte, MD Roma, 27 ottobre 2018 CASO CLINICO #1 G. P., 57 ANNI ANAMNESI ONCOLOGICA Gennaio 2016: riscontro alla mammografia di massa

Dettagli

TUMORI DEL RINOFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico

TUMORI DEL RINOFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico GRUPPO DI STUDIO TUMORI TESTA COLLO TUMORI DEL RINOFARINGE: Il ruolo dell imaging nel percorso diagnostico A cura di: Massimo Petracchini Maria Grazie Ruo Redda Giovanni Succo 1 Il tumore del rinofaringe

Dettagli

Caso clinico: tumore della mammella ER+/HER2- BRCA2 mutato insorto in corso di gravidanza

Caso clinico: tumore della mammella ER+/HER2- BRCA2 mutato insorto in corso di gravidanza Caso clinico: tumore della mammella ER+/HER2- BRCA2 mutato insorto in corso di gravidanza Emanuela Risi U.O.C. Oncologia Medica Sandro Pitigliani Ospedale di Prato Istituto Toscano Tumori Prato, Italia

Dettagli

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1 Carcinoma esofageo 1 Anatomia 2 scaricato da www.sunhope.it 1 3 Epidemiologia ed Eziologia 4 scaricato da www.sunhope.it 2 Epidemiologia ed Eziologia Costituisce il 50% di tutta la patologia d organo 7%

Dettagli

STRUTTURA MICROSCOPICA LARINGE

STRUTTURA MICROSCOPICA LARINGE STRUTTURA MICROSCOPICA LARINGE STRUTTURA MICROSCOPICA LARINGE Componenti corde vocali: Legamento vocale Muscolo vocale Epitelio di rivestimento pavimentoso stratificato STRUTTURA MICROSCOPICA CORDE VOCALI

Dettagli

Cancro dell ano localmente avanzato con infiltrazione del sacro Trattamento chirurgico

Cancro dell ano localmente avanzato con infiltrazione del sacro Trattamento chirurgico Società Triveneta di Chirurgia Padova, 19 febbraio 2016 Cancro dell ano localmente avanzato con infiltrazione del sacro Trattamento chirurgico D. Nitti 1, A. Marchet 1, EDL Urso 1, A. Rella 1, A. Olmeda

Dettagli

Gestione clinica. Dr. Salvatore Ortu UO Oncologia Medica e ODO ASL 2 Olbia 03/06/2009

Gestione clinica. Dr. Salvatore Ortu UO Oncologia Medica e ODO ASL 2 Olbia 03/06/2009 Gestione clinica Dr. Salvatore Ortu UO Oncologia Medica e ODO ASL 2 Olbia 03/06/2009 Elementi essenziali per la diagnosi Perdite ematiche intermittenti, intermestruali, postcoitali, senza dolore. Lesione

Dettagli

Radioterapia nelle metastasi encefaliche. Case Report. A.R. Marsella. S.C. Radioterapia Oncologica - A.S.L. TA/1

Radioterapia nelle metastasi encefaliche. Case Report. A.R. Marsella. S.C. Radioterapia Oncologica - A.S.L. TA/1 Radioterapia nelle metastasi encefaliche Case Report A.R. Marsella S.C. Radioterapia Oncologica - A.S.L. TA/1 Caratteristiche del Paziente Donna di 45 anni in buone condizioni generali affetta da metastasi

Dettagli

Volumi di trattamento laringe, ipofaringe, ghiandole salivari, cavo orale e sede primitiva ignota

Volumi di trattamento laringe, ipofaringe, ghiandole salivari, cavo orale e sede primitiva ignota Volumi di trattamento laringe, ipofaringe, ghiandole salivari, cavo orale e sede primitiva ignota Daniela Alterio ARC Advanced Radiotherapy Center Istituto Europeo di Oncologia, Milano Volumi di trattamento

Dettagli

Linee guida TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO

Linee guida TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO Linee guida TUMORI DELLA TESTA E DEL COLLO Coordinatore: Lisa Licitra Segretario Scientifico: Giacomo Baldi Estensori: Referee AIOM Marco Benasso Almalina Bacigalupo, Annamaria Cerrotta, Laura Locati,

Dettagli

IL CARCINOMA DELLE. Dott.Antonio De Fiores. Mail:antonio_defiores@alice.it

IL CARCINOMA DELLE. Dott.Antonio De Fiores. Mail:antonio_defiores@alice.it IL CARCINOMA DELLE GHIANDOLE SALIVARI Dott.Antonio De Fiores Mail:antonio_defiores@alice.it La ghiandola parotide nel nostro organismo ha la funzione di produrre saliva che serve per favorire la masticazione

Dettagli

Algoritmo per il trattamento dei NETs pancreatici

Algoritmo per il trattamento dei NETs pancreatici Algoritmo per il trattamento dei NETs pancreatici Monza, 06/05/2011 Emilio Bajetta Centro di Riferimento per lo Studio e la Cura dei Carcinoidi e dei Tumori Neuroendocrini S. Oberndorfer e i suoi maestri

Dettagli

La settima edizione del TNM e la sua traduzione italiana: quali le novità?

La settima edizione del TNM e la sua traduzione italiana: quali le novità? La settima edizione del TNM e la sua traduzione italiana: quali le novità? Patriarca S. *, Ferretti S. **, Carbone A.***, Zanetti R.* * Registro Tumori Piemonte, CPO Piemonte ** Registro Tumori di Ferrara,

Dettagli

Studio AMAROS SOMMARIO

Studio AMAROS SOMMARIO Studio AMAROS SOMMARIO Studio di fase III il cui principale obiettivo è dimostrare nelle pazienti con metastasi ai linfonodi ascellari, diagnosticate tramite biopsia con linfonodo sentinella, equivalente

Dettagli

XXIV CONGRESSO NAZIONALE AIRO Padova Novembre

XXIV CONGRESSO NAZIONALE AIRO Padova Novembre XXIV CONGRESSO NAZIONALE AIRO Padova 08 11 Novembre Dipartimento di scienze radiologiche, oncologiche e anatomopatologiche Dir. Prof Vincenzo Tombolini Valutazione della riduzione della funzione uditiva

Dettagli

Esercizi Lesioni multiple del Colon retto

Esercizi Lesioni multiple del Colon retto Esercizi Lesioni multiple del Colon retto CASO A) Anatomia patologica data esame: 26/05/2009 Prestazione: Digerente Retto Biopsia Endoscopica (Sede Unica) Materiale: Retto. Diagnosi: Adenocarcinoma Infiltrante.

Dettagli

Versione PROTOCOLLO DI STUDIO

Versione PROTOCOLLO DI STUDIO Versione 04.06.2012 PROTOCOLLO DI STUDIO Studio randomizzato di fase III di chemio-radioterapia nel carcinoma squamoso dell orofaringe in stadio localmente avanzato: IGRT-IMRT con moderato ipofrazionamento

Dettagli

Ablazione con 131-I: quando e come?

Ablazione con 131-I: quando e come? Ablazione con 131-I: quando e come? Dott.ssa Erica Solaroli U.O. di Endocrinologia Ospedale Maggiore-Bellaria Revisione sistematica e meta-analisi. Efficacia della ablazione con I131 nel carcinoma differenziato

Dettagli

CAPITOLO 1 indice. EPIDEMIOLOGIA E FATTORI DI RISCHIO pag. 15 Epidemiologia pag. 15 Fattori di rischio pag. 17

CAPITOLO 1 indice. EPIDEMIOLOGIA E FATTORI DI RISCHIO pag. 15 Epidemiologia pag. 15 Fattori di rischio pag. 17 CAPITOLO 1 indice TUMORI DELL ESOFAGO pag. 15 EPIDEMIOLOGIA E FATTORI DI RISCHIO pag. 15 Epidemiologia pag. 15 Fattori di rischio pag. 17 BIOLOGIA MOLECOLARE pag. 19 ANATOMIA PATOLOGICA pag. 19 DIAGNOSI

Dettagli

La gestione delle cure palliative a fine vita:

La gestione delle cure palliative a fine vita: CURE SIMULTANEE E DI SUPPORTO: L INTEGRAZIONE FRA OSPEDALE E TERRITORIO NELLA GESTIONE DELLE PATOLOGIE ONCOLOGICHE RESE CRONICHE DAI TRATTAMENTI Brescia, 11 marzo 2017 La gestione delle cure palliative

Dettagli

La Stadiazione

La Stadiazione www.daiuto.it www.underforty.it Il tumore al seno La Stadiazione La stadiazione è un sistema attraverso il quale viene definita l'estensione del tumore al seno con la finalità di valutare la prognosi e

Dettagli

Neoplasie della cervice uterina

Neoplasie della cervice uterina Neoplasie della cervice uterina Il carcinoma invasivo della cervice uterina èun tumore in netta diminuzione come morbilità e mortalità Una diminuzione della mortalità èstata riportata nei paesi dove si

Dettagli

(Escluso il melanoma maligno della mucosa) C51.8 Lesione vulvare sovrapposta C51.9 Vulva, NAS RIASSUNTO DELLE MODIFICHE

(Escluso il melanoma maligno della mucosa) C51.8 Lesione vulvare sovrapposta C51.9 Vulva, NAS RIASSUNTO DELLE MODIFICHE 26 Vulva (Escluso il melanoma maligno della mucosa) C51.0 Grandi labbra C51.1 Piccole labbra C51.2 Clitoride C51.8 Lesione vulvare sovrapposta C51.9 Vulva, NAS RIASSUNTO DELLE MODIFICHE Le definizioni

Dettagli

Mytime Training & Technology srl

Mytime Training & Technology srl VIII CORSO TEORICO-PRATICO DI ANATOMIA RADIOLOGICA DEL CAPO-COLLO Responsabili Scientifici: Dr Sabino Della Sala - Dr. - Dr. Sede: Aula Magna Ospedale Rovereto Data: 19-20 Aprile 2018 Partecipanti 45 Professioni

Dettagli

Linee Guida sul Cancro della Laringe

Linee Guida sul Cancro della Laringe Linee Guida sul Cancro della Laringe Coordinatore: Prof. Marco de Vincentiis Università degli Studi di Roma La Sapienza Board di redazione Istituto Europeo di Oncologia, Milano Prof. Fausto Chiesa, Chirurgia

Dettagli

PROTOCOLLI ATTIVI U.O. ONCOLOGIA IMOLA (al 30/03/2017)

PROTOCOLLI ATTIVI U.O. ONCOLOGIA IMOLA (al 30/03/2017) POLMONE PROTOCOLLO TS-IRST PROTOCOLLI ATTIVI U.O. ONCOLOGIA IMOLA (al 30/03/2017) Protocollo Descrizione protocollo Breve Sinossi Studio HighTySy randomizzato, di fase II, in aperto, disegnato per confrontare

Dettagli

CARCINOMA DELLA MAMMELLA

CARCINOMA DELLA MAMMELLA CARCINOMA DELLA MAMMELLA TRATTAMENTO LOCO REGIONALE e ADIUVANTE NEOPLASIE INTRAEPITELIALI DELLA MAMMELLA Neoplasia Lobulare Intraepiteliale (LIN 2-3) Nessun trattamento (dopo la diagnosi) Resezione mammaria

Dettagli

Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto

Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto Epidemiologia dei tumori testa-collo in Veneto Stefano Guzzinati Registro Tumori del Veneto (RTV) Servizio Epidemiologico Regionale (SER) Padova, 23 maggio 2016 Quale classificazione usare? ICD-X nelle

Dettagli

A cura di Rezarta Frakulli

A cura di Rezarta Frakulli A cura di Rezarta Frakulli Abstract Scopo: La determinazione del bersaglio nel carcinoma rinofaringeo (CR) si rivela spesso difficile a causa del margine terapeutico molto ristretto. Sono necessarie alte

Dettagli

QUANDO FARE LA TERAPIA ADIUVANTE Dott.ssa Daniela Scapoli. Caso Clinico

QUANDO FARE LA TERAPIA ADIUVANTE Dott.ssa Daniela Scapoli. Caso Clinico QUANDO FARE LA TERAPIA ADIUVANTE Dott.ssa Daniela Scapoli Caso Clinico MV 20/8/1957 Maschio sposato Anamnesi negativa per patologie di rilievo Non famigliarità per neoplasia Operaio ( meccanico) Fumatore15

Dettagli

Indice. Presentazione Indice

Indice. Presentazione Indice Presentazione... 11 1. Carcinoma mammario...13 1.1. Introduzione... 17 1.2. Screening... 18 1.3. Diagnosi... 18 Algoritmo 1. Diagnosi...19 1.3.1. Mammografia... 20 1.3.2. Ecografia... 20 1.3.3. Refertazione...

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CONDROSARCOMA DELL OSSO

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CONDROSARCOMA DELL OSSO LINEE GUIDA TERAPEUTICHE CONDROSARCOMA DELL OSSO Le opzioni diagnostico-terapeutiche sotto riportate sono desunte direttamente, con modifiche e integrazioni definite nell ambito della comunità degli Oncologi

Dettagli

Il trattamento chirurgico del cancro del polmone

Il trattamento chirurgico del cancro del polmone IV CONVEGNO DI CHIRURGIA TORACICA ONCOLOGICA IL CANCRO DEL POLMONE Il trattamento chirurgico del cancro del polmone Giuliano Urciuoli U.O.D. Chirurgia Toracica Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo POTENZA

Dettagli

Follow-up del carcinoma tiroideo a rischio intermedio-alto

Follow-up del carcinoma tiroideo a rischio intermedio-alto Follow-up del carcinoma tiroideo a rischio intermedio-alto Minicorso 1 Identikit del paziente a rischio intermedio-alto C. Durante Tg ultrasensibile o stimolo con rhtsh? La sorveglianza loco-regionale

Dettagli

I trattamenti oncologici nei tumori della laringe

I trattamenti oncologici nei tumori della laringe I trattamenti oncologici nei tumori della laringe Antonella Richetti Radio-Oncologia Istituto Oncologico della Svizzera Italiana Bellinzona-Lugano RILEVANZA STATISTICA Incidenza assoluta: 4-5% di tutti

Dettagli

WEBINAR : Il trattamento integrato nel NSCLC

WEBINAR : Il trattamento integrato nel NSCLC WEBINAR : Il trattamento integrato nel NSCLC Olga Martelli Oncologia S Giovanni Addolorata Sara Ramella Radioterapia Campus Biomedico Stefano Treggiari Chirurgia Toracica - S Camillo Forlanini Caratteristiche

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE

CARCINOMA DELLA CERVICE CARCINOMA DELLA CERVICE Incidenza standardizzata di cancro del collo dell utero nel 2002 < 9,4 < 17,2 < 23,6 < 33,7 < 82,6 FATTORI DI RISCHIO PER IL CERVICO-CARCINOMA Ø Precoce attività sessuale

Dettagli