ETOS PROJECT Effective Training for Outsiders of the Society Grundtvig Multilateral Project

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ETOS PROJECT Effective Training for Outsiders of the Society Grundtvig Multilateral Project"

Transcript

1 ETOS PROJECT Effective Training for Outsiders of the Society Grundtvig Multilateral Project Newsletter n 2 Ottobre 2012 Benvenuti alla seconda edizione della Newsletter del Progetto ETOS La nostra seconda newsletter è arrivata nella tua casella di posta! A circa 6 mesi dall ultima uscita, eccoci con notizie fresche su quanto è accaduto relativamente al percorso formativo ed al sistema di certificazione delle competenze per i soggetti svantaggiati. A tal proposito, ti racconteremo dei 2 meeting che hanno avuto luogo; il primo ad Aprile a Varna (la seconda città della Bulgaria per numero di abitanti), il secondo ad Atene a Settembre, ancora in piena estate. Tra le pagine della Newsletter troverai anche un abstract del primo importante risultato di progetto, la State of the art Analysis, una ricerca sullo stato dell arte della formazione e della certificazione delle competenze per i soggetti svantaggiati nei paesi coinvolti nel progetto. Cofinanziata dalla Commissione Europea/ Agenzia Nazionale per l Educazione, gli Audiovisivi e la Cultura (EACEA) In questo numero: Benvenuti alla seconda edizione della Newsletter del Progetto ETOS 1 Il meeting a Varna, ecco una breve sintesi.. 2 Presentazione del document riguardante lo Stato dell Arte: il primo risultato di ETOS!. 3 Il meeting transnazionale di Atene, il press report 4 La metodologia formativa e il sistema di certificazione delle competenze del progetto ETOS 5 Abbiamo un nuovo Partner!..6 I prossimi appuntamenti di ETOS e scadenze. 7 Sulla Newsletter trovi alcuni assaggi sulle novità più importanti, mentre ti chiediamo di prendere visione dei documenti completi ai link che mettiamo a tua disposizione. Infine, visto che non ci siamo ancora presentati, al fondo del documento troverai dei box che descrivono le organizzazioni coinvolte nel progetto e poi, alla fine, i nostri prossimi appuntamenti. Quello che tutti si aspettano da noi, fino al prossimo numero di questa newsletter. Divertiti! 1 w This newsletter and all its pages reflect the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

2 Il meeting a Varna. Ecco una breve sintesi. Il meeting si apre con i saluti e la presentazione dei nuovi partecipanti. Dopo questo, Jordanka Nencheva, come rappresentante del Comune di Varna, dà il benvenuto a tutti e fornisce le informazioni generali sulla città. Gli argomenti discussi nel corso delle due giornate sono descritti qui di seguito. Workstream 3 Presentazione: Daniel Zastawny di Bridging to the Future spiega le proposte del suo ente a proposito della Training Methodology (metodologia formativa). Dopo, Erika Grasso e Stefano Tacca di Formater spiegano le loro in merito alla certificazione delle competenze. Dopo una discussione tra tutti i partner, Formater e Bridging to the Future si impegnano a mandare una bozza di indice di ciascun manuale (Manuale della Metodologia Formativa e Manuale del Sistema di Certificazione delle Competenze ) entro il 20 maggio L attività di sfruttamento dei risultati :La coordinatrice Erika Grasso di Formater e Alessandro Carbone di Hellas Europe spiegano gli obiettivi e il funzionamento dei corsi IST, da organizzare entro la fine di Aprile. L attività di disseminazione: Alessandro Carbone di Hellas Europe illustra tutte le azioni sviluppate nei mesi passati nell ambito dell attività di disseminazione. In particolare, fa vedere il sito web, la pagina Facebook e il video fatto a Lodz, la press release e la newsletter; un'altra è calendarizzata a breve e ciascun partner è chiamato alla traduzione nella propria lingua. In un file condiviso su Dropbox, ciascun partner dovrà invece inserire le attività di disseminazione effettuate, in modo da informare tempestivamente Hellas Europe. L attività di valutazione: Roberta Morosillo di PA Group comunica I risultati dell analisi dei questionari di valutazione inviati prima del secondo meeting a Varna. Al termine del meeting, ne distribuisce un altro, in modo da raccogliere le impressioni e le opinioni sul lavoro fatto nei due giorni I feedbak del valutatore esterno: Maria Malapetsa, valutatore esterno del progetto, sottolinea il buon lavoro fatto dai partners e invita a prestare particolare attenzione e ad essere chiari nell esplicitazione dei contenuti dei due manuali (metodologia formativa e certificazione delle competenze). Essa chiede inoltre al gruppo di utilizzare maggiormente Dropbox, in modo da renderle i contenuti del lavoro disponibili e verificare di volta in volta la comunicazione tra i partners. 2

3 Media event: Al termine dei due giorni di meeting, tutto il partenariato incontra il Sindaco di Varna che dà il benvenuto e mostra un grande interesse per i contenuti del progetto ETOS. Svilen Madjov, del Comune di Varna ed Erika Grasso, in qualità di coordinatrice, spiegano gli obiettivi del progetto. Le TV locali e i giornalisti presenziano all evento. Uno degli aspetti più originali delle attività di disseminazione, infatti, consiste nell organizzazione di un evento mediatico in ciascuna città ospitante il meeting. Il motivo di questa scelta è quello di approfittare della presenza straordinaria di persone provenienti da differenti nazioni nello stesso luogo per stimolare i media sullo sviluppo dei contenuti del progetto ETOS. A Varna, il partner locale ha organizzato un meeting con il Sindaco cittadino nella sala del Consiglio. Cliccando sul link in basso, puoi dare un occhiata agli articoli apparsi sul giornale locale Cherno More e su Moreto.net e Varna.Utre.bg. Presentazione dei risultati dell Analisi dello Stato dell Arte L analisi dello stato dell arte riguarda l occupabilità degli adulti svantaggiati, a bassa qualificazione. Anche l offerta formativa a loro dedicata e le modalità di certificaizone delle competenze professionali è parte del progetto n LLP IT GRUNDTVIG, nel contesto del programma europeo Grundtvig. Il target group del progetto ETOS è: - Adulti (da 18 anni in su) - A bassa scolarità (senza titolo di studio) - Occupabili; ciò significa che devono essere persone che possono essere formate e le cui competenze (sia di base che professionali) possano essere spese nel mercato del lavoro. - Disoccupati (da almeno 6 mesi) L obiettivo del progetto è quello di supportare le persone svantaggiate, escluse o a rischio di esclusione sociale nella frequenza e nel completamento di percorsi formativi a loro dedicati, in modo che le competenze acquisite possano essere certificate. Il gruppo di lavoro creerà una pratica ed appetibile metodologia formativa, che non richieda la frequenza a lunghi percorsi scolastici tradizionali (in classe), ma permetta la formazione on the job, consentendo contemporaneamente la certificazione delle competenze acquisite. La Ricerca sarà lo strumento principale, perché supporterà lo sviluppo della metodologia formativa e del sistema di certificazione delle competenze. Essa infatti sarà la base per definire lo stato reale delle opportunità formative e di lavoro per questo gruppo target nei vari paesi del consorzio. L analisi dello stato dell arte aiuterà il partenariato nell identificazione dei fabbisogni formativi degli adulti svantaggiati e il modo in cui le competenze possono essere certificate in ciascun paese coinvolto. Inoltre, essa metterà in luce le migliori pratiche realizzate nei vari paesi del partenariato. Per questi motivi è importante conoscere la situazione attuale in ciascuna nazione. Il documento costituisce anche un analisi comparativa delle situazioni dei vari paesi: Grecia, Italia, Bulgaria, UK, Lituania, Polonia. In ciascun paese è stato condotto uno studio separato sulla situazione attuale degli adulti svantaggiati e disoccupati. Le informazioni raccolte riguardano: dati statistici sul mercato del lavoro locale, politiche nazionali e regionali sulla formazione permanente, sull offerta formativa e scolastica e sui progetti formativi dedicati alle persone svantaggiate così come notizie su eventuali modalità di certificazione delle competenze sviluppate nell ambito di percorsi formativi. Inoltre, in ciascuno stato coinvolto è stato organizzato un focus group, invitando un gruppo di esperti del settore per discutere il tema della formazione rivolta ai soggetti svantaggiati; tali focus groups hanno messo in luce ulteriori criticità e sottolineato altre iniziative (nazionali, europee, e lavori sul campo) e suggerito numerose soluzioni a certi problemi. Il report sintetizza sia l Analisi dello Stato dell Arte sia le conclusioni dei focus group. Esso inoltre tenta uno studio comparativo della situazione degli adulti svantaggiati nelle sei nazioni partecipanti al progetto. Particolare attenzione è stata data alla situazione del target dei giovani disoccupati e dei giovani svantaggiati all interno del mercato del lavoro. 3

4 Il meeting ad Atene. Il press report. Il meeting del partenariato del progetto ETOS Effective Training for the Outsiders of the Society si è tenuto ad Atene, il 10 e 11 Settembre 2012, nella sala conferenze dell Hotel Medousa, 4 Evrpidou str., Kallithea, organizzato dal partner Hellenic Regional Development Centre (HRDC). Diciotto persone dai paesi partner del progetto si sono incontrati per due giorni per discutere di ciò che è stato fatto e dei successivi step del programma. ETOS Effective Training for the Outsiders of the Society, è un progetto europeo riguardante l educazione degli adulti a bassa qualificazione, che mira a creare una metodologia formativa pratica e attrattiva che non richieda frequenza scolastica classica (in classe), ma che consenta la formazione on the job e, contemporaneamente, la certificazione delle competenze. Durante la prima parte del meeting i partner hanno avuto l opportunità di fare una breve presentazione del programma alla Stampa, e di esprimere la loro opinione su quello che considerano maggiormente innovativo e interessante in questo progetto. E stato sottolineato tra le altre cose che la metodologia formativa non consiste semplicemente in un corso in classe, ma in una formazione on the job che include istruzioni e supporto, per comprendere ogni singolo aspetto e che offre un nuovo modo di formare e certificare le persone, che saranno in grado di sapere ciò che sanno fare e ciò che possono fare, così come la cosa più interessante è che facciamo formare direttamente dalle aziende le persone. Essa inoltre offre un servizio sociale ed educativo ed aiuta le persone ad offrire un servizio professionale. E stato inoltre aggiunto che il progetto aumenta le abilità delle risorse umane dei formatori e dei discenti. I partner daranno il via al prossimo step del programma, che consiste nel raccogliere l interesse delle aziende a partecipare ai percorsi formativi in cui saranno fornite delle linee guida per la gestione dei percorsi formativi dei lavoratori svantaggiati. Il partenariato era inizialmente composto da 10 organizzazioni di 6 paesi europei: Formater Vercelli Italy, Municipality of Varna Bulgaria, Hellenic Regional Development Centre Greece, Hellas Europe Greece, Social Innovation Centre Lithuania, Academy of Management Poland, P.A. Group Srl Italy, Provincia di Vercelli Italy, Bridging to the Future UK, Merseyside Expanding Horizons UK; un altro partner si è aggiunto in corso d opera: Assoociation to Preserve the Women Bulgaria. ETOS crede fortemente nella creazione di strumenti formativi vitali specificamente indirizzati agli adulti svantaggiati, in quanto possono permettere di raggiungere la certificazione delle competenze professionali e aumentare le probabilità di entrare nell attuale difficile mercato del lavoro. Lavoro... ATENE Città del meeting transnazionale...ma anche divertimento! 4

5 La metodologia formativa e il sistema di certificazione delle competenze del progetto ETOS Questa metodologia formativa e il suo sistema di certificazione sono indirizzati al gran numero di persone adulte, a bassa qualificazione che, nella maggior parte dei casi, non hanno avuto accesso o non hanno completato la loro formazione rimanendo senza nessun tipo di certificazione sia delle competenze formali acquisite sia in contesti formali, che non formali o informali. La metodologia formativa è estremamente pratica e i percorsi si terranno direttamente in azienda; all interno delle imprese, gli imprenditori o persone da essi designate, supportati da tutor esterni, diventeranno i formatori dei beneficiari finali. Questa metodologia è innovativa perché i corsi saranno tenuti interamente dagli imprenditori, che ogni giorno eseguono i compiti e le mansioni che insegneranno agli studenti. L obiettivo del progetto è quello di dimostrare che un insegnamento pratico è molto più indicato di quello teorico per le persone svantaggiate o che presentano difficoltà di apprendimento. Inoltre, il progetto sta sviluppando anche una nuove metodologia di certificazione delle competenze acquisite, conforme ai sistemi E.C.V.E.T. (European Credits for Vocational Education and Training) and E.Q.F. (European Qualification Framework). La certificazione sarà rilasciata al termine del percorso ai beneficiari che lo avranno completato con successo. Quello che è veramente innovativo in questa metodologia è che gli imprenditori (o persone da loro designate) diventeranno essi stessi formatori dei beneficiari finali, dopo un corso di formazione di 40 ore, in cui essi impareranno come relazionarsi con le persone svantaggiate e come affrontare i momenti critici, così come certificare le competenze acquisite. E altresì innovativo che essi riceveranno dei soldi per il loro servizio formativo, poiché le aziende saranno considerate come aule esterne dei centri di formazione. Ogni imprenditore sarà supportato da un tutor esterno messo a disposizione dal centro di formazione, la cui responsabilità sarà quella presidiare l intero processo formativo dando il suo aiuto sia all imprenditore (che, nell ambito del progetto ETOS è chiamato Tutor Interno) che al beneficiario finale. Il percorso formativo e di certificazione dura all incirca 6 mesi e il supporto del VET tutor (tutor dell agenzia formativa) sarà focalizzato in particolare sul processo di certificazione delle competenze, che è molto semplificato, se paragonato a quelli ufficiali : all inizio del percorso sarà preparata una job description contenente la descrizione dettagliata delle competenze (sia teoriche che pratiche) da acquisire. La job description si focalizzerà anche sulle abilità sociali, più inerenti la personalità che il lavoro, ma che normalmente fanno la differenza tra un buon lavoratore ed uno pessimo (giusto per fare qualche esempio, si intendono: autonomia, responsabilità, rispetto dei ruoli e dei compiti, arrivare in tempo, ecc.). La descrizione delle competenze, anche trasversali, è fatta rispettando i dettami dei sistemi E.Q.F. ed E.C.V.E.T, così da essere accettabile a livello europeo. Durante il percorso, sono previsti due momenti di valutazione e certificazione delle competenze in itinere e, al termine dello stesso, è previsto un esame finale. 5

6 Abbiamo un nuovo partner! Il progetto ETOS è stato presentato all Unione Europea coinvolgendo 10 partner, che costituivano il gruppo incaricato di portare avanti le attività. Nonostante ciò, dall inizio del progetto l Associazione per la salvaguardia delle donne ha preso attivamente parte alle attività progettuali, in supporto al Comune di Varna (BG); ciò per via del suo forte interesse ed esperienza sulle tematiche del progetto. Per questa ragione, dopo aver consultato l Agenzia Esecutiva LLP, il partner associato è diventato ufficialmente parte della squadra, arrivando a 11 partner. Ciò arricchisce ulteriormente il gruppo e ci dà modo di presentare le organizzazioni che stanno attivamente lavorando sul progetto ETOS. Formater (IT) Formater è un agenzia formativa che possiede una consolidata esperienza in attività di prevenzione della disoccupazione giovanile e in azioni di formazione ed orientamento professionale, anche per le piccole e medie imprese. Formater organizza e gestisce percorsi formativi per l acquisizione della qualifica professionale e corsi di specializzazione, così come formazione tecnica di alto livello in vari ambiti, con particolare riferimento ai settori del commercio, turismo e servizi. I suoi progetti mirano anche a inserire/reinserire i giovani nel mercato del lavoro ed a riqualificare la forza lavoro delle imprese, organizzando corsi su richiesta specifica delle aziende. Città di Varna (BG) La città di Varna è la capitale amministrativa di un distretto composto da 12 strutture municipali. Essa è la seconda città della Bulgaria per grandezza e per numero di residenti e pendolari e guida il Nord Est del paese coordinandolo negli aspetti sociali, economici ed amministrativi. In quanto principale unità amministrativa, il Comune sta implementano, attraverso l auto governo locale la promozione dello sviluppo sostenibile, dal punto di vista del miglioramento della qualità delle condizioni di vita per i cittadini e visitatori della città. Il Comune opera per l avanzamento della città dal punto di vista economico, sociale e amministrativo, in modo che abbia un peso sia regionale che nazionale e internazionale. Hellenic Regional Development Centre (GR) HRDC è un associazione no profit fondata nel Essa è nata da un iniziativa congiunta di Università, Imprese, attori sociali e network di formatori, per promuovere la formazione professionale, il trasferimento di tecnologie e lo sviluppo regionale all interno dell Unione Europea. HRDC opera come attore sociale collaborando con le autorità governative locali e regionali nelle seguenti aree: Sviluppo regionale Formazione professionale Consulenza in ambito IT (tecnologie) Trasferimento di innovazioni Coesione sociale Cooperazione interregionale Società interculturale Ricerca HellasEurope Hellas Europe è un associazione no profit che mira a promuovere sia a livello nazionale che internazionale i valori della Comunità Europea e in particolare quelli stabiliti dal trattato di Lisbona. In particolare, l associazione mira a supportare e sostenere la cittadinanza attiva a livello europeo, lo sviluppo sostenibile, la diffusione delle politiche europee, così come lo scambio di esperienze e buone prassi, la condivisione di valori culturali e il rafforzamento della formazione continua. Questi obiettivi sono raggiunti attraverso il lavoro in rete con enti pubblici e privati sia in Grecia che negli altri paesi europei, attraverso la condivisione di attività con i partner, seminari, organizzazione di eventi di promozione e diffusione di informazioni, collaborazione con autorità locali e internazionali, sviluppo e implementazione di progetti, marketing, comunicazione. Un attenzione speciale è rivolta alle fasce di popolazione marginalizzate. Gli associati (medici, avvocati, operatori sociali, insegnanti, ricercatori, accademici) coprono, con le loro competenze, tutte le aree di intervento sopra menzionate. Social Innovation Centre Social Innovation Centre è un organizzazione non governativa (NGO) fondata nel 2008 con l idea di promuovere, creare, sviluppare e implementare iniziative innovative in ambito sociale, andando a rispondere ai bisogni dei gruppi sociali con meno opportunità, diventando leader a livello regionale. Innovazione sociale significa: nuove idee sociali, pensieri, decisioni, strategie, concetti. Gli obiettivi sono il rafforzamento del welfare pubblico così come la soluzione di problematiche e sfide sociali e l agevolazione di un positivo cambiamento sociale. 6

7 The Academy of Management Academy of Management è un Università privata situata nella terza città della Polonia per grandezza. Essa è stata costituita nel gennaio del 1995 ed ha attualmente più di 20 mila studenti iscritti. Academy of Management offre corsi universitari, master, dottorati corsi post diploma così come corsi di specializzazione. L istituto ha anche un settore specializzato nell educazione degli adulti il Centro per l educazione degli adulti. L obiettivo di questo centro è quello di dare supporto ai gruppi di persone svantaggiate nella regione di Lodz. L accademia è anche molto attiva nella ricerca scientifica, nell organizzazione di conferenze nazionali e internazionali e nella pubblicazione di riviste scientifiche. P.A. Group P.A. Group è un impresa, situata a Verona, che opera nel campo dello sviluppo locale sostenibile e nel supporto alla governance locale. PA Group aiuta le istituzioni pubbliche (prevalentemente i Comuni) e le organizzazioni no profit ad affrontare il cambiamento, a formare i dirigenti, a migliorare la gestione delle risorse umane adottando dei sistemi di auto monitoraggio e sistemi di valutazione della soddisfazione del cliente. Il suo approccio si basa sul concetto di sussidiarietà verticale e orizzontale, sulla costruzione di network locali e sulla cittadinanza attiva. PA Group ha acquisito una solida esperienza nel campo della gestione di progetti europei, essendo stata coinvolta nello sviluppo di diversi progetti multilaterali. La sua mission consiste nel supportare le Istituzioni Pubbliche, le imprese e le organizzazioni della società civile dando una dimensione europea alle loro strategie. Provincia di Vercelli La Provincia di Vercelli è un Ente Locale intermedio rispetto alla Regione Piemonte ed ai comuni locali. L obiettivo della Provincia è quelli di promuovere lo sviluppo civile e sociale proteggendo le risorse naturali, culturali ed umane del territorio. Uno dei compiti della Provincia è anche quello di promuovere le pari opportunità per tutti i cittadini e realizzare le politiche di inserimento lavorativo e formazione professionale stabilite dalla Regione. Il Servizio Lavoro e Formazione Professionale della Provincia, coinvolto nelle attività di ETOS, è responsabile dei Centri per l Impiego e dell implementazione del sistema territoriale di formazione professionale. Il servizio è inoltre responsabile della definizione e dell implementazione delle politiche locali concernenti la formazione professionale e l inserimento lavorativo specifiche per i target di persone svantaggiate. Bridging to the Future Bridging to the Future è un incubatore di imprese che offre attività di coaching ed opera nelle aree più svantaggiate del Regno Unito. Situato a Birmingham, la sua visione è quella di creare una rete di micro e piccole imprese che sarà guidata e risponderà ai bisogni delle persone residenti in queste aree svantaggiate. Tra le attività di BTF ci sono: formazione e coaching per l occupabilità, ottimizzazione delle risorse, capacity building, imprenditorialità e soluzioni imprenditoriali per la disoccupazione; business coaching, incubatore di impresa, micro credito, formazione, supporto alla leadership dei giovani e alla leadership delle persone con disabilità. Merseyside Expanding Horizons Merseyside Expanding Horizons è un organizzazione di volontariato registrata nel 1999 come società opera nel campo dell erogazione di servizi alle persone a rischio di esclusione sociale. La sede di MEH è Liverpool ed essa opera nella regione di Merseyside e in Europa. MEH ha un esperienza consolidata nella gestione ed implementazione di progetti europei e possiede un ampia rete di partner transnazionali. MEH opera nell erogazione diretta di servizi e ciò permette di assicurare la sua presenza sia a livello strategico che a livello della comunità. MEH ha esperienza in campi differenti come, ad esempio, l educazione non formale e informale e la gestione di progetti rivolti ai target maggiormente marginalizzati. Su tali progetti essa lavora in partenariato con le organizzazioni della comunità, in particolare per l erogazione di percorsi formativi. Association to Preserve the Women L Associazione per la salvaguardia delle donne è stata fondaa nel 1997 ed è un organizzazione no profit di pubblica utilità. L obiettivo principale dell Associazione è quello della cura e del supporto ai bambini, alle donne e a tutte le persone con disabilità, al fine di migliorarne la qualità della vita, il lavoro, e lo sviluppo personale. L associazione organizza inoltre attività di prevenzione sulle discriminazioni di genere, esclusione sociale, e fenomeni negativi quali: traffico di esseri umani, violenza, prostituzione, ecc. Un altro obiettivo dell organizzazione è quello di organizzare ed erogare servizi in ambito sociale, con priorità rispetto alle persone svantaggiate, a quelle con disabilità fisiche e intellettive, sia congenite che acquisite, persone e gruppi a rischio di marginalizzazione sociale. Prossimi appuntamenti e scadenze del progetto ETOS 28/09/2012 Inviare ai partners il programma del corso IST 05/10/2012 Ricevere candidature per le docenze nel corso IST dai partners 25/09/2012 Inviare la bozza del programma del corso per i tutor aziendali e allegati 30/09/2012 Invio dei commenti sulla bozza di programma da parte dei partners 31/10/2012 Compilazione del modulo dissemination chart recante le attività di disseminazione effettuate 30/11/2012 Definizione delle Job Descripions con le aziende 31/01/2013 Erogazione dei corsi di formazione per i tutor aziendali 31/01/2113 Invio del report finale sui corsi di formazione a HRDC 31/01/2012 Invio dell Interim Report alla EACEA 15/02/2013 Stesura del report finale sull attività di formazione dei tutor aziendali 18 e 19/03/2013 Meeting a Siaulai (Lituania) 7

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE

INTELLIGENT TRANSPORT SYSTEMS IN SOUTH EAST EUROPE Progetto SEE-ITS in breve SEE-ITS è un progetto transnazionale che mira a stimolare la cooperazione, l'armonizzazione e l'interoperabilità tra Sistemi di Trasporto Intelligenti (ITS) nel Sud-Est Europa.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12

La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 La validazione dei risultati degli apprendimenti non formali e informali in pratica 12 Questo capitolo descrive: A. Le scelte e i passaggi per sviluppare dispositivi per la validazione dei risultati dell

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO Manuale per la formazione di: AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) & OPERATORI DI MAGAZZINO Redatto come parte del progetto CENTRAL Qualifiche Professionali nell ambito dei Trasporti

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile

Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile Come progettare e implementare un corso di formazione sulla Mobilità Sostenibile Note legali: La responsabilità per il contenuto di questa pubblicazione è degli autori. Esso non necessariamente riflette

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998.

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998. Circolare 15 luglio 1998 n. 92 Ministero del lavoro Occupazione - misure straordinarie - tirocini formativi e di orientamento - stages - precisazioni del ministero. Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento.

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Piano di attuazione italiano della Garanzia per i Giovani

Piano di attuazione italiano della Garanzia per i Giovani Piano di attuazione italiano della Garanzia per i Giovani 1 Il contesto 1.1 Il contesto europeo La Raccomandazione del Consiglio dell Unione Europea del 22 aprile 2013 sull istituzione di una Garanzia

Dettagli

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020 Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Simona De Luca, Anna Ceci UVAL DPS Roma 11 luglio 2013 Indice 1. Indicatori: un modo

Dettagli