Presentazione. Il Presidente Rosario Zozzaro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presentazione. Il Presidente Rosario Zozzaro"

Transcript

1 Curriculum generale delle attività e dei servizi erogati dalla Cooperativa Sociale Arca di Noè Onlus dall agosto 1980 al 2014

2 Presentazione La Cooperativa Sociale Arca di Noè Onlus rappresenta una delle cooperative sociali storiche della città di Roma ;essendosi costituita sin dal Da allora ha operato ed opera nell ambito dei servizi sociali rivolti alla cittadinanza fornendo all interlocutore pubblico e privato la gestione complessiva di iniziative ad alto valore sociale e culturale. La Cooperativa ha perseguito l interesse generale della comunità alla promozione umana e all integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio assistenziali, educativi, ricreativi e culturali, rivolti ad anziani, persone diversamente abili, minori in difficoltà, popolazione migrante. La Cooperativa Sociale Arca di Noè Onlus ha quale oggetto sociale l attività di cura, sostegno e inserimento nella vita attiva di soggetti con difficoltà di adattamento alla vita sociale, dovute a handicap fisici e/o psichici, a particolari situazioni socioeconomico-familiari, a problemi derivanti da condizioni psicologiche, d età, etnia o altro. Essa si propone di assistere le persone che lo necessitano al fine di migliorarne la qualità della vita individuale e del suo complesso relazionale e sociale. La Cooperativa ha esteso le proprie attività oltre il campo prettamente sociale e socio-assistenziale, occupandosi e gestendo iniziative culturali, formative di ampio respiro e legate alla promozione e alla gestione del patrimonio librario. Il Presidente Rosario Zozzaro 2

3 Curriculum Settore Servizi Socio assistenziali, Educativi e culturali 1980 Area anziani COMUNE DI ROMA: nasce la Cooperativa "Arca di Noè" e stipula con il Comune di Roma la convenzione per l'assistenza domiciliare agli anziani parzialmente auto sufficienti residenti in VI Circoscrizione in data Area anziani 1981 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI : dal 1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti in tale zona. Area anziani 1982 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI dal 1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. Area anziani 1983 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI:dal 1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. Area anziani 1984 COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE:dal1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. Area anziani 1985 COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE:dal 1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. Area disabili COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE:giugno 1985 la Cooperativa inizia la gestione del servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE:giugno 1985 la Cooperativa inizia la gestione del servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. 3

4 1986 Area anziani COMUNE DI ROMA:attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE:dal 1980 prosegue la gestione del servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. Area disabili USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. 4

5 1987 Area anziani COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE:dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni dal 1986 al 1995 e nel USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. 5

6 1988 Area anziani COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili U.S.L. RM B:gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). U.S.L. RM C: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. 6

7 1989 Area anziani COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili U.S.L. RM B: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). U.S.L. RM C: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). Comune di Roma: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa gestisce dal 1989 al 1995 il laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile. 7

8 1990 Area anziani COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: nel 1990 e 1991 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma "Estate D'Argento" promosso dal Comune di Roma. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili U.S.L. RM B: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). U.S.L. RM C: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). 8

9 Area anziani 1991 COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: nel 1990 e 1991 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma "Estate D'Argento" promosso dal Comune di Roma. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili U.S.L. RM B: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). U.S.L. RM C: gestione del laboratorio rivolto a ragazzi con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). 9

10 Area anziani 1992 COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili AA.SS.LL. RM B: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). AA.SS.LL. RM C: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). 10

11 Area anziani 1993 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI UFFICIO SPORT E CULTURA: la Cooperativa ha gestito dal 1993 al 1998 un Corso di Ginnastica Dolce c/o la Palestra Comunale di Via Montona in collaborazione con VI Circoscrizione. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili AA.SS.LL. RM B: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). AA.SS.LL. RM C: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). 11

12 Area anziani 1994 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI: dal 1994 al 1998 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma dal Comune di Roma denominato "Estate a Villa Gordiani" all'interno del Parco di Villa Gordiani. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI UFFICIO SPORT E CULTURA: la Cooperativa ha gestito dal 1993 al 1998 un Corso di Ginnastica Dolce c/o la Palestra Comunale di Via Montona in collaborazione con VI Circoscrizione. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). 12

13 Area anziani 1995 COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare agli anziani. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare agli Anziani presso il Comune di Tivoli. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI: dal 1994 al 1998 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma dal Comune di Roma denominato "Estate a Villa Gordiani" all'interno del Parco di Villa Gordiani. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI UFFICIO SPORT E CULTURA: la Cooperativa ha gestito dal 1993 al 1998 un Corso di Ginnastica Dolce c/o la Palestra Comunale di Via Montona in collaborazione con VI Circoscrizione. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: la Cooperativa ha gestito i soggiorni estivi cittadini, denominati "Punti Verdi", rivolti agli anziani della Circoscrizione dal 1987 al COMUNE DI ROMA: attività di accompagnamento nei confronti degli anziani nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni Area disabili COMUNE DI TIVOLI: dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare ai portatori di handicap ed assistenza scolastica a minori portatori di handicap grave presso il Comune di Tivoli. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese di Dicembre 1995 al 2007 la Cooperativa Sociale Arca di Noè ONLUS gestisce il Centro Diurno per disabili lievi e medio gravi presso Bagni di Tivoli in convenzione con il Comune. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare ai disabili adulti. AA.SS.LL. RM B: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). AA.SS.LL. RM C: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B 13

14 USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare ai minori a rischio di devianza. PROVINCIA DI ROMA - TIVOLI: la Cooperativa è inoltre intervenuta nel campo dei servizi ludicoricreativi e dell animazione (progettazione di ludoteche, servizi per le scuole). In particolare, nel corso del 1995, la Cooperativa ha gestito Centri Ricreativi Estivi per alcuni comuni della Provincia di Roma e attività culturali e di laboratorio realizzati presso il Centro Diurno La Locomotiva a Bagni di Tivoli, cui hanno partecipato oltre cento minori in età compresa tra i 6 e i 13 anni. Le attività di socializzazione ed aggregazione realizzate sono state: pittura su murales, costruzione aquiloni, corsi di tennis da tavolo, musica, laboratorio di teatro su progetto promosso dal Consiglio Europeo. ASL ex RM/4 S.M.I. la Cooperativa prosegue la gestione del laboratorio per minori a rischio in collaborazione con il Servizio Materno Infantile (dal 1989 al 1995). Area attività culturali COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI : nel 1995, nell ambito delle attività culturali della VI Circoscrizione, la Cooperativa ha realizzato un Laboratorio sull artigianato degli Indiani d America dal titolo Ombre Rosse tenutosi presso la Biblioteca Comunale Circoscrizionale della VI Circoscrizione in Via Dino Penazzato. 14

15 Area anziani 1996 COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: dal 1980 prosegue il servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI: dal 1994 al 1998 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma dal Comune di Roma denominato "Estate a Villa Gordiani" all'interno del Parco di Villa Gordiani. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI UFFICIO SPORT E CULTURA: la Cooperativa ha gestito dal 1993 al 1998 un Corso di Ginnastica Dolce c/o la Palestra Comunale di Via Montona in collaborazione con VI Circoscrizione. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare agli anziani. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare agli Anziani presso il Comune di Tivoli. Area disabili COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare ai portatori di handicap ed assistenza scolastica a minori portatori di handicap grave presso il Comune di Tivoli. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese di Dicembre 1995 gestisce il Centro Diurno per disabili lievi e medio gravi presso Bagni di Tivoli in convenzione con il Comune. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare ai disabili adulti. AA.SS.LL. RM B: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). AA.SS.LL. RM C: gestione del laboratorio rivolto a con problemi di handicap lievi dal 1988 al 1995 (1994 escluso). COMUNE DI ROMA: La Cooperativa ha effettuato le attività di nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati dal Comune di Roma consecutivamente negli anni e dal 1998 ad oggi. USL RMB: la Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/B USL RMC: La Cooperativa ha effettuato le attività di accompagnamento nei confronti dei portatori di handicap nell'ambito dei soggiorni estivi organizzati da USL RM/C COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. 15

16 Area minori COMUNE DI CASTEL MADAMA (RM): nel 1996 la Cooperativa ha gestito i Centri Ricreativi Estivi per il Comune. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese di Novembre 1996 fino al mese di Luglio 1998 ha progettato, realizzato e gestito in convenzione con il Comune ed in collaborazione con il CEMEA del Mezzogiorno due centri ludoteca e due centri diurni per adolescenti. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare ai minori a rischio di devianza. Area emarginazione sociale COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE V : dal novembre 1996 la Cooperativa Arca di Noè ONLUS gestisce, in convenzione con la suddetta Circoscrizione del Comune di Roma ed in collaborazione con la Casa Circondariale Femminile di Rebibbia, la casa d accoglienza di Via Aguzzano per detenute, exdetenute, donne in difficoltà e dei loro figli; Inoltre la Cooperativa si occupa del reinserimento dei soggetti svantaggiati. In particolare è in fase di realizzazione un programma d inserimento lavorativo di due detenute del carcere Femminile di Rebibbia che usufruiscono delle misure alternative alla detenzione (art. 21 Legge Gozzini, ecc.). Area giovani COMUNE DI ROMA: dal 1996 al 2006 la Cooperativa gestisce il Centro Informagiovani della I Circoscrizione e della XIX Circoscrizione del Comune di Roma e dal giugno 1998 è capofila dell ATI che gestisce i 6 Centri Informagiovani della Rete del Comune. Area collaborazioni La Cooperativa Arca di Noè è dal socia della Cooperativa Sociale Integrata Aurora L Arca di Noé è socia della Cooperativa Sociale Integrata (tipo B Legge 381/91) Aprilia 93 Ges. Ter.S. nata in collaborazione con lo SDSM d Aprilia al fine di offrire opportunità lavorative a soggetti utenti del servizio stesso. Area attività culturali. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI : nel corso del 1996, 1997 e 1998 ha organizzato e gestito in collaborazione con la Cooperativa Aurora, nell ambito dell iniziativa dell Estate Romana nella VI Circoscrizione, l iniziativa nominata SESTAINFESTA 16

17 Area anziani 1997 COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI: nel mese d ottobre 1997 la Cooperativa ha progettato e realizzato per la suddetta Circoscrizione un Centro Diurno per anziani fragili ad alta intensità assistenziale. COMUNE DI ROMA - VI CIRCOSCRIZIONE: servizio d assistenza domiciliare agli anziani parzialmente autosufficienti residenti nella zona. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI: dal 1994 al 1998 la Cooperativa ha organizzato e gestito le attività socio-culturali rivolte agli anziani della Circoscrizione nell'ambito del programma dal Comune di Roma denominato " Estate a Villa Gordiani "all'interno del Parco di Villa Gordiani. COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE VI UFFICIO SPORT E CULTURA: la Cooperativa ha gestito dal 1993 al 1998 un Corso di Ginnastica Dolce c/o la Palestra Comunale di Via Montona in collaborazione con VI Circoscrizione. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il comune il servizio d Assistenza Domiciliare agli anziani. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare agli Anziani presso il Comune di Tivoli. Area disabili COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese d Aprile 1995 a tutto il 1999 ha gestito il servizio d Assistenza Domiciliare ai portatori di handicap ed assistenza scolastica a minori portatori di handicap grave presso il Comune di Tivoli. COMUNE DI TIVOLI (RM): dal mese di Dicembre 1995 gestisce il Centro Diurno per disabili lievi e medio gravi presso Bagni di Tivoli. COMUNE DI APRILIA (LT): dal mese d Ottobre 1995 a tutto il 1999 ha gestito, in convenzione con il Comune, il servizio d Assistenza Domiciliare ai disabili adulti. COMUNE DI ROMA VI CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. COMUNE DI ROMA V CIRCOSCRIZIONE: dal giugno 1985 la Cooperativa gestisce il servizio d assistenza domiciliare verso i portatori di handicap psico-fisici in convenzione. Area minori COMUNE DI ROMA CIRCOSCRIZIONE V : dal Gennaio 1997 a Dicembre 1998, in convenzione con la Circoscrizione, e per quanto attiene servizi ed attività rivolte a minori, la Cooperativa ha scelto in questi anni di investire le proprie risorse nello studio e nella progettazione d interventi volti alla prevenzione del disagio giovanile e minorile (case alloggio per minori a rischio, centri pilota volti alla prevenzione dell abbandono scolastico, ecc.). 17

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

Approvato con. D.C.C. n.17/2008

Approvato con. D.C.C. n.17/2008 Approvato con. D.C.C. n.17/2008 REGOLAMENTO UNICO PER L ACCESSO AL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIO -ASSISTENZIALI E PER LA COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AL COSTO DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GIARDINO BRANCACCIO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale: 01 Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani):

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. COMUNE DI CATTOLICA cod. NZ 02255

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. COMUNE DI CATTOLICA cod. NZ 02255 (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI MISANO ADRIATICO (Capofila) COMUNE DI CATTOLICA COMUNE DI BELLARIA-IGEA

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI Fondazione di partecipazione dei Comuni di Casole d Elsa Colle di Val d Elsa Poggibonsi San Gimignano Radicondoli REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI - 1- INDICE Premessa... 5 Titolo Primo

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, l 8 luglio 2015, ha approvato, con modificazioni, il seguente disegno di legge, già approvato dalla Camera dei deputati in un testo risultante

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0

Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 E 1011060 E 75-0 Numer o Data Tipo Codice bilancio Capitolo-Articolo Note Previsione 2011- Accer. Impegnato al 08-08-2011 Previsione 2012 Previsione 2013 1 16/08/2011 E 1011060 E 75-0 1011060: ADDIZIONALE COMUNALE ALL'IRPEF

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 2013 BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 1. Premessa 1.1 Lettera agli stakeholder 1.2 Metodologia 2. Identità dell organizzazione 2.1 Informazioni generali 2.2 Attività

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI

COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI COMUNE di VANZAGO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI O PRIVATI INDICE CAPO I - NORME GENERALI ART: 1 - FINALITA ART.

Dettagli

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998.

Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento. D.M. 142 del 25 marzo 1998. Circolare 15 luglio 1998 n. 92 Ministero del lavoro Occupazione - misure straordinarie - tirocini formativi e di orientamento - stages - precisazioni del ministero. Oggetto: Tirocini formativi e di orientamento.

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

ENTE SERVIZIO CIVILE DON ORIONE NZ00051

ENTE SERVIZIO CIVILE DON ORIONE NZ00051 ENTE SERVIZIO CIVILE DON ORIONE NZ00051 SCHEDA PROGETTO SEDE OPERATIVA ROMA (RM) CENTRO DON ORIONE MONTE MARIO CODICE SEDE 98090 SETTORE ASSISTENZA 06 DISABILI [ TITOLO PROGETTO Riabitare il mondo Ente

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa

Carta dei servizi scolastici. Patto educativo di corresponsabilita. Premessa Allegato 1. Carta dei servizi scolastici Patto educativo di corresponsabilita Premessa Il patto educativo di corresponsabilità ribadisce i contenuti presenti nella Carta dei Servizi dei P.O.F. precedenti.

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI INTERVENTI, AI SERVIZI E ALLE PRESTAZIONI DI NATURA SOCIALE, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVA

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI INTERVENTI, AI SERVIZI E ALLE PRESTAZIONI DI NATURA SOCIALE, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVA REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI INTERVENTI, AI SERVIZI E ALLE PRESTAZIONI DI NATURA SOCIALE, SOCIO-ASSISTENZIALE E SOCIO-EDUCATIVA EROGATI DAL SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI DELL AMBITO DISTRETTUALE URBANO

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014.

ROMA CAPITALE. 1 9 ùi C Z013 31/01/2014. ROMA CAPITALE Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici. Giovani e Pari Opportunità Direzione de i Se rvizi Educativi e Sco lastici U.O. Serv,zi d, Supporto al sist ema educativo e scolastico RO M A

Dettagli

Sono Rosalba, socio-volontaria

Sono Rosalba, socio-volontaria PRIMAVERA 86 E PROGETTO CSERDI Rosalba Mancinelli Socia fondatrice e consigliere di amministrazione dell Organizzazione di volontariato Primavera 86. Pedagogista e insegnante Sono Rosalba, socio-volontaria

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c.

ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE. Regolamento. del gruppo di lavoro sull handicap. Regolamento GLHI. Ai sensi dell art. 15 c. ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento Regolamento GLHI del gruppo di lavoro sull handicap Ai sensi dell art. 15 c. L 104/92 Approvato dal Consiglio di stituto in data 08/07/2013 1 Gruppo di Lavoro

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli