SETTORE GIOVANILE REGIONALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SETTORE GIOVANILE REGIONALE"

Transcript

1 Comitato Regionale Basilicata SETTORE GIOVANILE REGIONALE NORME ATTUATIVE 2014 CATEGORIE GIOVANISSIMI Via N.Vaccaro Potenza tel.0971/54521 fax

2 PREMESSA Le norme di seguito descritte vanno ad integrare il Regolamento Tecnico e le Norme Attuative emanate dal Settore Giovanile Nazionale. Le stesse sono state discusse e largamente condivise dalle Società regionali attive nella categoria Giovanissimi, in occasione della stesura dei calendari regionali. Per quanto non contemplato dalle Norme Attuative Regionali Attività Giovanissimi, è valido quanto stabilito dal Regolamento Tecnico e dalle Norme Attuative emanate dal Settore Giovanile Nazionale. Articolo 1 MATERIALI IN USO E ammesso il solo utilizzo delle ruote aventi un numero minimo di 16 raggi e la sezione del cerchio non dovrà superare i 5 centimetri per ogni suo lato. Per le biciclette da MTB la misura massima consentita delle ruote è di 26. Le prove di gincana si possono praticare con qualsiasi tipo di bicicletta, strada o fuoristrada che abbia ruote di almeno 20 di diametro. Solo per le categorie G1 maschili e femminili è consentito l utilizzo di ruote con diametro inferiore. In tutte le prove fuoristrada e nelle prove di sprint e gincana su strada è consentito l utilizzo di qualsiasi tipo di bicicletta purché rispondenti all articolo 13 del Regolamento Tecnico. E sempre obbligatorio l uso del casco rigido. 2

3 Articolo 2 LIMITAZIONI NELL USO DI RAPPORTI E PEDIVELLE Nelle prove di velocità, nelle prove su strada, tipo pista e pista è prevista la limitazione nell utilizzo dei rapporti, secondo il seguente schema: CATEGORIE G1 maschile e femminile SVILUPPO METRICO mt.3,10 G2 e G3 maschili e femminili mt. 3,70 G4 maschili e femminili mt. 4,40 G5 maschili e femminili mt. 5,00 G6 maschile e femminile mt. 5,55 Nelle medesime prove è altresì prevista la limitazione nella lunghezza minima delle pedivelle, secondo il seguente schema: CATEGORIE LUNGHEZZA MINIMA PEDIVELLE G1,G2 e G3 maschili e femminili mm G4 e G5 maschili e femminili mm G6 maschile e femminile mm Con ruote di diametro inferiore a 22 non esiste il limite minimo Con ruote di diametro 22 è consentita la lunghezza di mm. 125 Con ruote di diametro 24 è consentita la lunghezza di mm. 145) Nessuna limitazione è prevista per le prove di abilità (gincana) 3

4 Articolo 3 CONTROLLO RAPPORTI E PEDIVELLE Il controllo dei rapporti deve essere effettuato prima della partenza di ogni categoria nelle prove su strada, in quelle di velocità, tipo pista e pista. E discrezione della Giuria effettuare dopo ogni gara controlli sulla lunghezza dei rapporti e sulla regolarità delle pedivelle utilizzate. Non é consentito l uso di biciclette con rapporti bloccati. Solo per la categoria G1 sarà consentito prendere il via con mountain bikes o bici da passeggio, con rapporto bloccato, fermo restando il limite di sviluppo metrico massimo di 3,10 mt. Articolo 4 LIMITAZIONE ALLA PARTECIPAZIONE L attività nelle categorie GIOVANISSIMI si svolge nel periodo compreso fra il primo sabato di aprile e l ultima domenica di settembre, nelle sole giornate di sabato e di domenica, fatta eccezione per le prove di abilità, di cicloturismo e per le manifestazioni di Gioco Ciclismo, che possono essere organizzate tutto l anno ed in qualsiasi giorno della settimana. E possibile partecipare, nei mesi di Aprile, Maggio e Luglio, a massimo 3 manifestazioni su strada o di Cross Country in ciascun mese. Nel mese di Giugno è possibile partecipare a 4 manifestazioni su strada o di Cross Country. L attività su pista, quella tipo pista e le prove di velocità, limitatamente al periodo aprile-settembre, possono svolgersi in qualsiasi giorno della settimana. E consentito in ogni provincia, per una sola volta durante la stagione, organizzare una gara supplementare su strada o di Cross Country durante la settimana (al di fuori del sabato e domenica) a condizione che vi siano ammessi esclusivamente i tesserati della provincia stessa, o, a discrezione dei Comitati Regionali, quelli di più provincie laddove il limitato numero di tesserati lo rendesse necessario. In questo caso la gara coprirà la disponibilità annuale di tutte le provincie ammesse. Di concerto con i Comitati Regionali aderenti al Progetto 3 Mari (Campania, Puglia, Calabria e Molise), si è stabilito di osservare il giorno di sospensione dalle prove su Strada e Cross Country nelle seguenti date: 20 Aprile, 25 Maggio, 8 Giugno e 13 Luglio. In tali giornate non potranno essere organizzate nei rispettivi territori regionali prove su Strada e Cross Country. 4

5 E vietato partecipare a gare fuori regione nelle giornate in cui sono programmate gare regionali, pena quanto previsto dal punto 4 del Prospetto Infrazioni e Sanzioni di Natura Tecnico-Organizzativa, allegato al Regolamento Tecnico Attività Giovanissimi. Si consente alle società che svolgono prevalentemente attività di fuoristrada, in caso di concomitanza con gare su strada o di velocità in regione, di poter partecipare a gare di Cross Country fuori regione, previa richiesta scritta al C.R. di Basilicata, inviata almeno sette giorni prima della gara stessa. In analogia con quanto riportato al punto precedente, è consentito alle Società che svolgono prevalentemente attività su strada, in caso di concomitanza con gare di Cross Country in regione, di poter partecipare a gare su strada fuori regione, previa richiesta scritta al C.R. di Basilicata, inviata almeno sette giorni prima della gara stessa. Articolo 5 PROGRAMMA DI MANIFESTAZIONE Il Programma di manifestazione, reperibile dal sistema informatico federale, firmato dal Presidente della società organizzatrice, dovrà pervenire per l approvazione al Comitato Regionale almeno venti giorni prima della manifestazione, pena la non approvazione. La società organizzatrice è tenuta a mettere n.2 persone a disposizione della Giuria. Il Programma dovrà contenere tutte le notizie utili per la migliore riuscita della stessa, indicare il nome e relativo numero di tessera federale delle due persone addette alla Giuria. Il Programma della manifestazione dovrà chiaramente indicare: la lunghezza del circuito ed i giri da percorrere per ogni categoria. E necessario indicare il nome e relativo numero di tessera federale del Responsabile della manifestazione; è, altresì, necessario allegare l accettazione scritta del Responsabile della manifestazione nel caso in cui lo stesso non sia un tesserato della società organizzatrice. 5

6 Articolo 6 CARATTERISTICHE DELLE PROVE 6.1 Prove su strada Tali prove possono essere organizzate nelle sole giornate di sabato o di domenica. Fra una prova su strada e la successiva deve intercorrere un intervallo minimo di 5 giorni. In tale norma rientra anche l attività di Cross Country, pertanto, un giovanissimo potrà partecipare, ogni settimana ad una sola prova di resistenza (o su strada o di Cross Country). E obbligatoria l iscrizione on line. Le prove su strada, devono svolgersi su percorsi possibilmente non superiori ai 1500 metri da ripetere più volte a seconda delle categorie nel rispetto della seguente tabella: cat. G1: max. km. 3 cat. G2: max. km. 5 cat. G3: max. km. 7 cat. G4: max. km. 10 cat. G5: max. km. 12 cat. G6: max. km. 18 L arrivo, deve avvenire su di un tratto rettilineo di circa 150 metri di cui almeno 100 metri prima della linea di arrivo ed almeno 30 metri dopo l arrivo stesso. Gli organizzatori sono tenuti a predisporre, sulla linea d arrivo, un piano rialzato per il Giudice di arrivo. È obbligatoria una protezione della sede stradale adeguata prima e dopo la linea d arrivo e lungo il tracciato laddove se ne ravvisasse la necessità. È facoltà del Presidente della Giuria, in accordo con il Responsabile della manifestazione decidere, dopo aver valutato le caratteristiche del percorso e considerato il numero dei partenti, se fermare o no i doppiati dandone comunicazione prima della partenza. 6.2 Prove di velocità Sono prove aperte a tutte le categorie e possono svolgersi tutti i giorni della settimana limitatamente al periodo aprile-settembre. E obbligatoria l iscrizione on line. 6

7 6.3 Prova di abilità (gincana) Le prove di abilità possono essere organizzate tutto l anno e tutti i giorni della settimana. Si possono praticare con qualsiasi tipo di bicicletta, strada o fuoristrada che abbia ruote di almeno 20 di diametro. Solo per le categorie G1 maschili e femminili è consentito l utilizzo di ruote con diametro inferiore. Non è prevista la limitazione nell utilizzo dei rapporti. Le prove di abilità possono essere organizzate in un area asfaltata, in cemento, erbosa o sterrata, purché pianeggiante e chiusa al traffico. Possono essere organizzate altresì all interno di palestre e ambienti similari. È obbligatoria l iscrizione on line. Penalità: saranno previsti due secondi per ogni birillo abbattuto o saltato, spostamento di una o entrambe le tavole dell imbuto, mancata presa della borraccia, mancato canestro, mancato passaggio sulla pedana sopraelevata, abbattimento dell asticella del sottopasso, non realizzazione dell otto. 6.4 Corse tipo pista Sono gare a punti da svolgere su strada aperte solo ai giovanissimi di ambo i sessi delle categorie G4 (10 anni), G5 (11 anni) e G6 (12 anni). Si possono organizzare in qualsiasi giorno della settimana limitatamente al periodo aprile-settembre e possono essere inserite nel programma di manifestazioni aperte alle categorie superiori. Un giovanissimo potrà partecipare ad una sola corsa tipo pista nel corso della settimana. Il chilometraggio massimo è fissato nel modo seguente: categoria G4 massimo 4 km. (massimo 2 traguardi) categoria G5 massimo 6 km. (massimo 3 traguardi) categoria G6 massimo 8 km. (massimo 4 traguardi) E obbligatoria l iscrizione on line. 7

8 6.5 Corse a punti su pista Si possono organizzare su velodromi, piste di atletica o ciclodromi in qualsiasi giorno della settimana limitatamente al periodo aprile-settembre. Tali corse sono aperte ai giovanissimi di ambo i sessi delle sole categorie G4 (10 anni), G5 (11 anni) e G6 (12 anni) e possono essere anche abbinate a manifestazioni aperte alle categorie superiori. Un giovanissimo potrà partecipare ad una sola corsa a punti nel corso della settimana. Il massimo dei corridori ammessi nella stessa prova è di 18 ed il chilometraggio massimo previsto è il seguente: categoria G4 massimo 4 km. (massimo 2 traguardi) categoria G5 massimo 6 km. (massimo 3 traguardi) categoria G6 massimo 8 km. (massimo 4 traguardi) Eventuali prove di qualificazione possono essere previste con uno scratch di max. 4 chilometri con traguardo unico finale. E obbligatoria l iscrizione on line. 6.6 Gioco Ciclismo In riferimento all articolo 20 del Regolamento Tecnico delle categorie GIOVANISSIMI, le manifestazioni di Gioco Ciclismo sono costituite da attività ludiche per non tesserati da 5 a 15 anni di età, nonché ai tesserati della categoria PG a partire dai 5 anni di età. Queste le caratteristiche salienti di tali manifestazioni: possono essere organizzate tutto l anno ed in qualsiasi giorno della settimana, possono essere abbinate a tutte le manifestazioni per tesserati, le prove consentite sono abilità e cicloturismo strada e fuoristrada, debbono essere previste solo prove nelle quali prevalgano le componenti di abilità e possono essere effettuate su qualunque terreno sia all aperto che indoor, potranno essere effettuate prove cronometrate o solo considerando le eventuali penalità. Sia per le prove cronometrate che per le prove a penalità verrà consegnato a ciascun partecipante un attestato con il tempo o il valore del percorso effettuato con il numero di penalità (ad esempio: percorso Oro massimo 3 penalità percorso Argento fino a 5 percorso Bronzo altre 5 penalità). Pertanto non sono previste classifiche generali, 8

9 si consiglia di dare un ricordo della partecipazione o un attestato con l esito della prova, è possibile utilizzare qualsiasi tipo di bicicletta, fermo restando i requisiti minimi stabiliti nell articolo 13 del Regolamento Tecnico ( requisiti di massima sicurezza e salvaguardia della incolumità dei concorrenti meccanicamente in perfetto stato ) non è prevista la presenza dei Giudici di Gara, visto il carattere ludico della manifestazioni, la Società organizzatrice deve richiedere l approvazione della manifestazione al proprio CR specificando il responsabile dell organizzazione, per le manifestazioni di Gioco Ciclismo organizzate in abbinamento con altre specialità riservate ai tesserati Giovanissimi, la società organizzatrice deve effettuare una sola richiesta gara, come indicato sul Fattore K (Tipo Gara), in caso di partecipazione di giovani non tesserati, oltre al versamento della tassa Federale, va effettuata l assicurazione integrativa con le modalità pubblicate su premi e tasse. Articolo 7 TESSERAMENTO DI STRANIERI RESIDENTI IN ITALIA Le società che intendono tesserare giovanissimi di nazionalità straniera, purché residenti con la famiglia in Italia, devono presentare richiesta ai competenti Comitati Regionali allegando la regolare documentazione. I CR, una volta accertata la residenza in Italia della famiglia dell atleta da almeno tre mesi e verificata la regolarità di tutta la documentazione trasmessa, possono rilasciare la relativa tessera federale. Gli atleti stranieri tesserati possono partecipare a tutte le gare organizzate dalla Federazione Ciclistica Italiana. 9

10 NORME SPECIFICHE ATTIVITA FUORISTRADA Articolo 8. CARATTERISTICHE DELLE PROVE 8.1 Cross Country Possono essere organizzate nelle sole giornate di sabato o di domenica. Fra una prova su strada e la successiva deve intercorrere un intervallo minimo di 5 giorni. Un giovanissimo potrà partecipare, ogni settimana, ad una sola prova di resistenza (o su strada o di Cross Country). E obbligatoria l iscrizione on line. Il percorso, prevalentemente pianeggiante e privo di eccessive di pendenze, deve essere ad anello con una percorrenza indicativa a giro di 5, considerando il fondo omogeneo ed asciutto, e deve avere uno sviluppo metrico non inferiore ai 400 mt e non superiore ai mt. Escluso il rettilineo di arrivo gli altri tratti rettilinei non devono superare la lunghezza di 30 Mt. per le categorie G1-G2-G3 e 50 Mt per le categorie G4-G5-G6. Di seguito la tabella con i tempi massimi di percorrenza per ciascuna categoria: cat. G1: max. 5 minuti cat. G3: max. 10 minuti cat. G5: max. 15 minuti cat. G2: max. 7 minuti cat. G4: max. 12 minuti cat. G6: max. 20 minuti Solo per le categorie G6, è possibile effettuare prove di Cross Country in concomitanza con gare riservate alle categorie agonistiche. In tal caso la durata massima è di 20 minuti. 8.2 Ciclocross Il ciclocross è consentito solo alla categoria G6 nel periodo 1 ottobre - 31 dicembre. Le prove possono essere previste anche in abbinamento a quelle delle categorie agonistiche, con partenze separate o distanziate. La durata massima della prova è di 20 minuti. 10

11 Articolo 9 COMMISSARI DI GARA Si raccomanda ai Giudici di gara di: - Acquisire l ordinanza di chiusura al traffico, rilasciata dalle autorità competenti; - Assicurarsi che tutto il circuito sia completamente chiuso al traffico; - Assicurarsi che sia presente l ambulanza dotata di attrezzature di primo soccorso e con personale paramedico; - Non far accedere nei campi di gara persone non autorizzate (si considera autorizzato il Direttore Sportivo o il Presidente della società o un suo delegato, comunque munito di tessera federale); - Riportare chiaramente nell elenco degli iscritti i corridori realmente partiti. Articolo 10 ASSISTENZA SANITARIA In tutte le gare per Giovanissimi è obbligatoria la presenza di un ambulanza dotata di attrezzature per il primo soccorso che sarà assicurato da personale paramedico. Nelle prove di resistenza è consigliata la presenza di un medico. Articolo 11 PREMIAZIONI In tutte le gare per Giovanissimi dovrà essere previsto un premio almeno per le prime 3 società classificate. Ai fini della classifica della singola gara, sono previsti i seguenti punteggi, calcolati tra tutti i partecipanti: 5 punti al primo, 4 al secondo, 3 al terzo, 2 al quarto e 1 al quinto di ogni batteria, con classifiche maschili e femminili separate. Potrà essere previsto un premio alla società con il maggior numero di partecipanti. E consigliata l assegnazione di gadget o premi da consegnare a tutti i partecipanti. E consentita la premiazione individuale di almeno i primi 3 classificati di ogni categoria, maschile e femminile, e con consegna di gadget a tutti i partecipanti. 11

12 Articolo 12 CAMPIONATO REGIONALE DI SOCIETA Il Campionato Regionale di Società 2014 categoria Giovanissimi verrà disputato osservando il seguente Regolamento. La classifica finale sarà determinata dalla somma algebrica dei punti ottenuti dagli atleti appartenenti a ciascuna società. Verranno assegnati anche punteggi per le società organizzatrici, e penalità alle stesse in caso di mancata effettuazione di una prova inserita a calendario. Tutte le prove regionali inserite a calendario entro e non oltre il 15 Marzo, escluse quelle di Gioco Ciclismo, assegneranno i punteggi seguendo il seguente schema: 1 Classificato 2 Classif. 3 Classif. 4 Classif. 5 Classif. 5 o più partenti (solo regionali) partenti partenti partenti partente 2 Ai fini dell assegnazione dei punteggi, verrà stilata per ogni categoria la classifica tra i soli ciclisti tesserati per società della nostra regione. Verranno effettuate classifiche maschili e femminili separate, seguendo il medesimo schema. Nelle gare con più di 5 corridori regionali partenti, verrà assegnato 1 punto ad ogni partecipante esclusi i primi 5 classificati. E previsto inoltre un bonus alle società organizzatrici, che si andrà a sommare ai punteggi ottenuti da tutti i ciclisti delle rispettive società, nella seguente misura: prove di Strada e Cross Country: punti 25; prove di Gincana e Velocità: punti 20; in virtù della maggiore difficoltà organizzativa delle prime sulle seconde. 12

13 Il bonus organizzazione verrà assegnato per una sola prova per disciplina organizzata da ogni società. Acquisiranno cioè il bonus tutte le prove inserite a calendario e realmente disputate nella misura di una per disciplina (Strada, Cross Country, Gincana e Velocità, per un massimo di 4 prove che assegnano il bonus), per ogni società organizzatrice. In caso di mancata disputa di una prova inserita a calendario, salvo causa di forza maggiore, verrà assegnata alla società organizzatrice una penalità, uguale al punteggio previsto per l organizzazione della prova (decurtazione di 25 punti per le prove di Strada e Cross Country, 20 punti per Gincane e prove di Velocità). In caso di parità, prevarrà la società che, nell ultima prova, otterrà il maggior punteggio. La Commissione Regionale Il Presidente del C.R. Paolo Saluzzi Carmine Acquasanta Giovanni Sacco Maurizio Russo 13

COMITATO REGIONALE LIGURE

COMITATO REGIONALE LIGURE COMITATO REGIONALE LIGURE INTEGRAZIONE ALLE NORME ATTUATIVE NAZIONALI ANNO 2015 CATEGORIA GIOVANISSIMI PREMESSA Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico e nelle Norme Attuative

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURE

COMITATO REGIONALE LIGURE COMITATO REGIONALE LIGURE INTEGRAZIONE ALLE NORME ATTUATIVE NAZIONALI ANNO 2014 CATEGORIA GIOVANISSIMI PREMESSA Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico e nelle Norme Attuative

Dettagli

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE. NORME ATTUATIVE 2015 CATEGORIE GIOVANISSIMI (approvate dal Consiglio Federale 6 agosto 2014)

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE. NORME ATTUATIVE 2015 CATEGORIE GIOVANISSIMI (approvate dal Consiglio Federale 6 agosto 2014) SETTORE GIOVANILE NAZIONALE NORME ATTUATIVE 2015 CATEGORIE GIOVANISSIMI (approvate dal Consiglio Federale 6 agosto 2014) Premessa Le presenti norme integrano quanto stabilito nel Regolamento Tecnico delle

Dettagli

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE SETTORE GIOVANILE NAZIONALE REGOLAMENTO TECNICO ATTIVITA GIOVANISSIMI (modifiche approvate dal Consiglio Federale del 6 agosto 2014) PRINCIPI GENERALI Art.1 Art.2 Art.3 Art.4 Il possesso della tessera

Dettagli

E consentita l organizzazione di prove di resistenza anche nelle seguenti giornate:

E consentita l organizzazione di prove di resistenza anche nelle seguenti giornate: Comitato Regionale Sardegna COMUNICATO n. 5 del 22 gennaio 2015 Norme attuative regionali Giovanissimi 2015 - Si rendono note le disposizioni attuative regionali dell attività Giovanissimi per il 2015.

Dettagli

Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015

Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015 Regolamento JUNIOR BIKE BRESCIA - 2015 Lo Junior Bike Brescia è un circuito di manifestazioni ludico- sportive NON agonistiche riservate ai giovani e Giovanissimi, organizzato in due gironi distinti :

Dettagli

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE

SETTORE GIOVANILE NAZIONALE SETTORE GIOVANILE NAZIONALE NORME ATTUATIVE BMX 2013 CATEGORIE GIOVANISSIMI (modifiche approvate dal Consiglio Federale del 12 dicembre 2012) Modifiche dei seguenti articoli rispetto al 2012: ARTICOLI:

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE MTB ANNO SPORTIVO 2015

REGOLAMENTO PROVINCIALE MTB ANNO SPORTIVO 2015 REGOLAMENTO PROVINCIALE MTB ANNO SPORTIVO 2015 Art. 1 I campionati CSI di Mountain Bike sono riservati a tutti i tesserati al Centro Sportivo Italiano in regola con il tesseramento che ha validità dal

Dettagli

ABBINAMENTO ATTIVITA DI RESISTENZA E DI ABILITA CATEGORIE G1 E G2 MASCHILI E FEMMINILI

ABBINAMENTO ATTIVITA DI RESISTENZA E DI ABILITA CATEGORIE G1 E G2 MASCHILI E FEMMINILI ABBINAMENTO ATTIVITA DI RESISTENZA E DI ABILITA CATEGORIE G1 E G2 MASCHILI E FEMMINILI (proposta per il CF da inserire nelle Norme Attuative 2015) PREMESSA Come già comunicato in occasione della riunione

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1

CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 CAMPIONATO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 1 TAPPA 13 DICEMBRE 2014 Pontedera - Pisa 2 TAPPA 18 GENNAIO 2015 Santonuovo Pistoia 3 TAPPA 25 GENNAIO 2015 Galceti Prato 4 TAPPA 8

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI F.I.Te.T. - Comitato Regionale Lazio REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI 2013-2014 Sommario PREMESSA...3 Art. 1 QUAL. REGIONALE CAMP. ITALIANI GIOVANILI, 2^ e 3^CAT...3 Art. 2 TORNEI REGIONALI...4

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER)

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Pesaro ASD con la collaborazione della Delegazione Marche FIC, del Comune di Sassocorvaro, del Comitato Iniziative Mercatale,

Dettagli

11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE C.U. N. 1

11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE C.U. N. 1 11 GRAN PREMIO REGIONALE DI CORSA CAMPESTE CIRCUITO REGIONALE C.U. N. 1 1 TAPPA 9 GENNAIO 2011 S. Ippolito di Galciana Prato 2 TAPPA 16 GENNAIO 2011 Lago del Santonuovo Pistoia 3 TAPPA 30 GENNAIO 2011

Dettagli

REGOLAMENTO UISP 2015

REGOLAMENTO UISP 2015 REGOLAMENTO UISP 2015 11 CIRCUITO PODISTICO CANAVESANO UISP DI CORSA CAMPESTRE SU STRADA E IN MONTAGNA. Il Comitato organizzatore del 11 Circuito Podistico Canavesano UISP organizza ed assegna i seguenti

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER)

CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA NAZIONALE MASTER) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la S.C. San Miniato organizza con la collaborazione del Comitato Regionale F.I.C. Toscana il: CAMPIONATO ITALIANO MASTER ( VALIDO PER LA CLASSIFICA

Dettagli

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia

Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia REGOLAMENTO GARE DI ENDURANCE IN LOMBARDIA in vigore dal 01/01/2015 Capitolo 1 Gare di Endurance in Lombardia Articolo 1.1 Preiscrizioni ed iscrizioni 1.1.1 Le preiscrizioni alle gare di endurance in Lombardia

Dettagli

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA -------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA POLISPORTIVA SAN GIORGIO Trofeo Alé 7 Memorial Trofeo Manessi 5^ Medaglia d oro in ricordo di Amaranto DeAngelis

Dettagli

A.s.d. Valgrigna Cycling Team. Via Donato Mazzoli 25040 Berzo Inferiore ( Bs ) REGOLAMENTO TECNICO ORGANIZZATIVO BERZO INFERIORE CROCEDOMINI

A.s.d. Valgrigna Cycling Team. Via Donato Mazzoli 25040 Berzo Inferiore ( Bs ) REGOLAMENTO TECNICO ORGANIZZATIVO BERZO INFERIORE CROCEDOMINI A.s.d. Valgrigna Cycling Team Via Donato Mazzoli 25040 Berzo Inferiore ( Bs ) REGOLAMENTO TECNICO ORGANIZZATIVO BERZO INFERIORE CROCEDOMINI ORGANIZZAZIONE L A.s.d.Valgrigna Cycling Team organizza il giorno

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE ACSI SETTORE CICLISMO DI PESARO-URBINO REGOLAMENTO ATTIVITA CICLOAMATORIALI PER L ANNO 2015

COMITATO PROVINCIALE ACSI SETTORE CICLISMO DI PESARO-URBINO REGOLAMENTO ATTIVITA CICLOAMATORIALI PER L ANNO 2015 1 COMITATO PROVINCIALE ACSI SETTORE CICLISMO DI PESARO-URBINO REGOLAMENTO ATTIVITA CICLOAMATORIALI PER L ANNO 2015 CICLOTURISMO Campionato Individuale di Cicloturismo (C.I.C.). ( In 16 prove ) Campionato

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016

6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016 6 MEZZA MARATONA LAGO DI COMO 8 Maggio 2016 L organizza d intesa con il Comitato Provinciale FIDAL e l approvazione del Comitato Regionale FIDAL, con il patrocinio dei Comuni di Como, Cernobbio, Moltrasio

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria

Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria Ai Comitati Organizzatori di concorsi S.O. nel 2013 Ai Comitati Regionali Ai Presidenti di Giuria e, p.c. Alle Segreterie di concorso Numerica Progetti srl Roma, 20 dicembre 2013 rs / Prot. n.11451 OGGETTO

Dettagli

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07).

Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso completo di equitazione. Anno 2015 1 periodo (fino al 26/07). Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 17/12/2014 ADS/Prot.n. 09167 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008

REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 REGOLAMENTO PER LE CATEGORIE FREE PATTINAGGIO ARTISTICO STAGIONE SPORTIVA 2007-2008 Le categorie Free sono le categorie in cui sono suddivisi gli atleti che non hanno raggiunto lo score e gli eventuali

Dettagli

AMICI DI SIMONE Via Carmiano, n. 27/A 73051 Novoli (LE) 0832-711052 Cod. Fisc.: 93111880758 Cod. FCI: 14E1638 e-mail: puglia@velosystem.

AMICI DI SIMONE Via Carmiano, n. 27/A 73051 Novoli (LE) 0832-711052 Cod. Fisc.: 93111880758 Cod. FCI: 14E1638 e-mail: puglia@velosystem. A.S.D. CENTRO TOP SPEED VELOSYSTEM MAZZOTTA AMICI DI SIMONE Via Carmiano, n. 27/A 73051 Novoli (LE) 0832-711052 Cod. Fisc.: 93111880758 Cod. FCI: 14E1638 e-mail: puglia@velosystem.com PROVA VALIDA PER

Dettagli

Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento. (edizione novembre 2011)

Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento. (edizione novembre 2011) Regolamento tecnico di Nuoto Salvamento (edizione novembre 2011) Premessa Il presente regolamento tecnico è basato sulle regole adottate dalla Federazione Italiana Nuoto (FIN) ed adattate alle esigenze

Dettagli

SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015

SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015 SETTORE PISTA Milano, 17 settembre 2015 COMUNICATO N. 092 Oggetto: CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI SU PISTA Categorie: Juniores (m/f), Donne Elite e Uomini Open Montichiari (Bs), 02-07 ottobre 2015 Con riferimento

Dettagli

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS

Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Codice delle Regate - ALLEGATO E REGOLAMENTO ATTIVITA AMATORIALE E MASTERS Art. 1 Ogni vogatore o vogatrice può gareggiare come Master all inizio dell anno in cui compie l età di 27 anni purché tesserato

Dettagli

Circuito regionale Aquagol 2014

Circuito regionale Aquagol 2014 Federazione Italiana Nuoto EDIZIONE 2014 SETTORE PROPAGANDA nati 2003-2004-2005 e seguenti (m/f) Circuito regionale Aquagol 2014 Definizione di categoria: il Circuito Aquagol viene svolto dal all interno

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE

CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE FEDERA Z I O N E I T A L I A N A D I A T L E T I C A L E G G E R A Comitato Regionale LOMBARDIA CAMPIONATO ITALIANO DI SOCIETÀ SU PISTA ALLIEVE / I 1^ PROVA REGIONALE MARIANO COMENSE(CO) - Campo Comunale

Dettagli

XC ELIMINATOR VIAREGGIO

XC ELIMINATOR VIAREGGIO XC ELIMINATOR VIAREGGIO 26 aprile 2014 REGOLAMENTO La XC ELIMINATOR VIAREGGIO 2014 è una manifestazione cross country agonistica inserita nel calendario UISP organizzata dall'asd GranFondo della Versilia

Dettagli

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica

Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica Regolamenti 2010/2011 dell Attività a Squadre e dei relativi Campionati Parte Specifica CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2 maschile... 4 Articolo

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI UDINE CAMPIONATO PROVINCIALE E REGIONALE CORSA IN MONTAGNA CSI CON L ASSEGNAZIONE DEI TROFEI : 35 Tr. Gianni Mirai 1 class. cat. maschili giovanili (E-R-C-A)

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Prot. n. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE PUGLIESE PROGRAMMA E CALENDARIO Nuoto per Salvamento ATTIVITA AGONISTICA 2014/2015 1 PROGRAMMA GARE: DATA LOCALITA CAT. MANIFESTAZIONE SCADENZA ISCRIZIONI

Dettagli

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero

Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Appendice 1 al Regolamento Master Regolamento del Campionato Italiano Master in tipo libero Art. 1 Istituzione del Campionato Italiano Master E istituito il Campionato Italiano Master in Tipo Libero da

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N 7 DEL 03/08/2015 CIRCOLARE N 1 ATTIVITÀ AGONISTICA A) Campionato

Dettagli

Comitato Regionale Toscano

Comitato Regionale Toscano Comitato Regionale Toscano Calendario e Regolamento stagione invernale 2015/2016 CATEGORIA CAMPIONATI ASSOLUTI REGIONALI INVERNALI 5/6 Dicembre 2015 Livorno (piscina La Bastia) Sabato 5/12 pomeriggio 200SL

Dettagli

ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre)

ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre) ATTIVITA MASTERS 2013 (35 anni e oltre) DISPOSIZIONI GENERALI 1. PARTECIPAZIONE ALLE GARE 1.1 Gli atleti sia italiani che stranieri per partecipare alle gare devono essere in regola con il tesseramento

Dettagli

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015

QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 QUOTE ASSOCIATIVE, DIRITTI DI SEGRETERIA E TASSE FEDERALI 2015 1. QUOTE ASSOCIATIVE: 1.1 AFFILIAZIONE E RINNOVO DELL AFFILIAZIONE: Categorie Affiliazione FIDAL Nazionale ESO, RAG, CAD, ALL, JUN, PRO, SEN,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE LOMBARDIA Bando della 1 ^ prova della Coppa Italia di Fondo (Cadetti, Junior, Senior valido per le Classifiche Nazionali) (Master non valido per le Classifiche

Dettagli

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008

FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 FIDAL TOSCANA REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA PARTECIPAZIONE A MANIFESTAZIONI REGIONALI E PROVINCIALI DI CORSE SU STRADA 2008 Art.1 DEFINIZIONI 1. Le manifestazioni di atletica leggera sono costituite

Dettagli

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011

ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 FEDERAZIONE ITALIANA DI ATLETICA LEGGERA COMITATO REGIONALE FRIULI - VENEZIA GIULIA ATTIVITA' REGIONALE DI CORSA IN MONTAGNA 2011 Norme generali di svolgimento delle manifestazioni di Campionato Regionale

Dettagli

NORME ATTUATIVE 2016 cat. Esordienti /Allievi /Donne Esordienti / Donne Allieve

NORME ATTUATIVE 2016 cat. Esordienti /Allievi /Donne Esordienti / Donne Allieve C.O.N.I. F.C.I. FEDERAZIONE CICLISTICA ITALIANA Struttura Tecnica Federale Settore Strada NORME ATTUATIVE 2016 cat. Esordienti /Allievi /Donne Esordienti / Donne Allieve S O M M A R I O Art. Titolo 1.0

Dettagli

PALERMO, 5 settembre 2010

PALERMO, 5 settembre 2010 Associazione Sportiva Polizie Municipali d Italia 31 Campionato Italiano di Corsa su Strada Riservato alle Polizie Municipali e Locali d Italia Trofeo Santa Rosalia PALERMO, 5 settembre 2010 Gruppo Sportivo

Dettagli

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Sprint Art. 1- Definizione Sono considerate manifestazioni di Formula Sprint le competizioni che si svolgono su percorsi preferibilmente

Dettagli

Associazione Sportiva Disabili Basket e non solo

Associazione Sportiva Disabili Basket e non solo Associazione Sportiva Disabili Basket e non solo Con il contributo della Con il Patrocinio Provincia di Pordenone Comune di Maniago Federazione Ciclistica Italiana Comitato Italiano Paralimpico TAPPA REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2014/2015 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo.

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo. 2) ATTIVITÀ GIOVANILE AGONISTICA L attività giovanile è ad indirizzo competitivo e si configura principalmente attraverso i risultati delle gare ed il comportamento disciplinare in campo e fuori di Atleti,

Dettagli

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015

FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 FIDASC Federazione Italiana Discipline Armi Sportive da Caccia 10 CAMPIONATO ITALIANO ANNI VERDI CON CANI DA FERMA E DA CERCA SU QUAGLIE LIBERATE 2015 REGOLAMENTO TECNICO ART. 1 SCOPI 1.1 La FIDASC, nell

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con: Delegazione Regionale

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO FSSI BOWLING DOPPIO

CAMPIONATO ITALIANO FSSI BOWLING DOPPIO CAMPIONATO ITALIANO FSSI BOWLING DOPPIO Torino (TO) - 30/31 Gennaio 2016 Centro KING CENTER Via Monginevro, 242/9 - Tel 011/704021 - Fax 011/7707838 Dal 30 al 31 Gennaio 2016 si svolgerà presso il centro

Dettagli

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse;

b) i cartellini gara, saranno compilati meccanicamente dal Comitato Regionale, salvo comunicazioni diverse; NORME DI CARATTERE GENERALE FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO REGIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA REGOLAMENTI E PROGRAMMI DELL ATTIVITA NATATORIA REGIONALE STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 Fase invernale

Dettagli

REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015

REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015 REGOLAMENTI FIDAL MARCHE Attività Invernale 2015 1 SOMMARIO Pag. 3 4 Affiliazione Tesseramento pag. 5 7 Norme per organizzazione manifestazioni pag. 8 Regolamenti Attività invernale settore assoluto pag.

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE

Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Ai Comitati Organizzatori Comitati Regionali Segreterie di CCE All ANCCE Via email Roma, 18/03/2015 ADS/Prot.n. 01924 Dipartimento Concorso Completo Oggetto: Calendario delle manifestazioni di concorso

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO BANDO DI REGATA REGATA INTERNAZIONALE DI GRAN FONDO D INVERNO SUL PO Torino, Domenica 15 Febbraio 2015 34015 Mu 1. Comitato organizzatore locale (COL): Società Canottieri

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Regolamento tecnico di Pallavolo

Regolamento tecnico di Pallavolo Regolamento tecnico di Pallavolo (edizione aprile 2014) 1 Premessa La disciplina della PALLAVOLO praticata degli atleti tesserati della FISDIR prevede competizioni a carattere esclusivamente promozionale

Dettagli

Provincia di Varese Circoscrizione 2

Provincia di Varese Circoscrizione 2 C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO Regione Lombardia CONI Comitato di Varese Provincia di Varese Circoscrizione 2 Comune di Varese Camera di Commercio Varese 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA KARATE

FEDERAZIONE ITALIANA KARATE Alle Società/Associazioni affiliate Mestre, 29/12/2014 Lett. n. 13/14 OGGETTO: 6 Campionato Regionale Veneto Con la presente, desidero informarvi su quanto segue. 6 CAMPIONATO REGIONALE VENETO Viene organizzato

Dettagli

Le categorie partecipanti sono:

Le categorie partecipanti sono: Via Parini, 48-74023 Grottaglie (Ta) Tel 099.56.11.521 Fax 099.56.35.069 P.IVA: 02584160739 - Cod. FCI: 14P1423 www.gscgrottaglie.it - info@gscgrottaglie.it Art. 1 ORGANIZZAZIONE La società G.S.C.GROTTAGLIE

Dettagli

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO

C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO C.O.N.I. FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con: Delegazione Regionale

Dettagli

Regolamento Super Show 2015

Regolamento Super Show 2015 Regolamento Super Show 2015 Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione della Super Show 2015 i piloti in possesso di licenza agonistica valida per l anno 2015 rilasciata dall'organizzatore

Dettagli

Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015. domenica 8 marzo 2015 BACIALLA BIKE Terontola (AR)

Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015. domenica 8 marzo 2015 BACIALLA BIKE Terontola (AR) 1) Circuito Toscano di granfondo e mediofondo di MTB Possono partecipare tutti gli atleti in regola con il tesseramento 2015 2) Composizione del Circuito Il trofeo si svolgerà in n. 6 prove: domenica 8

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 1. PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento si applica alle prove di Campionato Italiano Vintage Endurance 2015 (da qui in avanti definito

Dettagli

REGOLAMENTO GARA AMATORIALE MTB PER TESSERATI E NON IN STILE ENDURO ORGANIZZAZIONE ASD ENJOY THE TRAIL

REGOLAMENTO GARA AMATORIALE MTB PER TESSERATI E NON IN STILE ENDURO ORGANIZZAZIONE ASD ENJOY THE TRAIL REGOLAMENTO GARA AMATORIALE MTB PER TESSERATI E NON IN STILE ENDURO ORGANIZZAZIONE ASD ENJOY THE TRAIL DEFINIZIONE: Gara ciclistica per mountain bike in modalità enduro, ideata per dare la possibilità

Dettagli

Le Scuole di Ciclismo

Le Scuole di Ciclismo Le Scuole di Ciclismo Settore Tecnico Giovanile Settore Studi Corso di Aggiornamento 2013-2014 per Tecnici Categorie Giovanili ed Agonistiche 1 Che cosa sono? Le Scuole di Ciclismo sono strutture tecnicoorganizzative

Dettagli

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale.

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale. 19 TROFEO CITTA DI CREMA 20-21 - 22 Giugno 2014 VASCA RISCALDATA DA 50m A 8 CORSIE SCOPERTA INIZIO MANIFESTAZIONE VENERDÌ ORE 18.45 C/O CENTRO NATATORIO COMUNALE VIA INDIPENDENZA 97/A 26013 CREMA (CR)

Dettagli

A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling.

A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling. A.S.D. CLUB SPORTIVO SORDI FAENZA E-mail: cssfaenzabowling@hotmail.it Fax: 0546 622392 - Sito internet Bowling: www.cssfaenzabowling.it FINALE ITALIANA DI COPPA ITALIA E DEL CAMPIONATO ITALIANO F.S.S.I.

Dettagli

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA SETTORE GINNASTICA SEZIONE GINNASTICA RITMICA XXIV Campionato di Coreografia XVII Trofeo Internationalgym Trofeo Arcobaleno Arcobimbe

Dettagli

16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16

16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16 Regolamento Circuito regionale Emilia master CSI 2015/2016 CSI Centro Sportivo Italiano Commissione Tecnica Regionale Nuoto 16º CIRCUITO INTERREGIONALE di NUOTO MASTER STAGIONE SPORTIVA 2015/16 1 - Alle

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA

FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA FEDERAZIONE ITALIANA CANOTTAGGIO COMITATO REGIONALE PIEMONTE COMITATO REGIONALE LIGURIA Bando della 1^ REGATA REGIONALE PIEMONTE 1^ REGATA REGIONALE LIGURIA valida per le Classifiche Nazionali LAGO DI

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 A tutte le Società di MonzaBrianza Loro sedi Agrate B.za 14-07-2011 Prot. 2/CPG e p.c. C.R. Lombardo FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013. A tutte le società sportive della provincia di Sondrio Al Gruppo Giudici di Gara di Sondrio e p.c. Al Comitato Regionale Lombardo FIDAL OGGETTO: Regolamento Campionato Provinciale di corsa campestre 2013.

Dettagli

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795

VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO

MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO MARATONINA DELL EPIFANIA 3 MEMORIAL SILVIO SPOTTI CREMONA, 06 GENNAIO 2012 REGOLAMENTO L ASD Arredamenti Maiandi con l approvazione della F.I.D.A.L. Federazione Italiana di Atletica Leggeraorganizza la

Dettagli

REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015

REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015 REGOLAMENTI CORSA IN MONTAGNA 2015 1. NORME GENERALI 1.1 La corsa in montagna è una specialità dell'atletica leggera. 1.2 La gara di corsa in montagna si svolge all'aperto, su un percorso naturale, in

Dettagli

VIII Ed. UniCredit Banca RUN TUNE UP 6 settembre 2009 REGOLAMENTO UFFICIALE UNICREDIT BANCA RUN TUNE UP 2009 LA MEZZA MARATONA DI BOLOGNA

VIII Ed. UniCredit Banca RUN TUNE UP 6 settembre 2009 REGOLAMENTO UFFICIALE UNICREDIT BANCA RUN TUNE UP 2009 LA MEZZA MARATONA DI BOLOGNA REGOLAMENTO UFFICIALE UNICREDIT BANCA RUN TUNE UP 2009 LA MEZZA MARATONA DI BOLOGNA L Associazione Europea Celeste Group e il Circolo Ghinelli, con l approvazione del Comitato Regionale Fidal Emilia e

Dettagli

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale

Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014. Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Ufficio Tecnico LSc/ Roma, 16 luglio 2014 CIRCOLARE 61/2014 Società affiliate Comitati e Delegazioni Regionali Ufficiali di Gara e, p.c. Componenti il Consiglio Federale Oggetto: Normativa per la compilazione

Dettagli

REGOLAMENTO: 6^ Tappa Giro della Campania; Campionato Regionale

REGOLAMENTO: 6^ Tappa Giro della Campania; Campionato Regionale REGOLAMENTO: 1. ORGANIZZAZIONE L ASD Visciano MTB Team in collaborazione la società Cyclingsport di Nola organizza Domenica 17 Maggio 2015 la 1^ edizione della Visciano Bike Marathon. La manifestazione

Dettagli

COMUNICATO NR. 50 DEL COMITATO REGIONALE EMILIANO ROMAGNOLO DELL 1 OTTOBRE 2015

COMUNICATO NR. 50 DEL COMITATO REGIONALE EMILIANO ROMAGNOLO DELL 1 OTTOBRE 2015 COMUNICATO NR. 50 DEL COMITATO REGIONALE EMILIANO ROMAGNOLO DELL 1 OTTOBRE 2015 CAMPIONATI ITALIANI PISTA La STR notifica l elenco degli atleti che prenderanno parte ai Campionati Italiani su pista dal

Dettagli

INTRODUZIONE. Il Trofeo 2009

INTRODUZIONE. Il Trofeo 2009 INTRODUZIONE AL Il Trofeo 2009 Il TrofeoDEDACCIAI 2009 è una manifestazione ciclistica a tappe gestita dalla GIROinGIRO SERVIZI e si disputa sotto l egida della e dell Federazione Ciclistica Italiana F.C.I.

Dettagli

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE Matera, 13 Ottobre 2015 Prot. 7349 Alle Società Affiliate della Provincia di Matera Alle Scuole Elementari e Medie inferiori Affiliate Al Comune di Policoro Al CR CONI di Basilicata Al CR Fipav di Basilicata

Dettagli

6 Edizione - La Gran Fondo Senza Tempo 31 maggio 2015

6 Edizione - La Gran Fondo Senza Tempo 31 maggio 2015 6 Edizione - La Gran Fondo Senza Tempo 31 maggio 2015 REGOLAMENTO DELLA MANIFESTAZIONE Regolamento della 6 Edizione della StraRossini la Gran Fondo Senza Tempo, valida per il Campionato Nazionale a tappe

Dettagli

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m

X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m X. Campionato Nazionale Assoluto Roma, 1-2 Agosto 2014, Stadio del Nuoto, 50m Gare in programma e svolgimento Il programma dei Campionati avrà svolgimento a serie, in due giornate e quattro turni di gara

Dettagli

Centro Sportivo Italiano Commissione Tecnica Atletica legg. Cross Corsa in montagna COMUNICATO UFFICIALE N 14 DEL 10.12.

Centro Sportivo Italiano Commissione Tecnica Atletica legg. Cross Corsa in montagna COMUNICATO UFFICIALE N 14 DEL 10.12. COMUNICATO UFFICIALE N 14 DEL 10.12.2015 Il Consiglio Provinciale C.S.I. di Reggio Emilia indice e la Commissione Tecnica C.S.I. di ATLETICA, con la collaborazione della F.I.D.A.L. e dei G.G.G., organizza

Dettagli

1 CRITERIUM TRICOLORE MASTER Piediluco 19 e 20 luglio 2008 (NON VALIDA PER LA CLASSIFICA NAZIONALE)

1 CRITERIUM TRICOLORE MASTER Piediluco 19 e 20 luglio 2008 (NON VALIDA PER LA CLASSIFICA NAZIONALE) 1) INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice ed il Circolo ILVA Bagnoli con il Circolo Canottieri Piediluco, quale Comitato Organizzatore, in collaborazione con Comune di Terni, VII Circoscrizione

Dettagli

III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 9 OTTOBRE 2011

III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO LOVERE, 9 OTTOBRE 2011 Bando di Regata III TROFEO UBI BANCA POPOLARE DI BERGAMO REGATA PROMOZIONALE APERTA LOVERE, 9 OTTOBRE 2011 1 - INVITO La Federazione Italiana Canottaggio indice e la Società Canottieri Sebino organizza

Dettagli

CAMPIONATI ITALIANI MASTER DI NUOTO IN VASCA 2016 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016

CAMPIONATI ITALIANI MASTER DI NUOTO IN VASCA 2016 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016 Pag. 1 di 7 RICCIONE 21-26 GIUGNO 2016 INDICE LOCALITÀ E DATE DELLA MANIFESTAZIONE... 1 CARATTERISTICHE DELL IMPIANTO... 1 PROGRAMMA GARE... 1 TURNI DI RISCALDAMENTO ED ALLENAMENTO... 2 NORME GENERALI...

Dettagli