Guida pratica del cittadino edizione 2007 GUIDA AI SERVIZI TERRITORIALI DISTRETTUALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida pratica del cittadino edizione 2007 GUIDA AI SERVIZI TERRITORIALI DISTRETTUALI"

Transcript

1 Guida pratica del cittadino edizione 2007 GUIDA AI SERVIZI TERRITORIALI DISTRETTUALI

2 Realizzato con il contributo di Coordinamento: Giorgio Galli (Direttore U.B. Comunicazione Progetto grafico: Paola Bocco (Settore grafica e multimedialità U.B. Comunicazione)

3 Indice pag. IL DISTRETTO SOCIO SANITARIO... 6 Iscrizione al servizio sanitario regionale... 8 Servizi erogati dai distretti Prenotazioni prestazioni specialistiche DISTRETTO 1 - Morge DISTRETTO 2 - Aosta DISTRETTO 3 - Châtillon DISTRETTO 4 - Donnas ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA RESIDENZA SANITARIA ASSISTITA EMERGENZA SANITARIA Centri traumatologici Elisoccorso RISPETTO DELLA PRIVACY SEGNALAZIONE DEI PROBLEMI Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)... 43

4 presentazioni Indice presentazione Gentili cittadini, malgrado i cambiamenti apportati nell ultimo quinquennio, l organizzazione dei servizi e delle prestazioni sanitarie costringe il cittadino ad adeguarsi (anche in termini di mobilità) ad un sistema, strutturato sulle varie specialità mediche, che gravita intorno all ospedale. Tra i vari obiettivi che l Amministrazione regionale si propone di realizzare secondo il Piano per la Salute ed il Benessere Sociale, vi è quello di salvaguardare e valorizzare i servizi sanitari nelle zone montane e in quelle decentrate rispetto al capoluogo. Diventa perciò importante per l utente conoscere la dislocazione dei servizi facenti capo ai quattro distretti socio-sanitari più vicini al loro domicilio e, in tal senso, auspico che la guida possa fornire un valido aiuto. Antonio Fosson ASSESSORE REGIONALE ALLA SANITA', SALUTE E POLITICHE SOCIALI

5 Gentile cittadino, da quest anno l Azienda USL Valle d Aosta mette a disposizione di tutti gli utenti del Servizio Sanitario Regionale tre guide ai servizi, una per ciascuna area sanitaria in cui si articola la struttura pubblica. In questa guida, dedicata all area territoriale-distrettuale, troverà le principali informazioni inerenti i servizi e le attività a disposizione sul territorio della regione : poliambulatori, consultori, assistenza domiciliare, ADI, ecc.. Le ricordo che ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito dell Azienda USL : e che, naturalmente, i nostri sportelli CUP e il CUP telefonico (tel ) sono sempre disponibili per richieste specifiche. Carla Stefania Riccardi DIRETTORE GENERALE AZIENDA USL presentazione

6 cos'è il Indice distretto socio-sanitario Morge 2 - Aosta 3 - Châtillon 4 - Donnas il distretto socio-sanitario 6 Il territorio della Regione Valle d Aosta, in cui opera l Azienda USL, si articola in Distretti, intesi quali ambiti organizzativi territoriali per l effettuazione di attività e l erogazione di prestazioni di assistenza sanitaria, di tutela e di promozione della salute, di prestazioni sociosanitarie, di erogazione dei servizi e delle prestazioni socioassistenziali, di integrazione fra servizi sanitari e servizi socioassistenziali. Il Distretto socio-sanitario offre risposte coordinate e appropriate ai bisogni di salute della popolazione, individuando percorsi integrati di assistenza ambulatoriale, domiciliare, residenziale e semi-residenziale. Per realizzare questo obiettivo, il Distretto eroga direttamente servizi, coordinando ed organizzando le attività fornite da altre strutture aziendali o avvalendosi, quando necessario, di operatori e strutture convenzionate.

7 Ciascun ambito organizzativo distrettuale è costituito al fine di assicurare: l assistenza primaria, compresa la continuità assistenziale, mediante il necessario coordinamento e l approccio multidisciplinare, in ambulatorio e a domicilio, tra medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, servizi di guardia medica notturna e festiva, medici specialistici ambulatoriali; il coordinamento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta con le strutture operative a gestione diretta, nonché con i servizi specialistici ambulatoriali ed i presidi ospedalieri ed etraospedalieri accreditati; la produzione e l erogazione delle prestazioni sanitarie a rilevanza sociale, connotate da specifica ed elevata integrazione (ADI) e le cure intermedie (RSA); l assistenza specialistica ambulatoriale; l attività per la prevenzione e la cura delle tossicodipendenze; l attività consulenziale per la tutela della salute dell infanzia, della donna e della famiglia; l attività ed i servizi rivolti ai disabili ed agli anziani; l attività ed i servizi di assistenza domiciliare integrata; l attività ed i servizi per le patologie da HIV e per le patologie in fase terminale. il distretto socio-sanitario 7

8 iscrizione al servizio Indicesanitario regionale Per poter usufruire dei numerosi servizi che l Azienda USL mette a disposizione dei cittadini è necessario essere iscritti al Servizio Sanitario Regionale, cioè possedere il tesserino sanitario. L iscrizione, che è gratuita ed immediata (salvo verifica dei presupposti di legge che non richiedono il versamento della quota di iscrizione), è garantita a tutti coloro che risiedono in Valle d Aosta ed avviene insieme con la scelta del medico di assistenza primaria (medico di famiglia) o del pediatra di libera scelta (per i bambini fino a 14 anni). L iscrizione si effettua presso gli uffici amministrativi (sportelli Scelta e Revoca). Nuovi nati: è necessario che un genitore del bambino si presenti con il codice fiscale del figlio e uno stato di famiglia o una dichiarazione sostitutiva che si compila direttamente allo sportello. iscrizione servizio snitario regionale 8 Per informazioni relative all iscrizione al Servizio Sanitario Regionale, ai documenti da presentare, alle modalità di scelta o di revoca del medico di famiglia e del pediatra di libera scelta, i cittadini italiani e stranieri possono rivolgersi agli sportelli Scelta e Revoca presenti nelle seguenti sedi: Distretto 1 Morge - poliambulatorio (tel fa ) Distretto 2 Aosta - via Guido Rey, 1 (tel /32 fa ) Distretto 3 Châtillon - poliambulatorio (tel fa ) Distretto 4 Donnas - poliambulatorio (tel /807693/ fa ) Verrès - sede distrettuale (tel / fa )

9 LA TESSERA SANITARIA E una tessera personale che sostituirà il tesserino plastificato del codice fiscale per tutti i cittadini aventi diritto alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale e muniti di codice fiscale. La tessera contiene, oltre ai dati anagrafici e assistenziali, anche il codice fiscale sia su banda magnetica che in formato a barre, è valida sull intero territorio nazionale e permette di ottenere servizi sanitari anche nei paesi dell Unione Europea, in sostituzione del modello cartaceo E 111. La tessera sanitaria viene inviata direttamente all indirizzo di residenza degli aventi diritto, dal Ministero delle Finanze per il tramite dell Agenzia delle Entrate. Il cittadino deve sempre portare con sè la tessera sanitaria, indispensabile all'atto della prenotazione di esami o visite specialistiche. IMPORTANTE: il tesserino sanitario cartaceo resta valido e va conservato perché riporta le indicazioni relative al medico di famiglia e alle eventuali esenzioni servizi al cittadino 9

10 servizi erogati dai Indice distretti Medico di assistenza primaria e Pediatra di libera scelta Il medico di assistenza primaria (o medico di famiglia) e il pediatra di libera scelta vengono scelti dal cittadino all atto dell iscrizione al Servizio Sanitario Regionale. L ambulatorio del medico di famiglia deve essere aperto cinque giorni la settimana (escluso il sabato e i giorni festivi) secondo un orario stabilito dal medico stesso ed esposto all ingresso. IMPORTANTE: il medico di famiglia richiamerà telefonicamente il proprio assistito nel caso in cui, impossibilitato a rispondere direttamente, il messaggio venga recepito da un collaboratore o dalla segreteria telefonica. servizi erogati dai distretti La disponibilità telefonica è attiva tutti i giorni feriali dalle ore 8,00 alle ore 14,00. I medici di assistenza primaria e i pediatri di libera scelta effettuano visite sia ambulatoriali che domiciliari. Il sito internet dell Azienda USL elenca sedi e orari di ambulatorio dei medici di famiglia e dei pediatri di libera scelta presenti sul territorio valdostano. Farmacie Il sito internet dell Azienda USL elenca le sedi e gli orari di apertura di tutte le farmacie presenti sul territorio valdostano nonché l indicazione delle farmacie di turno. 10

11 Servizio amministrativo Gli uffici amministrativi sono presenti presso le sedi dei poliambulatori e del presidio distrettuale di Verrès e svolgono le seguenti attività: scelta e revoca del medico di famiglia e del pediatra di libera scelta rilascio esenzioni ticket (per patologia, invalidità, reddito) rilascio autorizzazioni per forniture presidi da ritirare presso le farmacie aperte al pubblico pratiche inerenti le relazioni internazionali (assistenza sanitaria all'estero) pratiche di rimborso spese (lenti da vista, prestazioni odontoiatriche, ecc.) rilascio informazioni di carattere generale CUP (Centro Unificato Prenotazioni): tariffazione ticket e prenotazione visite specialistiche ambulatoriali e esami strumentali. Settore Materno-infantile Il consultorio familiare è un importante strumento, all'interno del distretto, per attuare gli interventi previsti a tutela della salute della donna nell'arco dell'intera vita nonché a tutela della salute dell'età evolutiva, dell'adolescenza e delle relazioni di coppia e familiari. Le attività consultoriali vengono erogate da diverse figure professionali che si occupano "della presa in carico" di problemi sanitari e/o sociali che i cittadini del distretto presentano. In questo ambito i principali interventi erogati sono: assistenza ostetrica-ginecologica, garantita dalla presenza di medici ginecologi e ostetriche. Si occupa di gravidanza, puerperio, allattamento al seno, contraccezione, sterilità, menopausa e provvede ad effettuare servizi erogati dai distretti 11

12 servizi erogati dai Indice distretti interventi di diagnosi precoce delle principali patologie in ambito ostetrico-ginecologico. Presso i presidi distrettuali l'ostetrica segue, in autonomia, le gravidanze fisiologiche in analogia a quanto avviene presso l'ambulatorio ostetrico presente nel Presidio ospedaliero di Beauregard. L'ostetrica attiva, in collaborazione di altri operatori del distretto, i corsi di accompagnamento alla nascita. Modalità di accesso: concordare l'appuntamento telefonando all'ostetrica della sede distrettuale di riferimento. servizi erogati dai distretti 12 prevenzione pediatrica, garantita dalla presenza di pediatri, assistenti sanitari e vigilatrice d'infanzia. Si occupa della tutela della salute della prima infanzia e dei minori in età evolutiva mediante interventi rivolti alla mamma e al bambino. Vengono eseguite le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate anche in occasione di controlli periodici e gli operatori forniscono ai genitori consigli e informazioni sullo stato di salute del proprio bambino. L assistente sanitario o la vigilatrice d'infanzia, in occasione della dimissione ospedaliera dopo la nascita, contatta tempestivamente la famiglia e fornisce consulenza e supporto alla mamma e al nuovo nato per ciò che concerne l'allattamento al seno, l'alimentazione, l'igiene e per gli eventuali problemi che possono emergere durante la crescita del bambino. Modalità di accesso: concordare l'appuntamento telefonando all'assistente sanitaria o vigilatrice d'infanzia della sede distrettuale di riferimento. servizio psicologico Svolge attività di prevenzione, diagnosi e cura rivolte alla persona, alla coppia, alla famiglia per problematiche psicologiche. Inoltre fornisce consulenza alle persone disabili ed ai minori in situazioni di disagio psichico, nonché alle istituzioni scolastiche, socioeducative e agli Organi Giudiziari. Modalità di accesso: per l'area Adulti telefonare al centro di prenotazione (tel. 0165/544649) o recarsi di persona in via G. Rey, 1 all'ambulatorio di Psicologia (il venerdì dalle 14,00 alle 16,00). per l'area Minori rivolgersi ai presidi distrettuali chiedendo direttamente un appuntamento con lo psicologo.

13 servizio di neuropsichiatria dell'età evolutiva E' rivolto a minori, in genere fino ai 16 anni di età, che presentano problematiche di tipo neuropsichiatrico (es: paralisi cerebrale, disturbi del comportamento, autismo). Al di sopra di questa soglia gli utenti potrebbero essere destinati ad un medico specialista per adulti. Modalità di accesso: prenotazione previa prescrizione del medico curante. Sedi: - Aosta - ambulatorio presso la sede distrettuale di Via Saint- Martin de Corléans, 248 (Aosta, e maternità) tel poliambulatori di Morge, Châtillon e Donnas telefonando ai relativi numeri telefonici (vedere pagine successive) Servizio Sociale Svolge una funzione di ascolto e di prima accoglienza dei bisogni più diffusi sul territorio e fornisce informazioni sulle risorse pubbliche e private a disposizione dei cittadini. Effettua, inoltre, un'attività di filtro e di riorientamento della domanda verso i servizi idonei a soddisfarla. Mette in atto, a sostegno dei cittadini, interventi di natura economica e di fornitura dei servizi, di supporto educativo sociale e familiare, al fine di favorire il raggiungimento e il mantenimento dell'autonomia dei singoli e dei nuclei. L'attività di assistenza sociale è diretta alla tutela dei minori, al sostegno della famiglia, all'inserimento sociale dei disabili, alla valutazione e tutela dei bisogni della popolazione anziana, alla promozione dei servizi alla persona. Modalità di accesso: concordare l'appuntamento telefonando all'assistente sociale della sede distrettuale di riferimento. servizi erogati dai distretti 13

14 servizi erogati dai Indice distretti Consultorio Adolescenti "Pangolo" Il consultorio adolescenti Pangolo è una struttura appositamente predisposta ed attrezzata, separato dalle altre sedi consultoriali, che si caratterizza quale ambito specifico per gli adolescenti dai 13 ai 20 anni che vi possono accedere liberamente, senza pagamento di ticket. Ha valenza informativa, preventiva, di accoglienza, di ascolto e di presa in carico di aspetti relativi alle problematiche personali, alla sessualità, alla salute, alle dinamiche relazionali. Modalità di accesso: la struttura è aperta al pubblico tre pomeriggi la settimana: lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 18,00. Sede: Corso Lancieri, 13 Aosta - tel e fa servizi erogati dai distretti 14 Consulenza Legale Fornisce gratuitamente ai cittadini, previo appuntamento telefonico, un parere legale riguardante il diritto di famiglia: diritti e doveri dei coniugi, aspetti patrimoniali del matrimonio, separazioni e divorzi, affidamento dei figli, convivenze di fatto, tutele, testamento ed eredità, ecc. Sedi sede distrettuale di Via Staint-Martin de Corléans, 248 (Aosta, e maternità) tutti i giovedì dalle ore 16,00 alle ore 19,00 Prenotazioni: lunedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 tel. 0165/ / poliambulatorio di Donnas, via Roma 105, il primo lunedì del mese dalle ore alle ore 17,00. Prenotazioni: dal lunedì al venerdì (orario d'ufficio) tel

15 Servizi vaccinali I medici di sanità pubblica e gli assistenti sanitari provvedono ad effettuare le vaccinazioni obbligatorie e quelle raccomandate presso le sedi dei presidi socio-sanitari distrettuali e presso l'ufficio d'igiene e Sanità Pubblica di Aosta. Per i bambini da zero a tre anni le vaccinazioni possono essere effettuate anche dai pediatri presenti nelle sedi distrettuali (come indicato nella prevenzione pediatrica) o dal pediatra di libera scelta del bambino. Modalità di accesso: - per i minori è necessario che i genitori si presentino agli assistenti sanitari del distretto di appartenenza muniti del libretto pediatrico del proprio bambino - per gli adulti è necessario prendere contatti con il medico di sanità pubblica o con l'assistente sanitaria del distretto. Assistenza domiciliare E un insieme di prestazioni rese al domicilio dell utente da parte dei diversi professionisti socio-sanitari (medico, infermiere, fisioterapista, logopedista, assistente sociale) con lo scopo di: favorire il mantenimento dei soggetti presso il proprio domicilio attraverso lo sviluppo e la diffusione dei servizi domiciliari contrastare il ricorso alla istituzionalizzazione con un indubbio vantaggio per la qualità della vita ridurre il fenomeno dei ricoveri ripetuti o incongrui legati ad un ridotto equilibrio clinico del paziente nel periodo immediatamente successivo alla dimissione servizi erogati dai distretti 15

16 servizi erogati dai Indice distretti Servizio Infermieristico L attività infermieristica viene erogata a livello ambulatoriale, presso le sedi distrettuali. Le prestazioni infermieristiche sono fornite sia dietro prescrizione medica (es. prelievi, terapie, medicazioni) sia in autonomia (es. educazione alla salute, autocura). Per le procedure diagnostico terapeutiche è necessaria la prescrizione medica. Modalità di accesso: contattare direttamente la sede distrettuale di riferimento. servizi erogati dai distretti 16 domiciliare. Sono prestazioni infermieristiche rivolte alle persone anziane o inabili impossibilitate a recarsi presso le strutture distrettuali per invalidità permanente o temporanea. Le prestazioni erogate in ambito domiciliare possono essere prestazioni semplici (prelievi, medicazioni) o complesse, dove viene richiesto un progetto assistenziale con il coinvolgimento di più figure professionali. Modalità di accesso: contattare il Coordinatore Infermieristico della sede distrettuale di riferimento. Fisioterapia territoriale Gli interventi vengono effettuati: sul paziente : trattamenti riabilitativi specifici sulla disabilità, addestramento su posture corrette, scelta di ausili per migliorare l autonomia e per la prevenzione dei danni secondari. Sono finalizzati a garantire il recupero delle funzioni lese in modo da consentire alla persona disabile la miglior qualità della vita.

17 sull ambiente : valutazione dell abitazione e/o riduzione delle barriere architettoniche, creazione delle condizioni ottimali di vivibilità degli spazi nel rispetto della maggior efficacia ed autonomia del paziente, cercando di mantenere per quanto possibile le sue abitudini di vita sulla famiglia : istruzioni sulle strategie comportamentali più utili nella gestione del paziente, addestramento dei familiari al corretto allineamento posturale, ai trasferimenti, alla deambulazione; istruzioni sul funzionamento di protesi ed ausili; azione di supporto dei familiari nella gestione delle persone in difficoltà. strutture esterne : interventi e consulenze a Microcomunità, Centri Estivi, istituzioni scolastiche, Centri Educativi Assistenziali. L assistenza sanitaria riabilitativa per i soggetti affetti da patologie disabilitanti, indipendentemente dalla natura della menomazione e dalla fascia di età del paziente, viene erogata presso gli ambulatori dei presidi distrettuali, il domicilio del paziente, le RSA e altre strutture protette. Le prestazioni di riabilitazione per minori disabilità (lesioni traumatiche e degenerative dell'apparato osteoartcolare.) vengono erogate nelle sedi ambulatoriali previa prescrizione di un medico specialista o del medico di famiglia contenente la diagnosi e, se trattasi di prestazioni post operatorie (o su paziente a cui è stato tolto il gesso), la data dell'intervento. L'accesso alle prestazioni raggruppate sotto la voce maggiori disabilità (conseguenze di lesioni del sistema nervoso centrale e del sistema nervoso periferico, di patologie ortopedico-traumatologiche, di patologie oncologiche), presuppone l'elaborazione di un progetto riabilitativo individualizzato, nel quale devono essere definiti gli obiettivi e il termine per la verifica. La prescrizione viene effettuata esclusivamente dal medico specialista Modalità di accesso: le prenotazioni vengono effettuate direttamente presso le sedi distrettuali e gli appuntamenti concordati direttamente con i terapisti della riabilitazione. servizi erogati dai distretti 17

18 servizi erogati dai Indice distretti Logopedia territoriale L'intervento logopedico a livello territoriale si esercita nei confronti dei singoli individui e della collettività attraverso attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione e alle procedure di valutazione funzionale delle patologie del linguaggio e della comunicazione umana in età evolutiva, adulta e geriatrica. Il logopedista effettua attività di educazione e rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi; in riferimento alla diagnosi elabora, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all'individuazione e al superamento del bisogno di salute; servizi erogati dai distretti pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità comunicative e cognitive, utilizzando terapie logopediche di abilitazione e riabilitazione della comunicazione e del linguaggio; propone l'adozione di ausili, ne addestra all'uso e ne verifica l'efficacia; svolge attività di counselling per il paziente e i suoi familiari o per le agenzie sociali della famiglia, della scuola, delle istituzioni. L'attività abilitativa e riabilitativa viene erogata presso gli ambulatori dei presidi distrettuali, a domicilio del paziente (qualora esistano i requisiti), nelle RSA e in altre strutture protette quali le microcomunità. Modalità di accesso: le prenotazioni vengono effettuate direttamente presso le sedi distrettuali e gli appuntamenti concordati direttamente con i logopedisti. 18

19 Servizio per le tossicodipendenze e alcoldipendenze (SER.T) Il SER.T è l'unica struttura dell'azienda USL Valle d'aosta deputata alla prevenzione, cura e riabilitazione di tutti i soggetti portatori di problematiche legate ai diversi stati di uso, abuso e dipendenza da sostanze e da comportamenti compulsivi. Modalità di accesso: il servizio opera senza liste di attesa, l'accesso è volontario e, a richiesta, anche in completo anonimato. Non sono previsti ticket né occorrono impegnative mediche. Per accedere occorre prendere un appuntamento telefonando direttamente al servizio. E possibile anche un accesso diretto (solo nella sede di Aosta) durante le ore di apertura al pubblico. Per fissare gli appuntamenti presso le sedi distaccate dei presidi distrettuali è necessario telefonare preventivamente al SER.T di Aosta (0165/544650) Attività di prelievo Nelle sedi distrettuali sono attivati punti prelievo per esami del sangue, urine e altro materiale biologico. Medici di Sanità Pubblica I medici di Sanità Pubblica sono a disposizione di cittadini, enti e aziende per svolgere molteplici compiti. Tra questi: effettuazione vaccinazioni obbligatorie e raccomandate a bambini, adolescenti e adulti; rilascio certificazioni (es. idoneità patenti di guida e patenti nautiche, idoneità di sana costituzione fisica, ecc.); esame progetti di civile abitazione; rilascio pareri igienico-sanitari. Per informazioni dettagliate consultare la Guida ai Servizi del Dipartimento di Prevenzione servizi erogati dai distretti 19

20 servizi erogati dai distretti servizi erogati dai Indice distretti 20 Servizi veterinari I veterinari sono a disposizione di cittadini, enti e aziende per svolgere molteplici compiti. Per informazioni dettagliate consultare la Guida ai Servizi del Dipartimento di Prevenzione I veterinari, oltre che nella sede centrale di Charvensod, sono presenti in giorni e in orari diversi nelle sottoelencate sedi territoriali: U.B. SANITA' ANIMALE MORGEX poliambulatorio AYMAVILLES loc. Ferrière 35 SAINT PIERRE sede distrettuale CHARVENSOD Plan Felinaz c/o scuola elem SAINT CHRISTOPHE arena Croi Noire SIGNAYES fraz. Clou 115/b VALPELLINE municipio QUART v. Roma, 28 BRISSOGNE fraz. Moulin c/o scuola elem VERRAYES caseificio ANTEY-SAINT ANDRE' sede distrettuale CHATILLON foro boario SAINT-VINCENT centro anziani VERRAYES sede distrettuale BRUSSON sede distrettuale PONT-SAINT-MARTIN v. Resistenza, 4 VERRES sede distrettuale FONTAINEMORE municipio MORGEX SAINT-VINCENT VERRES PONT-SAINT-MARTIN MORGEX SAINT-PIERRE SAINT-VINCENT 0165/ / / / / / / / / / / / / / U.B. IGIENE ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE poliambulatorio sede distrettuale sede distrettuale v. Resistenza, 4 poliambulatorio sede distrettuale sede distrettuale 0165/ / / / U.B. IGIENE ALLEVAMENTI E PRODUZIONI ZOOTECNICHE 0165/ / /518121

21 * Prestazioni erogate nei poliambulatori Presso le sedi distrettuali vengono erogate numerose prestazioni da parte di medici specialisti e altri operatori socio-sanitari. La seguente tabella evidenzia le diverse specialità, suddivise per distretto. Specialità/ Servizio Allergologia Andrologia Assistenti Sanitarie Assistenti sociali Cardiologia Centro Trasfusionale Chirurgia Generale Chirurgia Toracica Chirurgia Vascolare Consulenza Legale Dermatologia Dialisi Dietologia Endocr/Diabetologia Fisiatria e riabilitazione Fisioterapia Foniatria Geriatria Logopedia Medicina dello sport Nefrologia Neurologia Neuropsichiatria inf. Oculistica Odontostomatologia Ortopedia Ostetricia/Ginecologia Otorinolaringoiatria Psicologia Psichiatria Pneumologia Radiologia Reumatologia Vigilatrice d'infanzia Distretto 1 Poliamb. Morge Distretto 2 Poliamb. Aosta Distretto 3 Poliamb. Chatillon Distretto 4 Poliamb. Donnas Le prestazioni di fisiatria sono erogate in tutti i distretti su richiesta del coordinatore * fisioterapista, per la definizione dei progetti riabilitativi e prescrizione degli ausili servizi erogati dai distretti 21

22 prenotazione prestazioni Indice specialistiche prenotazione prestaz. specialistiche 22 Le prenotazioni di visite specialistiche ed esami vengono effettuate dal Centro Unificato di Prenotazione (CUP). Il servizio è operativo dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 16,30. E possibile la chiamata a tariffazione urbana da tutto il territorio nazionale, utilizzando un apparecchio fisso. Attenzione Non tutte le prestazioni possono essere prenotate telefonicamente. Alcune, per la loro particolarità, continueranno ad essere prenotate direttamente al servizio che le eroga o agli sportelli dislocati sul territorio. Queste informazioni potrete chiederle al CUP o al vostro medico curante. Sportelli CUP presenti sul territorio: Morge (poliambulatorio) Aosta (via Guido Rey, 1) Sede ospedaliera di viale Ginevra Sede ospedaliera di Beauregard Châtillon (poliambulatorio) Verrès (sede consultoriale) Donnas (poliambulatorio)

23 distretto 1 Morge distretto 1 - Morge Per gli abitanti dei Comuni di: Courmayeur, Morge, La Salle, La Thuile, Pré-Saint- Didier, Arvier, Avise, Introd, Rhêmes-Saint- Georges, Rhêmes-Nôtre-Dames, Valgrisenche, Valsavarenche, Villeneuve, Saint-Pierre, Saint-Nicolas, Aymavilles, Cogne. Direttore di Distretto: Dott. Corrado Allegri Presidi distrettuali LA THUILE Via Villaret, 46 tel. 0165/ Ø Igiene e Sanità pubblica Ø Infermieristico Ø Assistenza primaria (medico di famiglia) Ø Pediatra di Libera Scelta Note In questa sede gli operatori sono presenti alcuni giorni la settimana. Per ulteriori informazioni telefonare al poliambulatorio di Morge (tel. 0165/809300) MORGEX (Poliambulatorio) Via del Convento, 17 Tel. 0165/ fa Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 17,00 Orario consegna referti: lunedì (8,30-15,30), dal martedì al venerdì (8,30-13,30) Distretto 1 - Morge 23

24 distretto 1 Morge Indice Ø Amministrativo Ø Ostetrico-ginecologico Ø Pediatrico Ø Infermieristico Ø Psicologico Ø Sociale (tel. 0165/809264) Ø Psichiatrico Ø Specialistica ambulatoriale Ø Riabilitazione fisica e logopedica Ø Veterinario Ø Igiene e Sanità pubblica Ø Servizio Tossicodipendenze(Ser.t) Ø Neuropsichiatria età evolutiva Ø Assistenza primaria (medico di famiglia) Ø Pediatria di Libera Scelta VILLENEUVE Via P. Chanou, 37 Distretto 1 - Morge 24 Ø Pediatrico (presenza dell Assistente sanitaria) Ø Psicologico - area minori (tel. 0165/95367) Ø Assistente sociale per minori (tel. 0165/95134) Ø Psichiatrico (tel. 0165/95301) Ø Riabilitazione fisica e logopedica per adulti (tel. 0165/95367) Ø Riabilitazione logopedica per minori (tel. 0165/920006) Ø Medico di Sanità Pubblica e Assistente sanitaria (tel. 0165/95403) Ø Servizio Tossicodipendenze -Ser.T. (tel. 0165/544650) Ø Assistenza Domiciliare Integrata - ADI (tel. 0165/95459) Ø Assistenza primaria (medico di famiglia) Ø Pediatria di Libera Scelta Note In questa sede gli operatori sono presenti alcuni giorni la settimana. Per ulteriori informazioni telefonare al presidio distrettuale di Saint-Pierre (tel. 0165/903825)

25 SAINT PIERRE Frazione Praimond, 1 tel. 0165/ fa Ø Ostetrico-ginecologico Ø Pediatrico Ø Infermieristico Ø Psicologico Ø Sociale (tel. 0165/904114) Ø Riabilitazione fisica e logopedica per minori Ø Veterinario Ø Igiene e Sanità Pubblica Ø Assistenza primaria (medico di famiglia) Ø Pediatria di Libera Scelta Ø Continuità Assistenziale (e guardia medica) COGNE Villaggio Cogne, 49 tel. 0165/74083 Ø Ostetrico Ø Pediatrico (presenza dell' Assistente sanitaria su appuntamento - contattare il consultorio di Saint-Pierre, tel. 0165/903825)) Ø Infermieristico Ø Igiene e Sanità Pubblica Ø Assistenza primaria (medico di famiglia) Ø Pediatria di Libera Scelta Ø Continuità assistenziale (e guardia medica) Note In questa sede gli operatori sono presenti alcuni giorni la settimana Per ulteriori informazioni telefonare al presidio distrettuale di Saint-Pierre (tel. 0165/903825). CENTRI TRAUMATOLOGICI COURMAYEUR Via delle Volpi, 3 bis (tel. 0165/884684) Aperto durante la stagione invernale ed estiva LA THUILE Complesso Planibel (tel. 0165/884563) Aperto durante la stagione invernale Distretto 1 - Morge 25

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna

Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi dell'azienda USL di Ravenna Carta dei Servizi La presente Carta dei servizi è stata realizzata a cura di: - Qualità e Accreditamento dell

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Delibera di Giunta - N.ro 1999/1378 - approvato il 26/7/1999 Oggetto: DIRETTIVA PER L' INTEGRAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI E SANITARIE ED A RILIEVO SANITARIO A FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITI

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare

Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare GLOSSARIO DEI TRACCIATI SIAD Sistema informativo per il monitoraggio dell assistenza domiciliare Dicembre 2011 Versione 4.0 SIAD Glossario_v.4.0.doc Pag. 1 di 35 Versione 4.0 Indice 1.1 Tracciato 1 Definizione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI

REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI Fondazione di partecipazione dei Comuni di Casole d Elsa Colle di Val d Elsa Poggibonsi San Gimignano Radicondoli REGOLAMENTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIALI - 1- INDICE Premessa... 5 Titolo Primo

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE

AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA. Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE AZIENDA SANITARIA LOCALE CASERTA Guida ai Servizi Territoriali del Distretto Socio-Sanitario N 20 CASAL DI PRINCIPE 2013 0 La Guida ai servizi territoriali del Distretto Socio-sanitario n. 20 : come e

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata

Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Rapporto sull Assistenza Domiciliare Integrata Indice Premessa 2 Capitolo I: introduzione 1. Il contesto normativo: la legge 328/2000 3 2. La ricognizione 6 Sintesi dei principali risultati Capitolo II:

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI Ufficio del Piano di Zona Sociale dell' Ambito Territoriale A 1 COMUNE DI ARIANO IRPINO Capofila REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI erogato nei Comuni dell ambito territoriale

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA

PQ 31G/ PROCEDURA REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Pag. 1 di 5 REGOLAMENTO DI ACCOGLIENZA ED ACCESSO ALLA RSA DON GIUSEPPE CUNI DI MAGENTA Oggetto Art. 1 Il Servizio Art. 2 L Utenza Art. 3 La domanda di Accoglienza Art. 4 Il Processo di Accoglienza Art.

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni

DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO. guida alla richiesta di benefici e agevolazioni DISABILITÀ E INVALIDITÀ NEL PUBBLICO IMPIEGO guida alla richiesta di benefici e agevolazioni Disabilità e invalidità guida alla richiesta di benefici e agevolazioni ultimi decenni il mondo della disabilità

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA Giunta Regionale della Campania Assessorato alla Sanità Area Generale di Coordinamento Assistenza Sanitaria Settore Interventi a Favore di Fasce Socio-Sanitarie Particolarmente Deboli Servizio Riabilitazione

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Guida ai diritti del malato

Guida ai diritti del malato Guida ai diritti del malato ERRORI MEDICI? DIMISSIONI FORZATE? INVALIDITÀ CIVILI NEGATE? LISTE D ATTESA INTERMINABILI? CARTE DEI SERVIZI INTROVABILI? DANNI DA TRASFUSIONI E DA VACCINAZIONI OBBLIGATORIE?

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Approvato con. D.C.C. n.17/2008

Approvato con. D.C.C. n.17/2008 Approvato con. D.C.C. n.17/2008 REGOLAMENTO UNICO PER L ACCESSO AL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIO -ASSISTENZIALI E PER LA COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AL COSTO DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi)

Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali. (Allegato alla Carta dei Servizi) Regolamento interno Residenze Sanitarie Assistenziali (Allegato alla Carta dei Servizi) REGOLAMENTO INTERNO RSA ************* TITOLO 1 OGGETTO, FINALITA, CARATTERISTICHE Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE)

Carta dei Servizi - Azienda U.L.S.S. N 13 Mirano (VE) aggiornata ad Ottobre 2014 Indice pag. n. aggiornata ad Ottobre 2014 sanitarie che vengono offerte. Esiste un patto di solidarietà e fiducia che lega le strutture del Servizio Sanitario pubblico e il cittadino:

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare

Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare STRUTTURE, SPESA, ATTIVITÀ Il Servizio sanitario regionale dell Emilia-Romagna e il nuovo welfare PROGRAMMI LE STRUTTURE, LA SPESA, LE ATTIVITÀ AL 31.12.2008 I PROGRAMMI, I MODELLI ORGANIZZATIVI MODELLI

Dettagli

D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo "Tutela della Salute Mentale" 1998-2000

D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo Tutela della Salute Mentale 1998-2000 D.P.R. 10-11-1999 Approvazione del Progetto-Obiettivo "Tutela della Salute Mentale" 1998-2000 IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 1 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA

Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo. in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA Dieci anni di lavoro, progetti, sviluppo in Valle d Aosta e in Italia CVA. VALORE ENERGIA C V A M O S T R E Mostre in Centrale 2010 Doppio appuntamento a Maën A Valtournenche, in occasione dei dieci anni

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE

REGIONE LIGURIA MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE MANUALE PER L ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE PUBBLICHE E PRIVATE Versione 2.0 Aprile 2002 INDICE I.1 PREMESSA...5 I.1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO...5 I.2 DEFINIZIONI PRELIMINARI...6 II. IL

Dettagli