Di conseguenza si potrebbe utilizzare un cambio a doppia frizione a sei marce che porterebbe ai seguenti risultati:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Di conseguenza si potrebbe utilizzare un cambio a doppia frizione a sei marce che porterebbe ai seguenti risultati:"

Transcript

1 Cambi per macchine movimento terra ad alta velocità tipo Grader o veicoli forestali o pale militari ve ne sono già e sono cambi di tipo Power-Shift (cambio marcia senza interruzione di potenza) a 6 o 8 velocità dotati di convertitore di coppia per il lavoro in transitorio a bassa velocità. Ci si può domandare se siano la soluzione ideale ma allora bisogna ben definire la missione di questi veicoli: - Lavoro a bassa velocità (2-20 km/h): la trasmissione del moto deve essere continua ed automatica sia in marcia avanti che in marcia indietro per continui transitori. La resa di potenza è molto più importante dell efficienza. - Marcia ad alta velocità (20-70 km/h): la trasmissione può accettare gradini perché durante la marcia vi possono essere diversi livelli di velocità-potenza richiesta ed in questo caso l efficienza totale deve essere più elevata. Il tradizionale cambio Power-Shift delle ditte ZF o Dana a 6 velocità soddisfa abbastanza bene le richieste con salti marcia massimi di circa 1,8:1 e possibili velocità massime di riferimento del tipo: km/h (valori arrotondati), tuttavia l uso del convertitore di coppia in ogni marcia non è del tutto conveniente e spesso lo si esclude ponendo una frizione di presa diretta (in inglese detta di Lock-Up) che agisca almeno sulle marce alte escludendo il convertitore di coppia e le relative perdite di potenza, il che però aumenta complessità e costi totali. Alle basse velocità poi l alternativa con componenti idrostatici è imbattibile per la facilità di controllo della velocità, pure nei suoi limiti di costo e della massima possibile conversione di coppia dalla minima alla massima velocità.

2 Si potrebbe quindi pensare di inventare un nuovo tipo di cambio che usi componentistica idrostatica per le basse velocità e cambi a gradini automatizzati per le alte. Anche limitando l uso dei componenti idrostatici per velocità da 0 a 20 km/h, a causa delle alte potenze coinvolte non si possono usare solo il rapporto totale di conversione di pompa più motore idrostatici (circa 10 volte da 2 a 20 km/h nei due sensi) perché o non esistono componenti così grandi o sono di costo proibitivo per cui l uso di un cambio con un rapporto di conversione di circa 5 (da 1:1 a 5:1) a valle del gruppo pompa-motore idrostatico ne limiterebbe grandemente la conversione richiesta (a circa 2) riducendo grandemente costi e dimensioni delle componenti idrostatiche. Per un uso completamente automatico sono però necessarie alcune marce ed il cambio di velocità deve essere sempre fatto fra due frizioni agendo sulla regolazione delle componenti idrostatiche (una specie di doppietta durante il cambio marcia come già espresso da un mio brevetto in una precedente esposizione sull argomento). Per le alte velocità (20 70 km/h) per una migliore efficienza, non essendoci necessità di spunti, si può pensare ad un cambio meccanico a sincronizzatori e per automatizzarlo la soluzione migliore per costi e complessità è quella con doppia frizione all ingresso: marce pari su un contralbero e dispari su di un altro; con un salto marce massimo di circa 1,5:1 quattro marce sarebbero sufficienti (velocità massime di riferimento 67, km/h), rapporto di conversione richiesto circa 3,4. Dovendo utilizzare un cambio automatizzabile a doppia frizione per le alte velocità sembra ovvio cercare di poterlo usare anche per le basse ma qui la richiesta di apertura è maggiore e pari a 5.

3 Di conseguenza si potrebbe utilizzare un cambio a doppia frizione a sei marce che porterebbe ai seguenti risultati: Rapporti del cambio: 1 1,5 2,25 3,375 5,06 7,6 Velocità in idrostatica (30) (20) (13,3) (8,9) (5,9) (4) (2) Velocità in diretta 67, ,3 8,9 Velocità albero uscita (81,4) [RPM] Nello schema proposto si è indicato in grassetto le marce pari ed in normale le dispari per far facilmente notare che per passare da 20 km/h in marcia idrostatica a 30 km/h in diretta (o da 30 a 45) si cambiano le frizioni in ingresso e quindi il passaggio marcia è realmente con trasmissione di potenza tipo Power-shift. Ovviamente i due motori (termico ed idrostatico) devono essere connessi con le due frizioni di cambio marcia con rapporti diversi ed adattabili ai regimi massimi dei singoli motori ed attraverso due frizioni che ne permettano l uso selettivo. In totale il cambio sarà dotato di 4 frizioni (1 per motore termico 2 per motore idrostatico 3 per marce pari 4 per marce dispari), sei sincronizzatori singoli (permettono un comando forcella semplificato del tipo on-off) e da un certo numero di alberi a seconda della configurazione scelta per il cambio. Per una migliore esposizione si è scelto di fare un semplice calcolo con un motore idrostatico da 160 cc di cilindrata con regolazione di 1,68 (da 160 cc a 95,2 cc) e velocità massima di 4500 rpm (con cilindrata minore di 107 cc la velocità massima ammissibile dal costruttore Rexroth Hydromatic è di 4500 rpm) che è la massima dimensione di questa tipologia di motori idrostatici con costi ancora accettabili e, conoscendo anche il regime massimo del motore termico di 2000 rpm, restano così definiti i regimi di entrata ed uscita e sono quindi calcolabili i singoli rapporti fra gli ingranaggi del cambio ed il loro possibile numero di denti, essi pure a puro titolo di esempio. Per verificare la massima applicazione possibile con questo nuovo schema di cambio se ne è ipotizzato l uso su di una pala caricatrice con un volume benna da 7,5 m 3, peso a vuoto di kg, Motore Diesel da 350 kw a 2000 rpm e ruote con raggio di rotolamento da 0,92 m (Valori medi non necessariamente esistenti sul mercato). La pompa idrostatica scelta è stata quella da 180 cc che è posta in surmoltiplica rispetto al motore Diesel in modo che possa girare al suo massimo regime (2500 rpm). A causa degli ingranaggi e dell assorbimento degli ausiliari si è ipotizzato un rendimento dell 88%, ottenendo in tal modo che la potenza entrante nella pompa fosse 308 kw a 2500 rpm. In cilindrata minima (158 cc) questa potenza genera nel fluido idrostatico una pressione di circa 420 bar ed una portata di 394 litri al minuto. Quando la pompa torna in cilindrata massima questi valori saranno all incirca 372 bar e 450 litri per minuto. Il motore idrostatico durante l intera regolazione fornirà una coppia da 99 a 47 danm da a circa rpm mentre la velocità del veicolo passerà da 2 a 4 km/h ipotizzando ragionevoli rapporti al cambio ed al ponte.

4 PUNTI DI FUNZIONAMENTO DI UNA TRASMISSIONE IDROSTATICA CON MOTORE TERMICO A MASSIMA POTENZA CONTINUATIVA Volume Benna [m3] 7,5 Peso Spec Massa [kg] Massa tot Potenza max Motore [kw] 350,00 rpm max Motore 2000 [kg] Rapporto Motore-Pompe 0,800 rpm Pompe 2500 R. Ruote [m] 0,92 Per assorbimento Ausiliari 88% kw alle Pompe 308,00 Tiro su Peso 86% A B C Portata [kg] N Pompe (Hy. St.) Volume al giro max [cc] Volume al giro tot [cc] Rapp. di conversione Rp 1,14 1,00 1,00 Volume al giro attuale [cc] Portata [Litri/mim] 393,4 448,9 448,9 Pressione [bar] Motore (Hy.St.) [cc] max Volume al giro attuale [cc] ,20 Rapp. di conversione Rm 1,00 1,00 1,68 rpm Motore (Hy. St.) danm Motore (Hy. St.) 99,0 87,8 47,0 kw Motore (Hy. St.) 229,68 232,22 221,50 Rapporto Ponte 14,000 14,000 14,000 Eta per cambio e ponte 85% 85% 85% Potenza alle ruote [kw] 195,22 197,39 188,28 Rapporto Cambio 1^ Vel 27,400 27,400 27,400 Tiro del Veicolo [dan] Velocità del Veicolo[km/h] 2,00 2,28 4,07 10 = asfalto; 20 =Sterrato 20,00 20,00 20,00 Pendenza superabile [%] 80,98% 66,68% 29,93% Potenza rstnt. (Rot+%; kw) 195,22 197,39 188,28 Pertanto componenti idrostatici commerciali sarebbero in grado di gestire fino a 350 kw di potenza con questo tipo di cambio regolando la velocità in automatico da 2 a 4 km/h e potendo utilizzare un cambio a doppia frizione a valle da 6 velocità il veicolo potrebbe contare sulla trazione idrostatica da 0 a 30 km/h in ambo le direzioni. Per la marcia a velocità superiori ove il rendimento totale è importante e l uso di componenti idraulici non necessario il cambio marcia avverrebbe fra 4 frizioni ma normalmente prima si passerebbe dalla marcia pari alla dispari e poi dalla marcia idrostatica alla meccanica riducendo il regime del motore diesel da 2000 rpm a circa 1330 rpm come nei normali cambi meccanici. Se particolari necessità richiedessero lunghi regimi costanti in forti pendenze e carichi, le 6 marce meccaniche potrebbero comunque essere utilizzate senza difficoltà.

5 Si allega uno schema possibile per un tale tipo di cambio avvertendo che molte potrebbero essere le varianti ma tutte legate al fatto che il cambio base automatizzabile possa essere selettivamente collegato in ingresso o col motore Diesel ad alta velocità o col motore idrostatico a basse velocità. Per aumentare la potenza trasmissibile si potrebbero utilizzare sia motori che pompe idrostatiche in tandem e conseguentemente più piccole e veloci ma i costi aumenterebbero e non vedo come possa essere utile un cambio oltre i 350 kw di potenza motore in ingresso. Nello schema allegato si sono voluti indicare anche dei possibili numeri di denti degli ingranaggi al solo scopo di confermarne una prima fattibilità: la somma denti normalmente utilizzata è intorno a 65. Rapporti del cambio: 1 1,5 2,25 3,375 5,06 7,6 Velocità in idrostatica (30,2) (20,3) (13,4) (9) (5,9) (4) (2) Velocità in diretta 66,3 44,5 29,4 19,7 13 8,8 Velocità albero uscita (82) [RPM]

6 Al di la di una generica fattibilità occorre esaminare alcuni problemi che si evidenziano in questo tipo di cambio: 1) velocità nella frizione di presa diretta (Lock-Up) aperta quando il motore Diesel è al massimo regime (2000 rpm) e risulta chiusa la frizione del motore idrostatico in massima velocità (4500 rpm) in retro marcia ( )= 5816 rpm. La velocità è notevole ma ancora nei limiti massimi ammissibili. 2) velocità nelle frizioni di Hi-Lo: dato che il salto marcia è di circa 1,5:1 non sono mai un problema. 3) sincronizzatori sugli alberi Delta ed Epsilon: dato che il salto marcia è elevato (2,25:1) devono essere di grande diametro, eventualmente a doppio cono sincronizzante, del tipo di quelli della prima marcia dei cambi meccanici sincronizzati degli autocarri più grossi. Se non fosse possibile metterli a punto si dovrebbero sostituire con tre frizioni per ogni contralbero aumentando però notevolmente il costo totale. 4) ll penultimo albero Zeta alla massima velocità veicolare (66 km/h) gira a circa rpm il che non è poco ed è quindi necessario porre un innesto sganciabile sull ingranaggio maggiore per evitare effetti di surmoltipliche dato l alto rapporto (2,7:1). Anche il successivo ingranaggio opera un più lieve surmoltiplica (1,2) portando gli ingranaggi di 29 denti ad una velocità di circa rpm molto elevata ma entro i massimi limiti ammissibili (per evitare fischi fastidiosi si potrebbero rettificare gli ingranaggi coinvolti). Lo schema proposto è stato evidentemente portato alla massima applicazione possibile solo per evidenziarne le possibilità d uso: penso che nessuno si sogni di applicarlo ad una pala caricatrice da 350 kw. Tuttavia per applicazioni meno estreme con utilizzo dello stesso motore idrostatico da 160 cc ma con potenza del motore Diesel inferiore si potrebbe pensare di utilizzare un rapporto di conversione totale in idrostatica di 3 invece che 2 ed allora sarebbe anche possibile usare un cambio a due frizioni in ingresso a 4 velocità semplificando di molto il sistema: Rapporti del cambio: 1 1,5 2,25 3,375 Velocità in idrostatica (20) (13,3) (8,9) (5,9) (2) Velocità in diretta -- 67, Velocità albero uscita (81,4) [RPM] In questo caso l ultima marcia in presa diretta non potrebbe essere utilizzata perché troppo veloce ( la velocità di 100 km/h corrispondenti non sembra realistica se non per speciali applicazioni militari, nel qual caso per ridurre la velocità massima degli alberi cardanici occorrerebbe usare come rapporto finale quello della versione precedente) anche perché per poter passare in power-shift da idrostatica a 20 km/h a presa diretta a 30 km/h occorre passare dalla frizione di Hi a quella di Lo Tuttavia questo non sembra essere una grave limitazione.

7 La potenza trasmissibile dagli stessi componenti idrostatici passa però da 350 kw a 245 kw applicabili ad una pala caricatrice da kg di peso e circa 5,25 m 3 di benna (valori medi). PUNTI DI FUNZIONAMENTO DI UNA TRASMISSIONE IDROSTATICA CON MOTORE TERMICO A MASSIMA POTENZA CONTINUATIVA Volume Benna [m3] 5,25 Peso Spec Massa [kg] Massa tot Potenza max Motore [kw] 245,00 rpm max Motore 2000 [kg] Rapporto Motore-Pompe 0,800 rpm Pompe 2500 R. Ruote [m] 0,83 Per assorbimento Ausiliari 88% kw alle Pompe 215,60 Tiro su Peso 84% A B C Portata [kg] 9450 N Pompe (Hy. St.) Volume al giro max [cc] Volume al giro tot [cc] Rapp. di conversione Rp 1,67 1,00 1,00 Volume al giro attuale [cc] 107, Portata [Litri/mim] 264,7 448,9 448,9 Pressione [bar] Motore (Hy.St.) [cc] max Volume al giro attuale [cc] ,20 Rapp. di conversione Rm 1,00 1,00 1,68 rpm Motore (Hy. St.) danm Motore (Hy. St.) 98,9 61,4 32,9 kw Motore (Hy. St.) 154,39 162,56 155,05 Rapporto Ponte 12,400 12,400 12,400 Eta per cambio e ponte 85% 85% 85% Potenza alle ruote [kw] 131,23 138,17 131,79 Rapporto Cambio 1^ Vel 18,800 18,800 18,800 Tiro del Veicolo [dan] Velocità del Veicolo[km/h] 2,00 3,39 6,04 10 = asfalto; 20 =Sterrato 20,00 20,00 20,00 Pendenza superabile [%] 78,13% 40,27% 19,38% Potenza rstnt. (Rot+%; kw) 131,23 138,17 131,78 I regimi e le velocità sarebbero i seguenti con lo schema di trasmissione in seguito allegato Rapporti del cambio: 1 1,5 2,25 3,375 Velocità in idrostatica (20,2) (13,5) (9) (6) (2) Velocità in diretta -- 67,1 44,5 29,75 Velocità albero uscita (80) [RPM]

8 Tecnicamente dunque si potrebbero sostituire i tradizionali cambi Power-shift a 6 velocità con convertitore di coppia e frizione di Lock-Up con un sistema idrostatico (pompa + motore + ausiliari) ed un cambio a due frizioni in ingresso a 4 velocità, tuttavia, a meno di trovare Clienti che ne ordinino grandi quantitativi, il costo del nuovo cambio non sarebbe di molto inferiore a quello del tradizionale cambio Powershift ed a questo occorrerebbe aggiungere i costi dei componenti idrostatici portando il tutto a condizioni non molto economicamente vantaggiose. COPYRIGHT Alberto Brambilla Settembre 2011

Filobus con marcia autonoma semplificata

Filobus con marcia autonoma semplificata Organizzato da Area Tematica - 2 (Veicolo) Filobus con marcia autonoma semplificata Autore: Menolotto Flavio Ente di Appartenenza: distribuzione energia elettrica Contatti: Tel. 0322 259715 Cell. 328 2154994

Dettagli

Efficienza nelle nuove trasmissioni automobilistiche

Efficienza nelle nuove trasmissioni automobilistiche Efficienza nelle nuove trasmissioni automobilistiche Parma, 26 marzo 2010 MOTOPROPULSORE TRASVERSALE La trasmissione permette il trasferimento di potenza alle ruote modificando la coppia e la velocità

Dettagli

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo

Fondamenti di Trasporti. Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Università di Catania Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Civile AA 1011 1 Fondamenti di Trasporti Meccanica della Locomozione Utilizzazione della potenza a bordo Giuseppe Inturri Dipartimento

Dettagli

Cambio automatico a 9 marce ZF 9HP da 280 Nm o 480 Nm

Cambio automatico a 9 marce ZF 9HP da 280 Nm o 480 Nm Cambio automatico a 9 marce ZF 9HP da 280 Nm o 480 Nm anteriore o integrale. Altre informazioni che sono passate un po' in sordina in merito al nuovo automatico ZF a 9 rapporti, per auto a motore trasversale,

Dettagli

Il Torque Converter Intro. Il Torque Converter Funzionamento (base)

Il Torque Converter Intro. Il Torque Converter Funzionamento (base) Il Intro Tutte le vetture con cambio manuale dispongono di una frizione interposta tra motore e trasmissione che ha la funzione di creare o interrompere il collegamento meccanico tra questi due dispositivi,

Dettagli

29 Circuiti oleodinamici fondamentali

29 Circuiti oleodinamici fondamentali 29 Circuiti oleodinamici fondamentali Fig. 1. Circuito oleodinamico: (1) motore elettrico; (2) pompa; (3) serbatoio; (4) filtro; (5) tubazione di mandata; (6) distributore; (7) cilindro; (8) tubazione

Dettagli

PRESE DI FORZA TOTALI IDROSTATICHE

PRESE DI FORZA TOTALI IDROSTATICHE PRESE DI FORZA TOTALI IDROSTATICHE La Interpump Hydraulics ha di recente introdotto un intera gamma di prese di forza totali a trazione idrostatica come evoluzione tecnica dei modelli tradizionali già

Dettagli

Polivalenza senza eguali Il sistema di aggancio rapido ad azionamento idraulico permette la rapida intercambiabilità degli accessori.

Polivalenza senza eguali Il sistema di aggancio rapido ad azionamento idraulico permette la rapida intercambiabilità degli accessori. Velocità oltre 5 km/h La trasmissione idrostatica con pompa a cilindrata variabile che equipaggia i modelli con maggiori prestazioni, assicura il trasferimento veloce su strada. La potenza dove potrebbe

Dettagli

COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO

COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO COLOSIO PRESENTA LA NUOVA PRESSA A RISPARMIO ENERGETICO L esigenza di abbassare drasticamente i costi produttivi per rimanere competitivi sul mercato globale e la necessità di ridurre l impatto ambientale

Dettagli

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE.

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. RIDER FALCIATUTTO 2014/15 CANYCOM Canycom è un azienda Giapponese specializzata nella produzione di macchine per il settore agricolo, forestale

Dettagli

REACH STACKER IRS 50 MANUALE USO E MANUTENZIONE CAPITOLO 6. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA

REACH STACKER IRS 50 MANUALE USO E MANUTENZIONE CAPITOLO 6. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA REACH STACKER IRS MANUALE USO E MANUTENZIONE 6.1.2 DATI TECNICI SPECIFICHE Capacità di sollevamento (1. / 2. Row)...000 / 000 kg Load Center...2000 / 00 mm Motore...Diesel Sterzo...idrostatico, volante

Dettagli

AUTO DIESEL 2400 cc ANALISI

AUTO DIESEL 2400 cc ANALISI HOPE SERGIO BRONDIN DUE CARRARE PADOVA _ ITALIA AUTO DIESEL 2400 cc ANALISI FRATELLI UMANI pag 1 1) Analizziamo un' auto di alta cilindrata ciclo Diesel Volvo V 70 2.4 D5 Momentum Dati: a) Motore 5 cilindri

Dettagli

14.4 Pompe centrifughe

14.4 Pompe centrifughe 14.4 Pompe centrifughe Le pompe centrifughe sono molto diffuse in quanto offrono una notevole resistenza all usura, elevato numero di giri e quindi facile accoppiamento diretto con i motori elettrici,

Dettagli

MIDI ESCAVATORE. Peso operativo macchina kg * * incluso pieno di carburante, liquidi idraulici e operatore; 8626 8861 escluso attacco e benna

MIDI ESCAVATORE. Peso operativo macchina kg * * incluso pieno di carburante, liquidi idraulici e operatore; 8626 8861 escluso attacco e benna TB 290 TB 290 Takeuchi presenta al mondo nel 1971 il primo mezzo compatto con brandeggio e torretta girevole a 360 e da inizio ad una nuova era nelle macchine movimento terra. La vasta gamma di minipale

Dettagli

E18SR 11,3 kw - 15,4 CV 1650 kg 660 mm 44 l

E18SR 11,3 kw - 15,4 CV 1650 kg 660 mm 44 l POTENZA NETTA PESO OPERATIVO (MAX) RAGGIO DI ROTAZIONE POSTERIORE CAPACITà BENNA E18SR 11,3 kw - 15,4 CV 165 kg 66 44 l 18SR * UN PICCOLO GRANDE GENIO 212 INGOMBRO DI LAVORO MINIMO DELTA INGOMBRO POSTERIORE

Dettagli

Eco-Drive accelerate con il piede giusto

Eco-Drive accelerate con il piede giusto Eco-Drive accelerate con il piede giusto www.eco-drive.ch Risparmiare carburante prima di partire Ripartizione dei costi Il grafico mostra la ripartizione dei costi in un impresa di trasporti. L autista

Dettagli

I partner di Quality Alliance Eco-Drive

I partner di Quality Alliance Eco-Drive < I partner di Quality Alliance Eco-Drive Quality Alliance Eco-Drive è partner certificato di SvizzeraEnergia. Eco-Drive è un grande progetto della Fondazione Centesimo per il Clima. Gli organizzatori

Dettagli

Progetto MICS Abilitazioni Macchine Giornata Nazionale di Formazione Formatori MACCHINE MOVIMENTO TERRA. Ing. Antonino Bonanno IMAMOTER-C.N.R.

Progetto MICS Abilitazioni Macchine Giornata Nazionale di Formazione Formatori MACCHINE MOVIMENTO TERRA. Ing. Antonino Bonanno IMAMOTER-C.N.R. Progetto MICS Abilitazioni Macchine Giornata Nazionale di Formazione Formatori MACCHINE MOVIMENTO TERRA in collaborazione con ASCOMAC / CANTIERMACCHINE FEDERUNACOMA / COMAMOTER Milano 10 Luglio 2012 Ing.

Dettagli

CARRIER C30R-2B. 2365 kg. Call for Yanmar solutions

CARRIER C30R-2B. 2365 kg. Call for Yanmar solutions CARRIER 2365 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Trasportatore Yanmar, prestazioni ottimali su ogni tipo di terreno. Caratteristiche principali > Dimensioni compatte : Larghezza globale ridotta a

Dettagli

Multipurpose All Terrain Vehicle

Multipurpose All Terrain Vehicle FRESIA F18 4X4 Multipurpose All Terrain Vehicle Mezzo Speciale per Trasporto Materiale Logistico in condizioni estreme su ogni tipo di terreno 4 Ruote Motrici 4 Ruote Sterzanti L F18 4x4 è un veicolo leggero

Dettagli

APPLICATION SHEET Luglio

APPLICATION SHEET Luglio Indice 1. Descrizione dell applicazione 2. Applicazione - Dati 3. Selezione del prodotto e dimensionamento 4. Soluzione Motovario 1. Descrizione dell applicazione Gli schermi per campi da cricket fanno

Dettagli

1995 mm. 2195-2225 mm. 1140 mm Sbalzo anteriroe

1995 mm. 2195-2225 mm. 1140 mm Sbalzo anteriroe 1995 mm FUSO A Daimler Group Brand 3995 4985 5725 6470 7210 Lungh. max allest.** CANTER 7C15 (D) 2195-2225 mm 1140 mm Sbalzo anteriroe 2800 3400 3850 4300 4750 Passi 5135 5935 6685 7185 7735 Masse/Dimensioni

Dettagli

Power Track. professionali

Power Track. professionali Power Track professionali 95 Power Track Professionali i dettagli MOTORI SPECIFICI CASSONI ESTENSIBILI CASSONI DUMPER potenti ed affidabili a valvole in testa, silenziosi, ecologici e facili da avviare.

Dettagli

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono Betonaggio B A G C D F E SISTEMA DI A MESCOLAMENTO IMER Il sistema di mescolamento Imer si realizza attraverso vari punti distintivi: il tipo di vasca a fondo largo con controfondo, la particolare geometria

Dettagli

Esercizio 20 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2002

Esercizio 20 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 2002 Esercizio 0 - tema di meccanica applicata e macchine a fluido- 00 er regolare il regime di rotazione di un gruppo elettrogeno, viene calettato sull albero di trasmissione del motore un volano in ghisa.

Dettagli

AUTO DIESEL 1560 cc ANALISI

AUTO DIESEL 1560 cc ANALISI HOPE SERGIO BRONDIN DUE CARRARE PADOVA ITALIA AUTO DIESEL 1560 cc ANALISI FRATELLI UMANI pag 1 1) Analizziamo un' auto di media cilindrata ciclo Diesel Mini Cooper D Chili Clubman Dati: a) Motore 4 cilindri

Dettagli

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico

Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Macchina di pressofusione a Risparmio Energetico Vieni a vederla dal 14 al 17 aprile al Pressa HC con motore a Risparmio Energetico Questa gamma di macchine di pressofusione è stata studiata per ottenere

Dettagli

Carrelli elevatori termici, con pneumatici 4.0-5.0 tonnellate

Carrelli elevatori termici, con pneumatici 4.0-5.0 tonnellate Carrelli elevatori termici, con pneumatici 4.0-5.0 tonnellate FD/FG40K FD/FG40KL FD/FG45K FD/FG50K 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 1.6 1.8 1.9 2.1 2.2 2.3 3.1 3.2 3.3 3.5 3.6 3.7 4.1 4.2 4.3 4.4 4.5 4.7 4.8 4.12 4.19

Dettagli

Scelta e verifica dei motori elettrici per gli azionamenti di un mezzo di trazione leggera

Scelta e verifica dei motori elettrici per gli azionamenti di un mezzo di trazione leggera Scelta e verifica dei motori elettrici per gli azionamenti di un mezzo di trazione leggera Si consideri un convoglio ferroviario per la trazione leggera costituito da un unità di trazione, la quale è formata

Dettagli

DIVISORI DI FLUSSO "Serie XV 3" ITALIANO VERS:07-04-201 0

DIVISORI DI FLUSSO Serie XV 3 ITALIANO VERS:07-04-201 0 DIVISORI DI FLUSSO "Serie XV 3" ITALIANO VERS:07-04-201 0 VERS:20-02-2008 XV-D DIVISORE DI FLUSSO XV-G DIVISORE DI FLUSSO + MOTORE Questo modello è la versione standard dei divisori di flusso, divide semplicemente

Dettagli

MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI

MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI Descrizione Tecnologica La coclea idraulica è conosciuta fin dall antichità, come ruota o chiocciola di Archimede. In base a questo principio l energia viene trasferita ad

Dettagli

Descrizione della trasmissione idraulica CORIMA GROUP (Fig.2):

Descrizione della trasmissione idraulica CORIMA GROUP (Fig.2): www.barigelli.com www.corimacentrifughe.com ESPOSIZIONE ANALITICA DEI VANTAGGI DELLA TRASMISSIONE IDRAULICA NEI DECANTER CORIMA GROUP 1. REGOLAZIONE EFFICIENTE E UTILIZZO DI BASSI REGIMI DIFFERENZIALI

Dettagli

FRENI-ARGANI IDRAULICI PER TESATURA DI CONDUTTORI AEREI

FRENI-ARGANI IDRAULICI PER TESATURA DI CONDUTTORI AEREI 5 FRENI-ARGANI IDRAULICI PER TESATURA DI CONDUTTORI AEREI Mod. F 104.AF.35 A x B x C = 2,95 x 1,80 x 1,80 m Peso = 1900 kg Macchina a funzionamento idraulico in grado di operare sia come freno sia come

Dettagli

120-25. RIFORNIMENTO Capacità serbatoio olio... 20 l Capacità serbatoio carburante... 30 l Capacità carter trasmissione a catena...

120-25. RIFORNIMENTO Capacità serbatoio olio... 20 l Capacità serbatoio carburante... 30 l Capacità carter trasmissione a catena... 120-25 45 35 2985 530 1982 1895 2381 27 150 803 2253 2810 1200 1075 1180 MOTORE Marca...................................................................................................... YANMAR Tipo...........................................................................................................

Dettagli

425 428 Miniescavatori

425 428 Miniescavatori 425 428 Miniescavatori 1 Il perfetto equilibrio tra dimensioni, peso e prestazioni I nuovi escavatori Bobcat ZTS (Zero Tail Swing) 425 e 428 offrono brillanti prestazioni di scavo, abbinate a dimensioni

Dettagli

Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per una microvettura

Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per una microvettura U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i B o l o g n a FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Laboratorio CAD Dimensionamento di massima di un sistema di propulsione ibrida per

Dettagli

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono

PROTEZIONE TERMICA Tutte le macchine con motore elettrico sono Betonaggio B A G C D F E SISTEMA DI A MESCOLAMENTO IMER Il sistema di mescolamento Imer si realizza attraverso vari punti distintivi: il tipo di vasca a fondo largo con controfondo, la particolare geometria

Dettagli

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI SPAZIO

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI SPAZIO Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI SPAZIO CONTROLLO TERMICO Equilibrio termico 2 Al di fuori dell atmosfera la temperatura esterna non ha praticamente significato Scambi termici solo

Dettagli

tb 108 TB 215R tb 216 tb 219 TB 23R

tb 108 TB 215R tb 216 tb 219 TB 23R tb 108 TB 215R tb 216 tb 219 TB 23R tb 108 TB 215R tb 216 tb 219 TB 23R Takeuchi presenta al mondo nel 1971 il primo mezzo compatto con brandeggio e torretta girevole a 360 e da inizio ad una nuova era

Dettagli

Serie 5GL. Trattori per applicazioni specifiche a profilo ribassato 57 kw (75 CV) 65 kw (85 CV) (97/68 EC)

Serie 5GL. Trattori per applicazioni specifiche a profilo ribassato 57 kw (75 CV) 65 kw (85 CV) (97/68 EC) Serie 5GL Trattori per applicazioni specifiche a profilo ribassato 57 kw (75 CV) 65 kw (85 CV) (97/68 EC) 2 Trattori Serie 5GL Panoramica 5G con profilo ribassato Una nuova soluzione John Deere Accanto

Dettagli

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica

A. Maggiore Appunti dalle lezioni di Meccanica Tecnica Il giunto idraulico Fra i dispositivi che consentono di trasmettere potenza nel moto rotatorio, con la possibilità di variare la velocità relativa fra movente e cedente, grande importanza ha il giunto

Dettagli

prestazioni di lavoro

prestazioni di lavoro tb 228 tb 235 tb 250 tb 228 tb 235 tb 250 Takeuchi presenta al mondo nel 1971 il primo mezzo compatto con brandeggio e torretta girevole a 360 e da inizio ad una nuova era nelle macchine movimento terra.

Dettagli

VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE.

VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE. VEICOLI IBRIDI: L ALTERNATIVA INTELLIGENTE. Tutti i lati positivi della motorizzazione elettrica e solo i vantaggi di quella tradizionale. IL MEGLIO IN CIRCOLAZIONE. Minori consumi, più rispetto per l

Dettagli

Il compatto per la movimentazione pesante. 505E. 5.000 Kg

Il compatto per la movimentazione pesante. 505E. 5.000 Kg D d i e s e l Il compatto per la movimentazione pesante. 505E 5.000 Kg 50 D IL 505E Il carrello 505E fonde la qualità e le prestazioni della linea 355E- 455E, con la robustezza del gruppo di sollevamento

Dettagli

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI DATI TECNICI 5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE q Il peso della macchina aumenta di 200 kg quando è allestita con ruote non pneumatiche. q Se la benna è munita di denti la lunghezza della

Dettagli

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici

GYRO. La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura. Per legno, metallo e materiali sintetici R GYRO La soluzione perfetta per la carteggiatura di finitura, la carteggiatura e la pulitura Tecnica di carteggiatura ad oscillazione Per legno, metallo e materiali sintetici - una macchina robusta ed

Dettagli

Riduzione dei consumi di un veicolo pesante mediante ottimizzazione del sistema di propulsione

Riduzione dei consumi di un veicolo pesante mediante ottimizzazione del sistema di propulsione Università degli Studi di Bologna FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica Disegno Tecnico Industriale Riduzione dei consumi di un veicolo pesante mediante ottimizzazione del sistema

Dettagli

Stagisti: Bottaini Federico, Konica Francesco Tutor aziendali: Calistri Cesare, Ferri Leonardo Tutor scolastico: Carosella Vincenzo

Stagisti: Bottaini Federico, Konica Francesco Tutor aziendali: Calistri Cesare, Ferri Leonardo Tutor scolastico: Carosella Vincenzo Stagisti: Bottaini Federico, Konica Francesco Tutor aziendali: Calistri Cesare, Ferri Leonardo Tutor scolastico: Carosella Vincenzo 1 Prefazione Lo scopo principale di queste cabine è quello di ottenere

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Trasmissione del moto Prof. S. Pascuzzi 1 Trasmissione del moto ELEMENTO CONDUTTORE impartisce il moto mediante

Dettagli

CANDIDATO: William Berardi. RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli

CANDIDATO: William Berardi. RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli Alma Mater Studiorum Università di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Meccanica A.A. 2010/2011 - Sessione III CANDIDATO: William Berardi RELATORE: Prof. Ing. Luca Piancastelli

Dettagli

FORD B-MAX SCHEDA TECNICA

FORD B-MAX SCHEDA TECNICA FORD B-MAX SCHEDA TECNICA PRESTAZIONI E CONSUMI Consumi (l/100 km) Prestazioni Motore (Cv) CO 2 (g/km) Urbano Extra orbano Combinato Velocità max. (km/h) 0-100 km/h (sec) 50-100 km/h (sec)* 1.6 TDCi (5

Dettagli

Alcune nozioni sui motori in corrente continua

Alcune nozioni sui motori in corrente continua Alcune nozioni sui motori in corrente continua Perché scegliere un motore in corrente continua Molte applicazioni necessitano di una coppia di spunto elevata. Il motore in corrente continua, per natura,

Dettagli

CATALOGO GENERALE NOLEGGIO

CATALOGO GENERALE NOLEGGIO CATALOGO GENERALE NOLEGGIO www.tecnocomtc.it I Tecnocom Rent S.r.l. Via G. di Vittorio, 89 (Z.I.) 38015 LAVIS (Trento) P.IVA 01509530224 Tel. +39 0461 246922 Fax +39 0461 246986 www.tecnocomtc.it info@tecnocomtc.it

Dettagli

Valutazioni di massima sui motori a combustione interna

Valutazioni di massima sui motori a combustione interna Valutazioni di massima sui motori a combustione interna Giulio Cazzoli v 1.0 Maggio 2014 Indice Elenco dei simboli 3 1 Motore ad accensione comandata 4 1.1 Dati........................................

Dettagli

GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri

GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri GREEN LINE: ridurre i costi di esercizio delle macchine di pressofusione, implementandone l efficienza. Alessandra Valeri Breve presentazione aziendale Ricerca e Sviluppo I nostri trend Applicazione di

Dettagli

Cabina visibilità totale Modello depositato MAGNI

Cabina visibilità totale Modello depositato MAGNI Altezza massima di sollevamento: 25,66 m Sbraccio massimo: 21,90 m Motore: Mercedes 115 Kw - 156 cv Trasmissione idrostatica a controllo elettronico Correttore di livello automatico Stabilizzatori telescopici

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

MECCANICA DEGLI AZIONAMENTI

MECCANICA DEGLI AZIONAMENTI MECCANICA DEGLI AZIONAMENTI resentazione5: Rotismi * * presentazione tratta dalle dispense dell ing. M. Carricato Ingranaggio: insieme di ruote dentate che ingranano tra loro (i.e. coniugate). Rotismo:

Dettagli

GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE GENERATORI EOLICI KLIMEKO DI ULTIMA GENERAZIONE SERIE BUSINESS KGE HK 12,5kW 25kW 38kW 55kW KLIMEKO PRESENTA LA NUOVA LINEA DI GENERATORI EOLICI A CONTROLLO TOTALE La nuova serie KGE HK è un generatore

Dettagli

CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA

CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA 4 CENTRALI IDRAULICHE DI POTENZA PER ALIMENTARE FRENI IDRAULICI E ATTREZZATURA Mod. F 305.35 F 305.45 A x B x C = 2,10 x 1,20 x 1,35 m Peso = 600 kg (F 305.35) Peso = 700 kg (F 305.45) Centrale idraulica

Dettagli

M A C C H I N E P E R L A P U L I Z I A I N D U S T R I A L E E U R B A N A

M A C C H I N E P E R L A P U L I Z I A I N D U S T R I A L E E U R B A N A 5000-200 HYDRO Il concetto Le lavastrade Dulevo 200 e 5000 Hydro sono state progettate per la pulizia ad alta pressione e la sanificazione delle aree urbane, ma si adattano senza problemi anche ad aree

Dettagli

STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO

STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO STUDIO DI MASSIMA DI UN MOTORE DIESEL A DUE TEMPI AD INIEZIONE DIRETTA PER USO AERONAUTICO Relatore: Prof. Ing.. L. Piancastelli Correlatori: Prof. Ing.. F. Persiani Prof. Ing.. A. Liverani Candidato:

Dettagli

NEW HOLLAND TD4OOOF TD4O2OF TD4O3OF TD4O4OF

NEW HOLLAND TD4OOOF TD4O2OF TD4O3OF TD4O4OF NEW HOLLAND TD4OOOF TD4O2OF TD4O3OF TD4O4OF 2 3 VALORE ECCEZIONALE, PRESTAZIONI BRILLANTI Azionati da motori moderni a 4 cilindri con basso consumo di combustibile, i trattori TD4000F uniscono caratteristiche

Dettagli

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE.

GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. GAMMA CANYCOM INEGUAGLIABILE POTENZA IN QUALSIASI CONDIZIONE. TRANSPORTER 2014/15 CANYCOM Canycom è un azienda Giapponese specializzata nella produzione di macchine per il settore agricolo, forestale ed

Dettagli

SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME

SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME SOLO I CARRELLI TOYOTA CON SAS SANNO COME www.toyota-forklifts.it ABBATTERE I COSTI I carrelli elevatori Toyota equipaggiati con il sistema SAS utilizzano una tecnologia intelligente per ridurre sia i

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Organi di propulsione e sostegno Prof. S. Pascuzzi 1 Organi di propulsione e sostegno Organi di propulsione

Dettagli

Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie Insegnamento di Fondamenti di Infrastrutture viarie Territorio ed infrastrutture di trasporto La meccanica della locomozione: questioni generali Il fenomeno dell aderenza e l equazione generale del moto

Dettagli

Classificazione delle pompe. Pompe rotative volumetriche POMPE ROTATIVE. POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... VOLUMETRICHE

Classificazione delle pompe. Pompe rotative volumetriche POMPE ROTATIVE. POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... VOLUMETRICHE Classificazione delle pompe Pompe rotative volumetriche POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... POMPE ROTATIVE VOLUMETRICHE Pompe rotative volumetriche Principio di funzionamento Le pompe rotative sono caratterizzate

Dettagli

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego.

L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. L innovativo ed ergonomico sistema portascale per qualsiasi possibile impiego. 2 1 2 3 Chiedete ai vostri specialisti Prime Design Europe in tutta Europa ulteriori informazioni sui nostri prodotti vincenti!

Dettagli

Nuovi Valtra Serie A Modelli compatti e frutteto A53 / A63 / A73

Nuovi Valtra Serie A Modelli compatti e frutteto A53 / A63 / A73 Nuovi Valtra Serie A Modelli compatti e frutteto A53 / A63 / A73 Una gamma completa di trattori per ogni esigenza Individually Yours 2 Valtra è l unico e solo costruttore di trattori nella regione scandinava.

Dettagli

SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1

SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1 SOLUZIONE ESAME DI STATO TECNICO DEI SISTEMI ENERGETICI 2004 TEMA N.1 Svolgimento : Analizzando le caratteristiche del motore per autoveicolo funzionante a ciclo Diesel, possiamo determinare, in primi

Dettagli

FOCUS ATTREZZATURA. di Alberto Finotto. La benna frantumatrice Simex CBE 40

FOCUS ATTREZZATURA. di Alberto Finotto. La benna frantumatrice Simex CBE 40 FOCUS ATTREZZATURA di Alberto Finotto La benna frantumatrice Simex CBE 40 La benna frantumatrice Simex CBE 40 La diffusione di attrezzature per la riduzione degli inerti e il riciclaggio in cantiere, applicate

Dettagli

04J-2 SK04J-2 SK04J-2. POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP P ALA COMPATTA. PESO OPERATIVO 1.550 kg. CARICO OPERATIVO 390 kg

04J-2 SK04J-2 SK04J-2. POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP P ALA COMPATTA. PESO OPERATIVO 1.550 kg. CARICO OPERATIVO 390 kg SK 04J-2 P ALA COMPATTA POTENZA NETTA SAE J1349 15,5 kw - 20,8 HP PESO OPERATIVO 1.550 kg CARICO OPERATIVO 390 kg P ALA C O M PAT TA PRESTAZIONI IN SICUREZZA Manutenzione La manutenzione ed i controlli

Dettagli

Corso di Tecnologia Meccanica

Corso di Tecnologia Meccanica Corso di Tecnologia Meccanica Modulo 3.7 Deformazione plastica LIUC - Ingegneria Gestionale 1 Macchine per la fucinatura e lo stampaggio LIUC - Ingegneria Gestionale 2 Classificazione Macchine ad energia

Dettagli

50-100 km/h (sec.)** 1.0 Ti-VCT (cambio manuale, 5 rapporti) Extra Urbano. Urbano

50-100 km/h (sec.)** 1.0 Ti-VCT (cambio manuale, 5 rapporti) Extra Urbano. Urbano SCHEDA TECNICA FORD FIESTA PRESTAZIONI E CONSUMI Consumi (l/100 km) Prestazioni Motore Potenza (cv) CO 2 (g/km) Urbano Extra Urbano Combinato Velocità max (km/h) 0-100 km/h (sec.) 50-100 km/h (sec.)**

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE

DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE DIMENSIONAMENTO DEL MARTINETTO PER RICIRCOLO DI SFERE Per un corretto dimensionamento del martinetto a ricircolo di sfere è necessario operare come segue: definizione dei dati del dell applicazione (A)

Dettagli

JCB MINI ESCAVATORI 8040 & 8045 ZTS

JCB MINI ESCAVATORI 8040 & 8045 ZTS PESO OPERATIVO: POTENZA MASSIMA: 4300 4750 kg 34,1 kw H E I F K C J A B D G L JCB MINI ESCAVATORI 8040 & 8045 ZTS A Interasse ruote 1845 1990 B Lunghezza totale carro 2385 2530 C Luce libera supporto escavatore

Dettagli

Corso di Laurea. Progetto di Impianti di Propulsione Navale. Università di Trieste

Corso di Laurea. Progetto di Impianti di Propulsione Navale. Università di Trieste Corso di Laurea Progetto di Impianti di Propulsione Navale Università di Trieste DESCRIZIONE E TIPI DI APPARATO MOTORE Apparato Motore. E definito apparato motore l insieme dei componenti atti a consentire

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE VERSIONE CARROZZERIA/MODELLO CHASSIS/ K0 PICK UP/K01 PIANALE RIBALTABILE/KR01 MINIVAN/K05 MOTORE

CARATTERISTICHE TECNICHE VERSIONE CARROZZERIA/MODELLO CHASSIS/ K0 PICK UP/K01 PIANALE RIBALTABILE/KR01 MINIVAN/K05 MOTORE E U R O 4 G I OT T I V I C TO R I A A M P L I A L A P R O P R I A G A M M A P R O D OT T I R I V O L G E N D O S I A L S E T TO R E D E I V E I C O L I PROFESSIONALI DA TRASPORTO. LA MISSION DEL GRUPPO

Dettagli

RESISTENZA DEL MEZZO [W] [kw] Velocità m/s. Adimensionale Massa volumica kg/m 3. Sezione maestra m 2 POTENZA ASSORBITA DALLA RESISTENZA DEL MEZZO:

RESISTENZA DEL MEZZO [W] [kw] Velocità m/s. Adimensionale Massa volumica kg/m 3. Sezione maestra m 2 POTENZA ASSORBITA DALLA RESISTENZA DEL MEZZO: RSISTZA D MZZO R m 1 C X ρ A v Adimensionale Massa volumica kg/m 3 Velocità m/s Sezione maestra m Valori medi dei coefficienti: Superfici piane normali al moto: acqua: K9,81 60, aria: K9,81 0,08 1 K C

Dettagli

Serie VegA RMXA - VegA RMYA Circolatori d acqua

Serie VegA RMXA - VegA RMYA Circolatori d acqua 77 - rev. / Professionale caldo Serie VegA - VegA Circolatori d acqua Domestici monocorpo elettronici in classe A www.riello.it Energy For Life PROFESSIONALE Circolatori d acqua Serie VegA - VegA DESCRIZIONE

Dettagli

VEICOLI DA TRASFORMAZIONE. tecnica / motori 01/2014. 2 anni di garanzia contrattuale, 1 anno di garanzia estesa

VEICOLI DA TRASFORMAZIONE. tecnica / motori 01/2014. 2 anni di garanzia contrattuale, 1 anno di garanzia estesa fiat DUCATO VEICOLI DA TRASFORMAZIONE tecnica / motori 01/2014 2 anni di garanzia contrattuale, 1 anno di garanzia estesa Totale 3 anni di garanzia o pure 200 000 km Tagliando ogni 48 000 km Gamma 4x4

Dettagli

Velocità e coppia costanti Motori a turbina in acciaio sigillati 25,000RPM - 65,000RPM <1.4HP

Velocità e coppia costanti Motori a turbina in acciaio sigillati 25,000RPM - 65,000RPM <1.4HP Velocità e coppia costanti Motori a turbina in acciaio sigillati 25,000RPM - 65,000RPM

Dettagli

ALLESTIMENTI VEICOLI COMMERCIALI

ALLESTIMENTI VEICOLI COMMERCIALI ALLESTIMENTI VEICOLI COMMERCIALI Catalogo n. C CT ii SA030 00 HYDRO BLOCK BLOCCO IDRAULICO Dimensioni: 445x717x500 mm (LxPxH) - Peso: 82,00 Kg Il nuovo blocco idraulico HYDRO-BLOCK ha gli attacchi rapidi

Dettagli

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER

TECHNICALINFO. Il gruppo motore LEITNER TECHNICALINFO Il gruppo motore LEITNER Il gruppo motore LEITNER Compatto, flessibile, affidabile Il presupposto per un utilizzo in sicurezza di un impianto a fune è sicuramente un gruppo argano affidabile

Dettagli

SCHEDE TECNICHE MINIDUMPERS E ACCESSORI

SCHEDE TECNICHE MINIDUMPERS E ACCESSORI SCHEDE TECNICHE MINIDUMPERS E ACCESSORI MOD. HS400 HS850 HS1100 HP1500 HP2500 HINOWA S.P.A. Via Fontana - 37054 Nogara (VR) Tel. +39 0442 539100 - Fax. +39 0442 539075 e-mail: hinowa@hinowa.it - web site:

Dettagli

www.toyota-forklifts.it Carrelli Elevatori Termici 3.5-8.0 t

www.toyota-forklifts.it Carrelli Elevatori Termici 3.5-8.0 t www.toyota-forklifts.it Carrelli Elevatori Termici 3.5-8.0 t Carrelli Elevatori Termici 3.5-4.0 t Caratteristiche tecniche principali 40-8FD35N 8FG35N 40-8FD40N 8FG40N 1.1 Costruttore TOYOTA TOYOTA TOYOTA

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA IMPIANTO DI POMPAGGIO PER IL TRAVASO DI LIQUIDI CARBURANTI PER AUTOCARRI DOTATI DI CISTERNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA IMPIANTO DI POMPAGGIO PER IL TRAVASO DI LIQUIDI CARBURANTI PER AUTOCARRI DOTATI DI CISTERNA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA SECONDA FACOLTA DI INGEGNERIA CON SEDE A CESENA Sede di Forlì IMPIANTO DI POMPAGGIO PER IL TRAVASO DI LIQUIDI CARBURANTI PER AUTOCARRI DOTATI DI CISTERNA ELABORATO

Dettagli

SMORZATORI TORSIONALI TREVI

SMORZATORI TORSIONALI TREVI SMORZATORI TORSIONALI TREVI CONSIDERAZIONI GENERALI Per meglio comprendere l utilità e la funzionalità degli smorzatori torsionali, sempre più utilizzati e perfezionati (soprattutto con la diffusione dei

Dettagli

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna STUDIO DELL APPLICAZIONE DI UN SISTEMA ALIMENTATO AD IDROGENO PER UN SOLLEVATORE AUTOPROPULSO

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna STUDIO DELL APPLICAZIONE DI UN SISTEMA ALIMENTATO AD IDROGENO PER UN SOLLEVATORE AUTOPROPULSO Alma Mater Studiorum - Università di Bologna SECONDA FACOLTA DI INGEGNERIA CON SEDE A CESENA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA STUDIO DELL APPLICAZIONE DI UN SISTEMA ALIMENTATO AD IDROGENO PER UN

Dettagli

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper Quality Trailers 2012 serie big trailers dumper Quality trailers SISTEMA ELETTRO-IDRAULICO DI STERZATURA DEGLI ASSI POSTERIORI SEGNALAZIONE EIMA 2004 RIMORCHIO PREDISPOSTO PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO TELO

Dettagli

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE

SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE SCOOTER A BASSO IMPATTO AMBIENTALE Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori Premessa La produzione attuale di scooter superiori a 50cc e omologati EURO 3 è pressoché totalmente a 4 tempi. Attraverso

Dettagli

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE

GENERATORI EOLICI DI ULTIMA GENERAZIONE Egr. Via Energia Mediterranea srl Loc. Savutano, N 102 88046 Lamezia Terme (CZ), Italy Tel +39 0968 22249 - Fax +39 0968 449242 info@energiamediterranea.it ww.energiamediterranea.it Data: 00/00/0000 GENERATORI

Dettagli

Test mtb elettrica Lombardo Sestriere 600, motorizzata Ecovia

Test mtb elettrica Lombardo Sestriere 600, motorizzata Ecovia Test mtb elettrica Lombardo Sestriere 600, motorizzata Ecovia Installare un kit con motore e batteria su una bicicletta normale può essere un ottimo modo per risparmiare qualche soldo. Se già si ha a disposizione

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Studio di fattibilità di conversione di un deltaplano da motore termico a motore elettrico

Studio di fattibilità di conversione di un deltaplano da motore termico a motore elettrico ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA Studio di fattibilità di conversione di un deltaplano da motore termico a motore elettrico Tesi

Dettagli

La perforatrice idraulica Comacchio MC 900 P.1

La perforatrice idraulica Comacchio MC 900 P.1 MACCHINA a cura di Roberto Negri FOCUS La perforatrice idraulica Comacchio MC 900 P.1 La perforatrice idraulica Comacchio MC 900 P.1 Polivalenza: è questa la parola d ordine della nuova perforatrice idraulica

Dettagli

FPT FIAT POWERTRAIN TECHNOLOGIES AL BAUMA 2010. PADIGLIONE B5 STAND 108/406

FPT FIAT POWERTRAIN TECHNOLOGIES AL BAUMA 2010. PADIGLIONE B5 STAND 108/406 FPT FIAT POWERTRAIN TECHNOLOGIES AL BAUMA 2010. PADIGLIONE B5 STAND 108/406 FPT Fiat Powertrain Technologies è presente alla 29esima edizione 2010 del Bauma di Monaco di Baviera, con alcuni propulsori

Dettagli

RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30

RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30 @ RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30 2 RC 40 Dati tecnici. 3 Questa scheda tecnica indica soltanto i valori tecnici del carrello elevatore

Dettagli