Note di Rilascio Utente Fix

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Note di Rilascio Utente Fix - 09.01.20"

Transcript

1 OSRA SOFTWARE FISCALE-LAVORO-AZIENDA 89 22/12/2008 Note di Rilascio Utente Fix CONTENUTI - NextStudio - 1. MODULO BASE... 2 Configurazione parametri SIAR... 2 Rilevazione annotazioni SIAR MODELLO ISEE... 2 Richiesta della Social Card Prestazioni sociali!socard3! e!socard65! BONUS FAMILIARE... 5 Avvertenza 5 4. AUTOLIQUIDAZIONE INAIL... 6 Gestione Autoliquidazione PAGHE E STIPENDI... 6 Travaso EMens / Generazione file XML- EMens... 6 Sgravi contrattazione collettiva aziendale e territoriale... 8

2 1. Modulo Base Configurazione parametri SIAR In fase di configurazione parametri SIAR, per gli applicativi per i quali è stato definito il codice UIC 73 Altro viene richiesto l inserimento della descrizione da riportare quale annotazione per l adempimento in oggetto. La descrizione non viene richiesta per l adempimento Deleghe per le quali la stessa viene gestita in modo automatico dalle procedure riportando il tipo di delega. Rilevazione annotazioni SIAR La scelta Rilevazione annotazioni che era da utilizzarsi per rilevare le annotazioni antecedenti l attivazione della procedura di rilevazione automatica delle annotazioni dagli applicativi limitatamente all anno 2006, è stata eliminata. 2. Modello ISEE Richiesta della Social Card Prestazioni sociali!socard3! e!socard65! Il decreto anti-crisi (D.L. n. 185 del 29/11/2008) recentemente deliberato dal governo ha previsto anche la concessione della cosiddetta social card. Per i cittadini che ne fanno domanda e che hanno i requisiti di legge previsti dall art.81 del D.L. n. 112/2008, convertito in L. 133/2008, è disponibile una Carta Acquisti utilizzabile per il sostegno della spesa alimentare e dell'onere per le bollette della luce e del gas. La Carta Acquisti equivale a 40 euro al mese. Per le domande fatte prima del 31 dicembre 2008, la Carta sarà inizialmente precaricata dal Ministero dell'economia e delle Finanze con 120 euro, relativi ai mesi di ottobre, novembre e dicembre Successivamente, nel corso del 2009, la Carta sarà caricata ogni due mesi con 80 euro sulla base di stanziamenti disponibili. Con la Carta si potranno anche ottenere sconti nei negozi convenzionati che sostengono il programma Carta Acquisti, si potrà accedere direttamente alla tariffa elettrica agevolata e si potranno ottenere altri benefici ed agevolazioni che sono in corso di studio. La Carta Acquisti viene concessa agli anziani di età superiore o uguale ai 65 anni od ai bambini di età inferiore ai 3 anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti. Al fine di gestire le richieste della social card sono state previste due nuove prestazioni sociali all interno dell applicativo ISEE: o!socard 3! richiesta della social card per i bambini di età inferiore ai 3 anni o!socard 65! richiesta della social card per gli anziani di età superiore ai 65 anni Come per ogni altra prestazione ISEE che si intendesse utilizzare, occorre preliminarmente caricare le due nuove prestazioni sociali all interno della tabella costanti di calcolo (Utilità e Varie Altre applicazione Procedura ISEE Programmi di Utilità - Gestione Tabelle). Richiesta della social card per i bambini di età inferiore ai 3 anni L ISEE deve necessariamente essere caricato in capo ad uno dei soggetti esercenti la potestà genitoriale sul bambino beneficiario della social card. Dopo avere caricato, nella sezione DG - Dati Generali (Gestione Contribuente) la nuova prestazione sociale!socard 3!, la procedura propone la videata seguente, con la richiesta di alcune informazioni aggiuntive: Note di Rilascio Utente Fix Pagina 2 di 12

3 Le informazioni relative al documento di identità si riferiscono al documento di riconoscimento del soggetto esercente la potestà genitoriale. Il campo [carta numero] è compilabile solo se il tipo di richiesta si riferisce alla concessione dei benefici su una Carta Acquisti già precedentemente rilasciata. Accedendo alla sezione Familiari a Carico la procedura richiede le seguenti informazioni aggiuntive: a) sul primo familiare caricato: Al campo [Altro esercente potestà / affidatario] è possibile accedere solo se il ruolo nella dichiarazione per la Carta Acquisti è stato impostato a [3] = Soggetto con potestà / affidatario. b) sui familiari successivi al primo: All interno della sezione determinazione dell ISEE è possibile verificare se l anagrafica in questione ha diritto o meno all erogazione della social card : Note di Rilascio Utente Fix Pagina 3 di 12

4 Si precisa che la domanda risulta idonea qualora siano rispettate, contemporaneamente, le condizioni: o ISEE o Patrimonio mobiliare In fase di stampa la procedura compilerà tanti modelli quanti sono i soggetti del nucleo familiare aventi [1] (beneficiario) come tipologia di ruolo nella dichiarazione per carta acquisti minore di 3 anni. Richiesta della social card per gli anziani di età superiore ai 65 anni L ISEE può alternativamente essere caricato in capo al soggetto 65enne oppure al soggetto cui fa riferimento lo Stato di Famiglia. Dopo avere caricato, nella sezione DG - Dati Generali (Gestione Contribuente) la nuova prestazione sociale!socard65!, la procedura propone la videata seguente, con la richiesta di alcune informazioni aggiuntive: Le informazioni relative al documento di identità si riferiscono al documento di riconoscimento: o dell anziano, se presenta la dichiarazione a proprio nome; o del tutore che presenta la dichiarazione per conto dell anziano; o del delegato che presenta la dichiarazione per conto dell anziano; Accedendo alla sezione Familiari a Carico la procedura richiede le seguenti informazioni aggiuntive: Note di Rilascio Utente Fix Pagina 4 di 12

5 Il campo [tutore / delegato del beneficiario] è accessibile solo in presenza di ruolo nella dichiarazione per carta acquisti valorizzato a [2] = richiedente con tutore o [3] = richiedente con delegato. In fase di stampa la procedura compilerà tanti modelli quanti sono i soggetti del nucleo familiare aventi [1] (richiedente), [2] (richiedente con tutore) o [3] (richiedente con delegato) come tipologia di ruolo nella dichiarazione per carta acquisti. All interno della sezione determinazione dell ISEE è possibile verificare se l anagrafica in questione ha diritto o meno all erogazione della social card : Si precisa che la domanda risulta idonea qualora siano rispettate, contemporaneamente, le condizioni: o ISEE o Patrimonio mobiliare Bonus Familiare Avvertenza I programmi per la richiesta del Bonus Familiare previsto dall art. 1 del D.L. n. 185 del 29/11/2008 saranno distribuiti con la prossima Release, rilasciata indicativamente, verso metà gennaio p.v. Note di Rilascio Utente Fix Pagina 5 di 12

6 4. Autoliquidazione INAIL Gestione Autoliquidazione All interno della sezione DD Dati Ditta è stato introdotto il nuovo campo [Ultima Annualità Elaborabile] che deve essere valorizzato per le ditte presenti in archivio per le quali non deve più essere gestita l Autoliquidazione. Per accedere al campo [Ultima Annualità Elaborabile] è stato attivato, in corrispondenza del Codice ditta, un apposito tasto funzione Modifica ult.annual.elab. che consente di inserire l anno dell ultima elaborazione dell Autoliquidazione della ditta. Pertanto, nel caso in cui il nuovo campo [Ultima Annualità Elaborabile] risulti valorizzato con un anno inferiore a quello in fase di elaborazione (Anno Fiscale), verrà emessa la segnalazione: Premendo sul tasto OK la procedura si riposizionerà sulla richiesta del codice azienda e non sarà consentita la gestione dell autoliquidazione. Il suddetto controllo è stato inserito in tutte le procedure dell Autoliquidazione INAIL e nel Travaso Imponibili INAIL dal modulo Paghe e Co.Co.Co. Il nuovo campo [Ultima annualità elaborabile] è stato valorizzato automaticamente per le ditte presenti nel modulo Paghe e Stipendi che hanno lo stesso campo dell anagrafica ditta Paghe diverso da zero. 5. Paghe e Stipendi Travaso EMens / Generazione file XML-EMens A seguito della pubblicazione del Documento Tecnico EMens Ver sono state apportate le seguenti modifiche alla procedura: Elemento <NumMensilita> è stato precisato che:... Nel caso di fringe-benefit per buono mensa oltre i limiti di esenzione o di altre voci corrisposte per 12 mensilità e ricomprese nella retribuzione teorica mensile il valore del numero mensilità dovrà essere decurtato proporzionalmente all incidenza di tali voci sulla retribuzione teorica. Esempio: retribuzione mensile 2000 (x 13), fringe-benefit 500 (x 12), retribuzione teorica 2500, retribuzione annua 32000, numero mensilità (in millesimi) (32000 / 2500). Occorre quindi caricare una nuova tabella di calcolo (ns. esempio cod.9) in cui indicare i codici di corpo relativi ai fringe-benefit; si ricorda che è possibile accedere alla seguente tabella tramite la scelta di menu Paghe e Stipendi/Gestione Mensile/Gestione Dati E-mens/Tabelle E-mens/Tabelle di calcolo. Per alcune tipologie di lavoratori l elemento potrà anche assumere il valore zero. Note di Rilascio Utente Fix Pagina 6 di 12

7 I codici di corpo in oggetto sono già inseriti all interno della tabella di calcolo che effettua il calcolo della retribuzione teorica e che la stessa NON deve essere modificata; l importo generato dalla nuova tabella di calcolo è quindi considerato come di cui della retribuzione teorica. Il codice utilizzato per il caricamento della suddetta tabella deve essere collegato all interno delle Tabelle Totalizzatori a cui è possibile accedere, dall interno delle scelte Travaso dati E-mens o Generazione file XML E-mens tramite l apposito tasto funzione attivato in corrispondenza del flag Travaso di tutte le denunce [Si/No]. Note di Rilascio Utente Fix Pagina 7 di 12

8 Come evidenziato nell esempio, in corrispondenza del nuovo totalizzatore di cui Fringe Benefit è stato inserito il codice 9 (ns. esempio). In fase di Travaso E-mens o Generazione file XML E-mens, la procedura effettua quindi il calcolo come esposto nel documento tecnico EMens e pertanto, per i dipendenti con importi corrisposti a titolo di Fringe- Benefit avranno il valore del numero mensilità decurtato proporzionalmente all incidenza di detti importi sulla retribuzione teorica. <Orario Contrattuale> è stato precisato che:... Può essere assente per categorie di lavoratori non rientranti nell ambito di applicazione del D.Lgs.n.66/2003 (lavoratori marittimi e personale di volo), ovvero per particolari tipologie di lavoratori per le quali non è previsto uno specifico orario di lavoro (lavoranti a domicilio, lavoratori intermittenti, lavoratori autonomi dello spettacolo, ecc.). Il tag viene quindi anche scaricato se risulta uguale a zero. <RetribTeorica> è stato precisato che:... Può contenere il valore 0 (zero) nel caso in cui sia assente l imponibile ovvero non vi sia alcuna copertura Settimanale. Il tag viene quindi anche scaricato se risulta uguale a zero. Le tabelle <TipoRapporto>, <CodCalamita>, <TipoAssunzione>, hanno subìto alcune variazioni descrittive che sono state aggiornate. La tabella dei Fondi di Previdenza Complementare (Appendice B3) con il rispettivo numero di iscrizione all albo COVIP da indicare in corrispondenza del tag <FormaPrevCompl> è stata aggiornata con i nuovi fondi. Sgravi contrattazione collettiva aziendale e territoriale Come è noto, dal 1 gennaio 2008, per effetto dell'abrogazione del regime contributivo delle erogazioni previste dai contratti di secondo livello, è stato introdotto uno sgravio contributivo entro i limiti delle risorse stabilite dalla legge; per accedere al beneficio, le aziende hanno inoltrato apposita domanda all INPS (Rif. Fix ). Con la circolare n. 110 del 12 Dicembre 2008, l INPS ha impartito le modalità operative per fruire dello sgravio contributivo, introdotto dalla legge n.247/2007 in sostituzione della decontribuzione dei premi di risultato, autorizzato dall Istituto. I datori di lavoro che hanno fruito della decontribuzione nel corso del 2008 (e che non hanno ancora provveduto alla sistemazione durante l anno) devono pertanto procedere manualmente alle opportune operazioni di regolarizzazione descritte nella suddetta circolare quantificando l ammontare delle retribuzioni non assoggettate a contribuzione sommandole all imponibile contributivo del mese e recuperando il contributo di solidarietà del 10%. Per il calcolo dello sgravio contributivo è indispensabile che, per le ditte interessate, siano presenti in archivio tutti i cedolini dell anno, pertanto il calcolo dello sgravio non è attendibile per le ditte acquisite nel corso dell anno per le quali siano stati caricati i progressivi manuali. Si precisa inoltre che, per ottenere correttamente il calcolo dello sgravio contributivo occorre avere elaborato preventivamente tutti i cedolini dell azienda relativi al mese di dicembre con il conguaglio di fine anno. Successivamente al calcolo dello sgravio occorrerà effettuare la rielaborazione automatica dei cedolini per riportare, all interno degli stessi, gli importi relativi agli sgravi; infatti, come è descritto di seguito, la procedura di calcolo dello sgravio contributivo che è stata realizzata, è esterna all elaborazione del cedolino. Prima di procede al calcolo dello sgravio occorre effettuare le seguenti operazioni: Tabella decontribuzione Accedere alla Tabella Decontribuzione, presente all interno del menu Tabelle Dipendente e caricare una nuovo tabella come riportato nell esempio: Note di Rilascio Utente Fix Pagina 8 di 12

9 La suddetta tabella deve essere collegata all interno della gestione ditta o della gestione dipendente. Il codice utilizzato è da intendersi a titolo di esempio, pertanto occorre utilizzare un codice libero del proprio archivio. Codici di corpo Al fine di identificare gli importi relativi ai premi territoriali ed aziendali per i quali è possibile calcolare lo sgravio contributivo occorre collegare i codici di corpo utilizzati per erogare i suddetti importi agli accumulatori fissi che sono stati predisposti. Gli accumulatori sono: PRIS Premio di risultato (Accumulatore già gestito per il calcolo della vecchia decontribuzione) All accumulatore PRIS devono essere collegati i codici di corpo che sono stati utilizzati per erogare i premi Territoriali. PRAZ Premio aziendale All accumulatore PRAZ devono essere collegati i codici di corpo che sono stati utilizzati per erogare i premi Aziendali. Di seguito viene riportato un esempio di come deve essere effettuato il collegamento del codice di corpo all accumulatore: Note di Rilascio Utente Fix Pagina 9 di 12

10 Dopo avere collegato gli accumulatori ai codici di corpo occorre eseguire il Ricalcolo Accumulatori, presente all interno del menu Utilità/Manutenzione Storico, per valorizzare gli stessi all interno dei cedolini elaborati nei mesi precedenti. Eseguire il ricalcolo accumulatori come descritto nell esempio: Gestione domande sgravi contributivi Accedere all archivio domande sgravi contributivi, per le ditte che sono state autorizzate ad usufruire dello sgravio contributivo e valorizzare il flag Domanda autorizzata uguale a [S]i. In caso di azienda con premi Note di Rilascio Utente Fix Pagina 10 di 12

11 Territoriale ed Aziendale autorizzati, occorre valorizzare il flag Domanda autorizzata in entrambe le domande. Nel caso in cui l importo complessivo delle erogazioni dei premi non siano stati interamente autorizzati, occorre intervenire all interno della domanda ed indicare l importo del premio effettivamente autorizzato con i rispettivi importi Sgravi Datore e Sgravi Lavoratore autorizzati. Calcolo decontribuzione Prima di eseguire questa procedura occorre avere preventivamente elaborato tutti i cedolini del mese di dicembre delle ditte interessate allo sgravio. Dopo la selezione delle aziende la procedura richiede le seguenti informazioni: Anno: indicare 2008 Codice ente principale: Indicare il codice dell Ente Principale (normalmente 1-INPS); questo dato viene utilizzato per identificare la contribuzione principale dell azienda (e la rispettiva percentuale). Tramite il tasto funzione F2 è possibile visualizzare l help degli enti previdenziali. Ente pensionistico: Indicare il codice dell ente al quale è stata fatta la richiesta di autorizzazione dello sgravio: I INPS E ENPALS P INPDAP G INPGI O - IPOST Codice ente secondario: Indicare il codice dell Ente Secondario; questo codice è da indicare per le ditte soggette ENPALS (ente principale ENPALS) che hanno la contribuzione minore versata all INPS. Premio Territoriale soggetto a detassazione: Indicare [S]i se il Premio Territoriale deve essere assoggettato ad imposta sostitutiva del 10% (detassazione). Premio Aziendale soggetto a detassazione: Indicare [S]i se il Premio Aziendale deve essere assoggettato ad imposta sostitutiva del 10% (detassazione) % ditta agricola: Percentuale richiesta esclusivamente per le ditte dell agricoltura (Codice Tipologia INPS = 5) Successivamente la procedura richiede la conferma della selezione e procede con l elaborazione dello sgravio per i dipendenti in forza nel mese di dicembre; si precisa che non vengono considerati e pertanto non viene calcolato la sgravio spettante per i dipendenti cessati nel corso dei mesi precedenti che hanno percepito somme a titolo di premi aziendali e/o territoriali. Nel caso in cui il valore totale degli sgravi autorizzati risultino inferiori al totale degli sgravi calcolati sulla base dei premi effettivamente erogati, la procedura provvede a ridurre proporzionalmente, fra i dipendenti, lo sgravio ditta e dipendente effettivi in funzione dello sgravio ditta e dipendenti autorizzati. Tabulato controllo decontribuzione Con questa scelta è possibile effettuare la stampa dei dati relativi agli sgravi calcolati per singolo dipendente. La procedura esegue la stampa per ogni singolo dipendente con l indicazione del premio territoriale ed aziendale erogato per ogni singolo mese con il relativo importo dello sgravio dipendente e ditta. Gestione calcolo decontribuzione Con questa scelta è possibile gestire i dati calcolati dalla procedura Calcolo decontribuzione di ogni singolo periodo paga. La procedura, dopo la richiesta del codice ditta e matricola del dipendente si posiziona sul campo [Periodo competenza] sul quale è possibile visualizzare i dati dei singoli periodi paga, tramite il tasto funzione F2, e gli sgravi ditta e dipendente suddivisi per Premio Territoriale ed Aziendale. Confermando il singolo periodo la procedura consente di intervenire sui dati relativi al periodo selezionato: 3% imponibile contributivo totale: Dato in sola visualizzazione che corrisponde al 3% dell imponibile contributivo totale annuo del dipendente. Note di Rilascio Utente Fix Pagina 11 di 12

12 % ditta: Percentuale sgravio ditta. Questo dato è modificabile dall utente; in caso di modifica la procedura provvede a ricalcolare lo sgravio ditta sulla base della percentuale impostata. La procedura chiede inoltre se la percentuale modificata deve essere riportata automaticamente nei mesi successivi. % dipendente: Percentuale sgravio dipendente. Questo dato è modificabile dall utente; in caso di modifica la procedura provvede a ricalcolare lo sgravio dipendente sulla base della percentuale impostata. La procedura chiede inoltre se la percentuale modificata deve essere riportata automaticamente nei mesi successivi. Premio erogato Territoriale: Premio Territoriale erogato nel mese corrispondente all accumulatore PRIS. Questo dato è modificabile dall utente; in caso di modifica la procedura provvede a ricalcolare lo sgravio dipendente sulla base del premio impostato. Premio erogato aziendale: Premio Aziendale erogato nel mese corrispondente all accumulatore PRAZ. Questo dato è modificabile dall utente; in caso di modifica la procedura provvede a ricalcolare lo sgravio dipendente sulla base del premio impostato. Al termine delle variazioni la procedura richiede se si vuole rideterminare l importo decontribuibile effettivo; rispondendo [S]i la procedura ricalcola lo sgravio ditta e dipendente per tutti i dipendenti della ditta sulla base dei dati variati manualmente. Questo ricalcolo è necessario nel caso in cui il valore totale degli sgravi autorizzati risultino inferiori al totale degli sgravi calcolati sulla base dei premi effettivamente erogati; in questo caso la procedura provvedere a ridurre proporzionalmente, fra i dipendenti, lo sgravio ditta e dipendente effettivi in funzione dello sgravio ditta e dipendenti autorizzati. Input cedolino Dopo avere effettuato il calcolo della decontribuzione, occorre rielaborare i cedolini delle ditte interessate (si ricorda che è anche possibile utilizzare la funzione di elaborazione automatica con modalità input Elaborazione ) per riportare all interno degli stessi gli sgravi contributivi in corrispondenza dei seguenti parametri: sgravio territoriale quota datore di lavoro per INPS (cod. DM10 L936) sgravio territoriale quota dipendente per INPS imponib. Detassabile (cod. DM10 L937) sgravio territoriale quota dipendente per INPS imponib. ordinario (cod. DM10 L937) sgravio aziendale quota datore di lavoro per INPS (cod. DM10 L934) sgravio aziendale quota dipendente per INPS imponib. detassabile (cod. DM10 L935) sgravio aziendale quota dipendente per INPS imponib. ordinario (cod. DM10 L935) sgravio territoriale quota datore di lavoro (per enti diversi da INPS) sgravio territoriale quota dipendente imponib. detassabile (per enti diversi da INPS) sgravio territoriale quota dipendente imponib. ordinario (per enti diversi da INPS) sgravio aziendale quota datore di lavoro (per enti diversi da INPS) sgravio aziendale quota dipendente imponib. detassab. (per enti diversi da INPS) sgravio aziendale quota dipendente imponib. ordinario (per enti diversi da INPS) premio decontribuito aziendale premio decontribuito territoriale I suddetti parametri, che devono confluire nel DM10, sono stati collegati automaticamente ai rispettivi righi DM10 L934, L935, L936 e L937; inoltre gli stessi sono stati inseriti all interno della tabella codici comuni dm10 e pertanto non sono necessari interventi manuali sulle relative tabelle. In caso di elaborazione automatica, qualora venga riscontrato un dipendente con Irpef netta pari a zero, un imposta sostitutiva versata ed al quale sia stata applicata, dall utente, la clausola di salvaguardia, sarà necessario rielaborare il dipendente con la modalità cedolino interattivo in quanto l elaborazione automatica, di default, non applica mai la clausola di salvaguardia. Note di Rilascio Utente Fix Pagina 12 di 12

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6.1 Riferimenti normativi Legge n. 247/2007 - art. 67; Decreto Ministero dell Economia e Finanze del 7 maggio 2008 (G.U. del 31/7/2008); Circolare

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE

Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Fix 14.30.10 può essere utilizzata come aggiornamento

Dettagli

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Nuoro 2 aprile 2015 Premessa Con la circolare n. 17 del 29-01-2015 l'inps ha fornito le istruzioni per gestire l'esonero contributivo triennale per le nuove assunzioni

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 09.40.10

Note di Rilascio Utente Fix 09.40.10 OSRA SOFTWARE FISCALE-LAVORO-AZIENDA Note di Rilascio Utente Fix 09.40.10 CONTENUTI - StudioNeXt - 28/05/2009 1. MODULO ICAD... 1 Prospetto AI Ammortamenti non deducibili e riassorbimento IRAP... 1 Prospetto

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10

Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10 31/03/2010 Note di Rilascio Utente Fix 10.20.10 CONTENUTI - StudioNeXt - 1. RICALCOLO... 1 Modulo Paghe Ricalcolo per l azienda con conguaglio fiscale nell Anno Successivo... 1 2. MODULO BASE... 2 residenti

Dettagli

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD :

MODELLO CUD 2011. Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Modello CUD 2011 1 Il programma per gestire il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella Elaborazioni annuali, Gestione modello CUD : Il programma per stampare il modello CUD 2011 è contenuto nella cartella

Dettagli

GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0

GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0 GPSTAR Evolution Aggiornamento del 20 Ottobre 2014 Rel. 7.77.0 Per installare il presente aggiornamento agire come segue: 1. Accedere all area Aggiornamenti presente sul ns. Sito 2. Selezionare l aggiornamento

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 12.60.00 - Tutti gli Applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 12.60.00 - Tutti gli Applicativi Note di Rilascio Utente Versione 12.60.00 - Tutti gli Applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Release 12.60.00 può essere

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La FIX 12.70.10 può essere utilizzata

Dettagli

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE

GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE M:\Manuali\Circolari_mese\2007\04\FPC_042007.doc GESTIONE TFR / FONDI PENSIONE A partire dall anno 2007 le aziende del settore privato che hanno alle loro dipendenze almeno 50 dipendenti sono tenute al

Dettagli

Circolare 06/2013 WEURO

Circolare 06/2013 WEURO Circolare 06/2013 WEURO Ponte San Giovanni, 03 Giugno 2013 A tutti gli utenti Procedura paghe e stipendi Loro Sedi OGGETTO: 0,50% IVS su Sgravio Contributivo Altre eventuali Lettura integrale della circolare

Dettagli

CU Travaso dati, gestione dichiarazione e stampa ministeriale

CU Travaso dati, gestione dichiarazione e stampa ministeriale Nuoro 10 febbraio 2016 CU Travaso dati, gestione dichiarazione e stampa ministeriale Prima di procedere al calcolo delle CU lanciamo il ricalcolo dell acconto dell addizionale comunale 2016 (è possibile

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2008.1.2 (Update) Data di rilascio: 04.07.2008

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2008.1.2 (Update) Data di rilascio: 04.07.2008 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: GECOM PAGHE Oggetto:

Dettagli

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e

NOVITA DI VERSIONE RIF. BUILD 502. Verifica e Fase Responsabile Data Redazione e Tarlazzi A. 30/07/2015 modifica Verifica e Tarlazzi A. 30/07/2015 approvazione Pubblicazione Tarlazzi A. 30/07/2015 Novità di Versione Build 502 Di seguito illustriamo

Dettagli

JOBS ACT. 9 febbraio 2015, Ancona. Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI. www.an.camcom.gov.

JOBS ACT. 9 febbraio 2015, Ancona. Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI. www.an.camcom.gov. JOBS ACT I PRIMI DECRETI. LE NOVITA PRINCIPALI 9 febbraio 2015, Ancona Dott. Stefano Carotti Consulente del Lavoro www.an.camcom.gov.it 1 IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI Nonostante

Dettagli

Travaso Paghe - Contabilità

Travaso Paghe - Contabilità Manuale Operativo UR09070960 Travaso Paghe - Contabilità Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2009.0.1 (Update) Data di rilascio: 16.01.2009

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2009.0.1 (Update) Data di rilascio: 16.01.2009 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: GECOM PAGHE Oggetto:

Dettagli

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia

NEWS TECNICA Pag 1 di 6. Riduzione contributiva per il settore Edilizia NEWS TECNICA Pag 1 di 6 Riduzione contributiva per il settore Edilizia L Inps, con Messaggio n. 14113 del 31 agosto 2012, ha ribadito che l art. 29 del DL 244/1995 (convertito nella legge 8.8.1995, n.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/02/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/02/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/02/2015 Circolare n. 29 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

RIEPILOGO DELLE CIRCOLARI DI AGGIORNAMENTO GIUGNO 2007 GESTIONE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

RIEPILOGO DELLE CIRCOLARI DI AGGIORNAMENTO GIUGNO 2007 GESTIONE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE M:\MANUALI\MANUALE_GESTIONE_FPC\RIEP_CIRCOLARI_AGG_200706.DOC RIEPILOGO DELLE CIRCOLARI DI AGGIORNAMENTO GIUGNO 2007 GESTIONE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE Di seguito riportiamo in un unico documento tutte

Dettagli

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE Circolare n. 5 del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE 1 Premessa... 2 2 Detassazione dei premi di produttività... 2 2.1 Regime

Dettagli

Cosa cambia per i redditi da lavoro

Cosa cambia per i redditi da lavoro Le novità della Legge di Stabilità per il 2016 Cosa cambia per i redditi da lavoro Slide a cura di Viviana Bertoldi 1 Sommario Atleti professionisti Borse di studio Premi Produttività Welfare aziendale

Dettagli

CIRCOLARE LUGLIO 2007: CAPITOLO FPC

CIRCOLARE LUGLIO 2007: CAPITOLO FPC M:\Manuali\Manuale_gestione_FPC\CIRCOLARE LUGLIO 2007.doc CIRCOLARE LUGLIO 2007: CAPITOLO FPC 1.1. ANAGRAFICA DIPENDENTE VIDEATA 10 In anagrafica dipendente videata 10 sono state apportate le seguenti

Dettagli

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue:

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue: Le pensioni nel 2007 Gli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps, con particolare riferimento al fondo pensioni lavoratori dipendenti Tetto di retribuzione pensionabile Il tetto

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti

BONUS GAS. Famiglie fino a 4 componenti BONUS GAS Il Bonus Gas è uno strumento introdotto dal Governo con l obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica.

Dettagli

Passaggi di fine anno

Passaggi di fine anno Passaggi di fine anno Installazione versione 2013.0.0 ed eseguire la CONVERS Aggiornamento indice ISTAT Dicembre 2012 definitivo Controllare opzioni in TB1203 (annullamento licenziati, numerazione inail

Dettagli

GUIDA ALLA SOCIAL CARD

GUIDA ALLA SOCIAL CARD GUIDA ALLA SOCIAL CARD 14 GENNAIO 2009 a cura del settore Tecnico-Normativo La Carta acquisti (o Social Card) è una carta elettronica di pagamento, emessa da Poste Italiane S.P.A. per conto del Ministero

Dettagli

La Carta Acquisti o Social Card

La Carta Acquisti o Social Card 1 La Carta Acquisti o Social Card La legge 6 agosto 2008 n.133 ha istituito la Carta acquisti finalizzata all acquisto di taluni beni e servizi, con onere a carico dello Stato. Si tratta di una carta di

Dettagli

Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale.

Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale. Attenzione!!! Prima di procedere con la chiusura dell anno, accertarsi che nessun operatore stia utilizzando la procedura Gestione del Personale. Chiusura anno 2013 Impostare la data di lavoro al 31/12/2013

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME

REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DEI SERVIZI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE ANZIANA DEI COMUNI DI BRISIGHELLA, CASOLA VALSENIO E RIOLO TERME Approvato con

Dettagli

Gestione contributiva 'Ferie non godute'

Gestione contributiva 'Ferie non godute' UR1007105030 Gestione contributiva 'Ferie non godute' Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2011.1.6 (Update) Data di rilascio: 21.11.2011

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2011.1.6 (Update) Data di rilascio: 21.11.2011 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2011.1.6 Applicativo: GECOM

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 18 Tel. 0832/392697 0832/458995 Tel. 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 18 Tel. 0832/392697 0832/458995 Tel. 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 18 Tel. 0832/392697 0832/458995 Tel. 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Preparazione Autoliquidazione INAIL 2014-2015 Con la versione 15.02.00

Dettagli

Come sono cambiate le regole sulle pensioni

Come sono cambiate le regole sulle pensioni Foglio Informativo Anno 2012 - Numero 1 9 febbraio 2012 Newsletter per i soci Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125 00198 Roma - Tel. 0683057422 Fax 0683057440 http://www.anse-enel.it

Dettagli

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA LE PENSIONI NEL 2006 Gli aggiornamenti sugli aspetti di maggior interesse della normativa previdenziale Inps Daniela Fiorino TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE Secondo l art., comma 1, della legge 29/5/82,

Dettagli

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015

Documento sul regime fiscale. Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 Documento sul regime fiscale Approvato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 26 marzo 2015 aggiornato il 24 settembre 2015 Sommario 1 Regime fiscale dei contributi... 3 2 Regime fiscale della

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Dalla Direzione Produzione OSRA ai Clienti OSRA

Dalla Direzione Produzione OSRA ai Clienti OSRA 21/07/2009 Dalla Direzione Produzione OSRA ai Clienti OSRA Spettabile Cliente, il rilascio della release 9.60 coincide con due tappe importanti: Il rilascio del nuovo logo OSRA che evidenzia l appartenenza

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012 PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER DICEMBRE 2012 PENSIONI 2013 PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO PER LA PEREQUAZIONE AUTOMATICA DELLE PENSIONI 2012 E 2013 La perequazione automatica - o rivalutazione

Dettagli

SISPAC / COSMO Fix 8.01.10. Premessa. Le presenti note di rilascio sono parte integrante della Fix 8.01.10 di SISPAC/COSMO.

SISPAC / COSMO Fix 8.01.10. Premessa. Le presenti note di rilascio sono parte integrante della Fix 8.01.10 di SISPAC/COSMO. Note di Rilascio Novità Funzionali Numero 89 del 19/12/2007 BUSINESS UNIT: SOFTWARE FISCALE - LAVORO SISPAC / COSMO Fix 8.01.10 Premessa Le presenti note di rilascio sono parte integrante della Fix 8.01.10

Dettagli

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014 Dott. Mauro ROVIDA Dott. Luca Andrea CIDDA Dott. Francesca RAPETTI Dott. Pietro GRONDONA Dott. Luca GIACOMETTI Dott. Paolo STAGNO Dott. Barbara MARINI Dott. Micaela MARINI Dott. Paolo PICCARDO Telef.:

Dettagli

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE

TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE TFR E PREVIDENZA COMPLEMENTARE E il momento di scegliere A cura della Struttura di Comparto Scuola non statale DESTINARE IL TFR COS E IL TFR? Il trattamento di fine rapporto (anche conosciuto come liquidazione

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 09.10.10

Note di Rilascio Utente Fix 09.10.10 OSRA SOFTWARE FISCALE - LAVORO Note di Rilascio Utente Fix 09.10.10 CONTENUTI - Sispac/Cosmo - 23/02/2009 1. MODULO BASE... 1 Proposta attivazione interfaccia grafica standard o evoluta... 1 2. BILANCIO

Dettagli

AGGIORNAMENTO EMENS 19/07/2007

AGGIORNAMENTO EMENS 19/07/2007 M:\Manuali\Circolari_mese\2007\06\c0706-10.DOC AGGIORNAMENTO EMENS 19/07/2007 ATTENZIONE: è necessario formattare i nuovi campi, da utility per non avere campi sporchi. Non occorre lanciare l utility se

Dettagli

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE

IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE IL BONUS SULLE BOLLETTE DEL GAS: DALL 11 GENNAIO 2010 SI PUÒ INOLTRARE LA DOMANDA AL COMUNE Dopo il bonus elettrico arriva il bonus gas, un aiuto riservato alle famiglie in difficoltà economica o numerose,

Dettagli

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015

AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 AGGIORNAMENTO D 03/09/2015 SOMMARIO 1. AGGIORNAMENTI TABELLE 2 1.1. VARIAZIONI CONTRATTUALI MESE DI AGOSTO... 2 1.2. MODIFICHE SULLE TABELLE... 2 1.2.1 GIUSTIFICATIVO CALENDARIO... 2 1.2.2 VOCI CEDOLINO...

Dettagli

Manuale NoiPA. Gestione Stipendio: Area Stipendi -Aggiornamenti e Convalide. Versione 2.0 del 14/02/2013

Manuale NoiPA. Gestione Stipendio: Area Stipendi -Aggiornamenti e Convalide. Versione 2.0 del 14/02/2013 Manuale NoiPA Gestione Stipendio: Area Stipendi -Aggiornamenti e Convalide Versione 2.0 del 14/02/2013 1 Indice 1 Gestione Stipendi... 4 1.1 Stipendi... 4 1.1.1 Aggiornamento Partite... 5 1.1.1.1 Competenze

Dettagli

AGGIORNAMENTO MONOUTENZA / RETE

AGGIORNAMENTO MONOUTENZA / RETE Circ. 54/2015 del 01/09/2015 AGGIORNAMENTO MONOUTENZA / RETE Aggiornamento SPEED AREA BASE 15.02.07 Aggiornamento SPEED AREA LAVORO 15.01.07 Aggiornamento SPEED AREA AMM.VA Aggiornamento SPEED AREA FISCALE

Dettagli

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe

FAQ CUD 2006 1 \ 6. la gestione PDF. Gecom Paghe 1 \ 6 Cos è TeamSystem la gestione PDF Gecom Paghe FAQ CUD 2006 2 \ 6 Per un dipendente licenziato e riassunto viene stampato un solo CUD con i dati dell ultima matricola Non sono stati inseriti i dati

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE

RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE RISPOSTE AI QUESITI PIU FREQUENTI CONTRIBUZIONE Come viene alimentata la posizione previdenziale? Il finanziamento è attuato mediante contribuzione a carico del lavoratore, del datore di lavoro e tramite

Dettagli

Le novità del Decreto Salva Italia in materia previdenziale

Le novità del Decreto Salva Italia in materia previdenziale DIPARTIMENTO POLITICHE SOCIALI Le novità del Decreto Salva Italia in materia previdenziale In attesa che sia definitivamente approvato dal Parlamento il Decreto salva Italia, forniamo una sintesi dei contenuti

Dettagli

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595

Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595 Spa 38100 TRENTO Via Solteri, 74 INFORMATIVA PER L AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Direttore Responsabile: Franco Bolner Per eventuali problemi di non corretta ricezione telefonare allo 0461/805595 INFORMATIVA

Dettagli

Erogazione mensile del TFR- QUIR

Erogazione mensile del TFR- QUIR Erogazione mensile del TFR- QUIR Nuoro 11 giugno 2015 Premessa sensi dell art. 1, co. 26, della legge di stabilità 2015, i lavoratori dipendenti del settore privato possono richiedere ai rispettivi datori

Dettagli

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro

PROGRAMMA. CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria. CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro PROGRAMMA CORSO IN PAGHE E CONTRIBUTI La Teoria CAPITOLO I: Il nuovo collocamento e la costruzione del rapporto di lavoro 1. Collocamento ordinario 2. Collocamento obbligatorio 3. Adempimenti collegati

Dettagli

Gestione Credito IVA Annuale

Gestione Credito IVA Annuale HELP DESK Nota Salvatempo 0004 MODULO Gestione Credito IVA Annuale Quando serve La normativa Novità 2012 La funzione consente di gestire in modo automatico i vincoli sull utilizzo del credito introdotti

Dettagli

LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO M:\Manuali\VARIE\Manuale_Lavoro_Domestico.doc LAVORO DOMESTICO GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO SOMMARIO 1. CODIFICA DIPENDENTE E DITTA 2 2. I N A I L 3 3. I N P S 3 4. I R P E F 4 5. M O V I M E N T O

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

SIPAG SRL Via Lemignano 2, Lemignano di Collecchio 43044 (PR) Call Center: 0521 543838 - Fax 0521 543822 Piattaforma ASP

SIPAG SRL Via Lemignano 2, Lemignano di Collecchio 43044 (PR) Call Center: 0521 543838 - Fax 0521 543822 Piattaforma ASP Descrizione aggiornamento temporaneo del 11.02.2013 Sommario Esecuzione comando preliminare... 2 Modello CUD 2013... 2 Novità CUD 2013... 2 Sezioni previste sul modello CUD 2013 ed eventuali particolarità...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO PER LE PROCEDURE DI ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1- Oggetto Oggetto del presente regolamento sono le modalità di accesso e i criteri di

Dettagli

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993 CONFERIMENTO TFR ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE - VERSAMENTO ALL INPS DELLE QUOTE DI TFR RESIDUE PER LE AZIENDE CON ALMENO 50 DIPENDENTI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE 1 FEBBRAIO 2007 Sulla Gazzetta

Dettagli

ACCORDO AMMINISTRATIVO per l attuazione dell Accordo di sicurezza sociale tra l Italia ed il Canada, firmato a Toronto il 17 novembre 1977

ACCORDO AMMINISTRATIVO per l attuazione dell Accordo di sicurezza sociale tra l Italia ed il Canada, firmato a Toronto il 17 novembre 1977 ACCORDO AMMINISTRATIVO per l attuazione dell Accordo di sicurezza sociale tra l Italia ed il Canada, firmato a Toronto il 17 novembre 1977 Parte I Disposizioni Generali Art. 1 Per l attuazione dell Accordo

Dettagli

Sgravi Contrattazione di Secondo Livello: dettaglio dei Controlli, dei Formati e dei messaggi di errore.

Sgravi Contrattazione di Secondo Livello: dettaglio dei Controlli, dei Formati e dei messaggi di errore. Istituto Nazionale Previdenza Sociale Sgravi Contrattazione di Secondo Livello: dettaglio dei Controlli, dei Formati e dei messaggi di errore. Vers. 1.0 Pagina 1 di 15 Sommario 1 STORIA DELLE REVISIONI...

Dettagli

Travaso 730 Paghe. La normativa. Termini presentazione. In questo documento:

Travaso 730 Paghe. La normativa. Termini presentazione. In questo documento: HELP DESK Nota Salvatempo L0001 MODULO PAGHE Travaso 730 Paghe Quando serve Per travasare i risultati delle dichiarazioni dall applicativo Modello 730 all applicativo Paghe direttamente nella Sezione 'Dati

Dettagli

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità Premessa Il bonus Irpef, contenuto nell art. 1 del D.L. n. 66/2014 (entrato in vigore il 24 aprile 2014), vale esclusivamente per il 2014, anche se il Governo ha fatto sapere

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

IMPLEMENTAZIONI. STCOLF: Stampe Colf Il comando STCOLF racchiude le seguenti opzioni: 1. Stampa brogliaccio bollettini; 2. Stampa bollettini.

IMPLEMENTAZIONI. STCOLF: Stampe Colf Il comando STCOLF racchiude le seguenti opzioni: 1. Stampa brogliaccio bollettini; 2. Stampa bollettini. TB1502: Tabella contributi Colf La Tabella contributi Colf viene creata dal comando di conversione (successivamente verrà aggiornata con l aggiornamento delle tabelle fisse) e contiene gli elementi da

Dettagli

Il personale dipendente

Il personale dipendente Il personale dipendente Tra i fattori della produzione di una azienda vanno ricompresi i costi sostenuti per le prestazioni lavorative di soggetti dipendenti e di lavoratori autonomi. Il costo del lavoro

Dettagli

GESTIONE INFORTUNIO 1. CALCOLO DALLA DENUNCIA INFORTUNIO

GESTIONE INFORTUNIO 1. CALCOLO DALLA DENUNCIA INFORTUNIO M:\Manuali\VARIE\MANUALI_RICHIESTI\Manuale_Gestione Infortunio.doc GESTIONE INFORTUNIO Per eseguire in automatico il calcolo dell anticipo dell indennità di inabilità temporanea assoluta a carico dell

Dettagli

La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG.

La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG. G ELABORAZIONI MENSILI GESTIONE EVENTI TUTELATI La sezione Gestione eventi tutelati raggruppa i programmi che consentono la gestione degli eventi di CIG. Per la creazione delle domande di cig esistono

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE A PREVICOOPER DEI SOGGETTI FISCALMENTE A CARICO PREVICOOPER Fondo Pensione Complementare Nazionale a capitalizzazione dei dipendenti delle imprese della distribuzione cooperativa REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELL'ADESIONE E DELLA CONTRIBUZIONE

Dettagli

Prot. n. 50 - Ufficio V

Prot. n. 50 - Ufficio V Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma, 23 febbraio 2015 Messaggio 023/2015 Destinatar Utenti NoiPA i Tipo Messaggio Area NoiPA Oggetto: Modello Certificazione unica 2015 Conguaglio contributivo e fiscale relativo

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma SOMMARIO Attivazione Fondi Pensione...2 Fondo Tesoreria INPS...3 Sviluppo Fondo Pensioni...4 Pagina 1 di 9 Attivazione Fondi Pensione 1 passo: Attivare nei Parametri azienda, nell apposita cartella Fondi

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 213 19.11.2013 Mini-pensioni: importo aggiuntivo 2013 I pensionati che non superano il trattamento minimo riceveranno, nel

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

TABELLE PRECARICATE. - Fiscali - Contratti - Previdenziali INPS. - Previdenziali di settore: Industria - Commercio - Edilizia - Editoria

TABELLE PRECARICATE. - Fiscali - Contratti - Previdenziali INPS. - Previdenziali di settore: Industria - Commercio - Edilizia - Editoria SPEED AREA LAVORO - Gestione del personale Subordinato - Gestione del personale Parasubordinato - Modello 770 - Collocamento Telematico - CCNL Aggionamento contratti di lavoro CARATTERISTICHE FUNZIONALI

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL Autoliquidazione inail 1 I programmi per effettuare l autoliquidazione inail sono contenuti nella cartella Gestione autoliquidazione premi inail nel menu elaborazioni annuali. Sono presenti le seguenti

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA CARTA ACQUISTI Come e dove richiederla

INFORMAZIONI SULLA CARTA ACQUISTI Come e dove richiederla Coordinamento Nazionale Beni Culturali c/o Ministero per i Beni e le Attività Culturali - 00186 Roma - Via del Collegio Romano, 27 Tel. 06 6723 2348-2889 Fax. 06 6785 552 - info@unsabeniculturali.it -

Dettagli

CALCOLO PENSIONE COMPLEMENTARE - Istruzioni

CALCOLO PENSIONE COMPLEMENTARE - Istruzioni CALCOLO PENSIONE COMPLEMENTARE - Istruzioni 1 INDICE Avviare l analisi... 3 Dati personali... 3 Fondo pensione... 4 Scelta investimento... 5 Risultati... 8 2 Il Progress è lo strumento di calcolo che consente

Dettagli

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014

ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 ELENCO MEMORIE PER CUD 2014 MEMORIE NUMERICHE 1 Redditi lavoro dipendente e assimilati (Cas. 1) 2 Assegni periodici corrisposti dal coniuge (Cas. 5) 3-18 Caselle da 11 a 26 19 Altri datori - Imponibile

Dettagli

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line.

Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. CIRCOLARE N. 179 Bergamo, 19 luglio 2013 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: INPS Procedura regolarità contributiva on-line. Con l allegato messaggio n. 11512 del 17 luglio u.s., l Inps ha comunicato

Dettagli

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi n 43 del 16 novembre 2012 circolare n 695 del 15 novembre 2012 referente GRANDI/af INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi L INPS, con circolare n.128 del 2 novembre 2012 (allegata alla

Dettagli

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe UR1006105010 Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4 Passaggio dati Paghe-730-Paghe Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

RIFORMA DELLE PENSIONI

RIFORMA DELLE PENSIONI RIFORMA DELLE PENSIONI I punti principali La proposta di legge delega di riforma del sistema previdenziale approvata dal Governo si propone di raggiungere due obiettivi, largamente condivisi a livello

Dettagli

PAGHEWEB M.I.P. - OMNIA@XTENSION Versione 03.25.00 (Allineata alla versione Paghe Omnia 15.08.00)

PAGHEWEB M.I.P. - OMNIA@XTENSION Versione 03.25.00 (Allineata alla versione Paghe Omnia 15.08.00) PAGHEWEB M.I.P. - OMNIA@XTENSION Versione 03.25.00 (Allineata alla versione Paghe Omnia 15.08.00) Sommario Sezione riservata agli utenti M.I.P. HR / Omnia@xtension...2 Allineamento da OMNIA a Portale MIPHR...2

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro

La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro La destinazione del Tfr alla previdenza complementare: le ricadute sul datore di lavoro di Luca Avallone Dal 1 gennaio 2007, con l entrata in vigore del decreto legislativo 252/2005 si ampliano le possibilità

Dettagli

Gestione Collaboratori Familiari

Gestione Collaboratori Familiari Gestione Collaboratori Familiari 1 SOMMARIO Predisposizione del Lavoratore e della Ditta...4 Implementazioni alla gestione delle colf e delle badanti...8 Collaboratori familiari: gestione con ente INPS...

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Documento sul Regime Fiscale postaprevidenza valore Per informazioni: 800.316.181 infoclienti@postevita.it

Dettagli

Possono far ricorso al contratto di solidarietà tutte le imprese che rientrano nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Straordinaria.

Possono far ricorso al contratto di solidarietà tutte le imprese che rientrano nel campo di applicazione della Cassa Integrazione Straordinaria. Contratti di solidarietà difensivi Quadro normativo Riferimenti normativi Oggetto Imprese interessate Lavoratori Durata del contratto di solidarietà Riduzione dell orario di lavoro Misura integrazione

Dettagli

GUIDA AL SERVIZIO PAGHE ON LINE LATO WEB

GUIDA AL SERVIZIO PAGHE ON LINE LATO WEB GUIDA AL SERVIZIO PAGHE ON LINE LATO WEB 1 INDICE ACCESSO AL SERVIZIO Pag. 3 INTERFACCIA UTENTE Pag. 4 ANAGRAFICA AZIENDA / LAVORATORI Pag. 6 FOGLI PRESENZE Pag. 11 STAMPE UFFICIALI Pag. 14 ASSISTENZA

Dettagli

Guida Operativa. Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 4.0.5.2. Data rilascio: OTTOBRE 2010

Guida Operativa. Implementazioni nuova Release Procedura. PAGHE Rel. 4.0.5.2. Data rilascio: OTTOBRE 2010 Guida Operativa Implementazioni nuova Release Procedura PAGHE Rel. 4.0.5.2 Data rilascio: OTTOBRE 2010 Lo scopo che si prefigge questa guida è quello di documentare le implementazioni introdotte nella

Dettagli

L'esonero contributivo triennale per l'assunzione. a tempo indeterminato;

L'esonero contributivo triennale per l'assunzione. a tempo indeterminato; MAP L'esonero contributivo triennale per l'assunzione A cura di Luca Furfaro Consulente del lavoro in Torino Analizzeremo l esonero contributivo triennale per le assunzioni a tempo indeterminato, effettuate

Dettagli

Circolare N. 16 del 2 Febbraio 2016

Circolare N. 16 del 2 Febbraio 2016 Circolare N. 16 del 2 Febbraio 2016 Legge Stabilità 2016: potenziate le agevolazioni sui premi di produttività Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la legge di stabilità per

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20

Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20 19/11/2009 Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20 CONTENUTI - StudioNeXt - 1. MODELLO UNICO PERSONE FISICHE. 1 Ricalcolo per riduzione II acconto IRPEF 1 2. PAGHE E STIPENDI / CO.CO.CO.... 5 Sostituti d Imposta:

Dettagli

pari o inferiori a tre volte il T.M. Inps superiori a tre volte il T.M Inps e pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo Inps

pari o inferiori a tre volte il T.M. Inps superiori a tre volte il T.M Inps e pari o inferiori a quattro volte il trattamento minimo Inps Novità introdotte dalla Legge n 147/13 in materia previdenziale e assistenziale Per il triennio 2014-2016 la rivalutazione automatica dei trattamenti pensionistici, secondo il meccanismo stabilito dall

Dettagli