L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS"

Transcript

1 Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella runone del 20 ottobre 2004 Vst: - la legge 14 novembre 1995, n. 481; - l decreto legslatvo 23 maggo 2000, n. 164 (d seguto: decreto legslatvo n. 164/00), n partcolare gl artcol 24 e 26; - l artcolo 14 e l artcolo 15, comm 12 e 13, della delberazone dell Autortà per l energa elettrca e l gas (d seguto: l Autortà) 30 maggo 2001, n. 120/01 (d seguto: delberazone n. 120/01); - la delbera dell Autortà 7 marzo 2002, n. 38/02; - la delberazone dell Autortà 17 luglo 2002, n. 137/02 (d seguto: delberazone n. 137/02); - la delberazone dell Autortà 20 luglo 2004, n. 120/04 (d seguto: delberazone n. 120/04); - la delberazone dell Autortà 5 agosto 2004, n. 141/04. Consderato che: - con gl artcol 14 e 15, comm 12 e 13, della delberazone n. 120/01, l Autortà ha defnto n va d urgenza una dscplna transtora e parzale delle condzon d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone, prevedendo, n partcolare, condzon mnme e prncp general n parte derogabl medante appost contratt, la cu valdtà è sottoposta, a sens del predetto artcolo 15, comma 13, ad una verfca d coerenza, da parte dell Autortà, con l esgenza d garantre la lbertà d accesso a partà d condzon e la trasparenza del servzo ; e che tale assetto è stato 1

2 confermato con accezone estensva dal Trbunale regonale per la Lombarda con sentenza 29 aprle 2004, n. 2348; - con delberazone n. 120/04, a fronte dell llegttmo rfuto opposto ad una rchesta d accesso al servzo d rgassfcazone contnuo per l anno termco , dalla socetà Gnl Itala Spa (d seguto: Gnl Itala) n volazone della dscplna transtora d cu al precedente alnea, l Autortà ha ordnato a tale socetà la cessazone d tale condotta lesva; - con note n data 6 agosto 2004 (prot. Autortà n ) e n data 27 agosto 2004 (prot. Autortà 18651), la socetà Gnl Itala ha comuncato all Autortà d aver avvato, al fne d dare pena attuazone a contenut della delberazone n. 120/04, una procedura d confermento d capactà d rgassfcazone su base annuale presso l termnale d Pangagla (La Speza) relatvamente all anno termco ; e che n esto a tale procedura saranno stpulat contratt d rgassfcazone n deroga a sens de predett artcol 14 e 15, comm 12 e 13, della delberazone n. 120/01; - con la predetta nota 6 agosto 2004, la Gnl Itala ha comuncato altresì che, al fne d effettuare ntervent d manutenzone, l operatvtà del termnale d Pangagla sarebbe stata sospesa per l mese d ottobre 2004, con la conseguenza che l attvtà d rgassfcazone, per l anno termco , sarebbe stata avvata dall 1 novembre 2004; - n data 27 agosto 2004, la medesma socetà ha pubblcato nel propro sto nternet un documento denomnato Condzon d accesso al servzo d rgassfcazone per l anno termco (d seguto: le Condzon), recante la puntuale dscplna della predetta procedura d confermento, nonché delle modaltà d erogazone del servzo; e che n data 2 settembre 2004 tale dscplna è stata n parte modfcata n seguto alle rcheste d alcun operator; - n seguto alla pubblcazone delle Condzon, ed alle loro modfche, sono pervenute all Autortà, da parte d operator nteressat ad accedere al servzo d rgassfcazone, numerose osservazon crtche n merto a crter d accesso predspost dalla Gnl Itala; e che n conseguenza d tal osservazon, la stessa Gnl Itala, con nota n data 7 settembre 2004 (prot. Autortà n ) ha rchesto all Autortà d esprmere una sua valutazone n proposto; - con lettera n data 14 settembre 2004 (prot. CDM/M04/3295), gl uffc dell Autortà hanno nformato soggett d cu sopra della necesstà d compere approfondment, nvtando la socetà Gnl Itala a valutare l opportuntà d sospendere lo svolgmento della procedura n corso sno alla comuncazone degl est d tal approfondment; e che con nota n data 15 settembre (prot. Autortà n ) detta socetà ha nformato d aver provveduto n tal senso. Consderato che: - l 19 gennao 2004 s è verfcato un ncdente presso l mpanto d lquefazone d gnl sto a Skkda (Algera), nel quale è prodotta parte del gnl mmesso nel mercato talano; e che tale ncdente ha determnato la rduzone de volum d gnl prodott, rduzone che è destnata a protrars almeno per l ntero anno termco ; 2

3 - dat relatv al consuntvo della gestone del termnale d Pangagla, relatvamente all anno termco , acqust n data 7 ottobre 2004 (prot. Autortà n ), evdenzano che l ncdente d cu sopra ha determnato un utlzzo rdotto della capactà che era stata mpegnata su base contnua per l esecuzone d contratt d mportazone plurennal d tpo take or pay, stpulat anterormente al 10 agosto 1998; - dat e le nformazon acqust, noltre, con rfermento sa all anno termco , sa all anno termco , evdenzano, anche per l perodo anterore all ncdente presso l mpanto d Skkda, una gestone del termnale non penamente coerente con l esgenza d garantre la massma utlzzazone delle relatve capactà, n quanto: a) l utente del servzo d rgassfcazone che aveva mpegnata la capactà del termnale su base contnua per l esecuzone d contratt d mportazone plurennal d tpo take or pay stpulat anterormente al 10 agosto 1988, ha utlzzato solo parte d detta capactà; b) sebbene la Gnl Itala offra un servzo d rgassfcazone d tpo spot per quanttatv d capactà ndvduat n ragone de programm effettv predspost, al termne d ogn mese, dagl utlzzator su base contnuatva, tuttava la capactà che è rmasta nutlzzata a sens della precedente lettera a), non è stata completamente allocata ad altr soggett nteressat ad accedere al servzo; cò n quanto le modaltà con cu sono stat effettuat programm d utlzzo mensl, non consentvano alla Gnl Itala d offrre l servzo spot con un antcpo che asscurasse la pù ampa partecpazone de soggett nteressat; - quanto sopra rchamato ha determnato, relatvamente all anno termco , per l perodo successvo all ncdente d Skkda, un utlzzo complessvo par a crca l 55% della capactà mpegnata per l esecuzone d contratt d mportazone plurennal d tpo take or pay stpulat anterormente al 10 agosto 1998; - le Condzon, pur rsultando nel loro nseme coerent con l quadro normatvo esstente, essendo volte a recepre prncp general rcavabl dalla dscplna posta dall Autortà con la delberazone n. 137/02 n matera d accesso ed erogazone del servzo d trasporto, tuttava, alla luce d quanto sopra consderato, presentano profl che possono lmtare ngustfcatamente l drtto d terz operator d accedere al servzo, e segnatamente: a) n prmo luogo, le Condzon prevedono che, a fn dell accesso, sano prortaramente soddsfatte le rcheste de soggett ttolar d contratt d mportazone plurennale d tpo take or pay, stpulat anterormente alla data del 10 agosto 1988; peraltro, poché gl approvvgonament attualmente asscurat da tale tpologa d contratt sono almentat, almeno n parte, dall mpanto d Skkda, la predetta prortà d accesso consentrebbe agl utent ttolar d tal contratt d mpegnare una capactà che, almeno per l anno termco , non potrà essere penamente utlzzata; conseguentemente non s gustfca, per detto anno termco, una tale tutela, essendo suffcente quella gà prevsta dall artcolo 26 del decreto legslatvo n. 164/00; 3

4 b) n secondo luogo, le Condzon non rsultano adeguate ad asscurare la gestone effcente del termnale d Pangagla ed l massmo utlzzo della relatva capactà n quanto: - non contengono prevson funzonal a lmtare la capactà che può essere rchesta dall utente su base annuale a volum d gnl che l utente medesmo ntenda effettvamente mmettere nel mercato talano; - prevedono una dscplna della programmazone mensle che non consente d rendere dsponble, con l mnmo antcpo necessaro affnché ne sa garantta la completa allocabltà, la capactà non utlzzata dagl utent cu è stata conferta la capactà su base annuale. Rtenuto che: - sa necessaro ed urgente, anche n consderazone dell mmnente conclusone degl ntervent d manutenzone programmata del termnale, nonché della pendenza della procedura d confermento sospesa dalla Gnl Itala sno alla pronunca dell Autortà n merto, approvare la dscplna generale contenuta nelle Condzon, con le modfche necessare al fne d asscurare le esgenze sopra consderate DELIBERA 1. d approvare la dscplna contenuta nelle Condzon d accesso al servzo d rgassfcazone per l anno termco (d seguto: le Condzon), predsposta dalla socetà Gnl Itala Spa (d seguto: Gnl Itala) e dalla stessa pubblcate nel propro sto nternet n data 27 agosto 2004 e modfcate n data 2 settembre 2004, subordnatamente alle seguent modfche d natura sostanzale: a) al captolo 8 delle Condzon, l paragrafo 1.2, l secondo capoverso del paragrafo 2, la rubrca del paragrafo 2.1 ed l paragrafo 2.2, sono soppress; b) al captolo 8 delle Condzon, l prmo capoverso del paragrafo 2.1.1, è sosttuto dal seguente: Le rcheste d accesso da parte de soggett ttolar de contratt d mportazone d cu captolo 7, paragrafo 1.1, devono ndcare, ne lmt delle dsponbltà effettve d dett contratt: a) l numero totale d slot d cu s chede l confermento per l anno termco 2004/2005 corrspondente al volume mnmo d GNL che l rchedente s mpegna a consegnare con regolartà presso l Termnale per la sua rgassfcazone a fn dell approvvgonamento contnuo del mercato talano; b) l numero totale d slot d cu s chede l confermento per l anno termco 2004/2005 corrspondente al volume massmo d GNL che l rchedente 4

5 rtene d consegnare con regolartà presso l Termnale per la sua rgassfcazone a fn dell approvvgonamento contnuo del mercato talano. ; c) al captolo 8, paragrafo 2.1.1, terzo capoverso, delle Condzon, l prmo punto è sosttuto dal seguente: l numero d slot conferbl; n partcolare: - nel caso d rcheste relatve alla lettera b) complessvamente superor al numero d slot dsponbl e d rcheste relatve alla lettera a) complessvamente nferor al numero d slot dsponbl, valor rchest verranno rdott applcando la seguente formula: C = A + n = 1 B A ( D ( B A ) n = 1 A ) dove: C è l numero d slot conferbl al rchedente ; A è l numero d slot, d cu alla precedente lettera a), rchest dal rchedente ; B è l numero d slot, d cu alla precedente lettera b), rchest dal rchedente ; D è l numero d slot dsponbl; n è l numero d rchedent. - nel caso d rcheste relatve alla lettera a) complessvamente superor al numero d slot dsponbl, l numero d slot conferble a cascun rchedente è par al valore rchesto a sens d tale lettera rdotto secondo l crtero pro quota. ; d) al captolo 8, paragrafo 2.1.1, terzo capoverso, secondo punto, delle Condzon, le parole con equvalente grado d prortà sono soppresse; e) al captolo 8, paragrafo 3.1, lettera a), delle Condzon, dopo le parole confermento ad nzo anno termco sono nserte le parole o che rsultano dsponbl a seguto della comuncazone delle nformazon relatve al mese M+2 contenute ne programm mensl d cu al captolo 10, paragrafo 1 ; f) al captolo 8, paragrafo 3.2 delle Condzon, le parole Nel caso n cu, al termne del processo d confermento d cu al paragrafo 2 c sano degl slot ancora dsponbl, sono soppresse; g) al captolo 8, paragrafo 3.2 secondo capoverso delle Condzon, dopo le parole anno termco sono aggunte le parole o a seguto della comuncazone delle nformazon relatve al mese M+2 contenute ne programm mensl d cu al captolo 10, paragrafo 1, 5

6 h) al captolo 8, paragrafo 3.2, terzo capoverso, delle Condzon, è aggunta la seguente lettera c): c) l confermento della capactà dsponble, sulla base delle seguent prortà: Utent che sulla base de propr programm mensl relatv al mese M+2 hanno reso dsponbl slot o frazon d slot, lmtatamente a dett slot; Utent le cu rcheste sono state rdotte come prevsto al paragrafo 2; altr soggett rchedent. ; ) al captolo 10, paragrafo 1, undcesmo capoverso, delle Condzon, dopo l qunto punto è nserto l seguente: gl slot (a sngole untà o frazon decmal d untà) d cu rsulta assegnataro che non ntende utlzzare relatvamente al successvo mese M+2. ; j) al captolo 10, paragrafo 1, dodcesmo capoverso, delle Condzon, le parole: relatvamente a quanto defnto per l mese M+1 è vncolante per le part, sono sosttute con le parole: relatvamente a quanto defnto per mes M+1 e M+2 è vncolante per le Part ; k) al captolo 16, paragrafo 3, delle Condzon, dopo l prmo capoverso sono nsert seguent: Qualora, per ogn mese, l quanttatvo d GNL consegnato dall utente, rsultasse nferore al 95% del quanttatvo d GNL defnto nel Programma Mensle delle Dscarche formulato due mes prma, maggorato dell eventuale capactà conferta a sens del captolo 10, paragrafo 3, sul valore assoluto V, espresso n mlon d metr cub d GNL, della dfferenza tra tal due quanttatv verrà applcato, oltre alla tarffa d rgassfcazone, un ulterore corrspettvo par al termne tarffaro Cqs moltplcato per l mnore fra 5 ed l numero n ottenuto applcando la seguente formula : n = 0.5 e 20 V Le dsposzon d cu al precedente capoverso hanno effetto a far data dal secondo mese d erogazone del servzo. l) al captolo 16 delle Condzon, dopo l paragrafo 3, è nserto l seguente paragrafo 4: 4 Corrspettv d scostamento tra l volume consegnato e l volume corrspondente agl slot confert n relazone alle rcheste d cu al captolo 8, paragrafo 2.1.1, lettera a). Qualora l volume d GNL consegnato dall Utente nel corso dell anno termco rsult nferore al volume corrspondente agl slot che gl sono stat confert sulla base della propra rchesta d cu al captolo 8, paragrafo 2.1.1, lettera a), sul valore assoluto V 1, espresso n mlon d metr cub d GNL, della dfferenza fra dett volum, verrà applcata, oltre alla tarffa d rgassfcazone comprensva del corrspettvo untaro varable CVL e del corrspettvo untaro varable ntegratvo CVL p, un ulterore corrspettvo par al termne 6

7 tarffaro Cqs moltplcato per l mnore fra 10 ed l numero n ottenuto applcando la seguente formula : n = e 3 V 1 I corrspettv d cu sopra non s applcano nel caso n cu l parzale utlzzo degl slot confert ad un Utente sulla base della propra rchesta d cu al captolo 8, paragrafo 2.1.1, lettera a), sa dovuto a cause d Forza Maggore, come defnte al captolo 18, paragrafo 5. ; 2. d prevedere che la socetà Gnl Itala rnnov, sulla base delle Condzon come sopra modfcate, la procedura d confermento d capactà d rgassfcazone su base annuale per l anno termco , portandola ad esto entro e non oltre l 30 novembre 2004; 3. d prevedere che la socetà Gnl Itala comunch all Autortà per l energa elettrca e l gas (d seguto: l Autortà), entro 2 gorn dalla conclusone della procedura d cu al precedente numero, l esto d detta procedura, nonché, entro l 15 d ogn mese: a) dat, e le nformazon relatve alle capactà offerte, rcheste e conferte; b) dat relatv al consuntvo d utlzzo del termnale nel mese precedente, con partcolare rfermento a: - proflo, con dettaglo gornalero, con l quale l gas è stato rconsegnato a cascun utente; - per ogn approdo effettuato, l utente, l volume d Gnl consegnato, la data, la durata dell ormeggo presso l pontle del termnale, la nave utlzzata; - eventual scamb e cesson d Gnl e d gas naturale fra utent; c) programm comuncat dagl utent e programm mensl delle dscarche approvat da Gnl Itala d cu al captolo 10, paragrafo 1, delle Condzon; 4. d comuncare l presente provvedmento medante plco raccomandato con avvso d rcevmento alla socetà Gnl Itala, con sede legale n Pazza Santa Barbara n , San Donato Mlanese (MI); 5. d pubblcare l presente provvedmento nel sto nternet dell Autortà (www.autorta.energa.t). Avverso l presente provvedmento, a sens dell artcolo 2, comma 25, della legge 14 novembre 1995, n. 481, può essere proposto rcorso avant al Trbunale ammnstratvo regonale per la Lombarda, entro l termne d 60 (sessanta) gorn dalla data d notfca dello stesso. 20 ottobre 2004 Il Presdente: A. Orts 7

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE Socetà cooperatva per azon Sede socale: Vcenza, Va Btg. Framarn n. 18 scrtta al n. 1515 dell Albo delle Banche e de Grupp Bancar, codce AB 5728.1 Capogruppo del "Gruppo Banca Popolare d Vcenza Captale

Dettagli

Variabili statistiche - Sommario

Variabili statistiche - Sommario Varabl statstche - Sommaro Defnzon prelmnar Statstca descrttva Msure della tendenza centrale e della dspersone d un campone Introduzone La varable statstca rappresenta rsultat d un anals effettuata su

Dettagli

UMBERTO I " Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014...

UMBERTO I  Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014... M À} CENTRO RESDENZE PERNZN UMBERTO " ORGNE 35028 POE D SCCO (Padova) N 244 del 24/09/204 l Segretaro Drettore d uesto sttuto Perìn Dottssa Emanuela a sens del Dgs n 65/ 200 delle successve dsposzon d

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA SPETORATO NAZONALE DEL LAVORO RELAZONE LLUSTRATVA L'spettorato nazonale del lavoro è costtuto a sens dell'art. 8 del decreto legslatvo n. 300 del 1999, cò vuo sgnfcare anztutto che allo stesso è attrbuta

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni:

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni: Anals ammortzzata Anals ammortzzata S consdera l tempo rchesto per esegure, nel caso pessmo, una ntera sequenza d operazon. Se le operazon costose sono relatvamente meno frequent allora l costo rchesto

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A.

Sintesi della policy di valutazione e pricing delle obbligazioni emesse da Banca Emilveneta S.p.A. Sntes della polcy d valutazone e prcng delle obblgazon emesse da Banca Emlveneta S.p.A. INDICE 1. PREMESSA...1 2. METODOLOGIA DI PRICING...1 2.1 PRICING...3 1. PREMESSA Il presente documento ha lo scopo

Dettagli

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/ ) do.d PRO 4r( tcoco) P cccman data \ R nta r Wr ìnce nle (,mun:cazon ezcne (1 ntencu ov stv 1 jtrred:al antro )ìrezonap ol3 3 C 3 APOL] c pata,a na e monc vaqcorn I( r -r le gjf ( [) F I(T.(.F IfgIlIUl!flllulII,

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA)

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA) XXX.XX Ordnanza sulla contrassegnazone delle automobl nuove con l etchetta ambentale (Ordnanza sull etchetta ambentale, OEA) del xx.xx. 2009 Il Consglo federale svzzero, vst gl artcol 8 capoverso e 6 capoverso

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

Identificativo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE

Identificativo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE 15833 13/12/2007 Identfcatvo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE AGGIORNAMENTO DELLA PROCEDURA DI CALCOLO PER PREDISPORRE L'ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216 Manuale d struzon Manual de Instruções Mllmar C1208 /C 1216 Mahr GmbH Carl-Mahr-Str. 1 D-37073 Göttngen Telefon +49 551 7073-0 Fax +49 551 Cod. ord. Ultmo aggornamento Versone 3757474 15.02.2007 Valda

Dettagli

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard Corso d Statstca (canale P-Z) A.A. 2009/0 Prof.ssa P. Vcard VALORI MEDI Introduzone Con le dstrbuzon e le rappresentazon grafche abbamo effettuato le prme sntes de dat. E propro osservando degl stogramm

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO

RISPARMIO ENERGETICO RISPARMIO ENERGETIO GRUPPO DI OGENERAZIONE ON MOTORE A OMBUSTIONE INTERNA Ttolo Abtract e obettv Ambto INSTALLAZIONE DI UN GRUPPO DI OGENERAZIONE ON MOTORE A OMBUSTIONE INTERNA (M..I.) PER LA PRODUZIONE

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

TEST D INGRESSO MATEMATICA 24/05/2011

TEST D INGRESSO MATEMATICA 24/05/2011 TEST D INGRESSO MATEMATICA // COGNOME NOME ISTITUTO COMPRENSIVO/SCUOLA MEDIA CITTA Legg attentamente. ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO Inza a lavorare solo quando te lo drà l nsegnante e

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI.

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. INDICE Introduzone...pag. 1 Captolo 1. Aspett general della rasscurazone tradzonale.

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

Ottimizzazione nella gestione dei progetti Capitolo 6 Project Scheduling con vincoli sulle risorse CARLO MANNINO

Ottimizzazione nella gestione dei progetti Capitolo 6 Project Scheduling con vincoli sulle risorse CARLO MANNINO Ottmzzazone nella gtone de progett Captolo 6 Project Schedulng con vncol sulle rsorse CARLO MANNINO Unverstà d Roma La Sapenza Dpartmento d Informatca e Sstemstca 1 Rsorse Ogn attvtà rchede rsorse per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO POLITICHE RIASSICURATIVE OTTIMALI NELLE ASSICURAZIONI DANNI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO POLITICHE RIASSICURATIVE OTTIMALI NELLE ASSICURAZIONI DANNI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE ED AZIENDALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE STATISTICHE E ATTUARIALI TESI DI LAUREA MAGISTRALE IN TEORIA DEL RISCHIO TITOLO DELLA

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA TRIENNALE R.C.A. ED A.R.D. DEGLI AUTOMEZZI DI PROPRIETÀ DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI PALERMO. Premessa Il contenuto del presente

Dettagli

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' rovnca d Messna COIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 50 del 14-05-2015 OGGETTO: Approvazone studo d fattbltà del progetto "ITINERARI DELL'AGRO E DELL'ALCANTARA".Assegnazone

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3.

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3. Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO Codce attvtà: 52.47.3 Indce 1. PREMESSA... 2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...

Dettagli

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26 CAPITOLO 3 Incertezza d msura Pagna 6 CAPITOLO 3 INCERTEZZA DI MISURA Le operazon d msurazone sono tutte nevtablmente affette da ncertezza e coè da un grado d ndetermnazone con l quale l processo d msurazone

Dettagli

Comune di San Marcellino (Provincia di Caserta)

Comune di San Marcellino (Provincia di Caserta) Comune d San Marcellno (Provnca d Caserta) DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 21 del 29.08.2011 OGGETTO:Esame ed approvazone del "Regolamento per l'occupazone d spaz ed aree pubblche". Proposta

Dettagli

MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA

MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA U.O. Protezone Cvle MODELLO SPEDITIVO PER LA PREVISIONE DELLA DISPONIBILITÀ IDRICA NEL BACINO DEL PO IN PERIODI DI SICCITA Centro Funzonale Component del gruppo d lavoro: Nomnatvo Ente Tel. Fax Ing. Maurzo

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004 Mnente: ASSOCAZON PROPRETAR c NQULN Presso U.P.P.. (Unone Pccol Proprctar mmoblar) Sede Provncale d Arezzo Va Roma no? - 52100 AREZZO Tel. 0575/353494; fax 0575/409802 Arezzo l 0511012004 Al Sg. SNDACO

Dettagli

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato I COMUNE DI VAIANO Provnca d Prato DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI d local Appalto del Servzo pulza e sanfcazone ed arred stuat n edfc d propretà del Comune d Vaano per l perodo

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo VII

RETI TELEMATICHE Lucidi delle Lezioni Capitolo VII Prof. Guseppe F. Ross E-mal: guseppe.ross@unpv.t Homepage: http://www.unpv.t/retcal/home.html UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PAVIA Facoltà d Ingegnera A.A. 2011/12 - I Semestre - Sede PV RETI TELEMATICHE Lucd

Dettagli

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari Captolo 3 Covaranza, correlazone, bestft lnear e non lnear ) Covaranza e correlazone Ad un problema s assoca spesso pù d una varable quanttatva (es.: d una persona possamo determnare peso e altezza, oppure

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edizione) Codici attività: 50.20.4. Indice

Metodologia di controllo. RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edizione) Codici attività: 50.20.4. Indice Metodologa d controllo RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edzone) Codc attvtà: 50.20.4 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara...

Dettagli

Sportello di Promozione Sociale

Sportello di Promozione Sociale Sportello d Promozone Socale Sede: Va Conclazone 128, Mantova Tel. 347 6728025 Bollettno nformatvo - Band e agevolazon N.14, dcembre 2014 IN QUESTO NUMERO: CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI Codce attvtà: 52.48.4 Indce 1. PREMESSA...2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...2 1.2 Cenn normatv - consuetudn commercal...3

Dettagli

HOTEL PRICING AND YIELD MANAGEMENT. 1 Yield management e processo decisionale: le variabili di scelta.

HOTEL PRICING AND YIELD MANAGEMENT. 1 Yield management e processo decisionale: le variabili di scelta. HOTEL PRICING AND YIELD MANAGEMENT Yeld management e processo decsonale: le varabl d scelta.. Introduzone;.2 Il processo d yeld management e le sue orgn;.3 Segmentazone d mercato;.4 Prevsone della domanda;.5

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIOM^lS^Y REPUBBLICA ITALIANA.L'anno m lenovecentonovantuno, l gorno ventdue del mese _! -. p! ' d marzo: 22 marzo 99 n Verrès ed n un locale al prmo pano del Condomno Evanf con

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2011 predsposta dalla Gunta Esecutva del 04/02/2011 delberato dal Consglo d Isttuto del 11/02/2011 Per la formulazone del Programma Annuale 2011s tene conto del Decreto Intermnsterale

Dettagli

Dipartimento di Elettronica Informatica e Sistemistica Università di Bologna. Sistemi radiomobili cellulari

Dipartimento di Elettronica Informatica e Sistemistica Università di Bologna. Sistemi radiomobili cellulari Dpartmento d Elettronca Unverstà d Bologna Sstem radomobl cellular Le comuncazon radomobl Satellte Zona 4: Globale Zona 3: Suburbana Zona 2: Urbana Zona 1: In-Buldng Macro-Cell Mcro-Cell Pco-Cell Telefono

Dettagli

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre '" _'.:=af'al;f+.1r.4 W ff COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO c.a.p.98060 PROVINCIA DI TlESSINA c.f. 00108980830 Res. No 483 del.16 ttztzolr DEUIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Realzzazone st web

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DEL COMPLESSO' J i :, I \, \ \ - r IMMOBILIAREDILARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBIENTE.

CONTRATTO DI LOCAZIONE DEL COMPLESSO' J i :, I \, \ \ - r IMMOBILIAREDILARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBIENTE. CONTRATTO D LOCAZONE DEL COMPLESSO' J :, \, \ \ - r MMOBLAREDLARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBENTE. d delega n data 619120A4, d seguto denomnato anche

Dettagli

Modello idraulico - Rapporto tecnico. (Rev. 0b)

Modello idraulico - Rapporto tecnico. (Rev. 0b) ASAP LIFE06/ENV/IT/000255 ASAP_D4-3_ModelloIdraulcoRappTecnco_IT_0b 1/20 LIFE06/ENV/IT/255 A.S.A.P. Actons for Systemc Aqufer Protecton The ASAP proect s partally funded by the European Unon LIFE Programme

Dettagli

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Facoltà d Economa Valutazone de prodott e dell mpresa d asscurazone I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Clauda Colucc Letza Monno Gordano Caporal Martna Ragg I Modell Multstato sono un

Dettagli

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart Kt d conversone gas CELSIUS/Hydrosmart IT (04.06) SM Indce 2 Indcazon per la scurezza 3 Legenda de smbol 3 1 Regolazone del gas - Celsus/Hydrosmart 4 1.1 Trasformazone gas 4 1.2 Impostazon d fabbrca 4

Dettagli

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari Rlevatore d fumo rado fumonc 3 rado net Infomazon per locatar e propretar Congratulazon! Nella vostra abtazone sono stat nstallat rlevator d fumo ntellgent fumonc 3 rado net. In questo modo l locatore

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice Metodologa d controllo RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edzone) Codce attvtà: 50.20.2 Indce 1. PREMES SA... 2 2. ATTIVITÀ PR EPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara...

Dettagli

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente CONTRIBUTI ISTAT L utlzzazone delle surveys per la stma del valore monetaro del danno ambentale: l metodo della valutazone contngente Lda Brond(*) (**) (*) ISTAT Dpartmento per la produzone statstca e

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2012-2013 Eserctazone: 4 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/41? Aula "Ranzan B" 255 post 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Dettagli

16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO

16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 20122013 16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO 16.1 INTRODUZIONE La legslazone talana prevede la certfcazone energetca degl edfc [1,2,3,4]. Gl edfc, o meglo

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA Comune d Pedmonte Etneo PROVINCIALI CATANIA DELIBERAZIONE N. 26 COPIA d Delberazone del Consglo Comunale Aggornamento della Seduta del 04.08.2011 ' v ' OGGETTO: CONFERMA DESTINAZIONE MUTUO CASSA DEPOTI

Dettagli

Regolazione incentivante per i servizi di trasporto locale *

Regolazione incentivante per i servizi di trasporto locale * Regolazone ncentvante per servz d trasporto locale * d Andrea Botan e Carlo Cambn # Abstract La recente rforma de trasport pubblc local ha fssato un lmte superore a trasferment erogabl alle azende da parte

Dettagli

LE CARTE DI CONTROLLO

LE CARTE DI CONTROLLO ITIS OMAR Dpartento d Meccanca LE CARTE DI CONTROLLO Carte d Controllo Le carte d controllo rappresentano uno degl struent pù portant per l controllo statstco d qualtà. La carta d controllo è corredata

Dettagli

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE UNIVERSIÀ DEGLI SUDI DI FERRARA Corso d laurea magstrale n SCIENZE INFERMIERISICHE E OSERICHE Classe LM/SN1 Scenze nfermerstche e ostetrche (DM 270/04) ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL SUDDEO DOCUMENO ORÀ

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

ARPAT Agenza regionale or l pro? tn i rnhinta1 della Toscana

ARPAT Agenza regionale or l pro? tn i rnhinta1 della Toscana Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone ntegrale (sto nternet) - ARPAT Agenza regonale or l pro? tn rnhnta1 della Toscana Decreto drgenzale del Drettore ammnstratvo Proponente: Dott. ssa Paola

Dettagli

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare Manuale delle Segnalazon Statstche e d Vglanza per gl Intermedar del Mercato Moblare Crcolare n. 148 del 2 luglo 1991 14 aggornamento del 16 dcembre 2009 VIGILANZA CREDITIZIA E FINANZIARIA Manuale delle

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI. Codice attività: 52.47.1. Indice

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI. Codice attività: 52.47.1. Indice Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI Codce attvtà: 52.47.1 Indce 1. PREMESSA... 2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore... 2 1.2 Cenn sulla normatva fscale d settore

Dettagli

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi Attvtà d servz: - Lavor d ntonacatura, tnteggatura, posta n opera d pavment, rvestment ed nfss NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE DI CONTROLLO (AGGIORNAMENTI): - Autoscuole - Agenze dsbrgo pratche - Installazone

Dettagli

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI CONTROLLI AUTOMATICI Ingegnera Gestonale http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/controllautomatcgestonale.htm MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI Ing. Federca Gross Tel. 059 2056333 e-mal: federca.gross@unmore.t

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO. ! ~ GE Dott. M. PisCopo f. ~ SECONDO AWISO DI VENDITA i _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17.

RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO. ! ~ GE Dott. M. PisCopo f. ~ SECONDO AWISO DI VENDITA i _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17. ~ 9eP~U6l 1C STAI >rp. V RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO a Sezone Terza Cvìle - Esecuzon Immoblar t! ~ GE Dott. M. PsCopo f ~ SECONDO AWISO DI VENDITA _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17.00

Dettagli

i- il signor BELFROND Renzo nato ad Aosta (AO) il 2 giugno 1965 i

i- il signor BELFROND Renzo nato ad Aosta (AO) il 2 giugno 1965 i '". o r.: o 1::...:!;:: "'.5.; o Q "O f " 2: REPERTORO N. 1239 RACCOLTA N. " 3 t= < Regstrato!G!;l'A::;sa l J& F~.2:d3 ~.A' _... V_E_R_B_A_L_E_D_~_A_SS_EMB!:'~~~''E_A_O_R_D N_A_R_l'_. DELLA.....:.-...:

Dettagli