LISTA DI DISTRIBUZIONE: IT Telecom srl, Telecom Italia, Clienti Telecom Italia TI REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LISTA DI DISTRIBUZIONE: IT Telecom srl, Telecom Italia, Clienti Telecom Italia TI REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE"

Transcript

1 CERTQUAL.IT.DPMU1257 TITOLO DOCUMENTO: TIPO DOCUMENTO: EMESSO DA: Manuale Utente IT Telecom s.r.l. DATA EMISSIONE: 2/12/21 N. ALLEGATI: STATO: REDATTO: F. Lappa ITT VERIFICATO: M. Donatone ITT APPROVATO: M. Donatone ITT LISTA DI DISTRIBUZIONE: IT Telecom srl, Telecom Italia, Clienti Telecom Italia TI REGISTRO DELLE MODIFICHE REVISIONE DESCRIZIONE EMISSIONE Prima Redazione 2/12/21 Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 1 di 17

2 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Sommario Sommario Introduzione DigitalSign e i dispositivi di firma L autenticazione: concetti Descrizione di Virtual P Il PIN P Il PIN di Firma Installazione e configurazione Configurazione Configurazione di uno slot, modalità FSM Configurazione di uno slot, modalità OTP Configurazione di DigitalSign Operazioni di firma Firma tramite il servizio FSM Firma tramite il servizio OTP...15 Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 2 di 17

3 CERTQUAL.IT.DPMU Introduzione 1.1 DigitalSign e i dispositivi di firma DigitalSign è un software di firma digitale progettato per l utilizzo combinato con dispositivi di firma pienamente conformi con la normativa sulla firma digitale qualificata. Fino a poco tempo fa le uniche tipologie di dispositivi effettivamente utilizzabili in questo contesto erano smartcard o token USB. Tali tipologie, in generale, dispongono di moduli di interfaccia verso il software applicativo basati sullo standard PKCS#11, una libreria di funzioni per l accesso alle informazioni memorizzate nei dispositivi e per l attivazione dei relativi servizi. Oggi esistono sul mercato nuove forme di servizi di firma digitale, pensati per svincolare le attività di firma dal possesso fisico di un dispositivo elettronico personale. Questo genere di servizi si basa su un sistema server sul quale vengono concentrati un elevato numero di chiavi e certificati corrispondenti ad altrettanti utenti, titolari dei certificati. Un singolo utente si collegherà via Internet a questo server, si identificherà in modo sicuro, trasmetterà l impronta del documento da firmare ed otterrà in ritorno la firma digitale calcolata dal server stesso. Scopo del Virtual P11 è consentire all utente di un software sofisticato come DigitalSign di utilizzare un servizio remoto di questo tipo come se operasse con una smartcard locale. Questa particolare edizione del prodotto è progettata per operare congiuntamente ai sistemi di Firma Remota di Telecom Italia. 1.2 L autenticazione: concetti La chiave privata per la firma digitale è un oggetto estremamente critico, sul piano della sicurezza. La normativa stessa impone che l uso di tale oggetto (quindi la possibilità di apporre una firma) debba essere riservato esclusivamente al legittimo titolare. Nell ambito dei sistemi ad elevata sicurezza, si postula che un utente possa disporre in linea di principio di tre distinte qualità: - qualcosa che sono (elementi fisici dell utente, rilevabili dai sistemi biometrici) - qualcosa che ho (un oggetto ben identificabile nel possesso esclusivo dell utente) - qualcosa che so (un segreto personale, come una password o un PIN) Una autenticazione forte, ossia un riconoscimento attendibile per l uso di un oggetto sensibile come la chiave privata di firma, deve basarsi su almeno due di queste qualità. Nel caso di una smartcard l autenticazione è basata su: - il possesso della carta (qualcosa che ho) - la conoscenza di un PIN (qualcosa che so) Nel caso del sistema di Firma Sicura Mobile di Telecom Italia una delle modalità supportate dal Virtual P11 l autenticazione passa per la chiamata, tramite il proprio cellulare, di uno specifico numero telefonico e la digitazione di alcune informazioni sul cellulare stesso. Anche in questo caso sussistono le due qualità: - il possesso di una SIM card preregistrata (qualcosa che ho) Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 3 di 17

4 CERTQUAL.IT.DPMU la conoscenza di un PIN (qualcosa che so) Lo stesso servizio viene offerto da Telecom Italia anche con una modalità alternativa, non basata sul cellulare, ma su un dispositivo generatore di One Time Password (OTP), un piccolo oggetto (chiamato hardware authenticator), che mostra sul proprio display una sequenza infinita di numeri, apparentemente casuali ma in effetti legati allo specifico esemplare: immagine tratta da documentazione online di RSA In questo caso l utente non dovrà usare il proprio cellulare, ma digitare il numero mostrato dal generatore entro un breve lasso di tempo (un valore mostrato dal display è valido per meno di un minuto). L autenticazione, in questo caso, è basata su: - il possesso di un generatore di OTP preregistrato (qualcosa che ho) - la conoscenza di un PIN (qualcosa che so) 1.3 Descrizione di Virtual P11 Virtual P11 è un modulo software (una DLL) che può essere visto da DigitalSign al pari di qualunque altro modulo PKCS#11, ma svolge i propri servizi senza interconnettersi con alcun dispositivo hardware. Si collega invece via Internet tramite un canale criptato con il server remoto che eroga il servizio FSM o OTP. Il sistema supporta slot multipli. Uno slot (che nel caso di un normale modulo PKCS#11 destinato a interfacciare smartcard corrisponderebbe ad un lettore nel quale possa essere inserita fisicamente una diversa carta) corrisponde ad un diverso profilo, ossia un set di chiavi private/certificato utilizzabile dall utente. Un singolo utente del Virtual P11 può disporre di molteplici slot, proprio come potrebbe avere diverse smartcard Il PIN P11 Lo standard PKCS#11, che lo ricordiamo è pensato per supportare l interfacciamento con un dispositivo fisico di firma, prevede che il dispositivo si ponga in stato di Logon tramite l inserimento di un PIN e che certe funzioni del dispositivo stesso (come l uso della chiave privata) siano accessibili solo dallo stato di Logon. Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 4 di 17

5 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Nel caso del servizio FSM il nostro Virtual P11 funziona in modo diverso, perché si connette con il server di firma solo quando è veramente necessario, lasciando al front-end il compito di effettuare l autenticazione effettiva dell utente (tramite il cellulare e la fornitura di alcune informazioni aggiuntive). Per questa ragione l introduzione di un ulteriore livello di protezione locale come il PIN necessario a mettere in stato di Logon il PKCS#11 sarebbe considerata, in generale, fastidiosa e superflua. Virtual P11, nella modalità FSM, consente all utente di scegliere: per default non usa il PIN PKCS#11, impostandolo ad un valore convenzionale che DigitalSign produce automaticamente senza richiederlo all utente. Ma se l utente lo desidera può impostare uno specifico PIN a livello del singolo slot, usato anche per cifrare le informazioni di configurazione. Questo può essere utile nel caso la stessa macchina sia utilizzata da diversi utenti, con la possibilità ipotetica che un utente possa utilizzare maliziosamente il cellulare o il generatore OTP di un collega. Diverso è il caso del servizio basato su OTP: non esistendo un numero di telefono per fare una preautenticazione il Logon al dispositivo di firma si emula con un effettivo Logon al servizio remoto, utilizzando un codice OTP Il PIN di Firma Come già introdotto nella sezione dedicata all autenticazione, il semplice possesso di una specifica SIM card cellulare o di uno specifico generatore OTP non è sufficiente ad effettuare un autenticazione forte dell utente che intende apporre una firma digitale: l autenticazione deve completarsi con l immissione di un dato segreto di cui solo il legittimo titolare può essere al corrente. Questo dato è il PIN di Firma, un codice che viene fornito all utente in fase di registrazione. Nelle operazioni di firma remota mediante il servizio FSM l utente dovrà digitare questo PIN sulla tastiera del cellulare. Nelle operazioni basate sul generatore OTP l utente potrà inserire il PIN di firma durante l operazione stessa di firma, oppure può configurarlo stabilmente nello slot. Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 5 di 17

6 CERTQUAL.IT.DPMU Installazione e configurazione L installazione avviene semplicemente lanciando l apposito setup, che si presenta come un singolo eseguibile del tipo: ds fsm otp p11 xyz.exe Al termine dell installazione viene proposto di passare automaticamente alla configurazione: Lasciando selezionata la casella Configura si aprirà direttamente la schermata di Configurazione. 2.1 Configurazione Oltre alla possibilità di accedere alla configurazione subito dopo l installazione, come illustrato nella sezione precedente, si può anche operare direttamente da DigitalSign: si operi sul menu Dispositivo di Firma Configurazione, quindi si scelga il profilo CompEd FSM module: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 6 di 17

7 CERTQUAL.IT.DPMU1257 A questo punto si agisca sul bottone Configura: Questa schermata contiene diversi parametri: FSM endpoint è un indirizzo Internet che corrisponde al servizio a cui collegarsi per utilizzare la modalità Firma Sicura Mobile. In generale possono esistere diversi server che erogano il servizio agli utenti, alcuni per scopi di test ed altri di produzione. L utente dovrebbe ottenere dal fornitore l indirizzo effettivo da impostare in questo campo. OTP endpoint del tutto analogo al precedente, è l indirizzo Internet del server a cui collegarsi per il servizio di firma remota basato su OTP (in generale i due servizi sono erogati da server diversi). Anche questo valore va richiesto al fornitore. Timeout connessione (ms) è il valore del timeout tollerato prima di considerare abortita una sessione. Il valore di default è pari a 3 secondi (espresso in millisecondi). Verifica certificato server SSL istruisce il sistema a verificare la validità del certificato SSL del server cui ci si collega. Ovviamente la connessione tra il Virtual P11 ed il server remoto avviene su un canale sicuro, attraverso il protocollo SSL; in condizioni normali questa opzione dovrebbe essere attivata, perché la verifica del certificato del server consente di assicurare l originalità del server stesso. Tuttavia i server di test in generale non montano certificati ufficiali e questa Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 7 di 17

8 CERTQUAL.IT.DPMU1257 verifica non verrebbe superata. L utente configurerà l opzione in modo appropriato al contesto effettivo. Nascondi Errori UI fa sì che i messaggi di errore generati dal sistema PKCS#11 non vengano presentati a video, ma soltanto tramite l interfaccia programmatica. DigitalSign quindi interpreterà tali errori come se venissero da un sottosistema smartcard, quindi probabilmente in modo non sempre coerente con il particolare contesto di utilizzo di Virtual P11. Opzioni Proxy questo pannello permette di impostare la configurazione per il collegamento ad Internet: la configurazione automatica istruisce il sistema ad utilizzare la configurazione già effettuata per Internet Explorer; nessun proxy dispone alla connessione diretta ad Internet; usa proxy permette di accedere ad una ulteriore schermata di configurazione di un proxy aziendale (da operare secondo le istruzioni dell amministratore di rete). Configurazione Log questo parametro consente di impostare un particolare file su cui effettuare la registrazione delle attività del Virtual P11. La schermata mostra poi una tabella (inizialmente vuota) contenente la lista degli slot già definiti. Uno slot, nell ambito del PKCS#11, rappresenta un diverso dispositivo connesso allo stesso modulo di interfaccia. Per esempio, un computer che avesse due o più lettori di smartcard, potrebbe avere diverse carte inserite. I diversi slot corrisponderebbero ai diversi lettori capaci di accogliere diverse smartcard. In questo contesto virtuale, dove non esistono veri e propri lettori, usiamo il concetto di slot per gestire diversi profili, ciascuno dei quali corrisponde ad una coppia di chiavi e relativo certificato. In generale ce ne basterà uno, ma non esiste un limite predefinito. - Per creare il primo slot si agisce sul bottone Aggiungi - Per modificare i parametri dello slot selezionato si usa Modifica - Per eliminare del tutto la configurazione di uno slot si usa Rimuovi La casella Abilita PIN consente all utente di abilitare l uso del PIN P11, si veda la sezione relativa Configurazione di uno slot, modalità FSM Quando si Aggiunge o Modifica uno slot compare una schermata di questo tipo: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 8 di 17

9 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Vediamo il significato di questi campi, la maggior parte dei quali è significativa solo nel ambito dello standard PKCS#11: Nome è il nome simbolico assegnato allo slot, che DigitalSign mostrerà poi nella lista dei lettori disponibili. Si può usare qualunque nome, ma nel caso si pianifichi di avere più di uno slot sarà bene usare nomi significativi che consentano di distinguerli a colpo d occhio. Descrizione in questo campo il sistema imposta automaticamente una descrizione del modulo PKCS#11 virtuale. Label questo è un campo ispezionabile nell ambito delle funzioni PKC#11; il sistema compone automaticamente un contenuto calcolato in base al codice fiscale ed al numero di cellulare. Model è un campo a sola lettura che identifica il modulo PKCS#11 in esecuzione Serial anche questo è un campo ispezionabile nell ambito delle funzioni PKC#11; il sistema compone automaticamente un contenuto calcolato in base al codice fiscale ed al numero di cellulare; si raccomanda di lasciare il valore impostato automaticamente, anche se è possibile editare il valore, soprattutto a scopi di test e sperimentazione. Mode è la modalità di funzionamento dello slot. Può essere FSM Firma Sicura Mobile, per il caso dell autenticazione via telefono cellulare, che corrisponde a questa sezione della documentazione, oppure OTP One Time Password nel caso di autenticazione basata su dispositivo OTP, descritto nella prossima sezione. NOTA importante: l utente, in generale, non è libero di scegliere a piacimento l una o l altra modalità; il servizio erogato da Telecom Italia a particolari clienti può essere contrattualizzato in una sola o entrambe le modalità. L utente deve richiedere a Telecom Italia i dettagli specifici per la configurazione del proprio caso. Codice Fiscale il codice fiscale dell utente è un parametro fondamentale, usato con il numero del cellulare per la pre-autenticazione al servizio: le richieste di servizio inoltrate dal Virtual P11 al server vengono accettate o rifiutate secondo che la coppia di valori sia effettivamente registrata, quindi è importante inserire correttamente questo valore. Numero Cellulare questo valore (sempre inserito con il prefisso internazionale +39) è usato, con il codice fiscale, per la pre-autenticazione. Inoltre è essenziale che si imposti lo stesso numero fornito in sede di registrazione ed erogazione del certificato, perché l utente viene riconosciuto solo se la chiamata avviene dal numero registrato. Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 9 di 17

10 CERTQUAL.IT.DPMU Configurazione di uno slot, modalità OTP Se l utente sceglie di configurare uno slot in modalità OTP vedrà una schermata leggermente diversa da quella illustrata nella sezione precedente: La sola differenza rispetto al caso precedente è la mancanza del numero di telefono, che in questo caso non è applicabile. Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 1 di 17

11 CERTQUAL.IT.DPMU Configurazione di DigitalSign Per far funzionare DigitalSign con il Virtual P11 (ossia per firmare usando il servizio FSM o OTP anziché una smartcard locale) occorre configurare manualmente la scelta del modulo PKCS#11, perché il riconoscimento automatico della smartcard inserita, ovviamente, non può funzionare. Come già visto prima, in fase di configurazione degli slot, si operi sul menu Dispositivo di Firma Configurazione, quindi si scelga il profilo CompEd FSM module (probabilmente sarà già selezionato). Stavolta però sarà possibile scegliere, dalla lista dei Lettori, lo slot configurato: Da questo momento le operazioni di firma digitale verranno indirizzate al servizio configurato con lo slot scelto. Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 11 di 17

12 CERTQUAL.IT.DPMU Operazioni di firma A questo punto non resta che firmare un documento. 3.1 Firma tramite il servizio FSM Vogliamo apporre la nostra firma digitale ad un documento, usando il servizio Firma Sicura Mobile. Come di consueto apriremo in DigitalSign il documento da firmare, quindi agiremo sul comando di firma appropriato, in questo caso Aggiungi Firma PAdES. Vedremo la schermata di conferma e posizionamento firma: DigitalSign effettuerà automaticamente a pre-autenticazione al servizio di Firma Sicura Mobile usando i valori di codice fiscale e numero telefonico impostati in configurazione, quindi presenterà una finestra di dialogo di questo tipo (l effettivo numero verde da chiamare può variare secondo il contesto) Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 12 di 17

13 CERTQUAL.IT.DPMU1257 : L utente deve prendere il proprio cellulare ed effettuare una chiamata al numero telefonico indicato: Al telefono risponde un operatore automatico che invita a digitare il codice di sessione anch esso riportato nella finestra di dialogo visualizzata (87 in questo esempio). Questo codice è generato automaticamente dal sistema, sempre diverso da sessione a sessione, serve a collegare la chiamata in corso con una specifica operazione di firma: Appena inserito il codice di sessione, la schermata sul video chiede di inserire, sempre sul telefono, il PIN di firma, cioè il codice segreto in possesso del titolare del certificato: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 13 di 17

14 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Anche la voce chiede di digitare sul cellulare lo stesso valore. Non appena l utente esegue la richiesta la procedura si conclude con l apposizione della firma: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 14 di 17

15 CERTQUAL.IT.DPMU Firma tramite il servizio OTP Vogliamo apporre la nostra firma digitale ad un documento, usando il servizio di Firma Remota basato su OTP. Rispetto alla modalità FSM, descritta nella sezione precedente, il servizio basato su OTP richiede una esplicita autenticazione, prima dell effettivo processo di firma. Ma poi l operazione di firma richiederà una esplicita autenticazione per firmare: in sostanza l utente dovrà immettere due diversi codici OTP, anche se poi potrà produrre diverse firme senza immettere nuovi codici. L utente può richiedere a DigitalSign di effettuare un Logon al dispositivo di firma, altrimenti tale logon verrà espressamente richiesto al momento della firma. In questo esempio assumiamo di trovarci nel secondo caso. Come di consueto apriremo in DigitalSign il documento da firmare, quindi agiremo sul comando di firma appropriato, in questo caso Aggiungi Firma PAdES. Per prima cosa il sistema ci chiederà un autenticazione al servizio, presentando questa immagine: Noi avremo in mano il nostro generatore, leggeremo il valore dal display e lo digiteremo nel campo dati, quindi faremo click sul bottone OK. DigitalSign mostrerà la schermata di conferma e posizionamento firma: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 15 di 17

16 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Dopo aver impostato tutti i parametri specifici della firma confermeremo con OK; DigitalSign richiederà di immettere un nuovo codice OTP ed il PIN segreto per avviare la procedura effettiva di firma: Dopo l immissione corretta dei dati richiesti (si ricorda che non può essere usato il codice OTP già utilizzato in fase di LOGIN, è indispensabile leggere e digitare un nuovo codice) DigitalSign completa l operazione di firma: Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 16 di 17

17 CERTQUAL.IT.DPMU1257 Uso interno Tutti i diritti riservati Pag. 17 di 17

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti 5 I TUOI CODICI DA COSA E COMPOSTO DOVE SI TROVA A COSA SERVE CODICE CLIENTE 9 cifre Sui contratti e sulla matrice dispositiva Accesso all area Clienti

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO Invio SMS via e-mail MANUALE D USO FREDA Annibale 03/2006 1 Introduzione Ho deciso di implementare la possibilità di poter inviare messaggi SMS direttamente dal programma gestionale di Officina proprio

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci

Manuale di KDE su Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci Geert Jansen Traduzione del documento: Dario Panico Traduzione del documento: Samuele Kaplun Traduzione del documento: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Usare KDE su 6 3 Funzionamento interno 8

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli