Orthodontic composite resin bond strength with conventional light and Power Slot curing

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Orthodontic composite resin bond strength with conventional light and Power Slot curing"

Transcript

1 1 Bond strength Orthodontic composite resin bond strength with conventional light and Power Slot curing F. Garino*, V. Cacciafesta**, M. F. Sfondrini*** Objectives: the purpose of this clinical trial was to compare the clinical performance of a new composite resin using two different kind of light curing systems, one conventional and one turbo boosted in a split-mouth design, by using both systems for direct bonding of orthodontic stainless steel brackets in every patient. Materials and methods: fifty patients, 32 females and 18 males, of which 13 were adults (> 18 years of age) with fixed appliances were followed for a mean period of 12 months (range 6-16 months). The performance of 1200 steel brackets was evaluated: 600 were bonded with a conventional light curing (Kulzer light curing machine), curing every bracket for 20 seconds using Quick Cure Composite resin (Reliance Orthodontics), 600 were bonded with a new curing light machine (Reliance Ortho 2000 curing light with Power slot), curing every bracket for 6 seconds. Brackets were bonded both on permanent and on deciduous teeth, since many of these patients were growing patients. Results: the conventional light curing recorded an overall failure rate (26 brackets - 4,3%) significantly higher (p< ) than Power Slot light curing (13 brackets -2,3%). There were no statistically significant differences (p>0.07) between the failure rates in the upper and lower arches with either light curing systems and also in between anterior and posterior areas. A significant difference was evident, however, among the failure rate of upper total and lower total (p<0.0463) brackets bonded with both systems and was more evident in upper arches bonded with conventional curing system (p<0.0170). It was evident also a higher failure rate in the upper arch compared to the lower arch bonded with conventional light (p<0.0269). Conclusions: the Power Slot light curing was more effective. But both bonding systems failed mainly at the enamel-adhesive interface, without causing damage to the enamel. Key words: direct bonding; light curing; failure rate; composite resins. 38 PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

2 Adesione degli attacchi ortodontici 1 Confronto tra l adesione di una resina composita polimerizzata con lampada convenzionale e una lampada dotata di Power Slot F. Garino*, V. Cacciafesta**, M. F. Sfondrini*** Obiettivi: lo scopo di questo trial clinico consisteva nel mettere a confronto il comportamento clinico di una nuova resina composita utilizzando due differenti sistemi di fotopolimerizzazione, uno convenzionale ed un altro di tipo potenziato da un puntale turbo, utilizzando entrambi i sistemi per il bondaggio di attacchi ortodontici in ogni paziente usando per il bondaggio un design a split mouth. Materiali e metodi: cinquanta pazienti, 32 femmine e 18 maschi, 13 dei quali erano adulti (> di 18 anni) trattati con apparecchiature fisse erano stati seguiti per un periodo medio di 12 mesi(media 6-16 mesi). È stata valutata la performance di 1200 attacchi metallici: 600 erano stati bondati utilizzando un sistema convenzionale di fotopolimerizzazione (utilizzando una lampada Kulzer), polimerizzando ogni attacco per 20 secondi utlizzando una resina composita Quick Cure (Reliance Orthodontics), gli altri 600 erano stati bondati con una nuova lampada fotopolimerizzatrice (Reliance Ortho 2000 con puntale turbo Power slot), polimerizzando ogni attacco per 6 secondi. Gli attacchi erano stati bondati sia sui denti da latte che permanenti, dal momento che molti di questi pazienti erano dei pazienti in crescita. Risultati: la lampada convenzionale ha rivelato in totale una percentuale di insuccesso (26 attacchi 4,3%) significativamente più alta (p<0.0360) rispetto ad una fotopolimerizzazione effettuata con Power Slot (13 attacchi-2,3%). Non si era riscontrata nessuna differenza statisticamente significativa (p>0.07) nelle percentuali di distacco tra le due arcate dentali con i due sistemi di polimerizzazione e anche tra le zone posteriore e anteriore. Era evidente una differenza significativa, comunque, nella percentuale di distacchi di attacchi bondati con entrambi i sistemi totali tra l arcata superiore ed inferiore (p<0.0463) e risultava più evidente nelle arcate superiori bondate con i sistemi tradizionali (p<0.0170). Era altresì evidente una maggiore percentuale di distacco sull arcata superiore rispetto all arcata inferiore bondata con luce convenzionale (p<0.0269). Conclusioni: la fotopolimerizzazione eseguita con il puntale Power Slot risultava essere più efficace. Entrambi i sistemi di bondaggio avevano avuto un insuccesso principalmente nell interfaccia smalto-adesivo, senza provocare danni allo smalto. Parole chiave: bondaggio diretto; fotopolimerizzazione; percentuale di distacco; resine composite. PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

3 2 Bond strength Introduction The search for an ideal orthodontic bonding technique still continues 1. Much has been written on the topic probably because bond failure is a common occurrence. The cost of emergency visits to replace broken brackets is significant both for the patient and for the practitioner. In fact, proper positioning and bonding of the orthodontic bracket determines much of the success of the treatment outcome 2,3. In the process, the supremacy of self-curing vs. light-curing and resin vs. glass inonomer systems is heavily debated. Nonetheless, the ultimate goal is to develop a rapid curing light and composite combination that will yield the best possible bracket adhesion. Rapid curing may be achieved with plasma or laser lights, but is costly. Consequently, the visible light is still popular 6-8. The focus of some of the supply companies was to somehow reduce the curing time by modifying the curing light and the composite resins. Bonding of brackets require a series of technique-sensitive steps (etch for sec to produce a rough surface to allow resin infiltration, followed by primer application) in a completely dry field. Clinically, intraoral contaminations, moisture, temperature and other factors such as orthodontic mechanics, trauma and masticatory forces are all known to affect bond strength 9. In vitro studies cannot completely reproduce the clinical conditions. Thus, a prospective longitudinal in vivo clinical study is needed to determine whether, using composite resins, a Power Slot curing light can provide better results compared to a conventional curing light. Accordingly, the aim of this study was to compare the clinical performance of a light cured composite resin cured with either conventional light curing machine or an enhanced light curing machine, and to locate the area with the highest degree of bond failure. Material and methods Sample Data for this study were collected in an orthodontic practice in Turin, Italy. Fifty consecutively treated patients (32 females and 18 males, of which 13 were adults > 18 years of age) with a range of Class I, Class II and Class III malocclusions were treated by one operator (FG). One selection criterion was the absence of occlusal interferences on any of the bonded brackets; enamel surface caries, fillings or hypoplasia were likewise excluded from the study. Gender, age or race differences were ignored. Using a split-mouth design, the oral cavity was divided into quadrants (Table 1). In 25 patients, the maxillary right and mandibular left quadrants were bonded with the composite resin, using a conventional light curing machine (Kulzer) for 20 seconds on each tooth. In the remaining quadrants the same composite resin was utilized using a new light curing machine (Ortho 2000 light, Reliance Orthodontics, Itasca, IL, USA with Po- Table1 Split-mouth desing used in this clinical trial. Kulzer Power Slot Quick cure Quick cure Power Slot Kulzer Quick cure Quick cure 40 PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

4 Adesione degli attacchi ortodontici 2 Introduzione Continua tuttora la ricerca di un sistema di bondaggio ideale 1. Molto è stato scritto su questo argomento probabilmente perché l argomento relativo al distacco degli attacchi costituisce un problema comune. Il costo degli appuntamenti di emergenza per rimpiazzare attacchi staccati risulta essere significativo sia per il paziente che per l ortodontista. Infatti, un corretto posizionamento degli attacchi ed una corretta tecnica di bondaggio degli attacchi rappresenta una parte del successo del trattamento ortodontico 2,3. Risulta essere molto dibattuta la supremazia tra i sistemi autopolimerizzanti e fotopolimerizzanti e tra le resine composite e cementi vetroionomerici. Non per ultimo un altro obiettivo consiste nello sviluppare una combinazione tra un ottimo composito ed una rapida fotopolimerizzazione che garantisca la migliore adesione degli attacchi ortodontici. Una rapida polimerizzazione può essere ottenuta con delle luci al plasma o laser, ma risultano costose. Di conseguenza, la luce visibile risulta ancora quella che ha maggior successo 6-8. L obiettivo di alcune delle compagnie che forniscono queste lampade consisteva nel ridurre i tempi di fotopolimerizzazione modificando la luce polimerizzante e le resine composite. Il bondaggio degli attacchi richiede una sequenza di passaggi che risulta essere molto tecnica-sensibile (mordenzare tra i 15 e 60 secondi per ottenere una superficie ruvida che consenta l infiltrazione della resina, seguita dall applicazione del primer) in un campo totalmente asciutto. Clinicamente, la contaminazione intraorale, l umidità, la temperatura e altri fattori come la meccanica ortodontica, i traumi e le forze masticatorie sono tutti conosciuti come elementi che influiscono sulla resistenza al distacco 9. Gli studi in vitro non possono riprodurre completamente le condizioni cliniche. Perciò, uno studio clinico longitudinale in vivo risulta essere necessario per stabilire se, usando resine composite ed una lampada dotata di puntale Power Slot si possano ottenere migliori risultati rispetto a quelli che si otterrebbero utilizzando una lampada convenzionale. L obiettivo di questo studio consisteva nel mettere a confronto il comportamento clinico di Tabella1 Disegno a split mouth usato in questo trial clinico. Kulzer Quick cure Power Slot Quick cure Power Slot Quick cure Kulzer Quick cure una resina composita fotopolimerizzata sia con lampada convenzionale che con lampada a luce visibile più potente, e di localizzare anche l area che presentava la percentuale più alta di distacchi. Materiali e metodi Campione I dati per questo studio sono stati raccolti in uno studio ortodontico a Torino in Italia. Cinquanta pazienti trattati consecutivamente (32 femmine e 18 maschi, 13 dei quali erano adulti con meno di 18 anni) con una media di malocclusioni di classe I, II e III erano stati bondati dallo stesso operatore (FG). Un criterio di selezione era rappresentato dall assenza di interferenze occlusali su nessuno dei denti bondati; casi che presentavano carie sulle superfici smaltee, otturazioni o ipoplasie erano stati altresì esclusi da questo studio. Il sesso, l età e le differenze di razza erano state ignorate. Utilizzando un disegno a splitmouth, la bocca era stata divisa in quattro quadranti (Tabella 1). In 25 pazienti, i quadranti superiore destro ed inferiore sinistro erano stati bondati con la resina composita utilizzando una lampada a luce convenzionale (Kulzer), polimerizzando ogni dente per 20 secondi. Nei restanti quadranti, la stessa resina composita era stata adoperata utilizzando una nuova lampada fotopolimerizzatrice (Ortho 2000, PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

5 3 Bond strength wer Slot addition) curing each tooth 6 seconds. Brackets (because many patients were in mixed dentition) were bonded both on permanent and deciduous teeth. A total of 1200 stainless-steel self-ligating brackets with.022 slot (Speed, Strite Industries, Cambridge, Ontario, Canada) were evaluated. The brackets were bonded by the same clinician (FG), left-handed, and the split mouth design was randomly alternated from patient to patient in order to eliminate any bias that may have been introduced by the clinician s left-handedness. Fig. 1 Quick cure composite. Adhesive The light-cured composite resin used in this clinical trial was Quick Cure (Reliance Orthodontics, Itasca, IL, USA) (Fig. 1). The sealant was Light bond with fuoride. The composite resin is a mixture of bisphenol A diglycidmethacrylate, fused silica and triethyleneglycol dimethacrylate. Whereas, the sealant contantains bisphenol diglycidylmethacrylate, triethyleneglycol dimethacrylate and morpholinoethyl methacrylate hydrofluoride. Light curing machines Two light curing machines were tested in this clinical trial. The first was Kulzer light curing device; it uses halogen light with an output wavelength range of 450 nm and an output light intensity of 600 mw/cm 2. This unit light is an electronically controlled polymerisation lamp for photocuring composites and sealants. The second was Ortho 2000 light (Reliance Orthodontic Products, Itasca, IL, USA), which uses halogen light with an output wavelength range of nm and an output light intensity of 1000 mw/cm 2. The Ortho 2000 can use a wide range of pre-programmed curing time, from 2 to 30 seconds. The machine includes a new device, named Power Slot which is an angled probe. It allows the light to cure the adhesive in 6 seconds (3 seconds from any two sides of the bracket). The Power Slot has different unique features: flat tip computer-optimized for maximum light transfer; no wasted light energy; maximum tapered optics increases the output of the light 2.5 times to ensure fast curing with maximum strength; flat tip assures easy placement of light guide against the surface of tooth and bracket. Method All brackets were identically bonded by the operator (FG). Teeth were isolated, cleaned with pumice, and each tooth etched with 37% orthophosphoric gel for 20 seconds, rinsed for 20 seconds and dried for the same amount of time. A thin coat of primer (was applied and light cured for 5 seconds following manufacturer s instructions. The adhesive was applied in a thin layer onto the bracket base and the bracket was placed on the tooth. 42 PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

6 Adesione degli attacchi ortodontici 3 Reliance Orthodontics, Itasca, IL, USA con aggiunta del puntale Power Slot) polimerizzando ogni dente per 6 secondi. Gli attacchi (dal momento che molti pazienti erano in dentizione mista) erano stati bondati sia su denti permanenti che sui denti da latte. Sono stati presi in considerazione un totale di 1200 attacchi autoleganti con slot.022 (Speed, Strite Industries, Cambridge, Ontario, Canada). Fig. 1 (a sinistra) Composito Quick Cure. Gli attacchi erano stati bondati dallo stesso operatore(fg), mancino, e il disegno a split mouth veniva alternato da paziente a paziente per eliminare ogni fattore dovuto al fatto che il paziente era mancino. Adesivo La resina composita usata in questo trial clinico è stato il Quick Cure (Reliance Orthodontics, Itasca, IL, USA) (Fig.1). L adesivo invece è stato il Light bond con fluoro. La resina composita è una miscela formata da bisfenolo A diglicidemetacrilato, silice fusa e trietilenglicolo dimetacrilato. L adesivo invece è composto da bisfenolo diglicidemetacrilato, trietilenglicolo dimetacrilato e morfolinoetil metacrilato idrofluorico. Lampade fotopolimerizzatrici In questo trial clinico sono state testate due lampade fotopolimerizzatrici. La prima era una Kulzer ; utilizza una luce alogena che lavora nello spettro di luce intorno ai 450 nm e ha una intensità della luce in uscita di 600 mw/cm 2. Questa lampada è una lampada a controllo elettronico per fotopolimerizzare resine composite ed adesivi. La seconda era una lampada Ortho 2000 (Reliance Orthodontic Products, Itasca, IL, USA), che utilizza una luce alogena che lavora nello spettro di luce che va dai 400 ai 500 nm e ha una intensità della luce di 1000 mw/cm 2. La Ortho 2000 può utilizzare un ampio range di tempi di polimerizzazione pre-programmati, dai 2 ai 30 secondi. La macchina comprende anche un nuovo elemento, il Power Slot che è un puntale angolato. Permette alla luce di polimerizzare l adesivo in 6 secondi (3 secondi su due lati del bracket a scelta, mesiale e distale oppure gengivale e occlusale). Il Power Slot ha delle caratteristiche uniche: punta piatta del puntale per un trasferimento ottimale della luce; nessuna perdita della luce; un ottica ad alta precisione aumenta lo spettro d uscita della luce di 2 volte e mezza per assicurare una veloce polimerizzazione con un altissima adesione; la punta piatta permette un facile posizionamento della luce sulla superficie del dente e dell attacco. Metodo Tutti gli attacchi sono stati bondati con la stessa procedura dallo stesso operatore (FG). I denti sono stati isolati, disinfettati con la pomice, e ogni dente è stato mordenzato con acido ortofosforico al 37 % in gel per 20 secondi, lavato per 20 secondi e asciugato per 20 secondi. È stato applicato un sottile strato di adesivo e polimerizzato per 5 secondi, secondo le istruzioni del produttore. Uno strato sottile di resina composita è stata applicata sulla base dell attacco e l attacco è stato applicato sul dente. PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

7 4 Bond strength The excess adhesive was squeezed out by gentle pressure, which was then removed from the margins of the bracket base with an explorer prior to polymerization. In two quadrants (e.g., upper right and lower left) brackets were cured for 20 seconds each, while in the other two quadrants, 6 seconds each. Results Over the mean period of 12 months of active orthodontic treatment of the 1200 bonded brackets there were 39 failures: 26 (4.3% ) in the standard light group, and 13 (2.3%) in the Power Slot group (Table 2). The difference in the performance of these two types of lights was significant (p<0.0360). The distribution of bracket failures is presented in Tables 3-5. With each light curing system, no statistically significant differences were found (p>0.07) between the upper and lower arches. The performance of the Kulzer light was poor, showing a significantly higher (p<0.0170) failure rate (6.3%) than Power Slot curing (2.3%) in the upper arch, 2.3% vs. 2% in the lower arch. When the bonding of six anterior teeth was compared with that of first and second premolars, no statistically significant differences Table 2 Numbers and percentage of failed brackets bonded with Kulzer and Power Slot. Bonding agent No. Bonded No. Failed Percent failed Paired T-test Kulzer ,3% * Power Slot ,2% * Total ,5% *p <0.05 Table 3 Combined upper and lower numbers and percentages of failed brackets of anterior versus posterior segments. Bonding agent Anterior Posterior Paired t-test No.bonded No.failed Percentage No.bonded No. failed Percentage Kulzer % ,7% NS Power Slot % ,3% NS Total % % NS Paired t-test NS NS NS: not significant *p< PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

8 Adesione degli attacchi ortodontici 4 L adesivo in eccesso è stato rimosso una volta data una certa pressione all attacco sul dente, rimuovendolo poi dai margini della base dell attacco con uno specillo prima della polimerizzazione. In due quadranti (per esempio superiore destro e inferiore sinistro) gli attacchi sono stati polimerizzati ciascuno per 20 secondi, mentre negli altri due quadranti ogni attacco è stato polimerizzato per 6 secondi. Risultati Dopo un periodo medio di trattamento ortodontico attivo di 12 mesi, tra i 1200 attacchi bondati ci sono stati 39 distacchi: 26 (4,3%) nel gruppo polimerizzato con luce standard, e 13 (2,3%) nel gruppo polimerizzato con Power Slot (Tabella 2). La differenza nella prestazione tra questi due tipi di lampade risultava essere significativa (p < ). La distribuzione dei distacchi degli attacchi viene presentata nelle tabelle 3-5. Con nessuno dei sistemi di fotopolimerizzazione, era stata riscontrata alcuna differenza statisticamente significativa (p > 0.07) tra l'arcata superiore ed inferiore. La prestazione della lampada Kulzer non è stata buona, mostrando una precentuale di distacchi (6,3%) significativamente più alta (p > ) rispetto alla polimerizzazione fatta con Power Slot (2,3%) sull arcata superiore, il 2,3% rispetto al 2% nell arcata inferiore. Quando il bondaggio dei sei denti anteriori veniva messo a confronto con quello dei primi e secondi premolari, nessuna differenza statisticamente significativa era stata riscontrata tra i due sistemi di polimerizzazione in nessuna delle due arcate. Tabella 2 Numeri e percentuale di distacchi di attacchi bondati con sistema Kulzer e Power Slot. Lampada n. Bondati n. Distacchi Percent. Distacchi Paired T-test Kulzer ,3% * Power Slot ,2% * Totale ,5% *p <0.05 Tabella 3 Combinazione bondaggi superiori e inferiore e percentuale di distacchi tra settori anteriori e posteriori. Lampada Anteriore Posteriore Paired T-test n. Bondati n. Distacchi % n. Bondati n. Distacchi % Kulzer % ,7% NS Power Slot % ,3% NS Total % % NS Paired t-test NS NS NS: non significativa *p<0.05 PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

9 5 Bond strength Table 4 Numbers and percentages of failed brackets of anterior versus posterior segments. Bonding agent Upper arch anterior Upper arch posterior Paired t-test No.bonded No.failed Percentage No.bonded No. failed Percentage Kulzer ,7% % NS Power Slot % ,7% NS Lower arch anterior Lower arch posterior Kulzer ,3% ,3% NS Power Slot % % NS Paired t-test NS NS NS: not significant *p<0.05 Table 5 Combined upper and lower numbers and percentages of failed brackets of upper versus lower segments. Bonding agent Upper Lower Paired t-test No.bonded No.failed Percentage No.bonded No. failed Percentage Kulzer ,3% ,3% * Power Slot ,3% % NS Paired t-test * * NS: not significant *p<0.05 could be found between the two light systems in neither arch. Table 4 shows the distribution of failures of anterior versus posterior segments. Conventional light curing showed a failure rate significantly higher (p<0.0360) than Power Slot light curing, both in the anterior and posterior segments. When the risk of recourrence-of-failures were analyzed, the first failure did not have any impact on the risk of successive failures (Table 5). Both bonding systems failed mainly at the enamel-adhesive interface, with most of the adhesive being attached to the bracket base. No enamel damage was clinically detected in this study. Discussion Quick cure is a new generation lightcured paste that provides a much broader area of sensitivity to blue light for a faster and more complete cure. It can be polymerized with any visible light source, but is cured fastest by using the Power Slot light director which can be fitted to most halogen curing lights. A strong chemical bond is formed between the sealant and the paste. Because Quick cure paste is highly filled material, it delivers maximum bond strength in all situations with all types of appliances 10, 11. Quick cure paste is highly viscous 46 PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

10 Adesione degli attacchi ortodontici 5 Tabella 4 Numeri e percentuali di distacchi di attacchi tra segmenti anteriori e posteriori. Lampada Arcata superiore anteriore Arcata superiore posteriore Paired t-test Nr. bondati Nr. distacchi % Nr. bondati Nr. distacchi % Kulzer ,7% % NS Power Slot % ,7% NS Arcata inferiore anteriore Arcata inferiore posteriore Kulzer ,3% ,3% NS Power Slot % % NS Paired t-test NS NS NS: non significativa *p<0.05 Tabella 5 Numeri e percentuali combinati superiori e inferiori di attacchi staccati tra il segmento superiore e inferiore. Lampada Superiore Inferiore Paired t-test Nr. bondati Nr. distacchi % Nr. bondati Nr. distacchi % Kulzer ,3% ,3% * Power Slot ,3% % NS Paired t-test * * NS: non significativa *p<0.05 La tabella 4 mostra la distribuzione degli insuccessi dei segmenti anteriori rispetto ai segmenti posteriori. Una polimerizzazione con una luce convenzionale ha mostrato una percentuale di distacco (p < ) rispetto ad una polimerizzazione con Power Slot, sia nei segmenti anteriori che posteriori. Quando viene analizzato il rischio di distacco, il primo distacco non dimostrava avere nessun impatto sul rischio di distacchi successivi (Tabella 5). Entrambi i sistemi di bondaggio hanno avuto insuccesso all interfaccia smalto-adesivo, con la maggior parte dell adesivo che rimaneva attaccato alla base dell attacco. Non è stato riscontrato clinicamente alcun danno allo smalto. Discussione La resina composita Quick cure rappresenta una resina di nuova generazione fotopolimerizzabile che fornisce uno spettro molto più ampio di sensitività alla luce visibile, determinando perciò una polimerizzazione più rapida e completa. Può essere polimerizzata con ogni sorgente di luce visibile, ma lo è in maniera più rapida usando il puntale Power SlotTm, puntale che può essere adattato alla maggior parte delle lampade fotopolimerizzanti alogene oggi in commercio. Si forma un notevole legame chimico tra l adesivo e la resina composita. Dal momento che la resina Quick cure risulta essere un materiale altamente riempito, fornisce un notevole grado di adesione in tutte le situazioni con tutti i tipi di apparecchiature fisse 10,11. Il Quick cure risulta essere altamente viscoso, perciò viene anche prevenuta la eccesiva mobilità PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

11 6 Bond strength thus, bracket flotation is prevented and the flash easily cleaned without stringing. It also is a fluoride releasing bonding system12. Overall, it was interesting to note the increase in the bond strength when the new composite resin is used with the boosted light source. Clearly, such combination is capable to reduce the chair time for bonding and for emergencies13,14. Fig. 2 Conventional light (Kulzer). During the course of this clinical investigation we were impressed with the performance of Power Slot. Although we used it with its original lamp, as in most other devices on the market, a turbo point can be added to the probe15. Thus, the clinican can keep the existing curing lights in the office, but boost their performance simply by adding a turbo tip. Fig. 3 Or tho 2000 light with Power Slot. Conclusions Bond strength with a turbo boosted light cure in conjunction with a new composite resin gave significantly better performance compared to conventional light curing. Chair time for bonding and emergencies were reduced significantly. Authors affiliation: *Francesco Garino MD Ortho Sp. Department of Orthodontics, University of Padova **Vittorio Cacciafesta MD DDS, **M. Francesca Sfondrini MD DDS Department of Orthodontics, University of Pavia 48 Correspondence to: Dr. Francesco Garino Corso Matteotti 0 (zero) Torino, Italy ph fax PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II: 38-49

12 Adesione degli attacchi ortodontici 6 Fig. 2 (a sinistra) Lampada convenzionale (Kulzer). Fig. 3 (a sinistra) Lampada Ortho 2000 con Power Slot. dell attacco sul dente e gli eccessi possono essere rimossi facilemente. È anche un sistema di bondaggio a rilascio di fluoro 12. Inoltre, è stato interessante osservare l aumento dell adesione degli attacchi quando questa resina composita è stata usata con la lampada potenziata con il Power Slot. In modo chiaro, questa combinazione è in grado di ridurre il tempo alla poltrona per il bondaggio e di ridurre anche le emergenze 13, 14. Durante questo trial clinico siamo rimasti impressionati dall efficacia del Power Slot. Nonostante lo avessimo usato con la sua lampada originale, una punta turbo può essere sostituita alla punta convenzionale 15. Perciò, l ortodontista può mantenere le lampade che attualmene usa, ma aumentarne le sue prestazioni semplicemente aggiungendo una punta turbo. Conclusioni Per quanto si riferisce alla resistenza al distacco degli attacchi, l adesione con una lampada potenziata da un puntale turbo insieme all utilizzo di una nuova resina composita ha dato una performance significativamente migliore rispetto a quella ottenuta con una lampada convenzionale. Si sono ridotti anche il tempo alla poltrona e le emergenze. References 1. Knox J, Hubsch P, Jones ML, Middleton J. The influence of bracket base design on the strenght of the bracketcement interface. J Orthod 2000; 27(3): Sunna S, Rock WP. An ex vivo investigation into the bond strenght of orthodontic brackets and adhesive systems. Br J Orthod 1999;26(1): Frost T, Norevall LI, Persson M. Bond strenghtand clinical efficiency for two light guide sizes in orthodontic bracket bonding. Br J Orthod 1997;24(1): Sfondrini MF, Cacciafesta V, Pistorio A, Sfondrini G. Effect of conventional and high intensity light curing on enamel shear bond strength of composite resin and resin modified glass ionomer. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2001;119(1): Rock WP, Abdullah MS. Shear bond strenght produced by composite and compomer light cured orthodontic adhesives. J Dent 1997;25(3-4): Ishikawa H, Komori A, Kojima I, Ando F. Orthodontic bracket bonding with a plasma arc light and resin reinforced glass ionomer cement. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2001;120(1): Oesterle LJ, Newman SM, Shellhart WC. Rapid curing of bonding composite with a xenon plasma arc light. Am J Orthod Dentofacial Orthop 2001;119(6): Lalani N, Foley TF, Voth R, Banting D, Mamandras A. Polymerization with the argon laser: curing time and shear bond strength. Angle Orthod 2000;70(1): Aasrum E, Ng ang a PM, Dahm S, Ogaard B. Tensile bond strenght of orthodontic brackets bonded with a fluoride releasing light curing adhesive. An in vitro comparative study. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1993;104(1): Smith RT, Shivapuja PK. The evaluation of dual cement resins in orthodontic bonding. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1993;103(5): Ogaard B, Rezk-Lega F, Ruben J, Arends J. Cariostatic effect and fluoride release from a visible light curing adhesive for bonding of orthodontic brackets. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1992;101(4): Dulude JA. Use of light curing composites for direct bonding of orthodontic brackets J Dent Que 1988; 25: De Saeytijd C, Carels CE, Lesaffre E. An evaluation of a light curing composite for bracket placement. Eur J Orthod 1994;16(6): Boyer DB, Engelhardt G, Bishara SE. Debonding orthodontic ceramic brackets by ultrasonic instrumentation. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1995;108(3): Bishara SE, Von Wald L, Zamtua J. Effects of different types of light guides on shear bond strenght. Am J Orthod Dentofacial Orthop 1998; 114(4) PROGRESS in ORTHODONTICS 2003; 4/II:

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA PRE-INFORMATA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA PRE-INFORMATA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN ORTOGNATODONZIA Direttore: Prof. Vincenzo Piras IL POSIZIONAMENTO DEI BRACKET NELL UTILIZZO DELL APPARECCHIATURA

Dettagli

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi

Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi In english please En español, por favor Original Article Published on 09-10-98 Nuovi concetti nelle meccaniche del trattamento ortodontico secondo McLaughlin-Bennet-Trevisi Arturo Fortini MD, DDS Massimo

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

24 TIRANTI - PULL STUDS - ANZUGSBOLZEN - TIRETTES

24 TIRANTI - PULL STUDS - ANZUGSBOLZEN - TIRETTES Pag. 339 DIN 69872 340 ISO 7388/2 A 341 ISO 7388/2 B 342 CAT - METRIC 343 MAS 403 BT 344 JS - B 6339 345 347 OTT - HURCO MITSUI - KITAMURA C.B. FERRARI CHIRON - CINCINNATI etc. etc. 348 CHIAVE DINAMOMETRICA

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Technical Bulletin. Vertise Flow. Compositi / Vertise Flow. Your practice is our inspiration. L evoluzione della Tecnologia Adesiva

Technical Bulletin. Vertise Flow. Compositi / Vertise Flow. Your practice is our inspiration. L evoluzione della Tecnologia Adesiva Bullettin_Vertise_ITA 2.3.21 6:55 Pagina 1 Compositi / Vertise Technical Bulletin L evoluzione della Tecnologia Adesiva 195s Buonocore scopre che è possible ottenere con successo l adesione sullo smalto

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCO PROF SE 2 SeccoProf, SeccoProf EL, SeccoUltra, SeccoMust Tolgono l umidità dappertutto Removing humidity everywhere Un intera gamma professionale

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing.

Delta. Centro di progettazione e sviluppo. Research & Development Department. Controllo resistenza alla corrosione Corrosion resistance testing. Delta PATENT PENDING Sistema di apertura per ante a ribalta senza alcun ingombro all interno del mobile. Lift system for doors with vertical opening: cabinet interior completely fittingless. Delta Centro

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia

informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia informazioni paziente it Che cos'è un trattamento ortodontico? Informazioni per il paziente che lo inizia Buon giorno, prima di affrontare un trattamento ortodontico, desideriamo darle alcune informazioni

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES

CARATTERISTICHE GENERALI / GENERAL FEATURES OPZIONI» otori i versioe flagia;» Coessioi laterali o posteriori;» Albero: cilidrico o scaalato;» Coessioi metriche o BSPP;» Altre caratteristiche speciali OPTIONS» Flage mout;» Side ad rear ports;» Shafts-

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Nuovi denti umani dai livelli epigravettiani di Riparo Dalmeri (TN)

Nuovi denti umani dai livelli epigravettiani di Riparo Dalmeri (TN) Preistoria Alpina, 41 (2005): 245-250 Museo Tridentino di Scienze Naturali, Trento 2006 ISSN 0393-0157 Giuliano VILLA & Giacomo GIACOBINI * Laboratorio di Paleontologia Umana, Dipartimento di Anatomia,

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

I l Cotto Nobile Arrotat o

I l Cotto Nobile Arrotat o I l Cotto Nobile Arrotat o RAPPORTO DI PROVA N. 227338 Data: 25062007 Denominazione campione sottoposto a prova: NOBILE ARROTATO UNI EN ISO 105454:2000 del 30/06/2000 Piastrelle di ceramica. Determinazione

Dettagli

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition

Un legame stabile. Oliver Brix. Oliver Brix - Eris for E2 - Special Edition Oliver Brix Un legame stabile file:///c /infodental.it/articoli/oliver%20brix/art1/art1.html (1 of 17)28/07/2006 16.11.35 Dal 1998 esiste il sistema di ceramica a termopressione IPS Empress 2 per la realizzazione

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects

Il colore Mapei nel progetto. The Mapei colour in the project. Effetti Estetici Decorative Effects Il colore Mapei nel progetto The Mapei colour in the project Effetti Estetici Decorative Effects Marmorino Marmorino Effetto Classico Marmorino Classical Effect Effetti Estetici Decorative Effects 3 Applicazione

Dettagli

TIRANTI - PULL STUDS ANZUGSBOLZEN - TIRETTES

TIRANTI - PULL STUDS ANZUGSBOLZEN - TIRETTES INDICE INDEX INHALT SOMMAIRE 24 TIRANTI - PULL STUDS ANZUGSBOLZEN - TIRETTES DIN 69872 2 ISO 7388/2A 3 ISO 7388/2B 4 OTT System - DIN 69871 5 CAT METRIC 6 MAS 403 BT 7 8 JS-B 6339 9 OTT System - MAS 403

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat

MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat MOD. 506 Termostato bimetallico Bimetallic Thermostat with cap. 3015001 with cap. 3900001 with connector 3900200 with cable A richiesta disponibile la versione certifi- Version available on request 124

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms

PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms PEP Pompe centrifughe di processo a norme API 610 - XI edizione Centrifugal process pumps according to API 610 - XI edition Norms Campo di selezione - 50 Hz Selection chart - 50 Hz 2950 rpm 1475 rpm Campo

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

Effetti del trattamento ortodontico sull attività dei muscoli masticatori Effects of orthodontic therapy on masticatory muscles activity

Effetti del trattamento ortodontico sull attività dei muscoli masticatori Effects of orthodontic therapy on masticatory muscles activity clinical research papers Effetti del trattamento ortodontico sull attività dei muscoli masticatori Effects of orthodontic therapy on masticatory muscles activity Elena Di Palma, Michele Leopardi, Vincenzo

Dettagli

Synthesis and Reactivity of Silica-Grafted Iridium Pincer Complexes

Synthesis and Reactivity of Silica-Grafted Iridium Pincer Complexes DISS. T N. 21754 Synthesis and eactivity of lica-grafted idium incer Complexes A dissertation submitted to T ZUIC for the degree of DCT F SCINCS resented by MATIN IMLDI Dottore magistrale in Scienze Chimiche,

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting

Componenti per illuminazione LED. Components for LED lighting 2014 Componenti per illuminazione LED Components for LED lighting Legenda Scheda Prodotto Product sheet legend 1 6 3 7 4 10 5 2 8 9 13 11 15 14 12 16 1673/A 17 2P+T MORSETTO Corpo in poliammide Corpo serrafilo

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Definizione di Dispositivo Medico

Definizione di Dispositivo Medico Definizione di Dispositivo Medico Vs Cosmetico Vs prodotto farmaceutico Vs Biocida Vs DPI Definizione di dispositivo medico Qualsiasi strumento,apparecchio, impianto, sostanza od altro prodotto, utilizzato

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Basi di Dati. S Q L Lezione 5

Basi di Dati. S Q L Lezione 5 Basi di Dati S Q L Lezione 5 Antonio Virdis a.virdis@iet.unipi.it Sommario Gestione eventi Gestione dei privilegi Query Complesse 2 Esercizio 9 (lezione 4) Indicare nome e cognome, spesa e reddito annuali

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

INSTRUCTION MANUAL Air-Lock (AL)

INSTRUCTION MANUAL Air-Lock (AL) DESCRIZIONE Il dispositivo pressostatico viene applicato su attuatori pneumatici quando è richiesto l isolamento dell attuatore dai dispositivi di comando (posizionatore o distributori elettropneumatici),

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli