PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CLUB ALPINO ITALIANO PER UN PERIODO DI 24 MESI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CLUB ALPINO ITALIANO PER UN PERIODO DI 24 MESI."

Transcript

1 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CLUB ALPINO ITALIANO PER UN PERIODO DI 24 MESI. CIG DISCIPLINARE DI GARA INDICE ART. 1 - OGGETTO E IMPORTO DELL'APPALTO ART. 2 - TERMINI E MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE A FAVORE DELL AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI ART. 3 REGISTRAZIONE AL SISTEMA AVCPASS ART. 4 DURATA DELL APPALTO ART. 5 - COMUNICAZIONI, RICHIESTA DI CHIARIMENTI E INFORMAZIONI ART. 6 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ART. 7 REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ART. 8 TASSATIVITA DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE ART. 9 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA ART. 10 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE ART. 11 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA ART GARANZIA DI ESECUZIONE ART. 13 SUBAPPALTO ART. 14 LIQUIDAZIONE, FALLIMENTO DELLA DITTA AGGIUDICATARIA CAMBIO RAGIONE SOCIALE ART. 15 RISOLUZIONE CONTRATTUALE ART. 16 SPESE ED ONERI CONTRATTUALI ART COMPENSO ART TRATTAMENTO DATI PERSONALI ART. 19 CODICE ETICO ART FORO COMPETENTE ART NORME FINALI ART. 1 - OGGETTO E IMPORTO DELL'APPALTO 1.1 L'appalto ha per oggetto l'affidamento del servizio dì consulenza e di brokeraggio assicurativo relativo alle polizze di assicurazione dell Ente. 1.2 Il presente appalto non prevede rischi interferenziali di cui all art. 26, c.3, D.Lgs. 09/04/2008, n. 81 e successive integrazioni e modificazioni, in quanto il servizio oggetto della gara costituisce 1

2 un attività di natura intellettuale. 1.3 L importo stimato dell appalto di ,37, comprensivo dell eventuale ripetizione del servizio, è stato calcolato applicando ai premi annui imponibili riferiti all anno 2013 l aliquota del 9%, moltiplicato per 3 anni. 1.4 L appalto non comporta alcun onere finanziario diretto per l Ente, né presente, né futuro. Il Broker verrà remunerato attraverso le provvigioni che gli verranno riconosciute dalle imprese assicuratrici in relazione ai contratti in essere con l Ente. Nessun compenso potrà essere richiesto all Ente nel caso si ritenga di non procedere alla stipula delle polizze o non si produca il buon esito della gara. 1.5 Il CIG attribuito alla presente procedura è: ART. 2 - TERMINI E MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLA CONTRIBUZIONE A FAVORE DELL AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI 2.1 In ossequio a quanto previsto dalla Deliberazione dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture in materia di attuazione dell art. 1, commi 65 e 67, della Legge 23 dicembre 2005, n. 266 per l anno 2012, le ditte che intendono partecipare alla presente procedura di gara sono tenute, a pena di esclusione, al pagamento della contribuzione di 80,00 (ottanta/00) a favore dell AVCP; in caso di RTI il contributo è dovuto dall impresa capogruppo. 2.2 Il pagamento della contribuzione deve avvenire con le seguenti modalità: 1. mediante versamento on line, collegandosi al portale web Servizio di riscossione all indirizzo seguendo le istruzioni disponibili sul portale. A riprova dell avvenuto pagamento, la ditta/rti partecipante otterrà la ricevuta di pagamento, all indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione, da stampare e allegare all offerta. 2. mediante versamento in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di Riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All indirizzo è disponibile la funzione Cerca il punto vendita più vicino a te, a partire dal 1 maggio 2010 è attivata la voce contributo AVCP tra le categorie di servizio previste. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere allegato in originale all offerta. A comprova dell avvenuto pagamento, la ditta/rti partecipante deve allegare all offerta la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità di chi firma la dichiarazione. 2.3 L Ente appaltante è tenuta, ai fini dell esclusione dalla gara delle ditte/rti partecipanti, al controllo, anche tramite l'accesso al SIMOG, dell avvenuto pagamento, dell esattezza dell importo e della rispondenza del CIG riportato sulla ricevuta del versamento con quello assegnato alla procedura in corso. ART. 3 REGISTRAZIONE AL SISTEMA AVCPASS 3.1 La verifica del possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario avverrà, ai sensi dell articolo 6-bis del Codice e della Deliberazione attuativa AVCP n 111/2012 attraverso l utilizzo del sistema A VCPASS, reso disponibile dall Autorità, fatto salvo quanto previsto dal comma 3 del citato art. 6-bis. Pertanto tutti i soggetti interessati a partecipare alla procedura devono obbligatoriamente registrarsi al sistema accedendo all apposito link sul Portale AVCP (Servizi ad accesso riservato - AVCPASS) secondo le istruzioni ivi contenute. L operatore economico, dopo la registrazione al servizio AVCPASS, indica a sistema il CIG della procedura di affidamento cui intende partecipare. Il sistema rilascia un PASSOE da inserire nella busta A contenente la documentazione amministrativa. 2

3 ART. 4 DURATA DELL APPALTO 4.1 L appalto avrà la durata di 24 (ventiquattro) mesi a decorre dal 21/07/ L Ente si riserva la facoltà di prorogare il servizio di brokeraggio per un periodo massimo di 1 anno. 4.3 E escluso ogni rinnovo tacito del contratto, fatta salva la facoltà di cui al precedente punto. ART. 5 COMUNICAZIONI, RICHIESTA DI CHIARIMENTI E INFORMAZIONI 5.1 Salva l applicazione di quanto previsto dall art. 77 del Codice dei contratti pubblici di cui al D.Lgs. n. 163/2006, le comunicazioni relative alla presente procedura di gara possono essere effettuate solo attraverso una delle seguenti modalità: a) Le comunicazioni di ordine generale, quali quelle relative all apertura o alla chiusura di una determinata fase di gara, saranno inviate dalla casella di posta elettronica certificata it alla casella di posta elettronica dichiarata dal fornitore in sede di gara, quale proprio recapito per le comunicazioni; b) I chiarimenti inerenti il presente bando potranno essere richiesti al seguente indirizzo di posta elettronica: o mediante fax allo 02/ Nel caso in cui l indirizzo di posta elettronica indicato dal fornitore quale proprio recapito telematico non sia una casella di Posta Elettronica Certificata, il fornitore è tenuto ad accertarsi che tale recapito di posta elettronica sia compatibile con la Posta Elettronica Certificata e che le misure di sicurezza adottate dal proprio fornitore di servizi di posta elettronica non impediscano la ricezione di messaggi di Posta Elettronica Certificata. ART. 6 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE 6.1 Sono ammessi a partecipare alla presente procedura di gara i soggetti di cui all art. 34 D. Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni. 6.2 E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un'associazione temporanea, di un consorzio, di cui all'art. 34, comma 1, lett. d), e) ed f) del D. Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora partecipi alla gara medesima in associazione, consorzio o coassicurazione. 6.3 Il RTI/consorzio ordinario non ancora costituito deve produrre, contestualmente alla domanda di partecipazione, atto di impegno, sottoscritto da tutte le imprese raggruppande, a costituire in caso di aggiudicazione un raggruppamento temporaneo, mediante conferimento alla capogruppo di mandato speciale con rappresentanza. 6.4 In caso di RTI già costituito deve esser prodotto, contestualmente alla domanda di partecipazione, mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza, conferito alla capogruppo per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l atto costitutivo in copia autentica del consorzio. 6.5 Nel caso di raggruppamento/consorzio ordinario devono inoltre essere indicate le quote di partecipazione al raggruppamento di ciascun componente e le corrispondenti quote di esecuzione del servizio. ART. 7 REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE 3

4 7.1 Possono partecipare alla presente procedura tutti gli operatori economici in possesso, a pena di esclusione, dei seguenti requisiti minimi di carattere generale, economico-finanziario e tecnicoprofessionale: CARATTERE GENERALE: a) insussistenza delle cause di esclusione indicate dall art. 38 del Codice dei contratti, così come meglio dettagliate nel facsimile allegato (Allegato A/1); b) iscrizione nel registro delle imprese presso la C.C.I.A.A., o se trattasi di concorrenti stabiliti in altri Stati membri dell Unione Europea, iscritti in un registro professionale o commerciale di cui all art. 39 comma 2 e 3 D. Lgs 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni, anche per la fascia di classificazione idonea ai fini della partecipazione di cui alla presente gara; ECONOMICO - FINANZIARIO E TECNICO-PROFESSIONALE: c) aver intermediato per Enti Pubblici e/o Aziende Private nel triennio premi lordi per un importo complessivo pari o superiore a ,00; d) aver prestato nel triennio , almeno 5 servizi di brokeraggio assicurativo per anno presso Enti pubblici, specificando il committente; e) iscrizione al Registro Unico degli Intermediari, sezione B, istituito ai sensi del D.Lgs n. 209/2005 e s.m.i. (Codice delle Assicurazioni), e disciplinato dal regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre I requisiti previsti dalle lett. a), b),c), d) e e), devono essere posseduti: - in caso di raggruppamento di imprese (sia orizzontali e sia verticali) o consorzio ordinario, da ciascuna impresa partecipante al raggruppamento o in caso di consorzio da tutte le imprese consorziate che partecipano alla gara; - in caso di soggetti di cui all art. 34, comma 1, lett. b) e c) del Codice dei Contratti si applicheranno le previsioni dell art. 35 del D.Lgs 163/2006 e 277 del DPR 207/2010. ART. 8 TASSATIVITA DELLE CAUSE DI ESCLUSIONE 8.1 Ai sensi dell art. 46, comma 1bis, D. lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni l Ente esclude i concorrenti solo alle seguenti condizioni: - in caso di mancato adempimento alle prescrizioni previste dal Codice dei Contratti e dal regolamento e da altre disposizioni di legge vigenti; - per incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell offerta; - per difetto di sottoscrizioni o di altri elementi essenziali; - per carenza dei requisiti di carattere generale, capacità economica finanziaria e tecnico organizzativa; - la mancata presentazione dei plichi nei luoghi, termini e secondo le modalità indicate successivamente comporterà l esclusione del concorrente dalla gara. ART. 9 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA 9.1 I plichi contenenti le offerte e la relativa documentazione devono pervenire mediante raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio, pena l esclusione, delle ore del giorno 26 maggio 2014 all indirizzo CLUB ALPINO ITALIANO, Via Errico Petrella 19, Milano, secondo le modalità di seguito indicate. 9.2 E altresì possibile la consegna a mano dei plichi, entro il suddetto termine perentorio, al medesimo indirizzo di cui sopra che ne rilascerà apposita ricevuta. 4

5 9.3 I plichi devono essere chiusi e sigillati, controfirmati sui lembi, e devono recare all esterno l indicazione della gara, l oggetto dell appalto, il nominativo, l indirizzo, il codice fiscale, la Partita IVA ed il numero di fax del ditta mittente. 9.4 A pena di esclusione, i plichi devono contenere al loro interno tre buste, a loro volta idoneamente sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l indicazione della gara, l oggetto dell appalto, il nominativo dell Impresa mittente e la dicitura, rispettivamente A Documentazione Amministrativa, B Offerta Tecnica e C Offerta Economica. 9.5 Tutta la documentazione inviata dalle imprese partecipanti alla gara resta acquisita agli atti della stazione appaltante e non verrà restituita neanche parzialmente alle Imprese non aggiudicatarie (ad eccezione della cauzione provvisoria che verrà restituita nei termini di legge). A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA: Nella busta A Documentazione Amministrativa devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: 1) domanda di partecipazione alla gara redatta in lingua italiana, sottoscritta dal legale rappresentante o dal titolare o dal procuratore del concorrente (facsimile Allegato A/1). Alla domanda deve essere allegata copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i. In caso di procuratore deve essere allegata anche copia semplice della procura. Si precisa che sono ammessi alla gara i concorrenti di cui all art. 34, del D.Lgs. n. 163/06, nonché i concorrenti con sede in altri stati diversi dall Italia ex art. 47 del D.Lgs. n. 163/06, nel rispetto delle condizioni ivi poste e le coassicurazioni ai sensi dell'art c.c. Si applicano inoltre le disposizioni di cui all art. 37 del D.Lgs. n. 163/06; 2) dichiarazione in carta semplice, con firma autenticata del rappresentante legale, conforme al modello (facsimile Allegato A/1) allegato al presente disciplinare; in caso di R.T.I. /consorzio la dichiarazione dovrà essere presentata da ogni ditta; 3) copia del presente disciplinare e del capitolato tecnico, firmati in ogni pagina, per accettazione incondizionata di tutto quanto previsto, dal legale rappresentante o titolare o procuratore dell impresa singola ovvero nel caso di concorrente costituito da imprese riunite o da riunirsi o da associarsi, dal legale rappresentante o titolare o procuratore di ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l associazione o il consorzio o il GEIE; in caso di R.T.I./consorzio dovrà essere firmato da ogni ditta; 4) limitatamente ai raggruppamenti temporanei d'impresa non ancora formalmente costituiti, l'indicazione del tipo di RTI (orizzontale o verticale), nonché l'impresa che, nel caso di aggiudicazione, sarà designata quale capo gruppo ed alla quale sarà conferito mandato speciale con rappresentanza ai sensi del D. Lgs.vo n 163/2006 e successive modificazioni e integrazioni. Per quanto riguarda i raggruppamenti temporanei d'impresa eventualmente già formalmente costituiti: l'originale o la copia autenticata dell'atto di costituzione; i legali rappresentanti delle imprese associate dovranno sottoscrivere congiuntamente una dichiarazione, attestante le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese, che sarà vincolante per il raggruppamento in caso di aggiudicazione; 5) documento comprovante la costituzione di apposita garanzia ai sensi dell art. 75 D.Lgs. 163/06 e successive modificazioni e integrazioni pari al 2% della base d asta, indicato nell art. 1.3 del presente disciplinare. La garanzia dovrà avere validità di almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell offerta e dovrà prevedere espressamente la rinuncia al 5

6 beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all esecuzione di cui all art comma 2 del Codice Civile nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della Stazione Appaltante; in caso di R.T.I. /consorzio solo dalla capogruppo; 6) documento comprovante l impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto, di cui all art. 113 del D.Lgs. 163/06 e successive modificazioni integrazioni, qualora l offerente risultasse aggiudicatario; in caso di R.T.I. /consorzio solo dalla capogruppo; 7) copia stampata dell di conferma dell avvenuto pagamento, trasmessa dal sistema di riscossione ovvero ricevuta in originale del versamento o fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità di chi firma la dichiarazione. In caso di RTI /consorzio solo dalla mandataria/capogruppo; 8) copia del PASSOE fornito dal Sistema AVCPASS; 9) dichiarazione in carta semplice di impegno, in caso di aggiudicazione, ad assumere gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui all art. 3 della Legge n. 136 del 13 agosto 2010, Piano straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia ; in caso di R.T.I. /consorzio da ogni ditta; 10) dichiarazione attestante l iscrizione al RUI Sezione B, ai sensi del D.Lgs. 209/2005 e s.m.i.; 11) dichiarazione attestante l aver prestato nel triennio , almeno 5 servizi per anno di brokeraggio assicurativo presso Enti Pubblici, specificando il committente; 12) dichiarazione di aver intermediato per Enti Pubblici e/o Aziende Private nel triennio premi lordi per un importo complessivo pari o superiore a ,00. B) DOCUMENTAZIONE TECNICA Il Broker dovrà inserire nella busta una Relazione Tecnica (di massimo 12 pagine in A4, 24 facciate, dimensione carattere non inferiore a 11, interlinea singola, tutti i margini 1,5), relativa ai parametri di seguito indicati. In caso di R.T.I. la relazione deve essere sottoscritta da tutte le ditte. a) Progettazione del programma assicurativo con riferimento alle soluzioni proposte ed attinenti alle attività dell Ente; b) Assistenza e modalità per la gestione dei sinistri; c) Composizione dello staff dedicato all Ente, con specifico riferimento all esistenza di una Unit dedicata agli Enti Pubblici ed individuazione di un Responsabile del servizio come previsto all art. 3 del Capitolato Speciale d Appalto (si precisa che non verranno valutati i curricula delle risorse indicate, ai sensi della Circolare 1 marzo 2007 della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per le Politiche Comunitarie) e modalità operative di fornitura del servizio; d) Soluzioni informatizzate proposte per la gestione del servizio; e) Descrizione del piano di formazione ed aggiornamento proposto ai dipendenti dell Ente; f) Assistenza prestata nelle fasi di gara e gestione del pacchetto assicurativo; 6

7 g) Migliorie (relative al servizio oggetto di gara). Progettazione del programma assicurativo con riferimento alle soluzioni proposte ed attinenti alle attività dell Ente.. 20 Assistenza e modalità per la gestione dei sinistri 16 Composizione dello staff dedicato all Ente e modalità operative di fornitura del servizio 10 Soluzioni informatizzate proposte per la gestione del servizio.. 8 Descrizione del piano di formazione ed aggiornamento proposto ai dipendenti dell Ente 6 Assistenza prestata nelle fasi di gara e gestione del pacchetto assicurativo. 5 Migliorie (relative al servizio oggetto di gara).. 5 Si precisa che la documentazione contenuta nella predetta busta B Offerta Tecnica, non dovrà contenere alcun riferimento alla voce Offerta premio, in quanto costituisce il contenuto dell offerta economica, inserito nella relativa busta C Offerta Economica. C) OFFERTA ECONOMICA Nella busta C - Offerta Economica dovrà essere contenuta, a pena di esclusione, la dichiarazione redatta in conformità all Allegato C/1 - Scheda offerta economica, in competente bollo ed in lingua italiana, sottoscritta dal legale rappresentante o titolare del concorrente o da suo procuratore, contenente l indicazione, in cifre e in lettere (con l indicazione di massimo due cifre decimali), della provvigione offerta. In caso di contrasto tra le due indicazioni prevarrà quella più vantaggiosa per l amministrazione (art. 72, R.D. n. 827/24). La dichiarazione inerente l offerta economica deve essere sottoscritta dal legale rappresentante o titolare del concorrente o suo procuratore in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrente costituito in RTI, in consorzio o in GEIE o ancora da riunirsi in RTI o da consorziarsi in GEIE, la dichiarazione di cui sopra deve essere sottoscritta rispettivamente dal legale rappresentante o titolare dell impresa capogruppo o del consorzio o del GEIE già costituiti o da ciascun concorrente che costituirà l associazione o il consorzio o il GEIE. Nel caso in cui detti documenti siano sottoscritti da un procuratore del legale rappresentante o del titolare, va trasmessa la relativa procura. L offerta presentata entro il termine perentorio sopra indicato è vincolante per il fornitore per un periodo di tempo pari a 180 giorni (sei mesi) a partire dalla data prevista per la presentazione delle offerte. ART. 10 MODALITA DI AGGIUDICAZIONE 10.1 L aggiudicazione sarà a favore del Broker che avrà presentato l offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 83 del d.lgs. n. 163/2006 e successive modificazioni e integrazioni e dell art. 286 del DPR 207/2010, secondo i seguenti criteri: offerta economica: massimo 30 punti, attribuiti secondo il seguente schema: fino a 5% oltre 5% e fino 7% oltre 7% fino a 9% oltre il 9% 30 punti 20 punti 10 punti 0 punti 7

8 qualità del servizio: massimo 70 punti, ripartiti secondo i requisiti di seguito specificati: A.1 Progettazione del programma assicurativo con riferimento alle soluzioni proposte ed attinenti alle attività dell Ente 20 A.2 Assistenza e modalità per la gestione dei sinistri 16 A.3 Composizione dello staff dedicato all Ente e modalità operative di fornitura del servizio 10 A.4 Soluzioni informatizzate proposte per la gestione del servizio 8 A.5 Descrizione del piano di formazione ed aggiornamento proposto ai dipendenti dell Ente 6 A.6 Assistenza prestata nelle fasi di gara e gestione del pacchetto assicurativo 5 A.7 Migliorie (relative al servizio oggetto di gara) 5 Il punteggio sarà attribuito a ciascuna offerta (P) sarà attribuito secondo il metodo aggregativo compensatore di cui all Allegato P del D.P.R. 207/2010 in ragione della seguente formula: P t = 20*V A.1 +16*V A.2 +10*V A.3 +8*V A.4 +6*V A.5 +5*V A.6 +5*V A.7 Dove: P t = punteggio complessivo merito tecnico V A.1 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.1 V A.2 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.2 V A.3 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.3 V A.4 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.4 V A.5 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.5 V A.6 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.6 V A.7 = coefficiente riparametrato relativo all elemento A.7 Premesso che oggetto dell attribuzione del coefficiente sarà l elemento di valutazione nel suo complesso, e non le singole varianti proposte nell ambito dello stesso, per ciascun concorrente i Commissari designati attribuiranno ad ogni elemento, di cui ai punti A.1, A.2, A.3, A.4, A.5, A.6 ed A.7 un coefficiente di valutazione di valore compreso tra 0,00 ed 1,00 direttamente commisurato al gradimento espresso per l offerta in esame. Infatti al coefficiente 0,00 corrisponderà il minimo livello di gradimento al coefficiente 1,00 il massimo livello di gradimento. I coefficienti saranno attribuiti dai membri della Commissione entro i limiti esposti nella tabella sotto riportata: COEFFICIENTE GIUDIZIO SPIEGAZIONE La soluzione proposta è perfettamente rispondente alle esigenze Da 0,91 a 1,00 OTTIMO dell Ente o e contempla elementi tecnici od organizzativi innovativi con caratteri di originalità rispetto all offerta di mercato. La soluzione proposta è perfettamente rispondente alle esigenze Da 0,81 a 0,90 ECCELLENTE dell Ente e contempla elementi tecnici od organizzativi ai più elevati livelli dell offerta di mercato. Da 0,71 a 0,80 BUONO La soluzione proposta è ben rispondente alle esigenze dell Ente e conforme ai requisiti del capitolato speciale d appalto. 8

9 Da 0,61 a 0,70 Da 0,51 a 0,60 Da 0,31 a 0,50 Da 0,00 a 0,30 DISCRETO SUFFICIENTE SCARSO INADEGUATO La soluzione proposta è rispondente alle principali esigenze dell Ente e contempla elementi tecnici od organizzati in linea con l offerta di mercato. La soluzione proposta è idonea al soddisfacimento delle basilari esigenze dell Ente. La soluzione proposta è carente in uno o più aspetti secondari senza tuttavia compromettere l utilità generale dell offerta. La soluzione proposta è carente in uno o più elementi principali tali da compromettere l utilità generale dell offerta. Una volta che tutti i commissari hanno espresso il proprio coefficiente si procederà a calcolare il valore medio e successivamente a trasformare tale valore in coefficienti definitivi (V A.1,), tramite riparametrazione. Per effetto della riparametrazione al concorrente che avrà conseguito il coefficiente medio più alto verrà assegnato il coefficiente pari ad 1,00; agli altri concorrenti verrà assegnato un coefficiente proporzionalmente inferiore secondo la formula Dove: R a = coefficiente medio in esame R max = coefficiente medio più alto R a /R max Tale procedura sarà ripetuta per ciascun elemento di valutazione del merito tecnico. I singoli coefficienti riparametrati saranno poi moltiplicati per il punteggio massimo previsto per il singolo elemento. L aggiudicazione avverrà a favore della ditta che avrà totalizzato il maggior punteggio nella sommatoria dei due parametri. ART. 11 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA GARA 11.1 Nella prima seduta pubblica, che si svolgerà in data 26 maggio alle ore 14.30, presso la sala consiliare dell Ente in Via Errico Petrella 19, Milano, si procederà all'apertura dei plichi e alla verifica dei requisiti e documenti di partecipazione. Nella medesima seduta verrà effettuato il sorteggio in conformità a quanto previsto all art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006, del 10% delle offerte presentate, arrotondato all unità superiore. Nella medesima seduta pubblica, qualora la società sorteggia abbia presentato la documentazione atta a dimostrare il possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa richiesti per la partecipazione alla gara, ai sensi dell art. 283, comma 2, DPR 207/2010 la Commissione procederà all apertura delle buste contenenti l offerta tecnica Successivamente, in seduta riservata, la Commissione procederà alla valutazione delle stesse, con attribuzione dei punteggi La Commissione giudicatrice procede poi, in seduta pubblica, la cui ora e data verranno comunicati via fax ai concorrenti ammessi, alla lettura dei punteggi relativi alle offerte tecniche, all apertura dell offerta economica ed alla formulazione della graduatoria. Nella stessa seduta la Commissione provvederà all aggiudicazione provvisoria, ai sensi degli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 163/2006, al concorrente che avrà ottenuto il punteggio più elevato successivamente alla predisposizione della tabella di comparazione tecnica ed economica La Stazione Appaltante, entro dieci giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, procede al controllo di cui all art. 48 del D.Lgs, n. 163/2006, anche nei confronti dell aggiudicatario 9

10 e del concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano già compresi tra quelli sorteggiati, nel caso in cui tale verifica non dia esito positivo la stazione appaltante procede all escussione della cauzione provvisoria nonché ad individuare nuovi aggiudicatari provvisori oppure a dichiarare deserta la gara alla luce degli elementi economici desumibili dalla nuova eventuale aggiudicazione L aggiudicazione definitiva avverrà previa approvazione dell aggiudicazione provvisoria ai sensi dell articolo 12, comma 1 del D.lgs. 163/ La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito dei controlli effettuati sulle autocertificazioni rese in sede di gara Qualora la Stazione Appaltante ne ravvisi inderogabile e motivata necessità potrà essere richiesto l immediato inizio del servizio anche nelle more dei controlli di cui all art. 48 del D.Lgs. n. 163/2006, salva risoluzione immediata del contratto e risarcimento del danno nel caso in cui tali controlli non sortiscano esito positivo I risultati di gara saranno pubblicati a norma di legge e saranno consultabili sul sito internet pertanto non saranno evase richieste telefoniche di informazioni. ART GARANZIA DI ESECUZIONE 12.1 E prevista una garanzia fidejussoria determinata nella misura del 10% (diecipercento) dell importo per l intero periodo contrattuale, tassa governativa esclusa, aggiudicato e verrà prestata in uno dei modi previsti dalla Legge n 34 8/ La garanzia fidejussoria dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all esecuzione di cui all art comma 2 del Codice Civile nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 giorni, a semplice richiesta scritta della Stazione Appaltante La garanzia fidejussoria resta vincolata nei modi previsti dall art. 113 comma 3 del D. Lgvo 163/06 e successive modificazioni e integrazioni, fino al termine del rapporto contrattuale ed alla completa definizione di eventuali pendenze derivanti dallo stesso La garanzia fidejussoria sarà infruttifera. In caso di R.T.I. /consorzio dovrà essere effettuata dall impresa mandataria/capogruppo. ART. 13 SUBAPPALTO 13.1 Ai sensi dell art. 118 del D.Lgs. 163/06 e successive modificazioni e integrazioni è fatto divieto all aggiudicatario di cedere l esecuzione della fornitura oggetto del contratto. E ammesso il subappalto ai sensi dell art. 118, comma 2, D. Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni solo alle seguenti condizioni: - il concorrente che intende avvalersi del subappalto deve farne dichiarazione espressa, indicando in modo chiaro ed inequivocabile le parti del servizio che, in misura non superiore al 30%, intende concedere in subappalto; - la società subappaltatrice deve esser in possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38 D. Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni e deve essere in possesso delle certificazioni richieste per l ammissione alla gara e lo svolgimento del servizio; - l affidataria dell appalto deve trasmettere almeno venti giorni prima della data di esecuzione del servizio oggetto dell appalto il contratto di subappalto stipulato, la certificazione attestante il 10

11 possesso dei requisiti di qualificazione nonché la dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di ordine generale di cui all art. 38 D. Lgs. 163/2006 e successive modificazioni ed integrazioni; - la mancata sussistenza in capo al subappaltatore di alcuno dei divieti previsti dall art. 10 della L. 575/1968 e successive modificazioni ed integrazioni. ART. 14 LIQUIDAZIONE, FALLIMENTO DELLA DITTA AGGIUDICATARIA CAMBIO RAGIONE SOCIALE 14.1 In caso di scioglimento o di liquidazione della Ditta aggiudicataria, ovvero di cambiamento di ragione sociale, l'amministrazione appaltante potrà dichiarare risolto il contratto ovvero pretendere tanto la continuazione del contratto da parte della Società in liquidazione, quanto la continuazione da parte dell'eventuale Ditta subentrante, così come parrà opportuno all'ente sulla base dei documenti che la Ditta aggiudicataria sarà tenuta a fornire a propria cura e spese In caso di fallimento della Ditta aggiudicataria, il contratto s'intenderà senz'altro risolto fin dal giorno precedente la pubblicazione della sentenza dichiarativa di fallimento, salve tutte le ragioni ed azioni dell'ente verso la massa fallimentare, anche per danni, con privilegio, a titolo di pegno, sul deposito cauzionale In caso di morte del titolare della Ditta aggiudicataria, alle obbligazioni derivanti dal contratto subentreranno solidalmente gli eredi, se così parrà all'ente, il quale avrà altresì la facoltà di ritenere invece immediatamente risolto il contratto stesso. Qualora l'amministrazione intendesse proseguire il rapporto con gli eredi, i medesimi saranno tenuti, dietro semplice richiesta scritta, a produrre, a proprie cura e spese, tutti quegli atti e documenti ritenuti necessari dall'ente per la regolare giustificazione della successione e per la prosecuzione del rapporto contrattuale. ART. 15 RISOLUZIONE CONTRATTUALE 15.1 L Ente inoltre potrà, avvalendosi della facoltà di cui all art c.c. (clausola risolutiva espressa), risolvere di diritto il contratto, previa comunicazione scritta alla ditta aggiudicataria, nei seguenti casi: in caso di frode, di grave negligenza, di contravvenzione nell esecuzione degli obblighi e delle condizioni contrattuali e di mancata reintegrazione del deposito cauzionale; nel caso di reiterati ritardi rispetto ai termini previsti dal contratto; nel caso in cui fosse accertata la non veridicità delle dichiarazioni presentate dal fornitore nel corso della procedura di gara; in caso di perdita, da parte del fornitore, dei requisiti richiesti dal bando di gara e dalla documentazione di gara, relativamente alle procedure ad evidenza pubblica; in caso di cessione del contratto o subappalto non autorizzati; in caso di violazione della normativa relativa alla tracciabilità dei flussi finanziari, di cui all art. 3 della Legge n. 136 del 16 agosto A seguito di gravi e reiterate inadempienze contrattuali da parte dell Impresa Appaltatrice, l Ente appaltante si riserva la facoltà di dichiarare risolto il Contratto con propria deliberazione senza necessità di diffida o di altro atto giudiziale, con l obbligo dell appaltatore decaduto di risarcire ogni conseguente spesa o danno. Per quanto non previsto e pattuito le parti faranno riferimento agli articoli 1453 e seguenti del Codice Civile Della risoluzione del contratto In caso di rescissione anticipata del contratto, la ditta aggiudicataria avrà diritto ad un indennizzo pari alla percentuale di utile dichiarata in fase di offerta, rapportata in dodicesimi al periodo intercorrente tra la data di recesso e la naturale scadenza del contratto. 11

12 15.5 La risoluzione del contratto comporterà l incameramento del deposito cauzionale nonché il risarcimento dei maggiori danni subiti dall Ente L importo derivante dall applicazione di penalità e sanzioni e dalle spese sostenute dall Amministrazione verrà detratto dai pagamenti dovuti all impresa o da eventuali crediti esigiti dalla stessa, nonché sulla garanzia fideiussoria senza bisogno di diffide o formalità di sorta. ART. 16 SPESE ED ONERI CONTRATTUALI 16.1 Sono a carico dell aggiudicatario tutte le spese inerenti e conseguenti all aggiudicazione dell appalto Oltre agli oneri tutti del presente disciplinare sono a carico dell aggiudicatario anche quelli correlati alla valutazione dei costi delle misure di prevenzione e protezione come da art. 26 comma 6 del D.Lgs. 81/2008 e che risultano quantificati in 0,00 iva esclusa. ART. 17 COMPENSO 17.1 Il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo non comporta per l Ente alcun onere diretto, né presente né futuro, per compensi, rimborsi o quant altro in quanto lo stesso verrà globalmente remunerato sulle nuove polizze, che verranno stipulate con le compagnie assicuratrici aggiudicatarie, successivamente alla definizione del presente contratto. ART TRATTAMENTO DATI PERSONALI 18.1 Ai sensi dell art. 13 D.Lgs. 196/2003 e successive modificazioni ed integrazioni, il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza, nella piena tutela dei diritti dei soggetti candidati e della loro riservatezza In particolare il trattamento dei dati richiesti per la partecipazione alla presente gara ha la sola finalità di consentire l accertamento del possesso dei requisiti di idoneità e dell inesistenza di cause ostative. ART. 19 CODICE ETICO 19.1 Il Club Alpino Italiano ha adottato un proprio Codice Etico, accessibile sul sito internet aziendale: La violazione del Codice Etico da parte della ditta aggiudicataria comporterà la risoluzione di diritto del rapporto contrattuale in essere nonché il diritto dell Ente di chiedere ed ottenere il risarcimento dei danni per la lesione della sua immagine. ART FORO COMPETENTE 20.1 In caso di ricorso all Autorità giudiziaria competente, esclusivo ed inderogabile è il foro di Milano. ART NORME FINALI 21.1 Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente disciplinare, si fa espresso riferimento alle norme ed usi in vigore. 12

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE 1. Modalità di presentazione delle offerte Le offerte dovranno

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI

BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI BANDO DI GARA SEMPLIFICATO RELATIVO AL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE PER LA FORNITURA DI FARMACI S.C.R. - Piemonte S.p.A. ha istituito un Sistema Dinamico di Acquisizione (di seguito denominato S.D.A.),

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE PROT. n. 4084 /B15 Umbertide,16 ottobre 2013 LETTERA DI INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE BANDO DI GARA STIPULA DI CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA TRIENNIO 01.01.2014 31.12.2016

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA Comune di Cremona LAVORI DI BITUMATURA STRADE 2 LOTTO MANUTENZIONE STRAORDINARIA DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO (NORME INTEGRATIVE AL BANDO) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

BANDO DI GARA. MCA / II - Area Negoziale

BANDO DI GARA. MCA / II - Area Negoziale BANDO DI GARA Questa amministrazione indice una gara con il sistema del pubblico incanto ai sensi dell art. 9 del Decreto Legislativo 17/03/1995 n.157, degli artt. 73 e 76 del R.D. 23/05/1924 n. 827 e

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale

Dettagli

Città di T rapani P rovincia di T rapani

Città di T rapani P rovincia di T rapani Prot. n. del RACCOMANDATA A.R. Fax Oggetto: Spett. PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO DI GARA, AI SENSI DELL'ART. 57, C.2., LETT. A), D.LGS. N. 163/06, PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA

ASSICURAZIONE DELLA. Servizio Sanitario REGIONE SARDEGNA DISCI PLINARE AMMINISTRATIVO ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILI TÀ CIVI LE VERSO TERZI E VERSO I P RESTATORI DI LAVORO Timbro e Firma: 1 INDICE Art. 1 Oggetto pag. 3 Art. 2 Requisiti di partecipazione pag.

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario

COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari. Settore Economico Finanziario COMUNE DI SAN SPERATE Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario Prot. N.... Data... RACCOMANDATA A.R. Anticipata a mezzo fax Spett.le Impresa......... OGGETTO: Richiesta di preventivo - offerta

Dettagli

Città di Fossano Dipartimento Finanze

Città di Fossano Dipartimento Finanze Città di Fossano Dipartimento Finanze DISCIPLINARE DI GARA CIG 08385823C1 STAZIONE APPALTANTE: Comune di Fossano, Via Roma 91-12045 Fossano (CN) nella persona del Dirigente del dipartimento Finanze, Dott.

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO):

Premessa Di seguito si rappresentano gli elementi caratterizzanti l Istituto evidenziati in seguito nell allegato 2 (SCHEMA CAPITOLATO TECNICO): Codice G.I.G. ZAF1679E33 LETTERA INVITO PER PROCEDURA NEGOZIATA ( COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART.125 D.LGS N.163/2006 e s.m.i.) PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 48 MESI Periodo

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA COMUNE DI CORSICO Provincia di Milano BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO E CONSULENZA ASSICURATIVA AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: COMUNE DI CORSICO (Prov. Di

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB

DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB Comune di MONSERRATO Comunu de PAULI Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A CIG GENERALE 3487506CFB 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO

COMUNE DI MONSERRATO COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A al bando di gara 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015

Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015 Prot.n. 4042/D13 Civita Castellana 03 ottobre 2015 BANDO DI GARA PER LA STIPULA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA QUADRIENNIO 01/01/2016-31/12/2019 CIG Z2A165B94C IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 Bando di gara per l affidamento del Servizio di Tesoreria e/o Cassa dell Ente per il periodo 01/07/2009 30/06/2013

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112

COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 COMUNE DI SPILIMBERGO P.tta Tiepolo, 1 33097 SPILIMBERGO C.F. P.I. 00207290933 Tel. 0427591231 Fax 0427591112 AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA DURATA DI ANNI 2 (due) DECORRENTI DALLE ORE 24

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

Società Entrate Pisa S.p.A. Piazza dei Facchini n.16, 56125 Pisa Tel.800/432073 - Fax 050/820850

Società Entrate Pisa S.p.A. Piazza dei Facchini n.16, 56125 Pisa Tel.800/432073 - Fax 050/820850 Società Entrate Pisa S.p.A. Piazza dei Facchini n.16, 56125 Pisa Tel.800/432073 - Fax 050/820850 BANDO DI GARA Appalto del servizio di recapito e tracciabilità di invii postali Importo complessivo del

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

Ristrutturazione Campanile di Castiglione

Ristrutturazione Campanile di Castiglione DISCIPLINARE DI GARA Ristrutturazione Campanile di Castiglione Il presente disciplinare costituisce integrazione al bando di gara relativamente alle procedure di appalto, ai requisiti e modalità di partecipazione

Dettagli

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI

OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Torino, 18 febbraio 2015 Spett.le società OGGETTO: LETTERA DI INVITO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI ASSICURATIVI Polizza per la Responsabilità Civile di Amministratori e Responsabilità

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI

COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI 1 COMUNE DI FIRENZE UFFICIO SEGRETERIA GENERALE E AFFARI ISTITUZIONALI SERVIZIO APPALTI E CONTRATTI U.O.C. ASSICURAZIONI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI FIRENZE

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191.

1. STAZIONE APPALTANTE Milanosport S.p.A. viale Tunisia n. 35-20124 Milano - tel. 02-62345110/07 - fax 02/62345191. PROCEDURA APERTA PER LA CONCESSIONE D USO DI IMPIANTI PUBBLICITARI INSISTENTI PRESSO I CENTRI SPORTIVI DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI MILANO ED IN GESTIONE A MILANOSPORT S.p.A. - APPALTO REP. 3/2014 - CIG

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GROSSETO PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFE- ZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO, DEL COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA Provincia di Bergamo Bando di gara per l affidamento del servizio di tesoreria comunale per il periodo dal 01.04.2015 al 31.03.2020 Codice CIG X86134217E L Ente Appaltante COMUNE

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA CIG 06449841A2 ****** DISCIPLINARE DI GARA Pag 1

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado San Giovanni Bosco-Francesco Netti

Scuola Secondaria Statale di Primo Grado San Giovanni Bosco-Francesco Netti Codice Univoco ufficio per fatturazione elettronica: UFSE1Y Allegato A Procedura per l affidamento della gestione del Servizio di cassa a favore dell Istituto SECONDARIO DI PRIMO GRADO F. NETTI S.G. BOSCO

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente disciplinare di gara ha

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AOSTA Area Nr.2 Servizi Finanziari - Ufficio Ragioneria PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO COPERTURA ASSICURATIVA RC-AUTO PER IL COMUNE DI AOSTA PERIODO 01/01/2011-31/12/2012 DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CENTRO SOCIALE POLIFUNZIONALE IN FAVORE DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI DI ETA COMPRESA TRA I 18-65 ANNI COMUNE DI MUGNANO DEL CARDINALE (Provincia di Avellino) AMBITO TERRITORIALE A6 ISTITUZIONE SOCIALE BAIANESE VALLO di LAURO Organismo di gestione del Piano di zona sociale L.n. 328/00 Prot. n. 2576 del

Dettagli

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA

ALL B. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GAETA Provincia di Latina ALL B AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 Oggetto e Caratteristiche generali del servizio Oggetto del presente

Dettagli

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data

LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE. Prot. n. Data LETTERA D INVITO SPETT.LE ASSICURAZIONE Prot. n. Data Oggetto: Procedura di cottimo fiduciario per l affidamento in economia di servizi assicurativi : Polizza ALL RISK Polizza RC PATRIMONIALE - Polizza

Dettagli

SERUSO S.p.A. DISCIPLINARE DISCIPLINARE

SERUSO S.p.A. DISCIPLINARE DISCIPLINARE I PROCEDURA APERTA PER LAVORI DI DA 480 kw CON CARATTERISTICHE INNOVATIVE Stabilimento di Via Piave, 89 Verderio Inferiore (LC) CIG 5057142598 PREMESSA La scrivente Seruso SpA, in ottemperanza alla delibera

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD).

U.O. Protocollo dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie Viale dell Università n. 10 35020 Legnaro (PD). Spett.le Ditta Oggetto: invito a gara a evidenza pubblica a mezzo procedura ristretta, per l affidamento del servizio di noleggio e di lavaggio, dei capi di vestiario da lavoro del personale che opera

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. MARCONI BANDO DI GARA PER STIPULA DELLA CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DELLA DURATA DI 36 MESI Codice C.I.G. n Z3F155B8AD Prot.n.3339 Siderno, 13 luglio 2015 AGLI ISTITUTI DI CREDITO: BANCA

Dettagli

PROT. n. 6713/C14c Cuneo, 9 dicembre 2014

PROT. n. 6713/C14c Cuneo, 9 dicembre 2014 PROT. n. 6713/C14c Cuneo, 9 dicembre 2014 Agli Istituti di Credito Banca Regionale Europea Via Luigi Gallo, 1 - Cuneo Banca Popolare di Novara P.za Galimberti - Cuneo Unicredit Banca P.za Galimberti, -

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila B A N D O DI GARA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO ASSICURATIVO PER LA COPERTURA DEL RISCHIO RCT RCO L Amministrazione Provinciale dell Aquila Via S. Agostino

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano)

COMUNE DI PREGNANA MILANESE (Provincia di Milano) BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA CIG 3022985622 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Telefono 39 0293967206 Posta elettronica: ragioneria@comune.pregnana.mi.it

Dettagli

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Articolo 1 Oggetto del servizio Il presente capitolato di gara ha per oggetto l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa per

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO COMUNE DI LECCO BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ALCUNI SERVIZI BIBLIOTECARI PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE UBERTO POZZOLI DI LECCO. PERIODO 1.7.2015 31.12.2017 1. ENTE APPALTANTE Comune

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELLA SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI DI ROMA

BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELLA SOPRINTENDENZA SPECIALE PER I BENI ARCHEOLOGICI DI ROMA MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA E CASSA DELLA SOPRINTENDENZA

Dettagli

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque

Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque Agenzia Regionale per i Rifiuti e le Acque 1 Settore Regolazione delle Acque GARA PER LA FORNITURA CONTINUA DI GAS NATURALE (METANO) A SERVIZIO DELL IMPIANTO DI DISSALAZIONE E POTABILIZZAZIONE DELL ACQUA

Dettagli