SORGENTI LUMINOSE. ALVISI ING. MATTEO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SORGENTI LUMINOSE. ALVISI ING. MATTEO www.acmproject.it"

Transcript

1 SORGENTI LUMINOSE Lo sviluppo di nuove tecnologia ha consentito di realizzare una gamma notevole di lampade, destinate alle più differenti applicazioni: Irradiazione per effetto termico Lampade a Incandescenza Lampade fluorescenti, a vapori di mercurio A scarica nei gas e nei vapori A Induzione Campo Elettromagnetico Scarica Gas

2 FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA ILLUMINAMENTO (LUX) L illuminamento è la quantità di luce (flusso luminoso) che investe una determinata superficie. LUX = corrisponde al flusso di 1 lumen ricevuto da una superficie di 1m 2. Per SIMILITUDINE, corrisponde alla quantità d acqua per unità di superficie. 500 lx

3 FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA LUMINANZA (cd/m 2 ) La luminanza rappresenta la sensazione visiva percepita dall occhio umano, se colpito dalla luce direttamente prodotta da una sorgente luminosa o riflessa da una superficie apparente. cd/m 2 = rapporto tra l intensità luminosa e l area della superficie apparente (Sa). Per SIMILITUDINE, corrisponde all acqua che, colpita una superficie, da questa rimbalza.

4 CURVE FOTOMETRICHE La Curva Fotometrica rappresenta graficamente il modo in cui una sorgente luminosa emette luce nello spazio: VALE A DIRE IN CHE DIREZIONE EMETTE LA LUCE E CON QUALE INTENSITA (cd). E come girare attorno all apparecchio e, a diverse angolazioni, misurare l intensità della luce emessa. Le CURVE FOTOMETRICHE sono delle intersezioni con il solido di piani. Di solito si considerano i due piano ortogonali tra loro e con direzione trasversale e longitudinale rispetto alla lampada. Solido Fotometrico Rappresentazione 3D delle intensità luminose emesse da una sorgente puntiforme nello spazio.

5 OTTICHE PER L ILLUMINAZIONE STRADALE Le ottiche stradali sono classificate in funzione di parametri quali l apertura del fascio nel senso longitudinale, l apertura del fascio nel senso trasversale e il controllo dell abbagliamento.

6 TEST DI LABORATORIO ITALPRESS VIP-1 Con Lampada a Induzione 85W Efficienza 66 lm/w > lm/w > 40

7 TEST DI LABORATORIO ITALPRESS VIP-1 Con Lampada a Induzione 85W L.R. n.17 del 07/08/2009 Art.9 2a Si considerano conformi ai principi di contenimento dell inquinamento luminoso e del consumo energetico gli impianti che rispondono ai seguenti requisiti: a) sono costituiti di apparecchi illuminanti aventi un intensità luminosa massima compresa fra 0 e 0.49 candele (cd) per lumen di flusso luminoso totale emesso a novanta gradi ed oltre.

8 TEST DI LABORATORIO ITALPRESS SMART Con Lampada a Induzione 55W Efficienza 56 lm/w > lm/w > 40

9 TEST DI LABORATORIO ITALPRESS SMART Con Lampada a Induzione 55W L.R. n.17 del 07/08/2009 Art.9 2a Si considerano conformi ai principi di contenimento dell inquinamento luminoso e del consumo energetico gli impianti che rispondono ai seguenti requisiti: a) sono costituiti di apparecchi illuminanti aventi un intensità luminosa massima compresa fra 0 e 0.49 candele (cd) per lumen di flusso luminoso totale emesso a novanta gradi ed oltre.

10 LE FASI DELLA PROGETTAZIONE Ogni ambiente è una situazione a sé; è comunque possibile definire alcuni elementi comuni caratteristici di ogni progetto illuminotecnico, come: - LIVELLI DI ILLUMINAMENTO E DI LUMINANZA; - UNIFORMITA DEGLI ILLUMINAMENTI; - LIMITI DEI VALORI DI ABBAGLIAMENTO; - COLORE DELLA LUCE; - LIMITAZIONE DELL INQUINAMENTO LUMINOSO; - EFFICIENZA LUMINOSA; - INTEGRAZIONE DELL IMPIANTO CON L AMBIENTE CIRCOSTANTE; - ECONOMIA GENERALE DELL IMPIANTO. UNI «ILLUMINAZIONE STRADALE SELEZIONE DELLE CATEGORIE ILLUMINOTECNICHE» UNI EN «ILLUMINAZIONE STRADALE - REQUISITI PRESTAZIONALI»

11 CATEGORIE ILLUMINOTECNICHE UNI EN «ILLUMINAZIONE STRADALE - REQUISITI PRESTAZIONALI» La norma stabilisce le prestazioni illuminotecniche delle diverse categorie: - ME: si applicano a strade con velocità di marcia medio alte ( 30 km/h) - CE e S: sono utilizzate principalmente per le strade urbane, le strade pedonali, le aree di parcheggio. Valore medio della luminanza Rapporto tra luminanza minima e media Valore minimo delle uniformità longitudinali Misura della perdita di visibilità causata dall abbagliamento debilitante

12 CATEGORIE ILLUMINOTECNICHE UNI EN «ILLUMINAZIONE STRADALE - REQUISITI PRESTAZIONALI» La filosofia della norma si basa sull analisi del rischio: ciascun tratto di strada presenta caratteristiche specifiche, in base alle quali stabilire l illuminamento. In base alla norma, il progettista deve: - Suddividere la strada da illuminare in zone con condizioni omogenee. - Individuare, per ogni zona, in funzione del tipo di strada e del limite di velocità, la categoria illuminotecnica di ingresso per l analisi dei rischi (categoria massima). - Determinare la categoria illuminotecnica di progetto, partendo da quella di ingresso, per tenere conto dei parametri di influenza.

13 ESEMPI UNI EN «ILLUMINAZIONE STRADALE - REQUISITI PRESTAZIONALI» Strada CE4 Illuminamento minimo da garantire è di 10 lux. VEDERE SCHEDA

14 ESEMPI

15 ESEMPI

Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo

Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo L ILLUMINAZIONE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Il rispetto delle normative a garanzia del benessere dell uomo Dott. Ing. Gianni Drisaldi Le grandezze fotometriche Il Flusso Luminoso L Intensità luminosa L illuminamento

Dettagli

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti:

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: Illuminotecnica Sorgenti luminose artificiali Definizioni Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: La lampada L apparecchio illuminante Le lampade, preposte alla conversione

Dettagli

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA

FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA Prof. Ceccarelli Antonio ITIS G. Marconi Forlì Articolazione: Elettrotecnica Disciplina: Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici A.S. 2012/13 FONDAMENTI DI ILLUMINOTECNICA CHE COSA

Dettagli

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione Capitolo 1 Radiazione elettromagnetica e occhio In questo capitolo prendiamo in considerazione alcune grandezze fondamentali riguardanti l illuminazione e alcuni concetti legati alla visione umana che

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Corso di Elaborazione Elettronica di Immagini CENNI DI FOTOMETRIA E ILLUMINOTECNICA Fotometria Motivazione: Dare una misura dell intensità luminosa che rispecchi il funzionamento

Dettagli

Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici. prof. ing. Luigi Maffei

Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici. prof. ing. Luigi Maffei Strumenti e tecniche di misura per grandezze fotometriche e caratteristiche delle superfici prof. ing. Luigi Maffei Le grandezze fotometriche Sono definite per valutare in termini quantitativi le caratteristiche

Dettagli

Workshop Trasporti e Infrastrutture

Workshop Trasporti e Infrastrutture Workshop Trasporti e Infrastrutture Illuminazione efficiente nel terziario: illuminazione pubblica Fabio Pagano ANIE ASSIL Introduzione L'illuminazione è stato il primo servizio offerto dalle aziende elettriche

Dettagli

CORSO DI ILLUMINOTECNICA

CORSO DI ILLUMINOTECNICA COLLEGIO DEI PERITI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI VARESE CORSO DI ILLUMINOTECNICA PARTE 1 Docente : dott.ing. Paolo Beghelli Bussero ( MI) 1 INDICE 1 INDICE 2 2 IL FENOMENO DELLA LUCE 3 3 DEFINIZIONI

Dettagli

1 - Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale

1 - Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale Marraffa Orazio, matr. 263439 Mesto Emanuele, matr. 257491 Lezione dell 11/05/2016, ore 10:30 / 13:30 INDICE: 1. Tipologie di lampade per l illuminazione artificiale 2. Apparecchi per la diffusione luminosa

Dettagli

Inlon Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322. Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio

Inlon Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322. Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio La tecnologia LED La tecnologia LED può essere applicata ovunque o sostituita a qualsiasi altra sorgente luminosa: è il futuro dell illuminazione. Il loro

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Arcavacata Rende, 8 ottobre 2010 La luce come requisito di legge negli ambienti di lavoro Come riconoscere un apparecchio di illuminazione Direttiva ECOdesign e possibili

Dettagli

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico Illuminotecnica Introduzione al calcolo illuminotecnico 1 Illuminotecnica La radiazione luminosa Con il termine luce si intende l insieme delle onde elettromagnetiche percepibili dall occhio umano. Le

Dettagli

PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting

PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting CAT/BRCH-COOP/IT L impianto di illuminazione esterna della Coop di Castelvetro è stato realizzato in partnership con INRES Istituto Nazionale Consulenza, Progettazione,

Dettagli

illuminazione artificiale

illuminazione artificiale illuminazione artificiale Illuminazione artificiale degli interni Il progetto di illuminazione degli interni deve essere studiato e calcolato in funzione della destinazione d uso e dei compiti visivi del

Dettagli

Illuminazione naturale (3)

Illuminazione naturale (3) PROGETTAZIONE ENERGETICA Illuminazione naturale (3) Luce dall alto (toplighting) Fig. 1 - Illuminazione attraverso una cupola Gli ambienti di elevata dimensione (capannoni, atri, ecc.) sono spesso illuminati

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi 2 Principi Generali della Fotografia LE MISURAZIONI DELLA LUCE 3 LA LUCE QUALE ENERGIA MISURABILE Abbiamo visto che la luce è una forma

Dettagli

ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI

ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI L uso di lampade ad avanzata tecnologia ed elevata efficienza luminosa costituisce un ulteriore criterio tecnico imposto dalla normativa regionale, affinchè

Dettagli

La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia. novembre 2014

La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia. novembre 2014 La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia novembre 2014 Milano e Brescia a LED Illuminazione Pubblica 181,76 km 2 area Milano 90,34 km 2 area Brescia 1.316.000 abitanti Milano 195.500 abitanti

Dettagli

REQUISITI ILLUMINOTECNICI E APPARECCHI D ILLUMINAZIONE

REQUISITI ILLUMINOTECNICI E APPARECCHI D ILLUMINAZIONE REQUISITI ILLUMINOTECNICI E APPARECCHI D ILLUMINAZIONE Curve Fotometriche Imparare a leggerle e comprenderle La curva fotometria rappresenta graficamente come una sorgente luminosa emette luce nello spazio.

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

grandezze illuminotecniche

grandezze illuminotecniche Grandezze fotometriche Flusso luminoso caratteristica propria delle sorgenti luminose; Lezioni di illuminotecnica grandezze illuminotecniche ntensità luminosa lluminamento Luminanza caratteristica propria

Dettagli

ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO

ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO ILLUMINIAMO IL TUO FUTURO TECNOLOGIA LED Il LED è un dispositivo elettronico che trasforma la corrente da cui è attraversato in luce e calore, non irradiato, da dissipare attraverso un apposita struttura

Dettagli

L illuminazione del futuro: i LED e il loro controllo. 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1

L illuminazione del futuro: i LED e il loro controllo. 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1 L illuminazione del futuro: i e il loro controllo 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi 1 Classificazione delle sorgenti luminose 11/04/2010 x I.T.I.S. F.Corni - Modena - ing.g.vicenzi

Dettagli

CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA. Lezione n 3:

CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA. Lezione n 3: CORSO DI FISICA TECNICA 2 AA 2013/14 ILLUMINOTECNICA Lezione n 3: Elementi caratterizzanti il colore Grandezze fotometriche qualitative Le Sorgenti Luminose artificiali Ing. Oreste Boccia 1 Elementi caratterizzanti

Dettagli

Capitolo 2 Impianto di illuminazione.

Capitolo 2 Impianto di illuminazione. Capitolo 2 Impianto di illuminazione. I principali documenti normativi a cui far riferimento per il progetto dell impianto di illuminazione sono le norme UNI 10380: Illuminazione d interni con luce artificiale

Dettagli

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico L impiego dei LED negli impianti di illuminazione permette oggi di contenere in misura significativa i consumi di energia elettrica, ma anche di ridurre

Dettagli

COMUNE DI REZZO Provincia di Imperia REGOLAMENTO COMUNALE SULL INQUINAMENTO LUMINOSO

COMUNE DI REZZO Provincia di Imperia REGOLAMENTO COMUNALE SULL INQUINAMENTO LUMINOSO COMUNE DI REZZO Provincia di Imperia REGOLAMENTO COMUNALE SULL INQUINAMENTO LUMINOSO Approvato con DCC n. 44 del 18/12/2012 REGOLAMENTO PER LA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO Articolo 1 (Finalità) Il presente

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DI UN IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PER INTERNI

DIMENSIONAMENTO DI UN IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PER INTERNI DIMENSIONAMENTO DI UN IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PER INTERNI Dimensionamento di un impianto di illuminazione per interni Esempio n.1 Si vuole progettare l'impianto di illuminazione per un locale di fonderia

Dettagli

Valutazione dell illuminazione artificiale

Valutazione dell illuminazione artificiale Valutazione dell illuminazione artificiale Introduzione La progettazione del campo luminoso realizzato dalle sorgenti artificiali costituisce una parte importante dei compiti del progettista degli ambienti

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE

LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE PARTE V LINEE GUIDA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE OBIETTIVI 1- Operatori per il comune o per i privati: Definire le linee guida operative per l applicazione della

Dettagli

Le nuove sorgenti a LED come integrazione negli impianti fotovoltaici

Le nuove sorgenti a LED come integrazione negli impianti fotovoltaici Le nuove sorgenti a LED come integrazione negli impianti fotovoltaici Guido Campadelli European Sales Manager 1 Come ottimizzare gli investimenti? Gli impianti fotovoltaici attuali in ambito indistriale

Dettagli

1. GENERALITÀ... 3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 3 3. CLASSIFICAZIONE DELLA STRADA... 4 4. CARATTERISTICHE D ILLUMINAMENTO... 5

1. GENERALITÀ... 3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 3 3. CLASSIFICAZIONE DELLA STRADA... 4 4. CARATTERISTICHE D ILLUMINAMENTO... 5 Sommario 1. GENERALITÀ... 3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 3 3. CLASSIFICAZIONE DELLA STRADA... 4 4. CARATTERISTICHE D ILLUMINAMENTO... 5 5. REQUISITI PRESTAZIONALI DELL IMPIANTO... 7 6. STATO DEGLI IMPIANTI

Dettagli

AMPERA SOLUZIONE LED PER UN INVESTIMENTO OTTIMIZZATO. VERSATILità

AMPERA SOLUZIONE LED PER UN INVESTIMENTO OTTIMIZZATO. VERSATILità AMPERA SOLUZIONE LED PER UN INVESTIMENTO OTTIMIZZATO design di qualità EFFICIENza VERSATILità Sostenibilità AMPERA la scelta PIU ovvia per L illuminazione stradale e urbana a led Valutare con precisione

Dettagli

LINEE GUIDA Per La Corretta Illuminazione Esterna E L applicazione Della Legge Marche N 10 Del 24/07/02

LINEE GUIDA Per La Corretta Illuminazione Esterna E L applicazione Della Legge Marche N 10 Del 24/07/02 LINEE GUIDA Per La Corretta Illuminazione Esterna E L applicazione Della Legge Marche N 10 Del 24/07/02 Misure urgenti in materia di risparmio energetico e contenimento dell inquinamento luminoso Rispettare

Dettagli

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led!

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led! Presentazionedelprogettodiefficientamentoenergeticocon utilizzodiapparatiilluminantiprofessionalicontecnologialed Descrizione progetto di Locazione Operativa con riscatto Riduzione spesa energetica ed

Dettagli

INQUINAMENTO LUMINOSO E RISPARMIO ENERGETICO

INQUINAMENTO LUMINOSO E RISPARMIO ENERGETICO INQUINAMENTO LUMINOSO E RISPARMIO ENERGETICO 1 INQUINAMENTO LUMINOSO: DEFINIZIONI E CAUSE PERCHÉ VEDIAMO QUANDO SI ILLUMINA? La luce per illuminare deve seguire un percorso analogo a quello indicato dalla

Dettagli

LE CURVE FOTOMETRICHE

LE CURVE FOTOMETRICHE LE CURVE FOTOMETRICHE E' noto che l' intensità luminosa è una grandezza che deve essere associata ad una direzione. Non avrebbe molto significato parlare della intensità di un corpo illuminante in una

Dettagli

Una nuova luce per Brescia

Una nuova luce per Brescia Una nuova luce per Brescia Innovazione dell illuminazione pubblica Brescia, 9 Maggio 2014 L illuminazione pubblica di Brescia Nel 1909 il servizio di illuminazione pubblica fu affidato dal Comune di Brescia

Dettagli

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led EX FACOLTA DI INGEGNERIA Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led L impianto di illuminazione interna del complesso della ex Facoltà di Ingegneria è oggi tecnicamente obsoleto,

Dettagli

Illuminazione. Roma, ottobre 2009

Illuminazione. Roma, ottobre 2009 Illuminazione Roma, ottobre 2009 L illuminazione di un ambiente di lavoro deve soddisfare esigenze fondamentali quali: Buona visibilità per svolgere una determinata attività Confort visivo Sicurezza La

Dettagli

LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche

LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche LG -Lampade compatte a led Nozioni generali e principali caratteristiche STRUTTURA della LAMPADA LG Possiamo individuare 3 componenti principali che formano la lampada compatta a led (1) Led e diffusore

Dettagli

Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica illuminazione

Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica illuminazione PUBBLICATO 12004565 (PAD - 877706) RSE implementa attività congiunte con il sistema della pubblica amministrazione centrale e locale, con il sistema produttivo, nella sua più ampia articolazione, con le

Dettagli

il giusto equilibrio tra il giorno e la notte

il giusto equilibrio tra il giorno e la notte il giusto equilibrio tra il giorno e la notte ing. Diego Bonata Via Meucci, 17 24053 Brignano Gera d Adda (Bg) Tel./Fax. 0363-814385 cell.339-3073273 http:\\astrolightstudio.eu bonata@tiscali.it diego.bonata@ingpec.eu

Dettagli

Filtri per la saldatura e tecniche connesse requisiti di trasmissione e utilizzazioni raccomandate

Filtri per la saldatura e tecniche connesse requisiti di trasmissione e utilizzazioni raccomandate allegato 3 - protezione personale degli occhi Allegato 3 (*) Si riportano di seguito le appendici delle norme UNI EN 169 (1993), UNI EN 170 (1993) e UNI EN 171 (1993) Protezione personale degli occhi (*)

Dettagli

Elementi di illuminotecnica. Capitolo 2. La percezione della luce, le grandezze fotometriche e la prestazione visiva

Elementi di illuminotecnica. Capitolo 2. La percezione della luce, le grandezze fotometriche e la prestazione visiva Elementi di illuminotecnica Capitolo 2 La percezione della luce, le grandezze fotometriche e la prestazione visiva La luce La luce è l agente fisco che rende visibile gli oggetti ovvero è la sensazione

Dettagli

PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO

PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO LEGGE REGIONALE 7 AGOSTO 2009, N. 17 (BUR N. 65/2009) NUOVE NORME PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO LUMINOSO, IL RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

Comunicato stampa - Aprile 2012 ALYA

Comunicato stampa - Aprile 2012 ALYA ALYA Alya è stato progettato in occasione del 50esimo anniversario di Neri. Dotato di una tecnologia Led all avanguardia è la versione moderna di una lanterna e raggiunge massimi standard di comfort attraverso:

Dettagli

SCHEDA TECNICA APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE A LED Rev.1 - luglio 2014

SCHEDA TECNICA APPARECCHI DI ILLUMINAZIONE A LED Rev.1 - luglio 2014 1) Dati tecnici essenziali Sicurezza (EN60598-1) 1.1 Marca 1.2 Modello 1.3 Tensione nominale (o range) di alimentazione 1.4 Temperatura ambiente (ta) 1.5 Classe di isolamento 1.6 Idoneità al montaggio

Dettagli

Le leggi dello Stato considerano realizzati a regola d arte gli impianti conformi alle norme UNI:

Le leggi dello Stato considerano realizzati a regola d arte gli impianti conformi alle norme UNI: Enti normatori Internazionale: CIE (ISO), IEC Europeo: CEN, CENELEC Nazionale: UNI, CEI Associazioni AIDI Norme volontarie o obbligatorie Una norma rappresenta lo stato dell arte e chi se ne voglia discostare,

Dettagli

CITTA' DI ALESSANO. Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA.

CITTA' DI ALESSANO. Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA. CITTA' DI ALESSANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER IL MIGLIORAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA ESTERNA. ------ REGOLAMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELL'ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA

Dettagli

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED CALCINATE: ROTATORIA Ex S.S. S n. 573 S.P. n. 122 S.P. n. 89 ROTATORIA DI CALCINATE : S.A.P. o TECNOLOGIA

Dettagli

La nuova direttiva applicativa della Legge regionale relativa all Inquinamento Luminoso ed efficienza energetica

La nuova direttiva applicativa della Legge regionale relativa all Inquinamento Luminoso ed efficienza energetica Scenari della nuova tecnologia LED: caratteristiche e classificazione per l illuminazione La nuova direttiva applicativa della Legge regionale relativa all Inquinamento Luminoso ed efficienza energetica

Dettagli

SL 713 LED IL DESIGN INCONTRA LA PERFEZIONE TECNICA

SL 713 LED IL DESIGN INCONTRA LA PERFEZIONE TECNICA 13 mm Design: Office Sommer SL 713 LED IL DESIGN INCONTRA LA PERFEZIONE TECNICA Gli uffici moderni sono protagonisti indiscussi di una continua evoluzione. Tutto diventa più mobile, più flessibile, più

Dettagli

CITTA DI PORTOGRUARO PROVINCIA DI VENEZIA

CITTA DI PORTOGRUARO PROVINCIA DI VENEZIA CITTA DI PORTOGRUARO PROVINCIA DI VENEZIA Regolamento per l illuminazione pubblica e privata esterna attraverso il contenimento del consumo energetico e l abbattimento dell inquinamento luminoso Ver. 1.00

Dettagli

2ª lezione. Grandezze e unità di misura. Corso di illuminotecnica

2ª lezione. Grandezze e unità di misura. Corso di illuminotecnica Grandezze Corso di illuminotecnica In questa seconda lezione approfondiremo i seguenti argomenti: grandezze fotometriche e loro unità ; strumenti. Grandezze fotometriche e loro unità Premettiamo anzitutto

Dettagli

SPOT E LAMPADINE LED SPOTLIGHT LAMPADINE

SPOT E LAMPADINE LED SPOTLIGHT LAMPADINE LED SPOTLIGHT Luce uniforme, nuovo design Risparmio energetico fino al 85% rispetto alle spot light tradizionali Accensione rapida Disponibile in tre colorazioni Attacchi disponibili : MR16 GU10 - E 27

Dettagli

HERA Luce. Casi di successo nell illuminazione pubblica

HERA Luce. Casi di successo nell illuminazione pubblica Dott. Ing. Matteo Seraceni HERA Luce Casi di successo nell illuminazione pubblica Contenere consumi e costi, nel pieno rispetto delle leggi, a difesa dell ambiente e fuori da logiche speculative Convegno

Dettagli

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 Relazione di calcolo illuminotecnico Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 PREMESSA Oggetto del seguente lavoro è il calcolo illuminotecnico da effettuarsi nel

Dettagli

1, 2 o 4 metri. Possono essere installate singolarmente o in linea e sono disponibili in versione a soffitto o sospesa.

1, 2 o 4 metri. Possono essere installate singolarmente o in linea e sono disponibili in versione a soffitto o sospesa. E7 E7 - illuminazione a LED per ampi spazi E7 è una serie di lampade in linea e individuali con LED per illuminare ampi spazi. La serie utilizza la tecnologia LED+LENS di ETAP e fornisce soluzioni modulari

Dettagli

PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA

PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA PIANIFICAZIONE E GESTIONE ENERGETICA CEV nell ambito del Patto dei Sindaci promuove la pianificazione energetica attraverso i PAES

Dettagli

Linee di indirizzo del nuovo Regolamento attuativo della legge sull'illuminazione Esterna

Linee di indirizzo del nuovo Regolamento attuativo della legge sull'illuminazione Esterna Linee di indirizzo del nuovo Regolamento attuativo della legge sull'illuminazione Esterna ILLUMINAZIONE PUBBLICA: STATO DELL ARTE E PROSPETTIVE 28 ottobre 2015 Salone di Villa Gallia Como NECESSITA DI

Dettagli

Lampade per illuminazione esterna: Lampade a Induzione Lampade al Sodio Alta Pressione Lampade a Led

Lampade per illuminazione esterna: Lampade a Induzione Lampade al Sodio Alta Pressione Lampade a Led Lampade per illuminazione esterna: Confronto tecnico Scopo di questo articolo è quello di analizzare tecnicamente (ma non solo) le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi di almeno tre sistemi diversi

Dettagli

Rischio fotobiologico delle lampade Criteri di valutazione del rischio

Rischio fotobiologico delle lampade Criteri di valutazione del rischio Rischio fotobiologico delle lampade Criteri di valutazione del rischio Riferimenti legislativi: DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 (testo unico) Capo V Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione

Dettagli

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica.

CONOSCERE LA LUCE. Propagazione nello spazio di un onda elettromagnetica. FOTODIDATTICA CONOSCERE LA LUCE Le caratteristiche fisiche, l analisi dei fenomeni luminosi, la temperatura di colore. Iniziamo in questo fascicolo una nuova serie di articoli che riteniamo possano essere

Dettagli

EVML Armatura a LED Low bay

EVML Armatura a LED Low bay Staffa di fissaggio EVML - Zona 1, 2, 21, 22 - Eccellente dissipazione del calore - Bassi consumi ed alta efficienza - Adatta a basse temperaure - Facile installazione - Ingombro ridotto Alette di raffreddamento

Dettagli

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004 PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE Comune di PISOGNE - BS Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004 RISPARMIO ENERGETICO ANALISI DELLA SITUAZIONE F - IN ALLEGATO AI FASCIOLI

Dettagli

Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale

Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale INDICE ALLEGATO A: Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale A. - RELAZIONE GENERALE 2 A.1 - PREMESSA 2 A.2 - INTENTI DEL PICIL 3 A.3 CONTENUTI DEL PICIL 5 A.4 - INQUADRAMENTO

Dettagli

LAMPADE LED PER L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA

LAMPADE LED PER L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA LAMPADE LED PER L'ILLUMINAZIONE PUBBLICA Ing. Vincenzo Gabriele Stea [In breve la tecnologia di illuminazione a LED sostituirà completamente l attuale tecnologia che utilizza lampade a scarica nei gas,

Dettagli

I materiali per la segnaletica stradale: costituzione e caratteristiche prestazionali

I materiali per la segnaletica stradale: costituzione e caratteristiche prestazionali Egaf Incontro con l autore Sicurezza stradale e piani di segnalamento Lecce Auditorium Museo Provinciale Sigismondo Castromediano 1 Marzo 2013 Pr ovincia di Lecce I materiali per la segnaletica stradale:

Dettagli

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SUPER RAPIDA MORSETTIERA AD INNESTO RAPIDO SU SLITTA ESTRAIBILE PER UN CABLAGGIO SENZA VITI, SEMPLICE ED IMMEDIATO

INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SUPER RAPIDA MORSETTIERA AD INNESTO RAPIDO SU SLITTA ESTRAIBILE PER UN CABLAGGIO SENZA VITI, SEMPLICE ED IMMEDIATO Le lampade di illuminazione ad elevatissimo risparmio energetico LED T5 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE SUPER RAPIDA MORSETTIERA AD INNESTO RAPIDO SU SLITTA ESTRAIILE PER UN CALAGGIO SENZA VITI, SEMPLICE

Dettagli

COMUNE DI MONZA. SETTORE AMBIENTE E QUALITA URBANA Ufficio Ecologia

COMUNE DI MONZA. SETTORE AMBIENTE E QUALITA URBANA Ufficio Ecologia COMUNE DI MONZA SETTORE AMBIENTE E QUALITA URBANA Ufficio Ecologia REGOLAMENTO PER L ILLUMINAZIONE PUBBLICA E PRIVATA Approvato con Deliberazione di C.C. n 39 del 09.06.2003 REGOLAMENTO PER L ILLUMINAZIONE

Dettagli

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE 1 Illuminatore L illuminatore provvede a generare la luce e inviarla, minimizzando ogni dispersione con un sistema ottico opportuno, nel bundle cioè nel collettore

Dettagli

COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG)

COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG) COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG) EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE ATTRAVERSO INTERVENTI TESI ALL AMMODERNAMENTO

Dettagli

Con i nostri prodotti si riducono i costi della bolletta elettrica fino al 90%.

Con i nostri prodotti si riducono i costi della bolletta elettrica fino al 90%. CATALOGO 2012 Tecnologia LED Mentre le altre fonti di illuminazione da anni non introducono innovazioni significative, a tecnologia LED e in forte crescita e l efficacia luminosità dei LED aumenta rapidamente

Dettagli

Plafoniere e sistemi di illuminazione 12-24VDC-230VAC

Plafoniere e sistemi di illuminazione 12-24VDC-230VAC Illuminazione efficace ovvero luce percepita dall occhio con minor consumo di energia Alcune considerazioni per scegliere la fonte di luce più appropiata L unità di misura della luce emessa da una lampadina

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE AMBIENTE E DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA

IL DIRETTORE GENERALE AMBIENTE E DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA Prot. n. (AMB/06/71193) Vista: IL DIRETTORE GENERALE AMBIENTE E DIFESA DEL SUOLO E DELLA COSTA - la legge regionale 29 settembre 2003, n. 19 Norme in materia di riduzione dell'inquinamento luminoso e di

Dettagli

Valutazione standardizzata Sistema illuminante a led

Valutazione standardizzata Sistema illuminante a led Scheda tecnica n. 46E Pubblica illuminazione a led in zone pedonali: sistemi basati su tecnologia a led in luogo di sistemi preesistenti con lampade a vapori di mercurio 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione

Dettagli

Riduzione dell inquinamento luminoso e relativo risparmio energetico: compiti e opportunità

Riduzione dell inquinamento luminoso e relativo risparmio energetico: compiti e opportunità ASSESSORATO DELLA DIFESA DELL AMBIENTE Giornata d d informazione Riduzione dell inquinamento luminoso e relativo risparmio energetico: compiti e opportunità Piani della Luce e l energyl saving nell illuminazione

Dettagli

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE PRINCIPALI LAMPADE UTILIZZATE NELL ILLUMINAZIONE DI FABBRICATI NON RESIDENZIALI, FABBRICHE,

Dettagli

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza.

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza. Alimentatore switching controllato, per Led di. Detto alimentatore è controllato da un circuito, che consente la possibilità a qualsiasi corpo illuminante, ( stradale ovvero di interni ), di erogare la

Dettagli

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Intervento di riqualificazione energetica ed illuminotecnica della rete di illuminazione pubblica del Comune di Varapodio Progetto Definitivo/Esecutivo

Dettagli

Comune di VESSALICO Provincia di IMPERIA REGOLAMENTO COMUNALE SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO

Comune di VESSALICO Provincia di IMPERIA REGOLAMENTO COMUNALE SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO Comune di VESSALICO Provincia di IMPERIA REGOLAMENTO COMUNALE SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO Approvato con delibera C.C. n. 21 del 30/07/2015 1 REGOLAMENTO PER LA RIDUZIONE DELL'INQUINAMENTO LUMINOSO Articolo

Dettagli

Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica Illuminazione

Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica Illuminazione Linee Guida Operative per la realizzazione di impianti di Pubblica Illuminazione Roberto Menga, Walter Grattieri Febbraio 2009 Area: Usi finali Rapporto SSE - Sviluppo dei Sistemi Elettrici Pag. 1/82 Contratto

Dettagli

Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica. nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici

Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica. nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici RSE - SSE Milano, 21-22 Marzo 2012 Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici Walter Grattieri, Simone Maggiore 1 SOMMARIO I certificati bianchi

Dettagli

2PI Sas di Maurizio Pitta & C.

2PI Sas di Maurizio Pitta & C. Nozioni di Illuminotecnica. L'illuminotecnica è una scienza che ha come oggetto la caratterizzazione delle sorgenti di luce artificiale e lo studio degli effetti che esse hanno su ambienti esterni, interni,

Dettagli

LED Lighting Design 1. prof. arch. Gianni Forcolini Facoltà del Design Politecnico di Milano

LED Lighting Design 1. prof. arch. Gianni Forcolini Facoltà del Design Politecnico di Milano LED Lighting Design 1 prof. arch. Gianni Forcolini Facoltà del Design Politecnico di Milano 00_Forcolini_romane_I_XIV_Gianni Forcolini - Illuminazione LED 11/03/11 10.32 Pagina V Sommario Introduzione

Dettagli

1. Premessa Le caratteristiche di un impianto d'illuminazione dipendono dal tipo di attività che si svolge nell ambiente. Tenuto conto che l impianto

1. Premessa Le caratteristiche di un impianto d'illuminazione dipendono dal tipo di attività che si svolge nell ambiente. Tenuto conto che l impianto 1. Premessa Le caratteristiche di un impianto d'illuminazione dipendono dal tipo di attività che si svolge nell ambiente. Tenuto conto che l impianto esistente nei locali non è sufficiente, in numero e

Dettagli

PLAFONIERA SNP2 Stellare

PLAFONIERA SNP2 Stellare ILLUMINOTECNICA PLAFONIERA SNP2 Stellare APPARECCHIO DI ILLUMINAZIONE CON LED AD ALTA POTENZA DA 50 + 50 Watt INSTALLAZIONI AD INCASSO SU CONTROSOFFITTI A DOGHE E PENSILINE PER STAZIONI DI SERVIZIO Pag.2

Dettagli

BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA

BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA DEL COMUNE DI QUATTRO CASTELLA 1) Situazione Attuale Inflazione media: 2,5%/anno. Aumento medio costo energia elettrica: 5%. Totale 2425 lampade di cui il 36% degli

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA CONSIGLIO REGIONALE. VII Legislatura

REGIONE EMILIA-ROMAGNA CONSIGLIO REGIONALE. VII Legislatura REGIONE EMILIA-ROMAGNA CONSIGLIO REGIONALE VII Legislatura Deliberazione legislativa n. 113/2003 NORME IN MATERIA DI RIDUZIONE DELL'INQUINAMENTO LUMINOSO E DI RISPARMIO ENERGETICO Approvata dal Consiglio

Dettagli

Efficienza, comfort, e semplicità

Efficienza, comfort, e semplicità UM UM Efficienza, comfort, e semplicità La gamma UM offre diffusori con tecnologia MesoOptics. I vantaggi di questa tecnologia (altissima efficienza e distribuzione grandangolare della luce) uniti ad un

Dettagli

AREA OMOGENEA DI APPARTENENZA. Zone di interesse pubblico. Zone di valore paesistico-ambientale. Aree di rispetto cimiteriale

AREA OMOGENEA DI APPARTENENZA. Zone di interesse pubblico. Zone di valore paesistico-ambientale. Aree di rispetto cimiteriale RIEPILOGO STATO DI FATTO Legenda PROPRIETA IMPIANTI Proprietà comunale Proprietà Enel So.l.e. AREA OMOGENEA DI APPARTENENZA Aree verdi Zone residenziali Zone di interesse pubblico Zone produttive Zone

Dettagli

Emidio Frattaroli Editore e Direttore Responsabile. AV Magazine www.avmagazine.it info@avmagazine.it

Emidio Frattaroli Editore e Direttore Responsabile. AV Magazine www.avmagazine.it info@avmagazine.it Emidio Frattaroli Editore e Direttore Responsabile AV Magazine www.avmagazine.it info@avmagazine.it AV Magazine - 500.000 IP unici al mese (fonte Google Analytics - nov 2012) - 30.000 IP unici al giorno

Dettagli

Una ricca gamma: Samsung, Genesis, BRIDGlux, Epistar, Cree, sanan cob

Una ricca gamma: Samsung, Genesis, BRIDGlux, Epistar, Cree, sanan cob Data Speed nasce nel 1985. I 30 anni di esperienza nel settore ci pongono come Leader tra i Rivenditori di Prodotti Informatici per l'azienda, l'ufficio e la Scuola. Data Speed è in grado di proporre una

Dettagli

Illuminazione della Città: Tecnologia & Risparmio Energetico

Illuminazione della Città: Tecnologia & Risparmio Energetico Cupra 08 Maggio Case Study: l comune di Cupra l Comune di Cupra Cupra ottica performante ottica aperta Analisi dell illuminazione esistente globo 49% 39% 10% 2% ottica aperta ottica globo performante lanterna

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA EDIFICI UNIVERSITARI POLI DIDATTICI PAPARDO - ANNUNZIATA PROGETTO UNIME-LED COLLABORATORI: - AREA SERVIZI TECNICI -

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA EDIFICI UNIVERSITARI POLI DIDATTICI PAPARDO - ANNUNZIATA PROGETTO UNIME-LED COLLABORATORI: - AREA SERVIZI TECNICI - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA EDIFICI UNIVERSITARI POLI DIDATTICI PAPARDO - ANNUNZIATA PROGETTO UNIME-LED PROGETTAZIONE: - AREA SERVIZI TECNICI - arch. Maria Giovanna Leonardi ing. Giovanni Lupo geom.

Dettagli

COMUNE DI AMEGLIA - PROVINCIA DELLA SPEZIA REGOLAMENTO PER LA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO LUMINOSO

COMUNE DI AMEGLIA - PROVINCIA DELLA SPEZIA REGOLAMENTO PER LA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO LUMINOSO COMUNE DI AMEGLIA - PROVINCIA DELLA SPEZIA REGOLAMENTO PER LA RIDUZIONE DELL INQUINAMENTO LUMINOSO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 36 in data 30.09.2013 INDICE Art. 1 Definizioni e

Dettagli

ILLUMINAZIONE EFFICIENTE IN UFFICIO

ILLUMINAZIONE EFFICIENTE IN UFFICIO CONSIGLI PER RISPAMIARE ENERGIA IN UFFICIO I SETTIMANA DELL ENERGIA ILLUMINAZIONE EFFICIENTE IN UFFICIO Buone Abitudini Ecco alcuni comportamenti che è bene adottare per risparmiare energia in ufficio

Dettagli

Il passaggio più semplice alla luce bianca confortevole

Il passaggio più semplice alla luce bianca confortevole Il passaggio più semplice alla luce bianca confortevole MASTER CDO-ET Lampada ad alogenuri metallici in ceramica, con bulbo esterno ovoidale opalizzato, utilizzata in ambienti esterni, che offre una piacevole

Dettagli

LEGGE VALLE D'AOSTA SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO

LEGGE VALLE D'AOSTA SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO LEGGE VALLE D'AOSTA SULL'INQUINAMENTO LUMINOSO LEGGI E REGOLAMENTI Legge regionale 28 aprile 1998, n. 17. Norme in materia di illuminazione esterna. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato; IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli