Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7

8

9 IMPRESA - Ga.Fi. Sud primo Confidi della Campania iscritto nell'elenco speciale degli Intermediari Finanziari previsto dall'art. 107 del Dl 385/1993 CASERTA. Con provvedimento di Banca d Italia del 21 Maggio 2013, GA.FI. Sud, l Organismo di Garanzia presieduto da Rosario Caputo, è stato iscritto nell'elenco speciale degli Intermediari Finanziari previsto dall'art. 107 del Decreto Legislativo 385/1993 con il codice identificativo , essendo in possesso dei necessari requisiti di carattere organizzativo e patrimoniale. GA.FI.Sud è il primo Confidi della Campania ad aver ottenuto da Banca d Italia il provvedimento di Iscrizione nell elenco speciale degli Intermediari Finanziari Vigilati. Con l ottenimento di questo riconoscimento GA.FI. Sud potrà notevolmente, ed ulteriormente, accrescere il supporto fornito alle imprese della provincia per l accesso al credito, in quanto le proprie garanzie acquisiscono un maggior peso nei confronti delle Banche finanziatrici. Il nuovo status di GA.FI. Sud permetterà, da un lato, di far ridurre gli assorbimenti patrimoniali del sistema bancario a fronte del credito garantito e dall altro faciliterà e migliorerà l accesso al credito delle piccole e medie imprese del territorio. L efficienza operativa del nostro consorzio dichiara il Presidente Rosario Caputo - è riuscita a creare nel corso degli anni opportunità concrete in grado di favorire un rapporto sempre più proficuo tra il sistema bancario e le imprese a livello regionale e interprovinciale. Uno sviluppo costante che ha permesso l iscrizione tra i soggetti vigilati da Banca d Italia ai sensi dell art. 107 del T.U.B. Questo riconoscimento è il suggello all atteggiamento imprenditoriale tenuto da Ga.Fi. Sud nel corso degli anni, un successo raggiunto grazie alle capacità di un gruppo di lavoro che, nel rispetto del ruolo e delle competenze di ogni singola risorsa, è stato in grado di mantenere inalterato e di rendere proficuo il rapporto tra visione strategica e capacità di esecuzione. Pertanto conclude Caputo Ga.Fi. Sud si configura, indubbiamente, come modello di una Campania che funziona e che può ripartire nonostante la crisi. * Oltre soci, circa di euro di garanzie rilasciate solo nel 2012, un Consiglio di Amministrazione di tutto rispetto e un management di qualità al proprio servizio: sono solo alcune delle prerogative che hanno fatto di Ga.Fi. Sud il primo intermediario Finanziario Vigilato da Banca d Italia della regione Campania. L attività viene svolta sull intero territorio nazionale con Sede Legale in Napoli e uffici provinciali in Caserta (Direzione Generale e Sede Amministrativa), Avellino, Benevento e Salerno.

10 Ga.Fi. Sud primo Confidi della Campania iscritto nell'elenco speciale degli Intermediari Finanziari Vigilati. Con provvedimento di Banca d Italia del 21 Maggio 2013, GA.FI. Sud, l Organismo di Garanzia presieduto da Rosario Caputo, è stato iscritto nell'elenco speciale degli Intermediari Finanziari previsto dall'art. 107 del Decreto Legislativo 385/1993 con il codice identificativo , essendo in possesso dei necessari requisiti di carattere organizzativo e patrimoniale. Con l ottenimento di questo riconoscimento GA.FI. Sud potrà notevolmente, ed ulteriormente, accrescere il supporto fornito alle imprese della provincia per l accesso al credito, in quanto le proprie garanzie acquisiscono un maggior peso nei confronti delle Banche finanziatrici. Il nuovo status di GA.FI. Sud permetterà, da un lato, di far ridurre gli assorbimenti patrimoniali del sistema bancario a fronte del credito garantito e dall altro faciliterà e migliorerà l accesso al credito delle piccole e medie imprese del territorio. L efficienza operativa del nostro consorzio dichiara il Presidente Rosario Caputo (nella foto) - è riuscita a creare nel corso degli anni opportunità concrete in grado di favorire un rapporto sempre più proficuo tra il sistema bancario e le imprese a livello regionale e interprovinciale. Uno sviluppo costante che ha permesso l iscrizione tra i soggetti vigilati da Banca d Italia ai sensi dell art. 107 del T.U.B. Questo riconoscimento è il suggello all atteggiamento imprenditoriale tenuto da Ga.Fi. Sud nel corso degli anni, un successo raggiunto grazie alle capacità di un gruppo di lavoro che, nel rispetto del ruolo e delle competenze di ogni singola risorsa, è stato in grado di mantenere inalterato e di rendere proficuo il rapporto tra visione strategica e capacità di esecuzione. Pertanto conclude Caputo Ga.Fi. Sud si configura, indubbiamente, come modello di una Campania che funziona e che può ripartire nonostante la crisi.

11 !"##! " #! $%& '()** + *((*, -!!. # + #!!/ ( #! -0! 1 " #! " # $ %& '! $!" 1 # # # (! ) * #

12 $ * $ # +2 # 2 " $ & "# $ % & '( )# *( ) )#%+#&,-./,,(( 0# (** ** (0#!! 3, 4'$*$ ( % %% 5( 6 % 6, %% *( 43(

13 ! "# $" % &' ()*++ +))+, -!. /! "# $$ %& 01 $& '$ ( ##" )*+,("- #. 2 2 $$ ##/! 0 1)2** )******** 3*)3 4 ## / % '34&!5"!"

14

15 Gafi Sud tra gli intermediari finanziari: è il primo Confidi della Campania Il presidente Rosario Caputo: «E modello di un meridione che funziona» CASERTA - È stato iscritto nell'elenco speciale degli Intermediari Finanziari Ga.Fi. Sud, l Organismo di garanzia presieduto da Rosario Caputo. Si tratta del primo Confidi della Campania ad aver ottenuto da Banca d Italia il provvedimento di iscrizione nell elenco speciale degli Intermediari finanziari vigilati. Il nuovo status permetterà a Ga.Fi. Sud di far ridurre gli assorbimenti patrimoniali del sistema bancario a fronte del credito garantito e dall altro faciliterà e migliorerà l accesso al credito delle piccole e medie imprese associate. I NUMERI - «Questo importante risultato ha commentato Caputo - conferma il ruolo sempre più concreto da noi assunto in Campania e nell intero Mezzogiorno nel favorire l'accesso al credito alle piccole e medie imprese e quindi utile per stimolare investimenti e nuova occupazione». Con oltre mille e 500 soci e circa 100 milioni di euro di garanzie rilasciate solo nel 2012, Ga.Fi. Sud è uno degli organismi di garanzia più efficienti di tutto il Mezzogiorno e ora anche il primo intermediario finanziario vigilato da Banca d Italia della Campania.

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869

Campania. Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Spesa del pubblico per Provincia 115.896.618 38.463.864 20.072.877 11.448.993 7.619.869 Campania 0 km 20 40 60 80 100 Siae - Ufficio Statistica 63 Le mappe dello spettacolo 2014 Provincia di Avellino -

Dettagli

Chiarimenti in materia di rilascio di garanzie

Chiarimenti in materia di rilascio di garanzie Chiarimenti in materia di rilascio di garanzie L andamento del ciclo economico e le numerose norme che, a vario titolo, richiedono la presentazione di garanzie a supporto di obbligazioni assunte hanno

Dettagli

LA GARANZIA GIOVANI IN CAMPANIA

LA GARANZIA GIOVANI IN CAMPANIA LA GARANZIA GIOVANI IN CAMPANIA Cos è la Garanzia Giovani? La Garanzia Giovani è un iniziativa dell Unione Europea per diminuire la disoccupazione giovanile, nei paesi membri in cui questa è al di sopra

Dettagli

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico.

Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. 1 Risparmi sulla bolletta delle famiglie per 873milioni di euro in Campania con gli interventi di eco-efficientamento energetico. Se le famiglie campane realizzassero all interno degli appartamenti di

Dettagli

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Claudio Clemente Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF) Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Convegno «Economia illegale

Dettagli

Documento e Proposte

Documento e Proposte Documento e Proposte www.confidicampani.it Pag. 1 di 8 I Confidi I Confidi grazie alla loro figura di collegamento tra il mondo imprenditoriale e quello bancario, operano fruttuosamente a favore delle

Dettagli

Consiglio Territoriale Campania Calabria

Consiglio Territoriale Campania Calabria Consiglio Territoriale Campania Calabria Il Consiglio Territoriale Campania Calabria ha rinnovato l accordo, rivolto ai propri Soci, familiari e conviventi, col Consorzio UNICOCAMPANIA, per l acquisto

Dettagli

E una società finanziaria pubblica che opera da oltre trent anni a sostegno dello sviluppo e della competitività del territorio piemontese.

E una società finanziaria pubblica che opera da oltre trent anni a sostegno dello sviluppo e della competitività del territorio piemontese. E una società finanziaria pubblica che opera da oltre trent anni a sostegno dello sviluppo e della competitività del territorio piemontese. Gestisce bandi finalizzati all erogazione di agevolazioni destinate

Dettagli

RELAZIONE DEL TESORIERE SULLA GESTIONE

RELAZIONE DEL TESORIERE SULLA GESTIONE RELAZIONE DEL TESORIERE SULLA GESTIONE INFORMAZIONI SUL CONTO ECONOMICO L elemento di maggior rilievo relativo al rendiconto chiuso al 31/12/2013 ha riguardato l entrata in vigore del decreto-legge n.

Dettagli

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi Valerio Vacca (Banca d Italia, ricerca economica Bari) Il laboratorio del credito, Napoli, 15 marzo 2012 La struttura del mercato in Cr (2010):

Dettagli

Roma, 21 settembre 2015

Roma, 21 settembre 2015 Roma, 21 settembre 2015 CREDITO, SVIMEZ: CONFIDI AL SUD TROPPO PICCOLI E POVERI, EROGANO IL 25% RISPETTO A QUELLI DEL CENTRO-NORD La SVIMEZ: Servono interventi organici nell ambito del credito e dei Confidi

Dettagli

Il confidi nazionale della cooperazione italiana. Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative

Il confidi nazionale della cooperazione italiana. Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative Il confidi nazionale della cooperazione italiana Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative chi siamo Cooperfidi Italia è il confidi nazionale della cooperazione italiana ed è sostenuto da Agci,

Dettagli

PROGETTO OPERATIVO La cura del diabete in età pediatrica in Campania SOTTOTITOLO

PROGETTO OPERATIVO La cura del diabete in età pediatrica in Campania SOTTOTITOLO PROGETTO OPERATIVO La cura del diabete in età pediatrica in Campania SOTTOTITOLO DEOSPEDALIZZARE LA CRONICITA IMPLEMENTANDO L INTEGRAZIONE CON IL TERRITORIO Centro Regionale Diab. Pediatrica A.O.U. Federico

Dettagli

Formazione, attività scientifica e/o professionale

Formazione, attività scientifica e/o professionale SERGIO LOCORATOLO Napoli, 7 marzo 1968 sergio.locoratolo@unifg.it Formazione, attività scientifica e/o professionale Titoli accademici e altri titoli Laurea in Giurisprudenza, Dottorato di ricerca in Diritto

Dettagli

Il futuro dei Confidi 106 e 107 alla luce del D.lgs. del 13/08/2010 n. 141

Il futuro dei Confidi 106 e 107 alla luce del D.lgs. del 13/08/2010 n. 141 Il futuro dei Confidi 106 e 107 alla luce del D.lgs. del 13/08/2010 n. 141 Prof.ssa Rosa Adamo Corso di Istituzioni di Economia degli Intermediari Finanziari Sommario 1. L istituzione di un unico albo

Dettagli

Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo

Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo Roberto Di Molfetta Napoli, 24 marzo 212 L Accordo Anci-Conai è motore della crescita della raccolta su tutto il territorio nazionale

Dettagli

Giuseppe Signeri. Responsabile Direzione Territoriale Sicilia Ovest

Giuseppe Signeri. Responsabile Direzione Territoriale Sicilia Ovest Giuseppe Signeri Responsabile Direzione Territoriale Sicilia Ovest Negli ultimi anni, lo scenario normativo e operativo dei Confidi è profondamente mutato. La legge di riforma del settore e i suoi successivi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL Direzione Regionale della Campania PROTOCOLLO D INTESA TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE DIREZIONE REGIONALE DELLA CAMPANIA E I CONSIGLI PROVINCIALI DEGLI ORDINI DEI CONSULENTI DEL LAVORO PRESENTI NELLA REGIONE

Dettagli

CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia

CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia Nato dalle Imprese per le Imprese A cura del Direttore Provinciale CNA BAT dott. Enzo Di Nunzio I CONFIDI VIGILATI: NUOVE OPPORTUNITA PER BANCHE

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL RECENTE STUDIO DELLA SVIMEZ CONFERMA NOTEVOLI DIFFERENZE TERRITORIALI ED EVIDENZIA SVANTAGGI COMPETITIVI ANCE SALERNO: CREDITO, CONFIDI A DUE VELOCITA Nel 2013 su oltre 22 miliardi

Dettagli

Circolare Legge di Stabilità 2014 - Principali misure in materia di credito e finanza

Circolare Legge di Stabilità 2014 - Principali misure in materia di credito e finanza Circolare Legge di Stabilità 2014 - Principali misure in materia di credito e finanza INDICE 1. Premessa 2. Garanzie pubbliche per l accesso al credito 3. Patrimonializzazione dei confidi 4. Operatività

Dettagli

Emergenza credito anche per le libere professioni

Emergenza credito anche per le libere professioni Lunedì 18 marzo 2013 Emergenza credito anche per le libere professioni È allarmante il quadro economico delle professioni che è emerso nel corso del consiglio di amministrazione di Fidiprof Nord e di Fidiprof

Dettagli

CAMPANIA Mutui IV trimestre 2012

CAMPANIA Mutui IV trimestre 2012 CAMPANIA Mutui IV trimestre 2012 Anche per il quarto trimestre del 2012 l'ufficio Studi Tecnocasa - sezione mediazione creditizia ha provveduto ad analizzare nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti

Dettagli

Ricerca sulle conoscenze e-learning dei docenti

Ricerca sulle conoscenze e-learning dei docenti ISTITUTO BENALBA per l aggiornamento l e la formazione QUADERNI PER L INNOVAZIONE METODOLOGICA Ricerca sulle conoscenze e-learning dei docenti REALIZZAZIONE e REPORT FINALE Anno 2009/10 FORMAZIONE E PROFESSIONE

Dettagli

Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari

Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari Approfondimento 6.11 w - La nuova normativa relativa agli intermediari finanziari INTERMEDIARI FINANZIARI ART. 106 TUB, CONFIDI, AGENTI IN ATTIVITÀ FINANZIARIA, MEDIATORI CREDITIZI E OPERATORI PROFESSIONALI

Dettagli

RISOLUZIONE N. 5/E. Roma, 19 gennaio 2015

RISOLUZIONE N. 5/E. Roma, 19 gennaio 2015 RISOLUZIONE N. 5/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 gennaio 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica IRAP Determinazione della base imponibile ed aliquota applicabile ai CONFIDI (Art. 6 del D.Lgs. 15 dicembre

Dettagli

QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI

QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI QUADERNO TECNICO IL MERCATO DEI MUTUI E L ATTUAZIONE DEL PLAFOND CASSA DEPOSITI E PRESTITI 7 maggio 2014 GR Centro Studi Acen Il tema dei mutui alle famiglie è essenziale nel sistema delle costruzioni

Dettagli

RASSEGNA ESSENZIALE DELLA NORMATIVA SETTORIALE DELLE REGIONI OB. CONVERGENZA

RASSEGNA ESSENZIALE DELLA NORMATIVA SETTORIALE DELLE REGIONI OB. CONVERGENZA Programma Operativo Governance e Azioni di Sistema FSE 2007 2013 Obiettivo 1 Convergenza Asse E Capacità istituzionale Progetto di supporto e affiancamento operativo in favore degli Enti Pubblici delle

Dettagli

NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania

NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania NOTE sulla situazione delle energie rinnovabili in Italia ed in Campania Per lungo tempo (fino a circa i primi anni '60) la produzione energetica italiana è stata in larga parte rinnovabile, grazie in

Dettagli

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso.

AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. AUTOIMPIEGO. Diventa imprenditore di te stesso. ASSUMI UNO BRAVO COME TE. Invitalia offre tre differenti opportunità di autoimpiego a chi non ha un lavoro e vuole avviare un attività in proprio: il lavoro

Dettagli

Rapporto Societario 2011

Rapporto Societario 2011 GA.FI.Sud Rapporto Societario 2011 GA.FI.Sud s.c.p.a. Rapporto Societario 2011 www.gafisud.it 1 SOMMARIO Convocazione Assemblea 3 Organi Sociali 4 Relazione sulla Gestione 5 Relazione del Collegio Sindacale

Dettagli

Corsi di Formazione. Business process Reingeneering management (Reingegnerizzazione dei processi), Centro di Formazione Telecom Italia, Roma (1994)

Corsi di Formazione. Business process Reingeneering management (Reingegnerizzazione dei processi), Centro di Formazione Telecom Italia, Roma (1994) CURRICULUM VITAE Nome Indirizzo Via S. Oronzo 42/a 83100 Avellino Telefono 0825/794278 (Segreteria Presidenza) Fax 0825/794225 (Alto Calore Servizi Spa, Avellino) E-mail raffaello.destefano@altocalore.it

Dettagli

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi

Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi 1 Agevolazioni finanziarie per le imprese del settore Autotrasporto merci per conto terzi Relatore: Cristiano Vincenzi (cristiano.vincenzi@bancopopolare.it) Responsabile Funzione Finanziamenti Agevolati

Dettagli

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (art. 47 - D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (art. 47 - D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (art. 47 - D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto Napoli Giuseppe nato a Salerno (SA), il 02/02/1966, cittadinanza italiana, sesso maschile, domiciliato

Dettagli

1985 Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale conseguito presso l istituto Tecnico Commerciale G. Alberti ;

1985 Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale conseguito presso l istituto Tecnico Commerciale G. Alberti ; Maurizio Boffa i Via Munanzio Planco n.50-82100 Benevento Tel./Fax: 0824/21257 Via F.Nansen - 00100 Roma Tel./Fax: 06/ Cellulare 339/4748927 Em@il: Maurizio.boffa@libero.it Dati personali Luogo di nascita:

Dettagli

Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo

Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo 1 Premessa Le modifiche in materia di Credito al Consumo sono volte: ad ampliare l ambito di applicazione della disciplina contenuta nel Testo Unico Bancario

Dettagli

Elenco Intermediari operanti nel settore finanziario n. 27193. RELAZIONE SULLA GESTIONE AL BILANCIO AL 31.12.2012

Elenco Intermediari operanti nel settore finanziario n. 27193. RELAZIONE SULLA GESTIONE AL BILANCIO AL 31.12.2012 CITHEF S.C. a R.L. Sede Legale: Via Santa Lucia, 81 80132 Napoli Capitale Sociale:euro 610.330 i.v. R.E.A. Napoli n.507434 Registro Imprese di Napoli e C.F. 06629110633 Elenco Intermediari operanti nel

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report IL SENTIMENT DELLE IMPRESE ASSOCIATE RIFERITO ALLE DINAMICHE DEL CREDITO NEL TERRITORIO PROVINCIALE ANCE SALERNO: RISCHIO USURA SEMPRE ELEVATO Sebbene il trend risulti in diminuzione

Dettagli

Intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio - "Bisogna riconoscere l'arte della pizza patrimonio Unesco"

Intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio - Bisogna riconoscere l'arte della pizza patrimonio Unesco Articoli Selezionati COMMERCIO Citta' TURISMO SERVIZI ECONOMIA E POLITICA ECONOMIA E Citta' POLITICA... Comunicazione agli Abbonati COMMERCIO TURISMO SERVIZI COMMERCIO TURISMO SERVIZI COMMERCIO TURISMO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AL FONDO ROTATIVO PER IL MANTENIMENTO DELL'OCCUPAZIONE IN CALABRIA SOT- TO FORMA DI FINANZIAMENTO AGEVOLATO

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AL FONDO ROTATIVO PER IL MANTENIMENTO DELL'OCCUPAZIONE IN CALABRIA SOT- TO FORMA DI FINANZIAMENTO AGEVOLATO Allegato B DIPARTIMENTO 10 REGIONE CALABRIA POR CALABRIA FSE 2007-2013 Obiettivo specifico B - Obiettivo operativo B.1 Obiettivo specifico C - Obiettivo operativo C.1 REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AL FONDO

Dettagli

Osservatorio Sicurezza Carte Valori. L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza

Osservatorio Sicurezza Carte Valori. L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza Osservatorio Sicurezza Carte Valori L uso fraudolento di assegni bancari, circolari e di traenza Analisi delle segnalazioni (al 30 aprile 2010) La fonte delle segnalazioni Compilazione questionario on

Dettagli

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE

Reagire alla crisi: Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE Reagire alla crisi: 610 Credito e Liquidità per Imprese e Famiglie 1 2 3 4 5 7 8 9 LE TUE DOMANDE, LE NOSTRE RISPOSTE 10 Reagire alla crisi Se sei un imprenditore e hai bisogno di nuovi finanziamenti o

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL

CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa La carta dei servizi dedicati I progetti speciali La carta dei prodotti Gli interventi di garanzia

Dettagli

Convegno Basilea 2 Opportunità o rischio? Tivoli, 22 marzo 2005 Hotel Torre S. Angelo. I CONFIDI alleati delle PMI

Convegno Basilea 2 Opportunità o rischio? Tivoli, 22 marzo 2005 Hotel Torre S. Angelo. I CONFIDI alleati delle PMI Massimo Pacella Dottore Commercialista Revisore Contabile Relazione Convegno Basilea 2 Opportunità o rischio? Tivoli, 22 marzo 2005 Hotel Torre S. Angelo I CONFIDI alleati delle PMI Premessa Il 26 giugno

Dettagli

Monitoraggio dell attuazione della legge 440/97 Analisi di contesto e Gantt delle operazioni

Monitoraggio dell attuazione della legge 440/97 Analisi di contesto e Gantt delle operazioni Monitoraggio dell attuazione della legge 440/97 Analisi di contesto e Gantt delle operazioni A cura del referente dell USR per la Campania 1 1.0) Contesto di riferimento Il ruolo centrale della valutazione

Dettagli

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014 MONITOR SUD Aggiornamento dati Al 31 Gennaio 2014 1 Monitor Sud Italia Dati aggiornati al 31 Gennaio 2014 (estratti il 28.02.14) 2 Prima di effettuare un analisi per ogni regione, è opportuno fornire un

Dettagli

CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI VISION CONFESERFIDI

CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI VISION CONFESERFIDI CONFESERFIDI - BREVI CENNI STORICI I confidi sono nati negli anni 50 per attenuare la maggiore forza contrattuale delle banche rispetto alle micro e piccole Imprese, le quali sono costrette a pagare tassi

Dettagli

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO

MESE DI AGOSTO 2010: principali scadenze dal 1 al 31 LUNEDI 2 AGOSTO AZIENDA CON SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ CERTIFICATO DA DNV = UNI EN ISO 9001:2008 = = UNI 10948:2001 = GE.S.IM. srl Gestione Servizi Imprese Via Josemaria Escrivà - Pal. Le.La. 81100 Caserta Tel.

Dettagli

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015

MONITOR SUD. Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015 MONITOR SUD Aggiornamento dati Al 30 Giugno 2015 1 Monitor Sud Italia Dati aggiornati al 30 Giugno 2015 (estratti il 24.07.15) 2 Prima di effettuare un analisi per ogni regione, è opportuno fornire un

Dettagli

SECONDA PARTE (Rischio di Credito)

SECONDA PARTE (Rischio di Credito) SECONDA PARTE (Rischio di Credito) RISCHIO DI CREDITO LOSS GIVEN DEFAULT Valutazione del rischio che mi serve per determinare il capitale di vigilanza avviene attraverso la determinazione di queste quattro

Dettagli

www.gafisud.it info@gafisud.it gafisudscpa@legalmail.it

www.gafisud.it info@gafisud.it gafisudscpa@legalmail.it Sede Legale: Napoli Piazza Carolina, 19 80132 Tel. 081.7647967 - Fax 087.7647967 C.F.: 80005110616 - P.I.: 03152380618 Direzione Generale e Sede Amministrativa: Caserta Via Unità Italiana, 19-81100 Tel.

Dettagli

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania

Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania Elaborazione questionario Notorietà ed efficacia del Fondo Sociale Europeo (FSE) in Campania È stata attivata una ricerca per misurare la conoscenza e la percezione dell efficacia del Programma attraverso

Dettagli

TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT

TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT COMUNICATO STAMPA TARIFFE RC AUTO IN CALO IN TUTTA ITALIA, SOPRATTUTTO IN CAMPANIA, CALABRIA E PUGLIA PER SEGUGIO.IT L Osservatorio Assicurazioni Auto del comparatore online del Gruppo MutuiOnline, registra

Dettagli

Importi per i quali la Regione effettua anticipazione (ai sensi della DGRC n. 1627 del 26 ottobre 2009 e s.m.i.) Codice Fiscale

Importi per i quali la Regione effettua anticipazione (ai sensi della DGRC n. 1627 del 26 ottobre 2009 e s.m.i.) Codice Fiscale Sviluppo ( BIIS) ING IFIS - IFIS NG FCT Sviluppo ( BIIS) 08445111001 08445111001 2.197.227,41 22 03069140485 03069140485 878.617,33 Venezia 02200990980 02200990980 769.069,50 04945821009 04945821009 2.103.477,23

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO LINEE GUIDA IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA SCUOLE DI DOTTORATO

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO LINEE GUIDA IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA SCUOLE DI DOTTORATO UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO LINEE GUIDA IN MATERIA DI DOTTORATO DI RICERCA SCUOLE DI DOTTORATO 1. AMBITO E FINALITA L Università degli Studi di Bari Aldo Moro promuove l'istituzione di Scuole

Dettagli

Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE

Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE Le Sezioni speciali per l internazionalizzazione del Fondo Centrale di garanzia STATO DELL ARTE Perché l internazionalizzazione? IL PROGETTO Le imprese esportatrici contribuiscono in misura significativa

Dettagli

Delibera del Consiglio di Amministrazione

Delibera del Consiglio di Amministrazione CONSORZIO IRPINO PER LA PROMOZIONE DELLA CULTURA, DELLA RICERCA E DEGLI STUDI UNIVERSITARI - CIRPU Delibera del Consiglio di Amministrazione Seduta del 16.11.2015 n.48 del registro OGGETTO: Acquisto libreria

Dettagli

Aziende Bonifiche ambientali Licenziamento per giusta causa Banche /finanziarie /assicurazioni/agenzie immobiliari Concorrenza sleale Antitaccheggio

Aziende Bonifiche ambientali Licenziamento per giusta causa Banche /finanziarie /assicurazioni/agenzie immobiliari Concorrenza sleale Antitaccheggio Al Presidente del Consiglio dell ordine degli avvocati di Avellino, Avv. Fabio Benigni, con la presente vorremmo sottoporre alla Sua cortese attenzione i servizi offerti dalla nostra agenzia investigativa

Dettagli

«Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi

«Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi «Confidi 2.0»: il nuovo corso dei Confidi #1] Premessa, scenario #2] Missione: «Confidi 2.0» #3] Sintesi delle nuove attività Milano, Lunedi 5 ottobre 2015 Leonardo Marseglia - Fidicomet Milano 1 Premessa

Dettagli

CRESCE LA VOGLIA DI REALIZZARE NUOVI ISTITUTI DI CREDITO

CRESCE LA VOGLIA DI REALIZZARE NUOVI ISTITUTI DI CREDITO CRESCE LA VOGLIA DI REALIZZARE NUOVI ISTITUTI DI CREDITO A dispetto della forte crisi, sono numerose le iniziative che mirano a creare nuovi istituti di credito di medie e piccole dimensioni. Milano, ottobre

Dettagli

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 LA STAMPA 12 OTTOBRE 2012 OCCHIELLO. SIGLATO L ACCORDO CON LA PROVINCIA La Michelin crea un fondo speciale per favorire il lavoro nelle imprese [G. LO.] Sarà offerto un contributo

Dettagli

SETTORE EDUCAZIONE ALLA LEGALITA

SETTORE EDUCAZIONE ALLA LEGALITA Ministero dell Istruzione,dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA DIREZIONE GENERALE SETTORE EDUCAZIONE ALLA LEGALITA in protocollo d Intesa MARANO RAGAZZI SPOT FESTIVAL

Dettagli

IL FONDO CENTRALE di GARANZIA. Nota tecnica. Consorzio Camerale per il credito e la finanza Ufficio Studi

IL FONDO CENTRALE di GARANZIA. Nota tecnica. Consorzio Camerale per il credito e la finanza Ufficio Studi IL FONDO CENTRALE di GARANZIA Nota tecnica Consorzio Camerale per il credito e la finanza Ufficio Studi CRONOLOGIA 1996: nasce il Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese 2007: la legge finanziaria

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

Dichiarazioni e Contributi dei rappresentanti dei Confidi 10 Aprile 2014

Dichiarazioni e Contributi dei rappresentanti dei Confidi 10 Aprile 2014 Dichiarazioni e Contributi dei rappresentanti dei Confidi 10 Aprile 2014 www.confidicampani.it Pag. 1 di 5 Rosario Caputo Presidente Ga.Fi. Sud Se si vuole ridare slancio alla già stremata economia campana,

Dettagli

REGOLAMENTO 12 Novembre 2012, n. 13

REGOLAMENTO 12 Novembre 2012, n. 13 REGOLAMENTO 12 Novembre 2012, n. 13 Modifiche ed integrazioni al regolamento regionale 24 luglio 2007 n. 3 (Disciplina della raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi o conservati destinati

Dettagli

COVELLUZZI MICHELE ENRICO ROSARIO Data di nascita 12/04/1958. Amministrazione AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 2

COVELLUZZI MICHELE ENRICO ROSARIO Data di nascita 12/04/1958. Amministrazione AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 2 INFORMAZIONI PERSONALI Nome COVELLUZZI MICHELE ENRICO ROSARIO Data di nascita 12/04/1958 Qualifica I Fascia Amministrazione AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 2 Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio

Dettagli

PAOLA ADINOLFI QUALIFICHE ATTUALI

PAOLA ADINOLFI QUALIFICHE ATTUALI PAOLA ADINOLFI Università di Salerno Dipartimento di Studi e Ricerche Aziendali Via di Ponte don Melillo 84084 Fisciano (SALERNO) tel: 089/963024 fax: 089/963505 e-mail: padinolfi@unisa.it QUALIFICHE ATTUALI

Dettagli

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI

DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI DIREZIONE CORPORATE CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa I Settori d Intervento La carta dei servizi dedicati La carta dei prodotti Gli interventi

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL

CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL CATALOGO PRODOTTI E SERVIZI SEGMENTO SMALL 1 CREDITAGRI ITALIA AGENDA Presentazione di CreditAgri Italia scpa La carta dei servizi dedicati; I progetti speciali; La carta dei prodotti; Gli interventi di

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso.

IL RETTORE DECRETA. E' emanato, nel testo allegato, il regolamento di funzionamento del Corso. U.S.R. DECRETO N. 4009 lo Statuto di Ateneo; il Regolamento Didattico di Ateneo (R.D.A.); il decreto ministeriale 22 ottobre 2004 n. 270; il Regolamento per l'istituzione ed il funzionamento dei Corsi

Dettagli

Formiamo il tuo valore

Formiamo il tuo valore Formiamo il tuo valore Nasce dall esperienza imprenditoriale di un gruppo che opera da oltre 10 anni nel campo della formazione. La mission di Magistra è contribuire a dare attuazione alle politiche attive

Dettagli

Le misure contenute nel

Le misure contenute nel 16_21:Programma_Amva.qxd 04/07/2012 12.45 Pagina 16 16 AGEVOLAZIONI NAZIONALI INVESTIMENTI PRODUTTIVI Per il Fondo di garanzia in arrivo le nuove percentuali di copertura Ammesse anche le anticipazioni

Dettagli

Centro Polifunzionale - torre 1 80143 Napoli. (da 09/2001 a 08/2007) distaccato presso l ARPAC proveniente dalla Fintecna S.p.a. (gruppo IRI).

Centro Polifunzionale - torre 1 80143 Napoli. (da 09/2001 a 08/2007) distaccato presso l ARPAC proveniente dalla Fintecna S.p.a. (gruppo IRI). Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Rosario Altamura Telefono 081.2326233 Fax 081.2326209 E-mail r.altamura@arpacampania.it Cittadinanza italiana Esperienza lavorativa Date Da 09/2001

Dettagli

Crisi finanziaria e accesso al credito

Crisi finanziaria e accesso al credito Crisi finanziaria e accesso al credito 13 novembre 2008 Elio Schettino Direttore Area Fiscalità, Finanza e Diritto d Impresa Confindustria Banca d Italia d Indagine congiunturale sulle imprese industriali

Dettagli

DISPOSIZIONI DI VIGILANZA. Banche di garanzia collettiva dei fidi

DISPOSIZIONI DI VIGILANZA. Banche di garanzia collettiva dei fidi 2 VIGILANZA CREDITIZIA E FINANZIARIA SERVIZIO CONCORRENZA, NORMATIVA E AFFARI GENERALI (843) DIVISIONE NORMATIVA (015) Fascicolo W2 Sottoclassificazione BZ00000 NO0007 DISPOSIZIONI DI VIGILANZA Banche

Dettagli

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA

PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA PORTALE REGIONALE DELLA SISMICA IL SISTEMA DI GESTIONE ELETTRONICA DELLE PRENOTAZIONI Napoli, 4 luglio 2012 Francesco Castagna Coordinatore Commissione Informatica, Ordine Ingegneri della Provincia di

Dettagli

Appendice 1 - Tavole sulla numerosità delle scuole statali e non statali dell'area PON. Parte 1 - Le scuole statali...iv

Appendice 1 - Tavole sulla numerosità delle scuole statali e non statali dell'area PON. Parte 1 - Le scuole statali...iv Appendice 1 - Tavole sulla numerosità delle scuole statali e non statali dell' Parte 1 - Le scuole statali...iv Istituzioni scolastiche statali interessate per livello... IV Tavola A1.1 - Istituzioni scolastiche

Dettagli

edfisica@csasalerno.it

edfisica@csasalerno.it Prot. 0254/EF Sa Salerno 14 settembre 2009 Circolare. 291 Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado LORO SEDI Ai Docenti di Educazione Fisica delle Scuole secondarie di 1 grado LORO SEDI

Dettagli

AEDIFICA CASA.COM LINEA AEDIFICA I PRODOTTI DI CREDITO FONDIARIO EDILIZIO PER LE IMPRESE

AEDIFICA CASA.COM LINEA AEDIFICA I PRODOTTI DI CREDITO FONDIARIO EDILIZIO PER LE IMPRESE LINEA AEDIFICA I PRODOTTI DI CREDITO FONDIARIO EDILIZIO PER LE IMPRESE FINANZIAMENTI ALL EDILIZIA COSTRUTTORE esigenze finanziarie per la realizzazione dell intera opera (cantiere) Mutuo originario COMPRATORE

Dettagli

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI:

ARTE ED IMMAGINE MODULI OPERATIVI: ARTE ED IMMAGINE INDICATORE DISCIPLINARE Promuovere l alfabetizzazione dei linguaggi visivi per la costruzione e la lettura dei messaggi iconici e per la conoscenza delle opere d arte con particolare riferimento

Dettagli

Il Sistema Sanitario Italiano esiste ancora?

Il Sistema Sanitario Italiano esiste ancora? Il Sistema Sanitario Italiano esiste ancora? Salute e Sud Regioni italiane: offerta sanitaria e condizioni di salute Report n. 7/2010 REGIONI ITALIANE: OFFERTA SANITARIA E CONDIZIONI DI D SALUTE Per il

Dettagli

- Psichiatria n. 2 posti di specialista con disponibilità a svolgere l'attività presso il CML con effettuazione test psicodiagnostici

- Psichiatria n. 2 posti di specialista con disponibilità a svolgere l'attività presso il CML con effettuazione test psicodiagnostici SPECIALIZZAZIONI 1/6 ASPIRANTI SPECIALISTI DA CONVENZIONARE c/o CML AVELLINO - Psichiatria n. 2 posti di specialista con disponibilità a con con Cardiologia con propria apparecchiatura per ecocardiogramma

Dettagli

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO

IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO IL FONDO ITALIANO D INVESTIMENTO Gabriele Cappellini Milano, 18 ottobre 2011 Il progetto Si tratta del più grande fondo italiano di capitale per lo sviluppo, costituito per dare impulso alla crescita patrimoniale

Dettagli

REGISTRO REGIONALE DELLE MALATTIE RARE

REGISTRO REGIONALE DELLE MALATTIE RARE Direzione Generale per la tutela la salute e il coordinamento SSR Centro di Coordinamento Regionale per le Rare REGIONE CAMPANIA REGISTRO REGIONALE DELLE MALATTIE RARE 3 RAPPORTO 14 Maggio 2014 A cura

Dettagli

Alessandro Falco [CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM]

Alessandro Falco [CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM] 2015 Alessandro Falco [CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM] Sommario 1. DATI PERSONALI... 2 2. STUDI... 2 3. ATTIVITÀ DI RICERCA, DOCENZA UNIVERSITARIA E MANAGERIALE E PUBBLICAZIONI EFFETTUATE... 3 1.1 ATTIVITA

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO

FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO di Roberto De Luca 1. Finalità e ambito di applicazione Al fine di favorire l'accesso alle risorse finanziarie a supporto della microimprenditorialità, il Governo

Dettagli

GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli

GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli Negli ultimi sei anni l Italia ha perso l'8% del PIL e il manifatturiero il 25% del volume di

Dettagli

Mission e obiettivi Invitalia

Mission e obiettivi Invitalia Fare impresa con gli strumenti di Invitalia Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Massimo Calzoni Business Unit Finanza e Impresa Sviluppo, Promozione e Marketing

Dettagli

EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007

EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007 EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007 Presentazione di Coopfond Fondo Mutualistico di Legacoop di Gianluca Laurini Area Capitale di Rischio LE ORIGINI I Fondi mutualistici nascono

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

BENEVIDEOGAMES. Gioco e videogioco, una sfida per l ecologia dello sviluppo

BENEVIDEOGAMES. Gioco e videogioco, una sfida per l ecologia dello sviluppo BENEVIDEOGAMES L Osservatorio Bambini e Media della FBNAI e la SAPAR, in collaborazione con il Ministero del Lavoro, la Regione Campania, la Provincia ed il Comune di Benevento; con la Sovrintendenza scolastica

Dettagli

6 Maggio 2006. Attività di promozione di campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale

6 Maggio 2006. Attività di promozione di campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale 6 Maggio 2006 Attività di promozione di campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale Promozione di campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale Motivazioni dell attività Il progetto

Dettagli

CONFPROFESSIONI: ACCORDO CON POP.VICENZA, POS A COSTO ZERO PER PROFESSIONISTI

CONFPROFESSIONI: ACCORDO CON POP.VICENZA, POS A COSTO ZERO PER PROFESSIONISTI 23 Luglio 2014 CONFPROFESSIONI: ACCORDO CON POP.VICENZA, POS A COSTO ZERO PER PROFESSIONISTI (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Roma, 23 lug - Banca Popolare di Vicenza, Confprofessioni, Fidiprof Nord e Fidiprof

Dettagli

La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza

La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza Le società cooperative: La liquidazione coatta amministrativa delle cooperative Concorso tra fallimento e liquidazione coatta amministrativa Lo stato di insolvenza Relazione di Barbara Daniele La revisione

Dettagli

PRESS REALESE RICERCA CISL CAMPANIA FONDAZIONE COLASANTO 21 APRILE

PRESS REALESE RICERCA CISL CAMPANIA FONDAZIONE COLASANTO 21 APRILE LA PREMESSA L utilizzo adeguato e per tempo dei Fondi Europei può rappresentare l unica vera pietra angolare per il rilancio di territori come la Campania e il Mezzogiorno; la quantità e la qualità della

Dettagli

I Confidi e il sostegno alle imprese

I Confidi e il sostegno alle imprese I Confidi e il sostegno alle imprese Giovanni Carosio Vice Direttore Generale - Banca d'italia Federconfidi Roma, 12 luglio 2011 1 Il ruolo dei confidi durante la crisi Nel 2010 i prestiti concessi dalle

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione

Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione A13 Andrea Quintiliani L impresa di assicurazione Profili di rischio e di solvibilità Prefazione di Antonio Minguzzi Copyright MMXIII ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it

Dettagli

*4. Proprietà. Informazioni sul museo. 1. Denominazione Museo. 2. Provincia. 3. Tipologia. Page 1. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj.

*4. Proprietà. Informazioni sul museo. 1. Denominazione Museo. 2. Provincia. 3. Tipologia. Page 1. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj. nmlkj. SI Informazioni sul museo 1. Denominazione Museo 2. Provincia Avellino 5 6 Benevento Caserta Napoli Salerno 3. Tipologia storico archeologico artistico demoetnoantropologico scientifico naturalistico composito

Dettagli