FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DELLA MEDIAZIONE CREDITIZIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DELLA MEDIAZIONE CREDITIZIA"

Transcript

1 FOGLIO INFORMATIVO Redatto secondo le indicazioni contenute nel Provvedimento del 29 Aprile 2005 dell'uic, nella Deliberazione del CICR del 4 marzo 2003, del Provvedimento della Banca d Italia del 25 luglio 2003, del Titolo VI del T.U. Bancario (D.Lgs 1 settembre1993, n. 385). INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO Piazza Varisco Fonte Nuova RM Tel. 06/ Fax. 06/ Capitale Sociale ,00 i.v. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Roma Iscr. OAM n. M22 CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DELLA MEDIAZIONE CREDITIZIA 1. Caratteristiche a. Mediatore creditizio è colui che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma. b. L'esercizio professionale nei confronti del pubblico dell'attività di mediatore creditizio è riservato ai soggetti in possesso dei requisiti previsti dall'art. 128 sexties TUB ed ai loro collaboratori iscritti in un apposito elenco tenuto dall'organismo previsto all'art. 128 undicies TUB. c. L'attività di consulenza, finalizzata alla messa in relazione di banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela al fine della concessione del finanziamento sotto qualsiasi forma, integra l'attività di mediazione creditizia. d. Costituisce concessione di finanziamenti l attività di concessione di crediti, ivi compreso il rilascio di garanzie sostitutive del credito e di impegni di firma. Rientra in tale attività, fra l altro, ogni tipo di finanziamento connesso con operazioni di: locazione finanziaria; acquisto di crediti; credito al consumo, così come definito dall art. 121 del Testo unico bancario, fatta eccezione per la forma tecnica della dilazione di pagamento; credito ipotecario; prestito su pegno; rilascio di fideiussioni, avalli, aperture di credito documentarie, accettazioni, girate, nonché impegni a concedere credito. e. I mediatori creditizi svolgono la loro attività senza essere legati ad alcuna delle parti (banche o intermediari finanziari da un lato e potenziale clientela dall altro) da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. f. I mediatori creditizi possono raccogliere le richieste di finanziamento sottoscritte dai clienti, svolgere una prima istruttoria per conto della banca o dell intermediario finanziario erogante e inoltrare tali richieste a quest ultimo. Ai mediatori creditizi è invece vietato concludere contratti nonché effettuare, per conto di banche o intermediari finanziari, l erogazione di finanziamenti ed ogni forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito ad eccezione della mera consegna di assegni non trasferibili integralmente compilati dall intermediario o dal cliente. 2. Rischi tipici Il ricorso alla mediazione creditizia non garantisce l erogazione del finanziamento richiesto da parte della banca o dell intermediario finanziario nonostante il ricorso alla mediazione creditizia, in altre parole, può accadere di non trovare una banca o un intermediario finanziario disposti a concedere il finanziamento al cliente che si rivolge al mediatore creditizio. CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA MEDIAZIONE CREDITIZIA 1. Compenso massimo a carico del cliente: 4% (quattro per cento) del capitale netto deliberato dalla banca o dall intermediario finanziario. Il diritto al compenso sorge al momento della delibera del finanziamento da parte dell ente. Nel caso in cui l Ente deliberi un finanziamento a condizioni diverse da quelle preventivate, il compenso dovrà invece essere corrisposto al momento dell accettazione da parte del richiedente. 2. Penale massima pari ad 1.000,00 (mille/00), che il cliente dovrà corrispondere nel caso in cui intenda recedere senza giustificato motivo, abbia fornito notizie o documentazione non corrispondente al vero o abbia stipulato un contratto di mediazione creditizia per il medesimo finanziamento con altro mediatore creditizio. 3. Oneri accessori: non sono previsti oneri, commissioni o spese a carico del cliente oltre a quanto previsto ai due punti precedenti. Sono a carico del cliente le spese per l'istruttoria del finanziamento a beneficio della banca o dell'intermediario finanziario prescelto, le spese notarili, tecniche e le imposte relative al finanziamento.

2 CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO LA MEDIAZIONE 1. Disciplina del rapporto tra mediatore e cliente a. Il contratto di mediazione creditizia ha una durata massima di mesi sei dalla data della sua sottoscrizione e, alla scadenza di questo termine cessa automaticamente. b. Eventuali contratti accessori devono essere specificamente accettati dal cliente. c. Il diritto al compenso sorge al momento della delibera del finanziamento da parte dell ente. d. Nel caso in cui l ente deliberi un finanziamento a condizioni diverse da quelle preventivate, il compenso, che va calcolato proporzionalmente alla somma capitale deliberata rispetto al caso di deliberazione del finanziamento alle condizioni preventivate, e dovrà essere corrisposto al momento dell accettazione da parte del richiedente. 2. Diritti del cliente a. Di avere a disposizione e di poter asportare presso i locali del Mediatore Creditizio copia dell' Avviso alla clientela sulle principali norme di trasparenza. b. Di avere a disposizione copia dei fogli informativi contenenti le principali informazioni sul Mediatore Creditizio e le condizioni economiche regolanti il contratto di mediazione creditizia. c. Di ottenere, prima della conclusione del contratto e su specifica richiesta, copia del testo del contratto di mediazione creditizia. La consegna della copia non impegna le parti alla conclusione del contratto ma ha meri fini informativi. d. Di ricevere copia del contratto stipulato in forma scritta. e. Nel caso in cui il cliente rivesta la qualità di consumatore ed il contratto sia stato concluso fuori sede, il cliente ha diritto di recesso entro dieci giorni lavorativi dalla sottoscrizione del contratto. 3. Obblighi del cliente a. Il cliente deve fornire la documentazione richiesta dal mediatore creditizio, necessaria all'espletamento del proprio incarico. b. Il cliente ha l obbligo di dichiarare l esistenza, a proprio carico, di protesti, di procedimenti penali pendenti o di procedure concorsuali od esecutive in corso, di comunicare le eventuali condanne penali per reati contro il patrimonio che abbia subito, l'eventuale titolarità di diritti reali gravati da ipoteca. c. Comunicare al mediatore creditizio eventuali variazioni della situazione patrimoniale e qualsiasi notizia rilevante riferita alla propria posizione personale che sia idonea ad incidere sulla propria capacità ad adempiere alle proprie obbligazioni. d. Il cliente ha l obbligo di dichiarare se ha stipulato nei sei mesi precedenti altri contratti di mediazione creditizia. Obblighi del mediatore a. Il mediatore assume l obbligo di reperire un Istituto di credito o Società finanziaria, nazionale od estero, legalmente autorizzato, disposto a concedere al cliente un finanziamento. b. Il mediatore deve adeguare la propria attività al profilo economico del cliente e all entità del finanziamento richiesto. c. Il mediatore deve comportarsi con diligenza e buona fede e deve svolgere il servizio in modo semplice, chiaro ed esauriente, nel rispetto delle disposizioni in materia di trasparenza. d. Il mediatore è tenuto ad osservare il segreto professionale. e. Le previsioni contenute in questo foglio e quelle contenute nell avviso denominato Principali norme di trasparenza costituiscono parte integrante del contratto di mediazione creditizia. LIMITAZIONI NEI RAPPORTI TRA MEDIATORE CREDITIZIO E CLIENTE a. Il cliente ha diritto di recedere entro e non oltre dieci giorni dalla sottoscrizione del contratto di mediazione creditizia, inviando lettera raccomandata A/R indirizzata a srl, piazza Varisco Fonte Nuova RM. b. Il contratto di mediazione creditizia ha una durata massima di sei mesi dalla data della sua sottoscrizione e per tale periodo è revocabile dietro il pagamento della penale; oltre tale data il vincolo contrattuale si intende automaticamente cessato senza necessità di disdetta dalle parti. c. Il mediatore non può essere in alcun modo ritenuto responsabile di eventuali inadempimenti od omissioni di qualsiasi genere imputabili all ente finanziatore, a prescindere dal fatto che si siano verificati nel corso dell istruttoria o successivamente alla eventuale deliberazione ed erogazione del finanziamento richiesto. d. In caso di controversie aventi ad oggetto il contratto di mediazione creditizia o altri contratti a questo accessori, il Foro competente sarà quello di Tivoli, salvo che il richiedente sia un consumatore, nel qual caso Foro competente sarà quello del luogo di residenza o di domicilio del consumatore, quale indicato nell art. 63 del Codice del consumo. LEGENDA Cliente: qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, che intenda entrare in relazione con banche o intermediari finanziari per la concessione di un finanziamento per il tramite di un mediatore creditizio. Locale aperto al pubblico: locali accessibili al pubblico e qualunque altro locale adibito al ricevimento del pubblico per l esercizio dell attività di mediazione creditizia, anche se l accesso è sottoposto a forme di controllo. Offerta fuori sede: attività di mediazione creditizia svolta in luogo diverso dal domicilio o dalla sede o da altro locale aperto al pubblico del mediatore creditizio. Intermediari finanziari: gli intermediari che svolgono attività finanziaria iscritti nell elenco generale o nell elenco speciale previsti, rispettivamente, dagli articoli 106 e 107 del D.Lgs 1 settembre 1993, n. 385, recante il Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. OAM: Organismo degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori Creditizi, competente in via esclusiva ed autonoma alla gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi previsti dagli articoli 128 quater e 128 sexties del TUB e provvede ad esercitare le altre funzioni attribuitegli dalla legge. E' dotato dei poteri sanzionatori necessari per lo svolgimento dei suoi compiti ed è a sua volta sottoposto alla vigilanza della Banca d'italia. Fonte Nuova, 02/01/2013 Rev. 01/13

3 AVVISO ALLA CLIENTELA PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA Il presente avviso reca l indicazione dei diritti e degli strumenti di tutela dei clienti redatto secondo le indicazioni contenute nel Provvedimento del 29 Aprile 2005 dell UIC tenuto conto di quanto previsto dalla Deliberazione del CICR del 4 marzo 2003, recante disposizioni in materia di trasparenza delle condizioni contrattuali, dalle Disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi finanziari emanate dalla Banca d Italia il 25 luglio 2003, dalle disposizioni contenute nel Titolo VI (Trasparenza delle condizioni contrattuali) del TU delle leggi in materia bancaria e creditizia (D.Lgs 1 settembre 1993, n. 385) e dalla l.108/1996. INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO Piazza Varisco Fonte Nuova RM Tel. 06/ Fax. 06/ Capitale Sociale ,00 i.v. P.IVA Iscrizione registro Imprese di Roma Iscr. OAM n. M22 Premesso che: - il Mediatore creditizio è colui che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma; - l'esercizio professionale nei confronti del pubblico dell'attività di mediatore creditizio è riservato ai soggetti in possesso dei requisiti previsti dall'art. 128 sexties TUB ed ai loro collaboratori iscritti in un apposito elenco tenuto dall'organismo (OAM)previsto all'art. 128 undicies TUB; - costituisce concessione di finanziamenti l attività di concessione di crediti, ivi compreso il rilascio di garanzie sostitutive del credito e di impegni di firma. Rientra in tale attività, fra l altro, ogni tipo di finanziamento connesso con operazioni di: locazione finanziaria; acquisto di crediti; credito al consumo, così come definito dall art. 121 del Testo unico bancario, fatta eccezione per la forma tecnica della dilazione di pagamento; credito ipotecario; prestito su pegno; rilascio di fideiussioni, avalli, aperture di credito documentarie, accettazioni, girate, nonché impegni a concedere credito; - i mediatori creditizi svolgono la loro attività senza essere legati ad alcuna delle parti (banche o intermediari finanziari da un lato e potenziale clientela dall altro) da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza; - i mediatori creditizi possono raccogliere le richieste di finanziamento sottoscritte dai clienti, svolgere una prima istruttoria per conto della banca o dell intermediario finanziario erogante e inoltrare tali richieste a quest ultimo. Ai mediatori creditizi è invece vietato concludere contratti nonché effettuare, per conto di banche o intermediari finanziari, l erogazione di finanziamenti ed ogni forma di pagamento o di incasso di denaro contante, di altri mezzi di pagamento o di titoli di credito ad eccezione della mera consegna di assegni non trasferibili integralmente compilati dall intermediario o dal cliente. DIRITTI DELLA CLIENTELA a. Presso la sede, il cliente ha diritto di prendere visione del presente avviso contenente le principali norme di trasparenza nonché del foglio informativo contenente le informazioni sul mediatore creditizio, sulle caratteristiche e sui rischi tipici del servizio, sulle condizioni economiche e sulle principali clausole contrattuali, nonché del contratto di mediazione creditizia. Di detti documenti, il cliente ha anche diritto di ottenere copia. In caso di utilizzo di tecniche di comunicazione a distanza, il mediatore deve mettere a disposizione l avviso contenente le principali norme di trasparenza ed il foglio informativo sempre mediante tali tecniche su supporto cartaceo o altro supporto durevole; la messa a disposizione deve avvenire prima che il cliente sia contrattualmente vincolato. b. Una volta concluso, il cliente ha diritto in qualsiasi momento, di ricevere copia del contratto di mediazione creditizia, comprensivo del documento di sintesi riepilogative delle principali condizioni relative al finanziamento. c. Nella rete Internet, gli avvisi contenenti le Principali norme di trasparenza e i fogli informativi debbono essere resi accessibili direttamente dalla pagina di apertura del sito utilizzato dal mediatore.

4 d. Il cliente, colui che gli sia successo a qualunque titolo e chi sia subentrato nell amministrazione dei suoi beni hanno diritto di ottenere, a proprie spese, entro un congruo termine, comunque non superiore a novanta giorni, copia della documentazione inerente le singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni. Il mediatore indicherà, al momento della richiesta, il presumibile importo delle relative spese. STRUMENTI A TUTELA DEL CLIENTE a. Il contratto di mediazione creditizia deve essere redatto, a pena di nullità, in forma scritta. La nullità può essere fatta valere soltanto dal cliente. La previsione relativa alla necessità della forma scritta è inderogabile. b. Il mediatore, prima della conclusione del contratto di finanziamento, deve consegnare al cliente l avviso contenente le principali norme di trasparenza e il foglio informativo relativi all operazione di finanziamento offerta dalla banca o dall intermediario finanziario ed acquisisce dal cliente un attestazione dell avvenuta consegna da trasmettere all intermediario. I mediatori che si avvalgono di tecniche di comunicazione a distanza devono mettere a disposizione sempre mediante tali tecniche anche l avviso e i fogli informativi delle banche e degli intermediari creditizi. c. Nel caso di offerta fuori sede, il mediatore deve consegnare al cliente l avviso contenente le principali norme di trasparenza ed il foglio informativo contenente le informazioni sul mediatore creditizio, sulle caratteristiche e sui rischi tipici del servizio, sulle condizioni economiche e sulle principali clausole contrattuali prima della conclusione del contratto di mediazione creditizia. Il mediatore acquisisce dal cliente un attestazione dell avvenuta consegna. d. Nei casi di offerta fuori sede e di conclusione del contratto a distanza mediante strumenti informatici o telematici, il cliente può recedere dal contratto medesimo senza penalità entro il termine di dieci giorni lavorativi di cui all art. 64 del Codice del consumo o, lì dove ne ricorrano i presupposti, nel più lungo termine di sessanta o novanta giorni, ai sensi dei commi 3 e 4 dell art. 65 del Codice del consumo. Nel caso di concessione di credito al consumo, il cliente gode dei diritti contemplati negli artt. 121 ss. del Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia e 40 ss. del Codice del consumo, fra cui, in particolare, quelli di adempiere in via anticipata e di recedere dal contratto di finanziamento senza penalità nel caso di modifica unilaterale delle condizioni contrattuali (v. art. 125 Testo unico cit.). e. L indicazione, nell ambito degli annunci pubblicitari relativi all attività di mediazione creditizia, degli estremi dell iscrizione all Elenco dei Mediatori Creditizi presso l OAM, e che il servizio offerto dal mediatore creditizio si limita alla messa in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari determinati con la potenziale clientela per la concessione del finanziamento sotto qualsiasi forma; tale servizio non garantisce l effettiva erogazione del finanziamento richiesto. f. L indicazione, nell ambito degli annunci pubblicitari relativi ad operazioni di finanziamento nei quali il mediatore creditizio dichiara il tasso d interesse o altre cifre concernenti il costo del finanziamento, dell ISC (Indicatore Sintetico di Costo) o del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) comprensivi degli oneri di mediazione creditizia laddove inclusi nella base di calcolo. g. In caso di controversie aventi ad oggetto il contratto di mediazione creditizia o altri contratti a questo accessori, il Foro competente sarà quello di Tivoli, salvo che il richiedente sia un consumatore, nel qual caso Foro competente sarà quello del luogo di residenza o di domicilio del consumatore, quale indicato nell art. 63 del Codice del consumo. Fonte Nuova, 02/01/2013 Rev. 1/13

5

FOGLIO INFORMATIVO. Cash Flow srl

FOGLIO INFORMATIVO. Cash Flow srl FOGLIO INFORMATIVO Cash Flow srl SEZIONE 1. INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO Cashflow srl Via G. Porzio Centro Direzionale Isola A/3- Palazzo Le Gemme 80143 Napoli Tel. +39 081 787 57 62 Fax. +39

Dettagli

Foglio Informativo Mutuon Srl

Foglio Informativo Mutuon Srl Foglio Informativo Mutuon Srl Redatto in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell art.16 della legge 108/1996, del titolo VI-bis del T.U. Bancario e successive

Dettagli

AUXILIA FINANCE - FOGLIO INFORMATIVO

AUXILIA FINANCE - FOGLIO INFORMATIVO Redatto in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del titolo VI-bis del T.U. Bancario e successive modifiche, della Delibera

Dettagli

Broker Consult FOGLIO INFORMATIVO. Sezione 1 - INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO

Broker Consult FOGLIO INFORMATIVO. Sezione 1 - INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO FOGLIO INFORMATIVO Redatto in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del titolo VI-bis del T.U. Bancario e successive modifiche,

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA

AVVISO ALLA CLIENTELA AVVISO ALLA CLIENTELA IMMUTUO S.r.l.. La invita a leggere con attenzione il presente avviso che ha l obiettivo di far conoscere alla propria Clientela i suoi diritti e gli strumenti di tutela a sua disposizione,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SEZIONE I INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO. Iscritta al Registro delle Imprese C.C.I.A.A. di Milano, R.E.A. n.

FOGLIO INFORMATIVO SEZIONE I INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO. Iscritta al Registro delle Imprese C.C.I.A.A. di Milano, R.E.A. n. FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del titolo VI e VI bis del T.U.B., della delibera CICR del 4 marzo 2003, del Provvedimento di attuazione della Banca d Italia del 25 luglio 2003 e del provvedimento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO

FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO ALLEGATO 4.1 FOGLIO INFORMATIVO Redatto in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del titolo VI del T.U. Bancario e successive

Dettagli

AVVISO ALLA CLIENTELA PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA RELATIVE ALLA MEDIAZIONE CREDITIZIA ATTIVITÀ ED OBBLIGHI DEL MEDIATORE CREDITIZIO

AVVISO ALLA CLIENTELA PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA RELATIVE ALLA MEDIAZIONE CREDITIZIA ATTIVITÀ ED OBBLIGHI DEL MEDIATORE CREDITIZIO Soluzioni Innovative S.r.l. Via Antonio Stoppani, 10/C - 24121 Bergamo Iscritta all Elenco dei Mediatori Creditizi presso OAM n. M25, in data 22/01/2013 Numero R.E.A.: BG 393625 Numero di iscrizione nel

Dettagli

CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA Il sottoscritto, nato a ( ) il, residente in codice fiscale, professione, stato civile, documento tipo, N, rilasciato da, in data, Tel. Cell.,

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA FOGLIO INFORMATIVO

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA & FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA Tra SERFINA S.r.l. con sede legale in Bologna (BO) Viale Aldo Moro n 22,,, - Capitale Sociale 150.000,00 i.v.,

Dettagli

1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ

1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ 1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ 1.1. Premessa 1 GLOSSARIO 6 NORMATIVA 8 1.1 PREMESSA Al termine di questo capitolo sarai in grado di conoscere gli obiettivi perseguiti dalle disposizioni

Dettagli

LINK SOLUZIONI S.R.L. FASCICOLO INFORMATIVO

LINK SOLUZIONI S.R.L. FASCICOLO INFORMATIVO LINK SOLUZIONI S.R.L. FASCICOLO INFORMATIVO Premessa invita a leggere con attenzione il presente avviso che ha l obbiettivo di far conoscere alla Clientela i diritti ad essa spettanti e gli strumenti di

Dettagli

TACCUINO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA SULLA TRASPARENZA ED OBBLIGHI DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE AVVISO ALLA CLIENTELA

TACCUINO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA SULLA TRASPARENZA ED OBBLIGHI DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE AVVISO ALLA CLIENTELA TACCUINO INFORMATIVO AI SENSI DELLA NORMATIVA SULLA TRASPARENZA ED OBBLIGHI DI INFORMATIVA PRECONTRATTUALE AVVISO ALLA CLIENTELA Premessa MCS S.p.A. invita a leggere con attenzione il presente avviso che

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA KIRON PARTNER S.P.A. Società di Mediazione Creditizia Sede Legale: via Monte Bianco 60/A - 20089 Rozzano (MI) - Tel. 02.52.858.1 - Fax 02.52.858.311 - e-mail: info@kiron.it - e-mail certificata: kiron@pec.kiron.it

Dettagli

1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ

1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ 1. LA TRASPARENZA E GLI STRUMENTI DI PUBBLICITÀ 1.5. Obblighi e adempimenti 1 GLOSSARIO 4 NORMATIVA 6 1.5 OBBLIGHI E ADEMPIMENTI Al termine di questo capitolo sarai in grado di conoscere la differenza

Dettagli

CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA. Il/La sottoscritto/a., nato/a a (.. ) il.., residente in.

CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA. Il/La sottoscritto/a., nato/a a (.. ) il.., residente in. CONFERIMENTO MANDATO DI CONSULENZA E MEDIAZIONE CREDITIZIA Il/La sottoscritto/a., nato/a a (.. ) il.., residente in., codice fiscale..., professione.., stato civile, documento tipo N..., rilasciato da

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA INTESTATARIO 1 (persona fisica) Nome Cognome Codice fiscale Residenza (via e n civico) CAP Località Prov. Telefono fisso fax Tel. Cellulare E-mail documento (Tipo) Num.

Dettagli

2. I CONTRATTI E LA NUOVA TRASPARENZA PER BANCHE E INTERMEDIARI FINANZIARI

2. I CONTRATTI E LA NUOVA TRASPARENZA PER BANCHE E INTERMEDIARI FINANZIARI 2. I CONTRATTI E LA NUOVA TRASPARENZA PER BANCHE E INTERMEDIARI FINANZIARI 2.2. Brevi cenni sulla nuova trasparenza per banche e 1 intermediari finanziari GLOSSARIO 7 APPROFONDIMENTI 9 NORMATIVA 10 2.2

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA INTESTATARIO 1 (persona Fisica) Codice fiscale Residenza Via n. E-mail INTESTATARIO 2 (persona Fisica) Codice fiscale Residenza Via n. E-mail Ragione/Denominazione sociale

Dettagli

INCARICO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA. conferito da

INCARICO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA. conferito da INCARICO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA conferito da Richiedente finanziamento (di seguito cliente): Sig./Sig.ra, nato/a a ( ) il / /,residente in ( ), via C.F. in data / /, Richiedente finanziamento (di seguito

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA DOCUMENTO DI SINTESI PROVVIGIONE A FAVORE DEL MEDIATORE % ( percento) dell importo del finanziamento deliberato dalla banca o intermediario finanziario, a seguito della

Dettagli

ASSOCONSULENZA. Associazione Italiana Consulenti d Investimento

ASSOCONSULENZA. Associazione Italiana Consulenti d Investimento ASSOCONSULENZA Associazione Italiana Consulenti d Investimento Formazione Mediatore Creditizio La mediazione creditizia è un attività professionale con la quale si mette in relazione, anche attraverso

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA tra LEH.MAR. SRL - società di mediazione creditizia - con sede legale in Bergamo (BG) Via San Bernardino, 145, Cod. Fisc - P. IVA 04068470162 iscrizione Registro Imprese

Dettagli

L INTERMEDIAZIONE CREDITIZIA ED. OTTOBRE 2012

L INTERMEDIAZIONE CREDITIZIA ED. OTTOBRE 2012 L INTERMEDIAZIONE CREDITIZIA ED. OTTOBRE 2012 1. IL NUOVO SISTEMA DELL INTERMEDIAZIONE CREDITIZIA 1.1. La riforma dell intermediazione del credito 1 GLOSSARIO 6 APPROFONDIMENTI 9 NORMATIVA 10 1.1. LA RIFORMA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI. Durata del contratto. Il cliente con la sottoscrizione del presente modulo dichiara di averne ricevuto regolarmente copia.

DOCUMENTO DI SINTESI. Durata del contratto. Il cliente con la sottoscrizione del presente modulo dichiara di averne ricevuto regolarmente copia. DOCUMENTO DI SINTESI Il presente modulo è allegato al contratto di mediazione creditizia e ne riporta in chiara evidenza le più significative condizioni contrattuali ed economiche. Il cliente, contestualmente

Dettagli

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI

DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI Via Caldera, 21 20153 Mil ano DIRITTI E STRUMENTI DI TUTELA DEL CLIENTE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS. 385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO) E

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI PER L ADESIONE AL PROGRAMMA PUBBLICITARIO

CONDIZIONI GENERALI PER L ADESIONE AL PROGRAMMA PUBBLICITARIO CONDIZIONI GENERALI PER L ADESIONE AL PROGRAMMA PUBBLICITARIO Settore Finanza Mediazione Creditizia S.r.l., con sede legale in Via Crescenzio, 42-00193 Roma, iscr. OAM n. M106, P.IVA 09253481007, Tel./Fax

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del Titolo VI del T.U.B.

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del Titolo VI del T.U.B. FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del Titolo VI del T.U.B. 1) INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO PrestitoSì S.R.L. Via Misericordia n 21 83029, Solofra (Av) Tel:

Dettagli

******************************************************** CARTA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PER LE OFFERTE IN SEDE E FUORI SEDE 1

******************************************************** CARTA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PER LE OFFERTE IN SEDE E FUORI SEDE 1 ******************************************************** CARTA DEI PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PER LE OFFERTE IN SEDE E FUORI SEDE 1 1Il presente modello, denominato A, riguarda esclusivamente le offerte

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (le condizioni di seguito pubblicizzate non costituiscono

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO COARGE SOCIETA COOPERATIVA DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI

FOGLIO INFORMATIVO COARGE SOCIETA COOPERATIVA DI GARANZIA COLLETTIVA DEI FIDI FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL RILASCIO DI GARANZIE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29.7.2009) Documento versione n.5 del

Dettagli

AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO CONTENENTE LE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA Ls Finance S.p.A., con sede legale in Milano, via Venini 27, e sede operativa in Milano, Via Marradi 1, codice fiscale e partita IVA n. 05377200968,

Dettagli

UFFICIO ITALIANO DEI CAMBI PROVVEDIMENTO 29 APRILE 2005

UFFICIO ITALIANO DEI CAMBI PROVVEDIMENTO 29 APRILE 2005 UFFICIO ITALIANO DEI CAMBI PROVVEDIMENTO 29 APRILE 2005 ISTRUZIONI PER I MEDIATORI CREDITIZI PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI 1. Premessa e fonti normative L articolo 16 della Legge 7 marzo 1996, n.108 prevede

Dettagli

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO PRESTITO PERSONALE PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA L AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI DISCIPLINATA DAL D.LGS.385/1993 (TESTO UNICO BANCARIO T.U.B.) E DALLE ISTRUZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANTICIPAZIONI FINANZIAMENTI IN EURO

FOGLIO INFORMATIVO ANTICIPAZIONI FINANZIAMENTI IN EURO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO ANTICIPAZIONI FINANZIAMENTI IN EURO Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle Banche (n. 5350) e all Albo dei

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro Spa, tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web

Dettagli

2012 Contratto di MEDIAZIONE CREDITIZIA

2012 Contratto di MEDIAZIONE CREDITIZIA 2012 Contratto di MEDIAZIONE CREDITIZIA 1 la vostra soddisfazione è il nostro miglior successo. Società operante nel settore dell intermediazione creditizia, che ha scelto di essere rappresentata nel proprio

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI

LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI LA TRASPARENZA FA BENE A TUTTI Come cambiano le norme e quali sono gli impatti sull operatività legata al rapporto con il cliente BROCHURE INFORMATIVA PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI CONVENZIONATI, AGENTI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO FIDEIUSSIONE LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO

FOGLIO INFORMATIVO FIDEIUSSIONE LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO UNIFIDI Emilia Romagna soc. coop a r.l. Via Brugnoli, 6 40122 Bologna Tel. 051 6496800 Fax 051 0822010 www.unifidi.eu info@unfidi.eu Iscritta nell Elenco speciale degli Intermediari finanziari vigilati

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

GUIDA CESSIONE DEL QUINTO / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO

GUIDA CESSIONE DEL QUINTO / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO GUIDA CESSIONE DEL QUINTO / DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Sommario LE DOMANDE DI BASE... 2 QUALI SONO I PRINCIPALI DIRITTI DEL CONSUMATORE?... 4 COS E IL SECCI (Standard European Consumer Credit Information

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Numero verde

Dettagli

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA l avviso richiama l attenzione sui diritti e sugli strumenti di tutela previsti a favore dei clienti l avviso riguarda la trasparenza delle operazioni e dei servizi

Dettagli

Foglio informativo n. 3

Foglio informativo n. 3 Foglio informativo n. 3 Operazioni e servizi offerti ai soci/clienti CONVENZIONE ANTIUSURA (L.108/96) Garanzia su linee di credito a medio e lungo termine iscritto nell elenco speciale degli intermediari

Dettagli

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA QUESTO AVVISO RICHIAMA L ATTENZIONE SUI DIRITTI E SUGLI STRUMENTI DI TUTELA PREVISTI A FAVORE DEI CLIENTI

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA QUESTO AVVISO RICHIAMA L ATTENZIONE SUI DIRITTI E SUGLI STRUMENTI DI TUTELA PREVISTI A FAVORE DEI CLIENTI Aggiornamento: NOVEMBRE 2009 AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA QUESTO AVVISO RICHIAMA L ATTENZIONE SUI DIRITTI E SUGLI STRUMENTI DI TUTELA PREVISTI A FAVORE DEI CLIENTI L'AVVISO RIGUARDA LA TRASPARENZA

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33 COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

PREFINANZIAMENTO - INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI. 1. Identità e contatti del finanziatore /intermediario del credito

PREFINANZIAMENTO - INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI. 1. Identità e contatti del finanziatore /intermediario del credito PREFINANZIAMENTO - INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Finanziatore 1. Identità e contatti del finanziatore /intermediario del credito ATLANTIDE SPA Via De Carracci,93 40131 Bologna

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA COMUNALE DEL SERVIZIO PROFESSIONALE DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha ad oggetto l affidamento del

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO DIRETTO IN DIVISA - TASSO VARIABILE

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO DIRETTO IN DIVISA - TASSO VARIABILE FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO DIRETTO IN DIVISA - TASSO VARIABILE DESTINATO A CLIENTI NON CONSUMATORI Redatto ai sensi del decreto n. 385 del 01/09/1993 e del provvedimento recante le disposizioni in

Dettagli

PRESTITO DIRETTO CON SOVVENZIONE CAMBIARIA DEDICATO ALLE IMPRESE

PRESTITO DIRETTO CON SOVVENZIONE CAMBIARIA DEDICATO ALLE IMPRESE PRESTITO DIRETTO CON SOVVENZIONE CAMBIARIA DEDICATO ALLE IMPRESE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA DI SCONTO E CONTI CORRENTI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE S.P.A Sede legale

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 -

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO GE Capital Servizi Finanziari

Dettagli

Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo

Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo Modifiche alla disciplina del Credito al Consumo 1 Premessa Le modifiche in materia di Credito al Consumo sono volte: ad ampliare l ambito di applicazione della disciplina contenuta nel Testo Unico Bancario

Dettagli

CONTRATTO DI CONCESSIONE GARANZIA E RILASCIO ATTIVITA CONNESSE E STRUMENTALI. Tra

CONTRATTO DI CONCESSIONE GARANZIA E RILASCIO ATTIVITA CONNESSE E STRUMENTALI. Tra CONTRATTO DI CONCESSIONE GARANZIA E RILASCIO ATTIVITA CONNESSE E STRUMENTALI Tra CREDITAGRI ITALIA S.C.P.A. con sede in Roma, via XXIV Maggio, 43, Codice Fiscale ed iscrizione presso il Registro delle

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Aggiornamento numero 5 del 01/10/2014 Agos Ducato S.p.A. - Via Bernina, 7-20158 Milano - www.agosducato.it - Capitale Sociale Euro 638.655.160,00 I.V. Registro delle Imprese di Milano n. di C.F./P.IVA

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO TASSO FISSO Banca di Credito Cooperativo Monte Pruno di Roscigno e di Laurino soc.coop. Sede legale in Roscigno (SA)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Apertura di Credito in Conto Corrente con garanzia ipotecaria

FOGLIO INFORMATIVO. Apertura di Credito in Conto Corrente con garanzia ipotecaria FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della normativa in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (Titolo VI del D.Lgs 385/1993, Testo Unico Bancario, e relative disposizioni

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA Imprendo Group S.p.A. - Capitale sociale Euro 120.000 interamente versato - Cod.Fisc. e Partita IVA n. 04858340963 - R.E.A. di Sassari n.153192 Iscrizione all Albo dei Mediatori Creditizi p e r l e Società

Dettagli

Ministero dell Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato

Ministero dell Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato Ministero dell Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato Avviso Pubblico di Invito a manifestare interesse Il Fondo di Assistenza per il

Dettagli

7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE

7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 7 sub. 5 Mutuo Chirografario BCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca Società cooperativa

Dettagli

Informazioni sul Confidi

Informazioni sul Confidi Foglio Informativo n. 1/e Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale Informazioni sul Confidi COFIDI PUGLIA S.C.

Dettagli

Capitolo Quinto La disciplina sulla trasparenza nei contratti bancari, nel credito ai consumatori e nell attività di mediazione creditizia

Capitolo Quinto La disciplina sulla trasparenza nei contratti bancari, nel credito ai consumatori e nell attività di mediazione creditizia Capitolo Quinto La disciplina sulla trasparenza nei contratti bancari, nel credito ai consumatori e nell attività di mediazione creditizia Sezione Prima La disciplina in materia di trasparenza bancaria

Dettagli

Finanziamenti Convenzionati Aziende - CONFIDI - Rilancio attivita' produttive

Finanziamenti Convenzionati Aziende - CONFIDI - Rilancio attivita' produttive Foglio N. 2.22.1.MC informativo Redatto in ottemperanza alla deliberazione CICR del 4 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 marzo del 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE

PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE Versione n 7 del 21/09/2013 PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE per conto corrente depositi finanziamenti leasing altri servizi regolati dalle disposizioni della Banca d Italia, esclusi i servizi di pagamento

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA

FOGLIO INFORMATIVO DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA FOGLIO INFORMATIVO Pagina 1 di 5 RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 05 - data ultimo aggiornamento APRILE 2010

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web BANCA

Dettagli

Foglio Informativo Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale

Foglio Informativo Per finanziamenti a medio lungo termine con garanzia al 100%, ai sensi della L. 108/96 con fondo Antiusura Ministeriale o Regionale Foglio informativo n 1/E Aggiornamento n 005 data ultima aggiornamento 14.11.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. Informazioni

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO INFORMATIVA. Prestito personale ordinario. www.carispezia.it 75.000,00

SCHEDA PRODOTTO INFORMATIVA. Prestito personale ordinario. www.carispezia.it 75.000,00 SCHEDA PRODOTTO INFORMATIVA Prestito personale ordinario 1. Identità e contatti del finanziatore Finanziatore Indirizzo Telefono E-mail Fax Sito web Cassa di Risparmio della Spezia S.p.A. Sede legale:

Dettagli

PUBBLICITÀ E INFORMAZIONE PRECONTRATTUALE

PUBBLICITÀ E INFORMAZIONE PRECONTRATTUALE SEZIONE II PUBBLICITÀ E INFORMAZIONE PRECONTRATTUALE 1. Premessa Gli strumenti di pubblicità delle operazioni e dei servizi offerti e delle relative condizioni contrattuali sono: i documenti contenenti

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

PRESTITO AZIENDALE NON IPOTECARIO ORDINARIO BULLET

PRESTITO AZIENDALE NON IPOTECARIO ORDINARIO BULLET Banco di Sardegna S.p.A. Sede Legale in Cagliari, Viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in Sassari, Viale Umberto 36 Sito Internet: www.bancosardegna.it Iscritta

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per

PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE. per Allegato 2 PROTOTIPI DI DOCUMENTO CON I PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE A) Offerta presso lo sportello e fuori sede PRINCIPALI DIRITTI DEL CLIENTE per conto corrente depositi finanziamenti leasing credito

Dettagli

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA

AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA Questo Avviso: AVVISO PRINCIPALI NORME DI TRASPARENZA richiama l attenzione sui diritti dei Clienti di questa Banca, e sugli strumenti di tutela previsti a loro favore. riguarda la trasparenza delle operazioni

Dettagli

Guida pratica antiriciclaggio

Guida pratica antiriciclaggio Guida pratica antiriciclaggio UFFICIO STUDI NORMATIVA ANTIRICICLAGGIO per le Agenzie Immobiliari e i Mediatori Creditizi Ufficio Studi FIAIP a cura di Armando Barsotti Dal 22 Aprile 2006 sono in vigore

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTI IN EURO

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTI IN EURO FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTI IN EURO INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle Banche (n. 5350) e all Albo dei Gruppi bancari

Dettagli

Art. 112 Comunicazioni del collegio sindacale

Art. 112 Comunicazioni del collegio sindacale Art. 112 Comunicazioni del collegio sindacale 1. I verbali delle riunioni e degli accertamenti del collegio sindacale concernenti violazioni delle norme del presente titolo da parte degli intermediari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE NON CONSUMATORE

FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE NON CONSUMATORE FOGLIO INFORMATIVO APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE NON CONSUMATORE Redatto ai sensi del decreto n. 385 del 01/09/1993 e del provvedimento recante le disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE - INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore Indirizzo Telefono Contatti Sito web BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA GBM BANCA SpA Sede Legale e Amministrativa: via Abate Gimma n. 136 70122 Bari (BA). Capitale sociale al 31.12.2010: 28.579.000,00 Iscritta al Registro delle Imprese al n. P.I.

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale CONTANTE

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale CONTANTE Modulo n MEUCF092 Agg n 002 Data aggiornamento 27102011 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE Prestito Personale CONTANTE Prodotto offerto da UniCredit SpA tramite i siti Internet degli Intermediari convenzionati

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Pagina 1 di 5 FOGLIO INFORMATIVO Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 05 - data ultimo aggiornamento APRILE 2010 NOTA BENE: le parti evidenziate in giallo sono state

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 28/006. relativo al

FOGLIO INFORMATIVO N. 28/006. relativo al FOGLIO INFORMATIVO N. 28/006 relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO CON CONTRIBUTO A CARICO PROVINCIA DI SALERNO IN CONTO INTERESSI CONVENZIONE PROVINCIA DI SALERNO /FEDERAZIONE CAMPANA BCC A SOSTEGNO

Dettagli

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009)

DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Provvedimento di Banca d Italia 29 luglio 2009) SEZIONE I - INFORMAZIONI SU UNIONFIDI Unionfidi Piemonte Società Cooperativa di garanzie collettiva fidi è un confidi intermediario finanziario vigilato iscritto, con provvedimento della Banca d Italia

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/007. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 59/007. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ABITATIVA INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 20/021 relativo al MUTUO FONDIARIO A STATI DI AVAVNZAMENTO LAVORI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 20/021 relativo al MUTUO FONDIARIO A STATI DI AVAVNZAMENTO LAVORI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Si precisa che il cliente, che si avvale dell offerta fuori sede, non è tenuto a riconoscere al soggetto incaricato alcun costo od onere aggiuntivo.

Si precisa che il cliente, che si avvale dell offerta fuori sede, non è tenuto a riconoscere al soggetto incaricato alcun costo od onere aggiuntivo. DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Le condizioni di seguito pubblicizzate non costituiscono offerta al pubblico a norma dell'art. 1336 del Codice Civile)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CAMBIALE AGRARIA

FOGLIO INFORMATIVO CAMBIALE AGRARIA FOGLIO INFORMATIVO CAMBIALE AGRARIA Redatto ai sensi del decreto n. 385 del 01/09/1993 e del provvedimento recante le disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Estero: cassa valuta

FOGLIO INFORMATIVO Estero: cassa valuta INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Estero: cassa valuta Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle Banche (n5350) e all Albo dei Gruppi bancari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO A TERMINE PRESTITO PERSONALE FIDIAMO

FOGLIO INFORMATIVO FINANZIAMENTO A TERMINE PRESTITO PERSONALE FIDIAMO FOGLIO INFORMATIVO Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 07 - data ultimo aggiornamento GENNAIO 2011 INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO FINANZIARIO Denominazione Legale:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO TIME DEPOSIT IN DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO TIME DEPOSIT IN DIVISA FOGLIO INFORMATIVO TIME DEPOSIT IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri: Iscritta all Albo delle Banche (n. 5350) e all Albo dei Gruppi bancari

Dettagli

Apertura di Credito in Conto Corrente

Apertura di Credito in Conto Corrente INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Apertura di Credito in Conto Corrente BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Società per Azioni Sede Legale e Amministrativa: Via Vittorio Veneto, 119 00187 Roma Telefono

Dettagli