DA LONDRA A PETERBOROUGH

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DA LONDRA A PETERBOROUGH"

Transcript

1 EAST COAST MAINLINE DA LONDRA A PETERBOROUGH Pagina 1

2 1 INFORMAZIONI SUL PERCORSO... ERROR! BOOKMARK NOT DEFINED. 1.1 Storia Materiale rotabile UNITÀ MULTIPLA ELETTRICA CLASS Class Design & Specifiche CREAZIONE DI UN TRENO CLASS Editor scenario (se si creano nuovi scenari) Assegnare Destinazioni e numeri GUIDARE IL CLASS Comandi in cabina Dispositivo promemoria macchinista (DRA) Risoluzione dei problemi SCENARI Partenza tutorial Peterborough Nene Sidings Tutorial tronco vuoto Kings Cross Fermata Peterborough Southbound Verso nord a Hitchin Welwyn Garden City - Rallentamento da Londra (parte 1) Welwyn Garden City - Ritorno a Londra (parte 2) Tornare a Bounds Green Il personale del treno Di fretta SEGNALI Elementi della testa del segnale principale Segnali di tipo teatro Segnali di tipo Feather Segnali di terra e segnali della luce di posizione Inserimento di una sezione occupata di binario Segnali ripetitore SEGNALI DI VELOCITÀ Pagina 2

3 7.1 Indicatori di velocità consentita Indicatori di avvertimento di velocità consentita Limitazioni di velocità temporanee SISTEMI DI SICUREZZA AWS (Automatic Warning System - Sistema di avvertimento automatico) TPWS (Train Protection and Warning System - sistema di protezione del treno e avvertimento) RICONOSCIMENTI Pagina 3

4 1 Informazioni sul percorso 1.1 Storia La East Coast Mainline (ECML) è una linea farroviaria ad alta velocità lunga 393 miglia (632 chilometri) che collega Londra, Peterborough, Doncaster, York, Darlington, Newcastle e Edimburgo. La linea è classificata come linea ferroviaria ad alta velocità perché la maggior parte di essa soddisfa i criteri di velocità di 125 mph (201 km/h),e ha fatto di ECML la linea principale più veloce nel Regno Unito fino all'apertura della High Speed 1 nel La Est Coast Mainline fu costruita da tre distintecompagnie ferroviarie, ognuna lavorando su una propria sezione, con l'intenzione di collegare fino a formare il percorso che è diventato la East Coast Mainline. La North British Railway (Da Edinburgh a Berwick-on-Tweed) La North Eastern Railway (da Berwick-on-Tweed a Shaftholme) La Great Northern Railway (Da Shaftholme a Kings Cross) Nel 1923 queste tre società sono state fuse e sono diventate la London and North Eastern Railway (LNER), che è entrata a far parte della British Railways nel Pagina 4

5 Stazione di Kings Cross La stazione di Kings Cross è stata inaugurata nel 1852 e ha preso il suo nome dall'area Londinese Kings Cross, dal nome di un monumento a Re Giorgio IV, in seguito demolito nel Oggi, la stazione di Kings Cross è il fulcro di Londra della grande Northern Railway e il capolinea più meridionale della East Coast Main Line, una delle maggiori reti ferroviarie del Regno Unito. Alcune delle sue più importanti destinazioni a lunga percorrenza sono Leeds, Newcastle e Edimburgo. Ospita anche servizi esternisuburbani verso Hertfordshire, Bedfordshire e Cambridgeshire, così come servizi regionali rapidi verso Cambridge, Kings Lynn e Peterborough. Kings Cross è uno degli snodi ferroviari più trafficati del Regno Unito. Pagina 5

6 Stazione di Peterborough La stazione di Peterborough è stata inaugurata nel 1850 e si trova a circa 76,5 miglia (123,1 km) a nord di Kings Cross. La stazione è un importante interscambio, beneficiando di servire sia i servizi nord-sud ECML, così come Est-Ovest a lunga distanza e i servizi locali. È stata la prima stazione sul ECML ad essere elettrificata, di conseguenza ha avuto il primo albero installato, come parte del progetto di elettrificazione, che si trova dietro la banchina 1 Pagina 6

7 Caratteristiche della linea La linea è principalmente a quattro binari, tuttavia ci sono due sezioni a binario doppio; la prima è vicino alla stazione Nord Welwyn quando si attraversa il Viadotto e si passa attraverso due tunnel e la seconda è tra Huntingdon e Peterborough. Pagina 7

8 1.2 Materiale rotabile Un East Coast HST (Treno ad alta velocità) è incluso in questa tratta. Questi treni in genere effettuano servizi da Kings Cross a Inverness e Aberdeen via Edinburgh (le linee a nord di Edimburgh non sono elettrificate). Il primo Capital Connect effettua servizi extraurbani e pendolari verso nord da Kings Cross utilizzando un Class 365 EMU (Unità multiple elettriche). Il Class 365 è incluso anche in questo percorso. Pagina 8

9 2 Unità multipla elettrica Class Class 365 Le unità multiple elettriche Class 365 sono state costruite da ABB/Adrantz a York dal Tutte le unità Class 365 in servizio sono state sottoposte a modifiche da cima a fondo della cabina da parte di WAGN (West Anglia Great Northern) per dotarle di aria condizionata. Questo nuovo design da cima a fondo ha dato al Class 365 il soprannome di "The Happy Train" per il suo aspetto sorridente! Tutte le 40 unità Class 365 attualmente in servizio sono state sottoposte a rinnovamento degli interni. I due bagni a bordo sono stati ridipinti. Queste unità sono tutte in livrea FCC (First Capital Connect), ad eccezione di quattro unità che espongono la pubblicità WAGN. 2.2 Design & Specifiche Numero TOP Class 365 Numerazione dell'unità Formazione DMCO(A)+TSO+PTSO+DMCO(B) Peso dell'unità 151,62 tonnellate Lunghezza del veicolo 68ft 6in (DMCO/DMSO), 65ft 10in (TSOL+PTSOL) Larghezza del veicolo 9ft 3in (2,8m) Costruzione del corpo Corpo in alluminio con estremità in acciaio Collezione Elettrificazione della linea sopraelevata 25kV AC alimentata elettricamente Pagina 9

10 Potenza del veicolo Velocità della struttura Tipo di collegamento Tipi di freno Sedili CV (1.256 kw) 100 MPH (161 km/h) Tightlock Rigenerativo pneumatico 12 di prima classe e 255 standard Pagina 10

11 3 Creazione di un treno Class Editor scenario (se si creano nuovi scenari) Per poter avere il Class 365 pronto per la selezione in uno scenario che non si trova sulla East Coast Mainline, è necessario abilitarlo nei filtri di impostazione oggetto, che andranno ad aggiungersi all'elenco sfogliabile del magazzino del materiale rotabile. Seguire queste procedure: 1. Entrare in Editor scenario. (Nota: Se una tratta è bloccata dovrà essere sbloccata prima di entrare in Editor scenario. Sbloccarla cliccando sull'icona del lucchetto in basso a destra dello schermo). 2. Cliccare sul pulsante Filtro oggetti (il piccolo cubo blu sul pannello centrale di sinistra). 3. Nella nuova finestra che si apre sul lato destro, selezionare quanto segue: RSC / ECMLS I veicoli Class 365 appariranno nell'elenco del materiale rotabile. 4. Potrebbe essere necessario ripetere questa procedura su altre tratte o sugli scenari in cui si desidera avere disponibile Class Assegnare Destinazioni e numeri Per gli sviluppatori che desiderano avvalersi delle unità nei propri scenari e percorsi, è possibile personalizzare la visualizzazione della destinazione durante la creazione di uno scenario. Questo permette che il treno visualizzi correttamente una destinazione e targhette appropriate se necessario. Per visualizzare una destinazioni e targhette specifiche, il valore corretto deve essere inserito nella finestra delle proprietà del veicolo. Questo numero è costituito da un valore di 13 cifre, contenente sia lettere che numeri. Il valore di 13 cifre, è organizzato in questo modo FFFFFFNSSSSSD FFFFFF N SSSSS D = Il numero dell'unità visualizzato sulla parte anteriore del veicolo trainante = Targhetta o usare # se nessuna targhetta è richiesta (vedi elenco sottostante) = il numero di veicolo visualizzato sul lato della carrozza = la destinazione (consultare la lista sottostante) Esempio: A65899p (dove "A" sta per "The Royston Express" e "p" sta per "Peterborough") Così il valore risultante di cui sopra per l'unità , con numero di veicolo 65899, visualizza "Peterborough" come destinazione. Pagina 11

12 a Alexandra Palace j Liverpool Street s Stevenage b Potters Bar k Kings Cross via Stevenage t Letchworth Garden City c Class 365 l Hertford North u Huntingdon d Drayton Park m Moorgate v Manningtree e Ely n St. Neots w Welwyn Garden City f Finsbury Park o Colchester x Non in servizio g Gordon Hill p Peterborough y Speciale h Hitchin q Peterborough via Stevenage z Vuoto i Ipswich r Kings Lynn A The Royston Express B Hornsey Depot C Captain George Vancouver D Il Fenman E Robert Stripe- Campione F La partnership Intalink dei passeggeri G Rufus Barnes - Amministratore Delegato di London Travelwatch per 25 anni H Daniel Edwards - Macchinista Cambridge Pagina 12

13 4 Guidare il Class Comandi in cabina Pagina 13

14 Console principale 7 Impostazione 14 Interruttori fari velocità/controllo velocità di crociera 1 Freno di emergenza 8 Visualizzazione AWS (Sunflower) 15 Visualizzazione del faro 2 Invertitore 9 Tergicristalli 16 DRA 3 Acceleratore e freno 10 Clacson 17 Controlli pantografo combinato 4 Indicatori freno 11 Luce della cabina 5 Tachimetro 12 Levigatrice 6 Riconoscimento AWS 13 Luce del cruscotto 4.2 Dispositivo promemoria macchinista (DRA) Il Class 365 è dotato di un dispositivo di promemoria macchinista (DRA). Questo è un interruttore manuale che, se impostato, impedisce al guidatore di applicare potenza per muovere il treno. Deve essere impostato quando ci si ferma in una stazione e disinserito quando se ne esce - ma solo dopo aver confermato un segnale per procedere. Per attivare il DRA, cliccare sul pistone DRA. Il pistone si illumina di rosso quando è impostato. Per disinserire il DRA, cliccare nuovamente sul pistone. Il pistone non sarà più illuminato in rosso. Pagina 14

15 4.3 Risoluzione dei problemi L'unità multipla elettrica Class 365 dispone di un certo numero di sistemi di sicurezza per evitare che l'unità si muova involontariamente. Se il veicolo non si muove, verificare quanto segue: Spia di linea non è illuminata. o Assicurarsi che il pantografo sia sollevato e premere il pulsante Pantografo o premere il tasto P. Questa spia dovrebbe illuminarsi. DRA la spia è accesa o Alternare il pulsante DRA in modo che la spia non sia illuminata, per consentire al veicolo di applicare potenza. Leva direzionale o La leva direzionale deve essere in posizione avanti o indietro. L'allarme di emergenza è attivo o Disattivare l'allarme di vigilanza, se attivo. o Spostare il combinato potenza/freno in posizione di emergenza e rilasciarlo per disattivare l'allarme di emergenza. La maniglia combinata potenza/freno è in una tacca potenza o Spostare la maniglia combinata potenza/freno sulla tacca 0 per azzerare. Pagina 15

16 5 Scenari 5.1 Partenza tutorial Peterborough Nene Sidings Guidare dal binario di raccordo convogli nella stazione di Peterborough per imparare le basi del funzionamento dei controlli sul Class 365. Durata 10 Minuti Luogo di partenza binario di raccordo convogli di Nene 5.2 Tutorial tronco vuoto Kings Cross Guida da Kings Cross a Hornsey Depot per imparare le basi del funzionamento dei controlli sulla classe 365. Durata 15 minuti Luogo di partenza Kings Cross 5.3 Fermata Peterborough Southbound Un servizio passeggeri da Peterborough a Londra Kings Cross. Durata 75 minuti Luogo di partenza Peterborough 5.4 Verso nord a Hitchin Un servizio di trasporto passeggeri da Kings Cross a Hitchin. Durata 40 Minuti Luogo di partenza Kings Cross 5.5 Welwyn Garden City - Rallentamento da Londra (parte 1) Guidare un servizio passeggeri con fermata locale da London Kings Cross a Welwyn Garden City. Durata 45 minuti Luogo di partenza Kings Cross 5.6 Welwyn Garden City - Ritorno a Londra (parte 2) Guidare un ritorno in direzione sud fermandosi per il servizio passeggeri di ritorno da Welwyn Garden City a Londra Kings Cross. Durata: 50 Minuti Luogo di partenza Welwyn Garden City 5.7 Tornare a Bounds Green Guidare un treno ad alta velocità (TAV) in prima serata in servizio da Peterborough a Londra Kings Cross e poi portare il convoglio vuoto a Bounds Green Depot per stazionamento. Durata 80 Minuti Luogo di partenza Peterborough Pagina 16

17 5.8 Il personale del treno Un servizio passeggeri di prima mattina da Peterborough a Kings Cross Station. Durata 80 Minuti Luogo di partenza Peterborough 5.9 Di fretta Un servizio passeggeri serale da Londra Kings Cross a Peterborough. Durata: 50 Minuti Luogo di partenza Kings Cross Pagina 17

18 6 Segnali 6.1 Elementi della testa del segnale principale Segnali luminosi colorati sono usati per controllare i movimenti in esecuzione. Essi mostrano gli elementi attraverso luci di colore rosso, giallo e verde. Elemento del segnale Descrizione Istruzioni al macchinista Luce rossa Pericolo Stop. Luce gialla singola Attenzione Procedere: stare pronti a fermarsi al segnale successivo. Doppie luci gialle Cautela preliminare Procedere: stare pronti a trovare nel segnale successivo la visualizzazione di una luce gialla. Una luce lampeggiante gialla Cautela preliminare per un percorso divergente Procedere: Stare pronti a trovare la visualizzazione nel segnale successivo di una luce gialla con indicatore di bivio per divergenza(e) di percorso. Doppie luci gialle lampeggianti Indicazione del divergenti percorso in vista del prossimo, ma un Procedere: Stare pronti a trovare nel segnale successivo la visualizzazione di una luce gialla. segnale Luce verde Libero Procedere: Il segnale successivo è la visualizzazione di un'indicazione a procedere. 6.2 Segnali di tipo teatro Un indicatore di rotta alfanumerico di tipo teatro indica il percorso da intraprendere utilizzando numeri o Pagina 18

19 lettere (o una combinazione di numeri e lettere). Un indicatore di tipo teatro viene spesso utilizzato per indicare il numero di banchina di arrivo per un servizio. Segnali di tipo Feather Un indicatore di bivio Feather indica un percorso divergente da adottare per l'angolo in cui viene visualizzata una fila di cinque luci bianche. (Posizione 1 in figura) Indicazione Feather Nessuna indicazione Feather Indicazione posizione 1 Indicazione posizione 2 Indicazione posizione 3 Indicazione posizione 4 Indicazione posizione 5 Indicazione posizione 6 Istruzioni al macchinista Obbedire all'aspetto principale, il percorso rettilineo è impostato Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a sinistra Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a sinistra più estrema di quella per la posizione 1 Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a sinistra più estrema di quella per la posizione 2 Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a destra Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a destra più estrema di quella per la posizione 4 Obbedire all'indicazione principale, ci si aspetta una deviazione a destra più estrema di quella per la posizione 5 Pagina 19

20 6.3 Segnali di terra e segnali della luce di posizione Segnali di messa a terra e segnali delle luci di posizione (PLS) mostrano i loro aspetti mediante la posizione e il colore delle luci. I segnali di terra sono sempre illuminati e possono disporre di indicatori di tipo a teatro in miniatura attaccati mentre i PLS si illuminano solo per permettere a un treno di passare per un tratto occupato della linea e sono montati come aggiunta ad una testa di segnale principale. Elemento del segnale Descrizione Istruzioni al macchinista Due luci rosse Pericolo Stop. Nessuna indicazione (ove associata con un'indicazione principale) Obbedire all'indicazione principale. Due luci bianche Attenzione La linea da percorrere potrebbe essere occupata. Procedere con cautela verso il prossimo segnale di stop, fermata da pannello o fermate tampone. Stare pronti a fermarsi vicino a qualsiasi ostacolo. L'indicazione principale associata (dove previsto) può essere oltrepassata in condizione di pericolo 6.4 Inserimento di una sezione occupata di binario Durante uno scenario il treno può essere programmato per entrare in una banchina o in una sezione di binario che è già occupata da un altro treno o da materiale rotabile. In questa situazione ci si dovrebbe fermare al segnale rosso per proteggere questo tratto di binario come normale. Una volta che il treno si è fermato, premere il tasto TAB sulla tastiera per richiedere il permesso dal centro di segna lazione per entrare nella sezione occupata del binario. Quando è stata approvata la partenza del treno sul segnale si accendono le due luci bianche sul segnale della luce di posizione, se presente. Pagina 20

21 6.5 Segnali ripetitore Un segnale ripetitore a striscione indica se il segnale successivo visualizza un'indicazione a procedere o di pericolo. Segnali ripetitore a striscione in fibra ottica moderni, mostrati di fronte, sono costituiti da un fondo nero spento che visualizza un cerchio bianco con una barra nera. Visualizzazione del segnale Braccio orizzontale Braccio ad una angolo di 45 nel quadrante superiore Istruzioni al macchinista Stare pronti a trovare il segnale relativo a pericolo Il relativo segnale mostra un'indicazione a procedere I segnali ripetitori sono destinati a fornire al macchinista informazioni in anticipo su un segnale in avvicinamento che potrebbe essere oscurato. Un treno non ha bisogno di fermarsi a un segnale ripetitore, ma solo al relativo segnale se è di pericolo. Segnali a striscione suddivisi forniscono due teste di segnale a striscione combinate per formare un segnale ripetitore sullo striscione suddiviso. Questi sono utilizzati per indicare la presenza di un segnale con un indicatore Feather di bivio. Se il segnale di bivio correlato visualizza un feather illuminato allora la testa dello striscione inferiore visualizza un braccio ad un angolo di 45 nel quadrante superiore. In alternativa, se il segnale di correlato correlate non visualizza un feather illuminato e indica una rotta rettilinea allora lo striscione "principale" più in alto mostra un braccio ad angolo di 45 nel quadrante superiore. Un altro tipo di ripetitore è un indicatore di banchina "OFF". Indicatori FUORI segnale vengono forniti per assistere il personale alla partenza del treno. Un indicatore FUORI visualizza la parola 'OFF' illuminata solo quando il segnale a cui si applica sta visualizzando un'indicazione a procedere. Nessuna indicazione viene visualizzata quando il segnale indica pericolo. Pagina 21

22 7 Segnali di velocità 7.1 Indicatori di velocità consentita Questi segnali mostrano la velocità consentita in miglia/h applicabile al tratto di linea al di là del segnale e fino all'inizio di ogni successiva sezione di velocità consentita. Ricordarsi di attendere che tutta la lunghezza del treno abbia oltrepassato questi segnali prima di accelerare se la velocità di linea consentita è in aumento. Se la velocità di linea consentita è in diminuzione allora è necessario ridurre la velocità prima di oltrepassare questi segnali. 7.2 Indicatori di avvertimento di velocità consentita Questi segnali forniscono un preavviso di una riduzione della velocità consentita più avanti. Rampe AWS permanenti (Warning System Automatico - Sistema di avvertimento automatico) sono spesso installate in concomitanza con questi segnali. In questi casi il macchinista deve cancellare l'avvertimento AWS quando attivato all'avvicinarsi a questi segnali. (Vedere la sezione sistemi di sicurezza di questo manuale) Pagina 22

23 7.3 Limitazioni di velocità temporanee Direzione della corsa Cartello di avvertime nto Indicator e di velocità Indicatore di terminazion e Restrizione della velocità a 20 miglia/h Limitazioni di velocità temporanee sono normalmente messi in atto quando lavori di ingegneria e manutenzione dei binari sono in atto. Queste restrizioni temporanee di velocità sono indicate nella notifica di operatività settimanale dei macchinisti e in questa simulazione sono invitati nel briefing dello scenario. La sequenza normale della segnaletica laterale rispetto ai binari è mostrata sopra. Tuttavia, quando le velocità di linea devono essere ridotte a breve termine che sono indicate come "Emergency Speed Restriction - Restrizione di velocità di emergenza" e sono ulteriormente protette fornendo un "Indicatore di emergenza" prima del cartello di avvertimento restrizione temporanea della velocità. L'indicatore di emergenza ha due luci bianche lampeggianti in modo sincrono. Segnale temporaneo Descrizione Indicatore di emergenza Cartello di avvertimento Cartello di avvertimento ripetitore Freccia direzionale di limitazione Istruzioni al macchinista Questo segno avverte che c'è un cartello di avvertimento più avanti per una limitazione di velocità di emergenza che non è stata precedentemente comunicata. Questo segnale fornisce l'avvertimento di un indicatore di limitazione di velocità più avanti. Questo segnale fornisce un promemoria di un indicatore di restrizione di velocità più avanti. Normalmente viene utilizzato quando il macchinista è partito da una banchina dopo aver superato un cartello di avvertimento Questo segnale è sempre associato con un cartello di avvertimento, un indicatore di velocità o di un indicatore di calamità. Pagina 23

24 Indicatore di limitazione di velocità Indicatore di fine limitazione Indicatore di limitazione per calamità Questo segnale indica l'inizio di una limitazione temporanea di velocità con il valore indicato in miglia/h, è necessario ridurre la velocità prima di oltrepassare questi segnali. Questo segnale identifica la fine di una limitazione temporanea di velocità. Ricordarsi di aspettare che il treno abbia oltrepassato questo segnale in tutta la sua lunghezza prima di accelerare di nuovo alla normale velocità di linea. Questo segno indica che la restrizione temporanea di velocità, in quella posizione, come precedentemente comunicato, non è attualmente in vigore. Pagina 24

25 8 Sistemi di sicurezza. 8.1 AWS (Automatic Warning System - Sistema di avvertimento automatico) AWS è fornito per fornire ai macchinisti avvertimenti in cabina di segnali in avvicinamento, riduzioni di velocità consentita e limiti di velocità temporanei/di emergenza e per applicare i freni nel caso in cui un macchinista non riconosca le avvertenze cautelative fornite dal sistema. Quando un treno si avvicina ad un segnale, oltrepassa dispositivi AWS di binario (magneti) che sono fissati alle traversine fra le rotaie del percorso. I magneti vengono rilevati da un ricevitore montato sotto l'estremità anteriore del treno. Se il segnale successivo è visualizza una condizione di via libera (verde), una campana (o un ping elettronico) suona nella cabina di guida, e l'indicatore Sunflower l'aws indica "all black - tutto nero". Nessuna azione nei confronti dell'aws è richiesta al macchinista. Se il segnale visualizza un avvertimento o un'indicazione di pericolo (giallo, doppio giallo o rosso), una tromba suona nella cabina di guida e il display mostra "all bla ck - tutto nero". Il macchinista deve riconoscere l'avvertimento premendo il pulsante "riconoscimento AWS". Quando il macchinista aziona il pulsante, il corno viene messo a tacere e l'aws Sunvlower si trasforma in un display circolare segmentato in giallo e nero. Se il macchinista non riconosce l'allarme acustico entro un periodo di tempo prestabilito, i freni vengono applicati automaticamente. Dove il dispositivo AWS è fornito nell'avvicinamento ad una riduzione della velocità consentita e a limiti di velocità temporanei/di emergenza, le apparecchiature della cabina funzionano sempre come nell'avvicinamento ad un segnale che visualizza un avvertimento o un'indicazione di arresto. Il macchinista riceve un avvertimento e deve rispondere di conseguenza; altrimenti i freni vengono applicati automaticamente. Pagina 25

26 8.2 TPWS (Train Protection and Warning System - sistema di protezione del treno e avvertimento) Lo scopo principale di TPWS è quello di minimizzare la conseguenza di un treno che oltrepassa un segnale TPWS in stato di pericolo e un treno a velocità eccessiva in avvicinamento ad un segnale TPWS in stato di pericolo. Il dispositivo binario TPWS è attivo solo quando il segnale che si sta proteggendo visualizza uno stato di pericolo (rosso). Segnale protetto Magneti AWS Sensore di velocità eccessiva Sensore di arresto treno Nota: I magneti AWS sono normalmente posizionati circa 150 m prima del segnale e prima del dispositivo TPWS OSS di quello. Ci sono due coppie di griglie montate fra le rotaie del percorso. Entrambe le coppie sono formate da un 'inserimento' e una griglia 'innesco'. La prima coppia, il sensore di velocità eccessiva (OSS), è posizionata in avvicinamento al segnale protetto. L'altra coppia di griglie è montata schiena contro schiena nella posizione del segnale, e questi formano il Sensore di arresto treno (TSS). I freni di emergenza del treno vengono applicati automaticamente se un treno passa su un sensore di velocità eccessiva attivo più velocemente della velocità prestabilita (in questa simulazione questa velocità preimpostata è compresa tra 20 e 25 miglia/h e dipende dalla velocità di linea e dalla posizione). I freni vengono applicati automaticamente se un treno oltrepassa un Sensore di arresta treno attivo a qualsiasi velocità, in quanto il segnale che sta proteggendo deve essere in stato di pericolo. Dopo aver superato un segnale che visualizza uno stato di cautela (giallo singolo) è consigliabile ridurre la velocità del treno per anticipare l'avvicinamento al segnale Pagina 26

27 successivo. Può essere in stato di pericolo e quindi il sensore di velocità eccessiva TPWS sarà attivo e scatterà un arresto di emergenza se la velocità del treno è maggiore della velocità di avvicinamento preimpostat a quando si oltrepassa questo. Le griglie TPWS "Mini OSS" vengono installate anche nelle stazioni capolinea. Queste griglie sono posizionate circa 50 metri prima delle fermate cuscinetto e sono preimpostate a 12 miglia/h. Il treno deve viaggiare a meno di 12 miglia/h quando oltrepassa queste griglie quando arriva in queste banchine. Pagina 27

28 9 Riconoscimenti Railsimulator.com vorrebbe ringraziare le seguenti persone per il loro contributo durante lo sviluppo di ECML London - Peterborough. Project Manager / Binari e segnalazioni Alan Thomson Produzione tragitto Duncan McCafferty Laura McConnachie Robert McGregor Artisti 3D Lee Wallace (Artista capo) Matthew James Price Chris Linington Perry Stringer Produzione di Class 365 EMU Chris Fortuna Ben Jervis Michael Whiteley Produzione scenario Duncan McCafferty Laura McConnachie Robert McGregor Adegbemiga Adeleye Pagina 28

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario

Le prossime 6 domande fanno riferimento alla seguente tavola di orario ferroviario Esercizi lezioni 00_05 Pag.1 Esercizi relativi alle lezioni dalla 0 alla 5. 1. Qual è il fattore di conversione da miglia a chilometri? 2. Un tempo si correva in Italia una famosa gara automobilistica:

Dettagli

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica

Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Nuovo Jeep Cherokee Scheda tecnica Le caratteristiche tecniche si basano sulle informazioni di prodotto più recenti disponibili al momento della pubblicazione. Tutte le dimensioni sono espresse in millimetri

Dettagli

Manuale dell operatore

Manuale dell operatore Technical Publications 20 Z-30 20HD Z-30 Manuale dell operatore Modelli precedenti al numero di serie 2214 First Edition, Second Printing Part No. 19052IT Sommario Pagina Norme di sicurezza... 3 Controllo

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

T-TOUCH II Istruzioni per l'uso

T-TOUCH II Istruzioni per l'uso T-TOUCH II Istruzioni per l'uso Ringraziamenti Ci congratuliamo con Lei per aver scelto un orologio TISSOT, una delle marche svizzere più prestigiose al mondo. Il Suo orologio T-TOUCH beneficia di tutte

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

MANUALE D USO TROPHY 20 1015943A

MANUALE D USO TROPHY 20 1015943A MANUALE D USO TROPHY 20 1015943A Italiano 2011 Handicare Tutti i diritti riservati. Le informazioni qui riportate non possono essere riprodotte e/o pubblicate in nessuna altra forma, mediante stampa,

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

ITALIANO. Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione. www.vdocyclecomputing.com/service

ITALIANO. Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione. www.vdocyclecomputing.com/service ITALIANO Video di montaggio Video di utilizzo Video di impostazione www.vdocyclecomputing.com/service Premessa Congratulazioni. Scegliendo un computer VDO avete scelto un dispositivo di pregio dal punto

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 010 Esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio 1. Un corpo parte da fermo con accelerazione pari a

Dettagli

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato

Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Liceo Carducci Volterra - Classe 3 a B Scientifico - Francesco Daddi - 8 novembre 00 Soluzione degli esercizi sul moto rettilineo uniformemente accelerato Esercizio. Un corpo parte da fermo con accelerazione

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

2 - TRASPORTO MOBILETTO

2 - TRASPORTO MOBILETTO Istruzioni per l'uso I Indice 1 - GENERALITA' 3 1.1 NORME DI SICUREZZA GENERALI 3 1.2 CAMPO DI UTILIZZO 4 1.3 DIMENSIONI D'INGOMBRO 4 1.4 DATI TECNICI 5 2 - TRASPORTO MOBILETTO 5 3 - ALIMENTAZIONE ELETTRICA

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

Guida alle situazioni di emergenza

Guida alle situazioni di emergenza Guida alle situazioni di emergenza 2047 DAF Trucks N.V., Eindhoven, Paesi Bassi. Nell interesse di un continuo sviluppo dei propri prodotti, DAF si riserva il diritto di modificarne le specifiche o l

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI DECRETO 10 luglio 2002 (Pubblicato sulla GU n. 226 del 26-9-2002- Suppl. Straordinario) Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241

MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE. cod. 7372 241 MANUALE D ISTRUZIONE PIANI A INDUZIONE cod. 7372 241 Gentile cliente Il piano cottura induzione ad incasso è destinato all uso domestico. Per l imballaggio dei nostri prodotti usiamo materiali che rispettano

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

2013 Manuale d'uso Chevrolet VOLT M

2013 Manuale d'uso Chevrolet VOLT M 2013 Manuale d'uso Chevrolet VOLT M In breve....................... 1-1 Quadro strumenti.............. 1-2 Informazioni iniziali sulla guida......................... 1-7 Caratteristiche del veicolo....

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania.

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania. LQuesto orologio indica con il terminale più corto della lancetta dei secondi, il livello di ricezione e il risultato di ricezione. Lancetta dei secondi Lancetta dei minuti Lancetta delle ore Pulsante

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM

POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM POLAR WEBSYNC PER UTENTI POLARPERSONALTRAINER.COM È possibile trasferire i dati tra il training computer e il servizio web polarpersonaltrainer.com web con il software Polar WebSync 2.x e l'unità di trasferimento

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Libretto d istruzioni per calibrazione Carrelli sollevatori con bilancia

Libretto d istruzioni per calibrazione Carrelli sollevatori con bilancia KERN & Sohn GmbH Ziegelei 1 D-72336 Balingen E-mail: info@kern-sohn.com Tel.: +49-[0]7433-9933-0 Fax: +49-[0]7433-9933-149 Sito Internet: www.kernsohn.com Libretto d istruzioni per calibrazione Carrelli

Dettagli

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso PRESS info P09X02IT / Per-Erik Nordström 15 ottobre 2009 Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso Il nuovo Scania Opticruise per autobus completamente

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Nel Libretto di Garanzia allegato troverà inoltre i Servizi che Fiat offre ai propri Clienti: Buona lettura, dunque, e buon viaggio!

Nel Libretto di Garanzia allegato troverà inoltre i Servizi che Fiat offre ai propri Clienti: Buona lettura, dunque, e buon viaggio! Egregio Cliente, La ringraziamo per aver preferito Fiat e ci congratuliamo per aver scelto una Fiat Punto. Abbiamo preparato questo libretto per consentirle di apprezzare appieno le qualità di questa vettura.

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO PROBLEMI SUL MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 1. Un auto lanciata alla velocità di 108 Km/h inizia a frenare. Supposto che durante la frenata il moto sia uniformemente ritardato con decelerazione

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

etrex 10 manuale di avvio rapido

etrex 10 manuale di avvio rapido etrex 10 manuale di avvio rapido Operazioni preliminari Panoramica del dispositivo attenzione Per avvisi sul prodotto e altre informazioni importanti, consultare la guida Informazioni importanti sulla

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze

Misure di base su una carta. Calcoli di distanze Misure di base su una carta Calcoli di distanze Per calcolare la distanza tra due punti su una carta disegnata si opera nel modo seguente: 1. Occorre identificare la scala della carta o ricorrendo alle

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis SAP BusinessObjects Process Analysis XI3.1 Service Pack 3 windows Copyright 2010 SAP AG. Tutti i diritti riservati.sap, R/3, SAP NetWeaver, Duet,

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1

La manovra manuale di ritorno al piano. Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano Ing. Raffaele Sabatino 1 La manovra manuale di ritorno al piano D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162 (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Calcolo delle linee elettriche a corrente continua

Calcolo delle linee elettriche a corrente continua Calcolo delle linee elettriche a corrente continua Il calcolo elettrico delle linee a corrente continua ha come scopo quello di determinare la sezione di rame della linea stessa e la distanza tra le sottostazioni,

Dettagli