COMUNE DI MENTANA ROMA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MENTANA ROMA"

Transcript

1 COMUNE DI MENTANA ROMA di Abballe Laboratorio autorizzato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti DPR 380/01 Art. 59 Circolare 7619/STC del 08/09/2010 Concessione per l'esecuzione e certificazione di indagini geognostiche prelievo di campioni e prove in situ Decreto n 4894 del 28/04/12 NUOVO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA BRUNELLESCHI CERTIFICATI DI LABORATORIO GEOTECNICO

2 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m MODULO RIASSUNTIVO CARATTERISTICHE FISICHE Umidità naturale 25.2 Peso di volume Peso di volume secco Peso di volume saturo Peso specifico ANALISI GRANULOMETRICA kn/m0 kn/m0 kn/m0 Indice dei vuoti Porosità 40.5 Grado di saturazione 99.6 Limite di liquidità Limite di plasticità Indice di plasticità Indice di consistenza Passante al set. n 40 Limite di ritiro Classif. CNR-UNI Ghiaia Sabbia Limo Argilla D 10 D 50 D 60 D 90 Passante set Passante set Passante set. 0.0 COMPRESSIONE σ TAGLIO DIRETTO Prova consolidata-lenta c c Res COMPRESSIONE TRIASSIALE C.D. C.U. U.U. c c' c c d cu cu u PROVA EDOMETRICA σ Rim φ φ Res φ φ φ φ 39 u 0.0 ' σ E Cv k cm=/sec cm/sec d cu cu PERMEABILITA' Coefficiente k cm/sec Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro

3 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: Fine analisi: 24/01/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m CONTENUTO D'ACQUA ALLO STATO NATURALE Modalità di prova: Norma ASTM D 2216 Wn = contenuto d'acqua allo stato naturale (media delle tre misure) = 25.2 Struttura del materiale: Omogeneo Stratificato Caotico Temperatura di essiccazione: 110 C Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro Roberto Bracaglia

4 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: Fine analisi: SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PESO DI VOLUME ALLO STATO NATURALE Modalità di prova: Norma BS 1377 T 15 Determinazione eseguita mediante fustella tarata Peso di volume allo stato naturale (media delle due misure) = 19.7 kn/m³ Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro Roberto Bracaglia

5 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: 05/02/15 Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PESO SPECIFICO DEI GRANULI Modalità di prova: Norma ASTM D 854 γ γ s = Peso specifico dei granuli (media delle due misure) = sc = Peso specifico dei granuli corretto a 20 = Metodo: A B Capacità del picnometro: 100 ml Temperatura di prova: 20.5 C Disaerazione eseguita per bollitura Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro Roberto Bracaglia

6 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA EDOMETRICA Modalità di prova: Norma ASTM D 2435 Caratteristiche del campione Peso di volume (kn/m0) Umidità () Peso specifico Altezza provino cm Diametro provino cm Sezione provino (cm=) Volume provino (cm0) Volume dei vuoti (cm0) Indice dei vuoti Porosità () Saturazione () e DIAGRAMMA PRESSIONE - INDICE DEI VUOTI σ DIAGRAMMA TEMPO - CEDIMENTO Pressione Indice Vuoti Cc t min Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro Marco Ferrante

7 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA EDOMETRICA Modalità di prova: Norma ASTM D 2435 LETTURE INTERMEDIE - TABELLE RIASSUNTIVE Pressione Pressione.0 Pressione Pressione Pressione -- Pressione -- Pressione -- Pressione -- Marco Ferrante

8 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: 27/01/15 Fine analisi: 29/01/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino n : Condizione del provino: Indisturbato Indisturbato Indisturbato di consolidazione (ore): Pressione verticale (): Umidità iniziale e umidità finale (): Peso di volume (kn/m0): Tipo di prova: Consolidata - lenta Velocità di deformazione: / min DIAGRAMMA Tensione Deformazione orizzontale DIAGRAMMA Deformazione verticale Deformazione orizzontale τ δ δ Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro Marco Ferrante

9 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: 27/01/15 Fine analisi: 29/01/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino 1 Spostam. Tensione Deform. vert Provino 2 Spostam. Tensione Deform. vert Provino 3 Spostam. Tensione Deform. vert Marco Ferrante

10 ALLEGATO PROVA DI TAGLIO DIRETTO Pagina 1/1 Inizio analisi: 27/01/15 Fine analisi: 29/01/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino n : Condizione del provino: Pressione verticale (): Tensione a rottura (): Deformazione orizzontale e verticale a rottura (): Umidità iniziale e umidità finale (): Peso di volume iniziale e finale (kn/m?): Grado di saturazione iniziale e finale (): Indisturbato Indisturbato Indisturbato Coesione: DIAGRAMMA Tensione - Pressione verticale Angolo di attrito interno: τ Tipo di prova: Velocità di deformazione: Consolidata - lenta / min di consolidazione (ore): τ σ DIAGRAMMA Deform. vert. - Deform. orizz. δ DIAGRAMMA Tensione - Deformaz. orizz. δ Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro

11 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: 11/02/15 Fine analisi: 12/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 P Dimensioni Caratteristiche fisiche Pressione Valori finali o a rottura H φ γ γ w S σ u σ δ σ σ σ +σ σ σ n o s o o ' 3 3 f cm cm kn/m³ H o φ - Altezza e diametro provini γ γs - Peso di volume e peso specifico σ3 - Pressione di cella δf - Deformazione a rottura w - Umidità dei provini S - Grado di saturazione iniziale u - Back pressure σ σ - Tensioni totali o o σ σ Diagraa Tensione totale - Deformazione Velocità di deformazione: /min Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro δ Marco Ferrante

12 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: 11/02/15 Fine analisi: 12/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 PROVINO 1 δ δ σ 1 σ3 υ PROVINO 2 δ δ σ 1 σ3 υ Marco Ferrante PROVINO 3 δ δ σ 1 σ3 υ

13 ALLEGATO PROVA TRIASSIALE U.U. Pagina 1/1 Inizio analisi: 11/02/15 Fine analisi: 12/02/15 SONDAGGIO: S1 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 Pr. Dimensioni Caratteristiche fisiche Consolidazione Valori finali o a rottura σ +σ σ σ n Ho φ γ γs w So σ3 uo σ3 ' δf σ 1 σ3 2 2 cm cm kn/m³ H o φ - Altezza e diametro provini γ γs - Peso di volume e peso specifico σ3 - Pressione di cella δf - Deformazione a rottura w - Umidità dei provini S - Grado di saturazione u - Back pressure σ σ - Tensioni totali o 1 3 u Diagraa Pressione interstiziale - Deformazione τ TENSIONI TOTALI δ σ' Velocità di deformazione: /min cu = 39 Diagraa σ σ 1 3 Tensione totale - Deformazione δ Argilla limosa debolmente sabbiosa di colore marrone chiaro

14 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m MODULO RIASSUNTIVO CARATTERISTICHE FISICHE Umidità naturale 19.8 Peso di volume Peso di volume secco Peso di volume saturo Peso specifico ANALISI GRANULOMETRICA kn/m1 kn/m1 kn/m1 Indice dei vuoti Porosità 36.5 Grado di saturazione 93.5 Limite di liquidità Limite di plasticità Indice di plasticità Indice di consistenza Passante al set. n 40 Limite di ritiro Classif. CNR-UNI Ghiaia Sabbia Limo Argilla D 10 D 50 D 60 D 90 Passante set Passante set Passante set. 0.0 COMPRESSIONE σ TAGLIO DIRETTO Prova consolidata-lenta c c Res COMPRESSIONE TRIASSIALE C.D. C.U. U.U. c c' c c d cu cu u PROVA EDOMETRICA σ Rim φ φ Res φ φ φ φ 182 u 0.0 ' σ E Cv k cm>/sec cm/sec d cu cu PERMEABILITA' Coefficiente k cm/sec Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio

15 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: Fine analisi: 24/01/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m CONTENUTO D'ACQUA ALLO STATO NATURALE Modalità di prova: Norma ASTM D 2216 Wn = contenuto d'acqua allo stato naturale (media delle tre misure) = 19.8 Struttura del materiale: Omogeneo Stratificato Caotico Temperatura di essiccazione: 110 C Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio Roberto Bracaglia

16 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: Fine analisi: SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PESO DI VOLUME ALLO STATO NATURALE Modalità di prova: Norma BS 1377 T 15 Determinazione eseguita mediante fustella tarata Peso di volume allo stato naturale (media delle due misure) = 20.2 kn/m³ Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio Roberto Bracaglia

17 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/1 Inizio analisi: 05/02/15 Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PESO SPECIFICO DEI GRANULI Modalità di prova: Norma ASTM D 854 γ γ s = Peso specifico dei granuli (media delle due misure) = sc = Peso specifico dei granuli corretto a 20 = Metodo: A B Capacità del picnometro: 100 ml Temperatura di prova: 20.5 C Disaerazione eseguita per bollitura Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio Roberto Bracaglia

18 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA EDOMETRICA Modalità di prova: Norma ASTM D 2435 Caratteristiche del campione Peso di volume (kn/m1) Umidità () Peso specifico Altezza provino cm Diametro provino cm Sezione provino (cm>) Volume provino (cm1) Volume dei vuoti (cm1) Indice dei vuoti Porosità () Saturazione () e DIAGRAMMA PRESSIONE - INDICE DEI VUOTI σ DIAGRAMMA TEMPO - CEDIMENTO Pressione Indice Vuoti Cc t min Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio Marco Ferrante

19 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: Fine analisi: 06/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA EDOMETRICA Modalità di prova: Norma ASTM D 2435 LETTURE INTERMEDIE - TABELLE RIASSUNTIVE Pressione Pressione.0 Pressione Pressione Pressione -- Pressione -- Pressione -- Pressione -- Marco Ferrante

20 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: Fine analisi: 26/01/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino n : Condizione del provino: Indisturbato Indisturbato Indisturbato di consolidazione (ore): Pressione verticale (): Umidità iniziale e umidità finale (): Peso di volume (kn/m1): Tipo di prova: Consolidata - lenta Velocità di deformazione: / min DIAGRAMMA Tensione Deformazione orizzontale DIAGRAMMA Deformazione verticale Deformazione orizzontale τ δ δ Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio Marco Ferrante

21 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: Fine analisi: 26/01/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino 1 Spostam. Tensione Deform. vert Provino 2 Spostam. Tensione Deform. vert Provino 3 Spostam. Tensione Deform. vert Marco Ferrante

22 ALLEGATO PROVA DI TAGLIO DIRETTO Pagina 1/1 Inizio analisi: Fine analisi: 26/01/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI TAGLIO DIRETTO Modalità di prova: Norma ASTM D 3080 Provino n : Condizione del provino: Pressione verticale (): Tensione a rottura (): Deformazione orizzontale e verticale a rottura (): Umidità iniziale e umidità finale (): Peso di volume iniziale e finale (kn/m;): Grado di saturazione iniziale e finale (): Indisturbato Indisturbato Indisturbato Coesione: DIAGRAMMA Tensione - Pressione verticale Angolo di attrito interno: τ Tipo di prova: Consolidata - lenta Velocità di deformazione: / min di consolidazione (ore): DIAGRAMMA Deform. vert. - Deform. orizz. Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio δ τ σ DIAGRAMMA Tensione - Deformaz. orizz. δ

23 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 1/2 Inizio analisi: 13/02/15 Fine analisi: 14/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 P Dimensioni Caratteristiche fisiche Pressione Valori finali o a rottura H φ γ γ w S σ u σ δ σ σ σ +σ σ σ n o s o o ' 3 3 f cm cm kn/m³ H o φ - Altezza e diametro provini γ γs - Peso di volume e peso specifico σ3 - Pressione di cella δf - Deformazione a rottura w - Umidità dei provini S - Grado di saturazione iniziale u - Back pressure σ σ - Tensioni totali o o 1 3 σ σ Diagraa Tensione totale - Deformazione Velocità di deformazione: /min Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio δ Marco Ferrante

24 CERTIFICATO DI PROVA N : Pagina 2/2 Inizio analisi: 13/02/15 Fine analisi: 14/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 PROVINO 1 δ δ σ 1 σ3 υ PROVINO 2 δ δ σ 1 σ3 υ Marco Ferrante PROVINO 3 δ δ σ 1 σ3 υ

25 ALLEGATO PROVA DI TAGLIO DIRETTO Pagina 1/1 Inizio analisi: 13/02/15 Fine analisi: 14/02/15 SONDAGGIO: S2 CAMPIONE: C1 PROFONDITA': m PROVA DI COMPRESSIONE TRIASSIALE U.U. Modalità di prova: Norma ASTM D 2850 Pr. Dimensioni Caratteristiche fisiche Consolidazione Valori finali o a rottura σ +σ σ σ n Ho φ γ γs w So σ3 uo σ3 ' δf σ 1 σ3 2 2 cm cm kn/m³ H o φ - Altezza e diametro provini γ γs - Peso di volume e peso specifico σ3 - Pressione di cella δf - Deformazione a rottura w - Umidità dei provini S - Grado di saturazione u - Back pressure σ σ - Tensioni totali o 1 3 u Diagraa Pressione interstiziale - Deformazione τ TENSIONI TOTALI 400 δ σ' Velocità di deformazione: /min cu = 182 Diagraa σ σ 1 3 Tensione totale - Deformazione δ Argilla limosa e sabbiosa di colore grigio

QUADRO RIASSUNTIVO PROVE GEOTECNICHE DI LABORATORIO

QUADRO RIASSUNTIVO PROVE GEOTECNICHE DI LABORATORIO Studio Tecnico Geol. Domenico Laviola - Corso Metaponto 13, 75015 Pisticci (MT) Tel/Fax 0835582716 Cell 3385236805 e-mail: laviolam@alice.it REGIONE BASILICATA COMUNE DI MELFI PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

LABORATORIO GEOTECNICO LISTINO PREZZI 2010

LABORATORIO GEOTECNICO LISTINO PREZZI 2010 Certificazione Ufficiale Settore «A» Prove di Laboratorio sui terreni SOGEA srl AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI Decreto 57027 / 5-11-2007 DPR 246/1993 Circolare 349/STC/1999 Geologia

Dettagli

TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI

TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI Seconda Università degli Studi di Napoli DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, DESIGN, EDILIZIA E AMBIENTE TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI (Approvato dal C.d.A. con delibera n 28 del 07/06/2002) Laboratorio

Dettagli

Prova di verifica parziale N. 2 24 Nov 2008

Prova di verifica parziale N. 2 24 Nov 2008 Prova di verifica parziale N. 2 24 Nov 2008 Esercizio 1 Una prova triassiale CU è stata eseguita su tre provini preparati a partire da un campione indisturbato di argilla satura. Nella prima fase i tre

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

Figura 1 Planimetria schematica con indicazione della ubicazione dei sondaggi e delle prove CPT

Figura 1 Planimetria schematica con indicazione della ubicazione dei sondaggi e delle prove CPT ESERCITAZIONE n. 1 Ai fini della caratterizzazione e modellazione geologica e geotecnica di un sito che sarà interessato dalla realizzazione di un edificio, con quattro piani fuori terra, da adibire a

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Geotecnica e Tecnica delle Fondazioni ESERCITAZIONE Docente: Daniela Giretti Studenti: Monica Bianchi Gabriele Gazzaniga Gabriele Ravizza Lorenzo

Dettagli

ALLEGATO: PROVE GEOTECNICHE DI LABORATORIO

ALLEGATO: PROVE GEOTECNICHE DI LABORATORIO U n i v e r s i t à di G e n o v a D I C A T Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni, dell Ambiente e del Territorio 16145 GENOVA Via Montallegro 1 Tel.: +390103532491 Fax: +390103532546 ALLEGATO:

Dettagli

2. REDAZIONE DI RELAZIONE TECNICA E GEOLOGICA FINALE

2. REDAZIONE DI RELAZIONE TECNICA E GEOLOGICA FINALE PREMESSA Con la presente si espone il programma dettagliato delle indagini geognostiche necessarie per la redazione della Relazione geologica e della relazione geotecnica relative agli interventi di Riqualificazione

Dettagli

D.M. 11.03.1988: NTC2008: 6.2.1. 6.2.2

D.M. 11.03.1988: NTC2008: 6.2.1. 6.2.2 D.M. 11.03.1988: [ ] la progettazione deve essere basata sulla caratterizzazione geotecnica dei terreni di fondazione, ottenuta a mezzo di rilievi, indagini e prove [ ] NTC2008: [ ] Le scelte progettuali

Dettagli

LISTINO G INDAGINI GEOGNOSTICHE

LISTINO G INDAGINI GEOGNOSTICHE CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO G INDAGINI GEOGNOSTICHE Anno 2013 *** INDICE *** 1 INDAGINI

Dettagli

DETERMINAZIONE LIMITI DI CONSISTENZA

DETERMINAZIONE LIMITI DI CONSISTENZA DETERMINAZIONE LIMITI DI CONSISTENZA Riferimento: I.D.P. Milano Fiorenza - Via Triboniano, 220 - Milano (MI) Sondaggio: 1 Campione: 2 Profondità: 8,30/8,60 m LIMITE DI LIQUIDITA' N Tara Lordo umido Lordo

Dettagli

A.A. 2014-2015 03.11.2014. Determinazione della resistenza dei terreni

A.A. 2014-2015 03.11.2014. Determinazione della resistenza dei terreni Determinazione della resistenza dei terreni RESISTENZA = MASSIMO VALORE DELLO SFORZO DI TAGLIO CHE IL TERRENO PUÒ SOSTENERE Le caratteristiche di resistenza di un terreno sono studiate sperimentalmente

Dettagli

PREMESSA. - INTERVENTI IN CANTIERE (prelievo dei campioni e prove in situ, organizzazione e gestione di laboratori di cantiere)

PREMESSA. - INTERVENTI IN CANTIERE (prelievo dei campioni e prove in situ, organizzazione e gestione di laboratori di cantiere) Via Trapezzoli n 49 San Gregorio 89134 Reggio Calabria Tel. e Fax 0965-642102 www.tecnosud.net laboratorio@tecnosud.net TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI FORNITE AI SENSI DEL D.P.R. n.380/2001 E DELLA Circ.

Dettagli

Caratteristiche fisiche delle terre

Caratteristiche fisiche delle terre 1 Caratteristiche fisiche delle terre Peso volumico reale Il peso volumico reale di una terra è il rapporto tra il peso dei suoi granuli non considerando i vuoti dei pori, e il peso di un uguale volume

Dettagli

PROFESSIONE EOLOGO. Notiziario dell Ordine dei Geologi del Lazio. Professione Geologo n.33

PROFESSIONE EOLOGO. Notiziario dell Ordine dei Geologi del Lazio. Professione Geologo n.33 PROFESSIONE EOLOGO Notiziario dell Ordine dei Geologi del Lazio Gottobre 2012 numero 33 Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (cov. in L27/02/2004 n. 46) art. 1, comma

Dettagli

PARTE IV: RESISTENZA AL TAGLIO

PARTE IV: RESISTENZA AL TAGLIO PARTE IV: RESISTENZA AL TAGLIO Resistenza al taglio in corrispondenza dei contatti fra le particelle Definizione dell angolo di attrito Φ μ tgφ μ = f con f = coefficiente di attrito Interpretazione micromeccanicistica

Dettagli

1) non deve portare a rottura il terreno sottostante. 2) non deve indurre nel terreno cedimenti eccessivi

1) non deve portare a rottura il terreno sottostante. 2) non deve indurre nel terreno cedimenti eccessivi SICUREZZA e FUNZIONALITÀ delle strutture in elevazione (edificio in c.a., rilevato, etc.) sono garantite anche da alcuni requisiti che il SISTEMA FONDALE deve rispettare. In particolare il carico trasmesso

Dettagli

RELAZIONE GEOTECNICA E SULLE FONDAZIONI

RELAZIONE GEOTECNICA E SULLE FONDAZIONI RELAZIONE GEOTECNICA E SULLE FONDAZIONI pag. 1 / 12 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 3 3. STRATIGRAFIA E PARAMETRI GEOTECNICI ADOTTATI... 3 4. CARATTERISTICHE DEI MATERIALI... 5

Dettagli

elenco prove e costi unitari Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti LABORATORIO AUTORIZZATO SETTORE A

elenco prove e costi unitari Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti LABORATORIO AUTORIZZATO SETTORE A Edometri Cella K0 per terreni OC Permeametro di Boutwell Celle triassiali Taglio anulare Laboratorio terre elenco prove e costi unitari 2013 Laboratorio qualificato n 103 Ministero delle Infrastrutture

Dettagli

Committente: Comune di Flero. Cantiere: via Paine Flero (BS) Progetto: Riqualificazione e ampliamento della scuola materna in via Paine

Committente: Comune di Flero. Cantiere: via Paine Flero (BS) Progetto: Riqualificazione e ampliamento della scuola materna in via Paine Committente: Comune di Flero Cantiere: via Paine Flero (BS) Progetto: Riqualificazione e ampliamento della scuola materna in via Paine ------------------------------------------------------------------

Dettagli

4$5 (2% 1 (...* (.. ("2 2 (.." "")" ' 3 3.%.&( % ( (2%%.""".("2 % +.* %# ) <% "" " 3 3"". 0 %' 3'=..(' >6 6%4(5 ) <3 3"".

4$5 (2% 1 (...* (.. (2 2 (.. ) ' 3 3.%.&( % ( (2%%..(2 % +.* %# ) <%   3 3. 0 %' 3'=..(' >6 6%4(5 ) <3 3. 1 Premessa... 3 1.1 Normativa di riferimento... 5 2 Inquadramento dell area... 6 3 Inquadramento geologico e geomorfologico regionale... 8 4 Indagini geotecniche in situ... 17 4.1 Modalità d indagini...

Dettagli

2 - Relazione tecnica. Programma Ambiente Apuane S.p.a. Discarica per rifiuti non pericolosi loc. Porta Comuni di Montignoso e Pietrasanta

2 - Relazione tecnica. Programma Ambiente Apuane S.p.a. Discarica per rifiuti non pericolosi loc. Porta Comuni di Montignoso e Pietrasanta Programma Ambiente Apuane S.p.a. Discarica per rifiuti non pericolosi loc. Porta Comuni di Montignoso e Pietrasanta Risultati delle indagini geognostiche e delle analisi di laboratorio per la caratterizzazione

Dettagli

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 8. COMPORTAMENTO MECCANICO DEI TERRENI RESISTENZA DEI TERRENI

GEOTECNICA. ing. Nunziante Squeglia 8. COMPORTAMENTO MECCANICO DEI TERRENI RESISTENZA DEI TERRENI GEOTECNICA 8. COMPORTAMENTO MECCANICO DEI TERRENI RESISTENZA DEI TERRENI PERCORSO TENSIONALE IN UNA PROVA TRIASSIALE DRENATA PROVA TRIASSIALE DRENATA TERRENO NC PRESSIONE NEUTRA NULLA COMPRESSIONE ISOTROPA

Dettagli

ESERCIZI DA ESAMI (1996-2003) Prove triassiali

ESERCIZI DA ESAMI (1996-2003) Prove triassiali ESERCIZI DA ESAMI (1996-23) Prove triassiali Esercizio 1 Un provino di argilla è consolidato isotropicamente in cella triassiale con: pressione di cella: σ c = 4 kpa contropressione neutra: B.P. = 2 kpa

Dettagli

Edometro Automatico pneumatico Computerizzato BS 1377:5 ASTM D2435 ASTM D3877 ASTM D4546 AASHTO T216 NF P94-090-1 NF P94-091 UNE 103-405 UNE 103-602

Edometro Automatico pneumatico Computerizzato BS 1377:5 ASTM D2435 ASTM D3877 ASTM D4546 AASHTO T216 NF P94-090-1 NF P94-091 UNE 103-405 UNE 103-602 Edometro Automatico pneumatico Computerizzato BS 1377:5 ASTM D2435 ASTM D3877 ASTM D4546 AASHTO T216 NF P94-090-1 NF P94-091 UNE 103-405 UNE 103-602 CARATTERISTICHE PRINCIPALI Controllo della prova attraverso

Dettagli

LISTINO PREZZI DELLE ANALISI GEOTECNICHE

LISTINO PREZZI DELLE ANALISI GEOTECNICHE LABORATORIO GEOTECNICO Laboratorio certificato ISO 9001:2008 Laboratorio autorizzato ad effettuare e certificare prove sulle terre e sulle rocce con decreto di concessione n. 7125 del 18/06/2012, rilasciato

Dettagli

165 CAPITOLO 13: PROVE MECCANICHE IN SITO

165 CAPITOLO 13: PROVE MECCANICHE IN SITO 165 Introduzione Rispetto alle prove eseguite in laboratorio, quelle in sito presentano sia dei vantaggi che degli svantaggi. 1. Tra i vantaggi delle prove in sito di può dire che queste sono più rapide

Dettagli

L'input geotecnico nella progettazione di. fondazioni speciali

L'input geotecnico nella progettazione di. fondazioni speciali 7-8 ottobre 2011 Palazzo Vermexio, Siracusa L'input geotecnico nella progettazione di Parte Seconda: la Definizione dei Parametri Ing. Umberto Arosio 1 Introduzione Problema Geotecnico: determinare l interazione

Dettagli

Lezione 6 GEOTECNICA. Docente: Ing. Giusy Mitaritonna e-mail: g.mitaritonna@poliba.it

Lezione 6 GEOTECNICA. Docente: Ing. Giusy Mitaritonna e-mail: g.mitaritonna@poliba.it Lezione 6 GEOTECNICA Docente: Ing. Giusy Mitaritonna e-mail: g.mitaritonna@poliba.it - Lezione 6 A. Indagine Geotecnica: considerazioni generali B. Indagini in sito: Perforazioni di sondaggio e prelievo

Dettagli

MISURE DEL RUMORE AMBIENTALE

MISURE DEL RUMORE AMBIENTALE COMUNE DI MENTANA ROMA di Abballe Laboratorio autorizzato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti DPR 380/01 Art. 59 Circolare 7619/STC del 08/09/2010 Concessione per l'esecuzione e certificazione di

Dettagli

PROVE DI LABORATORIO SU CAMPIONI DI TERRENO SONDAGGI SA3, SA4, SA5, SA6

PROVE DI LABORATORIO SU CAMPIONI DI TERRENO SONDAGGI SA3, SA4, SA5, SA6 PROVE DI LABORATORIO SU CAMPIONI DI TERRENO SONDAGGI SA3, SA4, SA5, SA6 Richiedente SYSTRA S.A. Ente Appaltante Comune di Palermo Lavoro Metropolitana Automatica Leggera della Città di Palermo. Prima linea

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. Committente: GEOIND s.a.s. ANALISI E PROVE DI LABORATORIO GEOTECNICO

COMUNE DI PALERMO. Committente: GEOIND s.a.s. ANALISI E PROVE DI LABORATORIO GEOTECNICO COMUNE DI PALERMO PROGETTO DI CHIUSURA DELL ANELLO FERROVIARIO, IN SOTTERRANEO, NEL TRATTO DI LINEA TRA LE STAZIONI PALERMO NOTARBARTOLO E GIACHERY FINO POLITEAMA. Committente: GEOIND s.a.s. ANALISI E

Dettagli

AVEZZANO VERIFICA SISMICA SCUOLA G.MAZZINI COMUNE (PROVINCIA DE L AQUILA) DOTT. GEOL. AGNELLI ADELE. TECNOSOIL snc COMMITTENTE OGGETTO TECNOSOIL

AVEZZANO VERIFICA SISMICA SCUOLA G.MAZZINI COMUNE (PROVINCIA DE L AQUILA) DOTT. GEOL. AGNELLI ADELE. TECNOSOIL snc COMMITTENTE OGGETTO TECNOSOIL COMUNE AVEZZANO (PROVINCIA DE L AQUILA) COMMITTENTE DOTT. GEOL. AGNELLI ADELE OGGETTO VERIFICA SISMICA SCUOLA G.MAZZINI RAPPORTO SULLE INDAGINI GEOGNOSTICHE E GEOTECNICHE TECNOSOIL S.n.c. TECNOSOIL snc

Dettagli

(riprendendo un trasparente mostrato a proposito di indagini e campionamento) MEZZI D INDAGINE PROFILO STRATIGRAFICO PROPRIETÀ MECCANICHE

(riprendendo un trasparente mostrato a proposito di indagini e campionamento) MEZZI D INDAGINE PROFILO STRATIGRAFICO PROPRIETÀ MECCANICHE (riprendendo un trasparente mostrato a proposito di indagini e campionamento) MEZZI D INDAGINE FINALITÀ MEZZI PROFILO STRATIGRAFICO POZZI TRINCEE CUNICOLI SONDAGGI DIRETTI INDIRETTI INDAGINI GEOFISICHE

Dettagli

RTP AUTERI & C Cagliari vile L. Merello 87/a - 09123 Cagliari tel. 070288907 - fax 070288907 - email ricauteri@tiscali.it. Pagina2

RTP AUTERI & C Cagliari vile L. Merello 87/a - 09123 Cagliari tel. 070288907 - fax 070288907 - email ricauteri@tiscali.it. Pagina2 Pagina2 INDICE 1. PREMESSA... 4 2. DATI GENERALI DELL INTERVENTO... 4 3. ANALISI DEI PARAMETRI SISMICI D.M. 14.01.2008... 5 4. INDAGINI GEOGNOSTICHE E GEOTECNICHE... 6 5. ANALISI GEOTECNICA DEL SOTTOFONDO

Dettagli

RESISTENZA A TAGLIO. Università degli Studi di Trento - Facoltà di Ingegneria Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino) 1.1

RESISTENZA A TAGLIO. Università degli Studi di Trento - Facoltà di Ingegneria Geotecnica A / Geotecnica B (Dr. A Tarantino) 1.1 RESISTENZA A TAGLIO 1.1 Capacità portante di una fondazione F W ribaltante W stabilizzante mobilitata La stabilità del complesso terreno-fondazione dipende dalle azioni tangenziali che si possono mobilitare

Dettagli

Le misure piezometriche in sito

Le misure piezometriche in sito 1 Le misure piezometriche in sito Raccomandazioni AGI (1977): Finalità Profilo stratigrafico Proprietà fisico-meccaniche Misura pressione neutra Permeabilità Verifica impiego analisi e tecnologie Mezzi

Dettagli

MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke)

MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke) MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke) σ= Eε E=modulo elastico molla applicazioni determinazione delle tensioni indotte nel terreno calcolo cedimenti MODELLO PLASTICO T N modello plastico perfetto T* non dipende

Dettagli

113 CAPITOLO 10: PROVE DI LABORATORIO CAPITOLO 10: PROVE DI LABORATORIO

113 CAPITOLO 10: PROVE DI LABORATORIO CAPITOLO 10: PROVE DI LABORATORIO 113 Questo capitolo tratta delle prove di laborario che servono per ricavare i parametri da introdurre nei modelli. Inizialmente vengono affrontate le condizioni al contorno, sia con riguardo alle azioni

Dettagli

0.00 m. 1,75 m. ghiaiosa); γ 3 = 14,5 kn/m 3 c = 0 kpa ϕ = 35. 10.00 m. 21.75 m

0.00 m. 1,75 m. ghiaiosa); γ 3 = 14,5 kn/m 3 c = 0 kpa ϕ = 35. 10.00 m. 21.75 m ESERCITAZIONE n. 5 Carico limite di un palo trivellato Si calcoli, con le formule statiche, il carico limite di un palo trivellato del diametro di 0,4 m e della lunghezza di 11 m, realizzato in un sito

Dettagli

INDAGINI GEOGNOSTICHE PROSPETTO ECONOMICO DEI LAVORI. NR art. descrizione u.m. p.u. lung. larg. H quantità

INDAGINI GEOGNOSTICHE PROSPETTO ECONOMICO DEI LAVORI. NR art. descrizione u.m. p.u. lung. larg. H quantità COMUNE DI CASTELLUCCIO DEI SAURI (FG) PROGETTO DI INDAGINE PRELIMINARE PER LA DEFINIZIONE DELLO STATO AMBIENTALE DEI SITI DI LOCALITÀ LA VERITÀ E VIGNALI PROSPETTO ECONOMICO DEI LAVORI NR art. descrizione

Dettagli

GEOLOGIA APPLICATA E GEOTECNICA

GEOLOGIA APPLICATA E GEOTECNICA GEOLOGIA APPLICATA E GEOTECNICA 3 Direttore Luigi ESPOSITO Università degli Studi di Napoli Federico II Comitato scientifico Nicola SCIARRA Università degli Studi di Chieti Antonio PASCULLI Università

Dettagli

GEO CONTEST s.a.s. Dott. Geol. Massimo Castellaro

GEO CONTEST s.a.s. Dott. Geol. Massimo Castellaro PROVA PENETROMETRICA STATICA PREMESSA La prova penetrometrica statica C.P.T. (Cone Penetration Test) viene realizzata infiggendo nel terreno, dalla superficie, alla velocità standardizzata di 0 mm/sec,

Dettagli

ACQUARIO DI ROMA ROMA EUR, Via Cristoforo Colombo Mare Nostrum s.r.l. INDICE. 1) L OPERA. pag. 2. 2) LA TECNICA DI COSTRUZIONE. pag.

ACQUARIO DI ROMA ROMA EUR, Via Cristoforo Colombo Mare Nostrum s.r.l. INDICE. 1) L OPERA. pag. 2. 2) LA TECNICA DI COSTRUZIONE. pag. INDICE 1) L OPERA. pag. 2 2) LA TECNICA DI COSTRUZIONE. pag. 3 3) LE PROBLEMATICHE GEOTECNICHE.. pag. 5 4) LE INDAGINI GEOGNOSTICHE... pag. 7 5) IL PROFILO STRATIGRAFICO. pag. 8 6) LA FALDA... pag. 14

Dettagli

38100 TRENTO - Via Berlino, 10 (06/07) LISTA DELLE CATEGORIE

38100 TRENTO - Via Berlino, 10 (06/07) LISTA DELLE CATEGORIE 1 1.10.10 Approntamento del cantiere cad. 41...... 2 1.10.20.a Installazione di attrezzatura per sondaggio a rotazione in corrispondenza di ciascun punto di perforazione. per distanze fino a m 3000 cad.

Dettagli

GEOLOGIA APPLICATA E INGEGNERIA GEOTECNICA

GEOLOGIA APPLICATA E INGEGNERIA GEOTECNICA Giulio Riga GEOLOGIA APPLICATA E INGEGNERIA GEOTECNICA ESERCIZI SVOLTI GIULIO RIGA GEOLOGIA APPLICATA E INGEGNERIA GEOTECNICA ISBN 978-88-579-0019-3 2010 by Dario Flaccovio Editore s.r.l. - tel. 0916700686

Dettagli

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI DI LABORATORIO GEOTECNICO SU CAMPIONI DI TERRENO, ROCCIA, AGGREGATI VALIDO DALL AL

TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI DI LABORATORIO GEOTECNICO SU CAMPIONI DI TERRENO, ROCCIA, AGGREGATI VALIDO DALL AL E PROVE GEOTECNICHE SUI TERRENI (settore a) E SULLE ROCCE (settore b) CON ESTENSIONE ALLE PROVE IN SITU 90146 Palermo Viale della Croce Rossa, 238 Tel./Fax: 091.670.38.06 http:\\geotecsnc.com E-mail: info@geotecsnc.com;

Dettagli

CERTIFICATO DI COLLAUDO delle strutture in conglomerato cementizio armato (Legge 5.11.1971, n. 1086 - Legge 2.2.1974, n. 64 - Legge Regionale...

CERTIFICATO DI COLLAUDO delle strutture in conglomerato cementizio armato (Legge 5.11.1971, n. 1086 - Legge 2.2.1974, n. 64 - Legge Regionale... CERTIFICATO DI COLLAUDO delle strutture in conglomerato cementizio armato (Legge 5.11.1971, n. 1086 - Legge 2.2.1974, n. 64 - Legge Regionale...) Il progetto architettonico delle opere in collaudo per

Dettagli

CAPITOLO 9 RESISTENZA AL TAGLIO DEI TERRENI

CAPITOLO 9 RESISTENZA AL TAGLIO DEI TERRENI 9. Introduzione CAPITOLO 9 Per le verifiche di resistenza delle opere geotecniche è necessario valutare quali sono gli stati di tensione massimi sopportabili dal terreno in condizioni di incipiente rottura.

Dettagli

COSTRUIRE SU TERRENI DIFFICILI Romolo Di Francesco e dott. Geol. Vittorio Gennari www.romolodifrancesco.it

COSTRUIRE SU TERRENI DIFFICILI Romolo Di Francesco e dott. Geol. Vittorio Gennari www.romolodifrancesco.it COSTRUIRE SU TERRENI DIFFICILI Romolo Di Francesco e dott. Geol. Vittorio Gennari www.romolodifrancesco.it 1. INTRODUZIONE Pur considerato che le conoscenze teoriche, sperimentali e tecnologiche hanno

Dettagli

STABILIZZAZIONE DELLE TERRE A CALCE STUDIO DI LABORATORIO DELLA MISCELA TERRA CALCE

STABILIZZAZIONE DELLE TERRE A CALCE STUDIO DI LABORATORIO DELLA MISCELA TERRA CALCE STUDIO DI LABORATORIO DELLA MISCELA TERRA CALCE INTERAZIONE CALCE TERRENO L aggiunta di calce in un terreno argilloso provoca: 1) la sostituzione degli ioni Na2+, K+, H+ con ioni Ca2+ (scambio ionico);

Dettagli

M E T O D O L O G I A D I A N A L I S I

M E T O D O L O G I A D I A N A L I S I SEDE OPERATIVA STRADA CAVEDOLE 12/C 41126 PORTILE (MO) STUDIO GEOLOGICO E AMBIENTALE TEL E FAX +39 059 784335 CELL +39 339 8179913 DOTT.SSA CLAUDIA BORELLI e mail c.borelli@studio-borelli.191.it P. IVA

Dettagli

Prove Penetrometriche Statiche CPT

Prove Penetrometriche Statiche CPT Prove Penetrometriche Statiche CPT Committente : Comune di Dicomano Località: Dicomano - FI Data: 24/11/2009 N totale di prove: 1 Cartella: Dicomano091124ComuneDicomano Penetrometro Ditta produttice: PAGANI

Dettagli

Affidabilità del modello di Winkler

Affidabilità del modello di Winkler COMASTRI imp 14-09-2004 11:00 Pagina 50 Dal punto di vista fisico il mezzo alla Winkler può essere assimilato a un letto di molle elastiche mutuamente indipendenti, o meglio a un liquido di peso specifico

Dettagli

GEOTECNICA. Elementi di meccanica dei terreni. Muri di sostegno. Fondazioni superficiali. Progettazione della fondazione di un edificio in muratura

GEOTECNICA. Elementi di meccanica dei terreni. Muri di sostegno. Fondazioni superficiali. Progettazione della fondazione di un edificio in muratura GEOTECNICA Elementi di meccanica dei terreni Muri di sostegno Fondazioni superficiali Progettazione della fondazione di un edificio in muratura 1 I PROBLEMI DELLA GEOTECNICA SOVRASTRUTTURA TERRENO DI FONDAZIONE

Dettagli

Interpretazione delle prove in laboratorio

Interpretazione delle prove in laboratorio Interpretazione delle prove in laboratorio Condizioni al contorno controllate dallo sperimentatore Tensioni e deformazioni ( parametri) imposte o misurabili σ a σ v ε a ε v ε r =0 σ r ε v / u Prova edometrica

Dettagli

CIG: ZAA0954778 CUP: I18F11000080001

CIG: ZAA0954778 CUP: I18F11000080001 ALL. B Oggetto: Affidamento delle Indagini geotecniche e di caratterizzazione dei terreni propedeutiche alle seguenti progettazioni definitive: - Riqualificazione ambientale delle zone alta e bassa in

Dettagli

2. CARATTERISTICHE GEOTECNICHE DEI TERRENI DEL COMUNE DI ROMA

2. CARATTERISTICHE GEOTECNICHE DEI TERRENI DEL COMUNE DI ROMA 2. CARATTERISTIE GEOTECNIE DEI TERRENI DEL COMUNE DI ROMA 2.1 I PROBLEMI GEOTECNI NELLO SVILUPPO URBANO NELL AMBITO DEL COMUNE DI ROMA La storia geologica del territorio del Comune di Roma, la morfologia

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI INDICE 1. INTRODUZIONE pag. 2 2. RIFERIMENTI NORMATIVI pag. 2 3. STRUTTURA GEOLOGICA DEL SITO pag. 2 4. PROGETTO DELLE INDAGINI GEOGNOSTICHE pag. 3 5. RISULTATI PROVE DI LABORATORIO / IN SITO pag. 4 6.

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Napoli Provincia di Napoli

COMPUTO METRICO. Comune di Napoli Provincia di Napoli Comune di Napoli Provincia di Napoli pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: COMMITTENTE: INTERVENTI DI VERIFICA DELLE STRUTTURE DELL'EDIFICIO DELLA PREFETTURA DI NAPOLI, DI PROPRIETA' DELLA PROVINCIA DI NAPOLI

Dettagli

!"#"$%#&''"'&()%*+%(,%-)&-"*.&* /"0(#",(#&(*%*1"#"2%,#&*+%(,%-)&-&* 3"0&(*4"#0&)*

!#$%#&'''&()%*+%(,%-)&-*.&* /0(#,(#&(*%*1#2%,#&*+%(,%-)&-&* 30&(*4#0&)* 2 FORUM DEGLI ORDINI REGIONALI E DEL CONSIGLIO NAZIONALE DEI GEOLOGI LINEE GUIDA NTC 08!"#"$%#&''"'&()%*+%(,%-)&-"*.&* /"0(#",(#&(*%*1"#"2%,#&*+%(,%-)&-&* 3"0&(*4"#0&)* Convitto della Calza - Firenze 21

Dettagli

Ristrutturazione del complesso ENAV di Roma ACC - Ciampino Roma Progetto definitivo delle strutture - RELAZIONE GEOTECNICA

Ristrutturazione del complesso ENAV di Roma ACC - Ciampino Roma Progetto definitivo delle strutture - RELAZIONE GEOTECNICA INDICE 1 PREMESSA... 2 2 INQUADRAMENTO GEOLOGICO... 2 3 SISMICITA DELL AREA... 3 4 LE INDAGINI GEOGNOSTICHE... 3 5 ASPETTI IDROGEOLOGICI GENERALI... 5 6 ASPETTI GEOTECNICI DEL PROGETTO LE STRUTTURE FONDALI...

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO PER LA MIGLIOR GESTIONE IRRIGUA INDICE

PROGETTO ESECUTIVO PER LA MIGLIOR GESTIONE IRRIGUA INDICE Via Turazza 48, 35128 Padova. Tel./Fax 049 774197. E-mail: albmazzu@libero.it PROGETTO ESECUTIVO PER LA MIGLIOR GESTIONE IRRIGUA INDICE 1 PREMESSA... 2 2 CANALE ALTIPIANO... 2 2.1 TRATTA 1... 2 2.2 TRATTA

Dettagli

RESISTENZA AL TAGLIO DEI TERRENI

RESISTENZA AL TAGLIO DEI TERRENI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CATANIA Dipartimento di Ingegneria gg Civile e Architettura Sezione di ingegneria geotecnica (www.dicar.unict.it/) RESISTENZA AL TAGLIO DEI TERRENI Corso di Geotecnica Ingegneria

Dettagli

ALLEGATO N.9 Portanza e cedimenti - valutazioni preliminari

ALLEGATO N.9 Portanza e cedimenti - valutazioni preliminari ALLEGATO N.9 Portanza e cedimenti - valutazioni preliminari DATI GENERALI Azione sismica NTC 2008 Lat./ Long. [WGS84] 43,618868/10,642293 Larghezza fondazione 1,2 m Lunghezza fondazione 10,0 m Profondità

Dettagli

GEOLOGIA TECNICA ESTENSE STUDIO GEOLOGICO COMUNE DI JOLANDA DI SAVOIA

GEOLOGIA TECNICA ESTENSE STUDIO GEOLOGICO COMUNE DI JOLANDA DI SAVOIA GEOLOGIA TECNICA ESTENSE STUDIO GEOLOGICO Dr. Geol. Marco Condotta PROVINCIA DI FERRARA COMUNE DI JOLANDA DI SAVOIA Procedura congiunta di VIA e modifica sostanziale di AIA per il progetto di completamento

Dettagli

COMPRESSIBILITÀ E CONSOLIDAZIONE

COMPRESSIBILITÀ E CONSOLIDAZIONE COMPRESSIBILITÀ E CONSOLIDAZIONE. Cedimenti nel caso di falda profonda e fondazione a p.c. 3 t δ 3 I cedimenti sono non lineari con il carico falda Al termine della fase di carico, i cedimenti sono trascurabili.

Dettagli

VARIANTE ALLA S.R. 436 FRANCESCA TRA LA LOCALITA' PAZZERA E LA S.P. 26 CAMPORCIONI IN LOCALITA' BISCOLLA 1 LOTTO IN COMUNE DI MONSUMMANO TERME

VARIANTE ALLA S.R. 436 FRANCESCA TRA LA LOCALITA' PAZZERA E LA S.P. 26 CAMPORCIONI IN LOCALITA' BISCOLLA 1 LOTTO IN COMUNE DI MONSUMMANO TERME P.zza. Leone - 00 Pistoia - Tel. 0 - PROVINCI DI PITOI ervizio Viabilità e Infrastrutture VRINTE LL.R. FRNCEC TR L LOCLIT' PZZER E L.P. CMPORCIONI IN LOCLIT' BICOLL LOTTO IN COMUNE DI MONUMMNO TERME PROGETTO

Dettagli

PREZIARIO DELLE ANALISI GEOTECNICHE E DELLE INDAGINI GEOFISICHE

PREZIARIO DELLE ANALISI GEOTECNICHE E DELLE INDAGINI GEOFISICHE LABORATORIO GEOTECNICO SERVIZIO GEOLOGICO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PREZIARIO DELLE ANALISI GEOTECNICHE E DELLE INDAGINI GEOFISICHE ANNO 2011 STATO DEL DOCUMENTO Approvazione con Deliberazione della

Dettagli

PRESTAZIONI DI ROUTINE Tariffario 2011

PRESTAZIONI DI ROUTINE Tariffario 2011 PRESTAZIONI DI ROUTINE Tariffario 2011 Sezione di Scienze e Tecnologie Chimiche ANALISI ELEMENTARE PER COMBUSTIONE Responsabile/coordinatore: Direzione del Dipartimento Carbonio, azoto, idrogeno 40,00

Dettagli

Normative di riferimento

Normative di riferimento Aztec Informatica CARL 9.0 Relazione di calcolo 1 RELAZIONE DI CALCOLO GEOTECNICO Normative di riferimento - Legge nr. 1086 del 05/11/1971. Norme per la disciplina delle opere in conglomerato cementizio,

Dettagli

Allegato 1 PROVA PENETROMETRICA DINAMICA

Allegato 1 PROVA PENETROMETRICA DINAMICA Allegato 1 PROVA PENETROMETRICA DINAMICA Fasi esecutive prova penetrometrica dinamica P.1 PROVA... Nr.1 Strumento utilizzato... DPSH TG 63-200 PAGANI Prova eseguita in data 17/09/2013 Profondità prova

Dettagli

SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08

SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08 Edilprogress Via Locatelli 21 24050 Cividate al Piano (BG) PROVINCIA DI BERGAMO Comune di Cividate al Piano SUAP sp98 via cortenuova Relazione geologica idrogeologica e geotecnica DM 14.01.08 Data emissione

Dettagli

esercizio e le verifiche di durabilità.

esercizio e le verifiche di durabilità. Normativa: aspetti generali e di dettaglio FONDAZIONI PER EDIFICI Le scelte progettuali per le opere di fondazione devono essere effettuate t contestualmente e congruentemente con quelle delle strutture

Dettagli

ELEMENTI COMPRESSI CON TECNOLOGIA TFEG: dalla ricerca alla progettazione. Milano, 19 Dicembre 2008 PhD Ing. Giancarlo MIGLIARO. WORKSHOP ROCKSOIL SpA

ELEMENTI COMPRESSI CON TECNOLOGIA TFEG: dalla ricerca alla progettazione. Milano, 19 Dicembre 2008 PhD Ing. Giancarlo MIGLIARO. WORKSHOP ROCKSOIL SpA ELEMENTI COMPRESSI CON TECNOLOGIA TFEG: dalla ricerca alla progettazione Milano, 19 Dicembre 2008 WORKSHOP ROCKSOIL SpA 1 LA TECNOLOGIA TFEG THRIVING FRICTION by EXTRUDING GEAR Trasferimento di Forze ad

Dettagli

LE CARATTERISTICHE GEOTECNICHE DELLE STRUTTURE ARGINALI

LE CARATTERISTICHE GEOTECNICHE DELLE STRUTTURE ARGINALI LE CARATTERISTICHE GEOTECNICHE DELLE STRUTTURE ARGINALI Scuola di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Seminario IL RISCHIO IDROGEOLOGICO IN TOSCANA: LE STRUTTURE ARGINALI 2 EROSIONE ESTERNA SORMONTO

Dettagli

Idrogeologia. Velocità media v (m/s): nel moto permanente è inversamente proporzionale alla superficie della sezione. V = Q [m 3 /s] / A [m 2 ]

Idrogeologia. Velocità media v (m/s): nel moto permanente è inversamente proporzionale alla superficie della sezione. V = Q [m 3 /s] / A [m 2 ] Idrogeologia Oltre alle proprietà indici del terreno che servono a classificarlo e che costituiscono le basi per utilizzare con facilità l esperienza raccolta nei vari problemi geotecnici, è necessario

Dettagli

2 CAMPAGNA GEOGNOSTICA INTEGRATIVA...6 4 CARATTERIZZAZIONE GEOTECNICA...16

2 CAMPAGNA GEOGNOSTICA INTEGRATIVA...6 4 CARATTERIZZAZIONE GEOTECNICA...16 2 INDICE INDICE...2 PREMESSA...4 1 DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO...5 2 CAMPAGNA GEOGNOSTICA INTEGRATIVA...6 3 STRATIGRAFIA DI RIFERIMENTO...9 4 CARATTERIZZAZIONE GEOTECNICA...16 4.1 STRATO DI LIMO SABBIOSO...16

Dettagli

GEOLOGICAL ENGINEERING SRL SERVICE- GEOLOGICAL-ARHEOLOGY-ENGINEERING. BREVE LETTERA DI PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA GEOLOGICAL ENGINEERING S.r.l.

GEOLOGICAL ENGINEERING SRL SERVICE- GEOLOGICAL-ARHEOLOGY-ENGINEERING. BREVE LETTERA DI PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA GEOLOGICAL ENGINEERING S.r.l. BREVE LETTERA DI PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA GEOLOGICAL ENGINEERING S.r.l. La (Servizi - Archeologia - Geologia - Ingegneria) è una società multidisciplinare capace di coniugare le competenze in ambito

Dettagli

TAVOLA TECNICA SUGLI SCAVI. Art. 100 comma 1 del D. Lgs. 81/2008

TAVOLA TECNICA SUGLI SCAVI. Art. 100 comma 1 del D. Lgs. 81/2008 TAVOLA TECNICA SUGLI SCAVI Art. 100 comma 1 del D. Lgs. 81/2008 D. Lgs. 81/2008: Art. 100 Piano di Sicurezza e Coordinamento comma 1: il Piano di Sicurezza e Coordinamento è corredato..da una tavola tecnica

Dettagli

Geotecnica e Laboratorio

Geotecnica e Laboratorio Corso di Laurea a ciclo Unico in Ingegneria Edile Architettura Geotecnica e Laboratorio Distribuzione delle tensioni nel terreno per effetto di carichi in superficie Cedimenti e mail: Prof. Ing. Marco

Dettagli

Consolidamento fondazionale per un edificio alto

Consolidamento fondazionale per un edificio alto Consolidamento fondazionale per un edificio alto L. Mancinelli, M. Gatti, L. Bellardo Per la costruzione del Nuovo Palazzo della Regione Lombardia a Milano, un edificio di 161.3 m e 39 piani, è stato proposto

Dettagli

Tariffario per Analisi Conto Terzi

Tariffario per Analisi Conto Terzi Tariffario per Analisi Conto Terzi ANALISI CHIMICHE SU MINERALI E ROCCE 1.1. Volumetriche 1.1.1. Quantitativa dei componenti principali di rocce carbonatiche: CaCO 3, MgCO 3, Residuo Insolubile 150,00

Dettagli

5. Preparazione dei provini e procedura di esecuzione delle prove

5. Preparazione dei provini e procedura di esecuzione delle prove Preparazione dei provini e procedura di esecuzione delle prove 5. Preparazione dei provini e procedura di esecuzione delle prove La campagna sperimentale ha avuto come oggetto di studio il comportamento

Dettagli

GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO. Ing. Alessandra Nocilla

GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO. Ing. Alessandra Nocilla GEOTECNICA LEZIONE 9 INDAGINI IN SITO Ing. Alessandra Nocilla 1 INTRODUZIONE SCOPO DELLE INDAGINI GEOTECNICHE 1) Gli ingegneri geotecnici non possono scegliere i materiali sui quali sono chiamati a costruire.

Dettagli

Descrizione sintetica delle caratteristiche meccaniche dei terreni di fondazione dei tiranti PLURIVALV. NO TFEG. Allungamenti d (cm)

Descrizione sintetica delle caratteristiche meccaniche dei terreni di fondazione dei tiranti PLURIVALV. NO TFEG. Allungamenti d (cm) Schede comporative tiranti con sistema vs tiranti classici Dicembre 29 Rev. 1 Foglio 1 di 5 Centro Congressi Italia Roma EUR Tipologia tirante : TECNOLOGIA TRADIZIONALE N trefoli da.6 : 8 8 Quota tirante

Dettagli

TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI

TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Civile TARIFFARIO PROVE CONTO TERZI (Approvato dal C.d.A. con delibera n 28 del 07/06/2002) Anno 2002 Seconda Università

Dettagli

RELAZIONE GEOTECNICA

RELAZIONE GEOTECNICA RELAZIONE GEOTECNICA GENERALITA La presente relazione ha come oggetto l analisi delle caratteristiche stratigrafiche e la determinazione dei parametrici geotecnici relativamente alle opere di allargamento

Dettagli

Prova penetrometrica dinamica: SPT (Standard Penetration Test)

Prova penetrometrica dinamica: SPT (Standard Penetration Test) PROVE IN SITO Prova penetrometrica dinamica: SPT (Standard Penetration Test) Durante le fasi di perforazione si possono eseguire, oltre al prelievo di campioni indisturbati, prove SPT (Standard Penetration

Dettagli

Per ogni Produttore e Stabilimento di produzione dell acciaio viene fornita copia dell ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE del Servizio Tecnico Centrale

Per ogni Produttore e Stabilimento di produzione dell acciaio viene fornita copia dell ATTESTATO DI QUALIFICAZIONE del Servizio Tecnico Centrale INTESTAZIONE CERTIFICATI INTESTAZIONE FATTURA LUOGO RITIRO CAMPIONI (se richiesto) Al Laboratorio SGM Ingegneria Sperimentale... lì... RICHIESTA ESECUZIONE PROVE DI LABORATORIO (D.M. 14/01/08) DESCRIZIONE

Dettagli

PROVE PENETROMETRICHE CPTU LOC. LAGO DI PORTA - MONTIGNOSO

PROVE PENETROMETRICHE CPTU LOC. LAGO DI PORTA - MONTIGNOSO PROVE PENETROMETRICHE CPTU LOC. LAGO DI PORTA - MONTIGNOSO Marzo 2010 PROVE PENETROMETRICHE STATICHE CPTE/CPTU CARATTERISTICHE STRUMENTALI Lo strumento utilizzato è un penetrometro statico prodotto dalla

Dettagli

ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Pag. 1

ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Pag. 1 ALTO TREVIGIANO SERVIZI S.r.l. Pag. 1 CONDOTTA CORNUDA SALVATRONDA COLLETTORE PRIMARIO DEL BACINO SCOLANTE DELLA LAGUNA DI VENEZIA STRALCIO I PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GEOLOGICO - GEOTECNICA DATA FEBBRAIO

Dettagli

Caratterizzazione Geotecnica dei Campioni di Terreno Prelevati presso il Complesso Scolastico Stefanacci nel Comune di San Piero a Sieve (FI)

Caratterizzazione Geotecnica dei Campioni di Terreno Prelevati presso il Complesso Scolastico Stefanacci nel Comune di San Piero a Sieve (FI) Caratterizzazione Geotecnica dei Campioni di Terreno Prelevati presso il Complesso Scolastico Stefanacci nel Comune di San Piero a Sieve (FI) Diego Lo Presti (Responsabile del Laboratorio) Nunziante Squeglia

Dettagli

- CNR.4.53 - Determinazione dell'idrofilia - CNR.4.53 - Determinazione del contenuto d'acqua Determinazione della massa volumica ed assorbimento super

- CNR.4.53 - Determinazione dell'idrofilia - CNR.4.53 - Determinazione del contenuto d'acqua Determinazione della massa volumica ed assorbimento super AGGREGATI E ROCCE Preparazione del campione mediante riduzione, quartatura ed essicazione - UNI EN 932/1.98 - - per ciascun tipo di inerte Analisi granulometrica per via secca - UNI EN 933/1.99 - CNR.BU.23.71

Dettagli

Prove di Laboratorio

Prove di Laboratorio di Cibella Carlo & C. s.n.c. Laboratorio di Geologia Tecnica Prove di Laboratorio COMUNE DI PALERMO Metro ferrovia di Palermo, tratta Notarbartolo - Giachery - Politeama COMMITTENTE: Geoind Geologia e

Dettagli

CAPITOLO I. IL COMPORTAMENTO DEI TERRENI NON SATURI: GENERALITÀ

CAPITOLO I. IL COMPORTAMENTO DEI TERRENI NON SATURI: GENERALITÀ INDICE INTRODUZIONE CAPITOLO I. IL COMPORTAMENTO DEI TERRENI NON SATURI: GENERALITÀ I.1 Introduzione I-1 I.2 L acqua di porosità nei terreni non saturi I-1 I.3 La suzione e le sue componenti.. I-3 I.4

Dettagli

Associazione Geotecnica Italiana

Associazione Geotecnica Italiana Associazione Geotecnica Italiana PROGRAMMAZIONE DELLE INDAGINI GEOTECNICHE COME ELEMENTO DELLA PROGETTAZIONE DI NUOVE OPERE E PER IL CONSOLIDAMENTO DI QUELLE ESISTENTI Il quadro normativo esistente e la

Dettagli

PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA

PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA PROVE DI RESISTENZA SU RETI DI SICUREZZA Oggetto delle prove Reti di sicurezza con maglia quadrata, realizzate con funi di nylon 6. I seguenti campioni di rete sono stati prelevati dalla produzione del

Dettagli

SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS)

SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS) Comune di Nave (BS) SISTEMAZIONE IDRAULICA DEL TORRENTE GARZA NEL COMUNE DI NAVE (BS) ENTE ATTUATORE: COMUNE DI NAVE (BS) ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI U.O. TECNICA LAVORI PUBBLICI RUP: Geom. Michele

Dettagli