INDICE CEI:1998

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE 218 60050-821 CEI:1998"

Transcript

1 CEI:1998 INDICE A (accensione di approccio) agente addetto alla manovra dei dispositivi del segnalamento ago ala semaforica alimentazione in cascata di un circuito di binario apparato (apparecchiatura) di sicurezza apparato a calcolatore apparato a processore apparato centrale apparato centrale a comando di itinerario apparato centrale a relè apparato con circuiti topografici (apparato con serratura a relè e commando a calcolatore) apparato telecomandato apparecchiatura di controllo apparecchio di svio arresto automatico del treno aspetto di un segnale aspetto fantasma autorizzazione alla manovra autotest avvisatore stradale avviso di via impedita azionamento da treno B banalizzazione banco di manovra di tipo geografico banco di manovra barriera intera barriera binario di circolazione binario secondario bloccamento d approccio bloccamento di itinerario bloccamento rigido di itinerario blocco a sezioni fisse blocco assoluto permissivo blocco assoluto blocco automatico a permissività ristretta blocco automatico blocco manuale blocco mobile blocco permissivo blocco telefonico boa attiva boa passiva boa boccola isolante C cabina di apparati centrali cablaggio libero cassa di manovra della barriera cassa di manovra centro di comando elettronico integrato circolazione temporanea a binario unico circuito di binario (circuito di binario ad alimentatzione) circuito di binario a corrente alternata alimentato tramite capacità circuito di binario a corrente alternata alimentato tramite induttanza circuito di binario a corrente alternata circuito di binario a corrente codificata circuito di binario a corrente continua circuito di binario a giunti elettrici circuito di binario ad impulsi circuito di binario con le due fughe isolate circuito di binario con una fuga isolata circuito di binario sovrapponibile circuito di controllo classificazione degli aspetti dei segnali collegamento d ordine collegamento dati collegamento di ciclo collegamento di continuità collegamento di senso comando a distanza comando centralizzato del traffico (CTC) comando centralizzato del traffico comando d approccio comando di estremità comando locale comando memorizzato comando perduto comando singolo di un deviatoio comando singolo comando sul posto comando commutatore di segnale condensatori di compensazione del circuito di binario condotta automatica del treno via radio condotta automatica del treno connessione induttiva a risonanza connessione induttiva connessione longitudinale di rotaia per la continuità elettrica consenso conta-assi contatore del numero di giri della ruota contatto a deviatore

2 IEC: (contatto normale) (contatto rovescio) contatto alto contatto basso controllo (allarme) di un passaggio a livello automatico controllo di concordanza controllo di illuminazione di un segnale controllo di posizione controllo di segnale controllo di un apparecchio controllo di velocità del treno controllo di velocità controllo imperativo controllo lampada segnale controllo parziale controllo permanente controllo temporaneo croce di annullamento croce di S.Andrea D deviatoio d ingresso deviatoio di calcio deviatoio di punta deviatoio di salvamento deviatoio di svio deviatoio laterale selettivo deviatoio laterale deviatoio per servizio di manovra deviatoio tallonabile (senza ritorno) deviatoio tallonabile con ritorno a molla deviatoio tallonabile deviatoio, scambio difetto di shuntaggio dirigente centrale dirigente centrale dischetto/segnale indicatore per deviatoio discordanza dispersore luminoso disponibilità dispositivo a loop di rilevamento treno dispositivo d esclusione (dispositivo di interruzione dell'alimentazione di un circuito di binario) dispositivo di bloccaggio dispositivo di controllo di rottura del filo dispositivo di riarmo dispositivo di soccorso dispositivo per l arresto di un treno dispositivo vigilante distanza di avviso distanza di comando distanza di frenatura di emergenza distanza di frenatura di servizio distanza di traguardo distanza di visibilità distanza fra segnali distruzione automatica dell itinerario distruzione manuale dell itinerario E elettromagnete di bloccamento con commutatore di controllo elettrico elettromagnete di bloccamento emitinerario ermascambio dipendente F fanale di coda fermascambio indipendente fermascambio (fermascambio ad aggancio) fermascambio carter-coussinet fischio funzione di soccorso G ganascia isolante gestione della ridondanza giunto di rotaia isolato giunto elettrico di separazione guasto contrario alla sicurezza guasto non contrario alla sicurezza guasto segnale I impianto di sicurezza (indicatore anticipato di direzione) indicatore di direzione indicatore di occupazione del binario indicatore di velocità massima indicazione di un segnale interfaccia operatore introduzione numero treno (istrumento di blocco con collegamenti di sicurezza) istanziamento temporale da segnalamento itinerari incompatibili itinerario di emergenza (itinerario frazionato) itinerario di manovra (istradamento) itinerario globale itinerario itinerario L lampada di segnale leva chiusura segnale leva di soccorso per deviatoio liberazione a tempo liberazione di un binario liberazione elastica di percorso linea soggetta a restrizioni di velocità

3 CEI:1998 localizzazione del treno (luce ausiliaria di indicazione) (luce laterale) (luce posteriore) luce di segnale lampeggiante luce di segnale M (magnete di binario) (magnete di bordo) manovra con dispositivo a terra manovra modulo collegamento dati modulo di deviatoio modulo di rilevamento treno modulo di segnale multiplexer dell interfaccia operatore O occupazione automatica P passaggio a livello a due coppie di barriere passaggio a livello a semibarriere passaggio a livello automatico passaggio a livello manovrato manualmente passaggio a livello pedale direzionale pedale elettromeccanico ritardato pedale elettromeccanico pedale elettronico pedale magnetico pedale petardo piano dei circuiti di binario picchetto limite di manovra portale per segnali posapetardi posizione di apertuta (di un segnale) posizione di chiusura (di un segnale) posizione intermedia del deviatoio posizione normale posizione rovescia preparazione dati presa di senso (inversione) processore di gestione dell orario ferroviario programmatore automatico di smistamento (programmatore di ininerari) protezione laterale (pulsante di gruppo) pulsante di riconoscimento punto di attuazione punto di comando punto di conteggio punto di convergenza punto di incrocio punto di informazione aggiuntivo Q quadro luminoso R regolamento segnali regolamento relè a due elementi relè a due posizioni stabili relè a tre posizioni relè ad un elemento relè di binario relè di sicurezza relè ripetitore resistenza del ballast resistenza di shunt ricoprimento ridondanza modulare per la manutenzione ridondanza rilevamento della libertà della via rilevamento ostacoli (ad un passaggio a livello) rilevatore coda treno rilevatore di ostacoli in linea rilevatore riscaldamento boccole (rilevatore di smottamenti) (rilevatore spostamento ponte) (rilevatore di velocità) ripetitore elettromeccanico ripetitore luminoso ripetitore rotaia isolata S sagoma isolante sblocco di via impedita scatola di controllo elettrico posizione aghi scatola di controllo posizione aghi segnalamento automatico (segnalamento a codice acustico) segnalamento continuo segnalamento di direzione segnalamento di velocità segnalamento elettrico segnalamento ferroviario segnalamento in macchina con avviso anticipato segnalamento in macchina segnalamento laterale segnalamento luminoso segnalamento manuale segnalamento meccanico

4 IEC: segnalamento puntiforme (discontinuo) segnalazione ausiliaria di limite di velocità segnale a disco segnale a fuochi di colore segnale a fuochi di posizione segnale a mano segnale a permissività ristretta segnale a sbalzo segnale a via impedita segnale a via libera incondizionata segnale ausiliario segnale automatico segnale basso segnale complementare segnale con comando manuale (segnale di disalimentazione) segnale di 1 a categoria con segnale di manovra segnale di 1 a categoria segnale di 1 a categoria segnale di abbassamento archetti segnale di alzamento archetti segnale di arresto assoluto segnale di avanzamento/avvio segnale di avviso (1); segnale di annuncio treno (2) segnale di avviso anticipato segnale di avviso disalimentazione) (segnale di avviso ad intermittenza) segnale di avviso con limitazione di velocità segnale di avviso di rallentamento segnale di avviso segnale di bivio segnale di blocco (segnale di chiamata in manovra) segnale di fascio (segnale di fine linea di contatto) (segnale di fluidificazione) segnale di fine rallentamento segnale di ingresso su binario di limitata lunghezza segnale di inizio rallentamento segnale di manovra segnale di manovra segnale di partenza (segnale per marcia nel senso illegale) (segnale per l'ordine di partenza) segnale di permissività temporanea segnale di preavviso abbassamento archetti segnale di preavviso segnale di protezione di coda segnale di protezione propria PL (segnale quadro viola) (segnale di rialimentazione) (segnale ripetitore) segnale di protezione segnale di protezione segnale di sella segnale fuori servizio segnale luminoso a più aspetti segnale luminoso a schermo mobile segnale luminoso per l ordine di partenza segnale luminoso segnale meccanico segnale oscurato segnale per la prova del freno segnale permissivo segnale semaforico segnale semiautomatico (segnale speciale di protezione) segnale spento segnale segnali collegati semibarriera ( serratura ) sezione di blocco shunt all eccitazione shunt di un treno shunt limite sicurezza intrinseca (fail safe) sistema a loop sistema di avviso automatico sistema di blocco sistema di comando automatico degli itinerari sistema di controllo automatico del treno sistema di protezione automatica del treno a trasmissione continua sistema di protezione automatica del treno a trasmissione discontinua sistema di protezione automatica del treno sistema di segnalamento stecca isolante supporto di segnale T (tabella di arresto) tabella delle incompatibilità (condizioni) (tabella identificazione segnale) tabella di individuazione segnale tabella indicatrice di direzione tabella per cantieri lavoro tabella riflettente tabella segnalazione acustica tasto di super rosso tavola di orientamento tempo di avviso terminale per la diagnostica tracciato permanente di un itinerario train describer trasmettitore di chiave trasmissione a filo trasmissione dati in sicurezza

5 CEI:1998 trasmissione rigida trasmissione terra-treno tratto di binario isolato traversa limite U ubicazione dei segnali unità a relè unità bloccabile a chiave unità ottica ad un solo aspetto unità ottica V vela del segnale velocità di traguardo visiera Z zona di approccio zona di bloccamento d approccio

Circolazione ed Impianti di Sicurezza e Segnalamento

Circolazione ed Impianti di Sicurezza e Segnalamento Circolazione ed Impianti di Sicurezza e Segnalamento Principali concetti relativi a: Segnali luminosi; Stazione; Treno; linea a semplice binario, incrocio; linea a doppio binario, precedenza, binario legale

Dettagli

TESTO UNICO DELLA NORMATIVA DI ESERCIZIO FERROVIARIA

TESTO UNICO DELLA NORMATIVA DI ESERCIZIO FERROVIARIA TESTO UNICO DELLA NORMATIVA DI ESERCIZIO FERROVIARIA PREMESSA: Emanazione norme; Contenuto del Testo Unico PARTE PRIMA: REQUISITI FUNZIONALI DEL SISTEMA DI TRASPORTO FERROVIARIO 1. Generalità 2. Infrastruttura:

Dettagli

(Disp. 43/2007) 11 1.1.7 bis SOPPRESSO 1.1.8 I riepiloghi ed i relativi moduli di prescrizioni di movimento riguardanti i treni che hanno origine da stazione telecomandate o presenziate da A.I. devono

Dettagli

Impianti di stazione. Corso TRASPORTI FERROVIARI, AEREI, NAVALI SLIDE 1

Impianti di stazione. Corso TRASPORTI FERROVIARI, AEREI, NAVALI SLIDE 1 1B Impianti di stazione Corso TRASPORTI FERROVIARI, AEREI, NAVALI SLIDE 1 LA STAZIONE FERROVIARIA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA: movimento dei treni sulla linea ferroviaria ( strada ferrata ) in base a modalità

Dettagli

L INFRASTRUTTURA FERROVI ARIA

L INFRASTRUTTURA FERROVI ARIA L INFRASTRUTTURA FERROVI ARIA INFRASTRUTTURA FERROVIARIA SEDE FERROVIARIA IMPIANTI 2 SEDE FERROVIARIA SEDE FERROVIARIA Corpo Stradale Sovrastruttura Ferroviaria Rilevati Trincee Ponti Viadotti Gallerie

Dettagli

I N D I C E I. - AVVERTENZE GENERALI

I N D I C E I. - AVVERTENZE GENERALI Indice I N D I C E I. - AVVERTENZE GENERALI Art. 1. - Obbedienza ai segnali... Pag. 25» 2. - Avvertenze diverse riguardanti l applicazione del presente Regolamento...» 25» 3. - Accensione dei fanali...»

Dettagli

ISTRUZIONE. per l Esercizio sulle Linee a doppio binario Banalizzate (ad uso del personale dei treni) (I.E.L.B.) Disposizione 33/2003 EDIZIONE 2003

ISTRUZIONE. per l Esercizio sulle Linee a doppio binario Banalizzate (ad uso del personale dei treni) (I.E.L.B.) Disposizione 33/2003 EDIZIONE 2003 ISTRUZIONE per l Esercizio sulle Linee a doppio binario Banalizzate (ad uso del personale dei treni) (I.E.L.B.) Disposizione 33/2003 EDIZIONE 2003 METROTIPO SpA REGISTRAZIONE DELLE DISPOSIZIONI CHE HANNO

Dettagli

Segnaletica Ferroviaria. Segnaletica di linea e articoli complementari per il settore ferroviario

Segnaletica Ferroviaria. Segnaletica di linea e articoli complementari per il settore ferroviario Segnaletica Ferroviaria Segnaletica di linea e articoli complementari per il settore ferroviario LA NOSTRA SOCIETÀ Prealux, società costituita da circa trent anni, è operativa nel settore della segnaletica

Dettagli

DISPOSIZIONI PER L ESERCIZIO IN TELECOMANDO

DISPOSIZIONI PER L ESERCIZIO IN TELECOMANDO 1 DISPOSIZIONI PER L ESERCIZIO IN TELECOMANDO Edizione 1987 Ristampa 2005 aggiornata con OS 24/1992-26/1994-10/1997 Disp. 5/2001 33/2001 50/2001 11/2002 16/2002 43/2002 15/2005 40/2005 48/2005 Poligrafica

Dettagli

ACC DI BOLOGNA REQUISITI FUNZIONALI DI LOGICA

ACC DI BOLOGNA REQUISITI FUNZIONALI DI LOGICA 2 di 71 REVISIONE B : ELENCO CAPITOLI MODIFICATI / ELIMINATI / AGGIUNTI Capitoli modificati (numerazione riferita alla revisione A): Capitolo 1 Deviatoio o scarpa fermacarri (con manovra elettrica) Precisati

Dettagli

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3

Indice. 3. Sicurezza...3 3.1 Utilizzo conforme alle prescrizioni...3 3.2 Prescrizioni di sicurezza...3 Indice 1. Descrizione del sistema...1 1.1 Descrizione del sistema...1 1.2 Utilizzo del Monitoring System 1502...1 1.2.1 Modalità seminatrice a grano singolo con trasduttore ottico (conteggio dei grani)...1

Dettagli

LA SEGNALETICA FERROVIARIA ITALIANA

LA SEGNALETICA FERROVIARIA ITALIANA Martino Antonio LA SEGNALETICA FERROVIARIA ITALIANA Edizione aggiornata al 15.12.2004 N.B.: Le indicazioni fra parentesi all inizio di ogni punto si riferiscono al numero dell articolo e comma del: Regolamento

Dettagli

CONTENUTI:IL QUADRO NORMATIVO NAZIONALE IN MATERIA DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA

CONTENUTI:IL QUADRO NORMATIVO NAZIONALE IN MATERIA DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA Programma del corso 1 a LEZIONE - 16/04/2015 ore 8.30/13.30 5 ore Contenuti: Introduzione al corso. Il Sistema Ferroviario Docente: Luca Franceschini -Amministratore CIFI Programma:L interazione tra infrastruttura,

Dettagli

Scheda n. 1. 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO

Scheda n. 1. 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO 1 Giorno: MODULO B SEGNALETICA - SEGNALI DI PERICOLO Scheda n. 1 Il segnale n. 1 1) preavvisa una doppia curva VF 2) preavvisa un tratto di strada in cattivo stato V F 3) preavvisa una discesa pericolosa

Dettagli

Tebis TS. Guide de configuration. Bedienungsanleitung. Operating instructions Configuratiegids. Manuale di configurazione. Manual de configuração

Tebis TS. Guide de configuration. Bedienungsanleitung. Operating instructions Configuratiegids. Manuale di configurazione. Manual de configuração Tebis TS F B CH Sommaire page D A CH Inhalt Seite 6 GB Summary page 8 NL B Inhoud pagina 0 I CH Sommario pàgina 9 F B CH Guide de configuration P Sumário página D A CH Bedienungsanleitung GB NL B Operating

Dettagli

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso PART. T8742A - 12/03 - PC Impianto antifurto Manuale d'uso Indice 1 Introduzione 5 Terminologia Operatività dell impianto La Centrale antifurto 3500 2 Funzionamento 9 Descrizione della centrale a 4 zone

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

FERROVIA TRENTO MALÈ MARILLEVA

FERROVIA TRENTO MALÈ MARILLEVA FERROVIA TRENTO MALÈ MARILLEVA L'ESPERIENZA DI UNA FERROVIA LOCALE NELL'IMPLEMENTAZIONE DI SISTEMI INNOVATIVI DI SEGNALAMENTO FERROVIARIO (ACC-M, ATP E CENTRALIZZAZIONE PL DI LINEA) Roma, 2 ottobre 2015

Dettagli

2.3.1 Condizioni ambientali

2.3.1 Condizioni ambientali 2.3 impianti elettrici delle macchine CEI EN 60204-1 /06 L impianto elettrico delle macchine riveste, ai fini della sicurezza, un importanza rilevante. Al momento dell acquisto della macchina o in caso

Dettagli

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.

AZIENDA ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI. ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag. ALLEGATO 2 PIANO GUIDA MANUTENZIONE PROGRAMMATA IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI ALLEGATO 2 - PIANO DI MANUTENZIONE pag.1 di 12 1A) QUADRO ELETTRICO GENERALE QUADRO ELETTRICO GENERALE DI BASSA TENSIONE SEZIONATORI

Dettagli

MODIFICHE REGOLAMENTARI. Chiusi, novembre 2007

MODIFICHE REGOLAMENTARI. Chiusi, novembre 2007 MODIFICHE REGOLAMENTARI Chiusi, novembre 2007 Disposizione 43/2007 MODIFICHE ALLE DELB - IELB 2 Disposizione 43/2007 MODIFICHE ALLE DELB 3 Modifiche alle DELB Articolo 1 - comma 7-8 In linea, i segnali

Dettagli

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA

12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SISTEMA 12.1 CENTRALE A MICROPROCESSORE CON DISPLAY E TASTIERA DI COMANDO ABS bianco 2 pile al litio (in dotazione) Autonomia delle pile in condizioni normali di impiego

Dettagli

CENTRO DI ECCELLENZA PER LA VALORIZZAZIONE DELLA CULTURA DEL GESTORE INFRASTRUTTURA

CENTRO DI ECCELLENZA PER LA VALORIZZAZIONE DELLA CULTURA DEL GESTORE INFRASTRUTTURA CENTRO DI ECCELLENZA PER LA VALORIZZAZIONE DELLA CULTURA DEL GESTORE INFRASTRUTTURA CENTRO DI ECCELLENZA PER LA VALORIZZAZIONE DELLA CULTURA DEL GESTORE INFRASTRUTTURA La promozione dell attività di formazione

Dettagli

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice

BANCHI DI LAVORO PER INSTALLAZIONI ELETTRICHE. indice indice BANCHI BANCO DI LAVORO A DUE POSTI CON DUE EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1101 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON QUATTRO EROGAZIONI INDIPENDENTI DL 1103 BANCO DI LAVORO QUADRIPOSTO CON DUE EROGAZIONI

Dettagli

GENERATORE DI CORRENTE CON TORRE FARO, SCARRABILE, ALLESTITO SU CARRELLO STRADALE IN ATTIVITA DI PROTEZIONE CIVILE

GENERATORE DI CORRENTE CON TORRE FARO, SCARRABILE, ALLESTITO SU CARRELLO STRADALE IN ATTIVITA DI PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO TECNICO N.11 GENERATORE DI CORRENTE CON TORRE FARO, SCARRABILE, ALLESTITO SU CARRELLO STRADALE IN ATTIVITA DI PROTEZIONE CIVILE Dovrà essere fornito generatore di corrente con torre faro, scarabbile,

Dettagli

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4

Rivelatori di fughe gas Serie CIVIC1 - CIVIC4 Rivelatori di fughe gas Serie - Caratteristiche principali - Adatti per applicazioni domestiche e industriali. - Funzionamento mediante elettronica con autodiagnostica. - Collegabili fino a 4 sensori IP44

Dettagli

In collaborazione con: Allianz Box Guida all utilizzo

In collaborazione con: Allianz Box Guida all utilizzo In collaborazione con: Allianz Box Guida all utilizzo Indice 1. Il dispositivo satellitare Allianz Box 2. Impianto satellitare di bordo 3. Chiave elettronica 3.1 Istruzioni per la sostituzione delle batterie

Dettagli

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO -

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - IP65 C 11 0051-CPD-0315 DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - L installazione deve essere effettuata da personale specializzato rispettando le

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI

IMPIANTI ELETTRICI INDUSTRIALI indice ALIMENTATORE TRIFASE ALIMENTATORE CC ALIMENTATORI DL 2102AL DL 2102ALCC MODULI PULSANTE DI EMERGENZA TRE PULSANTI TRE LAMPADE DI SEGNALAZIONE CONTATTORE RELE TERMICO RELE A TEMPO SEZIONATORE SENSORE

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO

PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO PTX-MS12TE (cod. PTXMS12T) PTX-MS12FE (cod. PTXMS12F) RIVELATORE PASSIVO DI INFRAROSSI A DOPPIO FASCIO PER ESTERNO MANUALE DI INSTALLAZIE Vi ringraziamo per aver scelto di acquistare questo rivelatore

Dettagli

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione

Estratto. ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione ANAS S.p.A. Condirezione Generale Tecnica Direzione Centrale Progettazione Linee Guida per la progettazione della sicurezza nelle Gallerie Stradali secondo la normativa vigente Ottobre 2009 Pag. 71 di

Dettagli

Alimentazione di sicurezza. La disalimentazione elettrica

Alimentazione di sicurezza. La disalimentazione elettrica Pag.1 Alimentazioni di sicurezza Definizioni e classificazione Per alimentazione dei servizi di sicurezza, più brevemente alimentazione di sicurezza, si intende l'alimentazione che ha lo scopo di garantire

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO

ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO Ferrovia Roma - Viterbo Tratta Urbana Roma P.le Flaminio - Montebello ISTRUZIONI PER L'ESERCIZIO DEL BLOCCO AUTOMATICO Approvato dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione USTIF LAZIO Con nota n.

Dettagli

TECNOLOGIE PER TUTTI

TECNOLOGIE PER TUTTI TECNOLOGIE PER TUTTI Il guidatore di un auto... IL GUIDATORE DI AUTOMOBILE In automobile il guidatore sceglie dove andare, a che velocità, come mantenere la distanza di sicurezza con le altre macchine

Dettagli

DL 2101ALA. DL 2101ALW Alimentatore Monofase da parete DL 2101ALF. Alimentatore Monofase. Alimentatore Monofase

DL 2101ALA. DL 2101ALW Alimentatore Monofase da parete DL 2101ALF. Alimentatore Monofase. Alimentatore Monofase DL 2101ALA Alimentatore Monofase Uscita: tensione di rete monofase su boccole di sicurezza. Protezione con interruttore magnetotermico bipolare. Alimentazione monofase di rete con lampada spia di presenza

Dettagli

CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA

CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA Stazione: Comune: Linea / km: CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA tra Ferrovie federali svizzere FFS società anonima di diritto speciale con sede a Berna Infrastruttura Orario e design della

Dettagli

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI

INSTALLAZIONI ELETTRICHE CIVILI indice ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORE MONOFASE ALIMENTATORI DL 2101ALA DL 2101ALF MODULI INTERRUTTORI E COMMUTATORI DL 2101T02RM INVERTITORE DL 2101T04 INVERTITORE E DEVIATORI A DUE VIE DL 2101T04RM

Dettagli

colonna è indicato con una M se il provvedimento normativo dell RTB è incoerente con i principi contenuti nel nuovo RCF; - nella 4a

colonna è indicato con una M se il provvedimento normativo dell RTB è incoerente con i principi contenuti nel nuovo RCF; - nella 4a TABELLA D RAFFRONTO RTB-RCF. Nella 1 a colonna è riportato il testo della Normativa per l esercizio degli impianti di Rilevamento Temperatura Boccole (RTB) in vigore sulle linee tradizionali e sulle linee

Dettagli

Allarmi tecnici MY HOME. Allarmi. tecnici

Allarmi tecnici MY HOME. Allarmi. tecnici R Allarmi tecnici MY HOME R 65 Caratteristiche generali Tramite gli allarmi tecnici si possono mettere sotto controllo i dispositivi dell abitazione che in caso di malfunzionamento potrebbero provocare

Dettagli

RTB Rilevamento Termico Boccole

RTB Rilevamento Termico Boccole RTB Rilevamento Termico Boccole DUCATI Sistemi Le tecniche del rilevamento della temperatura di organi in movimento E noto a tutti che ogni corpo emette onde elettromagnetiche, o radiazioni, a seconda

Dettagli

Descrizione delle modifiche

Descrizione delle modifiche 2 di 26 Descrizione delle modifiche Data Rev Modifica 20/01/2006 A Prima emissione 26/11/2006 B Campo di applicazione: estensione dell applicabilità delle prove anche al rotabile TdS, inserito concetto

Dettagli

e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della

e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della Le serie e Universal PRO costituiscono i modelli di punta della gamma Comparato per uso industriale. DENOMINAZIONE: Sul servocomando sono riportate le seguenti indicazioni: Marchio e nome della società

Dettagli

CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA

CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA Stazione: Comune: Linea / km: CONTRATTO PER BINARI DI RACCORDO INFRASTRUTTURA tra Ferrovie federali svizzere FFS società anonima di diritto speciale con sede a Berna Infrastruttura Orario e design della

Dettagli

Sistema di Qualificazione delle imprese per gli interventi agli impianti di segnalamento

Sistema di Qualificazione delle imprese per gli interventi agli impianti di segnalamento Sistema di Qualificazione delle imprese per gli interventi agli impianti di segnalamento Schede Tecniche Indice Rev. 0 Luglio 09 Scheda Rev. Titolo Pag. LIS-001 3 LIS-002 3 Progettazione e realizzazione

Dettagli

Sotto Sistema di Bordo Sistema Controllo Marcia Treno

Sotto Sistema di Bordo Sistema Controllo Marcia Treno 1 di 24 Sotto Sistema di Bordo Sistema Controllo Marcia Treno Prove per la valutazione dell installazione DIS Rev. Data Descrizione Emissione Verifica Tecnica Autorizzazione A 20/01/2006 Prima emissione

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Sistemi per la gestione professionale di un kartodromo a noleggio

Sistemi per la gestione professionale di un kartodromo a noleggio Sistemi per la gestione professionale di un kartodromo a noleggio info@evo21.it www.evo21.it Telemetria EVO 21 Lite Schema base Radio Crono Radio Crono Radio Crono Quadro elettrico di controllo Detection

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI

LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI CITTÀ DI IMOLA SETTORE URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE PREZZIARIO DEL COMUNE DI IMOLA (ai sensi dell art. 133 D.Lgs. 163/2006) LISTINO I.E. IMPIANTI ELETTRICI ASCENSORI Anno 2013 *** INDICE ***

Dettagli

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT

PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT PROGRAMMA DI MANUTENZIONE CABINA MT/BT L esercizio e la manutenzione delle cabine hanno come scopo quello di assicurarne un elevata affidabilità (intesa come pronta individuazione delle anomalie,della

Dettagli

Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing.

Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing. Nuovo Telecomando del traffico della linea B della Metropolitana di Roma Direzione Servizi Ingegneria del Trasporto Ing. Carlo Scoppola Roma, 18 novembre 2009 Indice La linea B della metropolitana di Roma

Dettagli

SENSORI PARCHEGGIO e ANTIFURTI

SENSORI PARCHEGGIO e ANTIFURTI SENSORI PARCHEGGIO e ANTIFURTI KIT SENSORI PARCHEGGIO ANTERIORI COBRA O.E.M. Ø 19 mm con 4 Sensori a ULTRASUONI Piatti art. CB0256 X4 - Alimentazione 9-16 V - 3 zone di allerta - Facile integrazione nel

Dettagli

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE

MicroLab TRASFORMATORI DL 10100 TRASFORMATORE TRIFASE DL 10103 TRASFORMATORE MONOFASE TRASFORMATORI Le macchine statiche sono dimensionate per una potenza standard con bassa tensione di lavoro, mentre gli avvolgimenti sono suddivisi in più sezioni per consentire il maggior numero possibile

Dettagli

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 05 - LE LINEE

UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 05 - LE LINEE UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE CORSO DI INFRASTRUTTURE FERROVIARIE LECTURE 05 - LE LINEE Docente: Ing. Marinella Giunta Le linee possono essere a semplice

Dettagli

RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL

RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL RIVELATORI DI FUGHE DI GAS METANO E GPL P21 - P22 Sicurgas P21 e P22 è un dispositivo che, mediante una sensibilissima sonda, rivela la presenza di concentrazioni di gas metano (P21) e GPL (P22) in ambienti

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

TIPOLOGIA PAGINA AUTOMAZIONE

TIPOLOGIA PAGINA AUTOMAZIONE TIPOLOGIA AUTOMAZIONE Presa intelligente GSM Sensori automazione porte CONTROLLO ACCESSI Controllo accessi Controllo accessi con memoria eventi ANTINTRUSIONE Centrali via cavo Ricevitori e periferiche

Dettagli

Tutti, ma proprio tutti, si fermano al passaggio a livello

Tutti, ma proprio tutti, si fermano al passaggio a livello Siamo arrivati così alla fine di questa piccola esplorazione nel mondo della sicurezza ferroviaria. La prossima volta che attraverserete la ferrovia, siamo sicuri che guarderete i binari con occhi diversi,

Dettagli

CATALOGO S E G N A L E T I C A S T R A D A L E E C A NTIERISTICA

CATALOGO S E G N A L E T I C A S T R A D A L E E C A NTIERISTICA CATALOGO S E G N A L E T I C A S T R A D A L E E C A NTIERISTICA S PANNELLO ALOGENO 3 LUCI CONFIGURAZIONI LUMINOSE LAMPEGGIANTI: TELECOMANDO PER PANNELLO 3 LUCI - Freccia sinistra - - Freccia destra -

Dettagli

DRTS 33. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter

DRTS 33. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Sistema multi-funzione per la verifica di tutte le tipologie di relè: elettromeccanici,

Dettagli

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI

SEGNI GRAFICI PER SCHEMI Corrente e Tensioni Corrente continua Trasformatore a due avvolgimenti con schermo trasformatore di isolamento CEI 14-6 Trasformatore di sicurezza CEI 14-6 Polarità positiva e negativa Convertitori di

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A Modulo di sicurezza CS AR-91, conforme EN 81 Modulo per le manovre di livellamento al piano degli ascensori conforme EN 81 Caratteristiche principali o start controllato Collegamento dei canali d ingresso

Dettagli

PRESSE MECCANICHE PRESSE IDRAULICHE E PNEUMATICHE

PRESSE MECCANICHE PRESSE IDRAULICHE E PNEUMATICHE PRESSE MECCANICHE PRESSE IDRAULICHE E PNEUMATICHE Tipologia: Presse meccaniche con innesto a chiavetta Presse meccaniche con innesto a frizione Presse a funzionamento idraulico Presse a funzionamento pneumatico

Dettagli

1. Norme di sicurezza

1. Norme di sicurezza maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 24/1 Codice prodotto: 249630, 249631, 249632, 318305, 381510 Manuale d'istruzioni Edizione Settembre 2009 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore

Dettagli

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 (versione firmware: BY10850-M1-V2) La presente documentazione è di proprietà esclusiva

Dettagli

CONTENUTI PREVENTIVI DELLA PROGRAMMAZIONE

CONTENUTI PREVENTIVI DELLA PROGRAMMAZIONE CONTENUTI PREVENTIVI DELLA PROGRAMMAZIONE TESTI : G. Conte, M. Erbogasto, E. Monastero, G. Ortolani, E. Venturi ELETTROTECNICA, ELETTRONICA ED APPLICAZIONI (vol. 1 e vol.2) - Hoepli Prof. Domenico D Andrea

Dettagli

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO SCHEDE TECNICHE

SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO SCHEDE TECNICHE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DELLE IMPRESE PER GLI INTERVENTI AGLI IMPIANTI DI SEGNALAMENTO SCHEDE TECNICHE Scheda Rev. Emissione Titolo Progettazione e realizzazione di ACEI del tipo: a) con LIS-001 4 maggio

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI A SEGUITO DEL VIAGGIATORE

Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI A SEGUITO DEL VIAGGIATORE Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI INDICE Parte V NORME PER IL TRASPORTO DI VEICOLI STRADALI..5 1 GENERALITÀ... 5 2 ROTABILI E VEICOLI STRADALI... 7 2.1 Rotabili... 7 2.2 Veicoli stradali...

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Centrale-sirena 320-21I Centrale-sirena-combinatore 362-21I

MANUALE DI INSTALLAZIONE. Centrale-sirena 320-21I Centrale-sirena-combinatore 362-21I MANUALE DI Centrale-sirena -I Centrale-sirena-combinatore -I Manuale di installazione Indice Premessa. Presentazione Per realizzare l installazione nelle condizioni migliori, è fortemente consigliato leggere

Dettagli

Aree classificate possibili soluzioni

Aree classificate possibili soluzioni Fieldbus Foundation Freedom to choose. Power to integrate Aree classificate possibili soluzioni Dalla pneumatica al Bus da campo Relatore: Erwin Malleier La pneumatica La pneumatica con lo standard 3-15

Dettagli

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI

PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI PROVE STRUTTURATE ASSEGNATE ALLE GARE NAZIONALI PER OPERATORI ELETTRICI IPSIA A. PONTI GALLARATE anno scolastico 2002/2003 BLOCCO TEMATICO: MACCHINE ELETTRICHE MAC01 MAC02 MAC03 MAC04 MAC05 MAC06 MAC07

Dettagli

INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE...3 2 INSTALLAZIONE...3 3 CARATTERISTICHE PROGRAMMABILI...4 4 INDICAZIONE DELLO STATO DELLA COMUNICAZIONE...

INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE...3 2 INSTALLAZIONE...3 3 CARATTERISTICHE PROGRAMMABILI...4 4 INDICAZIONE DELLO STATO DELLA COMUNICAZIONE... MANUALE D INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE INDICE 1 DESCRIZIONE GENERALE...3 2 INSTALLAZIONE...3 3 CARATTERISTICHE PROGRAMMABILI...4 4 INDICAZIONE DELLO STATO DELLA COMUNICAZIONE...5 5 ISTRUZIONI DI PROGRAMMAZIONE...5

Dettagli

1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB 5

1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB 5 Manuale di Istruzioni scheda opzionale di feed back N7-FB 1 INDICE pagina 1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB

Dettagli

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche

ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA. MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA MAE10DNT - Laboratorio Macchine Elettriche Generalità La Didacta Italia ha progettato una unità di studio, estremamente versatile per le prove ed i controlli di velocità sulle

Dettagli

4MODEM-ADSL. Guida. Rapida. 1 Trasmettitore Radio 2 Gateway Ethernet 3 Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico 4 Trasformatore per Gateway

4MODEM-ADSL. Guida. Rapida. 1 Trasmettitore Radio 2 Gateway Ethernet 3 Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico 4 Trasformatore per Gateway Guida MODEM-ADSL Rapida Trasmettitore Radio Gateway Ethernet Interfacce Ottiche e/o Trasformatore Amperometrico Trasformatore per Gateway -MODEM ADSL SCHEMA DI MONTAGGIO MODEM-ADSL CABLAGGIO DISPOSITIVI

Dettagli

METROPOLITANA DI GENOVA MANUALE DI ISTRUZIONE PER IL PERSONALE DI GUARDIANAGGIO

METROPOLITANA DI GENOVA MANUALE DI ISTRUZIONE PER IL PERSONALE DI GUARDIANAGGIO 1 di 13 METROPOLITANA DI GENOVA MANUALE DI ISTRUZIONE PER IL PERSONALE DI GUARDIANAGGIO INDICE 1. PREMESSA...3 2. ISTRUZIONI OPERATIVE PER IL GUARDIANO NOTTURNO (PIANTONAMENTO DEL PCO)...3 2.1 USO DELLA

Dettagli

Si deve realizzare l'impianto elettrico di una autofficina per riparazione e revisione autoveicoli. con dimensioni di 18 x 10 metri.

Si deve realizzare l'impianto elettrico di una autofficina per riparazione e revisione autoveicoli. con dimensioni di 18 x 10 metri. ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DI PERITO INDUSTRIALE SESSIONE 2001 Indirizzo: ELETTROTECNICA Seconda prova scritta Si deve realizzare l'impianto elettrico di una

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

Un edificio, adibito ad albergo, è costituito da tre piani fuori terra e da un piano interrato.

Un edificio, adibito ad albergo, è costituito da tre piani fuori terra e da un piano interrato. In questo numero riportiamo uno svolgimento possibile al quesito posto dal Ministero per l esame di stato di abilitazione all esercizio della libera professione di perito industriale della sessione 2008.

Dettagli

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza

HOME AUTOMATION Antintrusione in radiofrequenza 1 2 3 4 HOME AUTOMATION 01737 - Rivelatore ad infrarossi installato all interno dei locali da sorvegliare, è in grado di gene rare un messaggio di allarme quando rileva, nelle proprie aree di copertura,

Dettagli

"Sistemi bus" a cura di: Butera, Malisan, Zilioli Classe 5^ ELT C 2001/2002 SISTEMI BUS

Sistemi bus a cura di: Butera, Malisan, Zilioli Classe 5^ ELT C 2001/2002 SISTEMI BUS SISTEMI BUS La relazione tratta in generale di che cos è un sistema bus, delle innovazioni e dei vantaggi tecnici apportati nell installazione e nell ampliamento dell impiantistica civile. Le particolarità

Dettagli

Rivelatori fughe gas Metano e GPL Serie GSX - GSW

Rivelatori fughe gas Metano e GPL Serie GSX - GSW Rivelatori fughe gas Metano e GPL Serie GSX - GSW Caratteristiche principali - Adatti per applicazioni domestiche - Funzionamento mediante elettronica a microprocessore - Disponibili nelle versioni per

Dettagli

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi.

CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. CENTRALE TP 8-64 Centrale seriale espandibile da 8 a 64 ingressi a filo/radio + 1 ingresso autoprotezione. Versione base a 8 ingressi. Vocabolario messaggi vocali incluso Consolle di comando a LCD. Da

Dettagli

Porte Antincendio ed Accessori

Porte Antincendio ed Accessori ed Accessori Porte Antincendio UNI9723 a Norma UNI EN1634 in Acciaio EI2 60 EI2 120 Mis. foro muro 800 x 2050 h RV Cod. 0501 Mis. foro muro 800 x 2050 h RV Cod. 0509 Mis. foro muro 900 x 2050 h RV Cod.

Dettagli

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware

1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware 1 Vademecum per lettore ACR-1001 (Rosslare AC-215): installazione hardware Il seguente diagramma è un esempio di sistema di controllo accessi con il software Veritrax AS-215 e i controllori AC- 215. 1.1

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE AVANZATA

MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE AVANZATA VERSIONE 4 MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE AVANZATA FSP SISTEMI s.r.l. - via Ada Negri, 76a - 00137 R O M A Tel. 06.8209.7666 fax: 06.8209.7677 www.fspsistemi.it e-mail: info@fspsistemi.it 19

Dettagli

7893 TAG MANUALE D USO

7893 TAG MANUALE D USO CERTIFICATO DI INSTALLAZIONE Il sottoscritto installatore certifica di aver eseguito personalmente l installazione del dispositivo satellitare sul veicolo descritto qui di seguito, secondo le istruzioni

Dettagli

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA

Impianti elettrici ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA Impianti elettrici All. E ELENCO DELLE OPERE DI CONTROLLO PERIODICO DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA CABINE DI TRASFORMAZIONE Verifiche e controlli almeno semestrale con annotazione sull apposito registro specifico

Dettagli

RIFERIMENTI: POS-04 RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE UTILIZZO MEZZI DI TRASPORTO. Timbro della ditta IL CARRELLO ELEVATORE NORME DI SICUREZZA

RIFERIMENTI: POS-04 RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE UTILIZZO MEZZI DI TRASPORTO. Timbro della ditta IL CARRELLO ELEVATORE NORME DI SICUREZZA ALLEGATO 3 Timbro della ditta IL CARRELLO ELEVATORE NORME DI SICUREZZA 13 di 19 1. LE NORME GENERALI PER LA CONDUZIONE L uso del carrello elevatore è consentito esclusivamente al personale autorizzato,

Dettagli

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA

I.N.P.S. ELENCO PREZZI. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: INPS - DIREZIONE REGIONALE PER L'UMBRIA via M. Angeloni, 90 PERUGIA I.N.P.S. DIREZIONE REGIONALE per l'umbria OGGETTO: ELENCO PREZZI PREZZI DESUNTI DAL BOLLETTINO UFFICIALE N. 58 DEL 30 DICEMBRE 2013 - REGIONE UMBRIA, SALVO CHE PER GLI ARTICOLI RIFERITI DAL N. 11 AL N.

Dettagli

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I Versione 1 - In vigore da APRILE 2010 RICEVITORE INTERFACCIA RADIO PER SISTEMI FILARI comandare comandare Tastiere di

Dettagli

DRTS 64. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter

DRTS 64. Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Dispositivo automatico di nuova generazione per la prova di relè di protezione, contatori elettrici, convertitori e PQ meter Sistema multi-funzione per la verifica di tutte le tipologie di relè: elettromeccanici,

Dettagli

Anno Accademico 2013 2014 Corso di: Progettazione di Sistemi di Trasporto Docente: prof. ing. Alfonso Micucci

Anno Accademico 2013 2014 Corso di: Progettazione di Sistemi di Trasporto Docente: prof. ing. Alfonso Micucci Anno Accademico 2013 2014 Corso di: Progettazione di Sistemi di Trasporto ELEMENTI DI TECNOLOGIA FERROVIARIA (3) 14 Aprile 2014 ore 14-16 Paolo Masselli Stesura parte del corso, esercitazioni, esami, tesi.

Dettagli

Manuale di riferimento e installazione

Manuale di riferimento e installazione Sistema di sicurezza completo senza fili MG-6130 (cod. PXMWM16), MG-6160 (cod. PXMWM32) MG-6130/86 (cod. PXMXM16), MG-6160/86 (cod. PXMXM32) Versione 2.0 Manuale di riferimento e installazione Distribuzione

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL DIAG90AGT DIAG20AVK o DIAG21AVK DIAG30APK o DIAG31APK DIAG41ACK o DIAG42ACK DIAG45ACK Introduzione IMPORTANTE La centrale dispone di

Dettagli

Norma CEI EN 50160 Caratteristiche della tensione fornita dalle reti pubbliche di distribuzione dell energia elettrica

Norma CEI EN 50160 Caratteristiche della tensione fornita dalle reti pubbliche di distribuzione dell energia elettrica Norma CEI EN 50160 Caratteristiche della tensione fornita dalle reti pubbliche di distribuzione dell energia elettrica Armoniche Variazione di frequenza Sovratensioni lente Sovratensioni impulsive Buco

Dettagli

Specifica tecnica di capitolato

Specifica tecnica di capitolato Specifica tecnica di capitolato La seguente specifica di capitolato fa riferimento ad un impianto standard; per ottenere una descrizione personalizzata di particolari opzioni e/o configurazioni Vi preghiamo

Dettagli