APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO"

Transcript

1 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N APPENDICE 1 AL CAPITOLATO TECNICO DESCRIZIONE DEL CONTESTO TECNOLOGICO ED APPLICATIVO MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 1 di 20

2 Sommario Premessa... 4 Scenario tecnologico di riferimento... 4 Infrastruttura del Sistema Informativo del MiSE... 5 Le sedi ed i Centri Elaborazione Dati (CED)... 5 La rete... 6 La rete geografica... 6 La rete locale... 7 Le reti dei servizi... 8 Le connessioni a Intranet/Infranet... 8 Le reti WiFi... 9 Sistema multimediale... 9 Infrastruttura Client... 9 Hardware Software Altre apparecchiature periferiche "Server Farm" e apparecchiature centrali I servizi infrastrutturali DHCP DNS Active Directory La posta elettronica MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 2 di 20

3 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N La condivisione files Navigazione Internet Database e gestore di contenuti Infrastrutture di sicurezza La sicurezza perimetrale La sicurezza client L autenticazione Accessi esterni Backup Le applicazioni Il protocollo informatico Intranet Sito web PREMA SIIE Sistema Presenze SICOOP e PARIX TuOpreventivatOre Sicoge SPT Sistemi in via d introduzione MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 3 di 20

4 Premessa II presente documento è inserito quale appendice alla documentazione di gara per meglio far comprendere al Fornitore il contesto tecnologico in cui dovrà operare, descrive le infrastrutture e gli ambienti che costituiscono il Sistema Informativo del Ministero dello Sviluppo Economico. La disamina non è esaustiva ma indicativa ed orientata a delineare in forma qualitativa gli elementi essenziali dell infrastruttura, scelta motivate dalla volontà di non esporre la sicurezza informatica del Dicastero. Eventuali ulteriori informazioni potranno essere fornite, previa valutazione del Responsabile dei sistemi informativi, a personale individuato. Tutte le tecnologie elencate nel presente documento fanno riferimento a prodotti di mercato e vengono citate per fornire una descrizione quanto più accurata dei sistemi in esercizio. Per quanto riguarda il parco applicativo dell'amministrazione nel seguito del documento sono riportate le seguenti informazioni: contesto tecnologico di riferimento in cui avviene lo sviluppo di software applicativo; l'elenco delle applicazioni in esercizio alla data. La situazione descritta è quella nota alla data di predisposizione del presente documento. Ad inizio fornitura saranno comunicate eventuali variazioni, ferma restando la facoltà per MiSE di effettuare ulteriori modifiche nel corso della durata contrattuale, al fine di operare ottimizzazioni dei servizi. Scenario tecnologico di riferimento Nel seguito vengono descritte le caratteristiche dell'ambiente tecnologico del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), relativamente al proprio Sistema Informativo. Il MiSE si riserva di variare tali ambienti, di aggiornare i prodotti software, come pure di definire nuove modalità di utilizzo dei sistemi. Di seguito uno schema riassuntivo del parco hardware presente alla data presso le sedi del MiSE. Parco Hardware Servizi - Funzione Quantità Personal Computer Informatica individuale 3500 Server Linux ( 32 e 64 bit ) Server per applicazioni generali: DataBase, WEB, , applicativi, gateway applicativi, gestione; Mail Relay, Telpress, archivio dati. 70 MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 4 di 20

5 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N Server Windows ( 2000, 2003, 2008 ) ADS, gestione presenze, applicazioni gestionali 20 Apparati per la sicurezza perimetrale Cisco ASA Soniwall NSA Apparati per Videoconferenza Conference Room 1 Stampanti Individuali, di gruppo 2500 Scanner Individuali, di gruppo e di grandi dimensioni 1000 Blackberry e dispositivi mobili Individuali per utenti con esigenze specifiche 80 Infrastruttura del Sistema Informativo del MiSE Le sedi ed i Centri Elaborazione Dati (CED) Le sedi dalle quali sono erogati i servizi centralizzati sono attualmente tre e si trovano: Roma via Molise Roma viale America Roma viale Boston Le sedi dispongono di un Centro di Elaborazione Dati (CED) con specifiche funzionalità: Via Molise - Il CED é il nodo informatico centrale del MiSE, in esso sono concentrati tutti i servizi e le funzionalità necessarie alla raccolta, elaborazione ed erogazione delle informazioni di carattere Istituzionale. In questo CED si trovano gli apparati per la connettività locale e geografica che compongono la rete MiSE, oltre a tutti i server necessari alle attività di elaborazione. E' inoltre presente una infrastruttura per il controllo degli accessi. Viale America - Il CED della sede di Viale America contiene principalmente gli apparati di connettività locale e geografica con gli Ispettorati delle Comunicazioni dislocati sul territori, non ha autonomia per quanto riguarda dati e applicazioni, offre i servizi di Active Directory, share di rete e navigazione Internet per il solo Dipartimento Comunicazioni. Viale Boston Il CED è funzionale al solo edificio in cui è collocato e offre servizi infrastrutturali, è ivi collocata una applicazione denominata SIIE. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 5 di 20

6 La fornitura elettrica dei locali CED è assicurata da gruppi di continuità (UPS) ridondati. Gli UPS non sono dedicati esclusivamente all'alimentazione elettrica dei CED ma alimentano anche ascensori, nonché desktop e stampanti attestati su linea privilegiata. Per il raffrescamento degli ambienti sono presenti degli impianti di climatizzazione autonomi. La sala CED della sede di Roma, è dotata di un impianto antincendio a saturazione di gas inerte che interviene automaticamente in caso di allarme. L'accesso a questi locali è controllato al fine di permettere l'ingresso solo alle persone autorizzate. La rete Il sistema informativo del Ministero dello Sviluppo Economico si basa su una Intranet estesa a tutti gli edifici del Dicastero, i nodi centrali sono localizzati nella città di Roma, pertanto per le sedi collocate nell area metropolitana, nel seguito, si indicherà esclusivamente il nome della via in cui sono ubicate. La rete è autonoma e gestita direttamente tuttavia due Direzioni Generali sono attestate sulla rete del Ministero dell Economia e delle Finanze la cui gestione è a carico di CONSIP e per tanto non è oggetti della descrizione del presente documento. Si precisa che l infrastruttura di network nasce dalla fusione delle reti di tre differenti Ministeri ciascuno attribuito ad un diverso provider SPC e ciascuno originariamente dotato di un CED autonomo; l interazione tra tali infrastrutture e le connessioni alle reti esterne verranno successivamente dettagliate. Per le descrizioni riguardanti il sistema SPC si fa riferimento al contratto quadro per i servizi di connettività interoperabilità di base. La Intranet è costituita da reti lan locali agli edifici, collegamenti geografici e metropolitani sulla città di Roma, inoltre in alcune sedi vengono erogati servizi interni all utenza e servizi rivolti ad Internet ed alla Infranet (SPC) pertanto sono presenti reti di server farm e dmz. Si sottolinea inoltre l estrema dinamicità del network del Ministero in quanto sono in corso azioni volte all unificazione reale dell intera infrastruttura. La rete geografica La rete estesa del Ministero raggiunge tutte le sedi con modalità differenti: Connessioni tramite il provider SPC assegnato: le sedi periferiche collocate nei capoluoghi di provincia e di regione sono connesse attraverso un link di tipo L3 tramite il provider Fastweb, la banda disponibile varia tra 512 Kb e 2 Mb in relazione all utenza presente nel sito. Fanno eccezione le connessioni verso le sedi di Avellino, Bologna che sono connesse secondo le medesime modalità ma sfruttando il provider PathNet. La sede di Viale America è connessa al provider Fastweb, mentre quella di Via Molise al provider PathNet, pertanto le periferie attestate ai due diversi gestori hanno come unico nodo di comunicazione, rispettivamente, il CED. Nella città di Roma sussistono alcune sedi connesse tramite provider, la tabella seguente ne riassume le caratteristiche: MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 6 di 20

7 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N Sede Provide Banda disponibile Largo Brazzà Fastweb Via del Giorgione Viale Bosio Viale Trastevere Via Benedetto Croce PathNet PathNet Fastweb PathNet Connessioni dirette proprietarie: o La sede di Viale America e quella di Viale Boston sono connesse in fibra ottica proprietaria con un canale a 2 GB, sussiste anche una connessione tramite ponte laser via etere che tuttavia al momento non è utilizzata. o La sede di Via Molise e la sede di Via Liguria sono connesse tramite un ponte laser di portata 100 Mb. o La sede di via Molise e quella di via Sallustiana sono connesse tramite un link wifi su banda dedicata e tramite una connessione su provider PathNet che al momento è in dismissione. Connessione tramite VPN su Internet: le sedi di Via Molise e di Viale America sono connesse tramite una VPN IPSEC realizzata tra gli apparati di sicurezza perimetrale dei due edifici. Non sono presenti router, se non quelli di proprietà e sotto la gestione del fornitore di connettività, pertanto la rete può essere categorizzata come un infrastruttura totalmente basata su switch. Il piano di indirizzamento IP è univoco sulla rete e coinvolge le classi B private /8, /8 e 10.x.0.0/x segmentate in differenti classi C secondo logiche di opportunità, sicurezza, organizzazione ed con lo scopo di contenere il traffico. Per talune esigenze specifiche sono utilizzate classi private non ruotate all interno del network. La rete locale La rete locale e di tipo FLAT, cioé costituita da switch layer 2 e suddivisa in varie LAN Virtuali (VLAN), il protocollo di comunicazione usato é l IP. L'architettura di rete realizzata permette di operare e gestire tutta l'infrastruttura come una unica LAN (Local Area Network), incluso il link geografico. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 7 di 20

8 Gli apparati di rete sono tutti switch Layer 2, fatta eccezione per gli switch utilizzati come centrostella, situato in ciascuna sede, che supportano anche il Layer 3 (routing), necessario per la comunicazione tra le varie VLAN. Le reti dei client sono organizzate in VLAN su tutte le sedi ed in via generale ciascuna network ha uno spazio di indirizzamento consistente in una classe C che individua uno piano dello stabile presso cui è collocata. Le dorsali sono costituite con collegamenti in fibra, in taluni casi ridondati, ma non sono implementati meccanismi di multi path o protocolli di spanning tree. I punti rete attivi sono circa 3500 e non sono implementate politiche di NAC. Esistono alcune reti wifi isolate e controllate centralmente per esigenze specifiche Le reti dei servizi I servizi erogati all utenza e quelli esposti sulla rete pubblica sono collocati in network individuate all interno del citato piano di indirizzamento ed attestate su apparati switch connessi in cascata o tramite cavi stack. La dislocazione fisica dei sistemi è individuata nei CED (via Molise, viale America, viale Boston, via del Giorgione). Gli apparati attivi, in ragione dei successivi acquisti, non costituiscono un parco omogeneo per tipologia, fornitore e release, tuttavia la politica implementata è quella di mantenere le configurazioni basilari nell ottica di poter rapidamente sostituire apparati guasti. Non sono implementate politiche di NAC o di restrizione sull accesso dei dispositivi fisici in quanto i server sono collocati in ambienti isolati, non accessibili al pubblico e controllati. Le connessioni a Intranet/Infranet Le tre sedi Via Molise, Viale America e Viale Boston hanno una connessione diretta ad Internet ed alla Infranet rispettivamente tramite i provider PathNet, Fastweb e BT. In particolare quest ultima è in via di dismissione. La connessione è di tipo L5 in tutti e tre i casi. Via Molise: l attuale contratto prevede che il provider fornisca la connettività e la sicurezza perimetrale che viene realizzata con un application firewall Fortinet; il provider gestisce la classe di indirizzamento pubblica ( ) pubblicando le risorse tramite nat. A cascata l Amministrazione ha posto un sistema di firewalling perimetrale ed un sistema IPS, tuttavia, allo stato, vengono propagati gli indirizzi interni fino al gateway del provider. L Amministrazione sta conducendo un progetto volto a riorganizzare la sicurezza ed affrancarsi dal gestore di connettività. Viale America: il provider fornisce esclusivamente la connettività, tutti gli aspetti di gestione dell indirizzamento pubblico e di sicurezza sono gestiti direttamente dall Amministrazione. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 8 di 20

9 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N Viale Boston: il contratto in vigore prevede che il provider fornisca anche la sicurezza perimetrale, l Amministrazione non ha interposto ulteriori gateway. Le reti WiFi Sono presenti in alcune sedi delle reti lan Wireless (WiFi) che allo stato vengono gestite in forma locale. È allo studio una soluzione per la gestione centralizzata e sicura delle connessioni di questo tipo. In particolare presso la sede di via Molise è presente una rete wifi, esterna rispetto alle network di palazzo, ad uso dei visitatori. Per tali scopi l Amministrazione si è dotata di un meccanismo di registrazioni degli utenti e di rilascio di credenziali temporanee. Sistema multimediale Presso due sale di rappresentanza del Ministero è stato installato un sistema audio video (comprensivo di mixer e di luci) di qualità broadband. Tale sistema, comprendente anche diversi schermi connessi in rete, è in grado di trasmettere streming sulla rete. Infrastruttura Client Le postazioni di lavoro del Ministero constano in circa 3500 client di cui 800 circa distribuiti sul territorio nazionale (capoluoghi di provincia e regione). L asset completo è in fase di acquisizione, non vi è omogeneità in ordine all hardware, software e validità della garanzia. A ciascun utente è di norma assegnato un desktop, collegato alla rete locale, presso la sede nella quale opera. Sono distribuiti compuer portatili ed un certo numero di PDL è utilizzato per attrezzare le sale corsi informatizzate delle due sedi e per la partecipazione ad eventi ricorrenti, quali il "forum" delle Pubbliche Amministrazioni. Tutte le PDL hanno come sistema operativo Windows XP aggiornato alla SP3 e sono in grado di supportare indifferentemente sia il modello d'elaborazione di tipo client/server sia quello web-oriented. La configurazione e le applicazioni installate presenti su ciascuna PDL, sono state predefinite e certificate in laboratorio, per velocizzare l'installazione/configurazione di nuove PDL. La gestione e il controllo degli accessi alle PDL Windows XP si basa su Active Directory, utilizzando poi meccanismi di sincronizzazione automatici, realizzati internamente, per allineare le credenziali con l'ambiente Unix, Oracle, etc.. Nelle sedi del MiSE sono utilizzate stampanti laser di tipo personale, workgroup ed enterprise. Tutte le stampanti sono collegate alla rete locale e possono essere utilizzate da ciascuna PDL. In particolare, le stampanti di gruppo, alle quali appartengono anche un certo numero di stampanti a colori, sono condivise nell'ambito delle unità organizzative (Divisioni e Uffici) e delle rispettive segreterie; le stampanti più grandi MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 9 di 20

10 sono condivise a livello di piano dell'edificio e le stampanti "personali" sono utilizzate nella stanza da una o più persone. Hardware Le postazioni di lavoro hanno prevalentemente un età non superiore a 3 anni, circa 800 pc risultano coperti da garanzia fino al 2012, per gli altri prevalentemente la garanzia è già scaduta. Sono in esercizio taluni computer più vecchi di quanto sopra indicato. La configurazione minima dei sistemi distribuiti agli utenti del Ministero prevede 250 MB di RAM e 300 GB di hard disk. Nel corso del 2010 le rotture occorse hanno riguardato principalmente i moduli di alimentazione e qualche disco. Sono distribuite circa 2500 stampanti laser personali di varia marca, la copertura della garanzia è assimilabile a quanto già detto per i pc. Presso il Ministero sono installate circa 400 etichettatrici usate per il sistema di protocollo informatico; agli stessi scopi e per un numero equivalente di postazioni sono in uso scanner piani e verticali. Software Prevalentemente sulle postazioni del Ministero è installato il sistema operativo Windows XP Professional, non vi è un piano di migrazione a Windows 7 Professional, tuttavia i nuovi sistemi vengono distribuiti con tale piattaforma. Il sistema operativo è installato in modalità OEM, per quasi tutti i modelli di postazione distribuiti è disponibile il CD di ripristino. Per la produttività individuale, sulle postazioni di lavoro, sono installati tutti o alcuni dei seguenti software: - MS Office 2000, 2003, 2007 e 2010 Professional e Standard (taluni software necessitano di versioni non aggiornate degli applicativi) - OpenOffice - Thunderbird - Internet Explorer 6,7 e 8 (taluni software necessitano di versioni non aggiornate dell applicativo) - Acrobat Reader o Foxit Reader. Per far fronte ad esigenze specifiche possono essere installati altri software. Allo stato non è stato redatto un catalogo dei software disponibili. Su talune postazioni di lavoro sono installate applicazioni basate su infrastruttura ormai datata (ad esempio MS Access 2000) per le quali, tuttavia, allo stato non è prevista una migrazione a nuova tecnologia. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 10 di 20

11 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N L Amministrazione non ha un contratto Enterprise Agreement con la società Microsoft ma l Amministrazione possiede un numero di licenze adeguato a far fronte alle esigenze. Software quali: - I plugin del sistema di protocollo informatico; - L agent di gestione dell asset (Symantec - Altiris); - L antivirus (Symantec SEP); sono stati installati sfruttando le possibilità di software distribution dell Active Directory, integrate da script realizzati ad hoc. Altre apparecchiature periferiche Fanno parte della componente periferica del sistema informativo del MiSE altre apparecchiature accessorie, utilizzate di solito presso le segreterie delle diverse strutture organizzative o presso utenze con specificità tali da richiederne un uso continuativo. Si tratta per la maggior parte di dispositivi di scansione (scanners) di piccole e medie prestazioni. Sono anche disponibili presso le due sedi 6 scanner ad alte prestazioni con postazione di lavoro dedicata. "Server Farm" e apparecchiature centrali Come già anticipato, la Server Farm del MiSE è ubicata nella sede di via Molise. Gli elaboratori centrali ospitano vari sottosistemi applicativi: sviluppati "in-house" per il supporto informatizzato di attività istituzionali; sviluppati "in-house" o acquistati sul mercato per lo svolgimento d'attività di supporto, database server, mail server, web server, application server, document management system, etc.). L Amministrazione è dotata di due infrastrutture di virtualizzazione su tecnologia VMWare Infrastructure 3. Presso il CED di Via Molise il datastore associate all infrastruttura virtuale è costituito da una SAN (Storage Area Network) connessa su canale ethernet dedicato sfruttando il protocollo iscsi. Presso il CED di Viale Boston il datastore è connesso in modalità fiber channel. L infrastruttura virtuale ospita diversi servizi tra cui alcuni classificabili come business critical. Laddove le prestazioni richiedano maggiore potenza di calcolo o accesso particolarmente performate ai sottosistemi di storage, i servizi vengono erogati tramite server fisici. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 11 di 20

12 In ragione delle successive acquisizioni e dell unificazioni dei sistemi informativi dei tre ex Dicasteri il parco hardware disponibile presso i CED è multi brendand, in particolare sono implementati sistemi a 32 e 64 bit su architettura Intel e AMD. I server meno recenti sono frutto di acquisizioni effettuate nel 2006 e non tutti sono coperti da garanzia. Alcuni elaboratori, in relazione con la criticità dei servizi ospitati, sono configurati in alta affidabilità sui dati, con utilizzo di tecnologie di mirroring dei dischi magnetici. Alcuni dei nuovi elaboratori saranno configurati in alta affidabilità anche per la continuità di servizio, con la recente adozione di tecnologie di clustering e di load balancing. La progressiva integrazione delle reti dei tre ex Dicasteri sta vedendo accentrarsi i servizi a fattore comune nel CED di Via Molise, tuttavia la disponibilità di altri ambienti attrezzati nelle altre sedi verrà progressivamente sfruttata per creare sistemi di backup o di business continuity. I servizi infrastrutturali DHCP Il servizio di distribuzione dinamica degli indirizzi IP è attivo per tutte le sedi di Roma ad esclusione di Viale America, Viale Trastevere e largo Brazzà. Poiché il servizio è stato introdotto recentemente,per evitare l impatto sull operatività quotidiana, non è stato possibile riorganizzare completamente le sottoreti riservando range specifici per gli apparati (ad esempio stampanti) ed altri per i Pc. Sono configurate reservation associate al mac address per fornire a taluni dispositivi sempre lo stesso indirizzo IP. Come opzioni aggiuntive il server DHCP distribuisce i DNS di riferimento, i server WINS e il percorso del file WPAD. DNS L infrastruttura DNS del Ministero, allo stato, risulta complessa. I client hanno come DNS primario e secondario i domani controller dei domini entro cui sono inseriti; per i pc non connessi all infrastruttura Active Directory si fa riferimento a quelli del dominio presente nella sede. Le zone primarie gestite dall Amministrazione sono: Verso la Intranet: - map.it - mincomes.it - comunicazioni.local - risorse.mise MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 12 di 20

13 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N rete.risorse.mise - sviluppoeconomico.gov.it Verso Internet e Infranet sviluppoeconomico.gov.it (è in fase di migrazione comunicazioni.it) La zona sviluppoeconomico.gov.it è configurata per fornire indirizzi pubblici se interrogata dall esterno della rete ed indirizzi in classe privata per i client e server della Intranet. Tale zona (su cui sono pubblicati tutti i servizi centrali) risiede presso il CED di Via Molise ma è presente come zona secondaria su tutti i DNS dell infrastruttura. Sul lato pubblico la zona è autoritativa verso Internte, ma allo stato non lo è verso la Infranet, infatti il DNS autoritativo è gestito dal provider PathNet che periodicamente scarica gli aggiornamenti dal DNS del Ministero. Anche le zone risorse.mise e rete.risorse.mise sono funzionali all erogazione di servizi interni e propagate come secondarie sugli altri DNS. Active Directory Il sistema informativo del Ministero consta di diversi domini Active Directory: - Dominio Windows 2000 map.it per la sede di Via Molise e per tutte le sedi che vi fanno diretto riferimento; - Dominio Windows 2003 comunicazioni.local per la sede di Viale America e per tutte le sedi che vi fanno riferimento; - Dominio Windows 2000 mincomes.it per la sede di viale Boston; - Dominio XXXXX per la sede di Via del Giorgione. Sui domini, ciascuno per l area di pertinenza, sono registrati sia i client che gli account utente; non vi è un largo uso di policy né di gruppi di sicurezza. È in fase di realizzazione l unificazione dei domini verso l Active Directory 2008 rete.risorse.mise, su tale infrastruttura sono già presenti tutti gli account dei dipendenti e viene utilizzata quale punto di autenticazione per le applicazioni centralizzate. Il dominio è in replica con una infrastruttura ADAM al fine di fornire un servizio LDAP con schema esteso rispetto a quello standard dell Active Directory. La creazione, sospensione e revoca degli account è gestita secondo una policy interna. La posta elettronica Il dominio di posta elettronica gestito dall Amministrazione i profili mail sono rilasciati secondo le policy interne e sono prevalentamente di tipo personale. L infrastruttura di posta elettronica, in fase di revisione, si compone di due parti distinte insistenti sullo stesso dominio: MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 13 di 20

14 Architettura Open Source, basata sui prodotti Postfix, Currier e Roundcube, che eroga i servizi su protocolli standard Inetrnet (SMTP, IMAP, POP3 e HTTPS), fruibile da tutti gli utenti ma solo all interno della Intranet; Architettura Exchange, basata sulla versione 2010 del prodotto, che eroga servizi in modalità MAPI, OWA e Active Sync, fruibile dai soli utenti che hanno necessità di condivisione di caselle di posta elettronica, calendari e contatti o utilizzano la posta elettronica su dispositivi mobili. L Amministrazione individua per ciascun utente quale sistema impiegare. MTA centrale per i client e per l architettura Exchange, su protocollo SMTP, è l infrastruttura Open Source che costituisce anche il relay per l inoltro agli indirizzi esterni. Su tale nodo è collocato il sistema AntiSPAM (SpamAssassin). L LDAP di riferimento è l ADAM di cui si fa cenno nel paragrafo dell Active Directory. L Amministrazione ha registrato un dominio di posta elettronica certificata sviluppoeconomico.gov.it gestito dal un provider esterno. Gli utenti accedono alle cassette di posta elettronica prevalentemente tramite browser in modalità HTTPS, tuttavia è allo studio la possibilità di fruire del sistema anche tramite client di posta con protocolli SMTP e POP3S. La condivisione files La condivisione file non è uno strumento fortemente utilizzato dagli utenti, esistono tuttavia talune cartelle collocate su server locali che sono in fase di accentramento. L obiettivo finale è quello di fornire ad ogni struttura del Ministero un area di rete ove condividere file. A tale scopo è in fase di realizzazione una infrastruttura basata su SAN (Storage Area Network) con interfaccia MS Share Point Server. Navigazione Internet In generale la fruizione dei servizi pubblicati su Internet e Infranet avviene tramite proxy. Stante i diversi provider ed al fine di ottimizzare l uso della banda disponibile sono previsti due accessi ad Interent: presso il CED di Via Molise tramite proxy Squid e presso il CED di Viale America tramite proxy MS ISA Server La policy interna prevede la temporanea memorizzazione dei log di navigazione e l autenticazione dell utente che accede alle risorse. Le predisposizioni tecniche per realizzare quanto previsto sono in fase di studio. Sui sistemi Squid sono impostati dei filtri sul contenuto della navigazione, il prodotto utilizzato è DansGuardian. Database e gestore di contenuti In linea generale non è stata costituita una database farm e cisacuna applicazione ha un proprio motore, tuttavia è in fase di realizzazione un accentramento delle basi di dati costituite su sistemi Microsoft. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 14 di 20

15 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N È stato realizzato un cluster MS SQL 2005 verso cui convergeranno tutte le applicazioni. Le tecnologie di DBMS implementate presso l Amministrazione sono varie, in particolare MySQL (anche in cluster in sicronia tra più motori), Oracle (in cluster), postgress e MS SQL (nelle version Express, 2005 e 2008). Sono inoltre implementati il CMS Joomla! ed il document manager Alfresco. Infrastrutture di sicurezza La sicurezza informatica del Ministero è implementata tramite l uso di sistemi hardware e software e l applicazione di procedure formalizzate o rientranti nella prassi. La rivisitazione dell intero sistema informativo prevede una profonda rivoluzione di tale aspetto non sempre favorevolmente recepita dagli utenti. Rientrano i tale branca tutte le attività di gestione quotidiana volte a prevenire, contenere o eliminare ogni possibile minaccia di malfunzionamento, uso improprio o perdita dei dati del sistema informatico dell Amministrazione. La sicurezza perimetrale La politica in via di realizzazione prevede che non sia possibile alcun tipo di accesso diretto alle risorse presenti sulla rete pubblica da parte dei client della rete del Ministero. Tale caratteristica viene raggiunta attraverso una architettura di rete che vede come elemento centrale un firewall applicativo che gestisce i flussi informativi tra le diverse sottoreti. Vi è inoltre una separazione fisica tra le reti client, la DMZ, le reti di servizio e quella di accesso ad Internet. In virtù di tale architettura ogni comunicazione transita attraverso un sistema di gateway applicativi che hanno la funzione logica di ottimizzare e controllare il contenuto dello scambio dati. L Amministrazione sta attuando un progressivo affrancamento dalla gestione della sicurezza perimetrale da parte del provider. La sicurezza client Ciascun client dell Amministrazione è dotato di antivirus distribuito tramite policy Active Directory ovvero installato manualmente. È in corso una migrazione (ultimata all 80%) verso il sistema antivirus Symante SEP con un unico server centrale che controlla la distribuzione degli aggiornamenti e l applicazione delle policy. Non sono implementate politiche di NAC o personal firewall. L antivirus è configurato per monitorare la posta elettronica in ingresso ed in uscita dal client. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 15 di 20

16 L autenticazione L Amministrazione basa la politica di accesso alle risorse sull individuazione dell utente, l autenticazione pertanto è elemento centrale nell architettura di sicurezza. Il sistema informativo del Ministero basa sull Active Directory il proprio repository centrale ed unico delle utenze. L attuale fase di standardizzazione prevede che gli utenti siano definiti sui domini locali afferenti ai tre ex Dicasteri per il logon sulle postazioni di lavoro e l accesso ai file condivisi. I servizi centralizzati (protocollo informatico, posta elettronica, telelavoro etc.) hanno quale dominio di riferimento rete.risorse.mise che in futuro diventerà il dominio unico di tutta l Amministrazione. Tale infrastruttura Active Directory censisce già tutti gli account esistenti. Sono previste specifiche policy per il rilascio, revoca e sospensione degli account. Sono individuati specifici profili e modalità per l accesso ai sistemi con le prerogative di Amministratore di Sistema. Accessi esterni Al fine di soddisfare particolari esigenze quali: Progetti di telelavoro; Accesso alle risorse della Intranet anche al di fuori degli orari di servizio; Gestione dell infrastruttura anche al di fuori degli orari di servizio il Ministero si è dotato di un gateway che permette l instaurazione di un tunnel SSL over http tra un client esterno alla rete ed un servizio interno non pubblicato. Tale sistema (di marca Sonicwall) permette delle politiche molto stringenti che combinano controlli sulle credenziali dell utente, sulla risorsa e sullo stato di sicurezza del pc da cui si accede. Ciò al fine di tutelare la sicurezza dei sistemi informativi senza tuttavia precludere la possibilità data dalle moderne tecnologie di lavorare in mobilità. Backup Il sistema centralizzato di backup allo stato si basa sulla tecnologia Tivoli Storage Manager. Non sono applicati agent specifici per prodotti particolari ma viene effettuata la mera copia dei file d interesse. È in fase di implementazione il sistema Symantec NetBackup che sfrutta una coppia di tape library mono drive connessa tramite canali in fiber channel. Il backup viene effettuato, secondo politiche fisse, nel solo CED di Via Molise. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 16 di 20

17 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N Le applicazioni Il sistema informativo del Ministero si compone di diverse applicazioni. Talune gestite in forma centralizzata altre invece in ambito dipartimentale. Il presente documento si sofferma solo su quelle afferenti alla gestione centralizzata e su quelle di principale interesse, pertanto non ha la pretesa di essere esaustivo. Le applicazioni sono rivolte a differenti bacini d utenza, ve ne sono per gli utenti interni, per il pubblico e per utenze esterne specifiche. Tale distinzione verrà specificata nella successiva descrizione di ciascun sistema. Il protocollo informatico Il sistema di Protocollo Informatico del Ministero è basato sul sistema denominato Protocollo ASP realizzato da CNIPA ed erogato in modalità ASP a favore delle Pubbliche Amministrazioni. Il Ministero, sfruttando l opzione del riuso del software, ha customizzato taluni elementi del prodotto per adattarlo alle proprie esigenze ed alla propria infrastruttura informatica. Tuttavia le funzioni essenziali, l interazione con l utente e la logica di business è rimasta invariata. L applicazione è rivolta all utenza interna ed espone interfacce web services che ne permettono l interazione con altre applicazioni quali ad esempio SICOOP e PREMA. Intranet Il Ministero si è dotato di un portale Intranet per la diffusione delle informazioni ai dipendenti, tale strumento realizzato su tecnologia Joomla! costituisce il punto d accesso a tutte le risorse web presenti nel sistema informativo. L aggiornamento dei contenuti è a carico dell Ufficio relazioni con il pubblico. È in progetto la realizzazione di un sistema sicuro per fornire ai dipendenti un accesso al portale anche da reti esterne a quelle del Ministero. Sito web Il sito web del Ministero attualmente in esercizio è in fase di revisione. Si basa su piattaforma PHP ed un CMS proprietario. Il nuovo portale unificato, invece, sarà realizzato su una personalizzazione di Joomla! e prevederà l accesso redazionale protetto, la piena ridondanza dei componenti e funzionalità in sola lettura per i contenuti pubblicati. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 17 di 20

18 PREMA Il sistema denominato PREMA costituisce il back end del sistema esposto dal portale Impresa.gov per la gestione telematica dei concorsi a premio. Il sistema sfrutta una Porta di Dominio (PDD) per lo scambio dati con il citato portale, dialoga, invece, direttamente tramite web services con il protocollo informatico. La trattazione delle pratiche avviene tramite un interfaccia web fruita da alcuni utenti del Ministero. Sotto il profilo tecnologico l applicazione si basa su piattaforma Open Source (apache, tomcat, potgress) SIIE Il sistema di interoperabilità import export (SIIE) è collocato presso la sede di viale Boston e gestirà i rilasci dei titoli per l importazione e l esportazione di beni agroalimentari. Il sistema, in fase di rilascio, è realizzato su architettura Microsoft e dialoga con i sistemi dell Agenzia delle Dogane tramite web services, e verrà utilizzato dalle imprese di settore tramite interfaccia web. Il sistema interagisce applicativamente con un software di back end denominato SIECA. È in corso uno studio per esporlo sul portale Impresa.gov. Sistema Presenze Sistema di controllo delle presenze e gestione delle comunicazioni di malattia. Il software, su licenza Solari di Udine, si compone di un database Microsoft SQL ed un applicazione server web. Sono implementati job schedulati per l esportazione dei dati. SICOOP e PARIX SICOOP è l'applicazione sviluppata basata sull applicativo con Folium. Gestisce l'attività di vigilanza sulle società cooperative. La utilizzano: - tutti gli ispettori sul territorio (800 ca) per visionare i fascicoli delle cooperative e per inviarci i verbali delle ispezioni; - personale del Ministero per esaminare i verbali degli ispettori, gestire i pagamenti dei compensi, ed altre fuzioni. PARIX è l'interfaccia per la consultazione del db Registro Imprese (che alimenta anche SICOOP) che fornita da Infocamere. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 18 di 20

19 Ministero dello Sviluppo Economico UFFICIO PER GLI AFFARI GENERALI E PER LE RISORSE Capitolato tecnico relativo alla gara per l affidamento dello sviluppo di un sistema software di gestione e ottimizzazione dei processi interni, per il miglioramento della produttività e dell informatizzazione della DG-PMI-EC CIG N COSE è un applicazione che raccoglie i dati dell'albo delle cooperative (gestito da Infocamere) li integra e li elabora con quelli del Registro Imprese, con quelli dell'agenzia delle entrate e con quelli delle Associazioni di rappresentanza del movimento cooperativo. Viene utilizzata prevalentemente dagli ispettori per effettuare visure camerali e da svariati Uffici della DG. TuOpreventivatOre TuOpreventivatOre è lo strumento per confrontare - in base alla loro convenienza economica i preventivi r.c auto di tutte le imprese presenti sul mercato. Il servizio gestito dal MiSE è gratuito e anonimo, per usufruirne l'utente deve effettuare una registrazione dove basta fornire un indirizzo valido dove ricevere i preventivi. Il progetto TuOpreventivatOre è un architettura basata su 8 server, 4 dedicati all ambiente di produzione e 4 dedicati all ambiente di test, tutti i server sono virtuali ed utilizzano Linux REDHAT EE, risiedono sulla piattaforma vmware. L ambiente di test è utilizzato dalle compagnie di assicurazioni per testare le tariffe assicurative, l accesso all applicativo è filtrato attraverso gli indirizzi IP comunicati dalle compagnie. Sicoge L Amministrazione, per la gestione della contabilità, si avvale di un software denominato SICOGE erogato in modalità ASP dalla Ragioneria Generale dello Stato. Attualmente non vi sono interazioni con tale strumento e gli utenti del Ministero vi accedono direttamente. A questa Amministrazione è delegato, principalmente, il compito di gestire le autorizzazioni all accesso, lettura e scrittura, sui vari capitoli e di fornire supporto agli utenti interni. La Ragioneria Generale dello Stato mette inoltre a disposizione un sistema del tutto analogo con dati fittizi per effettuare test e training. Eventuali ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito del Ministero dell economie e delle finanze. SPT L Amministrazione, per la gestione degli stipendi, si avvale del software erogato in modalità ASP denominato SPT. A questa Amministrazione è delegato il compito di fornire supporto agli utenti. Eventuali ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito del Ministero dell economie e delle finanze. Sistemi in via d introduzione MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 19 di 20

20 Nelle politiche di sviluppo del sistema informativo del Ministero sono stati individuati alcuni progetti che saranno implementati entro i prossimi 12 mesi. Di seguito se ne delineano le principali caratteristiche sottolineando il fatto che l attuale fase non permette di descrive li in maniera esaustiva Anagrafica del personale: sistema di gestione del personale del Ministero in modalità integrata con altri applicativi; Sistema di gestione della spesa: sistema per la rendicontazione, programmazione e controllo delle spese a fattor comune del Ministero; Sistema di gestione delle richieste: workflow di gestione web di richieste a carattere informatico; Videoconferenza: sistema di videoconferenza tra postazioni e conference room. MISE Appendice 1 al Capitolato tecnico Pagina 20 di 20

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100%

ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite ECM SUITE: GESTIONE CREDITI ECM AL 100% ECM Suite è una moderna piattaforma gestionale, web based (ovvero ad utenze gestionali illimitate, nessun acquisto di singole licenze client e/o server),

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Atto del Dirigente: DETERMINAZIONE n 597 del 23/01/2012 Proposta: DPG/2012/462 del 13/01/2012 Struttura proponente: Oggetto: Autorità emanante:

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli