ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico"

Transcript

1 ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico PREMESSA La scoperta del concorso è stata tardiva e del tutto casuale pertanto la classe non ha ricevuto il Kit iniziale. Tuttavia tra i libri previsti, la storia dell Orco Gianbeppe è apparsa da subito interessante. Solo a gennaio inoltrato, con lunga attesa e difficoltà, è stato possibile reperire alcune copie del libro presso le librerie. La nostra avventura è cominciata a fine gennaio. Nel frattempo, l iscrizione al sito ha consentito di reperire il materiale messo a disposizione dalla casa editrice. Il percorso di lettura è apparso ai bambini da subito molto avvincente. TEMI TRATTATI IL CORAGGIO Affrontare le nuove scoperte con curiosità unita alla prudenza L AMICIZIA Essere disponibili a cogliere la diversità e collaborare con altruismo per risolvere le difficoltà. OBIETTIVI PERSEGUITI Motivare negli alunni l interesse per la lettura. Scoprire il piacere di assumere un ruolo interpretativo nella lettura. Stimolare il piacere di ascoltare l interpretazione dei compagni nei ruoli dei personaggi della storia. Creare dei collegamenti con esperienze vissute e scoperte effettuate nel corso dell anno. PRIMA DI LEGGERE Le schede presentate prima della lettura hanno incuriosito i bambini, rendendo accattivante e stimolante la successiva lettura.

2 LO SPAZIO IL TEMPO L ATMOSFERA Per prima cosa si è individuato uno spazio e delle condizioni particolari per l attività (laboratorio di pittura, luce soffusa, disposizione a cerchio con lampada cambiacolore in posizione centrale). La lettura iniziale è stata introdotta da un rituale di preparazione (tapparelle abbassate, luce soffusa di una sfera magica, lettura iniziale dell insegnante) nel pomeriggio del lunedì. La prima lettura, da parte della maestra, ha permesso ai bambini di conoscere la storia. Le schede correlate, volte a comprendere e sedimentare la storia, sono state svolte in classe. LETTURA ESPRESSIVA Successivamente, sono state effettuate riletture delle pagine nel corso di due momenti di trenta minuti nei giorni martedì e giovedì, dalle ore alle ore In questi momenti, i bambini a turno, interpretavano a piacere, liberamente e secondo i tempi e il desiderio personale, i ruoli dei personaggi cercando di attribuire una caratteristica al personaggio scelto (timbro della

3 voce, movimenti goffi o disinvolti, espressione) affrontando una difficoltà alla volta. I bambini hanno reinterpretato i personaggi senza sottoporsi ad alcun giudizio, seguendo il proprio istinto e decidendo in modo del tutto autonomo. LETTURA SPONTANEA Durante i momenti liberi (conclusione dei lavori di classe, intervalli uggiosi) alcuni bambini hanno ripreso la lettura autonoma del libro, giocando segretamente al gioco dell imitazione. SE FOSSI Per conoscere meglio i protagonisti del racconto, abbiamo cominciato ad immaginare il carattere, a ricercare le somiglianze tra di noi e a giocare ad immaginarci nella storia. In seguito, pensando a quanto avevamo imparato alla scoperta dei pittori impressionisti e post impressionisti ci siamo divertiti a rappresentare il faccione dell orco Gianbeppe con le espressioni determinate unicamente dalle linee

4

5 E POI? A questo punto i bambini hanno cominciato a chiedersi che fine avesse fatto l Orco e se avesse rivisto i suoi primi amici Edo e Tom. La proposta di lavorare in piccoli gruppi per immaginare un seguito, è stata accolta dai bambini con entusiasmo. Ogni gruppo ha lavorato sulle schede in dotazione

6 I vari gruppi hanno successivamente riscritto il loro prodotto al computer.

7 La storia del libro è stata poi rappresentata su tre cartelloni di cui si illustrano le fasi di lavorazione

8

9 Gli striscioni, così conclusi, sono stati recitati in classe in piccoli gruppi. lo schema dato per la recitazione era il seguente Presentatore spiega cosa si presenta e di chi si parla Narratore spiega in sequenza le scene illustrate Attori Rendono visibile agli occhi dei compagni la scena raccontata dal narratore (i tre personaggi principali). L IDEA ANCORA IN CORSO Il successo della narrazione animata mi ha portato ad avanzare una ulteriore proposta ai miei splendidi bambini: presentare la storia dell Orco Gianbeppe ai bambini delle classi prime. La proposta è stata accolta con entusiasmo. Ogni bambino ha avuto un piccolo ruolo nella lettura animata. Inoltre ogni gruppo ha realizzato il cartellone del seguito della storia. Il raccordo tra l illustrazione animata del

10 libro e i successivi racconti è stata realizzato da due bambini cantastorie che hanno composto e recitato in rima come in epoca antica. L idea è nata a seguito di una visita guidata al Castello Sforzesco e dal fascino di alcune figure del passato (giullari, cantastorie e menestrelli).

11 CONCLUSIONI Attualmente la presentazione della storia dell Orco Gianbeppe, è stata fatta ad una unica classe prima, a cui i bambini hanno donato una copia del libro affinché potessero intraprendere il loro viaggio. Le vie del leggere sono infinite. Abbiamo scoperto che siamo solo all inizio della nostra avventura. Alcuni bambini hanno scoperto che leggere è bello perché Puoi sognare ad occhi aperti, Puoi immaginare i posti, le persone. Alcuni non hanno ancora scoperto il piacere di leggere un libro, ma amano ascoltare i racconti; altri non sanno cosa pensare ma si sa che le vie del leggere non sono strade chiuse.