Attivazione presa di forza ED. Funzione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attivazione presa di forza ED. Funzione"

Transcript

1 Funzione Attivazione presa di forza ED La funzione consente di attivare la presa di forza dal posto guida e dall esterno dalla cabina. La presa di forza è controllata dalla centralina BCI. Una presa di forza ED non può essere attivata e disattivata come le altre prese di forza. Se alla presa di forza è collegata una pompa idraulica, il comando può essere usato, ad esempio, per controllare una valvola di bypass per pressurizzare il sistema idraulico, se necessario. Funzione Per maggiori informazioni sulle possibili combinazioni delle prese di forza, consultare il documento Combinazioni di prese di forza alla sezione Prese di forza e sistema idraulico. Le modifiche dei parametri regolabili sono effettuate tramite l'sdp3 (Scania Diagnos & Programmer 3). 22: Edizione 2.1 it-it 1 (18)

2 Funzione Attivazione L'attivazione della presa di forza prevede diverse condizioni. Le condizioni di attivazione permanenti e le condizioni di attivazione selezionabili possono differire in funzione del tipo di presa di forza. I parametri delle condizioni di attivazione selezionabili possono essere impostati in base alle esigenze di una determinata installazione. Le condizioni di attivazione hanno lo scopo di proteggere l attrezzatura dell'allestimento. Se tutte le condizioni di attivazione sono soddisfatte, la funzione può essere attivata tramite BIC (Bodywork Interface Configuration) e CAN esterno. L'interruttore deve essere del tipo a 2 posizioni. Condizioni di attivazione permanenti Nessuna condizione di attivazione permanente. Condizioni di attivazione selezionabili Condizioni di freno di stazionamento inserito Se il veicolo è dotato della funzionalità BCI, si possono adottare anche le seguenti condizioni di attivazione. Requisiti per la posizione folle Requisiti per l'ingranaggio della retromarcia Limite regime motore massimo per attivazione Limite regime motore minimo per attivazione Limite velocità veicolo massimo per attivazione Limite velocità veicolo minimo per attivazione. 22: Edizione 2.1 it-it 2 (18)

3 Funzione Impostazioni di attivazione Sono disponibili 3 diverse impostazioni di attivazione. 1 Manuale Automatica Posizione di marcia Manuale Laddove l'attivazione viene effettuata utilizzando l'impostazione Manuale, è necessario che le condizioni di attivazione siano soddisfatte prima di poter attivare la presa di forza con l interruttore. Se quando le condizioni di attivazione sono soddisfatte l interruttore è inserito, per attivare la presa di forza è necessario disinserire e reinserire l interruttore. Automatica Per effettuare l attivazione mediante l'impostazione Automatica, è possibile utilizzare l'interruttore prima che vengano soddisfatti altri requisiti di attivazione. La tensione deve essere attivata prima di inserire l'interruttore, che altrimenti dovrà essere disattivato e quindi riattivato nuovamente. La presa di forza si attiva solo quando tutti i requisiti di attivazione sono soddisfatti. Posizione di marcia Per l'attivazione in modalità Posizione di marcia valgono le stesse condizioni preliminari previste per la Attivazione automatica, benché non sia necessario avviare la tensione prima di dell'interruttore di corrente. 1. Per modificare le impostazioni è necessaria la funzionalità BCI. L'attivazione con le Impostazioni manuali è standard di fabbrica. 22: Edizione 2.1 it-it 3 (18)

4 Funzione Disattivazione La richiesta di disattivazione viene eseguita mediante l'interruzione del segnale di entrata di attivazione proveniente dall'interruttore, oppure tramite una richiesta CAN esterno. La presa di forza viene disinserita automaticamente non appena una delle condizioni di disattivazione è soddisfatta. Condizioni di disattivazione selezionabili Requisiti per il freno di stazionamento Se il veicolo è dotato della funzionalità BCI, si possono applicare anche le seguenti condizioni di disattivazione. Requisiti per la posizione folle Requisiti per l'ingranaggio della retromarcia Limite regime motore massimo per disattivazione Limite regime motore minimo per disattivazione Limite velocità veicolo massimo per disattivazione Limite velocità veicolo minimo per disattivazione 22: Edizione 2.1 it-it 4 (18)

5 Funzione Altro Le informazioni sull'avvenuta attivazione della presa di forza vengono inviate alle altre centraline e visualizzate, inoltre, sul quadro strumenti. Conferma Il conducente riceve conferma che una delle prese di forza è stata attivata mediante l'accensione della spia sul quadro strumenti. La spia non è unica ed è utilizzata da tutte le prese di forza del veicolo. Il conducente pertanto non può determinare quale presa di forza è attivata. Conferma dell'attivazione della presa di forza sul quadro degli strumenti Se il veicolo è dotato della funzionalità BCI, è possibile utilizzare le spie di stato e di avvertimento 2, 8, 9 e 10 per indicare al conducente quale presa di forza è attivata. La spia si imposta con parametri nell'sdp3. Ogni presa di forza è dotata di un segnale di conferma univoco che viene inviato ad altri sistemi del veicolo per informarli se e quale presa di forza è attivata. Presa di forza senza sensore di conferma Se la presa di forza non dispone di sensore di conferma, il segnale di conferma viene creato internamente nella centralina BCI e traccia lo stato del segnale di uscita di attivazione dell elettrovalvola della presa di forza. Bilanciamento cilindri La funzione di bilanciamento dei cilindri regola la quantità di carburante iniettato in ciascun cilindro per ridurre le vibrazioni del motore a bassi regimi. Talvolta il carico insieme al bilanciamento dei cilindri può causare un aumento delle vibrazioni del motore. In questi casi la funzione può essere disattivata con il parametro Bilanciamento cilindri nell'sdp3. Adeguamento delle centraline In caso di adeguamento della presa di forza, è necessario installare la centralina BCI e aggiornare il file SOPS (Scania On-board Product Specification). Se il veicolo non dispone di centralina BCI, può essere adeguato. Contattare un'officina Scania per richiedere assistenza in merito all'adeguamento di una centralina BCI. 22: Edizione 2.1 it-it 5 (18)

6 Funzione Prese di forza ED doppie Il veicolo deve essere ordinato in fabbrica con una presa di forza ED e due connessioni elettriche oppure le centraline devono essere riprogrammate con l aggiornamento del file SOPS durante il retrofit. 22: Edizione 2.1 it-it 6 (18)

7 Requisiti del telaio Requisiti del telaio Periodo di produzione del veicolo Predisposizioni di fabbrica Stabilimento di produzione Numero di serie telaio Opzione Opzione Codice versione 17/11/ Presa di forza, predisposizione elettrica ED Con 1 connessione 3543A Södertälje Presa di forza, predisposizione elettrica ED Con 2 connessioni 3543B Zwolle Angers Se necessario 02/02/ Funzionalità BCI Con 5837A São Bernardo do Campo Cablaggio allestimento da cabina a telaio pin 2411F Cablaggio allestimento nel telaio 2 m 3023A 8 m 3023D 12 m 3023C 22: Edizione 2.1 it-it 7 (18)

8 Parametri regolabili con l'sdp3 Parametri regolabili con l'sdp3 In assenza di accesso all'sdp3, rivolgersi a una concessionaria Scania. La regolazione dei parametri si effettua nelle funzioni dell'sdp3. Parametro Possibile valore Impostazione di base Gruppo Requisiti per freno di stazionamento Attivare Attivare/Disattivare Bilanciamento cilindri Attivata Non attivo quando la presa di Disattivato Non attivo con presa di forza in uso Non attivo quando la presa di forza è in uso o il veicolo è in movimento forza è in uso o il veicolo è in movimento Limitazione regime motore per presa di forza ED giri/min giri/min Adattamento della presa di forza Attivata Attivata Disattivato Se il veicolo è dotato della funzionalità BCI è possibile regolare i seguenti parametri: Catena cinematica. Parametro Possibile valore Impostazione di base Gruppo Conferma Con Catena cinematica. 22: Edizione 2.1 it-it 8 (18)

9 Parametri regolabili con l'sdp3 Parametro Possibile valore Impostazione di base Gruppo Spia Spia 1 Spia 2 Spia 3 Spia 4 Tipo di attivazione Manuale Manuale Automatica Posizione di marcia Requisiti per la posizione folle Attivare Attivare/Disattivare Requisiti per la retromarcia Con Limite di regime motore massimo per attivazione giri/min ammessa Limite di regime motore minimo per attivazione giri/min ammessa Limite regime motore massimo per disattivazione giri/min Limite regime motore minimo per disattivazione giri/min Catena cinematica. 22: Edizione 2.1 it-it 9 (18)

10 Parametri regolabili con l'sdp3 Parametro Possibile valore Impostazione di base Gruppo Limite di velocità veicolo massimo per attivazione ammessa Velocità minima del veicolo per attivazione ammessa km/h km/h Limite velocità veicolo massimo per disattivazione km/h Limite velocità veicolo minimo per disattivazione km/h Catena cinematica. 22: Edizione 2.1 it-it 10 (18)

11 Collegamento e attivazione di una funzione Collegamento e attivazione di una funzione L'installazione meccanica della presa di forza ED è realizzata dall'allestitore. Se necessario, un sensore di conferma può essere montato sull'allestimento. Il sensore viene quindi collegato al segnale di conferma nella centralina BCI e controlla l'indicazione nel quadro degli strumenti. L'installazione è eseguita dall'allestitore. Gli esempi di collegamento sotto descrivono unicamente il collegamento con il sensore di conferma. Esempi di attivazione della funzione Tipo di attivazione BIC (Bodywork Interface Configuration) CAN esterna Metodo di attivazione Tramite pin in C259 o altro segnale in BIC. Bodywork PTO Control: PTO ED1 Request Bodywork PTO Control: PTO ED2 Request 22: Edizione 2.1 it-it 11 (18)

12 Collegamento e attivazione di una funzione Predisposizioni elettriche di fabbrica Per facilitare l'installazione di prese di forza sono disponibili predisposizioni elettriche per le prese di forza, vedere Requisiti del telaio. Il comando della presa di forza è incluso nelle predisposizioni elettriche della centralina BCI e nel cablaggio dalla cabina al telaio. Il cablaggio è montato in fabbrica e consente il collegamento diretto dell'allestimento a un connettore sul telaio. Informazioni sui componenti e posizioni di collegamento S168 S169 G2 S168/S169 C Interruttore Chiusura Montaggio eseguito dall'allestitore 2 Elettrovalvola Montaggio eseguito dall'allestitore C259 I connettori V122 (ED1) e V150 (ED2) si trovano all'interno del longherone sinistro. Le informazioni sulle modalità di collegamento della presa di forza a C259 sono riportate nel documento Combinazioni di prese di forza alla voce Prese di forza e sistema idraulico. V122 V122/V150 2 Elenco dei collegamenti: presa di forza, predisposizioni elettriche ED con un collegamento V150 G13 Segnale Connettore Pin ED1, segnale per l elettrovalvola V122 2 ED1, massa per l'elettrovalvola V : Edizione 2.1 it-it 12 (18)

13 Collegamento e attivazione di una funzione Elenco dei collegamenti: presa di forza, predisposizioni elettriche ED con 2 collegamenti Segnale Connettore Pin ED1, segnale per l elettrovalvola V122 2 ED1, massa per l'elettrovalvola V122 1 ED2, segnale per l elettrovalvola V150 1 ED2, massa per l'elettrovalvola V : Edizione 2.1 it-it 13 (18)

14 Collegamento e attivazione di una funzione Esempio di collegamento mediante BICT, +24 V e massa Presa di forza con sensore di conferma Per collegare un sensore di conferma, la programmazione deve essere effettuata nel BICT e il parametro del Segnale di conferma deve essere impostato su Con nell'sdp3. Per maggiori informazioni vedere il parametro Segnale di conferma alla sezione Parametri regolabili con l'sdp V C Questa descrizione illustra un collegamento all'interno della cabina. Per informazioni su come realizzare il collegamento con un cablaggio di prolunga sul telaio consultare il documento Cablaggio cabina e telaio (22:10-080) alla sezione Predisposizioni elettriche di fabbrica. 5 4 BCI Procedere come descritto di seguito: Collegare il cavo di attivazione a un qualsiasi pin di entrata nel connettore C259. Collegare il cavo elettrico dal sensore di conferma a un pin di entrata qualsiasi nel connettore C259. Collegare l'elettrovalvola a un pin di uscita qualsiasi nel connettore C259. Utilizzando il BICT (Bodywork Interface Configuration Tool) la funzione viene allocata sul pin selezionato. 1. Interruttore per la presa di forza collegato all'entrata su C259 con +24 V o collegamento a massa 2. Connettore C259 nell'interfaccia allestimento 3. Centralina BCI 4. Elettrovalvola per la presa di forza collegata all'uscita su C Sensore di conferma, entrata su C259 (ove disponibile) : Edizione 2.1 it-it 14 (18)

15 Collegamento e attivazione di una funzione Tipo di segnale Metodo di attivazione 1 Pin (BWE) Da +24 V al pin selezionato su C259 o Collegamento a massa del pin selezionato su C259 4 C259 pin (1 10), High or low 2 3 Power take-off with acknowledgment C259 pin (11 16) C259 pin (1 10), High or low BCI 1. Pin selezionato per attivare la presa di forza 2. Oggetto funzione per presa di forza ED 3. Pin per il collegamento dell'elettrovalvola 4. Pin per il collegamento del sensore di conferma 22: Edizione 2.1 it-it 15 (18)

16 Collegamento e attivazione di una funzione Esempio di collegamento tramite CAN esterno Questa descrizione illustra un collegamento all'interno della cabina. Per informazioni su come realizzare il collegamento con un cablaggio di prolunga sul telaio consultare il documento Cablaggio cabina e telaio (22:10-080) alla sezione Predisposizioni elettriche di fabbrica. Per maggiori informazioni sul CAN, consultare i documenti CAN alla sezione Sistemi elettrici. Per poter realizzare un collegamento tramite CAN esterno è necessario che: Il veicolo sia provvisto di funzionalità BCI, codice versione 5837A Il parametro per il CAN esterno sia attivato Il collegamento sia eseguito direttamente al connettore C493 (CAN-low esterno al pin 3 e CAN-high esterno al pin 4). Tipo di segnale CAN Messaggio Bodywork PTO Control: PTO ED1 Request Bodywork PTO Control: PTO ED2 Request 22: Edizione 2.1 it-it 16 (18)

17 Collegamento e attivazione di una funzione Presa di forza con sensore di conferma Per collegare un sensore di conferma, la programmazione deve essere effettuata nel BICT e il parametro del Segnale di conferma deve essere impostato su Con nell'sdp3. Per maggiori informazioni vedere il parametro Segnale di conferma alla sezione Parametri regolabili con l'sdp C Procedere come descritto di seguito: Collegare il cavo elettrico dal sensore di conferma a un pin di entrata qualsiasi nel connettore C259. Collegare l'elettrovalvola a un pin di entrata qualsiasi nel connettore C259. Utilizzando il BICT (Bodywork Interface Configuration Tool) il segnale di conferma viene allocato sul pin selezionato. BCI C CAN 1. Interfaccia CAN, CAN esterno 2. Connettore C493 per collegamento CAN esterno 3. Centralina BCI 4. Connettore C259 nell'interfaccia allestimento 5. Elettrovalvola per la presa di forza collegata all'uscita su C Sensore di conferma, entrata su C259 (ove disponibile) : Edizione 2.1 it-it 17 (18)

18 Collegamento e attivazione di una funzione Tipo di segnale Pin (BWE) Segnale di conferma, metodo di attivazione Da +24 V al pin selezionato su C259 o 1 C259 pin (1 10), High or low 2 3 Power take-off with acknowledgment C259 pin (11 16) Collegamento a massa del pin selezionato su C259 BCI 1. Pin per il collegamento del sensore di conferma 2. Oggetto funzione per presa di forza ED 3. Pin per il collegamento dell'elettrovalvola 22: Edizione 2.1 it-it 18 (18)

Avviamento a distanza del motore. Funzione. Comportamento

Avviamento a distanza del motore. Funzione. Comportamento Funzione Funzione La funzione di avviamento a distanza del motore consente di avviare il motore dall'esterno della cabina. Comportamento Gli indicatori di direzione si utilizzano per confermare visivamente

Dettagli

Attivazione a distanza dell'avvisatore acustico. Descrizione

Attivazione a distanza dell'avvisatore acustico. Descrizione Descrizione Descrizione La funzione di attivazione a distanza dell avvisatore acustico consente di attivare l'avvisatore acustico dall'esterno della cabina. Per attivare la funzione è necessario che i

Dettagli

Attivazione presa di forza integrale sull'albero di trasmissione

Attivazione presa di forza integrale sull'albero di trasmissione Funzione Funzione La funzione consente di attivare la presa di forza dal posto guida e dall esterno dalla cabina. La presa di forza è controllata dalla centralina BCI. Affinché il comando della presa di

Dettagli

Attivazione a distanza delle funzioni di visibilità e illuminazione

Attivazione a distanza delle funzioni di visibilità e illuminazione Funzione Funzione Le seguenti funzioni di visibilità e illuminazione si possono attivare a distanza: Per maggiori informazioni sull'illuminazione consultare i documenti Disattivazione delle luci di guida

Dettagli

Attivazione della limitazione del regime motore fisso

Attivazione della limitazione del regime motore fisso Informazioni generali sulla limitazione del regime motore Informazioni generali sulla limitazione del regime motore La limitazione del regime motore impedisce al motore di superare un valore preimpostato.

Dettagli

Attivazione della presa di forza ED tramite COO. Informazioni generali sulla funzione. Requisiti. Attivazione. Varie

Attivazione della presa di forza ED tramite COO. Informazioni generali sulla funzione. Requisiti. Attivazione. Varie Informazioni generali sulla funzione Informazioni generali sulla funzione La presente descrizione della funzione con le istruzioni per il collegamento riguarda i veicoli in cui il modulo coordinatore (COO)

Dettagli

Attivazione della presa di forza EK tramite BWS. Informazioni generali. Requisiti di sicurezza. Requisiti di sicurezza permanenti

Attivazione della presa di forza EK tramite BWS. Informazioni generali. Requisiti di sicurezza. Requisiti di sicurezza permanenti Informazioni generali Informazioni generali La funzione di attivazione della presa di forza EK consente di attivare la presa di forza azionata dal volano dal posto guida e/o dall esterno della cabina,

Dettagli

Attivazione presa di forza ED. Informazioni generali

Attivazione presa di forza ED. Informazioni generali Informazioni generali La presa di forza ED è guidata meccanicamente dal motore ed è sempre attiva quando il motore è in marcia. Quando la presa di forza è disattivata, è scollegata dalla funzione che è

Dettagli

Pulsantiera sospensioni pneumatiche supplementare

Pulsantiera sospensioni pneumatiche supplementare Descrizione Descrizione L'unità di comando standard per le sospensioni pneumatiche si trova accanto al sedile del conducente e consente di regolare il livello del veicolo. Per la movimentazione del carico

Dettagli

P Se si conoscono 2 delle 3 grandezze (P, U o I), è possibile calcolare la terza utilizzando la formula seguente (vedere la figura):

P Se si conoscono 2 delle 3 grandezze (P, U o I), è possibile calcolare la terza utilizzando la formula seguente (vedere la figura): Informazioni generali sull'assorbimento di corrente Informazioni generali sull'assorbimento di corrente IMPORTANTE Per evitare danni alle batterie, la capacità di carica dell'alternatore deve essere adattata

Dettagli

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4

CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 CONTROLLO MOTORE BOSCH MOTRONIC ME 7.3H4 Schema elettrico TCM00085 1 TCM00085 2 TCM00085 3 Descrizione dei componenti A01 ELETTROPOMPA CARBURANTE Azionare la pompa del carburante per misurarne la portata

Dettagli

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT

Autocarri con allestimento intercambiabile. Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile PGRT Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile Informazioni generali sugli autocarri con allestimento intercambiabile I veicoli con allestimento intercambiabile sono considerati

Dettagli

INDICE. A.E.B. S.r.l. - Cavriago (RE) Italy

INDICE. A.E.B. S.r.l. - Cavriago (RE) Italy INDICE Procedura di aggiornamento... Pag. 3 Collegamento per riprogrammazione... Pag. 3 Aggiornamento software... Pag. 4 Tipi di connessione attualmente disponibili... Pag. 4 Descrizione Generale del Tester...

Dettagli

OPER:01. Manuale dell'utente. it-it. Analisi operativa. Edizione 3. Scania CV AB 2015, Sweden

OPER:01. Manuale dell'utente. it-it. Analisi operativa. Edizione 3. Scania CV AB 2015, Sweden OPER:01 Edizione 3 it-it Manuale dell'utente Analisi operativa Scania CV AB 2015, Sweden Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale dell'utente è stato redatto per i meccanici e i tecnici

Dettagli

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari

Smontaggio del motore. Informazioni generali. Attrezzi. Intervento. Operazioni preliminari Informazioni generali Informazioni generali Applicabile ai motori da 9 e 13 litri con XPI, PDE o GAS e monoblocco di 2ª generazione. Attrezzi Esempi di attrezzi idonei forniti da Scania: Codice componente

Dettagli

Attivazione della pedana secondo EN Descrizione generale della funzione

Attivazione della pedana secondo EN Descrizione generale della funzione Descrizione generale della funzione Descrizione generale della funzione Questa funzione è un'opzione cliente per gli autocarri adibiti alla raccolta rifiuti (codice versione 3820B). Quando la pedana viene

Dettagli

RIF FI 005 ABS + - 15/54 (!) K 11 15/54. Stop - 1 RR LR RF LF

RIF FI 005 ABS + - 15/54 (!) K 11 15/54. Stop - 1 RR LR RF LF FI 00 B 0 30 / 0 0 F E B (!) 0 K / top LR 3 3 3 LF RR 0 RF B M C RR LR RF LF D FI 00 B ) Gruppo elettroidraulico con centralina B ( pin ) ( vano motore lato sinistro ) ) ensore giri ruota anteriore destra

Dettagli

Abbassamento del telaio. Informazioni generali

Abbassamento del telaio. Informazioni generali Informazioni generali Informazioni generali Quando, ad esempio, si aziona una gru o si esegue un ribaltamento, i soffietti si devono svuotare verso il tampone di finecorsa per assicurare al veicolo una

Dettagli

Predisposizione per sponda montacarichi. Informazioni generali sulla predisposizione. Veicoli fabbricati a partire da settembre 2015

Predisposizione per sponda montacarichi. Informazioni generali sulla predisposizione. Veicoli fabbricati a partire da settembre 2015 Informazioni generali sulla predisposizione Informazioni generali sulla predisposizione Al fine di agevolare il collegamento elettrico di una sponda montacarichi, è possibile ordinare l'equipaggiamento

Dettagli

Lampeggio o attivazione a distanza abbaglianti e luci di profondità

Lampeggio o attivazione a distanza abbaglianti e luci di profondità Descrizione Descrizione Informazioni generali L'allestitore può utilizzare questa funzione per selezionare le modalità di accensione o lampeggio degli abbaglianti e delle luci di profondità. Condizioni

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente

Dettagli

Modifica del sistema di scarico. Limiti alla modifica del sistema di scarico. Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi

Modifica del sistema di scarico. Limiti alla modifica del sistema di scarico. Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi Limiti alla modifica del sistema di scarico Limiti alla modifica del sistema di scarico Limitazioni generali per tutti i tipi di motore e per i sistemi di scarico IMPORTANTE In generale non è consentito

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno

Uscita liquido di raffreddamento per riscaldamento esterno Il liquido di raffreddamento del motore può essere usato per riscaldare gli elementi esterni. Questi possono essere ad esempio cassoni, cabine gru e cassette portaoggetti. Il calore viene prelevato dal

Dettagli

(V1.1) ISTRUZIONI PER LA CONVERSIONE MOTO APRILIA RSV4 DA STRADALE A VERSIONE RACING USO PISTA CON CENTRALINA STANDARD O MM RACE

(V1.1) ISTRUZIONI PER LA CONVERSIONE MOTO APRILIA RSV4 DA STRADALE A VERSIONE RACING USO PISTA CON CENTRALINA STANDARD O MM RACE (V1.1) ISTRUZIONI PER LA CONVERSIONE MOTO APRILIA RSV4 DA STRADALE A VERSIONE RACING USO PISTA CON CENTRALINA STANDARD O MM RACE INTRODUZIONE: Il materiale, le informazioni e le procedure descritte in

Dettagli

Collegamento di luci di posizione laterali. Descrizione. Attivazione

Collegamento di luci di posizione laterali. Descrizione. Attivazione Descrizione Descrizione Le luci di posizione laterali possono essere collegati in diversi modi, a seconda se il veicolo è stato predisposto o meno dalla fabbrica: Tutti i veicoli possono essere forniti

Dettagli

Sistema Satellitare ST500. Manuale Tecnico

Sistema Satellitare ST500. Manuale Tecnico Sistema Satellitare ST500 Manuale Tecnico ASSISTENZA TECNICA : Via Amsterdam,130 00144 Roma- (Italy) Tel.: +39.06.52607 (tasto 4) http: www.arxsrl.eu e-mail: assistenzatecnica@arxsrl.eu ST500 MANUALE TECNICO

Dettagli

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso

Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso PRESS info P09X02IT / Per-Erik Nordström 15 ottobre 2009 Cambio di marcia completamente automatizzato tutt'altro che un lusso per un autobus di lusso Il nuovo Scania Opticruise per autobus completamente

Dettagli

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS MATERIALE OCCORRENTE: Kit OMEGAS GPL 4 cilindri turbo (cod. 604 744 000) File: A4_18_01_AVJ_K_G_xxx_xxx Cablaggio iniettori 4 cilindri tipo BOSCH dritto(cod. 612 326 001) Serbatoi consigliati: toroidale

Dettagli

SAE J1939. PROGETTO FMS Gestione dati del Veicolo. FMS progettata da Runtek s.r.l. Codice RK.01.0010.00

SAE J1939. PROGETTO FMS Gestione dati del Veicolo. FMS progettata da Runtek s.r.l. Codice RK.01.0010.00 cod. RK.01.0010.00 PROGETTO FMS Gestione dati del Veicolo FMS progettata da Runtek s.r.l. Il prodotto elettronico così creato è in grado di trasformare i segnali digitali dell'automezzo di trasporto in

Dettagli

SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM

SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM SISTEMA SEQUENZIALE FASATO SEQUENTIAL FUEL SYSTEM INTEGRAZIONE AL MANUALE DEL S.W 2.9 Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail:

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html

file://c:\elearn\web\tempcontent4.html Page 1 of 5 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - ALIMENTAZIONE INIEZIONE DIESEL CARATTERISTICHE FUNZIONE Il Common Rail Magneti Marelli MJD 6F3 è un sistema di iniezione elettronica ad alta pressione

Dettagli

Romano Injection System 01/11/2013 Rev. 0

Romano Injection System 01/11/2013 Rev. 0 LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System E 01/11/2013 Rev. 0 LPG and CNG systems for vehicles Romano Injection System E La centralina Romano E è un sistema sequenziale fasato di ultima

Dettagli

1995 mm. 2195-2225 mm. 1140 mm Sbalzo anteriroe

1995 mm. 2195-2225 mm. 1140 mm Sbalzo anteriroe 1995 mm FUSO A Daimler Group Brand 3995 4985 5725 6470 7210 Lungh. max allest.** CANTER 7C15 (D) 2195-2225 mm 1140 mm Sbalzo anteriroe 2800 3400 3850 4300 4750 Passi 5135 5935 6685 7185 7735 Masse/Dimensioni

Dettagli

BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY

BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY SCHEDA TECNICA PRODOTTO BOX DI CONNESSIONE MJB CON GATEWAY Caratteristiche: Dispositivo per letti ospedalieri e di cura Design funzionale e compatto consentendo un semplice montaggio 2 connessioni, Porta

Dettagli

Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente

Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente INDICE: 1 DESCRIZIONE... 1 1.1 Relazione segnale-posizione... 1 1.2 Area utile (attiva) del sensore magnetostrittivo da 75mm... 2 1.3 Area utile

Dettagli

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico

Building Automation. Inquinamento e risparmio energetico Building Automation Il concetto edificio intelligente o meglio conosciuto come Building Automation, identifica quelle costruzioni progettate e costruite in modo da consentire la gestione integrata e computerizzata

Dettagli

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS

AVVERTENZE Oltre alla presente scheda d'installazione consultare il Manuale Componenti e Installazione OMEGAS MATERIALE OCCORRENTE: Kit OMEGAS METANO cilindri turbo (cod. 60 807 000) File: C200K_20_97_9_K_M_xxx_xxx Cablaggio iniettori cilindri tipo BOSCH dritto (cod. 612 326 001) Variatore d anticipo STAP 100

Dettagli

ROW-GUARD Guida rapida

ROW-GUARD Guida rapida ROW-GUARD Guida rapida La presente è una guida rapida per il sistema di controllo di direzione Einböck, ROW-GUARD. Si assume che il montaggio e le impostazioni di base del Sistema siano già state effettuate.

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

Manuale per il Farmacista

Manuale per il Farmacista Le modifiche ai Fogli Illustrativi a disposizione del Medico e del Farmacista. Un servizio per il Cittadino. Manuale per il Farmacista 6 giugno 2014 Indice 1.0 Requisiti di sistema pag. 3 2.0 Registrazione

Dettagli

Informazioni generali sulla console allestimento e i connettori

Informazioni generali sulla console allestimento e i connettori Console allestimento e connettori Console allestimento e connettori La console dell'allestimento è una sezione del cruscotto che funge da staffa per i connettori destinati alle funzioni dell'allestimento.

Dettagli

KIT DI SOCCORSO IDRAULICO

KIT DI SOCCORSO IDRAULICO KIT DI SOCCORSO IDRAULICO CAMPO D IMPIEGO E utilizzato per tagliare, divaricare, tirare, piegare, spostare,aprire varchi. Particolarmente indicato negli incidenti stradali. COMPONENTI un motore primo un

Dettagli

Manuale tecnico generale CRPRO2

Manuale tecnico generale CRPRO2 Manuale tecnico generale CRPRO2 Il CRPRO2 è una centralina aggiuntiva professionale gestita da microprocessore, in grado di fornire elevate prestazioni su motori diesel con impianto di iniezione Common-Rail

Dettagli

Parametri regolabili Sistemi di segnalazione e visibilità

Parametri regolabili Sistemi di segnalazione e visibilità Introduzione Introduzione Per limitare questo elenco dei parametri regolabili, vengono descritti solo i parametri destinati all uso degli allestitori. Per informazioni complete sui parametri in uso per

Dettagli

M3305 Sistema produzione aria (APM) e sospensioni pneumatiche

M3305 Sistema produzione aria (APM) e sospensioni pneumatiche M3305 Sistema produzione aria (AM) e sospensioni pneumatiche Formatore: Andrea Merico venerdì 11 maggio 2012 rogramma AM M3305 SISTEMA RODZIONE ARIA E SOSENSIONI AGINA 4 AM A IR RODCTION MANAGEMENT SISTEMA

Dettagli

Scrambler Manuale d'uso e manutenzione

Scrambler Manuale d'uso e manutenzione Scrambler Manuale d'uso e manutenzione Indice 1 ruote 2 freni 3 cambio 4 forcella 5 Pedalata assistita 1 ruote Montaggio ruote posteriori. Per montare le ruote posteriori sfilare il perno a vite fino a

Dettagli

TIPO VEICOLO: Fiat Ulysse 2.0 8V TIPO INIEZIONE: Multipoint Marelli 8P 22 SIGLA MOTORE: RFU 89kW ANNO DI FABBRICAZIONE: 05/95

TIPO VEICOLO: Fiat Ulysse 2.0 8V TIPO INIEZIONE: Multipoint Marelli 8P 22 SIGLA MOTORE: RFU 89kW ANNO DI FABBRICAZIONE: 05/95 MATERIALE OCCORRENTE: Kit IGS GPL 4 cilindri (Cod. 604702000 ) File: Ulysse_20_95_000_G_00.S9 Emulatore LR 25 (Cod. 62807000) Safety relay (Cod. 628042000) Serbatoi consigliati (toroidale lt. 50 Ø 220

Dettagli

Asia Brio. Samba. - manuale per l installatore - M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237

Asia Brio. Samba. - manuale per l installatore - M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237 M.T.M. s.r.l. Via La Morra, 1 12062 - Cherasco (Cn) - Italy Tel. ++39 0172 48681 Fax ++39 0172 488237 - manuale per l installatore - 09.2003 TA01Z005 2 INDICE 2. FUNZIONI DELLA CENTRALINA 2.1. FUNZIONI

Dettagli

SCHEDA N : TIPO VEICOLO: TIPO INIEZIONE: SIGLA MOTORE: ANNO DI FABBRICAZIONE: OMOLOGAZIONE:

SCHEDA N : TIPO VEICOLO: TIPO INIEZIONE: SIGLA MOTORE: ANNO DI FABBRICAZIONE: OMOLOGAZIONE: data: 03/01/004 RAV4_0_04_1AZFE_Lm_G_000 TOYOTA RAV 4 -.000cc. MATERIALE OCCORRENTE: Kit OMEGAS GPL 4 cilindri (cod. 604 777 000) File: RAV4_0_03_1AZFE_Lm_G_xxx_xxx Cablaggio iniettori 4 cilindri UNIVERSALE

Dettagli

Manuale d uso di GAS T1 (Propane Detector). Montaggio dei SENSORI DI GAS nel sistema D2NA e NNA

Manuale d uso di GAS T1 (Propane Detector). Montaggio dei SENSORI DI GAS nel sistema D2NA e NNA Manuale d uso di GAS T1 (Propane Detector). Il gas detector è un dispositivo che segnala la presenza di un certo tipo di gas con l ausilio di un allarme acustico e visivo locale. Il dispositivo può funzionare

Dettagli

Sistema computerizzato di irrigazione. Manuale tecnico. Centralina remota a 12 elettrovalvole

Sistema computerizzato di irrigazione. Manuale tecnico. Centralina remota a 12 elettrovalvole Sistema computerizzato di irrigazione Manuale tecnico Centralina remota a 12 elettrovalvole Indice generale Introduzione... 3 La centralina APRUS... 4 Installazione... 5 Luogo di installazione... 5 Fissaggio

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE H I07 High Performance Injection system MANUALE DI PROGRAMMAZIONE MP0010it Rel03 Copyright Emmegas 06/03/2009 1 / 14 INTRODUZIONE All avvio del programma sono visualizzati il nome del software e relativa

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

SISTEMA BOSCH EDC 16C39

SISTEMA BOSCH EDC 16C39 SISTEMA BOSCH EDC 16C39 Sommario CIRCUITO DI ASPIRAZIONE 4 Misuratore massa aria digitale HF6 con integrato sensore temperatura aria 10 Sensore pressione collettore aspirazione 16 Attuatore corpo farfallato

Dettagli

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6

CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 CONTROLLO MOTORE MARELLI CR/EDC MULTIJET 6 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) Schema elettrico Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel 188 A 9.000 (04-) 1 Fiat Idea 1.3 JTD 16V Motore Diesel

Dettagli

Impianti di carica per i veicoli elettrici (Seconda parte) Sistemi di carica

Impianti di carica per i veicoli elettrici (Seconda parte) Sistemi di carica Impianti di carica per i veicoli elettrici (Seconda parte) Sistemi di carica Il sistema di carica dei veicoli elettrici è attualmente oggetto di acceso dibattito internazionale per la definizione o meglio

Dettagli

Descrizione generale

Descrizione generale HD600 tilt HD600 tilt Descrizione generale Prendete uno smontagomme elettroidraulico in grado di operare su ruote da autocarro, autobus e agricole fino a 26 e alimentatelo con un generatore di potenza

Dettagli

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html

file://c:\elearn\web\tempcontent5.html Page 1 of 10 GRANDE PUNTO 1.3 Multijet GENERALITA'' - CONTROLLO ELETTRONICO POMPA DI PRESSIONE INIEZIONE DIESEL DESCRIZIONE COMPONENTI CENTRALINA DI INIEZIONE (COMMON RAIL MJD 6F3 MAGNETI MARELLI) E montata

Dettagli

Telecamere anteriore e della retromarcia. Sommario. Telecamera anteriore Orlaco

Telecamere anteriore e della retromarcia. Sommario. Telecamera anteriore Orlaco Il presente documento descrive le predisposizioni disponibili per le telecamere anteriore e della retromarcia. Telecamera anteriore Orlaco Sistema di telecamera anteriore a sostituzione dello specchio

Dettagli

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007)

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) TD-37350-810-02-01F- Istruzioni di servizio 04.01.2008 Pag. 1 von 6 Avvertenze importanti Gruppi target

Dettagli

IL TACHIGRAFO DIGITALE

IL TACHIGRAFO DIGITALE IL TACHIGRAFO DIGITALE Treviso 13 aprile 2006 Normativa Regolamento (CEE) 3821/85 Regolamento (CE) 2135/98 Regolamento (CE) 1360/2002 Regolamento (CE) n.../2006 di modifica dei regolamenti 3821/85 e 2135/98

Dettagli

TITAN Installazione LITE

TITAN Installazione LITE MOBISAT - SISTEMI DI PROTEZIONE SATELLITARE TITAN Installazione LITE INDICE 1. Connessione dei cavi 2. Fornire alimentazione (positivo e negativo) 3. Installare il cavo DIN 1 (Ignizione) 4. Connessione

Dettagli

Le informazioni per la stampa

Le informazioni per la stampa Diamo forma all'esperienza AMTRON : le nuove stazioni Wallbox di Mennekes Mennekes, una delle aziende leader nella fornitura di sistemi di ricarica per la mobilità elettrica ha arricchito la gamma di settore

Dettagli

Installazione. Powerline 500 Modello XAVB5221

Installazione. Powerline 500 Modello XAVB5221 Installazione Powerline 500 Modello XAVB5221 Contenuto della confezione In alcune regioni, con il prodotto viene fornito un CD-ROM. 2 Per iniziare Le soluzioni di rete Powerline offrono un'alternativa

Dettagli

I-Droid01 Mobile Control

I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control I-Droid01 Mobile Control è il software Java TM per telefono cellulare che ti permette di collegarti al tuo robot e di gestirlo a distanza via Bluetooth. Questo software funziona

Dettagli

MODULO SMS MANUALE UTENTE PER KONNEXION COD. KNX-SMS VERSIONE 2.0.2

MODULO SMS MANUALE UTENTE PER KONNEXION COD. KNX-SMS VERSIONE 2.0.2 MODULO SMS PER KONNEXION MANUALE UTENTE COD. KNX-SMS VERSIONE 2.0.2 1 INSTALLAZIONE 1.1 INTRODUZIONE Il presente manuale permette di configurare ed utilizzare il modulo di gestione via SMS per KonneXion.

Dettagli

Accesso e cancellazione

Accesso e cancellazione Accesso e cancellazione È possibile accedere e cancellare la memoria guasti della soltanto utilizzando l'attrezzatura diagnostica collegata al connettore di trasferimento dati. Identificazione codici guasto

Dettagli

Multipurpose All Terrain Vehicle

Multipurpose All Terrain Vehicle FRESIA F18 4X4 Multipurpose All Terrain Vehicle Mezzo Speciale per Trasporto Materiale Logistico in condizioni estreme su ogni tipo di terreno 4 Ruote Motrici 4 Ruote Sterzanti L F18 4x4 è un veicolo leggero

Dettagli

Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO. Caratteristiche tecniche. Motore. Impianto idraulico. Pesi* Sistema di rotazione. Sistema di marcia.

Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO. Caratteristiche tecniche. Motore. Impianto idraulico. Pesi* Sistema di rotazione. Sistema di marcia. Cat 303.5E CR MINIESCAVATORE IDRAULICO CARATTERISTICHE: Il miniescavatore idraulico Cat 303.5E CR offre alte prestazioni e un design compatto che consente all operatore di lavorare con le applicazioni

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali 3.2. Leggere attentamente prima della messa in funzione! Revisione: 09/2011, v.1.4. Ordine n.

Istruzioni per l'uso originali 3.2. Leggere attentamente prima della messa in funzione! Revisione: 09/2011, v.1.4. Ordine n. Istruzioni per l'uso originali 3.2 Leggere attentamente prima della messa in funzione! Revisione: 09/2011, v.1.4 Ordine n.: 00605-3-620 2 QUALITÀ PER PROFESSIONISTI NON deve apparire fastidioso e superfluo

Dettagli

TITAN Installazione PLUS

TITAN Installazione PLUS MOBISAT - SISTEMI DI PROTEZIONE SATELLITARE TITAN Installazione PLUS INDICE 1. Connessione dei cavi 2. Fornire alimentazione (positivo e negativo) 3. Installare il cavo DIN 1 (Ignizione) 4. Connessione

Dettagli

Wallbox. Il sistema di ricarica per auto elettriche. Sistemi di Ricarica per Veicoli Elettrici - Bike & Car sharing

Wallbox. Il sistema di ricarica per auto elettriche. Sistemi di Ricarica per Veicoli Elettrici - Bike & Car sharing Wallbox Il sistema di ricarica per auto elettriche Sistemi di Ricarica per Veicoli Elettrici - Bike & Car sharing STANDARD NORMATIVI DI RIFERIMENTO Nella stazione di ricarica: presa dell infrastruttura

Dettagli

Informazioni sull'allestimento nel quadro strumenti

Informazioni sull'allestimento nel quadro strumenti Il quadro strumenti viene preparato con opzioni per il collegamento e l'impostazione dei parametri dei vari tipi di indicazioni delle funzioni, in modo da adattare l'ambiente di lavoro del conducente alla

Dettagli

Prese di forza, panoramica. Sommario. Spiegazione dei concetti

Prese di forza, panoramica. Sommario. Spiegazione dei concetti Sommario Sommario Questo documento contiene un riepilogo della gamma di prese di forza Scania e i dettagli tecnici più importanti. Spiegazione dei concetti 10 11 12 1 2 massima Una denominazione che termina

Dettagli

BOX DI CONNESSIONE MJB CON SMPS (SWITCH MODE POWER SUPPLY)

BOX DI CONNESSIONE MJB CON SMPS (SWITCH MODE POWER SUPPLY) SCHEDA TECNICA PRODOTTO BOX DI CONNESSIONE MJB CON SMPS (SWITCH MODE POWER SUPPLY) Caratteristiche: Dispositivo per letti ospedalieri e di cura Design funzionale e compatto consentendo un semplice montaggio

Dettagli

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni.

EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. EasyStart T Istruzioni per l uso. Timer digitale comfort con possibilità di preselezione per 7 giorni. 22 1000 32 88 05 03.2009 Indice generale Introduzione Leggere prima qui... 3 Istruzioni per la sicurezza...

Dettagli

Guida introduttiva. Powerline 1200 Modello PL1200

Guida introduttiva. Powerline 1200 Modello PL1200 Guida introduttiva Powerline 1200 Modello PL1200 Contenuto della confezione In alcune regioni, con il prodotto viene fornito un CD-ROM. 2 Per iniziare Gli adattatori Powerline offrono un modo alternativo

Dettagli

DOC. Manuale utente di configurazione quadri

DOC. Manuale utente di configurazione quadri DOC Manuale utente di configurazione quadri 1. CONFIGURATORE QUADRI 3 1.1. Indicazione generali sul configuratore quadri... 4 1.2. Disegno Fronte quadro con procedura automatica Wizard... 4 1.3. Comandi

Dettagli

SISTEMA BOSCH EDC 16C39

SISTEMA BOSCH EDC 16C39 SISTEMA BOSCH EDC 16C39 Sommario CIRCUITO DI ASPIRAZIONE 4 Misuratore massa aria digitale HF6 con integrato 10 Sensore pressione collettore d aspirazione 16 Attuatore corpo farfallato 22 Attuatore modificatore

Dettagli

CORSO PPFR023 DIFETTOLOGIE E TECNICHE DI RICERCA GUASTI INTRODUZIONE AL CORSO. Tecnica d officina

CORSO PPFR023 DIFETTOLOGIE E TECNICHE DI RICERCA GUASTI INTRODUZIONE AL CORSO. Tecnica d officina CORSO PPFR023 DIFETTOLOGIE E TECNICHE DI RICERCA GUASTI I dati contenuti in questa pubblicazione sono forniti a titolo indicativo e potrebbero risultare non aggiornati in conseguenza di modifiche adottate

Dettagli

I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO

I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO Motocompressore GDP I NUOVI MOTOCOMPRESSORI DALLA QUALITA GARANTITA, RESISTENTI E DI FACILE IMPIEGO GRUPPO VITE Il nuovo gruppo vite è stato sviluppato per assicurare elevate prestazioni ed è munito di

Dettagli

EDITORE. MAN Nutzfahrzeuge AG Reparto ESC Engineering Services Consultation (in passato TDB) Dachauer Str. 667 D - 80995 München. E-Mail: esc@man.

EDITORE. MAN Nutzfahrzeuge AG Reparto ESC Engineering Services Consultation (in passato TDB) Dachauer Str. 667 D - 80995 München. E-Mail: esc@man. INTERFACCE TG EDITORE MAN Nutzfahrzeuge AG Reparto ESC Engineering Services Consultation (in passato TDB) Dachauer Str. 667 D - 80995 München E-Mail: esc@man.eu Fax: + 49 (0) 89 1580 4264 Con riserva di

Dettagli

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015)

X5 F15 PHEV. Legenda. BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015. (a partire da 03/2015) file://c:\users\qx54891\appdata\local\temp\10\dw_temp_qx54891\vul-rek-bm Page 1 of 7 BMW X5 F15 PHEV (C) 2015 BMW AG München, Deutschland Edizione 01/2015 X5 F15 PHEV (a partire da 03/2015) Legenda Airbag

Dettagli

Freno di stazionamento. Cabina di guida. Comando lama neve

Freno di stazionamento. Cabina di guida. Comando lama neve Cabina di guida L abitacolo del nuovo Veicolo Euro 5 è caratterizzato dal nuovo design della consolle centrale. La cabina si contraddistingue perché di tipo avanzato, costruita in materiale composito anticorrosivo

Dettagli

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011

Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco. Indice. Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco Versione documento: 1.4 Data: 29/06/2011 Indice Protocollo di trasmissione Trova il Tuo Farmaco...1 Requisiti...2 Finalità...2 Software...2 Documentazione...2

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 1/14 Istruzioni di montaggio Descrizione del prodotto beep&park è un sistema d assistenza alla guida, che segnala al conducente la presenza di ostacoli davanti o dietro al veicolo, facilitando così le

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

PUNTO DI ALLARME MANUALE WIRELESS ART. 45PAM000

PUNTO DI ALLARME MANUALE WIRELESS ART. 45PAM000 PUNTO DI ALLARME MANUALE WIRELESS ART. 45PAM000 Leggere questo manuale prima dell uso e conservarlo per consultazioni future 1 DESCRIZIONE GENERALE Il punto di chiamata resettabile wireless è un dispositivo

Dettagli

Guida all installazione di Fiery proserver

Guida all installazione di Fiery proserver Guida all installazione di Fiery proserver Il presente documento descrive la procedura di installazione di EFI Fiery proserver ed è rivolto ai clienti che intendono installare Fiery proserver senza l assistenza

Dettagli

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl

Manuale d installazione TARTARINI AUTO. PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Manuale d installazione TARTARINI AUTO PORSCHE CAYENNE DFI 3.600cc 24v Gpl Tartarini Auto S.p.a Via Bonazzi 43 40013 Castel Maggiore (Bo) Italy Tel.:+39 051 632 24 11 Fax: 051 632 24 00 E-mail: info@tartariniauto.it

Dettagli

Guida rapida per l'uso. 1. Installazione di Readiris TM. 2. Avviamento di Readiris TM

Guida rapida per l'uso. 1. Installazione di Readiris TM. 2. Avviamento di Readiris TM Guida rapida per l'uso La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a installare e iniziare a usare Readiris TM 15. Per maggiori informazioni sull'intera gamma di funzionalità di Readiris TM, consultare

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Documento tecnico - Europa. Messaggi di evento Enphase Enlighten. Messaggi e avvisi Enlighten. Tensione CA media troppo elevata

Documento tecnico - Europa. Messaggi di evento Enphase Enlighten. Messaggi e avvisi Enlighten. Tensione CA media troppo elevata Documento tecnico - Europa Messaggi di evento Enphase Enlighten Messaggi e avvisi Enlighten Di seguito vengono riportati i messaggi che potrebbero essere visualizzati in Enlighten o nell'interfaccia di

Dettagli

UTC Fire & Security Italia Controllo remoto sistema Advisor Advanced via PSTN e GSM v.1.0. Versione Fw di riferimento 019.019.086

UTC Fire & Security Italia Controllo remoto sistema Advisor Advanced via PSTN e GSM v.1.0. Versione Fw di riferimento 019.019.086 UTC Fire & Security Italia Controllo remoto sistema Advisor Advanced via PSTN e GSM v.1.0 Versione Fw di riferimento 019.019.086 Questo documento illustra le modalità di connessione con la nuova centrale

Dettagli

O.R.M.A. S.R.L. Via Giardino 10/A - 40026 Giardino di Imola (Bo) - Italy tel. +39 0542 55095 fax +39 0542 55467 - e-mail: info@ormasrl.

O.R.M.A. S.R.L. Via Giardino 10/A - 40026 Giardino di Imola (Bo) - Italy tel. +39 0542 55095 fax +39 0542 55467 - e-mail: info@ormasrl. O.R.M.A. S.R.L. Via Giardino 10/A - 40026 Giardino di Imola (Bo) - Italy tel. +39 0542 55095 fax +39 0542 55467 - e-mail: info@ormasrl.it ORMAPIOGG & ROLLOVITESSE Per l'irrigazione di medie e grandi superfici.

Dettagli

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper

Quality Trailers. 2012 serie big trailers dumper Quality Trailers 2012 serie big trailers dumper Quality trailers SISTEMA ELETTRO-IDRAULICO DI STERZATURA DEGLI ASSI POSTERIORI SEGNALAZIONE EIMA 2004 RIMORCHIO PREDISPOSTO PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO TELO

Dettagli

(Numero di catalogo 1794)

(Numero di catalogo 1794) (Numero di catalogo 1794) FLEX I/O è un sistema I/O modulare flessibile a buon mercato per applicazioni distribuite che offre tutte le funzioni degli I/O più grandi basati su rack con il minimo ingombro.

Dettagli

CalibratorUnit Modelli CPU6000-W, CPU6000-S, CPU6000-M

CalibratorUnit Modelli CPU6000-W, CPU6000-S, CPU6000-M Calibrazione CalibratorUnit Modelli CPU6000-W, CPU6000-S, CPU6000-M Scheda tecnica WIKA CT 35.02 Applicazioni Determinazione del carico delle masse richieste o della pressione di riferimento per tarature

Dettagli

Accendi il risparmio. Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi

Accendi il risparmio. Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi Accendi il risparmio Philips OccuPlus - Sensore rileva presenze Soluzioni semplici per impianti complessi Spegni la luce, accendi il risparmio Il continuo aumento dei costi energetici e del numero di normative

Dettagli