DataCollector. MANUALE INSTALLAZIONE e USO. Edizione 2.3 Revisione C ISO 9001 CERTIFIED

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DataCollector. MANUALE INSTALLAZIONE e USO. Edizione 2.3 Revisione C ISO 9001 CERTIFIED"

Transcript

1 MANUALE INSTALLAZIONE e USO ISO 9001 CERTIFIED DataCollector Raccolta Dati in ambiente Windows-32 bit per terminali TLK e TLK99 Edizione 2.3 Revisione C

2 Tabella Revisioni Ediz. Rev. Data Fogli modificati 1.0 A Tutti 1.0 B , 2, 6, 7, 11, 12, 13, 18, 20? A Tutti 2.0 B , 2, 12, 14 (riferim. TCP/IP port) 2.1 A Tutti 2.2 A , 2, 24 (Bypass Chiave Attivazione) 2.3 A ? 4, 8, 11, 13? 15, 17, 18, 24? 26, 43? 59 (rif. Doc. est., APB, Segn. Sinott., Operaz. Tempor.) 2.3 B , 2, 24, 38, 49 (temp. comandi, log) 2.3 C , 2, 11 (pann. Contr.), 13, 14, (DcMess Manager), + nuove form DcCfg Le informazioni contenute in questo manuale sono di esclusiva proprietà della società s.r.. eccetto dove diversamente specificato; tali informazioni non possono essere riprodotte né per intero né in parte senza l esplicita autorizzazione scritta della stessa società. Il documento può essere soggetto a variazioni senza che questo comporti alcun obbligo di preavviso da parte della s.r. Il software è fornito al cliente in termini di singola licenza d uso di durata illimitata. La proprietà e tutti i diritti sul software in oggetto sono esclusivi della società s.r. Distributore esclusivo ed autorizzato del pacchetto è la società I nomi o marchi di altri prodotti/produttori eventualmente menzionati in questo documento, sono di proprietà delle rispettive società. s.r. Modello: MP I Emissione: Registrazione Qualità Edizione: 01 Revisione 01 P. Riferim.: PO

3 Sommario MANUALE INSTALLAZIONE E USO 1 Tabella Revisioni 2 Sommario 3 Generalità 5 Introduzione 5 Descrizione del prodotto 5 Piattaforme 6 Prerequisiti 7 Composizione del prodotto 7 Documenti di riferimento 8 Stati operativi 8 Standard applicati 8 Funzionalità 9 Introduzione 9 Procedura di installazione 9 Programma di configurazione DCcfg 10 Esecuzione del programma DCcfg 10 Scheda Generale 14 Scheda Linea 15 Scheda Terminale 18 Operatività del programma DCcfg 20 Creare una Linea Seriale 21 Creare una Linea Modem Seriale 21 Creare una Linea Rete 22 Creare una Linea Modem di Rete 22 Creare un nuovo Terminale 23 Gestione Tabelle e Parametri Terminale 24 Note Aggiuntive 24 Gestione Temporizzazione Comandi 25 Gestione AntiPassBack (valida per DcEvo) 26 Configurazione DcMess Manager 28 Programma DataCollector (Lite, Full, Evo) 30 Prima esecuzione del DataCollector (Attivazione) 30 Avvio del DataCollector da linea di comando 32 Avvio automatico del DataCollector 32 Avvio del DC-Client 32 3

4 Operatività 33 Finestra principale 33 Tasto Risveglia Terminali Sospesi 36 Tasto Visualizza Stato Terminale 36 Tasto Inizializza Terminale 37 Tasto Tutti (Inizializza Terminale) 37 Tasto Scarica Dati Terminale 38 Tasto Tutti (Scarica Dati Terminale) 38 Tasto Forza Stato Terminale 39 Tasto Tutti (Forza Stato Terminale) 39 Tasto Rilascia Stato Terminale 40 Tasto Tutti (Rilascia Stato Terminale) 40 Tasto Visualizza Notifiche 41 Tasto Visualizza Notizie 42 Tasto Connessione Oracle Disponibile 43 Tasto Chiudi DC 43 Sospensione dei terminali 44 Forzatura e rilascio stato terminale 44 Inizializzazione per gruppi 45 Definizione stati operativi dei terminali 45 Scarico dati automatico 46 Operazioni temporizzate 46 Recupero connessione Oracle 46 Storicità dati su DB 47 Linea commutata 48 Linea commutata con adattatore di rete 50 Chiusura automatica del DC 50 Anti-passback 50 Struttura dei file di Log 52 Introduzione 52 DClog.mdb 52 File di Log in formato testo 54 Stato tabelle MDB 57 Procedure diagnostiche 58 Autodiagnosi all installazione 58 Procedure per la ricerca dei guasti 58 Test presenza terminali 58 Gestione errori 59 Elenco dispositivi certificati da EMK 60 Modem 60 Ethernet-adapters 60 4

5 CAPITOLO 1 Generalità Introduzione Il presente documento è redatto allo scopo di fornire le informazioni necessarie all uso del software DataCollector in grado di configurare e di raccogliere i dati dalla famiglia di terminali TLK prodotti dalla srl. Descrizione del prodotto Il prodotto in oggetto è un pacchetto software utilizzabile quale interfaccia tra il gestore di un impianto, la serie di terminali periferici TLK / TLK99 che compongono il sistema ed un software applicativo a più alto livello. In sostanza esso gestisce la comunicazione con i terminali (inizializzazione, variazioni di stato, scarico delle transazioni ecc.) consentendo alla parte applicativa di interagire con l impianto solo riguardo alle transazioni e al gestore del sistema di controllare i terminali ad alto livello. In dotazione è fornito il programma DCcfg che consente la rapida configurazione dell impianto e la sua manutenzione da parte del gestore dello stesso. Il prodotto in oggetto è protetto contro le duplicazioni; va infatti attivato all atto della sua installazione mediante una procedura in seguito descritta. 5

6 Piattaforme Le piattaforme supportate sono Windows 95/98, Windows NT 4.0, Windows Il programma è tipicamente fornito in configurazione Monostazione. Il programma è unico per tutte le piattaforme. La seguente figura mostra le tipiche configurazioni hardware supportate dal prodotto. Connessione remota (multi-punto) Connessione remota (punto-punto) TLK-14 TLK-01 TLK Convertitore RS232-RS485 RS-485 RS-232 MODEM MODEM RS mt. Connessione locale (multi-punto) TLK-14 TLK mt. RS-485 Convertitore RS232-RS485 Connessione locale (punto-punto) RS-232 TLK MODEM 15 mt. TLK TLK LAN adapter DCx RS-232 RS-232 Connessione LAN (TCP/IP) Server Ethernet 6

7 Prerequisiti Il pacchetto in oggetto funziona su piattaforma hardware avente i seguenti requisiti minimi: 1. H/W - Processore: 233 MHz min. - Ram: 32 Mb - Hard-Disk: 1.2 Gb min. - VGA colori (800 x 600 min.) - CD-Rom - Mouse - 1 Porta Seriale disponibile (per terminali in locale) - Eventuale scheda rete (per terminali in LAN) - Eventuale modem (per terminali in commutata) 2. S/W - Windows-95/98, Windows-NT 4.0 o Windows 2000 Composizione del prodotto Il prodotto in oggetto è composto dal CDrom DataCollector contenente il software e la relativa documentazione (istruzioni per l installazione e per l'attivazione del software ecc.). I terminali di raccolta dati, nelle varie configurazioni disponibili, vanno ordinati a parte. Il prodotto può essere fornito nelle seguenti versioni: - Data Collector Lite versione autonoma per monostazione - Data Collector Full versione integrata ad un gestionale - Data Collector Evo versione autonoma con tabelle di integrazione terze parti Opzioni: - Data Coll. Client pannello di controllo su postazione remota 7

8 Documenti di riferimento? Manuale di installazione terminale TLK TLK_10A_MIi.PDF? Manuale di installazione terminale TLK99 TLK99MIi_20A.PDF? Evoluzione Data Collector con DBMS di appoggio SPi DCevo Rev G.pdf (Rev. G o successiva) Stati operativi In seguito al lancio del programma (successivo alla sua corretta installazione), sussistono i seguenti due possibili stati operativi:? OPERATIVO Il programma è stato validato mediante l opportuna procedura e garantisce tutte le sue funzionalità? ATTESA VALIDAZIONE La fase di validazione non è ancora stata effettuata; il programma visualizza soltanto la finestra di validazione con la richiesta della chiave di attivazione (in seguito descritta). Standard applicati Il programma utilizza file di database che seguono lo standard MDB (formato Access 97 di Microsoft). 8

9 Introduzione Manuale di CAPITOLO 2 Funzionalità Il seguente capitolo riporta le videate più significative prodotte dai pacchetti software DCLite e DCcfg; per ciascuna di esse sono fornite le informazioni necessarie all utilizzo del software in oggetto. Il programma DCcfg, di seguito descritto, è una utility che permette la rapida configurazione delle linee di comunicazione sulle quali sono attestati uno o più terminali di raccolta dati. Procedura di installazione Il programma, fornito su CDRom, è facilmente installabile dall'utente che deve semplicemente seguire le indicazioni fornite a corredo del programma automatico di "setup". Al termine dell'installazione sarà disponibile una cartella contenente i collegamenti relativi ai programmi, presenti alternativamente, DCL.exe (Lite), DCE.exe (Evo), DCF.exe (Full) e al programma DCcfg.exe. Quest ultimo è da subito operativo mentre il DCL.exe (o DCE.exe o DCF.exe) dovrà essere adeguatamente attivato mediante apposita procedura descritta in seguito. 9

10 Programma di configurazione DCcfg E il software a corredo dei prodotti di Data-Collection per la gestione della configurazione dell impianto (DCcfg.exe). Consente la modifica dei parametri generali, delle linee e dei terminali e l aggiunta o la rimozione di linee e terminali. Il programma in oggetto, alla sua partenza, carica la configurazione corrente. Dopo aver effettuato le modifiche desiderate, l utente può salvarle oppure scartarle ricaricando la configurazione o uscendo dal programma. Ciascuna voce riporta, tra le parentesi tonde, il valore predefinito (sempre che il valore non sia obbligatorio) ed eventualmente, tra le parentesi quadre, l intervallo di valori consentito. La descrizione e il numero identificativo sono obbligatori sia per le linee sia per i terminali. Esecuzione del programma DCcfg Mandando in esecuzione il programma DCcfg si ottiene la schermata di login: La Password di installazione è admin ; inserirla e premere il pulsante Ok per accedere al programma. consiglia di personalizzare la password di accesso una volta entrati nel programma, al fine di evitare intrusioni indesiderate nei dati di sistema. 10

11 Effettuando la Login si accede alla seguente schermata: Di seguito sono elencate le funzionalità che si possono attivare dalla suddetta schermata del programma. Tasti Modifica Path mdb Compatta File mdb Connessioni DB Gestione APB Mod. Password Configurazione DCMess Manager Apri Configuratore Descrizione Consente di leggere i file di configurazione da directory diverse da quella del programma. Consente di compattare e ripristinare il file dctables.mdb e dclog.mdb in modo da ridurne le dimensioni e da migliorarne l efficienza. Apre la maschera di gestione delle connessioni al database del Data Collector (il pulsante è attivo solo se DCcfg è abbinato ad un DCevo o a un DCfull). Apre la maschera di configurazione dell AntiPassBack; è attivo solo per Dcevo. In caso di Dcfull la configurazione si effettua da AMPER-W-CA (vedi relativa documentazione). Consente di modificare la password di accesso al DCcfg Apre la maschera di configurazione dei parametri utilizzati dal software DcMess che consente di inviare notifiche e segnalazioni generate dal DC tramite . Apre la maschera di configurazione dei parametri Generali, di Linea e di Terminale; da questa maschera si effettua la configurazione dell impianto. 11

12 Premendo il pulsante Apri Configuratore si ha accesso alla seguente schermata principale: L impianto può essere suddiviso su più linee di terminali singolarmente predisposti per diversi modi di funzionamento; le linee, come in seguito descritto, possono essere di tipo: - seriale-locale (RS-232 o RS-485) - LAN - Modem (su linea commutata) 12

13 La seguente tabella descrive le funzionalità legate ai singoli oggetti (bottoni, schede, campi a tendina) che appaiono nella suddetta schermata. Tasti Scheduler Comandi Tabelle DC Salva Carica Esci Schede Generale Linea Terminale Descrizione Consente l aggiunta di una nuova linea all impianto o di un nuovo terminale alla linea selezionata (la mappa sottostante riceve la nuova informazione) Consente l eliminazione di una linea dell impianto o di un terminale (la mappa sottostante riceve la nuova informazione) Consente di duplicare una linea dell impianto o un terminale, duplicando una linea vengono copiati anche i terminali associati (la mappa sottostante riceve la nuova informazione) Apre la maschera di Schedulazione Comandi; il pulsante attiva la schedulazione a livello Generale, di Linea o di Terminale a seconda della Scheda in cui ci si trova. Apre la maschera di gestione delle tabelle da caricare sui terminali Salva la configurazione corrente sul disco Rende attiva la configurazione precedentemente salvata su disco Conclude le operazioni di configurazione Parametri generali di impianto (vedi dettagli più avanti) Per attivare questa scheda, selezionare la linea desiderata nella mappa impianto ; consente la parametrizzazione della linea selezionata (vedi dettagli più avanti) Per attivare questa scheda, selezionare il terminale desiderato nella mappa impianto ; consente la configurazione dei parametri relativi al terminale selezionato (vedi dettagli più avanti) 13

14 Scheda Generale Come evidenziato nella figura di pagina precedente, mediante l uso di tale scheda sono configurabili i seguenti parametri generali di impianto: Parametri Giorni storicità notifiche [0-365] (60) Notifica allarmi (No) Modalità Log (Standard) Connetti all avvio Max inizializzazione terminali contemporanee [0-20] (0) Max inizializzazione terminali per gruppo contemporanee [0-20] (0) Max scarichi terminali contemporanei [0-20] (0) Porta TCP Server (2323) Compatibilità log TMON (no) Orario chiusura automatica [HHMM HHMM (max 4 orari)] Controllo AntipassBack (No) Attiva Segnalazioni (No) Abilitazioni Istantantanee (No) Intervallo Abil. Ist. [1-999] (10) Descrizione Consente l impostazione del numero di giorni (tra 0=infinito e 365) durante i quali tenere in linea (file DClog.mdb) tutte le notifiche (transazioni); il valore preimpostato dal programma è 60 Non significativa per la versione Lite del prodotto Consente di variare la modalità di Log dei messaggi che il Data-Collector e i terminali si scambiano. I valori possono essere : - Standard (valore di default) - Debug Parametro che consente la connessione automatica del Terminale all avvio del Data-Collector (SI), oppure la sua sospensione (NO); in questo caso sarà l operatore che si farà carico della connessione del/dei terminali dopo l avvio del Data-Collector Definisce il numero massimo di terminali, all'interno di un impianto, contemporaneamente inizializzati (0=20) Definisce il numero massimo di terminali, all'interno di un gruppo, contemporaneamente inizializzati (0=20) Definisce il numero massimo di terminali, all'interno di un impianto, contemporaneamente scaricati Porta TCP server sulla quale il Data-Collector va in ascolto di chiamate da parte di DcClient: (valore di default): Consente di generare un file di log (formato.txt) compatibile al precedente programma di scarico dati (in ambiente Dos) Impostare qui l orario o gli orari (max 4 separati da spazi) relativi alla chiusura automatica del Data-Collector (Es.: ) Attiva la funzionalità di controllo Antipassback Attiva la funzionalità di Gestione delle Segnalazioni per Software Sinottico Attiva la funzionalità di "Abilitazioni Istantanee" Determina l intervallo, in secondi, per la verifica delle richieste di cambi di Abilitazione su una tessera 14

15 Scheda Linea La seguente figura mostra i parametri configurabili mediante tale scheda: Parametri Descrizione Numero [1-999] Indice relativo alla linea corrente Descrizione Campo alfanumerico di lunghezza massima pari a 32 caratteri per la descrizione della linea Pad [0-9] (0) Impostazione del numero di caratteri Pad da aggiungere in testa e in coda a tutti i messaggi inviati da/a terminali collegati a questa linea Minuti intervallo invio Impostazione del numero di minuti (min. 1, max 2880 pari a 48 ore, data/ora [0-9999] (30) default 30) dal lancio del Data-Collector, trascorsi i quali effettuare la sincronizzazione degli orologi dei terminali connessi su questa linea Tipo (seriale) Consente di selezionare il tipo di connessione; in base al valore selezionato si attivano dei parametri. I valori possono essere: Seriale (valore di default), Rete, Modem Seriale, Modem di Rete... (Pulsante) Mostra i parametri aggiuntivi per l adattatore di rete (attivo solo se Tipo è configurato come Rete o Modem di Rete ) Timeout lettura [1-300] Espresso in secondi; impone il tempo di attesa delle risposte (2 AMP; 15 TTYC) provenienti dai terminali prima di gestire l'errore "mancata risposta" Connetti all'avvio (sì) Parametro che consente la connessione automatica del Terminale all avvio del Data-Collector (SI), oppure la sua sospensione (NO); in questo caso sarà l operatore che si farà carico della connessione del/dei terminali dopo l avvio del Data-Collector. 15

16 In funzione del tipo di linea selezionato, si attivano automaticamente i relativi campi e si disattivano quelli non significativi per quel tipo. I parametri PAD, Velocità e Parità devono essere conformi a quelli impostati sui singoli terminali (configurazione locale dei TLK). Parametri Tipo: Seriale Porta (1) Velocità (9600) Parità (Dispari) Tipo: Rete Indirizzo IP ( ) Porta TCP (2502) Tipo: Modem Seriale Porta (1) Velocità (9600) Stringa inizializzazione (vuota) Numero telefonico Connessione permanente (no) Timeout connessione modem [30-300] (60) Descrizione Quando la linea è configurata in Seriale (connessione diretta con PC) Per le connessioni di tipo Seriale o Modem, mediante tale parametro si imposta il numero di porta (tra 1 e 9999) Velocità di linea (fino a bps) Parità dei dati in linea (Dispari o Nessuna) Quando la linea è configurata in Rete (LAN, TCP/IP) Impostazione dell indirizzo IP per la connessione su LAN Impostazione della porta TCP della linea periferica (2502 per NetQue, 9101 per XCD/Pony-100, 4660 per Ethernet-Box) Quando la linea è configurata seriale via Modem (Interno o esterno) Per le connessioni di tipo Seriale o Modem, mediante tale parametro si imposta il numero di porta (tra 1 e 9999) Velocità di linea (9600 o bps) Sequenza di comandi inviati alla linea Modem in caso di stringa vuota: ATZ - ATE0 - ATQ0 - AT&D2 - ATX3 - ATD + numero (impostato dall utente) Nel caso la stringa di inizializzazione sia impostata dall utente, deve contenere almeno i seguenti comandi: ATE0Q0 Per predisporre il numero da chiamare per la linea in oggetto Impostare "sì" solo per stabilire una connessione permanente con "modem dedicato". Per linee commutate impostare "no" (collegamento stabilito solo quando necessario) Programmabile in secondi (max 5') per definire l'attesa del DC prima di dare errore di connessione (default: 1') 16

17 Parametri Tipo: Modem di Rete Indirizzo IP ( ) Porta TCP (2502) Stringa inizializzazione (vuota) Numero telefonico Connessione permanente (no) Timeout connessione modem [30-300] (60) Descrizione Quando la linea è configurata in Rete tramite modem o dispositivi similari (es:xstream) Impostazione dell indirizzo IP per la connessione su LAN Impostazione della porta TCP della linea periferica Sequenza di comandi inviati alla linea Modem in caso di stringa vuota: ATZ - ATE0 - ATQ0 - AT&D2 - ATX3 - ATD + numero (impostato dall utente) Nel caso la stringa di inizializzazione sia impostata dall utente, deve contenere almeno i seguenti comandi: ATE0Q0 Per predisporre il numero da chiamare per la linea in oggetto Impostare "sì" solo per stabilire una connessione permanente con "modem dedicato". Per linee commutate impostare "no" (collegamento stabilito solo quando necessario) Programmabile in secondi (max 5') per definire l'attesa del DC prima di dare errore di connessione (default: 1') Di seguito la maschera con i parametri aggiuntivi per l'adattore di Rete: Parametri Utente Password Porta [ ] (23) Descrizione Utente per accesso all adattatore di rete Password di accesso all adattatore di rete Porta di accesso all adattatore di rete via LAN; default =23 (telnet port) L inserimento di questi parametri consente al Data Collector di effettuare il reboot dell adattatore di rete in caso di mal funzionamento. 17

18 Scheda Terminale La seguente figura mostra i parametri configurabili mediante tale scheda: Poiché i valori impostati per i terminali hanno la precedenza su quelli impostati per le linee, i quali hanno la precedenza su quelli impostati a livello generale, è possibile, ad esempio, impostare un valore di Pad per un singolo terminale diverso da quello predisposto per la linea di terminali sulla quale si trova (gestione particolare di un singolo terminale operante in condizioni particolari). Di seguito la tabella con la descrizione dei parametri relativi a questa scheda. 18

19 Parametri Numero [1-255] Indirizzo [(NN00+) 1-14] Descrizione Classe (Accessi) Pad [0-9] (0) Set [1-255] (1) Gruppo di sincronizzazione [1-999] (1) Stato iniziale (On-line) Stato imposto (Non forzato) Orario scarico dati [HHMM HHMM (max 8 orari)] Minuti intervallo [0,10-999] (0) Giorni abilitati allo scarico dati Descrizione Numero logico "univoco" del terminale (tra 1 e 999); individua il terminale all'interno delle tabelle di configurazione Indirizzo fisico del terminale (previsto per l uso del protocollo multipunto su linea locale RS-485); fissare a 1 per TLK99 (solo TTYC); inserire 1, 101, 201 ecc. se sulla stessa linea modem si prevedono più terminali in TTYC (ciascuno con un proprio n. telefonico) Campo alfanumerico di lunghezza massima pari a 32 caratteri per la descrizione del terminale Tipo di classe associata al singolo terminale: Accessi [Presenze o Mensa] Impostazione del numero di caratteri Pad da aggiungere in testa ed in coda a tutti i messaggi inviati da/verso il terminale corrente Identificativo di gruppo per funzione AntiPassBack (funzione non utilizzabile su versione Lite) Definisce il gruppo di appartenenza del terminale per eventuali operazioni di gruppo Impostare Off-line (la versione DCLite non funziona in On-line) E possibile forzare lo stato di un terminale (ad esempio per manutenzione) in uno dei seguenti: - Non forzato (predisposizione automatica) - Inutilizzato (ignorato dal Data-Collector) - Manutenzione (Temporaneamente Fuori Servizio) - Disattivo (Fuori Servizio) - Stand-by (non operativo) - Off-line (operativo in autonomia con tabelle locali) - On-line (non utilizzabile nella versione DCLite) Impostare qui l orario o gli orari (max 8 separati da spazi) relativi allo scarico automatico delle timbrature del terminale (Es.: ) Impostare qui i minuti di intervallo per scarichi giornalieri frequenti (0 significa "nessuno scarico automatico") Selezionare la check box dei giorni in cui si desidera lo scarico dei dati automatico (negli orari prefissati) Numero telefonico (vuoto) Campo valido per terminali connessi su linea modem (LL max = 32); è la stringa che segue il comando ATD (per chiamare a toni, iniziare la stringa con T) Connetti all avvio Inizializzazione all avvio in caso di tabelle modificate (sì) Parametro che consente la connessione automatica del Terminale all avvio del Data-Collector (SI), oppure la sua sospensione (NO); in questo caso sarà l operatore che si farà carico della connessione del/dei terminali dopo l avvio del DC Se tale campo è posto a (sì) e se il programma è lanciato con il parametro da linea di comando /pti, il terminale sarà inizializzato (se le relative tabelle nel frattempo sono state modificate); se tale campo è posto a (no), il terminale non sarà inizializzato (mantenendo attive le vecchie tabelle) 19

20 Operatività del programma DCcfg Alla prima esecuzione del DCcfg è fondamentale configurare i parametri di connessione al DBMS; se non esiste un DBMS di base il DataCollector lavora esattamente come un DCLite. Premendo il pulsante Connessioni DB si accede alla maschera di configurazione: Di seguito la tabella con la descrizione dei parametri relativi a questa scheda: Parametri Tipo DB Input Path DB Input Utente Password Servizio Tipo DB Output Path DB Output Utente Password Servizio Descrizione Indica il tipo di DB di input, può assumere i valori: None - Access - Oracle In base al tipo DB selezionato si attivano i campi sotto elencati Indica la posizione in cui si trova il DataBase di input; questo campo è attivo solo se il tipo DB input è ACCESS Utente di connessione al DB di input; questo campo è attivo solo se il tipo DB input è ORACLE Password di connessione al DB di input; questo campo è attivo solo se il tipo DB input è ORACLE Nome del Servizio DB di input; questo campo è attivo solo se il tipo DB input è ORACLE Indica il tipo di DB di Output, può assumere i valori: None - Access - Oracle In base al tipo DB selezionato si attivano i campi sotto elencati Indica la posizione in cui si trova il Database di Output; questo campo è attivo solo se il tipo DB output è ACCESS Utente di connessione al DB di output; questo campo è attivo solo se il tipo DB output è ORACLE Passwrd di connessione al DB di output; questo campo è attivo solo se il tipo DB output è ORACLE Nome del Servizio DB di output; questo campo è attivo solo se il tipo DB output è ORACLE 20

21 Dopo aver configurato i parametri di connessione ai Database si può procedere con la configurazione delle Linee. Premere il pulsante della sezione Linee di fianco all albero dell impianto; sarà visualizzata la seguente maschera di aggiunta Linea: Inserire Numero e Descrizione (descritti sopra alla sezione Linea) e premere il pulsante OK ; la nuova linea viene aggiunta all albero dell impianto, consentendo di procedere alla configurazione dei parametri di comunicazione (la nuova linea nasce con la configurazione di default: Seriale porta=1 velocità=9600 parità=dispari). Creare una Linea Seriale Se il terminale è direttamente collegato al PC tramite la COM, impostare la ListBox Tipo sul valore Seriale e la ListBox Porta sul numero corrispondente a dove si è collegato il cavo; i parametri delle ListBox Velocità e Parità devono coincidere con quelli settati sulla diagnostica e configurazione del terminale. Creare una Linea Modem Seriale Se il terminale è collegato al PC tramite linea telefonica, impostare la ListBox Tipo sul valore Modem Seriale e la ListBox Porta sul numero corrispondente a dove si è collegato il modem; il parametro della ListBox Velocità deve coincidere con quello settato sulla diagnostica e configurazione del terminale. Se il modem necessita di configurazioni particolari, inserire la Stringa di Inizializzazione ; il Data-Collector la passerà al modem chiamante prima della composizione del numero di telefono. Il Numero Telefonico corrisponde a quello del modem ricevente; inserire una T prima del numero se la linea telefonica è a Toni, una P se la linea è ad impulsi; se viene specificato un numero di telefono anche a livello terminale il Data-Collector utilizzerà solo quello associato al terminale e non alla Linea. 21

22 Creare una Linea Rete Se il terminale è collegato al PC tramite un adattatore di rete (XCD, NETQ, PONY ecc.) impostare la ListBox Tipo sul valore Rete, inserire l Indirizzo-IP corrispondente all adattore di rete e il numero di Porta TCP interno dell adattatore (il terminale è sempre collegato sulla porta seriale dell adattatore); questi 2 parametri verranno utilizzati da Data-Collector per raggiungere l adattatore di Rete; la comunicazione tra l adattore di rete e il terminale dipende esclusivamente dai parametri di diagnostica e configurazione del terminale e della porta seriale dell adattatore. Creare una Linea Modem di Rete Se il terminale è collegato al PC tramite un adattatore di rete (XCD, NETQ, PONY ecc.) e un modem, impostare la ListBox Tipo sul valore Modem Rete, inserire l Indirizzo IP corrispondente all adattore di rete e il numero di Porta TCP interno dell adattatore (il modem è sempre collegato sulla porta seriale dell adattatore); questi 2 parametri verranno utilizzati da Data- Collector per raggiungere l adattatore di Rete; la comunicazione tra l adattore di rete e il modem dipende esclusivamente dai parametri di configurazione dei due dispositivi. Se il modem necessita di configurazioni particolari inserire la Stringa di Inizializzazione ; il DataCollector la passerà al modem chiamante prima della composizione del numero di telefono. Il Numero Telefonico corrisponde a quello del modem ricevente; inserire una T prima del numero se la linea telefonica è a Toni, una P se la linea è ad impulsi; se viene specificato un numero di telefono anche a livello terminale il Data-Collector utilizzerà solo quello associato al terminale e non alla Linea. Per verificare le configurazioni dell adattatore di rete, collegarsi tramite telnet, inserire utente e password (se non variati dall utente coincidono con quelli dichiarati dal costruttore; vedere manuale dispositivo) e utilizzare i comandi di shell; i valori da verificare sono: Parity, Flow-Control, Speed, Bits e Stop. Dopo aver creato la linea procedere alla creazione del terminale/i. 22

23 Creare un nuovo Terminale Premere il pulsante della sezione Term. di fianco all albero dell impianto; verrà visualizzata la maschera di aggiunta Terminale: Inserire Numero, Indirizzo e Descrizione (descritti sopra alla sezione Terminale); il campo Linea viene proposto in automatico in base alla linea su cui si era posizionati; premere il pulsante OK ; il nuovo terminale viene aggiunto all albero dell impianto consentendo di procedere alla configurazione dei parametri (il nuovo terminale nasce con la configurazione di default). Se il terminale è collegato ad una linea di tipo Modem Seriale o Modem di Rete, il Numero Telefonico corrisponde a quello del modem ricevente; inserire una T prima del numero se la linea telefonica è a Toni, una P se la linea è ad impulsi; se viene specificato un numero di telefono i Data- Collector utilizzerà solo quello associato al terminale. Procedere alla gestione delle tabelle da caricare sul terminale: premendo il pulsante Tabelle DC si aprirà la maschera di Parametri Terminale. 23

24 Gestione Tabelle e Parametri Terminale Per ogni nuovo terminale si utilizzano i Valori generali (parametri di default) che vengono caricati nelle tabelle t00config e t01param; attivando la check-box Usa Valori Personalizzati, al salvataggio delle modifiche vengono create delle tabelle personalizzate per il terminale. Nel frame Tabelle Terminale viene riportato l elenco delle tabelle attivate per quel terminale; questo elenco è sempre personalizzato per ogni terminale. Le tabelle obbligatorie sono: t00config, t01param, t02badge e t99eventi (l evento caricato di default è ACCESSI ; la list-box consente di variare il tipo di evento mostrando quelli disponibili nella tabella t99eventi). Note Aggiuntive In ogni maschera del DCcfg le modifiche alle configurazioni vengono validate solo alla pressione del pulsante Salva o dopo eventuale richiesta di Conferma generata dalla pressione dei tasti Chiudi o Ripristina. 24

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1 Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente Ver. 1.1 1 Indice 1 Introduzione 4 1.1 Dichiarazione di Conformità.............................. 4 1.2 Contenuto della Confezione..............................

Dettagli

SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA

SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it SLDLP GALAXY GOLD - PROGRAMMA DI TELE-ASSISTENZA

Dettagli

Manuale di installazione e dell utente

Manuale di installazione e dell utente Manuale di installazione e dell utente 16 bit, per Windows 3.1 ii Informazioni sul copyright Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, memorizzata o tradotta in

Dettagli

ACCESSO A DRIVE REMOTO TRAMITE MODEM

ACCESSO A DRIVE REMOTO TRAMITE MODEM ACCESSO A DRIVE REMOTO TRAMITE MODEM Autore: Giulio Sassetti Indice revisione Data Descrizione modifica V01.0000 14/6/2006 Emissione V01.1000 29/6/2006 Aggiunti link sommario e ingrandite immagini V01.2000

Dettagli

Manuale accesso a B.Point SaaS

Manuale accesso a B.Point SaaS Manuale accesso a B.Point SaaS Manuale utente INDICE: 1. Introduzione... 1-3 2. Tipi di client... 2-4 Premessa... 2-4 Peculiarità e compatibilità con i browser... 2-4 Configurazione del tipo di Client...

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0

REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0 0 REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0 CONTENUTI 1 PREMESSA... 2 2 CONTENUTO DEL CD DI INSTALLAZIONE... 2 3 INSTALLAZIONE...

Dettagli

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0

AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 AXWIN6 QUICK INSTALL v.3.0 Procedura per l installazione di AxWin6 AxWin6 è un software basato su database Microsoft SQL Server 2008 R2. Il software è composto da AxCom: motore di comunicazione AxWin6

Dettagli

Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100

Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100 Modulo software HD2010MCTC DIR Versione MCTC-Net 100 Revisione 1.4 del 2014/07/24 INDICE PREMESSA... 4 1 - Requisiti di sistema... 5 1.1 Requisiti Hardware... 5 1.2 Requisiti Software... 5 1.3 Connettività...

Dettagli

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE InterNav 2.0.10 InterNav 2010 Guida all uso I diritti d autore del software Intenav sono di proprietà della Internavigare srl Versione manuale: dicembre

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

LabelShop 8. Manuale dell amministratore. Admin Guide

LabelShop 8. Manuale dell amministratore. Admin Guide LabelShop 8 Manuale dell amministratore Admin Guide Guida per l amministratore DOC-OEMCS8-GA-IT-02/03/06 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere

Dettagli

Sartorius ProControl@Inline 3.x

Sartorius ProControl@Inline 3.x Manuale utente Sartorius ProControl@Inline 3.x Programma software Ethernet 98646-002-58 Indice Uso previsto 4 Caratteristiche 4 Tasti di scelta rapida comuni 4 Indicazioni legali 4 Lancio dell applicazione

Dettagli

TERM TALK. software per la raccolta dati

TERM TALK. software per la raccolta dati software per la raccolta dati DESCRIZIONE Nell ambiente Start, Term Talk si caratterizza come strumento per la configurazione e la gestione di una rete di terminali per la raccolta dati. È inoltre di supporto

Dettagli

SOFTWARE PER LA RACCOLTA DATI TERM TALK

SOFTWARE PER LA RACCOLTA DATI TERM TALK SOFTWARE PER LA RACCOLTA DATI TERM TALK Descrizione Nell ambiente Start, Term Talk si caratterizza come strumento per la configurazione e la gestione di una rete di terminali per la raccolta dati. È inoltre

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici

MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici SPECIFICHE TECNICHE MAESTRO-PV Specifiche tecniche per sistema telecontrollo, gestione e invio allarmi per impianti fotovoltaici RSPV05I1 rev.01 0909 (Descrizione) Il sistema di telegestione telecontrollo

Dettagli

CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE 1.01. 1 APesse Guida Utente CA_5100Pal

CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE 1.01. 1 APesse Guida Utente CA_5100Pal 1 CA_5100 PAL GUIDA UTENTE VERSIONE 1.01 1 APesse Guida Utente CA_5100Pal 2 L applicazione si compone di due diversi strati software, il CA_5100 installato sul terminale e lo strato CA_5100Pal di gestione

Dettagli

ELSTER A1700i. Manuale software di lettura Dati Power Master Unit Read Olny. Contatore ELSTER A1700i. Manuale software di lettura dati PMU Read Olny

ELSTER A1700i. Manuale software di lettura Dati Power Master Unit Read Olny. Contatore ELSTER A1700i. Manuale software di lettura dati PMU Read Olny ELSTER A1700i Manuale software di lettura Dati Power Master Unit Read Olny Revisione : 0 Data : Aprile 2011 Software : Power Master Unit Read only 2.4 Firmware : Enel Pagina 1 di 20 1. Presentazione del

Dettagli

COMPATIBILE WINDOWS VISTA

COMPATIBILE WINDOWS VISTA MANUALE D USO CORIS ZERO7 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 Versione 1.1.0.5 Manuale RTS WPOS1 INDICE MANUALE D USO...1 CORIS...1 ZERO7 e compatibili...1 INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA...

Dettagli

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Configurator. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Configurator Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Configurator Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti

Dettagli

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE Di seguito vengono riassunti i passi da seguire per installare l'intellygate. 1. Accedere alle pagine web di configurazione

Dettagli

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA

Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA Hi-Pro 832 Hotel GUIDA RAPIDA 7IS-80376 29/06/2015 SOMMARIO FUNZIONI ALBERGHIERE... 3 Richiamo funzioni tramite menu... 3 Check-in... 3 Costi... 4 Cabine... 4 Stampe... 5 Sveglia... 6 Credito... 6 Stato

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP.

Printer Driver. Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. 4-153-310-42(1) Printer Driver Guida all installazione Questa guida descrive l installazione dei driver stampante per Windows Vista e Windows XP. Prima di usare questo software Prima di usare il driver

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC

BMSO1001. Virtual Switch. Istruzioni d uso 02/10-01 PC BMSO1001 Virtual Switch Istruzioni d uso 02/10-01 PC 2 Virtual Switch Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Concetti fondamentali

Dettagli

Tutti gli altri nomi di prodotti sono marchi o marchi depositati dei rispettivi proprietari.

Tutti gli altri nomi di prodotti sono marchi o marchi depositati dei rispettivi proprietari. Introduzione Premessa PageScope è un software di utilità che consente di controllare, da un punto centrale, stampanti, copiatrici e altre periferiche in rete. Con PageScope si può utilizzare un browser

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096

EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 EUROPLUS - SOFT Art.: 4096 MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Informazioni generali... 3 1.1 Requisiti di sistema...

Dettagli

ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME

ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME Configurazione di Atlas 1.5.X sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013.

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013. Argo Presenze Leggimi Aggiornamento 3.2.0 Data Pubblicazione 15-10-2013 Pagina 1 di 18 Aggiornamento 3.2.0 Variazioni Con la release 3.2.0 viene introdotto un nuovo driver per lo scarico delle transazioni

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

Altiris Carbon Copy. Guida dell'utente

Altiris Carbon Copy. Guida dell'utente Altiris Carbon Copy Guida dell'utente Avviso Le informazioni contenute in questa Guida sono soggette a modifiche senza preavviso. LA ALTIRIS, INC. DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI OMISSIONI O

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Introduzione ScanRouter V2 Lite è un server consegna che può consegnare i documenti letti da uno scanner o consegnati da DeskTopBinder V2 a una determinata destinazione attraverso

Dettagli

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE Sommario Cosa è...2 Cosa fa...3 Protezione del software:...3 Protezione delle stampe laser:...3 Modalità di attivazione chiave laser e ricarica contatori dichiarazioni da

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Convertitore di rete NETCON

Convertitore di rete NETCON MANUALE DI PROGRAMMAZIONE INTERFACCIA TCP/IP PER SISTEMI REVERBERI Convertitore di rete NETCON RMNE24I0 rev. 1 0708 I N D I C E 1. Scopo... 4 2. Descrizione... 4 3. Collegamenti elettrici del dispositivo...

Dettagli

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Installazione e Configurazione PDL Cittadino CRS-FORM-MES#346 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0

Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0 Web Inserimento Rapporti Manuale amministratore versione 3.2.0 Premessa Indice 1. Premessa... 4 1.1. Descrizione del documento... 4 1.1.1. Scopo... 4 1.1.2. Destinatari... 4 1.2. Convenzioni utilizzate

Dettagli

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE ENTERPRISE 2006 INTERFACCIA GRAFICA PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE DI SISTEMI 1019 MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Enterprise-ITA-27-05-2008 2006 1 Sommario Introduzione... 3 Release... 3 Principali caratteristiche...

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

SMS-GPS MANAGER. Software per la gestione remota ed automatizzata dei telecontrolli gsm con e senza gps

SMS-GPS MANAGER. Software per la gestione remota ed automatizzata dei telecontrolli gsm con e senza gps SOFTWARE PER LA GESTIONE DEI TELECONTROLLI SMS-GPS MANAGER Software per la gestione remota ed automatizzata dei telecontrolli gsm con e senza gps Rev.0911 Pag.1 di 8 www.carrideo.it INDICE 1. DESCRIZIONE

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

Manuale SeceCBI CSE 04

Manuale SeceCBI CSE 04 Titolo Documento: Manuale SeceCBI CSE 04 Tipologia Documento: Manuale Servizi Codice Identificazione: PSECECBI04-TE-005-03-B07 Data Emissione: 2004-01-30 Pagina 1/45 Nominativo Funzione Data Firma Redazione

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

Digital Persona Client/Server

Digital Persona Client/Server Documentazione Tecnica Digital Persona Client/Server Installazione 03/10/2012 INDICE DOCUMENTO Introduzione... 3 Versioni del documento... 3 Premessa... 3 Digital Persona... 3 Prerequisiti... 3 Installazione...

Dettagli

Manuale d uso M-bus View

Manuale d uso M-bus View Manuale d uso M-bus View Indice Richieste minime...3 installazione...3 Definizioni...4 Lista Hot-Keys...4 sommario banca dati...5 simboli per l edificio...6 simboli per gli apparecchi...6 Stato di lettura

Dettagli

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 -

LGVision. Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP. Rel. 1.0. Sistel S.r.l. Suno - No - 1 - Terminale Braille, Zoom e Sintesi Vocale per Promelit Progetto Open IP Rel. 1.0-1 - Sistel S.r.l. Suno - No Sommario Descrizione Prodotto 3 Prerequisiti 4 Installazione SW 4 Abilitazione del SW 4 Installazione

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

Release 3.5. L installazione del modulo D.B.S. (Data Base Supervisor) è consigliata ma non costituisce un prerequisito.

Release 3.5. L installazione del modulo D.B.S. (Data Base Supervisor) è consigliata ma non costituisce un prerequisito. D.B.S. job scheduler è uno strumento studiato per risolvere tutti i problemi legati alla schedulazione ed esecuzione coordinata di processi locali o remoti sul sistema AS/400. Il prodotto include funzioni

Dettagli

CERTIFICATO CONTO CONSUNTIVO 2014

CERTIFICATO CONTO CONSUNTIVO 2014 CERTIFICATO CONTO CONSUNTIVO 204 Presupposti tecnici per l utilizzo del programma Il CD contiene la procedura di gestione del Certificato al Conto consuntivo funzionante con i sistemi operativi Windows

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST

SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST Istruzioni per l uso SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST 3-348-848-29 6/5.09 Indice Pagina 1 Generalità... 3 1.1 Update del software... 3 1.2 Abilitazione di

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Canon cost manager. per stampanti e plotter Canon LFP. Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP. Manuale d'uso

Canon cost manager. per stampanti e plotter Canon LFP. Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP. Manuale d'uso Canon cost manager per stampanti e plotter Canon LFP Versione per Windows 98-ME, NT 4.0-2000-XP Manuale d'uso Sommario Manuale di Canon cost manager BENVENUTI IN CANON COST MANAGER 3 CAPITOLO I - INSTALLAZIONE

Dettagli

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4)

CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) CENTRALE ANTINCENDIO PMT 200/202 (EN54-2/4) MANUALE DEL SOFTWARE DI CONFIGURAZIONE IMQ APPROVED CERTIF. N :CA12.00048 (PMT200) CA12.00049 (PMT202) Sw20xa02 del 01.09.2000 INDICE GENERALE Installazione

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

A.0.0 ACCENTRA WEB PER ACQUISIZIONE DATI

A.0.0 ACCENTRA WEB PER ACQUISIZIONE DATI A.0.0 ACCENTRA WEB PER ACQUISIZIONE DATI Il programma Accentra Web fornito, installato dall utente sui PC Accentratori di sorveglianza ( 1 principale +3secondari), permette la comunicazione in rete Ethernet

Dettagli

Guardian 1.0. Guardian 1.0. - Manuale

Guardian 1.0. Guardian 1.0. - Manuale Guardian 1.0 Guardian è un sistema gestionale di allarmi e segnalazioni provenienti da periferiche remote. Le periferiche remote possono essere di qualunque tipo purchè abbiano un sistema concentratore

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

Guida rapida per l installazione

Guida rapida per l installazione Guida rapida per l installazione Modem Router wireless ADSL2+ EUSSO Guida Installazione e Configurazione Premessa La presente guida riporta le istruzioni per installare e configurare rapidamente il router

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A.

Manuale dell Utente 1.0.4 VOLA 4. Release. Vola S.p.A. Release 1.0.4 VOLA 4 Manuale dell Utente Vola S.p.A. Traversa di Via Libeccio snc Z.I. Cotone 55049 Viareggio (LU) Tel +39 0584 43671 Fax +39 0584 436700 info@vola.it www.vola.it Sommario INTRODUZIONE

Dettagli

QUICK START SOFTWARE RAS PLUS eneo

QUICK START SOFTWARE RAS PLUS eneo Pag. 1 QUICK START SOFTWARE RAS PLUS eneo Vers. 1.0.1 Stampato il 21/05/08 Requisiti minimi di sistema: Sistema operativo: Microsoft Windows XP/VISTA (Windows 2000 compatibile fino a vers. 1.8.2) CPU:

Dettagli

Digital To Ethernet Converter DTE01 Manuale Utente. Ver. 1.3

Digital To Ethernet Converter DTE01 Manuale Utente. Ver. 1.3 Digital To Ethernet Converter DTE01 Manuale Utente Ver. 1.3 1 Indice 1 Introduzione 4 1.1 Dichiarazione di Conformità.............................. 4 1.2 Contenuto della Confezione..............................

Dettagli

Aggiornamento, backup e ripristino del software

Aggiornamento, backup e ripristino del software Aggiornamento, backup e ripristino del software Guida per l utente Copyright 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Windows è un marchio registrato negli Stati Uniti di Microsoft Corporation. Le

Dettagli

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente

Aurora Communicator. Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora. Manuale dell utente Aurora Communicator Utilità di monitoraggio per Inverter Aurora Manuale dell utente Data versione autore note 22/11/10 2.4 Nocentini Lorenzo Nota for Windows Sette Il presente lavoro non è pubblicato,

Dettagli

AMSPRIMO by E.A.R. s.r.l

AMSPRIMO by E.A.R. s.r.l AMSPRIMO by E.A.R. s.r.l GUIDA IN LINEA INDICE Introduzione Nella Scatola Requisiti di Sistema Caratteristiche Tecniche Installazione Sistema Configurazione Gestore e Sim Configurazione Attività e Stampa

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Voce per il Referente Aziendale 1 Indice Indice Introduzione 4 Accesso all interfaccia web 4 Gestione Servizi Aziendali 6 Centralino 6 Lista degli Operatori 8 Orari di operatività 11 Parametri

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

SERVIZI MEF www.millewin.it

SERVIZI MEF www.millewin.it manuale utente SERVIZI MEF www.millewin.it SOMMARIO Introduzione 1. Prerequisiti per l'installazione e l'utilizzo di MilleACN 2. Come installare il programma MilleACN 3. Come inserire il Codice di Attivazione

Dettagli

R.T.S. Engineering s.n.c. MANUALE D USO. Valido per:

R.T.S. Engineering s.n.c. MANUALE D USO. Valido per: MANUALE D USO Valido per: Stampante fiscale 3I FTP-FAST e per tutti i modelli 3I dotati di protocollo XonXoff, tramite RS-232, USB o Rete Ethernet COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 (1): Protocollo XonXoff

Dettagli

Schedulatore di Job Release 4.0

Schedulatore di Job Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Schedulatore di Job Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

Manuale Print and fax

Manuale Print and fax Manuale Print and fax Print And Fax è l applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34 GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA 1 of 34 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

REMOTE ACCESS24. Note di installazione

REMOTE ACCESS24. Note di installazione REMOTE ACCESS24 Note di installazione . 2011 Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale: via Monte Rosa, 91 20149 Milano Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale e con qualsiasi

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 1/10/2010 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale...3 1. Glossario...3 2. Presentazione...4 2.1 Funzionamento del sistema...4 2.1.1 Predisposizioni...4

Dettagli

CGM MEDIR Pagina 1 di 29

CGM MEDIR Pagina 1 di 29 GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR Pagina 1 di 29 INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1

Dettagli

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista

Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Convertitore PDF (WSO2PDF) Manuale Sistemista Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1 Introduzione 3 2 Moduli dell applicazione 3 3 Installazione 4 3.1 Installazione da Setup Manager 4 3.2 Installazione da pacchetto

Dettagli

CommNet. Manuale utente Aggiornamento 02/02/2009. Cod. SWUM_00049_it

CommNet. Manuale utente Aggiornamento 02/02/2009. Cod. SWUM_00049_it CommNet Manuale utente Aggiornamento 02/02/2009 Cod. SWUM_00049_it Sommario 1. Introduzione...3 2. Requisiti del sistema...3 3. Installazione...4 3.1. Organizzazione dei files installati...4 4. Premessa...5

Dettagli

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0 Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo AurCord-Controller Ver.4.0 1 Indice Indice...2 Introduzione...3 Specifiche tecniche...3 Installazione del software...4 Collegamenti della

Dettagli

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service Guida all uso Instant Cloud Platform As A Service Prima edizione maggio 2014 Instant Cloud Platform As A Service Sommario Instant Cloud - Platform As A Service... 4 1 Introduzione... 4 2 Instant Cloud...

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00

INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00 Pagina 1 di 16 INSTALLAZIONE E UTILIZZO CONVERTITORE PDF WSO2PDF 1.00 1 SCOPO Lo scopo di questo documento è di fornire supporto tecnico per l installazione e la configurazione del prodotto Convertitore

Dettagli

IT MANUALE TECNICO. Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449. www.comelitgroup.com

IT MANUALE TECNICO. Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449. www.comelitgroup.com IT MANUALE TECNICO Manuale tecnico software ViP Manager Art. 1449 www.comelitgroup.com SOMMARIO 1 Installazione software ViP Manager Art. 1449... 5 1.1 Requisiti sistema....5 1.2 Procedura di installazione...5

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli