MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE"

Transcript

1 MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE

2 INDICE Premessa... 3 Caratteristiche... 3 Precauzioni... 3 Descrizione... 4 Dispositivi di controllo e connettori... 6 Pannello frontale... 6 Pannello posteriore... 7 Collegamenti... 8 PROGRAMMAZIONE... 9 PARAMETRI GENERALI... 9 ABILITAZIONI PRIORITA / PASSWORD MENU ABILITAZIONI...12 PORTE SERIALI OROLOGIO / CALENDARIO MENU EVENTI...15 MENU FUNZIONI...18 SINCRONIZZAZIONE...19 FUNZIONI SPECIALI...19 MENU ALLARMI...21 ABILITAZIONE ALLARMI TIPO ALLARME...21 TIPO INGRESSO...22 RESET MANUALE...22 RESET AUTOMATICO...22 MENU MONITOR SCRITTE...23 POSIZIONE...23 SEQUENZA...24 MENU TELECAMERA...25 TITOLO...25 TITOLO ALLARME...25 VIDEO LOSS TELEMETRIA...26 MENU PERIFERICHE...28 TASTIERE...28 VIDEOREGISTRATORE...29 MENU SEQUENZE SEQUENZA...31 MULTI SEQUENZA SALVO...33 TOUR LINGUA..37 BACK-UP Operatività standard...39 Installazione Modello da tavolo...43 Montaggio a rack Settaggi interni Dimensioni...44 Specifiche tecniche...44 Tabelle connettori...45 Accessori opzionali...46 Appendice 1 : FUNZIONI SPECIALI Appendice 2 : VIDEOREGISTRATORI SERIALI Appendice 3 : SFERE DIAMOND Appendice 4 : RICEVITORI TELEMETRICI Appendice 5 : COLLEGAMENTO PC PER DOWNLOAD/ UPLOAD SOFTWARE Appendice 6 : COLLEGAMENTO PC Appendice 7 : RICEVITORI TELEMETRICI VIDEOSYS

3 PREMESSA L ART.4478A/16 è un commutatore a matrice video di elevata qualità adatto per il collegamento di massimo sedici telecamere o altre fonti video. Quattro uscite indipendenti permettono il collegamento di monitors, videoregistratori, ecc... Grazie alla funzione di visualizzazione on-screen è possibile raggiungere un efficienza operativa maggiore. Connettori standard del tipo BNC per ingressi, uscite video e sincronismi, permettono all Art.4478A/16 di essere utilizzata con innumerevoli altre attrezzature TVCC. CARATTERISTICHE 16 ingressi video 4 uscite video 1 ingresso di sincronizzazione 16 uscite di sincronizzazione 16 ingressi di allarme 24 uscite open collector 2 uscite relè Porte seriali RS-232/RS-485 per colloquio con sistemi esterni ingresso clock VCR controllo remoto VCR Telemetria Programmazione a menu guidato Protezione a mezzo password con Login utente Priorità a livelli di accesso Numerazione telecamera programmabile Parzializzazione del sistema Tours universali - Tours programmabili per telecamera - Salvo-Switching per tutti i monitors Sequenze Monitor - Sequenza Monitor individuale definibile da parte dell operatore Sequenza Multi-Monitor Salvo-Switching Rilevazione Video Loss Attivazioni automatiche Elaborazione allarmi Real time clock Funzioni programmabili Eventi / azioni programmabili Uscite stato di allarme Visualizzazione on-screen Upload / Download software PRECAUZIONI Utilizzare esclusivamente la fonte di alimentazione indicata sull etichetta posta sul retro dell apparecchio. Non far cadere oggetti metallici nelle fessure, in quanto ciò potrebbe danneggiare irrimediabilmente l unità. Se ciò dovesse però accadere, togliere subito l alimentazione e rivolgersi al personale qualificato addetto alla manutenzione. Non utilizzare l unità nelle seguenti situazioni: -in luoghi estremamente caldi, freddi o umidi, -in luoghi polverosi, -nelle vicinanze di apparecchiature che generano forti campi magnetici, -in luoghi esposti alla luce solare diretta -in luoghi con scarsa ventilazione. Togliere l alimentazione dell unità e rivolgersi al personale qualificato addetto alla manutenzione nelle seguenti situazioni: -se l unità non funziona normalmente pur avendo rispettato le istruzioni di funzionamento -se l unità è caduta o se l apparecchio ha subito dei danni -se l unità presenta dei notevoli cambiamenti di prestazione. ATTENZIONE : Questo è un prodotto di Classe A. In ambienti domestici potrebbe causare interferenze radio. In questo caso sarà cura dell utente prendere le adeguate contromisure. ATTENZIONE : Questo apparecchio deve essere connesso a terra. Questa unità è stata prodotta in conformità alla direttiva CEE 89/336.

4 DESCRIZIONE PROGRAMMAZIONE A MENU GUIDATO La prima uscita monitor fornisce dei menu su schermo per la programmazione del sistema tramite tastiera. PROTEZIONE A MEZZO PASSWORD CON LOGIN UTENTE 8 password assegnabili agli utenti limitano l accesso degli utenti al sistema. Ogni utente avrà accesso al sistema digitando il suo nome e la password. L opzione Log-In può essere disattivata. PRIORITA A LIVELLI DI ACCESSO 8 livelli di priorità, assegnabili agli utenti, permettono di dare la precedenza alle programmazioni degli utenti con maggiore priorità e di escludere gli utenti con priorità più bassa. SEQUENZA MONITOR L operatore può definire 32 sequenze di massimo 32 telecamere con tempi di sosta indipendenti per ogni telecamera. SEQUENZA MULTI-MONITOR La commutazione Multi-Sequenza viene utilizzata per definire le sequenze preimpostate sui monitor selezionati. È possibile definire fino a 32 Multi-Sequenze. SALVO-SWITCHING È possibile programmare 32 Salvo che l operatore potrà richiamare direttamente sul monitor. È possibile definire una scena predeterminata (preset) ed un azione ausiliaria per ogni telecamera in ogni Salvo. RILEVAZIONE VIDEO LOSS Ogni ingresso telecamera viene scandito per rilevarne il livello del segnale video. In caso di errore sarà eseguita un azione. NUMERAZIONE TELECAMERA PROGRAMMABILE Onde facilitare l identificazione del sito, l utente può sostituire i numeri preimpostati utilizzando dei numeri telecamera che appariranno sullo schermo per indicare il piano, la zona, l area, ecc.... PARZIALIZZAZIONE DEL SISTEMA Una parzializzazione programmabile limita l accesso dell utente ai monitor ed alle telecamere, la visualizzazione di telecamere su monitors e l accesso dell utente alla telemetria. TOURS UNIVERSALI È possibile definire fino a 32 tours universali. Un tour può avere fino a 64 posizioni. Un incremento di posizione avviene quando una delle seguenti condizioni si è verificata : tempo di sequenza ciclica (tempo di sosta), segnalazioni dagli ingressi digitali o di allarme, stato delle fasce orarie e delle funzioni. Il tempo di sosta può essere programmato da 0 a 999 secondi. Ogni posizione può attivare una delle seguenti azioni : avvio Telecamera su Monitor con attivazione Ausliari e Presets, avvio Sequenza su Monitor, avvio Multi-Sequenza su Monitors, esecuzione Salvo-Switching su Monitor, attivazione relè o uscite open collector. ATTIVAZIONE AUTOMATICA Attivazione automatica delle funzioni della matrice subordinate allo stato degli allarmi, alle fasce orarie e agli ingressi digitali. ELABORAZIONE ALLARMI 16 ingressi di allarme configurabili. Ogni ingresso di allarme può essere abilitato/ disabilitato nel menu di programmazione. Gli ingressi di allarme possono essere definiti come normalmente aperti o normalmente chiusi. L ingresso di allarme può anche essere definito come ingresso di allarme remoto. In questo modo l allarme può essere attivato da PC, dal centro di ricezione allarmi, ecc... Può essere resettato manualmente o dopo un ritardo programmabile. REAL TIME CLOCK Un real time clock con l implementazione di fasce orarie con calendario incorporato è in grado di comandare la matrice per ciò che concerne ora & data. Con il calendario é possibile definire il tipo di giorno dell anno (lavorativo o festivo). È possibile definire fino a 16 fasce orarie con rispettivamente quattro intervalli di tempo per ogni fascia.

5 FUNZIONI PROGRAMMABILI La funzione è la somma logica dello stato di allarmi, di fasce orarie, di ingressi digitali e di funzioni. Le funzioni vengono usate per riunire fino a 3 parametri (stato di allarmi, fasce orarie, ecc...) in una funzione che sarà poi in grado di avviare una azione / evento. Le operazioni tra i parametri sono AND, OR, NOR, NAND logici e la negazione di tutte le funzioni. È possibile definire fino a 32 funzioni. EVENTI / AZIONI PROGRAMMABILI È possibile definire fino a 32 eventi. L azione / evento é un utilità di programmazione atta ad automatizzare l elaborazione degli allarmi, fasce orarie, ingressi digitali, funzioni, ecc... L azione selezionata sarà avviata automaticamente non appena l evento programmato si verificherà. L azione può essere un avvio Telecamera su Monitor con attivazione Ausiliari e Presets, avvio Sequenza su Monitor, avvio Multi-Sequenza su Monitors, esecuzione Salvo-Switching su Monitor, esecuzione Tours, attivazione relè o uscite open collector. USCITE STATO DI ALLARME Uscite relè o uscite open collector possono essere attivate in caso di variazione di stato degli ingressi di allarme. PORTE SERIALI RS-232/RS-485 PER COMUNICAZIONE CON SISTEMI ESTERNI Sono disponbili fino a 4 porte seriali per collegare un numero max. di 4 tastiere ed altri apparecchi seriali ; ricevitori telemetrici, VCR, modem, PC, stampanti seriali, ecc... CONTROLLO SITO / TELEMETRIA Le porte seriali RS-485/RS-232 vengono utilizzate per controllare i ricevitori telemetrici che azionano i brandeggi orizzontali/verticali fissi o a velocità variabile; obiettivo zoom, focus e luminosità ed ausiliari su siti telecamera adeguatamente attrezzati. È possibile programmare fino a 100 presets per telecamera. VCR CLOCK Sono disponibili degli ingressi clock da VCR per controllare la matrice via VCR. La sequenza del monitor definito dipende dall impulso del clock VCR. CONTROLLO REMOTO VCR Ogni VCR può essere gestito via porta seriale RS-232 o tramite remote input analogico del videoregistratore (queste opzioni sono disponibili, al momento, solo per videoregistratori Mitsubishi). VISUALIZZAZIONE ON-SCREEN La data, ora, numero telecamera, stato allarme telecamera e monitor ed il titolo programmabile di 16 caratteri vengono inseriti nella/e uscita/e del/dei monitor con l opzione di visualizzazione su schermo. Può essere modificata la posizione sullo schermo e l abilitazione di visualizzazione di ogni parametro (data, ora ecc...). PACCHETTO SOFTWARE DI APPLICAZIONE Ogni sistema contiene un pacchetto Software PC per l upload e download della programmazione.

6 DISPOSITIVI DI CONTROLLO E CONNETTORI PANNELLO FRONTALE 1 (1) ALIMENTAZIONE Premere per accendere/spegnere l apparecchiatura. Il LED si illumina per indicare lo stato di accensione (posizione ON). 6

7 PANNELO POSTERIORE (1) CONNETTORE ALIMENTAZIONE Connettore a vite per collegare l alimentatore 12Vdc. (2) LED DISPLAY + INGRESSI DIGITALI Connettore per display a LED ed ingressi digitali (D-25F). Permette di collegare due display a LED con anodo comune. Disponibili anche sette ingressi digitali programmabili. (3) USCITE OPEN COLLECTOR Connettore D-25F con ventiquattro uscite open collector. (4) INGRESSI DI ALLARME + RELE Connettore D-25F con sedici ingressi di allarme e due uscite relè con contatti NA, NC e comune. (5) VCR 1 / ANALOGICO Connettore D-9F per collegare il VCR in controllo analogico. (6) VCR 2 / ANALOGICO Connettore D-9F per collegare il VCR in controllo analogico. (8) RS-485 / TELEMETRIA Connettore RS-485 controllo sito (D-9F). Permette di collegare fino a 10 sfere Diamond o 16 ricevitori telemetrici. (9) RS-232 / VCR Connettore D9-F per collegare il VCR in controllo seriale. (10) RS-232 / PC Connettore D-9F - porta seriale RS-232 per collegare un Personal Computer. (11) INGRESSI VCR-CLOCK Due connettori ingresso clock VCR (BNC). (12) INGRESSO DI SINCRONIZZAZIONE Connettore ingresso sincronizzazione (BNC). (13) INGRESSI VIDEO Sedici connettori ingressi video (BNC). (14) USCITE VIDEO Quattro connettori uscite video (BNC). (7) RS-485 / TASTIERE Connettore tastiera RS-485 (D-9F) per collegare fino a quattro tastiere di sistema. (15) USCITE DI SINCRONISMO Sedici connettori uscite di sincronizzazione (BNC). 7

8 COLLEGAMENTI Ricordarsi di togliere l alimentazione prima di eseguire il collegamento con altre apparecchiature. Fare riferimento al manuale d uso delle apparecchiature da collegare. COLLEGAMENTI TIPICI DI SISTEMA ALARM SENSORS VCR CAM VCR 12VDC CAM MON PC Nota: La porta seriale RS-485/KBD permette di collegare fino a quattro tastiere. (MiniKey) La porta seriale RS-485/P&T permette di collegare fino a dieci sfere Diamond. (Appendice 3, Fastscan) Le porte seriali RS-232/VCR e RS-232/PC permettono di collegare fino a due videoregistratori (Appendice 2, Mitsubishi), 16 ricevitori telemetrici (Appendice 4) o Personal Computer (Appendice 6). 8

9 PROGRAMMAZIONE È possibile accedere alla programmazione solo dalla tastiera di sistema MiniKey. Per ragioni di sicurezza questo sistema è stato dotato di una password di accesso con dei livelli di priorità. Per accedere ai menu da una tastiera MiniKey premere il tasto e MON e TOUR contemporaneamente. PROGRAMMAZIONE >PARAMETRI GENERALI MENU ALLARMI MENU MONITOR MENU TELECAMERA MENU PERIFERICHE MENU SEQUENZE BACK-UP Seguendo queste procedure sarà possibile visualizzare il menu principale di PROGRAMMAZIONE. Per selezionare una funzione del menu PROGRAMMAZIONE: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. PARAMETRI GENERALI PARAMETRI GENERALI >ABILITAZIONI PRIORITA' / PASSWORD MENU ABILITAZIONI PORTE SERIALI OROLOGIO / CALENDARIO MENU EVENTI MENU FUNZIONI SINCRONIZZAZIONE FUNZIONI SPECIALI Per selezionare una funzione del menu PARAMETRI GENERALI : 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Il menu PARAMETRI GENERALI fornisce i mezzi per definire l accesso al sistema, priorità accesso alla programmazione, porte seriali, ora e data, eventi, funzioni, sincronizzazione e funzioni speciali di sicurezza. Ogni selezione del menu PARAMETRI GENERALI fa apparire un altro menu. 9

10 ABILITAZIONI ABILITAZIONI >TELECAMERA / MONITOR UTENTE / MONITOR UTENTE / TELECAMERA UTENTE / TELEMETRIA Per selezionare una funzione del menu ABILITAZIONI: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Il menu ABILITAZIONI definisce la parzializzazione del sistema ovvero definisce l accesso alle telecamere ai monitor e l accesso dell utente ai monitor ed alle telecamere. Telecamera / Monitor TELECAMERA / MONITOR CAM:01 MONITOR: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Per modificare l accesso alla visualizzazione della telecamera selezionata sul monitor: 1. Premere i tasti e o i tasti e per selezionare un monitor. (max. 4) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. In questo menu è il monitor che controlla cosa può essere visualizzato. Se l accesso è negato per una certa telecamera, questa non può essere visualizzata su un determinato monitor tramite tastiera. Utente / Monitor UTENTE / MONITOR MON:01 UTENTE: :SSSS X- Per modificare l accesso di un utente al monitor: 1. Premere i tasti e o i tasti e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sul monitor selezionato con il tasto,, o. (max. 4) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. Questo menu definisce l accesso dell utente al monitor ; con ciò è possibile impedire ad un utente selezionato di accedere a determinati monitor. 10

11 Utente / Telecamera UTENTE / TELECAMERA CAM:01 UTENTE: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Con questo menu è possibile determinare gli utenti che avranno accesso alla visualizzazione della telecamera ; in questo modo è possibile Per modificare l accesso dell utente alla telecamera selezionata: 1. Premere i tasti e o e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione del cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. escludere degli utenti dalla visualizzazione delle telecamere selezionate su ogni monitor Utente / Telemetria UTENTE / TELEMETRIA CAM:01 UTENTE: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Con questo menu è possibile stabilire quali utenti avranno accesso alla telemetria; in questo Per modificare l accesso alla telemetria sulle telecamere selezionate per gli utenti selezionati. 1. Premere i tasti e o e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione del cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. modo gli utenti selezionati potranno controllare le funzioni remote sulle telecamere selezionate PRIORITA / PASSWORD PRIORITA' / PASSWORD LOG-IN:ABILITATO >UTENTE:001 LIVELLO PRIORITA':001 PASSWORD:xxxxxx Il menu PRIORITA / PASSWORD viene utilizzato per abilitare o disabilitare l identificazione dell immissione della password nel sistema, per definire l utente da selezionare, per configurare un livello di priorità e per impostare una password. L immissione della password é una procedura di sicurezza che permette solo al personale autorizzato di eseguire delle operazioni sul sistema. Per selezionare una funzione del menu PRIORITA / PASSWORD muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per abilitare o disabilitare l immissione password utente: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione (abilitare o disabilitare). Per definire l utente da selezionare: 2. Immettere il numero dell utente (max. 8). 3 Premere il tasto per accettare il numero utente. Per impostare un livello di priorità: 2. Immettere il numero livello priorità.(max. 8) 3. Premere il tasto per accettare il livello priorità. Per impostare la password: Immettere al massimo sei cifre tramite tastiera. 11

12 MENU ABILITAZIONI MENU ABILITAZIONI >TIPO MENU:PARAMETRI GEN LIVELLO:1 Per selezionare una funzione dal MENU ABILITAZIONI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il tipo di menu da selezionare: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. Per impostare un livello del menu: 2. Immettere un numero livello menu. (max. 8) 3. Premere il tasto per accettare il livello menu. Questo menu viene utilizzato per definire il livello del tipo di menu. Se l accesso al menu è abilitato, il livello di priorità selezionato avrà accesso ai menu di programmazione tramite tastiera. PORTE SERIALI PORTE SERIALI >PORTA NUM.:1 MODIFICA Per selezionare una funzione dal menu PORTE SERIALI muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire la porta seriale da selezionare: 2. Immettere il numero della porta da selezionare. (1- RS485/P&T; 2- RS232/VCR; 3- RS-232/PC) 3. Premere il tasto per confermare il numero della porta seriale. Modifica porta: Il menu PORTE SERIALI è utilizzato per selezionare il numero della porta seriale da modificare nel menu successivo. Modifica Porta MODIFICA PORTA >BAUD RATE:1200 PARITY:PARI PROTOCOLLO:VCR 1 CARATTERE:8 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA PORTA: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto fino ad accedere alla selezione. 3. Premere il tasto o per modificare la selezione. (velocità di trasmissione-1200, 2400, 4800 o 9600 baud) (Parity-Pari, Dispori, No) (Protocollo-VCR1, VCR2, Fastscan, Ultrak) (Carattere -7 o 8) 4. Premere il tasto per confermare la selezione visualizzata. Il menu MODIFICA PORTA viene utilizzato per configurare la velocità di trasmissione (baud), parity, protocollo e la lunghezza delle parole per la porta selezionata. (Appendice 2, Appendice 3, Appendice 4) 12

13 OROLOGIO / CALENDARIO OROLOGIO / CALENDARIO >SETTAGGIO CREA CALENDARIO MODIFICA CALENDARIO FASCE ORARIE ORA SOLARE / LEGALE Per selezionare una funzione dal menu OROLOGIO / CALENDARIO: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto fino ad accedere a quella selezione. Il menu OROLOGIO / CALENDARIO definisce l ora, la data, il giorno della settimana, il mese, l anno, il tipo di giorno, le fasce orarie ed i cambiamenti di orario solare/legale. Settaggio SETTAGGIO >FORMATO DATA:GG-MM-AA DATA: ORA: 11:59:59 GIORNO:SABATO CONFERMA Per selezionare una funzione del menu SETTAGGIO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il formato della data: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (MM-GG-AA, GG-MM-AA, AA-MM-GG) Per impostare la data: 2. Immettere le sei cifre in base al formato selezionato. Per impostare l ora: 2. Immettere le sei cifre. Per impostare il giorno della settimana: Per confermare le impostazioni muovere il cursore sulla linea di impostazione e premere il tasto. Crea Calendario CREA CALENDARIO >ANNO:97 1 GENNAIO:DOMENICA CREA Per selezionare una funzione dal menu CREA CALENDARIO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per impostare l anno: 2. Immettere le due cifre. 3. Premere il tasto per confermare l anno. Per modificare il giorno del 1 di gennaio: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. Per confermare il calendario muovere il cursore fino alla riga Crea e premere il tasto. Il menu CREA CALENDARIO definisce il calendario per l anno selezionato. Modifica Calendario 13

14 MODIFICA CALENDARIO MESE:GENNAIO TIPO GIORNO:LAVORAT : : : : 0 X- Per modificare il Tipo di giorno dei mesi selezionati: 1. Premere i tasti e o e per selezionare un mese. 2. Posizionare il cursore sul giorno del mese con il tasto,, o. 3. Premere il tasto per modificare il Tipo di giorno evidenziato dal cursore (giorno lavorativo-1,-2; festivo-1,-2). Premere il tasto X per ritornare al menu principale OROLOGIO / CALENDARIO. Il menu MODIFICA CALENDARIO viene utilizzato per modificare il tipo di giorno nel calendario creato. Fasce Orarie FASCE ORARIE >FASCIA NUM.:01 MODIFICA Per selezionare una funzione del menu FASCE ORARIE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il Fascia Orarie da selezionare: 2. Immettere il Numero della fascia da definire.(max.16) 3. Premere il tasto per accettare il Numero della fascia. Modifica Fascia: Il menu FASCE ORARIE viene utilizzato per selezionare il Numero della fascia da modificare nel menu successivo. Modifica Fasce MODIFICA FASCE >TIPO GIORNO:LAVORAT.-1 DALLE 01:02 ALLE 02:03 DALLE 05:06 ALLE 07:08 DALLE 01:02 ALLE 02:03 DALLE 05:06 ALLE 07:08 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA FASCE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il tipo di giorno: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (giorno lavorativo-1,-2; festivo-1,-2) Per impostare la fascia oraria: 2. Immettere le otto cifre. 14

15 Ora Solare / Legale ORA SOLARE / LEGALE SOLARE > LEGALE >DATA: ORA: 01:01 LEGALE > SOLARE DATA: ORA: 01:01 FORMATO DATA - GG-MM-AA Per selezionare una funzione dal menu ORA SOLARE / LEGALE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per impostare la data: 1. Premere il tasto per accedere Alla selezione. 2. Immettere le sei cifre in base al Formato Data selezionato. Per impostare l ora: 2. Immettere le quattro cifre. Questo menu è utilizzato per definire le modifiche di orario da solare a legale e viceversa dell anno selezionato. MENU EVENTI MENU EVENTI >EVENTO NUM.:01 TIPO EVENTO:ALLARME NUMERO:01 TIPO AZIONE:CAM-MON MODIFICA-CONFERMA Il MENU EVENTI viene utilizzato per identificare ogni EVENTO e per programmare determinate azioni automatiche su EVENTO. È possibile programmare al massimo 64 EVENTI. Per selezionare una funzione dal MENU EVENTI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il Numero Evento da selezionare: 2. Immettere il Numero Evento da definire. (max.64) 3. Premere il tasto per confermare. Per modificare il Numero Evento: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione.(allarme, Funzione, Ingresso, Timer, No) Impostare il Numero Azione: 2. Immettere il Numero Azione. (Allarme-max.80; Funzione-max.32; Ingresso-max.7; Timer-max.16) 3. Premere il tasto per confermare. Per modificare il Tipo Azione: 1. Premere il tasto per modificare varie possibilità. (Cam-Mon, Seq-Mon, MultiSeq-Mon, Salvo, Tour, Relè/Uscita, VCR) Modifica il Tipo Azione. Premere il tasto per accedere alla selezione. Modifica Cam-Mon MODIFICA CAM-MON >CAMERA NUM.:01 MONITOR NUM.:01 PRESET NUM.:001 MODIFICA AUX Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA CAM-MON muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Camera, Monitor e Preset: 2. Immettere il Numero. (Camera -max.16; Monitor - max.4; Preset -max.100, 00-salta) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Modifica Aux: Questo menu viene utilizzato per modificare l azione telecamera-monitor e richiamare preset. 15

16 Modifica Aux MODIFICA AUX AUX 1:ON AUX 2:ON AUX 3:ON AUX 4:ON AUX 5:ON AUX 6:ON AUX 7:ON AUX 8:ON Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA AUX muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare dal Aux 1 al Aux 8: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off, Ignora) Se il sito telecamera è dotato di un ricevitore telemetrico con relè ausiliari, è possibile attivare automaticamente un uscita ausiliaria definita in questo menu. Modifica Seq-Mon MODIFICA SEQ-MON >MONITOR NUM.:01 SEQ NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA SEQ-MON muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Monitor e Numero Sequenza: 2. Immettere il numero. (Monitor-max.4; Seq-max.32, 33-sequenza base) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire le Sequenze che possono essere attivate automaticamente sui monitor selezionati. Modifica Multi-Sequenza MODIFICA MULTI-SEQ MULTI-SEQ NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA MULTI-SEQUENZA muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Multi-Seq: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire la Multi-Sequenza che può essere attivata automaticamente. Modifica Salvo Switching 16

17 MODIFICA SALVO SALVO NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA SALVO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Salvo: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire il Salvo Switching che può essere attivato automaticamente. Modifica Tour MODIFICA TOUR TOUR NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA TOUR muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Tour: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire il Tour (videoronda) che può essere attivato automaticamente. Modifica Uscite MODIFICA USCITE RELE'/USCITA NUM.:01 STATO:OFF Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA USCITE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Relè/Uscita: 2. Immettere il numero. (Relè-01, 02; Uscita Open- Collector ) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per modificare lo Stato: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Questo menu viene utilizzato per definire le uscite relè e le uscite open collector che possono essere attivate automaticamente. Modifica VCR Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA 17

18 MODIFICA VCR >VCR:VCR 1 COMANDO:ACCENSIONE COMANDO:PLAY COMANDO:NO SEQ NUM.:00 VCR muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per modificare il VCR e i Comandi: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (VCR -VCR 1 o VCR 2; Comandi - comandi VCR) Per impostare il Numero Seq.: 2. Immettere il numero (max.32, 00-ingnora, 33- seq.base, 34 definita nel menu VCR) 3. Premere il tasto per confermare il Numero Seq.. Questo menu viene utilizzato per definire il clock VCR, il Numero Sequenza abbinato ed i comandi che possono essere attivati automaticamente. MENU FUNZIONI MENU FUNZIONI >FUNZIONE NUM.:001 MODIFICA Per selezionare una funzione dal MENU FUNZIONI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Funzione: 2. Immettere il Numero Funzione da definire. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il Numero Funzione. Modifica Funzione: Il MENU FUNZIONI viene utilizzato per definire delle formule tra parametri legati da operazioni logiche. Modifica Funzione MODIFICA FUNZIONE >PAR.1 TIPO:TIMER PAR.1 NUM.:01 OPER.1 TIPO:OR PAR.2 TIPO:ALLARME PAR.2 NUM.:01 OPER.2 TIPO:OR PAR.3 TIPO:FUNZIONE PAR.3 NUM.:01 NEGAZIONE:SI In questo menu gli operatori sono AND, OR, NAND e NOR. La funzione è definita come Par.1 Oper.1 Par.2 Oper.2 Par.3. Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA FUNZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il tipo di parametro Par.1, Par.2 e Par.3: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Timer, Allarme, Funzione, Ingresso) Per impostare il numero del parametro Par.1, Par.2 e Par.3: 2. Immettere il numero (Timer-max.16; Allarmemax.80; Funzione-max.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per modificare il tipo di operazione logica Oper.1 e Oper.2: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (And, Or, Nand, Nor) Per negare la funzione: Premere il tasto per modificare quella selezione. (Si, No) SINCRONIZZAZIONE 18

19 SINCRONIZZAZIONE SISTEMA:PAL MODO:NESSUNO Per selezionare una funzione dal menu SINCRONIZZAZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare Sistema e Modo: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Sistema -PAL o NTSC; Modo - Nessuno, Esterno, Ingresso Video) In questo menu si seleziona la modalità di SINCRONIZZAZIONE su segnale video (da 1 a 8) o da sorgente esterna. FUNZIONI SPECIALI FUNZIONI SPECIALI >TIME DELAY FINE NASTRO Per selezionare una funzione dal menu FUNZIONI SPECIALI: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Questo menu viene utilizzato per definire le FUNZIONI SPECIALI utilizzate nelle applicazioni bancarie specifiche. (Appendice 1) Time Delay TIME DELAY >EVENTO:ALLARME EVENTO NUM.:01 TIME DELAY: 02:12 RITARDO RELE':55 VISUALIZZA DELAY:OFF DISPLAY DELAY:OFF Per selezionare una funzione dal menu TIME DELAY muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare l Evento: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Allarme, Funzione, Ingresso, No) Per impostare il Numero Evento: 2. Immettere il numero (Allarme-max.16; Funzionemax.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per impostare il Time Delay: 2. Immettere le quattro cifre. Per impostare il Ritardo Relè: 2. Immettere il Ritardo Relè in secondi. (max.99) 3. Premere il tasto per confermare il Ritardo Relè. Per modificare la Visualizzazione Delay e Display: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Fine Nastro

20 FINE NASTRO >PARAMETRO ATTIVAZIONE VISUALIZZAZIONE:OFF MODIFICA MESSAGGIO BUZZER:OFF LED:OFF Per selezionare una funzione dal menu FINE NASTRO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per selezionare il Parametro Attivazione da definire: Per modificare Visualizzazione, Buzzer e LED: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Modifica Messaggio: Parametro Attivazione PARAMETRO ATTIVAZIONE >FINE NASTRO:ALLARME FINE NASTRO.:01 ARMADIO APERTO:ALLARME ARMADIO APERTO NUM.:01 ARMADIO CHIUSO:ALLARME ARMADIO CHIUSO NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu PARAMETRO ATTIVAZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare Fine Nastro, Armadio Aperto e Armadio Chiuso: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Allarme, Funzione, Ingresso, No) Per impostare il Fine Nastro : 2. Immettere il numero (Allarme-max.16; Funzionemax.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Modifica Messaggio MODIFICA MESSAGGIO FINE NASTRO Per immettere un messaggio nella funzione di menu MODIFICA MESSAGGIO: 1. Premere il tasto o per modificare il carattere. 2. Premere il tasto o per selezionare la posizione del carattere. Premere il tasto X per ritornare al menu principale FINE NASTRO. X-

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd.

ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. ivms-4200 Client Software Manuale Utente Hangzhou Hikvision Digital Technology Co., Ltd. Manuale utente del Client software ivms-4200 Informazioni Le informazioni contenute in questo documento sono soggette

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili.

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili. Made in Italy Sistemi gestione code MS32 Il sistema può utilizzare : - la documentazione eventi, numero di operazioni per servizio e postazione e dei tempi medi di attesa, con il programma MSW - il servizio

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 PREMESSA L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU SUPER MISTER HORECA 5.0 L INSTALLAZIONE RICHIEDE L ATTIVAZIONE TELEFONICA TRAMITE KEY CODE PRIMA DI EFFETTUARE

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Manuale dell utente di TruVision NVR 10

Manuale dell utente di TruVision NVR 10 Manuale dell utente di TruVision NVR 10 P/N 1072766C-EN REV 1.0 ISS 15OCT14 Copyright Marchi commerciali e brevetti Produttore Conformità alle norme FCC Canada Conformità ACMA Certificazione Direttive

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

Panasonic. Analog Pbx System KX-TES 824 (NE) e TEA308 (NE) Chiamate senza restrizioni (PIN,Codice Conto e Cambio COS)

Panasonic. Analog Pbx System KX-TES 824 (NE) e TEA308 (NE) Chiamate senza restrizioni (PIN,Codice Conto e Cambio COS) Panasonic Analog Pbx System KX-TES 824 (NE) e TEA308 (NE) Chiamate senza restrizioni (PIN,Codice Conto e Cambio COS) Centrale Telefonica KX-TES 824 e TEA308 Informazione Tecnica N 010 Panasonic Italia

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento Controllo Elettronico MACROLogic per Dat Air Manuale 201713A01 Emissione 10.99 Sostituisce --.-- Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento 1370 Controllo

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

AMPLIFICATORE LINEARE 2KW A STATO SOLIDO COMPLETAMENTE AUTOMATICO

AMPLIFICATORE LINEARE 2KW A STATO SOLIDO COMPLETAMENTE AUTOMATICO AMPLIFICATORE LINEARE 2KW A STATO SOLIDO COMPLETAMENTE AUTOMATICO MANUALE D USO Rev. 1.1 Indice IMPORTANTE... 4 PRECAUZIONI... 4 DISIMBALLAGGIO... 7 Accessori forniti in dotazione... 7 1. DESCRIZIONE DEI

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT

Introduzione. Esempio 1. Soluzione: SPOSTA_1.BAT Introduzione Un file batch è un file di testo di tipo ASCII che contiene una sequenza di comandi DOS. I file batch devono avere estensione.bat I comandi DOS all interno dei programmi batch sono eseguiti

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Risoluzione di altri problemi di stampa

Risoluzione di altri problemi di stampa di altri problemi di stampa Nella tabella riportata di seguito sono indicate le soluzioni ad altri problemi di stampa. 1 Il display del pannello operatore è vuoto o contiene solo simboli di diamanti. La

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli