MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE"

Transcript

1 MATRICE COMPATTA 16 INGRESSI 4 USCITE

2 INDICE Premessa... 3 Caratteristiche... 3 Precauzioni... 3 Descrizione... 4 Dispositivi di controllo e connettori... 6 Pannello frontale... 6 Pannello posteriore... 7 Collegamenti... 8 PROGRAMMAZIONE... 9 PARAMETRI GENERALI... 9 ABILITAZIONI PRIORITA / PASSWORD MENU ABILITAZIONI...12 PORTE SERIALI OROLOGIO / CALENDARIO MENU EVENTI...15 MENU FUNZIONI...18 SINCRONIZZAZIONE...19 FUNZIONI SPECIALI...19 MENU ALLARMI...21 ABILITAZIONE ALLARMI TIPO ALLARME...21 TIPO INGRESSO...22 RESET MANUALE...22 RESET AUTOMATICO...22 MENU MONITOR SCRITTE...23 POSIZIONE...23 SEQUENZA...24 MENU TELECAMERA...25 TITOLO...25 TITOLO ALLARME...25 VIDEO LOSS TELEMETRIA...26 MENU PERIFERICHE...28 TASTIERE...28 VIDEOREGISTRATORE...29 MENU SEQUENZE SEQUENZA...31 MULTI SEQUENZA SALVO...33 TOUR LINGUA..37 BACK-UP Operatività standard...39 Installazione Modello da tavolo...43 Montaggio a rack Settaggi interni Dimensioni...44 Specifiche tecniche...44 Tabelle connettori...45 Accessori opzionali...46 Appendice 1 : FUNZIONI SPECIALI Appendice 2 : VIDEOREGISTRATORI SERIALI Appendice 3 : SFERE DIAMOND Appendice 4 : RICEVITORI TELEMETRICI Appendice 5 : COLLEGAMENTO PC PER DOWNLOAD/ UPLOAD SOFTWARE Appendice 6 : COLLEGAMENTO PC Appendice 7 : RICEVITORI TELEMETRICI VIDEOSYS

3 PREMESSA L ART.4478A/16 è un commutatore a matrice video di elevata qualità adatto per il collegamento di massimo sedici telecamere o altre fonti video. Quattro uscite indipendenti permettono il collegamento di monitors, videoregistratori, ecc... Grazie alla funzione di visualizzazione on-screen è possibile raggiungere un efficienza operativa maggiore. Connettori standard del tipo BNC per ingressi, uscite video e sincronismi, permettono all Art.4478A/16 di essere utilizzata con innumerevoli altre attrezzature TVCC. CARATTERISTICHE 16 ingressi video 4 uscite video 1 ingresso di sincronizzazione 16 uscite di sincronizzazione 16 ingressi di allarme 24 uscite open collector 2 uscite relè Porte seriali RS-232/RS-485 per colloquio con sistemi esterni ingresso clock VCR controllo remoto VCR Telemetria Programmazione a menu guidato Protezione a mezzo password con Login utente Priorità a livelli di accesso Numerazione telecamera programmabile Parzializzazione del sistema Tours universali - Tours programmabili per telecamera - Salvo-Switching per tutti i monitors Sequenze Monitor - Sequenza Monitor individuale definibile da parte dell operatore Sequenza Multi-Monitor Salvo-Switching Rilevazione Video Loss Attivazioni automatiche Elaborazione allarmi Real time clock Funzioni programmabili Eventi / azioni programmabili Uscite stato di allarme Visualizzazione on-screen Upload / Download software PRECAUZIONI Utilizzare esclusivamente la fonte di alimentazione indicata sull etichetta posta sul retro dell apparecchio. Non far cadere oggetti metallici nelle fessure, in quanto ciò potrebbe danneggiare irrimediabilmente l unità. Se ciò dovesse però accadere, togliere subito l alimentazione e rivolgersi al personale qualificato addetto alla manutenzione. Non utilizzare l unità nelle seguenti situazioni: -in luoghi estremamente caldi, freddi o umidi, -in luoghi polverosi, -nelle vicinanze di apparecchiature che generano forti campi magnetici, -in luoghi esposti alla luce solare diretta -in luoghi con scarsa ventilazione. Togliere l alimentazione dell unità e rivolgersi al personale qualificato addetto alla manutenzione nelle seguenti situazioni: -se l unità non funziona normalmente pur avendo rispettato le istruzioni di funzionamento -se l unità è caduta o se l apparecchio ha subito dei danni -se l unità presenta dei notevoli cambiamenti di prestazione. ATTENZIONE : Questo è un prodotto di Classe A. In ambienti domestici potrebbe causare interferenze radio. In questo caso sarà cura dell utente prendere le adeguate contromisure. ATTENZIONE : Questo apparecchio deve essere connesso a terra. Questa unità è stata prodotta in conformità alla direttiva CEE 89/336.

4 DESCRIZIONE PROGRAMMAZIONE A MENU GUIDATO La prima uscita monitor fornisce dei menu su schermo per la programmazione del sistema tramite tastiera. PROTEZIONE A MEZZO PASSWORD CON LOGIN UTENTE 8 password assegnabili agli utenti limitano l accesso degli utenti al sistema. Ogni utente avrà accesso al sistema digitando il suo nome e la password. L opzione Log-In può essere disattivata. PRIORITA A LIVELLI DI ACCESSO 8 livelli di priorità, assegnabili agli utenti, permettono di dare la precedenza alle programmazioni degli utenti con maggiore priorità e di escludere gli utenti con priorità più bassa. SEQUENZA MONITOR L operatore può definire 32 sequenze di massimo 32 telecamere con tempi di sosta indipendenti per ogni telecamera. SEQUENZA MULTI-MONITOR La commutazione Multi-Sequenza viene utilizzata per definire le sequenze preimpostate sui monitor selezionati. È possibile definire fino a 32 Multi-Sequenze. SALVO-SWITCHING È possibile programmare 32 Salvo che l operatore potrà richiamare direttamente sul monitor. È possibile definire una scena predeterminata (preset) ed un azione ausiliaria per ogni telecamera in ogni Salvo. RILEVAZIONE VIDEO LOSS Ogni ingresso telecamera viene scandito per rilevarne il livello del segnale video. In caso di errore sarà eseguita un azione. NUMERAZIONE TELECAMERA PROGRAMMABILE Onde facilitare l identificazione del sito, l utente può sostituire i numeri preimpostati utilizzando dei numeri telecamera che appariranno sullo schermo per indicare il piano, la zona, l area, ecc.... PARZIALIZZAZIONE DEL SISTEMA Una parzializzazione programmabile limita l accesso dell utente ai monitor ed alle telecamere, la visualizzazione di telecamere su monitors e l accesso dell utente alla telemetria. TOURS UNIVERSALI È possibile definire fino a 32 tours universali. Un tour può avere fino a 64 posizioni. Un incremento di posizione avviene quando una delle seguenti condizioni si è verificata : tempo di sequenza ciclica (tempo di sosta), segnalazioni dagli ingressi digitali o di allarme, stato delle fasce orarie e delle funzioni. Il tempo di sosta può essere programmato da 0 a 999 secondi. Ogni posizione può attivare una delle seguenti azioni : avvio Telecamera su Monitor con attivazione Ausliari e Presets, avvio Sequenza su Monitor, avvio Multi-Sequenza su Monitors, esecuzione Salvo-Switching su Monitor, attivazione relè o uscite open collector. ATTIVAZIONE AUTOMATICA Attivazione automatica delle funzioni della matrice subordinate allo stato degli allarmi, alle fasce orarie e agli ingressi digitali. ELABORAZIONE ALLARMI 16 ingressi di allarme configurabili. Ogni ingresso di allarme può essere abilitato/ disabilitato nel menu di programmazione. Gli ingressi di allarme possono essere definiti come normalmente aperti o normalmente chiusi. L ingresso di allarme può anche essere definito come ingresso di allarme remoto. In questo modo l allarme può essere attivato da PC, dal centro di ricezione allarmi, ecc... Può essere resettato manualmente o dopo un ritardo programmabile. REAL TIME CLOCK Un real time clock con l implementazione di fasce orarie con calendario incorporato è in grado di comandare la matrice per ciò che concerne ora & data. Con il calendario é possibile definire il tipo di giorno dell anno (lavorativo o festivo). È possibile definire fino a 16 fasce orarie con rispettivamente quattro intervalli di tempo per ogni fascia.

5 FUNZIONI PROGRAMMABILI La funzione è la somma logica dello stato di allarmi, di fasce orarie, di ingressi digitali e di funzioni. Le funzioni vengono usate per riunire fino a 3 parametri (stato di allarmi, fasce orarie, ecc...) in una funzione che sarà poi in grado di avviare una azione / evento. Le operazioni tra i parametri sono AND, OR, NOR, NAND logici e la negazione di tutte le funzioni. È possibile definire fino a 32 funzioni. EVENTI / AZIONI PROGRAMMABILI È possibile definire fino a 32 eventi. L azione / evento é un utilità di programmazione atta ad automatizzare l elaborazione degli allarmi, fasce orarie, ingressi digitali, funzioni, ecc... L azione selezionata sarà avviata automaticamente non appena l evento programmato si verificherà. L azione può essere un avvio Telecamera su Monitor con attivazione Ausiliari e Presets, avvio Sequenza su Monitor, avvio Multi-Sequenza su Monitors, esecuzione Salvo-Switching su Monitor, esecuzione Tours, attivazione relè o uscite open collector. USCITE STATO DI ALLARME Uscite relè o uscite open collector possono essere attivate in caso di variazione di stato degli ingressi di allarme. PORTE SERIALI RS-232/RS-485 PER COMUNICAZIONE CON SISTEMI ESTERNI Sono disponbili fino a 4 porte seriali per collegare un numero max. di 4 tastiere ed altri apparecchi seriali ; ricevitori telemetrici, VCR, modem, PC, stampanti seriali, ecc... CONTROLLO SITO / TELEMETRIA Le porte seriali RS-485/RS-232 vengono utilizzate per controllare i ricevitori telemetrici che azionano i brandeggi orizzontali/verticali fissi o a velocità variabile; obiettivo zoom, focus e luminosità ed ausiliari su siti telecamera adeguatamente attrezzati. È possibile programmare fino a 100 presets per telecamera. VCR CLOCK Sono disponibili degli ingressi clock da VCR per controllare la matrice via VCR. La sequenza del monitor definito dipende dall impulso del clock VCR. CONTROLLO REMOTO VCR Ogni VCR può essere gestito via porta seriale RS-232 o tramite remote input analogico del videoregistratore (queste opzioni sono disponibili, al momento, solo per videoregistratori Mitsubishi). VISUALIZZAZIONE ON-SCREEN La data, ora, numero telecamera, stato allarme telecamera e monitor ed il titolo programmabile di 16 caratteri vengono inseriti nella/e uscita/e del/dei monitor con l opzione di visualizzazione su schermo. Può essere modificata la posizione sullo schermo e l abilitazione di visualizzazione di ogni parametro (data, ora ecc...). PACCHETTO SOFTWARE DI APPLICAZIONE Ogni sistema contiene un pacchetto Software PC per l upload e download della programmazione.

6 DISPOSITIVI DI CONTROLLO E CONNETTORI PANNELLO FRONTALE 1 (1) ALIMENTAZIONE Premere per accendere/spegnere l apparecchiatura. Il LED si illumina per indicare lo stato di accensione (posizione ON). 6

7 PANNELO POSTERIORE (1) CONNETTORE ALIMENTAZIONE Connettore a vite per collegare l alimentatore 12Vdc. (2) LED DISPLAY + INGRESSI DIGITALI Connettore per display a LED ed ingressi digitali (D-25F). Permette di collegare due display a LED con anodo comune. Disponibili anche sette ingressi digitali programmabili. (3) USCITE OPEN COLLECTOR Connettore D-25F con ventiquattro uscite open collector. (4) INGRESSI DI ALLARME + RELE Connettore D-25F con sedici ingressi di allarme e due uscite relè con contatti NA, NC e comune. (5) VCR 1 / ANALOGICO Connettore D-9F per collegare il VCR in controllo analogico. (6) VCR 2 / ANALOGICO Connettore D-9F per collegare il VCR in controllo analogico. (8) RS-485 / TELEMETRIA Connettore RS-485 controllo sito (D-9F). Permette di collegare fino a 10 sfere Diamond o 16 ricevitori telemetrici. (9) RS-232 / VCR Connettore D9-F per collegare il VCR in controllo seriale. (10) RS-232 / PC Connettore D-9F - porta seriale RS-232 per collegare un Personal Computer. (11) INGRESSI VCR-CLOCK Due connettori ingresso clock VCR (BNC). (12) INGRESSO DI SINCRONIZZAZIONE Connettore ingresso sincronizzazione (BNC). (13) INGRESSI VIDEO Sedici connettori ingressi video (BNC). (14) USCITE VIDEO Quattro connettori uscite video (BNC). (7) RS-485 / TASTIERE Connettore tastiera RS-485 (D-9F) per collegare fino a quattro tastiere di sistema. (15) USCITE DI SINCRONISMO Sedici connettori uscite di sincronizzazione (BNC). 7

8 COLLEGAMENTI Ricordarsi di togliere l alimentazione prima di eseguire il collegamento con altre apparecchiature. Fare riferimento al manuale d uso delle apparecchiature da collegare. COLLEGAMENTI TIPICI DI SISTEMA ALARM SENSORS VCR CAM VCR 12VDC CAM MON PC Nota: La porta seriale RS-485/KBD permette di collegare fino a quattro tastiere. (MiniKey) La porta seriale RS-485/P&T permette di collegare fino a dieci sfere Diamond. (Appendice 3, Fastscan) Le porte seriali RS-232/VCR e RS-232/PC permettono di collegare fino a due videoregistratori (Appendice 2, Mitsubishi), 16 ricevitori telemetrici (Appendice 4) o Personal Computer (Appendice 6). 8

9 PROGRAMMAZIONE È possibile accedere alla programmazione solo dalla tastiera di sistema MiniKey. Per ragioni di sicurezza questo sistema è stato dotato di una password di accesso con dei livelli di priorità. Per accedere ai menu da una tastiera MiniKey premere il tasto e MON e TOUR contemporaneamente. PROGRAMMAZIONE >PARAMETRI GENERALI MENU ALLARMI MENU MONITOR MENU TELECAMERA MENU PERIFERICHE MENU SEQUENZE BACK-UP Seguendo queste procedure sarà possibile visualizzare il menu principale di PROGRAMMAZIONE. Per selezionare una funzione del menu PROGRAMMAZIONE: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. PARAMETRI GENERALI PARAMETRI GENERALI >ABILITAZIONI PRIORITA' / PASSWORD MENU ABILITAZIONI PORTE SERIALI OROLOGIO / CALENDARIO MENU EVENTI MENU FUNZIONI SINCRONIZZAZIONE FUNZIONI SPECIALI Per selezionare una funzione del menu PARAMETRI GENERALI : 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Il menu PARAMETRI GENERALI fornisce i mezzi per definire l accesso al sistema, priorità accesso alla programmazione, porte seriali, ora e data, eventi, funzioni, sincronizzazione e funzioni speciali di sicurezza. Ogni selezione del menu PARAMETRI GENERALI fa apparire un altro menu. 9

10 ABILITAZIONI ABILITAZIONI >TELECAMERA / MONITOR UTENTE / MONITOR UTENTE / TELECAMERA UTENTE / TELEMETRIA Per selezionare una funzione del menu ABILITAZIONI: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Il menu ABILITAZIONI definisce la parzializzazione del sistema ovvero definisce l accesso alle telecamere ai monitor e l accesso dell utente ai monitor ed alle telecamere. Telecamera / Monitor TELECAMERA / MONITOR CAM:01 MONITOR: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Per modificare l accesso alla visualizzazione della telecamera selezionata sul monitor: 1. Premere i tasti e o i tasti e per selezionare un monitor. (max. 4) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. In questo menu è il monitor che controlla cosa può essere visualizzato. Se l accesso è negato per una certa telecamera, questa non può essere visualizzata su un determinato monitor tramite tastiera. Utente / Monitor UTENTE / MONITOR MON:01 UTENTE: :SSSS X- Per modificare l accesso di un utente al monitor: 1. Premere i tasti e o i tasti e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sul monitor selezionato con il tasto,, o. (max. 4) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. Questo menu definisce l accesso dell utente al monitor ; con ciò è possibile impedire ad un utente selezionato di accedere a determinati monitor. 10

11 Utente / Telecamera UTENTE / TELECAMERA CAM:01 UTENTE: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Con questo menu è possibile determinare gli utenti che avranno accesso alla visualizzazione della telecamera ; in questo modo è possibile Per modificare l accesso dell utente alla telecamera selezionata: 1. Premere i tasti e o e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione del cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. escludere degli utenti dalla visualizzazione delle telecamere selezionate su ogni monitor Utente / Telemetria UTENTE / TELEMETRIA CAM:01 UTENTE: :SSSSSSSSSS 11-16:SSSSSS X- Con questo menu è possibile stabilire quali utenti avranno accesso alla telemetria; in questo Per modificare l accesso alla telemetria sulle telecamere selezionate per gli utenti selezionati. 1. Premere i tasti e o e per selezionare un utente. (max. 8) 2. Posizionare il cursore sulla telecamera selezionata con il tasto,, o. (max. 16) 3. Premere il tasto per modificare l accesso alla posizione del cursore.(s-si, N-no) Premere il tasto X per ritornare al menu principale di ABILITAZIONI. modo gli utenti selezionati potranno controllare le funzioni remote sulle telecamere selezionate PRIORITA / PASSWORD PRIORITA' / PASSWORD LOG-IN:ABILITATO >UTENTE:001 LIVELLO PRIORITA':001 PASSWORD:xxxxxx Il menu PRIORITA / PASSWORD viene utilizzato per abilitare o disabilitare l identificazione dell immissione della password nel sistema, per definire l utente da selezionare, per configurare un livello di priorità e per impostare una password. L immissione della password é una procedura di sicurezza che permette solo al personale autorizzato di eseguire delle operazioni sul sistema. Per selezionare una funzione del menu PRIORITA / PASSWORD muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per abilitare o disabilitare l immissione password utente: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione (abilitare o disabilitare). Per definire l utente da selezionare: 2. Immettere il numero dell utente (max. 8). 3 Premere il tasto per accettare il numero utente. Per impostare un livello di priorità: 2. Immettere il numero livello priorità.(max. 8) 3. Premere il tasto per accettare il livello priorità. Per impostare la password: Immettere al massimo sei cifre tramite tastiera. 11

12 MENU ABILITAZIONI MENU ABILITAZIONI >TIPO MENU:PARAMETRI GEN LIVELLO:1 Per selezionare una funzione dal MENU ABILITAZIONI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il tipo di menu da selezionare: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. Per impostare un livello del menu: 2. Immettere un numero livello menu. (max. 8) 3. Premere il tasto per accettare il livello menu. Questo menu viene utilizzato per definire il livello del tipo di menu. Se l accesso al menu è abilitato, il livello di priorità selezionato avrà accesso ai menu di programmazione tramite tastiera. PORTE SERIALI PORTE SERIALI >PORTA NUM.:1 MODIFICA Per selezionare una funzione dal menu PORTE SERIALI muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire la porta seriale da selezionare: 2. Immettere il numero della porta da selezionare. (1- RS485/P&T; 2- RS232/VCR; 3- RS-232/PC) 3. Premere il tasto per confermare il numero della porta seriale. Modifica porta: Il menu PORTE SERIALI è utilizzato per selezionare il numero della porta seriale da modificare nel menu successivo. Modifica Porta MODIFICA PORTA >BAUD RATE:1200 PARITY:PARI PROTOCOLLO:VCR 1 CARATTERE:8 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA PORTA: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto fino ad accedere alla selezione. 3. Premere il tasto o per modificare la selezione. (velocità di trasmissione-1200, 2400, 4800 o 9600 baud) (Parity-Pari, Dispori, No) (Protocollo-VCR1, VCR2, Fastscan, Ultrak) (Carattere -7 o 8) 4. Premere il tasto per confermare la selezione visualizzata. Il menu MODIFICA PORTA viene utilizzato per configurare la velocità di trasmissione (baud), parity, protocollo e la lunghezza delle parole per la porta selezionata. (Appendice 2, Appendice 3, Appendice 4) 12

13 OROLOGIO / CALENDARIO OROLOGIO / CALENDARIO >SETTAGGIO CREA CALENDARIO MODIFICA CALENDARIO FASCE ORARIE ORA SOLARE / LEGALE Per selezionare una funzione dal menu OROLOGIO / CALENDARIO: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto fino ad accedere a quella selezione. Il menu OROLOGIO / CALENDARIO definisce l ora, la data, il giorno della settimana, il mese, l anno, il tipo di giorno, le fasce orarie ed i cambiamenti di orario solare/legale. Settaggio SETTAGGIO >FORMATO DATA:GG-MM-AA DATA: ORA: 11:59:59 GIORNO:SABATO CONFERMA Per selezionare una funzione del menu SETTAGGIO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il formato della data: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (MM-GG-AA, GG-MM-AA, AA-MM-GG) Per impostare la data: 2. Immettere le sei cifre in base al formato selezionato. Per impostare l ora: 2. Immettere le sei cifre. Per impostare il giorno della settimana: Per confermare le impostazioni muovere il cursore sulla linea di impostazione e premere il tasto. Crea Calendario CREA CALENDARIO >ANNO:97 1 GENNAIO:DOMENICA CREA Per selezionare una funzione dal menu CREA CALENDARIO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per impostare l anno: 2. Immettere le due cifre. 3. Premere il tasto per confermare l anno. Per modificare il giorno del 1 di gennaio: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. Per confermare il calendario muovere il cursore fino alla riga Crea e premere il tasto. Il menu CREA CALENDARIO definisce il calendario per l anno selezionato. Modifica Calendario 13

14 MODIFICA CALENDARIO MESE:GENNAIO TIPO GIORNO:LAVORAT : : : : 0 X- Per modificare il Tipo di giorno dei mesi selezionati: 1. Premere i tasti e o e per selezionare un mese. 2. Posizionare il cursore sul giorno del mese con il tasto,, o. 3. Premere il tasto per modificare il Tipo di giorno evidenziato dal cursore (giorno lavorativo-1,-2; festivo-1,-2). Premere il tasto X per ritornare al menu principale OROLOGIO / CALENDARIO. Il menu MODIFICA CALENDARIO viene utilizzato per modificare il tipo di giorno nel calendario creato. Fasce Orarie FASCE ORARIE >FASCIA NUM.:01 MODIFICA Per selezionare una funzione del menu FASCE ORARIE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il Fascia Orarie da selezionare: 2. Immettere il Numero della fascia da definire.(max.16) 3. Premere il tasto per accettare il Numero della fascia. Modifica Fascia: Il menu FASCE ORARIE viene utilizzato per selezionare il Numero della fascia da modificare nel menu successivo. Modifica Fasce MODIFICA FASCE >TIPO GIORNO:LAVORAT.-1 DALLE 01:02 ALLE 02:03 DALLE 05:06 ALLE 07:08 DALLE 01:02 ALLE 02:03 DALLE 05:06 ALLE 07:08 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA FASCE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il tipo di giorno: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (giorno lavorativo-1,-2; festivo-1,-2) Per impostare la fascia oraria: 2. Immettere le otto cifre. 14

15 Ora Solare / Legale ORA SOLARE / LEGALE SOLARE > LEGALE >DATA: ORA: 01:01 LEGALE > SOLARE DATA: ORA: 01:01 FORMATO DATA - GG-MM-AA Per selezionare una funzione dal menu ORA SOLARE / LEGALE muovere il cursore con or fino a raggiungere la riga desiderata: Per impostare la data: 1. Premere il tasto per accedere Alla selezione. 2. Immettere le sei cifre in base al Formato Data selezionato. Per impostare l ora: 2. Immettere le quattro cifre. Questo menu è utilizzato per definire le modifiche di orario da solare a legale e viceversa dell anno selezionato. MENU EVENTI MENU EVENTI >EVENTO NUM.:01 TIPO EVENTO:ALLARME NUMERO:01 TIPO AZIONE:CAM-MON MODIFICA-CONFERMA Il MENU EVENTI viene utilizzato per identificare ogni EVENTO e per programmare determinate azioni automatiche su EVENTO. È possibile programmare al massimo 64 EVENTI. Per selezionare una funzione dal MENU EVENTI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per definire il Numero Evento da selezionare: 2. Immettere il Numero Evento da definire. (max.64) 3. Premere il tasto per confermare. Per modificare il Numero Evento: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione.(allarme, Funzione, Ingresso, Timer, No) Impostare il Numero Azione: 2. Immettere il Numero Azione. (Allarme-max.80; Funzione-max.32; Ingresso-max.7; Timer-max.16) 3. Premere il tasto per confermare. Per modificare il Tipo Azione: 1. Premere il tasto per modificare varie possibilità. (Cam-Mon, Seq-Mon, MultiSeq-Mon, Salvo, Tour, Relè/Uscita, VCR) Modifica il Tipo Azione. Premere il tasto per accedere alla selezione. Modifica Cam-Mon MODIFICA CAM-MON >CAMERA NUM.:01 MONITOR NUM.:01 PRESET NUM.:001 MODIFICA AUX Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA CAM-MON muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Camera, Monitor e Preset: 2. Immettere il Numero. (Camera -max.16; Monitor - max.4; Preset -max.100, 00-salta) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Modifica Aux: Questo menu viene utilizzato per modificare l azione telecamera-monitor e richiamare preset. 15

16 Modifica Aux MODIFICA AUX AUX 1:ON AUX 2:ON AUX 3:ON AUX 4:ON AUX 5:ON AUX 6:ON AUX 7:ON AUX 8:ON Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA AUX muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare dal Aux 1 al Aux 8: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off, Ignora) Se il sito telecamera è dotato di un ricevitore telemetrico con relè ausiliari, è possibile attivare automaticamente un uscita ausiliaria definita in questo menu. Modifica Seq-Mon MODIFICA SEQ-MON >MONITOR NUM.:01 SEQ NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA SEQ-MON muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Monitor e Numero Sequenza: 2. Immettere il numero. (Monitor-max.4; Seq-max.32, 33-sequenza base) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire le Sequenze che possono essere attivate automaticamente sui monitor selezionati. Modifica Multi-Sequenza MODIFICA MULTI-SEQ MULTI-SEQ NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA MULTI-SEQUENZA muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Multi-Seq: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire la Multi-Sequenza che può essere attivata automaticamente. Modifica Salvo Switching 16

17 MODIFICA SALVO SALVO NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA SALVO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Salvo: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire il Salvo Switching che può essere attivato automaticamente. Modifica Tour MODIFICA TOUR TOUR NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA TOUR muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Tour: 2. Immettere il numero. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Questo menu viene utilizzato per definire il Tour (videoronda) che può essere attivato automaticamente. Modifica Uscite MODIFICA USCITE RELE'/USCITA NUM.:01 STATO:OFF Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA USCITE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Relè/Uscita: 2. Immettere il numero. (Relè-01, 02; Uscita Open- Collector ) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per modificare lo Stato: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Questo menu viene utilizzato per definire le uscite relè e le uscite open collector che possono essere attivate automaticamente. Modifica VCR Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA 17

18 MODIFICA VCR >VCR:VCR 1 COMANDO:ACCENSIONE COMANDO:PLAY COMANDO:NO SEQ NUM.:00 VCR muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per modificare il VCR e i Comandi: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (VCR -VCR 1 o VCR 2; Comandi - comandi VCR) Per impostare il Numero Seq.: 2. Immettere il numero (max.32, 00-ingnora, 33- seq.base, 34 definita nel menu VCR) 3. Premere il tasto per confermare il Numero Seq.. Questo menu viene utilizzato per definire il clock VCR, il Numero Sequenza abbinato ed i comandi che possono essere attivati automaticamente. MENU FUNZIONI MENU FUNZIONI >FUNZIONE NUM.:001 MODIFICA Per selezionare una funzione dal MENU FUNZIONI muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata. Per impostare il Numero Funzione: 2. Immettere il Numero Funzione da definire. (max.32) 3. Premere il tasto per confermare il Numero Funzione. Modifica Funzione: Il MENU FUNZIONI viene utilizzato per definire delle formule tra parametri legati da operazioni logiche. Modifica Funzione MODIFICA FUNZIONE >PAR.1 TIPO:TIMER PAR.1 NUM.:01 OPER.1 TIPO:OR PAR.2 TIPO:ALLARME PAR.2 NUM.:01 OPER.2 TIPO:OR PAR.3 TIPO:FUNZIONE PAR.3 NUM.:01 NEGAZIONE:SI In questo menu gli operatori sono AND, OR, NAND e NOR. La funzione è definita come Par.1 Oper.1 Par.2 Oper.2 Par.3. Per selezionare una funzione dal menu MODIFICA FUNZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare il tipo di parametro Par.1, Par.2 e Par.3: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Timer, Allarme, Funzione, Ingresso) Per impostare il numero del parametro Par.1, Par.2 e Par.3: 2. Immettere il numero (Timer-max.16; Allarmemax.80; Funzione-max.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per modificare il tipo di operazione logica Oper.1 e Oper.2: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (And, Or, Nand, Nor) Per negare la funzione: Premere il tasto per modificare quella selezione. (Si, No) SINCRONIZZAZIONE 18

19 SINCRONIZZAZIONE SISTEMA:PAL MODO:NESSUNO Per selezionare una funzione dal menu SINCRONIZZAZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare Sistema e Modo: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Sistema -PAL o NTSC; Modo - Nessuno, Esterno, Ingresso Video) In questo menu si seleziona la modalità di SINCRONIZZAZIONE su segnale video (da 1 a 8) o da sorgente esterna. FUNZIONI SPECIALI FUNZIONI SPECIALI >TIME DELAY FINE NASTRO Per selezionare una funzione dal menu FUNZIONI SPECIALI: 1. Muovere il cursore con il tasto o fino a raggiungere la riga desiderata. 2. Premere il tasto per accedere a quella selezione. Questo menu viene utilizzato per definire le FUNZIONI SPECIALI utilizzate nelle applicazioni bancarie specifiche. (Appendice 1) Time Delay TIME DELAY >EVENTO:ALLARME EVENTO NUM.:01 TIME DELAY: 02:12 RITARDO RELE':55 VISUALIZZA DELAY:OFF DISPLAY DELAY:OFF Per selezionare una funzione dal menu TIME DELAY muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare l Evento: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Allarme, Funzione, Ingresso, No) Per impostare il Numero Evento: 2. Immettere il numero (Allarme-max.16; Funzionemax.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Per impostare il Time Delay: 2. Immettere le quattro cifre. Per impostare il Ritardo Relè: 2. Immettere il Ritardo Relè in secondi. (max.99) 3. Premere il tasto per confermare il Ritardo Relè. Per modificare la Visualizzazione Delay e Display: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Fine Nastro

20 FINE NASTRO >PARAMETRO ATTIVAZIONE VISUALIZZAZIONE:OFF MODIFICA MESSAGGIO BUZZER:OFF LED:OFF Per selezionare una funzione dal menu FINE NASTRO muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per selezionare il Parametro Attivazione da definire: Per modificare Visualizzazione, Buzzer e LED: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (On, Off) Modifica Messaggio: Parametro Attivazione PARAMETRO ATTIVAZIONE >FINE NASTRO:ALLARME FINE NASTRO.:01 ARMADIO APERTO:ALLARME ARMADIO APERTO NUM.:01 ARMADIO CHIUSO:ALLARME ARMADIO CHIUSO NUM.:01 Per selezionare una funzione dal menu PARAMETRO ATTIVAZIONE muovere il cursore con o fino a raggiungere la riga desiderata: Per modificare Fine Nastro, Armadio Aperto e Armadio Chiuso: 1. Premere il tasto per modificare quella selezione. (Allarme, Funzione, Ingresso, No) Per impostare il Fine Nastro : 2. Immettere il numero (Allarme-max.16; Funzionemax.32; Ingresso-max.7) 3. Premere il tasto per confermare il numero. Modifica Messaggio MODIFICA MESSAGGIO FINE NASTRO Per immettere un messaggio nella funzione di menu MODIFICA MESSAGGIO: 1. Premere il tasto o per modificare il carattere. 2. Premere il tasto o per selezionare la posizione del carattere. Premere il tasto X per ritornare al menu principale FINE NASTRO. X-

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo MatrixCTLR

Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo MatrixCTLR Manuale di installazione ed utilizzo del software di Controllo MatrixCTLR Vi preghiamo di leggere attentamente queste istruzioni prima di installare il software e di lavorare con esso. Ver.3.0.0 1 rev.

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

MANUALE UTENTE. Tastiera per Dome Camera G-8300

MANUALE UTENTE. Tastiera per Dome Camera G-8300 MANUALE UTENTE Tastiera per Dome Camera G-8300 INDICE 1. Introduzione...5 2. Caratteristiche Principali...5 3. Dati Tecnici...5 4. Istallazione tastiera...6 4.1 Trasporto e stoccaggio...6 4.2 Precauzioni...6

Dettagli

XVVH1601 - XVVH3201 - XVVR6400 MATRICI VIDEO (16-32-64 INGRESSI)

XVVH1601 - XVVH3201 - XVVR6400 MATRICI VIDEO (16-32-64 INGRESSI) PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it XVVH1601 - XVVH3201 - XVVR6400 MATRICI

Dettagli

TVMX314 MULTIPLEXER DUPLEX B/N ALLARMABILE 4IN/2OUT TVMX354 MULTIPLEXER DUPLEX A COLORI ALLARMABILE 4IN/2OUT

TVMX314 MULTIPLEXER DUPLEX B/N ALLARMABILE 4IN/2OUT TVMX354 MULTIPLEXER DUPLEX A COLORI ALLARMABILE 4IN/2OUT TVMX314 MULTIPLEXER DUPLEX B/N ALLARMABILE 4IN/2OUT TVMX354 MULTIPLEXER DUPLEX A COLORI ALLARMABILE 4IN/2OUT MANUALE PER L'UTENTE ** Si prega di leggere attentamente il manuale prima di utilizzare l'apparecchio.

Dettagli

Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo

Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo Unità di controllo della telecamera Speed Dome VDQA2010 Manuale Operativo La ringraziamo per aver acquistato la nostra unità di controllo per Telecamere Speed Dome. Si prega di leggere questo manuale operativo

Dettagli

LTC 2682/90 Sistemi di gestione video System4

LTC 2682/90 Sistemi di gestione video System4 TVCC LTC 2682/90 Sistemi di gestione video System4 LTC 2682/90 Sistemi di gestione video System4 Funzionalità triplex effettiva Riproduzione simultanea e visualizzazione multischermo live Riproduzione

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

VISTA PANNELLO POSTERIORE

VISTA PANNELLO POSTERIORE DVR 16 INGRESSI H264-WEB-USB Videoregistratore digitale real-time dotato del nuovo formato di compressione H.264. Dispone di sedici ingressi video e quattro audio, interfaccia Ethernet (10-100 Base-T),

Dettagli

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com Manuale PC MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY venitem.com 2 venitem.com INDICE COLLEGAMENTO DEL CAVO TRA CENTRALE E PC ABILITARE LA CENTRALE PER IL COLLEGAMENTO AVVIARE IL COLLEGAMENTO MENU DI

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

VCR960J Videoregistratore Time Lapse (sistema PAL)

VCR960J Videoregistratore Time Lapse (sistema PAL) VCR960J Videoregistratore Time Lapse (sistema PAL) Breve guida all installazione (Rif. mi3138-1) Videoregistratore Time-lapse 2 Posizione dei comandi Pannello frontale 1. POWER / TIMER: pulsante di accensione.

Dettagli

QUADRIVISORE COLORE A 8 CANALI

QUADRIVISORE COLORE A 8 CANALI Q82CB QUADRIVISORE COLORE A 8 CANALI MANUALE UTENTE (rif. Mi 3154) Prima di installare il prodotto leggere attentamente questo manuale e conservare per future consultazioni INDICE 0. INDICE... 2 1. INTRODUZIONE

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza

Dettagli

Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO

Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO Eura Versione 2.0 MANUALE TECNICO AEM Acotel Engeneering and Manufactoring Spa Via della Valle dei Fontanili 29/37 00168 - ROMA 06/61141000 r.a. 06/6149936 www.acotelnet.it Le informazioni contenute in

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. MS-DOS e WINDOWS sono

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

INTERFACCIA SERIALE RS232PC

INTERFACCIA SERIALE RS232PC PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it STARLIGHT INTERFACCIA SERIALE RS232PC STARLIGHT

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Leggere attentamente questo manuale prima dell uso !!"#! Leggere attentamente questo manuale prima dell uso Compliant 2002/95/EC INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente manuale ha lo scopo di aiutare l installazione e l utilizzo

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Istruzioni per l uso Display grafico per SINEAX CAM

Istruzioni per l uso Display grafico per SINEAX CAM Istruzioni per l uso Display grafico per SINEAX CAM CAM Display Bi 162 602 06.10 Camille Bauer AG Aargauerstrasse 7 CH-5610 Wohlen / Svizzera Telefono +41 56 618 21 11 Fax +41 56 618 35 35 e-mail: info@camillebauer.com

Dettagli

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004

VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 VIDEOREGISTRATORE DIGITALE VR3004 4 canali stand-alone Page 1 Indice: 1. Caratteristiche 2. L apparecchio a. Fronte b. Retro c. Telecomando 3. Installazione a. Installazione dell hard disk b. Collegamento

Dettagli

Manuale di installazione del software di Controllo Surv-Controller Ver.3.0

Manuale di installazione del software di Controllo Surv-Controller Ver.3.0 Manuale di installazione del software di Controllo Surv-Controller Ver.3.0 1 Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Specifiche tecniche... 3 Installazione del software... 4 Collegamenti della porta seriale

Dettagli

Guida rapida alla tastiera KTD- 405U/405-2DU

Guida rapida alla tastiera KTD- 405U/405-2DU GE Security Guida rapida alla tastiera KTD- 405U/405-2DU Indice Informazioni di contatto 1 Introduzione 1 Tipi di installazione 1 Installazioni Digiplex 2 Funzionamento della telecamera con funzioni di

Dettagli

SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS.

SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS. SENTINEL STR82 Sistema per la Supervisione Allarmi, Acquisizione Dati e Telecontrollo tramite messaggi SMS. Fig.1 Visualizzatore Generico Sito Alta Montagna 1 Ricevitore Modem - Gsm Monitor Remoto di Milano

Dettagli

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 -

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 - CENTRALE serie R Manuale Utente - Versione 4.1-00 1 Menù Utente CODICE PERSONALE (DEFAULT utente 1= 111111) Frecciagi ù INSERIMENTO Invio ( ) Utilizzare i Tasti Numerici per configurare i Programmi da

Dettagli

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO CENTRALE C16 MANUALE TECNICO Per INSTALLAZIONE E USO INGRESSO DEL MENU' TECNICO LETTURA EVENTI MENU INGRESSI Voci di Menù TECNICO (3.7) Area Ingressi Funz. Ingressi Tipo Ingressi Uscita Ingressi CENTRALE

Dettagli

Centralina per oggettivazione cicli avvitatura SOS-E Manuale d uso

Centralina per oggettivazione cicli avvitatura SOS-E Manuale d uso Via Simioli 70 10098 Rivoli (TO) Italia 011-9574607 Fax 011-9574617 www.sirioautomazione.it sirio@sirioautomazione.it Centralina per oggettivazione cicli avvitatura SOS-E Manuale d uso Manuale di impiego

Dettagli

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus Manuale Utente imagic imagic Plus 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5

Dettagli

TVQ504A. Processore QUAD base b/n 4 canali MANUALE PER L'UTENTE

TVQ504A. Processore QUAD base b/n 4 canali MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO ITALIANO TVQ504A Processore QUAD base b/n 4 canali MANUALE PER L'UTENTE TVQ504A - Manuale per l'utente Introduzione Gentile cliente, desideriamo ringraziarla per aver acquistato un prodotto CIA.

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P

VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P Accedere alla telecamera dal browser Web Componenti della schermata in diretta Pannello di controllo Pannello degli strumenti Operazioni con la schermata in diretta1/10

Dettagli

LYNX-eye Manuale d uso

LYNX-eye Manuale d uso 1 LINX eye ver. 10.2 Manuale d uso Indice: 1 Come funziona. 2 Caratteristiche tecniche.. 3 Contenuto della confezione.. 4 Installazione e attivazione. 5 Pannello di controllo. 6 Comandi tramite invio di

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI

114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI LINEA HOTEL 113 114 LINEA HOTEL SISTEMI PER CONTROLLI ACCESSI 55510 Elettronica di gestione Modulare Stand - Alone Elettronica di gestione Stand-Alone per gestire n 2 lettori : - lettore di tessere a chip

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 Il combinatore telefonico digitale GSM o PSTN permette di inviare

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO TVCDK2

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO TVCDK2 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO TVCDK2 Si prega di leggere questo manuale prima di effettuare qualsiasi operazione e conservarlo con cura per utilizzi successivi. INDICE I. Sommario 3 II. Funzioni...3

Dettagli

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza

Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza Sistemi di rivelazione: certificazione SIL, impianti ridondati. Il mondo dell energia chiede sempre maggiore sicurezza FORUM di PREVENZIONE FORUM di PREVENZIONE Certificazione SIL (Safety Integrity Level)

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

www.karmaitaliana.it SEC 1713 monitor a 4 canali con quad >> Manuale di istruzioni

www.karmaitaliana.it SEC 1713 monitor a 4 canali con quad >> Manuale di istruzioni www.karmaitaliana.it SEC 1713 monitor a 4 canali con quad >> Manuale di istruzioni Presentazione del prodotto Complimenti per la sua ottima scelta. Ci complimentiamo vivamente per la Sua scelta, il prodotto

Dettagli

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE edition 02 Sistemi per la Videoregistrazione Digitale I DVR stand alone sono la moderna soluzione per l immagazzinamento delle video riprese, essi rappresentano

Dettagli

VR-9600. Videoregistratore Time Lapse. Note applicative e istruzioni per l uso

VR-9600. Videoregistratore Time Lapse. Note applicative e istruzioni per l uso Page: 1 VR-9600 Videoregistratore Time-Lapse 960h Note applicative e istruzioni per l uso I VIDEOREGISTRATORI TIME-LAPSE Un esigenza fra le più comuni nelle applicazioni di sorveglianza privata e professionale

Dettagli

Installazione del trasmettitore. ACom6

Installazione del trasmettitore. ACom6 Installazione del trasmettitore CBC (Europe) Ltd. Via E.majorana, 21 20054 Nova Milanese (MI) tel: +39 (0)362 365079 fax: +39 (0)362 40012 1 Precauzioni Il dispositivo non deve essere esposto a pioggia

Dettagli

EVO192 (cod. PXD92EV)

EVO192 (cod. PXD92EV) EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) Guida alla programmazione dei moduli DT01288DI0708R02 MANUTENZIONE PERIODICA Si consiglia in fase d installazione di aggiornare la centrale all ultima versione

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

Manuale utente Magic Home e Magic Home Plus. Magic Home. Magic Home Plus. Edizione 1.0

Manuale utente Magic Home e Magic Home Plus. Magic Home. Magic Home Plus. Edizione 1.0 Manuale Utente Magic Home Magic Home Plus Edizione 1.0 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione

Dettagli

Sistemi di allarme serie Comfort

Sistemi di allarme serie Comfort Sintesi di programmazione dei Sistemi di allarme serie Comfort A cura dell Ing. Generoso Trisciuzzi Prima attivazione della tastiera 1. Selezionare la lingua : + OK OK Italiano 2. Selezionare il codice

Dettagli

VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P

VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P VCC-HD2300/HD2300P VCC-HD2100/HD2100P Dal collegamento al funzionamento in rete Monitoraggio video in diretta Rilevamento e uscita allarmi Informazioni software Tabelle di riferimento rapido ai menu di

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 SERIE RUNNER Manuale veloce di installazione Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 Sommario: 0.0 Avvertenze pag. 3 0.1 Introduzione pag. 3 0.2 Prima di iniziare pag. 3 1.0 Inizio

Dettagli

GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI:

GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI: info@asmi-italy.it tel./fax 041-5190439 www.asmi-italy.it GUIDA RAPIDA INDICATORE WIN 22 PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONSULTARE IL MANUALE COMPLETO DISPONIBILE NELL AREA DOCUMENTI: PW220902: CARATTERISTICHE

Dettagli

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI)

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Manuale Utente SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Indice Informazioni preliminari 2 Prima accensione del dispositivo 2 Caratteristiche 2 Specifiche tecniche 3 Led di segnalazione

Dettagli

Domino DFCKIII. DFCKIII: modulo per gestione fasce orarie con orologio integrato. Schema di collegamento. Programmazione indirizzi

Domino DFCKIII. DFCKIII: modulo per gestione fasce orarie con orologio integrato. Schema di collegamento. Programmazione indirizzi : modulo per gestione fasce orarie con orologio integrato Il modulo rende possibile la gestione di fasce orarie, giornaliere e settimanali, in un sistema. Mediante la funzione CLOCK (vedere manuale di

Dettagli

MANUALE USO E INSTALLAZIONE LEONARD VIDEO PFE COMBI

MANUALE USO E INSTALLAZIONE LEONARD VIDEO PFE COMBI MANUALE USO E INSTALLAZIONE LEONARD VIDEO PFE COMBI Manuale rev 1.2 COMBINATORE VIDEO TELEFONICO GSM-UMTS-HSDPA CON 4/8 INGRESSI VIDEO PER TELECAMERE PAL CON SUPPORTO INVIO MMS E VIDEO CHIAMATE DESCRIZIONE

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

INFORMAZIONI TECNICHE per C.A.T. e R.T.A.

INFORMAZIONI TECNICHE per C.A.T. e R.T.A. INFORMAZIONI TECNICHE per C.A.T. e R.T.A. CORNELIA PELLET ECO PELLET Autoapprendimento Radiocomando L autoapprendimento è quella funzione che permette al ricevitore del Pannello Emergenza di autoapprendere

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB La centrale Technoweb è una centrale a con 8 ingressi di allarme. Le 8 zone/ingressi sono suddivise su 2 aree. Funzione tempo di ingresso e tempo di uscita, possibilità di

Dettagli

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MCA 808GSM Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Il codice di default è 67890 All accensione La centrale effettua una serie di TEST. Tali Test sono evidenziati dall

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE

VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE VIDEOSORVEGLIANZA DI NUOVA GENERAZIONE Immagini ovunque e sempre FACE VALIDATION Powered by www.imavis.com RICONOSCIMENTO TARGHE MONITORAGGIO TRAFFICO ANTITERRORISMO MOTION AVANZATO DVR PROFESSIONALE Il

Dettagli

TELECAMERE IP START ART. IPPTZ272A IPPTZ274A

TELECAMERE IP START ART. IPPTZ272A IPPTZ274A TELECAMERE IP START ART. IPPTZ272A IPPTZ274A Leggere attentamente il presente manuale prima di utilizzare l apparecchio e conservarlo per riferimento futuro Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S. Lorenzo

Dettagli

TVV4004M Manuale d uso ed installazione

TVV4004M Manuale d uso ed installazione Manuale d uso ed installazione Indice 1 Introduzione 4 1.1 Contenuto della confezione......4 1.2 Specifiche tecniche....5 2 Installazione 6 2.1 Collegamenti telecamere.....6 3 Programmazione.... 6 3.1

Dettagli

OROLOGIO PILOTA MCK 2245

OROLOGIO PILOTA MCK 2245 OROLOGIO PILOTA MCK 2245 Pilota e segnala Per pilotare impianti di orologeria centralizzata e controllare a programma dispositivi di segnalazione acustica e di illuminazione Solari ha progettato e realizzato

Dettagli

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005 Manuale d uso Sicurezza Questo simbolo indica la presenza di tensione pericolosa non isolata all interno dell'apparecchio che può

Dettagli

DVR 4-8-16 H.264. Manuale Utente. Versione 1.5 DVR H.264

DVR 4-8-16 H.264. Manuale Utente. Versione 1.5 DVR H.264 DVR 4-8-16 H.264 Manuale Utente Versione 1.5 DVR H.264 1 Suggerimenti ed avvetenze d uso n far cadere il dispositivo ed evitare di sottoporlo a shock o vibrazioni. n installare l unità su supporti o ripiani

Dettagli

Combinatore telefonico GSM

Combinatore telefonico GSM Combinatore telefonico GSM Manuale certificazioni CE, CEI 79-2 SINTESI elettronica - Via Celli 1 60126 Ancona www.sintesinet.it 2 3 Indice I collegamenti... Introduzione e caratteristiche... Avviare il

Dettagli

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0.

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0. Astel GSM remote controller Guida per l utente Ver. 1.0. Astel Electronics and industrial automation Via Rosselli,9 /a - 10015 Ivrea (TO) ITALY Tel. 0125 63.42.25 / 62.71.15 FAX 0125 64.89.11 e-mail: info@astel.it

Dettagli

TP8-88. Sistema Bus ad architettura espandibile da 8 a 88 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile.

TP8-88. Sistema Bus ad architettura espandibile da 8 a 88 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile. Sistema Bus ad architettura espandibile da 8 a 88 zone. Tele-programmabile e tele-gestibile. Ingressi CONVENTIONAL* ZONE BUS SENSOR BUS CPU 8 No ESP 4IN 4 8 STD 8 No 4 8 ALM8 4 PLUS Configurazione di sistema

Dettagli

1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE

1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE 1 CRONOMETRI SPORT, TEMPO E INNOVAZIONE REI2 è un cronometro professionale di concezione innovativa, che permette di soddisfare tutte le esigenze di cronometraggio nelle diverse discipline sportive. Il

Dettagli

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali

DVR H.264 RealTime. Videoregistratori Digitali. Caratteristiche principali Videoregistratori Digitali 28/10/2010- G184/4/I Caratteristiche principali 4/8/16 canali video per 4 canali audio RealTime Risoluzione massima fino a 704 x 576 Compressione H.264 Interfaccia di rete 10/100

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

INDICE. 1.INTRODUZIONE...3 Caratteristiche...3 Accessori 4

INDICE. 1.INTRODUZIONE...3 Caratteristiche...3 Accessori 4 AITTSS10X 1 INDICE 1.INTRODUZIONE........3 Caratteristiche...3 Accessori 4 2.INSTALLAZIONE....4 Montaggio a muro.5 Montaggio a soffitto......5 Setup DIP Switch......6 Cablaggio...8 3.UTILIZZO DELLA TELECAMERA....10

Dettagli

Videoregistratore Digitale Manuale Utente DVRL4009. Modelli: DVRL4016

Videoregistratore Digitale Manuale Utente DVRL4009. Modelli: DVRL4016 Videoregistratore Digitale Manuale Utente Modelli: DVRL4016 DVRL4009 Prima di connettere o utilizzare il prodotto leggere attentamente le seguenti istruzioni di utilizzo. Conservare con cura questo manuale

Dettagli

Monitor di Test TVCC LCD 3.5 ART.43600

Monitor di Test TVCC LCD 3.5 ART.43600 Monitor di Test TVCC LCD 3.5 ART.43600 Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta S. Lorenzo (Bergamo) http://www.comelit.eu e-mail: commerciale.italia@comelit.it PRECAUZIONI DI SICUREZZA Leggere prima dell utilizzo

Dettagli

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE

PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE ENTERPRISE 2006 INTERFACCIA GRAFICA PER IL CONTROLLO E LA GESTIONE DI SISTEMI 1019 MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Enterprise-ITA-27-05-2008 2006 1 Sommario Introduzione... 3 Release... 3 Principali caratteristiche...

Dettagli

Videoregistratori ETVision

Videoregistratori ETVision Guida Rapida Videoregistratori ETVision Guida di riferimento per i modelli: DARKxxLIGHT, DARKxxHYBRID, DARKxxHYBRID-PRO, DARK16NVR, NVR/DVR da RACK INDICE 1. Collegamenti-Uscite pag.3 2. Panoramica del

Dettagli

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9

EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 EFA Automazione S.r.l. Serial Bridge 3 - Modbus RTU slave to Technolife (01 ITA).doc pag. 1 / 9 Applicazione Integrazione di tutta la gamma di Centrali Techno (Technodin, Techno32, Techno88 e Techno200)

Dettagli

SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800

SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800 GZ-1800 Proactive SISTEMA DIGITALE PER IL MONITORAGGIO CONTINUO GZ-1800 Sistema Digitale Per il Monitoraggio Continuo MANUALE OPERATIVO MANUALE OPERATIVO Pagina 1 di 7 rev. 1.1 - NOTE PRELIMINARI E DI

Dettagli

Il documento che descrive la mappatura ed il significato dei registri Modbus implementati sul DDC è disponibile su richiesta.

Il documento che descrive la mappatura ed il significato dei registri Modbus implementati sul DDC è disponibile su richiesta. Pannello Digitale di Controllo 4.4.1.13 Selezione protocollo di comunicazione L opzione consente di impostare il protocollo di comunicazione che il DDC utilizza sulle porte di connessione seriale RS-232

Dettagli

GRA-D4416A. TVCC > DVR Analogici > DVR Standalone. DVR 960H 16 Ingressi, H.264. 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f

GRA-D4416A. TVCC > DVR Analogici > DVR Standalone. DVR 960H 16 Ingressi, H.264. 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f DVR 960H 16 Ingressi, H.264 16 Canali video D1 T / Registrazione fino a 400f 4 spot monitor indipendenti Allarme di Tamper Supporto Coaxitron (telemetria su coassiale) per setup telecamera Servizio DDNS

Dettagli

TVV6204LC Videoregistratore 4ch 120GB LAN backup su CompactFlash

TVV6204LC Videoregistratore 4ch 120GB LAN backup su CompactFlash TVV6204LC Videoregistratore 4ch 120GB LAN backup su CompactFlash MANUALE DI INSTALLAZIONE INDICE INDICE---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Centralina di regolazione con gestione a distanza

Centralina di regolazione con gestione a distanza Centralina di regolazione con gestione a distanza L apparecchio regola la temperatura dell acqua di mandata dell impianto di riscaldamento. Adatte per tutti i tipi di impianti di riscaldamento di condomini,

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Fig. 1. Fig. 2 Fig. 3 6 6 Alloggiamento S I M - C A R D. Fig. 4

Fig. 1. Fig. 2 Fig. 3 6 6 Alloggiamento S I M - C A R D. Fig. 4 Fig. 1 1 Morsetto a 6 Poli Uscite: Relè, On-Off, Aux1 - Aux2 2 J4: Ponticello di Reset Totale e Configurazione D e f a u l t 3 C o n n e t t o re 8 Poli: Alimentazione e I n g ressi 1-2-3 4 Relè Allarme:

Dettagli

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS SelCONTROL-2 OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS Il SelCONTROL è la risposta a quegli utilizzatori, stampisti in particolare, che

Dettagli

Azienda Certificata con sistema di qualità secondo UNI EN ISO 9001

Azienda Certificata con sistema di qualità secondo UNI EN ISO 9001 Doc. SIRIUS.doc pag. 1/11 Gennaio 2000 Azienda Certificata con sistema di qualità secondo UNI EN ISO 9001 /Pisa/Mosca 20132 MILANO - Via G.M. Giulietti, 8 Tel. +39 (0)2 27.201.352 r.a. - Fax +39 (0)2 25.93.704

Dettagli

MANUALE D INSTALLAZIONE E D USO

MANUALE D INSTALLAZIONE E D USO MANUALE D INSTALLAZIONE E D USO V I D E O E X P L O R E R 8 4 0 0 M AT R I X VE Rev.0 settembre 2008 INDICE INTRODUZIONE.. 4 Contenuto dell imballaggio... 4 Cosa contiene questo Manuale d'uso... 4 A chi

Dettagli

Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo. MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx

Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo. MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx MANUALE BTR SERIE 30xx / 31xx 1 1 Impostazioni iniziali 1.1 Pannello frontale Belcom Security Systems S.r.l. Manuale Utente BTR eneo 1) LED di controllo funzionalità: Hard disk pieno Registrazione attiva

Dettagli

Free_ring control gsm based

Free_ring control gsm based Free_ring control gsm based 1. Introduzione Il free_ring è un apparecchio per la generazione di controllo remoto mediante rete GSM, di conseguenza possiamo utilizzare chiamate, sms o app. Facile da installare

Dettagli

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS Sistema AYTOS cessarie nei moderni sistemi di sicurezza. La cura dei dettagli, la robustezza, ed il gradevole design dei componenti, ne facilitano l installazione e l impiego

Dettagli

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03 EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza DT01291DI0708R03 MANUTENZIONE

Dettagli

SISTEMA ANTIFURTO GPS/GSM PER AUTO HAMGSMGPS MANUALE UTENTE

SISTEMA ANTIFURTO GPS/GSM PER AUTO HAMGSMGPS MANUALE UTENTE SISTEMA ANTIFURTO GPS/GSM PER AUTO HAMGSMGPS MANUALE UTENTE V11052009 1 Introduzione A tutti i residenti nell Unione Europea Importanti informazioni ambientali relative a questo prodotto Questo simbolo

Dettagli

DVR e QUAD DVR-VENEZIA

DVR e QUAD DVR-VENEZIA DVR e QUAD DVR-VENEZIA Caratteristiche principali - Real Esaplex (Registrazione, Live, Playback, Controllo, Backup e Connessione remota) - Connessione immediata con telefonino/pda senza bisogno di software

Dettagli

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137

MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 C.D.V.ITALIA S.r.l. MANUALE FIRMWARE PRESENZE TERMINALE TEMPO CDV-137 ver. CDV-137 007 rev. 1.9 \\Z8xdm2vfarmupsa\shareddocs\documentazione tecnica\doko\cdv italiano\cdv 137 007_19_utente_A5.doc CDV-137

Dettagli

Strumento AG SELECT R ph RX - CL

Strumento AG SELECT R ph RX - CL Strumento AG SELECT R ph RX - CL Indice. 1. Descrizione...3 2. Caratteristiche Tecniche...3 3. Schema di collegamento....4 3.1. Collegamenti connettore sonda Cloro...4 3.2. Morsettiera Rete...5 3.3. Morsettiera

Dettagli