NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 1/9/1993 Delibera CICR del 4/3/2003)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 1/9/1993 Delibera CICR del 4/3/2003)"

Transcript

1 Banca Toscana SpA - Sede Sociale in Firenze, Corso 6 - Direzione Generale in Firenze, Via L. Pancaldo 4 Capitale Sociale Euro ,00 Riserve Euro ,99 Numero REA FI Codice Fiscale/ Partita IVA e n. iscriz. Uff. Reg. Impr Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi - Gruppo Bancario Monte dei Paschi di Siena Codice Banca ABI Codice Gruppo Iscrizione all Albo delle Banche presso la Banca d Italia n NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 1/9/1993 Delibera CICR del 4/3/2003) DECORRENZA 16/05/2008 Foglio Informativo SERVIZIO POS (Point of Sale) CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO Il servizio prevede l installazione presso gli esercenti di un terminale collegato con la Banca che consente, tramite l accettazione di carte PagoBancomat abilitate e di carte di credito, il regolamento degli acquisti effettuati attraverso un sistema di trasferimento di fondi. I circuiti abilitati al servizio sono: - PagoBancomat - CartaSì (Visa, Visa Electron, Mastercard, Maestro e JCB) - American Express - Diners - BankAmericard - Aura CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO 1. Canone POS o Euro 51,65 mensili per tutte le tipologie di prodotto (Tradizionale, Cordless, GSM, Master e Slave) 2. Costo delle telefonata o A carico della Banca (n verde) 3. Commissioni o PagoBancomat: 2,20% sul transato o Carte di credito: 4,00% sul transato 4. Valuta di accredito o Il giorno successivo alla data di negoziazione Pagina 1 di 18

2 5. Regolamentazione contabile o Un accredito per ogni tipologia di circuito 6. Fatturazione o Fine mese (canoni + merchant fee) CLAUSOLE CONTRATTUALI CHE REGOLANO IL SERVIZIO PAGOBANCOMAT 1. Il Servizio consente al soggetto che aderisce al presente contratto, di seguito denominato Convenzionato, di ottenere dalla Banca, tramite un apparecchiature P.O.S. (Point of sale), il pagamento di beni e/o servizi acquistati dai portatori di carte dotate di pista magnetica o microchip, di seguito denominati Portatori.Qualora le apparecchiature P.O.S. installate siano di proprietà della Banca, esse vengono fornite al Convenzionato a titolo di locazione. In tal caso l installazione è effettuata a cura della Banca, da incaricati della medesima, nei locali individuati dal Convenzionato.Il Convenzionato può utilizzare l apparecchiatura POS per la gestione autorizzativa e contabile di tutte le carte concordate con la Banca. In particolare per le carte PagoBancomat a seguito di sottoscrizione, con la Banca, del presente contratto ovvero a seguito di convenzioni sottoscritte con Enti incaricati dalla Banca al riguardo. Per altre tipologie di carte l accettazione può avvenire solo a seguito di stipula diretta di una convenzione con la Compagnia Acquirer delle carte, per la quale la Banca abbia rilasciato autorizzazione. A fronte di pagamento di beni e/o servizi effettuati con carta PagoBancomat, il Servizio viene erogato dalla Banca in conformità alle disposizioni emanate dalla Convenzione per la gestione del marchio PagoBancomat CO.GE.BAN., licenziataria del Marchio PagoBancomat. 2. Il Convenzionato dichiara di aver comunicato alla banca, al momento della sottoscrizione del presente contratto, tutte le informazioni previste dal contratto stesso, riguardanti i propri dati anagrafici e fiscali, nonché quelli relativi al/i conto/i corrente/i in essere presso la Banca sul/i quale/i dovranno essere operati gli accrediti dei pagamenti ottenuti e gli addebiti delle commissioni applicate dalla stessa Banca.Il Convenzionato si impegna a dare tempestiva informazione di ogni variazione inerente ai dati di cui al comma precedente, secondo le modalità previste nelle istruzioni previste di cui al successivo art Il Convenzionato si impegna al rispetto scrupoloso delle presenti disposizioni e delle istruzioni contenute nel documento tecnico fornito dalla Banca, relativo alle modalità di erogazione del Servizio quali determinate esclusivamente dalla Banca stessa. Le modifiche di tali istruzioni saranno comunicate al Convenzionato in forma scritta, salvo che le modifiche medesime siano dovute a ragioni di sicurezza: in tal caso, tali modifiche potranno essere comunicate in qualsiasi forma, fatto salvo l invio di conferma scritta al Convenzionato. Il Convenzionato è responsabile di ogni conseguenza dannosa derivante da qualsiasi modificazione di tali modalità che non sia stata effettuata ovvero approvata dalla Banca. 4. Il Convenzionato deve conservare e custodire con ogni diligenza le apparecchiature installate e, anche nel caso in cui le apparecchiature siano di proprietà del medesimo Convenzionato o di terzi, deve astenersi da ogni intervento sulle medesime apparecchiature, sui programmi installati, nonché sulle altre apparecchiature ad esse collegate e/o i relativi programmi, che possa compromettere la sicurezza, l efficienza e la regolare erogazione del Servizio. Il Convenzionato si impegna a consentire, nel rispetto delle modalità e dei termini concordati con la Banca, eventuali ispezioni nei propri locali da parte della stessa Banca ovvero della CO.GE.BAN., volte a verificare il rispetto delle obbligazioni assunte con il presente contratto. 5. Il Convenzionato si impegna a consentire ai Portatori di effettuare, durante l orario di apertura al pubblico nei locali nei quali sono installate le apparecchiature, il pagamento delle merci e/o dei servizi acquistati mediante l utilizzo della Carta. 6. Il Convenzionato si impegna a consegnare ai Portatori lo scontrino rilasciato dall apparecchiatura, dal quale devono risultare, in modo leggibile, gli elementi identificativi dell operazione di pagamento, di seguito denominata operazione, indicati nel documento tecnico di cui all art. 3. In caso di mancato rilascio dello scontrino per guasto della stampante intercorso a conclusione dell operazione, il Convenzionato è tenuto a replicare il tentativo di stampa dello scontrino e, in caso negativo, a contattare il servizio di assistenza di cui all art. 8 per verificare il buon fine dell operazione stessa e ottenerne gli elementi identificativi ed il numero progressivo, che saranno annotati, a cura del Convenzionato medesimo, sullo scontrino fiscale. La temporanea impossibilità tecnica del rilascio dello scontrino deve essere comunicata al Portatore prima dell esecuzione dell operazione, lasciando quindi al Portatore stesso la facoltà di proseguire o meno l effettuazione Pagina 2 di 18

3 dell operazione stessa. Anche in tal caso il Convenzionato è tenuto a contattare il servizio di assistenza per le finalità descritte nel comma precedente. 7. Nel caso di impossibilità di perfezionamento dell operazione sulle apparecchiature per irregolarità della Carta, il Convenzionato si asterrà dal ritirare la Carta e potrà esigere dal Portatore che il pagamento avvenga per contanti o con gli eventuali altri mezzi di pagamento di norma accettati dal Convenzionato medesimo. Nel caso in cui, durante gli orari di chiusura del servizio di assistenza, l operazione eseguita sull apparecchiatura non si concluda con la consegna dello scontrino, il Convenzionato può richiedere il pagamento in contanti o con strumenti diversi dalla Carta, rilasciando al Portatore una dichiarazione, apposta sullo scontrino fiscale ovvero su modulo appositamente fornito dalla Banca e sottoscritta dal Convenzionato medesimo, relativa all impossibilità di verificare l esito dell operazione ed alle modalità di pagamento in concreto utilizzate. 8. Alla manutenzione dei terminali provvede la Banca attraverso personale proprio o da essa autorizzato, secondo i normali criteri di diligenza. La Banca si impegna, inoltre, ad assicurare al Convenzionato un servizio di assistenza nel caso di difficoltà operative, secondo quanto concordato con il Convenzionato stesso anche in relazione alla proprietà delle apparecchiature e/o dei programmi di cui all art. 4, allo scopo di: o o garantire la collaborazione e l assistenza di carattere operativo che fosse richiesta dal Convenzionato; assicurare l analisi dei problemi che possono avere determinato le citate difficoltà operative, e che possono interessare sia il funzionamento delle apparecchiature che il collegamento con le infrastrutture trasmissive; o apportare i necessari interventi di ripristino, ivi compreso l invio di personale tecnico esperto. 9. La Banca assicura il regolare funzionamento del Servizio e non è responsabile delle interruzioni del Servizio dovute a cause di forza maggiore e/o a scioperi, anche del proprio personale, ma si impegna ad intervenire, nell ambito delle apparecchiature, dei programmi e delle attività di propria competenza, nel più breve tempo possibile al fine di ripristinare l erogazione del Servizio. 10. La Banca si riserva la facoltà di sospendere il Servizio in relazione a tutte le esigenze connesse all efficienza ed alla sicurezza del Servizio medesimo. 11. La Banca rimane completamente estranea a qualsiasi contestazione o controversia relativa alla fornitura di merci e/o Servizi che possa sorgere tra il Portatore e il Convenzionato. 12. Il Convenzionato si impegna inoltre: o a verificare la presenza del Marchio PagoBancomat sulla Carta prima di iniziare la transazione PagoBancomat elettronica; o ad applicare ai Portatori prezzi non superiori e condizioni (compresi eventuali sconti, saldi e simili) non meno favorevoli di quelli praticati, all epoca dell uso della Carta, alla o clientela pagante in contanti; o ad accettare la restituzione o la sostituzione di merci già fornite ai Portatori, nonché la rinuncia all utilizzo dei servizi dai medesimi richiesti, con i normali criteri generalmente o adottati per la propria clientela; o ad effettuare tutte le operazioni previste dal documento tecnico di cui all art. 2 per la chiusura contabile periodica delle apparecchiature; o a consentire che il suo nominativo sia inserito gratuitamente in guide, elenchi e pubblicazioni predisposti dalla Banca stessa, o da soggetti con i quali la Banca ha concluso o appositi accordi, ed indirizzati ai Titolari di carte Bancomat/PagoBancomat o al pubblico in genere, esonerando la Banca da ogni responsabilità per errori od inesattezze; o ad esporre per tutta la durata del presente accordo in modo evidente, all esterno ed all interno dei locali, le vetrofanie e gli altri materiali pubblicitari forniti dalla Banca; o a comunicare immediatamente alla Banca, mediante lettera raccomandata A/R, la cessazione delle attività, la cessione dell azienda, i mutamenti in genere della proprietà o o della gestione della stessa attività, le variazioni o modifiche della denominazione o ragione sociale. 13. Gli accrediti vengono effettuati sul/i conto/i corrente/i indicato dal Convenzionato nella scheda di cui all art. 2 con valuta primo giorno lavorativo successivo all operazione effettuata con Carta, a condizione che il Convenzionato abbia rispettato quanto previsto alla lettera d) dell art Il presente contratto è a titolo oneroso. A titolo di corrispettivo del Servizio reso dalla Banca, il Convenzionato si impegna a riconoscere le condizioni concordate ed indicate nel presente contratto. 15. La Banca si riserva di modificare le presenti condizioni generali mediante lettera raccomandata al Convenzionato, da inviarsi almeno trenta giorni prima della loro entrata in vigore.qualora peraltro tali modifiche non comportino alcun aggravio per il Convenzionato, potranno essergli comunicate dalla Banca senza alcun preavviso e formalità. Per quanto concerne la modifica delle condizioni economiche applicate al presente rapporto, si fa rinvio a quanto previsto dalle Norme per i conti correnti di corrispondenza e servizi connessi in merito alla facoltà per la Banca di apportare le modifiche medesime, rispettando, in caso di Pagina 3 di 18

4 variazioni in senso sfavorevole al Convenzionato, le prescrizioni di cui agli artt. 118 e 161, secondo comma, del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 e delle relative disposizioni di attuazione e successive eventuali integrazioni e/o modificazioni. 16. Il giornale di fondo fa prova dell importo delle operazioni effettuate sui terminali nei rapporti fra la Banca ed il Convenzionato. Il Convenzionato è tenuto ad effettuare, almeno una volta per ogni giornata lavorativa e per ogni terminale POS, il controllo delle operazioni effettuate, secondo le modalità e nei termini descritti nel documento tecnico fornito dalla Banca, alla quale è tenuto a dare tempestiva comunicazione, secondo le modalità preventivamente concordate con la Banca medesima, di ogni discrepanza fra le risultanze del giornale di fondo dei terminali e quelle provenienti dalla Banca a completamento dell operazione di controllo sopraindicata. Nel caso in cui si verifichino le discrepanze previste al comma predente, il Convenzionato è altresì tenuto, a seguito di richiesta scritta della Banca, a fornire alla Banca medesima quanto necessario per effettuare le ricostruzioni del caso. 17. Qualora il terminale sia di proprietà della Banca, il Convenzionato è tenuto a riconoscere alla medesima le commissioni e le spese relative ad ogni terminale POS, secondo quanto indicato nelle Condizioni economiche applicate relativamente all installazione del terminale. I costi relativi a canoni e utilizzo delle linee telefoniche connesse all impiego di ogni terminale POS sono a carico del Convenzionato. 18. Al Convenzionato vengono consegnate una tessera di identificazione ed una tessera di reset, ovvero dei codici di riscontro, che restano di proprietà della Banca, da utilizzare e restituire per le finalità e con le modalità previste nel documento tecnico fornito dalla Banca stessa. Il Convenzionato è tenuto a custodire con ogni cura le tessere, e/o i codici, ed a rispettare scrupolosamente le modalità di utilizzo di cui al comma precedente, restando responsabile di ogni conseguenza dannosa che possa derivare dall abuso o dall uso illecito delle tessere stesse nonché dal loro smarrimento o sottrazione, dei quali dovrà essere data immediata comunicazione alla Banca. 19. Il presente contratto è valido sino a recesso da parte di uno dei contraenti. La dichiarazione di recesso dovrà essere comunicata con lettera raccomandata con avviso di ricevimento e avrà efficacia trascorsi 10 giorni dal ricevimento della stessa. La Banca potrà comunque recedere dal presente contratto, senza preavviso alcuno, qualora il convenzionato: o sia protestato, sottoposto a procedure esecutive individuali o concorsuali ovvero a procedimento penale per reato contro il patrimonio; o muti tipo di attività; o ceda, affitti o ponga in liquidazione l azienda o ne conceda comunque la gestione a terzi senza preventivo consenso della Banca; o abbia chiuso il proprio rapporto di conto corrente con la Banca; o non osservi le norme di cui agli art. 1, 3, 4, In ogni caso di recesso o scioglimento del presente contratto, il Convenzionato è tenuto: a corrispondere alla Banca per intero le commissioni relative alle transazioni effettuate fino al momento in cui avranno efficacia il recesso o lo scioglimento; a corrispondere alla Banca, qualora il terminale sia di proprietà della medesima, per intero il canone relativo al mese in corso, nonché le spese di disinstallazione del terminale/i. Qualora tale canone vada calcolato in relazione al numero delle transazioni effettuate nel mese, ma con la previsione di un importo minimo garantito, anche in caso di recesso la commissione dovuta non dovrà essere inferiore a tale minimo. A restituire immediatamente tutto quanto consegnatogli in uso e/o in locazione dalla Banca, a rimuovere eventuale materiale pubblicitario relativo al Servizio e comunque a non farne ulteriore uso. 21. Per quanto non espressamente previsto dalle presenti disposizioni sono applicabili le Norme per i conti correnti di corrispondenza a suo tempo sottoscritte dal Convenzionato e delle quali il presente contratto costituisce parte integrante. I rapporti tra il Convenzionato e le Banche presso cui vengono effettuati gli addebiti e gli accrediti previsti dal presente contratto rimangono regolati dalle Norme di conto corrente dal Convenzionato a suo tempo sottoscritte e depositate presso le Banche stesse. CARTASI 1. Oggetto dell accordo. La Società firmataria (di seguito denominata Esercente) si impegna a fornire, alle condizioni e con le modalità appresso indicate, merci e/o servizi ai titolari di carte di credito recanti la denominazione CartaSì, MasterCard e Visa e JBC nonché ai titolari di tutte le altre carte comunicate ai sensi del successivo art. 10. La CartaSi S.p.A. (di seguito denominata Emittente) si impegna, secondo le condizioni e con le modalità appresso indicate, al pagamento delle forniture effettuate dall Esercente. Pagina 4 di 18

5 2. Caratteristiche formali della carta. Le carte di credito sopra menzionate, delle quali verrà rimesso fac-simile a stampa, potranno subire, nelle loro caratteristiche formali, modificazioni che saranno di volta in volta comunicate all Esercente. 3. Accettazione della carta. La carta di credito deve essere accettata dall Esercente a condizione che: a) sia utilizzata per l acquisto di beni e/o servizi che costituiscono oggetto della sua attività; b) sia presentata entro il periodo di validità indicato sulla stessa e comunque mai oltre la scadenza; c) riporti in rilievo il nome del Titolare e il numero della carta e il periodo di validità o la data di scadenza; d) abbia le caratteristiche formali di cui al precedente art. 2; e) non presenti abrasioni o alterazioni rilevabili con la particolare diligenza professionale richiesta dall art. 1176, 2 comma C.C.; f) non sia stata inserita negli elenchi delle carte non valide (revocate, smarrite o sottratte) predisposti dall Emittente. In ogni caso non può essere accettata la carta presentata da persona diversa dal Titolare il cui cognome, nome e firma debbono risultare dalla carta stessa. L Esercente, in caso di dubbio, è tenuto ad accertare l identità del titolare mediante idoneo documento di identificazione, provvedendo ad annotarne gli estremi sull ordine di pagamento. L Esercente deve chiedere all Emittente la preventiva autorizzazione ad accettare la carta quando l importo totale degli acquisti effettuati, a fronte di una medesima carta ed in uno stesso giorno, superi il limite di spesa assegnato all Esercente con lettera raccomandata i cui contenuti fanno parte integrante del presente accordo. Tale limite potrà essere variato dall Emittente in qualsiasi momento dandone comunicazione per iscritto all Esercente medesimo. Le operazioni concluse dall Esercente senza aver richiesto ed ottenuto la preventiva autorizzazione di cui al precedente comma, ovvero con qualsiasi artificio volto ad eludere la procedura quale, a titolo esemplificativo, il frazionamento di singole operazioni di acquisto in più ordini di pagamento non verranno comunque riconosciute valide dall Emittente che non assume pertanto alcun obbligo riguardo alle stesse. 4. Ordini di pagamento. L Esercente è tenuto a compilare completamente gli ordini di pagamento ed i riepiloghi di cui al terzo comma del successivo art. 5 secondo le indicazioni riportate sugli stessi ed utilizzando esclusivamente i moduli forniti gratuitamente dall Emittente ed apposita stampigliatrice.non sono validi gli ordini di pagamento redatti senza l osservanza di quanto prescritto dal comma precedente ed in particolare quelli che siano stati formati o sottoscritti irregolarmente o che siano illeggibili o incompleti nei dati. L Esercente è tenuto a far sottoscrivere in sua presenza gli ordini di pagamento ed a controllare la corrispondenza con la firma apposta sulla carta stessa; in caso di dubbio, l Esercente è tenuto a confrontare tale firma anche con quella apposta su idoneo documento di identificazione, provvedendo ad annotarne gli estremi sull ordine di pagamento ed a richiedere, indipendentemente dal limite di spesa assegnatogli, l autorizzazione di cui al terzo comma del precedente art. 3. L Esercente è tenuto a consegnare al Titolare della carta copia dell ordine di pagamento, trattenendone presso di sé altra copia, conservandola al fine di rendere possibili ricerche e controlli da parte dell Emittente, con obbligo di esibizione, entro 30 giorni dalla richiesta, all Emittente che potrà estrarne copia. 5. Modalità di pagamento. L originale degli ordini di pagamento deve essere presentato al più presto, e comunque entro il termine massimo di 5 giorni, all incasso. In caso di superamento di tale termine l Emittente potrà non onorare gli ordini di pagamento. La presentazione all incasso dovrà avvenire esclusivamente presso una Banca aderente al sistema ove l Esercente intrattiene un rapporto di conto corrente i cui estremi siano confermati dalla Banca medesima all Emittente. All atto della presentazione l Esercente compilerà l apposito modulo di riepilogo fornito gratuitamente dall Emittente detraendo dall importo lordo la commissione prevista, la cui misura percentuale verrà indicata nella lettera raccomandata di cui al terzo comma del precedente art. 3.L importo netto verrà riconosciuto, mediante accredito salvo buon fine, sul conto corrente di cui al precedente secondo comma.le commissioni calcolate dall Esercente e detratte nei riepiloghi saranno mensilmente oggetto di un estratto conto emesso dall Emittente. Sullo stesso estratto conto saranno evidenziate eventuali differenze, per errori di calcolo rispetto alla commissione pattuita o per altri errori rilevati nei riepiloghi, e le relative ragioni di credito o di debito per conguaglio, che potranno essere regolate dall emittente, di propria iniziativa, sul conto corrente di cui al precedente secondo comma.per effetto del pagamento, l Emittente si surroga in tutti i diritti, azioni ed eventuali garanzie dell esercente nei confronti del Titolare della carta.resta comunque inteso che ogni responsabilità per eventuali contestazioni o reclami del Titolare relativi alla fornitura di merci e/o servizi è ad esclusivo carico dell Esercente. 6. Note di storno. L esercente, qualora ritenga di accogliere l eventuale richiesta di restituzione o sostituzione della merce, ovvero di mancata utilizzazione, totale o parziale, del servizio, non può, successivamente alla presentazione degli ordini di pagamento relativi all operazione, restituire denaro al Titolare della carta ma deve regolare la transazione emettendo la nota di storno; a tal fine deve utilizzare gli appositi moduli fornitigli Pagina 5 di 18

6 dall Emittente, compilandoli secondo le indicazioni riportate negli stessi.non sono valide le note di storno redatte senza l osservanza di quanto prescritto dal comma precedente ed in particolare quelle che sono state formate o sottoscritte irregolarmente o che siano illeggibili o incomplete nei dati. L Esercente è tenuto ad osservare, anche per la nota di storno, gli adempimenti previsti dal terzo e quarto comma del precedente art. 4. La nota di storno non può essere emessa decorsi 30 giorni dalla data di emissione dei corrispondenti documenti di spesa.per il regolamento delle note di storno l Esercente seguirà le medesime procedure di cui il primo e secondo comma del precedente art. 5 e la Banca provvederà a riconoscere l importo all Emittente addebitando il conto corrente dell Esercente. 7. Sospensione e rimborso dei pagamenti. Le operazioni effettuate dall Esercente senza l osservanza delle condizioni e delle modalità di cui al presente accordo non sono valide e pertanto non fanno sorgere alcun obbligo a carico dell Emittente.E facoltà dell Emittente sospendere il pagamento di quanto dovuto all Esercente, allo scopo di poter controllare che le operazioni siano state effettivamente e regolarmente eseguite; a tal fine l Emittente ha facoltà di ritirare, o far ritirare dalla banca incaricata dell incasso, gli ordini di pagamento. L Esercente si impegna a fornire all Emittente ogni notizia e informazione su tutte le operazioni effettuate ed in particolare su quelle relative agli ordini di pagamento per i quali fosse stata dall Emittente disposta la sospensione del pagamento nonché a consentire all Emittente medesimo ogni possibile controllo relativo alle singole operazioni effettuate. La comunicazione di sospensione del pagamento ha effetto immediato e può essere fatta anche mediante semplice comunicazione verbale. L Emittente ha comunque diritto al rimborso, anche nell interesse di terzi, di quanto corrisposto all Esercente, nel caso di ordini di pagamento già pagati e che risultassero successivamente irregolari ai sensi delle condizioni di cui al presente accordo addebitando di propria iniziativa il conto corrente bancario dell Esercente medesimo. 8. Doveri dell Esercente. L Esercente è tenuto a: a) onorare la carta di credito anche per importi di minima entità ed in qualunque periodo dell anno e ad astenersi dal proporre altri mezzi di pagamento o di credito; b) applicare ai Titolari della carta gli stessi prezzi e condizioni, compresi eventuali sconti, abbuoni, saldi od operazioni similari praticati alla clientela pagante con altri strumenti all epoca dell uso della carta; c) accettare la restituzione o la sostituzione di merci già fornite al Titolare della carta con gli stessi criteri generalmente adottati per la propria clientela; d) onorare la carta solo per i beni e/o servizi che costituiscono oggetto della propria attività con esclusione di qualunque corresponsione di differenze e/o anticipi di denaro contante o equivalente; e) esporre per tutta la durata del presente accordo, in modo evidente, all esterno o all interno dell esercizio, le vetrofanie e gli altri eventuali materiali forniti dall Emittente; f) mantenere riservate nei confronti di terzi le clausole economiche del presente accordo; g) approvvigionarsi tempestivamente, presso l Emittente o presso la propria banca, tutto il materiale necessario per l esecuzione del presente accordo (ordini di pagamento, note di storno, ecc.) h) non presentare alcun ordine di pagamento prima della consegna della merce o della fornitura del servizio al Titolare della carta. Nel caso in cui la merce acquistata debba essere prodotta o spedita, l Esercente provvede a conservare la prova dell avvenuta consegna o spedizione della merce stessa dopo aver concordato per iscritto con il Titolare le modalità di spedizione e consegna; i) consentire che il suo nominativo sia inserito gratuitamente in guide, elenchi e pubblicazioni curate dall Emittente e indirizzate ai Titolari delle carte o al pubblico in genere, esonerando l Emittente stesso da ogni responsabilità derivante da errori o inesattezze; l) segnalare immediatamente all Emittente la cessazione dell attività, la cessione dell azienda, mutamenti in genere della proprietà o della gestione della stessa nonché il cambiamento di indirizzo o di denominazione, assumendo a suo carico ogni conseguenza che potesse derivare dall omissione o dal ritardo di tale segnalazione; m) istruire adeguatamente il proprio personale addetto circa le modalità di esecuzione del presente accordo affinché la carta sia accettata prontamente e correttamente; n) trattenere e conservare copia degli ordini di pagamento e delle note di storno per un periodo non inferiore a 12 mesi dalla data dell operazione per consentire ricerche e controlli da parte dell Emittente; o) trattenere ed obliterare la carta allo stesso esibita, nel caso in cui risulti inserita nell elenco delle carte non valide di cui all art. 3, lett. F), ovvero qualora ne faccia espressa richiesta l Emittente, dandone, in entrambi i casi, immediata comunicazione all Emittente medesimo. Nel caso di inosservanza, da parte dell Esercente, degli obblighi e delle regole comportamentali posti a suo carico dal presente accordo, l Emittente si riserva di non onorare gli ordini di pagamento conclusi senza l osservanza di detti obblighi e regole ovvero di sospendere l efficacia del contratto ovvero ancora di esercitare il proprio diritto di recesso. Pagina 6 di 18

7 9. Dati informativi riguardanti l Esercente. L Esercente anche per il periodo successivo alla vigenza del presente accordo, acconsente che il suo nominativo ed i suoi dati identificativi vengano inseriti in un elenco comune formato da società emittenti carte di credito, relativo agli esercizi presso i quali sono state negoziate carte rubate, smarrite, contraffatte o falsificate o comunque da chiunque utilizzate con modalità e per scopi non conformi alle finalità del presente accordo, nonché qualora versi in condizioni che denotino le sue incapacità ad adempiere regolarmente alle proprie obbligazioni, esonerando l Emittente stesso da ogni responsabilità derivante da errori o inesattezze nella trasmissione o elaborazione dei dati in esso riportati e senza obbligo di comunicazione di tale inserimento. 10. Estensione dell accordo ad altre carte. L Esercente onorerà con le stesse modalità ed alle stesse condizioni contenute nel presente accordo, e a quelle che saranno successivamente comunicate ai sensi del successivo art. 11, eventuali altre carte di cui l Emittente si riserva di precisare di volta in volta denominazione e caratteristiche, anche in relazione ad ulteriori funzioni della carta che saranno precisate in futuro, mediante comunicazione scritta all Esercente. In caso di dissenso, l Esercente è tenuto a darne notizia all Emittente, a mezzo lettera raccomandata, entro 15 giorni dalla ricezione della comunicazione di cui al precedente comma. 11. Variazione delle condizioni. L Emittente ha facoltà di apportare modifiche alle norme contenute nel presente accordo. Tali modifiche si considereranno immediatamente ed automaticamente accettate dall Esercente salvo che questi notifichi, a mezzo lettera raccomandata, all Emittente il proprio dissenso non oltre il termine essenziale di 15 giorni dalla comunicazione. L Emittente ha facoltà di modificare altresì le condizioni economiche indicate nel presente accordo, rispettando, in caso di variazioni in senso sfavorevole all Esercente, le prescrizioni, della legge 17 febbraio 1992, n. 154, il cui testo è affisso nei locali aperti al pubblico dall Emittente medesimo, e delle relative disposizioni di attuazione. 12. Durata dell accordo. Il presente accordo ha validità sino a quando una delle parti, a suo insindacabile giudizio, in qualsiasi momento e senza necessità di preavviso, ne dia disdetta mediante comunicazione da inoltrare alla controparte con qualsiasi mezzo, anche verbale, che consenta la conoscenza della disdetta stessa.in ogni caso di risoluzione e/o di cessazione del presente accordo l Esercente è tenuto all immediata restituzione di tutto il materiale consegnato in uso dall Emittente, nonché a eliminare le vetrofanie relative al servizio. 13. Sospensione dell accordo. L Emittente ha facoltà di sospendere, con efficacia immediata, a suo insindacabile giudizio l operatività del presente accordo, dandone comunicazione all Esercente con qualsiasi mezzo, anche verbale, da confermarsi poi per iscritto, che consenta la conoscenza della sospensione stessa. 14. Foro competente. Per qualunque controversia connessa con l interpretazione o l esecuzione del presente accordo il foro competente è soltanto quello di Milano. 15. Operazioni effettuate tramite terminali P.O.S. Per le operazioni effettuate tramite terminali P.O.S. si rinvia alle clausole particolari, integrative del presente accordo, regolanti i rapporti tra l Emittente e gli Esercenti abilitati all utilizzo di tali terminali. SEZIONE I - OGGETTO Con l entrata in vigore della legge n. 675/96, recante disposizioni per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, CartaSi S.p.A. (in seguito Società), con Sede legale in Roma, Via Otricoli, 21 e Direzione Generale in Milano, Corso Sempione, 55, intermediario finanziario iscritto all Elenco speciale di cui all art. 107 del d.lgs , n. 385 (T.U. in materia bancaria e creditizia), e successive modifiche ed integrazioni è tenuta a fornire alcune informazioni riguardanti l utilizzo dei dati personali della propria clientela, in qualità di Titolare del trattamento dei dati stessi. SEZIONE I - FONTE DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 10, 3 comma della legge 675/96, si informa che i dati personali in possesso della Società vengono raccolti, per suo conto, dalla Banca presso la quale il cliente sottoscrive il modulo di richiesta della carta di pagamento. I dati possono essere raccolti anche a seguito dell utilizzo della carta da parte del Titolare stesso presso le Banche aderenti al circuito CartaSi e presso gli esercenti convenzionati in Italia e all estero. In entrambi i casi, i dati così acquisiti vengono trattati nel rispetto della citata legge e comunque con la riservatezza a cui si è sempre ispirata l attività della Società. SEZIONE I - FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI I dati personali sono trattati dalla Società con le seguenti finalità: - Finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione dei rapporti con la clientela, per l acquisizione di informazioni preliminari alla conclusione del contratto di emissione della carta di pagamento e per l esecuzione degli obblighi contrattualmente assunti dalla Società (ad esempio gestione dei servizi di pagamento, elaborazione e invio degli estratti conto). - Finalità connesse all adempimento di obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo. Pagina 7 di 18

8 - Finalità funzionali a: * rilevazioni del grado di soddisfazione della clientela sulla qualità dei servizi resi e sull attività svolta dalla Società, eseguite direttamente, ovvero attraverso società specializzate, mediante interviste personali o telefoniche, questionari, etc.; * ricerche di mercato; * informazione e promozione di prodotti o servizi della Società o di terzi mediante annunci commerciali inseriti nelle newsletter ( AppuntiSi ) allegate agli estratti conto. SEZIONE I - MODALITÀ DI TRATTAMENTO DEI DATI In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei dati personali avviene mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. In ogni caso la protezione è assicurata anche quando vengono attivati dalla Società canali innovativi di contatto con la clientela e di comunicazione commerciale interattiva quali, ad esempio, i chioschi multimediali. SEZIONE I - CATEGORIE DI SOGGETTI AI QUALI I DATI POSSONO ESSERE TRASMESSI I moderni strumenti di pagamento richiedono per la loro natura una serie di trasmissioni di dati per il perfezionamento delle transazioni effettuate dalla clientela. Ad esempio, nel caso delle carte di pagamento, il trasferimento dei dati delle transazioni dall esercente alla Banca del Titolare della carta per l addebito delle spese. Inoltre, per lo svolgimento di parte della sua attività, la Società si rivolge - come tutte le grandi imprese - anche a soggetti terzi per le elaborazioni di dati necessarie all esecuzione del contratto concluso con la clientela ( trattamenti correlati ). Più precisamente, la trasmissione a terzi dei dati personali della clientela può avvenire per: - la gestione dei servizi di pagamento anche tramite i Circuiti Internazionali; - la raccolta, l elaborazione e l archiviazione, su supporto documentale, informatico o telematico, dei dati personali della clientela; - l elaborazione, la stampa, l imbustamento e l invio degli estratti conto periodici e delle altre comunicazioni alla clientela nonché l archiviazione di tali comunicazioni; - la prevenzione delle frodi e la rilevazione dei rischi finanziari (ad esempio la comunicazione dei movimenti alle Banche per la gestione del rischio connesso all utilizzo della carta); - il recupero dei crediti, tramite società specificamente preposte (collectors) e studi legali; - l eventuale gestione delle contestazioni per conto della clientela, anche tramite i Circuiti Internazionali; - la gestione dei servizi di assistenza alla clientela. Lo svolgimento - diretto o tramite i soggetti terzi che svolgono trattamenti correlati (in qualità di Titolare o Responsabile del trattamento dei dati personali) - delle attività elencate è strumentalmente collegato in modo stretto ed ineliminabile con l esecuzione da parte della Società dei contratti stipulati con la clientela. L elenco dei soggetti terzi di cui sopra è disponibile presso le sedi della Società e può essere consultato sul sito Internet o richiesto telefonicamente al Servizio Clienti CartaSi. SEZIONE II Al fine di fornire alla clientela un servizio sempre migliore, la Società ha poi la necessità di verificare e di promuovere la qualità dei servizi e dei prodotti offerti. A tal fine può trasmettere dati relativi ai propri clienti a società esterne che offrono questo tipo di prestazioni, affinché verifichino presso i clienti medesimi, tramite specifiche interviste personali o telefoniche, questionari o ricerche di mercato, se la Società abbia soddisfatto le loro esigenze e le loro aspettative e se esista una potenziale domanda per altri prodotti e servizi. La Società può, inoltre, concedere spazi a primarie società esterne sulle comunicazioni inviate alla propria clientela, al fine di permettere a queste di promuovere i propri prodotti/servizi. La Società, solo previo specifico consenso del cliente, potrà comunicare alla Banca presso la quale lo stesso ha richiesto l emissione della carta e/o alla Banca presso la quale è domiciliato l addebito delle spese, informazioni relative a tutte le operazioni effettuate con la carta di pagamento, al fine di consentire alla Banca stessa di promuovere direttamente i propri prodotti o servizi. Il mancato consenso su tali finalità di trattamento dei dati, non avendo le stesse stretta attinenza con l oggetto principale del contratto, non pregiudicherà in alcuna misura l esecuzione del contratto medesimo. SEZIONE III Diritti di cui all art. 13 della legge n. 675/96 L art. 13 della legge n. 675/96 conferisce ai cittadini la facoltà di esercitare specifici diritti, funzionali alla tutela della privacy. Più precisamente, l Interessato può richiedere la conferma dell esistenza di propri dati personali e può ottenere che tali dati vengano messi a sua disposizione in forma esplicita. L interessato potrà rivolgersi, a questo scopo, ai Responsabili del trattamento dei dati personali (quindi direttamente alla Società), ai soggetti terzi eventualmente designati dalla Società quali Responsabili del trattamento dei dati personali, Pagina 8 di 18

9 ovvero ai soggetti terzi (Titolari del trattamento dei dati personali) ai quali i dati siano stati trasmessi conformemente a quanto sin qui illustrato. L Interessato può altresì chiedere di conoscere l origine dei dati nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento ed ha il diritto di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché l aggiornamento, la rettifica o, se vi è interesse, l integrazione dei dati. L Interessato ha inoltre il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento stesso; in particolare, ai sensi della lettera e), 1 comma, art. 13 della legge n. 675/96, potrà opporsi gratuitamente al trattamento dei suoi dati personali per finalità di invio di materiale pubblicitario, di offerte dirette di società terze per la vendita di prodotti e servizi, di ricerche di mercato e di comunicazione commerciale interattiva. SEZIONE IV L elenco dei Responsabili del Trattamento dei dati designati da CartaSi S.p.A. ai sensi dell art. 8 della legge n. 675/96 è disponibile presso le sedi della Società e può essere consultato sul sito Internet o richiesto telefonicamente al Servizio Clienti CartaSi. BANKAMERICARD 1.1 L adesione all Accordo con il Servizio impegna la società e/o la ditta (di seguito l Esercente ) a fornire, alle condizioni e con le modalità in appresso indicate, beni e/o servizi al Titolare di una delle seguenti Carte di Pagamento: carte di credito contrassegnate dai marchi: BankAmericard, VISA, Key Client, Mastercard-Eurocard (ciascuna, di seguito, la Carta ); carte ad esclusivo utilizzo elettronico. a) di credito, contrassegnate dai marchi: Electron, VISA, EDC Maestro e Cirrus (ciascuna di seguito, la Carta Elettronica ); b) di debito, contrassegnate dal marchio: PagoBANCOMAT (di seguito la Carta PagoBANCOMAT ); Carte di Pagamento ulteriori, la cui esistenza sia comunicata all Esercente ai sensi del successivo art In presenza di operazioni correnti sotto il marchio FIRMA IL PIENO (rifornimenti di carburante), l Esercente può accettarne il pagamento unicamente dietro esibizione di Carte di Pagamento emesse in Italia le cui modalità di identificazione siano state al medesimo comunicate nel modo previsto al successivo art Il Servizio si impegna secondo le condizioni e le modalità in appresso indicate, al pagamento delle forniture effettuate dall Esercente, contro trasferimento dei documenti dimostrativi delle vendite effettuate e/o dei servizi forniti al Titolare, d ora in poi denominati transazioni elettroniche, allorquando la rilevazione dei dati presenti sulle Carte di Pagamento fosse effettuata dall Esercente tramite utilizzo d apposita apparecchiatura automatica P.O.S. (di seguito il P.O.S. ); documenti di vendita : nel caso in cui, per contro, siffatte rilevazioni fossero effettuate a mezzo di macchinetta imprinter. Il pagamento delle transazioni elettroniche e/o dei documenti di vendita sarà effettuato dal Servizio mediante accredito sul conto corrente di corrispondenza che l esercente intrattiene presso la Deutsche Bank S.p.A. o presso altra banca convenzionata con il Servizio (di seguito, ciascuna, la Banca ). Gli estremi identificativi di siffatto conto corrente (di seguito il Conto Corrente ) andranno esplicitati al Servizio dall Esercente, in sede di convenzionamento. L Esercente rimane altresì obbligato a comunicare al Servizio, per iscritto, eventuali variazioni relative agli estremi identificativi concernenti il Conto Corrente quali previamente indicati. Siffatta comunicazione dovrà pervenire al Servizio con la convalida dei dati richiesti e con la sottoscrizione per accettazione da parte della Banca. 1.4 L Esercente presta il proprio consenso a che i dati identificativi della sua attività siano inseriti in pubblicazioni volte a presentare al pubblico gli esercenti convenzionati con il Servizio, senza che per ciò gli sia dovuto alcun compenso né risarcimento in caso di eventuali errori nell identificazione di tali dati o di mancato loro inserimento nelle pubblicazioni stesse. L Esercente si impegna inoltre ad esporre, con la massima evidenza e per tutta la durata dell Accordo, i contrassegni di identificazione delle Carte di Pagamento di uguali dimensioni e il materiale informativo che dovesse essergli fornito dal Servizio. 1.5 L Esercente deve segnalare prontamente per iscritto al Servizio, mediante lettera raccomandata: ogni e qualsiasi variazione o modifica che dovesse verificarsi nella propria denominazione o ragione sociale, nella ditta o nella compagine sociale; il proprio cambiamento d indirizzo; la cessazione, vendita, cessione, affittanza o comunque ogni altro atto di trasferimento della propria attività commerciale. L Esercente assume a suo carico ogni conseguenza che possa derivare dalla omissione o dal ritardo in detti adempimenti. 1.6 L Esercente deve istruire adeguatamente il proprio personale addetto alle vendite circa le modalità di esecuzione dell Accordo affinché le Carte di Pagamento siano accettate prontamente e senza esitazioni. 2 ACCETTAZIONE DELLE CARTE DI PAGAMENTO Pagina 9 di 18

10 2.1 L Esercente, munito del codice identificativo che gli verrà assegnato dal servizio nel modo previsto al successivo art. 9, deve onorare le carte di pagamento che gli venissero presentate, controllandone la regolarità formale. A quest ultimo riguardo si fa presente che la carta e la Carta Elettronica riportano, entrambe, il nome e cognome del Titolare, il numero, la scadenza della validità, mentre la carta PagoBancomat reca il numero della stessa e, in certi casi, anche la data di scadenza della sua validità. La Carta Elettronica e la Carta PagoBancomat sono accettabili unicamente da quell Esercente che sia dotato di P.O.S. e che abbia conseguito, dall ente proprietario e fornitore del P.O.S. medesimo, l autorizzazione all accettazione delle Carte di Pagamento. 2.2 E fatto obbligo all Esercente, ove gli fosse esibita una Carta, di controllare che questa non compaia negli elenchi, previamente spediti all Esercente, di quelle invalidate. 2.3 In ogni caso l Esercente non potrà accettare una Carta di Pagamento esibita da persona diversa dal suo Titolare. Il nome e cognome di quest ultimo, unitamente alla sua firma, appaiono, nel caso di una Carta e di una Carta Elettronica, sulle medesime. L Esercente, in caso di dubbio, è tenuto ad accertare l identità del Titolare mediante idoneo documento di identificazione, provvedendo ad annotarne gli estremi sul documento di vendita o, nel caso d una transazione elettronica, sulla ricevuta relativa all utilizzo di cui al successivo punto L Esercente dovrà consentire ai Titolari di utilizzare le carte di Pagamento soltanto per l acquisto dei beni e/o la fornitura dei servizi che costituiscono l oggetto della sua attività, mentre non saranno ritenute valide, per il Servizio, operazioni che comportassero ragioni di credito diverse da quelle consentite. 2.5 L Esercente non dovrà praticare ai Titolari condizioni meno favorevoli (anche nel caso di saldi stagionali, liquidazioni od altro) di quelle praticate a chi acquista per contanti e si impegna ad accettare l uso delle Carte di Pagamento anche per spese di piccolo importo. 3 - OPERAZIONI CONCLUSE SU DOCUMENTI DI VENDITA MEDIANTE UTILIZZO DELLA MACCHINETTA IMPRINTER 3.1 A fronte dell esibizione d una Carta, l Esercente, qualora fosse impossibilitato ad utilizzare il P.O.S. o ne fosse sprovvisto, dovrà effettuare la rilevazione dei dati dalla stessa, riproducendoli, unitamente alla propria denominazione ed al proprio codice identificativo, a mezzo di macchinetta imprinter, sui documenti di vendita e/o sulle note di storno di cui al successivo punto 4.4, da compilarsi in ogni loro parte. Tali documenti verranno forniti dal servizio all Esercente dietro semplice richiesta di quest ultimo. 3.2 La Carta è valida per pagamenti di qualsiasi importo. Tuttavia per vendite di merci e/o prestazioni di servizi il cui ammontare superi il limite di spesa giornaliero di cui al successivo punto 3.4, l Esercente dovrà richiedere, ai numeri telefonici dei centri autorizzativi forniti dal Servizio all Esercente medesimo, la preventiva autorizzazione alla vendita e, se concessa, dovrà riportarne i dati identificativi rappresentati da un codice alfa numerico nella casella appositamente stampata sul documento di vendita. E facoltà dei centri autorizzativi suddetti richiedere all esercente la identificazione del Titolare acquirente attraverso un documento di riconoscimento che ne comprovi l identità. 3.3 Il Servizio non riconoscerà come valide le operazioni poste in essere senza l osservanza di quanto stabilito nel presente articolo o artificiosamente frazionate in più documenti di vendita per eludere la predetta procedura ed ha quindi il diritto di respingere dette operazioni effettuando a carico dell esercente lo storno per l intero importo. 3.4 Il limite di spesa giornaliero, previsto per ogni singola Carta, viene comunicato all esercente dal servizio con le modalità di cui al successivo art. 9. Detti limiti non dovranno essere portati a conoscenza del Titolare. 4 COMPILAZIONE DEI DOCUMENTI DI VENDITA E DELLE NOTE DI STORNO 4.1 I documenti di vendita e le note di storno dovranno sempre riportare i seguenti dati: a) numero e periodo di validità della Carta; b) nome e cognome del Titolare, nonché la denominazione ed il numero di codice identificativo dell Esercente; c) importo e data dell operazione; d) numero di autorizzazione quando concorrono gli estremi di cui al precedente punto I documenti di vendita e le note di storno devono essere sottoscritti dal Titolare della carta; le sole note di storno devono essere sottoscritte anche dall Esercente. 4.3 L Esercente si impegna a raccogliere in sua presenza la firma del Titolare, controllandone la corrispondenza con quella apposta sulla carta. In caso di dubbio, l Esercente è tenuto a confrontare tale firma anche con quella Pagina 10 di 18

11 apposta su idoneo documento di identificazione, altresì provvedendo ad annotarne gli estremi sul documento di vendita. 4.4 L Esercente, qualora accetti la restituzione delle merci dopo la presentazione all incasso dei documenti di vendita, nei modi stabiliti al successivo art. 7, non può regolare in contanti l operazione con il Titolare, ma deve compilare la nota di storno che, sottoscritta dal Titolare e dall esercente, dovrà essere inviata al servizio che provvederà, alla ricezione della stessa, ad addebitare il Conto Corrente dell ammontare relativo alla merce restituita all Esercente al netto della percentuale di cui al successivo punto Non sono validi i documenti di vendita che siano stati redatti manualmente o che risultino illeggibili o incompleti nei dati, ovvero che siano firmati o sottoscritti irregolarmente. 5 PROCEDURE PER L ACCREDITO DEI DOCUMENTI DI VENDITA E/O L ADDEBITO DELLE NOTE DI STORNO 5.1 L Esercente, dopo l avvenuta compilazione dei documenti di vendita e/o delle note di storno, che si compongono di tre parti ( originale, copia per il Titolare e copia per l Esercente ) deve: Inoltrare l originale al Servizio, e ciò entro il terzo giorno non festivo dalla data di emissione del documento di vendita e/o della nota di storno; Consegnare la copia per il cliente al Titolare della Carta al momento della vendita o della restituzione della merce; Trattenere e conservare la copia per l Esercente per un periodo minimo di dodici mesi dalla data della operazione periodo entro il quale il Servizio, mediante semplice richiesta, avrà la facoltà di poterla richiedere all Esercente per eventuali verifiche che si rendessero necessarie nonché copia della documentazione attestante la fornitura delle merci e/o la prestazione dei servizi (fattura, scontrino fiscale, etc.) 5.2 I documenti di vendita e/o le note di storno, decorsi quindici giorni dalla data della loro emissione, perdono validità e pertanto non faranno sorgere alcun obbligo di pagamento a carico del Servizio. 5.3 Il Servizio provvede al regolamento delle operazioni mediante accredito e/o addebito sul Conto Corrente, con valuta pari al giorno lavorativo successivo alla ricezione, da parte della Banca, dei documenti di vendita e/o delle note di storno. 5.4 Il Servizio si riserva la facoltà di sospendere, in qualsiasi momento, il pagamento dei documenti di vendita all Esercente e ciò allo scopo di poter controllare che le forniture siano state effettivamente e regolarmente eseguite. In siffatti casi, inoltre, il Servizio potrà provvedere al ritiro, presso l Esercente, dei documenti di vendita, anche incaricando la Banca. L Esercente si impegna a fornire al Servizio ogni notizia e informazione sulle operazioni relative ai documenti di vendita per i quali fosse stata dal Servizio disposta la sospensione del pagamento nonché a consentire al servizio medesimo ogni possibile controllo anche in ordine alla documentazione fiscale relativa alle singole operazioni effettuate. La comunicazione di sospensione del pagamento ha effetto immediato e può essere fatta all Esercente anche mediante semplice comunicazione verbale. Il Servizio ha comunque diritto al rimborso di quanto corrisposto all Esercente nel caso di documenti di vendita già pagati e che risultassero successivamente irregolari ai sensi delle condizioni di cui all Accordo. A tal fine l Esercente autorizza, sin d ora, irrevocabilmente, il Servizio ad addebitare i relativi importi sul Conto Corrente. 5.5 L Esercente riconosce che al Servizio, a fronte di ogni operazione effettuata con una delle Carte di Pagamento, spetterà una commissione comunicata con le modalità di cui al successivo art. 9, da calcolarsi in forma percentuale sull ammontare totale di ogni operazione. Detta commissione verrà trattenuta dal servizio all atto dell accredito sul Conto Corrente. 6 TRANSAZIONI ELETTRONICHE MEDIANTE P.O.S. 6.1 E fatto obbligo all esercente che sia munito di P.O.S., ovvero all Esercente che avesse, per l avvenire, ad esserne fornito, di utilizzare esclusivamente, per ogni operazione da effettuarsi contro presentazione d una tra le Carte di Pagamento, codesto terminale, seguendo le istruzioni d uso del P.O.S. stesso (di seguito le istruzioni ) fornitegli al momento della sua installazione. 6.2 Con l utilizzo del P.O.S., tutte le disposizioni riguardanti la compilazione dei documenti di vendita, la consultazione degli elenchi delle carte di pagamento invalidate, i limiti di spesa giornalieri vanno disapplicate. 6.3 Ogni transazione elettronica dovrà essere effettuata dall esercente per l intero importo corrispondente al bene venduto e/o al servizio fornito, per il che il Servizio non riconoscerà come valide le operazioni che, onde eludere siffatta modalità, si concretino in transazioni elettroniche artificiosamente frazionate. Ottenuta la risposta autorizzativa alla vendita dal sistema elettronico cui il P.O.S. è direttamente collegato, l Esercente, se in presenza dell esibizione d una carta o d una Carta Elettronica, farà sottoscrivere al Titolare la ricevuta (di seguito la ricevuta ) che, in relazione alla transazione elettronica effettuata, viene prodotta a stampa dallo stesso P.O.S. L Esercente è tenuto a controllare che sulla predetta ricevuta, la firma apposta dal Titolare ed il numero della Carta Pagina 11 di 18

12 o della Carta Elettronica esibita, siano conformi rispettivamente alla firma ed al numero comparenti sulla Carta o sulla Carta Elettronica. La sottoscrizione della ricevuta, da parte del Titolare, non è prevista in caso di utilizzo della Carta PagoBANCOMAT, posto che siffatto utilizzo si perfeziona con la digitazione, da parte del Titolare stesso, del suo codice personale segreto (P.I.N.) 6.4 La ricevuta si compone di due parti: l una, l originale, sarà trattenuta dall Esercente; l altra, la copia, dovrà essere consegnata al Titolare. La parte trattenuta dall Esercente dovrà essere da quest ultimo conservata per il tempo di trentasei mesi dalla data di cui alla transazione elettronica, periodo entro il quale il Servizio avrà facoltà di chiederne la consegna per eventuali verifiche. L Esercente dovrà soddisfare la richiesta, inviatagli dal servizio a mezzo lettera raccomandata, entro sette giorni dalla data di spedizione di quest ultima. L inosservanza di quanto prescritto nel presente articolo, sarà motivo di riaddebito, all esercente, della transazione elettronica. 6.5 Ogni transazione elettronica viene trasmessa al servizio in via automatica a mezzo linea telefonica, come segue: a) contestualmente all operazione di vendita, ove il P.O.S. operi con modalità transazionali; b) alla conclusione d una giornata di lavoro, ove il P.O.S. operi mediante la cattura dei dati e registrazione degli stessi nella memoria del P.O.S. medesimo. Nel caso di cui sub a), la transazione elettronica si intende perfezionata con il rilascio, da parte del P.O.S., di una ricevuta recante l indicazione a stampa Transazione eseguita. Ove la ricevuta venga emessa senza la predetta indicazione, l Esercente deve ripetere l operazione e, in caso di nuova mancata stampa della ripetuta indicazione sulla ricevuta, contattare il centro di assistenza dell ente fornitore del P.O.S. (di seguito l Help Desk ). Nel caso di cui sub b), ove la procedura di trasmissione automatica di scarico log del P.O.S. non risultasse percorribile, a motivo di disguidi tecnici, l esercente dovrà provvedere, nella giornata di lavoro immediatamente successiva a quella cui afferiscono le transazioni elettroniche non trasmesse, all operazione manuale di detto scarico log del P.O.S. In relazione ai dati acquisiti, il Conto Corrente verrà accreditato per un importo pari al totale delle transazioni elettroniche trasmesse nella giornata, dedotta la commissione di cui al successivo punto 6.6, con valuta pari al giorno lavorativo immediatamente successivo a quello dell avvenuta trasmissione delle transazioni elettroniche, sia che detta trasmissione sia avvenuta nella modalità di cui sub a), ovvero per il tramite dello scarico log del P.O.S. nel caso di cui sub b). Le registrazioni contabili del Servizio fanno prova nei confronti dell Esercente. 6.6 L Esercente riconosce che al servizio spetterà una commissione comunicata con le modalità di cui al successivo art. 9. L importo delle commissioni spettanti al Servizio, nel caso di P.O.S. direttamente collegato al Servizio stesso, viene automaticamente dedotto dall importo delle transazioni elettroniche effettuate nella giornata, cosicché l accredito eseguito dalla Banca sul Conto Corrente avverrà al netto dell importo dovuto come commissioni. Diversamente nel caso di P.O.S. collegato ad ente diverso dal Servizio, l accredito sul Conto Corrente degli importi delle transazioni elettroniche effettuate nella giornata sarà eseguito dalla Banca al lordo delle commissioni spettanti al servizio. Quest ultimo, successivamente, provvederà ad addebitare sul Conto Corrente l importo delle commissioni calcolate sul totale delle transazioni elettroniche registrate nel corso d un intero mese, con valuta fissa il giorno 15 del mese in cui si riferiscono le predette transazioni elettroniche. L Esercente autorizza, sin d ora, irrevocabilmente, il Servizio ad addebitare sul Conto Corrente l importo di siffatte commissioni. 6.7 L Esercente rinuncia a far valere verso il Servizio qualsiasi eccezione rivenientegli da eventuali interruzioni, anche solo momentanee, del sistema elettronico cui il P.O.S. è collegato, ovvero dal mancato funzionamento dello stesso. In presenza di siffatte evenienze, e soltanto contro presentazione d una Carta, l Esercente potrà procedere alla fornitura seguendo, in questo caso, tutte le disposizioni regolamentari e procedurali di cui ai precedenti artt. 2, 3, 4 e 5. Il Servizio si riserva la facoltà di sospendere il sistema cui il P.O.S. è collegato per motivi di efficienza e di sicurezza. 6.8 Ove il P.O.S. fosse tecnicamente abilitato alle funzioni di rettifica contabile delle transazioni elettroniche in precedenza effettuate, l Esercente potrà, in presenza del Titolare, procedere allo storno delle transazioni elettroniche interessate attenendosi alle istruzioni e ricorrendo, se del caso, all ausilio dell Help Desk. L operazione di storno sarà pure effettuabile, in assenza del Titolare, a condizione, comunque, che a quest ultimo non venga arrecato alcun pregiudizio e/o danno. Eventuali differenze di importo che fossero dovute dal Titolare all Esercente, dovranno essere da quest ultimo documentate e trasmesse al servizio che provvederà a sottoporle al Titolare per ottenerne la convalida e il pagamento. 6.9 Qualora il P.O.S. non fosse abilitato alle funzioni di cui al precedente punto 6.8, l Esercente potrà procedere allo storno delle transazioni elettroniche interessate seguendo, se in presenza d una Carta e/o d una Carta Elettronica, tutte le disposizioni regolamentari e procedurali di cui ai precedenti artt. 4 e 5. Al fine di provvedere allo storno di transazioni elettroniche rivenienti dalla presentazione di una Carta PagoBancomat, l Esercente dovrà invece ricorrere all ausilio dell Help Desk. Pagina 12 di 18

13 6.10 L Esercente si impegna a consegnare ai Titolari di Carta PagoBancomat la ricevuta rilasciata dal P.O.S. In caso di mancata emissione della predetta ricevuta a causa di un guasto della stampante, l Esercente è tenuto a replicare il tentativo di stampa della ricevuta e, in caso di persistente mancata emissione, a contattare l Help desk per verificare il buon fine dell operazione ed ottenerne, quindi, il numero progressivo; quest ultimo numero dovrà essere annotato dall esercente sullo scontrino fiscale. In ogni caso, la temporanea impossibilità tecnica del rilascio della ricevuta, se già nota all esercente, dovrà essere comunicata al Titolare di Carta PagoBancomat prima dell esecuzione della transazione elettronica, lasciando quindi al detto Titolare la facoltà di proseguire o meno l effettuazione dell operazione stessa. In caso di effettuazione della transazione elettronica rimane fermo l obbligo dell esercente di contattare il predetto Help Desk per i fini di cui innanzi. 7 RIADDEBITO DI DOCUMENTI DI VENDITA E/O DI TRANSAZIONI ELETTRONICHE 7.1 Ogni accredito a favore dell Esercente viene fatto dal servizio sotto riserva di un successivo controllo dell avvenuto rispetto di tutte le condizioni e modalità contenute nel presente accordo, la cui inosservanza, peraltro, comporterà la invalidazione delle operazioni poste in essere dall Esercente liberando il servizio da ogni obbligo. 7.2 Il Servizio ha il diritto di respingere i documenti non regolari o relativi ad operazioni ritenute non valide e di addebitare, di propria iniziativa, il Conto Corrente dei relativi importi se già accreditati. 7.3 Il Servizio, rilevata la irregolarità dei documenti o delle transazioni elettroniche, si riserva, senza che ciò possa costituire impegno alcuno da parte sua, prima di respingere i documenti stessi oppure di addebitare all Esercente l importo in precedenza accreditatogli, di sottoporre l operazione al Titolare per ottenerne la convalida o il pagamento. 8 CONTESTAZIONI DEL TITOLARE 8.1 L Esercente si impegna a definire direttamente con il Titolare qualsiasi pretesa o reclamo inerenti a qualsiasi vizio o difetto relativo ai beni forniti e/o ai servizi richiesti, ispirando la sua condotta alla correttezza commerciale d uso e ciò anche in caso di eventuali richieste di sostituzione e/o restituzione di beni. Resta comunque inteso che ogni responsabilità per eventuali contestazioni o reclami del Titolare relativi alla fornitura di merci e/o servizi è a esclusivo carico dell Esercente. 8.2 Nel caso fosse pattuito che le merci acquistate dal Titolare dovessero essere spedite al suo o ad altro indirizzo, l Esercente si impegna a raccogliere una dichiarazione in tal senso sottoscritta dallo stesso Titolare. 8.3 Il Servizio, in ogni caso, rimane completamente estraneo a qualsiasi contestazione o controversia relativa alla spedizione o fornitura di beni e/o servizi ed è sin d ora irrevocabilmente autorizzato dall esercente ad addebitare il Conto Corrente di quest ultimo. 9 PARTICOLARITA DELL ACCORDO 9.1 Le modalità di identificazione di Carte di Pagamento emesse in Italia, di cui al punto 1.2; il numero di codice identificativo dell Esercente, di cui al punto 2.1; il limite di spesa giornaliero previsto per ogni Carta, di cui al punto 3.4; la misura della commissione, di cui al punto 5.5; la misura della commissione, di cui al punto 6.6; la misura dell importo e le condizioni relative al suo addebito, di cui al successivo punto 11.7; saranno comunicati all Esercente dal Servizio, con missiva a parte, in sede di riscontro della presente richiesta. E data facoltà al servizio di modificare, in qualsiasi momento, i limiti di cui al punto 3.4, la misura della commissione di cui ai punti 5.5 e 6.6, la misura dell importo e le condizioni relative al suo addebito di cui al punto Le comunicazioni inerenti a dette modifiche saranno validamente fatte all Esercente nei modi previsti al successivo art Ove la dotazione del P.O.S. fosse successiva al perfezionamento dell Accordo, l Esercente, al fine di conseguire l abilitazione all utilizzo di tale apparecchiatura, ne darà notizia al servizio, all uopo utilizzando la scheda tecnica predisposta dal Servizio stesso. Con l abilitazione all utilizzo del P.O.S., l esercente potrà accettare in pagamento anche le Carte Elettroniche e le carte PagoBancomat. 10 ESTENSIONE O LIMITAZIONE DELLA VALIDITA DELL ACCORDO 10.1 L Esercente riconosce, sin d ora, che onorerà, con le modalità ed alle condizioni tutte contenute nell Accordo o a quelle che gli saranno eventualmente comunicate ai sensi del successivo art. 13 eventuali altre Carte di Pagamento, nazionali ed internazionali, di cui il Servizio si riserva di precisare, di volta in volta, con comunicazione scritta all Esercente, denominazione e caratteristiche Il Servizio si impegna a comunicare all Esercente l esistenza di circostanze dalle quali derivi il venir meno dell accettabilità di una o più Carte di Pagamento. Pagina 13 di 18

14 11 CONSEGNA ED INSTALLAZIONE DEL P.O.S. Qualora il Servizio consegni ed installi presso l Esercente il P.O.S., il relativo rapporto viene disciplinato dalle previsioni di cui in appresso Il P.O.S. è di proprietà del servizio, per il che esso ha facoltà di trasferirne a terzi la proprietà, previo avviso scritto all Esercente indicante le relative conseguenze operative Il P.O.S. viene concesso all Esercente in comodato d uso a tempo indeterminato, ferma restando la facoltà del Servizio di chiederne ed ottenerne la restituzione in qualsiasi momento mediante preavviso scritto di giorni L Esercente si obbliga a conservare e custodire il P.O.S. con la dovuta diligenza, e non può, senza il consenso scritto del Servizio, concederne a terzi il godimento, neppure temporaneo, sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso. In caso di vendita, cessione, affittanza o qualunque altro atto di trasferimento della attività commerciale dell Esercente, è in facoltà del Servizio consentire la prosecuzione del funzionamento del P.O.S. nei locali dove quest ultimo è installato previa stipula, da parte del Servizio, di un Accordo con il soggetto subentrante all Esercente stesso L Esercente è tenuto ad usare il P.O.S. seguendo le Istruzioni fornitegli e, in caso di problemi relativi al suo utilizzo, ad informare prontamente l Help Desk, il cui numero telefonico viene all uopo fornito a parte dal Servizio. Al fine di provvedere agli interventi di manutenzione e di riparazione del P.O.S., l Esercente deve consentire l accesso ai propri locali al personale della società di gestione delle telecomunicazioni e a quello incaricato dal Servizio ad effettuare gli interventi del caso Dietro richiesta scritta dell Esercente, il Servizio può consentire l uso del P.O.S. anche per il controllo della validità di strumenti di pagamento rilasciati da enti terzi con i quali l Esercente abbia stipulato apposite convenzioni. In relazione all eventuale inoltro di una richiesta del tipo qui descritto, l Esercente conferisce sin d ora al Servizio mandato per la trasmissione, agli enti indicatigli nella richiesta stessa, dei flussi rivenienti dalle relative transazioni elettroniche Senza il previo consenso scritto del Servizio, l Esercente non può rimuovere il P.O.S. dai locali dove quest ultimo è installato e si impegna, nel caso in cui il P.O.S. venga rubato o risulti smarrito, a darne immediata segnalazione telefonica al Servizio, facendola seguire, entro 48 ore, da conferma scritta Dal momento dell installazione saranno a carico dell Esercente i costi della normale utenza telefonica del P.O.S., nonché quell importo che il Servizio sarà eventualmente a richiedergli quale somma destinata a coprire le spese di manutenzione e di assistenza del P.O.S. L Esercente autorizza sin d ora irrevocabilmente il Servizio ad addebitare sul Conto Corrente l importo suddetto, nella misura di cui all art. 9 che pure prevede le condizioni sulla cui scorta il relativo addebito sarà effettuato Il Servizio non assume alcuna responsabilità per eventuali danni derivanti dalla mancata o ritardata possibilità di eseguire le transazioni elettroniche tramite il P.O.S. causata da difetti del P.O.S. stesso o della rete di telecomunicazione utilizzata. 12 DURATA DELL ACCORDO 12.1 L Accordo sostituisce ed annulla altro precedente accordo eventualmente in corso con il Servizio ed avrà validità sino a quando una delle parti ne richiederà la risoluzione od eserciterà, in qualsiasi momento e senza necessità di preavviso, il recesso. La dichiarazione di recesso dovrà essere comunicata: a) dall Esercente, a mezzo di lettera raccomandata; b) dal servizio, a mezzo lettera raccomandata o mediante fax o telegramma successivamente confermato a mezzo di lettera raccomandata In entrambi i casi di recesso o risoluzione dell Accordo, l Esercente: a) non potrà compiere ulteriori operazioni con le Carte di Pagamento; b) dovrà corrispondere al Servizio le commissioni inerenti alle operazioni effettuate fino al momento in cui acquisterà efficacia il recesso o la risoluzione dell Accordo; c) dovrà restituire immediatamente al Servizio il P.O.S., se quest ultimo gli è stato consegnato ed installato dal Servizio stesso, e tutto il materiale da quest ultimo fornitogli nonché rimuovere i contrassegni di identificazione delle carte di Pagamento. 13 MODIFICHE E/O INTEGRAZIONI DI CONDIZIONI E NORME Il Servizio ha facoltà di apportare modifiche all Accordo mediante comunicazione all Esercente, da inviarsi con lettera raccomandata a.r. almeno trenta giorni prima della loro entrata in vigore. L Esercente può notificare al Servizio il proprio recesso, entro 15 giorni dal ricevimento della predetta comunicazione, a mezzo lettera raccomandata. 14 LEGGE REGOLATRICE DELL ACCORDO E GIURISDIZIONE All Accordo si applica la legge e la giurisdizione italiana. Per qualsiasi contestazione o controversia è esclusivamente competente il Foro di Milano. Pagina 14 di 18

15 Siamo lieti della Vostra adesione al Diners Club d Italia S.p.A. tra gli Esercizi commerciali abilitati ad accettare le Carte di credito Diners. Abbiamo ricevuto la Vostra richiesta di adesione che in segno di accettazione ed accordo qui di seguito trascriviamo: Noi ci impegniamo ad accettare le Carte di credito del Circuito Diners Club International (di seguito definite Carta ), di cui Diners Club d Italia S.p.A. (di seguito indicato come Diners ) è licenziatario per l Italia, fornendo beni e/o servizi ai richiedenti Titolari della Carta (di seguito definiti Socio ) contro la sottoscrizione da parte loro degli appositi moduli memorandum di spesa e/o scontrino del terminale POS (di seguito definiti POS e scontrino POS ) secondo quanto previsto dalle istruzioni operative fornite da Diners. Ci obblighiamo pertanto a: 1. accettare la Carta anche per importi di minima entità, in qualunque periodo dell anno; 2. applicare ai Soci Diners gli stessi prezzi e condizioni praticate alla clientela pagante con altri mezzi di pagamento. Pertanto i prezzi dei beni e/o servizi non dovranno né potranno essere da noi maggiorati per il solo fatto di essere acquistati per mezzo della carta; 3. accettare la Carta solo per i beni e/o servizi che costituiscono l oggetto della nostra attività e a non corrispondere differenze e/o anticipi di contante; 4. non proporre ai Soci Diners il pagamento in contanti, con assegno e/o altri mezzi di pagamento e/o di credito, o fare difficoltà ai Soci per l accettazione della Carta con la finalità di ottenere un altra forma di pagamento; 5. non rimborsare i beni e/o servizi precedentemente ottenuti dai Soci presso il nostro Esercizio se non mediante accredito tramite Diners; 6. istruire adeguatamente il nostro personale circa le modalità di esecuzione del presente accordo affinché la Carta sia accettata prontamente e senza esitazioni; 7. esporre per tutta la durata del presente accordo in modo chiaro, all esterno e all interno del nostro Esercizio, le insegne e i contenitori Take-one Diners che ci verranno forniti gratuitamente dal Diners medesimo; 8. non portare a conoscenza del Socio, per alcuna ragione, le clausole economiche del presente accordo; 9. approvvigionarsi tempestivamente di tutto il materiale necessario per l esecuzione del presente accordo; 10. sollevare Diners da ogni responsabilità per eventuali reclami e/o rivendicazioni dei Soci relativi ai beni e/o servizi ottenuti per mezzo della Carta; 11. non inviare a Diners alcuna richiesta di pagamento prima della consegna al Socio della merce venduta né prima che sia stato reso il servizio richiesto dal Socio stesso. Nel caso che la merce venduta debba essere spedita su richiesta del Socio Diners, ci impegniamo ad assicurarla contro tutti i rischi ed a produrre la prova dell avvenuta spedizione della merce stessa. Per l accettazione della Carta ci obblighiamo ad eseguire le seguenti operazioni: a) accertarci che la Carta presentata non sia fra quelle segnalateci da Diners, tramite telegramma, Postel o altro mezzo, come carta da non accettare; b) controllare che il termine di validità indicato sulla Carta non sia scaduto; c) verificare che la Carta sia debitamente sottoscritta nell apposito spazio, dalla persona il cui nome è impresso sulla Carta medesima; d) verificare che il numero della Carta e la firma apposta dal Socio sullo scontrino Pos e/o memorandum di spesa siano conformi a quelli riportati sulla Carta; e) utilizzare esclusivamente il POS (laddove disponibile) per tutte le richieste di autorizzazione e il perfezionamento delle transazioni. Qualora non esista il POS o lo stesso sia momentaneamente fuori uso e l ammontare della spesa superi il livello di autorizzazione giornaliero (chiaramente indicato nella prima pagina della presente domanda di affiliazione), richiedere telefonicamente a Diners il numero di autorizzazione, trascrivendolo, in caso affermativo, sul memorandum di spesa. Prendiamo atto che il livello di autorizzazione, di cui al comma precedente, potrà essere variato di tanto in tanto, in più o in meno, da Diners per giustificati motivi; f) trasmettere quotidianamente a Diners i memorandum di spesa seguendo le istruzioni operative fornite da Diners; g) conservare la copia degli scontrini POS e/o memorandum di spesa per un periodo pari a dodici mesi dalla data di effettuazione della spesa; Pagina 15 di 18

16 h) fornire a Diners copia del memorandum di spesa o scontrino POS entro sette giorni dalla data dell eventuale richiesta ricevuta da Diners. Riconosceremo a Diners la commissione, indicata nell apposita casella della prima pagina della presente domanda di affiliazione, su ciascuna spesa effettuata con la Carta. Prendiamo atto che le spese effettuate con la Carta saranno liquidate da Diners secondo le seguenti modalità: A) Pagamento di spese effettuate con l utilizzo POS. 1) Tutte le transazioni effettuate e da noi trasmesse direttamente alla Banca o Ente da essa delegato daranno luogo ad accredito sul conto corrente bancario da noi indicato con valuta fissa come definito dall accordo in essere tra Diners e la Banca. In particolare il conto corrente da noi indicato sarà accreditato per un importo pari all ammontare netto delle transazioni (importo lordo meno commissioni dovute a Diners), ovvero per un importo pari all ammontare lordo delle transazioni conformemente alle modalità operative adottate dalla Banca o Ente proprietario del POS. Nel caso di accredito lordo, Diners addebiterà mensilmente il conto corrente da noi indicato per un importo pari all ammontare delle commissioni relative alle operazioni del mese con valuta fissa al giorno 30 del mese stesso. 2) Tutte le transazioni effettuate tramite POS e da noi trasmesse direttamente a Diners e ricevute da quest ultimo entro le ore di ogni venerdì saranno liquidate al netto delle commissioni di spettanza di Diners con accredito sul conto corrente bancario da noi indicato con valuta fissa il giovedì della settimana successiva. B) Pagamento di spese effettuate con sottoscrizione di memorandum di spesa inviati direttamente a Diners. I memorandum di spesa dovranno essere inviati a Diners giornalmente e comunque dovranno essere ricevuti da Diners entro massimo 30 giorni dalla data in cui è avvenuta l operazione a cui si riferiscono. Tutti i memorandum di spesa ricevuti entro le ore di ogni venerdì verranno liquidati da Diners, al netto delle commissioni di propria spettanza con accredito sul conto corrente bancario da noi indicato con valuta fissa il giovedì della settimana successiva. C) Pagamento di spese effettuate con sottoscrizione di memorandum di spesa negoziati in Banca. Ci obblighiamo a negoziare i memorandum di spesa secondo le indicazioni ricevute da Diners e in particolare utilizzando per la negoziazione in Banca esclusivamente le buste personalizzate fornite da Diners. L ammontare, al netto delle commissioni di spettanza Diners, sarà accreditato sul conto corrente da noi indicato con valuta fissa come definito dall accordo in essere tra Diners e la Banca. Conveniamo espressamente che Diners resta surrogato in tutti i nostri diritti nei confronti di quei Soci per i quali Diners ha provveduto a liquidarci le spese effettuate. Conveniamo altresì espressamente che nei casi sottoindicati Diners ci sospenderà il pagamento delle spese effettuate con la Carta, ovvero, nel caso in cui il pagamento sia già avvenuto, Diners sarà da noi rimborsato per l importo corrispostoci: a) la Carta non recava la firma del Socio, ovvero il suo termine di validità era già decorso o comunque era fra quelle da non accettare a norma dell art. 2 punto a); b) la Carta era stata accettata per un importo eccedente il livello di autorizzazione richiamato all art. 2 lettera e) senza richiedere il preventivo benestare al Diners, ovvero qualora il benestare richiesto fosse stato rifiutato da Diners, ovvero concesso per un importo inferiore a quello del memorandum di spesa ; c) il memorandum di spesa o scontrino POS non era compilato in modo tale da permettere l identificazione del Socio, ovvero non era firmato o la firma ivi apposta non corrispondeva a quella risultante sulla Carta, oppure detto memorandum di spesa perveniva al Diners dopo 30 giorni dalla sua emissione; d) il numero della Carta stampato sullo scontrino POS era diverso dal numero riportato sulla Carta; e) il memorandum di spesa o scontrino POS era relativo a beni e/o servizi che non costituiscono l oggetto della nostra attività o ad anticipi di denaro contante. Conveniamo che Diners ha facoltà di apportare delle modifiche al presente accordo mediante comunicazione a noi inviata. Tali modifiche verranno da noi immediatamente ed automaticamente accettate, salvo nostra notifica a Diners, a mezzo lettera raccomandata, del nostro dissenso entro il termine di quindici giorni. Acconsentiamo che il nostro nominativo e i nostri dati fiscali vengano inseriti in un archivio comune formato da tutte le Società emittenti Carte di Credito, allo scopo di prevenire o controllare eventuali utilizzi illeciti della Carta, esonerando Diners stesso da ogni responsabilità derivante da errori o inesattezze nella trasmissione o elaborazione dei dati in esso riportati e senza l obbligo di comunicazione di tale inserimento. Pagina 16 di 18

17 Conveniamo che Diners ha facoltà di sospendere, a suo insindacabile giudizio, l operatività del presente accordo, dandocene comunicazione con qualsiasi mezzo, che consenta la conoscenza della sospensione stessa. Nel caso in cui la gestione del nostro Esercizio sia da noi ceduta a Terzi o decidessimo di cessare l attività, ci obblighiamo a darne immediata comunicazione a Diners. Ci obblighiamo altresì a segnalare immediatamente a Diners qualsiasi cambiamento di carattere anagrafico, merceologico o di altro tipo, assumendo a nostro carico ogni conseguenza che potesse derivare dall omissione o dal ritardo di tale segnalazione. Il presente accordo è valido dalla data in cui sarà fatto da noi pervenire a Diners debitamente sottoscritto e fino a che non sarà disdetto da una delle due parti, con comunicazione da effettuarsi con almeno 3 mesi di preavviso. Il presente accordo annulla e sostituisce ogni eventuale accordo anteriormente concluso con il Diners. Resta espressamente convenuto che per qualunque controversia è esclusivamente competente il Foro di Roma. RISERVATO AGLI ESERCIZI AFFILIATI INFORMATIVA RESA ALL INTERESSATO AI SENSI DELL ARTICOLO 10 DELLA LEGGE 31/12/1996 N. 675 SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi dell art. 10 della Legge 31 dicembre 1996, n. 675, recante disposizioni a tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, la Società The Diners Club d Italia S.p.A. ( Diners ), con sede in Roma, Piazza Cavour, 25, tel. 06/35751, informa che i dati personali da Lei forniti ai fini della richiesta di affiliazione ed abilitazione POS, ovvero altrimenti acquisiti nell ambito dell attività, potranno formare oggetto di trattamento nel rispetto della normativa sopra richiamata. Per trattamento di dati personali si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, ovvero la combinazione di due o più di tali operazioni, svolta con o senza l ausilio di mezzi elettronici. Diners precisa che in nessun caso saranno oggetto di richiesta e/o di trattamento i dati sensibili, così come definiti dall art. 22 della L.675/96. I dati da Lei forniti: - saranno trattati nel rispetto delle Norme vigenti con e/o senza l ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, sotto la responsabilità dei rispettivi titolari; - saranno custoditi e controllati in modo da ridurre al minimo, mediante l adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, di trattamento non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità sopra esposte. In particolare, informiamo che i dati di cui al modulo di richiesta affiliazione e abilitazione POS saranno trattati per le finalità essenziali, come sotto indicate, volte alla valutazione del rischio e dell esecuzione degli obblighi derivanti dal contratto relativo alla richiesta di affiliazione e abilitazione POS. Il conferimento dei dati ed il loro trattamento sono necessari per il perfezionamento del contratto. Ai sensi dell art. 1 della Legge 675/1996, il titolare dei trattamenti, come dinanzi meglio specificati, è Diners. Diners tratterà direttamente o trasferirà a terzi i dati da Lei forniti ovvero acquisiti nell ambito dell attività per le finalità e con le modalità seguenti: finalità essenziali : - gestionali, statistiche; - trasferimento nel circuito internazionale Diners ; - tutela del credito, delle frodi, prevenzione dell indebito accreditamento; finalità secondarie : - commerciali, promozionali, di marketing e di ricerche di mercato; modalità : - consultazione, elaborazione e raffronto con i criteri sopra riportati. Pagina 17 di 18

18 I dati personali da Lei forniti ovvero acquisiti nell ambito dell attività non saranno trattati e/o comunicati da Diners a soggetti diversi da: - Partners commerciali; - Società del gruppo di appartenenza; - Società convenzionate (datori di lavoro); - Compagnie di assicurazione, coassicuratori e riassicuratori; - Incaricati da Diners al trattamento tra cui Agenti, Procacciatori e loro collaboratori; - Ministero del Tesoro, Banca d Italia, U.I.C. nei limiti e per le finalità previste dalla Legge; - Altri enti pubblici o privati che ne facciano richiesta prevista dalla Legge; - Società, Enti, Consorzi ed Associazioni, aventi finalità di tutela del credito, di prevenzione delle frodi, i quali possono comunicare i dati nell ambito dei propri soci, aderenti/utenti o aventi causa nei limiti delle rispettive finalità istituzionali (in particolare CRIF e CRIF Servizi e ABI); - Istituti di credito, intermediari non bancari e Società emittenti/gestori di Carte di credito; - Concessionari pro-soluto e pro-solvendo dei crediti; - Terzi che, per conto di Diners, forniscono servizi informatici quali, ad esempio, Società di data-entry. Ogni soggetto interessato al trattamento dei dati personali che lo riguardano potrà esercitare i diritti di cui all art. 13 della citata Legge, nei confronti di tutti i soggetti che trattano i dati come sopra specificato ed in particolare: - Ottenere la cancellazione o la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della Legge; - Ottenere l attestazione che le operazioni di cui sopra sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono comunicati; - Opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati; - Opporsi al trattamento dei dati personali per fini commerciali e all invio di materiale pubblicitario e di vendita, ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, salvo quanto previsto dalle norme relative all archivio unico integrato di cui alla Legge n. 197, art. 3, e successive variazioni e integrazioni. Tali diritti possono essere esercitati anche da soggetti o associazioni a ciò specificatamente delegate per iscritto dall interessato. Qualora intenda esercitare i diritti di cui sopra, può indirizzare la Sua richiesta per iscritto a: Diners Club d Italia S.p.A. Piazza Cavour, Roma Servizio Clienti Responsabile in atto F. de Orchi. Da compilare per l offerta fuori sede Nome e cognome del soggetto che consegna il modulo al cliente Qualifica del soggetto che consegna il modulo al cliente Nome e cognome del cliente cui il modulo è stato consegnato Il sottoscritto dichiara di avere ricevuto copia del presente modulo dal soggetto sopra indicato (firma) Pagina 18 di 18

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS

FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Data decorrenza 15/06/2009 FOGLIO INFORMATIVO RELATIVO AL SERVIZIO POS Sezione 1 Informazioni sulla Banca Popolare Sant Angelo S.c.p.a. La Banca Popolare Sant Angelo è un istituto di credito con forma

Dettagli

Servizio POS - contratto esercenti

Servizio POS - contratto esercenti 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio POS - contratto

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI TREVISO **** REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AZIENDA

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express

Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Regolamento Generale Carte di Pagamento American Express Testo aggiornato a febbraio 2015 FOGLIO INFORMATIVO E DOCUMENTO DI SINTESI 10INFCHG0215 PER LE SEGUENTI CARTE DI PAGAMENTO EMESSE DA AMERICAN EXPRESS

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile)

CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) CONDIZIONI GENERALI DI ABBONAMENTO AI SERVIZI MOBILI DI POSTEMOBILE S.p.A. (PosteMobile) SERVIZIO DI PORTABILITA DEL NUMERO (MNP) DA ALTRO OPERATORE MOBILE A POSTEMOBILE S.p.A. INFORMATIVA PRIVACY CONDIZIONI

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI CAPO I DEFINIZIONE DI ACCESSO E DI DOCUMENTO AMMINISTRATIVO ART.1 Fonti e finalità 1. Il

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Dati dell'azienda intestataria della SIM Card PosteMobile Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Ragione Sociale P.IVA Codice Fiscale Sede Legale: Indirizzo N civico Provincia Cap

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli