Micrologic MANUALE OPERATIVO PERIFERICA PVM II

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Micrologic MANUALE OPERATIVO PERIFERICA PVM II"

Transcript

1 Micrologic Sede Opera va: Via Brodolini, Crevoladossola (VB) P.IVA Tel. 0324/ Fax 0324/ Sito web: MANUALE OPERATIVO PERIFERICA PVM II MICROLOGIC AVVERTE CHE L USO DI QUESTO PRODOTTO PUO ESSERE SOGGETTO A RESTRIZIONI NAZIONALI. IN ITALIA L IMPIANTO E L ESERCIZIO DI UNA STAZIONE RADIOELETTRICA E SUBORDINATA ALLA CONCESSIONE DEL RELATIVO DIRITTO INDIVIDUALE DI USO. ART.126 DL N.259 DEL 01/08/03. PRIMA DELL USO LEGGERE IL MANUALE FORNITO. IL PRESENTE MANUALE PUO NON TENERE CONTO DI EVENTUALI MODIFICHE O AGGIORNAMENTI DEL SISTEMA, MICROLOGIC NON SI RITIENE RESPONSABILE DI EVENTUALI OMISSIONI O ERRORI.

2 INDICE 1 PRESENTAZIONE 1.1 SCHEDA PVM II.. pag MODULO DI ESPANSIONE ZONE ESP pag MODULO RXM pag MODULO GPRS pag MODULO IP/LAN pag MODULO DM1/DM pag.2 2 TEST SCHEDA 2.1 VERIFICA COLLEGAMENTO pag TEST INVIO SEGNALAZIONE pag TEST PTT MODULATO pag TEST PTT NON MODULATO pag RESET PVM II pag RESET ULTIMO STATO PVM II pag.3 3 TRASMISSIONE DATI 3.1 PVM II TRASMISSIONE DATI RADIO pag PVM II TRASMISSIONE DATI GPRS pag PVM II TRASMISSIONE DATI IP-LAN pag PVM II TRASMISSIONE DATI SMS pag PVM II TRASMISSIONE DATI MAIL pag.5 4 GENERALE E PARAMETRI 4.1 INDICATORI DI STATO pag AUTOACQUISIZIONE DEL CODICE LIBERO DA CENTRALE E ANALISI DELLA RETE pag LEGENDA PARAMETRI pag CODICI DI RETE pag FUNZIONE RIPETITORE pag PARAMETRI USCITE pag.6 5 FUNZIONI E ACCESSORI 5.1 CENTRALINA pag ABILITA MODULO RXM pag FUNZIONE RIPETITORE pag ACCESSO DA WEB pag.7 6 CENTRALINA 6.1 LEGENDA ZONE pag LEGENDA PARAMETRI pag LEGENDA TASTIERE VIA FILO pag INSERIMENTI E DISINSERIMENTI PROGRAMMATI pag MODULI RADIO AGGIUNTIVI pag.9 7 MANUALE PER SENSORISTICA RADIO 48BIT 7.1 IMPOSTAZIONE DEL CODICE IDENTIFICATIVO DEI TRASMETTITORI pag AUTOAPPRENDIMENTO DEI TRASMETTITORI pag AUTOAPPRENDIMENTO TELECOMANDI CRYPTO pag AUTOAPPRENDIMENTO TASTIERA RADIOPAD pag.10 8 UTENTI 8.1 LEGENDA UTENTI pag.10 9 CRYPTO 9.1 LEGENDA CRYPTO pag PROXY 10.1 LEGENDA IMPOSTAZIONI CHIAVI PROXY E PROXYCARD.... pag STORICO 11.1 STORICO pag APPUNTI 12.1 APPUNTI pag RADIO 13.1 LEGGERE I PARAMETRI DI UNA RADIO pag MODIFICARE I PARAMETRI DI UNA RADIO pag APRI/SALVA FREQUENZA pag STATI LOGICI 14.1 STATI LOGICI pag BARRA DEGLI STRUMENTI 15.1 FILE pag STRUMENTI pag AGGIORNAMENTI pag ? pag TABELLE DI PROGRAMMAZIONE PER GLI ACCESSORI 16.1 TABELLE DI PROGRAMMAZIONE PER GLI ACCESSORI... pag NOTE E SPECIFICHE DI INSTALLAZIONE 17.1 SPECIFICHE E CONTROLLO BATTERIA... pag SPECIFICHE PER LO SMALTIMENTO.... pag SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE.... pag.14

3 1 PRESENTAZIONE 1.1 SCHEDA PVM II ZONE Z1 Z2 Z3 Z4 Z5 Z6 Z7 Z8 12V GND BELL AUX BUZ A1 A2 A3 FUSE 800mA BELL POS NEG DISPLAY ESPANSIONE ZONE ESP916 MODULO RXM-4 MODEM MICRO MODULO RXM-4 R- R+ BR TAMP TAMP 1 TX 2 RX MODULO GPRS 3 IP-LAN 4 GPRS / SMS 5 USB 6 EVENTO 7 ANOMALIA 8 BATTERIA S1 S2 S3 S4 MODULO IP - LAN RADIO SCHEDA RELE RS 232 BF EXT TMP EXT SVR USB POWER RESET NTC ALIMENTAZIONE GND I1 I2 I3 I4 I5 I6 I7 I8 I9 I10 I11 I12 I13 I14 I15 I16 GND 12V U1 U2 U3 U4 U5 U6 U7 U8 U9 U10 U11 U12 U13 U14 U15 U16 12V INGRESSI USCITE La nuova periferica PVM II concentra diversi protocolli di comunicazione in modo da fornire un innova va e unica soluzione per la sicurezza. Con PVM II sarà possibile trasme ere le segnalazioni alla centrale opera va via radio, via GPRS o via ethernet a raverso il modulo IP-LAN con la possibilità di poter u lizzare tu i ve ori contemporaneamente. Tu gli ingressi sono opto isola. Micrologic ha aumentato la sicurezza del suo protocollo integrando un codice alle periferiche legato alla centrale opera va e al tecnico installatore in modo che un vigilanza concorrente non possa apportare modifiche alla periferica. Con PVM II si avranno a disposizione: Un uscita dedicata BELL per comandare una sirena (max. 100mA) con posi vo a cadere. Alimentazione per tu i radar dell impianto (anche con doppio bilanciamento) dalla scheda con un carico massimo di 2A. L uscita AUX posi va (max. 1A) per sirene e interne. L uscita BUZ nega va (max. 100mA) che riproduce il buzzer integrato nella scheda. Le uscite A1 A2 A3 nega ve open collector (max. 100mA) che rispecchiano le aree dell impianto u lizzabile per collegare delle spie esterne. Le uscite R+ e R- per u lizzare tas ere via filo Micrologic. L uscita BR nega va open collector (max. 100mA) per il blocco dei radar nel caso che la periferica in caso di trasmissione radio disturbi eventuali radar filari. Un massimo di 48 zone in totale suddivise in 16 zone via filo, 16 zone ON/OFF e 16 zone via radio. Un cavo NTC per la verifica dello stato della ba eria. Programmazione con un semplice cavo USB. Tamper a leva corta. Sensore temperatura. 1

4 1.2 MODULO DI ESPANSIONE ZONE ESP 916 Con il modulo di espansione zone MICROLOGIC ESP916 si potranno integrare sulla nostra centralina ulteriori zone via filo fino a raggiungerne 16. Ques ingressi sono tu opto isola e ada collegare accessori via filo con e senza la funzione del doppio bilanciamento. 1.3 MODULO RXM-4 Il modulo RXM-4 perme e l integrazione degli accessori radio 48bit. 1.4 MODULO GPRS Il modulo GPRS perme e alla periferica di usare come ve ore di comunicazione a raverso ad una scheda SIM da, la connessione GPRS e l invio di SMS. N.B.: Nel caso di doppio ve ore radio/gsm con frequenza in UHF si dovrà u lizzare l apposita antenna esterna installata ad almeno 2m e non parallela all antenna radio per evitare eventuali disturbi 1.5 MODULO IP/LAN Il modulo IP/LAN integra la comunicazione a raverso alla linea ADSL inviandola dire amente all indirizzo IP della centrale opera va. Questo metodo di comunicazione è il più veloce e quello con il minor costo per le vigilanze. 1.6 MODULO DM1/DM2 Micrologic DM2 10A 10A 10A 10A Sono dei moduli con dei relè 220v u lizza per comandare degli a uatori esterni alla periferica. Il DM2 monta 4 relè mentre il DM1 ne monta 8. 2

5 2 TEST SCHEDA 2.1 VERIFICA COLLEGAMENTO Premendo il tasto S1 sulla scheda è possibile inviare alla centrale un segnale di verifica collegamento 2.2 TEST INVIO SEGNALAZIONE Premendo il tasto S2 sulla scheda è possibile inviare alla centrale un segnale con l ul ma situazione 2.3 TEST PTT MODULATO Premendo il tasto S3 sulla scheda è possibile mandare in trasmissione modulata la PVM II 2.4 TEST PTT NON MODULATO Premendo il tasto S3 sulla scheda è possibile mandare in trasmissione modulata la PVM II e premendo in aggiunta il tasto S2 è possibile togliere la modulazione alla trasmissione 2.5 TEST LIVELLO SEGNALE RICEVUTO Premendo il tasto S4(fino all accensione dei led di stato) e premendo in aggiunta il tasto S3 ed infine rilasciando il tasto S4 e poi il tasto S3 è possibile fare un test di auto interrogazione della PVM II. Ad ogni risposta valida si accenderà un led sulla scheda (in altro a sinistra, quelli solitamente usa per le zone filo bilanciate) viceversa se la risposta non sarà valida non si accenderà il led 2.5 RESET PVM II Premendo il tasto S1+S4 quando viene alimentata o premendo i tas S1+S4 e tenendoli premu premere RESET quando la PVM II è già alimentata quest ul ma verrà riportata alle impostazioni di fabbrica 2.6 RESET ULTIMO STATO PVM II Premendo il tasto S1 quando viene alimentata o premendo i tas S1 e tenendolo premuto premere RESET quando la PVM II è già alimentata quest ul ma rese erà lo stato centralina e di tu e le uscite. 3 TRASMISSIONE DATI 3.1 PVM II TRASMISSIONE DATI RADIO Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico. Selezionare la pologia della frequenza in Frequenze Radio (ISO o Duplex). Con Passa da il rela vo ponte ripe tore (se la periferica transita in dire a me ere Passa da C) e a vare RADIO 1. N.B.: Per le isofrequenze il canale radio è standard mentre per le frequenze duplex il canale radio può essere scelto tra Via Rep, Dire a o Riserva E stata integrata la possibilità di mandare le segnalazioni ad un concentratore radio di backup o ad una seconda Vigilanza, abilitando RADIO 2. Abilitandolo si invierà la segnalazione su una frequenza di backup precedentemente impostata su un canale della radio nel caso si presentassero dei problemi sulla prima frequenza. Spuntando la voce Sempre online le segnalazioni verranno inviate contemporaneamente su tu e e due i canali scel. Con Radio rssi è possibile effe uare un analisi del segnale in modo da poter capire facilmente se il periferico si trova in una posizione o male, il segnale è viene indicato dall as na blu. Per vedere il livello di segnale selezionare il po di frequenza se in VHF o UHF, entrare nel menù SET e premere su analisi segnale o test con nuo. Un segnale fino a -100 dbm è considerato un buon segnale, da -100 dbm a -115 dbm mediocre e da -115 dbm a -125 dbm scarso. In Radio rssi è possibile entrando nel menù SET impostare delle verifiche sulla MANOMISSIONE ANTENNA e RILEVA PORTANTE. Con MANOMISSIONE ANTENNA viene controllato se l antenna è collegata corre amente alla PVM o se è stata tagliata/manomessa, dopo i secondi imposta viene a vata un uscita a scelta in modo impulsivo e inviata una segnalazione di allarme in centrale opera va. Con RILEVA PORTANTE viene controllato se il segnale radio viene disturbato da una altra radiofrequenza, è possibile con l as na gialla impostare il livello della portante e se un segnale persiste dopo i secondi imposta viene a vata un uscita a scelta in modo impulsivo e inviata una segnalazione di allarme in centrale opera va. 3

6 4 3.2 PVM II TRASMISSIONE DATI GPRS Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico e abilitare GPRS 1. Nella scheda GPRS/IP WEB inserire in Parametri Centrale principale l indirizzo IP pubblico della centrale opera va e la rela va porta di comunicazione (default 5050). In Parametri GPRS inserire se è presente l eventuale codice PIN della SIM e selezionare l APN da u lizzare. E stata integrata la possibilità di mandare le segnalazioni ad una centrale opera va di backup abilitando nella scheda GENERALE la funzione GPRS 2. Abilitandolo si invierà la segnalazione ad un indirizzo IP di una centrale opera va di backup nel caso si presentassero dei problemi. Spuntando la voce Sempre online le segnalazioni verranno inviate contemporaneamente su tu e e due le centrali. L indirizzo IP della centrale di scorta va configurato nella scheda GPRS/IP WEB inserendo in Parametri Centrale di scorta l indirizzo IP pubblico della centrale opera va e la rela va porta di comunicazione (default 5050). N.B.: Non è possibile inviare le segnalazioni via GPRS soltanto alla centrale di scorta, è necessario inviarle anche alla centrale principale 3.3 PVM II TRASMISSIONE DATI IP-LAN Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico e abilitare IP-LAN 1. Nella scheda GPRS/IP WEB inserire in Impostazioni di rete i parametri IP locali che si è deciso di assegnare alla periferica e il MAC ADRESS riportato sul modulo IP. In Parametri Centrale principale inserire l indirizzo IP pubblico della centrale opera va e la rela va porta di comunicazione (default 5050). E stata integrata la possibilità di mandare le segnalazioni ad una centrale opera va di backup abilitando nella scheda GENERALE la funzione IP-LAN 2. Abilitandolo si invierà la segnalazione ad un indirizzo IP di una centrale opera va di backup nel caso si presentassero dei problemi. Spuntando la voce Sempre online le segnalazioni verranno inviate contemporaneamente su tu e e due le centrali. L indirizzo IP della centrale di scorta va configurato nella scheda GPRS/IP WEB inserendo in Parametri Centrale di scorta l indirizzo IP pubblico della centrale opera va e la rela va porta di comunicazione (default 5050). 3.4 PVM II TRASMISSIONE DATI SMS Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico e abilitare SMS. Nella scheda SMS SERVIZI inserire in NUMERI AUTORIZZATI il numero di cellulare abilitato. Spuntando INVIA SMS verrà inviato un sms per ogni no fica per la quale è stata spuntata NOTIFICA SMS PER: e per ogni variazione di stato delle zone spuntate nella scheda ZONE INGRESSI (dove è possibile scrivere il nome per iden ficare la zona). Selezionando un uscita in ATTIVA USCITA CON SQUILLO è possibile a vare l uscita con uno squillo del NUMERO AUTORIZZATO abbinato. Mandando un SMS al numero della periferica è possibile effe uare delle richieste: N.B. per si intende la password inserita nella scheda UTENTI Esempio SMS per interrogazione rc123456i Esempio SMS per a vare l uscita 1 rc123456a1 Esempio SMS per disa vare l uscita 1 rc123456d1 Dalla scheda SMS SERVIZI si può decidere se acce are le richieste dai soli numeri abilita spuntando Acce a solo numeri abilitata e dalla scheda UTENTI spuntando SMS ing. è possibile scegliere anche quali uten abilitare. Con il tasto INVIA SMS è possibile inviare un sms di test ad un numero dalla periferica per verificarne il corre o funzionamento.

7 3.5 PVM II TRASMISSIONE DATI MAIL Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico e abilitare MAIL. Nella scheda MAIL in Parametri MAIL compilare i parametri richies. In Indirizzi Mail inserire nel campo Ogge o Mail l ogge o, in Mio indirizzo l indirizzo che verrà u lizzato per l invio della mail mentre nel campo Mail 1/2/3 gli indirizzi che la riceveranno. In Messaggio MAIL si può inserire facolta vamente un messaggio che verrà aggiunto in coda all evento che ha scatenato l invio della mail. Con Test invio MAIL si può inviare una mail di test per verificare il corre o funzionamento. N.B.: Per u lizzare le mail è necessario avere installato sulla PVM II il modulo IP/LAN ed aver inserito nella scheda GPRS/IP WEB in Impostazioni di rete una configurazione valida 4 GENERALE E PARAMETRI 4.1 INDICATORI DI STATO Nella scheda GENERALE è possibile visualizzare lo stato delle Zone e l eventuale situazione delle Anomalie. In alto è possibile vedere anche lo stato della rete 220V, dell alimentatore 12V, della temperatura e il livello di segnale GPRS. 4.2 AUTOACQUISIZIONE DEL CODICE LIBERO DA CENTRALE E ANALISI DELLA RETE Nella scheda GENERALE, se si è scelto di u lizzare il ve ore radio, è possibile acquisire in modo automa co un codice libero da centrale opera va, creare dire amente l anagrafica e nel caso di più ripe tori scegliere il ripe tore migliore. Premendo sulla freccia azzurra nel campo Schema Rete Radio apparirà un menù dove è possibile con il tasto + aggiungere i ripe tori mentre facendo click con il tasto destro sull icona del ripe tore e poi su ELIMINA e possibile eliminarlo. Una volta aggiunto il ripe tore e possibile modificare il nome e la fascia di ripe zione modificando le scri e preesisten. Completata l operazione premere Salva. Con un doppio click sull icone dei ripe tori o della centrale e possibile abilitarli (le onde radio sulle icone da verdi diventeranno rosse) per effe uare l analisi della rete e quindi scegliere la comunicazione migliore per la PVM II. Premendo ANALISI so o l icona della PVM II verrà effe uata l analisi della rete. Di fianco ad ogni ripe tore o alla centrale verrà visualizzato il rapporto dell analisi con un numero le trasmissioni e le ricezioni andate a buon fine. Per aiutare la scelta sono state date anche delle indicazioni con dei colori: Se il riquadro è rosso vuol dire che il ripe tore o la centrale non hanno ricevuto un segnale valido e quindi non sono da u lizzare; Se il riquadro è giallo vuol dire che il ripe tore o la centrale hanno ricevuto dei segnali validi ma mediocri e sono da u lizzare solamente se non è presente un riquadro verde; Se il riquadro è verde vuol dire che il ripe tore o la centrale hanno ricevuto tu segnali validi e quindi è quello consigliato da u lizzare; Premendo su Richiedi codice è possibile fare la richiesta di un codice libero in centrale per il ripe tore scelto (sarà visibile solo dopo un analisi). Una volta trovato un codice disponibile verrà proposto di salvare o creare un codice con SALVA E CREA CODICE oppure uscire con ESCI. Con SALVA E CREA CODICE la periferica prenderà come codice il codice ricevuto e in centrale opera va verrà creata l anagrafica del nuovo utente con il nome Nuovo codice utente creato da Tecnico xxx. N.B.: In caso di frequenza Duplex, per effe uare un analisi è necessario prima programmare la periferica come segue: in scheda GENERALE nel campo Canale selezionare Dire a nel caso di analisi verso la centrale opera va e invece Via Rep per analisi verso uno o più ripe tori. 5

8 6 4.3 LEGENDA PARAMETRI Protocollo seleziona il po di protocollo u lizzato dalla periferica. Tipo seleziona la pologia della comunicazione, monodirezionale o bidirezionale. Pre me è il tempo di aggancio ponte mol plicato per 100 millisecondi ( di standard è 1 per le frequenze in ISO e 2 per le frequenze in duplex). Tenta vi di trasmissione è il numero di tenta vi di invio della segnalazione in caso che non vada a buon fine al primo tenta vo. Pausa tra i tenta vi è la pausa in secondi tra un invio e l altro in caso di mancata risposta. Persistenza ingressi è il tempo mol plicato per 100 millisecondi in cui deve rimanere a vo o disa vo un ingresso prima che sia rilevato come cambio di stato. Ritardo mancanza rete è il tempo in minu che devono passare senza alimentazione di rete 220V prima che la PVM invii la segnalazione in allarme alla centrale opera va. Tempo blocco radar è il tempo in secondi di a vazione dell uscita BR dalla trasmissione radio. E un uscita nega va da collegare ad un relè in parallelo al radar in modo da mantenere il conta o chiuso nel caso che quest ul mo fosse eventualmente so oposto a disturbo durante una trasmissione radio della PVM. Pausa risposta è il tempo in millisecondi di a esa della PVM prima di rispondere ad un interrogazione da parte della centrale opera va. Segnalazione spontanea è il tempo in ore prima che la periferica invii alla centrale una segnalazione di sopravvivenza (consigliata solo nei sistemi monodirezionali). Controlla TAMPER se viene abilitato la periferica verifica lo stato del tamper. 4.4 CODICI DI RETE In questa sezione vengono inseri i vari codici di rete per i protocolli elenca. Il codice di rete viene u lizzato per una maggior sicurezza nella trasmissione radio perché la trasmissione oltre ad avvenire sulla propria frequenza viene anche criptata con un suo codice che deve essere univoco per tu e le periferiche e per la ricevente in centrale. 4.5 FUNZIONE RIPETITORE Questa funzione verrà spiegata nel paragrafo PARAMETRI USCITE Nei campi di testo è possibile assegnare un nome specifico all uscita. Si può inoltre decidere se l uscita è del po monostabile o bistabile e in caso di quest ul mo po la durata dell a vazione. Un uscita è de a monostabile se viene a vata o disa vata tramite un a vazione da centrale mentre è de a bistabile se viene a vata tramite un a vazione da centrale e si disa va in automa co dopo un tempo prestabilito. 5 FUNZIONI E ACCESSORI 5.1 CENTRALINA Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico, il po di trasmissione da e abilitare CENTRALINA, se si usano accessori via radio abilitare anche MODULO RXM4. Nella scheda CENTRALINA selezionare i vari parametri in base alle necessità del cliente N.B.: Nella scheda GENERALE è possibile nel campo Centralina inserire/disinserire le tre Aree. Con click sul pulsante rosa viene inserita l area mentre sul tasto verde viene disinserita

9 N.B.: Nel caso venga u lizzata la centralina con protocollo lento la centralina invierà i seguen ingressi: AREA A AREA B AREA C ALLARME RAPINA MANOMISSIONE BATTERIE RADIO 5.2 ABILITA MODULO RXM4 Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico, il po di trasmissione da e abilitare MODULO RXM FUNZIONE RIPETITORE Seguire le indicazioni elencate in PVM II TRASMISSIONE DATI RADIO [paragrafo 3.1]. Nella scheda GENERALE abilitare FUNZIONE RIPETITORE. Nella scheda PARAMETRI in Funzione ripe tore scegliere la fascia di ripe zione e l eventuale cambio canale per codice duplex. Esempio frequenze ISO: Codice periferica 2000; Fascia di ripe zione da Inizio ripe zione 2001 a Fine ripe zione 9999; Cambio Codice 65000; Esempio frequenze DUPLEX: Codice periferica 2000; Fascia di ripe zione da Inizio ripe zione 2001 a Fine ripe zione 9999; Cambio Codice 3000; Nella scheda PARAMETRI in Funzione ripe tore è possibile abilitare Abilitato all avvio. Questa funzione fa si che la PVM venga abilitata come ripe tore alla sua accensione senza effe uare l a vazione da centrale opera va. Nella scheda PARAMETRI in Funzione ripe tore è possibile abilitare Ripe tore intelligente. Questa funzione fa si che il ripe tore verifiche che il pacche o da trasmesso sia consegnato al ripe tore successivo, se ciò non avviene vengono fa altri 5 tenta vi di invio. 5.4 ACCESSO DA WEB Avviare il programma PROG PVM II e leggere la periferica. Nella scheda GENERALE selezionare il codice periferico, il po di trasmissione da e abilitare ACCESSO DA WEB. Nella scheda GPRS/IP WEB è possibile selezionare la porta di comunicazione h p e il nome utente per l accesso. Inoltre è possibile configurare i Parametri DynDNS in modo da poter accedere alla periferica tramite un host personalizzato su dyndns.it. La PVM II supporta solo la modalità compa bile per dyndns.org Per i test WEB, scollegare il cavo USB N.B.: Per u lizzare l accesso da Web è necessario avere installato sulla PVM II il modulo IP/LAN ed aver inserito nella scheda GPRS/IP WEB in Impostazioni di rete una configurazione valida 7

10 8 6 CENTRALINA 6.1 LEGENDA ZONE Per le Zone Filo ON/OFF si devono u lizzare i conne ori situa nella parte ingressi della PVM a riposo se chiuse a GND. Per le Zone Filo Bilanciate si devono u lizzare i conne ori situa nella parte in alto a destra della PVM in allarme (comune = 12V). Se non viene in Abilitata abilita la zona. Area A/B/C assegna la zona ad una o più aree specifiche. 24h la zona manderà ad ogni cambio di stato la segnalazione alla centrale anche ad impianto spento. Normale la zona manderà ad ogni cambio di stato la segnalazione alla centrale solo ad impianto acceso. Ritardata la zona manderà ad ogni cambio di stato la segnalazione alla centrale solo ad impianto acceso e si a verà solo dopo il ritardo preimpostato. Forzata Anche se la zona è in allarme, sarà possibile inserire la rela va area. Una volta inserito l impianto se la zona viene ripris nata da quel momento risulterà allarmata. AUX se spuntato in caso di allarme della zona abiliterà l uscita AUX. Bilanciata con questo sistema la zona deve avere una resistenza da 10 KΩ in serie al tamper e una in parallelo da 10KΩ sul conta o in modo da poter verificare un eventuale sabotaggio o taglio cavo. Supervisione la centralina verificherà dopo un tempo preimpostato l esistenza della zona radio selezionata. Auto Reset quando la zona radio viene allarmata viene ripris nata dopo 3 secondi automa camente (da impostare obbligatoriamente per i radar). N.B.: Per inviare una segnalazione alla centrale opera va ad ogni cambio stato senza generare nessun allarme di una zona filo ON/OFF abilitare la zona senza selezionare nessuna area e spuntare AUX. Per visualizzare lo stato della zona solo via WEB o con APP abilitare la zona senza selezionare nessuna area. 6.2 LEGENDA PARAMETRI Ritardo entrata questo tempo indica il tempo di preallarme in modo da poter perme ere all utente di entrare e disinserire l impianto. Ritardo uscita questo tempo indica il ritardo di inserimento dell impianto in modo da poter perme ere all utente di uscire. Timeout sirena dopo il tempo impostato la sirena in caso di allarme si spegne e in sistema si ripris na ad impianto inserito. Supervisione è ogni quanto la centralina effe ua una verifica l esistenza delle zone radio. Inseritore spuntandolo si abilita l u lizzo di una chiava impulsiva e l ingresso abbinato. Parzializzazione questo è il tempo in cui si possono dare più impulsi con una chiave impulsiva fuori il quale la periferica prenderà l impulso come un nuovo comando. Buzzer disabilita il cicalino interno della periferica. 6.3 LEGENDA TASTIERE VIA FILO Tas ere Filo indica il numero di tas ere via filo abbinate all impianto. Con un tasto Totale abilitandolo premendo il tasto OK si inserirà l impianto totale senza inserire il codice. Con un tasto area A/B/C abilitandolo premendo il tasto con la le era dell area inserirà l area scelta senza inserire il codice.

11 6.4 INSERIMENTI E DISINSERIMENTI PROGRAMMATI Abilitando la Schedulazione si potrà scegliere un eventuale inserimento/disinserimento dell area ad un orario prestabilito automa camente selezionando il giorno, il po di fascia e spuntando la rela va area da inserire/disinserire. Esistono tre pi di fasce: F1,F2 e F3. Per F1 e F2 è possibile selezionare gli orari di inserimento/disinserimento sulla destra, F3 invece viene u lizzata per non far effe uare nessun operazione all impianto. N.B.: se l orario impostato è non verrà effe uata nessuna operazione sull impianto 6.5 MODULI RADIO AGGIUNTIVI Per u lizzare i moduli radio aggiun vi abilitare il MODULO RXM4 come riportato nel paragrafo 5.2. Selezionare i moduli radio aggiun vi solo se realmente installa. N.B.: Per i moduli Telelogos o Telecheck in caso di a vazione o disa vazione dell impianto a causa della trasmissione via radio ci può essere un ritardo da 6/12 secondi prima della visualizzazione dello stato (l a vazione o disa vazione è comunque immediata) 7 MANUALE PER SENSORISTICA RADIO 48BIT 7.1 IMPOSTAZIONE DEL CODICE IDENTIFICATIVO DEI TRASMETTITORI La procedura di autoapprendimento del codice iden fica vo è molto semplice: Alimentare l accessorio con l apposita ba eria. Premere il tasto PROG per entrare in programmazione. L entrata in programmazione è visualizzata dall accensione di entrambi i led. DALL ENTRATA IN PROGRAMMAZIONE AVETE POCHI SECONDI PER LA PROGRAMMARE IL VOSTRO TRASMETTITORE. La selezione dei dip switch è visualizzata tramite l accensione dei led + o che si trovano all interno di ogni trasme tore Il pulsante prog consente di passare da una condizione all altra, mentre il pulsante ok conferma la situazione visualizzata. Per non variare la condizione visualizzata è sufficiente premere dire amente il tasto ok. Eseguire la selezione per ognuno degli o o switch di indirizzamento, ricordando che gli ul mi tre switch consentono di definire il canale interessato (tabella di riferimento paragrafo 16.1). Finita la programmazione dell o avo switch, i due led + e - lampeggeranno per significare la registrazione della programmazione. 7.2 AUTOAPPRENDIMENTO DEI TRASMETTITORI Me ere l RXM 4 in autoapprendimento (tenendo premuto il tasto RADIO su di esso per circa 2 secondi). Provocare la trasmissione di un trasme tore precedentemente programmato stando a breve distanza dalla centrale. Se i 3 led del RXM 4 scorrono velocemente il codice iden fica vo è stato programmato, in caso contrario ripetere la procedura. N.B.: U lizzando più accessori con lo stesso canale radio (i primi 5 switch uguali) è sufficiente apprendere un solo accessorio. N.B.: La manomissione dei trasme tori si ripris na dopo AUTOAPPRENDIMENTO TELECOMANDI CRYPTO Per registrare un telecomando (max. 32), premere il tasto CRYPTO per circa un secondo sul RXM 4, quando finiscono gli scorrimen dei leds, provocare l invio del codice premendo un qualsiasi tasto del telecomando. I codici dei telecomandi vengono registra in maniera sequenziale, l uno dopo l altro, così come registra. Per cancellare tu i telecomandi, premere simultaneamente per circa 1 secondo sia il tasto CRYPTO che il tasto RESET. 9

12 7.4 AUTOAPPRENDIMENTO TASTIERA RADIOPAD Seguire la procedura di autoapprendimento dei trasme tori [paragrafo 7.2] Il canale radio della tas era (i primi 5 dip virtuali) è iden co a quello dei trasme tori, ma l indirizzo radio (ul mi 3 dip) devono essere sempre allo stato. 8 UTENTI 8.1 LEGENDA UTENTI Sulla sinistra viene riportato il numero iden fica vo dell utente da 1 a 32 e con il tasto rosa è possibile visualizzare la password. Password in questo campo viene inserita la password abbinata all utente. Funzioni Tas era: Abil. abilita l utente abbinato all u lizzo della tas era. Vedi log abilita l utente abbinato alla visione degli ul mi avvenimen da tas era. Area A/B/C abilita l utente abbinato all inserimento/disinserimento delle aree da tas era. Solo Ins. abilita l utente abbinato ad inserire l impianto di allarme ma non a disinserirlo da tas era. Prog base abilita l utente abbinato ad accedere alle funzioni di programmazione base da tas era. Prog Avan. abilita l utente abbinato ad accedere alle funzioni di programmazione avanzata da tas era. HTTP abilita l utente abbinato all accesso alla PVM a raverso Web. SMS ing. consente alla PVM di autorizzare le richieste sms dell utente abbinato. Controllo accessi: Registra Accesso registra in un log gli accessi dell utente abbinato. Comando accesso a va uscita quando l utente abbinato effe ua l accesso verrà a vata l uscita abbinata alla tas era vincolata (es. tas era 1 uscita 1). Vincola Tas ere 01/16 vincola l utente abbinato all u lizzo delle tas ere spuntate, se non è presente nessuna spunta l utente potrà u lizzare qualsiasi tas era. 9 CRYPTO 9.1 LEGENDA CRYPTO Sulla sinistra viene riportato il numero iden fica vo del telecomando da 1 a 32. Abil. abilita il telecomando abbinato al numero iden fica vo. Ul mo ricevuto indica da quale telecomando è stata ricevuta l ul ma segnalazione. Centralina: TOTALE A-B-C consente al telecomando di inserire/disinserire l impianto totale. Area A/B consente al telecomando di inserire/disinserire la rela va area. Solo Ins. consente al telecomando di effe uare solo l inserimento. Opzioni: Tasto 1/4 Uscita 1/4 abilitando questa opzione alla pressione del tasto indicato verrà a vata l uscita abbinata. Tasto 4 Uscita 1 EMERGENZA abilitando questa opzione alla pressione del tasto 4 verrà a vata l uscita 1 e inviata una segnalazione di emergenza alla centrale. Tasto 1234 Uscita 1 EMERGENZA abilitando questa opzione alla pressione di qualsiasi tasto verrà a vata l uscita 1 e inviata una segnalazione di emergenza alla centrale N.B.: Nel caso si presen un anomalia o una manomissione all impianto quando si proverà ad inserire si verrà avver con una nota acus ca. Per procedere con l inserimento sarà necessario inviare una presa visione dell anomalia mandando un disinserito. 10

13 10 PROXY 10.1 LEGENDA IMPOSTAZIONI CHIAVI PROXY E PROXYCARD Sulla sinistra viene riportato il numero iden fica vo della chiave proxy da 1 a 32. Chiavi proxy: Abil. abilita la proxy card abbinata al numero iden fica vo. Area A/B/C consente alla proxy card abbinata di inserire/disinserire la rela va area. Solo Ins. consente alla proxy card abbinata di effe uare solo l inserimento. Ul mo RX indica da quale proxy è stata ricevuta l ul ma segnalazione. Presente se acceso segnala che la proxy è già stata acquisita. Acquisisci serve per acquisire una proxy card. Si deve premere su acquisisci e poi passare la proxy card sulla tas era. Controllo accessi: Registra Accesso registra in un log gli accessi della proxy card abbinata. Comando accesso a va uscita quando la proxy card abbinata effe ua l accesso verrà a vata l uscita abbinata alla tas era vincolata (es. tas era 1 uscita 1). Vincola Tas ere 01/16 vincola la proxy card abbinata all u lizzo delle tas ere spuntate, se non è presente nessuna spunta la proxy card si potrà u lizzare su qualsiasi tas era. 11 STORICO 11.1 STORICO In questa scheda è possibile visualizzare un log di tu o lo storico. Dal menù a tendina sulla destra è possibile scegliere quante segnalazioni visualizzare e se visualizzare lo STORICO SISTEMA o lo STORICO EVENTI. E possibile inoltre con il tasto SALVA STORICO esportare in un file lo storico e spuntando Elimina Storico cancellare lo storico di sistema con CANCELLA SISTEMA o cancellare lo storico degli even con CANCELLA EVENTI 12 APPUNTI 12.1 APPUNTI In questa scheda è possibile memorizzare degli appun sulla PVM II come ad esempio lo schema dei dip switch del materiale 48 BIT o lo schema dei collegamen 13 RADIO 13.1 LEGGERE I PARAMETRI DI UNA RADIO Selezionare il po di radio in alto a destra con i pulsan RADIO VHF e RADIO UHF. Click sul pulsante LEGGI RADIO. N.B.: Funziona solo con radio CTE DM10 di ul ma generazione fornite da Micrologic 11

14 13.2 MODIFICARE I PARAMETRI DI UNA RADIO Una volta le i parametri della radio [paragrafo 13.1] è possibile modificarli: Parametri Canali: AGGIUNGI perme e di aggiungere un canale radio. CANCELLA perme e di cancellare il canale radio selezionato. DUPLICA CANALE duplica il canale radio selezionato. TONI apre una nuova finestra dove è possibile inserire un tono sul canale radio selezionato. LISTA CANALI apre una nuova finestra dove è possibile visualizzare i parametri di tu i canali radio e stampare uno specchie o. Frequenza (MHz/KHz): TX qui viene impostata la frequenza in trasmissione dell apparato radio. RX qui viene impostata la frequenza in ricezione dell apparato radio. ISO (TX=RX) imposta la stessa frequenza sia in trasmissione che in ricezione. Radio Mono da selezionare se sulla PVM è installata una radio monodirezionale. Power WATT imposta la potenza in Wa dell apparato radio. Parametri generali: MODULAZIONE apre una nuova finestra dove è possibile modificare la modulazione dell apparato radio. TX TIMEOUT apre una nuova finestra dove è possibile impostare i secondi di meout nel caso che la radio rimanga bloccata in trasmissione. SQUELCH apre una nuova finestra dove è possibile modificare il livello dello squelch. Una volta effe uate le modifiche desiderate click su SCRIVI RADIO per salvare le modifiche sulla radio APRI/SALVA FREQUENZA E possibile salvare la programmazione dell apparato radio facendo SALVA FREQUENZA in modo da poter avere a disposizione la programmazione corre a e andare a riaprirla facendo clic su APRI FREQ.VHF/UHF 14 STATI LOGICI 14.1 STATI LOGICI E possibile far effe uare delle operazioni automa che alla PVM II per a vare le uscite in conseguenza a dei cambi di stato degli ingressi. I numeri sulla destra iden ficano il numero della regola che deve rispe are la periferica per avere il risultato. Per effe uare le operazioni si devono abilitare le regole con la spunta Abilita selezionare l Operando 1 (un ingresso da 1 a 16) ed il suo stato (a vato o disa vato), l Operatore (AND=E o OR=O), l Operando 2 (un ingresso da 1 a 16) con il suo stato (a vato o disa vato) ed infine il Risultato con il suo stato (a va o disa va) che funzionerà sull uscita abbinata. Se si verificherà la situazione specificata si o errà il risultato selezionato. 15 BARRA DEGLI STRUMENTI 15.1 FILE Dal menù File è possibile con: Apri aprire una configurazione salvata e visualizzarla. Salva salvare la configurazione corrente o precedentemente aperta nella stessa posizione. Salva Nuovo salvare la configurazione corrente in una nuova posizione mostra le ul me configurazioni salvate. Esci chiude il programma. 12

15 15.2 STRUMENTI Dal menù Strumen è possibile con: Aggiungi Licenza perme e di aggiungere al PROG PVM una nuova licenza per programmare le periferiche di un altra vigilanza. Mostra Licenze perme e di visualizzare le licenze installate. Parametri LAN perme e di modificare i parametri per programmare la periferica a raverso la centrale opera va via LAN o GPRS. Modifica Password perme e di modificare la password di acceso del PROG PVM II AGGIORNAMENTI Dal menù Aggiornamen è possibile con: Verifica Aggiornamen verificare se sono presen nuovi aggiornamen sia per il programma sia per la versione firmware della PVM II. Una volta scaricato l aggiornamento si deve premere sul tasto azzurro AGGIORNA Firmware Ver. x.xxx oppure con il tasto rosa AGGIORNA DA FILE prendere il firmware scaricato in precedenza da un altro pc scegliendo il percorso 15.4? Dal menù Aggiornamen è possibile con: Guida verrà visualizzata la guida in linea. Numero di serie verrà visualizzato il numero di serie della periferica. Centrale verrà visualizzato il nome della centrale abbinata alla periferica. 16 TABELLE DI PROGRAMMAZIONE PER GLI ACCESSORI 16.1 TABELLE DI PROGRAMMAZIONE PER GLI ACCESSORI NOTE: CANALE RADIO (DA PERSONALIZZARE) CANALE 1/16 CANALE INDIRIZZATO DIP 1 DIP 2 DIP 3 DIP 4 DIP 5 DIP 6 DIP 7 DIP 8 TRASMETTITORE CODICE IDENTIFICATIVO PRIMI 5 DIP CANALE RADIO ULTIMI 3 DIP ZONA e - 2 RADIOPAD A PIACERE (UGUALE A TUTTI I TRASMETTITORI) e e - + e e e e e e e e - + e e - + e - + e e - + e e N.B.: Il canale radio deve essere iden co per tu gli accessori 13

16 SPECIFICHE E CONTROLLO BATTERIA La ba eria u lizzata per l alimentazione in caso di mancanza rete è una ba eria ricaricabile 12V 7.0Ah. N.B.: ATTENZIONE! PERICOLO DI ESPLOSIONE SE LA BATTERIA E SOSTITUITA CON ALTRA DI TIPO ERRATO. Per il controllo della ba eria è necessario che il cavo nel conne ore NTC sia collegato. La ba eria viene controllata ogni 60 minu SPECIFICHE PER LO SMALTIMENTO Non essendo un rifiuto solido urbano l apparecchiatura e la ba eria vanno smal te secondo le norme vigen e locali in materia di rifiu di apparecchiature ele riche ed ele roniche (RAEE). In nessun caso i rifiu di qualsiasi natura vanno dispersi nell ambiente in quanto possono risultare dannosi per la salute e per l ambiente stesso SPECIFICHE PER L INSTALLAZIONE Il montaggio e il fissaggio dell apparecchio sono a cura dell installatore da effe uare secondo le vigen norma ve CE. L apparecchio va u lizzato in un impianto contenente un interru ore magnetotermico e un interru ore differenziale con corrente di intervento ΔN=30mA. Prevedere dei passacavi per il fissaggio del cavo di alimentazione in modo da non trasferire forze di trazione sulle connessioni ele riche. La periferica dovrà sempre essere disposta in posizione ver cale, con l antenna verso l alto, ad almeno 30/40 cm dal soffi o e se possibile accertarsi che non vi siano par in metallo ( po armature del muro o altro) nelle immediate vicinanze. La periferica deve essere alimentata con una tensione di V 50 Hz ed ha una canalizzazione di 12.5 KHz. Il modello PVM II VR ha un consumo di 0,6A mentre il modello PVMII UR ha un consumo di 0,4A. Micrologic CENTRALI OPERATIVE E SISTEMI DI SICUREZZA MODELLO PVM II UR - PVM II UR-M - PVM II VR - PVM II VR-M PVM II UR - PVM II VR : PERIFERICHE RADIO BIDIREZIONALE CON FUNZIONE CENTRALE D ALLARME E FUNZIONE RIPETITORE DIGITALE ATIPICO CON POSSIBILTA DI UTILIZZO IN BASE ALLA CONFIGURAZIONE, SINGOLARMENTE O IN CONTEMPORANEA AL VETTORE RADIO, DEI VETTORI GPRS/IP. PVM II UR-M - PVM II VR-M : PERIFERICHE RADIO MONODIREZIONALI CON FUNZIONAMENTO,STRUTTURA, CARATTERISTICHE ELETTRICHE, ELETTRONICHE E COMPONENTISTICA IDENTICHE ALLE APPARECCHIATURE PVM II UR PVM II- VR DIFFERENZIANDOSI PER LA MANCANZA DELLA PARTE RICEVITORE (SOLO TX) DELL APPARATO RADIO E DELLA MANCANZA DELLA FUNZIONE DI RIPETITORE DIGITALE ATIPICO. R&TTE Declara on of Conformity MICROLOGIC Via Brodolini n Crevoladossola (VB) declare under the sole responsibility that the following product, Model: PVM II UR / PVM II VR / PVM II UR-M / PVM II VR-M to which this declara on relates is in conformity with the essen al requirements and other relevant requirements of the R&TTE Direc ve (1995/5/EC). The product is in conformity with the following standards and/or other norma ve documents: HEALTH&SAFETY (Art.3(1)(a)): EN 55022(2009)-EN 55024(2012)-EN (2007)+A1/A2(2011) EMC (Art.3.1(b): EN V EN V SPECTRUM (Art.3.2): EN V The technical documenta on relevant to the above equipment will be held at: MICROLOGIC Via Brodolini n Crevoladossola (VB) - - tel fax Data Firma e mbro Sebas ano Caridi

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

222X IT Manuale d uso

222X IT Manuale d uso 222X IT Manuale d uso INDICE 1 INTRODUZIONE 2 1.1 Benvenuto 2 1.2 Contatti per il servizio 2 1.3 Cosa fare se il vostro veicolo viene rubato 3 1.4 Autodiagnostica periodica del vostro dispositivo 4 1.5

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale MANUALE UTENTE PowerMaster-10 G2 Sistema di allarme via radio bidirezionale www.visonic.com PowerMaster-10/30 G2 Guida dell'utente 1. Introduzione... 3 Premessa... 3 Panoramica... 3 Caratteristiche del

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Manuale di configurazione della Posta Ele6ronica Cer=ficata del gestore Register.it

Manuale di configurazione della Posta Ele6ronica Cer=ficata del gestore Register.it Manuale di configurazione della Posta Ele6ronica Cer=ficata del gestore Register.it Configurazione dei Client delle caselle PEC sulla la nuova pia6aforma v. 1.3 Manuale di configurazione dei seguen= client

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Materiale di radiocomunicazione

Materiale di radiocomunicazione BevSTitelSeite PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Materiale di radiocomunicazione Ricetrasmittente SE-125 UFFICIO FEDERALE DELLA PROTEZIONE DELLA POPOLAZIONE Febbraio 2004 1503-00-1-02-i.doc Indice Ricetrasmittente

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+

Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ Manuale per l utilizzo di Orderman Sol e Sol+ 2010 by Orderman GmbH Bachstraße 59, 5023 Salisburgo Austria www.orderman.it Salvo errori e refusi. Non è consentita la copia - anche di estratti - senza l'autorizzazione

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Mobile Locator. Guida rapida

Mobile Locator. Guida rapida Mobile Locator Guida rapida 4 6 7 8 8 8 9 10 10 10 11 11 11 3 Grazie per avere scelto Tracker.com! Qui di seguito troverete le informazioni essenziali per utilizzare il vostro Mobile Locator. Il Mobile

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

LOCALIZZATORE SU RETE GSM

LOCALIZZATORE SU RETE GSM MANUALE UTENTE FT908M LOCALIZZATORE SU RETE GSM (cod. FT908M) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore miniaturizzato. Il dispositivo consente di localizzare una persona o un

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

REGOLAZIONI PARAMETRI DAL MENU DI SERVIZIO

REGOLAZIONI PARAMETRI DAL MENU DI SERVIZIO REGOLAZIONI PARAMETRI DAL MENU DI SERVIZIO ATTENZIONE : le operazioni di regolazione dei parametri di funzionamento richiedono molta attenzione. L'autore di queste note non deve essere ritenuto responsabile

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE

IT MANUALE TECNICO MT SH39 IT ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE IT MANUALE TECNICO ART. 21047335 - COMUNICATORE TELEFONICO GSM SMS MULTIFUNZIONE Assistenza tecnica Italia 0346/750090 Commerciale Italia 0346/750091 Technical service abroad Export department (+39) 0346750092

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560 +L3WK#6333# +L3WK#8333#560 +L3WK#$OO6HUYH/#+LFRP#483#(2+ RSWL3RLQW#833#HFRQRP\ RSWL3RLQW#833#EVLF RSWL3RLQW#833#VWQGUG RSWL3RLQW#833#GYQFH,VWU]LRQL#G VR Sulle istruzioni d uso Sulle istruzioni d uso Le

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli