Programmazione in ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmazione in ambiente"

Transcript

1 Università Politecnica delle Marche Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Programmazione in ambiente Android Laura Montanini - Corso di Tecnologie per le TLC

2 Èunsistemaoperativoopensourcebasatosulkernel open source sul Linux e progettato principalmente per dispositivi mobili dotati di touchscreen (ad es. smartphone e tablet) 2003: Viene fondata Android Inc. 2005: Google acquista l azienda 2007: Presentazione ufficiale al pubblico da parte della OHA (Open Handset Alliance) 2008:HTCDreamèilprimodispositivoAndroidsulmercato 2

3 Release Android Ottobre Sono in ordine alfabetico Hannoilnomediundolciume Ogni versione porta qualcosa di nuovo 3

4 Vantaggi È ampiamente diffuso Progettato per smartphone e tablet, ma utilizzabile anche su altri dispositivi elettronici: portatili, netbook, ebook reader, ecc. Permette di modificare e distribuire il software liberamente Dispone di un SDK per facilitare lo sviluppatore Sfrutta il linguaggio Java Fornisce una ricca documentazione reperibile on-line Dispone di una vasta comunità di sviluppatori con cui confrontarsi 4

5 Architettura 5

6 Android SDK Android mette a disposizione un apposito kit di sviluppo completo di emulatore, librerie e documentazione: l Android SDK. NB: poiché Android si programma in Java, il sistema deve disporre di un Java SDK (JDK): senza un JDK non è possibile compilare il codice! 6

7 ADT per Eclipse Android mette a disposizione dell utente un pacchetto già configurato chiamato: ADT(Android Developer Tools) ÈunpluginperEclipse Può essere scaricato all indirizzo: Contiene: Eclipse + ADT plugin Android SDK Tools le ultime versioni di Android gli ultimi sistemi di immagini per gli emulatori 7

8 Android Virtual Device Il kit di sviluppo comprende l emulatore(android Virtual Device) Possiamo creare e configurare quanti dispositivi virtuali vogliamo. Possiamo avviare due o più dispositivi virtuali insieme (ad esempio per testare un applicazione che fa interagire più smartphone). 8

9 Configurare un AVD Dalla toolbar clicchiamo su Android Virtual Device Manager La finestra presenta la lista dei dispositivi virtuali configurati (inizialmente vuota) e la maschera per la creazione di una nuova istanza Clicchiamo su Device Definitions, selezioniamo un dispositivo, e poi clicchiamo su Create AVD Levocidacompilaresono: Name: il nome del dispositivo virtuale(ad esempio Android1 ) Target: la tipologia del dispositivo (se scegliamo Android 1.5 creeremo un dispositivo virtuale compatibile con la versione 1.5 delle specifiche Android) SD Card: possiamo dotare il dispositivo virtuale di una scheda di memoria virtuale Skin: possiamo scegliere la risoluzione del dispositivo. Le scelte possibili sono HVGA-P (480x320), HVGA-L (320x480), QVGA-P (320x240) e QVGAL (240x320). 9

10 Configurare un AVD Dalla toolbar clicchiamo su Android Virtual Device Manager 10

11 Lanciare un AVD Una volta creato l AVD, dalla scheda Android Virtual Devices, lo selezioniamo e clicchiamo su Start 11

12 Eseguire un app In fase di sviluppo, esistono due modi per eseguire la propria app: Usando l AVD: Permette di simulare il funzionamento su differenti dispositivi È oneroso dal punto di vista computazionale Usando il proprio dispositivo Android Non è necessario possedere un computer potente Permette di verificare il funzionamento solo sul dispositivo scelto In Windows necessita l installazione dei driver del dispositivo 12

13 Java o non Java? Il linguaggio utilizzato da Android si basa sul linguaggio Java, ma non è Java! Quasi la totalità delle librerie utilizzate sono librerie standard di Java ad eccezione di quelle grafiche La definizione dell'interfaccia grafica utilizza un approccio dichiarativo come nella maggior parte delle attuali piattaforme di sviluppo Non viene usata la Java Virtual Machine 13

14 Dalvik Virtual Machine Per ottimizzare al massimo l'utilizzo delle risorse dei dispositivi, è stata adottata una diversa Virtual Machine(VM) chiamata Dalvik È una VM ottimizzata per l'esecuzione di applicazioni in dispositivi a risorse limitate Esegue codice contenuto in file.dex (Dalvik EXecutable) ottenuti, in fase di building, a partire da file.classdibytecodejava 14

15 I mattoni fondamentali di un app 15

16 I mattoni fondamentali di un app Asecondadiquelchesiintendefareèdisponibileun diverso modello di applicazione. Android fornisce quattro mattoni di base: Attività: interagisce con l utente utilizzando lo schermo e i dispositivi di input messi a disposizione dallo smartphone èilmodellopiùdiffusoinandroid estende la classe base android.app.activity Servizio: gira in sottofondo e non interagisce direttamente con l utente adesempiopuòriprodurreunbranomp3 estende la classe android.app.service 16

17 I mattoni fondamentali di un app Broadcast Receiver: utilizzato quando si intende intercettare un particolare evento adesempiolosipuòutilizzaresesivuolecompiereun azione quando si scatta una foto o quando parte la segnalazione di batteria scarica estende la classe android. Content. BroadcastReceiver Content Provider: utilizzato per accedere a dati e informazioni costituisce un canale di comunicazione tra le differenti applicazioni installate nel sistema Estende la classe astratta android.content.contentprovider. 17

18 Hello, World! Creiamo la nostra prima Activity! Dalla toolbar: New > Android > Android Application Project Impostiamoilnome,illivelloAPIminimoequellotarget 18

19 Hello, World! Configuriamo l icona di lancio, impostiamo, per iniziare, una Blank Activity e ne scegliamo il nome 19

20 Hello, World! Eclipse crea in maniera automatica l applicazione Hello, World! 20

21 Hello, World! Eclipse crea in maniera automatica l applicazione Hello, World! Struttura dei progetti presenti nel workspace 21

22 Hello, World! Eclipse crea in maniera automatica l applicazione Hello, World! Classi e file aperti 22

23 Hello, World! Eclipse crea in maniera automatica l applicazione Hello, World! Gerarchia di pacchetti e classi del progetto, con relativi attributi e metodi 23

24 Hello, World! Eclipse crea in maniera automatica l applicazione Hello, World! Messaggi di errore, logcat, warning ed eccezioni 24

25 Il ciclo di vita di un Activity 25

26 Il ciclo di vita di un Activity Quando si crea un istanza di un activity, il sistema richiama in sequenza queste tre callback: solo a quel punto l utente può interagire con l activity

27 Il file Manifest Per ogni progetto deve essere redatto un file AndroidManifest.xml Dichiara: le componenti(<activity>, <service>, <receiver>, <provider>) ipermessi illivellominimodiapirichiesto le caratteristiche hardware e software necessarie (ad es. fotocamera, bluetooth, ecc.) le librerie esterne a cui l'applicazione deve essere linkata (ad es. la libreria di Google Maps) 27

28 L interfaccia utente Usa una gerarchia di oggetti delle classi View e ViewGroup View:UIwidgetcomebottonioareeditesto ViewGroup: contenitori invisibili che definiscono come gli elementi figli devono essere posizionati 28

29 L interfaccia utente Elementi derivati dalla classe ViewGroup: i layout LinearLayout RelativeLayout WebView Elementi derivati dalla classe View: bottoni, aree di testo, radio button, number picker, check box, progress bar, ecc. Button RadioButton CheckBox NumberPicker 29

30 Il layout Definisce la struttura visiva dell interfaccia utente È possibile dichiarare il layout in due modi: Dichiarare gli elementi grafici nel file.xml Instanziare gli elementi a runtime, creando oggetti delle classi View e ViewGroup via codice 30

31 Il layout Posizione del file.xml 31

32 Selettore del dispositivo e della risoluzione dello schermo Il layout 32

33 Il layout Selettore dell orientazione dello schermo 33

34 Palette per la scelta di layout ed elementi Il layout 34

35 Il layout Struttura gerarchica di layout ed elementi 35

36 Il layout Schede per passare dall editor grafico all editor di testo xml 36

37 Il layout Editor di testo xml 37

38 Hello, World SMS! Creiamoun applicazione che invii il messaggio Hello, World! via SMS al numero desiderato Aspetti interessanti: Richiesta di permessi Gestione di bottoni ed elementi grafici Utilizzo delle funzionalità di invio degli SMS 38

39 Hello, World SMS! La richiesta dei permessi: 39

40 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 40

41 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 41

42 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 42

43 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 43

44 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 44

45 Hello, World SMS! La realizzazione del layout: 45

46 Hello, World SMS! La gestione di bottoni ed elementi grafici: Si importano dalla libreria standard di Android le classi necessarie alla gestione degli elementi creati Si associa agli elementi definiti nel file di layout un oggetto della relativa classe 46

47 Hello, World SMS! La gestione dell evento click: Si assegna al bottone un nuovo gestore dell evento click chiamato OnClickListener Si effettua l override del metodo onclick che corrisponde all evento pressione del bottone 47

48 Hello, World SMS! L uso delle classi per l invio di SMS: Creazione di un SMS manager Invio del messaggio Hello, World! al numero composto 48

49 I pacchetti APK Le applicazioni Android sono distribuite sotto forma di file APK (Android Package) Contengono: eseguibili in formato DEX, eventuali risorse associate e i descrittori che definiscono il contenuto del pacchetto È necessario apporre una firma digitale Non è necessario che una certification authority riconosca la firma: è possibile usare un certificato fatto in casa 49

50 Creare la firma digitale Dal menu contestuale del progetto cliccare su Export > Android > Export Android Application Le firme digitali vengono raccolte e conservate all interno di un keystore NB: è buona norma proteggerlo con una password nel caso il file ci venga rubato! Le firma digitale è caratterizzata da un nome (alias), da una password, da un tempo di validità e dai dati anagrafici del firmatario 50

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area Sviluppo Software Autore: Sergio Gandola Revisione: 2 Data: 07/06/13 Titolo: Documentazione Tecnica Diario File:Documentazione Tecnica.pdf Sito: http://inno-school.netsons.org/

Dettagli

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile

Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile Slide del corso FSE Tecniche di progettazione e sviluppo di applicazioni mobile svolto presso AREA Science Park Padriciano - Trieste - Italy diegozabot@yahoo.it Android Introduzione diegozabot@yahoo.it

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Meno di tre anni fa Google ha rilasciato una versione preliminare del kit di sviluppo di Android, il suo nuovo sistema operativo dedicato agli smartphone. Futurologi e semplici

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Android è una piattaforma software per smartphone e tablet realizzata dal consorzio noto come Open Handset Alliance, di cui Google è capofila e maggiore contributore, ed al quale

Dettagli

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente INTRODUZIONE Per sviluppare applicazioni in grado di girare su sistemi Android servono tre cose: il Java JDK (Java Development Kit), che contiene tutti gli strumenti necessari a sviluppare nel linguaggio

Dettagli

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari

Android. Android. Sviluppo di applicazioni. Dalvik 19/03/2011. A. Ferrari Android Android A. Ferrari Android è un sistema opera8vo per disposi8vi mobili. Inizialmente sviluppato da Startup Android Inc. acquisita poi nel 2005 da Google Inc. Il cuore di Android è un kernel Linux.

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4 Introduzione Salve a tuttiù Mi presento mi chiamo Vincenzo Acinapura e studio ingegneria informatica,

Dettagli

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2.

Basi Android. Android si definisce open. Con8ene tecnologie open source. Il codice di Android è open. Licenza Open Source Apache 2. Basi Android 1 Android Cosa è Android? Android è un insieme di strumen8 e librerie per sviluppare applicazioni mobili è più di un SO Android si definisce open Con8ene tecnologie open source Linux Il codice

Dettagli

Android development. Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google

Android development. Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google Android development Sviluppo di Mobile Apps sul sistema operativo di Google Agenda Giorni: Gio 14/04/2011 Ven 15/04/2011 Gio 21/04/2011 Ven 22/04/2011 Suddivisione: Mattina: teoria Pomeriggio: pratica

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME

INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME INTRODUZIONE ALLE PIATTAFORME Android ios Windows Phone 8 Android 2 Cos è Android? Un moderno open-source sistema operativo Componenti: Linux kernel Java Core applications 3 Perché è stato un successo

Dettagli

Programmazione Android

Programmazione Android Programmazione Android Giovanni Perbellini, Stefano Cordibella Università di Verona EDALab S.r.l. Agenda Introduzione Android Overview Ambiente di sviluppo Esempi Helloworld Weather 2 1 Cos è Android?

Dettagli

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it ANDROID Domenico Talia Università della Calabria talia@dimes.unical.it Sistemi Operativi per Mobile! I sistemi operativi per sistemi mobili seguono i principi dei SO classici ma devono gestire risorse

Dettagli

Sviluppo di un applicazione mobile per la gestione degli interventi tecnici tramite geolocalizzazione

Sviluppo di un applicazione mobile per la gestione degli interventi tecnici tramite geolocalizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA Corso di Laurea in informatica Anno Accademico 2011-2012 Sviluppo di un applicazione mobile per la gestione degli interventi tecnici tramite geolocalizzazione Relatore:

Dettagli

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux.

Caratteristiche principali. la struttura open source (escluse alcune versioni intermedie) il suo basarsi su kernel Linux. Android s.o. Androidè un sistema operativo per dispositivi mobili costituito da uno stack software che include: un sistema operativo di base, i middleware per le comunicazioni le applicazioni di base.

Dettagli

Android world. Sviluppare app per Android. Un insieme di software per dispositivi mobili (smartphone, tablet, portatili...)

Android world. Sviluppare app per Android. Un insieme di software per dispositivi mobili (smartphone, tablet, portatili...) Android world Un insieme di software per dispositivi mobili (smartphone, tablet, portatili...) Contiene un Sistema Operativo, software middleware e applicazioni varie Sviluppato da Open Handset Alliance,

Dettagli

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010

Sviluppo su Android. Linux Day Torino 2010 Sviluppo su Android Linux Day Torino 2010 Francesco Ronchi francesco.ronchi@gmail.com - www.synesthesia.it Cos'è Android Sistema operativo dedicato ai device mobili: cellulari, palmari, tablet, navigatori...

Dettagli

Indice generale. Capitolo 1 Introduzione ad Android... 1

Indice generale. Capitolo 1 Introduzione ad Android... 1 Prefazione Introduzione...xvii...xix Capitolo 1 Introduzione ad Android... 1 Che cos è Android... 2 Un po di storia... 3 Android e Java... 4 Confronto con J2ME... 6 La Dalvik Virtual Machine... 9 L architettura

Dettagli

Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013 P.O.N. FSE A.S. 2013/2014 SCHEDA PROGETTUALE MODULO. Obiettivo: C Azione: 1 Riferimento interno:

Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013 P.O.N. FSE A.S. 2013/2014 SCHEDA PROGETTUALE MODULO. Obiettivo: C Azione: 1 Riferimento interno: ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE GUGLIELMO MARCONI Piazza Poerio 2, 70126 Bari - Tel.080-5534450 Fax.080-5559037 - www.marconibari.it - info@marconibari.it Programmazione Fondi Strutturali 2007/2013

Dettagli

2 Android Market e la commercializzazione delle applicazioni 35

2 Android Market e la commercializzazione delle applicazioni 35 Prefazione Prima di iniziare xiv xxii 1 Introduzione ad Android 31 1.1 Introduzione 32 1.2 Panoramica di Android 34 1.3 Android 2.2 (Froyo) 37 1.4 Android 2.3 (Gingerbread) 40 1.5 Android 3.0 (Honeycomb)

Dettagli

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video + Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video Prof. Christian Micheloni Dott. Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Outline Lezione 1 - Il sistema

Dettagli

Cosa consente di fare Gea.Net App

Cosa consente di fare Gea.Net App Cosa consente di fare Gea.Net App Gea.Net App per Android e una piccola app che gira su device con sistema operativo Android condividendo i dati del gestionale Gea.Net. Questa versione permette di disporre

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma

Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Sistemi Mobili e Wireless Android Introduzione alla piattaforma Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Cos'è Android?

Dettagli

Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks. Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine

Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks. Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine + Laboratorio di Smart Vision and Sensor Networks Niki Martinel Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Outline Lezione 1 - Il sistema operativo Android Cos

Dettagli

Android AppInventor. Argomenti trattati. Introduzione. AppInventor. etc. Google Android Android SDK, Android Market

Android AppInventor. Argomenti trattati. Introduzione. AppInventor. etc. Google Android Android SDK, Android Market Android v. 1.0.1 Argomenti trattati Android AppInventor Introduzione Google Android Android SDK, Android Market AppInventor Architettura Sviluppo di applicazioni etc Storia Introduzione Android Android

Dettagli

Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android

Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica tesi di laurea Realizzazione di un servizio per la rilevazione di malfunzionamenti in ambiente Android Anno Accademico 2011/12 relatore Ch.mo

Dettagli

Lezione 3 Le attività

Lezione 3 Le attività A cura di Carlo Pelliccia Le applicazioni Android, come si è accennato durante la prima lezione, si compongono di quattro mattoni fondamentali: le attività (activity), i servizi (service), i broadcast

Dettagli

Un Sistema Location-based per la mappatura degli Access Point

Un Sistema Location-based per la mappatura degli Access Point 1 Un Sistema Location-based per la mappatura degli Access Point Pasquale Cautela pasquale.cautela@studio.unibo.it Marco Peca marco.peca@studio.unibo.it Rosario Salpietro rosario.salpietro@studio.unibo.it

Dettagli

Programmazione Android. Luca Morettoni http://www.morettoni.net

Programmazione Android. Luca Morettoni <luca@morettoni.net> http://www.morettoni.net Programmazione Android Luca Morettoni http://www.morettoni.net Android Programming Cos'è Android; Concetti di base sulla programmazione: Q&A AndroidManifest; Activities; Services;

Dettagli

ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE

ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE LUIGI ARENA BASIC4ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE VERSIONE 2.22 1 Copyright Titolo del libro: BASIC4ANDROID GUIDA ALLO SVILUPPATORE Autore: Luigi Arena 2012, Luigi Arena Arena_luigi@hotmail.com TUTTI I

Dettagli

Android. Implementare una interfaccia utente

Android. Implementare una interfaccia utente Android Implementare una interfaccia utente Introduzione In questa lezione vedremo come implementare una interfaccia utente sullo schermo di Android. Vedremo gli elementi di base visualizzabili sullo schermo

Dettagli

MA GLI ANDROIDI SOGNANO PINGUINI ELETTRICI? Introduzione ad Android. Il futuro prossimo dei telefoni cellulari.

MA GLI ANDROIDI SOGNANO PINGUINI ELETTRICI? Introduzione ad Android. Il futuro prossimo dei telefoni cellulari. MA GLI ANDROIDI SOGNANO PINGUINI ELETTRICI? Introduzione ad Android. Il futuro prossimo dei telefoni cellulari. 8 aprile 2008 Case delle Culture di Ponziana via Orlandini 38 - Trieste Cos'è Android? Android

Dettagli

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50

Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE. JCreator LE 4.50 Guida all uso dell ambiente di sviluppo 1 integrato o IDE JCreator LE 4.50 Inizializzazione: creazione del nuovo progetto e del file sorgente in ambiente JCreator Al lancio del programma si apre la finestra

Dettagli

per favore Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco Prof. Roberto De Prisco 29/09/14 e NON RISPONDERE!!!! Slide 3

per favore Android Mobile Programming Prof. R. De Prisco Prof. Roberto De Prisco 29/09/14 e NON RISPONDERE!!!! Slide 3 Prof. Roberto De Prisco 2 per favore 3 o almeno e NON RISPONDERE!!!! Scrivere un app che mehe la vibrazione il lun e gio dalle 16:00 alle 18:00 1 Dress Code 4 Lui Vestito scuro, cravatta, camicia chiara,

Dettagli

PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UNA APPLICAZIONE MOBILE PER AGENTI E RAPPRESENTANTI

PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UNA APPLICAZIONE MOBILE PER AGENTI E RAPPRESENTANTI ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Polo scientifico-didattico di Cesena FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISCHE NATURALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL INFORMAZIONE PROGETTAZIONE E SVILUPPO DI UNA

Dettagli

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video

Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video + Laboratorio di Elaborazione e Trasmissione Video Prof. Christian Micheloni Dott. Marco Vernier Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Udine Cosa abbiamo visto Nella 1 lezione:

Dettagli

Android con App Inventor

Android con App Inventor www.creativecommons.org/ Android con App Inventor App Inventor è un applicazione web open-source per realizzare App Android senza programmare e molto semplice da utilizzare. App inventor è stato ideato

Dettagli

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School

MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School MagiCum S.r.l. Progetto Inno-School Area applicazioni Autore: Alessio Salandi Revisione: 1.0 Data: 23/05/2013 Titolo: Documentazione tecnica - Grafica Diario File:Documentazione.pdf Sito: http://inno-school.netsons.org/

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario Territoriale

Sistema Informativo Sanitario Territoriale Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE KIT ACTALIS CNS Versione 1.0 Dicembre 2009 Innova S.p.A. Pag 1 di 34 Indice 1. SCOPO DEL MANUALE... 3 2. REQUISITI DI SISTEMA... 3 3. ACTALIS KIT CNS

Dettagli

Linux Day 2015. ANDROID ed i suoi derivati. Pavia, 24 ottobre 2015. Marco Giorgi NUTRIA LUG

Linux Day 2015. ANDROID ed i suoi derivati. Pavia, 24 ottobre 2015. Marco Giorgi NUTRIA LUG Linux Day 2015 NUTRIA LUG Pavia, 24 ottobre 2015 ANDROID ed i suoi derivati Quant'è davvero open un dispositivo Android e come renderlo ancora più libero CHI SONO Membro del team di sviluppo DEFT Linux

Dettagli

Lezione 1 Primi passi con Android

Lezione 1 Primi passi con Android A cura di Carlo Pelliccia Lezione 1 Primi passi con Android Meno di tre anni fa Google ha rilasciato una versione preliminare del kit di sviluppo di Android, il suo nuovo sistema operativo dedicato agli

Dettagli

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l.

Scaletta. Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android. Conclusioni. Activity e Intent. MoBe s.r.l. Scaletta Strumenti di sviluppo Prima applicazione Aspetti peculiari di Android Activity e Intent Conclusioni Strumenti di sviluppo Disponibili per Windows, Mac OS X (Intel) e Linux Strumenti JDK (Java

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Installazione SOFTWARE JDK ECLIPSE 03/03/2011 2 ALGORITMI E PROGRAMMI PROBLEMA ALGORITMO PROGRAMMA metodo risolutivo linguaggio di

Dettagli

INTERFACCE UTENTE. Ilenia Gasparini PER TABLET NELLA PIATTAFORMA ANDROID. Tesi di. Relatore: Carlo Fantozzi

INTERFACCE UTENTE. Ilenia Gasparini PER TABLET NELLA PIATTAFORMA ANDROID. Tesi di. Relatore: Carlo Fantozzi INTERFACCE UTENTE PER TABLET NELLA PIATTAFORMA ANDROID Tesi di Ilenia Gasparini Relatore: Carlo Fantozzi Indice CAPITOLO 1 Introduzione IX 1.1 Scopo della tesina........................... IX 1.2 Le interfacce

Dettagli

Android. Deploy di una App. diegozabot@yahoo.it

Android. Deploy di una App. diegozabot@yahoo.it Android Deploy di una App diegozabot@yahoo.it Deploy di una app (1) Per poter creare una app da caricare su Google Play dobbiamo seguire i seguenti passi: 1. Recuperare materiali e risorse 2. Configurare

Dettagli

Ingegneria del Software 1: Eclipse

Ingegneria del Software 1: Eclipse Ingegneria del Software 1: Eclipse Da completare entro Aprile 21, 2015 Srđan Krstić and Marco Scavuzzo 1 Contents 1 Introduzione 3 1.1 Java (JRE vs JDK).......................................... 3 1.2

Dettagli

DonkeyCode. Manuale amministratore di sistema. Versione 1.0.0

DonkeyCode. Manuale amministratore di sistema. Versione 1.0.0 DonkeyCode RescueMe: globale per la gestione di catastrofi naturali Manuale amministratore di Versione 1.0.0 Ingegneria Del Software AA 2010-2011 DonkeyCode - RescueMe Informazioni documento Titolo documento:

Dettagli

Approfondimenti tematici Android PROGRAMMING. Il corso completo per imparare a programmare con il S.O. Google dedicato agli smartphone

Approfondimenti tematici Android PROGRAMMING. Il corso completo per imparare a programmare con il S.O. Google dedicato agli smartphone Approfondimenti tematici Android PROGRAMMING Il corso completo per imparare a programmare con il S.O. Google dedicato agli smartphone Android programming Questo approfondimento tematico è pensato per chi

Dettagli

Programmazione a Oggetti e JAVA. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2012/2013

Programmazione a Oggetti e JAVA. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2012/2013 Programmazione a Oggetti e JAVA Prof. B.Buttarazzi A.A. 2012/2013 Sommario Contenuti del Corso Riferimenti Regole del Corso Materiale Didattico Scheduling Esami Strumenti Software 16/01/2013 2 Contenuti

Dettagli

Lezione 3 Le attività

Lezione 3 Le attività A cura di Carlo Pelliccia Le applicazioni Android, come si è accennato durante la prima lezione, si compongono di quattro mattoni fondamentali: le attività (activity), i servizi (service), i broadcast

Dettagli

Tale attività non è descritta in questa dispensa

Tale attività non è descritta in questa dispensa Fondamenti di informatica Oggetti e Java ottobre 2014 1 Nota preliminare L installazione e l uso di Eclipse richiede di aver preliminarmente installato Java SE SDK Tale attività non è descritta in questa

Dettagli

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Per rispondere ad aspettative in costante evoluzione e soddisfare la crescente domanda di dispositivi mobili, intelligenti e connessi al cloud, Zebra Technologies ha

Dettagli

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0

Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Ambiente Zebra Link-OS versione 2.0 Per rispondere ad aspettative in costante evoluzione e soddisfare la crescente domanda di dispositivi mobili, intelligenti e connessi al cloud, Zebra Technologies ha

Dettagli

"Riconoscimento Vocale e Smartphones":

Riconoscimento Vocale e Smartphones: UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell'automazione "Riconoscimento Vocale e Smartphones": Sviluppo di un'applicazione capace di dialogo

Dettagli

Sviluppare applicazioni per Windows Phone

Sviluppare applicazioni per Windows Phone Sviluppare applicazioni per Windows Phone Daniele Bochicchio - Cristian Civera - Marco De Sanctis - Alessio Leoncini - Marco Leoncini ISBN: 9788820347697 http://books.aspitalia.com/windows-phone/ Contenuti

Dettagli

Android. Anatomia di una applicazione

Android. Anatomia di una applicazione Android Anatomia di una applicazione Elementi di base Gli elementi di base per costruire una applicazione Android sono cinque: Activity Intent Broadcast Receiver Service Content Provider 2 Activity (1/3)

Dettagli

[AD.AGIO] ANDROID SDK

[AD.AGIO] ANDROID SDK [AD.AGIO] ANDROID SDK 2013.06 Pag. 1 1. PREMESSA Il presente documento riporta informazioni riservate il cui utilizzo è confidenziale e permesso esclusivamente nell'ambito del rapporto di fornitura in

Dettagli

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014)

Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Istruzioni per l installazione del software per gli esami ICoNExam (Aggiornate al 15/01/2014) Il software per gli esami ICON può essere eseguito su qualunque computer dotato di Java Virtual Machine aggiornata.

Dettagli

Porting JVoiceXML su Android

Porting JVoiceXML su Android UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell Automazione Porting JVoiceXML su Android Tesi di Laurea di: Matteo Brunetti Relatore: Prof. Aldo

Dettagli

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service Guida all uso Instant Cloud Platform As A Service Prima edizione maggio 2014 Instant Cloud Platform As A Service Sommario Instant Cloud - Platform As A Service... 4 1 Introduzione... 4 2 Instant Cloud...

Dettagli

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it

KIT ACTALIS CNS. Manuale di installazione. Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it KIT ACTALIS CNS Manuale di installazione Copyright 2007 Actalis S.p.A. - All Rights Reserved. http://www.actalis.it SOMMARIO 1. REQUISITI DI SISTEMA... 3 2. KIT ACTALIS CNS CD-ROM... 4 3. COLLEGAMENTO

Dettagli

STUDIO E SVILUPPO DI UN APPLICAZIONE DI SICUREZZA PERSONALE IN AMBIENTE ANDROID

STUDIO E SVILUPPO DI UN APPLICAZIONE DI SICUREZZA PERSONALE IN AMBIENTE ANDROID POLITECNICO DI MILANO FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA STUDIO E SVILUPPO DI UN APPLICAZIONE DI SICUREZZA PERSONALE IN AMBIENTE ANDROID Relatore: Prof. Capone ANTONIO Correlatore:

Dettagli

DigiSiS. Manuale di installazione di una postazione Workstation per l utilizzo di Digital Sign Server

DigiSiS. Manuale di installazione di una postazione Workstation per l utilizzo di Digital Sign Server DigiSiS Manuale di installazione di una postazione Workstation per l utilizzo di Digital Sign Server Funzione emittente 10800 Servizi Professionali Redatto da Verificato da MU/ICCA Manuale installazione

Dettagli

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java Ing. Luca Ferrari ferrari.luca@unimore.it Tel. 0592056142 Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java 1 Il Compilatore

Dettagli

Una tecnica ibrida manuale/sistematica per la generazione di casi di test per applicazioni Android

Una tecnica ibrida manuale/sistematica per la generazione di casi di test per applicazioni Android Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Una tecnica ibrida manuale/sistematica per la generazione

Dettagli

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale

I Sistemi Operativi. Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale I Sistemi Operativi Installazione Ubuntu Linux su Macchina Virtuale Macchina Virtuale Cos è? Macchina virtuale (VM) Emula il comportamento di una macchina fisica SO e programmi possono essere eseguiti

Dettagli

CFU ATTIVITÀ FORMATIV A. ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266

CFU ATTIVITÀ FORMATIV A. ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266 3.2 STRUTTURA DEL CORSO MODULO NUMERO DI CORSI CFU ATTIVITÀ FORMATIV A ORE DIDATTICA FRONTALE ORE DI STUDIO INDIVIDUALE, DI GRUPPO, TIROCINIO CORE 12 corsi 18 CFU 108 342 TOOLS 4 corsi 14 CFU 84 266 Mobile

Dettagli

Corso Base. Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO

Corso Base. Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO Corso Base Liceo Norberto Rosa Bussoleno Prof. Angelo GIORGIO Java Java è un Linguaggio di Programmazione orientato agli oggetti. Un Linguaggio di Programmazione è un linguaggio ad alto livello, dotato

Dettagli

sicurezza, affidabilità, rispetto dei tempi e dei budget preventivati, assistenza 24 ore su 24.

sicurezza, affidabilità, rispetto dei tempi e dei budget preventivati, assistenza 24 ore su 24. Prevendita L'esperienza delle persone che tuttora lavorano con noi risale al 1983, anno di inizio di un'attività che è andata sempre più crescendo nella qualità ma anche nella quantità. Oggi come ieri,

Dettagli

ios QuickStart 2014 Release 3 Xojo, Inc.

ios QuickStart 2014 Release 3 Xojo, Inc. ios QuickStart 2014 Release 3 Xojo, Inc. Capitolo 1 Introduzione Benvenuto in Xojo, lo strumento più semplice per creare applicazioni multipiattaforma per il desktop, il web e per ios. Sezione 1 QuickStart

Dettagli

Filippo Druda LO SVILUPPO IN ANDROID

Filippo Druda LO SVILUPPO IN ANDROID 1 Classe 5 A Candidato Filippo Druda LO SVILUPPO IN ANDROID 2 L'EVOLUZIONE TECNOLOGICA NON HA MAI DANNEGGIATO NESSUNO.. ABSTRACT Istituto Tecnico Industriale Don Orione Fano 3 Il progresso tecnologico

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

web solutions and more... Internet Solution Web Application Graphic Design Digital Video Graphic 3D

web solutions and more... Internet Solution Web Application Graphic Design Digital Video Graphic 3D banana and more... via A. Cornaro, 18 35038 Torreglia (PD) Tel. 049.9934089 Fax. 049.9933238 P.Iva 03744080288 Inter Solution Web Application Graphic Design Digital Video Graphic 3D info@banana.it www.banana.it

Dettagli

Android e Java per Android

Android e Java per Android Capitolo 1 Android e Java per Android Come accennato nell Introduzione, il primo capitolo è dedicato alla preparazione di tutto ciò che ci serve per sviluppare la nostra applicazione, che illustreremo

Dettagli

Manuale Kit Actalis CNS

Manuale Kit Actalis CNS SERVIZI INFORMATICI E FORNITURA DI BENI CONNESSI ALLA REALIZZAZIONE, DISTRIBUZIONE E GESTIONE DELLA CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI (CNS) Manuale Kit Actalis CNS RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE Società

Dettagli

web solutions and more...

web solutions and more... banana and more... via A. Cornaro, 18 35038 Torreglia (PD) Tel. 049.9934089 Fax. 049.9933238 P.Iva 03744080288 Inter Solution Web Application Graphic Design Digital Video Graphic 3D info@banana.it www.banana.it

Dettagli

Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011

Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 02 - Creazione della macchina virtuale 18 Ottobre 2010 Srdjan Matic Laboratorio di PROGRAMMAZIONE - a.a. 2010/2011 1 / 30 Installazione di JDK [LINUX] Srdjan

Dettagli

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC

FileMaker 8. Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC FileMaker 8 Installazione dei driver client FileMaker 8 ODBC e JDBC 2004-2005 Filemaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA

LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA LA TUA PRIMA APP CON CORDOVA Dedicato a. Gianluca ed Enza, due persone speciali Autore: Gianpiero Fasulo www.gfasulo.it - Pag. 2 COPYRIGHT La tua prima APP con CORDOVA Tutti i diritti riservati. Nessuna

Dettagli

Android. Location, Maps, Servizi di Sistema

Android. Location, Maps, Servizi di Sistema Android Location, Maps, Servizi di Sistema Introduzione In questa lezione ci occuperemo di analizzare due casi d'uso che fanno uso dei servizi di localizzazione e della Google Maps LocationManager Project

Dettagli

Guida di accesso a Grep Rainbow

Guida di accesso a Grep Rainbow Grep Rainbow è un cloud desktop accessibile ovunque, da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento. In questa guida sono presentate le modalità di accesso per ogni piattaforma. E possibile accedere a

Dettagli

Architetture software. Virtualizzazione

Architetture software. Virtualizzazione Sistemi Distribuiti Architetture software 1 Virtualizzazione 2 1 Virtualizzazione (motivazioni) Sullo stesso elaboratore possono essere eseguiti indipendentemente d t e simultaneamente t sistemi i operativi

Dettagli

L APP PER IPHONE E ANDROID

L APP PER IPHONE E ANDROID L APP PER IPHONE E ANDROID PER LA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELLA FORZA LAVORO IN MOBILITA GIUGNO 2013 RCSOFT Software House 1 GAT MOBILE COS E GAT MOBILE è una APP rivolta alle aziende che si occupano

Dettagli

myprint Help Pag. 1 di 26

myprint Help Pag. 1 di 26 myprint Help Introduzione a myprint pg. 3 Sito web myprint pg. 4 Creare un account pg. 5 Password dimenticata pg. 6 Home pg. 7 WebPrint pg. 8 EmailPrint pg. 9 Installare una stampante pg. 10 Attivazione

Dettagli

Ambienti di Sviluppo

Ambienti di Sviluppo Ambienti di Sviluppo Insieme omogeneo di strumenti adatti allo sviluppo di progetti software. Editor; Compilatori e/o interpreti; Strumenti di test; Applicazioni che permettono di editare / disegnare il

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE ANDROID Giuseppe Marziale Bari, 27 Novembre 2013 About Me (Giuseppe Marziale) Sono Laureato in Ingegneria informatica specializzazione in sistema informativi e reti ( Ottobre

Dettagli

Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in ambiente Android

Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in ambiente Android Facoltà di Ingegneria Corso di Studi in Ingegneria Informatica Elaborato finale in Sistemi operativi Progetto e sviluppo di un applicazione client-server per la raccolta dati su fallimenti in Anno Accademico

Dettagli

PROGETTAZIONE PLATFORM-INDEPENDENT DI APPLICAZIONI PER DISPOSITIVI MOBILI

PROGETTAZIONE PLATFORM-INDEPENDENT DI APPLICAZIONI PER DISPOSITIVI MOBILI ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA SECONDA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CON SEDE A CESENA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA TITOLO DELLA TESI PROGETTAZIONE PLATFORM-INDEPENDENT

Dettagli

Prova Finale a.a. 2011/2012. Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse

Prova Finale a.a. 2011/2012. Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse Prova Finale a.a. 2011/2012 Laboratorio 1: Introduzione a Java e Eclipse 1 Java 6 Standard Edition Linguaggio Java (... (javac, Tool di sviluppo Librerie per l'interfaccia grafica Librerie di base Macchina

Dettagli

Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1

Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1 IDE Ambiente di sviluppo IDE - Integrated Development Environment Telematica II 5. Esercitazione/Laboratorio 1 e un Ambiente di Sviluppo Integrato che consente di creare in modo semplice progetti composti

Dettagli

Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business

Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business Mobile GIS in Eni e Future Architetture di Cloud Computing a Supporto del Business Carlo Michele Garbujo Eni e&p Abstract Oltre un anno fa eni e&p ha rilasciato una web application, denominata infoshop

Dettagli

La prima applicazione Java con NetBeans IDE. Dott. Ing. M. Banci, PhD

La prima applicazione Java con NetBeans IDE. Dott. Ing. M. Banci, PhD La prima applicazione Java con NetBeans IDE Dott. Ing. M. Banci, PhD Creare la prima applicazione 1. Creare un progetto: Quando si crea un progetto IDE occorre creare un ambiente nel quale costruire e

Dettagli

Introduzione ad Eclipse

Introduzione ad Eclipse Introduzione ad Eclipse Corso di Metodi Avanzati di Programmazione 2014-2015 Docente: Dr. Annalisa Appice Tutor di Laboratorio: dott. Roberto Corizzo Ambiente Eclipse Sommario Java: ambiente Eclipse L

Dettagli

Formazione e Apprendimento in Rete Open source. Il cloud computing. Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione

Formazione e Apprendimento in Rete Open source. Il cloud computing. Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione Formazione e Apprendimento in Rete Open source Il cloud computing Dropbox e Google Drive ambienti di condivisione e collaborazione Formazione insegnanti Generazione Web Lombardia Il Cloud, metafora per

Dettagli

Applicazione con due attività

Applicazione con due attività T Applicazione con due attività Tutorial per Eclipse P. Gallo M.L. Pietramala Java Blocco tematico E Le apps e ANDROID Unità E2 Eventi Prerequisiti Obiettivi Unità E2 Eventi al termine dell esercitazione,

Dettagli

PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014

PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014 PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014 1. Requisiti E' necessario disporre di un device mobile con sistema operativo Android (smartphone o tablet) per installare ed utilizzare

Dettagli

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione

DEL SENDER GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE. Versione N.1.0. Data 11/05/2009. Sender - Guida integrativa alla installazione GUIDA INTEGRATIVA ALL INSTALLAZIONE DEL SENDER Versione N.1.0 Data 11/05/2009 Versione 1.0, Data emissione 11/05/2009 Pag. 1 di 15 Revisione Capitolo Modifica Data 1.0 Prima Emissione 11/05/2009 Versione

Dettagli