L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8"

Transcript

1 L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8 L'Arte del progettista microelettronico 1

2 INDICE INTRODUZIONE DIZIONARIO ESSENZIALE: SE MAMMA NON TI HA DETTO NIENTE CI PENSIAMO NOI! DESIGNER'S MODES LIVELLI DI DISPERAZIONE DEL DESIGNER. OVVERO COME IL DESIGNER RISOLVE "SCIENTIFICAMENTE" I SUOI PROBLEMI DI PROGETTAZIONE IPOTESI DI BISIO CIRCA IL LAVORO DELL'INGEGNERE ELETTRONICO FILOSOFIA SPICCIOLA DEL DESIGNER LIVELLI DI FUNZIONAMENTO DI UN CIRCUITO ELETTRONICO METODI INFALLIBILI SU COME TROVARE E FERMARE "L'ESPERTONE" MALATTIE RARE RISCONTRATE NEI DESIGNER IL TOOL DEL FUTURO OVVERO: UN ALTRO "WOODEN TOOL" MA FARE IL DESIGNER CONVIENE? (OVVERO: ALCUNE BANALI CONSIDERAZIONI ECONOMICHE) SEGNALETICA UTILIZZABILE NEL LAVORO DI TUTTI I GIORNI ALCUNE FRASI IN INGLESE "ITALIANIZZATO" CHE POSSONO SEMPRE VENIRE BENE INCARICHI ASSEGNATI AL DESIGNER IN UNA MULTINAZIONALE DI MICROELETTRONICA MULTINAZIONALI E TITOLI NOBILIARI PARADOSSO DI LERT CIRCA LE STRUTTURE GERARCHICHE ( PROMOVEATUR UT MOVEATUR ) GESTIONE DEL PRINCIPALE: CONSIGLI E SUGGERIMENTI DI SCOTT ADAMS REGOLE GENERALI DI PROGRAMMAZIONE (VALIDE ANCHE PER L HDL) TEOREMA DI LERT CIRCA LA COMPILAZIONE DEL CODICE LEGGI DI MURPHY UTILI AL PROGETTISTA QUANDO NON SAI CHE PESCI PRENDERE PENSA A QUESTE SEMPLICI REGOLE BINGO DELLE CAZZATE DEL DESIGNER DEFINIZIONE DI RIUNIONE E CONSIGLI DI SCOTT ADAMS HIT PARADE DEL DESIGNER MICROELETTRONICO DR: DESIGNERS IN PRIMA LINEA...32 UNA NUOVA SPERANZA...34 L'Arte del progettista microelettronico 2

3 Introduzione Questo manuale vuole essere principalmente un utile ausilio a chi malauguratamente dovesse entrare in contatto con alcuni elementi ai margini della società chiamati progettisti o designers di circuiti elettronici. Il cosiddetto mondo civilizzato in cui viviamo è invaso di prodotti e derivati dell elettronica ma, curiosamente, i creatori di tutte queste opere dell ingegno sono del tutto avvolti nel mistero. Quale è, ad esempio, la probabilità che l inventore, il gruppo di ricerca, i realizzatori del primo chip-set per telefonino vengano resi pubblici o assurgano ad una qualche minima notorietà? Quale è la probabilità che il capo progetto di una playstation sia in un dibattito TV, venga intervistato da un quotidiano, se ne venga a sapere insomma qualche cosa al di fuori della ristrettissima cerchia degli addetti ai lavori? La situazione è ancora più interessante se pensiamo che la televisione, i media sono continuamente occupati dai personaggi più strani e bizzarri. La nostra società da un lato elogia e promuove gli sforzi che devono compiere gli studenti nell acquisizione di un titolo di studio e dall altro ignora e volutamente si disinteressa dei risultati raggiunti dalle persone che quel titolo di studio lo hanno fatto fruttare. Il lavoro del progettista microlelettronico in particolare, con la specializzazione richiesta sempre maggiore, si va ghettizzando al punto tale che, specialmente nel nostro paese risulta essere una figura del tutto sconosciuta. Come in ogni ghetto, minoranza sociale si forma solitamente una subcultura così nel mondo dei designers si sono sviluppati specifici modi di dire, frasi, quello che si può definire un nuovo gergo. Il presente manuale vuole essere un documento aperto che descrive e cataloga questo gergo. L opera potrà essere utile a chi dovesse avvicinarsi a queste persone e probabilmente sentendole parlare ci capirà molto poco e agli stessi interessati come dizionario, promemoria delle tradizioni fino ad ora tramandate in modo orale. Il documento non può che essere aperto in quanto lo slang si va arricchendo di nuove parole, di nuovi modi di dire, di nuove canzoni, ecc E importante avvertire il lettore che nel testo, tra le molte battute ironiche e sarcastiche, sono state volutamente inserite alcune riflessioni di filosofia operativa ; in breve tutto quello che c é oltre la mera teoria e pratica e che solitamente, purtroppo, non viene insegnato in nessuna scuola o università. L'Arte del progettista microelettronico 3

4 1. Dizionario Essenziale: Se mamma non ti ha detto niente ci pensiamo noi! In questa sezione saranno descritti tutti quei vocaboli di cui spesso i designer danno per scontato il significato e che sono considerati fondamentali per la comprensione del presente manuale. 1.1 A Anarcogramma: Unione di Anarchia + Organigramma. Quando in una ditta le riorganizzazioni non vengono eseguite con l ordine e la serietà richiesta si possono venire a creare dei periodi in cui vige la legge dell Anarcogramma dove ognuno, fino all ultimo livello gerarchico, pensa di poter fare (e lo fa) un pò quello che gli pare. Tipicamente in questa fase usciranno comunicati contrastanti, riorganizzazioni locali, marcie indietro, deportazioni senza un apparente significato. 1.2 D Deportazione: Quando una persona o un intero gruppo di lavoro vengono spostati d ufficio e nell organizzazione senza troppe spiegazioni. 1.3 P Padulo: Dicesi padulo <l uccello che vola all altezza del c..o>. Utilizzato generalmente per indicare un incarico, un compito molto gravoso caduto letteralmente dal cielo. Il vero padulo arriva nei momenti più insospettabili e, solitamente, esula dalla normale attività lavorativa. I paduli si dividono principalmente in paduli dolosi e colposi. Il padulo doloso è quello capitato effettivamente senza preavviso e che, normalmente, il designer non può schivare. Il padulo colposo ha la stessa origine maligna del primo tipo ma arriva a destinazione soprattutto per colpa del ricevente. Un esempio classico di padulo colposo è quello che si può ricevere rispondendo al telefono dopo le 16:30 di Venerdì pomeriggio. I paduli vedono come protagonisti queste 4 figure: Padul-Generator: Chi si sveglia al mattino con la chiara intenzione di rompere le palle a qualcuno Padul-Collector : Chi ha l insana dote di accumulare quantità di paduli provenienti da più direzioni Padul-Switcher : Chi è nella posizione (ottima) di smistare paduli al prossimo Padul-Handler : L ultima ruota del carro che purtroppo deve gestirsi il padulo In tutte le organizzazione gerarchiche è fondamentale capire in che padul-level si è inquadrati e cercare di capire le proprie aspirazioni finali. Se per esempio si è sadici di natura potrebbe essere gradita la posizione di Padul-Switcher o Generator. Se siete masochisti potreste addirittura essere nello stesso tempo Padul-Collector e Handler Porcelot: Unione di Porcata e Personal Ocelot (macchina di test di circuiti digitale). Descrive bene l affetto che i designers hanno per questo dispositivo completamente inaffidabile. PorkAround: Unione di Porcata e WorkAround. Il Workaround è in grado di risolvere un problema in modo elegante o in ogni modo funzionale. Il PorkAround è un modo brutale per far funzionare qualcosa. Non si garantisce la funzionalità assoluta ma solo un breve e (quasi del tutto) casuale periodo di stabilità. PorkStation: Unione di Porcata e Workstation (tipicamente una Sun SPARC). Strumento chiave e amato dove il designer può realizzare le sue vaccate, o meglio porkate. 1.4 S Scazzo: Malfunzionamento dovuto ad un qualche tipo d errore esplicito. Usato anche come aggettivo (Scazzato). Frasi tipiche: L hai trovato lo scazzo?, Il DRAM controller è scazzato L'Arte del progettista microelettronico 4

5 Sminchiare: Rovinare qualcosa a tal punto da renderla inutilizzabile. Il processo di modifica dello stato può anche essere completamente casuale ed imprevedibile ed originato da entità aliene. Frasi tipiche: mi si è sminchiato il PC, il dispositivo che stavo provando si è sminchiato 2. Designer's Modes Gli esempi descritti sono riferiti a fatti reali e a persone (per ora) esistenti. 2.1 Bypass Mode Il "bypass mode" porta al limite il concetto del menefreghismo. Si è in "bypass mode" quando, non solo le cose ci entrano da un orecchio e se ne escono dall'altro, ma pure le cose che entrano dal secondo orecchio, ne ri-escono dal primo. Uno schema per capire meglio: Il "bypass mode" viene tipicamente inserito nelle riunioni, nei discorsi con i Manager o con colleghi di lavoro farneticanti. L'abilità del designer sta nel muovere la mimica facciale in accordo a quello che si sente ('Effetto V-Meter') e nel frattempo pensare ai fatti propri {vedi anche " Isolated Mode"}. 2.2 Clown Mode Un designer entra in questa modalità non appena varca la soglia del ridicolo. Quando un designer si sente frustrato ed è obbligato a fare cose palesemente inutili che lo conducono ad un evitabile (enorme) perdita di tempo ebbene qui è probabilmente entrato in "clown mode". Presupposto fondamentale del "clown mode" è quello di sentirsi prendere in giro. L'umiliazione del "clown mode" deve essere accompagnata da quel senso d impotenza, rassegnazione e tristezza tipici del clown. Esempio 1: Provare a fare un analisi termica (mai fatta prima) di un chip con una strumentazione mai vista prima e trascinandosi in spalla ogni volta per un Km tutta l attrezzatura necessaria (la leggenda narra che il termine sia stato coniato in circostanze simili ) Esempio 2: Provare a tagliare mezzo millimetro di silicio con un cannone elettronico nella speranza che poi il dispositivo vada perfettamente lo stesso Esempio 3: Sostituire tutti i condensatori sulla board di test con condensatori al Tantalio perché altrimenti la misura non serve ad un cazzo L'Arte del progettista microelettronico 5

6 Esempio 4: Sostituire lo schema d accensione e spegnimento di un relè perché fatto in quel modo "ci potrebbero essere interferenze nel circuito magnetico" Esempio 5: Inserire un condensatore in parallelo alla sonda dell'oscilloscopio perché altrimenti il campionamento dello strumento è errato Esempio 6: Verificare che il circuito che si sta testando e non funziona sia monotono 2.3 Garibaldi Mode Quando un designer tenta di opporsi alle leggi di Murphy (ovvero alle leggi della natura) e prova a fare il passo più lungo della gamba entra direttamente in "Garibaldi mode". In "Garibaldi mode" si tenta l impossibile con la filosofia del buona la prima. Tipicamente si entra in "Garibaldi mode" in fase di test quando si tenta di far fare alla propria opera quello per cui è stata progettata. Tipicamente ci vorranno mesi per ottenere risultati da cui si deduce che il "Garibaldi mode" almeno nel 99.9% delle volte fallisce. In quel 0.1% di volte in cui ha successo si ha la netta sensazione che sia andato tutto per caso. 2.4 GhostBuster Mode Laddove il designer, in evidente agonia da risultati, inizia ad inseguire fantasmi nell'effimera speranza di risolvere i suoi problemi (elettronici) si può entrare in "Ghostbuster mode". Caratteristici di questo stato sono farneticazioni riguardanti "il crosstalk", "il clock skew", "l'insertion delay", "il ground-bouncing", le "correnti di penetrazione" e tutti i deliri riguardanti effetti di second'ordine (bande passanti digitali, ringing, latch-up, diodi di protezione, capacità parassite, induttanze parassite, adattamento del segnale ed altre cazz. ehmmm, amenità del genere). Di solito il problema riguarda problemi ben più macroscopici (manca il quarzo sulla scheda, è tutto in corto circuito, ecc..). 2.5 Isolated Mode Variante (opposta nel significato) del " Bypass Mode". Quando un designer è in un periodo di frustrazioni continue o è troppo stanco per rispondere entra automaticamente in "isolated mode" detto anche "effetto dell'automa sordo". In "Isolated mode" qualsiasi comunicazione sonora o visiva è schermata alla sorgente. L'Arte del progettista microelettronico 6

7 2.6 Missing in Action Mode (Chuck Norris Mode) Se riuscite a non farvi trovare quando il vostro Manager è fuori sede e vi sta cercando telefonicamente siete entrati in "Missing in Action Mode" (MAM). In questa modalità i colleghi di lavoro dichiarano il designer disperso ed introvabile. Un'altra possibilità è quella di lasciar squillare il telefono in orari sospetti. 2.7 Monkey Mode (Synopsys Mode) Se ci si accorge di eseguire complicatissime sequenze di comandi/operazioni senza oramai aver la minima idea sul cosa si stia facendo si è entrati in "Monkey mode". Il "Monkey mode" è a tutti gli effetti una filosofia di vita e guai a violarne le ferree regole. Quando si decide di entrare in Monkey mode bisogna scollegare del tutto il processore del nostro cervello e attivare solo la funzione DMA-copy di cui è dotato il nostro firmware. Nel frattempo il processore si potrebbe dedicare ad altro se non fosse per uno spiacevole baco software (e ti pareva) che fa si che l applicazione principale rimane forzatamente in stand-by. Questo periodo è pericolosissimo. Se per qualsiasi ragione il processore riesce a bloccare la procedura di "Monkey mode" il designer è completamente spiazzato e di solito dovrà ripartire da capo dato che (ovviamente) non aveva la minima idea di cosa stesse facendo. Qualora tutte le procedure avessero successo, il designer si rende perfettamente conto di essere entrato nella variante chiamata "Monkey Mode Avanzato". La modalità è anche chiamata "Synopsys mode" in onore dei corsi tenuti al Centro Colleoni ad Agrate Brianza (Milano) dove si riesce in un paio di paginette e in mezz ora a compilare e a fare l analisi statica di un processore a 32 bit, di un router IP/etc mai visti prima 2.8 Padre Pio Mode Laddove il designer osserva l'espressione terrena di un miracolo in grado di dare la reale impressione di buon funzionamento ad un oggetto che si trova completamente fuori specifiche si è in presenza del mistico "Padre Pio mode"; è in tale accezione che le misure strumentali prendono la forma di "visioni" o "apparizioni", i risultati diventano "voci", la realtà diventa fioca ed eterea... Questo è lo stadio che precede la morte delle scienza ingegneristiche, l'abnegazione del reale, la distorsione del metodo scientifico, le bestemmie contro Galileo Galilei Pilgrim Mode Il "Pilgrim mode" è tipico dei gruppi di lavoro molto, molto, molto ristretti (al limite ad una persona) a cui vengono affidati compiti ciclopici con scadenze temporali strettissime. Tipiche 'roadmap' di queste tristi persone sono: Ore 16 Sintesi Ore 16:30 HandOff Ore 17 FloorPlan Ore 18 Place&Route Ore 19 Estrazioni (del lotto) Ore 20 IPO Ore 21 ECO+Estrazione Ore 22 DRC/LVS Mattina seguente: Ore 6:00 Simulazioni backannotate worst/best case Ore 7:30 Finishing e dummy layers L'Arte del progettista microelettronico 7

8 Ore 8:30 DRC/LVS Ore 9:00 Spedire GDSII Ore 9:05 Simulazioni Post-Tapeout Per riuscire a completare tutti questi enormi task in così breve tempo il designer in "Pilgrim mode" deve essere abilissimo nell'arte di digitare comandi esoterici. Non è raro trovare un designer che fa un uso "spinto" delle 'pipe', delle redirezioni e di comandi come 'at' o 'sleep' contemporaneamente. Un buon designer in "Pilgrim mode" è in grado di scrivere script in awk, sed, perl in 10 minuti in grado di rivoltare una netlist da capo a piedi. Come accertarsi di non aver combinato "casini"? Ovvio con un run in parallelo di "Formality" Il "Pilgrim mode" richiede spiccata abilità al " Garibaldi Mode" e a sopportare lunghi periodi di " Clown Mode" Random Mode Quando un designer dopo un inaspettato(?) malfunzionamento inizia a fare le prove più insignificanti, i tentativi più inutili e assurdi, inizia a schiacciare tasti e a muovere il mouse a casaccio ebbene allora quel designer è entrato in "Random mode". Il "Random mode" più che una modalità è un'arte che si sviluppa solo dopo molti anni di "lavoro" e, contrariamente a quello che si può immaginare, è spesso risolutiva. Un designer non ammetterà mai di aver risolto i suoi problemi in "Random mode" e addurrà le giustificazioni più improbabili Runaway Mode Il designer entra in questa modalità quando stanco della giornata lavorativa appena trascorsa si lancia verso l'uscita dell'ufficio ad una velocità pazzesca. Niente e nessuno sono in grado di fermare un designer entrato in "Runaway mode". Se ne riparlerà (forse) il giorno (o la settimana) seguente War Mode Quando un designer è di fronte ad una sfida intellettuale che lo pone davanti ad un problema assurdo praticamente irrisolvibile può entrare in "War mode". In "War mode" non ci sono orari, non ci sono manuali che riescono a fermare il designer che procedere inesorabile come un carro armato. Il "War mode" può finire con una soluzione elegante, funzionale o comunque un 'Pork around' Wild Mode Quando per qualsiasi ragione (rabbia stress, fretta ) si utilizzano le tecniche più incredibili e prive di senso per raggiungere i propri scopi si potrebbe essere entrati in "Wild mode". Prerogativa di questa modalità (come dice il nome stesso) é lo sfregio delle più elementari regole dell informatica e dell elettronica. Esempi classici: modificare la procedura RCS di check-in/check-out con il chmod o intervenendo come amministratore. Attaccare e staccare le più delicate periferiche, dispositivi, cavi a caldo. Spegnere un PC nel modo più selvaggio che si può immaginare (interruttore del salvavita?). L artista del "Wild mode" conosce spesso molti porkaround. L'Arte del progettista microelettronico 8

9 3. Livelli di disperazione del designer. Ovvero come il designer risolve "scientificamente" i suoi problemi di progettazione 3.1 Livello 1 Nel livello 1 il designer non ha ancora capito bene la vera natura (bastarda) del problema e vi armeggia intorno con strumenti come simulatori/debugger/logic state analyzer/ecc. per vedere se riesce a capirci qualcosa. Per sua fortuna (o per sfortuna) almeno il 50% delle volte ci si ferma a questo livello. 3.2 Livello 2 Se il livello 1 non è risolutivo le cose si complicano. Si brancola nel buio rileggendo documentazione, parlando con altri designer facendo prove folli. Questa fase (meno decisa che nel livello 1) può durare diverso tempo e se ne può uscire in diversi modi. Esempio 1. Il primo che passa nel loculo ti chiede ma hai provato a? e provandolo ti si risolve tutto. Al che non sai se baciare i piedi del tuo salvatore o mandare tutti (compreso lui) a fanc... Esempio 2. Scopri che qualcuno (l uomo mascherato?) ha levato il quarzo alla board di test al che rischi un infarto e ti metti a piangere/ridere come un bambino. Tutto sommato un altro 30% di problemi si fermano al livello Livello 3 Se sei arrivato al livello 3 non c é quasi più speranza. Vaghi tra gli open space come San Giovanni proferendo frasi sconnesse e apparentemente prive di senso. Tipico di questa fase è dare la colpa agli strumenti usati al livello 1. Esempi: Il compilatore è bacato Non abbiamo la giusta versione del Sistema Operativo C è qualcosa di strano nel Logic State Analyzer Ne consegue che tipicamente in questa fase si mandano decine di farneticanti in giro per il mondo nella speranza che qualche anima pia ci risolva il problema. Quest ultima possibilità avviene in un 5% di casi. 3.4 Livello 4 Se si è arrivati al livello 4 si è capitati in quel 15% di problemi del tutto irrisolvibili che possono stagnare per anni senza venirne a capo. Tecnicamente in questa fase o un problema cambia natura (e si ritorna al livello 1) o si viene licenziati/sostituiti o tutto inizia a funzionare come per miracolo. In quest ultimo caso per giustificare il funzionamento si addurranno le giustificazioni più folli ma il target è stato raggiunto: qualche cosa funziona! L'Arte del progettista microelettronico 9

10 4. Ipotesi di Bisio circa il lavoro dell'ingegnere elettronico 1) Lo strumento indica quello che in teoria ci si aspetterebbe di misurare Significato: a) lo strumento è solo dipinto b) si sta misurando un progetto della concorrenza c) la droga assunta in precedenza è tagliata male 2) La scheda (o il chip) eseguono le funzioni per le quali sono state progettate Significato: a) non è vero b) le specifiche sono cambiate e nessuno te lo ha detto c) la scheda (o il chip) è spenta d) si stava tentando di dimostrare che non va per andare a casa 3) Hai finito di scrivere VHDL e le simulazioni funzionano Significato: a) non è vero b) la droga assunta in precedenza è tagliata male c) quello che hai fatto funziona perfettamente ma non serve ad un cazzo d) hai beccato il classico caso particolare che fa funzionare tutto, irrealizzabile nella realtà 4.1 I Lemma di Bisio Il funzionamento di un qualsiasi apparato elettronico è dovuto unicamente alla somma casuale di cazzate esponenziali introdotte nelle varie fasi del processo di fabbricazione; ogni funzionamento corretto è istantaneo ed irripetibile. 4.2 II Lemma Di Bisio Ogni circuito (integrato e non) è intrinsecamente dotato di anima stronza; non funzionerà quando avrai assoluto bisogno di vederlo funzionare, funzionerà (male ed a tratti) negli altri casi. 4.3 Corollario di Bisio sulle Demo Ogni demo tenderà a funzionare tanto più male quanto più è importante l'occasione nella quale viene mostrata; il limite di tale affermazione tende alla completa non funzionalità dell'oggetto. 5. Filosofia spicciola del designer 5.2 Consiglio di Lert sulla vita Se non vuoi ricevere una certa risposta è meglio che non fai la domanda Corollario al Consiglio di Lert Tutte le volte che fai una domanda ricordati che potresti avere proprio la risposta che non avresti voluto sentire. L'Arte del progettista microelettronico 10

11 5.3 Consiglio di Lert circa i circuiti elettronici Quando la descrizione HDL di un circuito elettronico (o l equivalente schematico SPICE) funziona egregiamente non farti venire l idea di migliorarlo. L'Arte del progettista microelettronico 11

12 6. Livelli di Funzionamento di un circuito Elettronico 6.1 Scala di Lert 0) E' tutto in corto circuito 1) Non funziona per niente 2) Non funziona affatto 3) Non funziona 4) Il circuito va ma fa dell altro 5) Funzionava 6) Funziona una volta si e una no (o due si e una no, ecc ). Chiamata anche modalità Monica 7) Funziona solo per certe frequenze/tensioni (non nominali ) 8) Per ora funziona 9) Sembra funzionare 6.2 Scala di Bisio 1) Incendio dell'alimentatore 2) Incendio del "solo" dispositivo 3) Morte cerebrale o gelo siderale 4) Brevi e scorrelati riflessi corticali 5) C'è attività casuale sul bus 6) Gli input vanno bene, gli output sono fermi 7) Qualcosa pare faccia 7. Metodi Infallibili su come trovare e fermare "l'espertone" Capita spesso nel lavoro di un designer (specialmente in fase di Back-End) di aver bisogno dell' "Espertone". Dicesi "Espertone" quella persona che, per esempio, sa perché il tool 'X' nella sua ultima versione va inesorabilmente in "segmentation fault" e ti consiglia di settare la variabile di ambiente 'run_only_if_this_variable_is_set_to_false = "TRUE"'. Oppure ti sa spiegare le sottili e subdole differenze tra un design kit e Insomma la figura dell' Espertone incarna il magico, l'esoterico, il misterioso. Il problema principale del designer è che spesso l'"espertone" risulta essere occupatissimo o comunque introvabile. Nel corso degli anni sono state sviluppate diverse tecniche infallibili su come assicurarsi il supporto di queste persone (purtroppo sempre di sesso maschile). Utilizzo di un "lazoos" da CowBoy. Metodo pratico, indolore e certo. Se l' Esperitone protesta proporgli un incontro ravvicinato (falso) con la mora del piano di sotto. Il periodo consigliato è quando l'"espertone" torna da mensa e dovrà inevitabilmente passare dalle vostre parti. Utilizzo di botola camuffata. Aprire nelle vicinanze del loculo dell'"espertone" una botola e coprirla con un cartone colorato. Quando si sente l'inevitabile urlo avvicinarsi e iniettare all'"espertone" recalcitrante un sedativo leggero ma sufficiente ad addormentarlo per qualche minuto. Utilizzo di tagliola per volpi. Metodo sicuro ma cruento; da utilizzarsi solo per casi disperati. Le reazioni dell'"espertone" dopo l'inevitabile urlo straziante di dolore sono difficilmente controllabili. L'Arte del progettista microelettronico 12

13 8. Malattie rare riscontrate nei designer 8.1 DSE: Morbo del Designer Pazzo Malattia probabilmente causata dall'utilizzo di CAD di origine animale. Gli effetti devastanti di questa malattia portano all'irreversibile pazzia del soggetto colpito. Effetto collaterale e frequente di questa malattia è la volontà omicida e sterminatrice della razza umana ed in particolar modo di "softwaristi" e Manager. Non esiste al momento una cura efficace. 8.2 Laboratofobia Paura morbosa di entrare nei laboratori di elettronica. I primi sintomi si rivelano osservando i soggetti colpiti in presenza di strumentazione da laboratorio (oscilloscopi, alimentatori, logic state analyzer, ecc ). Il soggetto presenta inizialmente sudorazione eccessiva, scolorimento del volto e calo della pressione sanguinea. I primi effetti sono spesso accompagnati da frasi prive di senso e leggeri sintomi di schizofrenia. Il soggetto colpito deve essere assolutamente allontanato dalla zona laboratorio nel più breve tempo possibile. Se la permanenza risultasse eccessiva si potrebbero verificare stati schizoidi avanzati che possono portare il soggetto a distruggere tutto quello nelle vicinanze. L'unico modo accertato per fermare un designer colpito da laboratofobia è l'iniezione (tramite siringa sparata) di due dosi di sonnifero per elefanti. 9. Il Tool del futuro ovvero: un altro "Wooden Tool" 9.1 Teorema di Lert circa i "Wooden Tool" Per ogni "Wooden Tool" WD<n> esiste almeno un altro "Wooden Tool" WD<n+1> che funziona peggio. Il limite WD<n+i> con i che tende ad infinito converge sempre al "Wooden Tool" completamente inutile (ed inutilizzabile): n lim WD( n + i "! # i % $ ) 9.2 Osservazione di Lert circa i tool di alto livello Utilizzare un tool di alto livello è come entrare in un gay bar con i pantaloni abbassati: non si sa mai cosa può succedere Corollario Impara a fidarti delle persone giuste, non dei tool sbagliati. L'Arte del progettista microelettronico 13

14 10. Ma fare il designer conviene? (Ovvero: alcune banali considerazioni economiche) Profilo A Preso il diploma di perito va a fare l'operaio/tecnico elettrico. Inizia a lavorare al tempo T0 Lo stipendio evolve con una legge STa = Sta0 + (aua x t) dove Sta0 è lo stipendio iniziale e aua è il coefficiente di aumento nel tempo. Profilo B Presa la laurea in ingegneria elettronica trova subito lavoro in una ditta di semiconduttori o affini. Inizia a lavorare al tempo T0 + D dove D è il tempo che ci ha messo a laurearsi. Lo stipendio evolve con una legge STb = Stb0 + (aub x t). Consideriamo che il profilo B nel tempo D ha avuto delle spese da sostenere S per prendere la laurea. Per semplicità consideriamo uno studente in ingegneria non lavoratore. Ragionevolmente aua < aub ma il punto di incrocio TX dove sarà posizionato? Consideriamo anche che se il designer del Profilo B deve sostenere spese aggiuntive per lavorare (affitti esorbitanti, trasferte ) queste incideranno sul fattore aub. Soldi ProfiloA ProfiloB Sta0 D Tempo T0 T0 + D -S + Stb0 TX -S TX si può ottenere risolvendo questa equazione: & $S %i < D ( # Sta0 + ( aua " Ti) = ' i (# Stb0 + ( aub " Ti) %i > D ) i! Un esempio: Sta0 = 900 Euro Stb0 = 1200 Euro S = 5200 Euro Aua = 50 Euro/Anno L'Arte del progettista microelettronico 14

15 Aub = 80 Euro/Anno (anche considerando oneri quali viaggi/affitti ) Tx = 16 Anni Per risolvere questa formula e divertirsi scoprendo quanti anni di vita si sono persi a causa della laurea in Ingegneria Elettronica è stato sviluppato un programma in C apposito chiamato alterego giunto alla versione 1.1 e rilasciato contestualmente a questo manuale. L'Arte del progettista microelettronico 15

16 11. Segnaletica Utilizzabile nel lavoro di tutti i giorni L'Arte del progettista microelettronico 16

17 12. Alcune frasi in inglese "italianizzato" che possono sempre venire bene It's a bloody shower! (è un bagno di sangue) I'm the last wheel of the cart (sono l'ultima ruota del carro) Where are the bunny-girls? (dove sono le coniglette?). La prima cosa da chiedere appena arrivati ad una qualsiasi conferenza del settore Well, It's getting late (Bé, si stà facendo tardi ). Frase di circostanza che può essere usata nei momenti più difficili. Si può accompagnare dalla frase (I have my plane right now...= proprio adesso devo andare a prendere l'aereo) Presently I can't disclosure this information (al momento non posso rivelarvi questa informazione). Frase da utilizzarsi quando qualcuno tenta di incastrarvi o vi chiede qualcosa di cui non avete la minima idea We are arrived at the fruit (siamo arrivati alla frutta). Frase da utilizzarsi nei gravi momenti di sconforto It s a sole (è una sola ). Frase da utilizzarsi per commentare l ennesima bufala promessa dal nuovo tool di alto livello o da una nuova strabiliante tecnologia microelettronica. 13. Incarichi assegnati al designer in una multinazionale di Microelettronica Sezione "paduli" 1 - Raccoglitore di paduli (paduls collector) 2 - Smistatore di paduli (paduls switcher) 3 - Gestore/risolutore di paduli (paduls handler) 3 - Risponditore di telefono dopo le 16:00 di Venerdi 4 - Risponditore di dopo le 16:00 di Venerdi Sezione "ufficio" 21 - Lettore di deliranti 22 - Lettore di generico 23 - Scaldasedie 24 - Esperto di trucchi Power Point 25 - Pensatore di presentazioni Power Point 26 - Realizzatore di presentazioni Power Point 27 - Osservatore di presentazioni Power Point 28 - Esperto di trucchi Word 29 - Esperto su come fare cose banali ma all'atto pratico difficilissime con Word 30 - Storico di Word. Ovvero esperto dei vari formati di Word 31 - Esperto su cosa fare quando Word prende iniziativa 32 - Addetto alla stampante 33 - Amministratore di sistema generico 34 - Sostituto dell'amministratore di sistema generico 35 - Sostituto del sostituto dell'amministratore di sistema generico L'Arte del progettista microelettronico 17

18 Tool Synopsys 41 - Esperto di opzioni di Design Compiler 42 - Esperto di variabili di ambiente di Design Compiler 43 - Lettore di manuali di Design Compiler 44 - Creatore di script di dc_shell 45 - Osservatore di log di Design Compiler 46 - Osservatore di interfacce grafiche dei tool synopsys 47 - Convertitore di script tcl Front-End Designer 61 - Scrittore VHDL generico 62 - Scrittore di Macchine a Stati in VHDL 63 - Interprete di datasheet Test 81 - Tester di circuiti non funzionanti 82 - Tester di circuiti funzionanti 83 - Tester di circuiti generici 84 - Osservatore di oscilloscopio 85 - Osservatore di Logic State Analyzer 86 - Questionatore sul test. Generatore di frasi: "Il circuito non va perché ", "Bisogna provare a.." 87 Resettatore di board di test 88 Installatore di Sistemi Operativi per Logic State Analyzer 14. Multinazionali e titoli nobiliari Di seguito sono elencati in ordine gerarchico i titoli nobiliari che vengono assegnati dalle multinazionali di microelettronica ai dirigenti paricolarmente "meritevoli". Il primo titolo (Capitano) viene aggiunto automaticamente al cognome dopo il primo successo nell incarico di dirigente. Basta poco: un licenziamento di massa, l'assunzione di una top model come segretaria, battere il record di velocità all'entrata auto dirigenti in portineria e così via. I titoli più importanti si aggiungono al cognome solo dopo anni e anni di duri scontri senza pietà. Per il titolo di 'Zanardi Della Veggiola' bisogna dimostrare di avere almeno un castello sul lago di Como; per il titolo 'Malaspina' si deve dimostrare di avere una corte, un esercito armato con balestre ed archi ed almeno un migliaio di schiavi (vedi manager/project leader e servitori della gleba = designers). Per un titolo di 'Del Persico' si devono avere almeno mille designers indiani che si prendono cura del castello, che svegliano al mattino e che lavano le prestigiose macchine (carri armati) aziendali. Solo al raggiungimento del titolo di vice presidente il megadirettoregalatticointerplanetario può aggiungere il titolo di 'Serbelloni mazzanti viendalmare' con poteri di vita e di morte su tutti i dipendenti. Quest'ultimo titolo di recente risulta essere decisamente inflazionato. CAPITANO CONTE BARTOLOMEO ARCHINTI ZANARDI DELLA VEGGIOLA L'Arte del progettista microelettronico 18

19 DI VILLA FIORITA LANDI MALASPINA DI SABAUDIA DEL PERSICO CALCIATI SERBELLONI MAZZANTI VIENDALMARE 15. Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche ( Promoveatur ut moveatur ) Se fai bene il tuo lavoro non farai mai carriera. Dimostrazione Se fai bene il tuo lavoro, sei il migliore, il più bravo, ecc i tuoi superiori non ti permetteranno mai di cambiare quel genere di attività in quanto sei appunto il più bravo. Chiediti: Perché ti dovrebbero far fare altro?. Il promuovere per rimuovere lo avevano già inventato i latini, quasi duemila anni fà. Niente di nuovo sotto il sole Corollario numero 1 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Più la gerarchia della ditta in cui si lavora è complessa più l unico modo di fare carriera è quello di combinare qualche disastro ogni tanto. Dimostrazione Nelle gerarchie complesse non si licenzia mai nessuno, ne consegue che se in una data posizione gerarchica, un elemento combina qualche disastro, l unico sistema per evitare di fargli commettere ulteriori danni è quello di fargli scalare la gerarchia stessa. Corollario numero 2 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Nelle multinazionali il CEO che ha scalato la gerarchia partendo dal basso e l elemento che ha combinato i casini più grossi. Corollario numero 3 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Se fai bene il tuo lavoro da designer non ti sposterai dalla tua scrivania per anni e se lo farai non sarà certo per un viaggio di piacere. Dimostrazione Se sei il più bravo e se sei così indispensabile per un dato lavoro dovrai rimanere incollato alla workstation continuando a fare il tuo ottimo lavoro per moltissimo tempo. Chiediti: Perché ti dovrebbero far viaggiare? L'Arte del progettista microelettronico 19

20 16. Gestione del Principale: Consigli e suggerimenti di Scott Adams (tratto da Il Piacere del lavoro secondo Dilbert ) <Non c è nulla di altrettanto fondamentale per la vostra felicità che imparare a gestire il principale. L alternativa potrebbe essere un disastro. Se il vostro principale cercasse di cambiare le carte in tavola e gestire voi, vi trovereste senza nemmeno accorgervene a svolgere compiti schifosi in cambio di denaro. Per identificare il vostro principale usate questo schema: Innocuo Malvagio Capace C-I C-M Incompetente I-I I-M Se il vostro principale cade nel quadrante Incompetente-Malvagio (I-M), scegliete le strategie che vi permettano di stare il più possibile fuori portata. Come regola nella vita è una buona idea restare lontani da qualunque cosa abbia il marchio di malvagio, ma nel caso di un principale, questo è tassativo. Quando la malvagità si combina con l incompetenza, diventa imprevedibile. L unica difesa possibile è la distanza. Scegliete la strategia che vi metta fuori portata dalle sue grinfie. Nel caso improbabile che il vostro caso appartenga alla rara categoria Capace-Innocuo (C-I), cercate di passargli il massimo possibile del vostro lavoro. Voi volete che l azienda sia nelle mani di gente capace. In questo modo il vostro datore di lavoro potrà fare abbastanza soldi per stipendiare gente come voi perché faccia cose come leggere questo libro. Se il vostro capo è del tipo Incompetente-Innocuo (I-I), potreste desiderare di tenervelo vicino, così, per divertimento. Se il vostro capo è un Capace-Malvagio (C-M), usate strategie che lo incoraggino a concentrarsi sui vostri colleghi. Con un capo C-M nascondersi non serve a niente. E troppo in gamba. L unica speranza è quella di dirottare le sue malvagie intenzioni dove non possano farvi male. Si tratta essenzialmente della stessa strategia che si adotta quando si è cacciati da un mostro, cioè quella di lanciargli in pasto qualcun altro, in modo da avere il modo e il tempo di fuggire.> 17. Regole generali di programmazione (valide anche per l HDL) Trattare gli utenti come co-sviluppatori Una fra i modi migliori per avere buone idee e riconoscere le buone idee degli altri Rilasciare spesso e ascoltare gli utenti Avendo abbastanza occhi tutti gli errori vengono fuori (Legge di Linus) Spesso le soluzioni migliori e più innovative nascono dal realizzare che il tuo approccio al problema era sbagliato La perfezione (in progettazione) è raggiunta non quando non c'é più niente da aggiungere ma piuttosto quando non c'è più niente da togliere La complessità e i costi di comunicazione di un progetto crescono con il quadrato del numero di sviluppatori mentre il lavoro fatto cresce solo linearmente (legge di Brooke) La vera comunicazione è possibile solo fra eguali Nulla di quello che é stato scritto può non essere cancellato o riscritto (attenzione qui al consiglio di Lert già enunciato circa le modifiche ai circuiti elettronici funzionanti ) L'Arte del progettista microelettronico 20

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed.

Cristiano Carli. BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile. Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com. I ed. Cristiano Carli BUON LAVORO. Se non puoi evitarlo, rendilo facile Cristiano Carli about me cristiano.carli.copy@gmail.com I ed. marzo 2014 Copertina: Giulia Tessari about me giulia.tessari@gmail.com DISCLAIMER

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI

COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT COME FARE SOLDI E CARRIERA RA NEGLI ANNI DELLA CRISI Scopri i Segreti della Professione più richiesta in Italia nei prossimi anni. www.tagliabollette.com Complimenti! Se stai leggendo questo

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo

Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Nicolò Corrente Come fare Soldi scrivendo ebook di Successo Lezione nr. 2 Pubblicato da: Copyright 2014 Nicolò Corrente Laboratorio ebook Edizioni Seconda edizione digitale Aprile 2014 Quest opera è protetta

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto.

L AZIENDUCCIA. Personaggi: Cav. Persichetti, Agente 008, Cav. Berluscotti, Assunto. L AZIENDUCCIA Analisi: Sketch con molte battute dove per una buona riuscita devono essere ben caratterizzati i personaggi. Il Cavalier Persichetti e il cavalier Berluscotti devono essere 2 industriali

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA-

Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -FRASE SUBORDINATA- I verbi di una frase possono reggere dei complementi oppure altre frasi, le quali vengono dette proposizioni subordinate, e possono

Dettagli

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore

Salvatore Salamone. Manuale d istruzione per. Coppie che. Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE! ... tutto sommato un libro d amore Salvatore Salamone Manuale d istruzione per Coppie che Scoppiano QUALCOSA SI PUÒ FARE!... tutto sommato un libro d amore CAPITOLO 31 Aiuto, Controllo e Conoscenza Una delle cose di cui necessita sempre

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dieci

U Corso di italiano, Lezione Dieci 1 U Corso di italiano, Lezione Dieci U Ricordi i numeri da uno a dieci? M Do you remember Italian numbers from one to ten? U Ricordi i numeri da uno a dieci? U Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette,

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Questionario Web Based per la Valutazione dello Stress Lavoro Correlato Guida Operativa e Istruzioni per l Uso

Questionario Web Based per la Valutazione dello Stress Lavoro Correlato Guida Operativa e Istruzioni per l Uso Questionario Web Based per la Valutazione dello Stress Lavoro Correlato Guida Operativa e Istruzioni per l Uso 2011 QUAERO People Management & Development Questionario Web Based per la Valutazione dello

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

5 Days Of Pure Graphic Design

5 Days Of Pure Graphic Design 5 Days Of Pure Graphic Design Una settimana per scoprire le componenti di base del design della comunicazione: fotografia, tipografia, colori, layout e creatività Tutto questo e molto di più, completamente

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE PROGRAMMA DI LINGUA INGLESE CLASSE IG ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Prof.ssa Rossella Mariani Testo in adozione: THINK ENGLISH 1 STUDENT S BOOK, corredato da un fascicoletto introduttivo al corso, LANGUAGE

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

C O M E U S A R E FACEBOOK ADS 7 E R R O R I D A P R I M A D I C R E A R E Q U A L S I A S I A N N U N C I O

C O M E U S A R E FACEBOOK ADS 7 E R R O R I D A P R I M A D I C R E A R E Q U A L S I A S I A N N U N C I O C O M E U S A R E FACEBOOK ADS 7 E R R O R I D A P R I M A D I C R E A R E Q U A L S I A S I A N N U N C I O Ciao sono Alessio Giampieri, web marketer e consulente da 5 anni. Ho scritto questa guida con

Dettagli

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O

Come va? I N O C C H I P E L L E C O P A N C I A R P O D E N T I R E S O R E C C H I E A T E S T A N P I E D I O Come va? 1 Trova nello schema le parti del corpo scritte di seguito e in orizzontale a cui si riferiscono le seguenti frasi. Le lettere rimaste completano l espressione indicata sotto. 1. Proteggila col

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

2OTT. Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi

2OTT. Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi 2OTT Silvia Minguzzi Silvia Minguzzi si occupa professionalmente di formazione, coaching e crescita personale (vedi sito). Come spettatrice segue assiduamente

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza

VOLARE E PERICOLOSO? LA RISPOSTA E DENTRO NOI STESSI. volare diventa MOLTO PERICOLOSO se si riducono i margini di sicurezza VOLARE E PERICOLOSO? È certamente una domanda legittima, che molti piloti, più o meno consciamente, presto o tardi si pongono. Sorprendentemente, la risposta è a portata di mano: LA RISPOSTA E DENTRO NOI

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciotto

U Corso di italiano, Lezione Diciotto 1 U Corso di italiano, Lezione Diciotto U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? M Excuse-me, what time do shops open in Bologna? U Scusi, a che ora aprono i negozi a Bologna? D Aprono alle nove F

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August)

Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Compiti (for students going from level 1 to level 2 in August) Please, note that this packet will be recorded as four grades the first week of school: 1) homework grade 2) test grade 3) essay grade 4)

Dettagli

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso.

CURRICOLO INGLESE CLASSE 1^ Comprende Vocaboli - Saluti - Presentazioni. Istruzioni. Espressioni e frasi di uso quotidiano riferite a se stesso. CLASSE 1^ Classe 1^ re vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano, pronunciati chiaramente e lentamente relativi a se stesso. Produrre frasi significative riferite a oggetti e situazioni

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

Shoutcast Plugin http://www.shoutcast.com/downloads/shoutcast-dsp-1-9-0-windows.exe

Shoutcast Plugin http://www.shoutcast.com/downloads/shoutcast-dsp-1-9-0-windows.exe Signore e Signori, benvenuti. Qui il sottoscritto, Massimo Adolph Nutini, dà qualche dritta su come produrre in proprio il tuo programma musicale. L idea è: tu a casa fai il programma, con le musiche che

Dettagli

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato

Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato Società per la Biblioteca Circolante Programma Inglese Potenziato STRUTTURE GRAMMATICALI VOCABOLI FUNZIONI COMUNICATIVE Presente del verbo be: tutte le forme Pronomi Personali Soggetto: tutte le forme

Dettagli

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August)

Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) Compiti (students going from level 2 to level 3 in August) (Before doing this homework, you might want to review the blendspaces we used in class during level 2 at https://www.blendspace.com/classes/87222)

Dettagli

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare

scopri i 7 rischi che corri 5 servizi che devi dall agenzia immobiliare 1 scopri i 7 rischi che corri nell acquisto della tua nuova casa e le 3 soluzioni che possono salvarti dall acquisto sbagliato. 5 servizi che devi pretendere dall agenzia immobiliare 2 Che si tratti dell

Dettagli

EMAIL MARKETING CHE FUNZIONA PDF

EMAIL MARKETING CHE FUNZIONA PDF EMAIL MARKETING CHE FUNZIONA PDF ==> Download: EMAIL MARKETING CHE FUNZIONA PDF EMAIL MARKETING CHE FUNZIONA PDF - Are you searching for Email Marketing Che Funziona Books? Now, you will be happy that

Dettagli

NEWSLETTER N. 35 Marzo 2015

NEWSLETTER N. 35 Marzo 2015 ! 2222222222222222222222222222222222222222 2222222222222222222222222222222222222222 NEWSLETTER N. 35 Marzo 2015 Il segreto, divertirsi pag. 2 I nostri nuovi eventi : Marketing operativo pag.3 I tuoi soci

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore

Io l ho risolta. dritte di conciliazione da genitore a genitore Io l ho risolta così dritte di conciliazione da genitore a genitore La fretta e l ansia già di prima mattina Il problema: essere di corsa, e in ritardo, già alle otto di mattina. Sveglia alle 7.30, mezz

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione

I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione I 47 Errori Più Comuni Della Seduzione "Il Primo Ebook In Italia Che Ti Svela Gratuitamente Tutti Gli Errori Che Commetti Durante La Seduzione" Istruzioni passo per passo... Parte 1 Dal 1 al 10 1 I 47

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato

L attimo fuggente. Charlot soldato. Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato L attimo fuggente Charlot soldato Due sequenze tratte da due film assai diversi e lontani nel tempo: Charlot soldato di Charlie Chaplin (1918) e L attimo fuggente di Peter

Dettagli

Grafico del livello di attività per 90 giorni

Grafico del livello di attività per 90 giorni Grafico del livello di attività per giorni "Gli agenti immobiliari di Successo fanno quello che gli agenti immobiliari normali non amano fare." Salvatore Coddetta. Il lavoro di agente immobiliare è quello

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali

GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali GET TEST Test sulle attitudini imprenditoriali 1 URHM UNIVERSITY BUSINESS SCHOOL GENERL ENTERPRICING TENENCY (GET) TEST 2 INTROUZIONE Il Test è stato progettato per cogliere insieme e misurare un numero

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

Questionario sulle abilità comunicativo relazionali

Questionario sulle abilità comunicativo relazionali Questionario sulle abilità comunicativo relazionali a cura di Fabio Navanteri per il tutor: da leggere ai corsisti Il questionario che vi proponiamo vi permetterà di individuare alcuni tratti del vostro

Dettagli

Mappe e disegni da Parla l inglese magicamente! Speak English Magically! di Antonio Libertino. Copyright Antonio Libertino, 2015.

Mappe e disegni da Parla l inglese magicamente! Speak English Magically! di Antonio Libertino. Copyright Antonio Libertino, 2015. di Antonio Libertino Copyright Antonio Libertino, 2015 License note Hai il mio permesso di distribuire questo ebook a chiunque a patto che tu non lo modifichi, non chieda dei soldi e lasci inalterati il

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli