L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8"

Transcript

1 L'Arte del Progettista Microelettronico Ovvero Tutto quello che avresti voluto (dovuto) sapere prima di iniziare Versione 0.8 L'Arte del progettista microelettronico 1

2 INDICE INTRODUZIONE DIZIONARIO ESSENZIALE: SE MAMMA NON TI HA DETTO NIENTE CI PENSIAMO NOI! DESIGNER'S MODES LIVELLI DI DISPERAZIONE DEL DESIGNER. OVVERO COME IL DESIGNER RISOLVE "SCIENTIFICAMENTE" I SUOI PROBLEMI DI PROGETTAZIONE IPOTESI DI BISIO CIRCA IL LAVORO DELL'INGEGNERE ELETTRONICO FILOSOFIA SPICCIOLA DEL DESIGNER LIVELLI DI FUNZIONAMENTO DI UN CIRCUITO ELETTRONICO METODI INFALLIBILI SU COME TROVARE E FERMARE "L'ESPERTONE" MALATTIE RARE RISCONTRATE NEI DESIGNER IL TOOL DEL FUTURO OVVERO: UN ALTRO "WOODEN TOOL" MA FARE IL DESIGNER CONVIENE? (OVVERO: ALCUNE BANALI CONSIDERAZIONI ECONOMICHE) SEGNALETICA UTILIZZABILE NEL LAVORO DI TUTTI I GIORNI ALCUNE FRASI IN INGLESE "ITALIANIZZATO" CHE POSSONO SEMPRE VENIRE BENE INCARICHI ASSEGNATI AL DESIGNER IN UNA MULTINAZIONALE DI MICROELETTRONICA MULTINAZIONALI E TITOLI NOBILIARI PARADOSSO DI LERT CIRCA LE STRUTTURE GERARCHICHE ( PROMOVEATUR UT MOVEATUR ) GESTIONE DEL PRINCIPALE: CONSIGLI E SUGGERIMENTI DI SCOTT ADAMS REGOLE GENERALI DI PROGRAMMAZIONE (VALIDE ANCHE PER L HDL) TEOREMA DI LERT CIRCA LA COMPILAZIONE DEL CODICE LEGGI DI MURPHY UTILI AL PROGETTISTA QUANDO NON SAI CHE PESCI PRENDERE PENSA A QUESTE SEMPLICI REGOLE BINGO DELLE CAZZATE DEL DESIGNER DEFINIZIONE DI RIUNIONE E CONSIGLI DI SCOTT ADAMS HIT PARADE DEL DESIGNER MICROELETTRONICO DR: DESIGNERS IN PRIMA LINEA...32 UNA NUOVA SPERANZA...34 L'Arte del progettista microelettronico 2

3 Introduzione Questo manuale vuole essere principalmente un utile ausilio a chi malauguratamente dovesse entrare in contatto con alcuni elementi ai margini della società chiamati progettisti o designers di circuiti elettronici. Il cosiddetto mondo civilizzato in cui viviamo è invaso di prodotti e derivati dell elettronica ma, curiosamente, i creatori di tutte queste opere dell ingegno sono del tutto avvolti nel mistero. Quale è, ad esempio, la probabilità che l inventore, il gruppo di ricerca, i realizzatori del primo chip-set per telefonino vengano resi pubblici o assurgano ad una qualche minima notorietà? Quale è la probabilità che il capo progetto di una playstation sia in un dibattito TV, venga intervistato da un quotidiano, se ne venga a sapere insomma qualche cosa al di fuori della ristrettissima cerchia degli addetti ai lavori? La situazione è ancora più interessante se pensiamo che la televisione, i media sono continuamente occupati dai personaggi più strani e bizzarri. La nostra società da un lato elogia e promuove gli sforzi che devono compiere gli studenti nell acquisizione di un titolo di studio e dall altro ignora e volutamente si disinteressa dei risultati raggiunti dalle persone che quel titolo di studio lo hanno fatto fruttare. Il lavoro del progettista microlelettronico in particolare, con la specializzazione richiesta sempre maggiore, si va ghettizzando al punto tale che, specialmente nel nostro paese risulta essere una figura del tutto sconosciuta. Come in ogni ghetto, minoranza sociale si forma solitamente una subcultura così nel mondo dei designers si sono sviluppati specifici modi di dire, frasi, quello che si può definire un nuovo gergo. Il presente manuale vuole essere un documento aperto che descrive e cataloga questo gergo. L opera potrà essere utile a chi dovesse avvicinarsi a queste persone e probabilmente sentendole parlare ci capirà molto poco e agli stessi interessati come dizionario, promemoria delle tradizioni fino ad ora tramandate in modo orale. Il documento non può che essere aperto in quanto lo slang si va arricchendo di nuove parole, di nuovi modi di dire, di nuove canzoni, ecc E importante avvertire il lettore che nel testo, tra le molte battute ironiche e sarcastiche, sono state volutamente inserite alcune riflessioni di filosofia operativa ; in breve tutto quello che c é oltre la mera teoria e pratica e che solitamente, purtroppo, non viene insegnato in nessuna scuola o università. L'Arte del progettista microelettronico 3

4 1. Dizionario Essenziale: Se mamma non ti ha detto niente ci pensiamo noi! In questa sezione saranno descritti tutti quei vocaboli di cui spesso i designer danno per scontato il significato e che sono considerati fondamentali per la comprensione del presente manuale. 1.1 A Anarcogramma: Unione di Anarchia + Organigramma. Quando in una ditta le riorganizzazioni non vengono eseguite con l ordine e la serietà richiesta si possono venire a creare dei periodi in cui vige la legge dell Anarcogramma dove ognuno, fino all ultimo livello gerarchico, pensa di poter fare (e lo fa) un pò quello che gli pare. Tipicamente in questa fase usciranno comunicati contrastanti, riorganizzazioni locali, marcie indietro, deportazioni senza un apparente significato. 1.2 D Deportazione: Quando una persona o un intero gruppo di lavoro vengono spostati d ufficio e nell organizzazione senza troppe spiegazioni. 1.3 P Padulo: Dicesi padulo <l uccello che vola all altezza del c..o>. Utilizzato generalmente per indicare un incarico, un compito molto gravoso caduto letteralmente dal cielo. Il vero padulo arriva nei momenti più insospettabili e, solitamente, esula dalla normale attività lavorativa. I paduli si dividono principalmente in paduli dolosi e colposi. Il padulo doloso è quello capitato effettivamente senza preavviso e che, normalmente, il designer non può schivare. Il padulo colposo ha la stessa origine maligna del primo tipo ma arriva a destinazione soprattutto per colpa del ricevente. Un esempio classico di padulo colposo è quello che si può ricevere rispondendo al telefono dopo le 16:30 di Venerdì pomeriggio. I paduli vedono come protagonisti queste 4 figure: Padul-Generator: Chi si sveglia al mattino con la chiara intenzione di rompere le palle a qualcuno Padul-Collector : Chi ha l insana dote di accumulare quantità di paduli provenienti da più direzioni Padul-Switcher : Chi è nella posizione (ottima) di smistare paduli al prossimo Padul-Handler : L ultima ruota del carro che purtroppo deve gestirsi il padulo In tutte le organizzazione gerarchiche è fondamentale capire in che padul-level si è inquadrati e cercare di capire le proprie aspirazioni finali. Se per esempio si è sadici di natura potrebbe essere gradita la posizione di Padul-Switcher o Generator. Se siete masochisti potreste addirittura essere nello stesso tempo Padul-Collector e Handler Porcelot: Unione di Porcata e Personal Ocelot (macchina di test di circuiti digitale). Descrive bene l affetto che i designers hanno per questo dispositivo completamente inaffidabile. PorkAround: Unione di Porcata e WorkAround. Il Workaround è in grado di risolvere un problema in modo elegante o in ogni modo funzionale. Il PorkAround è un modo brutale per far funzionare qualcosa. Non si garantisce la funzionalità assoluta ma solo un breve e (quasi del tutto) casuale periodo di stabilità. PorkStation: Unione di Porcata e Workstation (tipicamente una Sun SPARC). Strumento chiave e amato dove il designer può realizzare le sue vaccate, o meglio porkate. 1.4 S Scazzo: Malfunzionamento dovuto ad un qualche tipo d errore esplicito. Usato anche come aggettivo (Scazzato). Frasi tipiche: L hai trovato lo scazzo?, Il DRAM controller è scazzato L'Arte del progettista microelettronico 4

5 Sminchiare: Rovinare qualcosa a tal punto da renderla inutilizzabile. Il processo di modifica dello stato può anche essere completamente casuale ed imprevedibile ed originato da entità aliene. Frasi tipiche: mi si è sminchiato il PC, il dispositivo che stavo provando si è sminchiato 2. Designer's Modes Gli esempi descritti sono riferiti a fatti reali e a persone (per ora) esistenti. 2.1 Bypass Mode Il "bypass mode" porta al limite il concetto del menefreghismo. Si è in "bypass mode" quando, non solo le cose ci entrano da un orecchio e se ne escono dall'altro, ma pure le cose che entrano dal secondo orecchio, ne ri-escono dal primo. Uno schema per capire meglio: Il "bypass mode" viene tipicamente inserito nelle riunioni, nei discorsi con i Manager o con colleghi di lavoro farneticanti. L'abilità del designer sta nel muovere la mimica facciale in accordo a quello che si sente ('Effetto V-Meter') e nel frattempo pensare ai fatti propri {vedi anche " Isolated Mode"}. 2.2 Clown Mode Un designer entra in questa modalità non appena varca la soglia del ridicolo. Quando un designer si sente frustrato ed è obbligato a fare cose palesemente inutili che lo conducono ad un evitabile (enorme) perdita di tempo ebbene qui è probabilmente entrato in "clown mode". Presupposto fondamentale del "clown mode" è quello di sentirsi prendere in giro. L'umiliazione del "clown mode" deve essere accompagnata da quel senso d impotenza, rassegnazione e tristezza tipici del clown. Esempio 1: Provare a fare un analisi termica (mai fatta prima) di un chip con una strumentazione mai vista prima e trascinandosi in spalla ogni volta per un Km tutta l attrezzatura necessaria (la leggenda narra che il termine sia stato coniato in circostanze simili ) Esempio 2: Provare a tagliare mezzo millimetro di silicio con un cannone elettronico nella speranza che poi il dispositivo vada perfettamente lo stesso Esempio 3: Sostituire tutti i condensatori sulla board di test con condensatori al Tantalio perché altrimenti la misura non serve ad un cazzo L'Arte del progettista microelettronico 5

6 Esempio 4: Sostituire lo schema d accensione e spegnimento di un relè perché fatto in quel modo "ci potrebbero essere interferenze nel circuito magnetico" Esempio 5: Inserire un condensatore in parallelo alla sonda dell'oscilloscopio perché altrimenti il campionamento dello strumento è errato Esempio 6: Verificare che il circuito che si sta testando e non funziona sia monotono 2.3 Garibaldi Mode Quando un designer tenta di opporsi alle leggi di Murphy (ovvero alle leggi della natura) e prova a fare il passo più lungo della gamba entra direttamente in "Garibaldi mode". In "Garibaldi mode" si tenta l impossibile con la filosofia del buona la prima. Tipicamente si entra in "Garibaldi mode" in fase di test quando si tenta di far fare alla propria opera quello per cui è stata progettata. Tipicamente ci vorranno mesi per ottenere risultati da cui si deduce che il "Garibaldi mode" almeno nel 99.9% delle volte fallisce. In quel 0.1% di volte in cui ha successo si ha la netta sensazione che sia andato tutto per caso. 2.4 GhostBuster Mode Laddove il designer, in evidente agonia da risultati, inizia ad inseguire fantasmi nell'effimera speranza di risolvere i suoi problemi (elettronici) si può entrare in "Ghostbuster mode". Caratteristici di questo stato sono farneticazioni riguardanti "il crosstalk", "il clock skew", "l'insertion delay", "il ground-bouncing", le "correnti di penetrazione" e tutti i deliri riguardanti effetti di second'ordine (bande passanti digitali, ringing, latch-up, diodi di protezione, capacità parassite, induttanze parassite, adattamento del segnale ed altre cazz. ehmmm, amenità del genere). Di solito il problema riguarda problemi ben più macroscopici (manca il quarzo sulla scheda, è tutto in corto circuito, ecc..). 2.5 Isolated Mode Variante (opposta nel significato) del " Bypass Mode". Quando un designer è in un periodo di frustrazioni continue o è troppo stanco per rispondere entra automaticamente in "isolated mode" detto anche "effetto dell'automa sordo". In "Isolated mode" qualsiasi comunicazione sonora o visiva è schermata alla sorgente. L'Arte del progettista microelettronico 6

7 2.6 Missing in Action Mode (Chuck Norris Mode) Se riuscite a non farvi trovare quando il vostro Manager è fuori sede e vi sta cercando telefonicamente siete entrati in "Missing in Action Mode" (MAM). In questa modalità i colleghi di lavoro dichiarano il designer disperso ed introvabile. Un'altra possibilità è quella di lasciar squillare il telefono in orari sospetti. 2.7 Monkey Mode (Synopsys Mode) Se ci si accorge di eseguire complicatissime sequenze di comandi/operazioni senza oramai aver la minima idea sul cosa si stia facendo si è entrati in "Monkey mode". Il "Monkey mode" è a tutti gli effetti una filosofia di vita e guai a violarne le ferree regole. Quando si decide di entrare in Monkey mode bisogna scollegare del tutto il processore del nostro cervello e attivare solo la funzione DMA-copy di cui è dotato il nostro firmware. Nel frattempo il processore si potrebbe dedicare ad altro se non fosse per uno spiacevole baco software (e ti pareva) che fa si che l applicazione principale rimane forzatamente in stand-by. Questo periodo è pericolosissimo. Se per qualsiasi ragione il processore riesce a bloccare la procedura di "Monkey mode" il designer è completamente spiazzato e di solito dovrà ripartire da capo dato che (ovviamente) non aveva la minima idea di cosa stesse facendo. Qualora tutte le procedure avessero successo, il designer si rende perfettamente conto di essere entrato nella variante chiamata "Monkey Mode Avanzato". La modalità è anche chiamata "Synopsys mode" in onore dei corsi tenuti al Centro Colleoni ad Agrate Brianza (Milano) dove si riesce in un paio di paginette e in mezz ora a compilare e a fare l analisi statica di un processore a 32 bit, di un router IP/etc mai visti prima 2.8 Padre Pio Mode Laddove il designer osserva l'espressione terrena di un miracolo in grado di dare la reale impressione di buon funzionamento ad un oggetto che si trova completamente fuori specifiche si è in presenza del mistico "Padre Pio mode"; è in tale accezione che le misure strumentali prendono la forma di "visioni" o "apparizioni", i risultati diventano "voci", la realtà diventa fioca ed eterea... Questo è lo stadio che precede la morte delle scienza ingegneristiche, l'abnegazione del reale, la distorsione del metodo scientifico, le bestemmie contro Galileo Galilei Pilgrim Mode Il "Pilgrim mode" è tipico dei gruppi di lavoro molto, molto, molto ristretti (al limite ad una persona) a cui vengono affidati compiti ciclopici con scadenze temporali strettissime. Tipiche 'roadmap' di queste tristi persone sono: Ore 16 Sintesi Ore 16:30 HandOff Ore 17 FloorPlan Ore 18 Place&Route Ore 19 Estrazioni (del lotto) Ore 20 IPO Ore 21 ECO+Estrazione Ore 22 DRC/LVS Mattina seguente: Ore 6:00 Simulazioni backannotate worst/best case Ore 7:30 Finishing e dummy layers L'Arte del progettista microelettronico 7

8 Ore 8:30 DRC/LVS Ore 9:00 Spedire GDSII Ore 9:05 Simulazioni Post-Tapeout Per riuscire a completare tutti questi enormi task in così breve tempo il designer in "Pilgrim mode" deve essere abilissimo nell'arte di digitare comandi esoterici. Non è raro trovare un designer che fa un uso "spinto" delle 'pipe', delle redirezioni e di comandi come 'at' o 'sleep' contemporaneamente. Un buon designer in "Pilgrim mode" è in grado di scrivere script in awk, sed, perl in 10 minuti in grado di rivoltare una netlist da capo a piedi. Come accertarsi di non aver combinato "casini"? Ovvio con un run in parallelo di "Formality" Il "Pilgrim mode" richiede spiccata abilità al " Garibaldi Mode" e a sopportare lunghi periodi di " Clown Mode" Random Mode Quando un designer dopo un inaspettato(?) malfunzionamento inizia a fare le prove più insignificanti, i tentativi più inutili e assurdi, inizia a schiacciare tasti e a muovere il mouse a casaccio ebbene allora quel designer è entrato in "Random mode". Il "Random mode" più che una modalità è un'arte che si sviluppa solo dopo molti anni di "lavoro" e, contrariamente a quello che si può immaginare, è spesso risolutiva. Un designer non ammetterà mai di aver risolto i suoi problemi in "Random mode" e addurrà le giustificazioni più improbabili Runaway Mode Il designer entra in questa modalità quando stanco della giornata lavorativa appena trascorsa si lancia verso l'uscita dell'ufficio ad una velocità pazzesca. Niente e nessuno sono in grado di fermare un designer entrato in "Runaway mode". Se ne riparlerà (forse) il giorno (o la settimana) seguente War Mode Quando un designer è di fronte ad una sfida intellettuale che lo pone davanti ad un problema assurdo praticamente irrisolvibile può entrare in "War mode". In "War mode" non ci sono orari, non ci sono manuali che riescono a fermare il designer che procedere inesorabile come un carro armato. Il "War mode" può finire con una soluzione elegante, funzionale o comunque un 'Pork around' Wild Mode Quando per qualsiasi ragione (rabbia stress, fretta ) si utilizzano le tecniche più incredibili e prive di senso per raggiungere i propri scopi si potrebbe essere entrati in "Wild mode". Prerogativa di questa modalità (come dice il nome stesso) é lo sfregio delle più elementari regole dell informatica e dell elettronica. Esempi classici: modificare la procedura RCS di check-in/check-out con il chmod o intervenendo come amministratore. Attaccare e staccare le più delicate periferiche, dispositivi, cavi a caldo. Spegnere un PC nel modo più selvaggio che si può immaginare (interruttore del salvavita?). L artista del "Wild mode" conosce spesso molti porkaround. L'Arte del progettista microelettronico 8

9 3. Livelli di disperazione del designer. Ovvero come il designer risolve "scientificamente" i suoi problemi di progettazione 3.1 Livello 1 Nel livello 1 il designer non ha ancora capito bene la vera natura (bastarda) del problema e vi armeggia intorno con strumenti come simulatori/debugger/logic state analyzer/ecc. per vedere se riesce a capirci qualcosa. Per sua fortuna (o per sfortuna) almeno il 50% delle volte ci si ferma a questo livello. 3.2 Livello 2 Se il livello 1 non è risolutivo le cose si complicano. Si brancola nel buio rileggendo documentazione, parlando con altri designer facendo prove folli. Questa fase (meno decisa che nel livello 1) può durare diverso tempo e se ne può uscire in diversi modi. Esempio 1. Il primo che passa nel loculo ti chiede ma hai provato a? e provandolo ti si risolve tutto. Al che non sai se baciare i piedi del tuo salvatore o mandare tutti (compreso lui) a fanc... Esempio 2. Scopri che qualcuno (l uomo mascherato?) ha levato il quarzo alla board di test al che rischi un infarto e ti metti a piangere/ridere come un bambino. Tutto sommato un altro 30% di problemi si fermano al livello Livello 3 Se sei arrivato al livello 3 non c é quasi più speranza. Vaghi tra gli open space come San Giovanni proferendo frasi sconnesse e apparentemente prive di senso. Tipico di questa fase è dare la colpa agli strumenti usati al livello 1. Esempi: Il compilatore è bacato Non abbiamo la giusta versione del Sistema Operativo C è qualcosa di strano nel Logic State Analyzer Ne consegue che tipicamente in questa fase si mandano decine di farneticanti in giro per il mondo nella speranza che qualche anima pia ci risolva il problema. Quest ultima possibilità avviene in un 5% di casi. 3.4 Livello 4 Se si è arrivati al livello 4 si è capitati in quel 15% di problemi del tutto irrisolvibili che possono stagnare per anni senza venirne a capo. Tecnicamente in questa fase o un problema cambia natura (e si ritorna al livello 1) o si viene licenziati/sostituiti o tutto inizia a funzionare come per miracolo. In quest ultimo caso per giustificare il funzionamento si addurranno le giustificazioni più folli ma il target è stato raggiunto: qualche cosa funziona! L'Arte del progettista microelettronico 9

10 4. Ipotesi di Bisio circa il lavoro dell'ingegnere elettronico 1) Lo strumento indica quello che in teoria ci si aspetterebbe di misurare Significato: a) lo strumento è solo dipinto b) si sta misurando un progetto della concorrenza c) la droga assunta in precedenza è tagliata male 2) La scheda (o il chip) eseguono le funzioni per le quali sono state progettate Significato: a) non è vero b) le specifiche sono cambiate e nessuno te lo ha detto c) la scheda (o il chip) è spenta d) si stava tentando di dimostrare che non va per andare a casa 3) Hai finito di scrivere VHDL e le simulazioni funzionano Significato: a) non è vero b) la droga assunta in precedenza è tagliata male c) quello che hai fatto funziona perfettamente ma non serve ad un cazzo d) hai beccato il classico caso particolare che fa funzionare tutto, irrealizzabile nella realtà 4.1 I Lemma di Bisio Il funzionamento di un qualsiasi apparato elettronico è dovuto unicamente alla somma casuale di cazzate esponenziali introdotte nelle varie fasi del processo di fabbricazione; ogni funzionamento corretto è istantaneo ed irripetibile. 4.2 II Lemma Di Bisio Ogni circuito (integrato e non) è intrinsecamente dotato di anima stronza; non funzionerà quando avrai assoluto bisogno di vederlo funzionare, funzionerà (male ed a tratti) negli altri casi. 4.3 Corollario di Bisio sulle Demo Ogni demo tenderà a funzionare tanto più male quanto più è importante l'occasione nella quale viene mostrata; il limite di tale affermazione tende alla completa non funzionalità dell'oggetto. 5. Filosofia spicciola del designer 5.2 Consiglio di Lert sulla vita Se non vuoi ricevere una certa risposta è meglio che non fai la domanda Corollario al Consiglio di Lert Tutte le volte che fai una domanda ricordati che potresti avere proprio la risposta che non avresti voluto sentire. L'Arte del progettista microelettronico 10

11 5.3 Consiglio di Lert circa i circuiti elettronici Quando la descrizione HDL di un circuito elettronico (o l equivalente schematico SPICE) funziona egregiamente non farti venire l idea di migliorarlo. L'Arte del progettista microelettronico 11

12 6. Livelli di Funzionamento di un circuito Elettronico 6.1 Scala di Lert 0) E' tutto in corto circuito 1) Non funziona per niente 2) Non funziona affatto 3) Non funziona 4) Il circuito va ma fa dell altro 5) Funzionava 6) Funziona una volta si e una no (o due si e una no, ecc ). Chiamata anche modalità Monica 7) Funziona solo per certe frequenze/tensioni (non nominali ) 8) Per ora funziona 9) Sembra funzionare 6.2 Scala di Bisio 1) Incendio dell'alimentatore 2) Incendio del "solo" dispositivo 3) Morte cerebrale o gelo siderale 4) Brevi e scorrelati riflessi corticali 5) C'è attività casuale sul bus 6) Gli input vanno bene, gli output sono fermi 7) Qualcosa pare faccia 7. Metodi Infallibili su come trovare e fermare "l'espertone" Capita spesso nel lavoro di un designer (specialmente in fase di Back-End) di aver bisogno dell' "Espertone". Dicesi "Espertone" quella persona che, per esempio, sa perché il tool 'X' nella sua ultima versione va inesorabilmente in "segmentation fault" e ti consiglia di settare la variabile di ambiente 'run_only_if_this_variable_is_set_to_false = "TRUE"'. Oppure ti sa spiegare le sottili e subdole differenze tra un design kit e Insomma la figura dell' Espertone incarna il magico, l'esoterico, il misterioso. Il problema principale del designer è che spesso l'"espertone" risulta essere occupatissimo o comunque introvabile. Nel corso degli anni sono state sviluppate diverse tecniche infallibili su come assicurarsi il supporto di queste persone (purtroppo sempre di sesso maschile). Utilizzo di un "lazoos" da CowBoy. Metodo pratico, indolore e certo. Se l' Esperitone protesta proporgli un incontro ravvicinato (falso) con la mora del piano di sotto. Il periodo consigliato è quando l'"espertone" torna da mensa e dovrà inevitabilmente passare dalle vostre parti. Utilizzo di botola camuffata. Aprire nelle vicinanze del loculo dell'"espertone" una botola e coprirla con un cartone colorato. Quando si sente l'inevitabile urlo avvicinarsi e iniettare all'"espertone" recalcitrante un sedativo leggero ma sufficiente ad addormentarlo per qualche minuto. Utilizzo di tagliola per volpi. Metodo sicuro ma cruento; da utilizzarsi solo per casi disperati. Le reazioni dell'"espertone" dopo l'inevitabile urlo straziante di dolore sono difficilmente controllabili. L'Arte del progettista microelettronico 12

13 8. Malattie rare riscontrate nei designer 8.1 DSE: Morbo del Designer Pazzo Malattia probabilmente causata dall'utilizzo di CAD di origine animale. Gli effetti devastanti di questa malattia portano all'irreversibile pazzia del soggetto colpito. Effetto collaterale e frequente di questa malattia è la volontà omicida e sterminatrice della razza umana ed in particolar modo di "softwaristi" e Manager. Non esiste al momento una cura efficace. 8.2 Laboratofobia Paura morbosa di entrare nei laboratori di elettronica. I primi sintomi si rivelano osservando i soggetti colpiti in presenza di strumentazione da laboratorio (oscilloscopi, alimentatori, logic state analyzer, ecc ). Il soggetto presenta inizialmente sudorazione eccessiva, scolorimento del volto e calo della pressione sanguinea. I primi effetti sono spesso accompagnati da frasi prive di senso e leggeri sintomi di schizofrenia. Il soggetto colpito deve essere assolutamente allontanato dalla zona laboratorio nel più breve tempo possibile. Se la permanenza risultasse eccessiva si potrebbero verificare stati schizoidi avanzati che possono portare il soggetto a distruggere tutto quello nelle vicinanze. L'unico modo accertato per fermare un designer colpito da laboratofobia è l'iniezione (tramite siringa sparata) di due dosi di sonnifero per elefanti. 9. Il Tool del futuro ovvero: un altro "Wooden Tool" 9.1 Teorema di Lert circa i "Wooden Tool" Per ogni "Wooden Tool" WD<n> esiste almeno un altro "Wooden Tool" WD<n+1> che funziona peggio. Il limite WD<n+i> con i che tende ad infinito converge sempre al "Wooden Tool" completamente inutile (ed inutilizzabile): n lim WD( n + i "! # i % $ ) 9.2 Osservazione di Lert circa i tool di alto livello Utilizzare un tool di alto livello è come entrare in un gay bar con i pantaloni abbassati: non si sa mai cosa può succedere Corollario Impara a fidarti delle persone giuste, non dei tool sbagliati. L'Arte del progettista microelettronico 13

14 10. Ma fare il designer conviene? (Ovvero: alcune banali considerazioni economiche) Profilo A Preso il diploma di perito va a fare l'operaio/tecnico elettrico. Inizia a lavorare al tempo T0 Lo stipendio evolve con una legge STa = Sta0 + (aua x t) dove Sta0 è lo stipendio iniziale e aua è il coefficiente di aumento nel tempo. Profilo B Presa la laurea in ingegneria elettronica trova subito lavoro in una ditta di semiconduttori o affini. Inizia a lavorare al tempo T0 + D dove D è il tempo che ci ha messo a laurearsi. Lo stipendio evolve con una legge STb = Stb0 + (aub x t). Consideriamo che il profilo B nel tempo D ha avuto delle spese da sostenere S per prendere la laurea. Per semplicità consideriamo uno studente in ingegneria non lavoratore. Ragionevolmente aua < aub ma il punto di incrocio TX dove sarà posizionato? Consideriamo anche che se il designer del Profilo B deve sostenere spese aggiuntive per lavorare (affitti esorbitanti, trasferte ) queste incideranno sul fattore aub. Soldi ProfiloA ProfiloB Sta0 D Tempo T0 T0 + D -S + Stb0 TX -S TX si può ottenere risolvendo questa equazione: & $S %i < D ( # Sta0 + ( aua " Ti) = ' i (# Stb0 + ( aub " Ti) %i > D ) i! Un esempio: Sta0 = 900 Euro Stb0 = 1200 Euro S = 5200 Euro Aua = 50 Euro/Anno L'Arte del progettista microelettronico 14

15 Aub = 80 Euro/Anno (anche considerando oneri quali viaggi/affitti ) Tx = 16 Anni Per risolvere questa formula e divertirsi scoprendo quanti anni di vita si sono persi a causa della laurea in Ingegneria Elettronica è stato sviluppato un programma in C apposito chiamato alterego giunto alla versione 1.1 e rilasciato contestualmente a questo manuale. L'Arte del progettista microelettronico 15

16 11. Segnaletica Utilizzabile nel lavoro di tutti i giorni L'Arte del progettista microelettronico 16

17 12. Alcune frasi in inglese "italianizzato" che possono sempre venire bene It's a bloody shower! (è un bagno di sangue) I'm the last wheel of the cart (sono l'ultima ruota del carro) Where are the bunny-girls? (dove sono le coniglette?). La prima cosa da chiedere appena arrivati ad una qualsiasi conferenza del settore Well, It's getting late (Bé, si stà facendo tardi ). Frase di circostanza che può essere usata nei momenti più difficili. Si può accompagnare dalla frase (I have my plane right now...= proprio adesso devo andare a prendere l'aereo) Presently I can't disclosure this information (al momento non posso rivelarvi questa informazione). Frase da utilizzarsi quando qualcuno tenta di incastrarvi o vi chiede qualcosa di cui non avete la minima idea We are arrived at the fruit (siamo arrivati alla frutta). Frase da utilizzarsi nei gravi momenti di sconforto It s a sole (è una sola ). Frase da utilizzarsi per commentare l ennesima bufala promessa dal nuovo tool di alto livello o da una nuova strabiliante tecnologia microelettronica. 13. Incarichi assegnati al designer in una multinazionale di Microelettronica Sezione "paduli" 1 - Raccoglitore di paduli (paduls collector) 2 - Smistatore di paduli (paduls switcher) 3 - Gestore/risolutore di paduli (paduls handler) 3 - Risponditore di telefono dopo le 16:00 di Venerdi 4 - Risponditore di dopo le 16:00 di Venerdi Sezione "ufficio" 21 - Lettore di deliranti 22 - Lettore di generico 23 - Scaldasedie 24 - Esperto di trucchi Power Point 25 - Pensatore di presentazioni Power Point 26 - Realizzatore di presentazioni Power Point 27 - Osservatore di presentazioni Power Point 28 - Esperto di trucchi Word 29 - Esperto su come fare cose banali ma all'atto pratico difficilissime con Word 30 - Storico di Word. Ovvero esperto dei vari formati di Word 31 - Esperto su cosa fare quando Word prende iniziativa 32 - Addetto alla stampante 33 - Amministratore di sistema generico 34 - Sostituto dell'amministratore di sistema generico 35 - Sostituto del sostituto dell'amministratore di sistema generico L'Arte del progettista microelettronico 17

18 Tool Synopsys 41 - Esperto di opzioni di Design Compiler 42 - Esperto di variabili di ambiente di Design Compiler 43 - Lettore di manuali di Design Compiler 44 - Creatore di script di dc_shell 45 - Osservatore di log di Design Compiler 46 - Osservatore di interfacce grafiche dei tool synopsys 47 - Convertitore di script tcl Front-End Designer 61 - Scrittore VHDL generico 62 - Scrittore di Macchine a Stati in VHDL 63 - Interprete di datasheet Test 81 - Tester di circuiti non funzionanti 82 - Tester di circuiti funzionanti 83 - Tester di circuiti generici 84 - Osservatore di oscilloscopio 85 - Osservatore di Logic State Analyzer 86 - Questionatore sul test. Generatore di frasi: "Il circuito non va perché ", "Bisogna provare a.." 87 Resettatore di board di test 88 Installatore di Sistemi Operativi per Logic State Analyzer 14. Multinazionali e titoli nobiliari Di seguito sono elencati in ordine gerarchico i titoli nobiliari che vengono assegnati dalle multinazionali di microelettronica ai dirigenti paricolarmente "meritevoli". Il primo titolo (Capitano) viene aggiunto automaticamente al cognome dopo il primo successo nell incarico di dirigente. Basta poco: un licenziamento di massa, l'assunzione di una top model come segretaria, battere il record di velocità all'entrata auto dirigenti in portineria e così via. I titoli più importanti si aggiungono al cognome solo dopo anni e anni di duri scontri senza pietà. Per il titolo di 'Zanardi Della Veggiola' bisogna dimostrare di avere almeno un castello sul lago di Como; per il titolo 'Malaspina' si deve dimostrare di avere una corte, un esercito armato con balestre ed archi ed almeno un migliaio di schiavi (vedi manager/project leader e servitori della gleba = designers). Per un titolo di 'Del Persico' si devono avere almeno mille designers indiani che si prendono cura del castello, che svegliano al mattino e che lavano le prestigiose macchine (carri armati) aziendali. Solo al raggiungimento del titolo di vice presidente il megadirettoregalatticointerplanetario può aggiungere il titolo di 'Serbelloni mazzanti viendalmare' con poteri di vita e di morte su tutti i dipendenti. Quest'ultimo titolo di recente risulta essere decisamente inflazionato. CAPITANO CONTE BARTOLOMEO ARCHINTI ZANARDI DELLA VEGGIOLA L'Arte del progettista microelettronico 18

19 DI VILLA FIORITA LANDI MALASPINA DI SABAUDIA DEL PERSICO CALCIATI SERBELLONI MAZZANTI VIENDALMARE 15. Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche ( Promoveatur ut moveatur ) Se fai bene il tuo lavoro non farai mai carriera. Dimostrazione Se fai bene il tuo lavoro, sei il migliore, il più bravo, ecc i tuoi superiori non ti permetteranno mai di cambiare quel genere di attività in quanto sei appunto il più bravo. Chiediti: Perché ti dovrebbero far fare altro?. Il promuovere per rimuovere lo avevano già inventato i latini, quasi duemila anni fà. Niente di nuovo sotto il sole Corollario numero 1 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Più la gerarchia della ditta in cui si lavora è complessa più l unico modo di fare carriera è quello di combinare qualche disastro ogni tanto. Dimostrazione Nelle gerarchie complesse non si licenzia mai nessuno, ne consegue che se in una data posizione gerarchica, un elemento combina qualche disastro, l unico sistema per evitare di fargli commettere ulteriori danni è quello di fargli scalare la gerarchia stessa. Corollario numero 2 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Nelle multinazionali il CEO che ha scalato la gerarchia partendo dal basso e l elemento che ha combinato i casini più grossi. Corollario numero 3 al Paradosso di Lert circa le Strutture Gerarchiche Se fai bene il tuo lavoro da designer non ti sposterai dalla tua scrivania per anni e se lo farai non sarà certo per un viaggio di piacere. Dimostrazione Se sei il più bravo e se sei così indispensabile per un dato lavoro dovrai rimanere incollato alla workstation continuando a fare il tuo ottimo lavoro per moltissimo tempo. Chiediti: Perché ti dovrebbero far viaggiare? L'Arte del progettista microelettronico 19

20 16. Gestione del Principale: Consigli e suggerimenti di Scott Adams (tratto da Il Piacere del lavoro secondo Dilbert ) <Non c è nulla di altrettanto fondamentale per la vostra felicità che imparare a gestire il principale. L alternativa potrebbe essere un disastro. Se il vostro principale cercasse di cambiare le carte in tavola e gestire voi, vi trovereste senza nemmeno accorgervene a svolgere compiti schifosi in cambio di denaro. Per identificare il vostro principale usate questo schema: Innocuo Malvagio Capace C-I C-M Incompetente I-I I-M Se il vostro principale cade nel quadrante Incompetente-Malvagio (I-M), scegliete le strategie che vi permettano di stare il più possibile fuori portata. Come regola nella vita è una buona idea restare lontani da qualunque cosa abbia il marchio di malvagio, ma nel caso di un principale, questo è tassativo. Quando la malvagità si combina con l incompetenza, diventa imprevedibile. L unica difesa possibile è la distanza. Scegliete la strategia che vi metta fuori portata dalle sue grinfie. Nel caso improbabile che il vostro caso appartenga alla rara categoria Capace-Innocuo (C-I), cercate di passargli il massimo possibile del vostro lavoro. Voi volete che l azienda sia nelle mani di gente capace. In questo modo il vostro datore di lavoro potrà fare abbastanza soldi per stipendiare gente come voi perché faccia cose come leggere questo libro. Se il vostro capo è del tipo Incompetente-Innocuo (I-I), potreste desiderare di tenervelo vicino, così, per divertimento. Se il vostro capo è un Capace-Malvagio (C-M), usate strategie che lo incoraggino a concentrarsi sui vostri colleghi. Con un capo C-M nascondersi non serve a niente. E troppo in gamba. L unica speranza è quella di dirottare le sue malvagie intenzioni dove non possano farvi male. Si tratta essenzialmente della stessa strategia che si adotta quando si è cacciati da un mostro, cioè quella di lanciargli in pasto qualcun altro, in modo da avere il modo e il tempo di fuggire.> 17. Regole generali di programmazione (valide anche per l HDL) Trattare gli utenti come co-sviluppatori Una fra i modi migliori per avere buone idee e riconoscere le buone idee degli altri Rilasciare spesso e ascoltare gli utenti Avendo abbastanza occhi tutti gli errori vengono fuori (Legge di Linus) Spesso le soluzioni migliori e più innovative nascono dal realizzare che il tuo approccio al problema era sbagliato La perfezione (in progettazione) è raggiunta non quando non c'é più niente da aggiungere ma piuttosto quando non c'è più niente da togliere La complessità e i costi di comunicazione di un progetto crescono con il quadrato del numero di sviluppatori mentre il lavoro fatto cresce solo linearmente (legge di Brooke) La vera comunicazione è possibile solo fra eguali Nulla di quello che é stato scritto può non essere cancellato o riscritto (attenzione qui al consiglio di Lert già enunciato circa le modifiche ai circuiti elettronici funzionanti ) L'Arte del progettista microelettronico 20

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Che Cos'e'? Introduzione

Che Cos'e'? Introduzione Level 3 Che Cos'e'? Introduzione Un oggetto casuale e' disegnato sulla lavagna in modo distorto. Devi indovinare che cos'e' facendo click sull'immagine corretta sotto la lavagna. Piu' veloce sarai piu'

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali

Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Cenni su Preamplificatori, mixer e segnali Preamplificazione: spalanca le porte al suono! Tra mixer, scheda audio, amplificazione, registrazione, il segnale audio compie un viaggio complicato, fatto a

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP

GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP GRUPPO DI CONTINUITA' 12 V - BATTERIA BACKUP Salve, questo circuito nasce dall'esigenza pratica di garantire continuità di funzionamento in caso di blackout (accidentale o provocato da malintenzionati)

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi

Conjugate: prendere ammirare camminare entrare visitare sedersi divertirsi The IMPERFECT is used to express an action that took place in the past but whose duration cannot be specified. Its endings are identical in all three conjugations. io tu lui/lei noi voi loro -vo -vi -va

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI

VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI MODAL VERBS PROF. COLOMBA LA RAGIONE Indice 1 VERBI MODALI: ASPETTI GRAMMATICALI E PRAGMATICI ----------------------------------------------- 3 2 di 15 1 Verbi modali: aspetti grammaticali e pragmatici

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE

IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE IMPARARE AD ESSER PIÙ MOTIVATO IN OGNI SITUAZIONE di Claudio Belotti Self Help. Allenamenti mentali da leggere in 60 minuti Copyright 2012 Good Mood ISBN 978-88-6277-426-0 Introduzione... 4 COME ESSERE

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

WEBCONFERENCE. La lezione a casa

WEBCONFERENCE. La lezione a casa WEBCONFERENCE La lezione a casa Fabio Biscaro @ www.oggiimparoio.it capovolgereibes.net 2 Valutazione dei video (1) 1. Video corti 2. Focus su un unico argomento 3. Essere chiari e non dare nulla per scontato

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE

THRUSTMASTER MANUALE D USO ENGLISH DEUTSCH CARATTERISTICHE TECNICHE HOTLINE THRUSTMASTER MANUALE D USO DEUTSCH ENGLISH CARATTERISTICHE TECNICHE 1. Stick ad 8 direzioni 2. 8 pulsanti azione analogici: X, Y, A, B, Nero, Bianco, T1 = trigger destro, T2 = trigger sinistro 3. Pulsante

Dettagli