Il mercato tedesco del vino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato tedesco del vino"

Transcript

1 Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco del vino Berlino, marzo 2013

2 2

3 INDICE 1. Importanza del mercato tedesco 4 2. Dimensione del mercato 9 3. Importazioni in Germania Dettaglio delle importazioni per tipologia ed importanza in relazione all Italia Produzione tedesca Esportazioni di vino tedesco 21 7 Consumo biologici Distribuzione 26 3

4 1. Importanza del mercato tedesco La Germania, con i suoi oltre 82 milioni di abitanti, è il secondo mercato per i vini italiani. Nel 2011 la Germania ha assorbito il 20,6% del valore totale delle esportazioni italiane del settore, che nello stesso anno hanno registrato un incremento pari a 8,6% rispetto al Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare nel Quote dei principali acquirenti (in valore) Paesi Bassi 2,6% Giappone 2,7% altri paesi 20,7% Stati Uniti 21,1% Danimarca 3,2% Francia 3,2% Russia 3,3% Canada 5,6% Svizzera 5,9% Regno Unito 11,3% Germania 20,6% Anche negli anni 2009 e 2010 la Germania è stata il primo acquirente (in valore) dei vini italiani, ma nel 2011 è stata superata dagli Stati Uniti (diagramma 1.1.2). 4

5 Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare. Principali acquirenti (in valore) Stati Uniti Germania Regno Unito Svizzera Canada Russia Il diagramma presenta la variazione del valore delle esportazioni italiane dei vini verso i principali acquirenti nel periodo 2011/2007. Particolarmente vivaci sono state le spedizioni verso la Federazione Russa (+54,2), la Danimarca (+43,1%), i Paesi Bassi (+39,9%) e il Canada (+28,7%). Le forniture italiane verso la Germania hanno registrato un aumento del 22,5%, cioè un incremento minore rispetto a quello medio dell intervallo temporale di riferimento, pari a +23,4%. La quota della Germania in valore - delle esportazioni italiane di vini nel periodo oscilla tra 20,6% e 22,5%. 5

6 Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare. Variazione 2011/2007 (in valore) altri paesi Paesi Bassi Giappone Danimarca Francia Russia Canada Svizzera Regno Unito Germania Stati Uniti totale 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0% Per quanto riguarda le esportazioni italiane in volume (diagramma 1.2.1), la Germania presenta una quota pari al 29,1% nel 2011 risultando il primo Paese acquirente dei vini italiani. Seguono il Regno Unito (12,3%), Stati Uniti (12,3%), la Francia (5,5%) e la Federazione Russa (4,2%). 6

7 Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare nel Quote dei principali acquirenti (in volume) Austria 2,6% altri paesi 21,3% Germania 29,1% Rep. Ceca 2,8% Canada 2,9% Svizzera 2,9% Ungheria 4,1% Russia 4,2% Francia 5,5% Stati Uniti 12,3% Regno Unito 12,3% La dominanza della Germania nelle esportazioni in volume è particolarmente visibile nel diagramma Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare. Principali acquirenti (in volume) 1000 litri Germania Regno Unito Stati Uniti Francia Russia Ungheria

8 Il volume delle esportazioni italiane è particolarmente cresciuto nel quinquennio in Ungheria (+128,3%), Russia (+126,5%), Austria (+37,2%) e Regno Unito (+23,0%). Le esportazioni verso la Francia hanno invece registrato un calo del 9,8%. Le esportazioni in volume verso la Germania hanno rilevato un aumento del 12,7% mentre la media è stata del 24,8%. Diagramma Esportazioni italiane nel settore agroalimentare. Variazione 2011/2007 (in volume) altri paesi Austria Rep. Ceca Canada Svizzera Ungheria Russia Francia Stati Uniti Regno Unito Germania totale -20% 0% 20% 40% 60% 80% 100% 120% 140% 8

9 2. Dimensione del mercato Il mercato tedesco dei vini ha raggiunto nel 2011 ( i dati sulla produzione tedesca nel 2012 saranno disponibili solo nel maggio 2013) un valore di 2,67 miliardi di Euro, valore questo che corrisponde ad un aumento del 9,6% rispetto al 2010 e del 21,1% rispetto al La produzione interna ha raggiunto un valore di 1,28 miliardi di Euro. Le importazioni hanno raggiunto i 2,46 miliardi di Euro, mentre le esportazioni hanno raggiunto un valore di 1,07 miliardi di Euro (diagramma 2.1). Diagramma 2.1 Mercato tedesco dei vini Principali indicatori in valore Produzione Import milioni Euro Export Saldo Domanda interna Il saldo del commercio estero, tradizionalmente negativo, ha registrato nel 2011 il valore di 1,39 miliardi di Euro. Nell arco temporale si osserva l aumento del grado di autosufficienza dal 42,2 % nel 2007 al 48,0% nel

10 Diagramma 2.2 Mercato tedesco di vini Principali indicatori in volume Produzione Import milioni litri Export Saldo Domanda interna In volume il mercato tedesco dei vini ha raggiunto nel 2011 un livello di 1,87 miliardi di litri e ha registrato un incremento dell 11,1% rispetto al 2010 e del 19,3% rispetto al La produzione interna ha raggiunto un volume di 681 milioni di litri. Le importazioni ammontano ad un valore di 1,70 miliardi di litri e le esportazioni sono pari a 508,5 milioni di litri (diagramma 2.2). Il saldo del commercio estero ha registrato nel 2011 un dato negativo pari a 1,19 miliardi di litri.nel quinquennio il grado di autosufficienza del mercato tedesco in volume è aumentato dal 30,0% nel 2007 al 36,4% nel

11 3. Importazioni in Germania Secondo i dati provvisori del Global Trade Atlas (Eurostat), nel 2012 le importazioni tedesche di vino ammontano ad un valore di 2,44 miliardi di Euro (- 0,5%). Ben il 36,2% di questo valore è fornito dall Italia (diagramma ), la quale ha confermato la sua posizione di leadership registrando un aumento pari all 1%. Il valore complessivo delle importazioni dall Italia ha raggiunto gli 884,5 milioni di Euro. Diagramma Cile 2,7% Australia 2,7% Stati Uniti 3,6% Importazioni tedesche nel settore agroalimentare nel Quote dei principali fornitori (in valore) Austria 2,3% Portogallo 1,5% Grecia 0,9% altri paesi 4,3% Italia 36,2% Sudafrica 3,7% Spagna 14,8% Francia 27,4% Al secondo posto, dopo l Italia, troviamo la Francia con un valore pari a 669,2 milioni di Euro seguita dalla Spagna con 362,8 milioni di Euro (Diagramma 3.1.2). 11

12 Diagramma Importazioni tedesche nel settore agroalimentare. Principali fornitori (in valore) Italia Francia Spagna Sudafrica Stati Uniti Nel periodo , il valore delle importazioni tedesche presenta una crescita sostenuta degli acquisti dai paesi d oltreoceano quali gli Stati Uniti (+54,0%), l Australia (+35,4%), e il Sudafrica (+26,2%).(diagramma 3.1.3). Le importazioni dall Italia hanno registrato un aumento in valore del 10,2 %, mentre le importazioni dalla Francia, dal Portogallo e dalla Grecia risultano essere diminuite nello stesso arco temporale. 12

13 Diagramma Importazioni tedesche nel settore agroalimentare. Variazione 2012/2008 (in valore) altri paesi Grecia Portogallo Austria Cile Australia Stati Uniti Sudafrica Spagna Francia Italia totale -10,0% 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0% L Italia, con la quota del 28,8% nel 2012 sulle importazioni tedesche, è anche il primo fornitore della Germania. Seguono la Spagna (20,3%), la Francia (16,7%), il Sudafrica (5,0%), gli Stati Uniti (3,2%) e l Australia (2,9%). (diagramma 3.2.1). 13

14 Diagramma Importazioni tedesche nel settore agroalimentare nel Quote dei principali fornitori (in volume) Australia 2,9% Macedonia 2,4% Cile 2,7% Austria 1,8% Portogallo 1,1% altri paesi 4,9% Italia 38,8% Stati Uniti 3,2% Sudafrica 5,0% Francia 16,7% Spagna 20,3% Secondo i dati provvisori dell Eurostat, le importazioni tedesche in volume hanno raggiunto nel 2012 un livello pari a 1.580,3 milioni di litri presentando una diminuzione del 6,9%. Le importazioni dall Italia sono diminuite del 15,1%. (diagramma 2.2.2). Sono diminuite anche le importazioni dal Cile (-11,8%), dall Australia (-6,5%), dal Sudafrica (-3,8%) e dagli Stati Uniti (-2,3%), mentre uno dei principali concorrenti dell Italia, la Spagna, ha registrato un aumento del 3,9%. Eccezionalmente sono aumentate del 26,5% le importazione dalla Macedonia, fornitore di vino economico quale il Kadarka. Tale realtà evidenzia una maggiore attenzione del consumatore tedesco al prezzo. 14

15 Diagramma Importazioni tedesche nel settore agroalimentare. Principali fornitori (in volume) Italia 1000 litri Spagna Francia Sudafrica Stati Uniti I dati del quinquennio , mostrano che il volume delle importazioni tedesche è particolarmente cresciuto nei seguenti paesi: Australia (+51,9%), Spagna (+26,2%), Sudafrica e Stati Uniti ( entrambi 15,7%) e Macedonia (+10,1%). Le importazioni dall Austria e dal Cile hanno invece registrato un calo, rispettivamente del 24,0% e 21,6%: (diagramma ). Le importazioni dall Italia, nonostante l aumento in valore del 9,2%, hanno presentato una diminuzione in volume del 2,1% nel quinquennio analizzato. 15

16 Diagramma Importazioni tedesche nel settore agroalimentare. Variazione 2012/2008 (in volume) altri paesi Portogallo Austria Macedonia Cile Australia Stati Uniti Sudafrica Francia Spagna Italia totale -30,0% -20,0% -10,0% 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0% Mettendo in relazione il valore ed il volume, risulta che il valore medio del vino importato nel 2012 è stato pari a 1,55 Euro/litro (+6,9%).Il vino italiano, con il valore medio di 1,44 Euro/litro, presenta un aumento del dato relativo al nostro prodotto pari al 19% in più rispetto al 2011 (diagramma 3.3.1). 16

17 Diagramma ,00 Importazioni tedesche nel settore agroalimentare. Valore medio prodotto 2,50 Italia 2,00 Francia Euro/litro 1,50 1,00 Spagna Sudafrica 0,50 Stati Uniti ** 17

18 4. Dettaglio delle importazioni per tipologia ed importanza in relazione all Italia. vini rossi di qualità in bottiglia Le importazioni di vini rossi e rosé di qualità, con un tasso alcolico minore o uguale a 13% vol., in bottiglia, sono rimaste invariate nel 2012 e hanno raggiunto un volume di 163,3 milioni di litri per un valore di 527,9 milioni di Euro (+ 0,9%). Nel 2012, l Italia ( primo fornitore) ha detenuto una quota in volume del 38,5% in questo settore con un volume importato di 62,9 milioni litri. (-5,0%), per un valore di 203,7 milioni di Euro (-0,1%). vini bianchi di qualità in bottiglia Anche in questo settore l Italia, con una quota in volume del 63,5% e in valore del 52,1%, è risultato essere nel 2012 il primo paese fornitore. La quantità totale dei vini importati ha raggiunto i 68,8 milioni di litri (-9,6%), 43,7 milioni (-10,7%) dei quali provenienti dall Italia. Sul valore totale pari a 183,4 milioni di Euro (-5,6%), 95,5 milioni di Euro (-8,6%) risultano essere dall Italia. vini da tavola bianchi sfusi Le importazioni tedesche di vini bianchi da tavola sfusi, con un tasso alcolico maggiore del 13% e minore del 15% vol., sono diminuite in volume nel 2012 dell 8,3% (316,4 milioni di litri) mentre hanno registrato un aumento in valore del 18,4% (146,4 milioni di Euro). L Italia con la quota del 55,3% (174 milioni litri: - 16,2%) in volume e del 59,3% (87,2 milioni di Euro: +18,3%) in valore è stata nel 2012 il primo paese fornitore. vini spumanti Le importazioni di vino spumante in Germania nel 2012 sono scese (dati provvisori) in volume del 12,3% ad un totale di 74,1 milioni litri. Il primo fornitore, nel 2012, con un volume di 28,3 milioni litri è stata la Spagna, seguita dall Italia, che ha registrato 18

19 un calo pari al 16,6% raggiungendo i 25,9 milioni di litri e dalla Francia con 18,8 milioni l (-13,4%). Per quanto riguarda le importazioni in valore, l ordine cambia e la Francia passa al primo posto con 205,5 milioni di Euro, seguita dall Italia con 85,2 milioni di Euro (+4,7%) al secondo e dalla Spagna al terzo posto con 79,9 milioni di Euro (-6,8%). vini da tavola bianchi in bottiglia Le importazioni tedesche di vini bianchi da tavola in bottiglia, con un tasso alcolico massimo del 13%, sono diminuite in volume nel 2012 dell 8,4% (44,5 milioni di l) e in valore dello 0,1% (85,7 milioni di Euro). L Italia con la quota del 58,9% (26,1 milioni l: -7,7%) in volume e del 58,3% (87,2 milioni di Euro: +3,0%) in valore è stata nel 2012 anche in questo settore il primo fornitore. vini da tavola rossi e rosé sfusi Le importazioni tedesche di vini da tavola rossi e rosé sfusi, con un tasso alcolico compreso tra 13% e 15% vol., sono diminuite in volume nel 2012 del 20,4% (133,5 milioni di l) registrando un aumento in valore del 9,6% (67,5 milioni di Euro). L Italia con la quota del 65,0% (86,7 milioni l: -31,2%) in volume e del 57,8% (39,0 milioni di Euro: -0,2%) in valore è stato nel 2012 il primo paese fornitore. 19

20 5. Produzione tedesca. La produzione tedesca di vini ha raggiunto, nel 2011, un volume di 681,0 milioni di litri (601,8 milioni nel 2010) (Diagramma 5). La viticoltura tedesca è orientata alla produzione di vino di qualità che rappresenta ca. i 2/3 della produzione totale. Anche il segmento dello Spumante è cresciuto ed ha raggiunto nel 2011 una produzione di 298,9 milioni di litri (275,7 nel 2010) Diagramma 5 Produzione tedesca di vini in valore (1000 ) in volume (1000 l.)

21 6. Esportazioni di vino tedesco La Germania, dopo i tre principali Paesi tradizionali produttori quali Francia, Italia e Spagna è il più importante esportatore di vini d Europa. Il vino di origine tedesca viene venduto in oltre 100 nazioni e rappresenta il 20% della produzione nazionale. Il 70% in quantità delle esportazioni (84% in valore) si concentra su 10 mercati. Il primo cliente in valore è la Gran Bretagna, seguono i Paesi Bassi e gli Stati Uniti. L Italia occupa il 21 posto (in valore) sull elenc o degli acquirenti. (diagramma 6.1) Diagramma Esportazioni tedesche nel settore agroalimentare. Principali acquirenti (in valore) Regno Unito Paesi Bassi Stati Uniti Norvegia Svezia ** 21

22 7 Consumo Il vino, dopo la birra, è la bevanda preferita dei tedeschi (diagramma 7.1). Diagramma 7.1 Struttura del consumo delle bevande alcoliche in Germania litri / capite nel 2011 vino 14,8% superalcolici 4,0% spumante 3,0% birra 78,2% ll consumo pro capite è abbastanza stabile e risulta essere nel 2011 pari a 20,2 litri di vini e 4,1 l di spumanti (diagramma 7.2). 22

23 Diagramma 7.2 Consumo delle bevande alcoliche in Germania litri / capite 140,0 120,0 birra 100,0 litri / capite 80,0 60,0 40,0 vino superalcol ici 20,0 spumante ** Dal 2003 si osserva una diminuzione del consumo delle bevande alcoliche in Germania, particolarmente evidente nel caso della birra e dei superalcolici. Il consumo del vino e dello spumante dimostra invece una tendenza crescente (diagramma 7.3) 23

24 Diagramma 7.3 Consumo pro capite delle bevande alcoliche in Germania. Variazione 2011/2003 spumante superalcolici vino birra totale -12,0% -10,0% -8,0% -6,0% -4,0% -2,0% 0,0% 2,0% 4,0% 6,0% 8,0% 10,0% 24

25 8. biologici La quota dei vini biologici coltivati nei vigneti tedeschi ha raggiunto nel 2010 il 5,2% avvicinandosi all'attuale quota agricola del 6% ca. In riferimento alle statistiche ufficiali relative al consumo pro capite, comprese importazioni, si stima una quantità totale di ca milioni di litri di vino bio. Visto che le importazioni di vino biologico sono decisamente inferiori rispetto ad altre, si stima una vendita complessiva di al massimo milioni di litri. Particolarmente modeste sono le cifre della categoria dei superalcolici e liquori. La quota bio ammonta solo allo 0,05 % con vendite pari a 497,7 milioni di litri nel Ciò equivale appena a 0,25 milioni di litri. Resta di fatto che le richieste e l'interesse del consumatore continuano ad aumentare e di conseguenza anche quello dei commercianti. 25

26 9 Distribuzione Il consumatore medio tedesco risulta essere molto attento al prezzo, preferendo acquistare vino presso la GDO in particolare nei discount. (diagramma 8.1) Diagramma 8.1 Struttura della distribuzione del vino in Germania altra GDO 9,1% commercio spezializzato 7,1% altri 4,5% altri discount 27,0% viticoltori 15,5% grandi supermercati 16,9% Aldi 19,9% Con l attuale crisi economica-finanziaria la concentrazione nel settore della distribuzione alimentare ha registrato un accelerazione. Il trend, in particolare per i grandi gruppi, continuerà anche nei prossimi anni. Le proiezioni di Trade Dimensions fino al 2015 prevedono un rafforzamento delle quote di mercato dei primi 5 gruppi che nell insieme raggiungeranno il 77,2%. 26

27 ICE Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Berlino Direttore Ines Aronadio Nota realizzata da Andreas Kruszyn Ulteriori informazioni sono reperibili all indirizzo di seguito riportato: Schlüterstr. 39 D Berlin tel.: 0049/30/ fax: 0049/30/

Il mercato del vino in Germania

Il mercato del vino in Germania Il mercato del vino in Germania Baccelle Enrico Aprile 212 milioni di euro milioni di litri Mercato del vino imbottigliato in Germania (GTI, Istituto Spagnolo Commercio Estero -ICEX-, Euromonitor, Aprile

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Settoriale

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Settoriale Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Settoriale Il mercato tedesco dei vini nel 2009 e nel 2010 - Il mercato tedesco dei vini nel 2009 e nel 2010 1 Dimensioni del mercato... 1 2 Produzione interna...

Dettagli

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO)

IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) I Forum di Cronache di Gusto Taormina, 20 ottobre 2014 IL FUTURO DEL VINO (E IL VINO DEL FUTURO) DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento Lo scenario:

Dettagli

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015

I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO. Milano, 6 ottobre 2015 I FLUSSI DI ESPORTAZIONE DEL COMPARTO AGROALIMENTARE ITALIANO Milano, 6 ottobre 2015 INFORMAZIONI GENERALI Export Il settore agroalimentare ha continuato a registrare negli ultimi anni una costante crescita

Dettagli

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014

Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze. Maggio 2014 Il mercato del vino: evoluzioni e tendenze Maggio 2014 1 Sommario 1. IL CONSUMO DI VINO 3 2. TENDENZE DEL COMMERCIO MONDIALE DI VINO NEL 2013 6 3. PRINCIPALI ESPORTATORI NEL 2013 8 4. PRINCIPALI IMPORTATORI

Dettagli

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale

L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro: l 84% del totale Il commercio con l estero dell Italia: I vini Doc-Docg e PREVISIONI Igt nel 2014 di PRODUZIONE Il commercio con l estero dell Italia 14 aprile 2015 L export di vini Doc-Docg e Igt vale 4,3 miliardi euro:

Dettagli

Progetto Nord Europa. Il mercato del vino in Norvegia. Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo

Progetto Nord Europa. Il mercato del vino in Norvegia. Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo Progetto Nord Europa Il mercato del vino in Norvegia Presentazione elaborata dall Ufficio ICE di Oslo 1 Quadro congiunturale Al secondo posto al mondo per reddito pro-capite, la Norvegia, paese con 4,5

Dettagli

Il mercato del vino negli Stati Uniti

Il mercato del vino negli Stati Uniti Il mercato del vino negli Stati Uniti Baccelle Enrico Aprile 2012 Mercato del vino imbottigliato in USA (GTI, Aprile 2012) L export Stati Uniti statistiche d esportazione vino imbottigliato in valore Canada,

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

Il mercato tedesco dei prodotti agroalimentari biologici

Il mercato tedesco dei prodotti agroalimentari biologici Ufficio di Berlino Nota Settoriale Il mercato tedesco dei prodotti agroalimentari biologici Berlino, luglio 2015 1. Dimensione del mercato tedesco. La Germania, con oltre 80,5 milioni di abitanti, si colloca

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in GERMANIA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in GERMANIA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in GERMANIA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Bologna 12 15 settembre 2015 1. Dimensione del mercato tedesco. La Germania, con oltre 80,5 milioni di abitanti,

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE

LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE 6 novembre 2015 LA STRUTTURAZIONE ATTUALE DELLE IMPRESE DEL VINO ITALIANO PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare Nomisma Responsabile Wine Monitor Outline Evoluzione dei

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

Il mercato del vino biologico in Svezia

Il mercato del vino biologico in Svezia Il mercato del vino biologico in Svezia Verona, 11 aprile 2016 Luca Cavinato, Project Leader Camera di Commercio Italiana in Danimarca Camera di Commercio Italiana in Danimarca Søndergade 1B, 1tv. DK-8000

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

Il mercato del vino in Svizzera

Il mercato del vino in Svizzera Il mercato del vino in Svizzera Aprile 2012 Dal Bianco A., Battistella A., Baccelle E. Mercato del vino imbottigliato in Svizzera (GTI, gennaio 2012) L export Il principale mercato di esportazione in termini

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o

Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità. Prof. Vasco Boa,o Il mercato del Prosecco; tendenze recen1 e opportunità Prof. Vasco Boa,o Treviso, 9 maggio 2014 Programma 1 Cer4ficazioni 2 Domanda domes4ca 3 Andamento delle esportazioni 4 Nuove opportunità 5 Prosecco

Dettagli

Le opportunità di un mondo che cresce

Le opportunità di un mondo che cresce UNIONCAMERE EMILIA-ROMAGNA TEMPORARY EXPORT MANAGER 2014 Le opportunità di un mondo che cresce Camera di Commercio di Ravenna 26 marzo 2014 Dentro il tunnel Partire dai numeri nonostante quanto si dice

Dettagli

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed LUSSEMBURGO Il contesto economico ed il mercato agroalimentare Dott.ssa Luisa Castelli Segretario Generale CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LUSSEMBURGHESE Roma, 3 marzo 2011 LUSSEMBURGO: posizione strategica

Dettagli

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco

7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco 7. Gli scambi mondiali di prodotti agroalimentari: paesi competitor e mercati di sbocco IN SINTESI Le esportazioni mondiali di prodotti agroalimentari sono piuttosto concentrate con i primi 10 paesi che

Dettagli

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto

altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto altre economie avanzate: composizione geografica e settoriale del debito sovrano a confronto In corrispondenza della crisi finanziaria, confluita nella tumultuosa stagione dei debiti sovrani, la composizione

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie

ASSOFOND ASSOFOND. Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro. ASSOFOND Federazione Nazionale Fonderie Federazione Nazionale Fonderie XXXI Congresso di Fonderia Fonderia e nuovi scenari: competitività e tecnologia, le sfide del futuro Roma 4-5 Ottobre 2012 PRESIDENTE : Enrico Frigerio 1 La Fonderia in Italia

Dettagli

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE

OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE 8 luglio 2013 Anno 2012 OPERATORI COMMERCIALI ALL ESPORTAZIONE Nel 2012 gli operatori che hanno effettuato vendite di beni all estero sono 207.920, in lieve aumento (+0,3%) rispetto al 2011. Al netto dei

Dettagli

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Danimarca. Il mercato dei prodotti biologici

Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma. Danimarca. Il mercato dei prodotti biologici Agenzia ICE - ufficio di Stoccolma Danimarca Il mercato dei prodotti biologici agosto 2013 INDICE 1. ASPETTI NORMATIVI SULLE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI AGRO- ALIMENTARI (SINTESI)...2 2. IL SISTEMA DISTRIBUTIVO

Dettagli

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni Q13 - Parliamo del modo in cui è o potrebbe essere organizzata la presenza dei vini nel Supermercato Ipermercato in cui Lei acquista più

Dettagli

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011

Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 Le esportazioni di Parmigiano-Reggiano nel 2011 (Elaborazione Si P-R, aggiornamento 17 ottobre 2012) I dati raccolti dai produttori e dalle aziende di confezionamento e commercializzazione inserite nell'elenco

Dettagli

Romania: cenni sul settore vitivinicolo

Romania: cenni sul settore vitivinicolo Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Romania: cenni sul settore vitivinicolo Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucuresti T +40 21 2114240

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

14. Interscambio commerciale

14. Interscambio commerciale 14. Interscambio commerciale La crescita economica del Veneto è sempre stata sostenuta, anche se non in via esclusiva, dall andamento delle esportazioni. La quota del valore totale dei beni esportati in

Dettagli

PAESI BASSI. Il mercato del vino

PAESI BASSI. Il mercato del vino PAESI BASSI Il mercato del vino La presente pubblicazione rientra nel programma editoriale dell Agenzia - collana INDAGINI PRODOTTO/MERCATO - ed è stata realizzata dall Ufficio di Bruxelles. ottobre 2014

Dettagli

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI

IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI IL VINO ITALIANO NEL MERCATO MONDIALE: CRITICITÀ ED OPPORTUNITÀ ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa I temi di approfondimento

Dettagli

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3

Tassi di crescita reale, su base congiunturale e tendenziale, del PIL e delle sue voci nel secondo trimestre 2015 (variazioni percentuali) 0,3 IL QUADRO AGGREGATO Come già avvenuto nel primo trimestre dell anno, anche nel secondo il prodotto interno lordo ha conosciuto una accelerazione sia congiunturale che tendenziale. Tra aprile e giugno dell

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

«Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali

«Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali «Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 8 settembre 2015 Agenda 1 Importanza e specificità

Dettagli

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati

I Focus de l OIV. Il mercato dei vini spumati I Focus de l OIV Il mercato dei vini spumati Il mercato dei vini spumanti è cresciuto nel corso degli ultimi anni grazie alla spinta di una forte domanda mondiale. La produzione è aumentata notevolmente:

Dettagli

OSSERVATORIO SANA 2015

OSSERVATORIO SANA 2015 Progetto promosso da: Progetto realizzato da: Progetto realizzato con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 A CURA DI NOMISMA L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO La filiera biologica italiana

Dettagli

L esportazione del vino dal Veneto dal 2004 al 2013

L esportazione del vino dal Veneto dal 2004 al 2013 L esportazione del vino dal Veneto dal 24 al 213 Questo report è stato realizzato da Antonio De Zanche del Settore Economia, Mercati e Competitività di Veneto Agricoltura e Nicola Contiero, tirocinante

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E

il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in B R A S I L E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F r a n c i a

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA

ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA ANALISI CONGIUNTURALE INTERSCAMBIO ITALIA RUSSIA GIUGNO 2014 CONTENUTI E NOTE METODOLOGICHE Lo studio che segue, curato dall Agenzia ICE di Mosca, e di tipo congiunturale e analizza in dettaglio, per tavole

Dettagli

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1

VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 VALORI ECONOMICI DELL AGRICOLTURA 1 Secondo i dati forniti dall Eurostat, il valore della produzione dell industria agricola nell Unione Europea a 27 Stati Membri nel 2008 ammontava a circa 377 miliardi

Dettagli

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014

IL SETTORE DEI BENI STRUMENTALI NEL 2014 FEDERAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI PRODUTTORI DI BENI STRUMENTALI E LORO ACCESSORI DESTINATI ALLO SVOLGIMENTO DI PROCESSI MANIFATTURIERI DELL INDUSTRIA E DELL ARTIGIANATO IL SETTORE DEI BENI

Dettagli

IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO

IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO IL MERCATO DELLA BIRRA IN BELGIO Produzione La cultura della birra in Belgio, che per alcune birrerie risale al tardo Medioevo, si caratterizza da una grande diversità dell offerta, che comprende birre

Dettagli

Coniugare la qualità con il mercato: i nuovi sistemi di certificazione sotto accreditamento

Coniugare la qualità con il mercato: i nuovi sistemi di certificazione sotto accreditamento Coniugare la qualità con il mercato: i nuovi sistemi di certificazione sotto accreditamento Cremona 22 Ottobre 2014 Francesco Santini Responsabile Area Agroalimentare Dipartimento Certificazione & Ispezione

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero

(in gestione transitoria - ex Legge 214 del 2011) Gli imballaggi nel commercio estero (in gestione transitoria - ex Legge 214 del ) Gli imballaggi nel commercio estero Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento

Dettagli

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA Incoming operatori esteri al CIBUS 2014 Parma 5-8maggio 2014 Questa indagine è stata realizzata dall ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione

Dettagli

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Progetto promosso da: Con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 OSSERVATORIO SANA 2015 a cura di OBIETTIVI

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di

IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di IL MERCATO DEL VINO FINLANDIA 2013 Breve presentazione a cura di IL MERCATO DEL VINO IN FINLANDIA Il consumo e le vendite di bevande alcoliche La Finlandia ed i paesi nordici in generale sono grandi consumatori

Dettagli

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA

SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA SCENDE IL PESO DEL FISCO SUL LAVORO IN ITALIA Sulle retribuzioni più basse meno tasse fino a 1.700 euro all anno ================================================= Il cuneo fiscale in Italia è in discesa.

Dettagli

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011

Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda. trend e opportunità di sviluppo In Germania. Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Il Il mercato agroalimentare in Germania: Il settore moda trend e opportunità di sviluppo In Germania Benevento, Sondrio, 7 giugno 2011 Malpensa Fiere, 16 luglio 2014 La Germania nella zona EURO Valore

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari

I dati dell export piemontese di prodotti alimentari I dati dell export piemontese di prodotti alimentari Novara, 29 Ottobre 2015 Corso L export prodotti alimentari di origine animale e vegetale 1 L industria alimentare piemontese in cifre (industria alimentare

Dettagli

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4

PRODOTTI ALIMENTARI. Return on Investment (ROI) (%) 5,6 3,7 Return on Sales (ROS) (%) 4,6 3,2 Return on Equity (ROE) (%) 6,0 1,4 L INDUSTRIA ALIMENTARE E IL COMMERCIO CON L ESTERO DEI PRODOTTI ALIMENTARI 1. L Industria alimentare (Indagine sui bilanci delle imprese) Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da un aumentato interesse

Dettagli

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA SCEHDA STATISTICA IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA Maggio 2014 Agenzia ICE di Mosca Le macchine utensili nella Federazione Russa Начало 80-90-е L industria delle macchine utensili

Dettagli

micro¯o - mercati emergenti piccoli

micro&macro - mercati emergenti piccoli micro¯o - mercati emergenti Il vino è stato a lungo uno dei prodotti alimentari più scambiati al mondo. Dal 1980 il commercio internazionale del vino è risultato in continua e rapida espansione, nonostante

Dettagli

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo

Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Situazione produttiva e commercio estero dei Paesi del Bacino del Mediterraneo Tomas Bosi Cesena, 22 settembre 2015 Melone, superfici e produzione Francia Superficie: meno di 15.000 ha Produzione: 280.000

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

IL MERCATO DELLE ARANCE

IL MERCATO DELLE ARANCE IL MERCATO DELLE ARANCE tendenze recenti e dinamiche attese Catania, 11 luglio 2013 QUALI ELEMENTI DI CRITICITÀ dimensione aziendale medio-bassa, impianti poco moderni, problemi fitosanitari (virosi) filiera

Dettagli

OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE. Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais - Brasile

OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE. Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais - Brasile OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE 2002 Camera Italo-Brasiliana di Commercio e Industria Rio de Janeiro - Brasile Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais

Dettagli

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton

L organizzazione delle filiere biologiche italiane. Roberto Pinton L organizzazione delle filiere biologiche italiane Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA NICOLA LASORSA - ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it IL VALORE DEL MERCATO BIO AL CONSUMO IN ITALIA -2014 STIMA DEL MERCATO RETAIL

Dettagli

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi 26 giugno 2014 Alessandro Laterza Vice Presidente per il Mezzogiorno e le Politiche regionali Con la crisi, in calo gli investimenti pubblici in Europa 4,5

Dettagli

IL PROGETTO emarketservices

IL PROGETTO emarketservices Centro Studi SCiNT IL PROGETTO emarketservices Otranto, 14 giugno 2003 emarket Services Italia 5^modulo d.ssa S. Mussolino (ICE) Scaletta intervento 1. Cos è il progetto emarket Services 2. Ruolo degli

Dettagli

Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari

Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari L agroalimentare italiano nel commercio mondiale: Specializzazione, competitività e dinamiche Il made in Italy nel commercio con l estero dei prodotti agroalimentari Roberto Henke (Inea) Gruppo di lavoro:

Dettagli

FEDERAZIONE RUSSA: IL MERCATO DEL VINO

FEDERAZIONE RUSSA: IL MERCATO DEL VINO FEDERAZIONE RUSSA: IL MERCATO DEL VINO L Istituto nazionale per il Commercio Estero, con la propria rete di Uffici nel mondo e con le attività di promozione e di assistenza, costituisce un osservatorio

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

RAPPORTO 2 CRISI ECONOMICA

RAPPORTO 2 CRISI ECONOMICA VALUTAZIONE IMPATTI DEL PSR SUL SETTORE VITIVINICOLO VENETO RAPPORTO 2 CRISI ECONOMICA Vasco Boatto Vanessa Follador Andrea Dal Bianco Federica Bianchin Stefano Scaggiante CIRVE- Università degli Studi

Dettagli

SIMPLY ITALIAN GREAT WINES 2014 world tour. SIMPLY ITALIAN GREAT WINES GERMANIA AMBURGO/BERLINO/MONACO 5-6-8 maggio

SIMPLY ITALIAN GREAT WINES 2014 world tour. SIMPLY ITALIAN GREAT WINES GERMANIA AMBURGO/BERLINO/MONACO 5-6-8 maggio newsletter, n 2 marzo 2014 www.simplyitaliangreatwines.com SIMPLY ITALIAN GREAT WINES 2014 world tour Continuano gli appuntamenti di Simply Italian Great Wines, il tour di IEM che porta il meglio del prodotto

Dettagli

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export

L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export L agroalimentare nell economia del Paese: occupazione, innovazione, qualità, consumi, export Roberto Monducci Istituto nazionale di statistica Direttore del Dipartimento per i conti nazionali e le statistiche

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

Alcuni dati recenti sul mercato dei limoni in Italia e Europa

Alcuni dati recenti sul mercato dei limoni in Italia e Europa Alcuni dati recenti sul mercato dei limoni in Italia e Europa La produzione di limoni in Italia L area di produzione dei limoni, negli anni, è progressivamente diminuita: le cause sono gli elevati costi

Dettagli

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6

Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie. (anno 2009; % sul totale mondo) 8,7 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3,0 5,6 35 3 Il consumo di energia elettrica e il Pil in alcune economie (anno 29; % sul totale mondo) 28,3 25 2 15 16,4 18,2 24,1 22, 1 5 5,7 3,7 3,8 4,6 1,8 1,9 2,6 3, Regno Unito 5,6 8,7 Francia Germania Giappone

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali

La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali La vendita dei viaggi organizzati nella destinazione Italia nel 2014 e le previsioni per il 2015: i grandi buyer internazionali Il sistema dei viaggi organizzati nel mondo e verso l Italia Il sistema dei

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2008-2010 il caffè Direzione Dipartimento Promozione NOTA INTRODUTTIVA Le elaborazioni statistiche si propongono di fornire al Lettore uno strumento per

Dettagli

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana FEDERTRASPORTO L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana I dati dell interscambio con l estero e le tendenze delle M&A e degli Accordi sul mercato globale e nazionale DATI

Dettagli

SOLO ITALIANO 2014 L ECCELLENZA DEL VINO ITALIANO IN RUSSIA SIMPLY ITALIAN PER LA PRIMA VOLTA A LONDRA UN AUTUNNO IN USA E ASIA DICONO DI NOI...

SOLO ITALIANO 2014 L ECCELLENZA DEL VINO ITALIANO IN RUSSIA SIMPLY ITALIAN PER LA PRIMA VOLTA A LONDRA UN AUTUNNO IN USA E ASIA DICONO DI NOI... newsletter, n 3 giugno 2014 www.simplyitaliangreatwines.com SOLO ITALIANO 2014 L ECCELLENZA DEL VINO ITALIANO IN RUSSIA Nuovi eventi in calendario per Simply Italian Great Wines che, dopo la Germania,

Dettagli

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO

CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO CRISI DELLE COSTRUZIONI E MERCATO DEL CALCESTRUZZO PRECONFEZIONATO Costruzioni: all illusione del 2011 fa seguito un nuovo calo produttivo nel 2012 Verona 21 giugno 2012 - Dopo tre anni di profondo declino,

Dettagli

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007

Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 Fatti & Tendenze - Economia 3/2008 IL SETTORE DELLA ROBOTICA IN ITALIA NEL 2007 luglio 2008 1 IL SETTORE DELLA ROBOTICA NEL 2007 1.1 L andamento del settore nel 2007 Il 2007 è stato un anno positivo per

Dettagli

Tendenze dei canali di vendita al dettaglio

Tendenze dei canali di vendita al dettaglio ProWein 2015 Indagine sommaria / 25 Febbraio 2015 Tendenze dei canali di vendita al dettaglio È un fatto ampiamente accettato nel commercio mondiale del vino che i canali di vendita al dettaglio attraverso

Dettagli

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy

I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Fondazione Edison - Symbola I T A L I A Geografie del nuovo Made in Italy Intervento di Marco Fortis (vice presidente Fondazione Edison) Assolombarda, 7 ottobre 2009 Bilancia commerciale di alcuni Paesi

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Comunicato stampa. Allianz Global Wealth Report: record di crescita della ricchezza dal 2003

Comunicato stampa. Allianz Global Wealth Report: record di crescita della ricchezza dal 2003 Allianz Suisse Comunicazione Comunicato stampa Allianz Global Wealth Report: record di crescita della ricchezza dal 2003 Nel 2013 nuovo record (118.000 miliardi di euro) del patrimonio finanziario lordo

Dettagli

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico

Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Rapporto Statistico UE 27 Settore elettrico Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Evoluzione della produzione e della potenza per fonte nell UE 27... 5 Produzione e Potenza nel 2010 nell UE27... 6

Dettagli

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER Avvertenze I dati utilizzati sono gli ultimi disponibili, eccetto ove indicato. Le fonti sono istituti statistici

Dettagli

Il mercato spagnolo del riciclaggio

Il mercato spagnolo del riciclaggio Nota settoriale Il mercato spagnolo del riciclaggio Agenzia ICE Ufficio di Madrid Data di realizzazione: aprile 2013 Agenzia ICE ufficio di Madrid Il settore del riciclaggio 1 CENNI SUL MERCATO SPAGNOLO

Dettagli

Provincia e nel Comune

Provincia e nel Comune Il turismo nella Provincia e nel Comune di Siena Anno 2015 (Elaborazioni Centro Studi Turistici di Firenze su dati Amministrazione Provinciale di Siena) STIMA DEI FLUSSI TURISTICI- METODOLOGIA Elaborazioni

Dettagli

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Milano, 28 aprile 2014 L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Paolo De Castro Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo

Dettagli

OSSERVATORIO MERCATI EXTRA UE: OPPORTUNITA E PROSPETTIVE PER I VINI ITALIANI

OSSERVATORIO MERCATI EXTRA UE: OPPORTUNITA E PROSPETTIVE PER I VINI ITALIANI Vinitaly, 23 marzo 2015 OSSERVATORIO MERCATI EXTRA UE: OPPORTUNITA E PROSPETTIVE PER I VINI ITALIANI DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa Outline Perché un Osservatorio

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE ONAV. 14 Novembre 2015 OBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI VINI. Convegno Nazionale. San Quirico D Orcia

CONVEGNO NAZIONALE ONAV. 14 Novembre 2015 OBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI VINI. Convegno Nazionale. San Quirico D Orcia CONVEGNO NAZIONALE ONAV 14 Novembre 2015 OBIETTIVI DELLA VALUTAZIONE DEI VINI CONVEGNO NAZIONALE ONAV 14 Novembre 2015 CONSIDERAZIONI SUI NUOVI APPROCCI AL CONSUMO DEI VINI VITO INTINI PRESIDENTE NAZIONALE

Dettagli

Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore. Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012

Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore. Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012 Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012 1 Il contesto strutturale in Italia Numeri importanti, ma c è ancora

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli