L utilizzo degli ETF nella gestione di un portafoglio mobiliare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L utilizzo degli ETF nella gestione di un portafoglio mobiliare"

Transcript

1 L utilizzo degli ETF nella gestione di un portafoglio mobiliare Enrico Camerini, Head of Xmtch ETF Italy Borsa Italiana EFPA Training material Milano, 30 Ottobre 2009 Gli ETF nella gestione di un portafoglio mobiliare

2 Indice ETF: la nascita e lo sviluppo ETF: i tradizionali punti di forza ETF e metodi di replica dell indice: Cash vs Swap Gli ETF nella gestione del portafoglio Core Satellite Xmtch: la piattaforma di ETF Credit Suisse Conclusioni e contatti Slide 1

3 Gli ETF nascono negli USA, a seguito del crash del 1987 Il volume degli scambi nell Amex scese a circa 12 milioni di azioni al giorno nei mesi successivi al crash, troppo pochi per un mercato di borsa; Natan Most, responsabile dello sviluppo di nuovi prodotti dell Amex, decise di quotare una nuova tipologia di strumenti finanziari: i fondi comuni; Jack Bogle Jr., a capo di Vanguard, gestiva allora un fondo comune di grande successo che replicava l indice S&P500. Alla richiesta di Most di quotarlo in borsa, rispose molto educatamente di no (il suo fondo si basava sul contenimento dei costi, costi che la quotazione avrebbe a suo dire inevitabilmente incrementato); L esperienza di Most nel mercato delle materie prime lo aiutò a superare l iniziale diniego posto da Bogle: le quote del fondo sarebberro state emesse solo a seguito dell apporto delle azioni in cui il fondo è investito, e non a seguito di un conferimento di denaro (come di prassi nei tradizionali fondi comuni); La possibilità di acquisire/redimere le quote del fondo sarebbe stata riservata solo agli authorized participants per blocchi di azioni (il valore originario del fondo era di $100); Oggi lo SPDR Trust (SPY US), lanciato nel 1993, è il titolo più scambiato del mercato azionario americano. Il volume medio giornaliero degli scambi è di circa 300 milioni di quote al giorno. Slide 2

4 ETF: definizione Essenzialmente gli ETF sono fondi comuni aperti quotati in borsa. La maggior parte di essi replica passivamente l andamento dell indice a cui sono legati e sono scambiati esattamente allo stesso modo delle azioni, su base commissionale, permettendo agli investitori di esporsi al mercato azionario globale, ai mercati azionari di singoli paesi o aree geografiche, ai mercati azionari emergenti, ai rispettivi settori e stili, così come al mercato dei titoli obbligazionari e delle materie prime, in modo semplice, in tempo reale e ad un costo inferiore a quello di molte altre forme di investimento. Gli ETF, diversamente dai classici fondi comuni di investimento, sono trasparenti. La società che li gestisce comunica la composizione dell ETF puntualmente, su base giornaliera, attraverso il sito web. La liquidità degli ETF coincide esattamente con quella del paniere delle attività di riferimento. La possibilità di creare e redimere le quote in modo continuativo fà si che il prezzo di mercato degli ETF sia in linea con quello del relativo sottostante. Questo è il vero vantaggio dell ETF rispetto ad un tradizionale fondo indicizzato non quotato, che al contrario del primo, dovrebbe vendere e acquistare titoli per fronteggiare rispettivamente i rimborsi e le sottoscrizioni in contanti. Agli ETF non si applicano commissioni di collocamento ma solo commissioni di gestione. Il TER (total expense ratio) di un ETF azionario europeo è in media di 37 bps, contro gli 87 bps di un fondo azionario passivo ed i 175 bps di un fondo azionario attivo 1. Le commissioni di gestione annuali vengono normalmente dedotte dal pagamento dei dividendi, il più delle volte pagati su base semestrale. ETC ed ETN sono attività finanziarie quotate e non fondi, il che significa che sono soggetti ad una disciplina regolamentare e ad un sistema di tassazione differente da quello utilizzato per gli ETF. Conformemente a questi ultimi, gli ETC sono strumenti molto liquidi potendo essere creati e ritirati dal mercato in modo continuativo dal market maker, riflettendo anche in questo caso la liquidità del sottostante. ETF, ETC ed ETN rientrano nella più ampia categoria degli ETP, ovvero degli exchange traded product. 1: ETF Landscape Industry Review from Barclays Global Investors, September 2009 Slide 3

5 ETF: lo scenario attuale Alla fine del mese di agosto del 2009 il numero di ETF esistenti nel mondo è di 1.779, cui corrispondono quotazioni in 41 diverse borse mondiali, per un patrimonio complessivo di oltre 891 miliardi di USD gestito da 95 asset manager. Gli USA hanno la maggioranza del mercato globale per patrimonio (oltre 607 miliardi di USD), ma non come numero di prodotti (710 ETFs). In Europa ci sono infatti 751 ETFs con un patrimonio di oltre 192 miliardi di USD. Infine il Giappone ha 65 ETFs per un patrimonio di oltre 25 miliardi di dollari. Il patrimonio investito in ETFs è globalmente aumentato del 25% nei primi otto mesi del 2009, segnando una crescita significativamente superiore a quella dell indice MSCI World, che in dollari americani è salito del 18% nello stesso periodo. In Europa gli ETF hanno marcato un espansione ancora più accentuata che negli USA: il loro patrimonio nei primi otto mesi dell anno è aumentato del 35%, mentre il corrispondente mercato azionario ha avuto un incremento del 22%. A livello mondiale ishares è il più grande gestore di ETFs, con 391 prodotti ed un patrimonio di oltre 429 miliardi di USD e una quota di mercato del 48%. State Street Global Advisor è in seconda posizione, con 104 prodotti, un patrimonio di oltre 139 miliardi di USD ed una quota di mercato del 15%. Vanguard occupa la terza posizione con 40 ETFs, un patrimonio di 71 miliardi di USD e l 8% di quota di mercato. Per quanto riguarda gli Index Providers, Standard & Poor s occupa nel mondo la prima posizione (225 prodotti e attività per oltre 217 miliardi di USD). MSCI Barra segue con 253 prodotti e attività per oltre 201 miliardi di USD. In terza posizione si trova Barclays Capital, con 59 prodotti e attività per oltre 73 miliardi di USD. Slide 4

6 Il mercato degli ETFs e degli ETCs di Borsa Italiana - LSE Mercato degli ETFs e degli ETCs ETFplus mercato Italiano LSE - mercato inglese 301 ETFs 67 ETCs 196 ETFs 124 ETCs Autorità di quotazione: Borsa Italiana Autorità di vigilanza: CONSOB Autorità di quotazione: UK Listing Authority Autorità di vigilanza: FSA Negoziazione continua (senza asta di apertura o chiusura): dalle 09:00 alle 17:25 Settlement automatico: dopo tre giorni dalla data di esecuzione (T+3) Quantitativo minimo trattabile: 1 quota / azione Prezzo di riferimento: il prezzo di riferimento è posto pari alla media ponderata dei contratti conclusi in un determinato intervallo temporale della fase di negoziazione continua, come indicato nelle Istruzioni Specialist: intermediario obbligato a quotare prezzi in bid ed in offer con uno spread massimo non superiore a quello stabilito da Borsa Italiana e per una quantità eccedente quella minima dalla stessa stabilita. Dati al 30 agosto Fonte: Borsa Italiana. Slide 5

7 Il mercato ETFplus: segmenti e classi di prodotto ETFplus è un mercato automatizzato interamente elettronico, che gestisce l intero processo: dall immissione dell ordine al regolamento; ETFplus è una piattaforma di trading ad alte prestazioni, capace di gestire in tempo reale milioni di ordini al giorno; ETFplus è un mercato order-driven, in cui gli ordini inseriti dagli investitori vengono automaticamente incrociati in base al prezzo ed alla quantità della proposta di negoziazione. È possibile immettere anche ordini validi fino ad una data specificata; La liquidità nel mercato ETFplus è fornita a ciasuno strumento quotato da uno Specialist, ovvero da un intermediario obbligato a quotare in bid ed in offer una certa quantità minima, e da Liquidity Providers volontari; Il regolamento delle operazioni avviene su Monte Titoli, con valuta T+3; La controparte centrale è la Cassa di Compensazione e Garanzia (CC&G). Slide 6

8 ETFplus: scambi e volumi delle negoziazioni Contratti medi giornalieri 2008: settembre 2009: ,4% Y/Y N. di contratti medi giornalieri Controvalore medio giornaliero (mln ) Turnover medio giornaliero 2008: 190,1 Mln settembre 2009: 239,1 Mln +11,9% Y/Y set-02 mar-03 set-03 mar-04 set-04 mar-05 set-05 mar-06 set-06 mar-07 set-07 mar-08 set-08 mar-09 set-09 Fonte: Borsa Italiana. Slide 7

9 ETFplus - Segmento ETF: Controvalore degli scambi per asset class gennaio - settembre 2009: mln anno 2008: mln 21,40% 11,80% 0,80% 4,40% 34,42% 13,64% 1,22% 3,64% 61,60% Azionario paesi sviluppati Obbligazionario Azionario paesi emergenti Azionario style Altro Azionario paesi sviluppati Obbligazionario Azionario paesi emergenti Azionario style Altro 47,10% Fonte: Borsa Italiana. Slide 8

10 ETFplus Segmento ETF: AUM ed evoluzione dello spread medio* AUM in Italia dal 2003 (in mln di ) 2003: 531 mln 2004: mln +209% Y/Y 2005: mln +143% Y/Y 2006: mln +92% Y/Y 2007: mln +32% Y/Y 2008: mln +2% Y/Y Sett. 2009: mln +21% YTD AUM in Monte Titoli in mln di Euro Settembre ,50% 2,40% ,40% ott-08 0,60% - 0,50% nov-08 ago-09 0,40% 0,30% dic-08 35,00% 0,20% 0,10% 37,60% lug-09 0,00% gen-09 giu-09 mag-09 mar-09 feb-09 1 Euro Euro ETF mercati sviluppati ETF mercati emergenti ETF obbligazionari Style ETFs apr-09 *Media ponderata sulla base degli Asset Under Management in Italia (fonte Monte Titoli) Altri Slide 9

11 Indice ETF: la nascita e lo sviluppo ETF: i tradizionali punti di forza ETF e metodi di replica dell indice: Cash vs Swap Gli ETF nella gestione del portafoglio Core Satellite Xmtch: la piattaforma di ETF Credit Suisse Conclusioni e contatti Slide 10

12 Il processo di creazione e di annullamento delle quote A Investitore compra quote/azioni di ETF D Il processo di creazione e di annullamento delle quote dell ETF, che avviene in natura, è l elemento di distinzione più importante rispetto ai fondi comuni tradizionali. Authorized Participant / Liquidity Provider Liquidità ETF Mercato di Borsa (Borsa Italiana, Xetra, Euronext, etc ) B C ETF Manager A L investitore paga cash all Authorized Participant. B L Authorized Participant consegna titoli (azioni od obbligazioni) all ETF manager. C L ETF Manager consegna le azioni/quote dell ETF all Authorized Participant. D L Authorized Participant consegna le azioni/quote dell ETF all Investitore. Slide 11

13 Il processo di creazione e di annullamento delle quote assicura che il prezzo di borsa dell ETF sia sempre vicino al NAV Il prezzo di mercato dell ETF è a premio sul NAV Il prezzo di mercato dell ETF è a sconto sul NAV Vendere l ETF e acquistare i titoli sottostanti Creare l ETF consegnando i titoli sottostanti all ETF provider La chiusura delle due operazioni fa segnare un profitto di arbitraggio Comprare l ETF e vendere i titoli sottostanti Redimere l ETF al NAV ricevendo i titoli sottostanti dall ETF provider La chiusura delle due operazioni fa segnare un profitto di arbitraggio Slide 12

14 Gli ETF nell asset allocation Gli ETF consentono di prendere posizione su un intero mercato o settore con una singola operazione, tempestivamente e con costi bassi. Gli ETFs consentono di prendere istantaneamente posizione su un intero indice globale, settoriale o di stile, con un unica operazione di acquisto o di vendita, in modo semplice ed efficiente. Combinano il vantaggio della diversificazione, un tempo propria dei soli fondi d investimento, con l oggettività della strategia d investimento di indicizzazione e con la negoziabilità di un contratto future, il tutto in un solo strumento d investimento. L investitore in ETFs è sempre in linea con il proprio benchmark e non deve impegnarsi nell attività di rebalancing del proprio portafoglio, per la parte in essi investita, al variare dei pesi e dei costituenti il benchmark. Gli ETFs sono trasparenti: la composizione aggiornata dei loro portafogli è disponibile al pubblico sul sito web degli emittenti. Slide 13

15 Gli ETF nella gestione della liquidità Il lotto minimo di negoziazione degli ETF è normalmente molto basso e la liquidità presente nel portafoglio può essere perfettamente investita per l intero importo desiderato Le finalità dell investimento negli ETF possono essere molteplici: Evitare il Cash Drag: la liquidità presente nel portafoglio è fonte di tracking error. Parking Place: l investimento negli ETF può essere di natura temporanea, qualora non sia stato ancora definito dal portfolio manager in maniera puntuale l investimento ottimale di medio/lungo periodo. Fonte di liquidità: essendo l investimento ad indice liquidabile in tempo reale, è possibile far fronte alle richieste di disinvestimento di una parte del portafoglio senza intaccare la sua asset allocation strategica. Slide 14

16 Gli ETF nel trading & hedging La negoziazione nei mercati regolamentati ed il contenuto bid-ask spread rendono gli ETF efficaci per l apertura di posizioni di breve periodo La quotazione nella Borsa Italiana (e nelle borse europee) tutti i giorni ininterrottamente per 8 ore e 25 min. ( ) ed il ruolo dei molteplici market makers liquidity providers, garantiscono un elevata liquidità agli ETF, che possono pertanto essere agevolmente utilizzati come strumenti di trading anche nell operatività intraday. Il bid-ask spread degli ETF quotati in Borsa Italiana è mediamente inferiore a 30 punti base, in linea con quello del mercato di riferimento sottostante. È possibile utilizzare gli ETF con finalità di copertura, laddove disponibile un servizio di securities lending avente ad oggetto tali strumenti ad indice. Gli ETFs sono liquidi esattamente come il sottostante. Il volume giornaliero degli scambi non è pertanto assolutamente indicativo della reale liquidità dello specifico ETF. Trading volume Liquidità Slide 15

17 Gli ETF al confronto con gli altri strumenti delta 1 ETFs Futures Swaps Certificati Commissioni di negoziazione SI Si No Si Holding cost Total Expense Ratio Rollover Financing Financing Total Expense Ratio Rischio di credito No No Si Si Tracking error Minimo, vicino a zero No No Alla scadenza pari a zero Quantità minima negoziabile 1 quota 1 contratto Variabile in base all esposizione desiderata 1 certificato Scadenza No Mensile o trimestrale Fissa Fissa nella maggioranza dei casi. Possono non avere scadenza. Possibilità dare in prestito Si No No Si Struttura legale Fondo Derivato Derivato Derivato Supporto alla liquidità Borsa / Market Makers Borsa / Market Makers Market Maker (singola controparte) Market Maker (singola controparte) Slide 16

18 L approccio al money management premia gli ETF Qualunque sia l approccio al money management, gli ETF troveranno uno spazio sempre più ampio nei portafogli gestiti (ad eccezione di coloro che si collocano nel primo quadrante) È possibile avere successo nel market timing? SI NO È possibile avere successo nello stock picking? SI NO 1 quadrante 2 quadrante 3 quadrante 4 quadrante Note Il secondo quadrante indica il modo di porgersi più comune tra gli asset manager. La tendenza in atto indica una migrazione verso il quarto quadrante. Consulenti indipendenti e family officier sono tra gli artefici di questo mutamento. Fonte: Asset Allocation: Balancing Financial Risk, Roger C. Gibson. McGraw Hill 2007 Slide 17

19 La gestione attiva: una lotteria? Quello di Warren Buffet è il contributo ultimo e forse più appariscente al dibattito che vede contrapposta la gestione di portafoglio attiva a quella passiva. Di seguito valuteremo il rendimento storico di 182 fondi comuni azionari di diritto tedesco, al fine di stimarne la capacità di generare un rendimento attivo positivo rispetto all indice Dow Jones STOXX 600, su orizzonti temporali di 1, 3, 5 e 10 anni. Il periodo di osservazione termina il 30/06/2008. L evidenza empirica mostra che al crescere del periodo d investimento, diminuisce la proporzione di gestori attivi che battono l indice di riferimento. Ironicamente, alcuni dei gestori attivi di maggior successo come Warren Buffet e Peter Lynch, raccomandano fondi passivi indicizzati. La distinzione tra investimenti attivi e passivi si sta affievolendo, vista la continua innovazione nella metodologia di indicizzazione (si vedano ad esempio gli indici di strategia ). Slide 18

20 La gestione attiva: una lotteria? Il database utilizzato per l analisi comprende tutti i fondi attivi gestiti da società tedesche affiliate alla Bundesverband Investment and Asset Management e.v. (BVI).Questa associazione rappresenta l industria tedesca dei fondi comuni d investimento e conta 88 membri, più di EUR1.69 trillion di asset under administration e 15.5 milioni di investitori. Come sempre nelle analisi di questo tipo, le performance passate sono sovrastimate a causa del fenomeno evidenziato inizialmente da Burton Malkiel (autore di A Random Walk Down Wall Street ) noto come survivorship bias. Questo si riferisce alla tendenza, da parte delle società di gestione, di chiudere i fondi che hanno avuto performance deludenti o che hanno avuto una raccolta troppo bassa, giudicata insufficiente.. Malkiel notò come dal 1970 al 2001, il 55% dei fondi comuni large cap US equity (197 su 355) chiusero le attività. Degli originali 355 fondi solo 5 di questi (il 2 %) hanno battuto l indice S&P500. Malkiel osservò inoltre che il rendimento dei fondi ancora attivi alla fine del periodo è stato significativamente più alto di quello di tutti i fondi esistenti all inizio del periodo, includendo tra questi anche i fondi che nel frattempo sono stati liquidati o fusi. Purtroppo, anche utilizzando dati inficiati dal survivorship bias, è assai difficile trovare un gestore attivo in grado di battere l indice di mercato persistentemente nel tempo. Nella presente indagine, soltanto un fondo tra i 182 considerati che investono proncipalmente in azioni europee, ha battuto persistentemente nel tempo l indice Dow Jones STOXX 600 in periodi di 1, 3, 5, e 10 anni. Slide 19

21 La gestione attiva: il fondo vincente Oltre al conseguimento della overperformance, un investitore professionale richiede normalmente che questa non sia correlata con i rendimenti del benchmark. Questo al fine di produrre uncorrelated alpha. Riteniamo che il modo migliore di allocare il rischio attivo sia quello di pensarlo come una classe d investimento addizionale. La decisione di utilizzare gestioni attive introduce inevitabilmente un ulteriore stadio nel processo di investimento. Slide 20

22 La gestione attiva in un portafoglio multi-asset Consideriamo la probabilità che un investitore ha di battere il rendimento di un portafoglio di fondi passivi. Supponiamo che l investitore voglia costruire un portafoglio multi asset selezionando 10 diversi gestori attivi. Se assumiamo che per ciascuna asset class solo il 10% dei gestori riesca a conseguire una overperformance in un orizzonte temporale di 10 anni, la probabilità che il portafoglio dell investitore batta persistentemente quello composto da fondi passivi è pari a: P overperfor mance = = 10 ( 0.1) % Per semplicità, abbiamo assunto che le probabilità di conseguire un rendimento attivo positivo sia statisticamente indipendente per le diverse classi di attività. Volendo guardare al risultato ottenuto sotto un ottica differente, la probabilità di trovare fondi che battano i loro benchmark per ciascuna delle classi di attività che compongono il nostro portafoglio su un periodo di 10 anni è 1 su Nella lotteria tedesca, vengono estratti ogni settimana 6 numeri su 49. La probabilità di vincita è in questo caso 1 su E più probabile vincere a questa lotteria che ottenere un rendimento attivo persistentemente positivo dal nostro portafoglio multi asset, in un periodo di 10 anni. Perchè il processo di investimento non degeneri in una sorta di lotteria, l investitore deve necessariamente assumere di avere la capacità di selezionare i gestori attivi di successo. Slide 21

23 Indice ETF: la nascita e lo sviluppo ETF: i tradizionali punti di forza ETF e metodi di replica dell indice: Cash vs Swap Gli ETF nella gestione del portafoglio Core Satellite Xmtch: la piattaforma di ETF Credit Suisse Conclusioni e contatti Slide 22

24 Cash Based ETF Il principale metodo di replica dell indice sottostante fà ricorso al mercato di riferimento per acquistare tutti I titoli inclusi nell indice da replicare. Questo metodo, chiamato full replication, consiste nel replicare la composizione dell indice e di adeguarla nel tempo (anche a seguito delle corporate actions ) come prescritto dalle regole di costruzione dell indice, che disciplinano anche il reinvstimento delle cedole e dei dividendi. In alternativa possono essere utilizzate strategie di ottimizzazione, che richiedono di detenere solo una parte dei titoli inlcusi nell indice. L ottimizzazione ha come obiettivo quello di replicare in modo più efficiente la performance dell indice, migliorando al contempo la liquidità del portafoglio. In genere si ricorre all ottimizzazione per replicare indici molto complessi o che includono azioni od obbligazioni poco liquide, per i quali la full replication si rivelerebbe troppo costosa. Gli ETF cash-based sono molto trasparenti, e proprio la trasparenza viene spesso citata dagli investitori come il loro maggiore vantaggio. Il portafoglio di questi fondi viene divulgato interamente e può essere facilmente confrontato con la composizione dell indice replicato. Slide 23

25 Cash Based ETF (2) Gli ETF cash-based (o fisici) replicano la performance dell indice acquistando i titoli sottostanti. Nel seguente esempio è riportata la composizione del portafoglio dell ETF EUE IM Equity (ishares DJ Euro STOXX 50). Top Holdings at TICKER NAME PX LAST POSITION VALUE % Weight FP FP Equity TOTAL SA 41, SAN SM Equity BANCO SANTANDER SA 8, TEF SM Equity TELEFONICA SA 15, SAN FP Equity SANOFI-AVENTIS 46, EOAN GR Equity E.ON AG 25, SIE GR Equity SIEMENS AG-REG 54, ENI IM Equity ENI SPA 18, NOK1V FH Equity NOKIA OYJ 11, BNP FP Equity BNP PARIBAS 49, GSZ FP Equity GDF SUEZ 26, BBVA SM Equity BANCO BILBAO VIZCAYA ARGENTA 8, BAY GR Equity BAYER AG 41, ALV GR Equity ALLIANZ SE-REG 69, FTE FP Equity FRANCE TELECOM SA 16, UCG IM Equity UNICREDIT SPA 2, BAS GR Equity BASF SE 31, UNA NA Equity UNILEVER NV-CVA 17, SAP GR Equity SAP AG 30, Source: Bloomberg. Slide 24

26 Swap Based ETF Un diverso approccio per replicare la performance del sottostante si basa sull utilizzo di strumenti derivati (swap). La figura illustra come la performance dell indice possa essere replicata tramite un total return swap. Il fondo detiene un paniere di titoli azionari la cui composizione è determinata dalla controparte dello swap. In questo esempio, il valore di questo portafoglio aumenta passando da 100 a 105 nel periodo considerato. Il corrispondente indice total return aumenta da 100 a 107. Il risultante pagamento di 5 (Swap Leg I) e di 7 (Swap Leg II) tra l ETF e la controparte dello swap viene compensato. L ETF riceve pertanto un flusso netto di 2 ed il suo Net Asset Value (NAV) raggiunge così il valore di107. La controparte dello swap si assume la responsabilità di pagare la differenza di 2, e per questo detiene in genere un investimento in titoli o in derivati che replica la performance dell indice, coprendo così il rischio derivante da ogni posizione aperta a fronte dello swap. Equity basket performance: Aumenta da 100 a 105 Leg II: Riceve 7 ETF = +2 NAV of ETF: = 107 Leg I: Paga 5 Swap Counterparty Total return Index performance: Aumenta da 100 a107 Slide 25

27 Swap Based ETF (2) È importante notare che il paniere dei titoli detenuti dall ETF non contiene i titoli di cui si compone l indice replicato. Al contrario, questo portafoglio contiene una selezione di titoli liquidi decisa dalla banca d investimento che funge da controparte dello swap, lo stesso swap consente all ETF di replicare l andamento dell indice sottostante. L effettiva composizione del portafoglio detenuto dall ETF è riportata nel report annuale, e può differire in modo significativo dalla composizione dell indice. Nella maggior parte dei casi questa consiste in titoli poco costosi da prendere in prestito. Negli ETF swap-based, la replica dell indice è effettivamente data in outsourcing alla banca d investimento che offre lo swap. Il rischio di controparte è limitato al 10% dalla normativa UCITS III, ma diversi emittenti di ETF applicano un limite inferiore. La facoltà di strutturare un fondo che vuole replicare il rendimenti dell indice sottostante senza possederne direttamente I titoli di cui si compone, consente ad alcuni ETFs di essere conformi ai dettami della normativa UCITS III inerenti la diversificazione di portafoglio e la tipologia di attività finanziarie detenute. I 19 ETF che replicano gli indici settoriali DJ STOXX 600 sono dei buoni esempi, essendo conformi alla diretiva UCITS III nonostante i titoli di cui si compongono gli indici sottostanti abbiamo pesi che eccedono i limiti della UCITS III. Tutti gli ETF sulle Commodity sono esempi di come una struttura basata sugli swap sia il mezzo per istituire fondi conformi alla direttiva UCITS III che replicano indici interamente costituiti da contratti futures. Slide 26

28 Swap Based ETF (3) I titoli detenuti da un ETF swap-based sono resi noti nel report annuale del fondo. Questo esempio mostra la composizione del portafoglio dell ETF XESX IM Equity (db x-trackers DJ Euro STOXX 50 ETF). Source: db x-trackers, Unaudited Semi-Annual Report,Statement of Investments as at 30 June Slide 27

29 Indice ETF: la nascita e lo sviluppo ETF: i tradizionali punti di forza ETF e metodi di replica dell indice: Cash vs Swap Gli ETF nella gestione del portafoglio Core Satellite Xmtch: la piattaforma di ETF Credit Suisse Conclusioni e contatti Slide 28

30 La maggior parte delle volte la gestione attiva di portafoglio è sottoposta a vincoli stringenti che limitano la possibilità del gestore di discostarsi dal suo benchmark Conseguentemente solo una piccola parte del portafoglio è gestita in modo attivo, essendo la parte prevalente investita in modo da replicare passivamente il benchmark, formando così in aggregato un portafoglio con basso tracking error. Ad esempio una gestione attiva con vincolo di tracking error del 5% è effettivamente una gestione passiva al 95%. Al contempo un alta commissione di gestione attiva viene pagata sull intero portafoglio. Da una parte questo approccio non è efficiente in quanto porta a sostenere alte commissioni di gestione. Dall altra non favorisce il conseguimento di una overperformance, ponendo limiti alla capacità del gestore di effettuare scommesse attive. Invece di procedere in questo modo è possibile associare in modo ottimale la gestione attiva a quella passiva, traendo il meglio da entrambe, attraverso l approccio core-satellite. Slide 29

31 L approccio core-satellite consiste nel dividere il portafoglio globale (P) in una componente gestita passivamente (C) ed in una componente attiva (S), che genera un più alto livello di tracking error P = ws + ( 1 w)c Componente Satellite Gestita in modo attivo, tipicamente investita in mercati meno efficienti da gestori dalla più alta specializzazione (Alpha management) Componente Core Gestita in modo passivo, tipicamente investita in un puro portafoglio indicizzato (Beta management) Se assumiamo che il portafoglio core replichi perfettamente il benchmark (B), ovvero che C = B, è possibile definire l active return in questo modo: P B = ( B) w S Al contempo è possibile definire il tracking error del portafoglio rispetto al suo benchmark nel modo seguente: ( P) = var( P B) = w var( S B) wte( S) TE = Slide 30

32 Per illustrare il beneficio di questo approccio si consideri ad esempio un investitore con un risk budget tale da concedere un tracking error del 5% al gestore del portafoglio Due opzioni sono possibili: 1. L investitore seleziona un gestore attivo con tracking error pari al 5%, cui affida l intero portafoglio con un costo annuo in termini di managment fee dello 0,80%; 2. L investitore forma un portafoglio core passivo il cui costo annuo in termini di management fee è dello 0,20%, costituito dal 75% dell intero portafoglio, ed investe il 25% rimanente in una gestione aggressiva (portafoglio satellite), con tracking error scelto in modo tale da soddisfare il vincolo riferito all intero portafoglio (5%). In questo caso il tracking error del portafoglio satellite è calcolabile nel modo seguente: TE ( S ) = TE w ( P) = 5% 25% = 20% Il vantaggio che la seconda opzione offre in termini di costo è dello 0.45% annuo, come esposto nella tabella che segue: Core Satellite Portafoglio globale Peso 75% 25% 100% Tracking error 0% 20% 5% (0% x 0, % x 0,25 Commissioni di gestione 20 bps 80 bps 35 bps (20 x 0, x 0,25 Slide 31

33 Nell adozione della strategia core-satellite è necessario determinare la proporzione ottimale w* dell investimento nel portafoglio satellite relativamente alla frazione investita nel portafoglio core Questo problema può essere risolto utilizzando una semplice analisi media-varianza attraverso l ottimizzazione della seguente funzione di utilità: U = E 2 2 ( P B) λσ ( P B) = IR( P) TE( P) λte ( P) Dove IR(P) è l information ratio del portafoglio P rispetto al benchmark: e l è la misura dell avversione al rischio della gestione attiva dell investitore. Il valore ottimale della proporzione w* da investire nel portafoglio satellite è allora così determinato: IR ( P) E = σ ( P B) ( P B) E = TE ( P B) ( P) w * = 2λ IR TE ( S) = % = 25% È importante notare che quando il portafoglio core replica perfettamente il benchmark, l information ratio dell intero portafoglio IR(P) è indipendente dalla proporzione investita nel portafoglio core e pari all information ratio del portafoglio satellite, IR(S). [ ws + ( 1 w) C B] [ ws + ( 1 w) C B] ( S B) ( S ) E we IR ( P) = = = σ wte IR( S ) Slide 32

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

La gestione tattica di un portafoglio target volatility

La gestione tattica di un portafoglio target volatility La gestione del Portfolio tattico e Money Management La gestione tattica di un portafoglio target volatility Relatore: Federico Pitocco Business Development Manager Morningstar Investment Management Europe

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

AZ Commodity Trading. luglio 2012. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012

AZ Commodity Trading. luglio 2012. Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012 AZ Commodity Trading luglio 2012 Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Settembre 2012 1 A CHI SI RIVOLGE PER CHI VUOLE COGLIERE LE OPPORTUNITA DEL MERCATO DELLE COMMODITY CON L OBIETTIVO

Dettagli

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR

Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Hedge e Ucits alternativi: trend, opportunità e rischi Alessandra Manuli, Amministratore Delegato Hedge Invest SGR Milano, 8 aprile 2014 1 Hedge e Ucits alternativi: trend 2 Hedge e Ucits alternativi:

Dettagli

Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri

Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri Interactive Brokers presenta Dinamica negoziazioni su prodotti stranieri Alessandro Bartoli, Interactive Brokers Il webinar inizia alle 18:00 CET webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars Member

Dettagli

Interactive Brokers presents

Interactive Brokers presents Interactive Brokers presents Il programma Stock Yield Enhancement Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch Il webinar inizia alle 18:00 CET webinars@interactivebrokers.com

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 21:11:57 MTA Societa' : BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA Identificativo Informazione Regolamentata : 59704 Nome utilizzatore

Dettagli

Portfolio Analyst. Interactive Brokers presenta. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers. Il webinar inizia alle 18:00 CET

Portfolio Analyst. Interactive Brokers presenta. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers. Il webinar inizia alle 18:00 CET Interactive Brokers presenta Portfolio Analyst Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch Il webinar inizia alle 18:00 CET webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A.

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A. This announcement is not an offer for sale of securities in the United States. The securities referred to herein may not be sold in the United States absent registration or an exemption from registration

Dettagli

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch.

Interactive Brokers. Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex. Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch. Interactive Brokers presenta: Rendiconti in dettaglio: P/L e Forex Alessandro Bartoli, Interactive Brokers abartoli@interactivebrokers.ch webinars@interactivebrokers.com www.ibkr.com/webinars Member SIPC

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità

Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Nuovi trend per gli investimenti istituzionali: strategie attive-sistematiche e a bassa volatilità Oliver Buquicchio Responsabile Investitori Istituzionali BNP Paribas Equities and Derivatives THEAM all

Dettagli

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares Per investitori italiani Presentazione degli ETF ishares Perché scegliere gli ETF? Vantaggi degli ETF Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori gestiscono il proprio

Dettagli

STRAEGIE DI INVESTIMENTO NEI SEGMENTI DI CAPITALIZZAZIONE DEL MERCATO AZIONARIO. Enrico Camerini, Head of CS ETF - Italy. Rimini, 19 maggio 2011

STRAEGIE DI INVESTIMENTO NEI SEGMENTI DI CAPITALIZZAZIONE DEL MERCATO AZIONARIO. Enrico Camerini, Head of CS ETF - Italy. Rimini, 19 maggio 2011 STRAEGIE DI INVESTIMENTO NEI SEGMENTI DI CAPITALIZZAZIONE DEL MERCATO AZIONARIO Enrico Camerini, Head of CS ETF - Italy Rimini, 19 maggio 2011 Esposizione al mercato: Standard o Total Market? Un investitore

Dettagli

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 1 Uno sguardo sul mondo 2 L evoluzione

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE IL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI ORDINARIE E DI RISPARMIO NEL RAPPORTO DI 1 AZIONE NUOVA OGNI 100 ESISTENTI

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE IL RAGGRUPPAMENTO DELLE AZIONI ORDINARIE E DI RISPARMIO NEL RAPPORTO DI 1 AZIONE NUOVA OGNI 100 ESISTENTI NOT FOR PUBLICATION OR DISTRIBUTION, DIRECTLY OR INDIRECTLY, IN, OR INTO, THE UNITED PRESS RELEASE COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BANCA CARIGE L ASSEMBLEA ORDINARIA HA APPROVATO: IL BILANCIO

Dettagli

L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative

L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative L investimento azionario nei portafogli istituzionali: le opportunità offerte da strategie alternative Marzio Zocca Responsabile Clienti Istituzionali Azimut Consulenza Sim Santander 2008 100.0% 100.0%

Dettagli

Le linee di gestione. Aprile 2014

Le linee di gestione. Aprile 2014 Le linee di gestione Aprile 2014 Obiettivi OBIETTIVO CONSERVAZIONE RENDIMENTO A SCADENZA CORRELAZIONE Protezione del capitale Smoothing downside risk Low volatility Coupon cash flow generation Correlation

Dettagli

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares.

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. Nota stampa Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. 17 novembre 2009 Se doveste avventurarvi per un lungo viaggio, scegliereste un automobile del 1957 o una superaccessoriata berlina del

Dettagli

PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO. Presentazione degli ETF e di ishares

PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO. Presentazione degli ETF e di ishares PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO Presentazione degli ETF e di ishares Perché scegliere gli ETF? Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Parte II del Prospetto Informativo Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio

Dettagli

Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010. Bologna, 11 Novembre 2010

Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010. Bologna, 11 Novembre 2010 Presentazione Conference call Risultati 3Q 2010 Bologna, 11 Novembre 2010 2 Disclaimer This presentation contains forwards-looking information and statements about IGD SIIQ SPA and its Group. Forward-looking

Dettagli

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti

Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Utilizzo degli ETF nella costruzione di portafogli diversificati e efficienti Fausto Tenini - Analista Quantitativo presso Ufficio Studi MF-MilanoFinanza - Prof. presso Univ. Statale di Milano, facoltà

Dettagli

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK t +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 spa-etf.com 2007 SPA ETF Europe Ltd SPA ETF Europe Ltd. is an appointed representative of London & Capital

Dettagli

DEUTSCHE BANK LANCIA IN ITALIA IL PRIMO FONDO A GESTIONE QUANTITATIVA INTERAMENTE INVESTITO IN UN PANIERE DIVERSIFICATO DI EXCHANGE TRADED FUNDS (ETF)

DEUTSCHE BANK LANCIA IN ITALIA IL PRIMO FONDO A GESTIONE QUANTITATIVA INTERAMENTE INVESTITO IN UN PANIERE DIVERSIFICATO DI EXCHANGE TRADED FUNDS (ETF) Comunicato stampa DEUTSCHE BANK LANCIA IN ITALIA IL PRIMO FONDO A GESTIONE QUANTITATIVA INTERAMENTE INVESTITO IN UN PANIERE DIVERSIFICATO DI EXCHANGE TRADED FUNDS (ETF) Milano, 16 Giugno 2009 Deutsche

Dettagli

PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO E DEL SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVI ALL OFFERTA IN OPZIONE DI BANCA CARIGE

PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO E DEL SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVI ALL OFFERTA IN OPZIONE DI BANCA CARIGE IL PRESENTE COMUNICATO NON È DESTINATO ALLA PUBBLICAZIONE, DISTRIBUZIONE O CIRCOLAZIONE, DIRETTA O INDIRETTA, NEGLI STATI UNITI D AMERICA, CANADA, AUSTRALIA O GIAPPONE O IN QUALSIASI ALTRO PAESE NEL QUALE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM DATA VALIDITA : dal 28/02/2013 Art. 1 Gli aspetti generali del Fondo interno La Compagnia costituisce e gestisce, secondo le modalità del presente Regolamento,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A.

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A. This announcement is not an offer for sale of securities in the United States. The securities referred to herein may not be sold in the United States absent registration or an exemption from registration

Dettagli

PRESENTAZIONE DEI FONDI DI FONDI HEDGE A BASSA VOLATILITÀ. Lodi, Agosto 2007

PRESENTAZIONE DEI FONDI DI FONDI HEDGE A BASSA VOLATILITÀ. Lodi, Agosto 2007 PRESENTAZIONE DEI FONDI DI FONDI HEDGE A BASSA VOLATILITÀ Lodi, Agosto 2007 1 Numero di hedge funds nel mondo (dati dal 1990 al 2006) Circa 8.000 diversi hedge funds operativi a livello mondiale 10.000

Dettagli

MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates

MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates Merrill lynch Trilogy 100 Plus certificates MerrIll lynch TrIlogy 100 Plus certificates capital ProTecTion Global Markets & Investment Banking Global Research Global Wealth Management 1 Merrill Lynch Cash

Dettagli

Agosto 2015 Marzo 2015

Agosto 2015 Marzo 2015 Agosto 2015 Marzo 2015 Caratteristiche OEIC (Sicav Inglese) Disponibili solo sulla sicav di diritto inglese 6 comparti azionari 9 comparti obbligazionari 3 valute di investimento: euro / usd / gbp Stacco

Dettagli

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Per Consulenti E Investitori Qualificati Strategic Solutions Schroder Global Diversified Growth Fund Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Quando gli strumenti classici non bastano

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori

Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori Marcello Chelli Head of Listed Products - Italy Société Générale Investire in borsa: come farlo con gli strumenti a disposizione dei risparmiatori Milano, 12 aprile 2008 1 Avvertenze Nessuna informazione

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

Best Styles: premi al rischio negli investimenti azionari

Best Styles: premi al rischio negli investimenti azionari Strategia Best Styles: premi al rischio negli investimenti azionari La gestione dei premi al rischio è una strategia comunemente adottata negli investimenti obbligazionari e valutari. Per il comparto azionario

Dettagli

UN FONDO, TRE SEMPLICI MODI PER INVESTIRE

UN FONDO, TRE SEMPLICI MODI PER INVESTIRE AD USO ESCLUSIVO DEI CLIENTI PROFESSIONALI E DEGLI INVESTITORI QUALIFICATI UN FONDO, TRE SEMPLICI MODI PER INVESTIRE BLACKROCK GLOBAL FUNDS (BGF) GLOBAL MULTI-ASSET INCOME FUND Un fondo, tre possibili

Dettagli

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire

Allianz Reddito Euro. Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro. Dieci validi motivi per investire Allianz Reddito Euro Dieci validi motivi per investire Il punto di riferimento per investire nel mercato obbligazionario euro Il mercato obbligazionario negli ultimi anni ha registrato profonde trasformazioni:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A.

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A. This announcement is not an offer for sale of securities in the United States. The securities referred to herein may not be sold in the United States absent registration or an exemption from registration

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

UBI Banca. Incontra Schroders. Carlo Trabattoni Responsabile Distribuzione Retail Europa Continentale

UBI Banca. Incontra Schroders. Carlo Trabattoni Responsabile Distribuzione Retail Europa Continentale UBI Banca Incontra Schroders Carlo Trabattoni Responsabile Distribuzione Retail Europa Continentale Cosa è successo dall inizio del 2008 Contesto particolarmente sfavorevole per le vendite dei fondi d

Dettagli

07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione.

07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione. COMUNICATO STAMPA 07 giugno 2006 - api - anonima petroli italiana S.p.A.: al via il 12 giugno l Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione. Sconto del 5% per Dipendenti, Gestori Qualificati e Retisti

Dettagli

I vantaggi delle strategie hedge nei portafogli istituzionali

I vantaggi delle strategie hedge nei portafogli istituzionali I vantaggi delle strategie hedge nei portafogli istituzionali Itinerari Previdenziali Michele Pacciana Documento riservato agli investitori istituzionali partecipanti al convegno Itinerari Previdenziali

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

ETF e segmento MTF. Marcello CHELLI Responsabile MTF Borsa Italiana Spa. 8 maggio 2004 Palazzo Mezzanotte - Milano TOL Expo

ETF e segmento MTF. Marcello CHELLI Responsabile MTF Borsa Italiana Spa. 8 maggio 2004 Palazzo Mezzanotte - Milano TOL Expo ETF e segmento MTF Marcello CHELLI Responsabile MTF Borsa Italiana Spa 8 maggio 2004 Palazzo Mezzanotte - Milano TOL Expo ETF e segmento MTF Contenuti Che cos è un ETF Il meccanismo di Creation / Redemption

Dettagli

Con la giusta strategia ogni mese può essere un mese speciale.

Con la giusta strategia ogni mese può essere un mese speciale. riconoscimento e di distribuzione delle cedole, fai leggere ai tuoi Clienti il Prospetto dei Fondi, Challenge Funds di Mediolanum International Funds e del Sistema Mediolanum Fondi Italia di Mediolanum

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori di questo Comparto. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni contenute

Dettagli

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK In un universo degli investimenti sempre più complesso, il nostro obiettivo rimane invariato:

Dettagli

AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI ITALIANI. PRESENTAZIONE DEGLI ETF E DI ishares

AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI ITALIANI. PRESENTAZIONE DEGLI ETF E DI ishares AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI ITALIANI PRESENTAZIONE DEGLI ETF E DI ishares Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori gestiscono il proprio portafoglio. Gli

Dettagli

Osservatorio ETF. Secondo trimestre 2014 aprile giugno

Osservatorio ETF. Secondo trimestre 2014 aprile giugno Osservatorio Secondo trimestre aprile giugno Contenuti plus Novità del trimestre pag. 3 Nuovi strumenti sul mercato italiano pag. 4 Andamento degli scambi pag. 5 Liquidità Spread pag. 6 Patrimonio investito

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

La costruzione di un portafoglio ed il ruolo degli ETF

La costruzione di un portafoglio ed il ruolo degli ETF La costruzione di un portafoglio ed il ruolo degli ETF Prof. Elena Beccalli, Milano ETF DAY Milano, 24 ottobre 2013 Il problema dell'investitore Condizioni di incertezza: riferimento ai dati storici, ma

Dettagli

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.18306. 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.18306 03 Novembre 2015 MOT - DomesticMOT Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : IVS GROUP Oggetto : CHIUSURA ANTICIPATA PERIODO DI DISTRIBUZIONE DEL PRESTITO "IVS

Dettagli

Get Instant Access to ebook Guida Agli Etf PDF at Our Huge Library GUIDA AGLI ETF PDF. ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF

Get Instant Access to ebook Guida Agli Etf PDF at Our Huge Library GUIDA AGLI ETF PDF. ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF GUIDA AGLI ETF PDF ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF GUIDA AGLI ETF PDF - Are you searching for Guida Agli Etf Books? Now, you will be happy that at this time Guida Agli Etf PDF is available at our online

Dettagli

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Contenuti 1. Tendenze nel Settore degli Investitori Previdenziali 2. Soluzioni Assicurativo/Finanziarie

Dettagli

Performance e volatilità delle principali asset class nel 2012

Performance e volatilità delle principali asset class nel 2012 Performance e volatilità delle principali asset class nel 2012 Sono stati utilizzati i seguenti indici per le varie asset class: Euro Cash Indices Libor Total return 3 Months (Cash), EuroStoxx in Euro

Dettagli

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo

Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Economia dei mercati mobiliari e finanziamenti di aziende Risparmio gestito e stili di gestione Dott. Sergio Paris - Università degli Studi di Bergamo Gli stili di gestione Stile di gestione come espressione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT

COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT PERIODO DI ADESIONE ALL OFFERTA DAL 25 GENNAIO 2016 AL 16 FEBBRAIO 2016 SALVO PROROGA O RIAPERTURA DELL OFFERTA DATA

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

28 ottobre 2011. Alberto Luraschi Portfolio Manager Global Strategies & Total Return

28 ottobre 2011. Alberto Luraschi Portfolio Manager Global Strategies & Total Return GESTIONE DI PORTAFOGLI E RISCHIO: IL RUOLO DEGLI ETF. 28 ottobre 2011 Alberto Luraschi Portfolio Manager Global Strategies & Total Return Dai prodotti benchmarked Profili di mercato ai prodotti flessibili

Dettagli

18 novembre 2014. La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina

18 novembre 2014. La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina 18 novembre 2014 La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina Costruire un portafoglio? REGOLE BASE IDENTIFICARE GLI OBIETTIVI INVESTIMENTO E RISCHIO IDONEO ORIZZONTE TEMPORALE Asset allocation Diversificazione

Dettagli

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso

Carry Strategies. Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Carry Strategies Fondo con alto livello di delega e profilo di rischio basso Versione riservata ai Financial Partner ad esclusivo uso interno Maggio 2014 La posizione di Carry Strategies nell offerta AzFund

Dettagli

Not for release, publication or distribution, directly or indirectly, in Australia, Canada, Japan or the United States of America

Not for release, publication or distribution, directly or indirectly, in Australia, Canada, Japan or the United States of America COMUNICATO STAMPA MASSIMO ZANETTI BEVERAGE GROUP: approvazione da parte della CONSOB del Prospetto relativo all Offerta Globale di Vendita e Sottoscrizione e all ammissione a quotazione in Borsa ("Offerta

Dettagli

db x-trackers Strategie ad alto dividendo A Passion to Perform.

db x-trackers Strategie ad alto dividendo A Passion to Perform. db x-trackers Strategie ad alto dividendo Exchange Traded Funds su DJ EURO STOXX Select Dividend 30 Index DJ STOXX Global Select Dividend 100 Index A Passion to Perform. Strategia ad alto dividendo Nel

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA GESTIONE ISTITUZIONALE

LE NUOVE FRONTIERE DELLA GESTIONE ISTITUZIONALE LE NUOVE FRONTIERE DELLA GESTIONE ISTITUZIONALE V Itinerario Previdenziale Spagna, 2 Ottobre 2011 Fabrizio Salvaggio Cross Asset Solutions DISCLAIMER Il presente documento ha finalità di carattere meramente

Dettagli

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE DOCUMENTO PUBBLICITARIO TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE CON BGF FIXED INCOME GLOBAL OPPORTUNITIES FUND (FIGO) È un nuovo mondo per i mercati obbligazionari. È quindi giunto il momento di considerare un approccio

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

ANIMA Holding: approvazione di CONSOB del Prospetto Informativo relativo all Offerta Pubblica di Vendita e all ammissione a quotazione in Borsa.

ANIMA Holding: approvazione di CONSOB del Prospetto Informativo relativo all Offerta Pubblica di Vendita e all ammissione a quotazione in Borsa. NOT FOR RELEASE, PUBLICATION OR DISTRIBUTION, IN WHOLE OR IN PART, DIRECTLY OR INDIRECTLY, IN OR INTO OR FROM THE UNITED STATES, CANADA, AUSTRALIA, JAPAN OR ANY JURISDICTION WHERE TO DO SO WOULD CONSTITUTE

Dettagli

Leading the Intelligent ETF Revolution

Leading the Intelligent ETF Revolution Gli ETF Intelligent Index di Invesco PowerShares Il valore della selezione Leading the Intelligent ETF Revolution Il presente documento è destinato esclusivamente agli investitori professionali e non può

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A.

COMUNICATO STAMPA OVS S.p.A. This announcement is not an offer for sale of securities in the United States. The securities referred to herein may not be sold in the United States absent registration or an exemption from registration

Dettagli

La Parte II del Prospetto, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte II del Prospetto, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE PARTE II DEL PROSPETTO ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI DEI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager

Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Comparto della SICAV irlandese Hedge Invest International Funds PLC, per la quale Hedge Invest SGR ricopre il ruolo di Investment Manager Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax.

Dettagli

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari

Schroder International Selection Fund SICAV. Contatti: www.schroders.it per investitori privati www.schrodersportal.it per consulenti finanziari Maggio 2015 Materiale di Marketing Schroder International Selection Fund SICAV Mappa dei comparti 100% ASSET MANAGER T R U S T E D H E R I T A G E A D V A N C E D T H I N K I N G Il Gruppo Schroders Fondato

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20079-2-2015

Informazione Regolamentata n. 20079-2-2015 Informazione Regolamentata n. 20079-2-2015 Data/Ora Ricezione 13 Novembre 2015 19:10:18 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : H-FARM S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata :

Dettagli

Esposizione dei fondi BlackRock ai titoli greci Gamme BlackRock Global Funds (BGF) e BlackRock Strategic Funds (BSF) A solo scopo informativo - Al 29

Esposizione dei fondi BlackRock ai titoli greci Gamme BlackRock Global Funds (BGF) e BlackRock Strategic Funds (BSF) A solo scopo informativo - Al 29 Esposizione dei fondi BlackRock ai titoli greci Gamme BlackRock Global Funds (BGF) e BlackRock Strategic Funds (BSF) A solo scopo informativo - Al 29 giugno 2015 Esposizione dei comparti BGF e BSF ai titoli

Dettagli

RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA

RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA RELAZIONE SULLA CONGRUITÀ DEL RAPPORTO DI CAMBIO REDATTA PER SANPAOLO IMI S.P.A., AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES CODICE CIVILE, DA PRICEWATERHOUSECOOPERS S.P.A. [QUESTA PAGINA È STATA LASCIATA INTENZIONALMENTE

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Responsabile ishares Italia November 2014 For professional clients / qualified investors only Leadership globale Il

Dettagli

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Marco Piersimoni Roma 30 Settembre 2014 Indice 1. Problema di investimento del risparmiatore italiano 2. Una possibile soluzione: Pictet Multi Asset Global

Dettagli

BlackRock Global Funds (BGF)

BlackRock Global Funds (BGF) BlackRock Global Funds (BGF) BGF European Equity Income Fund Luglio 2014 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI BGF European Equity Income Fund Caratteristiche Generali Portfolio

Dettagli

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products

Certificati Vontobel. Dynamics. Sector Rotation su azioni. Vontobel Derivative Products Certificati Vontobel Dynamics Sector Rotation su azioni Vontobel Derivative Products Certificati strategici Vontobel 1 Sommario La Sua idea la nostra soluzione 2 La strategia di investimento dinamica

Dettagli

ETF Portfolio Una gestione di portafoglio professionale attraverso l impiego di Exchange Traded Fund (ETF)

ETF Portfolio Una gestione di portafoglio professionale attraverso l impiego di Exchange Traded Fund (ETF) ETF Portfolio Una gestione di portafoglio professionale attraverso l impiego di Exchange Traded Fund (ETF) Ricerca costante di rendimenti limitando al contempo la volatilità Milano, 26 Gennaio 2016 Avvertenze.

Dettagli

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive Stefano Bestetti, director Hedge Invest Sgr 26 settembre 2013, Milano Investimenti

Dettagli

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO Agenzie di Rating: società indipendenti che esprimono giudizi (rating) relativi al merito creditizio degli strumenti finanziari di natura

Dettagli

la nuova index Uninvest ENERGY

la nuova index Uninvest ENERGY Direzione Centrale Commerciale e Marketing Sviluppo Vita la nuova index Uninvest ENERGY la la nuova index Uninvest ENERGY durata 6 anni premio minimo: 5.000 periodo di collocamento: 27 febbraio 5 aprile

Dettagli

GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO

GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO GESTIONE DI UN PORTAFOGLIO OBBLIGAZIONARIO Dipartimento di Economia Perugia, 22 maggio 2015 Augustum Opus SIM, founded in 2009, is an asset management company (Consob regulated) and has a registered capital

Dettagli

SPECIALE FONDI INTERNI - EUROQUOTA MARZO 15

SPECIALE FONDI INTERNI - EUROQUOTA MARZO 15 mar-14 apr-14 mag-14 lug-14 ago-14 ott-14 nov-14 gen-15 feb-15 mar-12 giu-12 set-12 dic-12 mar-13 giu-13 set-13 dic-13 mar-14 Categoria Fondo Prodotti assicurativi legati al Fondo Obiettivo Asset Allocation

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

La gestione attiva nei mercati obbligazionari: Conviction è la parola chiave

La gestione attiva nei mercati obbligazionari: Conviction è la parola chiave Active Marzo Management 2015 La gestione attiva nei mercati obbligazionari: Conviction è la parola chiave Mauro Vittorangeli CIO Conviction Fixed Income e Senior Portfolio Manager Le politiche monetarie

Dettagli

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures

Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Strategie operative con i futures sull'indice S&P/MIB e gli IDEM Stock Futures Roberto Del Conte Borsa Italiana Spa 7 Maggio 2004 Milano Trading Online Expo Contenuti I contratti Futures Idem Stock Futures

Dettagli

Fideuram Omnia. 1 - Un mondo di soluzioni, un unico contratto. Febbraio 2015. Ad uso esclusivo del private banker

Fideuram Omnia. 1 - Un mondo di soluzioni, un unico contratto. Febbraio 2015. Ad uso esclusivo del private banker Fideuram Omnia 1 - Un mondo di soluzioni, un unico contratto Febbraio 2015 Ad uso esclusivo del private banker Perché Fideuram Omnia Fideuram Omnia un mondo di soluzioni, un unico contratto. La gestione

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014

INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014 INFORMATIVA EMITTENTI N. 39 /2014 Data: 17/07/2014 Ora: 18:15 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Comunicato Stampa: FINECOBANK: ESERCITATA L OPZIONE GREENSHOE Press Release: FINECOBANK: EXERCISE OF THE

Dettagli