ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella Zanetti Lisa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella 252391 Zanetti Lisa 252537"

Transcript

1 AREA DI S. BASILIO VALUTAZIONE DELLA FATTIBILITA ECONOMICA DEL PROGETTO ClaSARCH _ Valutazione economica del progetto _ prof. Ezio Micelli _ Studentesse: Diana Fiorella Zanetti Lisa

2 UNIVERSITA L Università di Architettura di Venezia ha l esigenza di realizzare nuovi spazi per attività a supporto dell attività didattica, quali: - Auditorium - Sala conferenze - Sala espositiva Entrambe queste attività rappresentano una voce passiva all interno del processo di realizzazione dell intervento. L Università decide allora di inserire, all interno del progetto, alcune attività collegate alle funzioni che il nuovo edificio ospiterà. Tali attività consentiranno di vendere porzioni dell immobile ottenendo quindi dei ricavi dall intervento. Le attività complementari sono: - Ristorante -Bar -Libreria esigenze ATTIVITA PRINCIPALI ATTIVITA COMPLEMENTARI - Auditorium: 500 posti - Sala conferenze: 100 posti - Sala espositiva: 350 mq - Spazi comuni - Ristorante: 100 posti - Bar: 200 mq - Libreria: 200 mq

3 DIVERSO RAPPORTO TRA I SOGGETTI strategie di realizzazione L UNIVERSITÀ REALIZZA DA SOLA L INTERO INTERVENTO SUL TERRENO DI SUA PROPRIETA L UNIVERSITÀ VENDE PARTE DEL TERRENO DI SUA PROPRIETÀ AD UN PRIVATO E CON I RICAVI DELLA VENDITA REALIZZERA PARTE DEL SUO PROGETTO. L UNIVERSITÀ DA IN CONCESSIONE L AREA AD UN PRIVATO CHE REALIZZA L OPERA E LA GESTISCE PER UN NUMERO DI ANNI TALI DA RIENTRARE DELL INVESTIMENTO INIZIALE PIU L UTILE DEL PROMOTORE.

4 1 UNICO SOGGETTO L UNIVERSITA prima strategia - ha la necessità di realizzare nuove strutture a supporto dell attività didattica - vuole aumentare il suo patrimonio immobiliare cercando di minimizzare i costi dell investimento - realizza l intervento con i soldi che ricava dalla vendita di alcune porzioni di edificio che possono essere vendute perché progettate con una certa autonomia funzionale

5 1 PLANIMETRIE Spazi che vengono venduti Spazi necessari all università Spazi di servizio, collegamento Mq da realizzare: mq Mq commerciali: 765 mq di ristorazione 354 mq di negozi Il progetto PLANIMETRIA PIANTA PIANO TERRA PIANTA PIANO PRIMO

6 1 NEGOZI DIMENSIONE 100 mq dimensione maggiore rispetto al taglio medio dei negozi a Venezia ma necessaria per l attività che deve contenere - Il valore di mercato dei negozi dipende: ATTIVITA redditività inferiore rispetto ad altre attività mercato sicuro rispetto alla posizione = - dall attività commerciale POSIZIONE vicina alle sedi dell università di architettura e Cà Foscari che garantisce una clientela sicura lungo la fondamenta sul Canale della Giudecca che da previsione del PRG diventerà il nuovo parco pubblico di Venezia grande vetrina sulla fondamenta + - dalla dimensione del negozio - dalla posizione di passaggio - dalla vetrina ricavi Valore di mercato VALORI MERCATO DEI NEGOZI Valore inimo Valore massimo Casi di studio Negozi di piccola dimensione sono maggiormente apprezzati dal mercato e quindi hanno valori di compravendita maggiori ,00 /mq

7 1 COSTO COSTRUZIONE L intervento prevede la realizzazione di superfici con caratteristiche simili alla tipologia : - Edificio Multisala cinematografica (D13) 720 mq (Auditorium, sala conferenze, hall) - Villa singola di pregio (A6) 661 mq (Bar, ristorante) costo di produzione - Fabbricato per uffici a pianta quadrata (D1) mq (Libreria, sala espositiva, spazi comuni) - Urbanizzazione complesso residenziale (I10) mq (Sistemazioni esterne) LIBRERIA SALA ESPOSITIVA SPAZI COMUNI SISTEMAZIONE ESTERNA TOTALE ATTIVITA AUDITORIUM SALA CONFERENZE BAR - RISTORANTE QUANTITA (mq) posti 661, , COSTO UNITARIO ( /mq) 8.210, , ,00 46,00 COSTO TOTALE ( ) , , , ,

8 1 Quantità Valore unitario Valore totale ricavi costo produzione Ricavi Bar - Ristorante 921, , ,00 Libreria 510, , ,00 Articolazione delle vendite (valori %) Totale ricavi R ,00 Costi Costo dell'area 0,00 0,00 0,00 Costo di costruzione Auditorium - Sala Conferenze 600, , ,00 Bar - Ristorante 661, , ,00 Libreria - Sala Espositiva - Spazi comuni 1.140, , ,00 Verde 2.520,00-45, ,00 Totale costo di costruzione ,00 Articolazione dei costi (valori %) Quantità Valore unitario Valore totale Oneri concessori Oneri di urbanizzazione primaria - secondaria ,00-20, ,00 Contributo sul costo di costruzione 2.575,00-16, ,00 Spese tecniche e generali 15% Cc ,00 Spese di commercializzazione 1% R ,00 Totale Costo di Produzione Cp ,00

9 1 COSTO COSTRUZIONE cronoprogramma

10 1 REALIZZAZIONE OPERA TIR 0,2% (+1,2%anno) VAN INTERVENTO ECONOMICAMENTE NON FATTIBILE piano economico finanziario piano economico finanziario

11 2 SEPARAZIONE DEL PROGETTO IL PRIVATO seconda strategia - acquista la quota di terreno necessaria per la realizzazione del suo progetto - sopraeleva di un piano il precedente progetto per sfruttare al massimo le potenzialità edificatorie dell area - il progetto contiene al suo interno funzioni legate a: ristorazione commercio direzionale

12 2 Area intervento Stazione FS Santa Marta San Sebastiano Piazzale Roma Strada carrabile Fermata vaporetto l intorno

13 2 Soggetti interessati - obiettivi Individuazione dei decisori chiave per l avvio del processo Proprietario Università di architettura Vuole massimizzare il valore della proprietà Vuole costruire l auditorium Promotore Soggetto privato Vuole massimizzare il suo profitto Pubblica amministrazione E interessata a promuovere lo sviluppo di quell area per dare avvio alla riqualificazione dell area sud-ovest di Venezia

14 2 Il P.R.G. di Venezia prevede la riorganizzazione dell area dello scalo di S.Basilio in forma di parco pubblico rimuovendo il collegamento ferroviario e carraio, conservando tuttavia la possibilità di attracco delle navi. In particolare nell area di intervento prevede: - la demolizione dei Magazzini Frigoriferi e la riedificazione di un nuovo edificio con: altezza < 10 mt volume complessivo < mc - l inserimento di destinazioni d uso compatibili con: uffici direzionali attrezzature per l istruzione attrezzature culturali attrezzature associative attrezzature ricreative p.r.g. attività manifatturiere residenza

15 2 SUPERFICI DA REALIZZARE quantità di progetto INTERVENTO PUBBLICO INTERVENTO PRIVATO INTERVENTO PUBBLICO-PRIVATO Superficie Altezza Volume Piano terra Auditorium 620,00 5, ,00 Bar 225,00 4,20 945,00 Ristorante 436,00 3, ,40 Negozio 101,00 3,60 363,60 Spazi comuni 260,00 3,40 884,00 Piano primo Uffici 700,00 3, ,00 Spazi comuni 100,00 3,40 340,00 Piano secondo Uffici 700,00 3, ,00 Spazi comuni 100,00 3,40 340,00 Totale 3.242,00 33, ,00 Opere esterne Sistemazione esterna 2.040,00 Verde pubblico 480,00

16 2 NEGOZI Ricavi FONTE DIRETTA: INTERVISTA AGLI AGENTI IMMOBILIARI NEGOZI Zona V. unitario Note Studio Gritti S. Marta su fondamenta Casa Venezia S. Marta valori medio bassi Centro Casa Venezia S. Marta ML Immobiliare S. Marta Doge Immobiliare S. Marta prezzo medio FONTE INDIRETTE: RIVISTE DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE NEGOZI Zona V.mercato Superficie V. unitario Note Professione casa S. Margherita /mese Grimaldi immobiliare Dorsoduro Restaurato Immobiliare Cera Castello FONTE INDIRETTE: RIVISTE DEL SETTORE RILEVAZIONI PREZZI DEL MERCATO IMMOBILIARE I SEMETRE 2005_NEGOZI Doppia vetrinadoppio ingresso Fonte QUARTIERE Minimo Massimo Osservatorio immobiliare Fiaip Dorsoduro 5.000, ,00 Il Consulente Immobiliare Venezia (semicentro) Agenzia del territorio Dorsoduro ovest (microzona 3) 3.100, ,00 Il valore di mercato dei negozi dipende: - dall attività commerciale - dalla dimensione del negozio - dalla posizione di passaggio - dalla vetrina Negozi di piccola dimensione sono maggiormente apprezzati dal mercato e quindi hanno valori di compravendita maggiori.

17 2 NEGOZI DIMENSIONE ATTIVITA POSIZIONE 100 mq dimensione maggiore rispetto al taglio medio dei negozi a Venezia ma necessaria per l attività che deve contenere redditività inferiore rispetto ad altre attività mercato sicuro rispetto alla posizione vicina alle sedi dell università di architettura e Cà Foscari che garantisce una clientela sicura lungo la fondamenta sul Canale della Giudecca che da previsione del PRG diventerà il nuovo parco pubblico di Venezia - = + Il valore di mercato della libreria si attesta su valori elevati data la vicinanza alle sedi universitarie e quindi la presenza di clientela certa. grande vetrina sulla fondamenta VALORI MERCATO DEI NEGOZI FREQUENZA DEI VALORI DI MERCATO DEI NEGOZI Ricavi Valore di mercato Valore inimo Valore massimo Casi di studio Frequenza 2 1,8 1,6 1,4 1,2 1 0,8 0,6 0,4 0, Valori di mercato 6.000,00 /mq

18 2 VALORE DELL AREA FONTI INDIRETTE: RIVISTE DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE Costo di produzione RESIDENZA Zona V.mercato Superficie V. unitario Note Professione casa S.Vio S. Sebastiano Zattere S. Giaccomo Dorsoduro Restaurato S. Marta Restaurato Antonia case Dorsoduro Cattolica S. Marta Luminoso buone condizioni Gaffaro Vista caratterstica Abitare Venezia S. Marta Restaurato Doge immobiliare Dorsoduro Dorsoduro FONTI INDIRETTE: RIVISTE DEL SETTORE RILEVAZIONI PREZZI DEL MERCATO IMMOBILIARE I SEMETRE 2005_RESIDENZA Fonte QUARTIERE Minimo Massimo Osservatorio immobiliare Fiaip Dorsoduro 4.200, ,00 Il Consulente Immobiliare Venezia (semicentro) Agenzia del territorio Dorsoduro ovest (microzona 3) 4.000, ,00 VALORE DI MERCATO RESIDENZA Valore Parametrico Frequenza 0, ,5 2 1, VALORI DI MERCATO RESIDENZA Casi di studio MODA DEI VALORI DELLA RESIDENZA Valori di mercato ,00 /mq

19 2 Costo di produzione SOGGETTI INTERESSATI QUALITA POSIZIONE IL MERCATO Studenti della Facoltà di Architettura. Maggiori standard impiantistici e confort rispetto ad un appartamento appena ristrutturato in un palazzo antico. Accesso all area tramite strada carraia. A Venezia centro il patrimonio immobiliare non riesce a soddisfare il mercato della residenza studentesca. Gli studenti sono disposti ad allontanarsi dal centro storico (Mestre, Giudecca) in caso di prezzi troppo elevati. VALORE DELL AREA Le valutazioni riportate in tabella mettono in evidenza delle condizioni favorevoli per la realizzazione di residenza in quest area, ma a ciò non corrisponde un adeguato aumento dei valori di mercato in quanto gli studenti potrebbero preferire zone periferiche che garantiscono prezzi più vantaggiosi. VALORE DI MERCATO DEL COSTRUITO ,00 /mq

20 2 VALORE DELL AREA INCIDENZA AREA Valore dell area Ia = Valore di mercato (1) Tale valore deve essere moltiplicato per 0,64 per ottenere il valore della nuda proprietà Ia: 40 % (1) in zona semicentrale Costo di produzione Ia = 40 % * 0,64 = 26 % Va ( /mq) = Vm ( /mq) * Ia = = 4.500,00 * 0,26 = 1.170,00 /mq edificabile = 354,55 /mc edificabile Tale valore tiene conto della località, della destinazione d uso e della posizione dell area rispetto al centro. A questo valore è necessario aggiungere i costi che il proprietario dell area ha dovuto sostenere per demolire i magazzini che insistevano sull area. Tale costo viene conteggiato all attualità in quanto rappresenta il costo che il privato dovrebbe sostenere se demolisse lui stesso i magazzini dopo l acquisto del terreno.

21 2 COSTO DI COSTRUZIONE Per la stima dei costi di costruzione si fa riferimento al Prezziario della tipografia del genio civile che fornisce i costi per Tipologie edilizie. Costo di produzione L intervento prevede la realizzazione di superfici con caratteristiche simili alla tipologia : Villa singola di pregio (A6) 661 mq (Bar, ristorante) Fabbricato per uffici a pianta quadrata (D1) mq (Libreria, uffici, spazi comuni) Urbanizzazione complesso residenziale (I10) 480 mq (Sistemazioni esterne) Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano Prezzi Tipologie Edilizie 2004

22 2 COSTO DI COSTRUZIONE Fabbricato per uffici a pianta quadrata (D1) QUANTITA - un cantinato destinato a locale impianto e depositi - un piano terreno a porticato con ingresso a guardiola - altri quattro piani a pianta aperta destinato a uso uffici - un vano scale-ascensori Costo di produzione CARATTERISTICHE OPERE EDILI - struttura portante in cemento armato: travi e pilastri - fondazione continua - tamponamento esterno: pannelli prefabbricati, coibentati, di calcestruzzo - serramenti esterni: di alluminio a taglio termico e vetrocamera completi di tapparelle in alluminio a lamelle orientabili, comandate elettricamente. - copertura: tetto piano a terrazza - controsoffitti: a doghe di alluminio per nascondere gli impianti - pavimento: ceramica - impianto condizionamento: tipo centralizzato con centrale termica e di condizionamento. L impianto ad aria primaria, con recupero e trattamento dell aria viziata, integrato da una rete di fan-coil 1.060,00 /mq

23 2 Libreria_piano terra COSTO DI COSTRUZIONE CARATTERISTICHE DELLA LIBRERIA CHE INCIDONO SUL COSTO COSTRUZIONE Costo di produzione Realizzazione dell opera a Venezia in zona accessibile con i veicoli Maggiori costi per scavi e fondazioni Infisso in vetro antisfondamento di grandi dimensioni che costituisce la vetrina del negozio sulla parete verso la fondamenta Il soffitto della libreria costituisce il pavimento degli uffici, ciò va a ridurre il costo delle impermeabilizzazioni Essendo la libreria al piano terra vengono meno le spese per l ascensore Finiture di buona qualità Cc = 1.060,00 * 1,55 = 1.643,00 /mq Totale +30% + 10,0% + 5,00% -0,5% -3,00% +10% + 57,5% (+55%) 1.643,00 /mq

24 2 ALTRE VOCI DI COSTO oneri concessori per commerciale e direzionale UFFICIO RILASCIO PERMESSO DI COSTRUIRE Comune di Venezia Costo di produzione Oneri di urbanizzazione primaria e secondaria Contributo sul costo di costruzione spese tecniche 20,00 /mc 16,00 /mq Tale voce di costo, in fase di stima preliminare, viene valutata come valore percentuale sul costo di costruzione ed è circa il 15% del costo di costruzione. spese di commercializzazione Le spese di commercializzazione nel settore immobiliare sono contenute e rappresentano il 2-3% dei ricavi.

25 2 piano economico finanziario REALIZZAZIONE OPERA Quantità Valore unitario Valore totale BIMESTRE Ricavi Bar - Ristorante 765, , , Libreria 101, , , Uffici 1.480, , , Articolazione delle vendite (valori %) Totale ricavi R , Costi Costo dell'area 3.150, , , Costo di costruzione Bar - Ristorante 661, , ,00 Libreria 101, , ,00 Uffici 1.860, , ,00 Sistemazione esterna 480,00-46, ,00 Totale costo di costruzione , Articolazione dei costi (valori %) 4,00 4,00 8,00 6,00 14,00 11,00 13,00 12,50 11,00 9,00 7,50 Oneri concessori Oneri di urbanizzazione primaria - secondaria ,00-20, , Contributo sul costo di costruzione 2.575,00-16, , Spese tecniche e generali 20% Cc , Spese di commercializzazione 3% R , Totale Costo di Produzione Cp , Saldo al netto degli Oneri Finanziari Coefficiente di attualizzazione 0,02 1,00 1,02 1,04 1,06 1,08 1,10 1,13 1,15 1,17 1,20 1,22 1,24 Saldi netti attualizzati Valore attuale netto ,94 TIR 4,8% TIR 4,8% (28% anno) VAN C area = 28% Ricavi INTERVENTO ECONOMICAMENTE FATTIBILE

26 2 SISTEMAZIONE ESTERNA Il promotore e la Pubblica amministrazione si accordano per la realizzazione delle opere a scomputo. Il promotore deve pertanto: - realizzare le opere di urbanizzazione per un valore equivalente rispetto all ammontare degli oneri di urbanizzazione primaria; - pagare la quota degli oneri di urbanizzazione secondaria e del contributo sul costo di costruzione. scomputo oneri oneri di urbanizzazione 40% oneri per urbanizzazione primaria: % oneri di urbanizzazione secondaria: Costo parametrico: 46,00 /mq Superficie: Costo totale: 46,00 * = REALIZZAZIONE DELLA PIAZZA Differenza tra costo da sostenere e costo sostenuto: =

27 2 Quantità Valore unitario Valore totale Ricavi Bar - Ristorante Libreria Uffici Articolazione delle vendite (valori %) Totale ricavi R PIANO ECONOMICO FINANZIARIO BIMESTRE Costi Costo dell'area Costo di costruzione Bar - Ristorante Libreria Uffici Sistemazione esterna Totale costo di costruzione Articolazione dei costi (valori %) Oneri concessori Oneri di urbanizzazione secondaria Contributo sul costo di costruzione Spese tecniche e generali 20% Cc Spese di commercializzazione 3% R ,00 4,00 8,00 6,00 14,00 11,00 13, ,50 11,00 9,00 4,00 1,50 2, scomputo oneri Totale Costo di Produzione Cp Saldo al netto degli Oneri Finanziari Coefficiente di attualizzazione 0,02 Saldi netti attualizzati Valore attuale netto TIR 4,9% ,00 1,02 1,04 1,06 1,08 1,10 1, TIR 4,9% (29%) VAN Il tir aumenta dell 1% rispetto alla soluzione con pagamento degli oneri ,15 1,17 1,20 1,22 1,24 1,

28 SEPARAZIONE DEL PROGETTO L UNIVERSITA seconda strategia - rinuncia ad una parte del suo progetto e realizza il solo auditorium - investe i soldi ricavati dalla vendita dell area al privato - chiede un finanziamento alla pubblica amministrazione

29 2 Soldi propri PIANO DI FINANZIAMENTO L università investe i soldi che ha ottenuto dalla vendita di parte del terreno di sua proprietà. Area venduta: mq Capacità edificatoria venduta: mq Valore parametrico: 1.240,00 /mq edificabile Ricavi = * 1.240,00 = ,00 Finanziamento comunale Il comune da un finanziamento a fondo perduto all università, per la realizzazione dell opera di interesse pubblico, per una quota pari alla somma degli oneri di urbanizzazione secondaria che riceve dai privati che riqualificano l area di S.Basilio e dei magazzini Ligabue. ricavi Volumetria totale dell area da riqualificare: mc Totale Oneri Urbanizzazione pagati al comune: * 20,00 = di cui il 60% rappresentano gli oneri di urbanizzazione secondaria: ,00

30 2 Piano economico finanziario Quantità Valore unitario Valore totale Fonti di finanziamento Vendita area 3.150, , ,00 Finanziamento pubblico ,00 Articolazione dei ricavi (valori %) Totale ricavi R ,00 Costi Costo dell'area / Costo di costruzione Auditorium 500, , ,00 Articolazione dei costi (valori %) Oneri concessori Oneri di urbanizzazione primaria - secondaria / Contributo sul costo di costruzione / Spese tecniche e generali 15% Cc ,00 Spese di commercializzazione / Totale Costo di Produzione Cp ,00 Saldo al netto degli Oneri Finanziari Coefficiente di attualizzazione 0,008 Saldi netti attualizzati Valore attuale netto ,44 TIR REALIZZAZIONE DELL OPERA BIMESTRE , , , , , , , , , , , , , , , ,00 0,10 0,20 0,25 0,25 0, , , , , , , , , , ,00 0,00 0,00 0,00 0, ,00 1,000 1,008 1,016 1,024 1,032 0,00 0,00 0,00 0, ,44 VAN INTERVENTO ECONOMICAMENTE NON FATTIBILE

31 3 CONCESSIONE l università - dà in concessione a titolo gratuito l area di sua proprietà al privato - invita il privato a realizzare l edificio con strutture che consentano di trasformare alcuni ambienti con costi limitati. terza strategia Il privato - riqualifica l area realizzando un edificio che contiene: uffici bar-ristorante negozi auditorium - prevede la possibilità di trasformare gli uffici in sala espositiva, piccole biblioteche di dipartimento o in altre funzioni che serviranno all università.

32 3 L affitto 2 MODELLI GESTIONALI ATTIVITA Bar-Ristorante Negozi Uffici COSTI Produzione Manutenzione straordinaria Gestione (pulizia spazi comuni) Manutenzione ordinaria SOGGETTI INTERESSATI Locatore Locatario Il progetto Gestione diretta del bene ATTIVITA Auditorium COSTI Produzione Manutenzione straordinaria Manutenzione ordinaria Gestione (pulizia personale luci riscaldamento etc ) SOGGETTI INTERESSATI Locatore

33 3 FONTE INDIRETTE: RIVISTE DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE Zona Affitto Superficie V. unitario Note Fenice 2.000,00 25,00 Forte passaggio 80,00 Ristrutturato Canereggio 700,00 20,00 35,00 Tolentini 1.250,00 28,00 44,64 Castello 670,00 50,00 Doppio ingresso 13,40 e vetrina S. Margherita 1.600,00 30,00 53,33 FONTE INDIRETTE: RIVISTE DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE Zona V.mercato Superficie V. unitario RL annuo RL mensile V unitario S. Margherita ,00 914,33 30,48 Dorsoduro ,00 600,00 25,00 Castello , ,00 20,00 NEGOZI I valore degli affitti è stato determinato: -analizzando i valori di affitto dei negozi - applicando un saggio di capitalizzazione pari al 4% sul valore di mercato degli immobili. FONTE DIRETTA: INTERVISTA AGLI AGENTI IMMOBILIARI ricavi Zona V. unitario Note RL annuo RL mensile S. Marta su fondamenta 320,00 26,67 S. Marta valori medio bassi 200,00 16,67 S. Marta ,00 23,33 S. Marta ,00 20,00 S. Marta prezzo medio 200,00 16,67 25,00 /mq mese 300,00 /mq anno

34 3 COSTO COSTRUZIONE Analisi di mercato hanno dimostrato che il progetto può essere competitivo nel mercato solo se ha prezzi di affitto in linea con gli affitti degli uffici della zona di S.Marta. Il promotore per mantenere un valore d affitto in linea con il contesto e ottenere un adeguato profitto è costretto ad abbassare il costo di costruzione, rinunciando ad uffici di ottima qualità per realizzare uffici di medio-alta qualità. ATTIVITA QUANTITA COSTO UNITARIO COSTO TOTALE (mq) ( /mq) ( ) costo produzione BAR - RISTORANTE LIBRERIA UFFICI AUDITORIUM SISTEMAZIONE ESTERNA SISTEMAZIONE ESTERNA TOTALE 661, posti , , , ,00 32,00 32,00 Opere a scomputo degli oneri urbanizzazione primaria , , , , , , ,00

35 3 Costi riferiti all intero progetto STRAORDINARIA Tipo di opera Cadenza Costo annuale OPERE EDILI Rifacimento copertura 25 anni Sostituzione pluviali 25 anni Pittura esterna 20 anni Costo manutenzione Rifacimento pavimenti Rifacimento rivestimenti bagni IMPIANTI Impianto idraulico Impianto termico Impianto condizionamento Opere murarie Impianto elettrico Sostituzione caldaia Totale Realizzazione dell opera a Venezia Totale 25 anni 25 anni 50 anni 50 anni 25 anni 50 anni 30 anni 15 anni 6,15 /mq anno +30% 8,00 /mq anno

36 3 Costi riferiti all auditorium ORDINARIA Costo manutenzione IMPIANTI Impianto idraulico: Impianto condizionamento: Impianto elettrico: Impianto antincendio: Impianto fognario Realizzazione dell opera a Venezia Maggior qualità dell edificio Totale 1,70 /mq anno +10% +10% 2,00 /mq anno

37 3 auditorium COSTO DI ESERCIZIO COSTO DI GESTIONE PULIZIA Pulizia due volte alla settimana dell auditorium e degli spazi accessori; il costo è comprensivo del materiale necessario per la pulizia. Costo pulizia Sistemazione della piazza esterna 3,00 /mq anno Costo gestione PERSONALE 1 persone all accoglienza 1 persone al guardaroba 1 tecnico specializzato RISCALDAMENTO- PRODUZIONE ACQUA CALDA SANITARIA-CONDIZIONAMENTO- ILLUMINAZIONE ,00 anno 1,50 /mq anno 0,5 /mc anno Costo personale Costo riscaldamento - condizionamento Costo illuminazione

38 3 Costi riferiti all intero progetto COSTO FISSO COSTO DI GESTIONE ASSICURAZIONE L assicurazione comprende la copertura di danni alle opere gestite, di responsabilità civile per danni alle persone, d incendio. SICUREZZA I costi della sicurezza comprendono il costo per la vigilanza notturna dell edificio. SFITTI INESIGIBILITA IMPOSTE 5,00 /mq anno 2% affitti 10% affitti Assicurazione Sicurezza Sfitti - Inesegibilità Costo gestione Imposte

39 3 GESTIONE PER 25 ANNI Piano economico finanziario TIR 8,6% VAN INTERVENTO ECONOMICAMENTE NON FATTIBILE se il promotore investe solo soldi propri

40 3 LEVA FINANZIARIA Tale strategie permette, Rendimento sul capitale proprio: 12% Rendimento sul capitale a debito: 5% all aumentare dell indebitamento, di : Modalità finanziamento Capitale Proprio Capitale a debito Rendimento investimento Rendimento capitale proprio ,0% 8,6% ,3% 9,0% ,6% 9,5% ,9% 10,1% ,2% 11,0% ,5% 12,2% ,8% 14,0% Saggio di attualizzazione dell investimento che garantisce un ritorno sul capitale proprio pari al 12% Saggio di rendimento sul capitale proprio al variare del rapporto di indebitamento - ridurre il saggio di attualizzazione dell investimento mantenendo costante il rendimento sul capitale proprio (aumenta il nr. di progetti economicamente fattibili) - aumentare il rendimento sul proprio capitale perché aumenta la porzione di capitale che viene remunerata con un saggio pari al 5%; tale saggio è nettamente inferiore al rendimento che il privato vuole ottenere sul proprio capitale.

41 3 GESTIONE PER 25 ANNI Piano economico finanziario TIR 8,6% VAN ,00 INTERVENTO ECONOMICAMENTE FATTIBILE se il promotore investe nel progetto - il 50% di soldi propri - il 50% soldi a prestito

42 3 Piano economico finanziario ANALISI DI SENSITIVITA Si ritiene opportuno in questa fase di analisi, dato il poco margine di fattibilità del progetto, fornire al promotore delle analisi di sensibilità su alcuni elementi che si ritengono critici. Tali analisi consentono di verificare fino a che punto un determinato parametro può variare senza mettere in crisi la tenuta finanziaria del progetto. In questo progetto si ritiene corretto effettuare le analisi su: - COSTO DI COSTRUZIONE che potrebbe aumentare fino al 20% su un progetto esecutivo rispetto alla stima fatta in fase iniziale su un progetto preliminare se la stima è stata eseguita in maniera poco accurata. - RICAVI DELLA GESTIONE che potrebbero diminuire, se non si attiva il meccanismo di riqualificazione dell area del porto con la trasformazione degli attuali magazzini Ligabue in uffici, fino al 10% avendo stimato in maniera cautelativa i ricavi - COSTO DI ESERCIZIO tale voce di costo viene stimato prendendo a riferimento un analisi dettagliata effettuata in un edificio campione, dato che non si possono reperire valori dalla letteratura, ciò potrebbe portare della variazioni di costo in funzione delle modalità d uso dell auditorium. Si ipotizza che tale costo possa variare al massimo +20% + 30%

43 3 Analisi di sensitività RICAVI Variazione RICAVI EFFETTIVI VAN TIR Variazione 0% , ,00 8,6%.- 5% , ,00 7,9% -8,1%.- 6% , ,00 7,7% -10,5%.- 10% , ,00 7,2% -16,3% Soglia di tenuta del progetto 9,0% 8,6% 8,5% 7,9% 8,0% 7,7% 7,5% 7,2% 7,0% 6,5% 0%.- 5%.- 6%.- 10% -8,1% -10,5% - 16,5% RICAVI Il grafico evidenzia che i ricavi non possono scendere al di sotto del 5% altrimenti l intervento non è più fattibile anche con un indebitamento del 60%. Tale variazione limita fortemente la tenuta del progetto perché una diminuzione del 10% dei ricavi causa una diminuzione dei tir quasi del doppio. E importante ricordare che la stima dei ricavi è stata svolta in maniera cautelativa date le particolari caratteristiche dell area che da oggi a 25 anni potrebbero solo migliorare data la bassa qualità dell area in cui andrà a sorgere il progetto. Una diminuzione dei ricavi fino al 5%, che garantisce ancora la fattibilità del progetto, tutela anche il promotore. VARIAZIONE % RICAVI VARIAZIONE % TIR

44 TERZA STRATEGIA La terza strategia consente di raggiungere gli obiettivi di entrambi i soggetti che partecipano al progetto l università e il promotore privato. UNIVERSITA - da in concessione a titolo gratuito l area di sua proprietà ad un privato che realizza l auditorium e dei locali accessori che gli consentono di rendere il progetto economicamente fattibile - in cambio ottiene l uso gratuito dell auditorium - dopo 25 anni diventa proprietaria di tutti gli immobili, costruiti dal privato nella sua area, che può trasformare con costi bassi in sala conferenze, sala espositiva ed eventuali biblioteche o aule studio come prevedeva il progetto iniziale che l università voleva realizzare. conclusioni IL PRIVATO - realizza bar-ristorante-uffici che affitta e l auditorium che gestisce per 25 anni - alla fine di tale periodo il privato ottiene un profitto in linea con il livello di rischio che sostiene investendo capitale proprio e capitale di debito - tale risultato è raggiungibile facendo particolare attenzione nella gestione: - dei costi di costruzione che possono aumentare fino al 7% - dei valori di vendita che possono scendere fino al 5% Il promotore potrà quindi realizzare l intervento solo se nella zona c è interesse da parte di altri soggetti di riqualificare l area investendo dei soldi per la ristrutturazione dei magazzini del porto; solo così l area acquista importanza e quindi il valore di mercato degli immobili realizzati sono tali da giustificare l investimento privato.

I costi del progetto 02.XI.2009. Valutazione economica del progetto Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10

I costi del progetto 02.XI.2009. Valutazione economica del progetto Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 I costi del progetto 02.XI.2009 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo caso

Dettagli

La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe

La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe La stima del valore di trasformazione. Esercitazione in classe Il quesito di stima Il vostro committente, proprietario dell area edificabile, vi chiede di verificare la bontà dell offerta che gli è stata

Dettagli

La stima sintetica del valore di costo

La stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del

Dettagli

Le fonti per la stima. del valore di costo

Le fonti per la stima. del valore di costo Le fonti per la stima del valore di mercato e del valore di costo 03.XI.2010 Le fonti del mercato immobiliare Le fonti per la stima del valore di mercato sono di due tipologie: indirette tali fonti forniscono

Dettagli

La stima del valore di costo

La stima del valore di costo La stima del valore di costo 14.XI.2005 I costi del progetto Due sono i casi con produzioni di beni per progetto: un primo caso riguarda la produzione di beni intesa come promozione immobiliare un secondo

Dettagli

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo

Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Approfondimento 3 Un caso di stima sintetica del valore di costo Prof. Coll. Renato Da Re Barbara Bolognesi Alcuni concetti

Dettagli

Procedimento sintetico di costo

Procedimento sintetico di costo Procedimento sintetico di costo La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del più probabile costo di costruzione di un opera fondata sul confronto dell opera da

Dettagli

ALLEGATI. 1. Coefficienti di destinazione e di piano. Allegato 1

ALLEGATI. 1. Coefficienti di destinazione e di piano. Allegato 1 ALLEGATI Allegato 1 1. Coefficienti di destinazione e di piano Coeff. di piano per abitazioni plurifamiliari Piano Edifici con ascensore Edifici senza ascensore p. terreno e rialzato 0.97 p. primo 0.94

Dettagli

La stima del valore delle aree

La stima del valore delle aree Corso di laurea specialistica in architettura Indirizzo architettura per la città Laboratorio integrato ClaMARCH 3 - Cattedra B Valutazione economica del progetto La stima del valore delle aree Docente:

Dettagli

Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti

Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti Elementi di estimo di base per la fattibilità dei progetti 30.X.2013 La metodologia estimativa La metodologia estimativa rappresenta l insieme delle tecniche e degli strumenti attraverso cui si formula

Dettagli

VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO

VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO VALUTAZIONE DI FATTIBILITA PER UN CENTRO YOGA NEL GORIZIANO UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA FACOLTA DI ARCHITETTURA/CLASARCH CORSO DI VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PROGETTO PROF. EZIO MICELLI TERESA COS / A_A 2006/2007

Dettagli

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA STUDIO DI FATTIBILITA PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA AZZARITA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA L immobile oggetto dello studio di fattibilità è ubicato in Via Barisano

Dettagli

Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario

Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario Le fasi per l elaborazione di un modello finanziario 13.XI.2013 Il valore attuale netto: dai principi alle fasi operative Il Valore attuale netto di un progetto si calcola per mezzo di un modello finanziario

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli

Costo di produzione e Costo di costruzione

Costo di produzione e Costo di costruzione Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo a.a. 2007-08 Docente: Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi Costo di produzione e Costo di Il costo in edilizia Nella

Dettagli

COMUNE DI OLGIATE COMASCO.

COMUNE DI OLGIATE COMASCO. COMUNE DI OLGIATE COMASCO. RELAZIONE DI STIMA PER LA DETERMINAZIONE DEL PIÙ PROBABILE VALORE DI MERCATO DEI TERRENI COMUNALI DI VIA MAGISTRI COMUCINI, VIA MICHELANGELO E DI UN APPARTAMENTO IN VIA SAN GERARDO.

Dettagli

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO

PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO Premessa Il Comune di Castel Maggiore intende concedere gli spazi all interno della ex scuola elementare di Trebbo di Reno del secondo piano per finalità pubbliche o di socializzazione

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014

Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione. Venezia, 8 maggio 2014 Procedimento sintetico per la stima del costo di costruzione Venezia, 8 maggio 2014 La stima sintetica del valore di costo La stima sintetica fornisce una previsione del costo di costruzione di un opera

Dettagli

Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto

Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto Laboratorio integrato architettura e città _Valutazione economica del progetto Il project financing per l attuazione di opere di interesse pubblico Venezia, 9 gennaio 2013 Valentina Antoniucci Contenuti

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA GEOMETRA MONTALTI GIANFRANCO Via Fioravanti n. 21 40129 BOLOGNA Tel. 051 364384 - Fax 051 364384 E-mail: gianfranco.montalti@collegiogeometri.bo.it TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI

Dettagli

Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori

Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori Lo scopo delle slide Lo scopo della slide che seguono è quello presentare in modo critico alcune delle fonti attualmente disponibili per:

Dettagli

Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno

Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno Dalla stima dei valori di ricavo al tasso di rendimento interno 10.XII.2009 Lo scopo e i temi della lezione Lo scopo della lezione consiste nella presentazione della metodologia operativa per passare dalla

Dettagli

1) RELAZIONE DI PROGETTO

1) RELAZIONE DI PROGETTO 1) RELAZIONE DI PROGETTO Il progetto prevede la realizzazione di una biblioteca di area delle arti, commissionata dall Università degli studi di Roma Tre, da realizzarsi nel quartiere Testaccio di Roma,

Dettagli

Il costo in edilizia

Il costo in edilizia Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Costo di produzione e costruzione Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Il costo in edilizia Nella produzione edilizia

Dettagli

Le fonti per la stima dei valori

Le fonti per la stima dei valori Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori Materiali a cura di Barbara Bolognesi Architetto, dottoranda di ricerca in Estimo ed Economia territoriale presso l Università di Padova

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

Obiettivi della lezione #4

Obiettivi della lezione #4 Obiettivi della lezione #4 La lezione oggi affronta i seguenti temi: modelli DCF: valore attuale netto e rendimento (saggio di rendimento interno) di un progetto il ruolo delle modalità di finanziamento

Dettagli

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO

CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO CITTA DI GORGONZOLA PROVINCIA DI MILANO SETTORE GESTIONE E PIANIFICAZIONE URBANISTICA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Giovanni XXIII, n. 6 DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PREMESSA Ai

Dettagli

PARTI COMUNI INTERNO UNITA IMMOBILIARE

PARTI COMUNI INTERNO UNITA IMMOBILIARE PARTI COMUNI INGRESSO VIA DONATELLO CORTE INTERNA INGRESSO /SCALA CONDOMINIALE SCALA CONDOMINIALE INTERNO UNITA IMMOBILIARE FOTO 1 -CORRIDOIO-INGRESSO FOTO 2 CUCINA FOTO 3 -BAGNO 1 FOTO 4 CAMERA 1 FOTO

Dettagli

ARCHITETTO Enrico Tadiotto

ARCHITETTO Enrico Tadiotto SCHEDA N 2 Negozio in Comune di Bassano del Grappa (VI), via Largo Parolini. N.C.E.U. Comune di Bassano del Grappa Foglio 2 Mappale 200 sub. 296 Categoria C/1 Classe 7 L unità immobiliare oggetto di stima

Dettagli

Le fonti per la stima dei valori

Le fonti per la stima dei valori Una guida all analisi di mercato Le fonti per la stima dei valori Comunicazione curata da arch. Barbara Bolognesi Lo scopo della comunicazione Lo scopo della comunicazione è quello presentare in modo critico

Dettagli

ITG E. MAJORANA 2^ simulazione della 2^ prova scritta di ESTIMO effettuata il 18 marzo 2014 prof. Onofrio Frenda

ITG E. MAJORANA 2^ simulazione della 2^ prova scritta di ESTIMO effettuata il 18 marzo 2014 prof. Onofrio Frenda 2^ SIMULAZIONE DELLA 2^ PROVA SCRITTA DI ESTIMO Anno scolastico 2013-14 Svolta il 18 marzo 2014 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ SVOLTA DAGLI ALUNNI GRIMA SARA E BONVISSUTO FILIPPO (alunni della 5^A

Dettagli

S T I M A P E R I T A L E

S T I M A P E R I T A L E S T I M A P E R I T A L E OGGETTO: Fallimento Invest Bau s.r.l. - G.m.b.H. VALUTAZIONE P.M. 51 P.ED. 1320 P.T. 1841/II C.C. MERANO SCOPO DELLA STIMA La presente stima ha lo scopo di determinare il valore

Dettagli

Fattori economici. 1 Costi di manutenzione. Costi di Manutenzione

Fattori economici. 1 Costi di manutenzione. Costi di Manutenzione Fattori economici 1 Costi di manutenzione Totale Life Cycle Cost (costo globale) 611 Manutenzione 296 Gestione operativa (costi di esercizio) 215 Costruzione 100 0 100 200 300 400 500 600 700 Costi di

Dettagli

ambito A Villa Don Bosco Mq. superficie volumetria Superficie territoriale e in cessione al Comune Mq. 69.760,00

ambito A Villa Don Bosco Mq. superficie volumetria Superficie territoriale e in cessione al Comune Mq. 69.760,00 RELAZIONE ECONOMICA 1) Ambito e contenuti dell intervento L intervento proposto riguarda un programma integrato di intervento che prevede la cessione al Comune di Triuggio della villa Don Bosco e del relativo

Dettagli

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs)

PERIZIA DI STIMA DELL IMMOBILE SITO IN DESENZANO DEL GARDA (Bs) TRIBUNALE DI BRESCIA SEZIONE FALLIMENTARE Concordato Preventivo Story Loris spa in liquidazione - n 4 / 2010 Giudice Delegato: Dott. Carlo Bianchetti Commissario Giudiziale: Adelmo Predari Commissario

Dettagli

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA

I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA Enrico Firpo I N G E G N E R E Via Albere, 10 Tel. 045-8102891 37138 - Verona Fax 045-8198337 E-mail enrico.firpo@libero.it Cell. 335-5437806 PERIZIA DI STIMA IMMOBILI IN PERIZIA: RESIDENZA TURISTICA ALBERGHIERA

Dettagli

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti

Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti Il progetto e la sua fattibilità: gli strumenti 17.XII.2008 Scopo della comunicazione Abbiamo sino a qui analizzato i principali attori che entrano in gioco in un operazione di sviluppo immobiliare, le

Dettagli

STIMA DEI FABBRICATI

STIMA DEI FABBRICATI STIMA DEI FABBRICATI CRITERI DI STIMA COSTO DI COSTRUZIONE STIMA PER COMPARAZIONE CON I PREZZI DI MERCATO STIMA PER CAPITALIZZAZIONE VALORE DI TRASFORMAZIONE Stima fabbricati 1 PROCEDIMENTO ANALITICO:

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti

tabella A 640 per le destinazioni residenziali e in 275 per quelle non residenziali. mediamente tabella B fabbricati collabenti AGGIORNAMENTO DEI CRITERI DI STIMA DEL VALORE COMMERCIALE DELLE AREE FABBRICABILI DEL TERRITORIO COMUNALE AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DELL IMU PER L ANNO 2013 E PRINCIPI PER L ACCERTAMENTO ANNI PRECEDENTI

Dettagli

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova

Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Caso 0 Copyright 2004 The Companies srl Stima di un vecchio fabbricato da ristrutturare, a uso residenziale, ubicato in zona storica nella città di Mantova Indice Conferimento dell incarico e quesito di

Dettagli

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica.

Lo stato attuale dei luoghi è illustrato nelle tavole dedicate e nella documentazione fotografica. RELAZIONE TECNICA Nel corso dei diversi sopralluoghi tecnici effettuati si sono riscontrate innumerevoli problematiche legate allo stato di conservazione degli edifici nel loro complesso e in particolar

Dettagli

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a.

TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA. N. Gen. Rep. 00053/2013. Promossa da: UNICREDIT S.p.a. TRIBUNALE DI BERGAMO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI RAPPORTO DI STIMA N. Gen. Rep. 00053/2013 Giudice Dr. LAURA IRENE GIRALDI Promossa da: UNICREDIT S.p.a. Tecnico incaricato: Geom. GIORGIO MAJ iscritto

Dettagli

Ufficio Di Milano PREZZARIO DI MASSIMA PER LE STIME N.C.E.U. DELLE UNITÀ IMMOBILIARI A DESTINAZIONE SPECIALE E PARTICOLARE VALORE DI COSTRUZIONE

Ufficio Di Milano PREZZARIO DI MASSIMA PER LE STIME N.C.E.U. DELLE UNITÀ IMMOBILIARI A DESTINAZIONE SPECIALE E PARTICOLARE VALORE DI COSTRUZIONE Ufficio Di Milano PREZZARIO DI MASSIMA PER LE STIME N.C.E.U. DELLE UNITÀ IMMOBILIARI A DESTINAZIONE SPECIALE E PARTICOLARE A VALORE DI COSTRUZIONE 1 22/01/02 Revisione generale M.Chiavarini M.Di Giulio

Dettagli

LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA STIMA ECONOMICA

LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA STIMA ECONOMICA LAVORI DI MANUTENZIONE E RELATIVA ECONOMICA Palazzina ingresso lato ponente Superficie commerciale coperta mq 204 circa Superficie commerciale esterna: mq 85 circa, non accessibile veicolarmente Piani:

Dettagli

Ufficio Provinciale di Milano

Ufficio Provinciale di Milano Il sistema di calcolo del valore normale e sue applicazioni Martino Brambilla Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Milano Valore normale Valore normale Calcolo delle consistenze Calcolo delle

Dettagli

Versamento con ccp n. 17368283 intestato a Comune di San Maurizio d Opaglio Servizio Tesoreria.

Versamento con ccp n. 17368283 intestato a Comune di San Maurizio d Opaglio Servizio Tesoreria. Ufficio Tecnico Comune di San Maurizio d Opaglio Provincia di Novara Piazza I Maggio n. 4-28017 San Maurizio d Opaglio - Tel. 0322/967222 - Fax 0322/967247 e-mail: urbanistica@comune.sanmauriziodopaglio.no.it

Dettagli

Valutazione economica del progetto Clasarch

Valutazione economica del progetto Clasarch Valutazione economica del progetto Clasarch Prof. E. Micelli a.a. 2007.08 Cipone Anna 262792 Notarfrancesco Dario 262791 Pinarello Andrea 263280 PROGETTO A VENEZIA - S. ELENA LA LAGUNA NORD Altino Percorso

Dettagli

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO

LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI RECUPERO EDILIZIO E ADEGUAMENTO NORMATIVO PIANO TERRA EDIFICIO VIA MURONI, 25 CIG 1338687F71 RELAZIONE TECNICA - PROGETTO ESECUTIVO Premessa Il progetto è stato redatto seguendo le esigenze della

Dettagli

APPARTAMENTO di LUCE

APPARTAMENTO di LUCE APPARTAMENTO di LUCE Prime impressioni e sensazioni: Ubicazione: Indirizzo Comune e provincia Zona Destinazione d uso: Residenziale Commerciale Descrizione sommaria: Tipologia edilizia Numero di vani Numero

Dettagli

Costo globale. Il costo globale

Costo globale. Il costo globale Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Costo globale Il costo globale Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Il costo di costruzione è la spesa per la produzione

Dettagli

Piano Particolareggiato dell area di Largo Ascoli Piceno

Piano Particolareggiato dell area di Largo Ascoli Piceno Comune di Pesaro Piano Particolareggiato dell area di Largo Ascoli Piceno RELAZIONE TECNICA Inquadramento urbanistico L intervento rientra nel Comparto Attuativo B/C del Piano Particolareggiato in oggetto

Dettagli

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita

Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Progetto di un edificio da destinare ad officina di riparazione autovetture con annesso salone di esposizione e vendita Sessione anno 1990 Prima prova scritto-grafica A confine con una strada di un centro

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO E BENI CULTURALI Servizio Sportello Unico Edilizia Servizio Edilizia Via dei Molini, 20/a Corso Cavour, 89 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE

29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE 29M15 CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN COMUNE DI MARANELLO RELAZIONE GENERALE INTRODUZIONE L idea per la nuova biblioteca di maranello, nasce innanzitutto da due

Dettagli

Residenza Villa Tivoli Verderio Inferiore (LC)

Residenza Villa Tivoli Verderio Inferiore (LC) Residenza Villa Tivoli Verderio Inferiore (LC) Rif. 3218S Appartamenti di varie tipologie in vendita A partire da 130.000 Consegna prevista 2010 DESCRIZIONE Realizzazione di un prestigioso complesso residenziale

Dettagli

La stima sintetica del valore di costo

La stima sintetica del valore di costo Laboratorio di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Corso di Estimo a.a. 2007-08 Docente Renato Da Re Collaboratore: Barbara Bolognesi La stima sintetica del valore di costo Alcuni concetti fondamentali:

Dettagli

3 DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEI VARI BENI IMMOBILIARI E LORO VALUTAZIONE

3 DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEI VARI BENI IMMOBILIARI E LORO VALUTAZIONE 3 DESCRIZIONE DETTAGLIATA DEI VARI BENI IMMOBILIARI E LORO VALUTAZIONE 3.1 A1) PONTASSIEVE COMPLESSO PER UFFICI E ANNESSI 3.1.1 LOCALIZZAZIONE DEL BENE Il bene in oggetto si trova nel Comune di Pontassieve,

Dettagli

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione TIPO DI INTERVENTO MODALITÀ TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA PRESCRIZIONI Abbaini Costruzione di nuovi abbaini Denuncia Inizio Attività Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Accorpamenti

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI UDINE

ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI UDINE ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO CONSULENZA TECNICA PER L EDILIZIA FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI UDINE APPARTAMENTO IN VIA MANTOVA 76 Scala B piano secondo interno

Dettagli

La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi

La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi La stima del valore di mercato Quattro casi applicativi 25.X.2005 I procedimenti di stima del valore di mercato. Una sintesi Procedimenti di stima Sintetici comparativi Analitici ricostruttivi Monoparamatrici

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE Committente: AUTOSTORE S.R.L. Via Fonderia n. 47/A Treviso Compilatore: Ing. Bonaldo Simone Via Riva IV Novembre n. 38 Cittadella (PD) Data

Dettagli

Scopo e struttura della comunicazione

Scopo e struttura della comunicazione Approfondimento # 2 Analisi di mercato e web Lezione di approfondimento individuale # 2 Valore di mercato A cura arch. Mirko Bisulli Scopo e struttura della comunicazione La comunicazione ha un duplice

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI GUAGNANO (LE) ADEGUAMENTO DI UN IMMOBILE DI VIA BIRAGO NELLA FRAZIONE DI VILLA BALDASSARRI PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SOCIO- EDUCATIVO E RIABILITATIVO PER DIVERSAMENTE ABILI RELAZIONE

Dettagli

VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE

VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE L immobile è ubicato nella primissima periferia cittadina in un contesto di alta qualità, con abitazioni circostanti prevalentemente

Dettagli

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5)

% di incremento per classi di superfici (1) (2) (3) (4) = (3):Su (5) (6) = (4)*(5) TABELLA R1 TABELLA 1. INCREMENTO PER SUPERFICIE UTILE ABITABILE i1 Classi di superfici (m 2 ) Alloggi (n) Superficie utile abitabile Rapporto rispetto al Totale di Su % di incremento % di incremento per

Dettagli

Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi.

Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi. Caso 20 Copyright 2005 The Companies srl Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi. Indice 1 Quesito di stima...

Dettagli

Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli

Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli Università Iuav di Venezia Facoltà di Architettura / clasarch corso di Valutazione Economica del Progetto prof. Ezio Micelli Stefano Tropea / aa 2005-2006 barcellona sant martì / poble nou 1. Il progetto

Dettagli

Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle finanze e dell economia Divisione dell economia. Ufficio stima. Esempi di stima

Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle finanze e dell economia Divisione dell economia. Ufficio stima. Esempi di stima Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento delle finanze e dell economia Divisione dell economia Ufficio stima Esempi di stima 2012 Indice 1. Casa monofamiliare 3 2. Stabile con negozio e appartamenti 11

Dettagli

Mq. 3.016,60*./mq. 3.000,00 =. 9.049.800,00. - costo di costruzione, pari a. 1.650,00 al mq (si tiene conto di finiture di

Mq. 3.016,60*./mq. 3.000,00 =. 9.049.800,00. - costo di costruzione, pari a. 1.650,00 al mq (si tiene conto di finiture di Mq. 3.016,60*./mq. 3.000,00 =. 9.049.800,00 A tale importo vanno detratti: - costo di costruzione, pari a. 1.650,00 al mq (si tiene conto di finiture di pregio o materiali di buona qualità) V.= mq. 3.016,60

Dettagli

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore)

Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Università di Camerino Esame di Stato di Abilitazione ad Esercizio della Professione di Architetto Sessione Novembre 2009 Laurea Specialistica Prova Pratico/Grafica (6 + 2 ore) Tema N.1. Complesso residenziale

Dettagli

- un deposito/cantina posto nell'interrato del corpo principale dell'ex Palazzo Muttoni, con soffitto a volta

- un deposito/cantina posto nell'interrato del corpo principale dell'ex Palazzo Muttoni, con soffitto a volta LOTTO 1 [Riferimento perizia: LOTTO 1] Nel Comune di Vicenza, Contrà Porta S. Lucia n. 64, appartamento all ultimo piano delle scuderie dell ex Palazzo Muttoni. La proprietà comprende: - un appartamento

Dettagli

Valore attuale netto e tasso di rendimento interno

Valore attuale netto e tasso di rendimento interno Valore attuale netto e tasso di rendimento interno 16.XI.2009 Corso di Valutazione economica del progetto - Clasarch - Prof. E. Micelli - Aa 2009.10 Il percorso di valutazione Van e fattibilità Stima di

Dettagli

SCHEDA IMMOBILE ALIENAZIONE ZONA CENTRO STORICO Via Defendente Sacchi,31 FOGLIO 3 MAPPALE 913 CATEGORIA B/1-A/2-A/3-A/4-C/6 PIANO S1-T-1-2-ST

SCHEDA IMMOBILE ALIENAZIONE ZONA CENTRO STORICO Via Defendente Sacchi,31 FOGLIO 3 MAPPALE 913 CATEGORIA B/1-A/2-A/3-A/4-C/6 PIANO S1-T-1-2-ST SCHEDA IMMOBILE ALIENAZIONE ZONA CENTRO STORICO Via Defendente Sacchi,31 FOGLIO 3 MAPPALE 913 CATEGORIA B/1-A/2-A/3-A/4-C/6 PIANO S1-T-1-2-ST CONSISTENZA (mq) 5.000 circa CONSISTENZA RAGGUAGLIATA 3.805

Dettagli

Efficienza energetica negli edifici

Efficienza energetica negli edifici Efficienza energetica negli edifici Marco Filippi Dipartimento di Energetica, Politecnico di Torino data conferenza In Italia si contano circa 13 milioni di edifici, di cui l 85% sono a destinazione residenziale,

Dettagli

Provincia Regionale di Palermo

Provincia Regionale di Palermo Provincia Regionale di Palermo Direzione Manutenzione del Patrimonio ed Edilizia Scolastica I Ist. Tecn. Industriale "V. Emanuele III" di Palermo - Progetto di miglioramento dell isolamento termico dell

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH

VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH Materiali Didattici di Estimo Maurizio d Amato 1 Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Bari VALUTAZIONE DI UN UNITA ABITATIVA CON IL MARKET COMPARISON APPROACH 1. Descrizione dell incarico Facendo seguito

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fa 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Manzoni, 18 - MANIAGO (PN) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica

REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica Cosio Valtellino, 05.06.2008 REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE ALLEGATO 1 Relazione tecnica COMMITTENTI: Sigg DEL NERO DAVIDE DEL NERO LAURA PROGETTO: geom. RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA *************

Dettagli

MARCA DA BOLLO. DATI RELATIVI AI RICHIEDENTI Il / i sottoscritto /i Cognome denominazione o ragione sociale

MARCA DA BOLLO. DATI RELATIVI AI RICHIEDENTI Il / i sottoscritto /i Cognome denominazione o ragione sociale MARCA DA BOLLO RISERVATO ALL UFFICIO CITTÀ DI CHIERI AREA PROGRAMMAZIONE TERRITORIO SERVIZIO URBANISTICA EDILIZIA PRIVATA PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n.269/2003 convertito nella

Dettagli

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di

La destinazione del fabbricato è parzialmente vincolata dal P.R.G. come si evince da quanto detto alla IV e V riga. Nel nostro caso sceglieremo di Stima delle aree edificabili secondo l aspetto economico del p.p.v. di trasformazione Esempio di calcolo plano-volumetrico su lotto edificabile 30 x 22 m. Sia da valutare un area edificabile ricadente

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA VERIFICA DI CONGRUITA VALORI

TRIBUNALE DI BRESCIA VERIFICA DI CONGRUITA VALORI TRIBUNALE DI BRESCIA CONCORDATO PREVENTIVO N. 23/09 ENTRA S.P.A. GIUDICE DELEGATO: DOTT.CARLO BIANCHETTI COMMISSARIO GIUDIZIALE: DOTT. SSA CLARA STERLI VERIFICA DI CONGRUITA VALORI Brescia, 27.10.2009

Dettagli

Serramenti a risparmio energetico: prospettive future

Serramenti a risparmio energetico: prospettive future Serramenti a risparmio energetico: prospettive future Quanto inquiniamo? U.S.A. ogni persona produce 22 tonnellate di CO2 all anno. anno. EUROPA ogni persona produce 8 tonnellate di CO2 all anno. anno.

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 2007/2008. Il costo globale. Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R.

Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 2007/2008. Il costo globale. Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R. 1 Corso di Valutazione Economica dei progetti A.A. 07/08 Il costo globale Proff. F. Calabrò, L. Della Spina Collaboratori: D. Campolo, R. Scrivo Definizione Il costo globale di un bene durevole è rappresentato,

Dettagli

Il Sign. Costa Lino, nato a Gambugliano (Vi) il 17/04/1922, residente a Sovizzo (Vi), in via Roma n 59,

Il Sign. Costa Lino, nato a Gambugliano (Vi) il 17/04/1922, residente a Sovizzo (Vi), in via Roma n 59, premessa Il Sign. Costa Lino, nato a Gambugliano (Vi) il 17/04/1922, residente a Sovizzo (Vi), in via Roma n 59, richiede ai sign. Natascia Lugo, Justin De Maio, Pamela Colombara e Chiara Cavalieri la

Dettagli

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano

Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Fabbricato colonico in Comune di Dicomano Il fabbricato, posto in via Campana n 31 del Comune di Dicomano, si sviluppa su due piani fuori terra. È attualmente diviso in quattro unità immobiliari: un appartamento,

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Allegato A 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Trento, 97 UDINE (UD) 1 Allegato

Dettagli

DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO A NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI (E SIMILI)

DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO A NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI (E SIMILI) MODELLO A Stresa, lì. Prot. N.. Spett.le Sportello Unico Edilizia Privata Comune di Stresa OGGETTO: DICHIARAZIONE E CALCOLO PER LA PREDETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO COMMISURATO AL COSTO DI COSTRUZIONE RELATIVO

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Tullio, 24 - UDINE (UD) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

2- scuola in via dei Marsi 58

2- scuola in via dei Marsi 58 2- scuola in via dei Marsi 58 MATRICOLA EDIFICIO 3332, 3333 MUNICIPIO III ARCHIVIO CONSERVATORIA posizione 1105-1433 CATASTO foglio 615 part. 87, 101 TIPO DI SCUOLA Scuola dell infanzia DENOMINAZIONE ATTUALE

Dettagli

UBICAZIONE Il Comune di Legnano

UBICAZIONE Il Comune di Legnano Ex Fonderia LEGNANO UBICAZIONE Il Comune di Legnano Il Comune di Legnano ha 60.000 abitanti ed è situato a circa 20 km a nord ovest di Milano. L area della Ex Fonderia, inserita in un contesto prettamente

Dettagli

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14

Milano, Giugno 2014. Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Milano, Giugno 2014 Proposta Immobiliare Turate Via Salvo D Acquisto, 8/14 Celtic Italy Srl - all right reserved Milano,Giugno 2014 Introduzione Complesso produttivo multipiano, fronte autostrada, realizzato

Dettagli

casella Finalmente a casa!

casella Finalmente a casa! casella Finalmente a casa! casella Il complesso residenziale Cascina Casella è situato la preesistente tipologia a corte aperta. nel Comune di Cremona, località San Felice. Posta vicino all Ospedale, servita

Dettagli

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Suddivisione contributi Oneri di Urbanizzazione U1 - Primaria U2 - Secondaria D - Trattamento e Smaltimento rifiuti (solo per destinazioni produttive)

Dettagli

Gli elementi principali che hanno guidato la progettazione sono i seguenti:

Gli elementi principali che hanno guidato la progettazione sono i seguenti: L INTERVENTO Le prime analisi di fattibilità hanno consigliato un radicale rifacimento dell impianto sportivo, considerando che l eventuale modesta incidenza della demolizione (in quanto riguarda per la

Dettagli

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Tabelle millesimali di condominio. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss

ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO. Tabelle millesimali di condominio. Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/10. Prof. Romano Oss ITG A. POZZO LEZIONI DI ESTIMO Tabelle millesimali di condominio Classi 5^ LB-LC-SA Anno scolastico 2009/0 Prof. Romano Oss Condominio: quando nello stesso fabbricato vi sono delle parti di proprietà individuale

Dettagli